Sei sulla pagina 1di 16

Giovedì l’ExtraTerrestre Culture Visioni

INTERVISTA Il Pianeta Terra a rischio L’APPELLO A 80 anni dall’invasione CINEMA Stop alla censura di Stato
estinzione. Sabina Guzzanti spiega nazifascista della Jugoslavia vanno con la «Commissione dei 49».
il suo primo romanzo fantapolitico: riconosciuti i crimini di guerra italiani Ma che ne sarà dell’autocensura?
«2119-La disfatta dei sapiens» Davide Conti pagina 10 Giovanna Branca pagina 12

quotidiano comunista

 CON LE MONDE DIPLOMATIQUE


+ EURO 2,00

MARTEDÌ 6 APRILE 2021 – ANNO LI – N° 81 www.ilmanifesto.it euro 1,50

foto di Max Rossi

Italia/Libia
Intervista di Luciana Castellina a Maurizio Landini, segretario generale della Cgil:
Draghi a Tripoli
«Pandemia e transizione ecologica come transizione di sistema sono le sfide del movimento con mandato
dei lavoratori. In gioco è la democrazia, nei posti di lavoro e nella società» pagine 2, 3 «atlantista»
ALBERTO NEGRI

ome si esce dalla più

C grave sconfitta italia-


na del dopoguerra:la
distruzione del regime Ghed-
dafi voluta nel 2011 da Usa,
Francia e Gran Bretagna? Dra-
ghi, che di Medio Oriente e
Nordafrica mastica poco ma
segue alla lettera il « manua-
le» Biden-Blinken, ci prova.
— segue a pagina 15 —

Turchia
Critiche al progetto
di Erdogan, arrestati
10 ex ammiragli
In una lettera aperta 104 ex
vertici della Marina hanno cri-
ticato il progetto del Canale di
Istanbul. Il giorno dopo 10 am-
miragli sono stati arrestati

CHIARA CRUCIATI
PAGINA 7

TARANTO, UN BOATO POI L’INCENDIO NEL REPARTO «COLATA CONTINUA». ALLARME SICUREZZA Giordania
Un regolamento
Esplosione all’ex Ilva, tragedia sfiorata di conti reale
Poste Italiane Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. L. 46/2004) art. 1, c. 1, Gipa/C/RM/23/2103

camuffato da golpe
II Erano le 7,30 quando un for- riuscita incontrollata di acciaio stringenti», i Rappresentanti dei INTERVISTA AL SINDACO MELUCCI Più che un golpe un regola-
te boato ha scosso il reparto del- liquido, e ha fatto spostare i pul- Lavoratori per la sicurezza di mento di conti nella casa reale
la «colata continua» alla Acerlor- pitini presenti sulla linea, senza Fim, Fiom e Uilm hanno subito «Il premier riconverta l’acciaieria» giordana e il tentativo di disto-
Mittal di Taranto, a cui è seguito per fortuna causare feriti nel re- chiesto un incontro ad Arcelor- gliere dalla crisi. Il principe Ha-
un incendio spento dalla sezio- parto. «È stata sfiorata una trage- Mittal (che ha minimizzato l’en- II Il sindaco di Taranto Rinaldo ghi intervenga: accordo di pro- mzah agli arresti si difende
ne distaccata dei Vigili del Fuoco dia, gli operatori presenti sulla li- nesimo incidente) e chiamato in Melucci: «Scempio continuo: sa- gramma per la riconversione
presente all’interno della fabbri- nea sono salvi per miracolo» ac- causa i ministri dello sviluppo lute non garantita e incidenti green dell’acciaieria unica solu- MICHELE GIORGIO
ca. L’esplosione che si è verifica- cusa l’Usb. «Servono verifiche economico e del lavoro Giorget- sul lavoro. Lo stato ora ha anche zione. Nessun lavoratore lascia- PAGINA 9
ta in paniera ha causato la fuo- più accurate e manutenzioni ti e Orlando. LEONE A PAGINA 4 una responsabilità penale. Dra- to indietro». FRANCHI A PAGINA 4

VERTICE CON IL GOVERNO VACCINAZIONI all’interno Lele Corvi


Regioni in pressing Il record della Serbia
per le riaperture che guarda ad Est Nordstream Due aziende
italiane per il gasdotto
SEBASTIANO CANETTA PAGINA 6

Brexit Tumulti lealisti


in Irlanda del Nord
ENRICO TERRINONI PAGINA 6
II Valutare, in caso di migliora- II La Serbia adotta una strategia vin-
mento della curva, la riapertura su- cente acquistando tutti i vaccini sul
bito dopo il 20 aprile delle attività mercato: russi, cinesi, occidentali. In- Chicago Adam, ucciso
ora chiuse: è la posizione che le re- vece di attendere le scorte promesse
gioni ribadiranno giovedì al gover- da Bruxelles. E ora vanta più di 38 do- a 13 anni dalla polizia
no. Palazzo Chigi: «Si decide sulla si somministrate ogni 100 abitanti,
base dei dati elaborati settimanal- più del doppio della media europea. MARINA CATUCCI PAGINA 8
mente dall’Iss». POLLICE A PAGINA 5 ALESSANDRA BRIGANTI A PAGINA 5
2 la notizia del giorno martedì 6 aprile 2021

RITORNO AL FUTURO
LUCIANA CASTELLINA
Intervista
II In questo anno di pande-
mia abbiamo tutti imparato
al segretario
molte cose che non sapevamo.
Adesso sappiamo che la Terra è generale della Cgil
molto malata, che la stessa
umanità è a rischio di estinzio- Maurizio Landini,
ne. E anche il capitalismo, che
fino a ieri appariva trionfante, che scuote
è ormai privo delle sue arrogan-
ti certezze. Dello scenario apo- la confederazione
calittico che si intravede noi
non siamo più premonitori, sia- di Corso Italia:
mo noi stessi, ci piaccia o me-
no, protagonisti. Ne parliamo
con il segretario generale della
«C’è bisogno di
Cgil Maurizio Landini.
Pensi che della particolarità
un cambiamento
del tempo che viviamo ci sia
piena coscienza? Che il sinda-
radicale. Oggi
cato possa giocare in questo
quadro un ruolo anche diverso
siamo di fronte a
da quello del passato ( o forse
potremmo dire: recuperare in un quadro sociale
pieno il ruolo politico che ha
giocato nella storia del nostro completamente
paese?).
La pandemia ha messo dram- diverso»
maticamente in evidenza l’in-
sostenibilità dell’attuale model-
lo di sviluppo che ha portato al-
la rottura degli equilibri con la Maurizio Landini
natura. La diffusione del virus foto LaPresse
ha fatto emergere, in modo
drammatico, contraddizioni
peraltro presenti già da tempo
e ha accelerato la crisi della de-
mocrazia già in atto. Il lavoro si
è precarizzato e svalorizzato al
punto che si è poveri anche la-
vorando. Il potere decisionale
si è accentrato in mano di po-
chi. Contano di più grandi mul- tutto, al Piano del Lavoro, pro-
tinazionali che singoli Stati. So- posto da Di Vittorio nel dopo-
no diventati sempre più lonta- guerra. Ma penso anche all’a-
ni e impenetrabili i luoghi dove pice del “miracolo economi-
vengono assunte decisioni de- co”, nei primi anni ’70, quando
terminanti per tutti noi. Mi i metalmeccanici usarono la
chiedi se di tutto ciò vi sia piena forza, accumulata anche dalla
coscienza. Io sono certo di una spinta sessantottina, per su-
cosa: di fronte alla portata della perare l’orizzonte puramente
crisi che stiamo vivendo non si salariale delle rivendicazioni,
può tornare a fare, come pure per aggredire l’organizzazio-
qualcuno pensa, le stesse cose ne stessa della produzione, in-
di prima. C’è bisogno di un cam- taccare il potere padronale in

«Il tempo nuovo del s i


biamento radicale: di pensare a fabbrica e trascinare nel con-
un diverso modello di società. E flitto l’intera condizione uma-
anche il sindacato deve cambia- na del lavoratore - il suo abita-
re. È cresciuto in un mondo nel re, la sua salute, la scuola. Fu
quale i termini crescita, svilup- quando i Consigli di fabbrica
po, progresso tecnologico, dif- produssero anche i Consigli di
fusione del benessere coincide- zona che a loro volta spinsero
vano. Oggi siamo di fronte a un la creazione di preziosi organi-
quadro radicalmente nuovo: si smi: Medicina Democratica,
è spezzato quel rapporto che
sembrava scontato quanto li-
Magistratura Democratica, fi-
nanche Polizia Democratica.
Dalla pandemia la «nostra sfida per la transizione ecologica come transizione di sistema In
neare tra sviluppo e benessere. La proposta che tu hai avanza-
Inoltre la crescita deve misurar- to quando sei stato eletto se- agli uffici studi, ma definito bra prendere realmente sul se- cambiamento di tale portata la libertà della persona nel lavo-
si con un tema nuovo per il sin- gretario generale, di speri- coinvolgendo "la strada"? rio, vuole dire una nuova politi- serve il protagonismo delle la- ro. In sostanza si deve far si che
dacato e non solo: il concetto di mentare, accanto a quelli tra- Misurarsi con la grande questio- ca industriale che implica però voratrici e dei lavoratori. Biso- la Costituzione non rimanga
“limite”, che ci dice che le risor- dizionali di categoria, anche ne della transizione ecologica il passaggio dalla logica dell’ gna investire sul lavoro e sulla fuori dai cancelli dei posti di la-
se naturali – aria, acqua, la ter- un “sindacato di strada”, mi vuol dire battersi non per una "usa e getta" a quella basata sul- sua qualità, a partire dal supera- voro. Penso sia il momento di
ra stessa – non sono infinite. Oc- ha sollecitato a rivisitare quel- sommatoria indifferenziata di la manutenzione. E’ un campo mento della precarietà e dal di- un sostegno legislativo alla con-
corre prendere atto che il mo- le memorie. Tanto più interes- progetti e investimenti. Com- che offre grandi potenzialità ritto alla formazione perma- trattazione collettiva che dia va-
dello di crescita che si è affer- santi oggi che nuovi movimen- porta la definizione di un piano per nuovi settori di occupazio- nente e alla conoscenza. Un di- lidità erga omnes ai contratti col-
mato fino ad oggi mette in di- ti, nati dalle nuove contraddi- complessivo a partire dalla cen- ne. Naturalmente un nuovo ritto fondamentale se non si vo- lettivi nazionali. E di una legge
scussione la vita delle persone zioni prodotte dal sistema, tralità del lavoro e di una sua modello di sviluppo non è un gliono subire le nuove forme di sulla rappresentanza che rece-
sul pianeta o quanto meno la hanno fatto nascere sul territo- trasformazione. Questo vuole progetto illuministico che si ca- disuguaglianze, di cui l’esclu- pisca gli accordi interconfede-
sua qualità, innescando un nuo- rio inedite e dinamiche figure dire cambiare radicalmente la dall’alto. Si può attuare a con- sione dal sapere rappresenta la rali, sancisca il diritto di voto
vo meccanismo di selezione tra sociali che hanno proprie spe- l’attuale modello di produzio- dizione che ci sia un grande pro- forma più discriminatoria. I la- delle lavoratrici e dei lavoratori
ricchi e poveri. E’ questo il terre- cifiche forme di mobilitazio- ne e di consumo; passare dalla getto di cambiamento generale voratori devono poter dire la lo- per approvare gli accordi che li
no nuovo, difficile, su cui il sin- ne. Mettere in rete questi sog- produzione di beni di consumo che nasca dalla contrattazione ro, con competenza, sulla natu- riguardano, che certifichi la
dacato deve operare. Il tema di getti potrebbe arricchire il po- individuali a quella di beni col- nei posti di lavoro e nelle ver- ra degli investimenti, sugli indi- rappresentanza delle contro-
“cosa produrre, come produr- tere contrattuale di tutti, con- lettivi. Vuol dire occuparsi di ri- tenze territoriali. E che coinvol- rizzi delle imprese. Si tratta per- parti datoriali.
re, per chi produrre” diventa ferendo al sindacato una nuo- sanamento delle aree urbane, ga quelli che tu chiami nuovi ciò anche di pensare a nuove Il progetto di transizione ren-
decisivo se non si vuole che a pa- va preziosa centralità. L’ur- della mobilità collettiva, di suo- soggetti, movimenti, figure so- forme di democrazia economi- de necessarie riforme profon-
gare il conto della crisi sia il genza di definire un progetto lo, aria, sanità, formazione, ri- ciali, frutto delle contraddizio- ca, di sperimentare nuove for- de. Sarebbe grave se pensas-
mondo del lavoro. adeguato alla difficoltà che cerca, cultura. E soprattutto di ni di questo sistema. E che, non me di codeterminazione nelle simo che dovrà pensarci il Par-
È specialmente nei tempi di presenta la transizione ecolo- energie rinnovabili e di riuso c’è dubbio, bisogna provare a imprese, consapevoli che oggi lamento. In quella sede si mi-
transizione che il sindacato è gica non avrebbe forse biso- per impedire lo spreco. L’econo- “mettere in rete”, arricchendo è anche più acuta l’esigenza di surano i rapporti di forza in ba-
stato coinvolto nel dibattito po- gno, per esempio, di un nuovo mia circolare, ad esempio, che così la capacità contrattuale di una riflessione sulla contraddi- se ai quali si definiscono i pos-
litico generale. Penso, innanzi- Piano del lavoro, non affidato tutti citano ma nessuno sem- tutti. In secondo luogo per un zione tra il diritto di proprietà e sibili compromessi che poi le
caratterizzeranno. Così è sta-
to in passato, quando la sini-
Misurarsi con la grande questione ambientale comporta stra ha avuto la forza, pur
non stando al governo, di
strappare conquiste decisi-
la definizione di un piano complessivo a partire ve. Se oggi non otteniamo più
quasi niente è anche perché
c’è stata una delega che ha
dalla centralità dell’occupazione e di una sua trasformazione sottratto la politica ai cittadi-
ni e ha insterilito lo stesso
martedì 6 aprile 2021 la notizia del giorno 3

Il Covid ha messo in evidenza la rottura dell’attuale Dobbiamo diventare un soggetto attivo e aperto
modello di sviluppo con gli equilibri della natura al confronto per l’affermazione di nuovi diritti
tito che tormenta la sinistra:
sulla forma partito, se servono
o non servono, se contano or-
mai solo i movimenti o le orga-
nizzazioni di volontariato, sul-
la società civile spesso mitiz-
zata. Insomma: il “sindacato
di strada” potrebbe essere il
seme che dà forma alla speri-
mentazione di nuove forme di
democrazia organizzata che
colmino il pericoloso vuoto
che la crisi dei partiti di massa
ha lasciato. Un lavoro aggre-
gante, di rete, che potrebbe
costituire il terreno su cui pro-
viamo a ridar sostanza alla de-
mocrazia, a dare alla parteci-
pazione continuamente invo-
cata un riferimento chiaro.
Che è comunque la premessa
per ridar senso ai partiti. Non
voglio volare troppo alto, ma
penso che a partire da questo
tipo di esperienza si potrebbe
rilanciare la proposta di Gram-
sci di far crescere sul territo-
rio “consigli”, organismi emer-
si dal consolidamento dei mo-
vimenti in grado di ridurre l’au-
toreferenzialismo dei partiti e
di condizionare gli effetti dello Al recente sciopero dei rider foto di Aleandro Biagianti
storico esproprio della gestio-
ne della società operato dalla rienza concreta, deve saper pro- mi che è stata preceduta dalle a delegati di sito e di filiera, la-
burocrazia statale. Nel senso spettare un nuovo sindacato esperienze di Basaglia a Gorizia voratori cioè che tentano, a par-
che consentirebbe via via di confederale unitario, plurale, e a Trieste; il divorzio e la legge tire dalla loro funzione di rap-
riappropriarsene, anche rilan- partecipato, democratico. Oggi 194 che furono anche il frutto presentanza, di unire ciò che
ciando l’esperienza coopera- tra l’altro, c’è una condizione della crescita del movimento oggi è diviso. In secondo luogo
tiva, in qualche settore (l’ac- nuova, non scontata, ma che femminista che affermò il prin- “sindacato di strada” significa
qua, per esempio?) oggi ab- potrebbe consentire di andare cipio del riconoscimento della fare del sindacato un soggetto
bandonato all’arbitrio delle in quella direzione: non esisto- cultura di genere e della diffe- attivo entro un processo aperto
istituzioni statali. Poiché in no più le divisioni prodotte dal- renza; la straordinaria esperien- e più ampio attraverso il con-
questi giorni si celebrano i la guerra fredda. D’altronde, la za delle 150 ore. fronto e l’iniziativa con sogget-
150 anni della nascita di Rosa stagione più intensa della parte- Tu mi chiedi se oggi il “sinda- ti che possono contribuire a co-
Luxemburg, anche lei, come cipazione democratica, quella cato di strada”, rivisitando quel- struire progetti di trasformazio-
Gramsci, convinta della ne- degli anni ’70, ha coinciso pro- la memoria, possa contribuire ne della società e di affermazio-
cessità di accompagnare con prio con l’esperienza unitaria ad aprire una nuova stagione di ne di nuovi diritti. Questo vuol
nuove forme di democrazia di- dei consigli di fabbrica e dei democrazia e di partecipazio- dire, come Bruno Trentin ricor-
retta l’assetto politico, ho pro- consigli di zona. Le stesse rifor- ne. Ti rispondo con qualche dava spesso, costruire forme
vato a buttar lì nelle conferen- me strappate allora, quelle che considerazione. In primo luogo nuove di consultazione e colla-
ze che in sua memoria sono furono chiamate “riforme di proprio la frantumazione del la- borazione reciproca. Forme
state promosse, il tema “Ro- struttura”, non erano, come in- voro che ha fatto seguito alla nuove di rappresentanza, di or-
sa Luxemburg e il sindacato vece accade oggi, editti, ma il controffensiva capitalista degli ganizzazione, di partecipazio-
di strada di Landini”. Ho incon- frutto di una intelligente prati- anni ’80, ha messo in difficoltà ne, non certo sostitutivi degli
trato grande entusiasmo dei ca sociale: lo Statuto dei Lavora- la nostra stessa capacità di rap- istituti della democrazia dele-
compagni. tori del 1970 e lo sviluppo della presentanza. È una questione gata, ma suo arricchimento. Si

indacato
indacato»
Come ho già detto, il “sindaca- contrattazione collettiva, la ri- che in gran parte riguarda la po- tratta di problemi non solo ita-
to di strada” può aiutare a rico- forma sanitaria del 1978, che litica ma coinvolge anche il sin- liani, ma europei. E a quel livel-
struire un protagonismo del era il compimento delle lotte dacato. Bisogna allora pensare lo dobbiamo affrontarli, co-
mondo del lavoro, indispensa- operaie sulla salute in fabbrica e praticare forme di democra- struendo esperienze, e verten-
bile a far fronte dei grandi pro- e di una medicina alternativa zia capaci di raccogliere la com- ze, comuni, qualcosa che fino
blemi che abbiamo fin qui deli- praticata nei territori; la 180 plessità delle condizioni di lavo- ad oggi, diciamo la verità, abbia-
neato. Tanto più quando venia- per il superamento dei manico- ro. Si può, ad esempio, pensare mo fatto ancora assai poco.
mo da anni durante i quali la
partecipazione democratica è
n gioco la democrazia, nel lavoro e nella società» stata mortificata da una visio-
ne della politica che ha conside-
rato come unica bussola la "go-
scontro parlamentare. e dell’impegno per dare una ri- vernabilità e la manutenzione
Il “sindacato di strada” potreb- sposta collettiva a problemi di- tecnica” del sistema. Le molte-
be in effetti esser uno degli stru- versi. Proprio per via della fram- plici riforme istituzionali e co-
menti importanti per rivitaliz- mentazione, il territorio diven- stituzionali hanno tutte impli-
zare la mobilitazione della so- ta il luogo dove si possono in- citamente espresso un obbietti-
cietà. Perché oggi viviamo una contrare i lavoratori, in partico- vo: accentrare la decisione poli-
condizione molto diversa da lare quelli che vivono le condi- tica negli esecutivi, “liberare il
quella, ad esempio, degli anni zioni di maggiore disagio. Inol- campo da tutte le reti dei poteri
‘60. Allora c’era una omogenei- tre, la presenza sul territorio intermedi”. Le stesse forze pro-
tà nelle condizioni di lavoro. consente di aprire vertenze su gressiste e di sinistra sono state
Oggi non è più così. Le catene servizi, casa, trasporti, cultu- dentro questo processo e han-
degli appalti e dei subappalti, ra, tempo libero. È da lì che si no via via spezzato i fili della
le esternalizzazioni, le deloca- guarda al lavoratore e alla lavo- rappresentanza con il mondo
lizzazioni hanno prodotto un ratrice non solo in rapporto al del lavoro. La loro afasia dipen-
mondo del lavoro frammenta- loro lavoro ma anche alla loro de anche da questa rottura.
to e diviso. E ciò produce disu- complessiva condizione socia- Io penso invece che cambia-
guaglianze di reddito e di dirit- le. Significa vedere la connes- mento voglia dire dare vita ad
ti. La stessa solidarietà fra lavo- sione tra luoghi di lavoro e ciò un progetto di trasformazione
ratori non è più un dato sconta- che sta fuori, coglierne tutte le sociale che si sostanzia del rap-
to ma un elemento da ricostrui- dimensioni. porto concreto con le persone.
re. Oggi giocano un ruolo decisi- In questo contesto non pensi Anche per questa ragione rite-
vo strutture sindacali confede- che il “sindacato di strada” po- niamo fondamentale la tenuta
rali, orizzontali oltreché cate- trebbe in qualche modo costi- del rapporto unitario con Cisl e
goriali, indispensabili per riuni- tuire anche un’indicazione po- Uil. È un rapporto che va rilan-
ficare ciò che è stato diviso. Oc- sitiva nell’ormai asfittico dibat- ciato e che, nel vivo dell’espe- foto di Aleandro Biagianti
corre riscoprire il ruolo fonda-
mentale delle Camere del lavo-
ro, rinnovando la straordinaria
funzione che ebbero alla loro
Il «sindacato di strada» potrebbe essere uno degli strumenti
nascita, quando furono la sede
della costruzione della solida-
rietà tra persone che facevano
importanti per rivitalizzare la mobilitazione. Perchè oggi
lavori diversi o che lavoro non
lo avevano affatto, il luogo del-
la mutualità, della formazione
viviamo una condizione che non è più quella degli anni ‘60
4 la notizia del giorno martedì 6 aprile 2021

Per la sicurezza sul presenti in fabbrica» conclu- IL PUNTO


de il rappresentante dei me-
lavoro Fiom, Fim talmeccanici della Cgil. Tutto bloccato
«A conferma di quanto so-
e Uilm chiedono un steniamo da tempo, la condi- in attesa del
vertice ai ministri zione di sicurezza impianti-
stica è fortemente compro-
Consiglio di Stato
Giorgetti e Orlando messa ed è nettamente peg-
giorata con la gestione II L’ultimo aggiornamento
GIANMARIO LEONE Ami-Morselli» commenta in- dell’infinita vicenda Ilva è del 26
vece Francesco Rizzo coordi- marzo. Quel giorno il governo
II Erano le 7,30 di ieri matti- natore dell’Usb Taranto. ha promesso ai sindacati che i
na quando un forte boato ha «Non se ne può più, Il Gover- 400 milioni di Invitalia con cui
scosso il reparto di CCO/2 (co- no deve intervenire immedia- lo stato tornerebbe ad essere pro-
lata continua dell’Acciaieria tamente, allontanando chi prietario alla pari saranno versa-
2) del siderurgico AcerlorMit- con una gestione sciagurata e ti prima del 13 maggio, giorno
tal Italia di Taranto, a cui è se- superficiale». in cui il consiglio di stato si pro-
guito un incendio spento dal- «Assistiamo all’ennesimo nuncerà nel merito sullo spegni-
la sezione distaccata dei Vigi- episodio di una gestione che mento dell’area a caldo di Taran-
li del Fuoco presente all’inter- mette in discussione il futuro to.
no della fabbrica. L’esplosio- dello stabilimento stesso ma In realtà gli accordi con Arce-
ne che si è verificata in panie- soprattutto della sicurezza lor Mittal erano che i soldi fosse-
ra ha causato la fuoriuscita in- dei lavoratori» afferma il ro versati entro il 3 febbraio e il
controllata di acciaio liquido, coordinatore di Fabbrica del- ritardo ha portato alla messa in
ed ha fatto spostare i pulpiti- la Uilm, Gennaro Oliva. «Invi- mora dello stato da parte di Lu-
ni presenti sulla linea, senza tiamo tutti i responsabili e di- cia Morselli.
per fortuna causare feriti tra i rettori delle varie aree dello Allo stesso tempo però lo stes-
lavoratori presenti nel repar- stabilimento, a consegnare le so ministro Giancarlo Giorgetti
to. «È stata sfiorata una trage- chiavi dei reparti, con even- ha spiegato che «il piano indu-
dia in Cco, gli operatori pre- tuale dimissione di massa, striale ha necessità di un aggior-
senti sulla linea sono salvi nelle mani di chi è responsa- namento, da parte nostra inten-
per miracolo», accusa l’Usb. bile di questo disastro. E’ arri- diamo essere un interlocutore
Mentre leRappresentanti dei vato il momento di dire basta particolare, stiamo approfon-
Lavoratori per la sicurezza di a questa gestione». Da qui dendo il dossier perché ci sono
Fim, Fiom e Uilm, hanno subi- l’appello alle istituzioni: aspetti non chiarissimi».
to chiesto un incontro ad Ar- «Chiediamo al ministro Gior- In pratica «i soldi arriveran-
celorMittal per discutere del- gietti che fine abbia fatto il no, se al Mef giungeranno le ne-
le dinamiche dell'evento ed suo spirito a favore della sal- cessarie rassicurazioni nelle
individuare le necessarie con- vezza dei lavoratori. Al mini- prossime settimane, prima della
tromisure. Per le Rls «l’even- stro Orlando ed alla stessa In- sentenza attesa per metà mag-
to ma mette in evidenza la ne- vitata di intervenire imme- gio». L’obiettivo, ha sottolineato
cessità impellente di verifi- L’incendio di ieri nello stabilimento ArcelorMittal di Taranto foto Ansa diatamente con fatti concreti Gioretti, «è far lavorare l’’azien-
che più accurate e manuten- e non con le classiche chiac- da, non altro».

All’ex Ilva esplode


zioni più stringenti. In man- chiere» conclude il Coordina- Da parte sindacale invece la
canza di risposte operative e tore di Fabbrica Uilm. preoccupazione è molto alta.
gestionali - affermano le Rsl «Quanto avvenuto è la con- Fim, Fiom e Uilm sono tra mar-
dello stabilimento - non esite- seguenza di una situazione tello e incudine. Da una parte

la «colata continua»,
remo a rivolgerci nel rispetto nota da tempo, quella di una senza controparte aziendale
della tutela dei diritti dei lavo- fabbrica che ormai non fa più non possono trattare alcunché e
ratori agli enti di pertinenza manutenzioni agli impianti» giustamente denunciano l’azze-
esterni». dichiara Vincenzo La Neve, ramento della manutenzione e

tragedia sfiorata
L’azienda ArcelorMittal Ita- coordinatore di fabbrica Fim la bassissima produzione.
lia, attraverso una nota di po- Cisl. «Se l’azienda mette in Dall’altra senza certezze sull’a-
che righe, ha comunicato cassa integrazione manuten- rea a caldo e sull’ingresso del go-
«che nessuna interruzione tori e ispezionatori, se non verno non possono nemmeno
del ciclo produttivo, nè danni mette risorse adeguate sugli prendere impegni su un nuovo
al personale e agli operatori interventi da fare, è chiaro piano ambientale e ragionare su
degli impianti si sono verifi- Nell’acciaieria di Taranto un altro grave incidente mette a rischio che si va incontro a situazio- una riconversione.
cati». Ma il problema della si- ni come queste. Siamo stan- In più il clima a Taranto è pe-
curezza del lavoro «è un tema la vita degli operai. I sindacati accusano, ArcelorMittal minimizza chi di assistere a eventi del ge- sante. Pochi giorni fa l’Usb ha de-
al centro dell’azione sindaca- nere, il Governo deve interve- nunciato che l’azienda ha sospe-
le che, grazie al lavoro dei Rls nire immediatamente affin- so due lavoratori per «aver deni-
e degli Rsu della Fiom tra il servare i lavoratori operanti lavoratori del reparto di Ac- dente che in assenza di un ce- ché la multinazionale effet- grato la società» per un post su
2015-2018, ha consentito, at- dalle fonti di rischio - afferma ciaieria 2, è grazie al fatto che lere intervento del governo, tui tutti i lavori di manuten- Facebook che invitava a guarda-
traverso una serie di esposti Francesco Brigati, segretario oramai l'80% circa delle attivi- si rischia il collasso della fab- zione e di ambientalizzazio- re la fiction con Sabrina Ferilli
agli Enti esterni a tutela della provinciale della Fiom di Ta- tà vengono svolte in remoto brica e in questa fase la gestio- ne. Stop alle promesse e ai su una madre che combatte per
sicurezza e della salute dei la- ranto -. Infatti, se oggi non ci all’interno di un gabbiotto di ne Morselli non aiuta a risol- proclami, è ora di passare ai avere la verità sul figlio morto a
voratori, di allontanare e pre- sono state conseguenze per i protezione. È del tutto evi- vere le tante problematiche fatti». Taranto per inquinamento».

INTERVISTA AL SINDACO RINALDO MELUCCI durre a idrogeno servono 10 anni


ma se non succederà, sappia il go-
«È uno scempio, intervenga Draghi: verno che la comunità tarantina
è pronta a un lotta dura, anche
la riconversione è l’unica soluzione» L’area a caldo va chiusa,
giudiziaria fino a Strasburgo.
Quanti saranno gli esuberi? So-
no socialmente sostenibili?
è una questione sanitaria. Non sono un tecnico ma puntan-
MASSIMO FRANCHI che fra i lavoratori. Dal 2017 a og- governo è solo sindacale non va do a produrre a regime 6 milioni
gi la situazione è molto peggiora- bene perché certe ipocrisie devo- Impossibile avere «zero di tonnellate con forni elettrici e
II Rinaldo Melucci, sindaco di ta e ormai non ci fidiamo più del- no essere superate. Abbiamo bi- esuberi», ma con i soldi del idrogeno si può arrivare a 6 mila
Taranto, ennesimo incidente la Morselli, qualunque cosa dica. sogno di un tavolo con tutti gli at- addetti con 3-5 mila esuberi.
-per fortuna senza conseguen- Per questo lei chiede l’interven- tori istituzionali a partire dalla Recovery plan ed economia Conti però che già oggi con Mit-
ze- all’altoforno dell’ex Ilva. Lei to del governo a partire dal pre- nostra comunità per gemmare circolare nessuno dovrà tal abbiamo l’indotto locale de-
parla ormai apertamente di sidente Draghi. Ma in realtà il un accordo di programma, l’uni- sertificato - 6 mila addetti - e i 2
«scempio». Perché? governo deve ancora versare i co strumento per una soluzione essere lasciato indietro mila rimasti nell’amministrazio-
Perché ormai c’è una ricorrenza 400 milioni per diventare padro- definitiva e duratura. Rinaldo Melucci (Pd) ne straordinaria Ilva che sono in
di questi incidenti senza fine ne a metà dell’acciaieria. In verità anche i sindacati sono cassa integrazione a zero ore da
che non ci sorprendono più. Ora Il governo attende l’esito del con- insoddisfatti dai rapporti con uscire dal ricatto fra lavoro e am- re se ne vada perché come taranti- due anni.
che lo stato è tornato a far parte siglio di stato, ma gli accordi so- Giorgetti. Anche loro lamenta- biente che ora è la vertenza Ilva. ni siamo stanchi di questo limbo Sono quelli che dovrebbero fa-
del capitale dell’azienda è supe- no chiari: lo stato è azionista no di essere lasciati fuori da Lei prima accennava al pronun- in cui siamo da anni. re le bonifiche...
rata anche la questione morale, quanto meno alla pari già adesso. ogni discussione. ciamento del Consiglio di stato All’inizio del Conte Uno il mini- Ma non le stanno facendo. E qua
qui siamo ad una responsabilità Per ora l’interlocuzione con il go Guardi, la verità è che ogni ragio- del 13 maggio sulla sua ordinan- stro dell’economia in pectore si ritorna alla responsabilità del-
diretta davanti alla legge. La verno è stata cordiale, informale namento sul futuro dell’acciaie- za di spegnimento dell’area a del M5s Lorenzo Fioramenti in lo stato. Con il ciclo delle bonifi-
completa disaffezione del mana- ancorché insoddisfacente con il ria deve partire dall’evitare di rac- caldo. Che cosa si aspetta? un’intervista al manifesto parlò che in ottica di economia circola-
gement di Arcelor Mittal è sotto ministro Giorgetti. Noi crediamo contare balle: l’idea di "esuberi Se ne sentono tante, spero che di «riconversione» e che «nes- re i posti di lavoro da creare sono
gli occhi di tutti. Dal 2017 ad og- che nostro interlocutore debba zero" che continuano a propu- non siano veritiere. Mi auguro sun lavoratore sarà lasciato in- moltissimi.
gi la loro è stata un’operazione essere anche il ministro per la gnare i sindacati è impossibile. che il consiglio di stato sia auto- dietro». Poi cos’è successo? L’anno prossimo si ricandiderà
speculativa di tipo esclusivamen- Transizione ecologica Cingolani Perché la produzione sia sosteni- nomo e che legga le 60 pagine del Abbiamo avuto tanti ministri e sindaco col Pd? Come sono i
te finanziario che ha lasciato l’I- ma chiediamo che sia lo stesso bile serve riconfigurare l’intera Tar di Lecce che sono molto inno- se all’inizio abbiamo creduto che rapporti con Emiliano e Letta?
talia in ginocchio dal punto di vi- Draghi a dover intervenire. E allo acciaieria chiudendo l’area a cal- vative e partono da un principio Mittal avrebbe investito in que- Il Pd per fortuna è molto cambia-
sta della produzione di acciaio - stesso tempo ho fatto appello al do. Dopo di ché è chiaro che nes- basilare: ci deve essere un limite sta direzione, poi abbiamo subi- to. Dai 15 decreti Ilva di Renzi, già
accaparrandosi quote di merca- mio amico Roberto Speranza per- suno va lasciato indietro e quindi nel contemperare lavoro e salu- to capito che ci prendeva in giro. con Zingaretti siamo passati all’i-
to dai concorrenti, congelate in ché la questione è prima di tutto anch’io sono il primo a dire che te, e quel limite Arcelor Mittal lo La riconversione è necessaria, dea di fare di Taranto il paradig-
attesa di una ripresa - e l’intera sanitaria ed è la salute a dover servono ammortizzatori sociali ha superato da tempo. O Arcelor nessun piano B. Da un governo ma del Green new deal. Non sarà
comunità tarantina con lutti orientare ogni decisione perché per tutti. Serve tanta strada e tan- Mittal comincia seriamente a fa- che si professa ambientalista co- un problema mettersi intorno ad
continui sia fra la popolazione - diversamente stiamo scherzan- te risorse - che il Recovery plan re manutenzione, bonificare e ri- me quello Draghi mi aspetto una un tavolo puntando sui valori e
a partire dal quartiere Tamburi - do. Se il tavolo di confronto con il può dare - ma è l’unico modo per convertire la produzione, oppu- riconversione radicale. Per pro- non sulle clientele politiche.
martedì 6 aprile 2021 società 5

Regioni in pressing sul governo


IN ZONA ARANCIONE da oggi Abruz-
zo, Basilicata, Lazio, Liguria,
Marche, Molise, Sardegna, Sici-
lia, Umbria, Trentino Alto Adi-

per le riaperture dal 20 aprile


ge, Veneto, Bolzano e Trento; le
altre 9 regioni restano in rosso.
Sono stati 10.680 i nuovi casi Co-
vid registrati ieri su 102.795 test
(un numero molto basso che ri-
sente delle festività), l’indice di
Giovedì nuovo round tra governatori ed esecutivo. Palazzo Chigi: «Si decide in base alle stime dell’Iss» positività è quindi salito al
10,4%. I decessi sono stati 296. Il Il memoriale a Londra foto Ap
numero di ricoverati nei reparti
ADRIANA POLLICE PER PIANIFICARE le riaperture è Pasqua. Il cambio di passo ci sarà AD APRILE è prevista la consegna ordinari sale di 353 unità, por- GRAN BRETAGNA
necessario spingere sulle vacci- nel secondo trimestre per arriva- in Italia di 8 milioni di dosi, tando il totale a 28.785; nelle te-
II Valutare, in caso di migliora- nazioni. Ieri alle 15 erano re a 500mila vaccinazioni al gior- 400mila saranno del monodose rapie intensive sono ricoverati Johnson riapre
mento dei dati epidemiologici, 11.156.326 le dosi somministra- no». Entro il 30 giugno si attendo- J&J. Non sono abbastanza per in 3.737, con un incremento d
la riapertura subito dopo il 20 te, il 78,9% della fornitura pari a no 52,48 milioni di dosi: il totale raggiungere le 500mila sommi- 192 unità. In isolamento domici- tutto dal 12 aprile
aprile delle attività commerciali
ora chiuse: è la posizione che le
14.136.480 dosi (8.709.480 Pfi-
zer Biontech; 1.328.200 Moder-
comprende anche 7,31 milioni
di dosi Curevac che però non ha
nistrazioni al giorno entro il 20
aprile, come prevede la tabella
liare 537.574 persone.
Prorogate al 30 aprile le misu-
Non i viaggi esteri
regioni ribadiranno giovedì al ta- na; 4.098.800 Astrazeneca). Il ancora l’autorizzazione dell’E- del commissario Figliuolo. Se il re che regolano l’ingresso in Ita-
volo con il governo. «Bisogna piano originario prevedeva uno ma e 7,31 di Johnson & Johnson, personale sanitario è stato quasi lia (con la quarantena di 5 giorni II Con il 47,3% della popolazio-
cambiare l’approccio sulle misu- stock di 28 milioni di dosi, poi so- che l’autorizzazione ce l’ha ma tutto immunizzato, quello scola- e tampone obbligatorio) per chi ne già vaccinata con la prima do-
re perché funzionano poco - ha no arrivati i tagli (Astrazeneca inizia adesso a fornire i sieri. stico è al 68%. Sui 4.613.898 an- è stato nei paesi Ue. Si torna in se (ieri 26 morti e 2762 nuovi ca-
spiegato il governatore del Friu- ha consegnato un quarto di ziani over 80 ieri alle 15 risulta- classe da domani anche in zona si), la Gran Bretagna si appresta
li, Fedriga -. È più sicuro andare a quanto stabilito) e la stima è sta- vano aver avuto almeno una do- rossa fino alla prima media. Il go- ad uscire gradualmente dal lock-
pranzo in un ristorante all'aper- ta rivista a 15,69 entro il 31 mar-
10.680 i nuovi casi se in 3.818.771. Solo 963.930 per- vernatore pugliese Emiliano, vi- down. Dal 12 aprile, come ha
to con distanziamento o a casa zo, soglia non raggiunta. L’acce- su 102.795 test. sone tra 70 e 79 anni (su sta la presenza in regione della confermato ieri il premier Boris
di amici?». Nessuna Cabina di re- lerata annunciata ad aprile po- 6.055.926) ha avuto la prima inie- variante inglese al 92,9%, dome- Johnson, l’Inghilterra passerà al-
gia per adesso, fanno sapere dal trebbe slittare a maggio. «Abbia- Indice di positività zione. Eppure la ministra Lamor- nica ha firmato un’ordinanza la fase 2 della «roadmap per la li-
governo: «Sulla base dei dati ela- mo ricevuto - ha spiegato il sotto- al 10,4%. I decessi gese ha precisato: «Tra maggio e con cui riconosce alle famiglie la bertà», dando il via libera alla ria-
borati settimanalmente dall’Iss segretario alla Difesa, Mulè - 2,8 giugno dovremmo iniziare a vac- possibilità di chiedere la Dad si- perta di pub, parrucchieri ed affi-
verrà valutata la situazione sulla milioni di dosi nel weekend di sono stati 296 cinare anche i più giovani». no al 30 aprile. ni, palestre, piscine e negozi. Per
diffusione del contagio, sulle mi- quanto riguarda la ripresa dei
sure e i tempi necessari». Che si viaggi all’estero, programmata
traduce in nessuna trattativa po- in un primo momento per il 17
litica ma scelte fatte con la curva maggio, la decisione è invece sta-
pandemica alla mano. ta sospesa al momento, perché
LE POSIZIONI IN CAMPO restano le gli scienziati hanno suggerito
stesse: Pd, 5S e Leu schierati sul- cautela e avvisato Downing
la linea della prudenza, soprat- Street del rischio di intercorrere
tutto adesso che la variante in- in una terza ondata della pande-
glese non viene contenuta dalle mia peggiore della prime due.
misure da zona gialla; Lega, Fi e La roadmap era stata traccia-
Iv con i governatori di centrode- ta nei mesi scorsi e Johnson ieri
stra favorevoli a dare il via libera ha spiegato che «non vediamo se-
alle attività finora compresse co- gnali nei dati attuali per ritenere
me bar, ristoranti, parrucchieri, di dover deviare da questo pro-
musei e, da maggio, le palestre. gramma». «Ma - ha detto in confe-
«Ragioniamo su interventi mira- renza stampa - è attraverso la
ti e il governo dia indicazioni cautela e il monitoraggio dei da-
chiare sul nuovo scostamento di ti in ogni fase, e seguendo le re-
bilancio, almeno 20 miliardi» la gole, che speriamo, insieme, di
posizione del capogruppo Fi alla rendere irreversibile questa
Camera, Roberto Occhiuto. Sal- roadmap verso la libertà». In
vini vorrebbe un faccia a faccia ogni caso, ha puntualizzato
con Draghi, intanto attacca il mi- Johnson, «non verrà chiesto al-
nistro Speranza: «Riaprire le atti- cun "certificato" o "covid status"
vità fin da aprile, ovunque i dati alle persone che si recheranno
lo permettano. Ascoltiamo la in negozi o pub a partire da lune-
scienza, non l’ideologia che ve- dì, né pensiamo ad una cosa si-
de solo rosso». La replica dal ca- mile per la fase tre della road-
pogruppo di Leu alla Camera, Fe- map. L’idea però di uno status
derico Fornaro: «Non esiste un’i- sul vaccino può essere utile per i
deologia delle chiusure. I tweet viaggi a livello internazionale e
salviani hanno stufato». Roma, negozi aperti nelle vie dello shopping, chiusure dei negozi nelle vie minori foto LaPresse ci stanno pensando in molti».

ORDINARE TUTTI I SIERI IN COMMERCIO: LA STRATEGIA VINCENTE DI VUCIC

Vaccinazioni, il record della Serbia che guarda a Est. E corre per produrre
ALESSANDRA BRIGANTI no inoculate 8 mila dosi solo nel- migliaia di vaccini tramite il Co- già al prossimo obiettivo: tra- tica, ma di solidarietà, ripetono di gran lunga superiore alla me-
la fiera di Belgrado, uno dei più vax. Caso eccezionale nell’ecce- sformare la Serbia in un centro come un mantra da Belgrado, ac- dia rilevata in Europa occidenta-
II I numeri sono dalla parte di grandi centri vaccinali di tutta zionalità, quello del Kosovo, ul- di produzione dei vaccini che ne cusata di voler strumentalizza- le, pari a circa il 25%, e che dimo-
Belgrado, almeno per ora. Nella la Serbia. timo dei Paesi europei ad aver garantisca «una grande quanti- re le debolezze degli altri Stati stra quanto la disinformazione
spietata corsa ai vaccini, la Ser- Il confronto con i restanti Pae- ricevuto i vaccini, 24 mila dosi tà per noi e per la regione», ha di- per un ritorno di immagine. Par- e le fake news abbiano trovato ter-
bia finora ha adottato una strate- si della regione è impietoso. L’Al- di AstraZeneca nel quadro chiarato il presidente serbo ticolarmente discussa è stata la reno fertile in Serbia negli ulti-
gia vincente: rifornirsi veloce- bania è l’unico Stato, oltre alla dell’iniziativa dell’Oms. Pristi- Aleksandar Vucic da Abu Dhabi. possibilità offerta ai cittadini mi anni. Il secondo punto è poli-
mente e direttamente del nume- Serbia, ad aver avviato una cam- na è stata penalizzata dal ’sovra- Belgrado, infatti, ha stretto un della regione di vaccinarsi gra- ticamente più spinoso. Come
ro più alto possibile di tutti i vac- pagna di vaccinazione di massa, nismo vaccinale’ che caratteriz- accordo con Emirati Arabi Uniti tuitamente in Serbia, previa re- evidenziato dal Financial Times, il
cini sul mercato, russi, cinesi, oc- seppur a stento e in ritardo. Per za questa prima fase della vacci- e Cina per la costruzione di una gistrazione online. All’iniziati- meccanismo Ue di controllo alle
cidentali. Un caso unico nella re- il momento Tirana può contare nazione statunitense e dall’as- fabbrica in Serbia che dal 15 ot- va, promossa dalla camera di esportazioni dei vaccini potreb-
gione che al contrario contava su 290 mila dosi di AstraZeneca, senza dei rapporti con Mosca e tobre inizierà a produrre il vacci- commercio serba e riguardante be avere dei contraccolpi sulla
sulle scorte in più acquistate Pfizer, Sinovac e Sputnik V, ma Pechino che non riconoscono no cinese di Sinopharm. Lo stes- un lotto di vaccini AstraZeneca campagna vaccinale serba. Nel
dall’Ue e promesse da Bruxelles nelle prossime settimane do- lo Stato del Kosovo. A queste dif- so giorno il ministro per l’inno- in scadenza, hanno aderito mi- vertice di venerdì scorso i 27
agli Stati dei Balcani, e sul Co- vrebbero arrivare quantitativi ficoltà si è aggiunto il silenzio vazione e lo sviluppo tecnologi- gliaia di bosniaci, montenegri- hanno concordato tra l’altro dei
vax, il meccanismo dell’Oms più importanti grazie all’accor- eloquente della Turchia, che co serbo Nenad Popovic, annun- ni, macedoni, albanesi, persino controlli più stringenti sui vacci-
che garantisce l’accesso ai vacci- do stretto dal premier albanese non ha fatto mancare il suo so- ciava l’avvio della produzione qualche kosovaro, accorsi lo ni fabbricati in Ue ed esportati
ni per i Paesi a medio e basso red- Edi Rama in Turchia per la forni- stegno ai Paesi a maggioranza in Serbia dello Sputnik V entro scorso weekend in Serbia per ri- in Paesi terzi con un elevato tas-
dito, di cui l’Europa è uno dei tura di un milione di dosi del musulmana dei Balcani, Bosnia il 20 maggio. cevere il vaccino. Sarebbero so di immunizzazione. Una mi-
principali donatori. vaccino cinese Sinovac. e Albania, negandolo invece al Vucic non si è fermato qui. 22mila gli stranieri vaccinati fi- sura «orribile», ha lamentato Vu-
Il risultato è sotto gli occhi di Al pari dell’Albania, anche Kosovo a cui contesta l’apertu- Forte dei suoi 15 milioni di vacci- nora in Serbia, tra cui diversi mi- cic nell’intervista al quotidiano
tutti. Il governo di Belgrado ha Bosnia-Erzegovina, Montene- ra recente dell’ambasciata a Ge- ni ordinati e di 2.1 milioni di pri- granti presenti nel Paese. della City, che mette potenzial-
avviato – prima ancora dell’Ue – gro e Macedonia del Nord sono rusalemme. me dosi somministrate su una Nonostante il successo clamo- mente a rischio 450 mila dosi di
una campagna di vaccinazione dovute correre ai ripari, e in at- Mentre il resto dei Balcani ar- popolazione di 7 milioni di abi- roso della campagna vaccinale Pfizer prodotti in Europa, il cui
di massa che in Europa ha pochi tesa dell’Ovest, hanno iniziato ranca, quindi, Belgrado guarda tanti, la Serbia ha donato e ven- serba, Belgrado rischia ora di su- arrivo in Serbia è previsto in que-
eguali: terza dopo Regno Unito a guardare ad Est, a Russia e Ci- duto alcune migliaia di dosi a bire un’altrettanto clamorosa sto mese. Un’eventuale mossa
e Malta, la Serbia vanta più di na. Per l’Europa una vera e pro- quasi tutti i Paesi confinanti, battuta d’arresto principalmen- di Bruxelles in questa direzione
38.5 dosi di vaccino sommini- pria debacle: in difficoltà per i
Somministrate consentendo loro di mettere in te per due motivi. Il primo è lo avrebbe un valore più simbolico
strate ogni 100 abitanti, più del continui tagli alle consegne de- 38.5 dosi ogni 100 sicurezza parte del personale sa- scetticismo diffuso tra i cittadi- che reale: non compromettere
doppio della media europea, fer- stinate ai propri cittadini, Bru- nitario alle prese con una “pre- ni rispetto ai vaccini. Secondo la campagna vaccinale serba,
ma a 17. Il picco maggiore si regi- xelles non ha condiviso alcuna abitanti, più occupante” impennata di conta- uno studio citato dall’Economist, ma dimostrare a Belgrado che
stra nella capitale dove è stato scorta in più coi Balcani dove so- del doppio della gi, come denunciato dall’Oms infatti, il 70% dei serbi crede ad oscillare tra Est e Ovest può an-
vaccinato circa il 32% dei cittadi- lo nell’ultima settimana sono nelle scorse settimane. almeno una teoria del complot- che avere degli effetti collatera-
ni: ogni giorno in media vengo- arrivati i primi lotti da poche media europea Non una questione di geopoli- to sulla pandemia, percentuale li. Vucic è avvisato.
6 europa martedì 6 aprile 2021

Nordstream, due aziende


italiane per aggirare le sanzioni
La «Deutsche Welle» svela come Mosca riuscirà a completare la pipeline sotto al Baltico

Incidenti a Newtownabbey, alla periferia di Belfast

IRLANDA DEL NORD


La Brexit agita Belfast,
tre notti di tumulti
ENRICO TERRINONI ricana che ha dato a intendere
di voler difendere a tutti i costi
II Alla vigilia del centocin- gli accordi di pace, scalda gli
quesimo anniversario della Ri- animi della comunità unioni-
volta di Pasqua del 1916 - even- sta ormai da settimane. Ma no-
to fondativo dell’Irlanda mo- nostante i diversi atti intimida-
derna - e a ventitré da quello tori, i graffiti minacciosi e le sfi-
degli accordi del Venerdì san- late in stile paramilitare per i
to del 1998, che hanno sanci- quartieri di Belfast, non si era-
to l’inizio del processo di pace no ancora viste le reazioni vio-
in Irlanda del Nord, per la ter- lente di questi giorni.
za notte consecutiva domeni- Reazioni sollecitate anche
ca si sono accese di fuoco le dalla decisione, da parte degli
strade del paese. inquirenti, di lasciar cadere
Il primo scenario dei tumul- tutte le accuse nei confronti
ti, venerdì scorso, era stato di ventiquattro membri di
Belfast, e nello specifico l’area Sinn Féin che, a detta dei parti-
lealista e centralissima di San- ti unionisti, avrebbero infran-
dy Row. Gruppi di giovani ave- to le regole anti Covid, parteci-
vano lanciato molotov e mat- pando in massa al funerale di
toni contro gli agenti di poli- uno degli storici leader del re-
zia e divelto tombini, mante- pubblicanesimo e dell’Ira, Bob-
nendo alta la tensione per by Storey, il 30 giugno scorso.
La nave posatubi russa Akademik Cherskiy a largo di Wismar, città sul Mar Baltico nel Meclemburgo-Pomerania occidentale foto Ansa molte ore. A queste violenze A seguito di questa decisione,
si erano aggiunte quelle nelle che prendeva in considerazio-
SEBASTIANO CANETTA tratti superiori a 850 mila euro bra della geopolitica mondiale». duta da Carlo Zordanazzo, im- zone lealiste di Derry, per un ne indagini secondo cui le re-
Berlino con il consorzio controllato da Sconosciuto fino allo scorso piega come sales-manager Stefa- bilancio totale di 27 agenti fe- gole erano invece state rispet-
Gazprom finisce automatica- 12 settembre, data del trasferi- no Necchi, general-manager riti, 15 a Belfast e 12 a Derry. tate in toto, la leader del Dup e
II Il Nordstream made in Italy. mente nella lista nera dell’am- mento dei sistemi ad aziona- Edoardo Zordanazzo e responsa- Il giorno successivo i tumul- prima ministra nordirlandese,
Ovvero come la Russia ha aggira- ministrazione Biden. Chirurgica mento idraulico dell’azienda bile vendite Ruslan Mingaviez. ti erano proseguiti spostando- di concerto con tutti i maggio-
to le sanzioni Usa sul gasdotto nell’applicare la ritorsione finan- Nuova Patavium dalla Russia al- L’impresa ha una filiale operati- si in periferia, a Newtonab- ri partiti unionista, avevano
grazie a due aziende del Lombar- ziaria a chiunque collabori a co- la Germania per l’installazione va negli Emirati Arabi Uniti: bey, nei dintorni di Belfast, e a chiesto espressamente le di-
do-Veneto. Un’inchiesta giorna- struire la «più pericolosa arma sulla Akademik Cherskiy. Secon- Nuova Patavium Sharjah Bran- Carrickfergus nella contea di missioni del capo della polizia,
listica svela per la prima volta il strategica di Putin in Europa». do i documenti doganali russi il ch con sede nella zona-franca di Antrim, dove individui spesso Simon Byrne. Richiesta rispedi-
trucco che consentirà a Mosca Dal Veneto e dalla Lombardia valore della fornitura è di 1,1 mi- Hamriyah, nel porto di Sharjah. dal volto coperto hanno prose- ta prontamente al mittente.
di completare la pipeline sotto alla Russia, dalla Russia alla Po- lioni di dollari. Il prezzo stride pe- Vanta oltre 40 dipendenti, nel guito nel lancio di numerose Esiste una terza motivazio-
al Baltico nonostante l’embar- merania Occidentale. I cronisti rò con le bolle di accompagna- curriculum spiccano i lavori in molotov e mattoni, dando al- ne che spiega parzialmente i
go di Washington. Facendo della Deutsche Welle hanno rico- mento dei macchinari all’arrivo 18 Paesi tra cui Egitto, India, Ara- le fiamme cassonetti e dan- tumulti tra i giovani lealisti,
emergere i dettagli dell’indi- struito il percorso partendo dal in Russia: due consegne separate bia Saudita, Spagna, Olanda, ol- neggiando auto. Nelle due lo- istigati ad arte da personalità
spensabile supporto tecnico ita- database di Import-Genius che entrambe inferiori a 200 mila dol- tre a Germania e Russia. I prodot- calità i riot sono andati avan- della galassia del lealismo pa-
liano, non esattamente in linea certifica la consegna a settem- lari. È solo la prima anomalia. ti di punta sono le macchine per ti, sebbene con minore inten- ramilitare e da noti blogger, e
con l’atlantismo intransigente bre 2020 nel porto di Mukran, LA SECONDA È CHE subito dopo l’i- rivestire e piegare i tubi, centrali- sità, anche nella serata di do- in un certo senso legittimate
del ministro degli Esteri Luigi di nell’isola di Rügen, dei macchi- nasprimento delle sanzioni Usa ne idrauliche, e morsetti per le li- menica causando quattro feri- dalla retorica del Dup che, pri-
Maio e del presidente del Consi- nari per completare l’ultimo 5% la Nuova Patavium non spedisce nee esterne. ti tra i poliziotti. ma favorevole alla Brexit, ave-
glio Mario Draghi. del condotto, circa 120 chilome- più alla società Akademik Cher- ANCHE LA LODIGIANA Opus Srl è A Derry, nell’area unioni- va poi firmato il protocollo,
CARTE DOGANALI ALLA MANO, nero tri. Il materiale proviene da Ita- skiy ma alla Spb di San Pietrobur- una realtà conosciuta, da oltre sta di Waterside a Derry, altre salvo poi scagliarvisi contro
su bianco ufficialmente: l’asse lia e Paesi Bassi. Il valore com- go, micro-impresa con tre dipen- 30 anni figura tra i player di pri- proteste violente, ma senza fe- per motivi di consenso. Que-
energetico fra Germania e Rus- plessivo è di circa 10 milioni di denti che negli ultimi anni ha mo piano nella costruzione e re- riti, nella serata di domenica sta è data da un’azione delle
sia passa anche per l’Italia con il euro. Il destinatario è la società cambiato più volte sede e ragio- visione degli accoppiatori neces- hanno fatto crescere l’allar- forze di polizia che nei giorni
minimo di pubblicità e il massi- Akademik Cherskiy, succursale ne sociale. Attualmente, per sari ad allineare le condotte di me tra politici e capi delle for- passati avevano sequestrato
mo del profitto. Un affare milio- regionale di Gazprom, proprieta- quanto valga la licenza, si do- Gnl e petrolio. Il presidente è ze dell’ordine, anche perché partite di droga a membri del-
nario proprio sotto il naso degli ria dell’omonima nave posacavi. vrebbe occupare dell’installazio- Giuliano Bergamaschi, direttore vi hanno partecipato in lar- la Uda (Ulster Defence Associa-
americani. Se non fosse che nel Tra i fornitori spiccano le impre- ne di sistemi antincendio negli Simone Bergamaschi, sales-ma- ghissima parte giovanissimi tion) di Sout East Antrim, una
caso del Nordstream-2 business is se Nuova Patavium Srl con sede edifici. nager Alessandra Emmanuele. tra i dodici e i diciott’anni. cellula impazzita del gruppo
not business: chiunque stipuli con- in via Sant’Antonio 48/50 a Veg- Oltre alla Nuova Patavium i Nessun segreto neppure sulla Diversi appaiono i motivi paramilitare ancora attivo. La
giano (Padova) e Opus Srl, via russi hanno acquistato attrezza- posacavi Akademik Cherskiy, scatenanti. Primo tra tutti il fazione è ritenuta aver sobilla-
Mantovana 18 a Ospedaletto Lo- ture anche dalla società Opus lunga 150 metri, di proprietà di malessere dovuto al protocol- to, in parte perlomeno, le pro-
Al potere fino al 2036, digiano (Lodi). nel Lodigiano. In questo caso il Gazprom, costruita tra Shan- lo che sancisce di fatto lo spo- teste violente avvenute a Car-
Davvero «ogni pezzo di attrez- valore risulta pari a 1,2 milioni ghai e Singapore, varata nel stamento del confine dogana- rickfergus.
Putin firma la legge zatura ha una sua storia» come di dollari. Altro dato che non col- 2015 con il nome di Jascon 18. A le tra Irlanda e Inghilterra sul Sul versante politico, Sinn
Il presidente russo Vladimir recita lo spot commerciale lima: corrisponde a dieci volte la febbraio 2020 Mosca ha ordina- mare, protocollo ideato per Féin e i partiti che fanno rife-
Putin ha firmato la legge dell’impresa padovana ripreso cifra dichiarata al momento to al suo comandante di lasciare proteggere gli accordi del Ve- rimento alla comunità repub-
che gli permetterà di da Dw. «La nostra inchiesta rive- dell’esportazione dall’Italia. Nachodka, nell’Estremo Orien- nerdì Santo - che sono a tutti blicana, con lo Sdlp in pri-
presentarsi per due la come l’ultima tecnologia di Dagli uffici delle due imprese te russo, e di fare rotta per il Ca- gli effetti un trattato interna- mis, hanno chiesto ai politici
ulteriori mandati precisione per i tubi del Nord- per adesso nessuno risponde al- po di Buona Speranza e da lì nel zionale - e per evitare il ritor- unionisti di smetterla con la
presidenziali, aprendo la stream sia italiana. Una notizia le domande sulle differenze di porto tedesco di Sassnitz. La na- no a un confine duro tra le loro retorica incendiaria e di
strada alla possibilità per il notevole, dato che le sanzioni prezzo, nonostante si tratti di at- ve è approdata in Germania a due Irlande. Il protocollo, fir- mostrare leadership in un
leader sessantottenne di Usa colpiscono chiunque sia trezzature in libero commercio giugno, perfettamente in tempo mato dal governo di Boris momento tanto critico.
rimanere al Cremlino fino al coinvolto nei lavori con contrat- prodotte da realtà note nell’uni- per il retrofit con la tecnologia ita- Johnson d’intesa con la Ue, e Nell’unionismo si sono mol-
2036. La legge era già stata ti superiori al milione di dollari. verso delle pipeline. Nuova Pata- liana iniziato a settembre. caldeggiato fortemente dalla tiplicate voci che invitano alla
approvata in Parlamento Per questo motivo la società sviz- vium, fondata nel 1991, è presie- Un’ottima notizia per Mosca nuova amministrazione ame- calma. Tra queste quella della
dopo gli emendamenti alla zera Allseas nel 2019 aveva ritira- e Berlino che premono per chiu- prima ministra, Arlene Fo-
Costituzione confermati col to la sua nave dal Baltico. I russi dere il raddoppio del loro ga- ster, che chiede ai giovani di
referendum del 2020, allora hanno richiamato la Aka-
Dal Veneto sdotto proteggendo finanziaria-
A scatenare «non partecipare a disordini
stabilisce un limite ai demik Cherskiy dall’Oceano Pa- e dalla Lombardia mente le imprese nazionali la rabbia perché porteranno solo a con-
mandati presidenziali, ma cifico ma non avevano le attrez- coinvolte nella costruzione. danne penali e che dannegge-
si applica anche al zature adatte. Allora hanno alla Russia, e da lì Molto meno per i fornitori privi dei giovani lealisti ranno le loro vite». Ha fatto
presidente in carica, senza adattato la nave con la tecnolo- alla Pomerania dell’ombrello russo-tedesco, anche l’accordo poi appello ai «genitori affin-
tenere conto dei gia italiana, aggirando gli che si bagneranno con la piog- ché facciano la loro parte e
mandati già espletati. americani. Un trucco all’om- Occidentale gia di sanzioni Usa. sul confine proteggano i propri figli».
martedì 6 aprile 2021 internazionale 7

LA VISITA MENTRE SI ASSISTE A UNA ESCALATION DI OMICIDI POLITICI comandante delle forze
"Al-Saiqa" sono state arrestate
L’Italia ha fame di gas e ricostruzione: Draghi da oggi in Libia due persone, ma la polizia cer-
ca anche un terzo uomo. A Ben-
gasi lo stato di allerta è alto, ma
ROBERTO PRINZI liani a «stabilizzare il Paese». stato nordafricano. Draghi arriva in una Libia do- uscire definitivamente dalla ciò non è bastato a impedire il
Roma lavora con il Governo L’Italia, intanto, opera già ve restano accese le tensioni tra scena politica Haftar. sequestro della figlia di al-Bara-
IIAvrà il suo gran da fare il pre- transitorio di unità nazionale nella ricostruzione dell’aero- il generale cirenaico Haftar e La tensione politica la si re- si, l’attivista uccisa lo scorso
mier Mario Draghi in visita oggi del premier Debaiba per un for- porto di Tripoli devastato da Nadori, il capo di Stato maggio- spira però soprattutto nelle novembre sempre in città.
in Libia: Roma, infatti, si candi- te partenariato nel campo della due guerre (quella del 2014 e re del suo esercito (l’Enl). strade del Paese dove gli omici- La scia di sangue riguarda pe-
da a giocare un ruolo importan- transizione energetica che in- del 2019-20) nel tentativo di ria- Non pago del fallimento mili- di mirati e i sequestri conti- rò anche la Tripolitania: negli
te nella fase della ricostruzio- cluda anche una rilevante com- prirlo ai voli con il resto del tare contro Tripoli (2019-2020), nuano indisturbati ormai da ultimi 7 giorni sono stati assassi-
ne libica sia per quello che ri- ponente di innovazione tecno- mondo. Il progetto dal valore di Haftar vorrebbe arrestare il se- tre mesi. Il più grave episodio nati un leader delle milizie di
guarda le infrastrutture locali logica e know-how: l’obiettivo è 79 milioni di euro vede protago- condo per presunta «disobbe- di violenza è avvenuto in Cire- Zawiya, uno sfollato a Ras Ajdir,
che per il settore energetico. La rendere la Libia non solo legata nista il consorzio Aeneas, men- dienza agli ordini militari». Ma naica (Libia dell’est) lo scorso un muezzin a Beni Walid e un
doppia visita ravvicinata del mi- agli idrocarburi, ma anche alle tre Enav già da tempo coopera Nadori, riferisce Agenzia Nova, 24 marzo quando è stato ucci- poliziotto a Tripoli. Nella capita-
nistro degli Esteri di Maio in energie pulite. Proverà a soddi- con le autorità locali per per- avrebbe dalla sua il potente pre- so Werfalli, il «boia» ricercato le, inoltre, è stato rapito anche
terra africana (21 e 25 marzo) sfare queste esigenze l’Eni, il mettere l’erogazione dei servizi sidente del parlamento Saleh dalla Corte penale internazio- Jamal Adas, il capo del Comita-
aveva reso palese gli appetiti ita- primo produttore di gas nello relativi alla navigazione aerea. con il chiaro obiettivo di fare nale (Cpi). Per l’uccisione del to per la società civile.

VIAGGIO DI MICHEL E VON DER LEYEN


Migranti e diritti umani,
missione Ue ad Ankara
CARLO LANIA

II Più che il vertice del disgelo,


come è stato presentato con forse
un po’ troppa enfasi, quello di og-
gi del presidente del Consiglio eu-
ropeo Charles Michel e della presi-
dente della Commissione Ue Ursu-
la von der Leyen in Turchia asso-
miglia piuttosto a un viaggio della
speranza: quella di riuscire a con-
vincere Recep Tayyip Erdogan a
stringere un nuovo patto sui mi-
granti simile a quello siglato il 18
marzo del 2016 che permise di
bloccare la fuga dei rifugiati siria-
ni verso l’Europa. In mezzo, i due
leader europei proveranno anche la politica estera, Jospeh Borrell,
a parlare di rispetto dei diritti al termine del consiglio europeo
umani in un Paese che ha appena del 25 marzo. «Ho individuato un
abbandonato la convenzione di paio di misure con un approccio
Istanbul contro la violenze sulle binario: da un lato misure positi-
donne e dove ieri dieci ex ammira- ve e, dall’altro, misure che posso-
gli sono stati arrestati per aver no essere prese se la situazione
Il progetto del Kanal Istanbul in un’infografica nel sito governativo dedicato al piano infrastrutturale scritto una lettera critica nei con- dovesse ribaltarsi».
fronti del presidente turco, men- Oggi la Turchia ospita più di 4

«Il Kanal Istanbul è pericoloso»


tre per domani è prevista la chiu- milioni di rifugiati, 3,6 milioni
sura di uno dei tanti processi per il dei quali sono siriani. In questi
fallito golpe del 2016 con senten- cinque anni i rifugiati ricollocati
ze che, è facile immaginare, non in Europa sono stati 28.621, men-

Arrestati10exammiragliturchi
saranno lievi. tre 2.140 sono quelli riaccolti do-
Cinque anni dopo l’accordo po essere sbarcati illegalmente
raggiunto tra Ankara e Bruxelles in Grecia. La situazione è però
grazie alla regia della cancelliera cambiata a febbraio 2020, con la
Merkel, l’Europa dunque ci ripro- decisione di Erdogan di mettere
va. Il viaggio di oggi è stato prece- fine all’accordo aprendo le fron-
Subito incarcerati i firmatari della lettera contro il mega progetto. Erdogan: «Golpisti» duto da una marcia di avvicina-
mento cominciata a gennaio dal-
tiere del Paese. Un numero, so-
prattutto, fa paura a Bruxelles ed
la Turchia che, nonostante sia al- è quello che registra il crollo dei
CHIARA CRUCIATI re associazioni e comitati di cupazione dei 104 ex vertici del- za dello Stato e l’ordine costitu- lergica alle critiche europee, ha migranti fermati dalle autorità
quartiere che temono già un la Marina, violerebbe la Conven- zionale. Hanno perso subito la smorzato i toni polemici nei con- turche: nel 2019 furono 454.662,
II A mezzanotte del 3 aprile è boom di bustarelle – avrebbe ef- zione di Montreux. O meglio, la pensione, annullata ieri. fronti di Bruxelles accompagnan- contro i 122.302 del 2020, una
stata resa pubblica una lettera fetti significativi su una città da bypasserebbe perché quel tratta- ESPONENTI DEL GOVERNO si sono do questa nuova disponibilità al flessione dovuta principalmente
aperta di critica al mega proget- 15 milioni di abitanti. Tra que- to copre solo lo stretto dei Darda- spesi in aspre condanne: «È un dialogo con l’impegno a fermare alla volontà di Erdogan di punire
to governativo del Canale di sti un decremento notevole nelli e il Bosforo. Lo ha detto Er- golpe politico», ha detto Erdo- le perforazioni nel Mediterraneo, l’Europa perché, a suo dire, non
Istanbul. Ieri dieci ex ammiragli nell’approvvigionamento di ac- dogan ieri: resteremo nella con- gan. Eppure tra gli arrestati ci so- a riprendere i colloqui interrotti avrebbe mantenuto gli impegni
turchi sono stati arrestati per qua potabile e la riduzione venzione «finché non ne trove- no anche nazionalisti di ferro, con la Grecia e a riavviare i nego- presi versando solo 3,6 miliardi
averla firmata. Facciamo un pas- dell’ultima area verde di Istan- remo una migliore». come Cem Gurdeniz, il teorico ziati con Cipro. di euro dei 6 promessi nel 2016
so indietro: il presidente Erdo- bul, la foresta della promessa Firmata nel 1936, garantisce della Patria Blu, la dottrina – re- Un atteggiamento giudicato (cifra contestata da Bruxelles che
gan ha un pallino fisso, aprire un del sultano Mehmet II, una vol- il transito di navi civili nei due sa pratica da Erdogan – di am- positivamente dall’Ue, anche se parla invece di 4,1 miliardi già im-
canale a sinistra del Bosforo per ta presa Costantinopoli: «A passaggi di mare sia in tempo di pliamento delle acque territoria- non è mancata la prudenza: «La si- pegnati mentre il resto verrà spe-
incrementare il flusso commer- chiunque taglierà un ramo del- pace che di guerra e limita l’ac- li turche nell’Egeo a scapito di tuazione resta delicata», ha infat- so in contratti entro il 2023).
ciale tra il Mar di Marmara a sud la mia foresta, taglierò la testa». cesso delle navi militari di paesi Cipro e della Grecia. ti spiegato il rappresentante per Michel e von der Leyen non si
di Istanbul e il Mar Nero a nord. UN ECOCIDIO, lo definì al National terzi. Secondo i firmatari della presentano comunque a mani
Ci pensa dal 2011. Non è solo un Geographic tre anni fa Cihan Ba- lettera aperta, Montreux ha per- vuote da Erdogan. I due leader san-
pensiero: a fine marzo il governo syal, accademico e membro del messo alla Turchia di restare Ieri nuova udienza, per Zaki poche speranze no di poter promettere al presi-
ha approvato il piano. Northern Forests Defense, a cui neutrale durante la Seconda dente nuovi finanziamenti visto
Il «folle progetto», così defini- si aggiungerebbe il trasferimen- guerra mondiale, evitando un Ieri si è svolta l’ennesima che i 27 hanno chiesto alla Com-
to dallo stesso Erdogan che lo to forzato di decine di migliaia conflitto devastante per una na- udienza per il rilascio o la missione di presentare una propo-
considera uno tra i più strategici di persone e la perdita di sosten- zione all’epoca appena nata. conferma della detenzione sta per finanziare l’assistenza ai
dei suoi mega piani infrastruttu- tamento per contadini e pesca- IL KANAL ISTANBUL apre nuovi sce- cautelare per Patrick Zaki, lo profughi siriani. Ma non è detto
rali, sta per partire. Il Kanal Istan- tori. Al loro posto grattacieli e re- nari. A preoccupare gli ex ammi- studente dell’Università di che i soldi saranno sufficienti. Er-
bul, in stile Suez e Panama, sidenze di lusso, che hanno già ragli sono la riduzione della so- Bologna in carcere in Egitto dogan è già tornato alla carica
avrebbe una lunghezza di 45 km fatto impennare i prezzi delle vranità turca e la possibile milita- dal 7 febbraio 2020. chiedendo l’ingresso della Tur-
e un costo stimato di 9,2 miliardi abitazioni (da 25 dollari al me- rizzazione del Mar Nero con quel I diplomatici presenti (di chia nell’Unione europea e la libe-
di dollari. Permetterebbe il tran- tro quadro a 800). Nel 2013 i resi- che ne consegue in termini di Italia, Francia, Canada e Stati ralizzazione dei visti per i suoi cit-
sito di 160 navi al giorno, allegge- denti denunciarono il governo tensioni internazionali. La presa uniti) non sono stati fatti tadini, due punti che, più dei sol-
rendo il Bosforo, tra i più affolla- per gli espropri subiti e i risarci- di posizione (che è seguita a una entrare nonostante avessero di, sarebbero preziosi per lui sul
ti del mondo (53mila navi l’an- menti bassi, senza successo. Infi- lettera simile firmata il 2 aprile il permesso della corte. La decisione è attesa per oggi o fronte politico interno. Una que-
no, contro le 19mila di Suez). ne, ed è qui che risiede la preoc- da 126 ex ambasciatori turchi) domani. Ma la legale di Patrick, Hoda Nasrallah, si dice stione delicata, visto che l’Europa
LA LISTA DEI DUBBIOSI è lunga, non è piaciuta al governo né a pessimista dopo un anno e due mesi di prolungamenti è divisa nell’atteggiamento da as-
quanto quella delle criticità. In- una magistratura sempre più er- della detenzione, prima di 15 giorni e ora di 45: «Non credo sumere verso Ankara, con Grecia
gegneri, ambientalisti, attivi-
Un duro colpo alla doganizzata: il procuratore capo nella scarcerazione visti i continui rinnovi - ha detto e Francia che, al contrario di Ita-
sti, militari in pensione, il sin- convenzione di di Ankara ha aperto un fascicolo all’Ansa - È in un pessimo stato psicologico. Non c’è stato lia, Germania e Spagna, sono con-
daco Imamoglu non lo voglio- e un giorno dopo 10 ammiragli tempo per stargli vicino». La difesa ha annunciato di voler trarie all’ipotesi di un’apertura.
no e protestano da un bel po’. Montreux. E grave in pensione finivano in manette tentare una nuova strategia: chiedere la sostituzione del Gli esiti dell’incontro di oggi ver-
Per tanti motivi. Il canale e il impatto sia sociale e altri quattro venivano convoca- collegio giudicante. «La situazione è veramente urgente», ranno esaminati nel prossimo ver-
piano urbanistico – decisi vio- ti per essere interrogati. Sono ac- ha detto ieri Amnesty International. «Non molliamo», il tice Ue di giugno, e c’è da scom-
lando le regole, senza consulta- che ambientale cusati di aver minato la sicurez- messaggio su Twitter del segretario del Pd Enrico Letta. mettere su quale sarà l’atmosfera.
8 internazionale martedì 6 aprile 2021

A CHICAGO
Ecuador, il successo logora
CLAUDIA FANTI

Latinoamericano II Proprio nel suo momento di


di 13 anni ucciso maggiore forza - dopo il grande

il movimento indigeno
successo elettorale ottenuto il 7
dalla polizia febbraio, con il ballottaggio pre-
sidenziale mancato di un soffio
-, il movimento indigeno rischia
MARINA CATUCCI di spaccarsi. Decidendo infatti
New York di ignorare la scelta del «voto nul-

II Mentre a Minneapolis il pro-


lo» da parte del consiglio della
Conaie (Confederazione delle
Arauz o scheda nulla al ballottaggio? Dopo l’exploit al primo turno, arriva la spaccatura
cesso a Derek Chauvin, l'ex poli- nazionalità indigene dell'Ecua-
ziotto responsabile della morte dor), il suo presidente Jaime Var- presidente Marlon Vargas. geno. Di «tradimento» ha parla- der e le loro scelte personali. La le basi prima di decidere». E an-
di George Floyd, entra nella se- gas ha deciso di appoggiare An- Proprio assoluto, però, tale so- to non a caso Cecilia Velasque, la nostra lotta andrà invece avanti nunciando provvedimenti nei
conda settimana, si è scoperto drés Arauz, il delfino dell'ex pre- stegno non sembra essere, dal vice-coordinatrice di Pachaku- contro la destra, da qualunque suoi confronti da parte della
che a Chicago il 29 marzo scor- sidente Rafael Correa, al secon- momento che il responsabile tik, il braccio politico della Cona- parte si trovi». Ecuarunari, della Conaice e di Pa-
so, Adam Toledo, un ragazzo di do turno delle presidenziali di della comunicazione della stes- ie che tuttavia ha rischiato a sua NON È STATO DA MENO Carlos Sucu- chakutik.
13 anni di origine latino-ameri- domenica. sa Confeniae, Andrés Tapia, ha volta di creare una frattura insa- zhañay, il leader della Ecuaruna- Molto duro anche il commen-
cana è stato ucciso dalla polizia. DURANTE LA VISITA del candidato invece assicurato il rispetto del- nabile all'interno del movimen- ri, la più importante delle tre to della leader ambientalista Ni-
Secondo gli agenti si sarebbe della Unión por la Esperanza al- le decisioni «assunte collettiva- to indigeno imponendo alla ba- componenti della Conaie, di cui na Gualinga, nipote della diri-
trattato di un conflitto a fuoco, la provincia di Sucumbíos, Var- mente» a favore del voto nullo, se la candidatura di Yaku Pérez. fanno parte anche la Confeniae gente kichwa del popolo di Sara-
ma né il Civilian Office of Police gas è uscito infatti allo scoperto, dopo il rifiuto da parte del Consi- Critico nei confronti di Var- e la Conaice (Confederazione yaku Patricia Gualinga, che re-
Accountability, né la polizia stes- garantendo ad Arauz «il soste- glio nazionale elettorale di pro- gas è stato anche il responsabile delle nazionalità della costa): centemente, proprio sulle pagi-
sa hanno chiarito se anche Tole- gno assoluto» di tutti i popoli in- cedere al riconteggio delle sche- della comunicazione della Cona- «Jaime Vargas ci ha ingannato», ne di questo quotidiano, ha ricor-
do avesse un'arma da fuoco o me- digeni dell'Amazzonia ecuado- de contestate dal candidato indi- ie Apawki Castro, individuando ha dichiarato Sucuzhañay, de- dato la criminalizzazione del
no. Secondo il racconto degli riana, quelli riuniti nella Confe- geno Yaku Pérez. la forza del movimento «nelle de- nunciando «il pronunciamento suo popolo e di tutto il movimen-
agenti, il loro intervento sareb- niae (Confederazione delle na- Una decisione, quella di Var- cisioni collettive della struttura arbitrario e irresponsabile» del to indigeno in lotta contro il mo-
be avvenuto alle 2,30 del matti- zionalità indigene dell'Amazzo- gas, che ha provocato un terre- organizzativa»: le elezioni passe- presidente della Conaie, colpe- dello estrattivista da parte del go-
no dopo una telefonata che se- nia), di cui era presente anche il moto all'interno del mondo indi- ranno, ha detto, «così come i lea- vole di non aver «mai consultato verno Correa.
gnalava una sparatoria; sul po- «Così corta è la tua memoria,
sto hanno arrestato un ragazzo Jaime Vargas?», ha scritto Nina
di 21 anni, mentre Toledo tenta- su Twitter: «Hai già dimenticato
va la fuga, prima di essere rag- gli assassinii di Freddy Taish, Bo-
giunto dai colpi sparati da uno sco Wisum, José Tendetza (attivi-
degli agenti. La notizia è stata dif- sti ambientali shuar uccisi sotto
fusa solo dopo una settimana, il governo dell'ex presidente per
dopo che gli investigatori hanno la loro opposizione ai progetti
dichiarato di voler rilasciare il vi- minerari, ndr) e la persecuzione
deo della sparatoria (non a bre- e i costanti attacchi a donne, di-
ve, hanno spiegato, mentre il po- fensori dell'ambiente e leader in-
liziotto che avrebbe sparato a To- digeni?».
ledo è stato temporaneamente LA FRATTURA DELLA CONAIE, o al-
sollevato dal servizio). Fra le co- meno di una buona parte di es-
se che si rimproverano alla poli- sa, con il correismo appare, in-
zia è non aver reso noto, almeno somma, difficilmente ricompo-
inizialmente, l'età di Adam Tole- nibile. Il movimento indigeno
do, rivelata solo tre giorni dopo. non perdona all'ex presidente di
A Minneapolis intanto prose- aver perseguito a qualsiasi costo
gue il processo a Chauvin. Ieri il lo sfruttamento su larga scala
suo ex capo, Medaria Arradon- delle risorse minerarie, fino al
do, ha testimoniato contro l'a- punto di indicare «il radicalismo
gente. Arradondo, che mentre di sinistra, l’ecologismo e l’indi-
scriviamo ha appena ripreso la genismo infantile» come i mag-
sua testimonianza dopo una pau- giori nemici della sua "Rivoluzio-
sa, ha parlato a lungo dell'impor- ne Cittadina" e di scatenare una
tanza della formazione, della ri- persecuzione sistematica di diri-
duzione dell'escalation e del ri- genti sociali come lo stesso Yaku
spetto dei cittadini, poiché i pub- Pérez, finito in prigione addirit-
blici ministeri hanno cercato di tura quattro volte.
dimostrare che Chauvin non ha
seguito la politica di non aggres-
sione del dipartimento guidato
La Conaie opta per
da Arradondo. L'anno scorso era l’astensione, il suo
stato proprio Arradondo a licen-
ziare Chauvin e gli altri tre agen- presidente Vargas
ti coinvolti nella morte di Floyd, invece voterà per
che il capo della polizia aveva de-
finito come «un omicidio». Sostenitrici del candidato presidenziale Andres Arauz a Cochapamba, Ecuador, lo scorso 27 marzo foto Ap il delfino di Correa

6 APRILE 1994-2021. ANNIVERSARIO SEGNATO DAL RAPPORTO DELLA COMMISSIONE DUCLERT

Il genocidio in Ruanda «un’ultima sconfitta coloniale» per la Francia


STEFANO MAURO hanno portato al genocidio dei Uganda - che condusse una legati agli apparati di potere e paura di essere giustiziati. profonde nel processo di valu-
Tutsi: oltre 800mila vittime guerra civile fino al genocidio alle milizie paramilitari, che L'elenco delle carenze osser- tazione della situazione e
II «Il fallimento della Francia brutalmente trucidate dall'a- del 1994 e alla successiva presa scapparono verso i paesi confi- vate, anche durante i 4 mesi di nell’attuazione di misure di
in Ruanda (...) può essere para- prile al luglio del 1994. La mis- del potere. Il 6 aprile l’aereo nanti (Burundi, Zaire - oggi Re- genocidio, da parte del gover- contrasto», come confermato
gonato a un'ultima sconfitta sione principale della commis- dell’allora presidente-dittato- pubblica democratica del Con- no francese sono indicate nel dalle denunce di quegli anni
coloniale tanto più grave per- sione era quella «di far luce» - re Juvenal Habyarimana, since- go -, Tanzania e Uganda) per rapporto come «disfunzioni da parte di Medici senza fron-
ché Parigi ha avuto una respon- come affermato al momento ro amico del presidente Mitte- tiere (Msf) con «l’accusa alla
sabilità politica, istituzionale e della sua istituzione, nel 2019, rand, fu abbattuto da un missi- Francia di non aver intrapreso
morale nel genocidio perpetra- da parte di Macron - «poiché so- le terra-aria lanciato dai guerri- alcuna azione per denunciare
to nel 1994». Al termine di due lo uno Stato al mondo ha soste- glieri del Rpf: fu la scintilla che o impedire i massacri».
anni di ricerche, i membri del- nuto - in modo discreto, persi- innescò la vendetta degli Hutu CRITICHE anche nei confronti
la Commissione Duclert han- no segreto - il regime che ha e uno dei più brutali genocidi dell’Operazione «Turquoise»
no pubblicato il loro volumino- commesso questi crimini con- della nostra recente storia. (missione francese a mandato
so rapporto sul ruolo della tro l’umanità: la Francia». PER OLTRE 100 GIORNI le Forze Mensile umbro di politica economia e cultura in edicola ogni mese con“il manifesto” Onu, avviata nel giugno ‘94
Francia in Ruanda tra il 1990 e IN RUANDA, dopo la rivoluzione Armate Ruandesi (Far), insie- con l’obiettivo di porre un fre-
il 1994, poco dopo averlo illu- del 1959, i Tutsi erano stati pro- me ad altri gruppi paramilita- no alle violenze in atto nel pae-
strato ufficialmente al presi- gressivamente esclusi dal pote- ri, uccisero e massacrarono Draghi se), che fu sempre oggetto di
dente Emmanuel Macron.
I NOVE MEMBRI - prevalentemen-
re dagli Hutu (l’80% della popo-
lazione) e avevano formato nel
(spesso solo con i machete) ol-
tre 800mila Tutsi in una manie-
e le disavventure controversie e critiche perché
«si dimostrò incapace di porre
te storici e ricercatori - della 1990 il Fronte patriottico ruan- ra pianificata e capillare. Uno del neoliberismo un limite ai massacri in corso».
«commissione di ricerca sugli dese (Rpf) - nato dalla comuni- dei più efferati massacri fu Soddisfazione è stata espres-
archivi francesi relativi al Ruan- tà Tutsi che si era rifugiata in quello presso una scuola a Gi- Speciale sa da parte del governo ruande-
da e al genocidio dei Tutsi», pre-
sieduta dallo storico Vincent
kongoro, dove in pochi giorni,
furono brutalmente uccise ol-
associazioni se e del presidente Paul Kaga-
me, fondatore del Rpf, che uffi-
Duclert, hanno avuto il compi-
Le responsabilità tre 27mila persone, poi seppel- cialmente ha elogiato «il lavo-
to di affrontare una delle que- politiche e morali lite in fosse comuni. Sconfiggere la ro indipendente svolto dalla
stioni più delicate della politi-
ca estera francese dell'ultimo di Parigi. Kagame
Il genocidio ebbe termine
nel luglio 1994 con la vittoria
tanatopolitica commissione, utile per rilan-
ciare i rapporti con il governo
mezzo secolo: il coinvolgimen- ringrazia e Macron del Rpf contro le forze governa-
In edicola mercoledì 7 aprile
francese», visto che nelle pros-
to di Parigi in Ruanda tra il tive che causò la fuga di oltre sime settimane è prevista una
1990 e il 1994 nelle vicende che gli rende visita un milione di Hutu, quelli più visita di Macron in Ruanda.
martedì 6 aprile 2021 internazionale 9

MICHELE GIORGIO

II Circolano le ipotesi più va-


rie. L’ultima vorrebbe che sia-
no stati gli Usa, freschi della fir-
ma il mese scorso dell’accordo
di sicurezza con Amman che
permetterà alle forze armate
americane di entrare e muo-
versi come credono nel territo-
rio giordano, ad avvertire re ISRAELE
Abdallah di un complotto per
rovesciarlo ordito dal fratella- Netanyahu torna
stro Hamzah, ora agli arresti
domiciliari. Ma a tre giorni di in tribunale:
distanza dalla clamorosa ope-
razione di sicurezza che ha
«È un complotto»
scosso Amman e portato all’ar-
resto di una ventina tra alti di- MI. GIO
gnitari e capi di tribù beduine, Gerusalemme
la versione dello sventato col-
po di stato non regge. II In una dichiarazione tra-
UN GOLPE RICHIEDE il coinvolgi- smessa in tv Benyamin Neta-
mento dell’esercito e degli ap- nyahu ha risposto alle accuse
parati di sicurezza che in que- di corruzione, frode e abuso di
sta vicenda non ci sono. Piutto- potere che ieri è tornato ad af-
sto si deve parlare di un intrigo frontare davanti ai giudici del
di palazzo e un regolamento di tribunale di Gerusalemme.
conti nella famiglia reale. Ha- Commentando le prove
mzah, erede al trono fino al dell'accusa, il premier ha parla-
2004, quando fu frettolosa- to di «tentativo di golpe», «cac-
mente messo da parte, negli ul- cia alle streghe», «piano per
timi anni è stato una spina nel compromettere» il voto del 23
fianco del re, per le sue criti- marzo vinto dal Likud, il suo
che alle politiche del fratella- partito. E ha puntato il dito
stro e la denuncia della corru- contro la pm, Liat Ben Ari, che
zione. Un dissenso che si è fat- in apertura di udienza lo ha ac-
to più insidioso quando il prin- Re Abdallah in un’immagine del 2001 insieme a fratellastro Hamzah, prima di un viaggio negli Stati uniti foto Ap cusato di «aver abusato del po-
cipe è riuscito a portare nella tere per interesse personale»

Abdallah si libera di Hamzah


sua orbita alcuni personaggi di aggiungendo di essere in pos-
primo piano vicini al re e in sesso di «prove circostanziate».
parte arrestati sabato scorso. Il proseguimento del proces-
Tra questi l’influente pale- so dirà quanto ha in mano Ben

La crisi camuffata da golpe


stinese-giordano-saudita Ba- Ari. La posizione di Netanyahu
sem Awadallah, per anni ai ver- si è fatta delicata dopo la testi-
tici della monarchia hashemi- monianza di Ilan Yeshua, l’ex
ta, uomo d’affari di successo a ad del sito d’informazione Wal-
Dubai e consulente del discus- la, il più letto in Israele, al cen-
so, a dir poco, principe eredita- tro del cosiddetto Caso 4000
rio saudita Mohammed bin Sal-
man. Re Abdallah teme che l’A-
In Giordania regolamento di conti «reale» dietro l’arresto del principe e di alti dignitari nel quale il premier è accusato
di aver ottenuto una copertura
rabia saudita, in accordo con giornalistica positiva in cam-
Israele, possa sottrargli la cu- bio di importanti favori norma-
stodia islamica della Spianata con re Abdallah che ha impedi- nalista giordano Mouin Rabba- dell’intelligence Adnan al Jun- È questa realtà, non i pre- tivi per il proprietario del sito,
delle moschee di Gerusalem- to il mese scorso al suo aereo di ni – Se questa prova di forza di. La vicenda servì a placare sunti complotti, la vera minac- Saul Elovitch. Yeshua ha detto
me. Anche questo spiega per- entrare dello spazio aereo gior- punta a mettere a tacere il dis- l’opinione pubblica giordana cia alla sua stabilità. che Elovitch gli intimava di mi-
ché sabato Riyadh sia stata la dano mandando a monte la vi- senso interno, temo che si rive- dopo un periodo di manifesta- HAMZAH INTANTO non si piega. nimizzare gli articoli negativi
più sollecita delle monarchie sita negli Emirati. Netanyahu lerà controproducente. E se la zioni per il lavoro, i tagli fiscali Dopo il video fatto arrivare sa- contro Netanyahu e sua mo-
arabe a manifestare solidarie- non fa nulla per mettere a tace- monarchia ha voluto ribadire e la guerra alla corruzione. bato alla Bbc in cui nega le accu- glie Sarah e di aumentare quel-
tà alla «sorella Giordania». re chi, nella destra israeliana, agli Stati della regione di avere NON È MIGLIORE la situazione at- se, ieri in un audio ha ribadito: li a favore loro e del figlio Yair.
ALTRETTANTO RAPIDO a schie- torna a rilanciare l’antica «Op- tutto sotto controllo, così fa- tuale del regno, colpito dalle «Non obbedirò agli ordini re- L’ex ad ha aggiunto che forti
rarsi con re Abdallah è stato il zione giordana», la Giordania cendo ha dato un segnale non conseguenze economiche e so- strittivi». E ha promesso di sfi- pressioni arrivavano dall’en-
ministro della difesa israelia- – già popolata in maggioranza di forza ma di debolezza». ciali della pandemia di Covid: dare i divieti che gli hanno im- tourage del premier affinché
no Gantz, consapevole della da palestinesi – come lo Stato Anche due anni fa, nel mag- migliaia di aziende hanno posto i militari. «È una situazio- le «storie negative» fossero di-
centralità dei rapporti con Am- in cui dovrà realizzarsi l’aspira- gio 2019, la stampa araba scris- chiuso, la disoccupazione uffi- ne difficile – ha spiegato – Il ca- rette contro leader politici riva-
man, principale alleata di zione palestinese alla sovrani- se di una personalità vicino a ciale è oltre il 25% ed è cresciu- po delle Forze armate, il gene- li come Bennett, il leader di Ya-
Israele nella attuazione dell’a- tà. L’Accordo di Abramo tra re Abdallah che stava proget- to l’impegno per il manteni- rale Yousef Huneiiti, è venuto mina, di cui Netanyahu ha bi-
sfissiante sistema di controllo Israele e quattro paesi arabi ha tando un colpo di stato. Poco mento dei profughi siriani e a casa mia a minacciarmi e sogno in questi giorni per pro-
dei palestinesi nei Territori oc- minato la strategia di Amman dopo fu sostituito il capo palestinesi. Re Abdallah, indi- non posso contattare nessuno, vare a formare una maggioran-
cupati e nel regno hashemita. di condizionare l’espansione cato venti anni fa, all’inizio del tranne la mia famiglia. Aspet- za. Ieri il capo dello stato Ri-
A maggior ragione dopo le vo- dei legami arabo-israeliani a suo regno, come un innovato- to di vedere quel che faranno, vlin ha avviato le consultazio-
ci circolate in Giordania su un una soluzione per il conflitto
Disoccupazione re con in mente piani di svilup- non farò alcuna mossa imme- ni e domani sera potrebbe già
coinvolgimento nel «colpo di israelo-palestinese. al 25%, migliaia di po, ora vede sgretolarsi il suo diata ma non obbedirò ai loro affidare l’incarico. Il leader
stato» di un ex agente del Mos- «CI SONO TANTE spiegazioni ma prestigio. La Giordania non ha ordini. Non faccio parte di alcu- dell’opposizione Lapid ha sot-
sad, Roi Shpushnik. Non è pas- poche prove a sostegno di que- aziende chiuse. Si fatto passi in avanti e non può na cospirazione o organizza- tolineato che «il premier è in
sato inosservato il silenzio del sta gigantesca operazione di si- sopravvive con gli sopravvivere senza gli aiuti del- zione malvagia o di un gruppo tribunale a difendersi»: «Serve
premier Netanyahu, impegna- curezza che avrebbe sventato le monarchie del Golfo e degli appoggiato dall’estero». A cre- un candidato che lavori per lo
to in uno scontro a distanza un golpe – dice al manifesto l’a- aiuti internazionali Usa e i prestiti internazionali. dergli non sono in pochi. Stato, non per i suoi interessi».

ASIA mento obiettivo ed equo e Mar cinese meridionale, Filippine contro Cina
creerà un ambiente esterno
Pechino all’Asean sul Myanmar: favorevole per la riconcilia-
zione politica interna del
Secondo il il segretario alla
Difesa delle Filippine, Delfin
«Diffidate da interfenze esterne» Myanmar, invece di imporre
arbitrariamente sanzioni e
Lorenzana, la Cina ha
intenzione di occupare più
pressioni». territori nelle acque contese
II Oltre 500 vittime com- Cina. Wang ha detto che do- di fini, provocando problemi Consueto refrain cinese, del Mar Cinese Meridionale.
plessive, sei nel week end ap- vrebbero essere compiuti e intensificando le divisioni, mentre la diplomazia asiati- Le dichiarazioni di
pena trascorso: il Myanmar sforzi per fermare l'escala- il che rende la situazione più ca procede a passi forzati. Lorenzana giungono dopo
non ha pace e soprattutto la tion delle tensioni in Myan- complicata», ha detto Wang L’arrivo di Biden e la sua in- che nel fine settimana
giunta militare sembra non mar. «Siamo consapevoli che ai media di stato cinesi dopo tensa azione per riportare vi- l’ambasciata della
incontrare particolari proble- dobbiamo essere attenti ad al- gli incontri. «Speriamo tutti cino a Washington alleati Repubblica popolare a
mi nella sua gestione del «po- cune forze esterne che si infil- che la comunità internazio- asiatici che Trump aveva al- Manila ha difeso la presenza
st golpe». trano in Myanmar con secon- nale manterrà un atteggia- lontanato, ha creato un effet- di imbarcazioni cinesi nell’atollo di Whitsun Reef,
Ieri sulla situazione nel to domino. Nei giorni scorsi affermando che quest’ultimo fa parte delle «Isole cinesi
paese è tornato a intervenire c’è stato l’incontro tra Seul e Nansha», il nome con il quale Pechino si riferisce alle Isole
il ministro degli esteri cinese Pechino, mentre crescono le Spratly. «La Cina dovrebbe rispettare la sovranità delle
Wang Yi. Secondo Pechino, tensioni nel mar cinese meri- Filippine sulle Isole Kalayaan e i loro diritti nella propria
infatti, i paesi dell’Asean de- dionale tra Filippine e Cina. Zona economica esclusiva così come definita dalle
vono tenere presente il ri- Ieri Wang Yi ha avuto una Nazioni Unite e confermata in sede di arbitrato», si legge
schio di «influenze esterne» conversazione telefonica con nel comunicato di Manila, che fa invece riferimento al
nella gestione diplomatica Tokyo (pronta a un incontro nome filippino delle Isole Spratly. Lo scorso 7 marzo le
del dossier birmano. Wang Yi molto rilevante con la Germa- Filippine hanno denunciato la presenza di 220 navi
nelle settimane scorse ha in- nia, un altro player dell’area nell’area di Whitsun Reef e il 22 marzo successivo ha
contrati i suoi omologhi di che risponde a Washington) presentato formale protesta contro Pechino, che ha
Singapore, Malaysia, Indone- dai toni non proprio cordiali. risposto affermando che le navi sono solo dei
sia e Filippine nel Fujian, in (s.pie.) pescherecci.
10 culture martedì 6 aprile 2021

NOVECENTO Il 6 aprile 1941 l’invasione nazifascista della Jugoslavia


Un appello di storici chiede giustizia per quella vicenda
Da oggi la mostra
«A ferro e fuoco»
Sarà presentata questo
pomeriggio alle 17 la
mostra virtuale «A ferro e
fuoco» che racconta
l’occupazione italiana della
Jugoslavia tra il 1941 e il
1943 grazie a 200 immagini,
25 testimonianze d’epoca e
81 interviste ai maggiori
studiosi dell’argomento:
Giancarlo Bertuzzi, Giulia
Caccamo, Štefan Cok,
Marco Cuzzi, Costantino Di
Sante, Filippo Focardi, Eric
Gobetti, Federico Goddi,
Brunello Mantelli, Luciano
Monzali, Jože Pirjevec,
Guido Rumici, Nevenka
Troha, Anna Maria Vinci. Il
progetto è stato curato
dallo storico Raoul Pupo.
Realizzata dall’Istituto
Parri, dall’Istituto regionale
per la storia della
Resistenza del Fvg e dal
Dipartimento di scienze
politiche dell’Università di
Trieste, la mostra è visitabile
su www.occupazione
italianajugoslavia41-43.it.
Oggi la presentazione su
https://zoom.us/j/931563962
03 e www.youtube.com/
user/IRSMLFVG
Battaglione delle camicie nere entra in Jugoslavia nei primi giorni dell’invasione. In basso, gli effetti del bombardamento di Belgrado il 12 aprile 1941

Italiani brava gente,


DAVIDE CONTI tare processi presso un tribuna-
le internazionale; non pagare i
II Il 6 aprile 1941 divisioni te- risarcimenti alle vittime ed
desche e italiane invadevano la agli Stati nonostante le disposi-
Jugoslavia dividendola in zone zioni del Trattato di Pace di Pa-
di occupazione. L’Italia monar- rigi del 1947. Così la «mancata

criminali impuniti
chico-fascista costituì la «pro- Norimberga italiana» rappre-
vincia italiana di Lubiana» in sentò un vulnus storico nella
Slovenia annettendo al regno stessa radice di nascita della de-
di casa Savoia, dal luglio 1941, mocrazia repubblicana alimen-
anche il Montenegro. tando il falso mito degli «italia-
Iniziò così l’occupazione del- ni brava gente», consentendo
la Jugoslavia che non solo com- l’impunità dei criminali ed il lo-
pletò l’aggressione del regime ro reinserimento negli appara-
ai Balcani, iniziata nel 1939 in
Albania e seguita nel 1940 in
La «continuità dello Stato» del dopoguerra. Nessuno pagò per stragi e violenze ti delle Forze Armate, dei servi-
zi segreti e delle forze dell’ordi-
Grecia, ma rappresentò il cor- ne sostanziando una «continui-
relato storico-politico del «fa- Roatta, già capo del Servizio In- bania, Grecia e Jugoslavia. Nel tà dello Stato» che incise forte-
scismo di frontiera» emerso ne- formazioni Militari, guida del- maggio 1942 su La Voce del Mon- mente sul carattere e la qualità
gli anni Venti con lo squadri- le truppe fasciste in Spagna e tenegro il generale Alessandro della nostra democrazia nei de-
smo e sintetizzato nei suoi poi al vertice della II Armata di Pirzio Biroli da «governatore» cenni successivi, tanto che di-
obiettivi da Mussolini nella visi- occupazione in Croazia. della regione scriverà: «Tutto il versi criminali di guerra furo-
ta a Pola del 22 settembre L’OCCUPAZIONE MILITARE costò popolo sappia che ogni parti- no coinvolti nelle stragi e nei
1920: «Di fronte ad una razza alla Jugoslavia oltre un milione giano, ogni collaboratore, in- tentativi di colpo di Stato degli
come la slava, inferiore e barba- di morti mentre in tutta l’area formatore e simpatizzante dei anni Settanta.
ra non si deve seguire la politi- dei Balcani i crimini di guerra partigiani sarà fucilato sul luo- OTTANT’ANNI DOPO l’occupazio-
ca che da lo zuccherino, ma compiuti dal regio esercito e go della cattura». Dal canto suo ne della Jugoslavia, un appello
quella del bastone (...) si posso- dalle autorità italiane contri- Mussolini il 31 luglio 1942 a Go- di centinaia di storici e studiosi
no più facilmente sacrificare buirono da un lato al rincrudi- rizia aveva ordinato ai genera- chiede alle istituzioni e al Pae-
500.000 slavi barbari a 50.000 mento delle misure di repres- li: «Al terrore dei partigiani si se un atto di coraggio in grado
italiani». sione e controguerriglia anti- deve rispondere col ferro e col di rielaborare sul piano pubbli-
IN LINEA con questo impianto partigiana e dall’altro ad ali- fuoco. Deve cessare il luogo co- co questo tragico passato ri-
ideologico le truppe del regio mentare la Resistenza militare mune che dipinge gli italiani mosso, assumendo come me-
esercito, le autorità di polizia, i e civile delle popolazioni in Al- come sentimentali incapaci di moria storica collettiva le re-
carabinieri e le milizie fasciste essere duri (...) questa popola- flitto mondiale le Nazioni Uni- Grecia, i 12 dell’Urss. sponsabilità per i crimini com-
dei battaglioni «M» disposero zione non ci amerà mai (...). te stilarono un lungo elenco di Le ragioni della Guerra Fred- piuti dal fascismo contro altri
su tutto il territorio le misure
Mussolini annunciò Questo territorio deve essere criminali di guerra italiani che da, la nuova collocazione geo- popoli in un’ottica di supera-
della «guerra ai civili», che lo già nel ‘20: politica considerato territorio di espe- solo per la Jugoslavia compren- politica di Roma e la sistematiz- mento dei nazionalismi, di va-
stesso popolo italiano avrebbe rienza. Non vi preoccupate del deva 750 nomi (generali, uffi- zazione dell’anticomunismo lorizzazione del dettato costi-
poi drammaticamente cono- del bastone contro disagio della popolazione, lo ciali dell’esercito, carabinieri, di Stato permisero ai governi tuzionale in ordine al ripudio
sciuto durante l’occupazione la razza slava, ha voluto! Ne sconti le conse- questori, camicie nere) a cui si dell’Italia post-bellica di non della guerra, di liquidazione
nazista. Fucilazioni di civili e guenze». aggiungevano i 142 iscritti nel- estradare i criminali nei Paesi tanto etico-morale quanto poli-
partigiani, deportazioni di inferiore e barbara Al termine del secondo con- le liste dell’Albania, i 111 della che ne facevano richiesta; evi- tico-sociale del fascismo.
massa (100.000 jugoslavi trasfe-
riti nei campi d’internamento
italiani), incendio e saccheggio ALLE ISTITUZIONI DEL NOSTRO PAESE
delle città e dei villaggi (nel feb-
braio 1942 l’intera città di Lu-
biana venne circondata da una È ora di una presa di coscienza di questo dramma storico rimosso
«cintura» di filo spinato e posti
di blocco e poi razziata), stragi «Alle istituzioni per un riconosci- milione di morti. L’Italia fascista mai espresso una netta condan- sponsabilità storica di pratiche Erzegovina. Nel solco dei prece-
(il 12 luglio 1942 a Podhum 108 mento ufficiale dei crimini fasci- ha contribuito indirettamente a na, né una presa di distanza radi- criminali (…). Una dichiarazio- denti incontri ufficiali che han-
fucilati e oltre 800 deportati; a sti in Jugoslavia in occasione queste uccisioni con l’aggressio- cale da queste atrocità: non sono ne pubblica o una visita ufficia- no avuto luogo negli anni passa-
Niksic e in altre città del Monte- dell’ottantesimo anniversario ne militare e l’appoggio offerto stati istituiti giorni commemorati- le (per esempio al campo di con- ti (…) questa dichiarazione rap-
negro fucilazione di 95 comu- dell’invasione da parte dell’eser- alle forze collaborazioniste che vi, né sono state compiute visite centramento di Arbe, sull’isola presenterebbe un ulteriore pas-
nisti e 200 civili tra il 20 giugno cito italiano». hanno condotto vere e proprie di Stato in luoghi della memoria di Rab, dove morirono di fame e so in avanti sulla strada della ri-
1942 e il 25 giugno 1943) vio- QUEST’ANNO ricorre l’ottantesi- operazioni di sterminio. Ma an- dei crimini fascisti in Jugoslavia. di stenti 1465 persone) avrebbe- conciliazione europea e di una
lenze e abusi sulla popolazione mo anniversario dell’invasione che direttamente con fucilazio- CHIEDIAMO DUNQUE al Presidente ro un notevole significato sim- più ampia comprensione dei
(nella sola Lubiana morirono della Jugoslavia da parte dell’e- ni di prigionieri e ostaggi, rap- e ai rappresentanti delle princi- bolico e dimostrerebbero il sen- processi storici.
33.000 persone pari al 10% dei sercito italiano, avvenuta il 6 presaglie, rastrellamenti e cam- pali istituzioni una presa di co- so di responsabilità delle nostre Il testo completo dell’appello, già
suoi abitanti) assunsero un ca- aprile 1941. Durante l’occupa- pi di concentramento, nei quali scienza di questo dramma stori- istituzioni e il riconoscimento sottoscritto da centinaia di storici e
rattere sistemico codificato dal- zione fascista e nazista, e fino al- sono stati internati circa cento- co rimosso. L’ottantesimo anni- della sofferenza inflitta ai popo- studiosi, sarà pubblicato da oggi sul
le disposizioni della «circolare la Liberazione nel 1945, in que- mila jugoslavi. versario sarebbe l’occasione li della Slovenia, della Croazia, sito dell’Istituto nazionale Ferruccio
3C» firmata dal generale Mario sto territorio si contano circa un La Repubblica Italiana non ha ideale per farsi carico della re- del Montenegro, della Bosnia e Parri, www.reteparri.it
martedì 6 aprile 2021 culture 11

CHIASSOLETTERARIA A seguito Comune di Chiasso, ha deciso di streaming. Il tema sarà «Pianeta proibito», vuole interessarsi alla NARRATIVA
del perdurare della crisi pandemica spostare la quindicesima edizione di proibito». Dopo l’edizione 2019 tensione tra gli scenari oscuri che si
e dell’impossibilità decretata dal ChiassoLetteraria, festival dedicata a quello che ci sembrava stanno prefigurando e il desiderio di Maree cullate
Consiglio Federale svizzero di
organizzare eventi con pubblico «in
internazionale di letteratura, previsto
inizialmente dal 5 al 9 maggio, nei
stagliarsi come un «Mondo nuovo» e
a quella, poi cancellata, del 2020,
immaginare spazi di condivisione e
di libertà. La quindicesima edizione
nel tempo lungo
presenza», seppure con numero giorni che vanno dal 1 al 5 che avrebbe dovuto rilevare le si pone idealmente quale seconda della Sardegna
ridotto, il comitato di settembre. Qualora la situazione non «Crepe» del vivere contemporaneo, parte speculare di quella
ChiassoLetteraria, d’intesa con il migliorasse, il festival avrà luogo in l’edizione 2021 sul «Pianeta precedente.
LAURA MARZI

II Più di tutto, il secondo ro-

La fame prodigiosa manzo di Mariachiara Farina,


Maree (Robin edizioni, pp. 208,
euro 14) dice della necessità di
scrivere storie, raccontarle, ri-

di Lara Williams cordare. Nella cornice storica


del periodo fascista, in una Sar-
degna composita, tra Cagliari e i
paesi dell’entroterra, l’autrice si-

racconta il desiderio tua la storia di una famiglia e del-


la società del tempo.
Il punto di vista della narra-
zione è esterno e si posa fin da
subito su Zenia, la sorella mino-
«Le divoratrici», a proposito del romanzo di esordio re, e sul mare a cui la ragazzina
nel corso del romanzo si rivolge-
della scrittrice inglese tradotto per Blackie edizioni rà più volte, come fosse una con-
fidente: «mare, tu sei femmina,
vero? Ti parlano come fossi ma-
schio, ma io so che sei femmina.
ALESSANDRA PIGLIARU luminose, le stanno accanto Ma- quest’ultima che spalanca tutte Come la Terra. Lo so perché tut-
rian di La donna da mangiare fir- le porte, compresa quella, talvol- te e due fate nascere le cose. E le
II «Indomite e affamate, in mato da Margaret Atwood, c’è il ta dolorosa, dell’amore per gli uo- trasformate da dentro».
continua espansione». È l’istan- trauma dell’oralità riferito da mini, fino a quando si imparerà IN QUESTA SCENA che si svolge a
tanea che Lara Williams offre Roxane Gay in Fame, infine sia a trovarne qualcuno capace di da- Cagliari, dove Zenia vive alme-
nella prima parte del suo roman- pure di sguincio Marianne di Per- re parola al proprio desiderio li- no fino a un certo punto della
zo d’esordio, Le divoratrici (Blac- sone normali di Sally Rooney. Ce ne bero - perlomeno. sua vita, la bambina sta confes-
kie edizioni, pp. 327, euro sono poi due, ancora più indie- Durante il Supper Club si alle- sando al mare ciò che la afflig-
18,90, traduzione di Dafne Cal- tro nel tempo, che sapevano del- na il proprio appetito, somiglia ge: le bugie che le sono state det-
garo e Marina Calvaresi). Fuor di la mai neutra convergenza di de- a un vecchio gruppo di autoco- te dai suoi e quelle che ha creato
metafora, è il cibo ciò di cui si siderio e cibo: si chiamavano Ali- scienza femminista degli anni lei a partire dalle mezze verità
racconta. Nella sua relazione ce Toklas e Gertrude Stein e si Settanta sia pure assai più fe- di cui è al corrente. Ha infatti
inestricabile con il desiderio e amavano profondamente. stante, si mangia tantissimo, la scoperto che Lucia, sua amatissi-
con il bisogno, con se stesse e Notevole l’intreccio fino alla cuoca è Roberta che sui fornelli ma sorella, è la figlia di un’altra
con gli altri. Le divoratrici è storia minutaglia sentimentale con mette tutta l’energia che non le donna, la prima moglie del loro
di donne in cui gli uomini sono cui Williams gioca nell’arco de- è stata riconosciuta mai, allenta padre. Non ci vorrà molto per-
sì presenti ma da comprimari di gli anni, tra i 19 e i 30 di Roberta. la vergogna, scalza la solitudi- Nella foto un ritratto di Lara Williams fonte Johnson&Alcock Agency ché Lucia riesca a farsi perdona-
scadente livello accanto a impo- L’ansia per il mondo viene me- ne, congeda il suo autolesioni- re: quel segreto non nasceva da
nenti personagge, cominciando diata dalla cucina, dapprima «at- smo adolescenziale e il tedio e lunghissimi anni, è stata ordina- scomposizione di un corpo di un proposito di mentire, ma dal
da Roberta, la protagonista. Con to di civiltà» per una fame insa- l’inedia divengono pietanze ta loro sobrietà secondo cui la donna non intendono rinunciar- dolore mai sanato per la morte
altre ragazze, tra cui giganteg- ziabile che grida frustrazione, commestibili, con attenta ricer- misura – di grande guadagno ci. Amati e compresi, questi uo- della madre.
gia Stevie, sorta di Erinni metro- in seguito «una specie di atto ra- ca per recuperare alimenti spesso per ogni essere umano - non la mini con cui si vorrebbe condivi- Nel romanzo, a dimostrarsi
politana da subito sua intima dicale» verso il piacere da ap- ancora sigillati di cui altri si disfa- stabiliscono le dirette interessa- dere la propria vulnerabilità so- incapace di superare quel lutto
amica elettiva, decidono di fon- prendere e condividere insieme no con sgarbo; tortini, creme, stu- te ma un adeguamento al ribas- no spaventati dalla perdita. E non è tanto la ragazza, che anzi
dare il Supper Club, un ritrovo ad altre donne, chiave di volta fati, soufflé e ricette a non finire. Il so di ogni eccedenza femminile. non lo sanno dire. Lara Wil- sfoggia una maturità notevole e
separatista cui si accede dopo segreto è nutrirsi imparando a di- Diventa dunque importante ave- liams descrive con dovizia un co- un amore profondo nei confron-
un breve colloquio su quali sia- stanziare la deiezione, nella espe- re chiaro che la divoratrice è an- pione comune: danno lezioni su ti della nuova famiglia. È pro-
no le paure della propria vita. È rienza di esclusiva che è preparare che la divorata, in stretto lega- tutto, cominciando dal come e prio l’uomo, il militare che ha
un posto di rivolta - in cui ciascu- qualcosa da consumare possibil- me con la sessualità. Fantastica- quanto si dovrebbe sentire. Spes- combattuto la campagna in Afri-
na trova finalmente la propria, mente insieme ad altri e altre. re di essere assimilata, riempita so è così che cova la violenza. ca, il padre, a costituire il punto
per la prima volta potente. NEL SUPPER CLUB si chiacchiera, per non essere abbandonata, ri- SONO PERÒ FASI UTILI per Roberta, debole della storia familiare rac-
LA NARRAZIONE si svolge in una si balla, ci si spoglia, si beve tut- sputata ed espulsa. Intellettuali, e per molte sue simili prevalen- contata da Farina. È una figura
città inglese non ben specificata
Roberta, la protagonista ta la notte e si assumono dro- quasi tutti, possono fare ban- temente eterosessuali - nel mon- che assomma in sé l’autorevolez-
ma contemporanea, fatta di la- della storia, ha nella sua ghe, senza alcun obbligo. Il pri- chetto di te, rammenta Wil- do e dalla notte dei tempi -, si in- za e la maggiore fragilità possibi-
vori estenuanti e inutili, carrie- mo sguardo senza disgusto è sta- liams. E tu con quel compiaci- tuisce infatti cosa significhi re- le. L’autrice è brava però a non
re che non decollano, assenze costruzione echi letterari to per Roberta quello di Stevie, mento strisciante devi farci i stringere la propria libertà, farsi creare un personaggio stereoti-
ed epifanie; ricorda, nella resti- luminosi: da Margaret la ama e le è grata ma non glielo conti. Ammetterlo, sentire da piccole. Tanto vale allora deside- pato che oscilla tra rabbia e debo-
tuzione dei ritratti e scrittura co- sa dire. Anche per questo è un li- dove viene forse. Anche quando rare ancora più spazio per sé, sa- lezza, più che altro quest’uomo è
rale, lo sfondo in cui gravitano Atwood a Roxane Gay bro politico, ci si allarga e speri- a un certo punto confidano che per dire «non ho ancora finito», un’ombra, come lo sono i morti
le splendenti figure di Bernardi- fino a Sally Rooney e menta contro l’inappetenza an- ti staccherebbero volentieri la scegliere la cospirazione colletti- che ha visto in guerra e la moglie
ne Evaristo in Ragazza, donna, al- gosciante che ci sovrasta. Una re- testa per prendersene cura, per- va, magari un bel Supper Club in che non riesce a dimenticare.
tro. Antenate letterarie Roberta Bernardine Evaristo galità di creature che si sono im- ché avranno anche studiato ma cui almeno si ride. Una volta tan- LA SECONDA ANIMA del romanzo è
ne possiede però di altrettanto maginate corpi senza forma per preferiscono il monologo e alla to. E a un volume altissimo. di tipo socio-politico: Lucia è una
maestra elementare e quando la
incontriamo «anno 1929-1930» il
«PROGETTO MINORE» DI CAMILLO BOANO, PER LETTERA VENTIDUE suo incarico è in un paesino
dell’entroterra sardo, «comune di
Alla ricerca dell’opera infinita per la cura del territorio Seuras». I suoi alunni hanno gros-
si problemi di apprendimento e
attenzione perché sono sfianca-
ti dal lavoro nei campi e poi
MARCO PACIONI posizione frontale, del margi- mo il recente Canone minore mantenga la propria poten- solversi in uno svuotamento dall’obbligo scolastico. Farina
nale contro il centrale, della (Feltrinelli), il cui titolo ispira zialità e che l’atto stesso non che, specie in certi momenti non trasforma questa ragazza
II Uno dei momenti più im- soggettività interna contro la quello del libro che contiene si risolva mai definitivamen- storici, può vedersi riempito in una maestra-santa, Lucia ha
portanti della critica alla fon- presunta oggettività esterna, la riflessione architettonica te in ciò che Agamben chia- da quei «dispositivi» – per uti- una vocazione per l’insegna-
dazione del sapere è la co- per Deleuze occorre ritagliar- di Camillo Boano, Progetto Mi- ma «opera», cioè in un costrut- lizzare un altro termine di mento ma ha anche molti dubbi
scienza per cui l’opposizione si uno spazio dentro lo stesso nore. Alla ricerca della minorità to che non ha più possibilità Deleuze – la cui caratteristi- e soprattutto le difficoltà che si
alla metafisica, che di quel sa- discorso maggioritario. Uno nel progetto urbanistico ed archi- di continuare a essere proget- ca predominante è proprio trova ad affrontare sono troppo
pere costituirebbe l’orizzon- spazio «minore» che possa agi- tettonico (Lettera Ventidue, to. Proprio nel non esaurire quella di azzerare la potenza grandi. Nel paese in cui insegna,
te giustificativo più abbrac- re per destituire, decolonizza- pp. 112, euro 9,40). tutta la sua potenzialità, il progettante e di ridurre il a causa di una mala gestione po-
ciante, può risolversi in una re e istituire nuovamente l’a- FRA TUTTI I RICHIAMI teorici, progettare può rinnovare pa- progetto, ancorché a un’ope- litica dovuta all’ingerenza del
riaffermazione capovolta del- gire umano e il sapere. Boano sembra volersi tenere radossalmente la sua forza ra, a un meccanismo che pre- regno sabaudo nel controllo del
lo stesso schema metafisico. NON UN ANTI-PROGETTO da op- più vicino a quello di Agam- istituente (direbbe Esposito) e tende di funzionare soltanto territorio, non sono arrivati i
COME AVVERTIVA già Heideg- porre a quello dominante, ben. In particolare, l’autore si la sua attitudine a essere deco- nel modo preventivato. vaccini per la tubercolosi.
ger, contrapporre semplice- ma una parte minore di que- richiama al ruolo che la «po- lonizzante nel territorio e nel- COME IL CONTESTO nel quale A tenere insieme queste due
mente la differenza all’uni- sto medesimo progetto che tenza destituente» di Agam- la comunità con i quali il pro- va a interagire, così il proget- direzioni narrative ci sono i rac-
versale, il marginale a ciò che in tal modo può essere indot- ben può assumere nel proget- getto architettonico e urbani- to non smette di costruirsi, conti che Lucia scrive per la so-
sta al centro, può risolversi in to a funzionare diversamen- to architettonico. Cruciale è stico va a interagire. ricostituirsi. Proprio in que- rella Zenia, per tenerle compa-
un gioco delle parti che - inve- te da come originariamente per Boano che il progetto Per Boano non è in questio- sta capacità di riattingere al- gnia quando lei è in paese e la
ce di prospettare un’uscita sembra essere stato conge- ne tanto immaginare una la propria potenzialità passa- bambina è a Cagliari, per raccon-
dalla metafisica - non farebbe gnato. Il «minore», mutuato pratica architettonica de-pro- ta, il progettare che pone tarle il suo passato, per farle dei
altro che riaffermarla sotto soprattutto da Kafka da parte
Importante è gettante o, per usare un ter- Boano è quello di un’archi- doni e poi per separarsene. Alla
mentite spoglie. di Deleuze, ha contribuito, che non esaurisca mine più filosofico, deco- tettura che si cura del territo- base di questo intreccio tra la
Il filosofo che forse nel seco- in questi ultimi decenni an- struttiva. E non solo perché rio e della comunità e non so- trama del romanzo e quella di
lo scorso ha offerto la più pre- che in Italia, a nutrire il pen- la sua potenzialità ciò potrebbe comportare la lo di sé stessa. Un’architettu- queste favole c’è la fede che solo
gnante variazione a questa si- siero politico di Agamben, di potendo così paralisi creativa, ma perché, ra che non si esaurisce le storie riescano a ricomporre
tuazione di stallo è stato De- Esposito, di Ronchi. portata al parossismo, la logi- nell’atto in cui vengono get- ciò che viene spezzato dalle in-
leuze. Al posto della contrap- Di quest’ultimo ricordia- rinnovarsi ca dell’anti-progetto può ri- tate le fondamenta. giustizie del mondo.
12 visioni martedì 6 aprile 2021

LIBRI Daniela Turco rilegge il cinema del grande regista


nei legami con la pittura e il pensiero filosofico

Vincente Minnelli tra sogni, maschere e corpi


Il musical e Hollywood, l’uso magnetico del colore per reinventare la realtà, il tempo mutato nella danza
LUIGI ABIUSI
densamento di segni e fuga in
II Se dal punto di vista icono- astratto, che sembra traccia-
grafico, dell’invenzione di for- re la soglia intorno a cui si
me atte al racconto, di soluzio- svolge tutta l’esperienza arti-
ni narrative fuori dalla Storia stica di Minnelli, se si pensa a
e costruite invece intorno alle un film emblematico come
sagome viventi, alla loro pla- Un americano a Parigi (1951) in
stica, di cui si nutre il cinema, cui sin dall’inizio la visione di
Mank risulta abbastanza ano- Lisa (Leslie Caron), la presen-
dino, incolore; invece per tazione che se ne fa in sfondi
quanto riguarda l’illustrazio- variopinti, è così carnale, co-
ne chiaroscurale – dove l’inco- me riempita di carne-colore
lore allora diviene strumento in cosce tornite spalancate su
espressivo fondamentale –, una sedia, come sarà poi per il
cioè la rappresentazione stra- Mulligan (Gene Kelly) pittore
tificata della Hollywood tra la danzante, imbastito in indu-
fine degli anni Trenta e l’ini- menti aderenti a un corpo di
zio dei Quaranta, il film di Fin- gambe, di glutei: sostanza a
cher è interessante nell’illu- tinte smaglianti, arrivata da
strazione che fa delle contrad- un altrove, dal fuori-campo di
dizioni legate alle grandi pro- ipotesi baluginanti, dalla di-
duzioni, tese tra sfoggio, spre- mensione informe ma in-for-
co di mezzi e speculazione; ze del potenziale.
grettezza d’idee e spazio la- DOPO UNA PRIMA PARTE in cui
sciato a tematiche antibor- Turco passa in rassegna i film
ghesi e alle sperimentazioni. di Minnelli secondo un ordi-
In questi anni si colloca l’e- ne cronologico che contem-
sordio di un regista straordi- pla musical, commedia e me-
nario, capace di adattarsi, pur ló, evidenziandone i legami
a costo di compromessi, ri- con la pittura, i dipinti, pro-
nunce ecc., a questo ambien- prio le tecniche coloristiche
te raccontato, storicizzato da dei grandi pittori tra
Fincher, sfruttandone le inter- fin-de-siècle e avanguardie, la
capedini, gli scarti esistenti Fred Astaire e Cyd Charisse in una scena «<The Band Wagon» (1953), sotto il regista Vincente Minnelli seconda parte del libro è in-
tra ingiunzioni produttive e centrata sui presupposti teori-
affiorare di soluzioni espressi- nulla estraneo alla cultura di ra europea, sulla cui base si ci, filosofici, sperimentali di
ve nuove: quel Vincente Min- Minnelli, insomma una di- edificavano i sogni minnellia- questo cinema, a partire da
nelli dietro le cui danze volati- mensione tutta privata a cui ni, caleidoscopio di forme e Deleuze e dal carattere assor-
li, la leggerezza stilizzata del- aveva fatto riferimento an- colori che sono, a ben guarda- bente che il filosofo francese
le sagome, la parola evane- che Kirk Douglas nel suo di- re, le forze primitive di que- riscontrava nell’uso del colo-
scente nelle spire del canto, si scorso pronunciato al funera- sto cinema, la spinta ancestra- re da parte del regista ameri-
nascondeva una grande con- le di Minnelli nel 1986, come le che si solidifica in profili, fi- cano: qualcosa di divorante,
sapevolezza teorica, rimini- riporta Daniela Turco nel suo gure già pronte a sciogliersi che attira a sé gli oggetti, le
scenze infantili (il teatro viag- bellissimo libro Vincente Min- di nuovo in sprazzo, in pura persone, tutta la realtà, per
giante in cui era cresciuto), nelli. La materialità del sogno luce errante nell’aria. È la ma- annullarla, anzi reinventarla,
un grumo inconscio insonda- appena uscito per le edizio- teria dei sogni, appunto, tra nel sogno variopinto.
bile, fors’anche inquietan- ni Fondazione Ente dello incarnazione e sorvolo, ad- È il sogno dei diciassette mi-
te, emergente in sintomi lu- Spettacolo. nuti finali di Un americano a Pa-
minosi sulla superficie QUI L’AUTRICE SI SOFFERMA, so- rigi, visibilio di corpi, estro-
dell’immagine. prattutto nelle prime pagine, flessione di tempo (anche nel
IL MELÓ, CHE IN MINNELLI si de- sull’apprendistato fanciulle- senso del ritmo impresso dal-
clinò secondo profondità sco di Minnelli con i corpi, le la musica e dalla danza) con-
spesso vertiginose, attraver- «Un americano a Parigi» e gli altri maschere, le mosse burattine- dotta dalla sostanza, dall’es-
sando i varchi trasparenti, sche degli arti protesi o le co- serci ontologico dei colori, tal-
arei degli specchi, è lo spazio «Vincente Minnelli. La materialità del sogno» di Daniela Turco, reografie più fluide confluite
Sono stato influenzato dai mente magnetico da portare
in cui questi turbamenti è il nuovo volume della collana Le Torri pubblicato dalle poi nel modello hollywoodia- film di Max Ophüls, che a sé – un transito incarnato ne-
emergono con più evidenza Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo dove l’autrice no del musical, per poi evoca- gli stupefacenti movimenti di
se si pensa ad esempio a Mada- ripercorre nell’arco di tre capitoli («La vita al lavoro», «La verità re un bacino di idee e immagi- muoveva continuamente macchina minnelliani –, fago-
me Bovary (1949) il cui portato in pittura», «Tre sequenze»), il percorso cinematografico del ni in fermentazione nella co- la telecamera. Per me citare la realtà in cui l’amore
onirico e drammatico è dota- regista esplorandone la vicenda artistica e l’universo poetico. scienza del regista maturo, era ormai perduto, per cam-
to secondo Gilles Deleuze di Daniela Turco collabora dal 1988 alla rivista «Filmcritica»; ha fatto di rimozioni, vagheggia- aveva più senso che biarla, per far tornare la sago-
una «potenza divorante, spie- scritto anche per «Noi Donne», «Fata Morgana», «Filmparlato». menti, desideri focalizzati an- soffermarsi su un soggetto. ma candida, carnale di Lisa
tata». La stessa, intrinseca a Ha pubblicato saggi in volumi monografici tra cui: «Stanley che attraverso strumenti freu- ed eternarla nel passaggio fu-
un nucleo sotteso, a un Es nel- Donen. Resistere all’evidenza» (un volume a cura di E. Bruno; diani che gli provenivano da Vincente Minnelli gace, sempre presente,
la nomenclatura di Freud, per edizioni Il Castoro, 1999). una certa pratica con la cultu- dell’immagine.

IL THAI FILM ARCHIVE SU HENRI, LA PIATTAFORMA DELLA CINÉMATHÉQUE

«It’All Because of a Kathoey», la commedia del genere


CRISTINA PICCINO nematheque.fr) - all'interno di che scompiglia la rappresenta- cui i maschi della storia impaz-
una Carta bianca (con quattro zione dei generi, fino a essere ziscono. Ma se fino allora un
II Lui, lei, l’altro. Può accade- titoli) affidata al Thai Film Ar- indicato dai curatori della ras- Kathoey appariva nei film thai-
re che se il fidanzato già in ri- chive, la Cineteca thailandese segna come «un precursore landesi con connotazioni grot-
tardo all'appuntamento conti- fondata nel 1984 dallo storico dell'attenzione nel racconto tesche, qui è protagonista e a
nua a preferire la partita di bi- del cinema Dome Sukvongse. delle figure Lgbtq che caratte- far ridere sono piuttosto i com-
liardo al club, la bella fanciulla FIRMATO da un collettivo di re- rizza il cinema thailandese portamenti degli uomini che
elegantissima si lasci portare gisti amatori, il Ledger Group, contemporaneo». la corteggiano, fidanzato,
via dalla romantica chitarra dei quali il più noto era Charlie «Kathoey» è infatti il termi- amante, e più di tutti il poli-
del nuovo corteggiatore. La ris- Silpee anche autore di molti ne con cui si indica in Thailan- ziotto macho che pretende di
sa a quel punto è assicurata. It's film «famigliari» realizzati in- dia una persona trans, quale è sbarazzarsi dei rivali usando la
All Because of a Kathoey (Tutta sieme ai suoi amici e conserva- appunto la femme fatale per sua autorità. Sarà lei invece a li- «It’All Because of a Kathoey»
colpa di un Kathoey, 1954) è ti nell’Archivio - era figlio di berarsene gettando via la par-
una «commedia tragica» in un rinomato architetto di cor- rucca in una trasformazione schilismo e violenza con sem- mo un racconto di fantasmi in
bianco e nero e nello stile che te e lavorava alla banca di Sta-
Girato nel 1954, che avviene fuoricampo, e che plicità e molta ironia, fotogra- forma breve - erano quei titoli
cita omaggiandolo il cinema to, la Monthon Bank, fondata è considerato dunque noi non vediamo. fando le abitudini maschili che precedevano il film in sala.
muto visibile su Henri, la piat- dopo la seconda guerra mon- CATALOGATO come il film più che da sole, semplicemente Il secondo è il primo lungome-
taforma della Cinémathèque diale - It's All Because of a Kathoey un film precursore antico che mette in scena una mostrandosi, appaiono nella traggio thai a colori e in 35 mil-
française - che propone gratui- è anch'esso un divertissement nell’immaginario figura di Kathoey nella colle- loro pretesa assurdità. limetri - di cui però rimane so-
tamente (con sottotitoli france- spiazzante però nella scelta zione del Thai Archive, It's All Gli altri titoli sono The Ghoul lo una copia in 16 - un melò tra-
si e inglesi) film rari (www.ci- del personaggio principale Lgbtq thailandese Because of a Kathoey dissacra ma- (1940) e Santi-Vina (1954), il pri- gico di un amore contrastato.
martedì 6 aprile 2021 visioni 13

Giuseppe Pinori Cesare Zavattini e Enzo Biagi, per Bryan Ferry pubblicazione andranno a favore e
Morto a 92 anni lo storico direttore esordire nel lungometraggio di L’artista britannico ex membro dei a supporto dei membri della sua
della fotografia. Dopo finzione con i fratelli Tavian. Poi il Roxy Music, ha pubblicato una band e a tutte le persone che fanno
l'apprendistato con Fernando sodalizio con Valentino Orsini, le registrazione dal vivo dei concerti parte del suo team. Sia cd che vinile
Cerchio, ha partecipato alla stagione esperienze nel cinema di genere, con tenuti nel marzo 2020 alla Royal di «Live at the Royal Albert Hall
dei documentari realizzati al fianco di Duccio Tessari e Lucio Fulci. E poi Albert Hall di Londra, prima che la 2020» sono disponibili e possono
Piero Nelli, Ansano Giannarelli e ancora sui set di Moretti, Marco pandemia interrompesse il suo tour essere ordinati esclusivamente sul
Marina Piperno, ai film-inchiesta di Tullio Giordana, Giuliano Montaldo. mondiale. I proventi della nuova sito web di Ferry.

menti dell’infanzia e dell’ado- SAG AWARDS


Fine della censura di Stato lescenza», sette «designati
dalle associazioni dei genito-
ri maggiormente rappresen-
tative»; quattro provenienti
Il trionfo
della «diversity»
ma al cinema resta l’autocensura dal campo cinematografico e
tre «designati dalle associa-
zioni per la protezione degli
animali maggiormente rap-
ai premi della
critica americana
presentative».
La Commissione per la classificazione rimpiazza quella per la revisione IN QUESTA PLETORA di esperti - II Non suona come vera sor-
di nomina governativa, e dun- presa - perché l’aria che tira a
que di certo non immune alle Hollywood e dintorni è diversa
GIOVANNA BRANCA definitivamente superato quel la corretta classificazione composta da un presidente (il tendenze politiche del gover- - certo che la pesante afferma-
sistema di controlli e interven- dell’opera da parte della produ- Presidente emerito del Consi- no in carica - non può però non zione degli attori afroameri-
II L’ultimo caso di censura di ti che consentiva ancora allo zione, incaricata di «cataloga- glio di Stato Alessandro Pajno) colpire il basso numero di figu- can ai Sag Awards, i premi del-
un’opera cinematografica in Stato di intervenire sulla liber- re» il proprio film in base alle e 49 membri, di cui 14 «scelti re con competenze stretta- la critica cinematografica, fa
Italia risale appena al 2012, tà degli artisti» ha dichiarato il quattro fasce previste dalla tra professori universitari in mente cinematografiche con- rumore. Mai infatti era accadu-
quando la Commissione di re- ministro della cultura dopo Legge cinema del 2016: opere materie giuridiche, avvocati, tro un affollamento di psicolo- to in 27 anni che tutte e quat-
visione cinematografica ha ne- aver firmato il decreto attuati- per tutti, opere non adatte ai magistrati assegnati a incari- gi, pedagogisti, sociologi. Ma tro le statuette principali an-
gato il rilascio del nulla osta vo della Legge cinema che isti- minori di anni 6, opere vieta- chi presso il tribunale dei mi- soprattutto resta irrisolta una dassero ad attori non bianchi.
per l’horror indipendente Mo- tuisce la Commissione per la te ai minori di anni 14, opere nori, magistrati amministrati- questione non secondaria: se Lo sfortunato Chadwick Bose-
rituris di Raffaele Picchio - «per classificazione delle opere ci- vietate ai minori di anni 18. vi, avvocati dello Stato e consi- ora la classificazione spetta a man (morto lo scorso agosto a
motivi di offesa al buon costu- nematografiche. «La classificazione - recita la glieri parlamentari»; sette scel- produttori e distributori, e ai 43 anni per un male incurabi-
me», e perché «la Commissio- CON L’ISTITUZIONE di questa legge - è proporzionata alle ti fra «esperti» di «aspetti peda- quarantanove non resta che ve- le) ha vinto come miglior atto-
ne ritiene la pellicola un sag- commissione al posto di quel- esigenze della protezione gogico-educativi connessi alla rificare l’adeguatezza della lo- re protagonista per la sua ulti-
gio di perversività e sadismo la di revisione non sarà più pos- dell’infanzia e della tutela tutela dei minori», altri sette ro scelta, chi garantisce che la ma interpretazione in Ma Rai-
gratuiti» - mentre nel 1998 era sibile negare il nulla osta a dei minori, con particolare ri- «tra professori universitari di scomparsa della censura stata- ney's Black Bottom così come la
stata la volta dello «scandalo» un’opera cinematografica o guardo alla sensibilità e allo psicologia, psichiatria o peda- le non diventi autocensura per co protagonista Viola Davis si è
di Totò che visse due volte di Ciprì imporre dei tagli e modifiche sviluppo della personalità gogia, pedagogisti e educato- non entrare nemmeno in con- aggiudicata per la quinta volta
e Maresco. Da ieri, annuncia affinché possa circolare nelle propri di ciascuna fascia d’e- ri professionali»; ancora sette flitto con la commissione? No- uno Screen Actors Guild
Franceschini, questo non po- sale e avere un percorso più fa- tà e al rispetto della dignità «sociologi con particolare toriamente i divieti costituisco- Award per la miglior parte
trà più accadere: è stata «aboli- cile in televisione: gli «esperti» umana». competenza nella comunica- no una grave penalizzazione femminile battendo le colle-
ta la censura cinematografica, sono chiamati a valutare solo La nuova commissione è zione sociale e nei comporta- per un film - e la mostra perma- ghe Frances McDormand (No-
nente online cinecensura.com madland) e Carey Mulligan (Pr-
(promossa dal Mibac) eviden- mising Young Lady).
zia anche i tanti casi in cui un DANIEL KALUUYA è stato scelto
divieto ha fatto sì che fosse la come miglior attore non prota-
stessa produzione o distribu- gonista per Judas and the Black
zione a intervenire censuran- Messiah. Miglior attrice non
do un film. Un esempio recen- protagonista per la parte della
te è The Wolf of Wall Street di nonna in Minari è stata l’attrice
Scorsese, dove a un primo pa- sudcoreana Yuh-Jung Youn:
rere della Commissione di re- che ha battuto le favorite Ma-
visione che concedeva il nulla ria Bakalova (Borat) e Glenn
osta con un divieto ai minori Close (Elegia Americana). Il pre-
di 14 anni ne segue uno che to- mio per il miglior cast - ovvero
glie ogni divieto - grazie a deci- il corrispondente al miglior
ne di tagli al film che «annac- film è andato a Processo ai Chica-
quavano» le scene di sesso, as- go 7 di Aaron Sorkin con Mi-
sunzione di droga, violenza chael Keaton al suo terzo rico-
sugli animali eccetera (poi ul- noscimento e la prima volta
teriormente massacrate per il per un film di una piattaforma
passaggio su Rai2). In che mo- in streaming, in questo caso
do insomma decine di esperti Netflix. Tra le serie tv The Cro-
dell’infanzia, rappresentanti wn ha vinto due premi - ou-
delle associazioni dei genitori tstanding performance e mi-
e animaliste, potranno garan- glior attrice a Gillian Ander-
tire la libertà del cinema con- son, la Margaret Thatcher del-
tro il moralismo che da sem- la quarta stagione. La «Regina
pre ne fa strage? degli Scacchi» Anya Taylor-Joy
ha vinto per le miniserie. Un
doppio premio è andato anche
Pedagogisti, ai canadesi di Schitt's Creek (mi-
sociologi, avvocati glior serie comedy e la miglior
attrice comedy Catherine ÒH-
ma solo quattro ara) mentre Jason Sudeikis ha
esperti del settore vinto per Ted Lasso, Jason Bate-
man per Ozark e Mark Ruffalo
«Totò che visse due volte» di Ciprì e Maresco cinematografico per I Know This Much Is True.

te di lui, fisicamente parlan- bettissime, indagano e scopro- le ragioni del di lui crollo (per- semplicemente felice e non dilemma, ovvero: e voi, al po-
do. Li vedevi insieme e pensa- no quanto segue. Lei, stufa di dita della vigoria ormonale, solo fedele? sto della moglie tradita, che
Habemus Corpus vi: lui ha due o tre amanti, lei essere tradita, lo aveva lascia- diminuzione della disponibili- La questione ha rimesso in cosa avreste fatto? Io ribalte-
lo sa, ma tace e sopporta. Ave- to, si era presa un appartamen- tà economica, tristezza da mo- discussione certezze che mol- rei la domanda e chiederei, al
Il traditore punito, vano, hanno, anche molto de- to e trasferita in un’altra città. nogamia, precoce invecchia- te di noi in gioventù avevano di là del sesso, e voi, quando il
naro tant’è che quando arriva- Lui, dopo un congruo periodo mento, nostalgia dell’harem, affrontato, e cercato di demoli- desiderio vi chiama, che cosa
pentito vano nella loro casa di vacan- di cuocimento nel proprio bro- malattia), la grande domanda re, teorizzando e praticando fate, che cosa fareste? Perché
e sfiorito za lui ostentava auto potenti
(Ferrari, Alfa Romeo sportive)
do colpevole, deve essere anda-
to a Canossa, ha chiesto perdo-
emersa dalla discussione è sta-
ta la seguente: vale la pena bat-
l’amore libero, l’abbattimen-
to degli steccati dentro cui era-
abbiamo permesso che la fe-
deltà in amore diventasse così
frutto sia del loro lavoro di ar- no, lasciato la o le amanti ed è tagliare per riavere un uomo no chiuse le coppie con tutte mitica, così imprescindibile?
MARIANGELA MIANITI chitetti in terra straniera e tornato da lei, ma trasforma- infelice? le forme di potere reciproco. Ne abbiamo davvero bisogno?
ospitale con i capitali esteri, to. Risultato, lei ha riavuto il Fu il femminismo a far defla- Ci rende davvero appagati e

B
ello era bello. Scuri gli che dei consistenti patrimoni marito tutto per sé, ma lui  grare quelle strutture metten- felici? Il desiderio di fare espe-
occhi, scuri e folti gli di lei. non era più quello di prima. do in pratica sperimentazioni rienze diverse appartiene a
ondulati capelli, dora- Poi, un giorno, di lui si per- Non era meglio continuare liberatorie non sempre facili, tutti i corpi ed è una questione
ta la pelle, bianchi i denti, al- de traccia. Quando ricompare,  a far finta di niente e tenersi il non sempre indolori, ma chi animale, cioè di quella profon-
to, prestante e con quel sorri- circa due anni dopo, è il palli- marito fedifrago, ma piacen- ha mai detto che liberarsi da da e preziosa componente ani-
so di chi sa di potere incanta- do ricordo di quello che era. Fra le vicine di casa ha co- te? Perché, diciamocela tutta, secoli di incrostazioni cultura- male di cui siamo fatti e di cui
re. Insomma, uno di quei ma- Ha perso due terzi dei capelli, minciato a crescere il dibattito che te ne fai di un trofeo devo- li lo sia. il potere, qualunque tipo di
schi consapevoli di piacere e messo su pancetta, smarrito il non su chi avesse ragione (sul to, ma così sagagnato? Che Di certo, ora molte vicine potere (patriarcale, religioso,
che mettono in scena tutto sorriso e arriva con auto mol- tema di base erano tutte soli- cosa ha più senso o valore? Sa- sono dispiaciute di vedere l’ex politico, culturale) ha infinita
l’armamentario della seduzio- to meno vistose di prima. Che dali con lei), ma sull’utilità di pere che qualcuno o qualcuna donnaiolo così intristito e im- paura.
ne, anche di fronte alla moglie è successo, cominciano a chie- quell’aut e aut e il suo risulta- ti è fedele suo malgrado o sen- bruttito, però non hanno nem-
che era molto meno smaglian- dersi le vicine di casa che, ze- to finale. A parte le ipotesi sul- tire che quando sta con te è meno saputo risolvere l’altro mariangela.mianiti@gmail.com
14 community martedì 6 aprile 2021

Sinistra Eppure questa richiesta di Miguel Gotor conclude il suo sfruttamento complessivo ta di una frattura Est/Ovest
direttore responsabile ricerca di soggettività non “L’Italia nel novecento” appena esercitato dal dominio tecno- all’interno dell’Unione Euro-
Norma Rangeri
Un «nuovo soggetto», deve essere intesa come un uscito da Einaudi e che può cratico?; pea, la parte orientale del Me-
condirettore semplice richiamo politicista essere giudicato come un “ar- 2) Come si sta ristrutturando diterraneo in mano russo/tur-
Tommaso Di Francesco la campana il cui scopo sarebbe quello di ticolato affresco”. A questa in Italia il complesso dei pote- ca e tutto il resto che sta cam-
direttore editoriale e web
Matteo Bartocci suona per tutti realizzare un recupero di pre- affermazione “Ha vinto Ama- ri nel momento in cui si sta biando in una situazione di
senze istituzionali per rico- zon” lo sciopero di qualche trasformando il quadro glo- vera e propria corsa al riposi-
capiredattore struire così quello che po- giorno fa ha aggiunto un pun- bale? Un quadro globale zionamento strategico?
Marco Boccitto, Micaela Bongi, FRANCO ASTENGO tremmo definire un “ceto to interrogativo: e su quel (quello che Limes definisce Insomma: non è un capriccio
Massimo Giannetti, Simone Pieranni,
Giulia Sbarigia politico” mascherato da “clas- punto interrogativo dovrem- “caoslandia”) segnato dall’i- chiedere con forza l’apertura
erché da più parti stia- se dirigente” (un film già vi- mo lavorare. dea di una “nuova alleanza” di una discussione di fondo
consiglio di amministrazione
Andrea Fabozzi (presidente),
Matteo Bartocci (vice),Alessandra Barletta,
Luigi D’Ulizia, Simone Pieranni P mo reclamando l’aper-
tura di un confronto a
sinistra finalizzato a costrui-
sto in questi anni dalle parti
di Pd, Lega, M5S).
Neppure serve partire da uno
È il caso allora di chiederci:
siamo ineluttabilmente diret-
ti verso un indirizzo di “de-
dell’Occidente patrocinata
dalla presidenza americana.
L’esito delle elezioni statuni-
all’interno di ciò che rimane
della sinistra italiana intorno
al tema della possibile costi-
il nuovo manifesto
società cooperativa editrice
re una nuova soggettività ? schema di alleanza politica mocrazia pilotata” racchiusa tensi ha chiuso sia la fase del tuzione di una soggettività
redazione, amministrazione A giudizio di alcuni (forse stipulata semplicemente per in un orizzonte di egemonia “gendarme del mondo” e adeguata, di ricostruzione di
via Angelo Bargoni 8, 00153, Roma
fax 06 68719573, tel. 06 687191
molti) è arrivato il momento “fermare la destra” e tanto tecnocratica? quella della “America first” e una identità posta al di fuori
e-mail redazione di capire perché può ancora meno da ipotesi preventiva- Con quali strumenti possia- si trova a dover fronteggiare da stilemi ormai evidente-
redazione@ilmanifesto.it
e-mail amministrazione
servire una sinistra in grado mente "governista". mo contrastare l’estensione contemporaneamente una mente inadeguati.
amministrazione@ilmanifesto.it di svolgere un ruolo incisivo I nodi sono due, ineludibili: dei meccanismi di sfrutta- superpotenza in grado di È evidente che non basta un
sito web
www.ilmanifesto.it
nel mutamento in atto delle l'autonomia ideale e politica, mento che pesano sulle competere sul piano econo- “populismo gentile” autar-
condizioni politiche e della la tensione egemonica. Il di- espressioni quotidiane e vita- mico e,nel contempo, la co- chico, funzionale a recupera-
iscritto al n.13812 del registro stampa dimensione sociale, fornen- scorso sulle alleanze può sol- li frutto della complessità di struzione di una articolazio- re un po’ di voti per contare
del tribunale di Roma
autorizzazione a giornale murale do anche un contributo di tanto essere sviluppato sulla contraddizioni delle quali ne non prevista di schiera- al tavolo della spartizione
registro tribunale di Roma n.13812 riaggregazione su entrambi i base di poter disporre di que- fino a qualche anno fa aveva- mento (a partire dal ripre- elettorale e non è sufficiente
il manifesto fruisce dei contributi
diretti editoria L. 198/2016 fronti sociale e politico. sti due fondamentali elemen- mo vago sentore e che adesso sentarsi di una faglia neppure affrontare lo sche-
e d.lgs 70/2017 (ex L. 250/90) La ragione di questa richiesta ti distintivi. sono esplose anche in forme est/ovest all’interno dell’U- ma " della frammentazione e
Pubblicazione a stampa:
ISSN 0025-2158 non risiede semplicemente Si tratta di riflettere ed espri- del tutto impreviste (come nione Europea). del minoritarismo del picco-
Pubblicazione online: nel cercare di far sì che si mere una capacità di propo- quelle dettate da un’emer- Allora come si articola attor- lo gruppo, dei pochi ma buo-
ISSN 2465-0870
esca da una fase di irrilevan- sta per metterci in condizio- genza sanitaria globale che no a questi elementi l’insie- ni, del benaltrismo senza fi-
abbonamenti postali per l’italia za per questa frantumata sini- ne di affrontare temi aperti non si concluderà nel mo- me del sistema di potere eco- ne."
annuo 270 € - semestrale 140 €
versamento con bonifico
stra, una irrilevanza che si come interrogativi (per i qua- mento di un allentamento nomico e politico del nostro La campana suona per tutti,
bancario presso Banca Etica accompagna ad una vera e li chi scrive ovviamente non della morsa epidemica) ? Paese dopo gli sbandamenti ha scritto Norma Rangeri,
intestato a “il nuovo manifesto
società cooperativa editrice”
propria “apatia sociale” che dispone di risposta): Può essere ancora possibile del governo giallo verde,la ma dobbiamo disporci per
via A. Bargoni 8, 00153 Roma sembra pervadere il Paese. 1) ”Ha vinto Amazon”, così proporre un'alternativa allo Brexit, l’apertura già ricorda- non farla suonare invano.
IBAN:
IT 84E 05018 03200 0000 11532280

copie arretrate
06/39745482 - arretrati@redscoop.it

STAMPA
RCS PRODUZIONI SPA via A. Ciamarra
351/353, Roma - RCS Produzioni
Milano Spa via R. Luxemburg 2,
Le armi, scandalo per il papa non per i governi
Pessano con Bornago (MI)

raccolta diretta pubblicità II I temi della pace, della guer- dopo, nello stesso messaggio («I LUCA KOCCI le Chiese nazionali: quella Usa, Pax Christi. «L’Italia nel 2021
tel. 06 68719510-511, fax 06 68719689
e-mail ra e del disarmo sono fra i più vaccini costituiscono uno stru- ma anche quella italiana, che spenderà oltre 27 miliardi di eu-
ufficiopubblicita@ilmanifesto.it presenti nel magistero sociale di mento essenziale per questa lot- litare-industriale. Quindi anche anzi usa con grande disinvoltu- ro per le armi. E dall’Europa,
indirizzo
via A. Bargoni 8, 00153 Roma papa Francesco. Non gli ha dedi- ta. Nello spirito di un "interna- stavolta meglio mettere il silen- ra le cosiddette «banche arma- con il Recovery Plan, dovrebbe-
cato un’enciclica - come ha fatto zionalismo dei vaccini", esorto ziatore al papa che parla di di- te» (vedi il manifesto 3 giugno ro arrivare ulteriori miliardi
tariffe delle inserzioni
pubblicità commerciale: 368 €
con l’ambiente, nella Laudato si’ pertanto l’intera comunità in- sarmo. 2020). Anche qui con qualche all’industria militare. Altro che
a modulo (mm43x11) -, ma li affronta ogni volta che ternazionale a un impegno con- Come del resto fanno anche eccezione, come per esempio attenzione ai più deboli e ai più
pubblicità finanziaria/legale: 450 €
a modulo finestra di prima pagina:
può, in molteplici occasioni. diviso per superare i ritardi nel- fragili», dice il coordinatore na-
formato mm 60 x 83, colore 4.550 € E se il «no alla guerra» può ap- la loro distribuzione e favorirne zionale, don Renato Sacco. E il
posizione di rigore più 15%
parire in un certo senso ormai la condivisione, specialmente presidente del movimento,
pagina intera: mm 278 x 420
mezza pagina: mm 278 x 199 «scontato» - anche se alcuni suoi con i Paesi più poveri»). Maramotti monsignor Giovanni Ricchiuti:
diffusione, contabilità, rivendite,
predecessori hanno sempre pre- Ma Biden non è il solo a sele- «Il capo della Protezione civile
abbonamenti: ferito sottolinear e altri «no» -, zionare le frasi del pontefice. Curcio afferma: “Siamo in guer-
Reds, rete europea distribuzione e servizi l’appello al disarmo è decisa- Le parole di Francesco sul di- ra, servono norme da guerra.” Il
viale Bastioni Michelangelo 5/a 00192 Roma
tel. 06 39745482, fax 06 83906171 mente più originale. sarmo sono le meno citate dai generale Figliuolo dice: “Quan-
Ne ha parlato ancora una vol- grandi mezzi di informazione - do i vaccini arriveranno in mas-
certificato
n. 8734 tanel messaggio di Pasqua, che con qualche eccezione -, che so- sa, si potrà fare fuoco con tutte
del 25-5-2020 ha preceduto la tradizionale be- litamente, soprattutto in Italia, le polveri”. Sono indignato!
nedizione Urbi ed Orbi. «La pan- danno grande risalto a tutto Non posso accettare questo lin-
chiuso in redazione ore 22.00
demia è ancora in pieno corso, quello che fa e dice il pontefice. guaggio bellico a cui assistia-
tiratura prevista 39.591 la crisi sociale ed economica è Del resto quella armiera è una mo, questa cultura e queste scel-
molto pesante, specialmente delle industrie più fiorenti, e te sempre più ispirate alla guer-
per i più poveri - ha detto il pon- quello militare uno dei capitoli ra». «Oggi è Pasqua - ha detto il
tefice -. Malgrado questo, ed è di spesa pubblica più onerosi papa domenica -. Ma ricorre an-
scandaloso, non cessano i con- nel mondo e in Italia, dove addi- che la Giornata mondiale con-
flitti armati e si rafforzano gli ar- rittura il Parlamento ha chiesto tro le mine antiuomo, subdoli e
senali militari. E questo è lo a Draghi di utilizzare una bella orribili ordigni che uccidono o
Inviate i vostri commenti su
scandalo di oggi». fetta dei fondi del Recovery mutilano ogni anno molte per-
www.ilmanifesto.it «Condividiamo i sentimenti Plan per ampliare e ammoder- sone innocenti e impediscono
lettere@ilmanifesto.it di papa Francesco», ha immedia- nare gli arsenali (vedi il manife- all’umanità di “camminare as-
tamente acconsentito il presi- sto del 2 e 3 aprile). E le proprie- sieme sui sentieri della vita, sen-
dente Usa Joe Biden, in un video tà editoriali - è così da oltre un za temere le insidie di distruzio-
su Twitter. Però non si riferiva secolo, almeno dalla prima ne e di morte”. Come sarebbe
alle armi, bensì ai vaccini, come guerra mondiale - sono legate a meglio un mondo senza questi
peraltro ha detto il papa, poco filo doppio con il complesso mi- strumenti di morte!».

Dwight D. Eisenhower e il suo comprende il Golfo Persico. North Carolina, e a Grafen- Polonia, da dove comanda le forze di sicurezza straniere».
gruppo di battaglia, composto Qui si è unita alla portaerei woehr in Germania. In questa operazioni contro la Russia. Il Sono impegnate «a sostegno di
L’arte della guerra da 5 unità lanciamissili, hanno francese Charles de Gaulle esercitazione, brigate francesi 31 marzo, su richiesta statuni- una legittima autorità di gover-
«attaccato dal Mediterraneo che, su richiesta di Washing- e britanniche operano all’inter- tense, il generale polacco no» in Medioriente, Asia, Afri-
Joe Biden Orientale postazioni dello Sta- ton, ha assunto il 31 marzo il no di una divisione Usa, men- Adam Joks è stato nominato ca, America Latina ed Europa,
to Islamico in Siria e Iraq» poi- comando della Task Force 50 tre brigate Usa operano all’in- vice-comandante del V Corpo attualmente nel quadro della
recluta ché questo «ha rivendicato un del Comando Centrale Usa, terno di divisioni francesi e bri- dell’Esercito Usa. «È la prima Defender-Europe. Esse sono un
gli alleati attacco a Palma in Mozambi-
co». Lo comunica ufficialmen-
schierata non contro l’Isis ma
in realtà contro l’Iran. Il fatto
tanniche, sempre però secon-
do il piano Usa. La Warfighter
volta- comunica l’Ambasciata
Usa a Varsavia – che un genera-
efficace strumento per lancia-
re, con la copertura dell’«assi-
te la US Navy il 31 marzo, senza che Washington abbia chiesto integra la grande esercitazione le polacco entra nella struttura stenza», operazioni militari di
MANLIO DINUCCI spiegare come l’Isis, sconfitto a Parigi di guidare con la sua in corso Defender-Europe 21, di comando militare degli Stati fatto sotto comando Usa.
in Siria e altrove soprattutto in nave ammiraglia una forza na- che l’Esercito Usa in Europa e uniti». In altre parole, il genera- Ciò spiega perché, dopo una

J
oe Biden lo aveva annun- seguito all’intervento russo, vale Usa rientra nella politica Africa effettua fino a giugno le Adam Joks continua a far par- relativa tregua, il capo di stato
ciato nel suo program- ricompaia ora minaccioso con della presidenza Biden, che insieme ad alleati e partner te dell’esercito polacco ma, maggiore ucraino, Ruslan
ma elettorale: «Mentre il sospetta puntualità. mantiene comunque il control- europei e africani, per dimo- quale vice-comandante del V Khomchak, ha dichiarato il 1°
presidente Trump ha abbando- Dopo aver lanciato l’attacco lo della catena di comando poi- strare «la capacità degli Stati Corpo Usa, dipende ora diretta- aprile che l’esercito di Kiev «si
nato alleati e partner, e abdica- dal Mediterraneo Orientale – ché la Task Force 50 dipende uniti di essere partner strategi- mente dalla catena di coman- sta preparando per l’offensiva
to alla leadership americana, area delle Forze navali del Co- dal Comando Centrale Usa. co nei Balcani e nel Mar Nero, do che fa capo al Presidente nell’Ucraina orientale», ossia
come presidente farò immedia- mando Europeo degli Stati uni- Lo conferma l’esercitazione nel Caucaso, in Ucraina e Afri- degli Stati uniti. contro la popolazione russa
tamente passi per rinnovare le ti, con quartier generale a Na- Warfighter che, pianificata ca». Partecipa alla Defender-Eu- Rientrano nella stessa politi- del Donbass, usando anche
alleanze degli Stati uniti, e far poli-Capodichino – la portaerei dall’Esercito Usa, viene effet- rope 21 il V Corpo dell’Esercito ca le nuove Brigate di assisten- «forze di difesa territoriale»
sì che l’America, ancora una Eisenhower ha attraversato il 2 tuata dal 6 al 15 aprile da divi- Usa che, appena riattivato a za delle forze di sicurezza, uni- (come il reggimento neonazi-
volta, guidi il mondo» (il mani- aprile l’appena riaperto Canale sioni statunitensi, francesi e Fort Knox nel Kentuky, ha co- tà speciali dell’Esercito Usa che sta Azov), e che in tale operazio-
festo, 10 novembre 2020). Pro- di Suez, entrando nell’area del britanniche a Fort Hood e Fort stituito il proprio quartier ge- «organizzano, addestrano, ne «è prevista la partecipazio-
messa mantenuta. La portaerei Comando Centrale Usa che Bliss in Texas, a Fort Bragg in nerale avanzato a Poznan in equipaggiano e consigliano ne di alleati Nato».
martedì 6 aprile 2021 community 15

L’indagine no cresciute li dove le disugua- Nell’indagine condotta dal Co- le mafie hanno in mano due le, serve tornare ad investire sul tema dell’antimafia, elabo-
glianze, la povertà materiale ed mitato che presiedo all’interno risorse illimitate e immediate: nei fondi di coesione sociale e rato in ambito politico. È una
Così le mafie educativa, la mancanza di oppor- della Commissione bicamerale la gigantesca liquidità accumu- nei servizi di prossimità alla proposta ricca di policy e di sug-
tunità, la debolezza del tessuto Antimafia sui rapporti fra ma- lata con i traffici illeciti e le ope- persona, serve recuperare e far gerimenti al governo, perché si
approfittano sociale, il controllo di quello im- fie e Covid è indicato questo razioni criminali da un lato, il emergere il lavoro nero, per impegni per interventi diretti e
della pandemia prenditoriale erano già accentua-
te. La pandemia, questa sciagura-
punto di partenza come chiave
di lettura per interpretare ciò
tempismo nell’intervento, ri-
spetto allo Stato, dall’altro.
dare garanzie a lavoratori e lavo-
ratrici e colpire al tempo stesso
coraggiosi, con portata di siste-
ma e non più solo emergenzia-
ta pandemia, fa da acceleratore e che sta accadendo. Assistiamo a I risultati, non ancora palesi del gli sfruttatori. le, centrato sulla prevenzione
PAOLO LATTANZIO moltiplicatore delle disugua- un grande aumento dell’aggres- tutto, sono un intervento forte L’aumento delle segnalazioni oltre che sulla repressione.
glianze, e quindi anche in ambi- sività mafiosa, che inizia a sfrut- in settori già infiltrati e la con- di operazioni sospette, traccia- La lotta alle mafie, e da ultima
enza diritti, senza lavoro to criminale le mafie diventano tare le nuove opportunità offer- quista di settori nuovi dell’eco- te da Banca d’Italia, ci parla di quella in Puglia nella provincia

S buono, senza opportunità


di vita, senza istruzione
pubblica garantita e accessibile
più forti ed al tempo stesso accen-
tuano proprio quelle disugua-
glianze, povertà e ingiustizie che
te dalla crisi sociosanitaria cau-
sata dal Covid-19
In particolare, risultano tre gli
nomia legale, il coinvolgimen-
to di un numero sempre più
ampio di professionisti in grado
rischi sempre più ampi per la
nostra economia, infiltrata da
denaro e componenti di orga-
di Foggia, dimostrano che solo
una squadra-Stato larga e coesa,
di cui torni a far parte un’anti-
le mafie rimarranno un mostro ne avevano rappresentato i fatto- assi aggrediti dalle consorterie di fare da volano per operazioni nizzazioni criminali, ma anche mafia sociale rinnovata e diffu-
invincibile. ri abilitanti sul territorio. mafiose: le imprese, le comuni- finanziarie complesse, un con- da prestanome che gestiscono sa, non più solo elitaria e spon-
L’aggressione mafiosa, e lo stra- Ed è qui che si deve intervenire, tà sociali e gli enti locali. trollo sociale ancora più capilla- in conto terzi attività criminali taneistica, può davvero sferrare
potere criminale nel nostro Pae- e investire, con grande forza Infiltrate, eterodirette e drogate re legato all’aumento di pover- che minano alla base la possibi- un attacco decisivo, e non più
se, non nasce di certo nel Febbra- per spezzare il circolo vizioso di capitali sporchi le prime; mi- tà e preoccupazione per il futu- lità di fare impresa e di crescere solo dir esistenza difensiva, con-
io del 2020 con l’arrivo della pan- appena descritto. nacciate, intimidite e aggredite ro, anche a causa della cancella- di interi territori. tro le mafie che con la pande-
demia da Covid-19. Purtroppo, le Senza lavoro garantito, senza le seconde; attaccati con tentati- zione di molti posti di lavoro. Nessuno di noi è esentato dalla mia, finita la fase di attendi-
radici delle mafie affondano nel- giustizia sociale, senza diritti vi di corruzione e intercettazio- Per fronteggiare tutto questo, lotta alle mafie, soprattutto adesso. smo, rischiano davvero di man-
la profondità del tessuto sociale e per gli esclusi non è data possi- ne di fondi e appalti i terzi. non basta l’eccellente lavoro La relazione che ho presentato giarsi tutto ciò che abbiamo co-
delle relazioni di potere che go- bilità di sconfiggere le mafie, Queste sono le dinamiche che dell’Antiriciclaggio, delle forze in Commissione è un grido di struito in ambito economico e
vernano l’Italia. Le mafie aveva- che manterranno un esercito di stiamo leggendo, in uno scena- dell’ordine, delle procure. Ser- allarme ma al tempo stesso un di diritti sociali.
no trovato terreno fertile ed era- riserva in continua espansione. rio da economia di guerra dove ve un intervento sociale radica- programma di lavoro, il primo L’autore è deputato del Pd

ne dell’ambasciatore Chris Ste-

Mario Draghi a Tripoli


— segue dalla prima —
ven - , non ha fatto mistero di
II Dopo le oscillazioni italia- non gradire per niente la pre-
ne del recente passato tra Tri- senza della Russia sulla Quarta
poli e Bengasi - e lo fa con un
preciso mandato «atlantista»:
schierare l’Italia con l’Unione
europea e la Turchia sul fronte
con un mandato «atlantista» Sponda e ha chiamato a raccol-
ta la Nato e gli europei per con-
trapporsi a Mosca. Blinken ri-
tiene che Trump abbia lasciato
che si oppone all’influenza del- un vuoto devastante nel Medi-
la Russia in Cirenaica. ALBERTO NEGRI terraneo che i russi hanno
NEL MENÙ di Draghi ci sono di- riempito in Libia e in Siria. E co-
verse materie, servite nell’im- patria di origine». Dalla quale unite». In poche parole gli euro- me collegato disposto Usa c’è
mancabile salsa di “green”: gas, non si sa perché sono scappati. pei sono pronti a partire, con la questione del gas: «no» di Wa-
petrolio, appalti autostradali e, Mistero: forse abbiamo perso soddisfazione anche degli ame- shington al gas russo ai tede-
naturalmente, il dossier mi- qualche cosa nella traduzione. ricani. La situazione libica sul schi con il Nord Stream 2 e via
granti, con l’obiettivo non trop- Lost in translation. campo per il momento è quel- libera invece allo sfruttamento
po nascosto di tornare alla Li- L’infinita transizione libica, la di uno stallo intorno a un sor- delle risorse energetiche libi-
bia di Berlusconi e del Raìs, co- rappresentata dal nuovo gover- ta di “Linea Maginot”. Dopo la che e del Mediterraneo orienta-
me a tutti gli instabili governi no di unità nazionale con cui sconfitta, i miliziani di Haftar e le. Ecco perché in Libia con il
tripolini che si sono succeduti - oggi va a trattare il premier, è i mercenari alleati, come la gasdotto Greenstream e l’Eni
con rispettive guerre civili - al- essenzialmente questa: dietro Compagnia russa Wagner, si gli italiani possono tornare uti-
la fine supportati pure dallo sti- la nascita del governo libico e sono ritirati al confine tra Tri- li alla strategia Usa di contrasto
le neo-coloniale di Minniti. Un del rinnovato fronte atlantista politania e Cirenaica, scavan- a Mosca. E anche questo è uno
posto dove tenere i profughi al- c’è una sconfitta militare deri- do una lunga trincea nel deser- dei motivi perché Di Maio è an-
la larga dai noi, in campi di con- vata dallo scontro tra due coali- to con una trentina di postazio- dato due settimane fa a Tripoli
centramento e prigioni fuori zioni. ni difensive che da Sirte arriva- a incontrare il nuovo governo
dalla vista delle telecamere. La LA PRIMA, COSTITUITA da Tur- no alla base aerea di Jufra, dove con il capo della compagnia ita-
Rai ha già dato un suo bel con- chia e Qatar, ha fornito soste- la Russia ha portato dalla Siria liana Descalzi, che vorrebbe
tributo di propaganda intervi- gno bellico e finanziario (consi- decine di aerei da combatti- raddoppiare o triplicare le for-
stando dei profughi sudanesi, glieri militari, mercenari e dro- mento riverniciati senza inse- niture dalla Libia.
«ansiosi di tornare nella loro ni) per difendere il governo tri- gne: una Maginot progettata IL PROBLEMA È che Draghi arri-
polino affiliato ai Fratelli mu- da chi non ha alcuna intenzio- va in una Tripoli dove l’Italia
sulmani. La seconda, formata ne di andarsene dalla Libia. Il ri- ha perso l’ascendete che ha
da Russia, Emirati Arabi Uniti, tiro di truppe e mercenari stra- avuto per decenni. Il Paese è
Egitto, ha appoggiato l’offensi- nieri al momento appare assai stato trascinato dall’interven-
va fallimentare del generale improbabile. to del 2011 in un conflitto deva-
Khalifa Haftar, l’uomo forte QUESTA TRINCEA è diventata stante che ha fatto della Libia il
della Cirenaica. In questo se- con l’amministrazione Biden terreno di scontro di potenze
La Libia è stata trascinata condo fronte era schierata an- una sorta di «cortina di ferro» li- che non hanno esitato a bom-
dall’intervento del 2011 in che la Francia che però quando bica da sgretolare: il segretario bardare, a forgiare alleanze e ri-
ha visto la mala parata di Haf- Mario Draghi foto LaPresse di stato Usa Antony Blinken, baltarle, frammentando anco-
una guerra civile fino allo tar si è riposizionata usando i che durante l’amministrazio- ra di più il quadro tribale e dei
scontro di potenze. L’Italia, canali europei e ha inviato a incaricata dalle Nazioni Unite rappresentante della politica ne Obama fu nel 2011 un gran- potentati locali. Gli italiani qui
Tripoli il suo ministro degli di attuare l’embargo sulle armi estera europea: «Irini è incari- de sostenitore dei raid Nato non sono più protagonisti e
non più protagonista, esteri Le Drian nella “trojka” di- in Libia e guidata da Roma. Una cata di attuare l’embargo, non contro Gheddafi - una «vitto- Draghi torna in Libia da atlanti-
rischia di diventare pedina plomatica di Bruxelles insieme missione che potrebbe evolve- di monitorare il cessate il fuo- ria» che consegnò il Paese alle sta, in condominio con gli euro-
a Di Maio e al tedesco Maas. Il re anche nel monitoraggio del co. Ma gli stati europei saranno fazioni islamiste e che già nel pei, rischiando di diventare pe-
della nuova guerra fredda tutto condito dal fresco rinno- cessate il fuoco, cosa non esclu- pronti a considerare un’even- 2012 si rivelò come tragedia dina di un altro pezzo della
vo della missione navale Irini, sa anche da Josep Borrell l’alto tuale richiesta delle Nazioni per Washington, con l’uccisio- nuova guerra fredda.

di vaccini che siamo indotti passaggio dall’aggettivo bu- all’ambito giornalistico: nel tendevano a sorvolare su lo”: non sei proprio un cri-
a assumere per il bene no- giardo, riferibile soltanto libro di G. Gelati, Parlare li- difetti ed effetti indesiderati minale, ma ti diverti un po’
In una parola stro e comune (altra questio- all’uomo come entità in gra- vornese (Ugo Bastogi Editore, del farmaco per esaltarne i troppo a imbrogliarmi!
ne è che siano arrivate le do- do di concepire e di dire bu- 1992) si trova la voce bugiar- pregi e l’efficacia. Non era- Dobbiamo rassegnarci a
Bugie, si, possibilmente ben incap- gie, a un sostantivo che inve- dello così definita: "durante no quindi vere e proprie "bu- essere tutti un po’ cavie in
sulate e non mischiate a so- ce indica un oggetto inani- il fascismo era così chiama- gie" (…) ma nell’insieme il questa faccenda del virus e
bugiardelli stanze immesse per errore, mato contenente un testo, to dagli antifascisti il giorna- foglietto risultava un "bu- dei rimedi: la scienza “ha
e bugiardini come è capitato a Johnson &
Johnson negli Stati Uniti…)
per la precisione un testo
informativo.
le «Il Telegrafo» che si diceva
essere proprietà della fami-
giardino" che diceva piccole
bugie…”.
fatto miracoli” producendo
rapidamente i vaccini, ma è
mi sono documentato pres- Qualche indizio potrebbe glia Ciano". Il testo poi rassicura: la le- chiaro che non tutto è pro-
ALBERTO LEISS so l’Accademia della Crusca. farci ipotizzare che il nome Non abbiamo però nes- gislazione successiva avreb- prio a posto.
Ecco qui - anche per cavar- sia nato da un uso nominale sun dato che possa confer- be obbligato le case farma- Bisogna farsi esperti nel

N
on mi sono mai capa- mela presto - una lunga cita- dell’aggettivo bugiardo: in mare il legame tra queste ceutiche ad essere più serie. valutare la credibilità della
citato del fatto che zione: “Il termine bugiardino Toscana, per la precisione formazioni che, sulla stes- Speriamo ci sia del vero. ricerca e le scelte, anche eti-
quelle fitte, difficil- (…) è una formazione se- in area senese, gli anziani sa base di bugiardo, possono Ciò che mi ha colpito è il che, sul meglio da fare per
mente leggibili in quanto manticamente e morfologi- ricordano che il bugiardo era aver avuto percorsi distinti. nesso che qui accomuna in sé e per gli altri. Con l’intru-
stampate con piccoli caratte- camente trasparente, sulla la locandina dei quotidiani Se queste restano soltanto un giudizio negativo di origi- sione - veramente fastidiosa
ri, e soprattutto inquietanti base dell’aggettivo bugiardo esposta fuori dalle edicole e ipotesi - prosegue la Crusca - ne popolare produttori di - nella faccenda di enormi
informazioni su cartigli leg- con il suffisso del diminuti- da qui, riducendo le dimen- non c’è dubbio invece che farmaci e produttori di in- egoistici interessi economi-
geri che troviamo nelle con- vo -ino, adatto sia in riferi- sioni del foglio, si è forse po- questo nome voglia puntare formazioni (noi giornalisti). ci e geopolitici.
fezione dei farmaci, siano mento alle dimensioni tuti arrivare a denominare l’attenzione sulle prerogati- E non solo durante il regime Uscirne più colti, consape-
chiamate “bugiardini”. dell’oggetto sia per attenua- bugiardino il foglietto dei me- ve di queste particolari fascista. Deliziosa comun- voli e determinati - oltre che
Visto che si discute di co- re con una vena di ironia dicinali. "istruzioni per l’uso" che, que la variazione “bugiardel- sani e salvi - sarebbe il risul-
me vengono modificati in l’appellativo di bugiardo. In C’è un altro aggancio, que- soprattutto negli anni di lo”, nella quale sembra evo- tato migliore?
corso d’opera i “bugiardini” questo processo si assiste al sta volta documentato, boom della farmacologia, carsi la malizia del “cattivel-
16 l'ultima martedì 6 aprile 2021

IL BRASILE DI PAULO FREIRE


PAOLO VITTORIA

II Il frate domenicano che si


ribellava alla dittatura milita-
re e fu fatto prigioniero negli
anni Settanta oggi è educato-
re, militante politico, teologo
della liberazione, scrittore.
Frei Betto, uno dei maggiori in-
tellettuali del Brasile, ci rende
testimoni di percorsi storici e
della necessità politica dell’e-
ducazione popolare ispirata
da Paulo Freire, come metodo
di superamento dell’ideologia
del capitalismo.
Le prime esperienze di educa- Frei Betto
zione popolare in Brasile so-
no sorte dai movimenti di resi-
stenza contro la dittatura mili-
tare. Anche il carcere diven-
ne un luogo di sperimentazio-
ne. Che memoria ha di quell’e-
poca?
Nel mio caso, ho trascorso quat-
C’è un principio freiriano
tro anni di prigionia, due con i molto importante per
carcerati politici e due con
quelli comuni. Con i detenuti l’epistemologia: la testa
comuni abbiamo fatto espe- pensa dove stanno i piedi,
rienze di educazione popolare
mediante il teatro, i circoli di ossia quando cambiamo
lettura, l’artigianato e la pittu- luogo sociale mutiamo
ra. Già al tempo, ci ispiravamo
alla metodologia ideata da Pau- anche quello conoscitivo
lo Freire. A settembre prossi- Bambini a lezione in una favela di Rio foto Ap
mo, ricorreranno i cento anni
dalla sua nascita ed è giusto ri- una terapia di gruppo. Erano in modo dialettico, reciproco, mico, che è la propria vita. sinistra si unisce solo in prigio- menti popolari, ma anche dell’i-
cordare come l’educazione po- impressionanti gli effetti, nei facendo in modo che ognuno Che valore ha questo proces- ne, ed è vero. Quando abbiamo deologia del consumo, non è
polare, da lui introdotta, abbia gruppi di teatro, di quella me- impari dall’altro... so oggi? conquistato governi democra- così?
ancora intatte le potenzialità todologia che contestualizza- Le masse hanno la percezione Sono stato per due anni nel go- tico-popolari, abbiamo trascu- Certo, questi processi di analisi
di rendere gli oppressi protago- va la loro vita, stimolando della vita come mero processo verno Lula (2003-2004) nel pro- rato periferie, favelas, zone ru- critica sono fondamentali per
nisti sociali e politici. Credo ognuno a riflettere sulle pro- biologico: nasco, faccio parte di gramma «Fame Zero» e oggi di- rali. C’è stato uno scollamento comprendere l’essenza del siste-
che sia anche merito di Paulo prie azioni, le conseguenze e una famiglia, studio, mi sposo, rei a malincuore che ci siamo di- che ha propiziato il fatto che ma capitalista. Non si può pre-
Freire se, in un paese elitario le cause. Ho rielaborato le ana- ho figli, lavoro per sostenere la stanziati dalla base popolare. gli spazi popolari fossero occu- scindere dalla filosofia di
come il Brasile, dove i banchie- lisi indotte da Paulo Freire an- famiglia. Il capitalismo si basa C’è un principio freiriano mol- pati da ideologie fondamentali- Marx, – a mio avviso distorta
ri sono perfino più ricchi di che quando sono uscito dalla su questo ciclo biologico di ri- to importante per l’epistemolo- ste, autoritarie, schiave del nar- da molti, soprattutto negli
quelli europei, un sindacalista prigione e ho iniziato a lavora- produzione economica che si ri- gia: la testa pensa dove stanno i cotraffico e di false credenze ge- aspetti religiosi – nell’interpre-
metallurgico, come Lula, sia di- re coi movimenti popolari. duce al produrre e consumare. piedi, ossia quando cambiamo nerate dal populismo. tare criticamente il capitali-
ventato presidente della Re- Con i detenuti, le comunità di L’educazione popolare «traghet- luogo sociale cambiamo anche Il fenomeno crescente del popu- smo aprendo le finestre per il
pubblica, eletto per due man- base, i sindacati, la pastorale ta» dalla massa al popolo, dalla quello epistemico. Uscire dal lismo ha dato spazio a una vio- suo superamento. Ci sono ten-
dati. Grazie a Freire, molti lea- operaia, è importante supera- percezione della vita come ci- contatto diretto con le basi po- lenta persecuzione ideologica tativi di umanizzare, migliora-
der popolari sono diventati im- re la bassa autostima - molti clo biologico a ciclo biografico: polari e iniziare a convivere contro il pensiero di Freire... re il capitalismo, ma sono in-
portanti protagonisti politici. non hanno avuto l’opportuni- faccio parte di una famiglia, nei corridoi dei «palazzi», ha Credo che lo strumento più bru- tra-sistemici ed è come carezza-
Attualmente, continuiamo a la- tà di studiare - promuovendo che riguarda una determinata avuto come conseguenza la tale della destra per perseguita- re i denti dello squalo, illuden-
vorare con il suo metodo, più o la coscienza di avere una cultu- classe, inserita in un contesto, scarsa coscienza dell’importan- re il suo pensiero sia quello del- dosi di eliminarne l’aggressivi-
meno apertamente, ma non ra che spesso neanche astrofi- in un congiunto internaziona- za dell’educazione popolare. le fake news e del negazioni- tà. Il capitalismo è intrinseca-
tutti si rendono conto della sici, chimici, grandi ingegne- le, che ci pone alcune questio- Penso che uno degli errori del- smo che si è diffuso fin da quan- mente disumano perché la
qualità di questo approccio. ri, avvocati possiedono. Esisto- ni. Il dialogo è fondamentale la sinistra latinoamericana sia do Bolsonaro - lo chiamo «Bol- priorità, il valore numero uno
Quale aspetto, in particolare, no culture distinte, ma social- per promuovere questa coscien- stato quella di aver abbandona- so-nero» - ha assunto la presi- è l’appropriazione privata del-
della pedagogia di Freire si è mente complementari. za storico-biografica di un pro- to quel lavoro con i settori più denza della Repubblica. Il nega- la ricchezza che offre la libertà
rivelato il più utile? Il dialogo accresce le culture cesso politico, sociale ed econo- poveri. In Brasile si dice che la zionismo non riguarda solo il a pochi di possedere molto e
Partire dal contesto degli edu- Covid, ma elementi della no- impedisce a molti di avere
candi, come faceva Freire
nell’alfabetizzazione median- Intervista a Frei Betto, intellettuale e militante stra storia, come il valore del
pensiero di Paulo Freire o perfi-
qualcosa. Se vogliamo cambia-
menti concreti in America Lati-
te le cosiddette parole genera- no l’esistenza della dittatura mi- na bisogna tornare al lavoro di
trici che emergevano da un pro- litare. Chi la nega ignora che base dell’educazione popolare.
cesso dialogico basato su situa-
zioni concrete. Si iniziava da lì
politico. «A settembre, saranno 100 anni dalla Freire trascorse più di 15 anni
in esilio o storie come quelle di
La trasformazione avviene so-
lo se i settori popolari si orga-
e dalla narrazione dei carcera- Frei Tito, morto dopo terribili nizzano e si mobilitano per an-
ti, perfino da quali crimini ave-
vano commesso. Evidente-
sua nascita: l’educazione popolare può ancora torture, e Frei Fernando che
scrisse un diario dalla prigione
dare oltre questo sistema che
genera povertà, miseria, fame,
mente, non tutti erano dispo- su fogli di seta. diseguaglianza, esclusione,
sti a parlare, ma alcuni descri-
vevano anche dettagliatamen- rendere gli oppressi protagonisti della loro vita» Il negazionismo è frutto
dell’impoverimento culturale
con tutte le conseguenze dal
punto di vista della distruzione
te e funzionava quasi come e dell’indebolimento di movi- umana e ambientale.