Sei sulla pagina 1di 12

L’alimentazione mamma-bambino

secondo i 5 sapori

di Elisabeth Kühne Gautschin

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
Il principio del Triplice Riscaldatore
nella Medicina Tradizionale Cinese (MTC)
Nell’utero, il bambino vive in simbiosi con la madre e ottiene il suo nutrimento attraverso il
sangue. Alla nascita, con il primo respiro si sviluppano i polmoni e con questi il Triplice
Riscaldatore superiore. Al taglio del cordone ombelicale è chiamata in causa l’energia del
Triplice Riscaldatore medio, che si nutre con l’affetto e con il cibo.

Il Triplice Riscaldatore si sviluppa nei primi 3 rispettivamente 7 anni di vita, durante i quali i
sentimenti legati al futuro, presente e passato si confondono ancora. Bambini piccoli
vivono il presente.

Il meridiano del triplice riscaldatore

Riscaldatore
superiore
Cuore/Polmone Respirazione

Riscaldatore Diaframma energia del


medio cielo
posteriore
Stomaco Alimentazione

Milza
Riscaldatore Ombelico
inferiore energia del
Reni cielo
anteriore

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
In quale stadio della vita del bambino diventa fondamentale l’alimentazione sana?
Già dalla nascita? Dopo alcuni mesi, quando il bambino viene svezzato? Quando inizia a mangiare
a tavola o quando va a scuola? Dal punto di vista della MTC molto prima. Già l’energia degli avi ha
il suo influsso sul potenziale del bambino. L’energia (Qi) della milza della mamma è fondamentale
per il bambino già prima della nascita. Più tardi, quando viene allattato, la qualità del latte materno
determina la qualità nutritiva che riceve il bambino, e gioca un ruolo importante anche
l’alimentazione della madre. Se per esempio durante la gravidanza o durante l’allattamento la
madre consuma alimenti dall’effetto termico freddo o alimenti industriali privi di Qi, l’energia della
milza del bambino si indebolisce o non si sviluppa del tutto. Durante la gravidanza e il periodo
dell’allattamento, la madre dovrebbe evitare il consumo di bevande eccitanti quali il caffè, nonché
seguenti alimenti:

Alimenti che indeboliscono il Qi


☯ Zucchero bianco raffinato
indebolisce il Qi di milza-pancreas, irrita il sistema nervoso, toglie all’organismo
importanti vitamine e minerali e acidifica il corpo.
☯ Latticini a base di latte di mucca
consumati in grandi quantità indeboliscono il Qi di milza-pancreas, soprattutto in
combinazione con alimenti dal gusto dolce. Umidificano molto, creano muco che si
deposita nei polmoni e causano spesso delle allergie. La qualità del latte è fondamentale:
meglio utilizzare latte Demeter non omogeneizzato.
☯ Frutta tropicale
come banane, arance, ecc. sono caratterizzati da un effetto termico molto freddo, causano
spesso irritazioni e infiammazioni all’ano e alle natiche.
☯ Pane bianco, pasta e pizza di farina bianca
questi alimenti non contengono Qi, vitamine e minerali. Si tratta quindi di alimenti che
riempiono ma non nutrono.
☯ Pasti pronti
contengono pochissimo Qi, causano frequentemente delle allergie e confondono i sapori.
☯ Surgelati
contengono ancora pochissimo Qi.
☯ Microonde
causa calore eccessivo e rende gli alimenti difficili da digerire.
☯ Cereali crudi, frutta e verdura cruda, pasti a base di pane
sono anche difficili da digerire.
☯ Bevande e pietanze molto fredde
indeboliscono la digestione

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
L’allattamento

Idealmente, il bambino andrebbe allattato per 6 mesi. Per far sì che questo possa avvenire
senza problemi, è fondamentale consumare una colazione calda, ricca di proteine, una
cena che nutre i liquidi corporei (yin), un tè per l’allattamento e acqua calda.

Nei primi giorni, il bambino può essere allattato quanto desidera; questo è fondamentale
per la produzione del latte materno. Già in questi giorni, però, il neonato non dovrebbe
bere più di 20 minuti e andrebbe rispettato una pausa di minimo 2 ore tra una poppata e
l’altra. Così si stabilisce un ritmo. Inoltre, se un neonato viene allattato troppo, si
sovraccarica il meccanismo del Qi, si sviluppa una stagnazione alimentare nel tratto
digestivo e si depositano le prime scorie. Nell’arco di 24 ore sarebbe ottimo allattare 5-7
volte.

Per l’ancora debole apparato digestivo del neonato, solo il latte materno viene tollerato
bene. In effetti ci vogliono alcuni mesi prima che il bambino riesca a metabolizzare e
trasformare alimenti solidi. Il graduale svilupparsi delle capacità digestive del bambino
dimostra che l’elemento terra si trova in piena fase di sviluppo. Parallelamente ha luogo
l’arrivo spirituale e il radicamento del bambino sulla terra. Questo processo richiede molto
tempo! Il neonato ha avuto bisogno di nove mesi per “maturare”, ora necessita di tempo
per solidificare il suo arrivo e per “svegliarsi”. Se troppo presto al neonato viene dato del
cibo estraneo al latte materno, gli stimoli nuovi disturberanno la sua graduale fase di
risveglio. Troppo presto già qui inizia un’invasione di stimoli inusuali che sovraccaricano il
tratto digestivo e la capacità d’adattamento del bambino, e che più avanti possono
causare squilibri energetici. Dal punto di vista della MTC questa è una delle cause di
allergie, così frequenti nei paesi occidentali industrializzati. Per tutti i bambini che soffrono
di allergie: la base del problema è da ricercare in una debolezza dell’energia della milza e
del sistema digestivo. E ancora una volta vediamo che diventa fondamentale evitare
conseguentemente tutti gli alimenti privi di energia. Vedi sopra!

Quello che fa bene alla mamma, fa bene anche al neonato; se la mamma mangia
qualcosa che non riesce a digerire, avrà il suo riflesso sul latte materno e il neonato
reagirà con mal di pancia, diarrea, sederino arrossato, disturbi del sonno, ecc.

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
Lo svezzamento

A partire dai 6 mesi può avere inizio lo svezzamento e anche il bambino che è stato
allattato fino all’ultimo ora inizia a mangiare cibi estranei. Per abituare il suo organismo al
cambiamento, i primi cibi – soprattutto per quanto riguarda la consistenza e la funzione
energetica – dovranno assomigliare il più possibile al latte materno.

Si inizia con Chi Fan, una zuppa di riso. Una parte di riso integrale a chicco tondo su 10
parti di acqua messo in ammollo per 2 ore e sobbollito per 4-6 ore. Il riso scuoce, viene
schiacciato in un colino e diventa una zuppa liquida. Questa pappa molto liquida si può
dare al bimbo con un cucchiaino o nel biberon.

Con questo pasto si comincia quando il latte materno è ancora disponibile, perché il
bambino inizialmente berrà solo pochi sorsi. Dopo qualche tempo si può aumentare la
quantità, fino a quando, dopo 3-4 settimane 180-200ml sostituiscono una poppata. Ancora
prima di sostituire un intero pasto con la zuppa di riso, si aggiunge del latte crudo fresco. Il
latte e la pappa di riso vengono portate ad ebollizione e lasciato raffreddare fino a
raggiungere la temperatura giusta per essere bevuto. Questo ha luogo circa 14 giorno
dopo il primo cucchiaino di Chi Fan.

Per 4 settimane il bimbo viene alimentato con la zuppa di riso preparata in questo modo: 1
parte di latte : 2 parti di pappa di riso. Dopo 4 settimane la ricetta diventa 1 parte di latte : 1
parte di pappa di riso. In questo periodo si possono aggiungere le prime carote ridotte in
purea. Per rendere la pappa più nutriente, si aggiunge un pezzetto di burro non
pastorizzato. La pappa viene dato al bambino con un cucchiaino o la si schiaccia in un
colino e si dà diluito in un biberon.

Nel frattempo, un pasto è stato completamente sostituito dalla pappa. Ora si può iniziare
pian piano con la sostituzione del secondo pasto. Per sostituire anche la seconda poppata
dal cucchiaino o dal biberon, bisogna calcolare tranquillamente 4 settimane.

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
È molto importante dare al bambino solo alimenti cotti dalle proprietà termiche riscaldante
o neutro. Dopo una settimana di purè di carote nella pappa di riso, si aggiunge ogni
settimana una nuova verdura in base alle stagioni: zucca, finocchio, cavolo rapa, broccoli,
cavolfiore, sedane e patate. La pappa di riso e verdure può essere cotto in anticipo e si
conserva per 1,5 giorni.

Una parte può essere sterilizzato: riempire vasetti piccoli, chiuderli ermeticamente e
sterilizzarli per 60 minuti a 100oC.

A partire dai 10 mesi

Dal 10° mese di vita, il bambino inizia a mangiare pappe di cereali a base di chicco intero.
Ora il riso o il miglio vengono macinati fini e sobbolliti per 20-30 minuti mescolando
continuamente. Per la preparazione al mattino e alla sera si usa latte-acqua nella misura
2,5 dl di liquido : 2-3 cucchiai di farina di cereale. Una volta cotta, si aggiunge un goccio di
olio di germe di grano, quindi si lascia raffreddare. Anche questa pappa può essere
preparata in anticipo per mattino e sera.

Con il primo compleanno del bimbo, il riso e il miglio macinati fini vengono sostituiti con
cereali più difficili da digerire quali frumento, farro o orzo. Invece della farina, si può usare
il semolino.
È fondamentale utilizzare cereali parzialmente raffinati o mettere in ammollo il cereale
integrale, perché aiutano a neutralizzare la phytina. In commercio esistono farine di cereali
digeribili anche per bambini molto piccoli che non contengono sostanze aggiunte quali
p.es. vitamine sintetiche.

Generalmente, prima di aver compiuto il primo anno di vita, il bambino si siede a tavola
con la famiglia, dove regolarmente gli vengono date delle verdure o contorni composti da
carbodrati del pasto del giorno. A partire da 12 mesi, un bambino può gradualmente
iniziare a mangiare pietanze leggermente speziate, anche se i cereali, le verdure e la frutta
di prima qualità rimangono la sua base alimentare.

Rispettando il ritmo del bambino, ora la sua alimentazione sarà identica a quella dei suoi
familiari. All’inizio mangerà contorni quali riso, miglio, patate, frutta e verdure cotte di prima
qualità. In fondo gli alimenti che il bambino conosce già. È importante cambiare la sua
alimentazione gradualmente, senza usare troppe spezie piccanti. Un’alimentazione troppo
diversificata può causare nel bambino una sovrabbondanza di stimoli o dispersione. La
dispersione, che è il contrario di centratura, può danneggiare il centro del bambino, la sua
stabilità interiore e il suo elemento terra di cui fanno parte gli organi milza e stomaco. Per
questo motivo, l’alimentazione dei 5 sapori si distingue per la semplicità. Bambini allattati
fino all’ultimo e in seguito nutriti secondo i 5 sapori hanno un grande potenziale di forza,
sia corporeo, sia spirituale ed emozionale.
5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
Il bambino mangia a tavola
Con il bambino seduto a tavola, diventa fondamentale tenere in mente la seguente regola:

Qualità degli alimenti = Digeribilità degli alimenti

Ciò significa:

☯ che gli alimenti dovranno essere freschi e di buona qualità, solo eccezionalmente si
usano alimenti pronti privi di Qi

☯ che la scelta degli alimenti segue il ritmo delle stagioni

☯ che il pasto deve piacere ed essere facilmente digeribile

☯ che il pasto in famiglia deve essere un rituale che piace al bambino

☯ che i pasti dovranno essere regolari, questo è particolarmente importante per i


bambini

☯ che bisogna dedicare molta attenzione alla colazione (deve essere nutriente e
sostanziosa)

☯ che la cena sarà leggera e facilmente digeribile

Importante, quindi, rendere il pasto gustoso e un vero piacere! Un altro fattore importante
è il comportamento del padre: studi hanno rilevato che in media il bambino è più
influenzato dal comportamento alimentare del padre che da quello della madre.

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
L’alimentazione secondo i 5 sapori per bambini tra 0-13 mesi
in un colpo d’occhio

Mesi Alimentazione
1-6 Se possibile allattare fino a 6 mesi.
La madre dovrebbe bere molto e cose calde, ev. anche dei tè per l’allattamento.
È fondamentale rispettare la regola Qualità degli alimenti = digeribilità degli
alimenti
6 Preparare una pappa di riso (1 tazza di riso integrale : 10 tazze di acqua,
sobbollire per 4-6 ore, schiacciare in un colino).
Dopo 2-3 settimane aggiungere un po’ di latte in qualità Demeter e burro non
pastorizzato
7 1 tazza di latte in qualità Demeter su 2 tazze di pappa di riso.
Aggiungere gradualmente delle carote ridotte in purea, in seguito aggiungere
ogni settimana un’altra verdura o composta di mele.
8 1 tazza di latte di qualità Demeter su 1 tazza di pappa di riso con burro non
pastorizzato o un po’ di olio di germe di grano e verdure. Event. aggiungere altri
frutti.
9 Come prima: si può preparare la pappa in forma liquida e metterla nel biberon o
in forma più solida e darlo al bambino con un cucchiaino (in questo caso
bisogna dargli anche da bere acqua o tè di frutta diluito)
10 Passaggio a pappe da chicchi interi: macinare riso o miglio finemente e cuocere
a calore moderato per 30 minuti. Al mattino e alla sera va cotta in 2 tazze di
latte e 1 tazza di acqua. Al pomeriggio e all’ora della merenda utilizzare solo
acqua.
Per il biberon: “mixare” la pappa e diluirla (con acqua o event. con tisane)
11 Come sopra. Variare con verdure, frutta, burro e olio di germe di grano. Ora la
pappa può essere preparata con cereali macinati più grossolanamente (fino a
semolino).
12 Introdurre altri cereali: avena, farro e orzo. Attenzione alla phytina: utilizzare
prodotti parzialmente raffinati oppure mettere i cereali in ammollo prima di
utilizzarli. Le verdure ed i contorni a base di carboidrati vengono consumati a
tavola.
13 Il bambino mangia sempre più da tavola (solo alimenti poco speziati)

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
Alimenti non adatti a bambini tra 0-13 mesi:

Alimento Motivo
Carne, uova, pesce Troppo pesante per la digestione. Inoltre, questi alimenti
aumentano il rischio di allergie.
Formaggio, latte UHT, Troppo salati, stimolano la produzione di muco, raffreddano
yogurt l’organismo
Succhi di frutta Hanno una proprietà termica troppo fredda e sono troppo dolci
Bevande fredde e dolci Sono troppo dolci, anche se diluite
Cipolle, aglio Formano gonfiori
Sale, brodo di verdure Troppo presto per i reni non ancora completamente formati dei
bambini
Cetrioli, pomodori Hanno una proprietà termica troppo fredda
Legumi Non vengono ancora completamente digeriti
Cereali difficili da digerire Se non vengono preparati in modo corretto accumulano
quali frumento e segale umidità e causano gonfiori.

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
I disturbi causati dall’alimentazione errata
in base all’età del bambino

Cibo rimasto nello stomaco del bambino con il tempo forma vapore e muco. È questa la
causa della maggior parte dei disturbi dei bambini. Il cibo accumulato causa
fermentazione, gas, sensazione di grumi nella pancia, singhiozzo, rutti, coliche e vomito
subito dopo i pasti, ma anche stitichezza o diarrea. Nei neonati la presenza di vapore si
manifesta attraverso il naso che cola, il naso chiuso, gli occhi incollati o da eruzioni
cutanee di tutti i tipi (spesso umide) in varie parti del corpo. Il muco, invece, si manifesta
attraverso il naso chiuso, tosse con catarro o muco nelle feci. In bambini un po’ più grandi
il muco causa spesso otiti e tosse croniche.

Età del bambino Disturbi


Fino a 6 mesi Stagnazione del cibo o del Qi dovuto ad un allattamento irregolare
o secondo la volontà del bambino.
Da 6 mesi Predisposizione a asma, eczema, diarrea o vomito: con lo
svezzamento il sistema digerente del bambino deve abituarsi al
nuovo cibo.
2 anni Malattie febbrili
Dalla nascita fino a 3 Predisposizione a umidità e muco:
anni - umidità nel tratto digestivo
- muco nei polmoni

Rinforzano invece il bambino:


☯ Alimenti freschi da coltivazione biodinamica Demeter che forniscono:
- sostanza
- vitalità
- spiritualità

☯ Alimenti cotti, accuratamente scelti e adatti alle esigenze del bambino che
permettono di assimilare e di digerire

☯ Sonno a sufficienza

☯ Fiducia

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
A proposito di alimentazione adatta…

Lo sappiamo: verdura cotta, preparata fresca o cereali messi in ammollo non sono
veloci da preparare come un panino al formaggio o una fetta di torta. Purtroppo la
nostra cultura non ci insegna di prenderci il tempo per alimentarci in modo corretto, né
ci fa capire quali sono gli alimenti più sani per noi. Una regola da osservare può essere
la seguente: se per un alimento viene fatta pubblicità, è meglio chiedersi se veramente
ne abbiamo bisogno…

☯ Le piante biodinamiche (verdure, frutta e cereali, latticini) hanno un grande


plusvalore:
- nessuna traccia di antiparassitari o fertilizzanti chimici
- non si usano ormoni o antibiotici, non si ricorre alla manipolazione genetica
- niente radiazioni
- non vengono usate sostanze aromatiche artificiali o esaltatori di sapidità
- niente dolcificanti privi di calorie

☯ Contengono invece maggiori quantità di vitamina E, C e provitamina A:


- la frutta e verdura contiene circa 40% più antiossidanti
- contenuto maggiore in sostanze minerali quali calcio, magnesio, zinco, ferro rame
- contengono più proteine (cereali, legumi)
- la carne biodinamica ha un alto contenuto in Omega-3, che raggiunge quasi quello
del pesce
- coltivazione delicata
- rispetto degli animali

☯ Recenti ricerche dimostrano che latte biologico ha un valore nutritivo maggiore di


latte convenzionale. Inoltre, il contenuto in Omega-3 è fino a 3 volte maggiore.
Inoltre, il latte di madri che si nutrono con latte, carne e cereali biologici contiene
fino a 50% più grassi insaturi, che abbassano il colesterolo, è antinfiammatorio,
riduce l’aggregazione piastrinica e la calcificazione delle arterie.

5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch
Come interessare bambini e ragazzi
all’alimentazione dei 5 sapori:

☯ I bambini/ragazzi si interessano più facilmente per l’alimentazione se c’è uno scopo,


p.es.:
- l’alimentazione aiuta a migliorare le prestazioni sportive
- l’alimentazione aiuta a studiare meglio
- l’alimentazione fa dimagrire/avere una bella linea
- l’alimentazione aiuta ad avere una bella pelle e un bel aspetto

In genere si interessano meno se l’accento viene messo su:


- l’alimentazione per salvaguardere l’ambiente
- l’alimentazione per migliorare la salute, per ridurre le allergie, ecc.

☯ A casa, gli alimenti devono essere di ottima qualità. Nel frigo e nell’armadio delle
scorte gli alimenti sono pronti stuzzichini sfiziosi come:
- bastoncini di verdure e patate con salsa alle erbe
- composta di frutta con mirtilli rossi, ev. da combinare con noci o popcorn di
amaranto
- tortine di farro
- pane croccante con sfiziose creme da spalmare
Niente junk-food!

☯ Le bevande sane sono sempre a disposizione, in genere piace molto la caraffa


riempita di acqua fresca con cristalli colorati e bicchieri originali.

☯ Combattere coerentemente la moda del “non fare colazione / sempre meno pasti in
famiglia / consumo di barrette energetiche”. Dare l’esempio che “La colazione
sostanziosa deve diventare cosa naturale” e offrire colazioni che piacciono.

☯ Organizzare delle degustazioni: provate a sentire la differenza tra pietanze fatte in


casa – dalla scatola.

☯ Preparare un “pasto provocatorio”.

☯ Motivare i bambini e ragazzi a giudicare gli alimenti in modo critico e obiettivo.


Attirare l’attenzione anche sui numeri E contenuti in molti alimenti.

☯ Essere coerenti e dare il buon esempio di come alimentarsi con piacere e in modo
sano.
5 Sapori
Elisabeth Kühne Gautschin
casa 5 stelle
6597 Agarone
tel. 079 710 01 08
elisabeth@biocasa.ch