Sei sulla pagina 1di 1

Università della Calabria - DIMEG

Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica / Chimica - DM 270


Appello straordinario di Sistemi Elettrici / Industriali del 5 Novembre 2015
Prof. Daniele Menniti

Esercizio 1
Dato il sistema trifase simmetrico ed equilibrato in figura 1, determinare:
1.1) la corrente I̅ , la potenza trifase attiva, reattiva ed apparente erogata dalle due terne di generatori di f.e.m.;
1.2) ripetere i calcoli di cui al punto 1.1 dopo aver provveduto al rifasamento cos(ϕ ) = 0,95 del carico “C1”.

e1 (t) = 230 2 sin(ωt )


E12 = 330+ j110⋅ 3 V
E23 = − j 220⋅ 3 V
E31 = −330+ j110⋅ 3 V
z&l1 = z&l 2 = 0.3 + j0.2Ω
f = 50Hz
Pn =10 kW
C1 = Vn = 400V
Qn = 6 kVAr

Fig. 1

Esercizio 2
Con riferimento al circuito in figura 2 determinare l’andamento sia della tensione ai capi del resistore R5 e sia della
corrente che circola nel resistore R1 per t>t0, considerando che la f.e.m. E(t) dopo il primo periodo T assume un valore
costante.

Fig. 2

IL1(t0-)=1A, R1= R6=10Ω, R2=5Ω, R3=R4= R5=6Ω, L1=100mH, t1=30 ms, t0=0, tON=14ms, T=20ms

Esercizio 3
Con riferimento al circuito di figura 3 determinare il valore della corrente I5:
- mediante l’applicazione del metodo dei potenziali nodali;
- mediante l’applicazione del Teorema di Reciprocità (consiglio: può essere d’ausilio il P.S.E.).

E1=20V
E2=40V
R1=5Ω
R2= R3=10Ω
R4= R5=2Ω

Fig. 3