Sei sulla pagina 1di 3

PAESE :Italia AUTORE :N.D.

PAGINE :17
SUPERFICIE :49 %

1 novembre 2018 - Edizione Pesaro

Biologiamarina, Rinascimento alleporte


Grandeprogettonazionale
perridarevitaadunastrutturasemiabbandonata
ma. Si dovrebbe arrivare ad una
IL CENTRO di Biologia Mari- soluzione entro la fine dell’anno».
na, la grande ‘specchiera’ blu di Magnani, l’amministrazione
Sassonia,è al centro di un possibi- comunale che dice?
le nuovo Rinascimento. Perché si «Devodire che daparte delComu-
sta arrivando ormai alla stretta fi- ne e del sindaco Massimo Seri,
nale per il rilancio delle attività di che ha partecipato alle riunioni,
ricerca di questo centro, ora pres- c’è massima collaborazione ed an-
soché... disabitato. Unedificio di chela massima disponibilità edia-
proprietà del Demanio, ma nella loga anche con Bologna. Se co-
sostanza delle cose nelle mani
dell’Università di Bologna che ne munque si arriva ad un accordo
ha avuto l’usufrutto a tempo illi- fra tutti gli attori coinvolti, tenen-
mitato. Ed è proprio questo lo sco- do conto dei lavori, diciamo che
glio per far decollare un progetto
la partenza può essere fissata per
che farebbe convergere sulla città
ottobre del prossimo anno. Fra
non solo soldi, ma anche persona-
le altamente specializzato, docen- l’altro, nei progetti c’è anche una
ti, dottorandi e ricercatori. Dietro
il progetto ci sono le università di rivisitazione del piano terra che
Urbino, il Politecnico di Ancona, verrà aperto al pubblico e saràan-
il Cnr di Trieste, l’istituto zoologi- che dotato di un acquario».
co nazionale di Napoli ed anche Chi paga?
l’ateneo bolognese. «E’ ormai da «Inizialmente i fondi verrano
più di un anno che stiamo dietro messi a disposizione dal centro di
a questo rilancio per avere un Zoologia di Napoli che è l’unico
grande centro di ricerca in Adria- istituto italiano in questo settore.
tico; e ci sono anche i fondi a di- Fra l’altro sposterebbero su Fano
sposizione per riammodernare la anche lo scafo che hanno al porto
strutturae, soprattutto, leattrezza- di Ancona. Non solo questo per-
ture scientifiche che sono ormai ché verrebbe a Fano anche lo sca-
datate e vanno quindi rinnovate», fo ora al porto di Pesaro. Questo
dice il professor Mauro Magnani,
preside del corso di laurea in Bio- perché la sededi biologia di Pesa-
tecnologiedell’Università di Urbi- ro deve lasciare i locali entro la fi-
no. ne dell’anno. E i ricercatori che
ora sono in forza a Pesaro dovreb-
UNO degli elementi frenanti sa- bero venire ospitati proprio nella
rebbe proprio l’ateneo bolognese sede di Biologia marina di Fano.
che vorrebbe mantenere una sua Speriamo bene, altrimenti la sede
area all’interno, cosa questa che di Pesaro dovrà emigrare ad Urbi-
porterebbe ad un allungamento no».
nel tempo delle procedure. Co-
Si parla di unastruttura, quel-
munque«è in programma una riu- ladiSassonia,semi abbando-
nata e con problemi. E’ vero?
nione nella prima decade di no- «Diciamoche ha bisogno di lavo-
vembre e senon saràquella decisi- ri, soprattutto legati non tanto al-
va, lo sarà sicuramente la prossi- le strutture quanto alle strumenta-
ma. Si dovrebbe arrivare ad una zione. Fral’altro ospita anche una

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :N.D.
PAGINE :17
SUPERFICIE :49 %

1 novembre 2018 - Edizione Pesaro

zione. Fral’altro ospita anche una


biblioteca che non ha oggi tanto
sensovisto che tutto è ormai digi-
tale».
Unbel progetto?
«Direi proprio di sì e di cui an-
drebbe a beneficiare tutta la città
visto che andrebbero a converge-
resuBiologia marina docenti, dot-
torandi e ricercatori per oltre una
ventina di persone coinvolte».
Perchél’istituto di Napoli met-
te i soldi?
«Anche le altre università poi par-
teciperannoal progetto. Ma Napo-
li mette i fondi perché è a livello
nazionale e ha già aperto centri in
Sicilia e in Calabria. Oradeve po-
tenziare quello in Adriatico e il re-
sponsabile ha scelto Fano. Fra le
altre cosehanno anche la respon-
sabilità di monitorare tutte le piat-
taforme presenti davanti alle no-
stre coste e per fare questohanno
uncontratto con le compagnie pe-
trolifere».
m.g.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

POOLDI ATENEI
OltreBologna,ancheUrbino,
la Politecnicadi Ancona,il Cnr
e il centronazionaledi Napoli

Tutti i diritti riservati


PAESE :Italia AUTORE :N.D.
PAGINE :17
SUPERFICIE :49 %

1 novembre 2018 - Edizione Pesaro

LA GRANDE
‘SPECCHIERA’
A sinistra, il
centro di
Biologia marina
a Sassonia;
sopra, Mauro
Magnani, preside
del corso in
Biotecnologie
dell’Università di
Urbino

Tutti i diritti riservati

Interessi correlati