Sei sulla pagina 1di 2

Il Marketing

È l’attività con cui l’impresa viene a conoscenza dei gusti dei


consumatori,allo scopo di provocarne la domanda,spesso uest’attività è
affidata a imprese esterne.Si articola in due fasi: la prima è l’acquisizione
delle informazioni mentre la seconda consiste nella definizione di una
strategia di marketing adeguata.

ACQUISIZIONE DELLE INFORMAZIONI


Esse possono provenire dalla contabilità aziendale come dalla rete di vendita
oppure da vari enti sia pubblici che privati.Altra fonte può essere invece la
ricerca di mercato affidata a imprese esterne specializzate: molto usato da
esse è il sondaggio,che fornisce informazioni su cosa spinga la clientela
all’acquisto di un determinato prodotto piuttosto che di un altro.

DEFINIZIONE DI UNA STRATEGIA DI MARKETING


Consiste nel programmare e attuare tutti i comportamenti destinati
all’incremento delle vendite,tuttavia varia a seconda della tipologia di cliente a
cui l’impresa si vuole rivolgere,il cosiddetto TARGET MARKET.Solitamente
l’impresa individua i vari SEGMENTI DI MERCATO ovvero gruppi di clienti
con caratteristihe omogenee,così può articolare meglio la propria strategia
scegliendo se diversificare la produzione oppure rivolgersi ad un solo
segmento di clientela.Successivamente tramite il POSIZIONAMENTO
cercherà di differenziarsi in modo positivo dalle altre imprese.Infine attuerà la
vera e propria strategia di marketing compiendo le scelte riguardanti le LEVE
DI MARKETING (o Quattro ‘’P’’) e cioè
• PRODUCT=prodotto La loro combinazione sarà
• PRICE=prezzo denominata MARKETING
• POINT OF SALE=distribuzione MIX
• PROMOTION=promozione

PRODOTTO
Riguardo a esso bisogna stabilire se puntare alla produzione di un unico
prodotto oppure ad un produzione diversificata per contrastare le fasi
negative del ciclo di vita del prodotto
Introduzione:
il prodotto non è conosciuto e
si presenta a prezzi alti

Declino: diminuzione della domanda Sviluppo:


per via dell’attrazione dei clienti verso Vi è un incremento delle
prodotti innovativi→ restyling del vendite,
prodotto o introduzione del prodotto obbiettivo→affermarsi sul
nuovo mercato
Maturità:
prodotto conosciuto,calano i
prezzi, obbiettivo→ mantenere i
clienti fedeli al marchio
PREZZO
Dipende dall’obbiettivo dell’impresa
-P. d’élite: quando l’impresa vuole attirare i clienti più facoltosi (screma il
mercato)

-P. di penetrazione: se vuole attirare più clienti possibili

-P. richiamo: per attirare il consumatore in un punto vendita e fargli acquistare


anche un altro prodotto ma a prezzo normale

-P. multipli: per ogni tipo di consumatore (il prodotto viene modificato
marginalmente a seconda del prezzo elevato o ridotto)

DISTRIBUZIONE
Varia in bbase al tipo di prodotto, alla necessità di assistenza che esso
richiede e al controllo che l’impresa vuole avere sugli intermediari,e può
essere:

-Intensiva: prodotto comune;assistenza non necessaria,e disponibile in più


punti vendita possibili
-Selettiva: prodotto più complesso,assistenza media,disponibilità solamente
in alcuni punti vendita
-Esclusiva: prodotto esclusivo,massima assistenza, disponibilità in uno o
pochissimi punti vendita

COMUNICAZIONE
Tramite essa l’impresa mette a conoscenza i clienti della propria offerta
facendo leva sui bisogni del mercato tramite:
-Promozione:attività rivolte sia ai consumatori che agli intermediari per
incrementare le vendite
-Pubblicità: comunicazione a pagamento tramite l’uso di mezzi come
radio,tv,giornale,internet,etcc..
-Pubbliche Relazioni: per accrescere il prestigio dell’impresa sul mercato
essa si avvale di convegni,fiere,conferenze.

WEB MARKETING
Sfruttamento dei servizi web per assistenza,promozione,distribuzione.Alla
base vi è il posizionamento del sito web che può essere agevolato con
precise tecniche.