Sei sulla pagina 1di 31

Il jazz

Le origini del jazz


Il jazz è un genere musicale nato
tra la fine dell’ ‘800 egli inizi del
‘900 negli USA per opera di
musicisti di colore. Questo
genere rivoluzionario ha
influenzato tutti i principali
generi musicali.
Caratteristiche
Le caratteristiche
rilevanti che fanno del
jazz uno stile unico,
sono la sonorità
eterogenea, molto
vivace e brillante, l’
improvvisazione e lo
scat, una tecnica nella
quale i cantanti imitano
gli strumenti.
Il duo

Pianoforte o chitarra Fiato o voce


Il trio

pianoforte contrabbasso batteria


Il quartetto

sax
I Canti di Lavoro
Work Song

Essi sono alla base del jazz, e


sono stati creati dagli schiavi
neri che lavoravano nelle
piantagioni di tabacco, cotone
e canna da zucchero, per
alleviare la fatica e rendere più
produttivo il lavoro.
Musica e Religione
I canti degli schiavi si dividono in due categorie

Gospel (Parola di Dio) Spirituals (canti spirituali)


I testi sono tratti I testi sono di argomento
dalle Sacre Scritture sacro

The Golden Gate Quartet New Orleans Spiritual Orchestra


Il jazz classico
Sul finire dell’ ‘800 nascono,
nella città di New Orleans, le
prime bands.
Inizialmente sono composte
da 7 o 8 strumenti, più una
voce.
Durante la prima Guerra
Mondiale, molti musicisti sono
costretti a spostarsi in città
del Nord.
Così Chicago e New York
diventano le due nuove
capitali della musica jazz.
The
K id O
ry ’s
Orig
inal
Cre
ole
Jazz
Ba n
d
Louis Daniel Armstrong
Louis Daniel Armstrong (New Orleans 1900-
New York 1971) meglio conosciuto solamente
Louis Armstrong era un cantante, trombettista
e direttore d’ orchestra, considerato l’
«ambasciatore del jazz»
Soprannominato Satchmo, per la
caratteristica «bocca a sacco», è uno
dei jazzisti più famosi e amati, che ha
saputo far conoscere questo genere
musicale al grande pubblico. E’
indimenticabile anche come cantante,
per la sua voce rauca ed espressiva
George Gershwin
George Gershwin (Brooklyn, 26 settembre 1898 –
Hollywood, 11 luglio 1937) è stato un compositore, pianista e
direttore d'orchestra statunitense.
La sua opera spazia dalla musica colta al jazz. È considerato
l'iniziatore del musical americano e del jazz «da camera».
Le composizioni di Gershwin hanno
attraversato i generi blues e musica
classica, e le sue melodie più popolari
sono ampiamente conosciute.
E’ stato proprio lui che ha «tolto il
jazz dalle strade, l’ha ripulito e l’ha
portato nelle sale da concerto»
(Fantasia 2000)
Le sfumature
Dal jazz originale, nascono altri generi che
segneranno la storia della musica: sono il
Blues, lo Swing e il Bebop.
Il Blues
Si diffonde dopo l’ abolizione
dalla schiavitù ed è un canto
triste ma profano.
La linea melodica è
improvvisata sia dalla voce che
dagli strumenti.

Da semplice canto triste


di campagna (country
blues), agli inizi del ‘900,
prende piede anche nelle
grandi città industriali.
B.B. King
B. B. King, nome d'arte di Riley B. King
(Itta Bena, 16 settembre 1925), è un
chitarrista e cantante statunitense.
Con una lunghissima carriera alle spalle,
oggi è uno dei più importanti esponenti
del blues viventi, ed è considerato il
sesto chitarrista al mondo per bravura.

B.B. King nel 2009 con «Lucille», la sua amata chitarra


Lo Swing
Dopo il crollo finanziario della
borsa di New York, assieme alla
ripresa economica, nasce un
nuovo genere musicale: lo swing.
Lo swing è una musica dinamica
e vitale, con un ritmo molto
regolare dal facile ascolto.
Benny Goodman
Benjamin David "Benny"
Goodman (Chicago, 30 maggio
1909 – New York, 13 giugno
1986) è stato un celebre
clarinettista, compositore e
direttore d'orchestra
statunitense.
Specialmente negli anni trenta
ebbe grandi successi con la sua
Big Band ed è ritenuto il più
importante protagonista dello
swing.
Il Bebop
Alla fine della seconda Guerra Mondiale, l’
era dello swing si avvia velocemente al
tramonto, perché considerato un genere
superficiale.
I musicisti neri, «sporcando» le note
swing, danno origine ad un nuovo genere: il
bebop.
Esso è un genere particolare che non
sempre viene apprezzato dal grande
pubblico; si sviluppa nelle grandi città.
«Dizzy» Gillespie
John Birks "Dizzy" Gillespie (Cheraw, 21 ottobre 1917
New York, 6 gennaio 1993) è stato un trombettista,
pianista e compositore statunitense. Jazzista, fu
anche cantante, percussionista e band leader. Con
Charlie Parker fu, negli anni quaranta, uno degli
inventori e delle figure chiave del bebop e del jazz
moderno.
Charlie Parker
Charlie Parker Jr. (Kansas City, 29
agosto 1920 – New York, 12 marzo
1955), detto «bird» è stato un
sassofonista e compositore
statunitense di musica jazz,
ricordato per essere stato uno dei
padri fondatori del movimento
musicale chiamato bebop, oltre che
per la sua padronanza della tecnica
sassofonistica.
Contaminazioni
Negli ultimi decenni, il jazz, si è avvicinato
ad altri generi, rappresentando le
cosiddette contaminazioni
Il Jazz incontra il Rock
Negli anni ‘60 , il jazz
deve fare i conti con una
nuova realtà emergente:
il rock.
Un po’ alla volta questi
due generi si avvicinano
e vivono un periodo di
sperimentazione che da
origine al Free Jazz.
Il Jazz-Rock
In questo periodo le jazz band si
arricchiscono di nuovi strumenti
elettrici come il basso elettrico, che
sostituisce il contrabbasso.
Anche la melodia viene modificata, con
ritmi più semplici da ricordare, pur
mantenendo come base l’
improvvisazione. Questo genere prende
il nome di jazz-rock
Miles Davis
Miles Dewey Davis III (Alton, 26
maggio 1926 – Santa Monica, 28
settembre 1991) è stato un
compositore e trombettista
statunitense jazz, considerato uno
dei più influenti, innovativi ed
originali musicisti del XX secolo.
È difficile non riconoscere a
Davis un ruolo di innovatore e
genio musicale. Dotato di uno
stile inconfondibile ed una
incomparabile gamma
espressiva, per quasi
trent'anni Miles Davis è stato
una figura chiave del jazz e
della musica popolare del XX
secolo in generale. Dopo aver
preso parte alla rivoluzione
bebop, egli fu ideatore di
numerosi stili jazz, fra cui il
free jazz.
Fusion
Dagli anni ‘70 il jazz si avvicina ad
altri generi musicali, oltre al rock,
anche al Pop, alla Musica Classica
e alla Musica Etnica, tra cui quella
Africana, ritmata e sonora, e
quella Indiana, spirituale e
meditativa.
John Coltrane
John William Coltrane (Hamlet, 23
settembre 1926 – New York, 17 luglio
1967) è stato un sassofonista e
compositore statunitense.
Tra i più grandi sassofonisti della storia del
jazz, è stato uno dei capisaldi del jazz, in
particolare di quello modale, degli anni
sessanta, chiudendo il periodo del bebop e
aprendo quello del free jazz. Il pensiero
musicale di Coltrane ha influenzato
numerosi musicisti dopo di lui, fondendo il
jazz con la musica tradizionale indiana.
Il Jazz oggi
Il jazz oggi è un genere musicale con
una grande e solida tradizione.
La corrente principale, detta
mainstream, si ricollega in
particolare al bebop, rivisitato con
sensibilità moderna.
Franco Cerri
Franco Cerri (Milano, 29 gennaio
1926) è un chitarrista italiano.
Attualmente è considerato il
chitarrista italiano più autorevole nel
campo del jazz; la sua simpatia ha
fatto sì che molti spettatori, vedendo
le sue partecipazioni in tv
(specialmente negli anni sessanta), si
avvicinassero al jazz e allo studio
della chitarra.
Il jazz

prodotto da Giacomo Faccin 3c a.s.2013-14-