Sei sulla pagina 1di 4

ELIMINARE LE 6 EMOZIONI NEGATIVE

CON I PROTOCOLLI DI RAYMON GRACE

(Laura Bardelli)

E se tu stessi vivendo la tua vita con l'emozione negativa di un altro?


La Cronogenetica utile per sciogliere i problemi con gli antenati, ma anche con i propri figli.
L'utilizzo pi eclatante nel liberare le vere capacit e talenti che restavano inattivi dietro una lealt
familiare ai desideri degli antenati.

PAURA
Il sentimento della paura collegato alla non-azione e determina una sorta di blocco nella vita di colui che
vive questa emozione come imprinting primario.

Lo sciogliersi della paura ridona alla persona lenergia primaria dellAZIONE. La persona sar molto pi
disponibile al fare rispetto a quello che ha vissuto fino ad allora. Risolvere questa emozione di paura
permette di vivere una vita migliore direlazione con gli altri, ma soprattutto con s stessi.

Animali e bambini piccoli hanno sempre timore di coloro che vivono questa emozione di fondo di paura
come una modalit normale di relazione. Lanimale come il bambino testimoniano sempre il disagio davanti
a questa persona che resta bloccata nella sua paura e che non permette allaltro di conoscere per tempo il
tipo di azione che andr a fare. Lanimale attacca perch non sa prevedere lazione di colui che vive la
paura; cos come il bambino piccolo piange perch vive la paura dellaltro come timore del male che
potrebbe ricevere.

Il male possibile proviene sempre dalla non-azione. Se colui che ha paura bloccato nei suoi gesti e nel suo
comportamento verr, in qualche modo, deviato verso azioni che non sono mai in linea con i propri
obiettivi o con le aspettative attese.

SENSO DI COLPA
Il sentimento del SENSO DI COLPA descrivibile come la propria energia in totale asservimento al desiderio
ed al bisogno del prossimo, per averne in cambio un surrogato di affettivit.

Vivere con il senso di colpa garantire allaltro una entrata diretta al centro della nostra volont per
costringerci a fare (in un modo oscuro, ma reale) quello che laltro ci chiede.

Chi ha lemozione di senso di colpa come imprinting primario ha serie problematiche di nascita e molto
probabilmente porta addosso il segno del rifiuto; dellessere stato rifiutato.

Con la pulizia del senso di colpa la persona si riappropria della sua energia e comprende che la vita anche
rifiuto e che lunica strada percorribile la sua accettazione. Solo cos la sottomissione precedente si
trasforma in presa di potere della propria vita.
AMAREZZA
Lamarezza uno stato emotivo particolare che coinvolge quotidianamente e continuativamente colui che
lo vive; anzi questa persona spesso si meraviglia come mai gli altri possano vivere senza.

Lamarezza una sofferenza interiore elevatissima che spinge la persona che la prova a cercare fuori di s
tutte le condizioni che le permettano di rinforzarla anzich di eliminarla.

Si vanno spesso a cercare elementi di amarezza nella vita sociale, politica e lavorativa che risultano quasi
dei punti di appoggio per confermare alla persona lineluttabilit di questa emozione.

Lamarezza crea dipendenza e ci fa sentire incompresi da tutto e da tutti; crea dipendenza, ma nello stesso
tempo totale separazione dagli altri, generando un atteggiamento di palese vittimismo: lInferno sono gli
altri ! (direbbe Sartre).

Lamarezza come un loop emotivo, ripetitivo e meccanico tanto da farci credere che non possa esistere
nulla in grado di interromperne il flusso: diventa cos un modo di non-vivere, addirittura una visione della
realt della quale si rischia di non poter fare pi a meno.

Colui che ha lamarezza come imprinting primario ha problemi con la dipendenza e con la non accettazione

di prendersi le proprie responsabilit. La pulizia emozionale dellamarezza ridona alla persona la certezza
che lartefice del proprio destino e della propria esistenza siamo solo ed esclusivamente noi stessi. La
societ segue i suoi interessi, ma ciascuno di noi pu fare la sua parte e recuperare pienamente la propria
responsabilit.

TRISTEZZA
La persona in un momento di crisi si ricollega automaticamente ad alcuni eventi che nel passato gli hanno
procurato molta tristezza.

Questa emozione prevale su tutte le altre impedendo alla persona di vivere in modo preciso e tranquillo la
sua esistenza. La tristezza spinge la persona a trovare sempre qualcuno o qualcosa su cui poggiare la colpa,
nel disperato tentativo di alleviare il dolore, quando in realt questo atteggiamento non fa che alimentarlo.
La persona che ha come imprinting primario la tristezza vuole ridare vita ad emozioni morte e fallite per
sentirsi ancora vivo.

Pensa che la vita sia solo sofferenza e ricerca continuamente stati danimo simili per il bisogno di una
sedicente vitalit non bene compresa.

La pulizia della tristezza comporta un nuovo modo di vedere e percepire gli eventi passati e futuri. La
tristezza fa parte della vita, ma occorre trovare in s la forza per prenderne le distanze, senza lasciarsi
coinvolgere troppo da questo sentimento.

RABBIA
Il sentimento di rabbia collegato allimpossibilit di esprimere liberamente ci che si vuole o si pensa. La
persona tende a chiudersi spesso in se stessa fino al momento in cui esplode; ma questa esplosione genera
sempre in lei una reazione esagerata rispetto al nonnulla che lha innescata.

Chi rabbioso non mai in sintonia con il sentimento ed il proprio sentire, perch preferisce aggirarsi tra le
quattro mura della sua gabbia, dove continuano ad arrivare dallesterno ulteriori emanazioni e pensieri di
chiusura rabbiosa.
La collera sempre si auto-alimenta, nella prigione dove da sola si relegata.

La rabbia mancanza di aria e totale assenza di scambio e di relazione. La persona che ha limprinting
primario di RABBIA vive la propria esistenza come distanza voluta dalla propria percezione corretta. La
rabbia la pi dura alienazione dal nostro proprio sentire.

La pulizia della RABBIA comporta il riallineamento della persona agli eventi che giornalmente vive,
permettendole di cogliere in essi il reale valore percepito, senza pi linquinamento cangiante ed esagerato
di passate esperienze.

ANSIA
L'ansia semplicemente la proiezione di una paura che abbiamo vissuto nel passato e che temiamo possa
accadere di nuovo nel nostro futuro.

Nel tentativo di difenderci da quella esperienza, in verit la stiamo tenacemente RIPROGRAMMANDO,


perch invece di gettarcela alle spalle la teniamo costantemente davanti a noi nella linea temporale!

Quale emozione negativa pi presente in ?

( io verifico ogni emozione con un quadrante 0-100% )

 paura
 senso di colpa
 tristezza
 rabbia
 amarezza
 ansia

Il primo protocollo verr effettuato sull'emozione pi presente, i successivi su quella che si riveler
prevalente, fino a d aver lavorato su tutte e sei.

 Quando ha registrato l'emozione?


 Durante la nascita?
 Dopo la nascita? (a che et?)
 Prima della nascita? (nella vita in utero? In una vita passata? nella vita di un antenato?)

Dal punto di vista pratico non strettamente indispensabile stabilire il momento esatto in cui l'emozione

negativa stata registrata; pu a volte essere utile ai fini della comprensione del contesto nel quale si
dipana la situazione della persona che si sta trattando.

Chiedi al tuo sistema radiestesico se disponibile a farsi coinvolgere facendo il lavoro per te; in caso
affermativo procedi.

A quanto ammonta l'effetto negativo dell'emozione sul benessere di...?

Prenderne nota.

Desidero andare indietro nel tempo, esattamente un attimo prima che si verificasse quel lontano
evento che ancora oggi mantiene l'emozione nella mente inconscia di ...
Fai girare il pendolo o il biotensore in senso ANTIORARIO finch non torna spontaneamente all'oscillazione.
Chiedo che vengano cambiate le frequenze di quell'evento che ha generato l'emozione e che vengano
sintonizzate sul livello a loro pi appropriato.
Fai girare il pendolo in senso ANTIORARIO finch non torna spontaneamente all'oscillazione.

Chiedo che tutta l'energia resa neutra in questo protocollo dal movimento antiorario del mio pendolo (o
del mio biotensore) venga ora trasformata in energia benefica.
Fai girare il pendolo in senso ORARIO finch non torna spontaneamente all'oscillazione.

Chiedo che l'energia di quell'eventovenga portata avanti nel tempo, finoal presente.
Fai girare il pendolo in senso ORARIO finch non torna spontaneamente all'oscillazione.

Chiedo che l'energia recuperata da quell'evento venga reintegrata nella mente inconscia di e
armonizzata affinch possa riattivare capacit e talenti che sono rimasti inespressi fino ad oggi.
Fai girare il pendolo in senso ORARIO finch non torna spontaneamente all'oscillazione.

L'emozione sciolta. Ora ( ilsoggetto, se l'emozione negativa stata vissuta e registrata in prima
persona) oppure (l'eventuale antenato da cui stata ereditata l'emozione negativa) in pace.
Fai girare il pendolo in senso ORARIO finch non torna spontaneamente all'oscillazione.

Misurare nuovamente a quanto ammonta l'effetto negativo dell'emozione sulla quale si lavorato.

Se 0%, ok. Se ancora presente verificare nei giorni successivi ed eventualmente valutare se necessario

ripetere il protocollo.

Ringrazia il tuo sistema radiestesico per il lavoro svolto.

OSSERVAZIONI:
E' conveniente far precedere a questo protocollo quello del DVD R.G. Energizza la tua vita.

Pare sia utile lasciar passare tre quattro settimane tra l'elaborazione di una emozione negativa e la
successiva, per consentire all'inconscio di digerire quanto stato fatto e di comunicare alla persona (in
genere in chiave simbolica attraverso i sogni.