Sei sulla pagina 1di 1

Le sorelle Andra e Tatiana Bucci, separate dalla mamma, avevano pochi anni

quando furono deportate a Birkenau dove notarono subito il camino del forno
crematorio e i cumuli di cadaveri. Le due bambine non avevano paura perché non
sapevano cosa fosse la morte ma, essendo rimaste sempre insieme, avevano trovato il
coraggio di resistere.

La loro madre, ogni volta che poteva, correva ad abbracciarle e ripeteva iloro nomi e
cognomi per non farli dimenticarli.

si possa raccontare l’Olocausto a un


Oggi Tatiana pensa che che
bambino e spiegare anche
come si è giunti alle leggi razziali e dove può arrivare la cattiveria dell’uomo, tutto ciò è
possibile attraverso film, libri, documentari, testimonianze e per i ragazzi più grandi
mediante un “Viaggio della Memoria”.