Sei sulla pagina 1di 17

Corso di Studi in Scienze Naturali

LICHENOLOGIA
a.a. 2018-2019
Materiale didattico ad uso esclusivo degli studenti del Corso

Morfogenesi & crescita

DOCENTE: Prof.ssa Rosanna Piervittori


(Honegger, 1993)
… ma come avviene il contatto ?

cellula algale

spora fungina
1.  Meccanismi molecolari di riconoscimento mediante
specifici antigeni

Dal micobionte isolate fitolectine (glicoproteine) con


cui si lega alla superficie delle cellule del fotobionte
non lichenizzato.
Poichè il legame è di tipo specie-specifico della specie fotobiontica, le
fitolectine possono consentire alle ife , al momento del contatto, di
riconoscere il fotobionte idoneo.

-  “algal binding protein” (glicoproteina di origine fungina),


isolata per la prima volta nel 1984 in Xanthoria
parietina
2. Meccanismi di difesa da parte dell’alga

Per altri studiosi (Ahmadjian & co-workers) il


riconoscimento non è specie-specifico nei confronti del
fotobionte ma è paragonabile a quanto avviene in
fitopatologia tra ospite e parassita.

Le ife del micobionte circondano un’ampia varietà di


potenziali cellule fotobiontiche quelle non idonee vengono
uccise dal parassitismo (necrotrofismo) del micobionte
mentre quelle che tollerano l’attacco entrano nel sistema
mutualistico.
Probabilmente le cellule del fotobionte producono delle sostanze di difesa
(tipo fitoalessine*) che bloccano o rallentano la penetrazione del fungo.

* Fitoalessine = composti fungitossici


CRESCITA
Crescita in coltura di micobionti:

-  da frammenti ifali: 10 g di peso fresco dopo 1 anno

- 100 mg dopo 10 settimane (unico caso di crescita veloce)

Crescita in coltura di fotobionti:

-  relativamente veloce ………

-  la maggior parte dei Cianobatteri cresce più velocemente


in fermentatori
Verrucaria marmorea

Dopo 8 settimane 50 µm

§ Successo isolamento: 63 % (18 tentativi)


§ Velocità di crescita media su BBM : 0,34 mm/sett.
§ Descrizione micelio su BBM: micelio ialino, ife con diametro medio intorno a 1.5 µm, ad
andamento da sinuoso a zig-zagante, con frequenti anastomosi e vescicole (b)
§ Descrizione micelio su LM: il micelio mantiene le caratteristiche mostrate su LM, ma
spariscono sostanzialmente le vescicole e compaiono avvolgimenti di ife
Il lento acccrescimento dei licheni crostosi (≤ 0.87 mm/anno) viene
utilizzato come cronometro naturale (LICHENOMETRIA)
CRESCITA
mosaico

modalità colonizzazione

“window”
Campi di applicazione:
•  botanica
•  geologia
•  geomorfologia (particolarmente utilizzata per datare
depositi neoglaciali nelle regioni artiche ed alpine)
•  archeologia

Principio base:
esame della variazione della crescita del tallo nel tempo
LICHENOMETRY
Limiti

(Innes, 1988)