Sei sulla pagina 1di 4

C.S.F. snc di Ing. Ricci Paolo & C.

Centro Servizi Formativi-


Viale America, 7 63025 Magliano di Tenna (FM)
Tel/Fax 0734-633347/065219 email: info@csfformazione.it
Ente accreditato dalla Regione Marche con ddpf 195/SIM del 20/04/2015
Ente accreditato dal Consiglio Nazionale dei Geologi con delibera 282/2014 del 18/12/2014 CODICE EFA020
Ente accreditato dallOrdine Nazionale degli Ingegneri Provider n. 122-2014

CORSO LA DIRETTIVA MACCHINE


Corso di addestramento Teorico-pratico
PARMA 27 e 28 maggio 2016

DATI PROVIDER: STRUTTURA PROGETTUALE ATTIVITA FORMATIVA:


PROVIDER CNI: N. 122-2014
CODICE CNI: 21158-2016 Il corso esplora ogni aspetto legato alla sicurezza delle
C.S.F. snc Centro Servizi Formativi - Viale macchine analizzando responsabilit ed obblighi di
America, 7 63832 Magliano di Tenna (FM) - P.Iva tutte le figure coinvolte: dai produttori ai venditori, dagli
installatori ai datori di lavoro fino ai lavoratori stessi.
02026450441 - Tel/Fax 0734-633347/065219
Dopo questo corso il partecipante potr ragionevolmente
e-mail: info@csfformazione.it . essere in grado di riconoscere cosa la legge prevede e
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA: mette a disposizione per luso in sicurezza dei
macchinari anche in riferimento alle nuove Direttive
Per info sul percorso formativo LA DIRETTIVA Europee BT, ECM, ATEX e PED in vigore da aprile 2016.
MACCHINE contattare il numero 0521/271376 o
mail a info@ecoutilitycompany.com . MODULI FORMATIVI:

SEDE DEL PERCORSO FORMATIVO: Lavanzare della tecnologia porta indubbi vantaggi nel
Sede: PARMA c/o HOTEL HOLIDAY INN mondo del lavoro ma, spesso, pu anche creare
potenziali rischi per la sicurezza e salute dei lavoratori
Via Naviglio Alto, n. 50 PARMA (PR)
legato proprio al rapporto Uomo Macchina.
REQUISITI DI ACCESSO DEI DESTINATARI: Il corso articolato in moduli formativi il cui dettaglio
Numero minimo di partecipanti 10 e massimo 45 di indicato nella scheda di iscrizione.
professionisti tecnici: Ingegneri, Studi di
Consulenza, Lib. Professionisti (Arch., Ing., Chim., 1. La direttiva 2006/42/CE: definizione e normativa
Geom., Per.Ind., etc..).
di settore
CORSO FORMATIVO: CALENDARIO E COSTI 2. Progettazione: requisiti ed adempimenti
DURATA: 12 ore. La data del corso formativo 3. Test finale
prevista per:
Venerd 27 Maggio 2016:
- dalle 09.30 alle ore 13.30
MATERIALE DIDATTICO:
- dalle 14.30 alle ore 18.30
Ad ogni discente sar consegnato del materiale didattico
sabato 28 Maggio 2016: informatizzato con le dispense delle lezioni, scaricabili
- dalle 09.30 alle ore 13.30 sul sito internet www.ecoutilitycompany.com tramite
password personalizzata.
QUOTA PARTECIPAZIONE ATTIVITA FORMATIVA:
Euro 220,00 + IVA ( 268,40 iva
compresa) da versarsi prima dellavvio del corso ATTESTATO RILASCIATO:
DOMANDE DI PARTECIPAZIONE ATTIVITA Al termine del corso verr consegnato un attestato di
FORMATIVA: frequenza per coloro che hanno frequentato il 100%
La domanda di partecipazione, che deve essere delle ore corso e che hanno superato con esito positivo il
presentata entro e non oltre il 26.05.2016 e dovr test finale.
contenere apposita scheda di iscrizione in allegato,
compilarla in ogni sua parte e spedirla allindirizzo e-
mail: info@ecoutilitycompany.com o via fax allo Corso Accreditato presso il Consiglio
0521/701825.
Nazionale degli Ingegneri con il
CORPO DOCENTE: riconoscimento di 12 crediti formativi.
Le lezioni saranno svolte da personale altamente
qualificato nel settore della Direttiva Macchine. Il
corso prevede l'apporto di professionalit
specialistiche in grado di offrire ai partecipanti
elementi didattici sia teorici che pratici.
C.S.F. snc di Ing. Ricci Paolo & C. Centro Servizi Formativi-
Viale America, 7 63025 Magliano di Tenna (FM)
Tel/Fax 0734-633347/065219 email: info@csfformazione.it
Ente accreditato dalla Regione Marche con ddpf 195/SIM del 20/04/2015
Ente accreditato dal Consiglio Nazionale dei Geologi con delibera 282/2014 del 18/12/2014 CODICE EFA020
Ente accreditato dallOrdine Nazionale degli Ingegneri Provider n. 122-2014

CORSO DI ADDESTRAMENTO TEORICO PRATICO


PARMA 27_28 Maggio 2016 12 ore

LA DIRETTIVA MACCHINE
NUOVE DIRETTIVE EUROPEE BT, ECM, ATEX E PED IN VIGORE DA APRILE 2016
OGGETTO
Il corso esplora ogni aspetto legato alla sicurezza delle "macchine" analizzando responsabilit ed obblighi di tutte le figure
coinvolte: dai produttori ai venditori, dagli installatori ai datori di lavoro fino ai lavoratori stessi. Dopo questo corso il
partecipante potr ragionevolmente essere in grado di riconoscere cosa la legge prevede e mette a disposizione per l'uso in
sicurezza dei macchinari anche in riferimento alle nuove Direttive Europee BT, ECM, ATEX e PED in vigore da aprile 2016.
Il taglio didattico del corso orientato alla pratica e sfrutta l'esperienza del docente che, da tecnico specializzato in materia,
proporr allo studio esempi reali e esercitazioni mirate. Dalla conoscenza degli strumenti alla gestione della sicurezza di
macchine ed impianti coniugando aspetti teorici con gli aspetti applicativi e metodologici. In aula verranno confrontati i
metodi e gli approcci, verificate competenze specifiche con casi reali e pratici. Un modo nuovo per confrontarsi e per
aggiornarsi, per fare network insieme a colleghi e professionisti del settore.

OBIETTIVO
L'avanzare della tecnologia porta indubbi vantaggi nel mondo del lavoro ma, spesso, pu anche creare potenziali rischi per la
sicurezza e salute dei lavoratori legati proprio al rapporto Uomo - Macchina. Rischi che il Datore di Lavoro (DL) non pu
esimersi di conoscere e valutare (art. 28 D.Lgs. 81/08):
1. Le Normative: Dal 29 Dicembre 2009 la Direttiva Macchine 98/37/CE ha lasciato il posto alla nuova Direttiva 2006/42/CE. La
nuova Direttiva stata recepita in Italia con il Decreto Legge n. 17 del 27 gennaio 2010 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.
41 del 19 febbraio 2010 con entrata in vigore il 6 marzo 2010.
2. Analisi: Il corso si focalizza sul mondo della sicurezza delle "macchine" partendo dagli obblighi che in tal senso hanno, in
primis, i produttori e a seguire i venditori, gli installatori, i datori di lavoro e infine i lavoratori.
3. Pratica: Durante il seminario saranno forniti esempi concreti sui quali verificare quanto indicato nella teoria.
4. Il ruolo del consulente nellapplicazione della direttiva macchine per i produttori.

SCHEDA SINTESI DEL CORSO


Destinatari Tutti i professionisti (ingegneri, geometri, periti, ecc.). Datori di lavoro e Produttori di macchine.
Docente Ing. Leo De Santis (Esperto Tecnico Direttiva Macchine)
Iscrizione 220,00 + IVA (268,40 IVA INCLUSA) - Prezzo scontato riservato ai liberi professionisti.
Per i NON liberi professionisti (ad es.: Aziende, Societ, Imprese, etc.) = 320,00 + I.V.A. (390,40 IVA INCLUSA)

Sede: PARMA: Hotel Holiday Inn, Via Naviglio Alto n50


Data: 27 Maggio 2016 (09.30/13.30 - 14.30/18.30) 28 Maggio 2016 (09.30/13.30) 12 ore
Didattica: Dispense delle lezioni, scaricabili da ns. sito tramite password personalizzata.

STRUTTURA PROGETTUALE ATTIVIT FORMATIVA


La direttiva 2006/42/CE: definizioni e normativa di settore Venerd 27.05.2016
a. Macchine / Attrezzature intercambiabili g. Contenuti minimi delle dichiarazioni di conformit e di incorporazione
b. Componenti di sicurezza / Accessori di sollevamento h. Adempimenti di fabbricanti e utilizzatori
c. Catene, funi e cinghie i. Il soddisfacimento dei requisiti di Sicurezza delle macchine.
d. Dispositivi amovibili di trasmissione meccanica j. La normativa tecnica di supporto alla certificazione.
e. Le quasi-macchine k. Analisi e commento di alcune norme EN relative a macchine e sistemi di
f. Dir. Europee BT, ECM, ATEX e PED (in vigore da 04.2016) trasporto continui (UNI EN ISO 12100-1 e UNI EN ISO 12100-2).
Progettazione: requisiti ed adempimenti Sabato 28.05.2016 mattina
l. Concetti fondamentali, principi generali di progettazione UNI EN 953 Sicurezza del macchinario
m. Requisiti generali per la progettazione e la costruzione di ripari fissi e mobili 2000 Categorie di macchine potenzialmente
pericolose (allegato IV)
n. Adempimenti specifici a carico del fabbricante/costruttore/installatore: il fascicolo tecnico e la documentazione tecnica pertinente
(allegato VII). La corretta gestione delle macchine da parte dellutilizzatore: Le pre-verifiche normative da effettuarsi durante le fasi
di ordine/acquisto installazione e collaudi ed accettazione del bene Il mantenimento dellefficienza dei dispositivi di sicurezza
applicati alle macchine: adempimenti ed opportunit aziendali.
o. Test finale a risposta multipla e consegna attestati di frequenza
ORGANIZZATO DA ORGANIZZATO DA

SCHEDA ISCRIZIONE - CORSO

LA DIRETTIVA MACCHINE
Provider C.N.I. - n.122-2014 Provider C.N.I. - n.122-2014
PARMA 27 maggio 2016 (09.30/13.30 - 14.30/18.30) 28 Maggio 2016 (09.30/13.30) 12 ore - Hotel Holiday Inn, Via Naviglio Alto n50
PRESENTAZIONE EVENTO FORMATIVO SCHEDA DISCRIZIONE
Il corso esplora ogni aspetto legato alla sicurezza delle "macchine" analizzando responsabilit ed obblighi di tutte le Per iscriversi, inoltrare la presente scheda compilata a
figure coinvolte: dai produttori ai venditori, dagli installatori ai datori di lavoro fino ai lavoratori stessi. Dopo questo corso info@ecoutilitycompany.com, oppure via fax 0521/701825.
il partecipante potr ragionevolmente essere in grado di riconoscere cosa la legge prevede e mette a disposizione per
l'uso in sicurezza dei macchinari. Il corso a pagamento. Vedere costi e modalit nella pagina
Il taglio didattico del corso orientato alla pratica e sfrutta l'esperienza del docente che, da tecnico specializzato in seguente/retro. Per informazioni sulla parte amministrativa e
materia, proporr allo studio esempi reali e esercitazioni mirate. Dalla conoscenza degli strumenti alla gestione della didattica, telefonare al 0521/271376.
sicurezza di macchine ed impianti coniugando aspetti teorici con gli aspetti applicativi e metodologici. In aula verranno
confrontati i metodi e gli approcci, verificate competenze specifiche con casi reali e pratici. Un modo nuovo per
confrontarsi e per aggiornarsi, per fare network insieme a colleghi e professionisti del settore. Cognome
CORSO ACCREDITATO PRESSO IL CONS. NAZ. INGEGNERI (codice CNI 21158-2016) Rilascia 12 CREDITI.

PROGRAMMA DEL CORSO Nome


27.05.16 Macchine / Attrezzature intercambiabili / Componenti di sicurezza / Accessori di sollevamento
(09.30/13.30) Catene, funi e cinghie. / Dispositivi amovibili di trasmissione meccanica / Le quasi-macchine
Contenuti minimi delle dichiarazioni di conformit e di incorporazione Azienda
Adempimenti di fabbricanti e utilizzatori. / Il soddisfacimento dei requisiti di Sicurezza delle macchine.
27.05.16 La normativa tecnica di supporto alla certificazione.
(14.30/18.30)
N iscriz.
Analisi e commento di alcune norme EN relative a macchine e sistemi di trasporto continui (UNI EN ISO Ordine Prof.
12100-1 e UNI EN ISO 12100-2). / Nuove Direttive BT, ECM, ATEX, PED in vigore a partire da aprile 2016.
Concetti fondamentali, principi generali di progettazione UNI EN 953 Sicurezza del macchinario
Requisiti generali per la progettazione e la costruzione di ripari fissi e mobili 2000 Categorie di macchine
Indirizzo
potenzialmente pericolose (allegato IV) Uff/Ab
28.05.16 Adempimenti specifici a carico del fabbricante/costruttore/installatore: il fascicolo tecnico e la
(09.30/13.30) documentazione tecnica pertinente. La corretta gestione delle macchine da parte dellutilizzatore: Le pre-
verifiche normative e collaudi ed accettazione del bene. Il mantenimento dellefficienza dei dispositivi di Localit
sicurezza applicati alle macchine: adempimenti ed opportunit aziendali.
Test finale a risposta multipla e consegna attestati di frequenza

Cap Prov.
RELATORE
Ing. Leo De Santis (Esperto Tecnico Direttiva Macchine)
Tel./Cell.
QUOTA ISCRIZIONE
Prezzo scontato riservato ai liberi professionisti Per i NON liberi professionisti (ad es.: Aziende, Societ, Imprese, etc.)
mail
220,00+IVA (268,40 IVA INCLUSA) 320,00+IVA (390,40 IVA INCLUSA)
Per i dipendenti di Enti Pubblici/P.A. contattare i nostri uffici, per info, prima di avviare procedura discrizione.
C.F./ P. IVA

Firma
Condizioni Contrattuali Modalit pagamento
1. Facolt di recesso
Fino a 21 giorni consecutivi antecedenti la data dinizio del corso prescelto, il partecipante potr recedere senza Beneficiario: EKO UTILITY E FORMAZIONE
dovere alcun corrispettivo a Eko Utility e Formazione, che provveder al rimborso dellintera quota se gi
pervenuta.
2. Clausola penale
Banca: Sdtiroler Sparkasse AG - Cassa di Risparmio di Bolzano Spa
Oltre il termine di cui sopra e fino a 15 giorni consecutivi antecedenti la data dinizio del corso prescelto, il
partecipante potr recedere pagando un corrispettivo pari al 50% della quota di iscrizione, che potr essere
direttamente trattenuta dalla societ, se la quota gi stata versata. Eko Utility e Formazione di Ricc Matteo
Filiale: Desenzano del Garda
provveder ad emettere la relativa fattura. Oltre tale termine, il partecipante dovr corrispondere lintero
importo delliscrizione, che potr essere direttamente trattenuta dalla societ, se la quota gi stata versata. Eko IBAN: IT61 V 06045 54460 000005000579
Utility e Formazione di Ricc Matteo provveder ad emettere la relativa fattura.
3. Facolt di cancellazione/spostamento del corso Nella casuale indicare NOME iscritto e SEDE seminario (es.: ROSSI MILANO)
In caso di non raggiungimento del quorum minimo di iscrizioni, oppure per causa di forza maggiore (a semplice
titolo di esempio non esaustivo: impossibilit del docente di essere in aula, inagibilit dellaula, etc .), Eko
Utility e Formazione di Ricc Matteo si riserva la facolt di spostare il corso in altra data o cancellare
La contabile del bonifico deve essere inviata
leffettuazione del corso. In caso di necessit il corso pu essere ricollocato in altra sede cittadina.
In caso di cancellazione del corso, la responsabilit di Eko Utility e Formazione di Ricc Matteo si intende
via fax (0521/701825) o via mail (info@ecoutilitycompany.com)
limitata al rimborso della quota discrizione gi pervenuta. Inoltre, al fine di garantire lerogazione del corso, Eko
Utility e Formazione di Ricc Matteo si riserva la facolt di sostituire un docente con docente di equivalente
livello ed esperienza, nonch (se del caso) a spostare lorario della lezione, mantenendo inalterato il numero di
ore erogate, sempre allo scopo di garantire la qualit didattica della lezione.

QUESITI ED ARGOMENTI DINTERESSE


Per meglio inquadrare le problematiche salienti degli iscritti vogliate Il mio quesito/argomento dinteresse
indicare largomento di vostro maggior interesse. Cos da meglio
orientare anche le esemplificazioni pratiche.

Durante la giornata di formazione verranno discusse le domande pi


significative inviate dai partecipanti allatto delliscrizione.
Vedi spazio a lato