Sei sulla pagina 1di 2

ZIA DOROTHY

AUTORE: Luigi Ballerini


TITOLO: Zia Dorothy
GENERE: Narrativo
TEMPO: Recente
LUOGHI: Casa, Londra, Casa della Zia a Londra
TRAMA (fatti essenziali): Pietro un bambino di otto anni un giorno riceve un pacco
spedito dalla loro cara Zia Dorothy morta tre mesi fa !llora incuriositi Pietro e
Caterina, sorella maggiore, decisero di aprirla "l pacco conteneva una
comunissima #uppiera sempre della Zia Pietro decise di togliere il nastro adesivo
mentre Caterina leggeva la lettera che accompagnava il sacco La delusione di
Pietro, del fatto di trovare solo cenere nella #uppiera, fu grandissima ma subito
gra#ie a sua sorella scopr$ che non era, come poteva sembrare, comunissima
cenere ma era Zia Dorothy%
&uando torn' a casa la madre e le fu spiegato dell(arrivo dell(ospite si convoc'
immediatamente una riunione di famiglia dove fu deciso la sistema#ione dell(ospite
"ntanto a Pietro e a Caterina vennero in mente i ricordi dell(estate trascorsa con Zia
Dorothy che come sempre gli aveva stupiti) e in particolare a Caterina gli venne in
mente un ricordo importante: gra#ie a Zia Dorothy aveva conosciuto *tefano il suo
fidan#ato
+rascorsi due mesi dall(arrivo di Zia Dorothy, come da lei richiesto, tutta la famiglia
e *tefano andarono a Londra per versare le ceneri nel +amigi in un punto speciale
per Zia Dorothy che solo Pietro sapeva Dopo ,uell(addio pieno di lacrime furono
invitati a mangiare da !ndre-, il maggiordomo della Zia, proprio nel loro castello
&uesto libro non mi . piaciuto molto perch/ . abbastan#a confusionale
LE VACANZE AL MARE
Devo ammettere che, anche se non mi piace il mare, le vacan#e pi0
belle le ho trascorse l(anno scorso a 1atteo 2are che appunto
. una localit3 di mare
!nche se ogni anno ci andiamo, sempre con i soliti amici, non so
perch/ l(anno scorso ci siamo divertiti di pi0
4orse perch/ eravamo pi0 grandi e potevamo andare in giro da soli5
4atto sta per' che come ogni anno alle sette eravamo gi3 sugli scogli
a raccogliere granchi e gamberetti) poi li mostravamo hai tedeschi
vicino a noi, che commentavano nella loro lingua e naturalmente non
capivamo nulla
Dopo aver rilasciato la nostra pescata n mare giocavamo a pallavolo
e verso le dieci entravamo in ac,ua a giocare a palla volo o a
raccogliere conchiglie
2a ,uando era ora di uscire per andare a mangiare nessuno aveva
mai voglia perci' arrivavamo sempre in ritardo%
Per fortuna che i proprietari sono nostri amici e tutti i santi giorni
chiudono un occhio, an#i due%
Dopo mangiato o si andava alla sala giochi o i giocava, in albergo
con la -ii o col nintendo, e poi verso le due e me##a si andava in
spiaggia a giocare a bocce o a ping pong
!nche se i nostri genitori ci avevano vietato di entrare in ac,ua prima
delle ,uattro noi alle tre e me##a entravamo e uscivamo per le sei e
me##a ma solo perch/ bisognava prepararsi per la cena
4inito di mangiare o andavamo alla sala giochi, o a vedere i concorsi
di miss mamma, miss pap3,6, o si andava a ,ualche festa del paese
Per le undici e me##a, me##anotte dovevamo ritornare in albergo
perch/ i nostri genitori erano l$ ad aspettarci%
L(ultimo giorno nessuno voleva tornare a casa compresa me che,
come o gi3 detto non mi piace il mare