Sei sulla pagina 1di 1

Università della Calabria - Facoltà di Ingegneria

Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica / Chimica - DM 270


Prova scritta di Sistemi Elettrici / Industriali del 19 Febbraio 2013
Prof. Daniele Menniti

Esercizio 1

Con riferimento al circuito in Fig.1, considerando che l’interruttore ideale T si chiuda all’istante di tempo t1 per poi riaprirsi
all’istante t2, determinare l’espressione nel dominio del tempo della tensione vC(t) e della corrente iC(t) nel condensatore e tracciarne
l’andamento qualitativo per t>0 e i valori assunto per t=5ms, 15ms e 35 ms.

R1 R1= R2= R6= R7= R9=50Ω


R3= 20Ω
R2 R4=30Ω
J1 R5=40Ω
R6 R9
C=10µF
VC(0-)=25V
t1 J1=10A
t2
E1=100V
R3 E2=50V
R5
C t1=10ms
R1 t2=25ms

R4
E1
E2 R7
Fig. 1

Esercizio 2

Con riferimento al circuito monofase illustrato in figura 2, considerando che il nucleo di sezione S sia
composto da materiale ferromagnetico (lamiere di silicio) lineare (perdite per isteresi nulle) di permeabilità
relativa pari a µr ed ipotizzando:
- che le perdite dovute alle correnti parassite siano trascurabili;
- che µ>>µ0 (flusso disperso nullo);
- che la resistenza degli avvolgimenti sia trascurabile;
determinare i vettori rappresentativi delle correnti al primario e al secondario e della tensione presente ai capi
dell’avvolgimento secondario quando l’interruttore ideale T è aperto e quando è chiuso.

cm
e1 (t ) = 2 ⋅ 230 sin(ωt )
N1 = 1950
N 2 = 110
cm


Z 1 = 10Ω

Z 2 = 0.67Ω
µ0 = 4 ⋅ π ⋅ 10− 7 H m
µ r = 2800
Fig. 2
f = 50 Hz