Sei sulla pagina 1di 32

Anno XXX – 2020 3 Novembre | N°1387

CHE NE SARÀ DI NOI?


Alzi la mano chi di questi tempi è preoccupato per il suo futuro!
Vi immagino tutti a dire “io” “io” “io”. L’epidemia di Covid-19, purtroppo,
riprende vigore: ci sono nuove chiusure e l’economia è minacciata con
imprese e attività commerciali a rischio chiusura. Per lenire i dolori di
chi non può tenere aperta l’attività e di chi non può lavorare, il Governo
si ripromette di fare qualunque cosa e questo è tanto giusto, quanto
VINCENZO SOMMA
inevitabile, ma, nel frattempo, il debito sale. I patti di austerità con
Direttore Altroconsumo Finanza
l’Europa per ora sono congelati e anche nel 2021 dovremmo godere
MI PUOI SCRIVERE A
di ampi margini di manovra, ma prima o poi il conto arriverà. E andrà
direttore@altroconsumo.it
pagato. Si ritornerà, quindi, a parlare di patrimoniale. Probabilmente
MI PUOI TELEFONARE
non subito (già bisogna dire agli italiani di stare a casa e non puoi pure
il giovedì dalle 9 alle 12 allo 02/6961577
infilare le mani nelle loro tasche), ma già se ne parla e se ne parlerà. Imu
sulla prima casa, aumento del bollo sugli investimenti, tutto è possibile,
magari pure un ritocco dell’Irpef per i redditi più alti. E tu come ti puoi IN QUESTO NUMERO
difendere? Primo, cerca di portarti avanti nella tua lotta col fisco in cui
tu sei Davide e il fisco Golia. In Detto tra noi scopri quanto risparmi di AZIONI pp. 2-6
–  Notte fonda. p. 2
tasse se ti fai il fondo pensione. Con un reddito annuo di 50.000 euro
puoi arrivare a risparmiare quasi 2.000 euro di tasse e non una volta –  Ritardi nella lotta al Covid-19. p. 3

sola, ma ogni anno. Certo lo Stato oltre che inventare patrimoniali


potrebbe decidere di ridurre anche le deduzioni cui oggi hai diritto, ma OBBLIGAZIONI pp. 11-13
il fronte dei fondi pensione al momento sembra uno dei più “protetti” –  Pil, contagi, Banche centrali… p. 11
se non altro perché ci si fa affidamento per poter poi tagliare le pensioni –  Usa: settimana piena. p. 12
pubbliche. In AF 1381, poi, ti ho anche detto come fare per sfruttare il
“superbonus” per rifarti il cappotto termico alla casa. Anche lì ti porti DETTO TRA NOI pp. 14-23
avanti sulle future tasse recuperando fin da ora qualcosa: nei prossimi –  Il tempo delle nuove scelte. p. 14
inverni, infatti, il riscaldamento ti costerà meno. Fanne tesoro. –  Al cuore della tecnologia. p. 15
Come vedi, però, se ti tocca ricorrere a questi sotterfugi il problema
–  Quale OaT scegliere? P .17
alla base è che i conti pubblici faticheranno. Per questo spero che tu sia
–  Quante tasse pagherò? p. 18
finalmente convinto che i BTp non sono da avere in mano, salvo che tu
–  H2O: torna l’acqua. p. 19
non abbia scelto di seguire la nostra scommessa su quanto sarà brava la
Bce a contenere i tassi, e non abbia acquistato quel BTp lunghissimo di –  Il punto su Natixis. p. 20

cui ti stiamo parlando da qualche settimana. È, però, una eccezione e, –  I dividendi di ottobre. p. 21
soprattutto, è una scommessa di breve durata. Il buon padre di famiglia i –  Scommessa fatta, e ora? p. 22
BTp non deve averli, neanche per scommessa.

VEDI TUTTI I CONSIGLI SUL SITO:


altroconsumo.it/finanza
AZIONI

LA SETTIMANA DELLE BORSE

Notte fonda
Le nuove chiusure di attività economiche mettono a repentaglio
la tanto attesa ripresa economica. Sul mercato torna la paura
e le Borse archiviano ribassi pesanti.

L’EUROPA IN PIENA CRISI


Per effetto dell’impennata dei contagi, un po’ in tutta Europa i governi
Pensi che il calo delle Borse sono stati costretti a varare misure restrittive per persone e attività
europee non sia finito e vuoi economiche. Inoltre, alcune società, europee e americane, hanno deciso di
guadagnare dalla discesa? ridurre le previsioni che avevano fatto per i prossimi mesi, ritenendo che
Compra il certificate short di la situazione sia ora divenuta troppo incerta per sbilanciarsi. Tutto questo
Société Générale (2,87 euro; ha rappresentato una doccia gelata per il mercato: la tanto attesa ripresa
Isin LU1960020573): se l’Euro economica rischia di non esserci e questo non può che far male alle Borse.
Stoxx 50 perde il 2% tu guadagni In questo momento l’Europa è al centro della crisi e non sorprende che
il 14%. Attenzione, vale anche al in generale le Borse del Vecchio continente siano quelle che sono andate
contrario: se risale o fa su e giù peggio: l’indice Euro Stoxx 50, che fotografa l’andamento dei principali titoli
perdi tanto – anche tutto in un della zona euro, ha chiuso la settimana in calo del 7,5%. Il risultato avrebbe
sol giorno. Solo per speculatori, potuto essere peggiore se la Banca centrale europea non avesse lasciato
prima di fare la scommessa vedi aperta la possibilità di varare nuove azioni di “doping” a dicembre.
Altroconsumo Finanza nº 1360.
BANCHE SENZA GRANDI SPERANZE
In una situazione del genere non sorprende che a pagare dazio siano
state soprattutto le azioni legate alle materie prime (-6,5% in media; se
A pesare sul settore bancario l’economia non tira la domanda di materie prime scende) e alle banche
c’è anche il rischio che la Banca (-5,6% in media). Su queste ultime pesa il fatto che i tassi d’interesse
centrale possa obbligare gli istituti continueranno a essere bassi ancora a lungo – e questo è un male perché le
a non pagare dividendi nemmeno banche possono spuntare poco sui prestiti – e che la prolungata crisi porterà
nel 2021, fatto che renderebbe a un aumento delle società che non saranno in grado di restituire i prestiti
le azioni ancora meno appetibili concessi – e questo determinerà un aumento degli accantonamenti che sono
per il mercato. Per questa una zavorra per i bilanci. Banche come la spagnola Santander (1,71 euro;
ragione, anche se in settimana ha Isin ES0113900J37), per contrastare la situazione, sono state già costrette
promesso una politica di dividendi a licenziare personale e a chiudere filiali. Dopo i conti del terzo trimestre,
generosa, Mediobanca ha visto Santander si è dimostrata comunque ottimista e il mercato ha voluto darle
comunque le sue azioni scendere credito: le azioni Santander hanno contenuto il calo settimanale all’1,9%,
del 7,3%. Nonostante questo calo facendo meglio di tante altre colleghe. Noi, però, siamo più scettici: il
se le hai in mano, vendile. gruppo opera in Paesi largamente colpiti dalla crisi e il bilancio dei primi
nove mesi, comunque già in perdita, potrebbe ulteriormente aggravarsi
entro la fine dell’anno. È il momento di vendere.

UNA LINEA DIRETTA

Se hai bisogno di chiarimenti su qual- Danilo Magno


cosa che hai letto qui sulla rivista o sul — analista azioni
nostro sito chiamaci allo 02/6961577 mi puoi scrivere a:
dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13. borsa@altroconsumo.it

2 AF 1387
altroconsumo.it/finanza

@Alberto L’analisi @Matteo Le minusvalenze @Pina Le azioni OGNI GIORNO CON TE


tecnica promette di scadono alla fine del Samsung (56.600 won;
dirti come andranno i quarto anno solare Isin KR7005930003) da Su www.altroconsumo.it/finanza trovi i
mercati guardando al successivo a quello in qualche tempo staccano consigli sempre aggiornati per le azioni
loro andamento passato cui le hai ottenute. Se le un pezzettino di dividendo riportate alle pagine 7-10: vieni a veri-
e potrebbe aiutarti nel hai ottenute a marzo del quattro volte l’anno, ficare durante la settimana se ci sono
trading di brevissimo 2018 ti dureranno fino di solito alla fine di delle novità e vieni a leggere articoli
termine. Alcuni strumenti al 31 dicembre 2022. ogni trimestre (intorno al che per motivi di spazio pubblichiamo
– dalle medie mobili alle Per usarle devi ottenere 31 marzo, al 30 giugno… esclusivamente online. Il programma
figure come “l’impiccato” delle plusvalenze che e così via). Il pagamento dei report di questa settimana è il
o il “triangolo” fino siano compensabili (non avviene circa 20 giorni seguente: martedì 3 novembre  azioni
ai ritracciamenti di quelle su Etf e fondi) e, se dopo. Il rendimento annuo Kraft Heinz e Tesla, mercoledì 4 Sioen,
Fibonacci – li abbiamo hai il regime amministrato, atteso da dividendo non giovedì 5 Carrefour e Telenet.
commentati in passato siano ottenute sullo è elevatissimo: è circa
qui sulla rivista. Vanno stesso conto titoli delle dell’1,5% al netto della
presi cum grano salis. minusvalenze. doppia tassazione.

RITARDI NELLA LOTTA AL COVID-19? Ecco i risultati della settimana


A compromettere l’umore dei mercati ci sono state anche le notizie arrivate per le Borse consigliate (prima in
dalle società più impegnate nella lotta al Covid-19. Pfizer (35,48 Usd; valuta locale e poi in euro).
Isin US7170811035), per esempio, ha fatto slittare la presentazione dei Australia: -3,9%; -3,4%
risultati dell’ultima fase di test relativi all’efficacia e alla sicurezza del Canada: -4,5%; -4,3%
suo vaccino – li aveva promessi per fine ottobre. Eli Lilly (130,46 Usd; Corea: -4%; -2,6%
Isin US5324571083), invece, ha dovuto ammettere che la sperimentazione di Eurozona: -7,5%; -7,5%
un suo trattamento per i pazienti già ricoverati e affetti da Covid-19 non ha Giappone: -2,3%; -0,4%
determinato miglioramenti significativi sulla loro salute. A questo si sono Regno Unito: -4,8%; -4,1%
aggiunti, per quanto riguarda Pfizer, risultati del terzo trimestre che in termini Russia: -4,9%; -7,3%
di ricavi sono stati peggiori delle attese e di quelli dello stesso trimestre del Svezia: -5,6%; -5,5%
2019, e, per quanto riguarda Eli Lilly, la riduzione degli obiettivi per tutto il Stati Uniti: -5,6%; -4,1%
2020. Le azioni Pfizer hanno chiuso la settimana in calo del 7,1%, mentre le Eli Svizzera: -4,4%; -3,9%
Lilly hanno perso l’8,4%. Entrambe le azioni sono, al più, da mantenere.

CALA ANCHE LA TECNOLOGIA


A influire sul pessimismo dei mercati è arrivato anche l’ennesimo nulla di Non sorprende che tra i settori
fatto sul nuovo piano di aiuti straordinario all’economia negli Usa. New York più colpiti della settimana ci sia
ha, dunque, chiuso la settimana in calo del 5,6% e questa volta anche quello automobilistico: le azioni
i titoli del settore tecnologico hanno sofferto. L’azione Apple (108,86 Usd; Volkswagen (133,4 euro; Isin
Isin US0378331005), per esempio, ha perso il 5,4% dopo che la società ha DE0007664005), per esempio,
deciso di non dare indicazioni su come si aspetta possa andare il trimestre hanno chiuso con una perdita del
in corso, che è uno di quelli fondamentali visto che incorpora la stagione 9,3%. Eppure, la società aveva
natalizia. Il titolo è, al più, da mantenere. Stesso copione per le Amazon anche mostrato dei buoni conti
(3.036,15 Usd; Isin US0231351067): la società ha presentato conti stellari per trimestrali, beneficiando della
il terzo trimestre, ma ha fatto previsioni per gli utili del trimestre in corso ripresa della domanda in Cina
deludenti – le misure di contenimento del virus potrebbero condizionare soprattutto per i marchi di alta
l’attività nei suoi magazzini. Le azioni hanno fatto -5,3% e non sono per il gamma come Audi e Porsche.
buon padre di famiglia. Se sei uno speculatore e le avevi comprare seguendo Sono azioni, al più, da mantenere.
la scommessa su Altroconsumo Finanza nº 1243 mantieni quelle che hai.

CAMBIAMENTI NEI CONSIGLI
BARCLAYS 106,56 pence Isin GB0031348658 b➜c
SANTANDER 1,71 euro Isin ES0113900J37 b➜c
b mantieni c vendi

1387 AF 3
AZIONI

AMPLIFON ASTM BARCLAYS BANK

salute e farmacia energia e servizi alla collettività settore finanziario

Borsa di Milano • 31,21 EUR Borsa di Milano • 15,96 EUR Borsa di Londra • 106,56 pence


Rischio: 3/5 Rischio: 5/5 Rischio: 4/5
Governance: 5/10 Governance: 7/10 Governance: 5/10
Dividendo 2020: 0,21 EUR Dividendo 2020: 0 EUR Dividendo 2020: 0 pence
500 300 200

180
400 250
160
300 200
140

200 150 120

100
100 100
80
0 50 J F M A M J J A S O
2016 2017 2018 2019 2020 2016 2017 2018 2019 2020 2020

Amplifon (grassetto, base 100; Negli ultimi mesi il titolo Astm Barclays non scamperà al
la linea sottile è Piazza Affari) è (grassetto; base 100) ha mantenuto peggioramento delle prospettive del
soddisfatta della sua resilienza in un andamento discendente, ma ha Regno Unito, mercato di cui abbiamo
questi mesi difficili e anche in Borsa conservato il vantaggio nei confronti ridotto il peso nei nostri portafogli.
sembra aver superato le difficoltà di Piazza Affari (linea sottile). Ci aspettiamo, quindi, che il recente
attraversate durante gli scorsi mesi. Il gruppo ha diversi progetti che recupero del titolo (in pence), dopo i
Tuttavia, questo fa anche sì che ai bollono in pentola: il titolo non è caro, buoni risultati trimestrali, sia di breve
prezzi attuali il titolo resti caro. ma i rischi sul titolo sono troppo alti. durata. Approfittane per vendere.

Amplifon è soddisfatta per il 3º  tri- Astm aveva provato a inserirsi nella I risultati del 3º trimestre di Barclays
mestre, che ha confermato la forza partita per la conquista di Autostrade (Isin GB0031348658), con utili ante
del gruppo all’interno del suo set- per l’Italia – la principale concessiona- imposte triplicati rispetto al 2º trime-
tore. Considerando anche un inizio ria autostradale d’Italia che Atlantia stre, hanno rappresentato, secondo
anno assai impattato dal Covid-19, deve cedere – ma il progetto sembra noi, solo uno schiarita passeggera in
nei primi 9 mesi del 2020 i ricavi sono accantonato. Astm, però, si è aggiudi- un cielo carico di nubi. Come le banche
calati del 14,9% rispetto allo stesso cata la gara per la concessione di altri americane, Barclays ha beneficiato
periodo del 2019. L’utile industriale tratti autostradali nel Nord-Ovest. di un insieme di elementi positivi,
(prima di spesare la quota parte di Inoltre, a fine luglio aveva aumentato tra cui il recupero estivo dei mercati
costi pluriennali) è sceso in linea con il suo peso in un’altra concessionaria finanziari, che ha sostenuto i ricavi
le vendite (-13%). Sul fronte dell’u- (Sitaf) sempre del Nord-Ovest e aveva nella banca d’investimento (+14%), e i
tile complessivo siamo a un crollo del rafforzato la presa su alcune conces- minori accantonamenti per i crediti a
45,7%. Prendiamo atto del fatto che sioni in Sud America. Tutti questi rischio. I prossimi trimestri si annun-
comunque il terzo trimestre è andato progetti dovrebbero dare una spinta ciano, però, più difficili: la banca deve
meglio delle nostre attese e alziamo all’utile, ma le incognite sono tante. fare i conti con il peggioramento
le nostre stime sull’utile per azione Primo: la nuova ondata di contagi dell’economia britannica, indebolita
per il 2020 da 0,30 euro a 0,34 euro. nel mondo rischia di compromettere oltre che dalle incognite sulla Brexit,
Abbiamo, però, colto l’occasione per nuovamente il traffico autostradale anche dalla crisi sanitaria e potrebbe
prendere in considerazione anche nei prossimi  mesi. Secondo: la que- dover aumentare gli accantonamenti
il possibile prolungarsi della crisi stione Autostrade per l’Italia potrebbe per coprire i crediti a rischio. Anche
sanitaria, e del conseguente impatto portare a una revisione generale delle le attività legate ai mercati finanziari
economico, anche ai primi  mesi del regole di concessione in Italia. Per rischiano di dare meno soddisfazioni.
2021, pertanto per il prossimo anno questo, anche se il titolo è corretta- Viste le nubi all’orizzonte, approfitta
abbiamo ridotto le stime sull’utile da mente valutato, potrebbe scendere del recente recupero del titolo per
0,71 a 0,65 euro per azione. ancora nei prossimi mesi. venderlo.

MANTIENI b VENDI c VENDI c

4 AF 1387
AZIONI

DANONE ERICSSON FCA

alimentari e bevande alta tecnologia settore automobilistico

Borsa di Parigi • 47,40 EUR Borsa di Stoccolma • 99,28 SEK Borsa di Milano • 10,54 EUR


Rischio: 3/5 Rischio: 3/5 Rischio: 5/5
Governance: 3/10 Governance: 4/10 Governance: 6/10
Dividendo 2020: 1,50 EUR Dividendo 2020: 1,65 SEK Dividendo 2020: 0 EUR
90 110 250

100
80
200
90
70 80
150
70
60
60
100
50
50

40 40 50
2016 2017 2018 2019 2020 2016 2017 2018 2019 2020 2016 2017 2018 2019 2020

Il fatturato trimestrale di Danone ha L’annuncio di risultati trimestrali Le azioni FCA (grassetto; base 100)
deluso ancora una volta il mercato. superiori alle attese ha fatto scattare hanno perso molto terreno durante la
Di conseguenza il titolo (in euro) il titolo Ericsson (in corone svedesi), crisi di inizio anno, ma con il rimbalzo
è stato di nuovo pesantemente che ora viaggia sui massimi degli successivo hanno riconquistato del
penalizzato: una sanzione, secondo ultimi cinque anni. Anche ai prezzi vantaggio nei confronti di Piazza
noi, meritata. Anche se ai minimi attuali, però, viste le prospettive di Affari (linea sottile). A nostro parere,
storici, viste le prospettive negative, crescita, secondo noi le azioni sono ai prezzi attuali il titolo è caro e,
l’azione resta ancora sopravvalutata. ancora correttamente valutate. dunque, ti consigliamo di venderlo.

Nel 3º trimestre il fatturato di Danone Nel 3º trimestre il fatturato di Erics- Il terzo trimestre di FCA ha mostrato
(Isin FR0000120644) è sceso del 2,5% son (Isin SE0000108656) è cresciuto un forte recupero rispetto alla prima
(cessioni, acquisizioni e effetti di dell’1% e l’utile industriale del 38% metà dell’anno e una forte crescita
cambio esclusi). Le attività legate ai grazie al forte aumento della reddi- rispetto al corrispondente periodo del
derivati del latte e ai prodotti vegetali tività, salita ai massimi dal 2006. La 2019. L’utile per azione si è attestato
hanno resistito (+3,7%), ma quelle ristrutturazione sta dando frutti e la a 0,76  euro per azione rispetto alla
legate alla nutrizione specializzata domanda è forte a livello mondiale, perdita di 0,11 euro per azione realiz-
(-5,7%) e alle acque minerali (-13,5%) trainata da quella per le attrezza- zata nel terzo trimestre 2019. Si tratta
han registrato uno scivolone. I prezzi ture necessarie allo sviluppo del 5G. del primo  trimestre di questo 2020
di vendita continuano a scendere Da notare che le vendite sono salite che si chiude in attivo: sia il primo,
(-2,1%) e gli effetti di cambio restano soprattutto in Cina (10% dei ricavi) sia il secondo si erano, infatti, chiusi
sfavorevoli. Per Danone la priorità è e negli Usa (34%). Il gruppo, che a in perdita. Per tutto il 2020 confer-
ritrovare una certa crescita (tra il 3% fine settembre contava 112 contratti miamo, però, la stima di una perdita di
e il 5%) a medio termine. In quest’ot- per il 5G (99 a fine giugno), beneficia 0,58 euro per azione. La recrudescenza
tica, dovrà ristrutturare le attività e anche del fatto che il forte concor- dell’epidemia potrebbe impattare
realizzare con successo la transizione rente cinese Huawei è stato bandito sui risultati del quarto  trimestre, che
dell’offerta dai derivati del latte ai da vari Paesi. Forte di questi risultati, potrebbe dunque non riuscire a rea-
prodotti a base vegetale, sempre più il management conta di poter centrare lizzare la stessa crescita mostrata nel
apprezzati dai consumatori (+15% nel l’obiettivo di un margine industriale terzo trimestre. Per quanto riguarda la
3º trimestre). Tuttavia, se l’economia (rapporto tra utili industriali, ripuliti fusione con PSA, la società conferma
dovesse rallentare a lungo, che futuro della quota parte degli oneri plurien- la sua convinzione di poter chiudere
avrebbero questi ultimi prodotti, nali, e fatturato) di oltre il 10% nel l’operazione entro il primo  trimestre
piuttosto costosi? E se Danone ne 2020 e tra il 12% e il 14% nel 2022. Sti- 2021, visto che l’Antitrust europeo
abbassasse i prezzi, che fine farebbero miamo un utile per azione di 4,18 sek dovrebbe dare via libera. Ai prezzi
i suoi obiettivi sulla redditività? nel 2020 e 4,80 sek nel 2021. attuali, il titolo rimane caro.

VENDI c MANTIENI b VENDI c

1387 AF 5
AZIONI

ORANGE BELGIUM REPSOL SAIPEM

telecomunicazioni energia e servizi alla collettività energia e servizi alla collettività

Borsa di Bruxelles • 14,30 EUR Borsa di Madrid • 5,34 EUR Borsa di Milano • 1,51 EUR


Rischio: 3/5 Rischio: 3/5 Rischio: 5/5
Governance: 7/10 Governance: 4/10 Governance: 5/10
Dividendo 2020: 0,42 EUR Dividendo 2020: 0 EUR Dividendo 2020: 0 EUR
24 16 120

22 14 100

20 12 80

18 10 60

16 8 40

14 6 20

12 4 0
2016 2017 2018 2019 2020 2016 2017 2018 2019 2020 2016 2017 2018 2019 2020

I risultati del 3º trimestre hanno Considerata l’attuale congiuntura I conti del 3º trimestre di Saipem, una
superato le attese, ma Orange negativa, i risultati del 3º trimestre delle prime società italiane a svelarli,
Belgium ha ancora diverse sfide di Repsol non ci deludono, ma non non si sono certo rivelati una buona
davanti a sé: dovrà, soprattutto, bastano a far invertire la tendenza al “anteprima”. Nonostante il calo
prepararsi per cogliere le opportunità titolo (in euro) che viaggia sui minimi. registrato dal titolo (grassetto, base
del 5G. Sulla base delle prospettive Nonostante la discesa, visto il calo 100; la linea sottile è Piazza Affari),
della società, ai prezzi attuali il titolo di domanda e prezzi del petrolio, non è un’occasione di acquisto:
(in euro) secondo noi è caro. restiamo prudenti col consiglio. limitati a mantenerlo, se già l’hai.

Nel 3º trimestre Orange Belgium (Isin Per mitigare l’impatto negativo della Sia i volumi di attività, sia la red-
BE0003735496) ha aumentato sia il crisi, Repsol (Isin ES0173516115) ditività registrati da Saipem nel
numero di clienti (telefonia mobile ha rafforzato i risparmi di costo (da terzo trimestre del 2020 sono inferiori
e offerta internet+tv), sia gli utili. Il 350 a 500  milioni di  euro) e i tagli alle nostre attese e a quelle del mer-
gruppo ha confermato le stime per agli investimenti (da 1 a 1,2 miliardi cato, portando il gruppo a chiudere i
tutto il 2020: lieve calo del fatturato di  euro). Grazie all’avanzamento del primi nove mesi dell’anno con ricavi
e utile industriale in salita tra il 3% e piano, nel 3º  trimestre la società ha in calo del 20% e una perdita che
il 10%. Noi stimiamo utili per azione potuto generare un livello di liquidità supera il miliardo di  euro (1,03  euro
di 1 euro nel 2020, 1,20 euro nel 2021 superiore alle attese e, quindi, ridurre per azione). La crisi legata al Covid-19,
e 1,34  euro nel 2022. Pur non pos- il debito. Come i suoi concorrenti, con la frenata dell’attività generale
sedendo una rete fissa per internet Repsol nei mesi estivi ha beneficiato dei Paesi, il calo del prezzo del petro-
rapido e tv (deve affittare le capacità di un contesto un po’ meno sfavore- lio e i costi sostenuti per affrontare
da altri, a scapito delle redditività), vole rispetto a quello del 2º trimestre il più possibile in sicurezza l’emer-
il gruppo conta di occupare il 10% di (salita dei prezzi), tanto che le attività genza sanitaria hanno costituito un
questo mercato nel 2021, per poi arri- di esplorazione/produzione di idro- mix indigesto, “alleggerito” solo da
vare al 25% (7% attuale). Per riuscirci carburi sono riuscite a realizzare un qualche buona notizia sui flussi di
vuol lanciare un’offerta internet per piccolo utile. Quelle legate alla raffi- cassa: nel terzo trimestre il gruppo è
chi guarda la TV online e vorrebbe nazione, però, sono tornate in rosso. tornato a generare liquidità, anziché
acquisire l’operatore VOO, cosa non Nonostante dei risultati trimestrali bruciarla. Alla luce dei dati pubblicati,
facile. In vista dell’aggiudicazione a globalmente in linea con le nostre ci vediamo costretti a ridurre ulterior-
metà 2021 delle licenze belghe per attese, visto il crollo dei consumi di mente le nostre stime, già negative:
la rete 5G, ha creato una società in carburante e l’aumento delle scorte prevediamo una perdita di 0,99  euro
comune con Proximus per condividere di prodotti raffinati, stimiamo ormai per azione nel 2020 e di 0,22 euro per
sia i pesanti investimenti che saranno per il 2020 una perdita di 1,5 euro per azione nel 2021. Stimiamo un ritorno
necessari, sia gli accessi alle loro reti. azione (e non più un pareggio). al pareggio di bilancio solo nel 2022.

VENDI c MANTIENI b MANTIENI b

6 AF 1387
altroconsumo.it/finanza

rendimento
Prezzo (1)
Nome Borsa (2) a un anno Rischio (4) Commento Consigli
al 30/10/2020
in % (3)
SETTORE FINANZIARIO
Aegon 2.32 EUR Amsterdam -39.8 3/5 beneficia della risalita dei tassi negli Usa B
Ageas 34.55 EUR Bruxelles -33.0 3/5 approvata seconda parte del dividendo per il 2019 B
Axa 13.80 EUR Parigi -39.8 3/5 nessun dividendo aggiuntivo per il 2019 B
Banco BPM 1.55 EUR Milano -23.7 4/5 Società GGG rastrella quasi il 5% di azioni C
Bank of America 23.70 USD New York -26.6 3/5 incertezza per i prossimi trimestri B
Barclays Bank 106.56 p. Londra -39.3 4/5 crescono difficoltà per attività nel Regno Unito C
BBVA 2.46 EUR Madrid -45.7 4/5 si sono acuite le perdite nel 1º trimestre C
Bca Mediolanum 5.86 EUR Milano -22.0 3/5 indiscrezioni su vendita quota in Sia B
BCP 0.08 EUR Lisbona -62.8 4/5 sopra le attese i risultati del 3º trim. B
BlackRock 599.21 USD New York 25.9 3/5 l’azione è di nuovo interessante A
BNP Paribas 29.86 EUR Parigi -36.4 3/5 risultati in calo, ma meglio del previsto A
Generali 11.51 EUR Milano -34.3 3/5 Caltagirone continua a rastrellare azioni B
ING 5.86 EUR Amsterdam -42.2 4/5 scandalo per riciclaggio di denaro in passato B
Intesa Sanpaolo 1.42 EUR Milano -36.9 4/5 S&P conferma rating e scenario negativo B
Mediobanca 6.09 EUR Milano -40.4 4/5 vertice confermato, conti trimestrali così così C
Monte Paschi 1.03 EUR Milano -28.5 5/5 mega aumento capitale per favorire fusione? C
Santander 1.71 EUR Madrid -53.9 4/5 le difficoltà si accumulano C
Société Génér. 11.64 EUR Parigi -54.7 4/5 ricerca una crescita meno rischiosa B
UBS Group 10.65 CHF Zurigo -2.5 2/5 prevede acquisti di azioni nel 2021 A
Unicredit 6.40 EUR Milano -44.3 5/5 S&P conferma rating e scenario negativo B
Unipol 3.13 EUR Milano -37.9 5/5 completato aumento capitale di Bper B
UnipolSai 1.99 EUR Milano -14.9 5/5 colloca bond perpetuo da 0,5 miliardi B
Zurich Insur. 304.00 CHF Zurigo -13.8 3/5 non modifica i suoi obiettivi 2020-2022 B
BENI DI CONSUMO
adidas Group 254.60 EUR Francoforte -8.2 2/5 in perdita nel 2º trimestre C
BasicNet 2.88 EUR Milano -37.9 2/5 vendite marchi del gruppo nei primi 9 mesi:-21,8% B
Brun. Cucinelli 25.76 EUR Milano -7.9 2/5 -29,6% il fatturato nel 1º semestre C
De’Longhi 27.46 EUR Milano 65.5 2/5 dati semestrali migliori delle attese C
Geox 0.47 EUR Milano -62.1 2/5 1º semestre difficile C
Inditex 21.19 EUR Madrid -23.7 3/5 nonostante il rialzo delle previsioni C
Kimberly-Clark 132.59 USD New York -2.4 2/5 3º trimestre deludente B
L’Oréal 277.70 EUR Parigi 7.0 3/5 fatturato torna a crescere nel 3º trim. (+1,6%) C
LVMH 402.30 EUR Parigi 5.9 3/5 -7% il fatturato nel 3º trimestre C
Moncler 34.36 EUR Milano -0.9 3/5 primo semestre in perdita C
Procter&Gamble 137.10 USD New York 7.4 2/5 “dopata” da domanda di prodotti per le pulizie C
Reckitt Benck. 6800.00 p. Londra 11.1 3/5 3º trimestre sopra le attese B
Salv. Ferragamo 11.07 EUR Milano -33.8 2/5 1º semestre: ricavi in calo del 46,6% B
Sioen 22.00 EUR Bruxelles 1.9 3/5 famiglia Sioen vuol lanciare Opa sul titolo B
Tod’s 18.08 EUR Milano -57.5 2/5 difficile primo semestre C
Unilever 48.55 EUR Amsterdam -4.5 2/5 +4,4% il fatturato nel 3º trimestre C
Van de Velde 21.85 EUR Bruxelles -9.6 3/5 torna a distribuire un dividendo B
Zignago Vetro 12.40 EUR Milano 24.6 2/5 1º semestre: utile -37,7% B
ALIMENTARI E BEVANDE
AB InBev 44.56 EUR Bruxelles -37.6 3/5 nessun acconto sul dividendo B
Autogrill 3.22 EUR Milano -63.3 3/5 respira per dati su traffico aereo negli Usa C
Bell Food Group 232.50 CHF Zurigo -9.9 2/5 ben armato per far fronte alla crisi B
Campari 8.96 EUR Milano 10.8 2/5 utile netto primo semestre: -40,6% B
Coca - Cola 48.06 USD New York -12.1 2/5 limita al 6% il calo del fatturato nel 3º trim. B
Danone 47.40 EUR Parigi -34.4 3/5 -2,5% il fatturato nel 3º trimestre C
Diageo 2499.00 p. Londra -22.6 2/5 l’esercizio 2020/21 è iniziato bene B

1387 AF 7
AZIONI

rendimento
Prezzo (1)
Nome Borsa (2) a un anno Rischio (4) Commento Consigli
al 30/10/2020
in % (3)
Kraft Heinz Co 30.59 USD Nasdaq 8.5 4/5 beneficia dei consumi a domicilio negli Usa B
Mondelez Int. 53.12 USD Nasdaq -0.4 3/5 cerca di rilanciare la sua gamma di prodotti C
Nestlé 103.10 CHF Zurigo 3.2 2/5 +4,9% il fatturato nel 3º trimestre B
DISTRIBUZIONE
Ahold Delhaize 23.59 EUR Amsterdam 9.1 3/5 Delhaize abbandona il concetto Fresh Atelier A
Carrefour 13.36 EUR Parigi -12.0 3/5 registra il migliore trimestre da oltre 20 anni B
Sainsbury 201.60 p. Londra -4.4 3/5 buon progresso delle vendite nei mesi estivi C
Walmart 138.75 USD New York 14.2 2/5 lancia magazzini Walmart Express in Messico B
SALUTE E FARMACIA
Abbott 105.11 USD New York 21.3 3/5 la situazione è migliorata B
Alcon 52.10 CHF Zurigo -7.4 3/5 risultati deludenti nel 2º trimestre B
Amplifon 31.21 EUR Milano 35.7 3/5 primi 9 mesi 2020: ricavi in calo del 14,9% C
AstraZeneca 7766.00 p. Londra 1.1 3/5 riprende i test sul vaccino contro il Covid-19 C
Bayer 40.43 EUR Francoforte -37.1 4/5 si rafforza nella terapia genica B
Diasorin 188.50 EUR Milano 87.9 2/5 via libera Usa per altri test anticovid C
Eli Lilly 130.46 USD New York 12.8 3/5 3º trimestre deludente B
EssilorLuxott. 106.20 EUR Parigi -21.4 2/5 praticamente azzerato utile semestrale C
GlaxoSmithKline 1291.80 p. Londra -27.0 3/5 prospettive confermate C
LivaNova 50.34 USD Nasdaq -33.4 3/5 chiude trimestre in perdita C
Medtronic 100.57 USD New York -9.5 3/5 acquisizione di Avenu Medical A
Merck 75.21 USD New York -14.2 3/5 supera le attese nel 3º trimestre B
Novartis 71.49 CHF Zurigo -11.9 3/5 degli accantonamenti pesano sui risultati 3º trim. A
Novo Nordisk B 410.55 DKK Copenhaghen 13.3 4/5 beneficia ripresa visite ambulatoriali nel 3º tr. B
Pfizer 35.48 USD New York -8.4 3/5 previsioni confermate dopo un buon 3º trim. B
Philips 39.88 EUR Amsterdam 4.8 3/5 3º trimestre “dopato” dai dispositivi medici C
Recordati 44.49 EUR Milano 19.9 2/5 chiude trimestre in utile B
Roche GS 294.75 CHF Zurigo 5.6 3/5 3º trimestre incolore B
Sanofi 77.37 EUR Parigi -5.7 3/5 più ottimista per il 2020 A
Teva Pharma 8.72 USD New York 1.7 4/5 accusata di corruzione negli Usa (Copaxone) B
ENERGIA E SERVIZI ALLE COLLETTIVITÀ
A2A 1.09 EUR Milano -33.7 4/5 ok Autorità garante a aggregazione con AEB B
ACEA 17.04 EUR Milano 2.2 4/5 piano strategico al 2024 in linea con stime B
Astm 15.96 EUR Milano -42.1 5/5 paura lockdown pesa su prospettive traffico C
Atlantia 13.16 EUR Milano -40.1 5/5 concede più tempo a Cdp per offerta C
BP 196.60 p. Londra -59.5 3/5 prudente sul livello d’attività nei prossimi mesi B
Chevron 69.50 USD New York -40.0 2/5 3º trimestre in utile B
EDP 4.23 EUR Lisbona 25.4 3/5 -5% produzione elettricità nei primi 9 mesi 2020 B
EDP Renováveis 16.32 EUR Lisbona 66.6 3/5 -7% produzione elettriicità nei primi 9 mesi 2020 B
Enel 6.83 EUR Milano 3.1 3/5 arrivata offerta Macquarie su 50% Open Fiber B
Engie 10.39 EUR Parigi -30.0 3/5 cederà il 29,9% di Suez a Veolia A
ENI 6.01 EUR Milano -53.1 3/5 ancora in rosso, seppur più ridotto, il 3º trim. B
Exxon Mobil 32.62 USD New York -50.9 3/5 pesanti perdite di posti di lavoro B
Iberdrola 10.13 EUR Madrid 15.5 3/5 punta su nuovi mercati e nuovi settori B
Iren 1.95 EUR Milano -26.0 3/5 Fitch conferma il rating BBB B
Italgas 4.96 EUR Milano -9.6 3/5 3º trim. e nuovo piano senza grandi sorprese B
National Grid 919.00 p. Londra 3.0 3/5 incertezza sulle nuove tariffe nel Regno Unito B
Naturgy 15.95 EUR Madrid -29.2 3/5 rinegozia contratti nel gas B
R.Dutch Shell A 10.88 EUR Amsterdam -57.4 4/5 riduce di nuovo i costi B
Repsol 5.34 EUR Madrid -61.1 3/5 crescenti difficoltà nella raffinazione B
Saipem 1.51 EUR Milano -63.2 5/5 conti del 3º trim. inferiori alle nostre attese B
Snam 4.19 EUR Milano -4.1 3/5 alleanza con ITM Power per sviluppo idrogeno B

8 AF 1387
altroconsumo.it/finanza

rendimento
Prezzo (1)
Nome Borsa (2) a un anno Rischio (4) Commento Consigli
al 30/10/2020
in % (3)
Tenaris 4.07 EUR Milano -56.0 4/5 nuovi investimenti in Texas C
Terna 5.80 EUR Milano 2.0 3/5 S&P migliora l’outlook a “stabile” B
Total 25.82 EUR Parigi -41.6 3/5 buon 3º trimestre B
Veolia Envir. 15.99 EUR Parigi -29.2 3/5 vince la prima manche per acquisizione Suez B
CHIMICA
Air Liquide 125.50 EUR Parigi 9.6 2/5 piccola ripresa delle vendite nel 3º trim. B
BASF 47.24 EUR Francoforte -26.8 3/5 in perdita nel 3º trimestre B
Solvay 69.70 EUR Bruxelles -27.7 3/5 conta su una ripresa nel 4º trimestre B
SETTORE AUTOMOBILISTICO
BMW 58.61 EUR Francoforte -10.7 3/5 vendite e redditività diminuiranno nel 2020 B
Brembo 8.92 EUR Milano -6.6 3/5 utile netto primo semestre: -83,8% C
CNH Industrial 6.66 EUR Milano -31.7 4/5 chiude in perdita primo semestre B
Daimler 44.36 EUR Francoforte -14.3 3/5 beneficia della ripresa del mercato cinese B
FCA 10.54 EUR Milano -18.1 5/5 3º trimestre in forte crescita C
Ferrari 153.15 EUR Milano 8.4 2/5 utile netto primo semestre: -51% C
Michelin 92.64 EUR Parigi -12.6 3/5 rivede al rialzo gli obiettivi per il 2020 B
Peugeot 15.43 EUR Parigi -40.8 3/5 resta redditizia nel 1º sem. nonostante Covid B
Piaggio 2.34 EUR Milano -13.7 2/5 chiude il trimestre con dati in calo B
Pirelli 3.58 EUR Milano -31.0 4/5 primo semestre in perdita B
Renault 21.26 EUR Parigi -55.2 4/5 perdita storica nel 1º semestre 2020 B
Tesla 388.04 USD Nasdaq 488.2 4/5 conferma gli obiettivi di vendita per il 2020 C
Volkswagen 133.40 EUR Francoforte -20.2 4/5 torna a generare utili nel 3º trimestre B
Volkswagen VZ 124.98 EUR Francoforte -25.8 4/5 torna a generare utili nel 3º trimestre B
SIDERURGIA, MINERALI NON FERROSI, MINIERE
ArcelorMittal 11.65 EUR Amsterdam -15.0 4/5 disinvestimenti negli Usa B
Rio Tinto 4357.00 p. Londra 10.6 3/5 cambiamenti al vertice C
Schnitzer Steel 21.00 USD Nasdaq -2.6 4/5 atteso 3º trim. 2019/20 in perdita B
COSTRUZIONI E IMMOBILI
Acciona 86.70 EUR Madrid -4.5 4/5 le rinnovabili continuano a sostenere i risultati C
Atenor 51.40 EUR Bruxelles -26.8 3/5 attesi dividendi in costante crescita A
Buzzi Unicem 18.58 EUR Milano -15.1 3/5 proporrà conversione azioni risparmio C
Covivio 51.10 EUR Parigi -45.3 3/5 completa l’acquisizione di 8 hotel NH B
MDC Holdings 43.52 USD New York -1.3 4/5 beneficia della salute del mercato immobiliare B
Sacyr 1.46 EUR Madrid -41.4 3/5 il titolo accusa troppo i problemi giudiziari B
Saint - Gobain 33.50 EUR Parigi -9.9 3/5 vigorosa ripresa dell’attività nel 3º trimestre C
Webuild 0.92 EUR Milano -48.4 4/5 primo semestre in perdita C
INDUSTRIE E SERVIZI VARI
Adecco 45.00 CHF Zurigo -15.9 3/5 risultati annuali senza sorprese C
Agfa - Gevaert 3.26 EUR Bruxelles -20.3 4/5 l’attività offset rimane non redditizia B
Beghelli 0.16 EUR Milano -32.5 4/5 chiude il primo semestre in perdita C
Bouygues 28.15 EUR Parigi -22.0 3/5 perdita contenuta nel 2º trimestre B
bpost 7.61 EUR Bruxelles -23.5 3/5 regge alla crisi ma niente dividendi nel 2020 B
CIR (ex Cofide) 0.37 EUR Milano -16.8 3/5 Kos venderà il 100% di Medipass B
D’Amico 0.08 EUR Milano -40.9 4/5 conti 2º trimestre migliori delle attese B
Deutsche Post 38.15 EUR Francoforte 23.3 2/5 si aspetta dinamismo a fine anno B
Exor 44.60 EUR Milano -30.8 2/5 chiude il 1º semestre in perdita C
General Electr. 7.42 USD New York -29.6 5/5 riduzioni dei costi nel 3º trimestre B
Interpump 32.40 EUR Milano 34.5 2/5 utili in calo nel 1º semestre C
Leonardo 4.09 EUR Milano -60.1 5/5 sotto la lente del Copasir B
Nasdaq 120.99 USD Nasdaq 17.6 3/5 buon 3º trimestre 2020 C
Pininfarina 0.94 EUR Milano -47.4 5/5 francobollo per i 90 anni del gruppo C

1387 AF 9
AZIONI

rendimento
Prezzo (1)
Nome Borsa (2) a un anno Rischio (4) Commento Consigli
al 30/10/2020
in % (3)
Poste Italiane 7.00 EUR Milano -32.5 3/5 dati Agcom confermano ricavi settore in calo B
PostNL 2.85 EUR Amsterdam 38.1 3/5 alza le previsioni di utili per il 2020 B
Prysmian 23.34 EUR Milano 14.4 2/5 chiude trimestre con dati in calo C
Waste Connect. 99.32 USD New York 3.3 3/5 rialza ancora il dividendo B
MEDIA E TEMPO LIBERO
IGT 8.21 USD New York -38.9 5/5 secondo trimestre in perdita B
Mediaset 1.46 EUR Milano -46.3 4/5 primo semestre in perdita B
Mediaset España 2.87 EUR Madrid -46.9 3/5 Telecinco resta leader dell’audience B
Mondadori 1.11 EUR Milano -45.3 2/5 primo semestre in perdita B
Pearson 510.00 p. Londra -26.3 3/5 transizione digitale difficile C
RCS MediaGroup 0.46 EUR Milano -50.2 4/5 primo semestre in perdita B
Walt Disney 121.25 USD New York -10.1 3/5 i parchi di divertimenti accusano la pandemia C
Wolters Kluwer 69.58 EUR Amsterdam 6.9 3/5 2º semestre 2019 più debole del 1° C
TELECOMUNICAZIONI
AT & T 27.02 USD New York -27.8 3/5 fatturato migliore delle attese nel 3º trim. B
Deutsche Telek. 13.10 EUR Francoforte -13.2 3/5 risultati in linea con le attese nel 2º trim. B
Orange 9.63 EUR Parigi -30.1 3/5 conferma gli obiettivi 2020 B
Orange Belgium 14.30 EUR Bruxelles -26.0 3/5 dopo un buon 3º trim. conferma le previsioni 2020 C
Proximus 16.70 EUR Bruxelles -35.8 2/5 sopra le attese i risultati del 3º trimestre B
Telecom Italia 0.29 EUR Milano -43.0 4/5 Oi propone offerta Tim a assemblea creditori B
Telefónica 2.81 EUR Madrid -56.4 3/5 perdita di 0,03 euro per azione nel 3º trim. B
Telefônica Bras 7.36 USD New York -39.6 4/5 risultati 3º trim. in linea con le nostre attese A
Telenet 33.00 EUR Bruxelles -21.4 4/5 attesi dividendi più elevati nei prossimi anni C
Verizon 56.99 USD New York -6.6 2/5 buon 3º trim e rialzato obiettivo su utili 2020 B
Vodafone Group 103.00 p. Londra -33.7 3/5 conferma le previsioni 2020/21 B
ALTA TECNOLOGIA
Accenture 216.91 USD New York 12.8 2/5 risultati trimestrali superiori alle attese A
Alphabet A 1616.11 USD Nasdaq 22.4 3/5 molto redditizio nonostante impatto della pandemia B
Apple 108.86 USD Nasdaq 72.6 2/5 vendite in netto calo in Cina nel 4º trim. 2019/20 B
Applied Mat. 59.23 USD Nasdaq 3.9 3/5 sopra le nostre attese risultati 3º trim. 2019/20 A
Cisco Systems 35.90 USD Nasdaq -25.5 2/5 risultati trimestrali sotto le attese B
Corning 31.97 USD New York 3.8 3/5 riesce a limitare il calo degli utili nel 3º trim. B
Ericsson B 99.28 SEK Stoccolma 24.4 3/5 sopra le attese i risultati del 3 trimestre B
Facebook 263.11 USD Nasdaq 33.5 3/5 attira sempre più pubblicità B
Flir Systems 34.69 USD Nasdaq -38.8 4/5 solo per gli speculatori A
IBM 111.66 USD New York -17.2 3/5 3º trimestre senza sorprese A
Intel 44.28 USD Nasdaq -23.6 3/5 margini in calo, ma rialzati obiettivi per 2020 A
Melexis 65.30 EUR Bruxelles 2.0 3/5 3º trimestre nettamente superiore alle attese A
Sage Group 635.60 p. Londra -13.3 2/5 sospende le sue previsioni di crescita B
Texas Instrum. 144.59 USD Nasdaq 20.7 3/5 risultati 3º trim. in linea con nostre attese B
Tiscali 0.03 EUR Milano 123.9 5/5 farà parte del progetto per la fibra ottica C
Xerox 17.38 USD New York -48.8 3/5 attività fortemente penalizzata da Covid C

A acquista B mantieni C vendi/aderisci all’OPA D in revisione

(1)  Prezzo in valuta locale (EUR = euro; CHF = (3)  Percentuale rendimento a un anno. e del settore di attività dell’impresa, non-
franco svizzero; p. = pence; SEK = corona (4)  Indicatore di rischio (da 1/5 a 5/5): maggio- ché del rispetto delle regole di corporate
svedese; USD = dollaro americano), 1 CHF re è il numero, più elevato è il rischio lega- governance.
= 0.9366 EUR, 100 p. = 1.1101 EUR, 1 SEK to all’azione. Quest’indicatore tiene conto
= 0.0964 EUR, 1 USD = 0.8585 EUR. delle fluttuazioni del prezzo dell’azione in
(2)  Principale Borsa di quotazione. Borsa (volatilità), della situazione finanziaria

10 AF 1387
OBBLIGAZIONI

TASSI & VALUTE

Pil, contagi, Banche centrali…


…e un nuovo presidente. Sono questi i temi che stanno tenendo
banco sui mercati.

Le riunioni delle Banche centrali, i dati sul Pil del terzo trimestre e la La pioggia di dati settimanali
recrudescenza della pandemia hanno contraddistinto la settimana appena ha riguardato anche quelli sul
passata. Per quanto riguarda le Banche centrali, la prima a riunirsi è stata carovita di settembre.
quella giapponese, che ha lasciato la sua politica monetaria invariata (tassi In Italia l’inflazione annuale a
a -0,1% e acquisti sui titoli di Stato per tenere il rendimento del decennale a ottobre è stata pari -0,3%, così
zero), ma che ha anche detto che varerà tutti gli interventi necessari senza come quella della zona euro.
esitazione per proteggere l’economia dagli impatti della pandemia. Le vere
novità arrivano, però, dalle stime di crescita, che sono state riviste al ribasso
per quest’anno: ci si attende un Pil in contrazione del 5,5% anziché il 4,7%
precedentemente previsto. Per il prossimo anno, invece, la revisione ha
apportato un piccolo miglioramento: +3,6% dal precedente +3,3%.
Lo yen (+1,5%; 122,36 per fare un euro) rimane all’acquisto e il prodotto per
puntarci è sempre l’Etf Xtrackers II Japan Govt Bond Ucits (+1,7%).
COSA TROVERAI SUL SITO
ZONA EURO NELLA MORSA DI BCE E DATI SU PIL E CONTAGI
Dopo il Giappone è stata la volta della zona euro con la riunione della Banca Giovedì 5 novembre ci sarà il dato
centrale europea che, come da attese, non ha modificato la sua politica sulle vendite al dettaglio della
monetaria. L’attenzione era, in realtà, rivolta alle indicazioni sulle possibili zona euro
nuove mosse – il mercato considera la riunione del prossimo dicembre
come quella in cui potrebbero esserci novità – e la Bce ha, effettivamente, Venerdì 6 novembre verranno resi
preannunciato la possibilità, non la certezza, che qualcosa possa cambiare noti i dati sulla disoccupazione
nell’ultima riunione dell’anno. L’Istituto di Francoforte ha, infatti, Usa e sulle vendite al dettaglio
dichiarato che a dicembre ci saranno le nuove stime su Pil e inflazione della italiane
zona euro e sulla base di queste nuove previsioni ricalibrerà i suoi strumenti,
ove opportuno, al fine di rispondere all’evolvere della pandemia.
SCADUTO IL BOND IN REAL?
IL PIL DELLA ZONA EURO
Se eri in possesso del bond in
Rispetto al trimestre precedente Rispetto a un anno prima real brasiliani Ifc 30/10/2020
I trimestre II trimestre III trimestre I trimestre II trimestre III trimestre (Isin XS1313203298), ora che è scaduto
Zona euro -3,7% -11,8% +12,7% -3,3% -14,8% -4,3% non investire quanto ti verrà rimborsato
Italia -5,5% -13% +16,1% -5,6% -17,9% -4,7% in nuove obbligazioni in real. Investi,
Germania -1,9% -9,8% +8,2% -2,1% -11,2% -4,2%
invece, sulle nuove poste di portafoglio
Francia -5,9% -13,7% +18,2% -5,8% -18,9% -4,3%
che via via sono state inserite in que-
Spagna -5,2% -17,8% +16,7% -4,2% -21,5% -8,7%
sti mesi. Chi invece ha bond in real non
in scadenza, può pensare di venderli
comunque se ha bisogno di liquidità per
acquistare le nuove poste di portafoglio
– oppure più in generale per rialline-
are i propri investimenti alle quantità
e ai mercati consigliati all’acquisto nei
nostri tre portafogli. Insomma, mantieni
Alberto Cascione i bond in real se non ti serve liquidità
— analista obbligazioni per finanziare i tuoi nuovi investimenti e
mi puoi scrivere a: vuoi puntare su un recupero futuro della
obbligazioni@altroconsumo.it valuta brasiliana.

1387 AF 11
OBBLIGAZIONI

BTP: DECENNALE IN ASTA E SUL MERCATO


7%

6%
La scorsa settimana lo spread,
5%
cioè quanto paga in più un BTp
decennale rispetto al titolo di 4%
Stato tedesco di pari durata,
il Bund, è leggermente risalito 3%
da 131,7 a 134 punti.
2%

1%

0%
02/12 02/13 02/14 02/15 02/16 02/17 02/18 02/19 02/20 02/21
I rendimenti dei BTp decennali offerti in asta (linea in grassetto) vanno a braccetto con quelli dei BTp quotati sul
mercato (linea sottile).

Venerdì 6 novembre il Tesoro Nella zona euro, inoltre, la scorsa settimana sono arrivati i dati sul Pil del
comunicherà l’ammontare terzo trimestre, che, come da attese, hanno mostrato un rimbalzo nella
delle cedole del nuovo BTp crescita economica. Purtroppo, la seconda ondata di contagi influenzerà il
Futura, in sottoscrizione dal 9 al Pil dell’ultima parte dell’anno, per cui c’è da aspettarsi che il rimbalzo del
13 novembre (vedi Altroconsumo terzo trimestre rimanga una semplice (fortunata) parentesi.
Finanza nº 1386). Seguici sul sito Proprio i dati sui contagi e gli annunci di maggiori restrizioni, comprese
per rimanere aggiornato e per nuove chiusure totali, hanno pesato sui rendimenti dei prodotti per investire
conoscere il consiglio su questo sulle obbligazioni in euro: i cali maggiori sono stati realizzati dagli Etf che
nuovo BTp. puntano sui bond ad alto rendimento (in media -1,5%), ma a soffrire sono
stati anche quelli sui bond societari (-0,2% medio).

USA: SETTIMANA PIENA TRA ELEZIONI E FED


Rimanendo in tema di riunioni di Banche centrali, questa settimana sarà la
volta di Norvegia e Stati Uniti. Per le Banche centrali di entrambi i Paesi non
sono attese novità: tassi fermi a 0% in Norvegia - per investire sulla corona
Per quanto riguarda infine il norvegese (-1,6%; 11,094 per un euro) scegli Nordea 1 norwegian bond
BTp 2,8% 1/03/2067 (129,64; BP (-1,2%) - e in un intervallo compreso tra lo 0% e lo 0,25% negli Stati
Isin IT0005217390), la scorsa Uniti. Ma questa settimana, probabilmente proprio quando starai leggendo
settimana ha guadagnato il 2,2% queste pagine, la vera attesa negli Usa è per le elezioni presidenziali. A meno
e con questi prezzi, se non hai di contestazioni sui voti, questo mercoledì 4 novembre si saprà chi sarà il
speculato quando te lo abbiamo presidente a stelle e strisce per i prossimi quattro anni. Nel frattempo, gli
suggerito nelle settimane scorse, Usa hanno pubblicato anch’essi il dato del loro Pil del terzo trimestre, che è
ora non conviene acquistarlo. Se lo cresciuto del 33,1%, a fronte di attese di +31% (il divario rispetto all’Europa
hai comprato, invece, mantienilo. è anche dovuta a differenze nel metodo di calcolo). A prescindere dall’esito
delle elezioni, il dollaro Usa rimane nei nostri portafogli. Il biglietto verde ha
messo su l’1,4% (ce ne vogliono 1,1698 per fare un euro) e i prodotti con cui
Se non vuoi rinunciare ad puntarci variano a seconda della strategia che segui. Per la parte da dedicare
avere incassi periodici sui tuoi ai bond ad alto rendimento, i prodotti migliori sono il fondo AXA WF US
investimenti obbligazionari, High Yield Bonds F C USD (+0,3%), Spdr Bloomberg Barclays 0-5Y US Hi
puoi comunque scegliere gli Etf. YLd (+0,4%) e iShares $ High Yield Corp Bond (+0,4%). Per quanto riguarda
Per esempio, per puntare sui titoli i titoli di Stato Usa, puntaci con un Etf: il migliore è iShares $ Treasury Bond
di Stato Usa l’Etf Invesco US 3-7yr (+1,5%). I singoli bond rendono infatti molto poco, uno 0,2% netto
Treasury 3-7 year dist (37,65 euro; su scadenze comprese tra 5 e 7 anni, ma se comunque non vuoi rinunciare
Isin IE00BF2FNQ44) ti dà cedole all’obbligazione classica che ti dà cedole, scegli US Treasury 1,5% 15/08/26
ogni trimestre, oppure per puntare (105,75; Isin US9128282A70) o altri bond simili che trovi su
sui titoli ad alto rendimento c’è www.altroconsumo.it/finanza/investire/obbligazioni. Infine, se devi investire
Pimco ShTrm HY C Bd Idx Src su obbligazioni societarie, scegli tra Amundi Index Barclays US Corp BBB
(81,13 euro; Isin IE00B7N3YW49). 1-5 (+1,5%) e Ubs Etf Blmbrg Brcls US Liq Corp1-5 Yr (+1,5%).

12 AF 1387
altroconsumo.it/finanza

AIL MEGLIO DELLA SETTIMANA PER INVESTIRE LA TUA LIQUIDITÀ


INVESTIRE 5.000 EURO PER 3 MESI
Conto corrente Altroconsumo (sia I tassi sono: 1% lordo fino a 10.000 euro (20.000 se il conto è cointestato); 0% oltre i 10.000 euro (20.000
monointestato, sia cointestato e sia 1% lordo se cointestato). Il bollo lo paga la banca per te. Per informazioni: www.bccforweb.it/altroconsumo.
che tu sia già cliente o meno) (0,74% netto) Ricordati di non superare comunque i 100.000 euro depositati sul conto corrente. Se devi aprire il conto
di BccforWeb potresti incontrare temporanee difficoltà informatiche nella procedura di apertura.
Conto Deposito FCA Bank 1% lordo Conto deposito libero. Paghi tu il bollo. Per informazioni: www.fcabank.it/it/home/ oppure
di FCA Bank (0,74% netto) nº 011/44.88.000.
INVESTIRE 25.000 EURO PER 3 MESI
Per le somme eccedenti i 20.000 euro puoi avere un tasso dello 0,20% lordo annuo, anziché lo 0%, dal
1º ottobre a 31 dicembre 2020. Attenzione, la maggiorazione dello 0,2% non è applicata automaticamente: devi
Conto corrente Altroconsumo (solo
richiederla tu andando nella tua area clienti, entro il 31 dicembre 2020. È una promozione a cui possono aderire
cointestato e con maggiorazione solo 1% lordo
i già correntisti e chi ha chiesto l’apertura dal 24 agosto, ma non è riuscito ad attivare il conto per problemi
se sei già cliente) (0,74% netto)
tecnici della banca. La maggiorazione dello 0,2% è offerta anche sui conti monointestati per cifre superiori ai
di BccforWeb
10.000 euro. Il bollo lo paga la banca per te. Per informazioni: www.bccforweb.it/altroconsumo. Ricordati di
non superare comunque i 100.000 euro depositati sul conto.
I tassi sono: 1% lordo fino a 10.000 euro (20.000 se il conto è cointestato); 0% oltre i 10.000 euro (20.000
Conto corrente Altroconsumo (solo
1% lordo se cointestato). Il bollo lo paga la banca per te. Per informazioni: www.bccforweb.it/altroconsumo.
cointestato e se sei un nuovo cliente)
(0,74% netto) Ricordati di non superare comunque i 100.000 euro depositati sul conto corrente. Se devi aprire il conto
di BccforWeb
potresti incontrare temporanee difficoltà informatiche nella procedura di apertura.
Conto Deposito FCA Bank 1% lordo
Conto deposito libero. Paghi tu il bollo. Per informazioni: www.fcabank.it/it/home/ oppure nº 011/44.88.000.
di FCA Bank (0,74% netto)
INVESTIRE 50.000 EURO PER 3 MESI
Conto Deposito FCA Bank 1% lordo
Conto deposito libero. Paghi tu il bollo. Per informazioni: www.fcabank.it/it/home/ oppure nº 011/44.88.000.
di FCA Bank (0,74% netto)
INVESTIRE PER 18 MESI
ViviBanca Extra 18 mesi 1,4% lordo Conto deposito vincolato. Paghi il bollo. Non è possibile lo svincolo anticipato. Investimento minimo:
di ViviBanca (1,036% netto) 1.000 euro. Per informazioni: vivibanca.it/conto-deposito-viviconto oppure nº 800/183.438.
INVESTIRE PER 24 MESI
Deposito102 1,25% lordo Conto deposito vincolato. Il bollo lo paga la banca. Non è possibile lo svincolo anticipato. Importo
di Guber Banca (0,925% netto) minimo: 5.000 euro. Per informazioni: www.deposito102.it/ oppure nº 800/978.877.
La classifica, aggiornata al 2 novembre 2020, è in ordine decrescente di interesse (rendimento, liquidabilità, politica sul bollo…). Per gli investimenti a tre  mesi sono considerati
solo i conti deposito liberi o i conti correnti (non i conti vincolati). La lista completa di tutti i prodotti, sono 400 tra conti deposito liberi, vincolati e conti correnti, la trovi su
www.altroconsumo.it/finanza/risparmiare/conti-deposito. Le condizioni dei conti possono variare dopo la pubblicazione della rivista: per rimanere sempre aggiornato e sapere se un prodotto
conviene o meno, consulta il nostro sito.

AIL MEGLIO DELLA SETTIMANA PER INVESTIRE IN OBBLIGAZIONI


Quando
Codice L’anno ti Devi
Emittente Livello di Ti verrà Interessi ti paga
Tipo Valuta che identifica Prezzo rende (%) comprare
o nome del prodotto rischio (1) rimborsato annui gli interessi
il prodotto netto il… almeno…
(2)
Etf euro Xtr. iBoxx eur Corp. Bd Yield Plus 1D 3 IE00BYPHT736 Se vendi Sì Aprile 16,614 (3) 1 quota
Etf euro iShares € Corp. Bond BBB-BB 3 IE00BSKRK281 Se vendi Sì Gen/Lug 5,217 (3) 1 quota
Fondo euro Schroder ISF euro Corp Bd A Acc 3 LU0113257694 Se vendi No – 24,069 (3) 1.000 euro
Etf euro Amundi high yield liquid 4 LU1681040496 Se vendi No – 228,14 (3) 1 quota
Etf euro iShares euro high yield 4 IE00B66F4759 Se vendi Sì Mar/Set 97,40 (3) 1 quota
Fondo nok Nordea 1 norwegian bond BP 4 LU0173781559 Se vendi No – 21,150 (3) 50 euro
Fondo sek Nordea 1 swedish short term bond 4 LU0173785626 Se vendi No – 18,540 (3) 50 euro
Bond usd Mediobanca Rischiosa* IT0005331753 31/05/24 3,2 30/11 105,05 0,79 1.822 euro
Etf usd iShares $ Treasury Bond 3-7yr 3 IE00B3VWN393 Se vendi No – 121,44 (3) 1 quota
Etf usd Amundi Barclays US Corp BBB 1-5 3 LU1525418726 Se vendi No – 49,605 (3) 1 quota
Etf usd Ubs Blmbrg Brcls US Liq Corp1-5 Yr 3 LU1048314949 Se vendi Sì Gen/Lug 12,804 (3) 1 quota
Fondo usd AXA WF US High Yield Bonds F C Usd 4 LU0276015533 Se vendi No – 256,050 (3) 50 dollari
Etf usd Spdr Bloomberg Barclays 0-5Y US HY 4 IE00B99FL386 Se vendi Sì Feb/Ago 37,79 (3) 1 quota
Etf usd iShares $ High Yield Corp Bond 4 IE00B4PY7Y77 Se vendi Sì Mag/Nov 85,94 (3) 1 quota
Etf jpy Xtrackers II Japan Govt Bond Ucits Etf 3 LU0952581584 Se vendi No – 11,488 (3) 1 quota
SE, E SOLO SE, CERCHI UN INVESTIMENTO IPERSICURO
Bond euro OaT Ottima (4) FR0013404969 25/05/50 1,5 25/05 133,83 0,12 1.349 euro
Tipo: Acquisti Etf e bond tramite la tua banca su Borsa italiana come normali azioni. I fondi li acquisti per esempio su www.fundstore.it e/o https://investionline.bccforweb.it/.
Valuta: nok: corona norvegese; sek: corona svedese; usd: dollaro Usa; jpy: yen giapponese. Prezzi delle obbligazioni da circuito Reuters di lunedì mattina; cambi di chiusura di
venerdì; per Etf prezzo di Borsa al venerdì, per i fondi ultima quota disponibile fonte Lipper. (1) Per fondi e Etf il rischio è espresso da un numero (da 1, meno rischioso, a 7, rischio
massimo) che trovi nel KIID; per i bond il giudizio si riferisce all’affidabilità dell’emittente, inoltre per i bond in valuta diversa dall’euro trovi un * che indica la presenza di un rischio
di cambio. (2) Le date dei dividendi di Etf e fondi sono quelle in cui storicamente il prodotto ha pagato il dividendo, il dividendo potrà anche essere staccato in un mese diverso o
addirittura non essere staccato. (3) Dipende dal prezzo di acquisto e di vendita dato che non ha scadenza. (4) L’emittente è ipersicuro, ma corri il rischio di oscillazione del prezzo se
lo rivendi prima della scadenza.

1387 AF 13
DETTO TRA NOI

FESTIVALFUTURO

Il tempo delle nuove scelte


Questi mesi difficili ci stanno imponendo di ripensare le nostre
abitudini e i meccanismi che regolano non solo la nostra vita,
ma anche la società, l’economia e il vivere comune. Fare le scelte
giuste è oggi più importante che mai: scopri come partecipando
al nostro FestivalFuturo.

Non per nulla il nostro La pandemia ci ha ricordato con forza quanto ogni nostro comportamento
FestivalFuturo quest’anno prende impatta non solo sul nostro benessere, ma anche su quello degli altri e di
il nome di ReAZIONI, il tempo tutto il nostro pianeta. Anche in questi momenti difficili possiamo fare
delle nuove scelte. Gli eventi sono piccole e grandi scelte importanti per tutti: per esempio, cominciando a
aperti a tutti, anche a chi non è scegliere prodotti con imballaggi ecocompatibili o realizzati mediante il
socio: basta registrarsi al nostro riutilizzo delle risorse e non sulla base della vecchia filiera dell’usa e getta.
sito, diventando nostro Fan (non Oppure chiedendo che l’energia che ci arriva a casa sia sempre più prodotta
costa nulla). Invita amici, cugini, da fonti rinnovabili. O ancora, approfittando delle opportunità che ci offre
compari e nipoti a partecipare! la tecnologia: attraverso un computer o un telefonino possiamo, in tutta
sicurezza, accedere ai servizi della pubblica amministrazione, ottenere
consulti medici e anche gestire i nostri risparmi in banca.

SEGUICI OVUNQUE TU SIA


Sono queste – e tante altre – le scelte da fare di cui parleremo nel nostro
FestivalFuturo. E una scelta l’abbiamo già fatta noi: per la prima volta in
8 edizioni, tutti gli appuntamenti sono fruibili via internet. Visita il sito
Investire tramite internet non www.altroconsumo.it/festival-2020/programma/eventi: trovi la lista di
solo è più comodo, ma ti fa anche tutti gli eventi che abbiamo pensato per te – ne abbiamo previsti 6, la
risparmiare! Se compri azioni lista è in via di aggiornamento. Puoi partecipare a un evento o a tutti:
italiane online paghi, in non devi pagare nulla e ti basta solo un pc (o un tablet o un telefonino),
media, lo 0,2% di commissioni una connessione a internet e un indirizzo di posta elettronica. Per esempio,
alla tua banca, se lo fai allo il 5 novembre dalle 17 alle 18 parleremo di come sia possibile gestire
sportello il costo sale allo 0,7%. facilmente i propri risparmi e i propri investimenti tramite internet. Se ti
Anche comprare fondi comuni interessa partecipare, vai sull’indirizzo internet che ti abbiamo appena
via internet conviene: se lo fai citato nel giorno e nell’orario indicato, clicca sul riquadro dell’evento e poi,
con Fundstore non solo non paghi nella pagina seguente, clicca sul bottone “segui l’evento”. Ti si aprirà una
commissioni di ingresso, ma se sei finestra, quella del programma zoom – se non ce l’hai, sempre dalla stessa
nostro socio, non paghi nemmeno finestra potrai scaricarlo e installarlo. Ti basta inserire il tuo nome e il tuo
l’imposta di bollo (le condizioni indirizzo di posta elettronica e potrai seguire l’evento. Non puoi collegarti
su www.altroconsumo.it/finanza/ nell’orario indicato? Gli eventi resteranno fruibili sul nostro sito anche una
vantaggi-per-gli-abbonati/ volta terminati – inoltre sul sito potrai trovare anche degli extra come delle
condizioni-esclusive). brevi interviste ai relatori che saranno presenti agli eventi.

SOSTENIBILI E CONTENTI
Sai già tutto degli investimenti tramite internet e preferisci seguire l’evento
relativo a come sia importante, anche durante la pandemia, scegliere
imballaggi sostenibili e basati sul riciclo delle risorse? Ti aspettiamo il
12 novembre, sempre dalle 17 alle 18. È un tema importante, che può far
bene anche al portafoglio: già su Altroconsumo Finanza nº 1382 ti abbiamo
segnalato una società, Mondi (1.463 pence; Isin GB00B1CRLC47), che
si occupa di realizzare principalmente imballaggi di carta ottenuta da
foreste gestite in modo sostenibile e dal riciclo degli stessi imballaggi.

14 AF 1387
altroconsumo.it/finanza

Anche se la pandemia sta condizionando il funzionamento di alcuni suoi È passato poco più di un mese dalla
impianti produttivi – l’utile industriale del terzo trimestre ha mostrato nostra prima scommessa su Mondi:
un calo di circa il 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso – noi da allora, complici nuove chiusure di
siamo convinti che la sempre maggiore domanda di imballaggi sostenibili attività per la pandemia, il bilancio è di
possa sostenere in un prossimo futuro gli utili del gruppo – sul mercato -6,1% (Londra -3,2%). Compra le azioni
australiano ha appena lanciato contenitori per il cemento non in plastica, se vuoi scommettere che finita la crisi
ma in sacchetti di carta resistenti all’acqua. Vale la pena scommetterci: puoi Mondi possa registrare una crescita
comprare le azioni anche tramite la tua banca sulla Borsa di Londra. a doppia cifra degli utili.

ANALISI

Al cuore della tecnologia


La seconda ondata della pandemia spaventa i mercati e ricorda
quanto la tecnologia possa giocare un ruolo importante nelle
nostre vite. Qualsiasi oggetto tecnologico non può funzionare
senza i microchip: vale la pena puntare sulle azioni delle società
che li producono?

UN SETTORE PROMETTENTE, MA CARO


Le azioni delle società che producono e vendono microchip sono state tra
le protagoniste di questi mesi: dal 21 febbraio, cioè da quando i casi di
Covid-19 sono iniziati in Occidente, hanno mediamente guadagnato circa
il 19%, mentre le Borse mondiali, in media, hanno perso circa il 4,5%.
In generale, queste società hanno pubblicato buoni risultati, ma la crescita
della domanda di microchip potrebbe andare oltre l’effetto “io resto a casa”: Anche un altro indicatore di
reti 5G, intelligenza artificiale, auto a guida autonoma… sono tutte cose che convenienza come il rapporto tra il
faranno parte della nostra vita nei prossimi anni e che richiedono l’uso di prezzo di Borsa e il valore contabile
microchip sempre più avanzati. Le prospettive positive, dunque, ci sono, ma – quanto resta di una società se
l’investimento comporta dei rischi. Nel complesso le azioni delle società si vendono tutte le attività e si
sono care: il rapporto tra prezzo e utili attesi, che è come il prezzo al chilo pagano tutti i debiti ai valori di
delle mele (più è basso, più sono convenienti), è di circa 20 contro il 18 medio bilancio – indica che le società del
delle altre azioni mondiali. Inoltre, anche il rendimento da dividendo è settore non sono a buon mercato:
meno allettante: 1,7% annuo lordo contro il 2,1% per le azioni mondiali. per quelle dei microchip è in media
In pratica, se la domanda di microchip per qualsiasi motivo rallenta  – vuoi di 4,8, più del doppio del 2,1 medio
per una nuova guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, vuoi perché questa delle azioni mondiali.
volta le nuove chiusure di attività economiche frenano completamente gli
investimenti –  le azioni del settore rischiano di scendere parecchio in Borsa.
La Cina sembra voler andare
TUTTO IN UN COLPO? NON CONVIENE avanti nello scontro con gli
L’investimento sul settore nel suo complesso, dunque, è riservato allo Usa: ha lanciato un piano per
speculatore. Ma pur volendo speculare, purtroppo, non ci sono strumenti sviluppare “in casa” i suoi
facilmente acquistabili. I fondi comuni che puntano specificamente microchip. Le società cinesi sono,
su queste società sono pochi e nessuno può essere venduto in Italia. però, indietrissimo e come minimo
Puoi comprare, invece, degli Etf, ma per la maggior parte investono solo potrebbero volerci diversi anni
sulle società americane e poi sono “non armonizzati”: un esempio è l’Etf per sviluppare l’industria nel
Spdr S&P semiconductors (132,52 Usd; Isin US78464A8624), che punta su Paese. Difficile che le società
37 società del settore. Si compra solo a New York e ha tutta una serie di americane perdano il controllo del
problematiche fiscali: gli eventuali guadagni, al momento della vendita, settore, ma il rischio che possano
non saranno tassati al 26%, ma in base alla tua aliquota marginale Irpef. dover rinunciare a delle quote di
Inoltre, anche se normalmente la banca fa tutti i calcoli fiscali per conto mercato non è da escludere.

1387 AF 15
DETTO TRA NOI

tuo, in questo caso specifico dovrai fare la dichiarazione dei redditi.


Insomma, non è il massimo. Se scommessa deve essere, meglio puntare su
singole società.

QUALCOMM, AL CUORE DEL 5G


Per Qualcomm abbiamo Una è Qualcomm (123,36 Usd; Isin US7475251036), colosso americano dei
commentato i risultati del microchip per telefonini. Gli ultimi risultati trimestrali hanno mostrato
secondo trimestre. Quelli del ricavi e utili superiori alle attese e sono arrivate anche buone notizie per il
terzo saranno annunciati il futuro: dall’accordo siglato con la cinese Huawei, che pone fine a contenziosi
4 novembre: ricorda che l’azione legali e apre la porta a una collaborazione tra le due società in caso di
in concomitanza dei risultati revoca dei divieti commerciali imposti dalle autorità americane, ai sempre
può essere molto ballerina – maggiori ordini relativi ai microchip per le reti 5G (settore su cui Qualcomm
l’ultima volta, visti i conti buoni, è sta investendo molto). Le prospettive di crescita ci sono tutte e può valere
salita del 15% in un giorno solo. ancora la pena di scommetterci su. Attenzione, però, ai rischi: dal momento
Può accadere anche il contrario. del nostro primo consiglio di circa un anno fa (vedi Altroconsumo Finanza
nº 1339) le Qualcomm hanno messo su il 47,6% (+45,6% in euro e dividendi
inclusi) rispetto al +34,7% delle altre azioni dei semiconduttori (+31,8%
in euro e dividendi inclusi) e al +0,5% delle azioni mondiali (-1,3% in euro
e dividendi inclusi). A nostro parere sono care e se la crescita dei risultati
dovesse interrompersi rischi perdite pesanti.
Abbiamo dato il primo consiglio
sulle azioni Samsung a luglio, su SAMSUNG, PER CHI GUARDA A EST
Altroconsumo Finanza nº 1374: Gli Stati Uniti dominano il settore dei semiconduttori, soprattutto per
da allora hanno messo su il 5,6%, quanto riguarda i brevetti. L’altro Paese forte nel settore è la Corea:
che diventa +8,3% in euro e dividendi Samsung (56.600 won; Isin KR7005930003) è tra i primi venditori di
inclusi. Crescita inferiore al +11% del microchip al mondo. La società ha chiuso bene il terzo trimestre dell’anno,
settore, ma superiore a quella delle con risultati superiori alle attese anche se i ricavi legati alle vendite
Borse mondiali (+0,6% sullo stesso di microchip sono stati condizionati da un generale abbassamento dei
arco di tempo).Abbiamo dato il primo prezzi di vendita. In ogni caso, le prospettive di crescita restano positive:
consiglio sulle azioni Samsung a in particolare, se la tensione tra Stati Uniti e Cina sul settore dovesse
luglio, su Altroconsumo Finanza perdurare, Samsung potrebbe inserirsi nella partita conquistando quote
nº 1374: da allora hanno messo su di mercato a danno dei rivali americani. Le azioni della società rimangono
il 5,6%, che diventa +8,3% in euro e convenienti. Attenzione, comunque, ai rischi di una possibile contrazione
dividendi inclusi. Crescita inferiore nella vendita di cellulari (comunque ancora un’attività importante del
al +11% del settore, ma superiore a gruppo) per effetto delle nuove chiusure di attività economiche e alla guerra
quella delle Borse mondiali (+0,6% commerciale con il Giappone che fornisce componenti essenziali per i
sullo stesso arco di tempo). microchip: per questo l’investimento resta, comunque, rischioso.

Intel non ti ispira perché nel UNA SCELTA CONVENIENTE


tuo portafoglio non ci devono Ma per il buon padre di famiglia non c’è proprio niente da acquistare? Sì, c’è
essere azioni americane? Intel (44,28 Usd; Isin US4581401001). L’azione in questi mesi è stata un po’
Non abbiamo un’alternativa la “pecora nera” del settore: complici anche recenti risultati trimestrali
asiatica, ma europea: Melexis giudicati dal mercato poco entusiasmanti, dallo scoppio della pandemia in
(65,3 euro; Isin BE0165385973). Occidente ha perso il 31% (-35% in euro e dividendi inclusi). Il mercato l’ha
Fa microchip soprattutto per penalizzata per vari motivi. Un po’ ha pesato il ritardo del lancio di un nuovo
il settore auto. Secondo noi microprocessore, un po’ ha pesato il fatto di essere un po’ meno “di moda” di
sono azioni convenienti con buone altre (ha ceduto l’attività legata ai microchip per cellulari legati al 5G), un po’
prospettive a medio-lungo termine – ha pesato il calo delle domanda da parte di enti governativi per i chip legati
i conti trimestrali sono stati superiori ai grandi server (i mega “cervelloni” elettronici). La penalizzazione inflitta al
alle attese e anche le previsioni titolo ci sembra, però, eccessiva: le vendite di microchip per i pc sono salite
per il trimestre in corso sono anche nel corso del terzo trimestre, le attività legate al cloud – essenziali
positive, ma a breve potrebbero per il lavoro da casa – crescono a doppia cifra e il gruppo ha mostrato
comunque risentire dei contraccolpi ottimismo per la fine dell’anno alzando gli obiettivi che aveva fissato a
sull’economia delle nuove luglio. Noi, tutto sommato, condividiamo l’ottimismo e giudichiamo l’azione
chiusure di attività economiche. conveniente: se hai il tempo dalla tua parte, crediamo che nel medio-lungo
Titolo quotato a Bruxelles. periodo possa darti delle soddisfazioni. Acquista.

16 AF 1387
altroconsumo.it/finanza

INVESTIMENTI IN EURO

Quale OaT scegliere?


Avevo acquistato l’OaT 1,75% 25/06/2039, ma ho visto che ora ne
consigliate un altro che scade nel 2050. Che cosa faccio? Vendo e
passo al 2050 o mantengo? Tommaso

Se hai acquistato l’OaT 1,75% 25/06/2039 (132,85; Isin FR0013234333)


Il rating della Francia è AA per
perché eri in cerca di un investimento in euro super-sicuro, lo puoi
S&P e Fitch e Aa2 per Moody’s.
mantenere. Quando lo hai acquistato, infatti, questo bond ti garantiva,
La Germania ha AAA per tutte e
oltre alla sicurezza di vederti rimborsato a scadenza quanto investito per
tre le agenzie di rating. L’Italia ha
via dell’affidabilità dell’emittente, un rendimento, seppur risicato, almeno
BBB per S&P, Baa3 per Moody’s e
positivo (uno 0,2% sui prezzi del primo consiglio dato su Altroconsumo
BBB- per Fitch.
Finanza nº 1364). Da quel momento, però, i rendimenti degli OaT, e
più in generale delle obbligazioni in euro, sono scesi – e quindi i prezzi
sono saliti – fino a far diventare il rendimento di questo OaT negativo.
Per questo, per chi doveva comprare un bond super-sicuro in euro, l’OaT
1,75% 25/06/2039 non era più il prodotto giusto e da Altroconsumo Finanza
nº 1375 è stato sostituito, per i nuovi acquisti, dall’OaT 0,50% 25/05/2040,
che però ha subìto lo stesso destino del suo predecessore: i tassi sono
scesi, il suo rendimento è andato sottozero ed è stato a sua volta sostituto
dall’OaT 1,50% 25/05/2050 (133,83; Isin FR0013404969). Per cui, anche chi
ha acquistato in passato OaT 0,50% 25/05/2040 (107,96; Isin FR0013515806),
oggi lo può mantenere. Per i nuovi acquisti, invece, bisogna scegliere l’OaT
1,5% 25/05/2050.

ATTENZIONE: AFFIDABILITÀ NON È GUADAGNO SICURO LA DURATION? CONOSCIAMOLA


Quando ti parliamo del rendimento dell’OaT, minimo ma positivo, abbiamo
detto che è quello che avrai se lo tieni fino a scadenza. Ma attenzione. La duration, in italiano si chiama
Essere sicuro che la Francia onererà il suo debito non significa che tu “durata finanziaria di un titolo”, è la
sarai sempre in guadagno, perché durante la sua vita il prezzo del bond misura del rischio di variazione del
oscilla: può dunque aumentare o diminuire. Per esempio, se i rendimenti prezzo di un’obbligazione al variare
sul mercato dovessero tornare a salire, il prezzo dell’OaT scenderebbe dei tassi di interesse. I prezzi dei bond
(e viceversa). Questo significa che, se tu vendi il titolo prima della sua si muovono in senso opposto rispetto
scadenza, potresti farlo a un prezzo inferiore di quello a cui hai comprato ai tassi d’interesse: se questi ultimi
e il tuo rendimento sarebbe negativo – è il cosiddetto rischio-tassi legato aumentano, i prezzi delle obbligazioni
all’investimento in obbligazioni. Tenendo conto che questo titolo ha una scendono, e viceversa. La duration
scadenza lunga, 29 anni, il suo prezzo è molto sensibile alla variazione dei ti fornisce, quindi, un’indicazione di
tassi. Facciamo un esempio: se i tassi sul mercato aumentano dell’1%, il quanto scenderebbe il prezzo di un
prezzo di questo titolo scenderà del 25% circa – è la duration, vedi qui a lato. bond se i tassi aumentassero, e, vice-
versa di quanto salirebbe il prezzo
MA PERCHÉ PROPRIO LA FRANCIA? in caso di un calo dei tassi. La dura-
Il Paese transalpino non ha la sicurezza e l’affidabilità della Germania, tion dipende dalla durata del bond,
ovviamente, ma la situazione dei conti pubblici francesi non è neppure dall’ammontare delle cedole pagate,
paragonabile a quella italiana. Inoltre, la Francia ha un peso politico dalla frequenza con cui queste sono
in Europa molto importante, equiparabile a quello tedesco, e questo fa pagate e dal rendimento del titolo. In
aumentare la sua affidabilità. Non si può, infatti, dimenticare che una genere, tanto più lunga è la durata
eventuale “caduta” della Francia rappresenterebbe un problema per tutta del titolo, tanto maggiore sarà la sua
l’Europa, Germania compresa, e dunque vi sarebbero tutti gli interessi, duration. Su https://bit.ly/3g6zAsJ
economici e politici, a tenerla in piedi. Anche dal punto di vista dei trovi come calcolare la duration e altri
rendimenti, poi, la Francia può rappresentare un compromesso accettabile, approfondimenti sul tema.
visto che i suoi titoli di Stato, gli OaT, con scadenza di 30 anni, ti danno un

1387 AF 17
DETTO TRA NOI

rendimento, risicato, ma comunque superiore a zero – ovviamente sempre


se li tieni fino a scadenza. I Bund tedeschi, invece, hanno al momento
rendimenti negativi anche se scadono tra trent’anni.

INVESTIRE IN FONDI PENSIONE

Quante tasse pagherò?


Ho uno stipendio annuo di 11.000 euro lordi e vorrei versare nel
fondo pensione 5.000 euro. Nel mio caso, a quanto ammonteranno
i risparmi fiscali? Marco

Nel tuo caso, per quanto ci hai raccontato di te, il risparmio fiscale sarà di
circa 785 euro netti. Come mai così poco (solo il 15,7%) su ben 5.000 euro
versati? La risposta è semplice: lo sconto fiscale che puoi avere dal nostro
fisco non può essere superiore alle tasse che paghi. Con un reddito di
11.000 euro lordi annui, un lavoratore dipendente paga circa 785 euro
di tasse – vedi a lato - quindi il risparmio di tasse aderendo al fondo non
può superare questa cifra. I contributi versati nel fondo pensione sono,
infatti, deducibili per un importo massimo annuo di 5.164,57 euro (si tiene
Con un reddito da lavoro conto dei tuoi versamenti più quelli del datore di lavoro, non del Tfr), cioè
dipendente di 11.000 euro annui abbattono il reddito imponibile su cui ti vengono applicate le tasse: è come
lordi, le tasse da pagare sono se tu guadagnassi di meno e quindi lo Stato ti chiede meno tasse. Ma quanto
di circa 2.530 euro. Essendo di meno? La percentuale che ti viene “scontata” è pari all’aliquota marginale
lavoratore dipendente hai però Irpef. Per cui, se hai 11.000 euro di reddito lordo annuo, lo sconto sarebbe
diritto alle relative detrazioni, pari a il 23% di 5.000 euro, 1.150 euro. Ma questi 1.150 sono superiori ai 785 euro
1.745 euro, e alla fine le tasse che che devi al fisco, che rappresentano quindi il tuo risparmio fiscale dovuto
devi pagare sono pari a 785 euro. all’adesione del fondo pensione.
Il principio secondo cui lo sconto fiscale non può essere superiore alle tasse
che paghi ha anche un’altra conseguenza: se non devi nessuna tassa al fisco
e aderisci comunque al fondo pensione, non avrai alcun risparmio di tasse.
In generale, non riesci a sfruttare appieno i vantaggi fiscali dei fondi
pensione se hai redditi bassi e fai versamenti cospicui nel fondo. Negli altri
casi riesci a sfruttare, come vedi in tabella, tutti i risparmi fiscali dei
fondi pensione, che sono pari all’aliquota marginale Irpef che paghi.
E soprattutto, il vantaggio sui versamenti che fai è tanto più elevato
quanto più elevato è il tuo reddito. Se dai uno sguardo alla tabella, con
20.000 euro lordi di stipendio il risparmio è del 23%, mentre salendo di
stipendio anche il risparmio sale, fino ad arrivare al 43% sui redditi oltre i
75.000 euro.

NON PERDERTI IL NUMERO 1396!


QUANTO RISPARMI IN TASSE
Stipendio Contributi versati
Il numero 1396 di Altroconsumo Finanza
lordo annuo
del 4 gennaio 2021 sarà interamente (in euro) 100 200 300 500 1.000 3.000 5.000 5.164,57
dedicato ai fondi pensione. Potrai 20.000 27 54 81 135 270 810 1.350 1.387
sapere come va il tuo fondo pensione, 30.000 38 76 114 190 380 1.030 1.570 1.614
quanto risparmiare per garantirti una 40.000 38 76 114 190 380 1.140 1.900 1.962
vecchiaia dignitosa e scoprire tante 50.000 38 76 114 190 380 1.140 1.900 1.962
altre informazioni sul mondo della pre-
75.000 41 82 123 205 410 1.230 2.050 2.117
videnza complementare. 100.0000 43 86 129 215 430 1.290 2.150 2.221

18 AF 1387
altroconsumo.it/finanza

FONDI COMUNI

H2O: l’acqua riprende a scorrere


Dopo oltre un mese di stop, i fondi H2O sono di nuovo aperti a nuove
sottoscrizioni e alle vendite (ma qui ci sono dei distinguo). Una buona
notizia, ma il nostro consiglio di sempre (vendi) non cambia, perché
non siamo propensi a dare così tanta libertà ai gestori.

In AF 1380 ti avevamo detto che, a seguito di alcuni rilievi fatti


dall’attività di vigilanza francese, il gestore di fondi H20 avrebbe
bloccato l’operatività (vendite e acquisti) di ben sette fondi (H2O Adagio,
H2O Moderato, H2O Vivace, H2O Multiequities, H2O MultiBonds, H2O
MultiStrategies e H2O Allegro). Alla base di questa decisione c’era il
problema dato dalla rilevante presenza di titoli illiquidi (non quotati)
che stavano creando grosse difficoltà alla gestione di questi fondi (vedi
riquadro per i particolari). Il blocco sarebbe andato avanti per alcune
settimane, durante le quali il gestore avrebbe diviso il patrimonio di
ciascuno di questi fondi in due parti.

UN PEZZO ILLIQUIDO E L’ALTRO LIQUIDO E… LIQUIDABILE


Nella prima parte sarebbero confluiti tutti i titoli che non davano problemi
di gestione (quindi liquidi e quotati), nella seconda parte sarebbero
andati a finire i titoli problematici perché illiquidi. L’operazione è stata UN PO’ DI STORIA
poi portata a termine e dal 13 ottobre scorso ogni investitore che avesse
comperato uno di questi fondi si è trovato in mano quote di due fondi Dopo il 2015 il gestore di H20 ha inve-
diversi per ogni quota del singolo fondo che aveva in mano in precedenza. stito, oltre che in titoli quotati, quindi
La prima quota è quella del fondo che contiene i titoli “non problematici”. facili da vendere, anche in  titoli non
È un fondo in continuità con l’investimento originale, di cui mantiene quotati, questo in cerca di rendimenti
pure lo stesso codice Isin. Si può vendere e acquistare tranquillamente. più elevati. Si tratta di una strategia
La seconda quota è quella di un fondo (detto SP, che sta per side pocket, aggressiva che per un po’ ha premiato,
ossia tasca a parte) che non è aperto ad acquisti e vendite e contiene ma che ovviamente comportava dei
i titoli illiquidi o poco liquidi. Questo fondo verrà liquidato da qui a giugno rischi. In particolare, oltre un anno
2021 (il gestore prende tempo per vendere il meglio possibile i titoli che fa, il Financial Times aveva puntato i
contiene) e man mano che arriveranno i soldi della vendita dei titoli, li riflettori su questa situazione (vedi AF
girerà ai singoli investitori. nº 1325). Molti titoli illiquidi erano, poi,
legati a un imprenditore con un pas-
DOVE REPERIRE LE INFORMAZIONI E COME INTERPRETARLE sato finanziario giudicato non molto
Il valore delle quote di questi fondi si trova tra l’altro sul sito del gestore lineare. Il gestore aveva, quindi, deciso
(https://www.h2o-am.com/). Supponiamo ad esempio che tu avessi di ridurre questi titoli, ma la pandemia
in mano il fondo H2O adagio R (C) (140,67 il valore della quota al 4 di Covid-19 ha reso questo processo
settembre): se vai sul sito puoi vedere che l’ultimo valore della quota di così complicato e soggetto a intoppi
H2O adagio FCP R (Isin FR0010923359) è di 128,09 euro (dato al 29/10). che a fine agosto la Consob francese
A questo va aggiunto il valore della quota del fondo H2O Adagio SP R gli ha chiesto di sospendere acquisti
(Isin FR0013534898) che è di 12,04 euro. Qui il dato, nel momento in cui e vendite dei fondi H2O Allegro, H2O
andiamo in stampa, è fermo al 2/10, perché mensile. Non ti deve stupire: MultiBonds et H2O MultiStrategies.
stiamo parlando di un prodotto che contiene titoli non liquidi, quindi non Da qui la decisione di sospendere
c’è un valore di mercato a cui adeguarlo di giorno in giorno. Ad ogni modo anche gli altri fondi con problemi simili
puoi anche notare che la somma del valore di quanto hai in mano 128,09 + e di sdoppiarli tutti quanti, dividendo
12,04 = 140,13 euro è, in questo caso, in linea col valore della quota prima in due distinti portafogli i  titoli non
che venisse sospesa la quotazione dei fondi. Insomma, il tuo investimento quotati che davano problemi da quelli
risulta in continuità col suo passato. Bene, ma non per questo devi quotati che non davano problemi.
abbassare la guardia.

1387 AF 19
DETTO TRA NOI

CHE FARE?
Qui di seguito trovi i prezzi (in euro) degli
Per le quote dei fondi di tipo “SP” ti tocca attendere che siano valorizzate
altri fondi coinvolti nella “ristrutturazione”.
al meglio, e questo è un problema non da poco che dimostra quanto sia
Abbiamo preso la classe R e abbiamo
problematico investire in certi prodotti. E per la parte dei fondi che rimane
distinto tra i fondi che hanno ripreso la
aperta alle vendite e alle sottoscrizioni? Qui il nostro consiglio resta quello
piena operatività, gli FCP il cui prezzo è al
di sempre: gira alla larga. Non è che le difficoltà di questi mesi abbiano
29/10, e i fondi coi titoli illiquidi, gli SP (il
cambiato la nostra visione di questi prodotti. Le difficoltà di questi mesi
prezzo è alla data indicata). H2O Mode-
ci hanno solo confermato quello che da sempre pensiamo, ossia che tu
rato FCP 127,78, SP 12,89 al 2/10; H20
debba prediligere prodotti con una gestione non flessibile. Infatti, flessibile
Vivace FCP 28.336,66, SP 3181,45 al 30/9;
vuol dire troppo libero, quindi molto difficile da valutare. Ricorda che il
H2O Multiequities FCP 103,45, SP 17,66
principio base per noi è: se non capisco fino in fondo un investimento, non
all’8/10; H2O Multibonds FCP 295,52, SP
lo faccio e se, per caso, l’ho comprato in passato, lo vendo. Certo si tratta
84,61 al 6/10; H2O Multistrategies FCP
di una scelta tombale quando ti propongono un investimento flessibile,
107,31, SP 35,46 all’8/10; H2O Allegro
ma, come vedi, ti libera da ansie inutili e lungaggini per riavere il tuo
FCP 20.144,15, SP 9.524,2 all’8/10).
denaro.

DAI FONDI… ALL’AZIONE DEL GESTORE

H2O farà affondare Natixis?


Che impatto ha la vicenda dei fondi H2O sulla società che controlla
il 50% del gestore finito nella bufera?

I “FREDDI” NUMERI DICONO DI NO…


Oltre all’impatto su chi ha investito nei fondi H2O sospesi a fine agosto, di
cui ti parliamo a pagina 19, la bufera che ha coinvolto questi prodotti ha
delle conseguenze anche su chi ha investito in azioni Natixis, la società che
Al momento del consiglio detiene il 50% del gestore H2O. Ma quanto sono pesanti? In soli tre giorni
speculativo di luglio 2018 dopo la riammissione alle negoziazioni, tra il 13 e il 16 ottobre, le richieste di
(vedi AF nº 1280), Natixis valeva rimborso da parte di chi ha investito nei sette fondi “incriminati” ammontano a
5,89 euro. Il caso H2O, ma 429 milioni di euro – per ora non ci sono ulteriori aggiornamenti da parte della
soprattutto la (debole) reazione società su come sono andati i giorni successivi. I vertici minimizzano questo
alla crisi Covid-19 hanno, tuttavia, dato, parlando di “entità limitata” dei rimborsi. Fatto sta, però, che questa
stravolto le prospettive della uscita di capitali contribuisce a portare il patrimonio gestito in questi sette
speculazione: lo dimostra il fatto fondi a 8,3 miliardi di euro, contro i 10 di prima che scoppiasse il caso. Non è
che da inizio 2020 il titolo Natixis ha un impatto da poco, a nostro parere, per una società che in totale (contando
perso circa il 50%, contro il -5,6% anche i fondi non coinvolti nella vicenda) gestiva, lo scorso 30 giugno, capitali
del settore finanziario europeo, il per 24,4 miliardi di euro. Visto però dalla prospettiva del gruppo Natixis,
-21,5% della Borsa francese e il effettivamente l’impatto appare marginale: a quest’ultima fanno capo più di
-2% delle Borse mondiali. una ventina di società di gestione e i 24,4 miliardi gestiti da H2O sono solo
il 2,7% dei 906 miliardi di euro gestiti dal gruppo Natixis lo scorso 30 giugno
(senza contare, tra l’altro, che solo la metà di H2O fa capo a Natixis). L’impatto
sugli utili di Natixis, contando che i fondi H2O in passato sono stati piuttosto
“modaioli” e quindi mediamente cari, è un po’ più alto, ma parliamo comunque
di percentuali più che gestibili. Ciò nonostante, se avevi speculato sull’azione
La crisi derivante dal Covid-19 Natixis (2,01 euro, Isin FR0000120685), ti consigliamo comunque di vendere,
e le conseguenti restrizioni anche se in perdita (vedi a lato). E questo per due motivi.
imposte dalle autorità di controllo
hanno tolto a Natixis, almeno …MA LA PERDITA DI REPUTAZIONE SI PAGA…
per ora, una delle sue principali Prima di tutto, non è solo dalle ultime settimane che i fondi H2O creano
attrattive: il dividendo, che anche grattacapi a Natixis: te ne avevamo già parlato su AF nº 1325. Già da allora
al netto della doppia tassazione la questione verteva sulle attività “illiquide” di H2O, ma pure sui rapporti
raggiungeva livelli più che discreti. con alcuni soggetti “chiacchierati”. Il titolo Natixis aveva subìto uno

20 AF 1387
DETTO TRA NOI

scivolone sull’onda delle notizie, e pur tra qualche alto e basso non si è più
ripreso. I dubbi che le carenze nella gestione di H2O potessero ripetersi
anche in altre società di gestione del gruppo hanno raffreddato l’entusiasmo
del mercato per questo titolo: cosa che rischia di ripetersi anche oggi, dopo
il ritorno alla ribalta del “caso” H2O.

…E PURE IL COVID SI È MESSO DI MEZZO


Ma il motivo principale per cui ti consigliamo di vendere è che, al di là del Nel momento in cui leggi
caso di cronaca, gli ultimi dati di bilancio dimostrano, a nostro avviso, che questa analisi, Natixis sarà a
il gruppo non ha avuto la stessa forza di altri concorrenti nell’affrontare la ridosso della pubblicazione dei
crisi economica e finanziaria scatenata dal Covid. I primi sei mesi dell’anno dati trimestrali (previsti per il
si sono chiusi con ricavi in calo del 18% e una perdita di 261 milioni di euro, 5 novembre). Questo potrà portare
contro un utile di oltre 1 miliardo nello stesso periodo del 2019. Certo senza qualche scossone, in positivo o
contare gli elementi straordinari il gruppo sarebbe in sostanziale pareggio, e in negativo, sull’azione, ma non
certo la crisi globale non ha reso le cose facili a chi opera in questo settore. ci aspettiamo reazioni tali da
Ma è anche vero che altre società, stando ai conti pubblicati, hanno retto impattare sul consiglio.
l’impatto molto meglio di Natixis, dimostrando anche di sapersi innovare
per adattarsi alla “nuova normalità” dei mercati.

C’È CHI LO HA GESTITO MEGLIO


Il terzo trimestre si è rivelato
Prendiamo, per esempio, il colosso del settore, BlackRock.
positivo per BlackRock
Nel primo trimestre dell’anno anche questo gruppo ha dovuto affrontare
anche perché, diversamente
una “fuga” di investitori, spaventati dai crolli delle Borse. Ma alla fine
dal trimestre precedente, il gruppo
del semestre, i ricavi sono comunque aumentati del 7% e l’utile è pressoché
ha attratto nuovi capitali da
stabile a poco più di 2 miliardi (per coerenza con Natixis abbiamo
investire non solo in Etf ma anche
considerato i dati semestrali, ma anche i dati del 3º trimestre che BlackRock
in fondi comuni (più redditizi).
ha già pubblicato si sono dimostrati positivi, tanto da spingerci a modificare
Il gruppo, inoltre, potrebbe essere
al rialzo le nostre stime, vedi qui a lato e su AF nº 1385). Per questo, se dopo
protagonista di movimenti di
aver venduto Natixis vuoi continuare a puntare sul settore, puoi scegliere
concentrazione nel settore.
proprio le azioni BlackRock (599,21 USD, Isin US09247X1019). Non si tratta
più, tuttavia, di una speculazione, ma di un investimento destinato a dare i
suoi frutti con il tempo.

INVESTITORE PRATICO

I dividendi di ottobre
Nome È stato staccato il… La società lo paga il… Importo lordo Importo netto I dividendi esteri, come quelli
Abbott 14/10/2020 16/11/2020 0,36 0,23 USD indicati qui a lato, subiscono una
Accenture 09/10/2020 13/11/2020 0,88 0,55 USD doppia tassazione: prima nel
AT & T 08/10/2020 02/11/2020 0,52 0,33 USD Paese di origine (l’aliquota varia
Cisco Systems 01/10/2020 21/10/2020 0,36 0,23 USD da nazione a nazione, per gli Usa
Ericsson B 01/10/2020 07/10/2020 0,75 0,39 SEK per esempio è il 15%) e poi in
Inditex 29/10/2020 02/11/2020 0,35 0,21 EUR Italia, dove paghi il 26% su quanto
Melexis 20/10/2020 22/10/2020 1,30 0,67 EUR ti è rimasto in mano dopo la
Procter & Gamble 22/10/2020 16/11/2020 0,7907 0,50 USD
tassazione estera. L’importo netto
Schnitzer Steel 30/10/2020 16/11/2020 0,1875 0.12 USD
indicato in tabella tiene già conto
di entrambi i balzelli.
Texas Instruments 29/10/2020 16/11/2020 1,0200 0.64 USD
Unilever 29/10/2020 20/11/2020 0,4104 0.26 EUR
Verizon 08/10/2020 02/11/2020 0,6275 0,39 USD
Volkswagen 01/10/2020 05/10/2020 4,80 2,62 EUR
Volkswagen VZ 01/10/2020 05/10/2020 4,86 2,65 EUR

1387 AF 21
DETTO TRA NOI

SPECULAZIONI IN DOLLARI

Scommessa fatta: ma ora?


Come mi devo comportare con l’Etf sugli “angeli caduti”?
Ho seguito la vostra speculazione, ma al momento non sto
guadagnando. Tiziano

I “fallen angels” (in italiano Il risultato realizzato con l’investimento sull’Etf Invesco Us Hiy Fallen
“angeli caduti”) non sono altro Angels Ucits (Isin IE00BD0Q9673; 20,31 euro) – vedi a lato - dipende molto
che obbligazioni di società che dal momento in cui l’hai comprato e va, tenendo conto dei dividendi, da
sono state declassate a bond un minimo di -1,4% fino a un massimo di un +2,3%. Se si guarda sull’arco
spazzatura. In Altroconsumo temporale più lungo possibile, cioè da quando l’abbiamo consigliato la
Finanza nº 1372 ti avevamo prima volta a metà giugno su Altroconsumo Finanza nº 1372, il risultato
indicato una speculazione su è un -0,3%. Nel momento in cui tu decidi di investire su questo Etf, però,
queste obbligazioni – poi ribadita non solo punti sull’andamento dei cosiddetti “angeli caduti”, ma punti
anche in numeri successivi della anche su quello del dollaro Usa. Infatti, le obbligazioni in pancia a questo
rivista - non appena la Banca prodotto sono tutte quotate in dollari Usa, mentre il prezzo dell’Etf è
centrale Usa, la Fed, aveva in euro. Di conseguenza, le obbligazioni possono anche guadagnare,
annunciato che avrebbe comprato in dollari, ma poi se il biglietto verde perde terreno nei confronti della
anche queste obbligazioni valuta unica, il prezzo del tuo prodotto in euro ne risente – e potrebbe
all’interno del suo piano di stimolo addirittura essere in perdita, come in effetti è ad oggi per chi ha comprato
all’economia Usa. in alcune date.

COME SONO ANDATI GLI ANGELI CADUTI


Momento dell’acquisto Rendimento in euro Rendimento in dollari
Dal primo consiglio (AF nº 1372 del 23/06/20) -0,3% +4,5%
Dal massimo toccato il 14/10/20 -1,4% -1,4%
Dal minimo toccato il 31/07/20 +2,3% +1,3%
Rendimenti calcolati considerando il reinvestimento dei dividendi distribuiti

Abbiamo, allora, riportato nella tabella anche il rendimento realizzato dallo


stesso Etf quotato su altri mercati in dollari. Come puoi vedere, dal primo
consiglio, il rendimento sale dal -0,3% in euro al +4,5% in dollari: è stato
il terreno perso dal dollaro a eliminare quanto messo su dai prezzi delle
obbligazioni, portando anzi in lieve perdita l’investimento.
In dollari, insomma, i guadagni ci sono e se guardi la tabella qui sotto, dove
confrontiamo com’è andato l’Etf sui fallen angels rispetto agli Etf per puntare
sui bond ad alto rendimento in dollari Usa, puoi vedere che gli “angeli
caduti” hanno fatto meglio dei colleghi, beneficiando degli aiuti della Fed, la
Banca centrale americana, con il suo piano di acquisti.

ANGELI CADUTI E GLI ALTRI BOND AD ALTO RENDIMENTO A CONFRONTO


Le sorti dei bond ad alto
Rendimento Rendimento
rendimento sono strettamente Prodotto
in euro in dollari
legate a quelle dell’economia.
Invesco Us Hiy Fallen Angels Ucits (Isin IE00BD0Q9673; 20,31 euro) -0,3% +4,5%
Essendo obbligazioni di società
AXA WF US High Yield Bonds F C USD (Isin LU0276015533; 256,05 usd) -1% +2,9%
che si trovano in difficoltà, quando
Pimco ShTrm HY C Bd Idx Src (Isin IE00B7N3YW49; 81,13 euro) -1,2% +2,7%
l’economia cresce, il rischio
Spdr Bloomberg Barcl. 0-5Y US Hi YLd (Isin IE00B99FL386; 37,79 euro) -1,1% +2,9%
di fallimento di queste società
iShares $ High Yield Corp Bond (Isin IE00B4PY7Y77; 85,94 euro) -1,6% +2,8%
diminuisce, e i prezzi delle loro
Rendimenti calcolati considerando il reinvestimento dei dividendi distribuiti e ipotizzando l’acquisto sul primo consiglio
obbligazioni salgono (e viceversa). dato su AF 1372.

22 AF 1387
DETTO TRA NOI

GLI ANGELI CADUTI SI RIPRENDONO


130
Se nel prossimo futuro l’economia
120 riuscirà a lasciarsi alle spalle
il crollo del Pil conosciuto nei
primi 6 mesi dell’anno, i bond ad
110
alto rendimento continueranno
a crescere – la dimensione della
100 risalita dei loro prezzi dipenderà
dalla consistenza della crescita
90 economica.

80
N D J F M A M J J A S O
2019 2020
La linea sottile rappresenta Invesco Us Hiy Fallen Angels Ucits in dollari (dividendi compresi). Come vedi,
ha recuperato tutto quello che aveva perso durante la prima ondata tra marzo e aprile. La linea in grassetto
rappresenta lo stesso Etf in euro, che, invece, è ancora sotto i livelli pre-crisi a causa del dollaro.

Tutto questo è per dirti come sono andate le cose fino ad oggi. Cosa bisogna
aspettarsi per il futuro? Gli acquisti della Fed continueranno, per cui un Dopo il crollo conosciuto tra marzo
sostegno a queste obbligazioni continuerà ad esserci. Come è stata la stessa e aprile, solo con le riaperture
Fed a dire, lei non può fare tutto da sola. I bond ad alto rendimento, quindi delle attività e un temporaneo
anche gli stessi fallen angels, sono legati all’andamento dell’economia – vedi rasserenarsi della situazione L’Etf
a lato. Certo, la Fed continuerà a comprare e fornire liquidità, ma in un Invesco Us Hiy Fallen Angels Ucits
contesto di recessione prolungata e profonda questi interventi potranno ha recuperato tutto il terreno perso
solo limitare i danni, ma non salvare tutti. Tenuto conto di questo, i termini – vedi grafico.
della scommessa sono due. Primo. L’Etf inserirà nel portafoglio i bond
declassati a titoli spazzatura che saranno acquistati dalla Fed, sostenendone
il prezzo, e così anche il prezzo dell’Etf ne beneficerà. Secondo. Gli acquisti
della Fed avranno un effetto positivo sull’intero mercato dei bond ad alto
rendimento, facendo anche salire il prezzo dell’Etf. Tenendo conto che
i prezzi di Invesco Us Hiy Fallen Angels Ucits sono allineati a quelli dei
precedenti consigli, se non hai ancora speculato, lo puoi ancora acquistare
(per un massimo del 5% del tuo patrimonio). Se ce l’hai già, mantienilo.

POSTA DEL DIRETTORE SCRIVI AL DIRETTORE

@Edipo Per la parte obbligazionaria in euro preferiamo fondi e Etf perché grazie Hai bisogno del mio aiuto? Scrivimi a
ad ampi e diversificati portafogli contenenti titoli di vario genere riescono ancora direttore@altroconsumo.it o parla con
oggi ad offrire un rendimento accettabile in relazione al rischio che comportano. me al telefono il giovedì dalle 9 alle
12, chiamando lo 02/69.61.577.
@Gian Battista I libretti postali si prescrivono dopo 10 anni senza alcuna movi-
mentazione. Qui si possono ricercare i conti e i libretti dormienti: www.consap.it/
servizi-economia/fondo-rapporti-dormienti/cerca-rapporto-dormiente/. Si può chie-
dere il risveglio a rapportidormienti@consap.it.
@Vito L’interesse che le nuove tecnologie suscitano negli investitori viene spesso
sfruttato dai gestori per commercializzare anche prodotti che non necessaria-
mente investono in linea con la potenza evocativa del nome del fondo.
@Santo È da anni che pubblichiamo articoli per mettere in guardia i risparmiatori
dai rischi di piattaforme che offrono servizi di investimento in strumenti finanziari
quali CFD, Forex, opzioni, li trovi sul nostro sito usando la funzione “cerca”. Sem-
pre sul sito trovi un’apposita sezione in cui vengono segnalate le piattaforme
non in regola con le autorizzazioni www.altroconsumo.it/finanza/fiscale-e-legale/
avvisi-ai-risparmiatori.

1387 AF 23
IN BREVE

Che fare questa settimana?


Valutazioni del rischio tra il 2 e l'8 novembre.

BASSO MEDIO ALTO

Conto corrente Altroconsumo Spdr Bloomberg Barclays 0-5Y US HY Attenzione: questa settimana Barclays e
di BccforWeb (37,79 euro; Isin IE00B99FL386) Santander passano da mantieni a vendi!
È la migliore soluzione per investire Investe in bond ad alto rendimento in dollari
5.000 euro per tre mesi. I tassi sono: 1% Usa. Il rischio sta negli alti e bassi del
lordo (0,74% netto) fino a 10.000 euro dollaro Usa rispetto all’euro, ma non solo,
Mondi (1.463 pence; Isin GB00B1CRLC47)
(20.000 se il conto è cointestato); 0% oltre i sta anche nella scarsa affidabilità di chi
Realizza principalmente imballaggi di carta,
10.000 euro (20.000 se cointestato). Il bollo emette i titoli in cui questo Etf investe.
ottenuta da foreste gestite in modo sostenibile
lo paga la banca per te. Per informazioni: La diversificazione su più titoli contribuisce
e dal riciclo. È una scommessa per speculatori.
www.bccforweb.it/altroconsumo. a tenere a bada, almeno in parte, questo
Se devi aprire il conto potresti incontrare rischio. Questo prodotto stacca cedole due
temporanee difficoltà informatiche volte l’anno.
nella procedura di apertura. Ricordati di Qualcomm (123,36 dollari americani;
non superare comunque i 100.000 euro Isin US7475251036)
depositati sul conto corrente. Nordea 1 swedish short term bond Colosso dei microchip, dopo i buoni risultati
(18,54 euro; Isin LU0173785626) sono arrivate anche buone notizie. Vale una
ViviBanca Extra 18 mesi
È un prodotto che investe in bond in corone scommessa, ma solo se sei uno speculatore.
di ViviBanca
svedesi a breve termine. Il rischio sta negli Attento ai rischi: è cara e se la crescita dei
È la migliore soluzione per investire per
alti e bassi della corona svedese rispetto risultati si interrompe rischi perdite pesanti.
18 mesi. Ti dà l’1,4% lordo (1,036% netto).
Attenzione, è un conto deposito vincolato. all’euro.
Paghi il bollo. Non è possibile lo svincolo
anticipato. L’investimento minimo è di Samsung (56.600 won; Isin KR7005930003)
iShares $ Treasury Bond 3-7yr
1.000 euro. Per informazioni nº 800/183.438, È tra i primi venditori di microchip al
(121,44 dollari Usa; Isin IE00B3VWN393)
oppure: https://vivibanca.it/conto-deposito- mondo e ha chiuso bene il terzo trimestre.
Investe in titoli di Stato americano. Il rischio
viviconto. Le sue azioni sono convenienti, ma
sta nel cambio tra euro e dollaro Usa.
Scopri come investire la tua liquidità su attenzione ai rischi di una possibile
www.altroconsumo.it/finanza/risparmiare/ contrazione nella vendita di cellulari:
conti-deposito. è un investimento rischioso.
iShares € Corp. Bond BBB-BB
I consigli che trovi in questa (5,217 euro; Isin IE00BSKRK281)
pagina hanno suscitato il tuo interesse? È un Etf che investe in titoli societari in euro.
Siamo ben lieti di fornirti spunti che trovi Il rischio sta nell’affidabilità degli emittenti. Intel (44,28 dollari Usa; Isin US4581401001)
interessanti, ma non fermarti a questa Complici risultati poco entusiasmanti, ha perso
pagina. Prima di mettere mano al portafoglio terreno. Il calo in Borsa secondo noi è stato
e di investire vai a vedere all’interno Trattiamo tutte quante le informazioni che ci eccessivo e l’azione è conveniente. In questo
della rivista i dettagli di questi prodotti mandi via mail nel massimo rispetto delle norme caso il consiglio è adatto anche al buon padre
e, soprattutto, i loro rischi e i termini sulla privacy. Trovi le regole che seguiamo su: di famiglia, a patto che sia consapevole che si
del consiglio. www.altroconsumo.it/finanza/privacy. tratta pur sempre di un’azione.

©ALTROCONSUMO EDIZIONI S.R.L.


Sono riservati tutti i diritti di riproduzione, adattamento e traduzione. Ogni utilizzazione a fini commerciali è proibita. Gra- Albarracín, 21-28037 Madrid. Le analisi pubblicate da Altroconsumo Finanza sono sempre redatte in autonomia secondo
fici: (c)Thomson Reuters Datastream – Abbonamento annuale a Altroconsumo Finanza: 302,40 €. Abbonamento annuale metodologie liberamente consultabili all’indirizzo https://www.altroconsumo.it/finanza/metodologia. Le analisi non ven-
a Altroconsumo Finanza + Supplemento tecnico: 332,36 €. Per abbonarsi è sufficiente inviare una lettera a: Altroconsumo gono mai preventivamente inviate all’emittente degli strumenti finanziari oggetto di valutazione e, pertanto, non vengono
Edizioni s.r.l. – Gestione abbonamenti – Via Valassina 22 – 20159 Milano. Non esce in agosto. Non diamo consigli per- mai modificate su richiesta di quest’ultimo. La retribuzione del personale coinvolto nella produzione dell’informazione
sonali sugli investimenti. Tel. uff. abbonamenti: 02/69 61 520 da lunedì a venerdì dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle ore 14,00 finanziaria non è in alcun modo collegata all’andamento dello strumento oggetto di analisi. Tutti i consigli, azionari e
alle 17,00. Analisti mercato italiano e rispettive aree di competenza: Alberto Cascione: media, tecnologico, aziende indu- obbligazionari, se non diversamente specificato, vengono riconsiderati e, se necessario aggiornati, settimanalmente
striali, strumenti di risparmio gestito, strumenti di liquidità, mercati obbligazionari, valute; Pietro Cazzaniga: lusso, tessile, sulla rivista. Nessuno può fare previsioni sicure o garantire il successo dell’investimento. I prezzi delle azioni sono quelli
alimentare, aziende industriali, strumenti di risparmio gestito; Danilo Magno: bancario, assicurazioni, aziende industriali, di chiusura in Borsa, modalità “last” dell’ultimo giorno di quotazione della settimana precedente la data di pubblicazione,
strumenti di liquidità, strumenti di risparmio gestito; Pia Miglio: costruzioni, aziende industriali, strumenti di liquidità, stru- così come riportati da Datastream. I prezzi delle obbligazioni sono quelli “denaro” riportati dal circuito Reuters alle ore
menti di risparmio gestito, mercati obbligazionari, valute; Michela Sirtori: energia, gas, telecom, mercati obbligazionari, 9 del lunedì antecedente la data di pubblicazione, mentre i cambi sono quelli di chiusura dell’ultimo giorno di quota-
valute. Per le analisi dei mercati esteri Altroconsumo Finanza collabora con un gruppo di organizzazioni di consumatori zione della settimana precedente la data di pubblicazione. I prezzi di fondi, Sicav e Etf sono gli ultimi disponibili nella
europee con cui ha standardizzato le metodologie di analisi a cui cede, e di cui riprende, alcuni contenuti. La rete è così settimana precedente la data di pubblicazione. Qualunque scostamento da queste date viene esplicitamente segnalato
composta: Euroconsumers S.A. avenue Guillaume 13b, L-1651 Luxembourg. Test-Achats S.C. rue de Hollande 13, 1060 nella rivista. Stampa: Sumisura S.r.l.– via Como, 45 – 23887 Olgiate Molgora (LC). Reg. Trib. Milano nº 631 del 30.08.1991.
Bruxelles. Deco Proteste, Editores, Lda. Av. Eng.º Arantes e Oliveira, n.º 13, 1.º B, 1900-221 Lisboa. Ocu Ediciones S.A., C/ Direttore responsabile: Vincenzo Somma.

Altroconsumo Finanza – settimanale – Anno XXX – 6,90 € – Abb. anno 302,40 € – Altroconsumo Edizioni s.r.l. – via Valassina, 22 – 20159 Milano
Poste Italiane s.p.a. – Spedizione in a.p. – D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI
altroconsumo.it/finanza
3 Novembre 2020
altroconsumo.it/finanza

SUPPLEMENTO TECNICO

Supplemento a Altroconsumo Finanza n° 1387 del 3 Novembre – settimanale – anno XXX – Altroconsumo Edizioni s.r.l. – Via Valassina, 22 – 20159 Milano – Poste Italiane s.p.a. – Spedizione in a.p. – D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n° 46) art. 1, comma 1, LO/MI

BANCHE E ASSICURAZIONI
VALORI PER AZIONE CRITERI DI VALUTAZIONE
dell’esercizio precedente

Rendimento da dividendo
per il prossimo esercizio

Valore contabile atteso

Rapporto prezzo/valore
per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso
Dividendo lordo atteso

Dividendo lordo atteso

Rendimento atteso nel

Corporate governance
Rapporto prezzo/utile

lungo periodo (in %)


l’esercizio in corso
Utile dell’esercizio

prossimo esercizio
Utile atteso per il

Valore contabile

Giudizio globale
contabile atteso
Dividendo lordo

tangibile atteso
Utile atteso per

atteso (in %)
precedente

Rischio
atteso
NOME
DELL’AZIONE
Aegon 0.15 0.10 0.15 0.70 0.00 0.30 11.65 11.65 — 0.20 8.94 4.31 4 l COR
Ageas 0.19 3.20 1.68 5.09 6.25 4.80 58.53 55.25 5.5 0.59 8.91 9.26 7 l COR
Axa 0.73 0.00 1.10 1.51 1.40 2.30 38.60 29.60 9.9 0.36 8.89 0.00 4 l COR
Banco BPM 0.00 0.00 0.08 0.43 0.17 0.23 8.02 7.97 9.1 0.19 6.90 0.00 5 m CAR
Bank of America 0.66 0.72 0.72 2.77 1.60 2.00 30.30 22.90 14.8 0.78 6.32 3.04 4 l COR
Barclays Bank 3.00 0.00 5.00 14.40 6.00 8.00 384.00 330.00 17.8 0.28 7.45 0.00 5 m COR
BBVA 0.26 0.00 0.05 0.53 0.00 0.25 7.17 6.24 — 0.34 5.03 0.00 4 m CAR
Bca Mediolanum 0.21 0.00 0.44 0.72 0.54 0.62 3.75 3.56 10.9 1.56 8.86 0.00 6 l COR
BCP 0.00 0.00 0.00 0.02 0.01 0.02 0.36 0.36 8.2 0.22 10.03 0.00 4 m COR
BlackRock 13.20 14.52 15.50 28.50 30.00 32.00 245.60 164.00 20.0 2.44 5.49 2.42 3 l CON
BNP Paribas 0.00 0.00 2.50 6.21 4.51 4.60 92.00 85.20 6.6 0.32 9.20 0.00 5 l CON
Generali 0.50 0.00 0.80 1.70 0.91 1.02 18.48 13.91 12.6 0.62 9.71 0.00 7 l COR
ING 0.24 0.24 0.34 1.23 0.63 0.98 14.03 13.88 9.3 0.42 8.77 4.10 5 m COR
Intesa Sanpaolo 0.00 0.00 0.16 0.24 0.20 0.20 3.16 2.84 7.1 0.45 11.70 0.00 5 m COR
Mediobanca 0.00 0.50 0.53 0.69 0.79 0.85 11.50 10.47 7.7 0.53 9.41 8.21 6 m CAR
Monte Paschi 0.00 0.00 0.00 -0.94 -1.08 -0.03 6.42 6.41 — 0.16 3.77 0.00 5 n CAR
Santander 0.10 0.00 0.10 0.40 -0.50 0.20 5.84 4.25 — 0.29 7.89 0.00 2 m CAR
Société Génér. 0.00 0.00 1.10 3.05 -1.40 1.60 77.70 71.90 — 0.15 9.91 0.00 4 m CON
UBS Group 0.71 0.71 0.71 1.13 1.60 1.40 16.20 14.60 6.7 0.66 7.54 6.67 4 k CON
Unicredit 0.00 0.00 0.41 2.09 0.86 1.36 27.27 26.87 7.4 0.23 8.67 0.00 6 n COR
Unipol 0.00 0.00 0.18 0.80 0.88 0.82 10.30 8.07 3.6 0.30 7.29 0.00 4 n COR
UnipolSai 0.16 0.00 0.15 0.25 0.25 0.23 2.13 2.02 8.0 0.93 7.48 0.00 3 n COR
Zurich Insur. 20.00 0.00 20.00 27.80 20.00 25.00 256.00 232.00 15.2 1.19 7.42 0.00 6 l COR
DATI DI BORSA •  Il rapporto prezzo/valore contabile è il rapporto tra il prezzo di Borsa di un’azione e
• Il rendimento è calcolato tenendo in considerazione tutti gli elementi che contribui­ il cosiddetto valore di libro della società, ottenuto sommando capitale sociale, riserve
scono a generare redditività per l’azionista. Vengono inclusi nel calcolo sia la varia­ iscritte a bilancio e utili conseguiti, ma non distribuiti agli azionisti sotto forma di dividendi.
zione di prezzo del titolo, sia i dividendi eventualmente distribuiti. Fonte: Datastream. Poiché il valore contabile è meno soggetto, rispetto all’utile, ad andamenti congiunturali,
• La capitalizzazione è il numero di azioni in circolazione, moltiplicate per il prezzo. questo indicatore assume una particolare importanza nella valutazione di una società.
• La volatilità è l’ampiezza media (annualizzata) delle variazioni mensili del prezzo • Il rendimento atteso nel lungo periodo è il guadagno, in percentuale, che in media
di  Borsa del titolo. Per calcolarla, abbiamo utilizzato un periodo di osservazione di deriva sia dai dividendi sia dalle variazioni del prezzo dell’azione.
5 anni. • Il rendimento da dividendo, espresso in percentuale, è il rapporto tra il dividendo
• Il beta esprime quanto varia il prezzo dell’azione al variare del mercato in cui è quo­ distribuito agli azionisti e il prezzo di Borsa dell’azione.
tata; è calcolato in base ai prezzi di Borsa degli ultimi cinque anni. Se il beta è uguale a •  Il termine corporate governance indica il nostro giudizio sulle regole di governo
1 significa che l’azione tende a muoversi come la Borsa; se il beta è minore (maggiore) societario (che comprendono la partecipazione degli azionisti, le modalità di svolgi­
di 1 significa che l’azione tende a registrare oscillazioni di prezzo inferiori (superiori) mento dell’assemblea, la trasparenza nei confronti del mercato, la composizione degli
a quelle della Borsa. organi societari…). Il punteggio va da 0 (giudizio totalmente negativo) a 10 (giudizio
totalmente positivo).
CRITERI DI VALUTAZIONE • Il rischio è calcolato tenendo in considerazione diversi fattori. L’elemento di base è
•  Il rapporto prezzo/utile indica quanto viene valutato dal mercato l’utile di una socie­ la volatilità storica, cioè l’ampiezza degli “alti e bassi” registrati dal prezzo del titolo
tà. Questo multiplo esprime il tempo necessario perché la somma investita ritorni sotto (calcolata sugli ultimi cinque anni). L’indicatore tiene poi in considerazione il livello del
forma di utile nelle tasche degli investitori. Un rapporto basso può essere interpretato debito, le cause giudiziarie, il grado di specializzazione… Il punteggio va da 1 (titolo
come sintomo di scarse aspettative sulla crescita futura della società da parte degli poco rischioso) a 5 (molto rischioso).
investitori, oppure si può pensare che il titolo sia conveniente, cioè che il suo valore • Il giudizio globale è la sintesi dei diversi indicatori in base ai quali valutiamo le azio­
reale sia superiore al prezzo di mercato in quel momento. Viceversa, si può leggere ni. La scala delle valutazioni è così strutturata: azione molto conveniente (MCO),
un alto rapporto prezzo/utili sia come segnale di un titolo caro, sia come indicatore di conveniente (CON), correttamente valutata (COR), cara (CAR) e molto cara (MCA). In
elevate aspettative di crescita futura degli utili da parte del mercato. generale, e salvo giustificate eccezioni, le azioni molto convenienti e convenienti me­
•  Il rapporto prezzo/cash flow (vedi voce cash flow corrente) indica quanto viene va­ ritano un acquisto, le azioni correttamente valutate sono da mantenere, le azioni care
lutato dal mercato il flusso di cassa di una società. Esprime quindi il tempo necessario o molto care sono da vendere.
perché la somma investita ritorni sotto forma di flusso di cassa nelle tasche degli inve­
stitori. Più è piccolo il rapporto e meno tempo sarà necessario per vedersi rimborsato N.B. I dati della sezione “indici” sono calcolati sulla base dell’ultimo bilancio dispo­
l’investimento. nibile.

Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  3 Novembre 2020  25


TITOLI INDUSTRIALI
altroconsumo.it/finanza

VALORI PER AZIONE

dell’esercizio precedente

dell’esercizio precedente
per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

Valore contabile atteso


per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso


Dividendo lordo atteso

Dividendo lordo atteso

Cash-flow atteso per


l’esercizio in corso
Utile dell’esercizio
Prezzo di chiusura

Cash-flow atteso

Valore contabile
Dividendo lordo

tangibile atteso
il 30/10/2020

Utile atteso

Utile atteso
precedente

Cash-flow
NOME Prezzo minimo-massimo
DELL’AZIONE negli ultimi 365 giorni
BENI DI CONSUMO
Ad. Domínguez 3.65 EUR 3.41 - 7.76 EUR 0.00 0.00 0.07 -0.90 -0.70 0.34 0.22 0.41 1.45 4.20 4.20
adidas Group 254.60 EUR 166.52 - 315.95 EUR 0.00 1.00 3.00 10.00 4.00 7.00 15.90 7.50 10.50 37.70 31.20
BasicNet 2.88 EUR 2.88 - 5.60 EUR 0.12 0.05 0.12 0.52 0.05 0.52 0.72 0.27 0.72 2.27 2.27
Brun. Cucinelli 25.76 EUR 23.80 - 38.54 EUR 0.00 0.20 0.30 0.83 0.75 0.90 1.20 1.12 1.27 5.61 5.61
De’Longhi 27.46 EUR 11.43 - 31.54 EUR 0.45 0.35 0.35 1.09 0.54 0.57 1.59 1.04 1.07 8.38 7.73
Geox 0.47 EUR 0.47 - 1.32 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.04 -0.25 -0.04 0.32 -0.07 0.14 0.84 0.84
Inditex 21.19 EUR 20.17 - 32.15 EUR 0.35 0.66 1.00 1.17 0.45 1.04 2.07 1.44 1.92 4.58 4.52
Kimberly-Clark 132.59 USD 112.34 - 158.84 USD 4.12 4.28 4.48 6.28 6.70 7.30 8.90 9.00 9.80 -0.06 -4.25
L’Oréal 277.70 EUR 207.60 - 296.70 EUR 3.85 4.25 4.60 6.70 6.50 7.50 10.20 9.50 10.70 51.10 33.90
LVMH 402.30 EUR 287.95 - 439.05 EUR 4.80 4.80 6.00 14.25 7.50 11.00 19.37 12.70 16.00 72.70 15.30
Moncler 34.36 EUR 26.00 - 42.72 EUR 0.00 0.25 0.36 1.40 0.83 1.20 1.61 1.32 1.50 6.18 4.46
Procter&Gamble 137.10 USD 97.70 - 144.49 USD 3.03 3.20 3.35 5.13 5.50 5.90 6.31 6.70 7.10 18.20 1.70
Reckitt Benck. 6800.00 p. 5150.00 - 7960.00 p. 174.60 174.60 174.60 -392.98 304.00 311.00 -343.96 353.00 361.00 1448.00 538.00
Salv. Ferragamo 11.07 EUR 9.56 - 19.40 EUR 0.00 0.20 0.30 0.52 0.28 0.55 1.61 1.27 1.64 4.86 4.86
Sioen 22.00 EUR 14.10 - 23.40 EUR 0.00 0.21 0.46 1.39 1.02 1.58 2.53 2.35 2.94 12.08 9.87
Tod’s 18.08 EUR 18.08 - 42.66 EUR 0.00 0.00 0.30 0.20 -1.40 1.00 4.62 3.16 5.56 31.35 31.35
Unilever 48.55 EUR 40.29 - 55.05 EUR 1.64 1.64 1.75 2.15 2.10 2.30 2.87 2.80 3.10 5.10 -2.80
Van de Velde 21.85 EUR 18.38 - 30.85 EUR 0.00 0.70 0.70 1.59 1.03 1.58 2.78 2.14 2.69 9.82 9.47
Zignago Vetro 12.40 EUR 9.34 - 14.34 EUR 0.42 0.30 0.44 0.61 0.42 0.68 1.09 0.92 1.18 2.23 2.20

ALIMENTARI E BEVANDE
AB InBev 44.56 EUR 30.97 - 74.49 EUR 0.91 0.56 1.12 4.13 -0.80 2.50 6.02 2.50 4.30 33.40 -25.00
Autogrill 3.22 EUR 3.15 - 9.83 EUR 0.00 0.00 0.00 0.81 -1.44 -0.53 3.26 1.21 2.14 1.94 -1.26
Bell Food Group 232.50 CHF 221.00 - 279.50 CHF 5.50 5.60 6.00 7.97 14.00 16.00 37.76 41.00 43.90 213.60 179.10
Campari 8.96 EUR 5.54 - 9.57 EUR 0.06 0.06 0.06 0.23 0.16 0.23 0.29 0.22 0.29 2.22 1.00
Coca - Cola 48.06 USD 37.56 - 60.13 USD 1.60 1.64 1.66 2.09 1.75 2.00 2.38 2.00 2.40 4.10 0.20
Danone 47.40 EUR 46.83 - 75.18 EUR 2.10 1.50 1.75 2.98 3.00 3.50 5.11 4.55 5.20 26.20 -0.90
Diageo 2499.00 p. 2200.00 - 3281.00 p. 69.88 72.00 75.00 109.38 120.00 130.00 184.76 141.70 152.55 338.55 256.67
Ebro Foods 19.22 EUR 16.03 - 20.75 EUR 0.57 0.65 0.65 0.82 1.29 1.23 1.54 2.14 2.06 14.77 6.54
Kraft Heinz Co 30.59 USD 20.06 - 35.93 USD 1.60 1.60 1.60 2.43 2.30 2.50 3.24 3.12 3.32 40.60 11.91
Mondelez Int. 53.12 USD 41.93 - 59.68 USD 1.09 1.20 1.26 2.15 2.00 2.20 2.87 2.73 2.97 19.81 5.28
Nestlé 103.10 CHF 90.00 - 111.28 CHF 2.70 2.70 2.90 4.30 4.00 4.30 6.33 5.75 6.20 14.30 4.30

DISTRIBUZIONE
Ahold Delhaize 23.59 EUR 18.73 - 26.33 EUR 0.76 0.90 1.00 1.60 2.12 2.17 4.17 4.81 4.86 13.27 6.55
Carrefour 13.36 EUR 12.33 - 16.89 EUR 0.23 0.50 0.52 1.43 1.08 1.23 4.30 3.45 3.72 12.09 2.28
Sainsbury 201.60 p. 174.95 - 235.80 p. 3.30 10.80 11.65 5.84 15.92 17.33 67.30 61.74 63.15 333.95 316.87
Walmart 138.75 USD 104.05 - 147.68 USD 2.12 2.16 2.20 5.22 5.32 5.45 8.35 7.83 9.38 27.14 16.71

SALUTE E FARMACIA
Abbott 105.11 USD 62.82 - 111.29 USD 1.32 1.48 1.64 2.09 2.35 2.70 3.78 4.05 4.40 18.50 5.35
Alcon 52.10 CHF 38.86 - 62.38 CHF 0.00 0.10 0.15 -1.34 -1.20 0.20 1.63 1.70 3.10 36.70 19.40
Amplifon 31.21 EUR 16.32 - 32.45 EUR 0.00 0.10 0.21 0.58 0.34 0.65 1.46 1.24 1.55 3.27 -2.36
AstraZeneca 7766.00 p. 6221.00 - 9320.00 p. 218.30 218.30 218.30 80.37 161.00 198.00 284.05 365.00 402.00 705.00 19.00
Bayer 40.43 EUR 40.43 - 78.26 EUR 2.80 2.80 2.80 2.46 3.60 3.10 7.01 8.20 7.70 46.20 6.40
Diasorin 188.50 EUR 100.30 - 209.40 EUR 0.95 0.80 0.80 2.98 3.69 3.88 3.10 3.69 3.88 18.13 18.13
Eli Lilly 130.46 USD 111.25 - 169.13 USD 2.68 3.00 3.15 4.98 6.20 6.80 6.26 7.65 8.25 5.90 2.10
EssilorLuxott. 106.20 EUR 93.78 - 144.70 EUR 0.00 1.00 2.08 4.47 2.06 3.93 7.46 4.91 6.98 47.59 47.59
GlaxoSmithKline 1291.80 p. 1291.80 - 1846.00 p. 80.00 80.00 60.00 93.90 125.00 101.00 150.09 180.00 156.00 275.00 53.00
LivaNova 50.34 USD 34.22 - 85.27 USD 0.00 0.00 0.00 -2.46 0.06 0.06 -1.59 0.93 0.93 -10.21 -10.21
Medtronic 100.57 USD 72.92 - 121.30 USD 2.16 2.32 2.48 3.57 2.70 3.50 5.55 4.70 5.50 38.20 8.00
Merck 75.21 USD 66.40 - 92.04 USD 2.26 2.48 2.63 3.84 4.60 5.30 5.26 6.20 6.90 11.60 3.85
Novartis 71.49 CHF 69.96 - 95.82 CHF 2.95 3.05 3.20 3.10 3.35 3.60 5.61 5.85 6.15 19.70 7.90
Novo Nordisk B 410.55 DKK 352.00 - 465.95 DKK 8.35 9.00 10.00 16.41 18.30 19.90 18.79 20.60 22.30 26.80 26.80
Pfizer 35.48 USD 28.49 - 40.71 USD 1.44 1.52 1.60 2.92 1.90 2.05 4.00 3.00 3.15 11.80 2.15
Philips 39.88 EUR 28.97 - 45.73 EUR 0.85 0.85 0.85 1.29 1.40 1.80 2.84 3.00 3.55 14.25 4.70
Recordati 44.49 EUR 28.26 - 48.76 EUR 1.00 1.00 1.00 1.79 1.78 1.85 2.07 2.11 2.19 8.14 6.28
Roche GS 294.75 CHF 274.45 - 354.05 CHF 9.00 9.20 9.40 15.77 16.20 16.60 24.56 25.40 25.80 36.20 21.60
Sanofi 77.37 EUR 72.05 - 94.29 EUR 3.15 3.25 3.35 2.25 4.80 5.05 7.83 7.55 7.85 50.60 14.60
Teva Pharma 8.72 USD 6.69 - 13.45 USD 0.00 0.00 0.00 -0.92 0.70 1.05 0.55 2.35 2.70 13.50 -9.40
UCB 84.70 EUR 61.66 - 113.25 EUR 0.87 0.89 0.91 4.23 4.00 4.25 6.17 5.94 6.24 38.89 12.88

ENERGIA E SERVIZI ALLE COLLETTIVITÀ


A2A 1.09 EUR 1.00 - 1.90 EUR 0.08 0.06 0.06 0.13 0.13 0.13 0.31 0.31 0.30 1.06 0.86
ACEA 17.04 EUR 12.40 - 21.80 EUR 0.78 0.80 0.80 1.33 1.32 1.34 3.80 4.06 4.08 8.47 7.45
Astm 15.96 EUR 12.38 - 30.02 EUR 0.00 0.00 0.56 0.58 0.84 1.63 3.68 3.14 6.18 22.36 21.73
Atlantia 13.16 EUR 9.82 - 23.03 EUR 0.00 0.00 0.61 0.17 -1.04 0.98 5.13 3.61 4.84 8.02 -8.12
BP 196.60 p. 193.44 - 516.40 p. 32.39 23.00 18.00 15.20 -3.00 11.00 113.60 80.00 90.00 275.70 230.00
Chevron 69.50 USD 54.22 - 122.28 USD 4.76 5.16 5.16 1.55 -0.50 2.00 17.00 9.00 10.00 71.60 69.00

26 Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  3 Novembre 2020


altroconsumo.it/finanza
TITOLI INDUSTRIALI
INDICI DATI DI BORSA CRITERI DI VALUTAZIONE

Rendimento da dividendo
Capitalizzazione di Borsa
Rendimento ultimi 5 anni
EBITDA/fatturato (in %)

Rapporto prezzo/valore

Corporate governance
Rapporto prezzo/cash
Rapporto prezzo/utile
ultimi sei mesi (in %)
ultimi tre mesi (in %)

(in miliardi di euro)


(annualizzato, in %)

Rendimento atteso
ultimo anno (in %)

nel lungo periodo

Giudizio globale
contabile atteso
Volatilità (in %)
Gearing (in %)

Rendimento

Rendimento

Rendimento

flow atteso
ROE (in %)

Rischio
atteso

atteso
NOME

Beta
DELL’AZIONE
BENI DI CONSUMO
-1.6 -12.3 -12.9 -15.3 -14.7 -51.7 -1.9 0.034 32.6 0.63 — 8.9 0.87 4.86 0.00 3 l CAR Ad. Domínguez
12.9 29.8 -16.7 8.4 22.2 -8.2 26.9 51.026 24.4 0.81 63.7 33.9 6.75 4.52 0.39 5 k CAR adidas Group
— — — -21.1 -14.5 -37.9 -4.1 0.176 31.1 1.02 57.6 10.7 1.27 6.28 1.74 5 k COR BasicNet
— — — 5.4 -12.3 -7.9 10.1 1.752 25.9 0.52 34.3 23.0 4.59 4.54 0.78 6 k CAR Brun. Cucinelli
— — — 5.6 66.5 65.5 6.6 4.127 31.3 0.81 50.9 26.4 3.28 3.95 1.27 6 k CAR De’Longhi
— — — -29.5 -35.9 -62.1 -34.7 0.122 39.2 1.20 — — 0.56 5.81 0.00 6 k CAR Geox
20.9 28.9 -40.0 -5.5 -7.7 -23.7 -7.2 66.042 22.8 0.99 47.1 14.7 4.63 6.03 3.11 5 l CAR Inditex
21.2 — 3765.5 -11.0 -8.6 -2.4 4.2 38.820 16.7 0.50 19.8 14.7 — 5.88 3.23 5 k COR Kimberly-Clark
22.0 15.7 -11.1 -2.4 6.1 7.0 12.7 155.312 13.2 0.59 42.7 29.2 5.43 5.30 1.53 5 l CAR L’Oréal
26.0 21.0 20.1 7.6 14.9 5.9 21.1 203.064 19.9 1.04 53.6 31.7 5.53 5.24 1.19 4 l CAR LVMH
— — — 3.6 0.2 -0.9 19.5 8.877 25.1 0.61 41.4 26.0 5.56 4.91 0.73 6 l CAR Moncler
26.4 27.4 39.5 6.2 10.7 7.4 14.6 293.022 14.5 0.42 24.9 20.5 7.53 5.50 2.33 5 k CAR Procter&Gamble
-12.5 -29.7 113.2 -11.8 -0.2 11.1 -0.8 53.704 18.6 0.43 22.4 19.3 4.70 6.63 2.57 6 l COR Reckitt Benck.
— — — -6.3 -2.0 -33.8 -13.6 1.869 26.5 0.62 39.5 8.7 2.28 5.81 1.81 6 k COR Salv. Ferragamo
13.1 16.0 55.3 26.4 14.9 1.9 5.7 0.435 25.8 0.50 21.6 9.4 1.82 6.40 0.95 4 l COR Sioen
— — — -25.4 -35.3 -57.5 -23.3 0.598 27.6 0.47 — 5.7 0.58 4.42 0.00 5 k CAR Tod’s
19.5 46.3 176.2 -2.9 9.3 -4.5 6.8 70.918 16.0 0.65 23.1 17.3 9.52 6.40 3.38 6 k CAR Unilever
— — — 15.7 -2.3 -9.6 -15.3 0.291 26.3 0.61 21.2 10.2 2.23 6.13 3.20 5 l COR Van de Velde
— — — -10.7 13.2 24.6 20.2 1.091 22.6 0.56 29.5 13.5 5.56 6.51 2.42 6 k COR Zignago Vetro

ALIMENTARI E BEVANDE
39.3 7.2 150.5 -8.0 7.2 -37.6 -14.5 75.451 29.4 1.53 — 17.8 1.33 6.19 1.26 4 l COR AB InBev
— — — -24.9 -31.8 -63.3 -16.5 0.819 33.6 1.12 — 2.7 1.66 3.50 0.00 6 l CAR Autogrill
7.0 3.9 52.4 -1.0 -4.3 -9.9 2.0 1.369 17.1 0.40 16.6 5.7 1.09 4.56 2.41 6 k COR Bell Food Group
— — — 5.3 26.8 10.8 19.1 10.408 22.1 0.61 56.3 41.5 4.04 4.43 0.61 4 k COR Campari
29.5 37.9 103.8 2.9 0.2 -12.1 4.9 177.223 15.1 0.70 27.5 24.0 11.72 6.26 3.41 5 k COR Coca - Cola
17.6 15.6 112.0 -16.9 -22.5 -34.4 -2.9 32.546 16.3 0.67 15.8 10.4 1.81 6.03 3.16 3 l CAR Danone
33.8 37.9 156.9 -10.9 -11.0 -22.6 3.7 64.876 15.8 0.84 20.8 17.6 7.38 7.08 2.88 6 k COR Diageo
11.4 6.8 33.5 1.1 0.7 4.6 4.8 2.957 13.7 0.40 14.9 9.0 1.30 6.54 3.38 5 l COR Ebro Foods
23.9 5.7 52.1 -8.9 -2.8 8.5 -14.3 32.106 32.6 0.85 13.3 9.8 0.75 7.25 5.23 4 m COR Kraft Heinz Co
18.9 11.4 62.6 -3.0 -1.8 -0.4 3.8 65.136 17.0 0.65 26.6 19.5 2.68 5.58 2.26 3 l CAR Mondelez Int.
20.6 20.3 70.3 -5.5 0.2 3.2 9.9 278.211 11.9 0.71 25.8 17.9 7.21 5.11 2.62 5 k COR Nestlé

DISTRIBUZIONE
6.7 12.8 22.1 -1.9 8.5 9.1 8.7 25.966 19.3 0.40 11.1 4.9 1.78 6.99 3.82 6 l CON Ahold Delhaize
3.2 -6.4 34.6 0.5 0.6 -12.0 -12.4 10.923 20.9 0.56 12.4 3.9 1.11 5.94 3.74 5 l COR Carrefour
4.1 2.6 0.5 7.0 -1.9 -4.4 -6.2 4.977 25.4 0.51 12.7 3.3 0.60 8.79 5.36 7 l COR Sainsbury
6.3 9.2 63.2 8.4 8.3 14.2 21.0 337.540 17.7 0.40 26.1 17.7 5.11 4.78 1.56 7 k COR Walmart

SALUTE E FARMACIA
23.7 11.9 41.5 5.2 8.1 21.3 19.7 159.763 20.1 0.78 44.7 26.0 5.68 5.28 1.41 6 l COR Abbott
16.9 -3.4 13.8 -5.0 1.3 -7.4 — 23.994 27.0 0.80 — 30.6 1.42 3.15 0.19 7 l COR Alcon
— — — 12.4 49.3 35.7 35.2 7.066 29.4 0.82 91.8 25.2 9.54 4.43 0.32 5 l CAR Amplifon
27.4 10.2 83.5 -10.2 -9.3 1.1 12.5 113.130 21.3 0.62 48.2 21.3 11.02 6.06 2.81 6 l CAR AstraZeneca
19.9 5.4 80.2 -29.3 -32.8 -37.1 -16.8 39.719 28.2 1.12 11.2 4.9 0.88 7.54 6.93 5 m COR Bayer
— — — 12.5 22.1 87.9 37.9 10.546 28.0 0.37 51.1 51.1 10.40 3.96 0.42 6 k CAR Diasorin
27.8 177.9 477.2 -13.2 -19.9 12.8 11.3
107.122 19.3 0.36 21.0 17.1 22.11 5.36 2.30 4 l COR Eli Lilly
— — — -7.9 -5.7 -21.4 -1.3 46.578 20.2 0.93 51.6 21.6 2.23 5.42 0.94 7 k CAR EssilorLuxott.
30.0 40.7 140.6 -14.2 -23.3 -27.0 -0.8 71.948 17.3 0.65 10.3 7.2 4.70 7.43 6.19 7 l COR GlaxoSmithKline
— — — 3.0 -10.9 -33.4 -6.4 2.103 36.7 1.17 877.0
54.4 — 3.70 0.00 4 l CAR LivaNova
25.8 9.4 40.6 6.2 -1.9 -9.5 7.6 116.056 18.3 0.80 37.2 21.4 2.63 6.38 2.31 6 l CON Medtronic
32.6 38.0 61.1 -2.9 -9.5 -14.2 8.7 163.304 16.7 0.58 16.4 12.1 6.48 6.13 3.30 4 l COR Merck
30.6 14.7 33.5 -5.7 -13.9 -11.9 1.8 165.195 15.8 1.05 21.3 12.2 3.63 6.52 4.27 7 l CON Novartis
47.7 67.6 -19.1 -1.9 -4.5 13.3 5.4 99.954 19.9 0.94 22.4 19.9 15.32 5.40 2.19 4 m COR Novo Nordisk B
45.1 25.8 66.7 -7.3 -11.3 -8.4 3.7 169.256 19.8 0.61 18.7 11.8 3.01 6.06 4.28 5 l COR Pfizer
15.6 9.9 33.9 -10.4 2.4 4.8 13.0 36.333 21.4 1.10 28.5 13.3 2.80 5.79 2.13 5 l CAR Philips
— — — -2.6 13.5 19.9 17.5 9.304 20.4 0.36 25.0 21.1 5.47 5.43 2.25 6 k COR Recordati
39.9 54.0 8.9 -7.6 -13.0 5.6 5.7 193.960 14.5 0.80 18.2 11.6 8.14 5.41 3.12 5 l COR Roche GS
27.1 5.1 27.7 -12.6 -10.2 -5.7 0.5 97.404 16.4 0.51 16.1 10.2 1.53 6.59 4.20 6 l CON Sanofi
7.6 -7.2 163.1 -23.6 -23.7 1.7 -30.9 8.201 57.2 1.16 12.5 3.7 0.65 3.96 0.00 5 m COR Teva Pharma
29.4 13.5 11.5 -24.9 2.5 17.8 2.7 16.475 21.4 0.38 21.2 14.3 2.18 4.77 1.05 4 m CAR UCB

ENERGIA E SERVIZI ALLE COLLETTIVITÀ


— — — -8.7 -6.6 -33.7 1.6 3.415 25.7 1.01 8.4 3.5 1.03 7.55 5.50 5 m COR A2A
— — — -0.4 16.8 2.2 10.2 3.629 29.2 0.94 12.9 4.2 2.01 6.89 4.69 5 m COR ACEA
— — — -8.5 -10.3 -42.1 8.1 2.243 36.5 1.22 19.0 5.1 0.71 6.16 0.00 7 n COR Astm
— — — -4.7 -11.4 -40.1 -9.2 10.867 34.9 1.17 — 3.6 1.64 7.30 0.00 5 n COR Atlantia
— — — -29.4 -37.0 -59.5 -10.8 44.229 23.8 1.04 — 2.5 0.71 13.35 11.70 5 l COR BP
— — — -17.2 -26.9 -40.0 -2.2 114.857 25.5 1.21 — 7.7 0.97 9.72 7.42 5 k CON Chevron

Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  3 Novembre 2020  27


TITOLI INDUSTRIALI
altroconsumo.it/finanza

VALORI PER AZIONE

dell’esercizio precedente

dell’esercizio precedente
per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

Valore contabile atteso


per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso


Dividendo lordo atteso

Dividendo lordo atteso

Cash-flow atteso per


l’esercizio in corso
Utile dell’esercizio
Prezzo di chiusura

Cash-flow atteso

Valore contabile
Dividendo lordo

tangibile atteso
il 30/10/2020

Utile atteso

Utile atteso
precedente

Cash-flow
NOME Prezzo minimo-massimo
DELL’AZIONE negli ultimi 365 giorni
EDP 4.23 EUR 3.00 - 4.81 EUR 0.13 0.14 0.14 0.14 0.18 0.19 0.42 0.46 0.45 1.95 1.48
EDP Renováveis 16.32 EUR 8.89 - 17.30 EUR 0.06 0.06 0.07 0.54 0.36 0.28 1.06 0.86 0.72 8.19 6.89
Enagas 18.53 EUR 16.00 - 26.04 EUR 1.60 1.68 1.70 1.61 1.71 1.71 2.86 3.14 2.63 10.29 9.50
Endesa 23.01 EUR 15.50 - 26.12 EUR 1.48 1.60 0.80 1.31 1.27 1.10 2.82 2.59 2.71 5.47 4.98
Enel 6.83 EUR 5.23 - 8.57 EUR 0.33 0.28 0.28 0.21 0.34 0.39 1.17 1.15 1.20 2.74 1.35
Engie 10.39 EUR 8.70 - 16.65 EUR 0.00 0.50 0.60 1.11 0.70 0.80 1.88 2.32 2.32 13.92 6.18
ENI 6.01 EUR 5.89 - 14.32 EUR 0.86 0.36 0.37 0.04 -2.26 -0.11 3.04 1.38 2.62 9.90 9.40
Exxon Mobil 32.62 USD 31.45 - 73.09 USD 3.43 3.48 2.00 3.36 -1.00 1.20 8.00 2.00 4.00 36.20 36.20
Iberdrola 10.13 EUR 7.97 - 11.27 EUR 0.00 0.00 0.00 0.51 0.59 0.60 1.10 1.15 1.16 7.00 5.80
Iren 1.95 EUR 1.77 - 3.11 EUR 0.10 0.10 0.10 0.18 0.17 0.19 0.54 0.55 0.57 1.79 1.69
Italgas 4.96 EUR 4.11 - 6.29 EUR 0.26 0.26 0.27 0.43 0.42 0.43 0.91 0.95 0.95 1.90 1.90
National Grid 919.00 p. 799.70 - 1067.40 p. 45.00 46.00 48.00 56.00 55.00 57.00 103.64 104.08 107.52 579.22 397.17
Naturgy 15.95 EUR 14.38 - 24.61 EUR 1.37 1.44 1.25 1.42 1.13 1.25 2.72 2.59 2.70 10.12 6.90
R.Dutch Shell A 10.88 EUR 10.07 - 27.36 EUR 1.68 0.57 0.80 1.79 -0.70 1.00 5.00 2.50 3.00 17.20 15.00
Repsol 5.34 EUR 5.23 - 14.22 EUR 0.00 0.00 0.90 1.18 -1.50 0.50 2.80 1.30 1.80 15.00 13.70
Saipem 1.51 EUR 1.36 - 4.50 EUR 0.01 0.00 0.00 0.01 -0.99 -0.22 0.70 0.38 0.58 3.10 2.40
Snam 4.19 EUR 3.18 - 5.10 EUR 0.24 0.20 0.22 0.33 0.31 0.31 0.56 0.54 0.54 1.80 1.80
Tenaris 4.07 EUR 3.83 - 10.51 EUR 0.12 0.00 0.00 0.60 0.55 0.56 0.10 0.05 0.05 9.82 7.73
Terna 5.80 EUR 4.71 - 6.79 EUR 0.25 0.25 0.25 0.38 0.38 0.40 0.67 0.68 0.70 1.96 1.86
Total 25.82 EUR 21.80 - 50.44 EUR 2.68 2.68 2.00 3.80 -1.00 2.20 9.50 5.00 7.70 29.80 18.30
Veolia Envir. 15.99 EUR 15.85 - 28.90 EUR 0.50 0.50 0.55 1.13 0.40 0.60 4.00 3.20 3.36 10.13 0.65

CHIMICA
Air Liquide 125.50 EUR 99.22 - 142.75 EUR 2.70 2.70 2.90 4.76 4.80 5.20 9.11 9.30 9.90 39.35 9.75
BASF 47.24 EUR 38.30 - 71.37 EUR 3.30 2.60 2.90 2.70 -1.10 2.50 7.00 5.80 6.70 38.20 29.35
Solvay 69.70 EUR 56.80 - 105.50 EUR 2.63 2.63 2.72 1.15 4.90 6.30 19.62 14.59 15.98 76.51 48.82
Umicore 33.04 EUR 29.76 - 47.49 EUR 0.26 0.26 0.53 1.20 1.00 1.50 2.21 2.33 2.68 10.88 10.30

SETTORE AUTOMOBILISTICO
BMW 58.61 EUR 38.50 - 75.86 EUR 2.50 1.40 2.00 7.47 4.00 6.50 16.41 13.26 15.91 91.31 90.73
Brembo 8.92 EUR 5.91 - 11.48 EUR 0.00 0.10 0.16 0.71 0.32 0.54 1.31 0.92 1.14 4.29 4.29
CNH Industrial 6.66 EUR 4.80 - 10.44 EUR 0.00 0.07 0.12 0.95 0.32 0.44 1.98 1.04 1.29 6.12 6.12
Daimler 44.36 EUR 22.09 - 53.80 EUR 0.90 0.50 1.50 2.22 1.30 4.50 8.39 9.25 11.98 54.55 53.41
FCA 10.54 EUR 5.81 - 14.68 EUR 0.00 0.00 1.86 2.73 -0.58 1.63 4.20 1.94 5.33 12.73 5.13
Ferrari 153.15 EUR 115.90 - 167.60 EUR 1.13 0.93 1.17 3.73 2.69 3.90 5.59 4.97 6.59 24.93 21.25
Michelin 92.64 EUR 70.98 - 116.95 EUR 2.00 2.20 2.60 9.75 4.50 8.00 19.52 14.58 18.37 73.84 61.23
Peugeot 15.43 EUR 9.56 - 24.41 EUR 0.00 0.50 0.70 3.58 1.60 2.30 7.29 5.52 6.32 22.92 18.10
Piaggio 2.34 EUR 1.43 - 3.09 EUR 0.11 0.09 0.09 0.20 0.11 0.11 0.55 0.30 0.31 1.35 0.11
Pirelli 3.58 EUR 3.06 - 5.53 EUR 0.00 0.05 0.11 0.46 0.12 0.26 0.93 0.51 0.71 4.89 3.06
Renault 21.26 EUR 14.55 - 47.45 EUR 0.00 0.00 0.60 -0.52 -24.00 3.00 13.20 -8.72 15.62 96.37 89.89
Tesla 388.04 USD 62.66 - 498.32 USD 0.00 0.00 0.80 -0.85 1.00 2.50 1.14 3.56 5.69 17.60 17.39
Volkswagen 133.40 EUR 101.00 - 182.80 EUR 4.80 3.00 4.00 26.63 7.00 18.00 57.52 40.91 53.91 218.06 171.69
Volkswagen VZ 124.98 EUR 86.40 - 185.18 EUR 4.86 3.06 4.06 26.63 7.00 18.00 57.52 40.91 53.91 218.06 171.69

SIDERURGIA, MINERALI NON FERROSI, MINIERE


Acerinox 6.80 EUR 5.82 - 10.10 EUR 0.45 0.45 0.45 0.49 0.60 0.76 1.14 1.24 1.41 7.88 8.65
ArcelorMittal 11.65 EUR 6.46 - 16.66 EUR 0.00 0.05 0.10 0.00 -2.20 1.00 3.30 2.00 5.00 36.30 31.00
Rio Tinto 4357.00 p. 2968.00 - 5135.00 p. 350.61 200.00 200.00 383.30 380.00 370.00 713.00 720.00 710.00 2070.00 2030.00
Schnitzer Steel 21.00 USD 11.21 - 22.38 USD 0.75 0.75 0.75 -0.15 0.40 1.00 2.00 3.00 3.00 24.10 15.60

COSTRUZIONI E IMMOBILI
Acciona 86.70 EUR 79.15 - 125.50 EUR 1.93 3.85 3.85 6.40 6.90 7.50 15.63 16.33 17.11 61.65 58.18
ACS 20.40 EUR 10.77 - 34.50 EUR 0.00 0.00 0.00 3.06 0.86 1.23 5.53 3.13 3.55 17.87 8.09
Atenor 51.40 EUR 51.40 - 74.61 EUR 1.55 1.70 1.78 6.79 6.75 7.00 6.98 6.95 7.10 34.73 32.71
Buzzi Unicem 18.58 EUR 13.52 - 23.55 EUR 0.15 0.15 0.15 1.88 1.99 2.07 3.08 3.19 3.27 25.17 21.61
Covivio 51.10 EUR 40.00 - 111.60 EUR 4.80 4.80 4.80 9.01 4.71 5.54 9.22 4.96 5.80 10.29 10.29
MDC Holdings 43.52 USD 16.67 - 51.78 USD 1.18 1.32 1.32 3.80 4.00 4.20 4.10 4.30 4.50 31.20 31.20
Sacyr 1.46 EUR 1.10 - 2.76 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.36 -0.03 0.09 -0.36 -0.03 0.47 1.53 1.23
Saint - Gobain 33.50 EUR 17.94 - 38.73 EUR 0.00 1.00 1.24 2.59 3.96 2.84 6.60 7.96 6.85 38.73 20.25
Webuild 0.92 EUR 0.69 - 1.85 EUR 0.03 0.01 0.02 0.01 0.09 0.10 0.31 0.29 0.29 0.89 0.89

INDUSTRIE E SERVIZI VARI


Abengoa 0.02 EUR 0.01 - 0.02 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.02 0.00 0.00 0.00 0.03 0.03 -0.26 -0.26
Adecco 45.00 CHF 31.50 - 62.84 CHF 2.50 2.50 2.50 3.88 4.52 4.63 4.84 5.45 5.57 25.23 4.89
Agfa - Gevaert 3.26 EUR 2.99 - 4.86 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.32 -0.25 0.17 0.44 0.13 0.55 4.28 2.63
Airbus 62.59 EUR 49.07 - 139.00 EUR 0.00 0.00 1.00 5.46 -2.00 3.00 9.22 1.70 6.83 3.87 -12.74
Beghelli 0.16 EUR 0.15 - 0.25 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.01 -0.01 0.00 0.04 0.05 0.06 0.49 0.49
Bouygues 28.15 EUR 23.16 - 41.20 EUR 1.70 1.00 1.50 3.18 1.70 2.50 8.59 6.30 8.00 26.60 9.70
bpost 7.61 EUR 5.50 - 11.57 EUR 0.43 0.00 0.25 0.77 0.60 0.70 2.01 1.85 1.95 4.01 0.49
CIR (ex Cofide) 0.37 EUR 0.37 - 0.60 EUR 0.00 0.00 0.00 0.01 0.00 0.00 0.31 0.30 0.00 1.44 1.44

28 Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  3 Novembre 2020


altroconsumo.it/finanza
TITOLI INDUSTRIALI
INDICI DATI DI BORSA CRITERI DI VALUTAZIONE

Rendimento da dividendo
Capitalizzazione di Borsa
Rendimento ultimi 5 anni
EBITDA/fatturato (in %)

Rapporto prezzo/valore

Corporate governance
Rapporto prezzo/cash
Rapporto prezzo/utile
ultimi sei mesi (in %)
ultimi tre mesi (in %)

(in miliardi di euro)


(annualizzato, in %)

Rendimento atteso
ultimo anno (in %)

nel lungo periodo

Giudizio globale
contabile atteso
Volatilità (in %)
Gearing (in %)

Rendimento

Rendimento

Rendimento

flow atteso
ROE (in %)

Rischio
atteso

atteso
NOME

Beta
DELL’AZIONE
21.7 6.3 110.4 -1.4 18.0 25.4 11.3 16.775 21.4 1.12 23.2 9.1 2.16 6.66 3.23 5 l COR EDP
87.1 4.9 38.0 17.8 45.7 66.6 20.7 14.236 18.2 0.66 45.0 19.0 1.99 4.56 0.40 7 l COR EDP Renováveis
69.2 18.1 151.6 -13.5 -9.8 -6.5 -3.0 4.855 22.3 0.78 10.8 5.9 1.80 9.82 9.07 5 l COR Enagas
18.0 18.8 75.2 -4.0 16.9 0.3 8.2 24.362 17.1 0.75 18.1 8.9 4.21 6.45 6.95 6 l COR Endesa
— — — -11.7 11.8 3.1 15.1 69.438 19.6 0.75 20.1 5.9 2.49 6.64 4.10 5 l COR Enel
12.6 8.1 68.1 -4.3 4.9 -30.0 -3.6 25.303 28.3 1.31 14.8 4.5 0.75 7.49 4.81 7 l CON Engie
— — — -21.8 -26.3 -53.1 -11.5 21.841 22.8 0.76 — 4.4 0.61 8.33 5.99 5 l COR ENI
— — — -19.6 -31.4 -50.9 -14.1 118.406 26.5 1.17 — 16.3 0.90 8.76 10.67 7 l COR Exxon Mobil
25.9 10.4 77.5 -7.3 13.3 15.5 14.4 64.326 17.6 0.64 17.3 8.8 1.45 6.33 0.00 3 l COR Iberdrola
— — — -8.1 -9.8 -26.0 9.1 2.537 26.5 0.86 11.5 3.5 1.09 7.22 4.87 5 l COR Iren
— — — -9.1 2.3 -9.6 — 4.013 21.7 0.74 11.8 5.2 2.61 7.43 5.16 4 l COR Italgas
29.9 10.6 137.0 3.0 -1.9 3.0 0.3 35.912 17.6 0.57 16.7 8.8 1.59 9.36 5.01 5 l COR National Grid
16.4 12.1 97.4 1.0 0.6 -29.2 0.6 15.465 22.5 0.97 14.1 6.2 1.58 9.47 9.03 5 l COR Naturgy
— — — -15.5 -28.2 -57.4 -8.9 44.621 23.3 0.67 — 4.4 0.63 10.06 5.24 5 m COR R.Dutch Shell A
— — — -21.3 -32.2 -61.1 -8.4 8.685 24.5 0.99 — 4.1 0.36 17.20 0.00 4 l CON Repsol
— — — -17.7 -35.3 -63.2 -32.4 1.527 49.9 1.40 — 4.0 0.49 4.10 0.00 5 n COR Saipem
— — — -5.9 5.9 -4.1 6.9 14.082 16.7 0.51 13.5 7.8 2.33 7.31 4.77 6 l COR Snam
— — — -19.5 -36.3 -56.0 -16.6 4.805 34.8 1.06 7.4 81.1 0.41 3.50 0.00 4 m CAR Tenaris
— — — -7.1 4.2 2.0 9.2 11.658 15.0 0.43 15.3 8.5 2.96 6.58 4.30 5 l COR Terna
— — — -17.2 -18.0 -41.6 -4.8 68.504 19.3 0.77 — 5.2 0.87 9.86 10.38 4 l COR Total
12.0 10.5 150.9 -18.2 -15.8 -29.2 -1.8 9.071 22.8 0.90 40.0 5.0 1.58 6.15 3.13 6 l COR Veolia Envir.

CHIMICA
26.0 12.8 68.7 -10.2 10.6 9.6 8.3 59.435 15.9 0.70 26.1 13.5 3.19 5.63 2.15 4 k COR Air Liquide
13.4 6.4 40.6 -1.6 7.7 -26.8 -4.7 43.389 24.5 1.27 — 8.1 1.24 7.82 5.50 5 l COR BASF
15.4 8.9 34.5 5.4 0.0 -27.7 -3.8 7.380 27.2 0.90 14.2 4.8 0.91 7.76 3.77 5 l COR Solvay
— — — -24.0 -15.8 -9.2 12.9 8.141 30.2 0.72 33.0 14.2 3.04 7.05 0.79 5 k CON Umicore

SETTORE AUTOMOBILISTICO
12.9 8.3 -29.3 3.4 14.6 -10.7 -4.6 35.283 29.0 1.42 14.7 4.4 0.64 5.21 2.39 4 l COR BMW
— — — 19.3 14.9 -6.6 3.6 2.979 31.2 1.11 27.9 9.7 2.08 4.03 1.12 4 l CAR Brembo
— — — 8.9 16.6 -31.7 2.9 9.087 33.9 1.22 20.8 6.4 1.09 4.88 1.05 6 m COR CNH Industrial
6.9 3.9 -17.5 13.5 45.7 -14.3 -6.4 47.458 32.6 1.65 34.1 4.8 0.81 5.16 1.13 6 l COR Daimler
— — — 19.9 31.5 -18.1 6.8 16.333 44.9 1.55 — 5.4 0.83 3.50 0.00 6 n CAR FCA
— — — 0.2 6.8 8.4 — 28.780 23.5 0.66 57.0 30.8 6.14 3.94 0.61 6 k CAR Ferrari
18.4 13.2 39.2 2.3 6.3 -12.6 3.4 16.549 21.9 1.08 20.6 6.4 1.25 4.81 2.37 5 l COR Michelin
11.2 16.8 -36.3 9.5 18.0 -40.8 0.9 13.807 35.6 1.57 9.6 2.8 0.67 5.71 3.24 5 l COR Peugeot
— — — 1.0 12.0 -13.7 4.0 0.838 30.8 1.15 21.7 7.8 1.73 5.12 3.85 4 k COR Piaggio
— — — 3.1 0.7 -31.0 — 3.580 31.6 1.11 29.1 7.0 0.73 5.02 1.40 5 m COR Pirelli
10.6 -0.4 -4.9 -2.3 17.4 -55.2 -21.6 6.287 38.2 1.69 — — 0.22 4.79 0.00 5 m COR Renault
8.5 -11.4 88.2 32.1 133.3 488.2 54.8 310.408 56.8 1.55 388.0
109.0 22.05 3.83 0.00 7 m CAR Tesla
12.9 12.2 -19.2 -1.2 1.0 -20.2 3.1 39.365 26.6 1.29 19.1 3.3 0.61 4.96 2.25 3 m COR Volkswagen
12.9 12.2 -19.2 -0.4 1.4 -25.8 4.9 25.772 33.6 1.57 17.9 3.1 0.57 5.09 2.45 3 m COR Volkswagen VZ

SIDERURGIA, MINERALI NON FERROSI, MINIERE


— — — -7.5 -1.8 -19.0 -4.1 1.840 31.1 1.04 11.3 5.5 0.86 8.18 6.62 7 m COR Acerinox
13.5 13.7 23.1 27.2 16.5 -15.0 0.0 12.848 46.8 1.58 — 5.8 0.32 4.06 0.43 4 m COR ArcelorMittal
— — — -4.1 16.9 10.6 15.8 60.297 27.0 0.91 11.5 6.1 2.10 8.03 4.59 5 l CAR Rio Tinto
8.2 18.2 15.3 17.6 30.8 -2.6 7.3 0.485 41.7 1.18 52.5 7.0 0.87 5.61 3.57 4 m COR Schnitzer Steel

COSTRUZIONI E IMMOBILI
15.5 7.0 131.2 -9.0 -2.4 -4.5 5.5 4.756 24.3 0.87 12.6 5.3 1.41 6.73 4.44 5 m CAR Acciona
6.2 20.8 0.0 1.6 -4.3 -39.6 -3.3 6.338 33.0 1.61 23.7 6.5 1.14 9.83 0.00 4 m COR ACS
— — — -10.5 -21.6 -26.8 7.7 0.362 18.8 0.46 7.6 7.4 1.48 7.64 3.31 6 l CON Atenor
— — — -4.8 4.8 -15.1 4.5 3.072 25.8 1.01 9.3 5.8 0.74 3.78 0.81 4 l CAR Buzzi Unicem
— — — -15.8 -10.6 -45.3 -4.6 4.828 33.3 1.39 10.9 10.3 4.97 9.02 9.39 5 l COR Covivio
9.9 13.6 38.6 -2.8 42.7 -1.3 18.6 2.369 37.2 1.26 10.9 10.1 1.39 5.97 3.03 3 m COR MDC Holdings
12.2 13.1 268.4 -26.5 -14.4 -41.4 -6.0 0.867 43.2 1.89 — — 0.96 7.38 0.00 5 l COR Sacyr
9.4 2.4 46.7 3.9 38.4 -9.9 -0.1 18.247 27.7 1.36 8.5 4.2 0.86 5.79 2.99 3 l CAR Saint - Gobain
— — — -20.9 -30.3 -48.4 -23.5 0.821 36.0 1.01 9.7 3.2 1.03 4.51 1.09 4 m CAR Webuild

INDUSTRIE E SERVIZI VARI


13.6 — — 0.0 8.8 -20.7 -56.9 0.032 111.6 0.83 13.3 0.8 — 3.50 0.00 3 n MCA Abengoa
— — — 4.1 5.3 -15.9 -5.0 6.875 26.5 1.52 10.0 8.3 1.78 7.45 5.56 7 l COR Adecco
— — — -5.5 -9.8 -20.3 -3.4 0.560 37.6 0.56 — 25.1 0.76 4.62 0.00 7 m COR Agfa - Gevaert
5.6 71.0 -209.2 -1.2 8.1 -51.6 1.3 49.075 36.9 1.32 — 36.8 16.17 4.74 0.00 5 l COR Airbus
— — — -1.8 -8.1 -32.5 -17.1 0.032 23.8 0.64 — 2.9 0.33 3.20 0.00 5 m MCA Beghelli
9.6 9.8 32.5 -3.0 5.4 -22.0 0.7 10.715 24.4 1.16 16.6 4.5 1.06 7.00 3.55 4 l COR Bouygues
14.0 22.6 114.2 37.5 19.3 -23.5 -15.1 1.522 40.4 0.77 12.7 4.1 1.90 6.36 0.00 5 l COR bpost
— — — -2.1 -7.8 -16.8 -1.2 0.473 31.5 0.82 528.6 1.2 0.26 3.20 0.00 6 l COR CIR (ex Cofide)

Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  3 Novembre 2020  29


TITOLI INDUSTRIALI
altroconsumo.it/finanza

VALORI PER AZIONE

dell’esercizio precedente

dell’esercizio precedente
per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

per il prossimo esercizio

Valore contabile atteso


per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso

per l’esercizio in corso


Dividendo lordo atteso

Dividendo lordo atteso

Cash-flow atteso per


l’esercizio in corso
Utile dell’esercizio
Prezzo di chiusura

Cash-flow atteso

Valore contabile
Dividendo lordo

tangibile atteso
il 30/10/2020

Utile atteso

Utile atteso
precedente

Cash-flow
NOME Prezzo minimo-massimo
DELL’AZIONE negli ultimi 365 giorni
D’Amico 0.08 EUR 0.07 - 0.15 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.03 0.00 0.00 0.05 0.06 0.06 0.25 0.25
Deutsche Post 38.15 EUR 19.00 - 41.71 EUR 1.15 1.20 1.30 2.13 2.00 2.40 4.95 5.04 5.46 12.27 3.10
Exor 44.60 EUR 35.68 - 75.76 EUR 0.43 0.39 0.43 8.73 6.98 7.68 8.40 6.73 7.40 54.76 54.76
General Electr. 7.42 USD 5.49 - 13.16 USD 0.04 0.04 0.04 0.00 -0.20 0.50 0.54 0.40 1.00 3.70 -0.60
Interpump 32.40 EUR 19.51 - 35.24 EUR 0.25 0.25 0.30 1.68 1.30 1.73 2.31 2.06 2.39 10.78 6.08
Leonardo 4.09 EUR 4.09 - 11.82 EUR 0.14 0.00 0.14 1.25 0.66 0.98 2.40 1.84 2.13 9.58 2.76
Nasdaq 120.99 USD 72.86 - 137.28 USD 1.85 1.94 2.00 4.69 5.50 5.60 5.40 5.80 6.00 37.90 -0.90
Pininfarina 0.94 EUR 0.93 - 1.81 EUR 0.00 0.00 0.00 -0.22 -0.23 -0.17 -0.02 0.01 0.06 -1.42 -2.20
Poste Italiane 7.00 EUR 6.14 - 11.51 EUR 0.46 0.46 0.46 1.03 0.84 0.84 1.62 1.39 1.37 6.78 6.78
PostNL 2.85 EUR 0.99 - 3.10 EUR 0.08 0.10 0.15 0.11 0.20 0.25 0.66 0.60 0.65 0.15 -0.30
Prysmian 23.34 EUR 13.96 - 26.46 EUR 0.25 0.25 0.50 1.39 1.39 1.48 3.28 3.28 3.37 8.84 8.84
Randstad 42.91 EUR 28.58 - 55.90 EUR 0.00 2.00 2.00 3.24 1.03 2.04 4.88 2.64 3.66 19.03 2.62
Waste Connect. 99.32 USD 71.47 - 105.00 USD 0.67 0.76 0.82 2.10 0.80 2.10 5.00 4.00 4.50 26.30 7.00

MEDIA E TEMPO LIBERO


IGT 8.21 USD 3.79 - 15.93 USD 0.80 0.20 0.20 1.20 -3.05 -0.10 4.73 1.00 2.80 10.44 10.44
Mediaset 1.46 EUR 1.37 - 2.79 EUR 0.00 0.00 0.04 0.16 0.03 0.11 0.65 0.47 0.60 2.23 1.68
Mediaset España 2.87 EUR 2.67 - 6.11 EUR 0.00 0.00 0.00 0.65 0.35 0.36 0.71 0.41 0.42 3.38 2.33
Mondadori 1.11 EUR 0.95 - 2.19 EUR 0.00 0.00 0.04 0.12 0.05 0.09 0.22 0.15 0.19 0.68 0.68
NH Hotel Group 2.15 EUR 2.15 - 5.30 EUR 0.00 0.00 0.00 0.35 -0.12 0.02 0.61 0.18 0.20 3.78 3.50
Pearson 510.00 p. 423.50 - 709.20 p. 19.50 19.50 15.00 33.98 20.00 22.00 83.57 62.32 64.53 553.30 269.01
RCS MediaGroup 0.46 EUR 0.46 - 1.08 EUR 0.00 0.00 0.03 0.13 0.04 0.10 0.23 0.11 0.17 0.63 0.63
Walt Disney 121.25 USD 85.76 - 151.64 USD 0.88 1.03 1.59 -2.10 1.27 3.90 3.43 3.27 6.90 49.17 0.68
Wolters Kluwer 69.58 EUR 56.10 - 73.88 EUR 1.18 1.18 1.23 2.47 2.30 2.65 4.23 4.06 4.46 9.63 -4.62

TELECOMUNICAZIONI
AT & T 27.02 USD 26.50 - 39.63 USD 2.05 2.08 1.70 1.90 1.77 2.40 5.47 5.30 6.15 23.95 4.16
Deutsche Telek. 13.10 EUR 10.73 - 16.60 EUR 0.60 0.60 0.70 0.82 0.90 1.00 3.53 3.51 3.75 6.44 3.79
Orange 9.63 EUR 8.68 - 15.01 EUR 0.50 0.70 0.70 1.03 0.95 1.02 3.95 3.67 3.78 11.71 1.44
Orange Belgium 14.30 EUR 13.60 - 21.05 EUR 0.35 0.42 0.49 0.57 1.00 1.20 5.56 5.78 5.97 9.75 8.01
Proximus 16.70 EUR 15.34 - 27.91 EUR 1.05 0.84 0.84 1.16 1.76 1.68 4.46 5.10 5.02 7.47 -0.19
Telecom Italia 0.29 EUR 0.29 - 0.58 EUR 0.01 0.01 0.01 0.04 0.03 0.04 0.27 0.27 0.27 0.97 -0.38
Telefónica 2.81 EUR 2.81 - 6.67 EUR 0.40 0.20 0.20 0.56 0.35 0.35 2.00 1.78 1.96 2.94 -2.02
Telefônica Bras 7.36 USD 7.26 - 14.63 USD 0.96 0.59 0.55 0.73 0.54 0.60 2.33 1.82 1.81 7.28 4.88
Telenet 33.00 EUR 25.32 - 44.32 EUR 1.31 1.93 1.93 2.13 2.86 2.96 8.30 9.73 9.68 -15.43 -32.22
Verizon 56.99 USD 49.94 - 62.07 USD 2.44 2.49 2.54 4.66 4.20 4.90 8.63 8.11 8.90 16.55 10.56
Vodafone Group 103.00 p. 98.02 - 165.24 p. 7.88 5.31 5.31 -2.77 4.81 5.26 17.69 26.70 28.00 176.20 82.19

ALTA TECNOLOGIA
Accenture 216.91 USD 143.69 - 247.18 USD 3.20 3.52 3.88 8.03 8.00 8.70 10.77 10.84 11.70 28.16 16.00
Alphabet A 1616.11 USD 1054.13 - 1717.39 USD 0.00 0.00 15.00 52.04 44.00 50.00 69.05 63.09 70.56 328.09 297.52
Apple 108.86 USD 56.09 - 134.18 USD 0.80 0.85 0.90 3.31 3.95 4.15 3.95 4.72 4.95 3.56 3.56
Applied Mat. 59.23 USD 37.99 - 67.62 USD 0.83 0.87 0.94 2.89 3.75 4.00 3.28 4.16 4.43 11.39 7.48
Cisco Systems 35.90 USD 33.20 - 49.93 USD 1.42 1.46 1.54 2.65 2.45 2.70 3.07 2.87 3.13 10.31 2.07
Corning 31.97 USD 17.75 - 35.56 USD 0.80 0.88 0.88 1.24 0.45 1.00 2.84 2.28 3.05 16.44 13.24
Ericsson B 99.28 SEK 60.98 - 109.00 SEK 1.50 1.65 1.85 4.09 4.18 4.80 6.86 6.64 7.55 25.85 16.74
Facebook 263.11 USD 146.01 - 303.91 USD 0.00 0.00 3.20 8.61 8.30 9.50 10.63 10.68 12.26 43.15 36.59
Flir Systems 34.69 USD 25.52 - 58.79 USD 0.68 0.70 0.75 1.27 1.50 2.00 2.10 2.30 2.70 14.80 4.60
IBM 111.66 USD 94.77 - 156.76 USD 6.43 6.51 6.55 10.63 8.61 9.50 18.17 16.76 17.88 23.09 -42.84
Intel 44.28 USD 44.11 - 68.47 USD 1.26 1.32 1.38 4.77 4.55 4.30 7.60 7.87 7.58 19.01 12.52
Melexis 65.30 EUR 46.10 - 76.75 EUR 0.91 0.91 1.05 1.50 1.46 1.95 2.71 2.66 3.15 7.62 7.62
Sage Group 635.60 p. 534.80 - 794.60 p. 16.00 17.00 0.00 20.00 23.00 0.00 40.00 41.00 0.00 144.00 -43.00
Texas Instrum. 144.59 USD 93.50 - 154.90 USD 3.21 3.70 4.10 5.36 5.56 5.65 6.48 6.65 6.75 8.81 4.06
Tiscali 0.03 EUR 0.01 - 0.05 EUR 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.00 0.01 0.00 0.01 -0.02 -0.02
Xerox 17.38 USD 14.63 - 39.30 USD 1.00 1.00 1.00 3.60 0.80 1.30 5.53 2.61 3.20 26.51 7.11

30 Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  3 Novembre 2020


altroconsumo.it/finanza
TITOLI INDUSTRIALI
INDICI DATI DI BORSA CRITERI DI VALUTAZIONE

Rendimento da dividendo
Capitalizzazione di Borsa
Rendimento ultimi 5 anni
EBITDA/fatturato (in %)

Rapporto prezzo/valore

Corporate governance
Rapporto prezzo/cash
Rapporto prezzo/utile
ultimi sei mesi (in %)
ultimi tre mesi (in %)

(in miliardi di euro)


(annualizzato, in %)

Rendimento atteso
ultimo anno (in %)

nel lungo periodo

Giudizio globale
contabile atteso
Volatilità (in %)
Gearing (in %)

Rendimento

Rendimento

Rendimento

flow atteso
ROE (in %)

Rischio
atteso

atteso
NOME

Beta
DELL’AZIONE
— — — -20.6 -28.3 -40.9 -32.3 0.099 57.4 1.06 — 1.3 0.32 3.60 0.00 6 m COR D’Amico
12.3 18.6 92.9 14.4 44.7 23.3 10.8 47.270 24.6 1.12 19.1 7.6 3.11 6.06 3.15 5 k COR Deutsche Post
— — — -6.2 -9.8 -30.8 0.5 10.749 30.0 1.33 6.4 6.6 0.81 4.24 0.87 4 k CAR Exor
— — — 20.2 2.9 -29.6 -22.4 55.758 34.5 1.12 — 18.6 2.01 4.08 0.54 5 n COR General Electr.
— — — 18.8 23.0 34.5 20.4 3.528 30.8 0.90 24.9 15.7 3.01 4.38 0.77 6 k CAR Interpump
— — — -28.3 -33.6 -60.1 -18.2 2.365 39.5 1.36 6.2 2.2 0.43 6.21 0.00 3 n COR Leonardo
— — — -5.3 4.6 17.6 16.8 17.061 19.1 0.88 22.0 20.9 3.19 5.36 1.60 5 l CAR Nasdaq
— — — -18.3 -12.2 -47.4 -23.5 0.051 46.6 1.28 — 162.1 — 3.50 0.00 7 n CAR Pininfarina
— — — -8.0 -6.2 -32.5 7.0 9.143 22.8 0.89 8.3 5.0 1.03 8.11 6.57 4 l COR Poste Italiane
9.8 — — 40.2 81.5 38.1 -0.8 1.411 44.3 1.36 14.3 4.8 19.00 7.71 3.51 5 l COR PostNL
— — — 6.1 37.8 14.4 6.1 6.258 29.6 0.93 16.7 7.1 2.64 4.78 1.07 5 k CAR Prysmian
— — — 4.3 17.1 -13.8 -0.7 7.866 31.5 1.53 41.7 16.3 2.25 7.89 4.66 7 l COR Randstad
30.8 8.5 59.7 -1.1 9.2 3.3 24.2 22.416 18.6 0.76 124.2 24.8 3.78 4.90 0.77 4 l COR Waste Connect.

MEDIA E TEMPO LIBERO


— — — -17.4 2.4 -38.9 -9.7 1.444 46.6 1.56 — 8.2 0.79 5.28 2.44 6 n COR IGT
— — — -4.4 -21.4 -46.3 -20.5 1.725 38.3 0.94 48.7 3.1 0.65 4.85 0.00 6 m COR Mediaset
26.3 28.1 -19.0 1.8 -12.3 -46.9 -21.0 0.940 29.4 1.10 8.2 7.0 0.85 3.20 0.00 3 l COR Mediaset España
— — — 4.3 -11.1 -45.3 -0.1 0.290 38.8 1.02 24.7 7.7 1.63 5.80 0.00 6 k COR Mondadori
20.8 11.0 7.5 -19.6 -33.7 -52.0 -16.6 0.843 35.2 1.08 — 11.9 0.57 6.87 0.00 6 m CAR NH Hotel Group
15.8 6.1 23.5 -4.1 7.9 -26.3 -10.5 4.263 30.3 0.39 25.5 8.2 0.92 6.16 3.82 6 l COR Pearson
— — — -21.8 -36.3 -50.2 -7.8 0.240 43.7 0.83 11.5 4.2 0.73 7.22 0.00 5 m COR RCS MediaGroup
— — — 6.2 5.4 -10.1 1.5 188.098 23.2 0.95 95.5 37.1 2.47 5.03 0.85 6 l CAR Walt Disney
— — — 3.3 4.4 6.9 20.1 18.614 14.7 0.74 30.3 17.1 7.23 4.77 1.70 5 l CAR Wolters Kluwer

TELECOMUNICAZIONI
31.9 10.5 88.4 -5.8 -13.6 -27.8 0.3 165.272 19.1 0.78 15.3 5.1 1.13 7.18 7.70 6 l CON AT & T
28.9 7.9 138.2 -9.1 2.9 -13.2 -1.2 62.375 18.6 0.77 14.6 3.7 2.03 6.05 4.58 5 l COR Deutsche Telek.
28.9 6.8 81.1 -3.3 -11.9 -30.1 -5.8 25.616 18.4 0.46 10.1 2.6 0.82 6.58 7.27 5 l COR Orange
22.3 5.8 47.5 -0.4 -3.6 -26.0 -7.0 0.858 23.3 0.46 14.3 2.5 1.47 5.55 2.94 7 l CAR Orange Belgium
30.8 21.3 85.0 -3.5 -14.3 -35.8 -8.3 5.645 18.5 0.34 9.5 3.3 2.24 6.56 5.03 6 k COR Proximus
— — — -16.0 -17.3 -43.0 -25.1 4.409 32.0 1.06 9.7 1.1 0.30 5.57 3.45 4 m COR Telecom Italia
32.0 21.0 167.6 -24.4 -30.1 -56.4 -21.1 14.973 25.0 1.09 8.0 1.6 0.96 7.50 7.12 4 l COR Telefónica
41.0 12.5 3.1 -22.1 -11.3 -39.6 2.4 7.072 31.1 0.54 13.6 4.0 1.01 7.71 8.02 4 m CON Telefônica Bras
50.7 — — -1.8 -12.5 -21.4 -6.4 3.754 27.5 0.69 11.5 3.4 — 7.80 5.83 6 m CAR Telenet
33.8 37.9 201.6 1.8 -4.7 -6.6 7.6 202.453 16.8 0.41 13.6 7.0 3.44 6.12 4.36 6 k COR Verizon
30.1 -1.8 44.3 -12.8 -8.6 -33.7 -12.6 30.679 24.1 0.99 21.4 3.9 0.58 6.98 5.16 7 l COR Vodafone Group

ALTA TECNOLOGIA
16.3 39.2 -47.0 -1.6 11.0 12.8 15.9 118.468 19.5 1.06 27.1 20.0 7.70 5.76 1.62 6 k CON Accenture
29.5 17.9 -57.1 6.4 12.8 22.4 15.8 416.873 21.4 1.12 36.7 25.6 4.93 4.67 0.00 5 l COR Alphabet A
30.8 55.6 33.8 14.8 40.0 72.6 30.2 1598.301 29.7 1.31 27.6 23.1 30.58 4.28 0.78 6 k COR Apple
30.4 63.2 18.7 -6.6 12.9 3.9 29.3 46.438 31.2 1.26 15.8 14.2 5.20 5.82 1.47 7 l CON Applied Mat.
29.4 26.6 54.0 -21.0 -19.0 -25.5 6.8 130.472 22.6 0.80 14.7 12.5 3.48 6.46 4.07 5 k COR Cisco Systems
25.4 7.7 26.2 4.7 38.8 3.8 13.2 20.885 24.6 1.16 71.0 14.0 1.94 5.58 2.75 4 l COR Corning
4.5 -7.8 -42.5 0.7 21.3 24.4 3.8 31.925 30.3 0.73 23.8 15.0 3.84 4.96 1.66 4 l COR Ericsson B
49.1 24.3 -54.3 13.6 20.9 33.5 19.6 543.066 27.1 1.23 31.7 24.6 6.10 4.96 0.00 3 l COR Facebook
— — — -14.3 -24.2 -38.8 5.8 3.905 33.2 1.27 23.1 15.1 2.34 5.27 2.02 5 m COR Flir Systems
21.4 52.0 199.7 -6.8 -14.2 -17.2 -1.3 85.369 24.3 1.03 13.0 6.7 4.84 8.34 5.83 7 l CON IBM
47.9 28.2 19.5 -5.9 -29.7 -23.6 7.2 161.671 24.2 0.74 9.7 5.6 2.33 6.56 2.98 7 l CON Intel
31.2 39.9 0.0 -9.5 19.1 2.0 10.2 2.638 30.8 0.98 44.7 24.5 8.57 6.91 1.39 7 l CON Melexis
31.0 26.5 40.4 -11.1 -3.4 -13.3 0.8 7.711 19.2 0.91 27.6 15.5 4.41 7.64 2.67 7 k COR Sage Group
48.6 62.0 9.3 14.4 19.8 20.7 22.6 113.694 21.7 1.02 26.0 21.7 16.41 7.24 2.56 6 l COR Texas Instrum.
— — — 138.7 134.3 123.9 -16.1 0.149 56.5 1.20 — 8.8 — 3.58 0.00 5 n CAR Tiscali
16.7 14.3 27.5 9.3 -8.0 -48.8 -4.3 3.178 42.6 1.60 21.7 6.7 0.66 6.59 5.75 4 l COR Xerox

Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  3 Novembre 2020  31


altroconsumo.it/finanza

BANCHE E ASSICURAZIONI
DATI DI BORSA INDICI

Capitalizzazione di Borsa
Rendimento ultimi 5 anni
Rendimento ultimo anno

Combined ratio (in %)


Rapporto costi/ricavi
(annualizzato, in %)

(in miliardi di euro)


Prezzo di chiusura

Rendimento ultimi

Rendimento ultimi

Solvibilità (in %)
Volatilità (in %)
sei mesi (in %)
tre mesi (in %)
il 30/10/2020

ROE (in %)
(in %)

(in %)
NOME Prezzo minimo-massimo

Beta
DELL’AZIONE negli ultimi 365 giorni
Aegon 2.32 EUR 1.67 - 4.27 EUR -5.5 1.1 -39.8 -11.5 4.884 33.7 1.42 — — — —
Ageas 34.55 EUR 25.30 - 54.74 EUR 8.8 5.8 -33.0 0.0 6.722 21.8 0.78 — 8.99 — 94.30
Axa 13.80 EUR 12.49 - 25.50 EUR -19.8 -11.4 -39.8 -6.2 33.365 28.5 1.41 — — — —
Banco BPM 1.55 EUR 1.04 - 2.46 EUR 21.6 39.3 -23.7 -30.9 2.349 58.0 1.47 — — — —
Bank of America 23.70 USD 18.08 - 35.64 USD -2.7 -6.1 -26.6 8.1 176.279 30.6 1.43 11.80 6.22 68.40 —
Barclays Bank 106.56 p. 80.24 - 192.46 p. 6.2 -3.0 -39.3 -16.4 20.527 34.6 1.53 — — — —
BBVA 2.46 EUR 2.16 - 5.33 EUR -8.8 -17.6 -45.7 -17.2 16.403 32.2 1.58 12.91 11.49 64.44 —
Bca Mediolanum 5.86 EUR 4.08 - 9.31 EUR -5.4 5.2 -22.0 0.3 4.344 34.5 1.38 — — — —
BCP 0.08 EUR 0.07 - 0.22 EUR -23.0 -26.1 -62.8 -35.4 1.209 45.3 1.76 — — — —
BlackRock 599.21 USD 327.42 - 657.38 USD 6.5 13.7 25.9 12.9 78.439 22.8 1.14 — — — —
BNP Paribas 29.86 EUR 24.67 - 54.18 EUR -13.2 4.1 -36.4 -7.7 37.319 35.4 1.70 — 7.39 74.47 —
Generali 11.51 EUR 10.39 - 19.50 EUR -10.2 -8.0 -34.3 -2.9 18.140 26.4 1.16 — — — —
ING 5.86 EUR 4.30 - 11.08 EUR -1.5 17.0 -42.2 -11.3 22.858 37.8 1.69 16.18 9.56 54.80 —
Intesa Sanpaolo 1.42 EUR 1.32 - 2.60 EUR -18.2 -0.2 -36.9 -9.7 27.591 36.5 1.48 — — — —
Mediobanca 6.09 EUR 4.17 - 10.97 EUR -9.8 15.1 -40.4 -3.8 5.403 39.1 1.55 — — — —
Monte Paschi 1.03 EUR 1.00 - 2.11 EUR -32.4 -7.2 -28.5 -63.8 1.174 79.6 1.31 — — — —
Santander 1.71 EUR 1.54 - 3.96 EUR -9.4 -16.0 -53.9 -16.8 28.417 32.8 1.49 12.77 7.08 72.00 —
Société Génér. 11.64 EUR 10.90 - 31.94 EUR -11.6 -18.4 -54.7 -18.8 9.933 40.0 1.72 13.84 3.94 80.50 —
UBS Group 10.65 CHF 7.46 - 13.06 CHF 1.0 5.7 -2.5 -7.3 38.495 26.0 1.41 18.22 2.06 81.88 —
Unicredit 6.40 EUR 6.21 - 14.17 EUR -18.1 -8.9 -44.3 -25.1 14.318 45.5 1.83 — — — —
Unipol 3.13 EUR 2.52 - 5.50 EUR -9.5 -0.5 -37.9 -2.3 2.246 39.5 1.40 — — — —
UnipolSai 1.99 EUR 1.70 - 2.76 EUR -6.5 -4.4 -14.9 5.2 5.631 28.2 0.82 — — — —
Zurich Insur. 304.00 CHF 266.90 - 439.90 CHF -9.0 -2.0 -13.8 10.4 42.842 16.6 1.03 — — — —
VALORI PER AZIONE INDICI
• Il dividendo è la quota di utile distribuita agli azionisti, in base a una specifica de- •  Il quoziente EBITDA/fatturato è il rapporto tra l’utile industriale (prima delle componenti
cisione dell’assemblea. Salvo casi particolari (ad esempio per le azioni di risparmio) finanziarie, della quota di costi pluriennali, delle tasse e dell’utile di competenza di terzi) e
una  società può decidere di non distribuire dividendi anche nel caso in cui abbia le vendite. L’EBITDA (earning before interest, taxes, depreciation and amortization) è una
rea­lizzato un utile. Normalmente le società italiane distribuiscono dividendi una vol- sorta di “utile grezzo”, derivante solo dall’attività caratteristica. Il rapporto EBITDA/fattura-
ta l’anno (anche se molte società hanno introdotto la consuetudine di distribuire un to indica quindi quanto la società è in grado di “trattenere” sulle somme incassate.
acconto). Molte società estere, invece, distribuiscono dividendi più volte l’anno (l’im- • Il ROE (return on equity) è il rapporto tra l’utile netto e il valore contabile. Misura
porto che trovate in tabella è la somma di tutti i dividendi distribuiti nell’esercizio di la redditività del denaro messo a disposizione dell’impresa dai suoi azionisti. Questo
riferimento). indicatore va usato con prudenza e valutato nella situazione globale della società.
• L’utile corrente è l’utile (o la perdita) che deriva dall’attività abituale della società, Ad esempio non tiene conto dei finanziamenti: se un’impresa ricorre massicciamente
esclusi quindi gli elementi straordinari e diviso per il numero delle azioni. Dal 2005, in all’indebitamento può aumentare notevolmente il ROE, ma non significa che sia miglio-
seguito all’applicazione dei nuovi principi contabili, questo concetto di fatto si avvicina rata la sua redditività complessiva.
molto all’idea di utile netto (comprensivo di tutti i costi e ricavi) registrato dal gruppo. • Il gearing è il rapporto tra l’indebitamento finanziario di una società (al netto delle
• Il cash-flow corrente rappresenta le entrate di cassa al netto delle relative uscite. disponibilità di cassa) e il capitale proprio. Un importo elevato segnala un rischio ele-
Indica quindi la capacità della società di generare liquidità e di investire senza ricorre- vato perché indica un massiccio ricorso all’indebitamento, che può portare a squilibri
re all’indebitamento. Si può calcolare anche partendo dall’utile netto e sommandovi gli economici (costo per interessi) e patrimoniali (difficoltà di rimborso).
ammortamenti e le altre poste che non generano entrate o uscite monetarie. • La solvibilità indica, per le società bancarie, la capacità di far fronte ai rischi. È data
• Il valore contabile è il valore del patrimonio netto diviso per il numero delle azioni dal rapporto tra le attività di base o tier 1 (capitale versato, riserve, fondo per rischi
emesse dalla società. In pratica rappresenta il valore della società se chiudesse in bancari generali) e il totale delle attività detenute, queste ultime ponderate in base al
quel momento e se tutti i beni potessero essere liquidati allo stesso valore indicato grado di rischio. È uno dei parametri utilizzati anche da Banca d’Italia per monitorare
nel bilancio. lo “stato di salute” delle banche; questo coefficiente non può infatti essere inferiore
• Il valore contabile tangibile è il valore contabile depurato di quegli elementi im- a determinati livelli minimi.
materiali la cui valutazione è particolarmente aleatoria, ad esempio l’avviamento (il • Il rapporto costi/ricavi indica, per le società finanziarie, quanto pesano i costi ope-
sovrapprezzo, rispetto al valore di bilancio, pagato al momento dell’acquisizione di rativi (quelli più strettamente legati all’attività tipica) sulle somme incassate.
un’azienda); il tutto diviso per il numero di azioni. Rispetto al valore contabile, rap- • Il combined ratio indica, per le assicurazioni ramo danni, quanto pesano i costi
presenta una misura più “prudente” del valore di una società perché considera solo sostenuti (risarcimenti, spese amministrative, provvigioni alla rete di vendita…) sul
i beni reali. totale delle somme incassate.

32 Altroconsumo Finanza, SupplementoTecnico  ·  3 Novembre 2020