Sei sulla pagina 1di 6

Diversi stili di EFT e di TAI

Una panoramica che riassume i più importanti approcci di EFT, utili per la
pratica del riequilibrio cosciente delle energie che facilita la consapevolezza, il
benessere ed il risveglio delle facoltà superiori dell'essere umano.
La frase iniziale si intende enunciata (ad alta voce o nella mente) mentre si
stimola il Punto Karate. La Sequenza (stimolazione dei punti EFT sulla testa e
sul corpo) vede il praticante focalizzarsi sui diversi elementi espressi nella
frase di apertura. Importante è notare la presenza di eventuali segnali di
movimento energetico, quali sbadigli, sospiri, brividi, rumori corporei,
cambiamento di percezione e consapevolezza.
Ad implementare la già elevata efficacia di EFT è ora disponibile TAI
(Tecniche di Alchimia Interiore). Il Manuale gratuito è scaricabile
iscrivendosi a www.sentierointeriore.com
EFT e TAI sono sistemi di riequilibrio cosciente delle energie e non si
sostituiscono in alcun modo a consigli medici o specialistici. EFT e TAI
facilitano la connessione con la propria parte profonda e rappresentano un
valido strumento per aiutare il praticante nella sua crescita interiore.

EFT Classica
"Anche se ho (questa tematica), mi amo e mi accetto completamente
e profondamente"
Si basa sull'amore e sulla accettazione di sé come chiave per favorire il
"lasciare la presa", accogliere ciò che è così da permettere il cambiamento.
Varianti: "lascio andare ogni attaccamento ad essa"; "mi apro alla
possibilità di amarmi e accettarmi così come sono".
A cosa serve: ha la funzione di ricordare al praticante che il suo valore va
oltre il singolo episodio o problema.
Quando va utilizzata: in genere come inizio della procedura di EFT.

EFT Evocativa
"Anche se (lunga e approfondita descrizione della tematica, che comprenda
pensieri, emozioni, sensazioni, desideri), mi amo e mi accetto
completamente e profondamente". Questo approccio prevede la
descrizione approfondita di tutti gli aspetti della tematica, in un flusso di
parole il più possibile spontaneo e senza censura.
A cosa serve: aiuta a "mettere sul piatto" tutti i risvolti mentali ed emotivi di
una tematica, così da ottenere una visione più ampia e comprenderla meglio.
Quando va utilizzata: quando si ha tempo a disposizione per sviscerare
una tematica, per poi lavorare sui singoli aspetti emersi.
EFT Generativa
"Anche se (tematica) scelgo di (risultato desiderato)".
Si basa sul potere dell'intento, ampiamente utilizzato anche in altri stili di
EFT.
A cosa serve: permette di focalizzare il proprio intento verso un risultato
desiderato, a qualsiasi livello.
Quando va utilizzata: in genere dopo aver "ammorbidito" una tematica,
per facilitare il raggiungimento di un obiettivo, uno stato interiore, una
trasformazione.

EFT Duale
"Anche se ho (tematica), una parte di me vuole lasciarla andare e
un'altra parte la trattiene", con Sequenza alternata sui punti, negativo e
positivo. Nella sequenza va dato spazio agli aspetti negativi della tematica,
agli aspetti positivi el lasciarla andare, agli aspetti negativi del lasciarla
andare e agli aspetti positivi del trattenerla.
A cosa serve: aiuta a chiarire gli aspetti contrastanti di una tematica, spesso
presenti anche se non sempre consapevoli. Il fatto di alternare gli aspetti
positivi a quelli negativi permette di avere chiaro cosa "rema contro" al
miglioramento.
Quando va utilizzata: in caso di inversione energetica, quando si ha
difficoltà a trasformare la situazione nonostante la volontà di farlo.

EFT Spazio-tempo
"Anche se ho lasciato dei frammenti di me in (scena/tempo/pensiero)
perché per me è stato troppo, li richiamo a me e li integro nel mio
sistema mente-corpo"
Si fonda sull'antica idea sciamanica dei "frammenti d'anima", quei "brandelli
di consapevolezza" che un essere senziente può perdere in momenti
particolarmente intensi o difficili. Essi possono rimanere bloccati in un
determinato punto dello spazio-tempo, dando al soggetto la sensazione di non
sentirsi più "intero". Questo approccio si basa sul potere dell'intento espresso
dalle parole, amplificato dalla stimolazione dei punti di accesso ai meridiani
energetici.
Varianti: "Anche se questa (scena/rappresentazione) è stata troppo
forte e ci ho lasciato una parte di me, ora la richiamo e la integro".
A cosa serve: permette di riprendersi quei "frammenti di coscienza" rimasti
cristallizzati in un evento particolarmente intenso o incomprensibile.
Quando va utilizzata: quando il praticante sente di aver lasciato indietro
"un pezzo di sé" e non riesce a superare un blocco nonostante gli sforzi.
EFT Panta rei
"Anche se (sto reagendo in questo modo ad una tematica), io so e sento
che posso cambiare"
Variante: "Anche se (tematica), tutto scorre e muta continuamente";
"Anche se credo (idea) questa convinzione può cambiare, e cambia
mentre ne divento consapevole".
Si basa sul frammento di Eraclito "Panta rei" ovvero "tutto muta",
l'osservazione che l'universo in ogni suo aspetto è in costante cambiamento.
Inoltre, a livello subatomico l'osservatore modifica ciò che viene osservato.
A cosa serve: grazie alla focalizzazione sull'inevitabilità del mutamento,
aiuta ad uscire dall'errata convinzione che la problematica resterà sempre
com'è.
Quando va utilizzata: come frase iniziale, oppure quando il praticante si
trova ad un "punto morto".

EFT Sovrasensibile
"Genero e invio frequenze di ordine e amore a (questa tematica)" –
Sui punti della Sequenza viene ripetuto "frequenze di ordine e
amore a (questa tematica)".
Si basa sull'idea della natura frequenziale della realtà, somma e risultato di
energia che vibra a diverse lunghezze d'onda. Essa abbraccia non solo lo
spettro percepibile dai sensi, ma l'intera ampiezza di tutte le frequenze
presenti nell'universo. Per questo può riferirsi al piano materiale come a
quello detto del sovrasensibile, ovvero al di là delle ordinarie percezioni
umane in stato di veglia.
A cosa serve: ha un'ampia gamma di applicazioni, dal favorire il riequilibrio
energetico di aree corporee alla trasformazione della consapevolezza, fino al
"nutrimento" di obiettivi.
Quando va utilizzata: ogni volta che il praticante avverte una disarmonia, a
qualunque livello.

EFT Matrix
"Genero e invio frequenze di ordine e amore (alla matrice di questa
tematica)" – Sui punti della Sequenza viene ripetuto "frequenze di ordine e
amore (alla matrice di questa tematica)".
A cosa serve: approfondimento di EFT Sovrasensibile, favorisce l'emersione
delle cause profonde di una tematica irrisolta.
Quando va utilizzata: ogni volta che il praticante avverte una disarmonia e
desidera cercarne l'origine profonda.
EFT Forme pensiero
"Anche se nel mio campo energetico ci sono forme pensiero che
alimentano (pensieri, emozioni, blocchi, schemi, etc.) genero e invio
frequenze di ordine e amore alla matrice di queste forme
pensiero".
A cosa serve: agisce sulle componenti "sottili" di una tematica, quelle forme
pensiero che contemporaneamente alimentano e sono alimentate da pensieri,
emozioni, blocchi, schemi e così via.
Quando va utilizzata: ogni volta che si lavora su una tematica e si
avvertono difficoltà ad ottenere risultato.

EFT Microcosmo nel macrocosmo


"Anche se c'è qualcosa in me che favorisce/genera... (tematica),
lascio andare ogni attaccamento a questo schema".
A cosa serve: aiuta il praticante a riscoprire il suo potere creativo, la
responsabilità interiore rispetto a situazioni ed eventi apparentemente
indipendenti dal suo arbitrio.
Quando va utilizzata: sia come approccio generale di lavoro su di sé che
come strumento per favorire la presa di coscienza del proprio potere interiore
che si palesa scelta dopo scelta.

EFT Macrocosmo nel microcosmo


"Anche se nel mondo esterno c'è qualcosa che attiva in me
(tematica), lascio andare ogni attaccamento ad essa".
A cosa serve: aiuta a prendere coscienza delle rappresentazioni che agiscono
come stimolatore di una risposta, in genere divenuta automatica e difficile da
cambiare. Permette di trasformare tali rappresentazioni, cambiando così le
reazioni ad esse.
Quando va utilizzata: ogni volta che il soggetto si sente "attivato" da
qualcosa, ergo reagisce ad uno stimolo esterno oppure ad una
rappresentazione interna di un elemento dell'ambiente.

EFT Sovrana
"Anche se c'è qualcosa in me che favorisce... (tematica) e il mondo
esterno rinforza questo schema, genero e invio frequenze di
ordine e armonia, in me e nel mondo nel quale mi rispecchio".
A cosa serve: permette di elaborare sia l'aspetto di responsabilità interiore
che le eventuali rappresentazioni cristallizzate nel campo di percezione del
praticante, agendo sia sull'interno che sull'esterno.
Quando va utilizzata: in genere su qualsiasi tematica che si rivela di
difficile soluzione.

EFT Simbolica
"Anche se ho (sintomo/situazione), mi apro al senso che ha per me e a
ciò che intende comunicarmi".
Variante: "Anche se ho un conflitto in (zona del corpo), sono pronto a
comprenderlo e risolverlo".
A cosa serve: aiuta a rivelare le connessioni tra manifestazioni somatiche e
conflitti interiori, loro causa.
Quando va utilizzata: ideale per portare consapevolezza su disturbi
corporei o situazioni difficili.

EFT Spirituale
"Anche se a qualche livello c'è qualcosa che ostacola il mio contatto
con lo Spirito, libero l'energia trattenuta in questo ostacolo e
scelgo di sentire in me la forza della vita".
Variante: "Anche se faccio fatica a sentirmi vivo, connesso e amato
dalla vita, armonizzo tutti i miei sistemi alle frequenze dello
Spirito".
Variante: "Anche se faccio fatica a sentire la connessione con la vita,
scelgo la gratitudine (pensa a qualcosa per la quale ti senti grato)".
A cosa serve: agisce sulla componente "verticale" dell'esistenza, ovvero
quella connessione con lo Spirito (Dio, Dèi, Mente Universale, etc.) la cui
mancanza o debolezza spesso genera un senso di inutilità e vuoto che inibisce
ogni slancio vitale. Aiuta a ripristinare il senso di gratitudine, uno dei segnali
di connessione con la vita.
Quando va utilizzata: ogni volta che il praticante si sente solo, escluso,
senza aiuto.

TAI Laser
Primo Dantien: "Libero l'energia cristallizzata in quello spaziotempo (scena,
ricordo, fantasia passata, fantasia futura)".
Secondo Dantien: "Lascio andare ogni attaccamento alla sofferenza (paura,
senso di colpa, rabbia, tristezza, etc.) connessa a quello spaziotempo".
Terzo Dantien: "Genero e invio frequenze di ordine e amore al me stesso/a in
quello spaziotempo".
A cosa serve: aiuta a facilitare la trasformazione e il riequilibrio di qualsiasi
cosa si affacci al proprio orizzonte interiore.
Quando va utilizzata: in qualsiasi situazione, come una sorta di "jolly"
Questi stili di EFT e di TAI possono essere utilizzati da soli o integrati, tra loro
e con altre metodiche e approcci.
EFT e TAI sono sistemi di riequilibrio cosciente delle energie che, laddove
correttamente applicati, possono portare a profondi cambiamenti e ad una
graduale sovranità interiore.

www.eft-italia.it

www.sentierointeriore.com
Per apprendere EFT e TAI scrivi a: andrea.fredi@eft-italia.it oppure
andrea@sentierointeriore.com