Sei sulla pagina 1di 32

Anno XXIX – 2019 17 Settembre | N°1332

LA MALBÒRO
Sì, lo so si scrive Marlboro, e tale si pronuncia, ma a me, oltre l’italiano,
piace bistrattare pure l’americano. L’unico limite invalicabile di questo
vezzo anarco-linguistico resta la comprensibilità. Ma Malbòro si capisce.
Eccome. Anche perché tutti le chiamano così. Ero ancora al liceo.
Eravamo in pausa fumo. Il mio compagno di vizio sfodera un pacchetto
di Malbòro, quelle molli, quelle col fumo rotondo in gola. Poi estrae
VINCENZO SOMMA
una siga, ma un’altra la segue. Involontariamente. La seconda Malbòro
Direttore Altroconsumo Finanza
finisce a terra. Non so come, ma è atterrata verticale. E lì, in piedi sul
MI PUOI SCRIVERE A
filtro, è rimasta. Aperta come la nostra bocca. A distanza di tanti anni –
direttore@altroconsumo.it
nel frattempo, era il giugno del 1998, ho smesso di fumare – mi ricordo
MI PUOI TELEFONARE
distintamente il pensiero che ebbi allora: “una cosa così non mi capiterà
il giovedì dalle 9 alle 12 allo 02/6961577
ma più nella vita di rivederla”. Così è stato. Finora. La cosa mi è tornata
alla mente in questi giorni vedendo a che livello sono scesi i tassi dei
BTp. Sono livelli che non avevo mai visto prima e che penso non rivedrò IN QUESTO NUMERO
mai più. Proprio per questo, a chi, ancora oggi, a distanza di anni dal
mio primo consiglio di vendita, mi chiede sornione: ho ancora in mano AZIONI pp. 2-6
dei BTp che ci faccio? Rispondo: vendili! So benissimo che chi non lo ha –  La guerra dei dazi è finita? p. 2
ancora fatto ci ha guadagnato, perché nel frattempo le cose sono andate –  Male il settore media. p. 3
molto meglio del previsto, e so altrettanto bene che, ora che ne è uscito
vincente, non ha neppure più alcuna consapevolezza del rischio che ha
corso tenendosi i BTp in tasca, ma resta il fatto che se hai in mano un OBBLIGAZIONI pp. 11-13
BTp quinquennale tipo il 3,75% 1/9/24 e lo vendi ora incassi subito un –  Le scelte della Bce. p. 11

prezzo di 117. Se lo tieni incassi da qui a cinque anni 100 di rimborso e –  E ora sotto con la Fed. p. 12
cinque volte 3,75 di cedole: totale poco meno di 119, con un guadagno
lordo di meno del 2% spalmato su un lustro. Sfrutta l’occasione e
disfatene ora, poi i soldi che incassi li puoi mettere in uno dei prodotti DETTO TRA NOI pp. 14-23
–  Investire con tassi sottozero. p. 14
che ti do a pagina 13 e se scegli il vincolato giusto il 2% (netto, stavolta,
non lordo) te lo guadagni in meno di metà del tempo. E comunque –  Il miglior conto per il trading. p. 16

ricorda che i tassi di oggi sono coerenti con l’andamento dell’economia. –  Un gruzzolo per la figlia 2. p. 19
Pessimo. Quindi prima di farti tentare dall’euforia e di investire per –  Arriva la recessione? p. 21
esempio nelle banche (vedi alle pagine 2 e 3 i motivi per cui sono salite),
pensaci due volte. La pacchia forse non è finita, ma come diceva Ernesto
Calindri nel Carosello… dura minga, non dura!

VEDI TUTTI I CONSIGLI SUL SITO:


altroconsumo.it/finanza

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
AZIONI

LA SETTIMANA DELLE BORSE

Crisi di astinenza
Dopo circa dieci mesi dall’ultima “dose”, la Banca centrale europea
tornerà a “dopare” il mercato con acquisti di obbligazioni. Anche la
seconda settimana di settembre si è, quindi, chiusa positivamente
per i listini azionari.

UN AIUTO CONCRETO?
Ecco i risultati della settimana per
Le Borse si aspettavano un’azione decisa di “sostegno” da parte della
le Borse da noi consigliate (prima
Banca centrale europea: il “doping” alla fine è arrivato, ma ha riservato
in valuta locale e poi in euro).
dei chiaroscuri. Da un lato, la decisione di fissare la “dose” di acquisti di
Australia: +0,3%; +0,4%
bond a 20 miliardi di euro al mese ha deluso qualcuno che se l’aspettava
Canada: +1,1%; +0,2%
più “consistente”, dall’altro, la decisione di non porre un limite temporale
Eurozona: +1,6%; +1,6%
preciso alla somministrazione di questo “doping” ha comunque sorpreso in
Indonesia: +0,3%; +0,9%
positivo. Alla fine, al netto tra piccole sorprese e delusioni, la reazione delle
Italia: +1,1%; +1,1%
Borse è stata positiva, ma moderata: i listini della zona euro hanno chiuso
Messico: +0,3%; +1%
la settimana con un rialzo medio dell’1,6% rispetto al +2% registrato nella
Regno Unito: +1,2%; +2%
settimana precedente. Del resto sono misure straordinarie che nascono
Russia: -0,3%; +1,7%
dalla presa coscienza di quanto l’andamento economico dell’Europa stia
Svezia: +4%; +3,8%
peggiorando. L’azione della Banca centrale europea servirà a rilanciare
Stati Uniti: +1%; +0,6%
davvero l’economia e i conti aziendali? Noi non ne siamo così convinti.
Svizzera: -0,3%; -0,7%
Sud Africa: +2,8%; +4,1%
LA GUERRA DEI DAZI È FINITA?
A sostenere le Borse ci sono stati anche altri due elementi. Primo: le speranze
che la Banca centrale Usa, a questo punto, non possa che seguire in maniera
decisa la strada tracciata dalla Banca centrale europea. Secondo: l’apparente
distensione nella guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti. Da una lato i
cinesi hanno deciso di sospendere i dazi sulle importazioni di alcuni beni
americani (non quelli agricoli, però, che fanno la parte del leone), dall’altro
Trovi maggiori dettagli sui nostri gli americani hanno rimandato di 15 giorni l’incremento dei dazi sulle
consigli d’investimento su importazioni di alcuni beni cinesi. Che si sia arrivati davvero a un punto
www.altroconsumo.it/finanza/ di svolta nella tensione che sta pesando sulle prospettive dell’economia
portafogli. mondiale? Anche in questo caso, visto quanto accaduto in passato, preferiamo
non illuderci e restare prudenti: se sei un investitore “difensivo” non avere più
del 15% del tuo portafoglio investito in azioni.

BANCHE IN RIALZO
Per ora, comunque, le Borse si godono il momento. In particolare, a
distinguersi in settimana sono stati i titoli del settore bancario europeo

SIAMO QUI AL TUO FIANCO

Qualche consiglio che hai letto qui


sulla rivista non ti è chiaro? Nessuna Danilo Magno
paura, puoi contattarci per chiarimenti — analista azioni
allo 02/6961577 dal lunedì al venerdì mi puoi scrivere a:
dalle 9 alle 13. Il servizio è gratis. borsa@altroconsumo.it

2 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza

@Fabio Come accade @Luigi Xerox (30,82 Usd) @Stefania L’equity UN SITO RICCO DI NOVITÀ
per l’acquisto di azioni ha completato una crowdfunding comporta una
italiane, anche quando riorganizzazione formale serie di limitazioni rispetto Oltre a trovare i consigli sempre
compri azioni di grandi che per te azionista non all’investimento tradizionale aggiornati sulle  azioni alle pagine
società francesi (in ha avuto effetti. L’unica in azioni, soprattutto in 7-10, su www.altroconsumo.it/finanza
questo caso con valore cosa a cui fare attenzione termini di liquidabilità trovi degli approfondimenti che per
di Borsa superiore al è che il codice Isin, che dell’investimento (ovvero motivo di spazio non riusciamo a pub-
miliardo di euro) devi identifica l’azione, è ora sulla possibilità di blicare qui sulla rivista. Per quanto
pagare la Tobin tax. Per US98421M1062. Per vendere). Ne abbiamo riguarda le  azioni, per esempio, già
l’Italia è pari allo 0,1% il resto la società è la parlato diffusamente su ora puoi leggere report su Ebro Foods
del valore d’acquisto, per stessa così come il nostro Altroconsumo Finanza e Endesa.
la Francia è lo 0,3%. consiglio: mantieni. nº 1321.

che hanno chiuso la settimana con un rialzo medio del 7,4%. A sostenerle il Bene sono andate anche le
fatto che la Banca centrale europea, oltre a ridurre i tassi sui depositi (vedi Société Générale (25,99 Usd; Isin
pagina 11) abbia introdotto misure affinché questa riduzione non affligga FR0000130809), salite del 7,6%
ulteriormente i bilanci delle banche. In particolare, il traino è arrivato dalle dopo che la banca ha annunciato
banche italiane che hanno beneficiato anche del nuovo rialzo dei prezzi dei ulteriori risparmi per 600 milioni
nostri BTp. Unicredit (11,46 euro), per esempio, ha chiuso la settimana con di euro nella sola sede di Parigi.
un guadagno del 7,8%. Non ti consigliamo, però, di comprare queste azioni – I tagli, però, non potranno andare
anzi, se sei un investitore “difensivo”, vendile assieme a tutte le altre azioni avanti all’infinito: al più, se le hai,
italiane, bancarie e non, che hai in portafoglio. Le suddette manovre della mantieni queste azioni.
Banca centrale europea riguardano solo i tassi sui depositi, ma non hanno
cambiato il fatto che i bilanci bancari resteranno condizionati dagli altri
tassi d’interesse ufficiali e di mercato che resteranno bassi a lungo.

L’ACCELERATA DEL SETTORE AUTO Le Renault (58 euro;


La speranza di una distensione tra Stati Uniti e Cina e, quindi, di un miglior Isin FR0000131906) hanno fatto
andamento dell’economia globale non poteva che far bene alle azioni del +5,1%. La società ha ricominciato
settore automobilistico, particolarmente sensibili alle notizie sulla crescita a trattare con Nissan sul peso da
economica. In media hanno chiuso la settimana con un rialzo del 4,7%. avere nel capitale di quest’ultima.
A spingerle, le BMW (65,30 euro; Isin DE0005190003), salite del 4,9% dopo Difficilmente però le trattative
che la società ha comunicato di averi chiuso agosto con vendite in aumento porteranno a far risalire le
del 4,4% che raddrizzano il bilancio complessivo del 2019. È un buon possibilità di fusione con Fca
segnale, ma aspettiamo a rivedere le stime e il consiglio (mantieni). (12,56 euro; -0,3%). Mantieni le
Renault, vendi le Fca.
MALE IL SETTORE MEDIA
Tra le azioni che peggio si sono comportate in settimana ci sono quelle del
settore media, ferme a +0,1%. A determinare questo andamento la paura
della concorrenza di Apple (218,75 Usd; Isin US0378331005): la società
della mela non solo ha presentato i nuovi modelli di iPhone (il prezzo è più Vittima di Apple, potrebbe
contenuto rispetto alle attese e questo potrebbe rilanciarne le vendite), essere Netflix (294,15 Usd; Isin
ma ha lanciato il servizio Apple tv+: serie tv da guardare via internet. US64110L1061). Per ora, però,
Sarà lanciato a novembre in oltre 100 Paesi e cercherà di attrarre clienti con il mercato è sereno e le azioni
prezzi interessanti e sconti per chi acquista prodotti Apple. Le altre società hanno fatto in settimana +1,4%.
tremano, ma per Apple lo sbarco deciso nei media è sì un’opportunità, ma Ottimismo eccessivo: le azioni
anche un azzardo, visto che l’attività rischia di avere ritorni contenuti. restano comunque molto care e
Pagherà? Al più mantieni le azioni che hanno fatto +2,6% in settimana. non valgono un investimento.

CAMBIAMENTI NEI CONSIGLI
SALINI IMPREGILO 1,99 euro b➜c
b mantieni c vendi

1332 AF 3

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
AZIONI

BARCLAYS BANK BEGHELLI BOUYGUES

settore finanziario industrie e servizi vari industrie e servizi vari

Borsa di Londra • 156,62 pence Borsa di Milano • 0,25 EUR Borsa di Parigi • 35,49 EUR


Rischio: 4/5 Rischio: 4/5 Rischio: 3/5
Governance: 5/10 Governance: 5/10 Governance: 4/10
Dividendo 2019: 9 pence Dividendo 2019: 0,02 EUR Dividendo 2019: 1,70 EUR
300 0.55 50

0.50 45
250
0.45
40
0.40
200 35
0.35
30
0.30
150
0.25 25

100 0.20 20
2015 2016 2017 2018 2019 2015 2016 2017 2018 2019 2015 2016 2017 2018 2019

Gli utili del 1º semestre superano le La cessione di Beghelli Canada ha La buona salute delle attività telecom
attese, ma Barclays deve rilanciare permesso al gruppo di ripianare la non deve occultare la persistente
la crescita dei ricavi. Sui conti perdita 2018, chiudendo il semestre in debolezza di Bouygues nelle attività
graveranno, inoltre, accantonamenti utile. L’operazione ha entusiasmato, immobiliari. Ai prezzi attuali queste
per le vendite “abusive” di anche se per poco, i mercati, ma, prospettive contrastanti sono,
assicurazioni. Nonostante il tentativo nonostante sia legata a un generale secondo noi, correttamente valutate.
di rialzare la testa, il titolo (in pence) progetto di ristrutturazione, di fatto Il consiglio sul titolo (in euro), risalito
resta correttamente valutato. rende il gruppo più “povero”. dopo la discesa del 2018, non cambia.

Nel 1º  semestre la redditività di Prima parte di settembre in cre- Nel 1º  semestre il fatturato di
Barclays (Isin GB0031348658) si è atte- scita per il titolo Beghelli, che, in Bouygues (Isin FR0000120503) è salito
stata nella fascia più alta delle attese e una manciata di giorni, ha messo su del 5,4% e l’utile industriale di ben il
l’utile per azione è salito a 9,4 pence, quasi il 18%, salvo poi ripiegare un 36% (elementi straordinari esclusi),
superando le attese (9 pence). Ma non po’. Il motivo di tanto entusiasmo si superando le attese. A trainare i risul-
sono tutte rose e fiori: per il settore spiega con la pubblicazione dei dati tati è stata Bouygues Telecom, che
bancario, in genere il 2º  semestre è semestrali. Beghelli ha chiuso i primi continua a guadagnare quote di mer-
sempre meno redditizio del 1º e vista 6 mesi 2019 in utile: 7,2 milioni di euro cato (+12,8% il fatturato) e a veder
la mancata crescita dei ricavi (-1% che hanno contribuito a migliorare migliorare la redditività. Ma non tutto
nel 1º  semestre) non è detto che la la posizione finanziaria del gruppo, va bene: l’utile per azione è sceso a
banca possa vantare una redditività ripianando la perdita con cui si era 0,6  euro (-15,5%), penalizzato dalle
elevata anche nella seconda parte concluso il 2018. È presto, però, per imposte e dalle minori entrate derivate
dell’anno, tanto più considerando considerare completamente superati i dalla partecipazione in Alstom, il cui
che l’incertezza legata alla Brexit pesa problemi di Beghelli. Il risultato finale futuro resta incerto dopo la mancata
sugli investimenti delle imprese e del è dovuto principalmente a quanto fusione con Siemens. Inoltre, l’atti-
settore immobiliare. Per migliorare i incassato in seguito alla cessione di vità costruzioni arranca, soprattutto
risultati, quindi, a Barclays non resta Beghelli Canada, avvenuta durante per quanto riguarda gli immobili per
che ridurre i costi: nel 2º  trimestre lo scorso mese di aprile nell’ambito imprese. È una fragilità che preoccupa,
ha già chiuso 183 sportelli bancari e di un progetto di riorganizzazione anche perché difficilmente le telecom
tagliato 3.000 posti di lavoro, ma altre societaria; un introito straordinario. potranno continuare a crescere al
misure “lacrime e sangue” potrebbero L’obiettivo di Beghelli, che risente ritmo attuale: prima o poi, infatti, le
essere decise nei prossimi  mesi. Noi molto della concorrenza dei prodotti quote di mercato tra i 4 operatori fran-
ci aspettiamo che la banca realizzi un del Sud Est asiatico, è quello di focaliz- cesi finiranno per stabilizzarsi, mentre
utile per azione di 13 pence nel 2019 e zarsi sull’Europa. Restiamo prudenti e i grandi investimenti per il 5G pese-
di 21 pence nel 2020. confermiamo il nostro consiglio. ranno sulla redditività.

MANTIENI b VENDI c MANTIENI b

4 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
AZIONI

GEOX MONDELEZ INT. SALINI IMPREGILO

beni di consumo alimentari e bevande costruzione e immobili

Borsa di Milano • 1,30 EUR Nasdaq • 54,08 USD Borsa di Milano • 1,99 EUR


Rischio: 2/5 Rischio: 3/5 Rischio: 4/5
Governance: 6/10 Governance: 3/10 Governance: 4/10
Dividendo 2019: 0,02 EUR Dividendo 2019: 1,09 USD Dividendo 2019: 0 EUR
160 60 140

140 55 120
120
50
100
100
45
80 80
40
60
60
40 35

40
20 30
2015 2016 2017 2018 2019 2015 2016 2017 2018 2019 2015 2016 2017 2018 2019

Geox (grassetto, base 100; la linea Forte di risultati trimestrali solidi, Il titolo Salini Impregilo (grassetto;
sottile indica Piazza Affari) ha perso Mondelez ha alzato le previsioni base 100) continua a essere attardato
così tanto terreno negli ultimi anni annuali. Anche noi abbiamo rivisto nei confronti di Piazza Affari (linea
che il suo prezzo sembra già le nostre per il 2019 e il 2020, però sottile). Alle attuali quotazioni, il
comprenderne in pieno le difficoltà, temiamo un rallentamento degli utili titolo rimane correttamente valutato,
facendone un titolo correttamente a più lungo termine. Il titolo (in Usd) ma vista l’esclusione degli attuali soci
valutato. Le ultime notizie non continua a viaggiare sui massimi dall’aumento di capitale, il consiglio
cambiano il nostro consiglio. storici e, secondo noi, è caro. sul titolo passa a vendere.

I primi sei  mesi del 2019 non sono Nel 2º  trimestre le vendite di Mon- Salini Impregilo prepara il campo per
andati bene per Geox che, annun- delez (Isin US6092071058) sono il Progetto Italia, il polo nel settore
ciando un fatturato in contrazione cresciute del 4,6% (escluse cessioni, delle costruzioni che vedrà interes-
del 3,5% e un bilancio semestrale in acquisizioni e effetti di cambio), trai- sati non solo la società, ma anche la
rosso, ha parlato di “contesto parti- nate dall’America Latina (+10,9%) e Cassa depositi e prestiti, Intesa San-
colarmente sfidante” e ha lamentato dall’Asia (+4,7%). Realizzando quasi paolo, Unicredit e Banco Bpm. Il piano
che il freddo e le piogge di aprile e il 40% del fatturato nei Paesi emer- di salvataggio di Astaldi rientra in
maggio hanno ritardato l’inizio della genti, il gruppo riesce, in effetti, a questo progetto: se tutto andrà per
stagione primavera/estate 2019. Per te compensare il rallentamento della il verso giusto, alla fine Salini acqui-
che ci leggi non dovrebbe essere una crescita sui mercati “maturi” (Europa sterà Astaldi. Per realizzare questo
completa novità, perché di un aprile e Usa). Più ottimisti dopo questi piano, il prossimo 4 ottobre Salini ha
difficile per via del maltempo la società risultati, i vertici prevedono per tutto convocato l’assemblea degli azionisti
aveva già fatto cenno con la pubbli- l’anno una crescita (senza effetti di per far approvare un aumento di capi-
cazione dei conti del primo trimestre cambio) di oltre il 3% per le vendite tale da massimo 600 milioni, che sarà
(vedi Altroconsumo Finanza nº  1319). (e non più compresa tra +2% e +3%) destinato a investitori istituzionali e
Geox ha annunciato che intensifi- e del 5% per l’utile netto per azione con esclusione del diritto di opzione.
cherà le  azioni promozionali; inoltre, (non più tra +2% e +3%). Anche noi Tradotto in parole semplici: tu pic-
ha firmato accordi con Disney e WWF abbiamo alzato le stime sull’utile per colo azionista non potrai parteciparvi,
per ampliare l’offerta per i bambini. azione 2019 (da 2 a 2,10 Usd) e 2020 ne sarai escluso. È un danno per te.
In questo contesto senz’altro sfidante (da 2,05 a 2,20 Usd). Tuttavia, aspet- Infatti, visto che Salini attualmente
abbiamo tagliato le nostre attese di tandoci che a più lungo termine la capitalizza 900 milioni, l’aumento di
utile per gli anni a venire, prevedendo crescita degli utili rallenti, non cam- capitale da 600  milioni penalizzerà
una perdita di 0,02 euro per azione nel biamo il nostro consiglio: approfitta fortemente la tua posizione. Per que-
2019 e un utile di 0,04 euro per azione della forte ascesa del titolo dall’inizio sto, il consiglio da questa settimana
nel 2020 (0,08 euro nel 2021). dell’anno per incassare i guadagni. passa da mantieni a vendi.

MANTIENI b VENDI c VENDI c

1332 AF 5

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
AZIONI

SIAS SNAM TELEFÓNICA

energia e servizi alla collettività energia e servizi alla collettività telecomunicazioni

Borsa di Milano • 14,93 EUR Borsa di Milano • 4,50 EUR Borsa di Madrid • 6,79 EUR


Rischio: 5/5 Rischio: 3/5 Rischio: 3/5
Governance: 7/10 Governance: 6/10 Governance: 4/10
Dividendo 2019: 0,50 EUR Dividendo 2019: 0,23 EUR Dividendo 2019: 0,40 EUR
220 140 14

200 130
12
180
120
160 10
110
140
100 8
120
90
100
6
80 80

60 70 4
2015 2016 2017 2018 2019 2015 2016 2017 2018 2019 2015 2016 2017 2018 2019

Non è stata un’estate buona per Dopo la corsa realizzata tra l’ultima Il miglioramento della situazione di
le azioni Sias (grassetto; base parte del 2018 e i primi mesi del 2019, Telefónica sia a livello finanziario
100) che, soprattutto nelle ultime il titolo Snam (grassetto; base 100) ha (riduzione del debito) sia a livello
settimane, hanno tenuto un iniziato una fase di alti e bassi, che industriale (risultati meglio orientati)
andamento in controtendenza rispetto comunque non intaccano il vantaggio ci rassicura. Dovrebbe, infatti,
a quello di Piazza Affari (linea sottile). nei confronti di Milano (linea sottile). continuare a sostenere la ripresa del
Troppe incertezze per un titolo Anche ai prezzi attuali, l’azione è titolo (in euro) che, secondo noi, ai
comunque destinato a sparire: vendi. correttamente valutata. prezzi attuali, è conveniente.

Nel primo  semestre 2019, il traffico Periodo di intensa attività per Snam. Telefónica (Isin ES0178430E18) sta
sulla rete italiana è cresciuto solo dello Se solo la scorsa settimana il gruppo perfezionando le cessioni delle con-
0,7% rispetto al primo  semestre del aveva varato con successo un’emis- trollate in America centrale. Prosegue,
2018. In Brasile, al netto di eventi stra- sione obbligazionaria da 1,1 miliardi inoltre, col rinnovo del personale
ordinari (scioperi), è rimasto stabile. di euro, ora potrebbe aver già trovato (incentivi all’esodo e nuova forma-
Grazie, però, a nuove concessioni nel il modo di utilizzare i mezzi raccolti zione “digitale”), che dovrebbe portare
perimetro del gruppo e agli aumenti per espandersi negli Usa. Nel mirino a risparmi di 220 milioni di euro annui
tariffari, i ricavi sono saliti del 6,1%. ci sarebbe il gasdotto Rover, di cui dal 2021. Infine, valuta misure per
Sono, però, saliti anche i costi, tanto Energy Transfer ha messo in vendita ridurre i costi della rete attuale (con-
che l’utile netto è comunque sceso del il 33%. Sarebbe un passo importante divisione e cessione di antenne). Il
2,5%. Nel complesso è comunque un per Snam, sia per l’entità dell’opera- debito dovrebbe, quindi, scendere
risultato lievemente migliore rispetto zione (stimata in 2 miliardi di dollari), e questo dovrebbe permettere più
alle nostre attese: stimiamo un utile sia per la possibilità di “sganciarsi” investimenti nel 5G. Dopo risultati
per azione di 1,22  euro nel 2019 e di almeno parzialmente dall’Europa per semestrali in linea con le attese, è pre-
1,24  euro nel 2020. Il nuovo governo puntare altrove (negli Usa il mercato vista una crescita del 2% del fatturato
potrebbe mettere mano a tutto il del gas è visto crescere del 2% annuo e dell’utile industriale nel 2019. Sti-
sistema delle concessioni: per “punire” da qui al 2030). Nel frattempo, i dati miamo comunque un utile per azione
Atlantia, finirebbe per pesare anche semestrali sono in crescita (l’utile di 0,72 euro nel 2019 e di 0,75 euro nel
su Sias. Non è un bene e questo spiega dei primi 6  mesi è salito dell’11,1% 2020 e una crescita lenta negli  anni
perché il prezzo del titolo sia ben lon- a 0,17  euro per azione) ma in linea seguenti – in America Latina (40% del
tano dai prezzi su cui viaggiava quando con le nostre previsioni. Per questo, risultato industriale) il mercato delle
è stata annunciata l’operazione che in attesa di risvolti concreti circa le telecom non ha più i tassi di crescita di
porterà Sias a essere inglobata del mosse negli Usa, confermiamo le un tempo. In ogni caso, ormai il divi-
tutto in Astm (vedi Altroconsumo nostre stime sull’utile a 0,32 euro per dendo (ai prezzi attuali, il rendimento
Finanza nº 1323). azione sia per il 2019, sia per il 2020. lordo è di circa il 6%) non è a rischio.

VENDI c MANTIENI b ACQUISTA a

6 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza

rendimento
Prezzo (1)
Nome Borsa (2) a un anno Rischio (4) Commento Consigli
al 13/09/2019
in % (3)
SETTORE FINANZIARIO
Aegon 3.87 EUR Amsterdam -19.4 3/5 peggioramento temporaneo della solidità A
Ageas 50.40 EUR Bruxelles 18.7 3/5 segna il miglior semestre della sua storia B
Axa 22.74 EUR Parigi 9.3 3/5 positivo il 1° semestre 2019 B
Banco BPM 1.95 EUR Milano -11.8 4/5 conti trimestrali tutto sommato buoni C
Bank of America 30.17 USD New York 7.8 3/5 approfitta del dinamismo dell’economia Usa B
Barclays Bank 156.62 p. Londra -4.7 4/5 continua a ridurre i costi B
BBVA 4.87 EUR Madrid -6.9 4/5 punta sul Messico B
Bca Mediolanum 7.01 EUR Milano 24.3 3/5 dati raccolta agosto sorprendentemente buoni B
BCP 0.21 EUR Lisbona -10.3 4/5 risultati 2° trimestre peggiori delle attese B
BlackRock 442.96 USD New York 2.6 3/5 elevata raccolta di fondi da gestire nel 2° trim. B
BNP Paribas 45.36 EUR Parigi -5.1 3/5 2° trimestre meglio delle attese A
Generali 17.48 EUR Milano 22.5 3/5 conti primo semestre tra luci e ombre B
ING 9.84 EUR Amsterdam -3.9 4/5 utili pressoché stabili nel 2° trimestre B
Intesa Sanpaolo 2.18 EUR Milano 3.0 4/5 BlackRock ha circa il 5% della banca B
Mediobanca 9.65 EUR Milano 14.0 4/5 chiude anno fiscale con conti un po’ sopra attese C
Monte Paschi 1.63 EUR Milano -27.9 5/5 a ottobre chiude 100 filiali C
Santander 3.82 EUR Madrid -7.5 4/5 la diversificazione è il suo punto di forza B
Société Génér. 25.99 EUR Parigi -19.8 4/5 cerca di ridurre ulteriormente i costi B
UBI Banca 2.56 EUR Milano -27.0 4/5 non sarà coinvolta in processo Banca Marche C
UBS Group 11.63 CHF Zurigo -15.9 2/5 buone notizie dalle gestioni patrimoniali A
Unicredit 11.46 EUR Milano -12.7 5/5 BlackRock ha circa il 5% della banca B
Unipol 4.82 EUR Milano 33.2 5/5 cospicua plusvalenza sui conti del 1° semestre B
UnipolSai 2.42 EUR Milano 28.0 5/5 primo semestre senza troppe sorprese B
Zurich Insur. 380.50 CHF Zurigo 39.2 3/5 buoni risultati nel 2° trimestre 2019 B
BENI DI CONSUMO
adidas Group 272.10 EUR Francoforte 31.3 2/5 fatturato sale del 4% nel 2° trimestre C
BasicNet 4.25 EUR Milano 2.3 2/5 vendite primo semestre: +21,6% B
Brun. Cucinelli 29.10 EUR Milano -12.9 2/5 ricavi 1° semestre: +8,1% C
De’Longhi 19.96 EUR Milano -24.5 2/5 avvia una gara per società pubblicitaria C
Geox 1.30 EUR Milano -39.9 2/5 vendite 1° semestre: -3,5% B
Inditex 26.91 EUR Madrid 4.0 3/5 risultati semestrali deludenti C
Kimberly-Clark 132.41 USD New York 24.2 2/5 sopra le attese i risultati del 2° trim. B
L’Oréal 244.40 EUR Parigi 22.1 3/5 attività debole in Nord America C
LVMH 382.00 EUR Parigi 34.2 3/5 il mercato cinese resta ben orientato nel 2° trim. C
Moncler 35.10 EUR Milano -4.7 3/5 semestre in crescita C
Procter&Gamble 122.12 USD New York 58.9 2/5 forti svalutazioni pesano sul 4° trim. 18/19 B
Reckitt Benck. 6268.00 p. Londra -0.6 3/5 pesa la frenata del latte infantile in Cina B
Salv. Ferragamo 18.45 EUR Milano -9.0 2/5 ricavi primi 6 mesi: +4,6% C
Sioen 24.40 EUR Bruxelles -1.9 3/5 1° sem.: vendite in crescita, ma utili in calo B
Tod’s 46.20 EUR Milano -19.2 2/5 cresce Roger Vivier, giù gli altri marchi C
Unilever 54.43 EUR Amsterdam 15.9 2/5 2° trim.: debole crescita dei volumi di vendita C
Van de Velde 23.40 EUR Bruxelles -2.2 3/5 la redditività resterà sotto pressione nel 2019 B
Zignago Vetro 10.60 EUR Milano 33.3 2/5 vendite 1° semestre: +10,4% B
ALIMENTARI E BEVANDE
AB InBev 87.19 EUR Bruxelles 16.3 3/5 studia introduzione in Borsa degli attivi asiatici C
Autogrill 8.94 EUR Milano 2.1 3/5 escluse poste straordinarie i conti non convicono C
Bell Food Group 255.50 CHF Zurigo -13.3 2/5 pesa la ristrutturazione in Germania C
Campari 8.35 EUR Milano 15.7 2/5 dopo conti 2° trimestre, stime confermate B
Coca - Cola 54.26 USD New York 28.7 2/5 management più ottimista per il 2019 B
Danone 79.50 EUR Parigi 25.2 3/5 migliora l’attività in Cina nel 2° trimestre C
Diageo 3280.50 p. Londra 26.3 2/5 lancia nuovo programma di riacquisto azioni B

1332 AF 7

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
AZIONI

rendimento
Prezzo (1)
Nome Borsa (2) a un anno Rischio (4) Commento Consigli
al 13/09/2019
in % (3)
Kraft Heinz Co 29.25 USD Nasdaq -45.3 3/5 scossa da nuove svalutazioni di attività B
Mondelez Int. 54.08 USD Nasdaq 32.8 3/5 dopo la forte salita il titolo è diventato caro C
Nestlé 106.26 CHF Zurigo 38.7 2/5 conferma obiettivi 2019 dopo buon 1° semestre B
DISTRIBUZIONE
Ahold Delhaize 22.90 EUR Amsterdam 17.5 3/5 svilupperà Bol.com (vendite online) in Vallonia A
Carrefour 17.15 EUR Parigi 8.9 3/5 smentisce le voci che voglia acquisire Casino B
Sainsbury 221.40 p. Londra -27.2 3/5 nuovi vertici per Sainsbury’s Bank C
Walmart 117.43 USD New York 32.8 2/5 aumenta previsioni annue dopo solido 2° trim. B
SALUTE E FARMACIA
Abbott 84.27 USD New York 31.8 3/5 rialza gli obiettivi annuali C
Alcon 59.04 CHF Zurigo — 3/5 2° trim. zavorrato da riforma fiscale svizzera B
Amplifon 21.76 EUR Milano 7.0 3/5 le acquisizioni spingono il 1° semestre C
AstraZeneca 6865.00 p. Londra 26.3 3/5 buone performance nei farmaci oncologici in Cina C
Bayer 68.15 EUR Francoforte 1.3 4/5 obiettivi 2019 molto (troppo?) ambiziosi B
Diasorin 102.40 EUR Milano 18.4 2/5 Bei investirà 7 milioni di euro per la ricerca C
Eli Lilly 110.89 USD New York 12.0 3/5 2° trimestre sostenuto dagli antidiabetici B
EssilorLuxott. 130.35 EUR Parigi 9.9 2/5 acquista Grandvision C
GlaxoSmithKline 1640.00 p. Londra 15.6 3/5 noi meno ottimisti del management per il 2019 C
LivaNova 85.19 USD Nasdaq -28.8 3/5 autorizzazione CSM sperimentazione terapia VNS C
Merck 82.61 USD New York 27.1 3/5 supera le attese nel 2° trimestre B
Novartis 86.66 CHF Zurigo 27.2 3/5 rialza le previsioni dopo un buon 2° trim. A
Novo Nordisk B 336.65 DKK Copenhaghen 10.3 4/5 più ottimista dopo solido 1° semestre B
Pfizer 36.91 USD New York -6.1 3/5 fusione dei suoi farmaci generici con Mylan B
Philips 43.19 EUR Amsterdam 12.5 3/5 2° trimestre soddisfacente C
Recordati 38.19 EUR Milano 28.4 2/5 accordo con Novartis B
Roche GS 273.30 CHF Zurigo 21.5 3/5 risultati positivi per il vaccino Xofluza B
Sanofi 79.53 EUR Parigi 9.5 4/5 i nuovi vertici entrano in carica B
Teva Pharma 7.94 USD New York -62.1 4/5 la situazione resta molto incerta B
ENERGIA E SERVIZI ALLE COLLETTIVITÀ
A2A 1.63 EUR Milano 9.2 4/5 1° semestre: ricavi +20%, ma l’utile cala B
ACEA 17.14 EUR Milano 37.1 4/5 utili pressoché stabili nel primo semestre B
Astm 27.24 EUR Milano 44.1 5/5 redditività attività costruzioni sotto attese C
Atlantia 22.18 EUR Milano 28.9 5/5 blitz per falsi report su altri viadotti C
BP 504.40 p. Londra -2.1 3/5 buon flusso di cassa nel 2° trimestre B
Chevron 121.50 USD New York 14.5 2/5 rialzo nella produzione di petrolio da scisti A
EDP 3.42 EUR Lisbona 11.7 3/5 -11% produzione di elettricità nel 1° semestre A
EDP Renováveis 10.00 EUR Lisbona 18.5 3/5 +5% la produzione di energia nel 1° semestre B
Enel 6.59 EUR Milano 52.9 3/5 confermata nel DJ sustainability world index B
Engie 13.67 EUR Parigi 20.2 3/5 prevede accelerazione della crescita nel 2° sem. A
ENI 14.04 EUR Milano -7.3 3/5 si aggiudica blocco esplorativo in Indonesia B
Exxon Mobil 72.64 USD New York -2.8 3/5 soffre del ribasso del prezzo del petrolio A
Iberdrola 9.21 EUR Madrid 54.3 3/5 diversificazione compenserà cali tariffe Spagna B
Iren 2.45 EUR Milano 16.4 3/5 stringono le trattative su cessione Olt Toscana B
Italgas 5.63 EUR Milano 19.8 3/5 conti sem. leggermente meglio del previsto B
National Grid 828.50 p. Londra 10.5 3/5 offre dividendi generosi A
Naturgy 23.00 EUR Madrid 3.7 3/5 risente di possibili riduzioni delle tariffe B
R.Dutch Shell A 25.68 EUR Amsterdam -1.1 4/5 si rafforza nel settore elettricità B
Repsol 13.99 EUR Madrid -12.3 3/5 si rafforza nelle rinnovabili A
Saipem 4.56 EUR Milano 1.0 5/5 lettera d’intenti per progetto Nigeria LNG B
SIAS 14.93 EUR Milano 16.1 5/5 conti primo semestre con poche sorprese C
Snam 4.50 EUR Milano 27.7 3/5 interesse per gasdotto Rover negli Usa B
Tenaris 10.24 EUR Milano -23.7 4/5 le misure del governo argentino non la preoccupano C

8 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza

rendimento
Prezzo (1)
Nome Borsa (2) a un anno Rischio (4) Commento Consigli
al 13/09/2019
in % (3)
Terna 5.66 EUR Milano 24.6 3/5 risultati in lieve crescita nel 1° semestre B
Total 46.65 EUR Parigi -8.3 3/5 produzione in rialzo del 9% nel 2° trimestre B
Veolia Envir. 21.65 EUR Parigi 27.1 3/5 la ripresa dell’attività si conferma nel 3° trim. B
CHIMICA
Air Liquide 126.80 EUR Parigi 22.6 2/5 2° trimestre in linea con le attese B
BASF 65.39 EUR Francoforte -12.5 3/5 più pessimista dopo un 2° trimestre debole B
Solvay 100.50 EUR Bruxelles -6.2 3/5 il 2° trimestre si annuncia debole B
SETTORE AUTOMOBILISTICO
BMW 65.30 EUR Francoforte -16.8 3/5 utili trimestrali in netto calo nel 2° trim. B
Brembo 9.66 EUR Milano -12.8 3/5 interessata ad acquisizioni C
CNH Industrial 10.13 EUR Milano 3.9 4/5 scorporerà Iveco B
Daimler 48.50 EUR Francoforte -6.4 3/5 le prospettive sono peggiorate B
FCA 12.56 EUR Milano -2.5 5/5 investe 1 miliardo per Alfa Tonale C
Ferrari 138.85 EUR Milano 22.5 2/5 1° semestre in linea con attese C
Michelin 104.35 EUR Parigi 5.3 3/5 resiste al calo del mercato automobilistico B
Peugeot 24.06 EUR Parigi 4.8 3/5 riduce le sue ambizioni in Cina B
Piaggio 2.71 EUR Milano 38.3 2/5 rinnoverà il design di diversi scooter B
Pirelli 5.66 EUR Milano -17.7 4/5 confermate stime B
Renault 58.00 EUR Parigi -13.8 3/5 FCA pare ancora disposta a discutere fusione B
Tesla 245.20 USD Nasdaq -10.8 4/5 perdita trimestrale malgrado consegne record C
Volkswagen 159.20 EUR Francoforte 17.7 4/5 presenta l’auto elettrica ID.3 B
Volkswagen VZ 158.00 EUR Francoforte 15.7 4/5 presenta l’auto elettrica ID.3 B
SIDERURGIA, MINERALI NON FERROSI, MINIERE
ArcelorMittal 15.61 EUR Amsterdam -36.2 4/5 contesto difficile nei prossimi trimestri B
Rio Tinto 4425.50 p. Londra 39.8 3/5 annuncia un dividendo straordinario C
Schnitzer Steel 25.45 USD Nasdaq 3.9 4/5 utili in calo nel 3° trim. 2018/19 B
COSTRUZIONI E IMMOBILI
Acciona 97.45 EUR Madrid 34.1 4/5 le energie rinnovabili trainano i risultati C
Atenor 72.60 EUR Bruxelles 53.5 3/5 attesi dividendi in costante crescita A
Buzzi Unicem 20.61 EUR Milano 17.2 3/5 i ricavi semestrali crescono del 13,6% C
Covivio 95.95 EUR Parigi 11.7 3/5 emette green bond B
MDC Holdings 42.38 USD New York 57.2 4/5 il titolo riflette già le buone prospettive B
Sacyr 2.38 EUR Madrid -1.5 4/5 si rafforza nel settore delle concessioni B
Saint - Gobain 35.98 EUR Parigi 3.9 3/5 conferma gli obiettivi per l’anno 2019 B
Sal. Impregilo 1.99 EUR Milano -14.4 4/5 commessa da 3 miliardi in Australia C
INDUSTRIE E SERVIZI VARI
Adecco 57.50 CHF Zurigo 7.2 3/5 risultati annuali senza sorprese C
Agfa - Gevaert 3.44 EUR Bruxelles -10.8 4/5 vendita imminente di una parte di Healthcare IT B
Beghelli 0.25 EUR Milano -20.1 4/5 le cessioni sostengono la semestrale C
BME 22.36 EUR Madrid -15.6 2/5 deboli risultati trimestrali B
Bouygues 35.49 EUR Parigi 3.4 3/5 riduce la partecipazione in Alstom B
bpost 9.58 EUR Bruxelles -21.1 3/5 risultati 2° trimestre in linea con le attese B
CIR 0.96 EUR Milano -0.2 3/5 approvato progetto di fusione in Cofide B
D’Amico 0.09 EUR Milano -41.2 4/5 annunciata vendita di una nave B
Deutsche Post 31.14 EUR Francoforte 3.7 2/5 confermati obiettivi 2019 e 2020 B
Exor 63.32 EUR Milano 15.9 2/5 l’utile triplica con cessione Marelli Marelli C
General Electr. 9.34 USD New York -18.4 5/5 debole il margine industriale nel 2° trim. B
Interpump 28.98 EUR Milano 2.6 2/5 vendite 2° trimestre: +8,6% C
Leonardo 11.87 EUR Milano 17.0 5/5 sigla primo accordo con aziende Uk per caccia B
Nasdaq 99.52 USD Nasdaq 16.4 3/5 ritira l’offerta sulla Borsa norvegese B
Pininfarina 1.86 EUR Milano -31.2 5/5 progetto residenziale di lusso C
Poste Italiane 10.19 EUR Milano 55.3 3/5 Antitrust contesta sistema notifica multe e atti B

1332 AF 9

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
AZIONI

rendimento
Prezzo (1)
Nome Borsa (2) a un anno Rischio (4) Commento Consigli
al 13/09/2019
in % (3)
PostNL 1.94 EUR Amsterdam -33.6 3/5 attende via libera anti-trust per acquisire Sandd B
Prysmian 21.01 EUR Milano 3.5 2/5 costruisce più grande nave posacavi al mondo C
Waste Connect. 88.60 USD New York 18.6 3/5 esercizio 2018 in linea con le attese B
MEDIA E TEMPO LIBERO
GEDI Gruppo Ed. 0.27 EUR Milano -21.5 3/5 vende sua quota di Persidera B
IGT 14.79 USD New York -16.4 5/5 firma due contratti con lotteria del Mississippi B
Mediaset 2.77 EUR Milano 9.6 4/5 assemblea dà ok a MFE B
Mediaset España 6.14 EUR Madrid 1.8 3/5 Telecinco resta leader dell’audience B
Mondadori 1.49 EUR Milano 2.5 2/5 accordo per vendere Mondadori France B
Pearson 875.00 p. Londra 6.3 3/5 dividendo semestrale in rialzo del 9% B
RCS MediaGroup 0.90 EUR Milano 0.9 4/5 1° semestre con risultati in calo B
Walt Disney 138.02 USD New York 33.2 3/5 titolo anticipa il successo del lancio di Disney+ C
Wolters Kluwer 62.80 EUR Amsterdam 20.8 3/5 si conferma il ritorno alla crescita C
TELECOMUNICAZIONI
AT & T 37.91 USD New York 26.2 3/5 fondo Elliott critica la gestione del gruppo B
BT Group 171.42 p. Londra -16.9 4/5 conferma obiettivi 2019/20 B
Deutsche Telek. 15.08 EUR Francoforte 15.0 3/5 dati trim. in linea, obiettivi confermati B
Orange 13.87 EUR Parigi 7.0 3/5 1° sem.: fatturato e utile industriale stabili B
Orange Belgium 19.16 EUR Bruxelles 50.3 3/5 1° sem: salgono fatturato e utili industriali C
Proximus 25.70 EUR Bruxelles 30.5 2/5 dimissioni al vertice B
Telecom Italia 0.52 EUR Milano -2.3 4/5 confermata nel DJ sustainability world index B
Telefónica 6.79 EUR Madrid 6.0 3/5 annuncia nuove riduzioni dei costi A
Telefônica Bras 12.72 USD New York 55.7 4/5 risultati trim. conformi alle nostre attese A
Telenet 43.34 EUR Bruxelles -2.1 4/5 lancia internet e TV tramite rete mobile C
Verizon 59.96 USD New York 19.9 2/5 risultati trimestrali senza grandi sorprese B
Vodafone Group 161.42 p. Londra 1.7 3/5 dovrebbe cedere l’attività antenne in Europa B
ALTA TECNOLOGIA
Accenture 194.62 USD New York 21.2 2/5 dopo il 3° trim. alza ancora obiettivi 2018/19 B
Alphabet A 1240.03 USD Nasdaq 10.5 4/5 acquisisce Looker (analisi di dati) B
Apple 218.75 USD Nasdaq 3.4 2/5 lancerà Apple TV+ il 1° novembre B
Applied Mat. 51.35 USD Nasdaq 42.0 3/5 2° trim. 2018/19 in linea con nostre attese B
Cisco Systems 50.03 USD Nasdaq 14.6 2/5 risultati sopra le attese nel 3° trim. 2018/19 B
Corning 30.16 USD New York -7.1 3/5 risultati del 2° trim. piuttosto deludenti B
Ericsson B 77.74 SEK Stoccolma -0.5 3/5 attese pressioni sui margini nei prossimi mesi B
Facebook 187.19 USD Nasdaq 22.2 3/5 risultati solidi malgrado pressing regolatori B
IBM 143.67 USD New York 6.6 3/5 obiettivi 2019 confermati A
Intel 52.54 USD Nasdaq 24.6 3/5 alza obiettivi 2019 dopo 2° trim. sopra le attese A
Melexis 71.80 EUR Bruxelles 9.1 3/5 prospettive del 3° trim. restano deboli A
Sage Group 667.60 p. Londra 18.6 2/5 i nuovi vertici rassicurano il mercato B
Texas Instrum. 129.61 USD Nasdaq 32.8 3/5 risultati trimestrali superiori alle attese B
Tiscali 0.01 EUR Milano -27.9 5/5 2018 in utile grazie a plusvalenza C
Xerox 30.82 USD New York 21.4 3/5 rialza le stime sugli utili 2019 B

A acquista B mantieni C vendi/aderisci all’OPA D in revisione

(1)  Prezzo in valuta locale (EUR = euro; CHF = (2)  Principale Borsa di quotazione. le fluttuazioni del prezzo dell’azione in Borsa
franco svizzero; p. = pence; SEK = corona (3)  Percentuale rendimento a un anno. (volatilità), della situazione finanziaria e del
svedese; USD = dollaro americano), 1 CHF (4)  Indicatore di rischio (da 1/5 a 5/5): maggiore settore di attività dell’impresa, nonché del ri-
= 0.9136 EUR, 100 p. = 1.1240 EUR, 1 SEK è il numero, più elevato è il rischio legato spetto delle regole di corporate governance.
= 0.0939 EUR, 1 USD = 0.9022 EUR. all’azione. Quest’indicatore tiene conto del-

10 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
OBBLIGAZIONI

TASSI & VALUTE

Il rilancio
La Banca centrale europea è tornata a dare una mano all’economia,
annunciando la ripresa degli acquisti di titoli.

La Banca centrale europea, nel corso della penultima riunione da


governatore di Mario Draghi, è tornata in aiuto dell’economia della zona
euro. Dal prossimo primo novembre, infatti, la Bce tornerà ad acquistare
titoli sul mercato per un ammontare di 20 miliardi ogni mese – comprando I Cds sono delle assicurazioni
titoli fornisce liquidità ai venditori nella speranza che questi la usino per contro il fallimento di uno Stato:
“far girare” l’economia. Questi acquisti, al momento, non hanno una durata quelli a 10 anni dell’Italia hanno
prestabilita: la Bce andrà avanti finché l’inflazione non sarà tornata vicino oggi un prezzo di 101,71 punti
al 2%, considerato un livello salutare. E non è tutto. Oltre ai nuovi acquisti, base. Indirettamente dicono che
la Bce continuerà a reinvestire il ricavato di tutti i titoli in suo possesso c’è il 3,39% di possibilità che
che andranno in scadenza anche dopo che i tassi avranno ripreso a salire. l’Italia tagli del 30% il suo debito
E a proposito di tassi, se quelli ufficiali sono stati lasciati a zero, quelli sui nei prossimi 10 anni.
depositi sono stati abbassati a -0,5% da -0,4% e la Bce prevede anche che
il costo del denaro rimarrà sui livelli attuali, o più bassi, per un prolungato
periodo di tempo anche dopo la fine degli acquisti. Tutte queste decisioni
sono state prese per contrastare il peggioramento del clima economico
nella zona euro: le stime su crescita del Pil e inflazione sono state, infatti,
tagliate (vedi tabella), anche se, secondo la Bce, le probabilità di una
Per gli altri Paesi lo spread è:
recessione pur aumentate rimangono ancora basse. Le decisioni della Bce
Grecia: 204,1
hanno avuto l’effetto di far scendere lo spread, cioè quanto paga in più un
Portogallo: 78,8
titolo di Stato con durata residua di dieci anni rispetto al titolo di Stato
Spagna: 76,1
tedesco di pari durata, il Bund, a quota 133,2 (da 150,9). Ora il rendimento
Irlanda: 51,7
del BTp a 10 anni è pari allo 0,88% lordo annuo Dati questi rendimenti, i
Francia: 28,1
BTp non sono da acquistare. Se li hai, sfrutta il rialzo dei prezzi per venderli.
La parte da dedicare ai bond in euro continua a suddividerla tra titoli ad alto
rendimento, liquidità e bond bancari a seconda della strategia che segui.
Per i bond ad alto rendimento in euro confermiamo all’acquisto un Etf tra Non sottoscrivere i Buoni postali,
Amundi euro high yield liquid bond iboxx (+0,4%) e iShares euro high il loro rendimento a 20 anni è dello
yield corporate bond (+0,2% tenendo conto del dividendo staccato). 0,8% netto annuo.

IL TAGLIO DELLE STIME DELLA BCE


Inflazione Pil
2019 2020 2021 2019 2020 2021
Nuove stime 1,3% 1,4% 1,6% 1,1% 1,2% 1,4%
Stime precedenti 1,2% 1% 1,5% 1,2% 1,4% 1,4%

Alberto Cascione
— analista obbligazioni
mi puoi scrivere a:
obbligazioni@altroconsumo.it

1332 AF 11

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
OBBLIGAZIONI

Come sono andate le altre valute Per i bond bancari (-0,9%), scegli tra quelli a pagina 13 o su https://bit.ly/2KO9mMg.
che consigliamo… Per la liquidità, infine, il miglior conto per investire 5.000 euro a 3 mesi resta
Corona norvegese: invariata il Conto corrente Altroconsumo. Per quanto riguarda i conti vincolati, ti
(9,92 per un euro) confermiamo che puoi fare vincoli con scadenza fino a due anni. Le mosse
Corona svedese: -0,1% della Bce terranno i tassi bassi a lungo, e quindi, per spuntare tassi un po’
(10,65 per un euro) più alti, puoi prendere in considerazione di vincolare i tuoi soldi fino a
Real brasiliano: +0,4%; 24 mesi senza doverti preoccupare di un imminente rialzo nei rendimenti.
(4,50 per un euro) Da questa settimana però c’è un cambio tra i vincolati che ti consigliamo.
Yen giapponese: -1,5%; Dal 16 settembre il conto deposito di Gbm Banca Time deposit tasso fisso
(119,83 per un euro) new non è più sottoscrivibile online. Puoi continuare a sottoscriverlo nelle
filiali, ma queste sono solo 4 (a Milano, Roma, Bari e Barletta), per cui se
ti trovi vicino e puoi recarti fisicamente, allora rimane il migliore e puoi
sottoscriverlo (l’offerta scade il 30 settembre prossimo). Se però non puoi
andare in filiale, allora il miglior conto deposito per investire a 12 mesi è
il conto deposito Illimity, di Illimity Bank, che offre l’1,5% lordo (1,11%
netto), ma ti fa pagare il bollo. A ben guardare, però, quanto offerto da
questo conto, lo 0,91%, è di poco superiore a quanto offerto dal Conto
corrente Altroconsumo, che ti dà lo 0,74% e ti paga anche il bollo. Avere uno
0,17% in più, 17 euro ogni 10.000 investiti, dunque, non giustifica, secondo
RISPOSTE PER TE
noi, il doversi legare le mani per 12 mesi. Per spuntare rendimenti più alti
puoi rivolgere piuttosto la tua attenzione ai vincolati a 18 e 24 mesi: per
@Gabriele Attualmente non stiamo
queste due scadenze il conto migliore è sempre il deposito vincolato di
consigliando bond di Paesi emergenti,
Illimity – nella versione non svincolabile - che offre il 2% lordo annuo (1,48%
neppure in dollari.
netto) per le scadenze a 18 mesi e il 2,25% lordo annuo (l’1,665% netto) a
24 mesi. Per quanto riguarda l’affidabilità della banca, a Illimity abbiamo
@Paolo Banca Sistema ottiene
assegnato 5 stelle su 5, dunque il massimo possibile.
3 stelle su 5 in termini di affidabilità.
E ORA SOTTO CON LA FED
Questa settimana toccherà alla Banca centrale americana, la Fed, riunirsi.
Il presidente Trump continua ad invocare il taglio dei tassi, addirittura li
vorrebbe a zero oppure negativi! Il mercato sconta, con una probabilità del
82% un taglio dello 0,25% del costo del denaro – quindi i tassi dovrebbero
essere portati in un intervallo compreso tra l’1,75% e il 2%. Il dollaro
ha chiuso la settimana a 1,109 nei confronti dell’euro (-0,6%) e rimane
all’acquisto. I prodotti da scegliere variano a seconda della strategia che
segui (vedi https://bit.ly/2W3qKkI). Se devi puntare sui titoli di Stato Usa o
bond di enti sovranazionali, puoi scegliere quelli di pagina 13 e su
https://bit.ly/2SORzel. Per i bond ad alto rendimento puoi scegliere o Pimco
short term HY corporate bond (invariato) o Spdr Bloomberg Barclays
0-5 Year U.S. HY bond (+0,2%). Infine, per la parte da destinare ai bond
corporate, scegli tra Ubs Etf Bloomberg Barclays US liquid corporates 1-5
A-dis (-0,6%) o Amundi index Barclays Us corp. bbb 1-5 (-0,9%).
BITCOIN: PICCOLO PASSO AVANTI

Il BitCoin ha guadagnato lo 0,6% in LA NUOVA OFFERTA ILLIMITY ALLA PROVA DEL MERCATO
settimana e ora vale 10.368  dollari
Conto Illimity
(9.271  euro). L’Etn BitCoin Tracker Sono i migliori sul mercato?
Non svincolabile Svincolabile
XBT Provider (450,47  euro; Isin
6 mesi 0,75% 0,6% No. La migliore è la promozione Widiba a 6 mesi (1,30%)
SE0007525332), che segue l’anda-
12 mesi 1,5% 1,25% Sì, la versione non svincolabile
mento del BitCoin, ha perso il 5,4%.
18 mesi 2% 1,5% Sì, la versione non svincolabile
Stai alla larga dal BitCoin. Se però 24 mesi 2,25% 1,75% Sì, la versione non svincolabile
vuoi seguirne le quotazioni assieme 36 mesi 2,5% 2,25% Sì, la versione non svincolabile
a quelle delle altre valute digitali, su 48 mesi 3% 2,5% Sì, la versione non svincolabile
https://bit.ly/2TntmJ6 trovi il nostro 60 mesi 3,25% 2,75% Sì, la versione non svincolabile
convertitore di criptovalute. I tassi riportati sono lordi. Se vivi a Milano, Bari, Barletta e Roma allora a 6, 12, 24 e 36 mesi il conto migliore è quello
di GBM Banca – i dettagli su www.altroconsumo.it/finanza/risparmiare/conti-deposito.

12 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza

AIL MEGLIO DELLA SETTIMANA PER INVESTIRE LA TUA LIQUIDITÀ


INVESTIRE 5.000 EURO PER 3 MESI
Conto corrente Altroconsumo (sia I tassi sono: 1% lordo fino a 25.000 euro (50.000 se cointestato); 0% oltre i 25.000 euro (50.000 se cointestato).
1% lordo
monointestato, sia cointestato) Dal 1º ottobre i tassi saranno: 1% lordo fino a 10.000 euro (20.000 se cointestato); 0% oltre i 10.000 euro
(0,74% netto)
di BccforWeb (20.000 se cointestato). Il bollo lo paga la banca per te. Per informazioni: www.bccforweb.it/altroconsumo.
Conto Deposito FCA Bank 1% lordo
Paghi tu il bollo. Per informazioni: www.fcabank.it/it/home/ oppure nº 011/44.88.000.
di FCA Bank (0,74% netto)
INVESTIRE 25.000 EURO PER 3 MESI
Conto corrente Altroconsumo I tassi sono: 1% lordo fino a 25.000 euro (50.000 se cointestato); 0% oltre i 25.000 euro (50.000 se cointestato).
1% lordo
(solo cointestato) Dal 1º ottobre i tassi saranno: 1% lordo fino a 10.000 euro (20.000 se cointestato); 0% oltre i 10.000 euro
(0,74% netto)
di BccforWeb (20.000 se cointestato). Il bollo lo paga la banca per te. Per informazioni: www.bccforweb.it/altroconsumo.
SiConto Corrente 1% lordo
Paghi tu il bollo. Per informazioni: www.sicontocorrente.it oppure nº 800/69.16.29.
di Banca Sistema (0,74% netto)
INVESTIRE 50.000 EURO PER 3 MESI
SiConto Corrente 1% lordo
Paghi tu il bollo. Per informazioni: www.sicontocorrente.it oppure nº 800/69.16.29.
di Banca Sistema (0,74% netto)
Conto Deposito FCA Bank 1% lordo
Paghi tu il bollo. Per informazioni: www.fcabank.it/it/home/ oppure nº 011/44.88.000.
di FCA Bank (0,74% netto)
INVESTIRE PER 18 MESI
Conto deposito Illimity 2% lordo Paghi tu il bollo. Non svincolabile. Per informazioni www.illimitybank.com/ oppure nº 800/89.44.77.
di Illimity Bank (1,48% netto) Importo minimo: 1.000 euro.
INVESTIRE PER 24 MESI
Conto deposito Illimity 2,25% lordo Paghi tu il bollo. Non svincolabile. Per informazioni www.illimitybank.com/ oppure nº 800/89.44.77.
di Illimity Bank (1,665% netto) Importo minimo: 1.000 euro.
La classifica, aggiornata al 16 settembre 2019, è in ordine decrescente di interesse (rendimento, liquidabilità, politica sul bollo…). La lista completa di tutti i prodotti, sono 400 tra
conti deposito liberi, vincolati e conti correnti, la trovi su www.altroconsumo.it/finanza/risparmiare/conti-deposito. Sul sito puoi personalizzare i consigli facendo variare importi,
durate e includendo anche i conti vincolati. Le condizioni dei conti possono variare dopo la pubblicazione della rivista: per rimanere sempre aggiornato consulta il nostro sito.

AIL MEGLIO DELLA SETTIMANA PER INVESTIRE IN OBBLIGAZIONI


Codice Ti verrà Interessi L’anno ti Devi investire
Emittente La sua Ti paga
Valuta che identifica rimborsata annui Prezzo rende (%) almeno
o tipo di titolo affidabilità gli interessi il…
l’obbligazione il… (%) netto il… euro…
euro Mediobanca (*) Rischiosa IT0005127508 10/09/25 (1) 10/12 106,08 1,21 (2) 1.066
euro Cassa depositi e prestiti Rischiosa IT0005374043 28/06/26 (3) 28/09 104,83 1,57 (2) 1.058
euro Amundi high yield liquid (4) LU1681040496 (4) (4) (4) 235,07 (4) (4)
euro iShares euro high yield (4) IE00B66F4759 (4) (4) (4) 104,22 (4) (4)
nok Nordea 1 norwegian bond BP (5) LU0173781559 (5) (5) (5) 22,32 (5) 50
sek Nordea 1 swedish short term bond (5) LU0173785626 (5) (5) (5) 17,98 (5) 50
sek Etfs long sek short eur (6) JE00B3MQG751 (6) (6) (6) 42,34 (6) (6)
usd Banca Imi Opera V Rischiosa IT0005068116 27/11/21 3 27/11 101,05 1,49 1.863
usd Credit Suisse Step Up Discreta XS1093246806 12/01/22 2,75 (7) 12/01 100,65 1,75 1.832
usd Credit Suisse Step Up Discreta XS1139713553 10/03/22 2,05 (8) 10/03 99,18 1,79 899
usd Bei Eccellente US298785HK59 15/06/22 2,375 15/12 102,37 1,01 941
usd Banca Imi Opera VI Rischiosa XS1251080088 26/06/22 3,5 26/06 101,05 2,01 1.887
usd Banca Mondiale (Birs) Eccellente US459058CY72 13/02/23 2,125 13/08 102,27 1,03 919
usd Amundi Index Barclays US Corp BBB 1-5 (4) LU1525418726 (4) (4) (4) 49,43 (4) (4)
usd Ubs Etf Blmbrg Brcls US Liq Corp1-5 Yr (4) LU1048314949 (4) (4) (4) 13,144 (4) (4)
usd Pimco ShTrm HY C Bd Idx Src (4) IE00B7N3YW49 (4) (4) (4) 91,2 (4) (4)
usd Spdr Bloomberg Barclays 0-5YUS Hi YLd (4) IE00B99FL386 (4) (4) (4) 41,56 (4) (4)
brl Bei Eccellente XS1734887000 13/04/22 7,5 13/04 104,64 4,33 1.199
brl Ifc Eccellente XS1608102973 09/05/22 7,5 09/05 105,63 3,99 1.204
brl Bei Eccellente XS1816652389 08/11/22 7,25 08/11 104,79 4,50 1.161
brl Bei Eccellente XS1748439533 11/01/23 7,5 11/01 105,56 4,48 1.228
brl Aberdeen Global Brazil Bond A Q (5) LU0728927988 (5) (5) (5) 6,472 (5) 1.500
jpy Xtrackers II Japan Govt Bond Ucits Etf (4) LU0952581584 (4) (4) (4) 11,97 (4) (4)
Valuta: nok: corona norvegese. sek: corona svedese. usd: dollaro Usa. brl: real brasiliano. jpy: yen giapponese. Prezzi rilevati dal circuito Reuters il lunedì mattina; cambi di chiusura
di venerdì. Per i bond in valute diverse dall’euro l’affidabilità “Eccellente” si riferisce solo all’emittente: resta il rischio di cambio con l’euro. (*) Titolo subordinato Lower Tier II.
(1) Paga cedole variabili pari all’Euribor 3 mesi + 2,25%, ma con una cedola minima garantita del 3%. (2) Il rendimento è calcolato considerando l’Euribor 3 mesi (oggi vale -0,4%) in
crescita dello 0,3% ogni anno. (3) Paga cedole trimestrali pari al 2,7% annuo lordo per i primi due anni e poi pari all’Euribor 3 mesi + 1,94%. (4) Sono Etf: portafogli di obbligazioni.
Li acquisti tutti tramite la tua banca direttamente su Borsa italiana come normali azioni. La quantità minima acquistabile è 1 Etf. (5) Sono fondi comuni: il prezzo è in euro. Li acquisti
anche su Fundstore (www.fundstore.it). (6) È un Etfs, un prodotto che replica l’andamento del tasso di cambio tra corona svedese e euro. Lo acquisti come una normale azione
attraverso la tua banca. La quantità minima acquistabile è 1 Etfs e il suo prezzo è in euro. (7) Stacca cedole crescenti nel tempo. La cedola semestrale in pagamento il 12 gennaio
2020 sarà pari al 2,75% lordo annuo. (8) Stacca cedole crescenti nel tempo. La cedola semestrale in pagamento il 10 marzo 2020 sarà pari al 2,05% lordo annuo.

1332 AF 13

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DETTO TRA NOI

SAPERNE DI PIÙ

Investire con i tassi sottozero


Pur con delle attenuanti, la Bce ha di nuovo aumentato il costo del
“parcometro” per le banche che depositano denaro presso di lei.
Quali sono le conseguenze?

UN “GRATTA E SOSTA” SEMPRE PIÙ CARO


In passato era la Bce a
La Banca centrale europea ha portato da -0,4% a -0,5% il tasso applicato
remunerare le banche che
sui depositi delle banche (vedi anche p. 11). Ma cosa vuol dire questo
depositavano denaro presso
tasso negativo? Significa che le banche che depositano denaro presso
di lei (come per un “normale”
la Bce devono pagare, anziché ricevere un interesse. Il perché di questa
conto corrente). Nel 2000, pagava
scelta è presto detto: negli ultimi anni la Bce ha attuato una serie di
addirittura il 3,75% annuo. Poi il
manovre monetarie (prima tra tutte il riacquisto di titoli di Stato) con cui
tasso è via via stato diminuito e
ha “inondato” il mercato di liquidità. L’obiettivo è che questa liquidità
a luglio 2012 si è arrivati al tasso
arrivi a famiglie e imprese per far ripartire l’economia con consumi e
zero. Da giugno 2014 si è passati
investimenti, ma se le banche tengono “parcheggiati” questi capitali,
a un tasso pari a -0,1%, cioè
anziché prestarli… l’obiettivo non è raggiunto. Il tasso negativo è una
per la prima volta sono state le
specie di “multa” che dovrebbe disincentivare il “parcheggio” e spingere
banche a dover pagare la Bce per
le banche a concedere più prestiti. Ha funzionato? Finora, sembra di
depositare denaro. Il costo è poi
no. Malgrado il costo del parchimetro sia aumentato negli anni (vedi a
aumentato col passare degli anni:
lato), l’ammontare dei depositi delle banche è esploso. A giugno 2014,
-0,2% da settembre 2014, -0,3%
quando per la prima volta il tasso è diventato negativo, il totale dei conti
da dicembre 2015, -0,4% da marzo
correnti e depositi presso la Bce (comprese le riserve che le banche sono
2016. E oggi, il nuovo ritocco.
obbligate a depositare) era di “soli” 340 miliardi di euro; oggi siamo a
oltre 1.900 miliardi.

UN PESO PER LE BANCHE… E PER I SUOI AZIONISTI


Prima conseguenza è il costo che pesa sul bilancio delle banche e, di
conseguenza, sui loro azionisti: dal 2014 al 2018 gli interessi complessivi
superano i 23 miliardi di euro. Nel solo 2018 gli interessi pagati dalle
banche europee nel loro complesso sono stati 7,5 miliardi di euro: un
Per le banche italiane, il costo del
“parcheggio” da oltre 850.000 euro all’ora, che si è mangiato il 4,3%
parcheggio è stato “solo” del 2,4%
degli utili delle banche. Non è così facile “ribaltare” questo costo sulla
degli utili nel 2018. Le più colpite
clientela: anche se in alcune banche del Nord Europa si parla di conti
sono invece le banche tedesche e
correnti con tassi negativi, magari per importi da 100.000 euro in su, non
francesi, a cui fa capo la maggior
è ipotesi applicabile su larga scala. La reazione di molti clienti sarebbe di
parte dei depositi presso la Bce.
ritirare il denaro e tenerlo sotto il materasso. Ciò non toglie che qualche
conseguenza per le tue tasche di correntista ci sia, per esempio non
con un tasso negativo, ma con maggiori costi sul tuo conto. Le banche
potrebbero anche ridurre l’importo dei depositi presso la Bce e concedere
QUALCHE “ATTENUANTE” più prestiti. Ma questo non è attuabile facilmente e in tempi brevi: se
l’economia arranca il rischio è che questi prestiti non vengano ripagati, e
Per compensare, almeno in parte, il il costo per la banca sarebbe molto più alto del “parchimetro”. Certo, in
peso sui conti delle banche del nuovo questi anni le banche (specialmente le italiane, infarcite di BTp) hanno
ribasso dei tassi sui depositi, la Bce anche beneficiato del rialzo del prezzo dei bond in portafoglio, perché
ha affiancato a questa manovra delle anche i tassi di mercato sono scesi, ma, man mano che questi titoli
altre misure compensative. In partico- scadono è sempre più difficile trovare alternative remunerative. Anche
lare, la possibilità di “esentare” una per questi motivi, dall’introduzione dei tassi negativi il bilancio di Borsa
parte delle riserve dal pagamento di delle azioni bancarie non è brillante: mentre le Borse europee, da giugno
questo tasso d’interesse. 2014, hanno messo su il 10% (dividendi inclusi), il settore bancario
registra un calo del 28% (vedi grafico Tassi negativi… e azioni altrettanto).

14 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza

TASSI NEGATIVI… E AZIONI ALTRETTANTO MA PERCHÉ RIMETTERCI?

140
Viene spontaneo chiedersi perché mai
così tanta gente è disposta a perdere
120 acquistando bond che ti restituiranno
meno di quanto investito. I motivi
100
possono essere diversi: ci sono ope-
ratori (fondi pensione, gestori di fondi
e Etf…) che per regolamento devono
80 investire una parte del loro capitale
in  titoli “free risk”, indipendente-
60 mente dal loro rendimento. C’è poi
da considerare che, in un portafoglio
diversificato, il costo sopportato per
40
2014 2015 2016 2017 2018 2019 acquistare questi bond può essere
Mentre le Borse dell’Eurozona (grassetto; base 100) hanno retto bene negli ultimi anni, l’indice che riassume considerato una specie di polizza
le azioni bancarie dell’Eurozona (linea sottile) ha perso parecchio terreno. Certo ci sono diversi motivi alla base del assicurativa che serve a stabilizzare il
calo, per esempio il problema dei crediti “marci”, ma anche i tassi negativi hanno pesato.
portafoglio nel suo complesso. Infine,
c’è anche chi specula sul fatto che i
Con la prospettiva di tassi negativi, o comunque bassi, ancora a lungo,
tassi possano diventare “ancora più
preferiamo mantenere una posizione prudenziale sui titoli del settore.
negativi”, dando quindi la possibilità
Oggi non ti consigliamo l’acquisto delle azioni di nessuna banca italiana;
di rivendere i bond a prezzi ancora più
se poi segui il nostro profilo di Investitore difensivo, non dovresti proprio
alti di quelli attuali.
avere azioni italiane in portafoglio (se ne hai, vendile).

EFFETTO CONTAGIO SU TUTTI I BOND


Le conseguenze dei tassi negativi non si fermano alle banche e alle
loro azioni. L’andamento al ribasso ha contagiato anche i tassi dei bond sul
mercato. Il risultato è che, in tutto il mondo, l’ammontare dei titoli con tassi
negativi ha raggiunto, ad agosto, il record dei 16.000 miliardi di dollari!
In Europa la Germania riesce oggi a finanziarsi a tassi negativi praticamente
per qualunque scadenza (solo il titolo trentennale è tornato, negli ultimi
giorni, ad avere un rendimento leggermente positivo). In Italia, dove
l’elevato debito pubblico rende i nostri BTp meno attraenti, lo Stato riesce
a finanziarsi a tassi negativi per scadenze fino a 2-3 anni. E se consideriamo
l’Eurozona nel suo complesso, anche i bond con scadenze relativamente
lunghe (7-10 anni) hanno rendimenti negativi (vedi grafico Tassi da brivido). BOLLA O NON BOLLA?

TASSI DA BRIVIDO Il rovescio della medaglia del ribasso


dei tassi è stato il rialzo dei prezzi dei
4
bond già in circolazione. Il calo dei
rendimenti da giugno 2014 a oggi, che
3 ti abbiamo mostrato nel grafico qui a
lato, equivale a un rialzo medio del
2 23% per l’indice dei prezzi dei bond
dell’Eurozona. Il rialzo si limita al 2%
per i bond con scadenze tra 1 e 3 anni
1
e all’8% per i titoli con scadenze tra 3
e 5 anni, mentre sale al 15% per i bond
0 con scadenze tra 5 e 7 anni e al 27%
per i bond con scadenze tra 7 e 10 anni.
-1 Per i titoli con scadenza oltre 10 anni,
2014 2015 2016 2017 2018 2019 il rialzo medio è stato addirittura del
Pur prendendo come riferimento titoli relativamente “longevi”, con scadenze tra 7 e 10 anni, il rendimento medio
46%, che sale al 50% per i bund tede-
nell’Eurozona (grassetto) è negativo, circa -0,1%. Per i titoli tedeschi (linea sottile) siamo a -0,6%. Solo per i titoli schi. E così qualcuno parla di “bolla”.
italiani (linea intermedia), più rischiosi, il rendimento medio per le scadenze a 7 e 10 anni è positivo (0,7%).

1332 AF 15

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DETTO TRA NOI

PERCHÉ SE I TASSI SCENDONO, ALTERNATIVA SEMPRE PIÙ ALLETTANTE


IL PREZZO SALE?
6
Quando i tassi scendono, il prezzo 5
dei  titoli già in circolazione sale, e
viceversa. Questo perché i rendi- 4
menti dei bond già in circolazione
devono “adattarsi” ai rendimenti dei 3
nuovi  titoli. Supponiamo per esempio
2
che un bond a un anno, al prezzo di
100, abbia una cedola dell’1%. Se sul 1
mercato arriva un bond annuale che
dà il 2%, il prezzo del “vecchio” bond 0
dovrà scendere a circa 99 per ren-
-1
dere tanto quanto il nuovo, e trovare 06 08 10 12 14 16 18
quindi un acquirente. Se il bond, anzi-
Mentre i tassi medi dei bond dell’Eurozona con scadenze tra 7 e 10 anni (grassetto) sono scesi sempre più in basso,
ché annuale, è decennale, il calo del il dividendo medio offerto dalle azioni (linea sottile) è rimasto più o meno stabile. Questo ha reso sempre più
prezzo è più ampio perché lo “sconto” allettante passare dai bond alle azioni, ma il livello di rischio dei due investimenti è diverso.

deve compensare la cedola più piccola


non per un anno, ma per 10. Nel nostro OCCHIO AL RISCHIO “ASSUEFAZIONE”
esempio, il prezzo del bond calerebbe In questo scenario, tanto più che sta durando da parecchio, si “anestetizza”
intorno a 90. sempre più la percezione del rischio. In altre parole: davanti a rendimenti
sempre più risicati aumenta la tentazione di spostarsi su bond con scadenze
molto lunghe o in valute diverse dall’euro, dimenticando che questo vuol
dire assumersi un maggior rischio. Da un lato il rischio prezzo (più un bond
ha scadenza lunga, più il suo prezzo oscilla al variare dei tassi), dall’altro
SE NON L’HAI ANCORA FATTO… il rischio tasso. Con il doping della Bce anche la percezione dell’affidabilità
dell’emittente è “anestetizzata” – basti pensare ai BTp con tassi sempre
La politica della Bce ha “dopato” il più bassi nonostante un debito pubblico da record. L’altro rischio che corri
mercato dei bond e quando, prima o andando a caccia di rendimenti un po’ più alti è, perciò, che dietro quei tassi
poi, la situazione tornerà alla normalità ci sia un debitore poco affidabile. Infine, l’altra tentazione davanti a tassi
con tassi che riflettono i veri rischi, il sottozero è di abbandonare i bond e puntare sempre più sulle azioni, tanto più
contraccolpo sui prezzi sarà notevole. che il rendimento da dividendo non ha vissuto lo stesso andamento al ribasso
Se non l’hai ancora fatto, approfitta del dei tassi (vedi grafico Alternativa sempre più allettante). Ma attenzione, anche
momento per vendere i BTp. questo è aumentare il rischio: investire in azioni va bene, ma nell’ambito di
un portafoglio adatto a te e alle tue caratteristiche.

L’INVESTITORE PRATICO

Il miglior conto per il trading


Se un risparmiatore desidera avvicinarsi al mondo “trading online”,
quali sono le offerte più serie in circolazione? Mauro

CHE COS’È IL TRADING ONLINE


Prima di tutto chiariamo che il trading online non è per forza una roulette
Queste piattaforme di trading sono russa. È la sensazione che potresti avere visto che le varie piattaforme di
tutte estere e normalmente hanno trading online, con le loro pubblicità, ti promettono di fare tanti soldi in
sede a Cipro. Spesso telefonano poco tempo. In realtà, il trading online è semplicemente un modo per fare
offrendoti assistenza e dei soldi via internet gli stessi investimenti che facevi allo sportello, con più rapidità
“virtuali” per cominciare a e meno costi. Quindi non solo scommesse: col trading online puoi anche
investire con loro. Non abboccare. comprare e vendere BTp anche solo una volta all’anno (o una ogni dieci).

16 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza

NON HAI BISOGNO DI ETORO, PLUS500… Queste piattaforme spesso


Col trading online si possono fare anche gli investimenti “tradizionali”. promuovono anche gli
Quali società permettono di farli al meglio? Non quelle che ti promettono investimenti in forex. È sempre
mirabolanti guadagni in pochi minuti. A parte minuscole eccezioni (vedi molto rischioso: trovi maggiori
riquadro La spina nel fianco) società come Etoro o Plus500 ti fanno comprare approfondimenti sul nostro sito
solo prodotti derivati, chiamati Cfd. Sono molto rischiosi, tanto che le stesse www.altroconsumo.it/finanza/
società, sui loro siti, ammettono che circa il 75% di piccoli risparmiatori lexicon/f/forex.
che hanno fatto trading in questo modo hanno perso soldi – è scritto in un
fascione sul fondo del sito, quindi le piattaforme che ti fanno fare trading in
Cfd le puoi riconoscere facilmente da questo fascione. Lasciale stare.

LA SPINA NEL FIANCO

Etoro da qualche tempo consente anche di comprare delle vere azioni e non solo Cfd. L’offerta
è embrionale. Per esempio, non puoi comprare azioni italiane, la selezione di azioni estere
è limitata (non puoi comprare tutto quello che consigliamo), la fiscalità è tutta a carico tuo
(considera il costo del commercialista per la dichiarazione dei redditi e il tempo per segnare
tutte le operazioni che fai durante l’anno) e se vuoi prelevare soldi da Etoro paghi per ogni Prima ancora di RobinHood,
bonifico ben 25 dollari (22,53 euro ai cambi attuali) di commissioni. Anche per questo te la potrebbe essere la società inglese
sconsigliamo. C’è, però, un aspetto interessante: su queste negoziazioni di azioni, Etoro non Revolut a rivoluzionare il mondo
chiede neanche un centesimo come commissioni di negoziazione. Si innesca su un filone del trading in Italia. Sta, infatti,
già lanciato dalla piattaforma RobinHood negli Usa, che chiede 0 commissioni per l’acquisto già testando con alcuni clienti
di azioni americane. Che possano arrivare sempre più offerte di questo tipo? Ce lo auguriamo, italiani la negoziazione di azioni
anche perché potrebbero spingere le nostre banche a ribassare le commissioni di trading. americane a costo 0. Seguiremo
da vicino l’evoluzione dell’offerta.

… MA TI BASTA ANCHE SOLO LA TUA BANCA (E UN CELLULARE)


Per fare trading online basta una normale banca, anche quella presso cui
hai il conto. Semplice, no? Non è detto che la tua banca offra sul mercato A volte non è necessario chiedere
il servizio migliore. Ricordati che se non hai mai fatto investimenti dovrai l’apertura del dossier titoli in un
chiedere alla tua banca (o a quella che sceglierai) di aprire un dossier titoli secondo tempo, in quanto avviene
– è come un conto corrente, ma ti serve solo per comprare e vendere titoli. contestualmente all’apertura del
Chiedilo proprio così: “Vorrei aprire un dossier titoli”. Poi dovrai firmare conto corrente. Così avviene, per
qualche carta e rispondere a domande (è il questionario Mifid) che servono esempio, per i principali conti
per valutare la tua conoscenza in investimenti – sii sincero, eviterai rogne. correnti online, come Fineco.
Chiedi anche l’accesso ai “servizi telematici” (se è un conto online non è
necessario) e sarai pronto per comprare e vendere via internet. Ricorda che
per effettuare operazioni online – non solo compravendite di prodotti Lo sportellista potrebbe spingerti
finanziari – dovrai avere un cellulare con te, meglio se smartphone. I vecchi a “taroccare” le risposte al
sistemi di sicurezza, come le chiavette o le schede stile “battaglia navale” questionario paventando il fatto
stanno andando in pensione. Le banche preferiscono che il codice usa e che altrimenti non potrai comprare
getta necessario per autorizzare le operazioni via internet venga generato nessun prodotto. Non ascoltarlo e
dal tuo telefonino, tramite app o inviato come codice sms. rispondi in sincerità.

IL TRADING MIGLIORE: TUTTO IN UNO O DOPPIETTA?


Detto questo, qual è l’offerta migliore per fare trading online? Dipende Come Binck, anche Directa Sim
dalle tue esigenze. Per esempio, sul mercato esistono degli ottimi conti ti offre un conto solo per fare
per il trading, come quello di Binck Bank (www.binck.it) ricchissimo da trading. Stesso discorso per
un punto di vista dell’offerta di mercati su cui puoi investire, ma che non Degiro che, però, a differenza
possono fungere anche da conto corrente. In pratica, con Binck puoi fare di Binck e Directa non ti fa da
solo compravendite di strumenti azionari, ma non puoi pagare le bollette o sostituto d’imposta: anche se
prelevare soldi al bancomat. Binck, dunque, deve essere sempre affiancata a Degiro ti promette un aiuto – di cui
un tradizionale conto corrente. Sei disposto a tenere due rapporti distinti? però non troviamo riscontro nella
Se non ti va devi scegliere il trading online della tua banca sia che sia fisica documentazione contrattuale
(per esempio scegli il trading online di Intesa Sanpaolo o Unicredit) sia che sia – alla fine del fisco te ne devi
già prettamente/esclusivamente orientata a internet (Bccforweb…). occupare tu. E non è il massimo.

1332 AF 17

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DETTO TRA NOI

IL TRADING MIGLIORE: ATTENZIONE AI COSTI…


Anche il conto Altroconsumo di Prima di preferire il conto “tutto in uno” fai una riflessione sui costi del
Bccforweb e il Conto trader di trading. Solitamente i conti di puro trading come Binck hanno costi più
Banca Sella ti fanno spendere bassi. Per comprare 2.000 euro di azioni italiane con Binck spendi 3,4 euro
solo 3,4 euro di commissioni per di commissioni a operazione, il costo più basso in assoluto sul mercato.
comprare 2.000 euro di azioni Con Fineco (www.fineco.it) lo stesso investimento ti costa ben 19 euro (il
italiane. Sono conti che nascono costo scende se fai più di 5 operazioni al mese). Con il trading online di Intesa
per un uso prettamente online. Sanpaolo (www.intesasanpaolo.it)? Per la compravendita spendi “solo”
7,8 euro per l’operazione. Ma Intesa ti fa pagare per tenere il deposito titoli
aperto, né Binck, né Fineco lo fanno. Per un dossier titoli con dentro
sole azioni italiane, Intesa ti chiede ben 50 euro ogni semestre. Un’enormità.

… ALL’OFFERTA…
Ragionamenti analoghi valgono anche per acquisti fatti su Borse estere e
di maggiore importo. Per esempio, se vuoi investire 15.000 euro in azioni
Binck ha ormai ultimato la fusione sulla Borsa di New York, Directa Sim (www.directa.it) è quella che ti fa pagare
con SaxoBank di cui ti avevamo di meno in assoluto: 9 dollari per operazione, al cambio attuale 8,11 euro.
parlato su Altroconsumo Finanza Con Binck il costo è di 11 euro, con Fineco di 11,67 (12,95 dollari a operazione),
nº 1298. Per ora non ci sono con Intesa di 41,9 euro. Attenzione, però, a quanti titoli puoi comprare.
modifiche all’offerta di Binck in Con Directa non puoi investire direttamente sulla Borsa inglese. Con Fineco
Italia né dovrebbero essercene non puoi comprare titoli sulla Borsa belga (ne consigliamo alcuni). Binck
ancora per un po’ di tempo. ha l’offerta più ampia, compresi i bond in valuta: puoi comprare quasi tutto
quello che consigliamo (per i fondi comuni c’è Fundstore, www.fundstore.it).

… AI SERVIZI
Un’offerta “tutto in uno” buona e conveniente c’è? Sì, è il trading online
di Conto corrente Altroconsumo di Bccforweb (www.bccforweb.it) che ti fa
L’analisi tecnica promette di dirti comprare gli strumenti che consigliamo e costa poco. Però è “spartano”:
come andranno in futuro i mercati non puoi giocare coi grafici, non hai strumenti di analisi tecnica, non puoi
solo guardando a come sono nemmeno mettere un ordine automatico di vendita su un’azione. Anche le
andati in passato. Poter usare su informazioni finanziarie sulle singole azioni – nel caso in cui volessi
un grafico i suoi strumenti (medie valutare l’acquisto di azioni diverse da quelle che noi ti consigliamo – sono
mobili, soglie di Fibonacci…) può un po’ poco fruibili. Non è una piattaforma adatta a chi ha esigenze di
essere interessante per qualcuno. trading un po’ più sofisticate del cassettista. In termini di quantità e qualità
complessiva del servizio riteniamo che Fineco sia ancora oggi la soluzione
migliore (per maggiori dettagli vedi AF n°1150). Certo, se non sei proprio un
trader incallito, è una soluzione che costa parecchio di più delle altre.

IL CONTO GIUSTO PER TE


Tiriamo le fila. Fineco è una soluzione ottima, “tutto in uno”, ma per un
medio risparmiatore costa tanto. BccforWeb è una buona soluzione “tutto
in uno”, poco costosa, ma come prestazioni se Fineco è la Ferrari, Bccforweb
è la 500. E poi c’è Binck, piattaforma ampia, poco costosa, di buona qualità,
ma da affiancare a un altro conto corrente. Scegli tu. Per orientarti meglio
nella scelta vai sul www.altroconsumo.it/finanza/risparmiare/conti-correnti.
Inserisci le tue preferenze – sia sul conto corrente, sia sulle esigenze
di investimento – e avrai la soluzione migliore fatta apposta per te.
In termini di qualità complessiva Potrai scegliere, tramite un filtro sulla parte sinistra del sito, tra le soluzioni
Fineco si aggiudica un voto di “tutto in uno” o quelle “accoppiate”, conto e conto di trading in due banche
90 su 100, mentre Bccforweb si diverse. Teniamo conto di tutti i costi, anche delle eventuali commissioni
ferma a 78 (comunque promossa). sull’incasso di cedole e dividendi, dell’eventuale canone di tenuta del
Stando però solo alle impressioni dossier titoli… Inoltre, trovi il giudizio sulla qualità delle varie alternative:
dei risparmiatori come te, è una somma tra il giudizio “tecnico” espresso da noi (per esempio
chiamiamola “giuria popolare”, sull’ampiezza dell’offerta o sulla solidità della banca) e quello espresso da
la differenza si riduce: Fineco ha altri piccoli risparmiatori come te. E se proprio vuoi una mano in più puoi
come voto 85, Bccforweb 81. anche telefonarci allo 02/69.61.580 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

18 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza

INVESTIMENTI PER MINORI – SECONDA PUNTATA

Un gruzzolo per mia figlia di un anno


Posso solo risparmiare mese per mese: cosa faccio? Stefano

La scorsa settimana (vedi AF nº 1331) abbiamo consigliato i buoni postali


per minori come prodotto adatto a un minore con lo scopo di pagare gli
studi, disponendo di un capitale iniziale. Se, però, non hai un capitale
iniziale e il tuo obiettivo è mettere da parte, mese per mese, i soldi per
aiutare tua figlia a comprar casa, o per costruirle un lascito futuro, una sorta
di eredità, scegli un fondo pensione. È infatti possibile aderire a un fondo
pensione a favore di un minore a tuo carico fiscalmente, nel tuo caso tua CHI PUÒ VERSARE?
figlia. Così tu versi i soldi nel fondo pensione, la cui gestione è poco costosa,
risparmi sulle tasse, e quando lei sarà adulta si ritroverà un bel tesoretto. I versamenti nel fondo possono essere
effettuati solo da chi ha fiscalmente a
INVESTI A RATE E VINCOLI I SOLDI carico il soggetto a favore del quale
I versamenti godono di grande flessibilità. Non c’è alcun limite di età fa il versamento. Per esempio, un
(né minimo, né massimo) per effettuarli: l’importante è che i figli siano padre può versare i soldi a favore del
fiscalmente a tuo carico. Quanto versare? Normalmente i fondi pensione figlio, ma il nonno non può farlo per il
lasciano una certa libertà per i versamenti a favore dei familiari a carico. nipote. Può sempre però darli al figlio
Non c’è alcun vincolo, sarai tu a decidere se, quando e quanto versare. che li verserà per il nipote; il figlio
L’importo lo stabilisci di volta in volta, quasi sempre senza limiti minimi guadagnerà la deduzione fiscale del
e massimi e senza scadenze. Puoi sospendere, modificare e riprendere il versamento - ne abbiamo parlato su
versamento in totale autonomia, senza comunicare nulla preventivamente Altroconsumo Finanza nº 1289.
al fondo. È proprio grazie a questa flessibilità che il fondo pensione è un
ottimo strumento se non hai un capitale iniziale, ma vuoi risparmiare poco
per volta, in base alle tue possibilità. Aderire a un fondo pensione a favore
di un soggetto fiscalmente a carico non è equivalente in tutto e per tutto a
un investimento per minori. L’adesione a un fondo pensione segue le regole
della previdenza complementare: alla maggiore età tua figlia non potrà
avere tutti i soldi disponibili – questo non è necessariamente un male – ma
potrà attingervi solo per motivi “seri”, tra cui l’acquisto della prima casa.

LE REGOLE DELL’ANTICIPAZIONE IN UN FONDO PENSIONE


USCIRNE PRIMA?
Motivo Quando Quanto Tassazione
Tra il 15% e il 9% del Tfr versato più i contributi Attenzione. Anche aderendo al fondo
Spese sanitarie (del tuoi e dell’azienda dedotti annualmente in
sottoscrittore, del Sempre Fino al 75% dichiarazione dei redditi. I rendimenti del fondo
pensione per tua figlia, non avrai la
coniuge, del figlio) sono sempre tassati al 12,5% per la parte certezza assoluta che non potrà rien-
in titoli di Stato e al 20% per quella azionaria. trare in possesso di tutti i soldi prima
Acquisto 1º casa (per te o 23% del Tfr versato più i contributi tuoi della pensione. Tutte le volte infatti
Dopo 8 anni Fino al 75%
per i tuoi figli) e dell’azienda dedotti annualmente in
dichiarazione dei redditi. I rendimenti del fondo
che si cambia lavora e contratto col-
Ristrutturazione 1º casa Dopo 8 anni Fino al 75%
sono sempre tassati al 12,5% per la componente lettivo, si ha la possibilità di chiedere
Qualunque motivo Dopo 8 anni Fino al 30% in titoli di Stato e al 20% per quella azionaria. il riscatto totale della posizione del
fondo. Tua figlia, quindi, nel caso ini-
Tua figlia potrà ritirare fino al 75% di quanto accumulato nel fondo, quindi ziasse a lavorare e cambiasse lavoro,
quasi tutto. Queste restrizioni sono utili anche a un altro scopo, veicolare potrebbe ritirare tutto quanto c’è nel
verso scelte più virtuose l’utilizzo di questi soldi, come l’acquisto della fondo. Ovviamente, questa libertà è
prima casa, o vincolarli per la pensione, rendendoli una sorta di eredità di “condizionata” al cambio di lavoro, che
cui disporre solo quando avrà finito di lavorare. Il fatto che tu aderisca a rappresenta comunque una limitazione
un fondo pensione per tua figlia non vincola poi le sue decisioni quando al caso del buono postale, che, invece,
inizierà a lavorare. La scelta su dove destinare i suoi risparmi previdenziali a 18 anni, può essere utilizzato da tua
sarà libera, potrà decidere di lasciare il Tfr “in azienda” e tenere aperta la figlia come vuole – nel bene e nel male.
posizione nel fondo che hai fatto tu, o potrà decidere di trasferire quanto

1332 AF 19

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DETTO TRA NOI

QUANDO PUOI RISCATTARE maturato presso un altro fondo pensione. Inoltre, gli anni in cui tu hai
IL 100% PRESENTE NEL FONDO versato vengono conteggiati come anni di permanenza nel fondo dei tuoi
figli. Per esempio, se inizi a versare per lei ora che ha un anno, a 18 la sua
Invalidità permanente che comporti anzianità previdenziale sarà già di 17 anni. Ciò le permetterà di attingere, in
la riduzione della capacità caso di necessità, dal fondo pensione prima della pensione – vedi tabella.
lavorativa a meno di un terzo
VANTAGGI ANCHE PER TE
Disoccupazione per un periodo di
I vantaggi ci sono anche per te. I contributi che versi sono anch’essi
tempo superiore a 48 mesi
deducibili (risparmi più tasse) e li puoi sommare a quelli del tuo fondo
pensione. Attento: il limite è sempre 5.164,57 euro l’anno, non aumenta
Morte (richiedibile dagli eredi)
con il numero di figli per cui fai i versamenti. Se tu già versi, per esempio,
Perdita dei requisiti di 3.000 euro l’anno nel tuo fondo pensione, e vuoi versarne 2.500 per tua
partecipazione (per esempio figlia, non potrai dedurre tutti e 5.500 euro, ma solo 5.164,57 euro.
cambi lavoro e contratto
collettivo). QUANTO RISPARMI IN TASSE
Stipendio lordo annuo (in euro)
Contributi annuali versati (euro) 20.000 30.000 40.000 50.000 70.000
100 27 38 38 38 41
200 54 76 76 76 82
300 81 114 114 114 123
500 135 190 190 190 205
1.000 270 380 380 380 410
3.000 810 1.030 1.140 1.140 1.230
5.000 1.350 1.570 1.900 1.900 2.050
5.164,57 1.387 1.614 1.962 1.962 2.117

QUALE FONDO SCELGO?


Per il fondo da scegliere, puoi fare i versamenti a favore dei tuoi figli
anche nel tuo fondo (chiuso o aperto) e siccome i tuoi figli sono giovani il
comparto da scegliere è l’azionario. Se aderisci al fondo chiuso di categoria,
cerca il comparto azionario, altrimenti, se non hai un fondo chiuso, o
quest’ultimo non ha un comparto azionario, aderisci a Arti e Mestieri 25 + I,
il miglior fondo azionario sul mercato. Lo puoi sottoscrivere agli sportelli
del gruppo Banco Bpm (telefono 800/388.876 o www.animasgr.it/).

SCRIVI AL DIRETTORE POSTA DEL DIRETTORE


@Andrea L’Etf Pimco short term HY corp. bond index source Ucits eur hedged
Hai bisogno del mio aiuto? Scrivimi a
(87,73 euro, Isin IE00BF8HV600) investe in bond in dollari Usa ad alto rendimento, il
direttore@altroconsumo.it oppure parla
confronto con l’andamento delle Borse mondiali è quindi improprio. Lo consiglio a chi
con me al telefono il giovedì dalle 9 alle
desidera integrare la pensione o lo stipendio con un’entrata periodica, e non a tutti
12 chiamando lo 02/69.61.577.
indiscriminatamente. Se non hai questo tipo di esigenza, preferisci un altro prodotto.
@Antonio Il consiglio di limitare a 100.000 euro il denaro in giacenza su un conto
deposito vale per tutti i prodotti e per tutte le banche, compreso il Credito Valtellinese
e anche se il gruppo e la spa hanno un giudizio di solidità pari a 3 stelle su un massimo
di 5, e non rientrano, quindi tra le banche che ritengo a rischio.
@Corrado In questo momento non consiglio nessun Etf che investe in bond bancari
ma solo singoli titoli, che trovi a p. 13 e che hanno un rendimento che mi aspetto
TUTTI SUI FONDI PENSIONE
possa compensare il rischio che corri acquistandoli.
Cerchi il fondo pensione giusto per te? @Michele Ti ho consigliato di vendere l’Etf Lyxor Ftse It Midcap Pir Dr Ucits Etf Ac
Vuoi sapere se il tuo fondo di catego- (128,58; Isin FR0011758085) in AF n°1320 e 1321. Il consiglio è valido: vendilo.
ria è gestito bene? Ti basta venire su @Pietro Per ora i possessori di titoli Carige possono solo attendere le novità sull’au-
www.altroconsumo.it/finanza/risparmiare/ mento di capitale che, si spera, dovrebbero giungere dall’assemblea del prossimo
fondi-pensione. 20 settembre. La quotazione delle azioni è ancora sospesa e non è possibile venderle.

20 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DETTO TRA NOI

SCOMMETTERE SULLA RECESSIONE

Arriva la recessione? Molti lo pensano e


lo spazio per l’ottimismo è limitato
Quali sono i titoli che vanno meglio quando l’economia arranca?
Farmaceutici e beni di consumo di prima necessità sono i candidati
a questa lista di virtuosi.

L’intervento promesso dalla Bce (vedi pagine 2 e 3 e 11 e 12) ha rasserenato


Si parla convenzionalmente
un po’ le nuvole sopra il cielo dell’economia. I soldi promessi dalla Bce
di recessione quando l’attività
ai mercati vogliono dire tassi d’interesse più bassi e un sostegno alla
economica cala per almeno due
crescita economica che dovrebbe aiutare le Borse a mantenersi in salute.
trimestri di fila.
Tuttavia, restano sul piatto ugualmente i recenti segnali di rallentamento
dell’economia come per esempio l’Ifo, l’indice che misura la fiducia degli
industriali tedeschi, che è calato ad agosto a 94,3, dal precedente 95,8 di
luglio. In effetti dopo che, nel 2º trimestre 2019 l’economia tedesca ha
messo a segno un -0,1%, la Bundesbank ha detto che, visto come sta andando
la produzione industriale, c’è il rischio che arrivi un nuovo dato negativo
anche per il trimestre che si chiuderà a fine settembre, quindi tra un paio IL CICLO ECONOMICO
di settimane circa. E non è un caso che in Germania si inizi a parlare di
stimoli all’economia (leggi più spesa pubblica) e che in Italia questa notizia Per quanto possano essere sgrade-
abbia eccitato non poco il dibattito politico. Tanto più che il nostro Paese voli, le recessioni non sono affatto
ha un’economia molto integrata con quella tedesca e che se Berlino dovesse delle anomalie, ma sono parte della
piangere Roma non riderebbe affatto. Tra l’altro anche in Italia abbiamo normale evoluzione dell’economia che
avuto un -0,1% per il 2º trimestre calcolato sullo stesso periodo del 2018. procede per alti e bassi (non a caso
Ma non finisce qui: pure gli Usa non corrono più come prima e ad agosto i questa ciclicità risuona nell’espres-
tassi americani a breve termine hanno superato quelli a lungo termine (vedi sione “ciclo economico” con cui si far
grafico), segno che i mercati si attendono un calo dell’attività economica riferimento al fenomeno). Ma vediamo
per il futuro, al punto che pure la popolarità di Trump cala nei sondaggi (se nei dettagli: se iniziamo a guardare il
l’economia va male si incolpa il presidente). ciclo economico a partire dall’ultima
recessione abbiamo innanzitutto una
prima fase in cui non solo torna la cre-
UNA SITUAZIONE INCERTA scita economica dopo la crisi ma, anzi,
2,60
il suo ritmo via via accelera. Siamo
nella cosiddetta ripresa in cui i pro-
2,40 fitti salgono e le banche fanno sempre
più prestiti. Poi si passa al momento
2,20
dell’espansione economica matura
2,00 diviso grosso modo in due fasi: inizial-
mente la crescita è ai massimi, come lo
1,80
sono i profitti e i crediti, in un secondo
1,60 momento invece l’economia continua
a crescere, ma lo fa a un ritmo sempre
1,40 più basso: le banche iniziano a tirare il
1,20
freno e gli utili sono delle società sotto
pressione. Si arriva poi a un punto in
1,00 cui la crescita si ferma del tutto e, anzi,
1 Mo 2 Mo 3 Mo 6 Mo 1 Yr 2 Yr 3 Yr 5 Yr 7 Yr 10 Yr 20 Yr 30 Yr
l’economia si contrae: siamo di nuovo
I tassi Usa a breve nel mese di agosto hanno superato perfino i tassi a 30 anni (la linea in grassetto indica il
valore dei tassi su diverse scadenze al 30 agosto). Al di là di questo fenomeno estremo (la linea sottile indica che
in recessione… pronti a ripartire, ma
al 13 settembre stava già rientrando) fa riflettere il fatto che i rendimenti a 10 anni siano sotto a quelli breve: è un non prima di aver toccato il fondo!
dato che significa sfiducia nei confronti del futuro e che è generalmente associato al rischio di recessione.

1332 AF 21

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DETTO TRA NOI

CIBO E FARMACEUTICI RESISTONO ALLA CRISI


130

120

110

100

90

80

70

60

50

40
01/2008 07/2008 01/2009 07/2009 01/2010 07/2010 01/2011 07/2011 01/2012 07/2012

Come puoi vedere durante l’ultima recessione americana, quella che c’è stata dopo la crisi subprime ossia tra
metà 2008 e metà 2009, mentre la Borsa americana perdeva terreno (in grassetto, base 100) i titoli del settore
farmaceutico (linea intermedia) e quelli del settore alimentare (linea sottile) andavano meglio. La cosa non deve
stupire perché cibo e medicine sono le cose a cui si rinuncia per ultimo quando si tira la cinghia.

Terza viene la Brexit che potrebbe presto mettere in ginocchio l’economia


britannica. Come vedi al di là dei dati statistici puntuali il rischio che si
La crescita economica deriva in vada verso un periodo di recessione c’è. D’altronde è normale che ogni tanto
larga parte dalla crescita della l’economia vada male (vedi riquadro I cicli economici). Vediamo innanzitutto
produttività, ossia dalla crescita le cause di questa situazione e poi come si comportano i diversi settori.
della capacità di produrre una
quantità maggiore di beni a un UN DETERIORAMENTO IN PARTE NORMALE, IN PARTE CERCATO
minor costo. La produttività a Che l’economia di tanto in tanto rallenti (o addirittura metta la retromarcia)
sua volta è figlia di investimenti come abbiamo detto è assolutamente un fatto naturale, non meno
tecnologici. I momenti di maggior dell’alternanza delle stagioni nel corso dell’anno, tuttavia nello specifico
crescita si hanno quando le di questo 2019 c’è, comunque, anche un contributo negativo che si sarebbe
nuove tecnologie hanno un potuto evitare: la guerra commerciale di Trump. I dazi, infatti, anziché far
impatto su ampie fette della bene alle nazioni che li impongono come ritengono alcuni, sono dannosi.
popolazione, si pensi ad esempio È vero, infatti, che aiutano le aziende locali a non fallire per la concorrenza di
alla motorizzazione di massa in quelle estere, ma è anche vero che questo ha un costo sia per i consumatori
Italia a partire dagli anni del boom (i beni prodotti vengono a costare di più e questo maggior costo è il
economico. sussidio occulto che il consumatore paga alle imprese locali) sia per il
sistema economico in generale. Da un lato, infatti, questo sussidio droga i
conti imprese locali rendendole meno incline a investire nella crescita di
produttività e di efficienza, da un altro restringendo i mercati restringe le
opportunità per le imprese. Si tratta, ovviamente, di effetti che non si vedono
da un mese con l’altro, ma che in pochi anni rovinano l’economia.
Un altro tema che tocca la
crescita economica è quello MA NON TUTTI I SETTORI SOFFRONO CON LA RECESSIONE
demografico. In alcuni Paesi Il fatto che le cose vadano generalmente male non è, comunque, un
come l’Italia o il Giappone è in problema che colpisce necessariamente tutte le imprese. Per esempio,
atto un calo della popolazione che in passato gli indici di Piazza Affari durante i periodi di rallentamento
significa meno consumi e meno economico non si sono comportati tutti nella stessa maniera. Se è vero
gente che produce. Questo alla che in generale la Borsa di Milano nel suo complesso non brilla quando
lunga può portare una diminuzione l’economia rallenta, è anche vero che le società del settore alimentare di
della ricchezza prodotta, oltre che solito ne risentono in misura minore. Viceversa, sono in genere più colpiti il
a un cambiamento radicale nelle settore auto, i titoli bancari e le azioni immobiliari.
tipologie di aziende che possono Siamo poi andati a vedere gli indici della Borsa Usa che è il mercato guida
prosperare (ad esempio ci sarà del mondo e in momenti di crisi resistono i beni di consumo di prima
più domanda di cure mediche e necessità come il cibo e il settore salute (alle cure mediche si rinuncia
magari meno di superalcolici). malvolentieri), vedi grafico Cibo e farmaceutici resistono alla crisi.

22 AF 1332

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
DETTO TRA NOI

CAMBIAMENTI NEI CONSIGLI
Lyxor Etf Msci world health care tr C euro (296,65 euro; Isin LU0533033238) b➜a
a acquista; b mantieni

Tutti questi sono, in qualche misura, comportamenti da manuale: le società Anche i bond ad alto rendimento
che producono beni e servizi a cui non si può rinunciare neppure quando si tendono a vedere un calo dei
è costretti a tirare la cinghia tendono a soffrire meno in momenti difficili. prezzi nei periodi di recessione:
Viceversa, ci sono più problemi per beni di consumo più impegnativi da infatti durante queste fasi
comprare come l’auto (quando le cose vanno male si rinviano gli acquisti), aumentano i fallimenti tra le
per gli immobili (quando si tira la cinghia non si compra casa) e per le società con affidabilità più bassa
banche (sono una sorta di canarino in miniera, visto che quando l’economia che sono, appunto quelle ad alto
va male sale il numero dei debitori insolventi). rendimento.

QUALCHE REGOLA…
Se ci sarà la recessione molti degli effetti sui mercati azionari dipenderanno
ovviamente da quanto sarà profonda questa recessione e quanti mesi durerà.
IL PARADISO DEL CASSETTISTA…
Le banche centrali dal canto loro si stanno “armando” per evitare il peggio.
Ovviamente se sei un cassettista (vedi qui a fianco) non devi essere troppo
preoccupato perché, alla fine, coerentemente con il tuo orizzonte temporale,
…è il tempo che passa! Si chiama
le Borse torneranno a darti soddisfazione. In questa sede ti ricordiamo
cassettista colui che prende le azioni e
comunque che tra i settori che preferiamo c’è quello dei beni di consumo
la “mette in un cassetto” insomma chi
di prima necessità con un Etf come Xtrackers Msci World consumer
investe non da qui a domani, ma da qui
staple (33,49 euro; Isin IE00BM67HN09) che ti espone a titoli del settore
a diversi anni (anche 20 e più). Il suc-
in tutto il mondo. Tra i principali trovi Nestlé, Procter&Gamble, Coca Cola,
cesso di questa strategia dipende dal
PepsiCo e Wal Mart che da soli fanno già circa un terzo del portafoglio. Se
fatto che il rischio dell’investimento
vuoi, invece, puntare sul settore alimentare puoi acquistare un Etf come
azionario è forte nel breve periodo e si
Lyxor Stoxx Europe 600 Food & Beverage Ucits etf - acc (92,15 euro;
stempera con gli anni. Chi investe con
Isin LU1834985845) che punta sulle società del settore alimentare europeo.
quest’ottica, se diversifica bene i suoi
Infine, proprio nell’ottica di cercare investimenti che resistano ai cali dei
investimenti, ne esce quasi sempre
mercati in momenti difficili, rimettiamo all’acquisto Lyxor Etf Msci world
vincente anche se sbaglia il momento
health care tr C euro (296,65 euro; Isin LU0533033238). Si tratta in ogni
giusto per entrare in Borsa (ad esem-
caso di investimenti extra portafoglio.
pio compra sui massimi). Ovviamente
ci sono eccezioni, per esempio chi ha
investito in Giappone nel 1989, da
LA NOSTRA VALUTAZIONE DEI SETTORI allora non ci si è ancora ripresi.
Settore: Rischio (1) Rendimento atteso (2) Valutazione (3)
Utility 9,30 6,50 êêêê
Energia 16,58 8,02 êêêê
Beni di consumo 10,43 6,12 êêêê
Telecom 9,12 5,43 êêê
Cibo e bevande 9,62 5,38 êêê
Finanziari 12,67 6,20 êêê
Immobiliari 12,19 5,67 êêê
Farmaceutico 12,86 5,32 êêê
Costruzioni 13,08 5,20 êêê
Viaggi 12,05 4,88 êêê
Beni e servizi industriali 13,09 5,14 êêê
Chimica 14,63 5,55 êêê
Vendite al dettaglio 11,76 4,40 êêê In AF 1331 ti abbiamo parlato
Media 13,16 4,65 êêê della Borsa svizzera in cui i
Attrezzature sanitarie 12,20 4,20 êêê principali settori sono proprio
Tecnologia 14,98 4,85 êêê quello dei beni di consumo con
Auto 16,66 5,33 êê Nestlé e farmaceutico con Roche
Risorse naturali 21,25 6,30 êê e Novartis. Il titolo per investirci
NB (1) è la volatilità del mercato: più bassa è, meglio è; (2) in% più alto è e meglio è (3) va da un minimo di * a un
massimo di ***** e mette insieme i due elementi di rischio e rendimento. Dati a fine agosto. Su www.altroconsumo.it/ è Ubs Msci Switzerland 20/35
finanza/investire/fondi-e-etf trovi i prodotti all’acquisto in un’ottica settoriale. (19,956 euro; Isin LU0977261329).

1332 AF 23

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
IN BREVE

Che fare questa settimana?


Valutazioni del rischio tra il 16 e il 22 settembre.

BASSO MEDIO ALTO

Conto deposito Illimity di Illimity Bank iShares euro high yield (104,22 euro, Telefónica (6,79 euro; Isin ES0178430E18)
Ti dà il 2,25% lordo (1,665% netto) se vincoli Isin IE00B66F4759) Sta perfezionando le cessioni delle controllate
i tuoi soldi per 24 mesi. Paghi tu il bollo. Investe in obbligazioni in euro ad alto in America centrale e prosegue col rinnovo
In questa versione non è previsto svincolo rendimento, quindi, rischiose, tuttavia del personale. Infine, valuta misure per ridurre
anticipato. Per info: www.illimitybank.com/ abbassa questo rischio con la diversificazione. i costi della rete attuale. Il debito dovrebbe
o nº 800/89.44.77. Importo minimo: scendere e questo dovrebbe permettere più
1.000 euro. Trovi gli altri prodotti per investimenti nel 5G.
investire la tua liquidità, siano essi conti C’è qualche investimento tra quelli che
liberi o vincolati, su www.altroconsumo.it/ ti proponiamo che ti interessa?
finanza/risparmiare/conti-deposito. Controlla all’interno della rivista rischi e Arti e Mestieri 25 + I (18,248 euro al 30/8)
limiti di questi investimenti e ricorda che È il miglior fondo pensione aperto azionario
Conto corrente Altroconsumo su www.altroconsumo.it/finanza trovi ogni presente sul mercato: adatto a chi non ha
di BccforWeb giorno i nostri consigli aggiornati. un capitale iniziale e si pone l’obiettivo di
È il prodotto migliore per impiegare mettere da parte, mese per mese, i soldi per
5.000 euro per 3 mesi. I particolari li trovi aiutare un figlio piccolo a comprar casa, o
qui: www.bccforweb.it/altroconsumo. Nordea 1 swedish short term bond per costruirgli un lascito futuro o una sorta
(17,98 euro; Isin LU0173785626) di eredità.
Fondapi: il fondo pensione della piccola Investe in bond a breve termine in corone
e media impresa svedesi. Il rischio sta nel cambio tra euro e
Se vuoi integrare la tua futura pensione e Lyxor Etf Msci world health care tr
corona. Come il successivo lo puoi comprare C euro (296,65 euro; Isin LU0533033238)
lavori per una piccola o media impresa, hai su una vetrina fondi online come, per
a disposizione il fondo pensione di categoria È un Etf che investe nel settore
esempio www.fundstore.it. farmaceutico, settore che tende a
Fondapi. Tutti e tre i suoi comparti hanno
una politica di gestione che, dopo essere comportarsi meglio di altri in momenti di
stata analizzata con la nostra metodologia recessione.
Nordea 1 norwegian bond BP
di valutazione, che è particolarmente
(22,32 euro; Isin LU0173781559)
severa, ottengono risultati superiori al 6 (che Bei 7,5% 13/04/22 (prezzo 104,64;
Investe in titoli di Stato norvegesi. Il rischio
rappresenta la sufficienza come a scuola). Isin XS1734887000)
sta nel cambio tra euro e corona norvegese.
Il nostro consiglio è dunque di aderire con È un bond di un emittente sicuro in real
tutto il tuo risparmio pensionistico, cioè il Tfr brasiliani. Il rischio sta nel cambio.
più i tuoi versamenti volontari, a Prudente se
ti mancano tra i 5 e i 10 anni alla pensione, Credit Suisse Step Up 12/01/22
Garanzia se te ne mancano tra 3 e 5 anni (prezzo 100,65; Isin XS1093246806) Trattiamo le informazioni che ci mandi via
e Crescita se te ne mancano tra 10-15. È una obbligazione in dollari americani da mail nel massimo rispetto delle norme sulla
Più informazioni sulla pensione qui: qui il rischio di cambio. La sua affidabilità è privacy. Qui trovi le regole che seguiamo:
www.altroconsumo.it/finanza/risparmiare/ discreta. Questo titolo è quotato sull’Eurotlx. www.altroconsumo.it/finanza/privacy.
fondi-pensione.

©ALTROCONSUMO EDIZIONI S.R.L.


Sono riservati tutti i diritti di riproduzione, adattamento e traduzione. Ogni utilizzazione a fini commerciali è proibita. Gra- Albarracín, 21-28037 Madrid. Le analisi pubblicate da Altroconsumo Finanza sono sempre redatte in autonomia secondo
fici: (c)Thomson Reuters Datastream – Abbonamento annuale a Altroconsumo Finanza: 299,80 €. Abbonamento annuale metodologie liberamente consultabili all’indirizzo https://www.altroconsumo.it/finanza/metodologia. Le analisi non ven-
a Altroconsumo Finanza + Supplemento tecnico: 329,75 €. Per abbonarsi è sufficiente inviare una lettera a: Altroconsumo gono mai preventivamente inviate all’emittente degli strumenti finanziari oggetto di valutazione e, pertanto, non vengono
Edizioni s.r.l. – Gestione abbonamenti – Via Valassina 22 – 20159 Milano. Non esce in agosto. Non diamo consigli per- mai modificate su richiesta di quest’ultimo. La retribuzione del personale coinvolto nella produzione dell’informazione
sonali sugli investimenti. Tel. uff. abbonamenti: 02/69 61 520 da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 14,00 finanziaria non è in alcun modo collegata all’andamento dello strumento oggetto di analisi. Tutti i consigli, azionari e
alle 17,00. Analisti mercato italiano e rispettive aree di competenza: Alberto Cascione: media, tecnologico, aziende indu- obbligazionari, se non diversamente specificato, vengono riconsiderati e, se necessario aggiornati, settimanalmente
striali, strumenti di risparmio gestito, strumenti di liquidità, mercati obbligazionari, valute; Pietro Cazzaniga: lusso, tessile, sulla rivista. Nessuno può fare previsioni sicure o garantire il successo dell’investimento. I prezzi delle azioni sono quelli
alimentare, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Danilo Magno: bancario, assicurazioni, aziende industriali, di chiusura in Borsa, modalità “last” dell’ultimo giorno di quotazione della settimana precedente la data di pubblicazione,
strumenti di liquidità, strumenti di risparmio gestito; Pia Miglio: costruzioni, aziende industriali, strumenti di liquidità, stru- così come riportati da Datastream. I prezzi delle obbligazioni sono quelli “denaro” riportati dal circuito Reuters alle ore
menti di risparmio gestito, mercati obbligazionari, valute; Michela Sirtori: energia, gas, telecom, mercati obbligazionari, 9 del lunedì antecedente la data di pubblicazione, mentre i cambi sono quelli di chiusura dell’ultimo giorno di quota-
valute. Per le analisi dei mercati esteri Altroconsumo Finanza collabora con un gruppo di organizzazioni di consumatori zione della settimana precedente la data di pubblicazione. I prezzi di fondi, Sicav e Etf sono gli ultimi disponibili nella
europee con cui ha standardizzato le metodologie di analisi a cui cede, e di cui riprende, alcuni contenuti. La rete è così settimana precedente la data di pubblicazione. Qualunque scostamento da queste date viene esplicitamente segnalato
composta: Euroconsumers S.A. avenue Guillaume 13b, L-1651 Luxembourg. Test-Achats S.C. rue de Hollande 13, 1060 nella rivista. Stampa: Sumisura S.r.l.– via Como, 45 – 23887 Olgiate Molgora (LC). Reg. Trib. Milano nº 631 del 30.08.1991.
Bruxelles. Deco Proteste, Editores, Lda. Av. Eng.º Arantes e Oliveira, n.º 13, 1.º B, 1900-221 Lisboa. Ocu Ediciones S.A., C/ Direttore responsabile: Vincenzo Somma.

Altroconsumo Finanza – settimanale – Anno XXIX – 6,80 € – Abb. anno 299,80 € – Altroconsumo Edizioni s.r.l. – via Valassina, 22 – 20159 Milano
Poste Italiane s.p.a. – Spedizione in a.p. – D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI
Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza
17 Settembre 2019
altroconsumo.it/finanza

SUPPLEMENTO TECNICO

Supplemento a Altroconsumo Finanza n° 1332 del 17 Settembre – settimanale – anno XXIX – Altroconsumo Edizioni s.r.l. – Via Valassina, 22 – 20159 Milano – Poste Italiane s.p.a. – Spedizione in a.p. – D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI

BANCHE E ASSICURAZIONI
VALORI PER AZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE
dell’esercizio precedente

Rendimento da dividendo
per il prossimo esercizio

Valore contabile atteso

Rapporto prezzo/valore
per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso
Dividendo lordo atteso

Dividendo lordo atteso

Rendimento atteso nel

Corporate governance
Rapporto prezzo/utile

lungo periodo (in %)


l’esercizio in corso
Utile dell’esercizio

prossimo esercizio
Utile atteso per il

Valore contabile

Giudizio globale
contabile atteso
Dividendo lordo

tangibile atteso
Utile atteso per

atteso (in %)
precedente

Rischio
atteso
NOME
DELL’AZIONE
Aegon 0.29 0.30 0.32 0.30 0.60 0.65 11.50 11.55 6.5 0.34 10.42 7.75 4 l CON
Ageas 1.54 1.68 1.75 4.11 5.00 5.25 52.72 48.87 10.1 0.96 7.03 3.33 7 l COR
Axa 1.34 1.40 1.45 0.79 2.40 3.00 37.40 28.40 9.5 0.61 8.05 6.16 4 l COR
Banco BPM 0.00 0.03 0.07 0.00 0.18 0.23 7.16 7.11 10.8 0.27 5.77 1.54 5 m CAR
Bank of America 0.54 0.70 0.72 2.64 2.70 2.85 29.60 23.10 11.2 1.02 5.85 2.32 4 l COR
Barclays Bank 6.50 9.00 9.50 8.20 13.00 21.00 370.60 324.00 12.0 0.42 8.66 5.75 5 m COR
BBVA 0.25 0.28 0.30 0.67 0.72 0.75 8.65 7.63 6.8 0.56 8.60 5.75 4 m COR
Bca Mediolanum 0.40 0.35 0.35 0.50 0.41 0.43 2.47 2.29 17.1 2.84 7.13 4.99 6 l COR
BCP 0.00 0.01 0.01 0.02 0.02 0.03 0.37 0.37 9.0 0.57 7.83 2.90 4 m COR
BlackRock 12.02 13.20 13.70 26.86 27.00 28.70 228.60 147.10 16.4 1.94 5.84 2.98 3 l COR
BNP Paribas 3.02 3.20 3.45 5.75 6.20 6.30 84.30 77.50 7.3 0.54 8.88 7.05 5 l CON
Generali 0.90 0.90 0.94 1.48 1.73 1.48 14.97 10.72 10.1 1.17 8.62 5.15 7 l COR
ING 0.68 0.70 0.71 1.21 1.32 1.33 13.47 13.23 7.5 0.73 8.83 7.11 5 m COR
Intesa Sanpaolo 0.20 0.18 0.19 0.23 0.23 0.23 2.95 2.59 9.5 0.74 10.51 8.12 5 m COR
Mediobanca 0.47 0.47 0.47 0.94 0.96 1.03 11.48 10.47 10.1 0.84 6.78 4.87 6 m CAR
Monte Paschi 0.00 0.00 0.00 0.25 0.08 0.13 8.23 8.22 20.4 0.20 3.56 0.00 5 n CAR
Santander 0.20 0.20 0.21 0.48 0.49 0.52 6.33 4.74 7.8 0.60 8.04 5.24 2 m COR
Société Génér. 2.20 2.20 2.30 4.24 4.30 4.50 78.20 72.40 6.0 0.33 9.78 8.46 4 m CON
UBI Banca 0.12 0.12 0.12 0.27 0.22 0.34 8.57 7.28 11.6 0.30 6.63 4.69 5 m CAR
UBS Group 0.70 0.70 0.75 1.30 1.25 1.30 14.70 13.00 9.3 0.79 7.43 6.02 4 k CON
Unicredit 0.27 0.30 0.32 1.75 1.82 1.86 26.93 26.26 6.3 0.43 5.77 2.62 6 n COR
Unipol 0.18 0.23 0.23 0.58 0.66 0.66 7.83 5.60 7.3 0.62 6.59 4.77 4 n COR
UnipolSai 0.15 0.15 0.15 0.24 0.23 0.22 1.91 1.79 10.5 1.27 6.75 5.99 3 n COR
Zurich Insur. 19.00 20.00 21.00 24.55 26.50 28.00 206.00 189.00 14.4 1.85 6.79 5.26 6 l COR
DATI DI BORSA •  Il rapporto prezzo/valore contabile è il rapporto tra il prezzo di Borsa di un’azione e
• Il rendimento è calcolato tenendo in considerazione tutti gli elementi che contribui­ il cosiddetto valore di libro della società, ottenuto sommando capitale sociale, riserve
scono a generare redditività per l’azionista. Vengono inclusi nel calcolo sia la varia­ iscritte a bilancio e utili conseguiti, ma non distribuiti agli azionisti sotto forma di dividendi.
zione di prezzo del titolo, sia i dividendi eventualmente distribuiti. Fonte: Datastream. Poiché il valore contabile è meno soggetto, rispetto all’utile, ad andamenti congiunturali,
• La capitalizzazione è il numero di azioni in circolazione, moltiplicate per il prezzo. questo indicatore assume una particolare importanza nella valutazione di una società.
• La volatilità è l’ampiezza media (annualizzata) delle variazioni mensili del prezzo • Il rendimento atteso nel lungo periodo è il guadagno, in percentuale, che in media
di  Borsa del titolo. Per calcolarla, abbiamo utilizzato un periodo di osservazione di deriva sia dai dividendi sia dalle variazioni del prezzo dell’azione.
5 anni. • Il rendimento da dividendo, espresso in percentuale, è il rapporto tra il dividendo
• Il beta esprime quanto varia il prezzo dell’azione al variare del mercato in cui è quo­ distribuito agli azionisti e il prezzo di Borsa dell’azione.
tata; è calcolato in base ai prezzi di Borsa degli ultimi cinque anni. Se il beta è uguale a •  Il termine corporate governance indica il nostro giudizio sulle regole di governo
1 significa che l’azione tende a muoversi come la Borsa; se il beta è minore (maggiore) societario (che comprendono la partecipazione degli azionisti, le modalità di svolgi­
di 1 significa che l’azione tende a registrare oscillazioni di prezzo inferiori (superiori) mento dell’assemblea, la trasparenza nei confronti del mercato, la composizione degli
a quelle della Borsa. organi societari…). Il punteggio va da 0 (giudizio totalmente negativo) a 10 (giudizio
totalmente positivo).
CRITERI DI VALUTAZIONE • Il rischio è calcolato tenendo in considerazione diversi fattori. L’elemento di base è
•  Il rapporto prezzo/utile indica quanto viene valutato dal mercato l’utile di una socie­ la volatilità storica, cioè l’ampiezza degli “alti e bassi” registrati dal prezzo del titolo
tà. Questo multiplo esprime il tempo necessario perché la somma investita ritorni sotto (calcolata sugli ultimi cinque anni). L’indicatore tiene poi in considerazione il livello del
forma di utile nelle tasche degli investitori. Un rapporto basso può essere interpretato debito, le cause giudiziarie, il grado di specializzazione… Il punteggio va da 1 (titolo
come sintomo di scarse aspettative sulla crescita futura della società da parte degli poco rischioso) a 5 (molto rischioso).
investitori, oppure si può pensare che il titolo sia conveniente, cioè che il suo valore • Il giudizio globale è la sintesi dei diversi indicatori in base ai quali valutiamo le azio­
reale sia superiore al prezzo di mercato in quel momento. Viceversa, si può leggere ni. La scala delle valutazioni è così strutturata: azione molto conveniente (MCO),
un alto rapporto prezzo/utili sia come segnale di un titolo caro, sia come indicatore di conveniente (CON), correttamente valutata (COR), cara (CAR) e molto cara (MCA). In
elevate aspettative di crescita futura degli utili da parte del mercato. generale, e salvo giustificate eccezioni, le azioni molto convenienti e convenienti me­
•  Il rapporto prezzo/cash flow (vedi voce cash flow corrente) indica quanto viene va­ ritano un acquisto, le azioni correttamente valutate sono da mantenere, le azioni care
lutato dal mercato il flusso di cassa di una società. Esprime quindi il tempo necessario o molto care sono da vendere.
perché la somma investita ritorni sotto forma di flusso di cassa nelle tasche degli inve­
stitori. Più è piccolo il rapporto e meno tempo sarà necessario per vedersi rimborsato N.B. I dati della sezione “indici” sono calcolati sulla base dell’ultimo bilancio dispo­
l’investimento. nibile.

Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  17 Settembre 2019  25

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
TITOLI INDUSTRIALI
altroconsumo.it/finanza

VALORI PER AZIONE

dell’esercizio precedente

dell’esercizio precedente
per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

Valore contabile atteso


per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso


Dividendo lordo atteso

Dividendo lordo atteso

Cash-flow atteso per


l’esercizio in corso
Utile dell’esercizio
Prezzo di chiusura

Cash-flow atteso

Valore contabile
Dividendo lordo

tangibile atteso
il 13/09/2019

Utile atteso

Utile atteso
precedente

Cash-flow
NOME Prezzo minimo-massimo
DELL’AZIONE negli ultimi 365 giorni
BENI DI CONSUMO
Ad. Domínguez 7.08 EUR 6.50 - 8.64 EUR 0.00 0.00 0.05 -0.05 0.16 0.24 0.00 0.36 0.44 5.91 5.01
adidas Group 272.10 EUR 180.25 - 295.00 EUR 3.35 3.80 4.30 8.44 9.60 10.80 10.86 12.15 13.50 30.90 24.60
BasicNet 4.25 EUR 4.19 - 5.73 EUR 0.12 0.15 0.17 0.40 0.52 0.56 0.52 0.72 0.76 2.24 2.24
Brun. Cucinelli 29.10 EUR 26.80 - 35.40 EUR 0.30 0.32 0.34 0.75 0.83 0.90 1.12 1.20 1.27 4.73 4.63
De’Longhi 19.96 EUR 16.40 - 28.34 EUR 0.37 0.37 0.37 1.25 0.61 0.64 1.60 1.11 1.14 7.03 6.38
Geox 1.30 EUR 1.06 - 2.24 EUR 0.03 0.02 0.03 -0.02 -0.02 0.04 0.06 0.38 0.44 1.25 1.25
Inditex 26.91 EUR 22.11 - 28.79 EUR 0.88 0.75 0.80 1.11 1.10 1.15 1.46 1.48 1.53 4.18 4.11
Kimberly-Clark 132.41 USD 102.30 - 142.74 USD 4.00 4.12 4.36 4.05 5.60 6.20 6.52 8.30 9.05 0.65 -3.70
L’Oréal 244.40 EUR 184.00 - 256.90 EUR 3.85 4.25 4.70 6.96 7.35 8.00 8.94 9.55 10.20 46.00 28.90
LVMH 382.00 EUR 243.25 - 385.60 EUR 6.00 6.60 7.30 12.64 14.10 15.60 16.81 18.65 20.40 67.65 41.40
Moncler 35.10 EUR 27.02 - 39.02 EUR 0.40 0.41 0.45 1.30 1.42 1.53 1.52 1.64 1.75 5.18 4.49
Procter&Gamble 122.12 USD 78.87 - 123.21 USD 2.90 3.02 3.17 4.78 4.75 5.00 5.82 5.95 6.20 20.55 4.50
Reckitt Benck. 6268.00 p. 5593.00 - 7155.00 p. 170.70 177.00 183.00 306.13 315.00 336.00 355.26 365.00 385.00 1999.00 371.00
Salv. Ferragamo 18.45 EUR 17.15 - 21.57 EUR 0.34 0.34 0.36 0.53 0.55 0.60 0.91 1.62 1.67 4.23 4.23
Sioen 24.40 EUR 19.78 - 28.10 EUR 0.43 0.46 0.49 1.71 1.44 1.60 2.77 2.61 2.77 11.45 9.25
Tod’s 46.20 EUR 37.32 - 59.70 EUR 1.00 0.80 0.80 1.42 0.20 0.40 2.83 4.62 4.82 30.49 30.49
Unilever 54.43 EUR 45.40 - 57.56 EUR 1.55 1.64 1.70 2.00 2.17 2.30 2.62 2.83 3.00 4.95 -1.70
Van de Velde 23.40 EUR 21.65 - 32.65 EUR 0.72 0.72 0.72 1.91 1.78 2.15 2.44 2.30 2.68 9.73 9.39
Zignago Vetro 10.60 EUR 8.17 - 11.36 EUR 0.36 0.38 0.40 0.52 0.57 0.62 0.97 1.07 1.12 2.09 1.60

ALIMENTARI E BEVANDE
AB InBev 87.19 EUR 57.35 - 92.71 EUR 1.26 1.26 1.26 1.87 4.00 4.40 3.56 5.75 6.20 30.00 -29.25
Autogrill 8.94 EUR 7.14 - 9.70 EUR 0.20 0.22 0.24 0.27 0.31 0.27 1.20 0.60 2.63 3.08 -0.05
Bell Food Group 255.50 CHF 245.00 - 325.00 CHF 5.50 5.50 5.60 16.82 12.70 14.00 46.74 39.40 41.00 204.90 167.80
Campari 8.35 EUR 6.35 - 9.22 EUR 0.05 0.05 0.08 0.21 0.24 0.30 0.25 0.31 0.35 2.08 0.84
Coca - Cola 54.26 USD 44.64 - 55.77 USD 1.56 1.60 1.64 1.51 1.85 2.10 1.76 2.10 2.35 3.70 1.25
Danone 79.50 EUR 60.28 - 82.00 EUR 1.94 2.00 2.20 3.65 3.50 3.85 6.06 5.10 5.55 24.75 -2.45
Diageo 3280.50 p. 2523.50 - 3625.50 p. 68.57 72.00 76.00 130.85 135.00 140.00 145.41 150.95 155.98 418.27 304.90
Ebro Foods 18.51 EUR 16.55 - 19.70 EUR 0.57 0.57 0.60 0.92 0.98 1.05 1.48 1.52 1.65 14.35 6.83
Kraft Heinz Co 29.25 USD 25.00 - 58.97 USD 2.50 1.60 1.70 2.89 2.80 2.70 3.69 3.61 3.51 42.74 13.24
Mondelez Int. 54.08 USD 39.48 - 56.63 USD 0.96 1.09 1.16 1.97 2.10 2.20 2.52 2.79 2.92 18.68 4.42
Nestlé 106.26 CHF 78.30 - 113.20 CHF 2.45 2.60 2.80 3.36 3.65 3.90 5.03 5.30 5.70 19.25 7.90

DISTRIBUZIONE
Ahold Delhaize 22.90 EUR 18.93 - 23.98 EUR 0.70 0.75 0.77 1.52 1.56 1.69 3.07 4.00 4.16 12.42 5.96
Carrefour 17.15 EUR 14.40 - 18.14 EUR 0.46 0.46 0.50 -0.73 0.51 1.04 1.40 2.52 2.55 10.93 0.55
Sainsbury 221.40 p. 177.10 - 324.00 p. 11.00 11.30 12.50 9.15 16.70 19.08 49.78 49.46 51.84 350.57 332.50
Walmart 117.43 USD 85.82 - 117.43 USD 2.08 2.12 2.20 2.28 4.72 5.12 8.32 8.31 8.66 27.35 16.70

SALUTE E FARMACIA
Abbott 84.27 USD 65.56 - 88.74 USD 1.16 1.30 1.38 1.35 2.10 2.50 3.20 3.75 4.15 18.20 4.95
Alcon 59.04 CHF 54.00 - 62.86 CHF 0.00 0.20 0.22 0.00 -1.35 0.15 0.00 1.80 3.25 39.85 22.50
Amplifon 21.76 EUR 13.42 - 23.88 EUR 0.14 0.18 0.20 0.52 0.62 0.66 0.82 1.45 1.49 2.96 -2.44
AstraZeneca 6865.00 p. 5325.00 - 7533.00 p. 215.20 215.20 215.20 127.45 137.00 161.00 324.40 306.00 330.00 694.00 -22.00
Bayer 68.15 EUR 52.53 - 78.70 EUR 2.80 2.90 3.10 1.80 3.40 4.50 5.03 6.50 7.60 47.00 7.50
Diasorin 102.40 EUR 68.36 - 109.80 EUR 2.70 0.90 0.90 2.84 2.98 3.13 3.40 2.95 3.10 15.14 15.14
Eli Lilly 110.89 USD 105.59 - 131.02 USD 2.33 2.60 2.68 3.06 4.70 5.00 4.43 6.40 6.75 15.35 11.40
EssilorLuxott. 130.35 EUR 96.00 - 135.45 EUR 2.04 2.08 2.33 2.57 3.80 3.83 6.24 9.25 10.26 48.02 48.02
GlaxoSmithKline 1640.00 p. 1418.00 - 1745.20 p. 80.00 80.00 60.00 73.73 70.00 76.00 113.89 102.00 109.00 78.00 -64.00
LivaNova 85.19 USD 66.45 - 125.42 USD 0.00 0.00 0.00 -3.87 -2.30 -2.17 -3.00 -1.43 -1.30 -9.16 -9.16
Merck 82.61 USD 68.37 - 86.91 USD 1.99 2.22 2.30 2.33 3.85 4.65 4.02 5.75 6.55 11.30 4.35
Novartis 86.66 CHF 72.01 - 92.70 CHF 2.51 2.90 3.00 4.68 3.65 4.00 7.23 6.50 6.70 32.05 20.85
Novo Nordisk B 336.65 DKK 267.30 - 362.15 DKK 8.15 8.35 9.35 15.96 16.20 18.60 17.59 18.10 20.50 27.15 27.15
Pfizer 36.91 USD 34.24 - 46.23 USD 1.36 1.44 1.52 1.90 1.80 1.90 2.98 2.85 2.95 10.75 1.40
Philips 43.19 EUR 29.10 - 43.65 EUR 0.85 0.85 0.85 1.18 1.60 1.80 2.35 2.75 2.95 14.40 5.15
Recordati 38.19 EUR 27.76 - 40.97 EUR 0.92 0.92 0.92 1.52 1.70 2.03 1.80 1.98 2.31 7.35 5.49
Roche GS 273.30 CHF 233.00 - 281.45 CHF 8.70 8.80 9.00 12.30 13.80 14.10 20.29 20.70 20.90 28.50 18.00
Sanofi 79.53 EUR 72.24 - 81.59 EUR 3.07 3.20 3.30 3.45 3.00 4.20 6.65 7.50 7.40 43.80 7.65
Teva Pharma 7.94 USD 6.16 - 24.83 USD 0.00 0.00 0.00 -2.54 -0.35 1.10 -0.86 1.30 2.75 13.15 -9.80
UCB 65.56 EUR 65.56 - 80.00 EUR 0.85 0.85 0.87 4.24 3.90 4.40 5.47 5.01 5.75 35.41 9.71

ENERGIA E SERVIZI ALLE COLLETTIVITÀ


A2A 1.63 EUR 1.40 - 1.65 EUR 0.07 0.08 0.08 0.11 0.10 0.12 0.30 0.30 0.32 0.96 0.76
ACEA 17.14 EUR 11.18 - 17.90 EUR 0.71 0.75 0.77 1.28 1.30 1.33 3.41 3.58 3.73 7.92 7.21
Astm 27.24 EUR 15.44 - 31.60 EUR 0.53 0.54 0.54 1.80 1.79 2.23 5.28 5.20 4.91 22.64 21.73
Atlantia 22.18 EUR 17.39 - 24.70 EUR 0.90 0.90 0.90 1.00 1.83 1.84 2.86 5.08 5.18 14.64 -1.50
BP 504.40 p. 485.85 - 598.30 p. 31.14 34.00 36.00 35.60 31.00 34.00 100.00 90.00 100.00 373.20 327.00
Chevron 121.50 USD 100.99 - 126.82 USD 4.48 4.76 4.80 7.80 6.70 6.10 18.00 16.50 16.00 83.66 81.20
EDP 3.42 EUR 2.92 - 3.55 EUR 0.14 0.14 0.14 0.14 0.20 0.21 0.42 0.48 0.50 2.32 1.74

26 Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  17 Settembre 2019

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza
TITOLI INDUSTRIALI
INDICI DATI DI BORSA CRITERI DI VALUTAZIONE

Rendimento da dividendo
Capitalizzazione di Borsa
Rendimento ultimi 5 anni
EBITDA/fatturato (in %)

Rapporto prezzo/valore

Corporate governance
Rapporto prezzo/cash
Rapporto prezzo/utile
ultimi sei mesi (in %)
ultimi tre mesi (in %)

(in miliardi di euro)


(annualizzato, in %)

Rendimento atteso
ultimo anno (in %)

nel lungo periodo

Giudizio globale
contabile atteso
Volatilità (in %)
Gearing (in %)

Rendimento

Rendimento

Rendimento

flow atteso
ROE (in %)

Rischio
atteso

atteso
NOME

Beta
DELL’AZIONE
BENI DI CONSUMO
-1.6 -12.3 -12.9 -6.8 -4.6 -13.2 6.7 0.066 31.2 0.89 44.3 19.7 1.20 3.82 0.00 3 l CAR Ad. Domínguez
12.9 29.8 -16.7 5.9 35.2 31.3 38.8 54.533 25.8 0.93 28.3 22.4 8.81 4.85 1.40 5 k CAR adidas Group
— — — -16.8 -21.9 2.3 16.1 0.259 30.3 0.80 8.2 5.9 1.90 6.20 3.53 5 k COR BasicNet
— — — 0.8 -16.3 -12.9 10.7 1.979 27.4 0.53 35.1 24.3 6.15 4.46 1.10 6 k CAR Brun. Cucinelli
16.6 16.6 -27.3 12.1 -16.6 -24.5 7.1 2.984 27.4 1.12 32.7 18.0 2.84 4.29 1.85 6 k CAR De’Longhi
— — — 2.0 -25.9 -39.9 -12.9 0.337 33.6 1.17 — 3.4 1.04 5.13 1.54 6 k COR Geox
20.9 28.9 -40.0 7.2 8.7 4.0 4.9 83.869 20.3 0.95 24.5 18.2 6.44 5.91 2.79 5 l CAR Inditex
16.8 — — -1.2 15.8 24.2 12.3 41.369 16.3 0.68 23.6 16.0 203.71 5.80 3.11 5 k COR Kimberly-Clark
22.0 15.7 -11.1 -1.2 8.5 22.1 16.2 136.948 14.5 0.88 33.3 25.6 5.31 5.43 1.74 5 l CAR L’Oréal
26.0 21.0 20.1 7.5 24.4 34.2 28.1 192.921 20.5 1.23 27.1 20.5 5.65 5.69 1.73 4 l CAR LVMH
— — — 1.8 -1.6 -4.7 24.8 8.971 26.9 0.73 24.7 21.4 6.78 5.10 1.17 6 l CAR Moncler
24.6 25.4 41.6 12.7 24.8 58.9 15.0 275.616 13.9 0.46 25.7 20.5 5.94 5.61 2.47 5 k COR Procter&Gamble
27.0 14.7 73.9 -4.1 0.4 -0.6 3.6 49.847 18.5 0.93 19.9 17.2 3.14 7.05 2.82 6 l COR Reckitt Benck.
22.6 29.1 -9.1 -7.7 -2.6 -9.0 -2.2 3.114 29.2 0.79 33.5 11.4 4.36 5.27 1.84 6 k CAR Salv. Ferragamo
13.4 11.6 62.0 -3.9 0.5 -1.9 16.9 0.483 25.9 0.71 16.9 9.3 2.13 6.31 1.89 4 l COR Sioen
18.4 7.9 3.2 -0.4 10.5 -19.2 -9.7 1.529 28.8 0.77 231.0 10.0 1.52 4.52 1.73 5 k CAR Tod’s
19.5 46.3 176.2 0.5 13.3 15.9 14.8 93.333 17.7 0.99 25.1 19.2 11.00 6.01 3.02 6 k CAR Unilever
29.2 44.8 -24.6 -13.0 -14.4 -2.2 -6.1 0.312 21.4 0.45 13.1 10.2 2.40 6.17 3.08 5 l COR Van de Velde
26.5 23.3 93.1 4.3 10.4 33.3 17.4 0.933 17.9 0.65 18.6 9.9 5.07 6.70 3.58 6 k COR Zignago Vetro

ALIMENTARI E BEVANDE
39.3 7.2 150.5 14.2 23.7 16.3 2.7 147.634 21.6 1.39 21.8 15.2 2.91 5.20 1.45 4 l CAR AB InBev
— — — -4.5 24.5 2.1 8.1 2.274 24.1 0.94 28.8 14.9 2.90 5.47 2.46 6 l CAR Autogrill
7.5 6.9 51.2 -12.0 -6.6 -13.3 9.2 1.467 18.2 0.45 20.1 6.5 1.25 4.24 2.15 6 k CAR Bell Food Group
— — — -5.0 2.9 15.7 24.8 9.699 21.3 0.58 35.5 27.4 4.02 4.80 0.60 4 k COR Campari
29.5 37.9 103.8 8.7 22.7 28.7 12.4 208.371 13.4 0.63 29.3 25.8 14.66 5.93 2.95 5 k COR Coca - Cola
17.6 15.6 112.0 9.4 20.3 25.2 10.9 54.462 15.5 0.85 22.7 15.6 3.21 5.40 2.52 3 l CAR Danone
33.4 29.6 77.6 -3.1 4.6 26.3 13.1 89.129 15.0 0.91 24.3 21.7 7.84 6.40 2.19 6 k COR Diageo
11.4 6.8 33.5 -4.8 -0.7 1.8 7.0 2.848 14.1 0.49 18.9 12.2 1.29 6.44 3.08 5 l COR Ebro Foods
25.5 6.8 58.0 -0.6 -4.8 -45.3 — 32.180 20.9 0.89 10.4 8.1 0.68 7.61 5.47 4 l COR Kraft Heinz Co
16.1 11.3 67.2 1.1 17.9 32.8 14.4 70.934 17.3 0.89 25.8 19.4 2.90 5.41 2.02 3 l CAR Mondelez Int.
20.6 20.3 70.3 7.6 21.1 38.7 13.9 297.347 12.0 0.75 29.1 20.0 5.52 4.96 2.45 5 k COR Nestlé

DISTRIBUZIONE
6.7 12.8 22.1 13.8 6.2 17.5 15.9 27.107 20.7 0.69 14.7 5.7 1.84 6.20 3.28 6 l CON Ahold Delhaize
4.1 -5.5 31.7 2.1 2.8 8.9 -5.2 13.536 21.7 1.05 33.6 6.8 1.57 5.26 2.68 5 l COR Carrefour
4.6 4.3 -0.1 12.9 -2.5 -27.2 -2.9 5.481 23.2 0.96 13.3 4.5 0.63 8.72 5.10 7 l COR Sainsbury
6.3 9.2 63.2 10.5 22.9 32.8 15.5 307.799 18.5 0.62 24.9 14.1 4.29 4.99 1.81 7 k COR Walmart

SALUTE E FARMACIA
22.7 7.8 49.7 4.6 10.2 31.8 20.8 133.531 19.2 1.13 40.1 22.5 4.63 5.29 1.54 6 l CAR Abbott
— — — 3.1 — — — 26.359 25.0 0.80 — 32.8 1.48 3.26 0.34 7 l COR Alcon
16.7 13.1 0.0 4.4 31.6 7.0 37.4 4.925 22.4 0.77 35.1 15.0 7.35 4.72 0.83 5 l CAR Amplifon
32.3 17.3 101.7 11.9 5.9 26.3 10.9 101.222 21.9 0.90 50.1 22.4 9.89 6.28 3.13 6 l CAR AstraZeneca
17.6 3.9 85.8 26.5 4.2 1.3 -5.6 63.553 22.3 1.13 20.0 10.5 1.45 6.00 4.26 5 m COR Bayer
38.2 17.0 9.2 -0.3 19.3 18.4 29.1 5.729 21.1 0.51 34.4 34.7 6.76 4.44 0.88 6 k CAR Diasorin
22.7 32.9 42.9 1.5 -7.9 12.0 17.6 105.980 16.5 0.63 23.6 17.3 7.22 5.34 2.34 4 l COR Eli Lilly
— — — 24.6 29.7 9.9 10.6 56.837 15.7 0.78 34.3 14.1 2.71 5.26 1.60 7 k CAR EssilorLuxott.
24.9 83.1 602.0 4.7 7.1 15.6 6.2 91.516 17.6 0.92 23.4 16.1 21.03 6.67 4.88 7 l COR GlaxoSmithKline
— — — 19.7 -8.9 -28.8 12.6 3.742 27.0 0.92 — — — 3.70 0.00 4 l CAR LivaNova
30.3 23.3 60.4 2.7 5.4 27.1 13.5 193.808 16.9 0.82 21.5 14.4 7.31 5.60 2.69 4 l COR Merck
28.3 17.5 22.5 -0.3 11.3 27.2 7.9 201.935 15.7 1.17 23.7 13.3 2.70 5.68 3.35 7 l CON Novartis
45.8 74.5 -29.2 -1.6 4.2 10.3 6.7 86.226 23.3 1.23 20.8 18.6 12.40 5.53 2.48 4 m COR Novo Nordisk B
33.1 17.6 35.9 -10.8 -8.7 -6.1 11.9 193.141 15.0 0.87 20.5 13.0 3.43 5.75 3.90 5 l COR Pfizer
15.5 9.0 25.9 17.1 24.4 12.5 16.2 40.002 22.1 1.17 27.0 15.7 3.00 5.49 1.97 5 l CAR Philips
— — — 2.1 12.1 28.4 28.3 7.986 24.2 0.67 22.5 19.3 5.20 5.57 2.41 6 k COR Recordati
36.7 52.2 24.7 1.3 4.6 21.5 5.3 175.417 15.2 0.95 19.8 13.2 9.59 5.54 3.22 5 l COR Roche GS
24.6 7.8 32.1 4.7 6.5 9.5 2.1 99.183 19.1 0.83 26.5 10.6 1.82 6.41 4.02 6 m COR Sanofi
1.1 -17.6 171.8 -6.2 -50.1 -62.1 -27.1 7.294 45.7 0.79 — 6.1 0.60 3.98 0.00 5 m COR Teva Pharma
29.4 13.5 11.5 -6.4 -12.9 -17.6 0.0 12.752 20.0 0.66 16.8 13.1 1.85 5.07 1.30 4 m CAR UCB

ENERGIA E SERVIZI ALLE COLLETTIVITÀ


24.2 14.7 100.6 7.5 6.0 9.2 18.6 5.107 21.7 0.87 16.3 5.4 1.70 7.04 4.60 5 m COR A2A
— — — 1.3 19.4 37.1 15.3 3.650 27.2 1.03 13.2 4.8 2.16 6.70 4.38 5 m COR ACEA
— — — 4.9 19.7 44.1 24.8 2.697 30.9 1.18 15.2 5.2 1.20 4.93 1.98 7 n COR Astm
— — — -5.5 5.7 28.9 6.9 18.316 23.4 0.81 12.1 4.4 1.52 6.90 4.06 5 n COR Atlantia
7.5 -2.5 29.1 -5.0 -8.7 -2.1 5.8 114.900 21.6 1.17 16.3 5.6 1.35 11.12 6.74 5 l COR BP
15.3 -1.5 19.2 3.3 1.5 14.5 7.2 209.454 20.0 1.07 18.1 7.4 1.45 6.99 3.92 5 k CON Chevron
25.3 12.6 108.7 -1.0 9.6 11.7 6.1 12.505 20.0 0.81 16.8 7.2 1.47 7.44 4.00 5 l CON EDP

Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  17 Settembre 2019  27

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
TITOLI INDUSTRIALI
altroconsumo.it/finanza

VALORI PER AZIONE

dell’esercizio precedente

dell’esercizio precedente
per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

Valore contabile atteso


per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso


Dividendo lordo atteso

Dividendo lordo atteso

Cash-flow atteso per


l’esercizio in corso
Utile dell’esercizio
Prezzo di chiusura

Cash-flow atteso

Valore contabile
Dividendo lordo

tangibile atteso
il 13/09/2019

Utile atteso

Utile atteso
precedente

Cash-flow
NOME Prezzo minimo-massimo
DELL’AZIONE negli ultimi 365 giorni
EDP Renováveis 10.00 EUR 7.48 - 10.26 EUR 0.05 0.06 0.06 0.36 0.22 0.25 0.77 0.66 0.67 7.63 6.11
Enagas 20.25 EUR 19.12 - 27.08 EUR 1.53 1.60 1.68 1.85 1.98 2.00 3.08 3.45 3.69 10.63 9.84
Endesa 23.39 EUR 17.25 - 23.89 EUR 1.43 1.37 1.49 1.34 1.37 1.49 2.94 2.99 3.13 7.11 6.66
Enel 6.59 EUR 4.29 - 6.74 EUR 0.28 0.32 0.34 0.47 0.46 0.52 1.11 1.20 1.25 3.13 1.73
Engie 13.67 EUR 11.44 - 14.32 EUR 1.12 0.75 0.80 1.03 1.05 1.10 1.82 2.59 2.66 15.04 7.48
ENI 14.04 EUR 13.04 - 16.60 EUR 0.83 0.83 0.83 1.15 1.18 1.21 3.35 3.60 3.93 14.69 14.20
Exxon Mobil 72.64 USD 65.51 - 86.60 USD 3.23 3.43 3.60 4.88 3.60 4.60 9.30 8.30 9.30 45.90 45.90
Iberdrola 9.21 EUR 5.74 - 9.53 EUR 0.00 0.00 0.00 0.61 0.47 0.51 1.12 0.50 0.51 6.48 5.26
Iren 2.45 EUR 1.88 - 2.51 EUR 0.08 0.09 0.10 0.19 0.19 0.19 0.52 0.54 0.54 1.70 1.60
Italgas 5.63 EUR 4.43 - 6.23 EUR 0.23 0.23 0.23 0.39 0.41 0.40 0.88 0.89 0.88 1.40 1.40
National Grid 828.50 p. 748.70 - 889.20 p. 47.34 48.50 49.50 60.69 58.00 61.00 107.49 104.87 109.34 576.92 404.81
Naturgy 23.00 EUR 21.56 - 26.95 EUR 1.30 1.37 1.44 1.26 1.58 1.63 2.28 3.06 3.18 10.58 7.37
R.Dutch Shell A 25.68 EUR 24.83 - 30.07 EUR 1.64 1.66 1.72 2.40 2.00 2.00 4.80 4.50 4.50 21.30 18.84
Repsol 13.99 EUR 12.48 - 16.18 EUR 0.00 0.00 0.97 1.45 1.55 1.60 2.81 3.00 3.10 20.75 18.85
Saipem 4.56 EUR 3.13 - 5.48 EUR 0.00 0.02 0.02 0.02 0.10 0.16 0.83 0.70 0.76 4.06 3.30
SIAS 14.93 EUR 11.04 - 17.40 EUR 0.70 0.50 0.50 1.16 1.22 1.24 2.53 2.48 2.55 10.13 9.97
Snam 4.50 EUR 3.56 - 4.84 EUR 0.23 0.23 0.24 0.30 0.32 0.32 0.51 0.53 0.53 1.63 1.63
Tenaris 10.24 EUR 9.18 - 15.12 EUR 0.34 0.41 0.41 0.61 0.82 0.82 0.14 0.32 0.32 9.28 7.93
Terna 5.66 EUR 4.43 - 6.01 EUR 0.23 0.25 0.26 0.35 0.35 0.36 0.63 0.65 0.65 1.87 1.77
Total 46.65 EUR 43.18 - 56.37 EUR 2.56 2.64 2.70 3.76 3.80 4.00 8.50 8.50 8.60 38.70 29.30
Veolia Envir. 21.65 EUR 16.59 - 23.14 EUR 0.92 0.95 1.00 0.80 1.00 1.10 2.47 2.82 2.82 10.90 1.66

CHIMICA
Air Liquide 126.80 EUR 102.40 - 128.05 EUR 2.65 2.75 2.90 4.95 5.40 5.80 8.91 9.65 10.20 41.40 10.20
BASF 65.39 EUR 56.01 - 81.49 EUR 3.20 3.20 3.20 5.12 2.40 3.60 8.34 6.05 7.25 41.35 31.35
Solvay 100.50 EUR 84.08 - 118.80 EUR 2.63 2.70 2.78 6.37 7.90 8.50 15.51 16.26 17.15 99.53 50.67
Umicore 33.90 EUR 25.34 - 50.16 EUR 0.53 0.57 0.60 1.33 1.30 1.53 2.29 2.38 2.70 10.33 9.71

SETTORE AUTOMOBILISTICO
BMW 65.30 EUR 58.78 - 85.65 EUR 3.50 3.00 3.10 10.82 7.50 9.00 18.49 17.68 17.20 91.46 90.88
Brembo 9.66 EUR 8.20 - 11.95 EUR 0.22 0.22 0.24 0.73 0.70 0.78 1.20 1.23 1.26 4.07 4.07
CNH Industrial 10.13 EUR 7.72 - 10.73 EUR 0.18 0.36 0.40 0.69 0.78 0.83 1.59 1.68 1.73 5.83 5.83
Daimler 48.50 EUR 40.45 - 59.26 EUR 3.25 2.00 2.20 6.78 4.00 6.00 12.39 9.89 11.98 61.20 60.19
FCA 12.56 EUR 11.05 - 14.08 EUR 1.95 0.66 0.72 3.20 2.44 2.60 4.70 4.24 4.10 13.71 6.11
Ferrari 138.85 EUR 85.56 - 151.30 EUR 1.03 1.18 1.28 3.41 3.70 3.88 4.95 5.57 5.75 23.16 19.47
Michelin 104.35 EUR 83.22 - 118.00 EUR 3.70 3.80 4.00 9.37 10.50 11.00 16.86 19.40 20.18 73.92 60.30
Peugeot 24.06 EUR 17.20 - 25.14 EUR 0.78 0.80 0.90 3.16 3.50 3.70 6.05 7.30 7.61 22.05 16.96
Piaggio 2.71 EUR 1.72 - 2.94 EUR 0.09 0.09 0.09 0.10 0.10 0.14 0.38 0.38 0.49 1.23 -0.02
Pirelli 5.66 EUR 4.51 - 7.26 EUR 0.18 0.24 0.26 0.44 0.62 0.66 0.84 1.02 1.06 4.93 3.04
Renault 58.00 EUR 47.81 - 77.99 EUR 3.55 3.00 3.20 12.24 9.00 10.50 23.32 21.33 23.07 127.16 121.21
Tesla 245.20 USD 178.97 - 376.79 USD 0.00 0.00 1.00 -5.38 -2.00 4.00 3.31 9.75 16.50 25.53 25.15
Volkswagen 159.20 EUR 131.60 - 166.45 EUR 4.80 5.00 5.10 23.59 24.00 26.00 52.86 55.92 59.91 227.68 181.16
Volkswagen VZ 158.00 EUR 133.98 - 163.00 EUR 4.86 5.06 5.16 23.59 24.00 26.00 52.86 55.92 59.91 227.68 181.16

SIDERURGIA, MINERALI NON FERROSI, MINIERE


Acerinox 8.52 EUR 7.03 - 12.44 EUR 0.50 0.45 0.45 0.86 0.87 0.92 1.47 1.48 1.53 9.10 8.80
ArcelorMittal 15.61 EUR 11.44 - 27.72 EUR 0.17 0.15 0.15 4.78 1.00 2.00 7.02 4.00 5.00 36.90 32.60
Rio Tinto 4425.50 p. 3513.50 - 4976.50 p. 416.33 270.00 200.00 595.00 440.00 320.00 730.00 575.00 455.00 2154.00 2110.00
Schnitzer Steel 25.45 USD 21.11 - 28.37 USD 0.75 0.75 0.75 2.36 2.47 2.59 4.29 4.34 4.51 28.19 21.96

COSTRUZIONI E IMMOBILI
Acciona 97.45 EUR 71.54 - 105.70 EUR 3.50 3.85 3.85 3.79 4.16 4.39 13.44 12.84 13.19 54.40 50.94
ACS 36.08 EUR 29.85 - 39.36 EUR 0.00 0.00 1.90 2.91 15.21 3.67 4.28 16.94 5.12 29.16 19.38
Atenor 72.60 EUR 48.00 - 75.20 EUR 1.54 1.62 1.70 6.48 8.10 8.50 6.52 8.20 8.60 33.31 33.28
Buzzi Unicem 20.61 EUR 14.83 - 20.61 EUR 0.12 0.13 0.13 2.00 1.90 1.98 3.08 3.10 3.17 23.37 19.81
Covivio 95.95 EUR 81.70 - 97.50 EUR 4.60 4.60 4.60 9.01 9.01 9.93 9.22 9.22 10.18 10.23 10.23
MDC Holdings 42.38 USD 23.57 - 42.38 USD 1.11 1.20 1.20 3.54 3.46 3.09 3.89 3.57 3.19 29.86 29.86
Sacyr 2.38 EUR 1.48 - 2.52 EUR 0.00 0.00 0.10 0.27 0.32 0.37 -1.42 0.60 0.66 2.39 2.09
Saint - Gobain 35.98 EUR 28.16 - 38.55 EUR 1.33 1.50 1.55 0.77 3.07 3.49 6.04 6.78 6.84 33.75 15.31
Sal. Impregilo 1.99 EUR 1.25 - 2.32 EUR 0.00 0.00 0.07 0.37 0.19 0.23 1.07 0.67 0.66 1.78 1.78

INDUSTRIE E SERVIZI VARI


Abengoa 0.02 EUR 0.01 - 0.03 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.07 -0.02 0.00 -0.07 0.00 0.03 -0.26 -0.26
Adecco 57.50 CHF 43.56 - 60.06 CHF 2.50 2.50 2.50 4.83 4.02 4.68 5.92 4.84 5.43 25.28 5.90
Agfa - Gevaert 3.44 EUR 3.17 - 4.08 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.14 0.11 0.25 0.26 0.58 0.73 1.62 -1.43
Airbus 125.50 EUR 81.21 - 132.62 EUR 1.65 2.00 2.40 4.95 5.00 6.00 8.11 8.22 9.35 15.84 -0.92
Beghelli 0.25 EUR 0.23 - 0.32 EUR 0.00 0.02 0.02 -0.05 0.00 0.00 0.00 0.04 0.05 0.49 0.49
BME 22.36 EUR 20.52 - 28.58 EUR 1.57 1.57 1.57 1.64 1.50 1.55 1.57 1.50 1.60 4.73 3.68
Bouygues 35.49 EUR 29.50 - 37.50 EUR 1.70 1.70 1.75 2.43 2.60 2.80 7.49 6.55 6.80 25.30 8.40
bpost 9.58 EUR 7.31 - 14.58 EUR 0.92 0.70 0.56 1.46 1.10 1.00 2.34 1.90 1.82 3.60 0.36

28 Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  17 Settembre 2019

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza
TITOLI INDUSTRIALI
INDICI DATI DI BORSA CRITERI DI VALUTAZIONE

Rendimento da dividendo
Capitalizzazione di Borsa
Rendimento ultimi 5 anni
EBITDA/fatturato (in %)

Rapporto prezzo/valore

Corporate governance
Rapporto prezzo/cash
Rapporto prezzo/utile
ultimi sei mesi (in %)
ultimi tre mesi (in %)

(in miliardi di euro)


(annualizzato, in %)

Rendimento atteso
ultimo anno (in %)

nel lungo periodo

Giudizio globale
contabile atteso
Volatilità (in %)
Gearing (in %)

Rendimento

Rendimento

Rendimento

flow atteso
ROE (in %)

Rischio
atteso

atteso
NOME

Beta
DELL’AZIONE
85.2 4.4 35.8 8.7 16.7 18.5 13.3 8.723 18.1 0.60 45.0 15.3 1.31 4.92 0.58 7 l COR EDP Renováveis
69.2 18.1 151.6 -16.6 -18.3 -11.3 0.1 4.834 16.4 0.47 10.2 5.9 1.91 6.35 7.90 5 l COR Enagas
18.0 18.8 75.2 0.5 6.5 31.4 14.7 24.764 16.7 0.75 17.1 7.8 3.29 7.46 5.85 6 l COR Endesa
21.6 9.8 27.3 12.5 22.8 52.9 14.0 66.998 18.1 0.89 14.3 5.5 2.11 7.44 4.86 5 l COR Enel
11.5 6.9 51.5 6.7 8.5 20.2 -0.3 33.290 20.8 0.88 13.0 5.3 0.91 7.62 5.49 7 l CON Engie
16.3 -0.7 28.6 1.0 -7.1 -7.3 -0.1 51.024 19.7 0.75 11.9 3.9 0.96 8.28 5.91 5 l COR ENI
13.6 4.7 14.5 0.2 -6.0 -2.8 1.4 277.466 16.4 1.06 20.2 8.8 1.58 7.78 4.72 7 l CON Exxon Mobil
25.9 10.4 77.5 5.9 24.2 54.3 15.9 60.232 16.1 0.77 19.6 18.5 1.42 6.00 0.00 5 l COR Iberdrola
— — — 10.0 11.3 16.4 22.4 3.187 27.4 1.21 12.9 4.5 1.44 6.38 3.76 5 l COR Iren
— — — -4.2 9.2 19.8 — 4.555 25.2 0.80 13.7 6.3 4.02 6.46 4.16 4 l COR Italgas
29.9 10.6 137.0 1.1 -5.2 10.5 1.1 31.757 17.8 0.69 14.3 7.9 1.44 10.10 5.85 5 l CON National Grid
16.4 12.1 97.4 -8.8 -3.4 3.7 4.0 23.016 19.1 0.86 14.5 7.5 2.17 7.55 5.96 5 l COR Naturgy
14.1 2.5 38.9 -7.5 -4.1 -1.1 3.5 114.476 19.1 0.59 12.8 5.7 1.21 9.46 6.46 5 m COR R.Dutch Shell A
14.4 5.6 26.0 0.6 -3.3 -12.3 0.2 21.809 22.7 1.03 9.0 4.7 0.67 9.72 0.00 4 l CON Repsol
— — — 8.6 -6.7 1.0 -26.7 4.610 52.0 1.15 45.6 6.5 1.12 3.92 0.44 5 n COR Saipem
— — — -13.4 5.2 16.1 15.6 3.397 28.6 1.16 12.2 6.0 1.47 6.08 3.35 7 n COR SIAS
— — — -1.5 6.7 27.7 9.7 15.611 15.8 0.50 14.1 8.5 2.76 7.34 5.11 6 l COR Snam
— — — -6.4 -15.2 -23.7 -7.9 12.089 27.3 0.62 12.5 32.1 1.10 7.07 3.98 4 m CAR Tenaris
— — — 1.4 7.0 24.6 12.3 11.377 14.8 0.49 16.2 8.7 3.03 6.77 4.38 5 l COR Terna
15.1 6.3 18.2 -0.7 -6.6 -8.3 4.1 123.241 18.6 1.03 12.3 5.5 1.21 8.30 5.66 4 l COR Total
10.2 7.3 136.5 2.4 13.6 27.1 13.3 12.245 20.7 1.25 21.7 7.7 1.99 7.01 4.39 6 l COR Veolia Envir.

CHIMICA
23.8 12.7 73.6 7.3 16.2 22.6 10.5 54.451 16.4 1.03 23.5 13.1 3.06 5.56 2.17 4 k COR Air Liquide
16.3 14.7 55.9 6.0 1.9 -12.5 0.4 60.059 20.0 1.15 27.2 10.8 1.58 6.93 4.89 5 l COR BASF
15.4 8.9 34.5 14.2 1.7 -6.2 0.5 10.641 23.6 0.79 12.7 6.2 1.01 6.51 2.69 5 l COR Solvay
4.2 7.7 19.5 24.4 -14.3 -26.2 15.4 8.353 24.9 0.70 26.1 14.2 3.28 7.36 1.68 5 k CON Umicore

SETTORE AUTOMOBILISTICO
14.6 12.4 -33.5 3.9 -6.6 -16.8 -2.2 39.310 24.4 1.35 8.7 3.7 0.71 5.96 4.59 4 l COR BMW
— — — -2.9 -4.9 -12.8 14.2 3.226 26.8 1.12 13.8 7.9 2.37 4.38 2.28 4 l CAR Brembo
— — — 19.2 9.9 3.9 12.2 13.821 23.9 0.87 13.0 6.0 1.74 6.51 3.55 6 m COR CNH Industrial
9.9 11.2 -24.7 0.6 1.8 -6.4 -0.3 51.887 24.5 1.45 12.1 4.9 0.79 5.83 4.12 6 l COR Daimler
— — — 5.6 14.6 -2.5 23.2 19.464 39.4 1.43 5.1 3.0 0.92 6.78 5.25 6 n CAR FCA
— — — 1.7 22.0 22.5 — 26.193 24.8 0.85 37.5 24.9 6.00 4.03 0.85 6 k CAR Ferrari
17.7 13.8 30.6 -5.4 4.9 5.3 8.8 18.757 20.2 1.01 9.9 5.4 1.41 5.40 3.64 5 l COR Michelin
10.0 16.5 -46.4 15.1 14.9 4.8 19.1 21.770 33.7 1.35 6.9 3.3 1.09 5.29 3.33 5 l COR Peugeot
— — — 10.5 23.3 38.3 6.2 0.971 28.0 1.06 26.8 7.1 2.21 4.82 3.32 4 k COR Piaggio
— — — 7.8 0.6 -17.7 — 5.660 25.0 1.20 9.1 5.5 1.15 5.88 4.24 5 m COR Pirelli
10.9 9.3 -10.2 11.1 4.7 -13.8 3.5 17.152 31.7 1.31 6.4 2.7 0.46 6.23 5.17 5 l COR Renault
7.0 -18.7 131.2 16.6 -13.4 -10.8 0.5 37.991 42.6 1.20 — 25.1 9.60 3.96 0.00 7 m CAR Tesla
12.1 11.3 -18.5 8.7 9.7 17.7 -0.1 46.978 31.5 1.26 6.6 2.8 0.70 5.11 3.14 3 m COR Volkswagen
12.1 11.3 -18.5 10.9 11.9 15.7 -0.2 32.580 37.8 1.29 6.6 2.8 0.69 5.14 3.20 3 m COR Volkswagen VZ

SIDERURGIA, MINERALI NON FERROSI, MINIERE


— — — -0.1 -1.6 -21.9 -4.5 2.352 30.6 0.90 9.8 5.8 0.94 7.03 5.28 7 m COR Acerinox
13.5 13.7 23.1 4.5 -18.3 -36.2 -8.9 15.952 41.6 1.20 15.6 3.9 0.42 5.43 0.96 4 m CON ArcelorMittal
— — — -4.2 5.9 39.8 11.5 63.333 26.3 1.38 10.1 7.7 2.05 7.94 6.10 5 l CAR Rio Tinto
8.2 18.2 15.3 13.7 11.1 3.9 6.6 0.616 41.0 1.48 10.3 5.9 0.90 5.26 2.95 4 m COR Schnitzer Steel

COSTRUZIONI E IMMOBILI
15.5 7.0 131.2 -3.2 8.1 34.1 12.3 5.580 25.3 1.23 23.4 7.6 1.79 6.34 3.95 5 m CAR Acciona
6.2 20.8 0.0 -0.9 -4.0 5.5 7.1 11.502 23.7 1.20 2.4 2.1 1.24 7.69 0.00 4 m COR ACS
21.3 16.3 271.9 6.1 27.2 53.5 17.6 0.409 11.2 0.55 9.0 8.9 2.18 6.25 2.23 6 l CON Atenor
20.1 5.3 55.0 15.2 18.7 17.2 12.4 3.408 27.6 1.02 10.8 6.6 0.88 3.63 0.61 4 l CAR Buzzi Unicem
— — — 0.6 8.7 11.7 10.9 7.955 17.7 0.77 10.6 10.4 9.38 5.95 4.79 5 l COR Covivio
9.9 13.6 38.6 30.0 54.1 57.2 21.6 2.338 24.2 1.40 12.2 11.9 1.42 5.78 2.83 3 m COR MDC Holdings
12.2 13.1 268.4 12.2 5.6 -1.5 -8.0 1.355 39.0 1.53 7.5 4.0 1.00 5.47 0.00 5 m COR Sacyr
9.6 8.8 32.8 6.5 16.4 3.9 2.4 19.666 20.5 1.18 11.7 5.3 1.07 6.26 4.17 3 l COR Saint - Gobain
— — — 6.3 -2.7 -14.4 -8.0 0.979 38.4 1.26 10.5 3.0 1.12 5.68 0.00 4 m COR Sal. Impregilo

INDUSTRIE E SERVIZI VARI


13.6 — — -13.5 -19.2 -12.4 -66.1 0.032 109.0 1.11 — — — 3.50 0.00 3 n MCA Abengoa
5.2 21.7 26.7 4.3 18.4 7.2 2.1 8.750 20.8 1.18 14.3 11.9 2.27 6.46 4.35 7 l COR Adecco
9.4 32.6 -7.1 -3.7 -10.6 -10.8 9.6 0.591 39.9 1.17 31.3 5.9 2.12 5.29 0.00 7 m COR Agfa - Gevaert
11.1 39.5 -136.6 2.4 7.9 20.3 23.1 97.434 25.5 1.40 25.1 15.3 7.92 5.26 1.59 5 m CAR Airbus
10.4 3.5 99.8 3.3 -9.4 -20.1 -10.6 0.050 24.3 0.76 147.1 5.6 0.51 9.19 8.00 5 m MCA Beghelli
66.8 37.8 -52.9 2.1 -8.2 -15.6 -1.7 1.870 19.2 0.92 14.9 14.9 4.73 8.19 7.02 7 k COR BME
9.6 9.8 32.5 12.9 17.8 3.4 10.0 13.216 21.2 0.81 13.7 5.4 1.40 6.83 4.79 4 l COR Bouygues
14.8 41.7 49.1 16.2 20.6 -21.1 -7.4 1.916 32.7 0.84 8.7 5.0 2.66 9.19 7.31 5 l COR bpost

Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  17 Settembre 2019  29

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
TITOLI INDUSTRIALI
altroconsumo.it/finanza

VALORI PER AZIONE

dell’esercizio precedente

dell’esercizio precedente
per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

Valore contabile atteso


per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso


Dividendo lordo atteso

Dividendo lordo atteso

Cash-flow atteso per


l’esercizio in corso
Utile dell’esercizio
Prezzo di chiusura

Cash-flow atteso

Valore contabile
Dividendo lordo

tangibile atteso
il 13/09/2019

Utile atteso

Utile atteso
precedente

Cash-flow
NOME Prezzo minimo-massimo
DELL’AZIONE negli ultimi 365 giorni
CIR 0.96 EUR 0.89 - 1.11 EUR 0.04 0.02 0.02 0.03 0.01 0.01 0.33 0.31 0.31 1.43 1.43
D’Amico 0.09 EUR 0.08 - 0.16 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.06 -0.01 0.00 -0.03 0.04 0.05 0.27 0.27
Deutsche Post 31.14 EUR 23.56 - 31.78 EUR 1.15 1.20 1.25 1.69 2.20 2.50 4.36 4.95 5.26 12.06 2.99
Exor 63.32 EUR 45.96 - 64.90 EUR 0.43 0.43 0.43 5.82 8.73 9.60 5.61 8.40 9.24 48.11 48.11
General Electr. 9.34 USD 6.45 - 13.08 USD 0.36 0.04 0.04 -2.53 0.00 0.60 -0.64 0.60 1.00 3.40 -0.90
Interpump 28.98 EUR 24.24 - 33.48 EUR 0.22 0.30 0.35 1.61 1.76 1.94 2.11 2.41 2.59 9.39 5.09
Leonardo 11.87 EUR 7.47 - 11.87 EUR 0.14 0.16 0.16 0.73 1.06 1.11 2.14 2.22 2.29 8.71 1.89
Nasdaq 99.52 USD 76.75 - 104.28 USD 1.70 1.80 1.90 2.77 4.60 4.75 4.40 4.50 5.20 36.20 -2.70
Pininfarina 1.86 EUR 1.17 - 2.73 EUR 0.00 0.00 0.00 0.07 -0.18 -0.19 0.07 0.00 -0.02 -0.38 -1.17
Poste Italiane 10.19 EUR 6.00 - 10.19 EUR 0.44 0.46 0.48 1.08 0.84 0.85 1.51 1.36 1.38 6.03 6.03
PostNL 1.94 EUR 1.43 - 3.32 EUR 0.24 0.25 0.25 0.20 0.24 0.26 0.50 0.53 0.55 0.00 -0.20
Prysmian 21.01 EUR 14.93 - 22.22 EUR 0.43 0.43 0.43 0.61 1.65 1.65 2.57 3.53 3.53 8.98 8.98
Randstad 47.45 EUR 36.41 - 51.42 EUR 3.38 2.27 2.27 3.78 3.24 3.13 5.39 4.14 4.03 22.08 5.62
Waste Connect. 88.60 USD 70.85 - 97.74 USD 0.58 0.66 0.74 2.07 2.20 2.40 4.67 5.00 5.40 26.21 6.94

MEDIA E TEMPO LIBERO


GEDI Gruppo Ed. 0.27 EUR 0.26 - 0.41 EUR 0.00 0.00 0.02 0.03 -0.08 0.03 0.12 0.04 0.09 0.96 0.96
IGT 14.79 USD 11.37 - 20.20 USD 0.80 0.80 0.80 0.98 1.20 1.13 4.15 4.73 4.66 13.49 13.49
Mediaset 2.77 EUR 2.46 - 3.03 EUR 0.00 0.07 0.11 0.08 0.12 0.15 0.92 0.92 0.98 2.07 1.52
Mediaset España 6.14 EUR 5.15 - 7.06 EUR 0.32 0.32 0.32 0.61 0.62 0.64 0.66 0.68 0.69 2.90 1.55
Mondadori 1.49 EUR 1.32 - 1.78 EUR 0.00 0.06 0.07 0.08 0.12 0.14 0.18 0.22 0.34 0.64 0.64
NH Hotel Group 4.53 EUR 3.87 - 6.30 EUR 0.15 0.18 0.19 0.39 0.35 0.39 0.68 0.61 0.65 3.73 3.45
Pearson 875.00 p. 769.20 - 1027.50 p. 18.50 20.00 21.00 42.03 35.00 43.00 74.42 70.87 81.48 598.55 326.16
RCS MediaGroup 0.90 EUR 0.82 - 1.48 EUR 0.06 0.06 0.07 0.16 0.15 0.17 0.23 0.24 0.26 0.58 0.58
Walt Disney 138.02 USD 100.35 - 146.39 USD 1.72 1.74 1.80 8.40 6.50 6.43 10.31 9.05 9.08 51.49 -3.40
Wolters Kluwer 62.80 EUR 48.95 - 67.20 EUR 0.90 0.95 1.00 2.41 2.62 2.81 3.81 4.02 4.21 10.87 -1.55

TELECOMUNICAZIONI
AT & T 37.91 USD 27.36 - 38.74 USD 2.01 1.60 1.70 2.86 2.55 2.75 6.93 6.62 7.00 26.23 6.07
BT Group 171.42 p. 158.94 - 264.65 p. 15.40 15.40 15.40 21.78 22.00 23.20 57.54 57.15 59.20 109.30 28.15
Deutsche Telek. 15.08 EUR 13.72 - 15.80 EUR 0.70 0.75 0.80 0.46 0.96 1.04 2.50 3.69 3.86 6.08 3.47
Orange 13.87 EUR 13.16 - 15.16 EUR 0.70 0.70 0.70 0.74 1.10 1.17 3.17 3.60 3.73 11.26 1.02
Orange Belgium 19.16 EUR 13.36 - 21.15 EUR 0.35 0.39 0.42 0.54 0.65 0.92 4.59 5.41 5.68 9.38 8.26
Proximus 25.70 EUR 20.50 - 27.56 EUR 1.05 1.05 1.05 1.57 1.68 1.72 4.58 4.73 4.84 7.99 0.34
Telecom Italia 0.52 EUR 0.44 - 0.58 EUR 0.00 0.01 0.01 -0.06 0.04 0.04 0.27 0.25 0.25 0.95 -0.32
Telefónica 6.79 EUR 5.94 - 7.96 EUR 0.40 0.40 0.40 0.65 0.72 0.75 2.14 2.28 2.35 3.42 -1.60
Telefônica Bras 12.72 USD 9.34 - 14.39 USD 1.00 0.87 0.87 1.43 0.95 1.00 2.77 2.23 2.33 10.91 7.31
Telenet 43.34 EUR 37.54 - 51.00 EUR 3.71 1.33 1.33 2.22 1.95 2.80 8.31 8.00 8.85 -15.38 -32.42
Verizon 59.96 USD 53.05 - 60.88 USD 2.39 2.44 2.48 4.87 4.75 4.85 8.96 8.96 9.18 15.39 9.35
Vodafone Group 161.42 p. 123.32 - 170.94 p. 7.95 7.83 7.83 -3.00 6.10 6.70 26.80 31.40 32.80 184.40 111.70

ALTA TECNOLOGIA
Accenture 194.62 USD 133.67 - 201.12 USD 3.05 3.30 3.55 7.48 8.10 8.90 8.83 9.58 10.42 17.96 8.44
Alphabet A 1240.03 USD 984.67 - 1296.20 USD 0.00 0.00 0.00 51.52 55.00 60.00 64.51 70.84 76.86 310.96 285.02
Apple 218.75 USD 142.19 - 232.07 USD 2.72 3.00 3.28 12.01 11.80 13.00 14.21 14.45 15.66 18.51 17.18
Applied Mat. 51.35 USD 28.99 - 52.14 USD 0.70 0.83 0.87 4.26 2.93 3.40 4.72 3.32 3.84 7.15 3.36
Cisco Systems 50.03 USD 40.28 - 58.05 USD 1.36 1.50 1.60 2.63 2.85 3.10 3.06 3.32 3.60 7.81 -0.36
Corning 30.16 USD 27.07 - 36.13 USD 0.72 0.80 0.88 1.31 1.65 2.00 2.88 3.42 3.95 18.46 15.81
Ericsson B 77.74 SEK 73.12 - 96.74 SEK 1.00 1.20 1.50 -1.98 3.10 4.10 0.52 5.64 6.76 27.28 17.91
Facebook 187.19 USD 124.06 - 204.87 USD 0.00 0.00 2.50 7.65 8.00 9.00 9.14 10.07 11.41 34.91 28.60
IBM 143.67 USD 107.57 - 153.75 USD 6.21 6.43 6.63 9.57 12.40 12.90 15.00 18.14 18.86 21.54 -19.79
Intel 52.54 USD 42.42 - 58.82 USD 1.20 1.26 1.32 4.57 4.20 4.40 6.87 6.70 7.06 19.22 13.45
Melexis 71.80 EUR 45.62 - 72.65 EUR 1.54 1.54 1.54 2.88 1.60 2.08 3.86 2.81 3.29 6.65 6.65
Sage Group 667.60 p. 525.60 - 820.40 p. 16.50 16.84 17.94 32.50 30.34 31.22 38.78 36.10 37.13 135.77 -48.72
Texas Instrum. 129.61 USD 87.80 - 130.22 USD 2.63 3.12 3.30 5.75 5.35 5.85 6.74 6.49 7.07 9.47 4.68
Tiscali 0.01 EUR 0.01 - 0.02 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.01 -0.01 -0.01 0.00 0.01 0.02 -0.02 -0.02
Xerox 30.82 USD 18.92 - 36.48 USD 1.00 1.00 1.00 1.40 2.70 2.80 3.43 4.96 5.06 23.86 6.68

30 Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  17 Settembre 2019

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza
TITOLI INDUSTRIALI
INDICI DATI DI BORSA CRITERI DI VALUTAZIONE

Rendimento da dividendo
Capitalizzazione di Borsa
Rendimento ultimi 5 anni
EBITDA/fatturato (in %)

Rapporto prezzo/valore

Corporate governance
Rapporto prezzo/cash
Rapporto prezzo/utile
ultimi sei mesi (in %)
ultimi tre mesi (in %)

(in miliardi di euro)


(annualizzato, in %)

Rendimento atteso
ultimo anno (in %)

nel lungo periodo

Giudizio globale
contabile atteso
Volatilità (in %)
Gearing (in %)

Rendimento

Rendimento

Rendimento

flow atteso
ROE (in %)

Rischio
atteso

atteso
NOME

Beta
DELL’AZIONE
— — — 0.0 -2.7 -0.2 1.5 0.763 26.8 0.93 177.8 3.1 0.67 4.74 2.08 6 l COR CIR
— — — 2.8 6.2 -41.2 -24.4 0.112 52.5 1.28 — 2.3 0.33 3.59 0.00 6 m COR D’Amico
10.5 15.3 88.7 13.6 12.1 3.7 7.7 38.505 20.6 1.12 14.2 6.3 2.58 6.54 3.85 5 k COR Deutsche Post
— — — 6.5 16.9 15.9 16.2 15.260 26.9 1.20 7.3 7.5 1.32 4.02 0.68 4 k CAR Exor
14.3 10.8 108.9 -7.7 -4.7 -18.4 -12.7 73.295 23.2 0.96 — 15.6 2.75 4.00 0.43 5 n COR General Electr.
— — — 6.4 4.7 2.6 24.8 3.155 26.2 0.99 16.5 12.0 3.09 4.73 1.04 6 k CAR Interpump
— — — 9.1 39.4 17.0 10.1 6.863 36.7 1.30 11.2 5.3 1.36 4.61 1.35 3 n COR Leonardo
44.5 10.5 58.9 6.6 21.2 16.4 23.8 14.721 16.5 0.84 21.6 22.1 2.75 5.52 1.81 5 l COR Nasdaq
22.5 -3.3 76.3 23.0 -19.0 -31.2 -4.2 0.101 46.5 1.39 — 563.6 — 3.35 0.00 7 n CAR Pininfarina
4.9 8.2 766.3 15.6 34.1 55.3 — 13.309 22.1 0.81 12.1 7.5 1.69 6.67 4.51 4 l COR Poste Italiane
8.2 200.0 298.0 33.4 -5.5 -33.6 -7.8 0.910 32.9 1.11 8.1 3.7 — 14.16 12.89 5 l CON PostNL
— — — 29.2 32.6 3.5 9.3 5.634 21.3 0.72 12.7 5.9 2.34 4.71 2.05 5 k CAR Prysmian
4.7 15.5 20.9 -1.5 8.0 -0.7 8.8 8.698 26.2 1.18 14.6 11.5 2.15 7.81 4.78 7 l COR Randstad
30.8 8.5 59.7 -3.6 6.5 18.6 25.0 21.063 16.0 0.45 40.3 17.7 3.38 4.92 0.74 4 l COR Waste Connect.

MEDIA E TEMPO LIBERO


— — — -8.2 -31.3 -21.5 -25.8 0.137 34.9 1.16 — 7.7 0.28 6.57 0.00 7 l COR GEDI Gruppo Ed.
— — — 15.0 19.3 -16.4 — 2.725 35.4 1.16 12.3 3.1 1.10 7.24 5.41 6 n COR IGT
— — — -4.4 0.4 9.6 -3.4 3.272 39.8 1.30 23.1 3.0 1.34 5.63 2.53 6 m COR Mediaset
26.3 28.1 -19.0 -10.3 -5.9 1.8 -6.0 2.010 23.2 0.79 9.9 9.0 2.12 6.35 5.21 3 l COR Mediaset España
— — — -2.9 -10.9 2.5 11.2 0.390 38.3 1.33 12.2 6.8 2.33 6.35 4.03 6 k COR Mondadori
20.8 11.0 7.5 -5.3 -9.9 -26.3 4.0 1.777 27.4 0.93 12.8 7.4 1.21 6.38 3.89 6 m COR NH Hotel Group
12.9 7.2 3.2 8.8 3.9 6.3 -4.0 7.682 29.4 0.63 25.0 12.3 1.46 5.74 2.29 6 l COR Pearson
— — — -3.7 -35.1 0.9 -4.6 0.470 46.8 1.24 6.0 3.8 1.55 8.21 6.67 5 m COR RCS MediaGroup
30.1 21.7 32.9 -0.4 24.2 33.2 14.2 223.843 17.4 1.11 21.2 15.3 2.68 5.03 1.26 6 l CAR Walt Disney
26.2 20.4 80.5 -1.6 9.5 20.8 26.9 17.566 17.3 0.89 24.0 15.6 5.78 4.63 1.51 5 l CAR Wolters Kluwer

TELECOMUNICAZIONI
31.9 10.5 88.4 21.2 31.8 26.2 11.0 248.925 16.9 0.71 14.9 5.7 1.45 6.11 4.22 6 l CON AT & T
29.7 21.2 108.5 -13.2 -19.9 -16.9 -12.7 19.120 22.3 0.79 7.8 3.0 1.57 10.64 8.98 6 m COR BT Group
28.9 7.9 138.2 -2.2 4.3 15.0 9.8 71.803 17.7 0.89 15.7 4.1 2.48 6.05 4.97 5 l COR Deutsche Telek.
28.9 6.8 81.1 -0.1 5.0 7.0 8.1 36.895 20.2 0.81 12.6 3.9 1.23 5.38 5.05 5 l COR Orange
22.3 5.8 47.5 14.2 9.2 50.3 7.0 1.150 26.3 0.90 29.5 3.5 2.04 4.99 2.01 7 l CAR Orange Belgium
30.8 21.3 85.0 -3.0 12.4 30.5 2.7 8.687 19.1 0.44 15.3 5.4 3.22 5.80 4.09 6 k COR Proximus
40.0 8.4 129.8 12.5 -0.5 -2.3 -10.9 7.906 27.6 1.11 13.0 2.1 0.55 4.83 1.92 4 m COR Telecom Italia
32.0 21.0 167.6 -7.4 -8.6 6.0 -5.8 35.255 22.2 1.10 9.4 3.0 1.99 6.68 5.89 4 l CON Telefónica
41.0 12.5 3.1 2.2 11.1 55.7 3.2 12.846 31.3 0.85 13.4 5.7 1.17 7.34 6.84 4 m CON Telefônica Bras
50.7 — — -15.0 5.4 -2.1 2.4 5.098 18.7 0.48 22.2 5.4 — 5.75 3.07 6 m CAR Telenet
33.8 37.9 201.6 7.0 8.3 19.9 12.7 223.525 16.6 0.60 12.6 6.7 3.90 5.95 4.06 6 k COR Verizon
30.1 -1.8 44.3 25.0 14.5 1.7 -1.2 48.481 22.3 1.04 26.5 5.1 0.88 6.73 4.85 7 l CON Vodafone Group

ALTA TECNOLOGIA
16.3 39.2 -47.0 7.0 22.0 21.2 25.4 111.927 16.4 1.07 24.0 20.3 10.84 5.65 1.70 6 k COR Accenture
29.5 20.2 -59.2 15.6 5.5 10.5 19.9 334.475 19.4 1.00 22.5 17.5 3.99 5.31 0.00 5 m COR Alphabet A
30.8 55.6 33.8 15.0 23.8 3.4 22.3 936.533 25.3 1.15 18.5 15.1 11.82 4.83 1.37 6 k COR Apple
30.4 63.2 18.7 26.0 37.1 42.0 23.9 44.410 30.1 1.47 17.5 15.5 7.18 5.88 1.62 7 l COR Applied Mat.
29.4 26.6 54.0 -8.9 -1.7 14.6 22.1 202.935 19.3 1.20 17.6 15.1 6.41 5.74 3.00 5 k COR Cisco Systems
25.4 7.7 26.2 -1.3 -9.0 -7.1 13.9 21.779 21.2 1.20 18.3 8.8 1.63 5.75 2.65 4 l COR Corning
4.5 -7.8 -42.5 -14.5 -11.0 -0.5 -3.5 24.350 31.3 0.90 25.1 13.8 2.85 4.94 1.54 4 l COR Ericsson B
52.3 26.3 -48.9 7.3 10.2 22.2 23.0 405.735 21.6 1.50 23.4 18.6 5.36 5.07 0.00 3 l COR Facebook
21.4 52.0 199.7 8.9 8.3 6.6 1.3 117.797 21.0 1.01 11.6 7.9 6.67 7.51 4.48 7 l CON IBM
47.9 28.2 19.5 15.2 -0.1 24.6 15.3 216.341 20.3 0.92 12.5 7.8 2.73 6.51 2.40 7 l CON Intel
31.2 39.9 0.0 14.3 25.6 9.1 18.0 2.901 24.4 0.79 44.9 25.6 10.80 7.58 2.14 7 l CON Melexis
31.0 26.5 40.4 -13.4 -4.5 18.6 12.0 8.147 19.6 0.89 22.0 18.5 4.92 7.65 2.52 7 k COR Sage Group
48.6 62.0 9.3 19.3 24.5 32.8 29.2 112.320 18.1 1.20 24.2 20.0 13.69 6.85 2.41 6 l COR Texas Instrum.
— — — 6.0 -12.1 -27.9 -25.0 0.040 46.3 1.37 — 1.9 — 4.28 0.00 5 n CAR Tiscali
11.4 6.9 82.3 -10.3 1.2 21.4 3.3 6.626 28.4 1.22 11.4 6.2 1.29 5.53 3.24 4 l COR Xerox

Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  17 Settembre 2019  31

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf
altroconsumo.it/finanza

BANCHE E ASSICURAZIONI
DATI DI BORSA INDICI

Capitalizzazione di Borsa
Rendimento ultimi 5 anni
Rendimento ultimo anno

Combined ratio (in %)


Rapporto costi/ricavi
(annualizzato, in %)

(in miliardi di euro)


Prezzo di chiusura

Rendimento ultimi

Rendimento ultimi

Solvibilità (in %)
Volatilità (in %)
sei mesi (in %)
tre mesi (in %)
il 13/09/2019

ROE (in %)
(in %)

(in %)
NOME Prezzo minimo-massimo

Beta
DELL’AZIONE negli ultimi 365 giorni
Aegon 3.87 EUR 3.41 - 5.78 EUR -4.1 -7.6 -19.4 -4.2 8.110 28.3 1.12 — 1.83 — —
Ageas 50.40 EUR 38.39 - 50.54 EUR 14.0 19.6 18.7 19.3 10.232 18.2 0.62 — 8.99 — 94.30
Axa 22.74 EUR 18.54 - 23.88 EUR 0.2 7.9 9.3 8.5 55.143 23.2 1.36 — 7.88 — —
Banco BPM 1.95 EUR 1.56 - 2.35 EUR 16.8 1.8 -11.8 -27.0 2.955 54.4 1.65 13.08 -22.20 171.41 —
Bank of America 30.17 USD 22.73 - 31.19 USD 10.5 6.3 7.8 17.9 263.192 25.2 1.38 11.80 6.22 68.40 —
Barclays Bank 156.62 p. 136.16 - 178.90 p. 6.8 -6.3 -4.7 -6.9 30.162 26.2 1.11 13.55 2.70 83.07 —
BBVA 4.87 EUR 4.21 - 5.68 EUR -1.0 -5.5 -6.9 -9.0 32.473 26.2 1.39 — — — —
Bca Mediolanum 7.01 EUR 4.81 - 7.01 EUR 13.7 15.2 24.3 9.2 5.189 25.4 1.18 20.01 19.93 56.93 —
BCP 0.21 EUR 0.19 - 0.29 EUR -19.1 -5.8 -10.3 -31.6 3.174 46.5 1.50 — — — —
BlackRock 442.96 USD 361.77 - 487.61 USD 1.3 6.3 2.6 12.3 63.351 19.0 1.42 — 10.90 — —
BNP Paribas 45.36 EUR 38.55 - 54.68 EUR 10.4 11.7 -5.1 1.3 56.691 25.5 1.36 — 7.39 74.47 —
Generali 17.48 EUR 13.75 - 17.50 EUR 8.0 16.6 22.5 6.7 27.359 23.5 1.03 — 8.93 — 92.96
ING 9.84 EUR 8.34 - 12.05 EUR 1.8 -3.0 -3.9 2.7 38.295 24.0 1.31 16.18 9.56 54.80 —
Intesa Sanpaolo 2.18 EUR 1.83 - 2.47 EUR 18.5 11.4 3.0 4.3 38.170 31.5 1.42 13.90 6.78 81.28 —
Mediobanca 9.65 EUR 7.23 - 9.65 EUR 12.6 8.7 14.0 10.6 8.560 32.2 1.41 13.31 8.54 63.47 —
Monte Paschi 1.63 EUR 1.00 - 2.43 EUR 59.3 30.2 -27.9 -67.7 1.859 82.2 1.50 8.17 -50.44 174.62 —
Santander 3.82 EUR 3.40 - 4.62 EUR -4.0 -9.4 -7.5 -8.9 62.024 26.3 1.34 12.77 7.08 72.00 —
Société Génér. 25.99 EUR 21.13 - 38.16 EUR 21.0 6.5 -19.8 -3.9 20.998 30.9 1.74 13.84 3.94 80.50 —
UBI Banca 2.56 EUR 2.08 - 3.84 EUR 8.7 10.2 -27.0 -13.5 2.929 44.2 1.58 11.48 -8.89 123.85 —
UBS Group 11.63 CHF 9.94 - 15.94 CHF 2.2 3.4 -15.9 -0.5 40.966 24.6 1.19 18.22 2.06 81.88 —
Unicredit 11.46 EUR 9.19 - 14.33 EUR 12.3 1.1 -12.7 -16.7 25.558 38.7 1.70 9.00 -29.97 156.10 —
Unipol 4.82 EUR 3.38 - 4.83 EUR 14.3 21.2 33.2 7.8 3.458 37.5 1.48 — 5.98 — 94.96
UnipolSai 2.42 EUR 1.86 - 2.49 EUR 9.1 13.0 28.0 7.9 6.848 29.2 1.32 — 8.58 — 96.01
Zurich Insur. 380.50 CHF 284.10 - 382.00 CHF 15.7 27.0 39.2 15.5 52.611 17.6 0.95 — 10.47 — —
VALORI PER AZIONE INDICI
• Il dividendo è la quota di utile distribuita agli azionisti, in base a una specifica de- •  Il quoziente EBITDA/fatturato è il rapporto tra l’utile industriale (prima delle componenti
cisione dell’assemblea. Salvo casi particolari (ad esempio per le azioni di risparmio) finanziarie, della quota di costi pluriennali, delle tasse e dell’utile di competenza di terzi) e
una  società può decidere di non distribuire dividendi anche nel caso in cui abbia le vendite. L’EBITDA (earning before interest, taxes, depreciation and amortization) è una
rea­lizzato un utile. Normalmente le società italiane distribuiscono dividendi una vol- sorta di “utile grezzo”, derivante solo dall’attività caratteristica. Il rapporto EBITDA/fattura-
ta l’anno (anche se molte società hanno introdotto la consuetudine di distribuire un to indica quindi quanto la società è in grado di “trattenere” sulle somme incassate.
acconto). Molte società estere, invece, distribuiscono dividendi più volte l’anno (l’im- • Il ROE (return on equity) è il rapporto tra l’utile netto e il valore contabile. Misura
porto che trovate in tabella è la somma di tutti i dividendi distribuiti nell’esercizio di la redditività del denaro messo a disposizione dell’impresa dai suoi azionisti. Questo
riferimento). indicatore va usato con prudenza e valutato nella situazione globale della società.
• L’utile corrente è l’utile (o la perdita) che deriva dall’attività abituale della società, Ad esempio non tiene conto dei finanziamenti: se un’impresa ricorre massicciamente
esclusi quindi gli elementi straordinari e diviso per il numero delle azioni. Dal 2005, in all’indebitamento può aumentare notevolmente il ROE, ma non significa che sia miglio-
seguito all’applicazione dei nuovi principi contabili, questo concetto di fatto si avvicina rata la sua redditività complessiva.
molto all’idea di utile netto (comprensivo di tutti i costi e ricavi) registrato dal gruppo. • Il gearing è il rapporto tra l’indebitamento finanziario di una società (al netto delle
• Il cash-flow corrente rappresenta le entrate di cassa al netto delle relative uscite. disponibilità di cassa) e il capitale proprio. Un importo elevato segnala un rischio ele-
Indica quindi la capacità della società di generare liquidità e di investire senza ricorre- vato perché indica un massiccio ricorso all’indebitamento, che può portare a squilibri
re all’indebitamento. Si può calcolare anche partendo dall’utile netto e sommandovi gli economici (costo per interessi) e patrimoniali (difficoltà di rimborso).
ammortamenti e le altre poste che non generano entrate o uscite monetarie. • La solvibilità indica, per le società bancarie, la capacità di far fronte ai rischi. È data
• Il valore contabile è il valore del patrimonio netto diviso per il numero delle azioni dal rapporto tra le attività di base o tier 1 (capitale versato, riserve, fondo per rischi
emesse dalla società. In pratica rappresenta il valore della società se chiudesse in bancari generali) e il totale delle attività detenute, queste ultime ponderate in base al
quel momento e se tutti i beni potessero essere liquidati allo stesso valore indicato grado di rischio. È uno dei parametri utilizzati anche da Banca d’Italia per monitorare
nel bilancio. lo “stato di salute” delle banche; questo coefficiente non può infatti essere inferiore
• Il valore contabile tangibile è il valore contabile depurato di quegli elementi im- a determinati livelli minimi.
materiali la cui valutazione è particolarmente aleatoria, ad esempio l’avviamento (il • Il rapporto costi/ricavi indica, per le società finanziarie, quanto pesano i costi ope-
sovrapprezzo, rispetto al valore di bilancio, pagato al momento dell’acquisizione di rativi (quelli più strettamente legati all’attività tipica) sulle somme incassate.
un’azienda); il tutto diviso per il numero di azioni. Rispetto al valore contabile, rap- • Il combined ratio indica, per le assicurazioni ramo danni, quanto pesano i costi
presenta una misura più “prudente” del valore di una società perché considera solo sostenuti (risarcimenti, spese amministrative, provvigioni alla rete di vendita…) sul
i beni reali. totale delle somme incassate.

32 Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  17 Settembre 2019

Trova questa rivista e tutte le altre molto prima,ed in più quotidiani,libri,fumetti, audiolibri,e tanto altro,tutto gratis,su:https://marapcana.surf