Sei sulla pagina 1di 18
22 Gli integrator! Benedetio maledet, gli integratori sono sempre pital centro dellattenzon Main reali cosa sono? Come usarli? La cosa plit importante da sapere & cea soln integrazione non pud sopperire a un‘alimentazione inadeguata, a uno stile di vita errato, a un allenamento sbagliato. I quattro, fattori devono invece agire in sinergi tra dior per ottnere il masimo de risultai, nel dimagrimento ma anche nella vita. Llutilizzo degli integratori alimentari @ senz’altro un tema di grande at tualita. Ritengo che al riguardo ci sia grande diffidenza e confusione da parte dei consumatori. Git integratori costituiscono un gruppo di sostan ze e/0 alimenti con tina composizione specifica e vengono utilizzati per integrare il bisogno di nutrienti in caso di carenza o di aumentato fabbi- sogno. Normalmente si pensa che la dieta quotidiana equilibrata assicuri apporti adeguati di tuttii nutrienti, comprese le vitamine e i sali minerali, tali da soddisfare le richieste dell’organismo per il mantenimento di un buono stato di salute fisica e psichica e per ’espletamento di esercizifsic in sintonia con le condizioni di vita del soggetto. In realta questo @ vero solo in parte, poiché negli ultimi decenni le abitudini alimentari si sono profondamente modificate e attualmente la dieta @ ricca da un punto di vista calorico ma, per motivi legati al sistema di coltivazione, all’eccessiva raffinazione, ai metodi di conservazione e di cottura, all'inquinamento, ai comportamenti alimentari legati agli stati di stress, si 2 impoverita di importanti nutrienti, come per esempio le vitamine, gli oligoelementi ear aminoacidi essenziali, Yassenza dei quali, alla lunga, pud porta ‘ati carenziali anche in soggetti non praticanti discipline sportive ™ pon a di vita frenetici o in particolari situazioni fisiologich® Teese es cdi, Pecan cio® un calibrato apporto esogeno di amino * rati, sali minerali, oligoelementi, vitamine, 50S 165) aguante I cette lee Vet Parhenlar sityazions, @ jay quell: PHWE8 FTE AE TENE necessaria e Ja risposta raziona- + yt EA Het FOIE Pale par mantener) eoabie Per say gotta Hate Hinialiche ain eondizion: dj rea Artyetitett AUK Uell BXGTEL2IA HisicA prohungato eintense Bene (li Tbe lie qttvole bpelanize renee RAP ees Bisogna anche hi segue diete ipocalo- ‘ili bs till- Ret KUIMBBINE Parke, sana deficiarie di clement este li vow oL a uutibl HUFL EneIKEtICa (ma non solo) delfativita fisies ‘etl (KKH Cte Ble facile rlsavarsi in “riserva”. Per ogni Faas (aly eliece he Le AeEROOI TL, @ RPPATHNE combinare nel ina modi il aepiuuy alutihire Flie Bt Sha SeyHENda con una specifica e adeguata jy lutuctibteuue 9b Hel perinde di allenamento sia in quello di riposo (ull QicQeOWOlYY. PRE Miglirare sia la forma psicofisica sia la resistenza ayjli oligoe (Hateey atnbigntale, psichico ece.). Gli integratori alimentari, onl lgd peadtalll del Hille naturali, vanno assunti con regolarita e Auqucoenog, Canoullande HH medica esperto per ottenere il massimo dei atic Hipelerenig tine alla nia questo concetto, per farvi capire che Halegiaciauy alinentare nan deve essere falta “a naso”, ma dopo aver valubulicle parle eanslizinni fisiehe, organiche, metaboliche e funziona- Ui, Gc yualign (ley eooere planifieata solo dopo aver fatto specifici esami oat (tuiugralgeaninia, lest per le intolleranze alimentari, esami ematici, (ol dud ractigali herd @eed elaberali da persone specializzate in materia, GlLualggeatart alimentari passand essere classificati in base all’effetto pro- clutluaqlal ue (ase, quind lalla finalita che 6i vuole raggiungere: acing guuegetled lavauie tL awetabalione lipidien layqu ine tl rerupere sia isin sia mentale Hothead tatiagenia: ata ciang armanale. (ia cangettie inapprtante da recepire @ he la sola integrazione non pud appuuirg a quvvalimipntazione inadeguata (per non parlare dello stile di Vila) ga (avaltivita fisied nen allenante, pretendendo risultati impossibili datlongg in questa nied, Questi qualteo fattori (alimentazione, stiledi Wily allwanignita, (ilegraione alimentare) devono agire sinergicamente Fee partarg ba persona a esprimers iL meglio del suo potenziale geneticn Kigoratiana cli gli integralori possone essere assunti anche da c a Hativaallivita spartiva a la pratica in modo ricreazionale (pensiamo 7 lo ‘puativas tulle clamenien ava chi va in palestra 2 ore, delle quali 15.4 Hsutauys (A mairitia tara ba stoceia e frimanenti 15a fare rscaldamento) Haturalaignty myactytaneta ta dose ai assunzione in base al caso specittco. La dieta COME il dimagritients lieahzaaiy 166 Un esempio pud essere il tipico impiegato stressato che nor resce psig 4 concentrarsi sul lavoro, che si sente stanco tutto il giorno e che quands srrivaa casa la sera tiga con la moglie;a questo sopgetto vert consign ta una gamma di prodotti che gli consentano di migliorare le prestazinn) psicofisiche per rendere al massimo sul lavoro, Pet conibattere Lo atrvegg ed essere pitt sereno in famiglia (p. es. ginseng, guarana, pappa reale, multivitaminici e multiminerali). Gli integratori non sono utilizzati sale per aumentare masse muscolari, migliorare le prestazioni, come evadin. vanti in regimi ipocalorici ecc., ma anche per preservare un patrimonia fisico e organico che consenta all’atleta di prolungare la sua vita sportiva in sicurezza e alla persona “comune” (lavoratore, casalinga, pensionaty, studente ecc.) di vivere meglio, in salute, e svolgere pit attivamente ¢ proficuamente le proprie mansioni quotidiane. mmx Raccomandazioni.a seconda del biotipo morfolagico ‘Tutti coloro che hanno intenzione di seguire un programma rivolto al dimagrimento dovrebbero assumere almeno quattro 0 cinque categorie di integratori, che sono: i vitamine e minerali; 1 aminoacidi e lipidi; Bi integratori che abbiano un effetto sul metabolismo degli zucchert e/o dei grassi; Il integratori sotto forma di erbe che supportino le furzioni ghiandolari e influiscano sugli ormoni; Hi sostanze che siano efficaci nel controllare le crisi di fame. Tutti gli integratori devono essere presi almeno due volte al giomo, me- glio tre, perché l'organismo li metabolizza velocemente. Vediamo di se- guito una descrizione dei principali integratori secondo le prospellive dei biotipi costituzionali. Ovviamente la trattazione che facciamo qui de- gli integratori non pud essere esaustiva, ma esistono svariati libri che si possono consultare per conoscere approfonditamente azioni ¢ funzioni specifiche di ogni integratore. ma_Vitamine_ La Vitamina A 2 un potente antiossidante. II nostro organismo invecchia anche a causa della produzione di radicali liberi, che ossidano { nostri — jaregrator ow ‘o4| tessuti, Gli antiossidanti limitano iq possorto anche portare a mutazioy tante per la vista, per il sistem, promuove una buona funzionalita tiroides varain Ts contsianda cost leffetto dey rue od particolarmente indicata nel bioti politi uh. sposto all’ ; lore perché quest ultinns & pit predisposto all'ossidazione. ¥ altrest necessaria rer bit po mish omesaurimento tiroideo, po mists i. reno dai radical fit) he oni enetiche. La vit f cimnanie lamina A lpr, Lavitamina BI (tiamina) serve per metabolizzare i mentale anche peril furzionamento del sistema ne Vin‘luenza negativa dello stress sul cervello, L adisattivarla. E particolarmente utile arboidrati. fi fonda rvoso centrale e riduew alcol ela caffeina tendons agli ipertipogenctici, 1a vitamina B2 2 importante nel me ll acidi grassi e dei carboidrati; la salute cardiovascolare edel sistema nervoso. E nece: 4a per tutti i biotipi in quantita sujyeriorl ai Lam (livelli di assunzione taccomandata). tabolismo depli aminoacid, dey fondamentale per | Lavitamina B3 (acido nicotinic 0 niacina) in grado di abbassare il co- lesterolo cattivo (LDL) e alzare il colesterolo buono (HDL) ed & anche un antiossidante. B particolarmente indicata per Viperlipopenetico. Lavitamina BS (acido pantotenico) & necessaria per formate il neurotra- Smettitore acetilcolina e fondamentale per il normale funzionamento del lesurrenali e la produzione di cortisolo. # ritenuta una vitamina antistross perché potenzia lattivita del sistema immunitario e aumenta la eapacita del corpo di sopportare condizioni stressanti, Particolarmente utile agli iperlipogenetici.. Lavitamina Bo (piridossina), Essendo contenuta nel lievito a ies mel fegato e in altri organi & particolarmente indicata per i vegetarian La \itamina B6 metabolizza le proteine, i grassi ei carboidrati ed & ae Perla salute del sistema nervoso. Aiuta ad abbassare i livelli d me ef Sfeina (che ® un marker di rischio cardiovascolare) ead balay ‘ mn el tunnel carpale e della PMS (sindrome premesiruae), won aia ‘i effetto diuretico, Extradosi di B6 sono indicate per gli ha Pati fe Pet Veffetto di protezione cardiovascolare, ¢ in manera pa a “donna nella fase postovulatoria, in quanto la donna inst : ei ‘attutto quella con pitt caratteristiche androgene, ® f ™~ Ladieta COME! dimagrimento laa, AGNIMEND localizaty alla sindrome premestruale avendo in fase postovulatoria elevatilivlig estrogeni e anche di progesterone, che causano il classico dolore al seng, La vitamina B12 2 fondamentale per la produzione delle cellule ema. che, per il tessuto nervoso e per il metabolismo di proteine, carboidrat¢ grassi. B ugualmente necessaria per tutti i biotipi. Il betacarotene 2 un precursore della vitamina A (2 chiamato anche pro. vitamina A). E un potente antiossidante e quindi particolarmente utile per l'ipolipolitico. Liacido folico & necessario per la sintesi di RNA e DNA e per la produzione dei globuli rossi. Insieme alla B6 e alla B12, ¢ fondamentale per mante- nere bassi i livelli di omocisteina, esercitando cosi un efficace protezione cardiovascolare. E utile a iperlipogenetici e ipolipolitici. Questi ultimi, seguendo una dieta prevalentemente vegetariana e povera di carne, sono pitt predisposti all’anemia e di conseguenza a una diminuzione dell‘os- sigenazione tissutale. La vitamina C @ quella pit importante in condizioni di stress. Protege il cervello dai danni dei radical liberi, 2 importante per la salute dell'en- dotelio dei capillari ed fondamentale per il buon funzionamento delle surrenali. Recenti ricerche hanno dimostrato che @ in grado di abbassare il colesterolo e la pressione sanguigna. Date queste sue furioni pare evi- dente che risulti utile per tutti i biotipi, ma il biotipo iperlipogenetico ¢ quello che necessita di pid. La vitamina D @ fondamentale per il metabolismo osseo perché aumenta Yassorbimento di calcio a livello intestinale e la sua utilizzazione a livello osseo. Negli ultimi anni @ perd stato dimostrato che @ vitale per la salute in generale e che livelli di vitamina D inferiori a 17,8 ng/ml sono associati a un aumento del 26% di mortalita per ogni causa. Recenti studi hanno dimostrato che carenze di vitamina D sono associate a tumori, malat- tie cardiovascolari, debolezza muscolare, ipertensione e diabete di tip 2. La vitamina D @ fondamentalmente prodotta dall’organismo tramite Vesposizione ai raggi solari. Al giorno d’oggi, date le prevalenti abitudini lavorative, siamo quasi tutti carenti di vitamina D, quindi un’integrazio” ne @ necessaria per tutti. Una maggior quantita si rende necessaria alle donne iperlipogenetiche, che tendono ad essere pitt esposte al rischio di osteoporosi, e agli ipomisti per sostenere e rafforzare il tipico fisico te denzialmente ipotonico. o _ wie —____169] ——— vitamina Ui pud definite la vitamina C liposol 7 Lat anliossiant nelle zone lipidiche dove eeu quanto esercita dove la vitami idrosolubile, Hon pud andare, f fondamentale per tutti i int essendo La Vitamina Kd una vitamina liposolubile fond. Jiamo osneo © per la coagulazione del sangue, dalla flora batteriea intestinale, Una inte deficit in ogni biotipo, Jamentale per il metabo . Bin buona parte prodotta ‘gtazione di base impedira ogni = Mineral : Calcio, Il calcio d essenziale per il mantenimento di molte funzioni del corpo, compresi la trasmissione dell'impulso nervoso, la contrazione ¢ iL rilassamento del muscolo, la coagulazione e il metabolismo osseo. I! calcio mantiene lequilibrio acido-base nel corpo e aiuta ad abbassare la pressione ¢ il livello di colesterolo; migliora la qualita del sono, ¢ un tranquillante naturale, In uno studio che investigava sulla relazione tra assunzione di calcio e rischio cardiovascolare (incluso il colpo apoplettico), 2 risultato che gli uomini ¢ le donne che assumevano la maggior quantita di calcio avevano untischio di colpo apoplettico inferiore del 30%. Evidenze epidemiologi- cheealcuni studi suggeriscono che un’elevata assunzione di calcio’ asso- clata a un peso inferiore e a una riduzione del grasso totale e centrale. Per questi motivi l'assunzione di questo minerale ¢ particolarmente indicata nel tipo iperlipogenetico. Qualcuno potrebbe pensare che, invece di pren- dere un integratore a base di calcio, possa essere sufficiente aumentare il consumo di latticini, che ne sono ricchi. Cosi facendo, perd, aumenterebbe Vapporto di proteine animali acide e, per mantenere l'equilibrio acido- base, lorganismo sottrarrebbe calcio dall’osso per ripristinarlo. Infatti, frale popolazioni che consumano molto latte, 'incidenza di osteoporosi Umaggiore, mentre d rara nei paesi dove non si beve latte. Il calcio & par- ticolarmente adatto per il biotipo iperlipogenetico. : Quest'ultimo, inoltre, dal punto di vista metabolico @ un. iperossidatore, eilcalcio ha un effetto rallentante sulla velocita di ossidazione, di con- Seguenza riequilibra il metabolismo mettendolo in condizioni di gestire meglio le energie. je reazioni chimiche intracellulari e Jule, oltre che il bilancio idrico nel cellula, favorendo Potassio. Il potassio & importante per ‘egola lingresso dei nutrienti nelle-cel Corpo attraverso gli scambi col sodio all'interno della | ' | | I 7a Ladieta COM eil dimagrimentoxaeeay V'eliminazione dell’acqua attraverso ireni. Per questo suo effetto drenante e-anticellulite & particolarmente indicato come supplementazione per g individui ipolipolitic. Magnesio. Il magnesio @ essenziale per la vita e gioca un ruolo fondamen- tale nel metabolismo del glucosio. Il magnesio inoltre aiuta a mantenere bassa la pressione sanguigna e agisce come un leggero calcio-antagonista favorendo la vasodilatazione dei vasi sanguigni, migliorando la crcola. zione. A livello metabolico stimola i sistemi ossidativi, per questa ragio. ne, una sua integrazione & indicata per I'individuo ipolipolitico che, di norma, dal punto di vista metabolico 2 portato ad essere ipossidatore. Manganese. Importante per il normale metabolismo dei carboidratie per la formazione della tiroxina (lormone prodotto dalla ghiandola tiroide), Per questo motivo una sua integrazione & utile all'individuo misto sia iper- che ipo-. Selenio. E un importante antiossidante particolarmente utile per chi ha unalto livello di stress ossidativo. Pud aiutare a prevenire le malattie car- diovascolari incrementando i livelli di colesterolo buono (HDL) e abbas- sando quelli del colesterolo cattivo (LDL). Recent ricerche suggeriscono che pud aiutare a ridurre il rischio di sviluppo della sindrome metabolica. Inoltre il selenio ® un componente della glutatione perossidasi, che pro- tegge i tessuti dagli effetti dell’ossidazione degli acidi grassi polinsatu- ri. Una sua integrazione 8, quindi, particolarmente indicata nei soggetti iperlipolitici. Ferro. Il ferro 2 concentrato nel sangue ed & presente in ogni cellula, ed @ il minerale presente in maggior quantita nel sangue. Il ferro partecipa alla respirazione perché 2 il principale trasportatore di ossigeno, tramite Vemoglobina ela mioglobina, a tutte le cellule del corpo. E essenziale per Yossidazione degli acidi grassi. E particolarmente utile per gli ipolipolitic che seguono una dieta povera di carne e che possono soffrire di anemia, soprattutto per le donne che perdono periodicamente il ferro durante le perdite ematiche legate al ciclo mestruale. Zinco. E uno degli elementi traccia (non presente in grande quantita) pit importanti per 'organismo. E coinvolto nella formazione di piit di enzimi. Lo zinco & fondamentale per il metabolismo dell’insulina, per !@ salute degli organi sessuali e per il sistema immunitario. Perle sue funzioni di regolazione sul metabolismo dell'insulina 2 indica” NG BYPSA? . Sa erg s =e ey e S come oper LOE PL Misti ma sssendo dotato di t mania conversions del testosterone in cattogen shes nail ypolipotition Marchio che, Spesso, ha aoe Pud ess Omattasica, ciod Sere utile anche Vala attivita estrogenica, ‘Cromo, Eun costituente det cosicldletto fattore gj oars bleranee Rictow) edt & inportante per il edrati. In caso ati carenza di cromo a caus wr eccessivO CoNUMO di ZuCCcheri semplig) Gee siassatvee a 500 PO ea ata dees nN MO hn rad Conve gti curcebert, anche Vinsulina contribuisce alla ae sretuleunea oman tnsiner ee a — ee — Yaumento. dell’insulina con conseguente diminu- In caso di stress si ha un cattivo controllo del Blucosio; & tipico il caso di rdotta tolleranza al glucosio dopo eventi stressanti 0 traumatici, per esempro { pacienti particolarmente stressati dopo un incidente d’auto, SPESS, a causa di stati di emotivita legati a luttuazion: glicemiche, pre- Amano una scarsa rispesta terapeutica, Questo tipo di trauma sfocia cost nella costcceta sindrome disinsulinica postraumatica e non & raro che i seggetti colpiti sviluppino un diabete dopo un tale trauma, Sulla base di geese consideraziont il cromo pud essere utile in tutti i biotipi: nel caso Sell ipolipolitice per contrastame la carenza di cromo indotta dalla scarsa funzomalita tirvidea: nel caso dell’iperlipogenetico per contrastamne la Precisposizione a sviluppare resistenza insulinica, sindrome metabolica €quindi prediabete, oltre che contrastare gli effetti negativi dello stress a cai questo biotipo & particolarmente predisposto. Dato che il cromo, con- buendo alla calma glicemica ¢ insulinica, tende a limitare i fenomeni Gorzury, dod fame compulsiva verso i carboidrati, 2 indicato anche per ibiotipi misti, soprattutto quelli sottoposti a diete prevalentemente pro- teiche, God il biotipe misto di transizione e il biotipo ipomisto. {olleranza del ghucosio (ort Metabolismo dei carboi- sa di una dieta deficitaria 0 di mAmnoxddi 2 7. Gi aminoacid sono le component strtturall delle proeine ome le amine ei mineral aiutano organism relle varie reazionichimiche Pera, al contrario delle vitamine e degli envi, che norma pete sv 5 icemente un‘azione catalizzatrice, ci ; i So eee mei “li gli aminoacidi vi partecipano. Ala fine di una reazione le vitamine € Taminoacido viene trasformato in un‘altra molecola che Wee inerali sono ancora Ii, inv mineral Som veverctaetfetto Ladieta COM el dimagtiment cay eSNG OC any biologico. Gli aminoacidi sono molto importanti in quanto sono alla base di quasi tutti i neurotrasmettitori che, a loro volta, sono influenzati e fluenzano le secrezioni ormonali. a Glutammina. E un precursore del neurotrasmettitore acido glutamm ¢ inoltre stimola la produzione di cu. E utile agli ipomisti che sono rit sensibili all‘afaticamento mentale, e anche per gli iperlipogenetci per suoi effetti anticatabolici e antistress. Arginina. E un aminoacido che ha due funzioni important: la prima 2 di stimolare il cx, ’ormone che brucia il grasso e costruisce la massa muscolare, la seconda é di formare l’ossido nitrico, che & un potente va- sodilatatore e, in questo caso, funziona un po’ come il Sidenafil (Viagra) senza averne gli effetti collaterali. & utile ai biotipi misti, in particolare per l'ipomisto. Tirosina. E un aminoacido che si 2 dimostrato particolarmente etficace nell’aumentare la capacita di concentrazione ed @ il precursore sia della tiroxina sia della dopamina. Aiuta a stimolare il metabolismo e un suo deficit comporta un aumento della pulsione verso i cibi grassi, salati cioccolato e caffeina. B indicata per i soggetti ipolipolitici. Triptofano. Il triptofano é il precursore della serotonina e un deficit di serotonina pud far aumentare le crisi di fame per carboidrati quali pane, pasta, patate, cracker, cereali. II triptofano supera la barriera ematoen- cefalica, dove viene trasformato in serotonina e poi, eventualmente, in melatonina. Pud essere utile, come integratore, in soggetti che alla sera devono seguire una dieta prevalentemente proteica che riduce il passag- gio di triptofano nel cervello, quindi per il biotipo ipomisto ma anche ipolipolitico, soprattutto in presenza di problemi di sono. Beta alanina. E un aminoacido che entra a far parte della formazione della carnosina e ne rappresenta il fattore limitante. La carnosina @ una potente sostanza tampone, contrasta l’abbassamento del pH, per esempi0 indotto dall’acido lattico. E indicata negli individui ipolipolitici con pro- blemi circolatori sensibili all’acidosi tissutale e predisposti alla cellulite Creatina. # un tripeptide sintetizzato nel fegato a partire dagli aminoacid! arginina, S-adenosil-metionina e glicina. E un composto intermedio de! metabolismo energetico ed @ fondamentale per la forza. Non serve agli iperlipogenetici e non 2 indicato, a causa della sua capacita di trattener® - LA gr sitet in wwe tse say ct . sl pee ianiabe. joe sisenastiobaos bidise' ats crepe sie sca pip OAELLOADPERP ARLE TEE, litooton OE er dish odes ‘cs sPoupohinco. | ean seghiestro- JO iba sB Sei Segzio sim: ue, ee sph aiBit Selgubs Deeper Se sans e-xoay a eo asuee setouaistte hstiisiie ie carnitine, Chee unacido carbos- i equilibra a>” Saisrsilgsisnoio Dexivato-dall oliodi germe OST gurenali) Ait sartsapio | sea (unno-cegli ormon a fisico. Per questo Aipaistio in wegsito-allo-stress 2ndote ‘catabolic wuvs6-paricolarmente uiieneslt La dieta COM e I dimagrmente ings MONO ating, esti acidi grassi, per il loro effetto antintiamm, Omegas: Era e pHa. Qu ca, di vasodilatazione, di repolaion io, di sensibilizzazione insulinic al f ‘ ae antidepressivo,lipolitico, di stimolo della sintesi protcca, ng, rr consiglarea ttt i biotipi, IL DHA (acido docosaesaenoico) peri sy, specific effetio di riduzione dei liveli di noradrenalina pud essere a, mentato nell‘iperlipogenetico. Fosfatidilserina (PS). # un fosfolipide che costituisce le membrane celjy, lari esi trova nella lecitina di soia. In vari studi ha dimostrato di essere in grado di abbassare ilivelli di cortisolo soprattutto per contrastare lo stress indotto da uno sforzo fisico. Prima che venisse scoperta la sua capaci di abbassare il cortisolo, era gia utilizzata per i suoi effetti sulle facolty mnemoniche e cognitive. La fosfatidilserina @ molto pitt abbondante nel cervello che in ogni altra parte del corpo. Uno studio ha dimostrato che 2 in grado di indurre uno stato di rilassamento e di calma probabilmente dovuto all'aumento dei neurotrasmettitori acetilcolinergici. Per tutti que- sti motivi il suo utilizzo 2 particolarmente indicato nell'iperlipogenetico, Fosfatidilcolina. E un fosfolipide che costituisce uno dei principali com- ponenti della membrana cellulare ed 2 contenuto in vari alimenti quali lecitina di soia, fegato e tuorlo d’uovo. E normalmente utilizzata sotto forma di compresse per il trattamento della dislipidemia (alti livelli dico- lesterolo e trigliceridi nel sangue). La fosfatidilcolina aiuta anche il fegato a metabolizzare i grassi. E utile agli iperlipogenetici e ai misti. sa_Integratori attivi sul metabolismo lipidico e glucidico___ Acido lipoico. E un potentissimo antiossidante che rigenera la vitamina Cela vitamina E. E in grado di esercitare il suo effetto antiossidante sia in ambiente idrosolubile che liposolubile. precursore del glutatione il potente antiossidante endogeno dell’ organismo. Funziona anche come insulinomimetico ovvero come sostenitore dell’effetto dell'insulina, quit- di é particolarmente utile in situazioni di resistenza all'insulina. Miglir rare il metabolismo glucidico é uno dei pitt importanti fattori di succes®? nella lotta al grasso, perché consente all’ organismo di non convertire gli zuccheri rilevati come se fossero in eccesso, in grasso. & utile agli iperl- pogenetici e ai misti. Sinefrina. Il Citrus aurantium contiene il principio attivo sinefrina. Que sostanza possiede effetti lipolitici che agiscono tramite la stimolazione 4 recettori beta, avendo perd meno interazione alivello del sistema nev? cy tegtatot +135] e rispetto ad altri beta aponi : centrale rispetto ad ‘a agOnisti (efedrina), j cod potenziato dall’associazione con caffe na);il suo effetto termogeni- tuttavia recenti ricerche hanno dimontrato ben a salice bianco, zando solo Vestratto di Citrus aurantium Oltrea possedenn eee tiie: incrementare la combustione dei grass la sincere ire capaci di grazie alla sua azione beta agonista) di mantenere tonica A lo eaves preservandola ed evitando quella per muscolatura i ‘i rdita che, a volte, 2 diete ipocaloriche. E utile agli ipolipolitici e agli ipomisti, associata alle Cannella. Alcuni ricercatori del Department of Human Nutrition di Pe- shawar in Pakistan e dello Human Nutrition Research Center di Beltsville in Usa hanno scoperto che la cannella aiuta a ridurre la glicemia dei dia- betici di tipo 2,Lo studio sulle proprieta ipoglicemizzanti e sulla capacita di diminuire anche il colesterolo totale, LDL (cattivo) e trigliceridi della cannella 2 apparso per la prima volta sulla rivista Diabetes Care (dicem- bre 2003). I gruppi che avevano assunto 36 g di cannella al di, dopo 40 giorni avevano mostrato una significativa diminuzione dei valori di glicemia, trigliceridi, colesterolo totale e LDL. Questa importante pro- prieta 2 legata alla presenza, nella cannella, di un polifenolo chiamato aucp che, stimolando lazione dell’insulina, ne attiva i recettori. Inoltre, in uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, 2 stato evidenziato che ’utilizzo di cannella durante un pasto pud rallentare la velocita di svuotamento gastrico e ridurre la glicemia postprandiale. Quattordici soggetti sani, con livelli glicemici a digiuno nella norma, sono stati coinvolti in uno studio dove, dopo aver mangiato 300 g di tortino di tiso oppure 300 g di tortino di riso pitt 6 g di cannella, sono stati misurati la velocita di svuotamento gastrico, il livello di glicemia postprandiale e il senso di sazieta. I ricercatori hanno osservato che I’assunzione di cannella abbassa significativamente la velocita di svuotamento gastrico € determina un‘importante diminuzione del rialzo glicemico. Per questi motivi la cannella @ particolarmente indicata anche a chi & predisposto ad alterazioni del metabolismo glucidico, quali gli iperlipogenetici e gli ipomisti. Teverde, Dotato di svariate proprieta, ha un effetto dimagrante craic allapresenza di sostanze chimiche quali lametilxantina (caffeina teodro- mina, teofillina) che hanno la specifica capacita di stimolare la pois Favorendo la mobilizzazione dei grassi localizzati nel tessuto adipo ela loro ossidazione a scopo energetico, le metilxantine ome oa magrimento, Le stesse sostanize hanno un effettotermogency 2 ‘Tl metabolismo, possiedono inoltre un blando effetto diuretico (6a dita come dimagrimentloatznaty la ritenzione idrica) e anoressizzante (diminuiscono la fame), Uns is ae ingrediente del te verde & Iepigallocatechinagallatg (€0co), in grado di ridurrei liveli di colesterolo. I meccanismi attraverso quali il t& verde esercita questa azione includono: la riduzione dell’assor. bimento a livello intestinale, la stimolazione del metabolismo ossidativo a livello mitocondriale, riducendo l’ossidazione dell’LDL. Uno studio siapponese effettuato su pitt di 13.000 uomini e donne ha trovato una relazione diretta tra consumo di t® verde e riduzione dei livelli ematig di colesterolo. L’effetto si manifestava col consumo di circa 10 tazze di tg verde al giorno. E particolarmente indicato per gli iperlipogenetici. Erbe adattogene e fitonutrienti_ Le medicine tradizionali di tutti i continenti, dalla medicina celtica alla Marc alla medicina ayurvedica, dagli sciamani del Nordamerica agli stre- goni africani, dalle medicine del Sudamerica a quelle degli aborigeni d’Australia, hanno sempre utilizzato erbe e sostanze derivate dalle erbe per curare le malattie e per far funzionare al meglio organismo. In realta anche la medicina convenzionale non trascura questo aspetto e le multi- nazionali farmaceutiche investono ogni anno milioni di euro per cercare nelle pitt remote foreste pluviali dell’ Amazzonia, all’equatore Africano 0 nel Borneo, nuovi principi attivi con poteri terapeutici da poter trasfor- mare e produrre sinteticamente per poi brevettarli. Le erbe adattogene sono quelle specie vegetali in grado di aumentare la resistenza dell organismo agli stress endogeni ed esogeni, migliorandola performance fisica e mentale in risposta a stimoli di natura fisica, chimica ¢ biologica. Lefetto di queste erbe si affianca alla risposta fisiologica di adattamento che gia di per sé organismo attua quando uno stimolo al- tera l'equilibrio biologico, al fine di ristabilire I'omeostasi (che ¢ appunto quello stato di equilibrio nel quale le funzioni biologiche dell‘organismo sono al loro meglio). Tali risposte sono di carattere prevalentemente or- monale, cio’ con effeti transitori, ma esistono anche vere e proprie mo- dificazioni funzionali o morfologiche che si generano e si evolvono in alcune popolazioni nel corso di milioni di anni in risposta all’ambiente (p. ¢s le variazioni del colore della pelle in furione dell esposizione ai aggi solari, o le maggiori dimensioni della gabbia toracica nelle popolazioni andine costrette a vivere sopra i 4000 metri, dove Yossigeno scarseggia)- Le piante adattogene agiscono paradossalmente aumentando in modo lieve illivello basale di stress dell organismo, questo perché il danno da stress @ direttamente proporzionale alla diffe renza fra stato biologico in cui ci si trova prima dello stress e quello derivato dallo stress. In pratica \dattogene diminuiscono j este erbe a iS NO il gap che si y; eo amet phatase ma che i vari ormoni, corticosteroidi, catecola la sollecita; sare Yorganismo, i to la fase di are Yorganismo, in quant i adattament sere troppo protratta nel tempo senza sfociare me a uno stress nos a lla fase ghenormalmente si accompagna a danni anche gr ee Esse m zione t n pud fase di esaurimento ravi per la salute. Rodiola. Pianta spontanea delle zone montuo: “es (000 metri, ma tudini da 3000 a 50 , ma cresce anche nelle zone nordasiatiche siberia, Nordamerica, Alaska. In Siberia si usa nella eit pes wralleviare la stanchezza. La Rodiola ha un effetto. dimagrante in quanto aiutail metabolismo rallentato stimolando alcune lipe : : asi che accel demolizione del tessuto adiposo; V'azione dimagrante ® anche dovute a fatto che la Rodiola alzai livelli di serotonina, che aiutaa togliere il desi- derio ossessivo (craving) di carboidrati e svolge unazione anti-ansia ri. ducendo la fame ansiosa; i glucosidi contenuti nella radice incrementano ilivelli di dopamina, neurotrasmettitore che favorisce il senso di sazieta, Peri suoi effetti antistress pud essere utile a tutti i biotipi, ma soprattutto alfiperlipogenetico. se nordeuropee e ad alti- Ginseng. Si sviluppa nell’emisfero settentrionale in Corea, Cina, Siberia enel Nordamerica, tipicamente nei climi pitt freddi. Il suo impiego risale amigliaia di anni e potenzia il rendimento fisico e mentale stimolando il sistema nervoso centrale. Ha un effetto tonico e leggermente afrodisiaco. Dosi elevate possono condurre a un’eccessiva stimolazione del sistema nervoso centrale con insonnia e irritabilita. Con il giusto apporto di prin- Gpio attivo si ritiene venga stimolato il sistema endocrino pituitario e sur- renalico nel rilancio di ormoni ergogenici, capaci di ritardare l'insorgere della fatica, Per questa sua azione di stimolo ormonale® particolarmente indicato per l'individuo ipomisto. Kelp.Sono alghe (erbe del mare) brune, laminarie e fucus particolarmen- te ricche di iodio, Questa ricchezza di iodio e di altri oligoelementi fa si cheil kelp sia particolarmente utile per stimolare la tiroide, Indicata per iIbiotipo ipermisto sovrappeso e l'ipolipolitico. Cimifuga racemosa. una pianta officinale utilizzata spesso nel aa Mento delle vampate di calor, turbe dell umore e aire probes emminili, dotata anche di effetto diuretico. B una buona forte togeni natural E utile al biotipo ipolipolitico donna | | SS 178 Ladleta COM el dimagrimentolocatezaty Damiana, ft una pianta cella famiglia delle turneracee dalle cui fogtie gj Trae un itecomplesse utiligzato come psicostimolante e per migliorare esl ‘ Ja potenza surrenale, futile all ipolipolitico maschio. Crisina, It flavonoide erixina, esteatto dalla Passiflore cer hala capa. Cita di inibire il processio di aromati¢zacione che converte testosterone in estrogen, La biodisponibilita della crisina 2 relativamente debole, ma pud essere aigniticativamente migliorata con la concomitante assunzione ali un estratto di pepe nero standardizzato in piperina. B particolarmente utile agli ipolipoliticl manchk. ‘Tribulus terrestris, { una planta diffusa in Buropa, Asia, Africa e Au. stralia, Da migliaia di annd il Uhibulus terrestris & utilizzato nella MICe nell'ayurveda per scopl diversi, Il suo ulilizz0 pid conosciuto & legato alla sua aziono stimolante nella produzione di testosterone tramite la sti- molazione dell’Uy ormone luteotropo ipofisario. B utile agli individui ipolipolitici o ipomisti con bassi livelli di testosterone. Negli individui ipolipolitici 8 opportuno associarlo a inibitori dell’aromatizzazione come a crisina o Vindolo-3-carbinolo, particolarmente utile per gli ipolipoli- tici donna, per evitare che aumento del testosterone porti in realtd a un aumento di estrogeni tramite la sua aromatizzazione. Yohimbee. Lrestratto di corteccia dell’albero yohimbee 2 un vasodilata- tore ed & stato utilizzato per curare i sintomi dell'impotenza maschile, Si Comporta da antagonista adrenergico sui recettori alfa-2, che sono ini- bitori della lipolisi, Questi recettori si comportano come una specie di termostato in grado di sequestrare una parte della noradrenalina liberata e inibime il rilascio, Grazie all’azione della yohimbee viene a mancare il controllo “feedback negative” esercitato dai recettori alfa-2 adrener- Bici, con un aumento dell‘attivith noradrenergica che si traduce in una maggior dilatazione dei vasi sanguigni e un aumento della lipolisi per Fiduzione dell’effetto antilipolitico dovuto alla normale etimolariene alfa-adrenergica, Tutto questo porta all'inibizione della sintesi del grasso eall’aumento della mobilizzazione del grasso accumulato soprattutto a livello dei fianchi e delle cosce, pro e sono maggiormente localiz~ prio dovi ati | recettori alfa-2 adronergici, B utile agli ipolipolitici. In Italia questo Principio attivo non & consentito come integratore ed 2 disponibile solo Prodotti ad uso topico, come ingrediente per Isoflavoni Gliisoflavoni sono fitoestrogeni dotati di elevata attivita estro- Benica, soprattutto per la presenza di Benisteina, daidzeina e in misura oe ore di gliciteina, e la loro intera; 7 puiti in tutto l’organismo, La a di soia e fagioli di soia) ma fatio Os80, Moet. T derivati della utili nel ridurre la sindrome vasomotoria le, ata fon riduzione delle vampate; Yassunzione di isoflavone ae Nt gunvaumentata densitd minerale dell’osso, Uti Per gi iperigonata vo 8li iperlipogenetici zione Coni recettori per Onte Plt icea di isoflaye ne OB Si trovano anche iat ae - le] Soia ei tifoglio rosso 14 Particola re Escina. Lescina @ la miscela delle saponine estraibil iacartecia (1%) e dalle foglie (0.2%) di ippones rote proptield medicinal. Perle sue propricta dy clare e diminuirne la permeabilt viene utiizatanel a et dicate, emorroii vaic e ecemi; 2 indicta anche nero en? sifcenza venosa cronica peri suoi effet antiniammatorenen ie tn Particolarmente indicata per gli ipolipoliti donne : li dai semi (13%), dal- tano, a cui conferisce le aumentare la resistenza Resveratrolo. Il resveratrolo @ una sostanza Prodotta da diverse specie vegetali, in modo particolare & contenuto nella buccia dell'uva.e nel vino rosso; un ottimo antiossidante, ancora piti efficace dei flavonoid esvol- ge azione protettrice dalle malattie cardiovascolari e tumorali avendo proprieta antinfiammatorie. E un ottimo anti-aging in quanto inibisce la perossidazione dei lipidi delle lipoproteine a bassa densita (LDL) e previene la citotossicita delle stesse LDL ossidate, ritardando linvecchia- mento. Utile per gli iperlipogenetici e i misti. w_Integratori anoressanti_ oe Hoodia gordonii. E un piccolo cactus originario del Sud Africae ae Namibia. L'utilizzo di questa pianta per il controllo della fave ae secoli alle popolazioni indigene boscimane del Sud Africa, aa tuttora uso durante le lunghe battute di caccia nel deserto ane principio attivo P57 alla base dell’efficacia dell’ Hoodia gor ere imitando l’effetto del glucosio nel produrre il senso di eae Cerebrale, ma @ 10.000 volte pitt potente del glucosio ne se Oe dell appetito. # indicato a tutti i biotipi, ma soprattutto allipol Pit soggetto a ipoglicemia. . te prodotti dal Enzimi digestivi. Gli enzimi digestivi sono norm are proveiente {atereas. II succo pancreatico, mischiandosi al suet "A crass Ailla cistifetiea, ricco di sostanze con capacita em eta CON et dmagrimento locahanay oni mighiori per digerire e assimilany tici che indugiano troppo net cibi grass, portano a esaurimento la loro cistifellea e @ quel punto, si possono ver, corns le eondizioni in cui grassi non vengono digerit bene, Sei grassi non sono digeriti bene l'organismo non avvertira quel senso casieta dovuto all’assorbimento dei grassi e quindi continuerd a richie. Gere ancora cibo, soprattutto ricco di grassi. Si perpetwa cost un cieolo vizioso che porta all'aumento di grasso. Non ¢ un caso che spesso gli jndividui iperlipogenetic abbiano subito un intervento per imuovere la Catifellea a causa della sua scarsa funzionalitd, che portaalla formazione Gi calcoli, Se si utilizzano gli enzimi digestivi le capacitd di digerine i grassi migliorano e di conseguenza anche una piceola quantita di grass & sufficiente a soddisfare I'organismo. mete lorganismo nelle condizi grassi. Gliindividui iperlipogene' Fenilalanina, E un aminoacido precursore della tiroxina, del neurotra- ‘smettitore noradrenalina e della dopamina. La dopamina ¢ un neurotra- smettitore stimolato da piaceri gratificanti quali sesso e buon cibo, e ha Ja furzione specifica di inibire la prolattina, ormone legato a situazioni di stress. La prolattina, fra l’altro, # un ormone antilipolitico e se i suoi } livelli sono elevati rende difficile il dimagrimento abbassando anche i livelli di testosterone. ‘ Il calo di adrenalina @ alla base della mancata inibizione del senso di sazieta, cio’ “mi sento poco energico e quindi devo mangiare”. Liadre- nalina é coinvolta nella regolazione della glicemia nella fase del digiuno protratto, ovvero dopo circa 3-4 ore dall’ultimo pasto la glicemia (che tenderebbe ad abbassarsi in seguito all’avvenuta metabolizzazione dei cibi) @ mantenuta invece dalla noradrenalina, che permette la produzione di glucosio tramite la glucogenesi e la glicolisi. Lo stesso dicasi per la do- ~“ pamina, la molecola del piacere. Il calo di dopamina causa una mancata ~ inibizione del senso della fame. Gli individui depressi o non appagati anche sessualmente tendono a mangiare di pitt per “compensare” la loro carenza di tono dell’umore. L'effetto antifame della fenilalanina sembra essere dovuto anche al fatto che essa stimola un ormone blocca-tame che anticipa il senso di sazieta (la colecistochinina occk). Questo integrator’ siaddice ai tipi misti, all'ipermisto perché comunque alza il metabolism adrenergico che funge cosi da supporto nel momento in cui si & verit- cato un deficit del metabolismo tiroideo, che ® quello dal quale Vindivi+ duo ipermisto 2 soprattutto governato, e anche all'individuo ipomist che tende ad essere un iperprolattino-secretore con deficit adrenergic? e gonadico. =f fficace a della in suo salati, icit di pane, atoen ate, in a sera 2ssagr anche quintegeaton 14) i liquid, per gh ipolipalitici chu, fonda ae Menai utile ai biotipi misti. alin Whe HM Ae Nidahiar I: Solfoadenosilmetionina (SAMe), fi, Particolarnentec wtih topatie e depressione, pud essere adatia per Vindividue ipa y rallentamento delle {unzioni epatiche ¢ alterati ian pare geni con predisposizione all’eccessive sn di dolei eames ia compensatorio, dovuto anche al falta che inun feyato non rll au funcionante @rallentala la yluconengeresi e quince may ralog diipoglicemia, ‘ : 1 6A di ep Acetilearnitina, Sostanza formala dalla carnitina, clus un avide varbue silico sintetizzato dai due aminoacidi metionina e lisina alla {quale viene trasferito un gruppo acile dell’acetilCoA, [Jaceilearnilina 6 fondamentale per utilizzazione dei grassi a scopo energeticn e, grarie al yruppr acetl: fico, passa la barriera ematoencefalica, dove svolye un ruolo proteltive a livello dei neuroni cerebrali, E utile agli ipolipolitiel perché favoriney ta li polisi facilitando il trasporto degli acidi grass all’interne del mitocondel, dove vengono bruciati, ¢ grazie al suo gruppo acelile aluta la formaciane del neurotrasmettitore acetilcolina, con effello preventive nel confront dell’Alzheimer, Aminoacidi ramificati (ncaa), Sono la leucina, la valina « lvoteuclna Inibiscono la produzione di cortisolo, [waa funcionano sia inerementan do la sintesi della glutammina nei muscoll sia prevenendone tl Hlascio solto Minflussio del cortisolo, In alcunt aludi, Mawunrzione di mera @ stata associata a una diminuzione del grave vineerale a livello addominale, Possono essere ulili per liperlipogeneticn eatabolien (clod pancla Rrra arti sottili) v per il biotipe mixto, Lipidi Esistono sostanze lipidiche che pitt che sono Importanti per il loro contribute nel aboliche, Queste sastanze poxsono ensere alimenti oppure sotto forma di integrator. anwolvery a funzion/ energetiche 1 rejolare svariate furiinnt tie: anstunte certamente [anit ali al gran, exe i p> Deta-sitoaterolo, Derivate dallolo dh Br Tat llte sure Porto cortisolo/piia (uno degli armont seul edo tision, Per questo Soprattutto in seguito allo stress: indotto da ee abel Motivo & particolarmente utile neg IPerlpene