Sei sulla pagina 1di 36

Edoardo Bennato – L'Isola che non c'è

Seconda stella a destra


questo è il cammino
e poi dritto, fino al mattino
poi la strada la trovi da te
porta all'isola che non c'è

Forse questo ti sembrerà strano


ma la ragione ti ha un po' preso la mano
ed ora sei quasi convinto che
non può esistere un'isola che non c'è

E a pensarci, che pazzia


è una favola, è solo fantasia
e chi è saggio, chi è maturo lo sa
non può esistere nella realtà

Son d'accordo con voi


non esiste una terra
dove non ci son santi né eroi
e se non ci son ladri
se non c'è mai la guerra
forse è proprio l'isola che non c'è, che non c'è

E non è un'invenzione
e neanche un gioco di parole
se ci credi ti basta perché
poi la strada la trovi da te
Son d'accordo con voi
niente ladri e gendarmi
ma che razza di isola è?
Niente odio e violenza
né soldati né armi
forse è proprio l'isola
che non c'è, che non c'è

Seconda stella a destra


questo è il cammino
e poi dritto, fino al mattino
non ti puoi sbagliare perchè,
quella è l'isola che non c'è

E ti prendono in giro
se continui a cercarla
ma non darti per vinto perché
chi ci ha già rinunciato
e ti ride alle spalle
forse è ancora più pazzo di te
PFM - Impressioni di settembre

Quante gocce di rugiada intorno a me,


cerco il sole ma non c'è...
Dorme ancora la campagna, forse no,
è sveglia, mi guarda, non so.

Già l'odore della terra odor di grano,


sale adagio verso me.
e la vita nel mio petto batte piano,
respira la nebbia, penso a te.

Quanto verde tutto intorno e ancor piú in là,


sembra quasi un mare l'erba,
e leggero il mio pensiero vola e va
ho quasi paura che si perda......

Un cavallo tende il collo verso il prato


resta fermo come me:
faccio un passo, lui mi vede, è già
fuggito...
Respiro la nebbia, penso a te.
No, cosa sono adesso non lo so
sono un uomo, sono un uomo in cerca di se stesso
no, cosa sono adesso non lo so
sono solo, solo il suono del mio passo...

Ma intanto il sole tra la nebbia filtra già:


il giorno come sempre sarà.
Ivano Fossati - La mia banda suona il rock

La mia banda suona il rock e tutto il resto all'occorrenza


sappiamo bene che da noi fare tutto è un'esigenza.
È un rock bambino soltanto un po' latino
una musica che è speranza una musica che è pazienza.
È come un treno che è passato con un carico di frutti
eravamo alla stazione, sì ma dormivamo tutti.
E la mia banda suona il rock per chi l'ha visto e per chi non c'era
e per chi quel giorno lì inseguiva una sua chimera.

Oh, non svegliatevi oh, non ancora


e non fermateci no no oh, per favore no.

La mia banda suona il rock e cambia faccia all'occorrenza


da quando il trasformismo è diventato un'esigenza.
Ci vedrete in crinoline come brutte ballerine
ci vedrete danzare come giovani zanzare.

Ci vedrete alla frontiera con la macchina bloccata


ma lui ce l'avrà fatta la musica è passata
È un rock bambino soltanto un po' latino
viaggia senza passaporto e noi dietro col fiato corto.
Lui ti penetra nei muri ti fa breccia nella porta
ma in fondo viene a dirti che la tua anima non è morta.

E non svegliatevi oh, non ancora


e non fermateci no no, per favore no.
La mia banda suona il rock ed è un'eterna partenza
viaggia bene ad onde medie e a modulazione di frequenza.

È un rock bambino soltanto un po' latino


una musica che è speranza una musica che è pazienza.
È come un treno che è passato con un carico di frutti
eravamo alla stazione, sì ma dormivamo tutti.
E la mia banda suona il rock per chi l'ha visto e per chi non c'era
e per chi quel giorno lì inseguiva una sua chimera.

Oh, non svegliatevi oh, non ancora


e non fermateci no no no ah, per favore no.
Ivan Graziani – Monnalisa

Sì, vorrei rubarla, vorrei rubare quello che mi apparteneva


sì, vorrei rubarla e nasconderla in una cassa di patate, di patate.
Il custode parigino che spiava le bambine dell'asilo
ora ha la bocca piena di biglietti del museo, del museo.

Lassù una civetta urla


ed io ancora non ho iniziato il mio lavoro, ora.

Monna Lisa, Monna Lisa......

La scuola è una gran cosa


e soprattutto se ti insegnano ad amare
i capolavori del passato,
però è un peccato che tu non li puoi vedere, né toccare.
E la cultura mi sorride fra le ombre e le tende di velluto
ed io sto torturando la tela col rasoio e con le unghie, con le unghie.

Il custode si lamenta,
probabilmente vuole un'altra botta in testa, ora.

Monna Lisa, Monna Lisa......

Di sotto stanno urlando,


certamente mi dicono di uscire
il francese non lo afferro,
per questo me ne sto ancora un poco qui a pensare a pensare.

Il custode si lamenta, probabilmente vuole un'altra botta in testa, ora.

Monna Lisa, Monna Lisa......


Lucio Dalla - Attenti al lupo

C'è una casetta piccola così,


con tante finestrelle colorate,
e una donnina piccola così,
con due occhi grandi per guardare,
e c'è un omino piccolo così,
che torna sempre tardi da lavorare,
e ha un cappello piccolo così,
con dentro un sogno da realizzare,
e più ci pensa più non sa aspettare.

Amore mio non devi stare in pena, questa vita è una catena,
qualche volta fa un po' male, guarda come son tranquilla io
anche se attraverso il bosco con l'aiuto del buon Dio,
stando sempre attenta al lupo.
Attenti al lupo. Attenti al lupo.
Living togheter. Living togheter.

Laggiù c'è un prato piccolo cosìcon un gran rumore di cicale,


e un profumo dolce e piccolo così,
amore mio è arrivata l'estate, amore mio è arrivata l'estate
e noi due qui distesi a far l'amore
in mezzo a questo mare di cicale,
questo amore piccolo così
ma tanto grande che mi sembra di volare,
e più ci penso più non so aspettare.

Amore mio non devi stare in pena, questa vita è una catena,
qualche volta fa un po' male, guarda come son tranquilla io
anche se attraverso il bosco con l'aiuto del buon Dio,
stando sempre attenta al lupo.
Attenti al lupo. Attenti al lupo. Living togheter. Living togheter
La bamba

Para bailar la bamba,


Para bailar la bamba
Se necesita una poca de gracia,
Una poca de gracia pa mi pa ti
Y arriba y arriba,
Ay arriba y arriba
Por ti sere, por ti sere, por ti sere
Yo no soy marinero,
Yo no soy marinero, soy capitan
Soy capitan, soy capitan

Bamba, bamba Bamba, bamba


Bamba, bamba Bamba

Para bailar la bamba,


Para bailar la bamba
Se necesita una poca de gracia,
Una poca de gracia pa mi pa ti,
Ay y arriba y arriba
Para bailar la bamba,
Para bailar la bamba
Se necesita una poca de gracia,
Una poca de gracia pa mi pa ti
Y arriba y arriba,
Ay arriba y arriba
Por ti sere, por ti sere, por ti sere, por ti sere

Bamba, bamba
Bamba, bamba
Bamba, bamba
Bamba, bamba
The Beatles - Twist and Shout

Well, shake it up, baby, now, (shake it up, baby)


Twist and shout (twist and shout)
C'mon c'mon c'mon, c'mon baby, now, (c'mon baby)
Come on and work it on out (work it on out oooooh!)
Well, work it on out (work it on out)
You know you look so good (look so good)
You know you got me going now, (got me going)
Just like I knew you would (like I knew you would oooooh!)

Well, shake it up, baby, now, (shake it up, baby)


Twist and shout (twist and shout)
C'mon c'mon c'mon, c'mon, baby, now (c'mon baby)
Come on and work it on out (work it on out oooooh!)
You know you twist your little girl, (twist your little girl)
You know you twist so fine (twist so fine)
Come on and twist a little closer now, (twist a little closer)
And let me know that you're mine (let me know you're mine ooooh!)
Luciano Ligabue - Certe notti

Certe Notti la macchina è calda e dove ti porta lo decide lei.


Certe notti la strada non conta e quello che conta è sentire che vai.
Certe notti la radio che passa Neil Young sembra avere capito chi
sei.
Certe notti somigliano a un vizio che tu non vuoi smettere, smettere
mai.

Certe notti fai un po' di cagnara che sentano che non cambierai più.
Quelle notti fra cosce e zanzare e nebbia e locali a cui dai del tu.
Certe notti c'hai qualche ferita che qualche tua amica disinfetterà.
Certe notti coi bar che son chiusi al primo autogrill c'è chi
festeggerà.

E si può restare soli, certe notti qui, che chi s'accontenta gode, così
così. Certe notti o sei sveglio, o non sarai sveglio mai, ci vediamo da
Mario prima o poi.

Certe notti ti senti padrone di un posto che tanto di giorno non c'è.
Certe notti se sei fortunato bussi alla porta di chi è come te.
C'è la notte che ti tiene tra le sue tette un po' mamma un po' porca
com'è.
Quelle notti da farci l'amore fin quando fa male fin quando ce n'è.

Non si può restare soli, certe notti qui, che se ti accontenti godi, così
così.
Certe notti son notti o le regaliamo a voi, tanto Mario riapre, prima o
poi.
Certe notti qui, certe notti qui, certe notti qui, certe notti....
Certe notti sei solo più allegro, più ingordo, più ingenuo e coglione
che puoi
quelle notti son proprio quel vizio che non voglio smettere, smettere,
mai.

Non si può restare soli, certe notti qui, che chi s'accontenta gode,
così, così.
Certe notti sei sveglio o non sarai sveglio mai, ci vediamo da Mario
prima o poi.

Certe notti qui, certe notti qui, certe notti qui.


Luciano Ligabue - Balliamo sul mondo

Siamo della stessa pasta, bionda, non la bevo sai


ce l'hai scritto che la vita non ti viene come vuoi
ma è la tua e per me è spaciale, e se ti può bastare sai
che se hai voglia di ballare, uno pronto qui ce l'hai.

Balliamo sul mondo!!! Va bene qualsiasi musica


cadremo ballando
sul mondo, lo sai, si scivola
facciamo un fandango la sotto qualcuno riderà
Balliamo sul...mondo!!!

Non ti offro grandi cose però quelle lì le avrai


niente case nè futuro, nè certezze, forse guai
ma se dall'Atlantide all'Everest non c'è posto per noi
guido io in questo tango, ci facciamo posto, dai.

Balliamo sul mondo!!! Mi porto le scarpe da tip tap


cadremo ballando però il mondo non si fermerà
facciamo un fandango la sotto qualcuno fischierà
Balliamo sul...mondo!!!

Fred e Ginger sono su una supernova sopra noi


chiudi gli occhi e tieni il tempo e sarà quasi fatta, dai
c'è chi vince e c'è chi perde, noi balliamo, casomai
non avremo classe ma abbiamo gambe e fiato finché vuoi.

Ballando ballando sul ballando sul mondo


facendo facendo un facendo un fandango
ballando ballando sul ballando sul mondo
ballando ballando sul ballando sul...
ANCORA RIT
Luciano Ligabue - Urlando contro il cielo

Come vedi sono qua: monta su,


non ci avranno finchè questo cuore non creperà
di ruggine, di botte o di età.
C'è una notte tiepida e un vecchio blues
da fare insieme, in qualche posto accosterò e quella là
sarà la nostra casa, ma credo che meriti di piu'
ma intanto son qua io e ti offro di ballarci su:
è una canzone di cent'anni almeno.

Urlando contro il cielo.


Ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh.

Non saremo delle star ma siam noi,


con questi giorni fatti di ore andate per un weekend
e un futuro che non c'è.
Non si può sempre perdere
per cui giochiamoci certe luci non puoi spegnerle.
Se è un purgatorio è nostro perlomeno.

Urlando contro il cielo.


Ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh.

Fantasmi sulla A 14.


Dai finestrini passa odor di mare, diesel,
merda, morte e vi-ta.

Il patto è stringerci di piu' prima di perderci.


Forse ci sentono lassu'. è un pò come sputare via il veleno.

Urlando contro il cielo.


Ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh, ooh....
Elvis Presley – Blue Suede Shoes

Well, it's one for the money,


Two for the show,
Three to get ready,
Now go, cat, go.
But don't you step on my blue suede shoes.
You can do anything but lay off of my Blue suede shoes.

Well, you can knock me down,


Step in my face,
Slander my name
All over the place.
Do anything that you want to do, but uh-uh,
Honey, lay off of my shoes

Don't you step on my Blue suede shoes.


You can do anything but lay off of my blue suede shoes.

..solo..

You can burn my house,


Steal my car,
Drink my liquor
From an old fruitjar.

Do anything that you want to do, but uh-uh,


Honey, lay off of my shoes
Don't you step on my blue suede shoes.
You can do anything but lay off of my blue suede shoes.
Bill Withers - Ain’t no sunshine

Ain’t no sunshine when she’s gone


it’s not warm when she’s away
ain’t no sunshine when she’s gone
and she’s always gone too long
anytime she goes away.

Wonder this time where she’s gone


wonder if she’s gone to stay
ain’t no sunshine when she’s gone
and this house just ain’t no home
anytime she goes away.

And I know, I know, I know, I know, I know


I know, I know, I know, I know, I know, I know
I know, I know, I know, I know, I know, I know
I know, I know, I know, I know, I know, I know
I know, I know, I know

Hey, I ought to leave the young thing alone


but ain’t no sunshine when she’s gone
ain’t no sunshine when she’s gone
only darkness everyday
ain’t no sunshine when she’s gone
and this house just ain’t no home
anytime she goes away…
Vasco – Cosa succede in città

Conta sì il denaro
altro che no!!
Me ne accorgo soprattutto quando...
Quando non ne ho!
Conta sì il denaro
...Altro che...
Altro che chiacchere!!!
Cosa succede
cosa succede in città
c'è qualche cosa...
Qualcosa che non va!!!
Guarda lì, guarda là
che confusione...
Guarda lì, guarda là
...Che maleducazione!!

Egoista....Certo....Perché no!
Perché non dovrei esserlo!...
Quando c'ho il mal di stomaco
con chi potrei condividerlo!...Oh!

Cosa succede
cosa succede in città c'è qualche cosa...Sì !!
Qualcosa che non va!!!
Siamo noi, siamo noi
quelli piu' stanchi!!
Siamo noi, siamo noi
che dovremo andare avanti!!!!
Egoista...Certo...Perché no!!
Perché non dovrei esserlo...
Quando c'ho il mal di stomaco...
Ce l'ho io, mica te!!...O no!!!

Cosa succede...
Non succede nulla...
C'è confusione....Si
ma in fondo è sempre quella!!!
Non c'è più, non c'e' più...
...Religione!!!
Guarda lì, guarda là...
Anche in televisione.....Uuh!
Non c'e' piu' religione!...Uuh!
Anche in televisione.....
Non c'è più religione....
Vasco – T'immagini

T'IMMAGINI
la faccia che farebbero
se da domani davvero
davvero tutti quanti "smettessimo"!!
T'IMMAGINI
quante famiglie sul lastrico
altro che crisi del dollaro
questa sì che sarebbe la Crisi del Secolo!!!

T'IMMAGINI
se fosse sempre DOMENICA
tu fossi sempre libera
e se tua madre fosse meno "nevrotica"!!!

A meno che
non siate già tutti d'accordo con me
che c'è qualcosa che...
QUALCOSA che non va...
NON SO...PERÒ...MAH!

Secondo me
qui c'è qualcuno che ha sbagliato mestiere...
non voglio mica dire che sia in mala fede...per carità.... pero'...pero'
qui qualche cosa NON VA!!!

Fantasie, fantasie che volano libere


fantasie che a volte fan ridere
fantasie che credono alle favole...
T'IMMAGINI
la fregatura che han preso
quelli che son partiti
tutti di corsa, tutti quanti per il Messico...

T'IMMAGINI
se fosse sempre Domenica
tu fossi sempre libera
e se tua madre fosse meno Nevrotica!!!

Fantasie, fantasie che volano libere


fantasie che a volte fan ridere
fantasie che credono alle favole...
....favole, favole, favole, favole,
favole......FA! FA! FAVOLE!!!!!
Vasco – Vivere

Vivere
è passato tanto tempo
Vivere!
è un ricordo senza tempo
Vivere
è un po' come perder tempo
Vivere.....e Sorridere!.......
VIVERE!

è passato tanto tempo


VIVERE!
è un ricordo senza tempo
VIVERE!
è un po' come perder tempo
VIVERE....e Sorridere dei guai
così come non hai fatto mai
e poi pensare che domani sarà sempre meglio
OGGI NON HO TEMPO
OGGI VOGLIO STARE SPENTO!

Vivere!
e sperare di star meglio
Vivere
e non essere mai contento Vivere
come stare sempre al vento
VIVERE!......COME RIDERE!!!
VIVERE!
anche se sei morto dentro
VIVERE!
e devi essere sempre contento!
VIVERE!
è come un comandamento
VIVERE..... o SOPRAVVIVERE....
senza perdersi d'animo mai
e combattere e lottare contro tutto contro!.....
OGGI NON HO TEMPO
OGGI VOGLIO STARE SPENTO!.....

VIVERE
e sperare di star meglio
VIVERE VIVERE
e non essere mai contento
VIVERE VIVERE
e restare sempre al vento a
VIVERE.....e sorridere dei guai
proprio (così) come non hai fatto mai
e pensare che domani sarà sempre meglio!!!!!
Vasco – Vivere

Quanti anni hai


stasera
quanti me ne dai
bambina
quanti non ne vuoi
più dire
forse non li vuoi
capire

Ti ho pensato sai
stasera
ti ho pensato poi
la sfiga
mi ha telefonato lei
per prima
non ho saputo dir di no
lo sai che storia c'era
Dopo dove vai (dopo dove vai)
stasera (stasera)
sai che non lo so (sai che non lo so)
bambina (bambina)
certo che però
non sei la prima
e di certo nonon sei la più serena
Quello che ti do
stasera
è questa canzone
onesta e sincera (onesta e sincera)
certo che potevo sai
approfittar di te
ma dopo come facevo
a fare senza se
Meglio che rimani (meglio che rimani)
a casa (a casa)
meglio che non esci (meglio che non esci)
stasera (stasera)
perché la notte non è più .. sicura
e non è nemmeno più..sincera
Quanti anni hai..stasera
sai che non lo so..bambina
forse ne ho soltanto qualcuno, qualcuno..più di te
ma è la curiosità..che non so più cos'è

uuuu

Perché la notte non è più...sicura


e non è nemmeno più..sincera
Perché la notte non è più..sicura
e non è nemmeno più
sincera
sincera
sincera
Perché la notte non è più
sicura
e non è nemmeno più
sincera
Vasco – Bollicine

Piccolo spazio pubblicità


piccolo spazio pubblicità
radio superstereoradio
coca....cola
coca....cola
coca....cola
coca....cola
coca....cola

coca....cola
coca....cola
coca....cola
bevi la coca cola che ti fa bene
bevi la coca cola che ti fa digerire
con tutte quelle, tutte quelle bollicine....
coca cola si coca cola...me mi fa morire...
coca cola si coca cola...a me mi fa impazzire...
con tutte quelle tutte quelle bollicine...

Piccolo spazio pubblicità


Rango nella posta
Piccolo spazio pubblicità
e parlo e te...
radio superstereoradio coca....cola
coca....cola
coca....cola
coca....cola
coca....cola
coca....cola
coca....cola
coca....cola
coca cola chi
coca cola chi vespa mangia le mele
coca cola chi?!?
coca chi non vespa più e si fa le pere
con tutte quelle tutte quelle medicine...

io la coca cola me la porto a scuola


coca cola chi, coca cola
coca-casa-chiesa
con tutte quelle tutte quelle bollicine

coca cola...
e sei protagonista
coca cola...
per l'uomo che non deve chiedere.....mai!!!
..con tutte quelle tutte quelle bollicine...

coca cosa?????
coca cola!!!!!
coca cola!!
...e sai cosa bevi.....

io la coca cola me la porto a scuola


coca cola si coca cola COCA-CASA-E CHIESA.....
Lucio Battisti - Un'avventura

Non sarà un'avventura


non può essere soltanto una primavera,
questo amore non è una stella
che al mattino se ne va
Oh no no no no no no

Non sarà un'avventura


questo amore è fatto solo di poesia
tu sei mia, tu sei mia
fino a quando gli occhi miei
avran luce per guardare gli occhi tuoi

Innamorato sempre di più


in fondo all'anima per sempre tu,
perchè non è una promessa ma è quel che sarà
domani e sempre, sempre vivrà,
sempre vivrà, sempre vivrà, sempre vivrà.

No! Non sarà un'avventura, un'avventura


non è un fuoco che col vento può morire
ma vivrà quanto il mondo
fino a quando gli occhi miei avran luce per guardare gli occhi tuoi.

Innamorato sempre di più


in fondo all'anima per sempre tu,
perchè non è una promessa
ma è quel che sarà, domani e sempre
sempre vivrà,
Perchè io sono innamorato
e sempre di più in fondo all'anima..ci sei per sempre tu...
Lucio Battisti – Canzone del sole

Le bionde trecce gli occhi azzurri e poi


le tue calzette rosse
e l'innocenza sulle gote tue
due arance ancor più rosse
e la cantina buia dove noi
respiravamo piano
e le tue corse, l'eco dei tuoi no, oh no
mi stai facendo paura.

Dove sei stata cos'hai fatto mai?


Una donna, donna dimmi
cosa vuol dir sono una donna ormai.
Ma quante braccia ti hanno stretto, tu lo sai
per diventar quel che sei
che importa tanto tu non me lo dirai, purtroppo.
Ma ti ricordi l'acqua verde e noi
le rocce, bianco il fondo
di che colore sono gli occhi tuoi
se me lo chiedi non rispondo.

O mare nero, o mare nero, o mare ne...


tu eri chiaro e trasparente come me
o mare nero, o mare nero, o mare ne...
tu eri chiaro e trasparente come me.
Le biciclette abbandonate sopra il prato e poi noi due distesi
all'ombra
un fiore in bocca può servire, sai
più allegro tutto sembra
e d'improvviso quel silenzio fra noi
e quel tuo sguardo strano
ti cade il fiore dalla bocca e poi
oh no, ferma, ti prego, la mano.

Dove sei stata cos'hai fatto mai?


Una donna, donna, donna dimmi
cosa vuol dir sono una donna ormai.
Io non conosco quel sorriso sicuro che hai
non so chi sei, non so più chi sei
mi fai paura oramai, purtroppo.

Ma ti ricordi le onde grandi e noi


gli spruzzi e le tue risa
cos'è rimasto in fondo agli occhi tuoi
la fiamma è spenta o è accesa?

O mare nero, o mare nero, o mare ne...


tu eri chiaro e trasparente come me
o mare nero, o mare nero, o mare ne...
tu eri chiaro e trasparente come me.

Il sole quando sorge, sorge piano e poi


la luce si diffonde tutto intorno a noi
le ombre ed i fantasmi della notte sono alberi
e cespugli ancora in fiore
sono gli occhi di una donna
ancora piena d'amore.
Lucio Battisti – Il tempo di morire

Motocicletta
dieci HP
tutta cromata
e' tua se dici si
mi costa una vita
per niente la darei
ma ho il cuore malato
e so che guarirei

Non dire no
non dire no
non dire no
non dire no
lo so che ami un altro
ma che ci posso fare
io sono un disperato
perche' ti voglio amare
perche' ti voglio amare
perche' ti voglio amare
perche' ti voglio amare
stanotte, adesso, si'
mi basta il tempo di morire
fra le tue braccia cosi' domani puoi dimenticare, domani...
ma adesso dimmi di si'
Non dire no
non dire no
non dire no
prendi tutto quel che ho
mi basta il tempo di morire
fra le tue braccia cosi'
domani puoi dimenticare, domani
ma adesso, adesso dimmi di si...
Non dire no
non dire no
non dire no
non dire no
lo so che ami un altro
ma che ci posso fare
io sono un disperato
perche' ti voglio amare
perche' ti voglio amare
perche' ti voglio amare
perche' ti voglio amare
stanotte, adesso, si'
mi basta il tempo di morire
fra le tue braccia cosi'
domani puoi dimenticare, domani...
ma adesso dimmi di si'...
...che ci posso fare
io sono un disperato
perche' ti voglio amare...
io sono un disperato
perche' ti voglio amare...
io sono un disperato
perche' ti voglio amare...
Pino Daniele - Je so' pazzo

Je so' pazzo, je so' pazzo


e vogl'essere chi vogl'io ascite fore d'a casa mia.
Je so' pazzo je so' pazzo
c'ho il popolo che mi aspetta
e scusate vado di fretta
non mi date sempre ragione
io lo so che sono un errore
nella vita voglio vivere almeno un giorno da leone

e lo Stato questa volta non mi deve condannare


pecché so' pazzo,
je so' pazzo
ed oggi voglio parlare.

Je so' pazzo, je so' pazzo


si se 'ntosta 'a nervatura
metto tutti 'nfaccia 'o muro.
Je so' pazzo, je so' pazzo
ma chi dice che Masaniello
poi negro non sia più bello?
E non sono menomato
sono pure diplomato
e la faccia nera l'ho dipinta per essere notato.
Masaniello è crisciuto
Masaniello è turnato.
Je so' pazzo, je so' pazzo
nun nce scassate 'o cazzo!
Rino Gaetano - Gianna

Gianna Gianna Gianna sosteneva, tesi e illusioni


Gianna Gianna Gianna prometteva, pareti e fiumi
Gianna Gianna aveva un coccodrillo, ed un dottore
Gianna non perdeva neanche un minuto, per fare l'amore
Ma la notte la festa è finita, evviva la vita
La gente si sveste e comincia un mondo
un mondo diverso, ma fatto di sesso
e chi vivrà vedrà...

Gianna Gianna Gianna non cercava il suo pigmalione


Gianna difendeva il suo salario, dall'inflazione
Gianna Gianna Gianna non credeva a canzoni o UFO
Gianna aveva un fiuto eccezionale, per il tartufo
Ma la notte la festa è finita, evviva la vita
La gente si sveste e comincia un mondo
un mondo diverso, ma fatto di sesso
e chi vivrà vedrà...

Ma dove vai, vieni qua, ma che fai?


Dove vai, con chi ce l'hai? Vieni qua, ma che fai?
Dove vai, con chi ce l'hai? Di chi sei, ma che vuoi?
Dove vai, con chi ce l'hai? Butta la', vieni qua,
chi la prende e a chi la da!Dove sei, dove stai?
Fatti sempre i fatti tuoi!Di chi sei, ma che vuoi?
Il dottore non c'e' mai!Non c'e' mai! Non c'e' mai!
Tu non prendi se non dai! Vieni qua, ma che fai?
Dove vai, con chi ce l'hai? Butta la', vieni qua,
chi la prende e a chi la da!Dove sei, dove stai?
Fatti sempre i fatti tuoi!Di chi sei, ma che vuoi?
Il dottore non c'e' mai!Non c'e' mai! Non c'e' mai!
Tu non prendi se non dai! Vieni qua, ma che fai?
Rino Gaetano – E Berta filava

Berta filava e filava la lana,


la lana e l'amianto
del vestito del santo che andava sul rogo
e mentre bruciava
urlava e piangeva e la gente diceva:
"Anvedi che santo vestito d'amianto"
E Berta filava e filava con Mario
e filava con Gino
e nasceva il bambino che non era di Mario
che non era di Gino

E Berta filava, filava a dritto,


e filava di lato
e filava, filava e filava la lana
E filava, filava E filava, filava E filava, filava
E filava, filava E filava, filava
E Berta filava, e Berta filava e filava la lana,
filava l'amianto del vestito del santo che andava sul rogo
e mentre bruciava urlava e piangeva e la gente diceva: "Anvedi che
santo
vestito d'amianto" E Berta filava, filava con Mario, filava con Gino
e nasceva il bambino che urlava e piangeva
e la gente diceva: "Anvedi che santo"
E filava, filava E filava, filava E filava, filava
E filava, filava E filava, filava
E Berta filava, e Berta filava, filava con Gino,
filava il bambino cullava cullava, filava l'amianto
e Berta filava
Umberto Tozzi- Tu

(coro) dan
dabadan, dabadan
babadan, bam, bam, bam,bam...

Tu stiamo qui stiamo là


c'è l'amore a cena e tu
dimmi sì se ti va
il mio letto è forte e tu
pesi poco di più della gommapiuma
tu perchè tu non ci sei
e mi sto spogliando.
Tu quanti anni mi dai
ho un lavoro strano e
tu ma va là che lo sai
vista da vicino tu
sei più bella che mai
baci da un minuto
tu non ne dai, non ne dai
chi ti ha fatto entrare.
Tu, chi mi brucia sei tu
e anche la mia marcia in più
ed un po' di follia
quanto basta perchè tu come lei non sei mia
se mi fai l'amore
ti canterò
come se fossi una canzone.

Canterò e camminando sveglierò chi sta


sognando più di me
al mondo siamo io e te ragazza triste.
Canterò la pioggia perchè venga giù il
vento che si calmi un po'
il cielo perchè sia più blu e mi sorrida tu.
(coro) dan .
dabadan, dabadan
babadan, bam, bam, bam, bam...
Tu, non sarai mica tu
una saponetta che
scivolando non c'è
dimmi che da un'ora tu
hai bisogno di me
che ti ossigeno di più
dimmi che non sei tu
un miraggio, ma sei tu.

(coro) dan
dabadan, dabadan
babadan, bam, bam, bam,bam...

Canterò e camminando sveglierò chi sta


sognando più di me
al mondo siamo io e te ragazza triste.
Canterò la pioggia perchè venga giù il
vento che si calmi un po'
il cielo perchè sia più blu e mi sorrida tu.

(coro) dan
dabadan, dabadan
babadan, bam, bam, bam,bam...

Tu, non sarai mica tu


una saponetta che
scivolando non c'è
dimmi che da un'ora tu
hai bisogno di me
che ti ossigeno di più
dimmi che non sei tu
un miraggio, ma sei tu.
Vasco – Albachiara
Respiri piano per non far rumore
ti addormenti di sera
ti risvegli con il sole
sei chiara come un'alba .. sei fresca come l'aria.
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
e sei fantastica quando sei assorta
nei tuoi problemi...nei tuoi pensieri.

Ti vesti svogliatamente
non metti mai niente
che possa attirare attenzione...un particolare
solo per farti guardare.

Respiri piano per non far rumore


ti addormenti di sera ti risvegli con il sole
sei chiara come un'alba sei fresca come l'aria.
Diventi rossa se qualcuno ti guarda
e sei fantastica quando sei assorta
nei tuoi problemi ..nei tuoi pensieri.
Ti vesti svogliatamente...non metti mai niente
che possa attirare attenzione..un particolare..per farti guardare.
E con la faccia pulita
cammini per strada mangiando una
mela coi libri di scuola
ti piace studiare
non te ne devi vergognare

E quando guardi con quegli occhi grandi


forse un po' troppo sinceri, sinceri
si vede quello che pensi,
quello che sogni....

Qualche volta fai pensieri strani


con una mano, una mano, ti sfiori,
tu sola dentro la stanza
e tutto il mondo fuori