Sei sulla pagina 1di 4
Progettazione Meccanica di Motori Prof. A. Piccone, Ing. F. Levi Dimensionamento di un impianto di

Progettazione Meccanica di Motori

Prof. A. Piccone, Ing. F. Levi

Dimensionamento di un impianto di raffreddamento motore

Nota bene: nelle tabelle 1, 4, 5 e 6 moltiplicare, come indicato, le opportune colonne per le costanti

K 1 , K 2 , calcolate come seguente e arrotondate al secondo decimale:

Esempio:

K 1 =1+(# prima lettera nome-10)/75

K 2 =1+(# prima lettera cognome-10)/75

Studente

K

1

K

2

Francesco Levi

0.95

1.03

Prima parte

Si desidera effettuare un calcolo di massima per il dimensionamento del radiatore dell’impianto di raffreddamento per un motore diesel 4 cilindri, 2 valvole per cilindro e cilindrata di 1910 cm 3 . Il dimensionamento dovrà essere effettuato in condizioni di massima potenza erogata dal motore (4250 rpm) e alla velocità del veicolo di 140 km/h.

Il modulo di raffreddamento motore è composto da:

condensatore (di dimensioni 600x305x16 mm)

radiatore

elettroventilatore monoventola da 250 W

Il costruttore del motore fornisce i dati di potenza meccanica erogata e di potenza termica ceduta direttamente al fluido refrigerante (costituito da una miscela 50% acqua – 50% glicole etilenico) e all’olio in condizioni di pieno carico, al variare del numero di giri:

Velocità

angolare

 

&

&

Potenza

Q

ref

/ K 1

Q

oil

/ K 1

[giri/min]

[kW]

 

[kW]

[kW]

1250

17.13

 

15.91

3.11

1500

26.68

 

20.33

3.65

1750

37.49

 

26.21

4.52

2000

44.32

 

27.04

5.44

2250

50.27

 

26.13

6.07

2500

56.08

 

30.04

7.25

2750

58.65

 

30.28

7.78

3000

62.99

 

29.71

8.11

3250

67.40

 

32.43

8.20

3500

70.34

 

35.06

8.49

3750

73.50

 

37.61

8.77

4000

74.53

 

40.24

9.01

4250

75.26

 

43.04

9.06

Tabella 1. Potenza del motore e calore ceduto al refrigerante e all’olio a pieno carico

1

La pompa del sistema di raffreddamento ha la seguente caratteristica che riporta la portata e la differenza di pressione del fluido refrigerante tra uscita ed ingresso motore, in funzione della velocità angolare del motore:

1500 rpm

2500 rpm

3500 rpm

4500 rpm

Portata G w

p

Portata G w

p

Portata G w

p

Portata G w

p

[l/h]

[mbar]

[l/h]

[mbar]

[l/h]

[mbar]

[l/h]

[mbar]

650

250

1650

650

3250

1230

4920

1920

2000

200

2500

630

4400

1120

6000

1750

2800

150

4000

450

6150

800

7500

1430

3550

60

5000

330

7200

590

9050

1000

- -

 

6000

150

8250

320

10000

700

- -

 

6500

60

9150

90

11200

310

- -

 

-

-

-

-

11600

150

Tabella 2. Caratteristica della pompa del refrigerante a diverse velocità del motore.

Le cadute di pressione del fluido refrigerante nel radiatore valgono:

Portata G w

p

[l/h]

[mbar]

0

0.0

800

9.9

1600

29.6

3200

98.5

4800

216.7

6400

389.2

9600

862.1

Tabella 3. Cadute di pressione nel radiatore lato refrigerante.

Per semplicità si assumano le perdite di carico nelle tubazioni del circuito del refrigerante pari al 20% di quelle nel radiatore. Per quanto concerne la tipologia del radiatore da utilizzare il costruttore del pacco radiante fornisce il coefficiente di scambio termico per unità di area e di salto termico (tra il fluido refrigerante all’ingresso del radiatore e l’aria in ingresso al radiatore) in funzione della portata dell’aria attraverso il pacco radiante (di spessore pari a 40 mm), per diverse portate di fluido refrigerante:

Portata aria

m&

air

Coefficiente di scambio termico K r / K 2 [kW/(m 2 K)] per diverse portate di liquido refrigerante

[kg/s]

0.6 kg/s

1.1 kg/s

1.7 kg/s

2.3 kg/s

0.226

1.10

1.14

1.16

1.17

0.452

1.95

2.13

2.22

2.25

0.678

2.62

2.96

3.17

3.26

0.905

3.09

3.60

3.96

4.11

1.131

3.45

4.10

4.62

4.83

1.357

3.73

4.51

5.18

5.47

1.583

3.96

4.86

5.68

6.04

1.809

4.15

5.15

6.12

6.55

2.035

4.31

5.40

6.51

7.01

Tabella 4. Coefficiente di scambio termico del radiatore in funzione della portata dell’aria per diverse portate di fluido refrigerante, valutati alla stessa pressione e temperatura delle attuali condizioni di prova.

2

Le perdite di pressione lato aria dovute a veicolo (intesa come resistenza offerta al moto dell’aria dall’insieme prese anteriori-compartimento sottocofano-sezione d’uscita), condensatore, e radiatore vengono fornite in funzione della portata di aria che attraversa il modulo di raffreddamento:

Portata aria

m&

a

p veicolo / K 1

p condensatore

p radiatore / K 2

[kg/s]

[Pa]

[Pa]

[Pa]

0

0

0

0

0.2

6

13

25

0.4

23

33

58

0.6

51

59

100

0.8

90

91

150

1

140

129

208

1.2

202

174

274

1.4

275

225

349

1.6

359

282

432

1.8

454

346

524

2

560

415

624

Tabella 5. Cadute di pressione lato aria dovute al veicolo, nel condensatore e nel radiatore.

La prestazioni dell’elettroventilatore a 3550 giri/min sono fornite dalla sua curva di prevalenza:

Portata G a

Prevalenza / K 2

[m

3 /h]

[Pa]

 

0

413

500

368

1000

321

1500

269

2000

208

2500

135

3000

48

3500

-57

4000

-182

4500

-330

5000

-506

5500

-710

6000

-947

Tabella 6. Caratteristica del ventilatore a 3550 giri/min.

Per le proprietà dell’aria e del fluido refrigerante assumere i seguenti valori:

Temperatura di ebollizione del fluido refrigerante alla pressione assoluta di funzionamento (2.4 bar)

T

boil

[°C]

132.5

Temperatura dell’ambiente esterno

T

amb

[°C]

30

Pressione dell’ambiente esterno

p

amb

kPa

100

Densità del liquido refrigerante

 

ρ

w

[kg/m 3 ]

1020

Densità dell’aria

ρ

amb

[kg/m 3 ]

1.15

Capacità termica massica a pressione costante del liquido refrigerante

 

c

w

[kJ/(kgK)]

3.5

Capacità termica massica a pressione costante dell’aria

 

c

a

[kJ/(kgK)]

1.012

Tabella 7. Proprietà dell’aria e del fluido refrigerante.

3

Per il dimensionamento del radiatore sono a disposizione i seguenti dati:

Indice di ATB per il dimensionamento dell impianto

ATB

[°C]

71.7

Coefficiente di pressione sul frontale della vettura

C

p , inlet

[-]

0.8

Coefficiente di pressione nel vano motore

C

p,outlet

[-]

-0.2

Velocità di avanzamento del veicolo

V

veicolo

[km/h]

140

Rapporto tra lunghezza e altezza del radiatore

L/H

[-]

1.944

 

&

   

Calore scambiato al condesatore dell’impianto dell’aria condizionata

Q

cond

[kW]

10

Tabella 8. Dati di progetto.

1 2 P = P + C ⋅ ( ρ v ⋅ ) inlet amb
1
2
P
=
P
+
C
(
ρ v
)
inlet
amb
p_inlet
2
1
2
P
=
P
+
C
(
ρ v
)
outlet
amb
p_outlett
2

Fig. 1. Rappresentazione schematica del sottocofano: sezione passante per la mezzeria del veicolo.

Con i dati sopra a disposizione, valutare le dimensioni della superficie frontale del radiatore (area, altezza e larghezza), nonchè le temperature del fluido refrigerante e dell’aria all’ingresso e all’uscita del radiatore.

Seconda parte

Una volta effettuato il dimensionamento, verificare che il modulo di raffreddamento appena dimensionato soddisfi l’indice di ATB richiesto per le condizioni di funzionamento del veicolo in II marcia su strada in pendenza pari a 6% e con rimorchio alla velocità di 50 km/h. L’indice di ATB richiesto in queste condizioni è 53.4 °C. Per queste condizioni di funzionamento si assuma una velocità di rotazione del motore di 3250 giri/min a pieno carico.

4