Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
domenica 15 gennaio 2017 Anno XXx N. 12 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Editoriale. La settimana stata caratterizzata da diversi importanti avvenimenti Franceschini: Statuto pronto il 4 febbraio

Rifiuti, Inda, gelo nelle aule


Una settimana turbolenta

Il territorio siracusano in continuo affanno


di Giuseppe Bianca

LIBRI

Questa settimana stata


caratterizzata da diversi im-

La tv pubblica
dovr avere
un codice etico...

portanti avvenimenti primo


fra tutti il drammatico flusso
di migranti minori, secondo il Viminale i minori non
accompagnati sbarcati ad
Augusta fino adesso sono
2.951. Un numero importante che impegna le organizzazioni a loro tutela, i centri
di accoglienza e anche le
forze dellordine. Un esercito di invisibili che si aggiunge al numero spaventoso di
migranti approdati lungo le
nostre coste.

di Andrea Bisicchia

Lautore

di In Onda.
Visioni e storie di ordinaria TV, Egea, nato
quando nata la televisione con cui ha vissuto fino a oggi, non solo
come conduttore ma
anche come vicedirettore di RAI Parlamento.
Il suo non vuole essere
un libro n accademico
n di memorie bens di
riflessione sul ruolo della televisione ieri e oggi,
che egli argomenta in
trenta brevi capitoli, partendo da una considerazione di Gigi Bartoccini:
Vivere la vita come la
si dovesse raccontare in
ogni istante, ma il racconto dovr avere non
solo un fondo creativo.
A pagina due

In foto, una veduta di Ortigia.

regione

A pagina tre

ARS 2016, il podio


Arrestato un uomo
dei deputati pi attivi a Lentini, nel garage
allon. Enzo Vinciullo trovati armi e droga
I militari della Compagnia

gionale siciliana si distinguono alcuni parlamentari.

di Augusta, a conclusione
di laboriosa ed incessante
attivit info-investigativa.

A pagina dodici

A pagina dodici

vermexio

Gara Rifiuti,
il Tar rinvia al 20
aprile la decisione

Niente di fatto. Resta an-

In foto, il sindaco Giancarlo Garozzo in un recente incontro.

cora in alto mare la gestione del servizio rifiuti in citt.


Si infatti conclusa con un
nulla di fatto, anzi con un
rinvio al 20 aprile, ludienza
del Tar di Catania.

ulla modifica dello statuto della Fondazione Inda si stanno accavallando fantasiose ricostruzioni, che se non fossero
strumentali farebbero supporre una scarsa conoscenza del
lavoro compiuto dal commissario straordinario Pierfrancesco
Pinelli esordisce cos in una nota il sindaco di Siracusa.

A pagina cinque

A pagina quattro

Il percolato dellex discarica di contrada


Cardona sar smaltito dallimpianto Ias

carabinieri

N
egli ultimi 12 mesi di
attivit dell'Assemblea re-

Fondazione Inda,
Garozzo: Nessuna
trattativa segreta

ar il tavolo tecnico
istituito dalla Regione
per permettere lutilizzo
dellimpianto Ias per lo
smaltimento del percolato prodotto dalla ex
discarica di contrada
Cardona. Il Libero consorzio avrebbe.
Alfio William Zagami.

A pagina cinque

Il Libro della Domenica 2

Sicilia 15 gennaio 2017, domenica

15 gennaio 2017, domenica

La tv pubblica dovr avere


un codice etico a lungo termine
di Andrea Bisicchia

autore
di
In
Onda. Visioni e storie di ordinaria TV,
Egea, nato quando nata la televisione con cui ha
vissuto fino a oggi,
non solo come conduttore ma anche
come vicedirettore
di RAI Parlamento. Il suo non vuole
essere un libro n
accademico n di
memorie bens di
riflessione sul ruolo della televisione
ieri e oggi, che egli
argomenta in trenta
brevi capitoli, partendo da una considerazione di Gigi
Bartoccini: Vivere
la vita come la si
dovesse raccontare in ogni istante,
ma il racconto dovr avere non solo
un fondo creativo
bens contenere anche un fine sociale
e, ancora, non una
struttura frammentaria bens una visione della realt libera da pregiudizi e
da strampalati meccanismi ereditati, a
suo avviso, da una
specie di filosofia
cartesiana.
Mi viene in mente il
personaggio di Leone Gala, protagonista del Gioco delle
parti di Pirandello,
che, rivolgendosi a
Guido Venanzi, dice
del suo cuoco Filippo, detto Socrate: Lo ha rovinato
Cartesio, da che gli
ho esposto la teoria
dellintuizione diventato un altro, un
formidabile ragionatore.
Per un giornalista
televisivo, pi che
di ragione, c bisogno di passione,
oltre che di una
consapevole
leggerezza. Lautore,
a questo proposito,
ricorda Italo Calvino
quando scrive: Esiste una leggerezza della pensosit,
cos come esiste
una leggerezza della frivolezza, anzi la
leggerezza pensosa pu fare apparire
la frivolezza come
pesante e opaca.
Roberto Amen non
nasconde le sue
letture, tra queste
non poteva mancare quella di Noam

Festeggiamenti dellANC,
deposizione della corona
al Pantheon, messa al
Duomo e concerto della
Fanfara dei Carabinieri

Roberto Amen, In Onda visioni e storie


di ordinaria TV. La Rai non pu galleggiare
fra dati dascolto, pubblicit e spartizione politica

Roberto Amen, il suo


libro e Andrea Bisicchia

Chomsky:
Potere dei media, col
suo decalogo e col
suo intervento sulla
strategia della distrazione, oltre che
sulla cura da dare
alla impaginazione delle notizie.
Lautore sa bene
quanto sia nocivo
mantenere la gente nella ignoranza
e nella mediocrit,

dato che, per alcuni dirigenti, sembra


che sia la passione
dominante, specie
quando possono offrire ai telespettatori
prodotti
scadenti,
sia nella forma che
nei contenuti. In verit, la televisione di
oggi ben diversa
da quella di trenta,
quarantanni fa, si
troppo politicizzata

libero, riportato da
Amen: La televisione pubblica deve
avere il fine di sviluppare personalit
armoniose e lattitudine a promuovere
un pensiero indipendente.
Per lautore la te-

Innovare sar possibile se i responsabili


saranno capaci di affinare i propri modelli
narrativi e di trovare una convivenza
tra tecnologia e linguaggio televisivo
e quindi, sempre
pi soggetta alla
manipolazione, lontana anni luce da
ci che diceva Albert Einstein, difensore del pensiero

levisione pubblica
potr avere un ruolo
importante se insegue un codice etico
a lungo termine che
non si limiti a galleggiare tra dati da-

Firmato protocollo dintesa tra La Sapienza e lANAC

La corruzione diventa
materia universitaria

Da febbraio un master che potrebbe essere utile. Forse


di Andrea Bisicchia

La corruzione, da
materia
politicosociale, diventata
materia di studio
universitario dopo
un protocollo dintesa firmato dal rettore delUniversit La
Sapienza di Roma
col presidente della
Autorit Nazionale
Anticorruzione
(ANAC)
Raffaele
Cantone che, oltre
a indagare corrotti
e corruttori, ha deciso di far diventare
oggetto di insegnamento,
attraverso un master,con
inizio a febbraio
2017, la Storia della corruzione per
neolaureati, dipendenti pubblici e professionisti, al costo
di 400 euro.

L'Universit
La
Sapienza
di Roma
collabora
con
l'Anac
(Agenzia
nazionale
anticorruzione)

Non ho mai nascosto


il mio scetticismo nei
confronti dei master
che, quasi sempre: si
risolvono in un nulla
di fatto per coloro che
li seguono con tanta
speranza. Sono stato invitato pi volte a
tenere dei corsi per i
quali chiedevo di non
essere pagato per-

scolto, pubblicit e
spartizione politica.
Questo sar possibile se i responsabili saranno capaci
di affinare i propri
modelli narrativi e di
trovare una speciale
convivenza tra tecnologia e linguaggio

ch, guardando i volti


degli allievi volenterosi, pensavo alle
povere famiglie che
ritenevano il master
lultima spiaggia per
far trovare un lavoro
ai propri figli.
Mi chiedo, pertanto,
quale potrebbe essere lo sbocco professionale e mi rispondo

che potrebbe essere proprio presso


lANAC, dove sembra che non esistano dei posti disponibili. Allora perch
parteciparvi? Forse
per conoscere non
solo la Storia ma
anche i meccanismi
della
corruzione,
confrontandoli con

televisivo.
Roberto Amen,
In Onda visioni e
storie di ordinaria
TV, Egea, p.186,
euro 16
quanto la cronaca
giornalmente ci racconta. Insomma, il
tentativo quello di
combattere il malaffare non ricorrendo
alla repressione ma
alla prevenzione attraverso lo studio del
fenomeno.
Come noto la corruzione ha le sue
regole, direi i suoi
dogmi, proprio come
la mafia; di entrambe ormai sappiamo
tutto, senza seguire
un corso universitario.
Lapproccio
scientifico, per, va
sempre salutato con
interesse, basterebbe vedere lenorme
bibliografia che contraddistingue gli studi
sulla mafia, mentre
meno vasta quella
che contraddistingue
la corruzione. Il master potrebbe essere
utile da questo punto
di vista.
A dire il vero, sia per
la corruzione che
per la mafia esistono delle buone leggi; basterebbe farle
rispettare, a meno
che non siano le
buone leggi a essere
corrotte.

Si conclusi i festeggiamenti per il


90 anno di fondazione dellANC, ieri
mattina presso chiesa del Pantheon
deposizione della corona al Monumento ai Caduti di tutte le guerre.
Alle ore 11,30. Santa messa presso
la cattedrale piazza Duomo.
Nel pomeriggio di ieri doppio concerto della Fanfara dei Carabinieri oggi
al Teatro Massimo. Il primo spettacolo ha avuto inizio alle 17 ed stato riservato agli over 60 che hanno potuto
assistere gratuitamente al concerto.

Sicilia 3

Il secondo spettacolo in programma


alle 19 stato riservato agli anziani dei centri comunali. Quella del
12esimo Battaglione dei Carabinieri,
di stanza a Palermo, una delle 7
Fanfare operative sul territorio nazionale. E diretta da un sottufficiale e
composta da 31 militari di truppa. Si
trattato di un appuntamento prestigioso che gratuitamente, come vuole
il rigido protocollo dellArma, si offrire
ai nostri anziani che avuto modo di
riappropriarsi, attraverso uno spet-

SiracusaCity

tacolo loro esclusivamente dedicato, di un teatro del quale sono stati


privati per troppo tempo: lo dichiara
il sindaco, Giancarlo Garozzo. Per
lassessore alle Politiche culturali,
Francesco Italia, il concerto apre alla
grande lanno che celebra il 2750esimo di fondazione della citt. Prende
corpo quindi quel cartellone di eventi che accompagneranno i prossimi
mesi e al quale lAmministrazione
ed il Comitato stanno lavorando con
lentusiasmo.

Una settimana turbolenta ha caratterizzato


il territorio siracusano in continuo affanno
Temi scottanti come gli sbarchi di minori,
emergenza freddo, il sindacato scontento, la
sanit, rifiuti, Inda, porto di Augusta e mafia
di Giuseppe Bianca

uesta settimana
stata caratterizzata
da diversi importanti
avvenimenti
primo
fra tutti il drammatico flusso di migranti
minori, secondo il
Viminale i minori non
accompagnati sbarcati ad Augusta fino
adesso sono 2.951.
Un numero importante che impegna
le organizzazioni a
loro tutela, i centri di
accoglienza e anche
le forze dellordine.
Un esercito di invisibili che si aggiunge al
numero spaventoso
di migranti approdati
lungo le nostre coste.
Secondo caso, le
temperature
sono
scese notevolmente
toccando i sei gradi
nelle nostre zone e
-2 nella zona montana degli Iblei. Il freddo si fatto sentire
nelle aule scolastiche dove gli studenti
sono costretti a partecipare alle lezioni
coperti con cappotti,
sciarpe e guanti di
lana per ripararsi dal,
freddo. Gli enti pubblici sono stati colti di
sorpresa? il Comune
senza un programma, ha provveduto
con qualche giorno
di ritardo ad avviare
i riscaldamenti negli
istituti comprensivi e
negli asili nido; diversa storia negli istituti
superiori ancora oggi
sprovvisti di gasolio
per il riscaldamento; il commissario
dellex Provincia regionale ha ricevuto
una rappresentanza
di studenti che hanno manifestato tutto
il loro malcontento.
Risposta: questione
di bilancio ed entro
dieci giorni sar tutto
ripristinato.

Per non parlare dei


disagiati, dei senza
tetto, dei poveri sfortunati in questa vista,
costretti con il freddo
polare a trovare un
posto di fortuna. Gli
interventi sono arrivati in ritardo come
al solito, con un tenda posta nello spazio
antistante al Pantheon. Ci dimostra
come i nostri amministratori non sono
per niente attenti ai
cittadini, ai fenomeni
climatici e a una salutare
programmazione. Abbiamo una
classe dirigente abulica, pensate ad un
fattore di calamit,
sarebbe un disastro,
Dio ci aiuti sempre.
Terzo fatto, alla luce
di una congiuntura
che si aggrava sempre di pi sul nostro
territorio, e alle tante
vertenze, il sindacato
siracusano ha dissotterrato dellascia
di guerra, vuole elevare il livello di mobilitazione e puntare
su una reale coesione di tutte le parti a
vario titolo coinvolte,

In foto, una veduta di Ortigia.


a partire dalle amministrazioni comunali:
il mantenimento degli
attuali livelli occupazionali per programmare poi nuovi investimenti. Finalmente
si sono svegliati dal
torpore di questi lunghi anni, adesso
tempo di fare gli intransigenti con la
classe politica e con
tutti richiamandoli ai
loro compiti.
Quarto argomento la
Rete ospedaliera,
stato presentato luned scorso dallas-

sessore
regionale
della Salute il disegno
del sistema di Rete
dellemergenza
urgenza nella Regione
Siciliana. Salvi tutti gli
ospedali della nostra
provincia, anche in
forza della Legge Regionale 5/2009 che
aveva gettato le basi
per giungere a questo risultato che ora
verr esaminato dal
Ministero. Lassessorato regionale alla
Sanit fa sapere
lon. Cirone - deciso
a fare dellospedale

In foto, la tenda organizzata dalla protezione civile per i senza tetto in citt.

di Siracusa un Dipartimento di Emergenza e Accoglienza di


Primo livello (DEA I)
riferito ad una popolazione dai 150mila
ai 300mila abitanti.
Per la parlamentare regionale Marika
Cirone torna sulla
questione del nuovo
ospedale di Siracusa.
Da pi di tre mesi il
Consiglio comunale
di Siracusa ha deliberato il suo orientamento ad allocare,
nellarea
allinterno
dellex ONP, la nuova
struttura ospedaliera
attesa da decenni.
Non vorrei che ne
uscisse mortificato il
lavoro collettivo portato avanti a Siracusa
e Palermo, a tutela e
miglioramento della
sanit del territorio.
Ma bisogna svegliarsi
in ambito locale presentando finalmente
quel progetto di nuovo ospedale.
Quinto punto, la gara
per lappalto dei rifiuti. Il Tar rinvia al 20
aprile la decisione sul
ricorso dellIgm, ma
resta ancora in alto
mare la gestione del
servizio rifiuti in citt.
Continua insomma a
regnare lincertezza
sulla futura gestione

del servizio rifiuti in


citt. Insomma dalla
padella alla brace il
passo breve.
Sesto punto, la vicenda, le chiacchiere politiche delle ultime ore
sulla vicenda Inda
stanno al punto zero,
il sindaco ha chiarito.
Sulla modifica dello
statuto della Fondazione Inda, non c
stata alcuna trattativa segreta, come
si vuole far credere,
e non si comprende
quale confronto pubblico avrei impedito.
Il sindaco, Giancarlo
Garozzo bolla come
fantasiose le ricostruzioni sulla modifica
dello statuto della
fondazione Inda.
Ottavo avvenimento,
il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, durante il
Consiglio dei ministri,
ha presentato i nomi
dei presidenti delle
Autorit Portuale Siciliana. Per lAutorit
Portuale di Augusta
stato designato Andrea Annunziata, gi
presidente del Porto
di Salerno, dirigente
di grande esperienza, che ha gi dimostrato di avere una
visione di sistema nel
settore portuale.
Passo in avanti,
sostiene il segretario della Filt Cgil
siracusana, Vera Uccello, che rileva la volont del ministro di
non restare fermi al
palo, di voler procedere alla costituzione
dellAutorit Portuale
di Sistema Megarese.
Vediamolo allopera
se son rose fioriranno. In questo caso
occorre
monitorare
sempre il percorso
di crescita e non di
svendita verso Catania. Ultimo caso e inquietante rappresentato dalloperazione
portata a termine
dalla Polizia di Stato
denominata Penelope dove le mani
della mafia catanese
del clan Cappello le
ha messe nel territorio siracusano. Si
dir, ma questa non
una novit. Daccordo: ma non si era
detto che nella nostra
provincia non cerano
pi fenomeni mafiosi? Fateci stare pi
tranquilli.

SiracusaCity 4

Sicilia 15 gennaio 2017, domenica

15 gennaio 2017, domenica

Fondazione Inda, il sindaco Garozzo:


Nessuna trattativa segreta
S

ulla modifica dello


statuto della Fondazione Inda si stanno accavallando fantasiose
ricostruzioni, che se
non fossero strumentali farebbero supporre
una scarsa conoscenza del lavoro compiuto
dal commissario straordinario Pierfrancesco
Pinelli esordisce cos
in una nota il sindaco
di Siracusa, Giancarlo
Garozzo -.
La prima fantasia che
si tenta di avvalorare
che il commissario
ha inviato formalmente
a me e all'assessore
regionale al Turismo
e spettacolo, Anthony
Barbagallo, copia delle modifiche statutarie.
Nulla di pi falso: lingegnere Pinelli si limitato, per puro rispetto
istituzionale, una volta
decise le modifiche, ad
informarmi sul lavoro
svolto e sul tipo di cambiamenti apportati allo
statuto. Modifiche che
sono molto semplici e
che si limitano a chiarire i compiti del consigliere delegato e del
sovrintendente: il primo
si occuper della gestione amministrativa e
dei conti della Fonda-

Modifiche che sono molto semplici e che si limitano a chiarire


i compiti del consigliere delegato e del sovrintendente
zione; il secondo della
scelte artistiche. N
pi n meno di quanto accadeva nel primo
Cda e che qualcuno
nellultimo
periodo
aveva tentato di modificare nella prassi.
Non c stata, dunque, alcuna trattativa
segreta, come si vuole
far credere, e non si
comprende quale confronto pubblico avrei
impedito. Il commissario dellInda, da me
richiesto e che deve
rendere conto solo al
ministero, si mosso
nellambito del mandato ricevuto.
Mi sfugge, inoltre
prosegue il sindaco
Garozzo - cosa abbia
impedito al consiglio
comunale o a qualsiasi
altro soggetto, istituzionale e non, di promuovere una discussione pubblica cos da
trasferire indicazioni
allingegnere
Pinelli
prima della decisione
finale. Non incombe
alcun colpo di mano
sulla governance del-

In foto, il sindaco Giancarlo Garozzo in un recente incontro.

la Fondazione: il commissario si limitato a


rimettere ordine eliminando le sovrapposizioni di ruoli che si erano verificate nellultima
fase della gestione ordinaria.
Laltra fantasia che si
vuole alimentare che
lo modifica dello statuto apre la porta a una
riforma generale della

Fondazione
magari
trasferendone la sede
altrove. Dico subito che
se tale scenario dovesse aprirsi dovranno
prima passare sul mio
cadavere, a maggior
ragione se dovessi
essere ancora sindaco o presidente della
Fondazione. Tuttavia
mi sembra unipotesi
campata in aria: non

pu essere lo statuto a
modificare lattuale stato delle cose che, mi
permetto di ricordare,
stabilito da una legge
dello Stato e che, dunque, solo il Parlamento
pu cambiare.
Daltra parte, lo stesso
ministro Franceschini
chiarisce questo passaggio
concludendo
la risposta allinterro-

gazione dellonorevole
Zappulla e che cito testualmente: Concludo
rassicurando che, ove
in esito dellesperienza
commissariale emergesse leventuale esigenza di un intervento
normativo, il Ministero
dei beni e delle attivit
culturali e del turismo
si confronter ampiamente, oltre che, naturalmente, con le Commissioni di merito, con
gli Enti locali interessati, nel pieno rispetto
delle specificit dellIstituto.
Gli Enti locali interessati sono il comune di
Siracusa e la Regione.
Quanto ai risvolti politici della vicenda conclude il primo cittadino
-, avendo letto ancora stamattina alcune
prese di posizione, mi
dispiace trovarmi daccordo con lonorevole
Prestigiacomo
(che
avendo
esperienza
della materia parla con
cognizione di causa) e
non con quella parte
dei mio partito che continua a fare sponda con
Progetto Siracusa per
attaccare lAmministrazione e il sindaco. Bastava leggere con animo sereno la risposta
del ministro per capire
come stanno le cose
ed evitare di avventurarsi in considerazioni
assolutamente infondate che hanno solo il
gusto delle strumentalizzazione politica fine
a se stessa.

I tempi di consegna della proposta di modifica statuto sono compatibili sia con la possibilit di approvarla entro il 4 febbraio 2017

Il

INDA gestione commissariale, Franceschini:


Nessuno intervento normativo in atto

Ministro dei Beni


e delle Attivit Culturali e del Turismo,
Dario
Franceschini
ha risposto allinterrogazione parlamentare con cui lOn.le
Zappulla chiede chiarimenti in merito allIstituto nazionale del
dramma antico.
Vorrei, al riguardo,
preliminarmente precisare che, secondo
le notizie fornite dalla
Direzione
generale
Spettacolo, la gestione commissariale della Fondazione
Istituto
Nazionale
per il Dramma Antico sar conclusa con
lapprovazione
del
nuovo Statuto della
Fondazione.
Coerentemente con
questo obiettivo, la
proposta di Statuto
stata formalmente
inviata dal Commis-

sario
Straordinario
in data 17 novembre
2016, previa consultazione informale avvenuta con gli uffici
del Ministero, con il
Ministro stesso e con
i rappresentanti ufficiali delle altre istituzioni pubbliche membri della Fondazione,
ovvero lAssessorato
al Turismo della Regione Siciliana ed il
Comune di Siracusa.
I tempi di consegna
della proposta sono
compatibili sia con la
possibilit di approvarla entro il 4 febbraio 2017, data di
scadenza del Commissariamento, che
con gli obiettivi assegnati al Commissario
Straordinario.
Con il Decreto Ministeriale del 5 febbraio 2016 stato infatti
richiesto al Commis-

Sopra, il ministro Dario Franceschini.

sario di concentrarsi,
per i primi sei mesi del
suo incarico, sullavvio della stagione del
presente
esercizio
che le problematiche
in seno al CdA, cos
come evidenziate dal-

la verifica ispettiva
disposta dal Segretariato generale del
Ministero, rischiavano di compromettere
e sullapplicazione di
provvedimenti organizzativi adeguati a

controllare e gestire
meglio loperato della
Fondazione. Ambedue gli obiettivi sono
stati pienamente colti
e perseguiti dal Commissario.
Relativamente
alle
collaborazioni e consulenze, il Commissario ha ritenuto importante dotare la
Fondazione, a partire
da maggio 2016, di
una Commissione di
quattro esperti di indiscusso livello nei
campi della cultura
classica, della gestione artistica, della
gestione di istituzioni
culturali e delle competenze legali.
Le personalit in questione hanno svolto
la loro attivit a titolo
gratuito, senza alcun
onere per la Fondazione, che ha ottenuto ampi riconosci-

menti anche grazie al


livello e alla caratura
degli esperti coinvolti.
Inoltre,
nellambito
delle proprie competenze e funzioni, il
Commissario ha assegnato consulenze
operative, seguendo
le procedure previste
per le varie tipologie
dincarico dalla normativa vigente.
Concludo rassicurando che, ove in esito
allesperienza commissariale emergesse leventuale esigenza di un intervento
normativo, il Ministero
dei beni e dellattivit
culturali e del turismo
si confronter ampiamente, oltre che,
naturalmente, con le
Commissioni di merito, con gli Enti locali
interessati, nel pieno
rispetto delle specificit dellIstituto.

Sicilia 5

SiracusaCity

Eventuali rischi di natura penale che ha costretto il Comune ad agire tempestivamente A questo punto resta un grosso interrogativo

Il percolato dellex discarica di contrada


Cardona sar smaltito dallimpianto Ias

ci che accadr il primo marzo

Niente di fatto. Resta ancora in alto mare la

necessario un passaggio alla Regione, cosa che avverr presto

ar il tavolo tecnico
istituito dalla Regione
per permettere lutilizzo
dellimpianto Ias per lo
smaltimento del percolato prodotto dalla ex
discarica di contrada
Cardona.
Il
Libero
consorzio avrebbe gi
emesso il provvedimento, ma trattandosi di
ente commissariato
necessario un passaggio alla Regione, cosa
che avverr la prossima
settimana. Si tratta solo
di un cavillo burocratico assicurano tutti gli
enti coinvolti, compresa
la ex Provincia - visto
che tutti gli attori di questa emergenza sono
daccordo, non ultimo
il management del consorzio Ias, rappresentato nella conferenza di
servizi dal vice direttore
Mirandola. Insomma,
un passaggio non da
poco sta per essere
compiuto per fronteggiare quella che dal
mese di ottobre fino alla
fine di dicembre stata vissuta dal Comune
di Siracusa come una
vera e propria emergenza. Non solo per
il costo che ha determinato (350mila euro

In foto, limpianto dellIas.


dalle non certo ricche infiltrazioni dacqua e
casse comunali) ma decomposizione dei rianche per il pericolo di fiuti), tra- cimasse nei
inquinamento di terreni terreni circostanti. Il trae falda in uno dei com- sporto stato affidato
prensori agricoli pi im- dal Comune alla Tech
portanti del Siracusano. servizi. Il percolato fino
Con eventuali rischi a questo momento
di natura penale che stato smaltito nella dihanno costretto il di- scarica di Termini Imerigente del Comune, rese: unica, seppur
Vincenzo Migliore, ad dispendiosa, soluzione
agire tempestivamen- al momento. Ma il prote. Duecento metri cubi blema non del tutto
di percolato al giorno rientrato: nella vasca
sono stati estratti dal- c ancora percolato da
la vasca di raccolta smaltire ma in atto non
della ex discarica per c alcuna situazione di
evitare che il liquido, emergenza
classificato come rifiu- Da settembre a oggi
to speciale (misto di sono stati smaltiti 5mila

metri cubi di percolato,


con medie di 200 metri
cubi al giorno trasportati
a Termini. Nellannunciare il ricorso al tavolo
tecnico regionale per
lordinanza che il Libero consorzio avrebbe
gi emesso, il dirigente della ex Provincia
Domenico Morello ha
spiegato che lo stato
demergenza non solo
di natura economica ma
motivato anche dallesigenza legate allimprevedibilit dellevento
e allinsufficienza di impianti nel territorio. Il
problema costi, dunque,
non lunico motivo di
emergenza anche se
per il Comune un vero
e proprio sa- lasso. Singolare, se si pensa che
per la bonifica del sito,
in cui coinvolta Invitalia, la cifra a disposizione di 9 milioni di euro.
3,7 sono quelli spesi per
i lavori di impermeabilizzazione, canalizzazione
di biogas e percolato
appaltati con il 47% di
ribasso e che si concluderanno tra febbraio e
marzo. Lo smaltimento
del percolato dellamministrazione comunale.

Gara Rifiuti,
il Tar rinvia al 20
aprile la decisione

gestione del servizio rifiuti in citt. Si infatti conclusa con un nulla di fatto, anzi con un
rinvio al 20 aprile, ludienza del Tar di Catania,
prevista per ieri, sui ricorsi presentati dallIgm
in seguito alla prima aggiudicazione alla societ vincitrice.
A questo punto resta un grosso interrogativo
ci che accadr il primo marzo, dato che la
proroga allIgm scadr proprio il 28 febbraio.
Con il servizio in bilico tra Igm e Ambiente 2.0.,
vincitrice della gara. In questo clima di incertezze e con il rischio che i tempi per la partenza
del nuovo, rivoluzionario servizio si allunghino
ancora di pi, Pierpaolo Coppa, assessore
municipale alle Politiche ambientali, tiene a
precisare: Chieder comunque al dirigente
del settore Ambiente di partire con il nuovo
servizio dal primo marzo e di individuare le
modalit che salvaguardino lamministrazione
comunale da e- ventuali pretese risarcitorie da
parte di tutti i soggetti che hanno partecipato
alla gara. A questo punto - conclude lassessore Coppa - non credo insomma che sia pi
il caso di aspettare la definizione del giudizio
del Tar Catania.
Lamministrazione comunale sembra quindi
voler guardare avanti: solo ed esclusivamente
allavvio del nuovo servizio per i residenti. E
ci potrebbe per esempio far pensare a un affidamento del nuovo servizio alla ditta vincitrice dellappalto, lAmbiente 2.0 in Ati con Tech
servizi, sotto riserva di legge.
E ci in considerazione che quello della gestione dei rifiuti un servizio essenziale. Ma
al momento si tratta solo di ipotesi. Continua
insomma a regnare lincertezza sulla futura
gestione del servizio rifiuti in citt.

Dei 18 contributi ne sono stati assegnati 14

Salgono cos a 136 le espulsioni dal 2015 ad oggi

Il

Ieri

Consegnate le attestazioni ai vincitori Terrorismo, tunisino espulso: era


del bando del Comune per le start-up un leader nel carcere di Augusta
sindaco, Giancarlo
Garozzo, e il dirigente del settore Attivit
produttive, Enzo Miccoli, hanno consegnato stamattina le
attestazioni ai vincitori del terzo bando sui
progetti di impresa
avviati grazie al contribuito dell'amministrazione comunale,
il cosiddetto bando
sulle start-up.
Dei 18 contributi ne
sono stati assegnati
14; gli altri 4 vincitori hanno rinunciato e
saranno sostituiti nei
prossimi giorni da chi
li segue nelle graduatorie. I proponenti di
ciascuna idea ricevono un contribuito da
10mila euro a fondo
perduto e il sostegno
amministrativo
per
l'avvio dell'attivit ma
dovranno
attenersi
all'iter indicato nel

bando, che prevede


anche a cosa devono
essere destinate le
somme.
L'iniziativa viene finanziata ogni anno, a
partire dal 2014, con il
taglio del 20 per cento
delle indennit di sindaco e assessori deciso al momento del loro
insediamento. Le nuove imprese dovranno
operare nei settori
dellartigianato,
del
commercio, dellindustria, del turismo o dei
servizi. Sono esclusi i
settori non etici. Tre le
graduatorie: una per
disoccupati o in cerca
di prima occupazione
con meno di 35 anni
di et, alla quale sono
destinati 90mila euro;
una per disoccupati o in cerca di prima
occupazione con pi
di 35 anni (60mila);
una per le categorie

svantaggiate (30mila
euro).
Nell'annunciare
il
bando per il 2017,
il sindaco Garozzo
si complimentato con i vincitori. La
consegna degli attestati ha detto
un appuntamento al
quale partecipo con
grande piacere per
manifestare l'apprezzamento dell'Amministrazione verso quelle
persone che decidono
di scommettere sulla
propria competenza
contribuendo alla crescita economica della
citt. Ed con soddisfazione che verifico
ogni anno la coerenza delle proposte con
il modello al quale lavoriamo, segno che i
giovani hanno le idee
chiare su cosa la citt
deve puntare per crescere.

il ministero dell'Interno ha
espulso, per motivi di sicurezza,
un altro tunisino, dopo quello di ieri
sospettato di avere collegamenti
con l'attentatore di Berlino, Amri.
Si tratta di un cittadino tunisino,
46enne gi detenuto presso la
casa di reclusione di Augusta, da
dove stato scarcerato lo scorso
3 gennaio, per essere trasferito al
CIE di Caltanissetta. Questa mattina stato rimpatriato con un volo
decollato da Palermo e diretto a
Tunisi. Durante la detenzione nel
carcere di Augusta, l'uomo aveva
manifestato un atteggiamento di
aperta opposizione nei confronti
del personale della polizia penitenziaria. Il monitoraggio all'interno del carcere, al quale stato
sottoposto, aveva confermato il
suo ruolo di leader tra i detenuti di
fede islamica e di potenziale radicalizzatore. Salgono cos a 136 le
espulsioni dal 2015 ad oggi.
Il Viminale spiega come "dopo una
serie di attente indagini, evidenziate da diverse attivit info-investigative, svolte durante il periodo
di detenzione, emersa l'elevata
pericolosit sociale dello straniero
che, domiciliato a Pachino, aveva

In foto, il carcere di Augusta.


rivestito il ruolo di guida e punto di
riferimento per la comunit islamica di Augusta, dove si era evidenziato per i suoi atteggiamenti ultraradicali e per i suoi contatti con altri
estremisti". L'uomo stato tratto in
arresto il 13 agosto 2016 dal personale del Commissariato di Pachino in esecuzione di un provvedimento di carcerazione emesso
dalla Procura di Siracusa per violazione delle norme sul soggiorno
in territorio nazionale

Nel

Siracusano 6

15 GENNAIO 2017, DOMENICA

Sicilia 15 GENNAIO 2017, DOMENICA

Lettera del coordinatore di Save villa Reimann, Lo Iacono


indirizzata al settore politiche culturali - turismo
Il

coordinatore di Save villa


Reimann, Marcello Lo Iacono,
evidenzia nella
missiva intiata al
Comuna le indicazione di una
meglio indicato
accesso alla cittadinanza
nella tenuta di villa
Reimann da parte di fruitori e/o
turisti.
Con riferimento
alla
corrispondenza
richiamata, vi significhiamo che non
stata ricevuta
dalla
scrivente
alcuna vostra comunicazione in
ottemperanza a
quanto da noi richiesto.
Tale situazione di
fatto ci induce a
pensare che possano sussistere
elementi di palese contraddizione che le nostre
domande hanno
fatto sorgere.
Difatti avevamo
chiesto di conoscere le effettive
motivazioni che
hanno indotto il
suo Ufficio a chiudere ai Cittadini,
con disposizione
1499/BB.CC. Del
8.10.2014, l'accesso del Parco
di Villa Reimann
nonostante che
al suo interno vi
siano allocati Uffici Pubblici.
Sembra che la
disposizione assunta scaturisse
dalla necessit di
scongiurare imprecisati pericoli
per la pubblica
e privata incolumit dei Cittadini che ancora
oggi, seppur ripetutamente da
noi sollecitato di
elencare, restano ignoti.
Nonostante questa
perentoria
disposizione
di
chiusura del Par-

Conoscere le motivazioni che hanno indotto lUfficio a chiudere ai Cittadini, laccesso


del Parco di Villa Reimann nonostante che al suo interno vi siano allocati Uffici Pubblici

co sia ancora in
vigore, il 12 giugno 2015 stato
consegnato il sito
del giardino storico di Villa Reimann alla Societ Erga vincitrice
della gara pubblica per l'attuazio-

ne del servizio di
gestione, fruizione, valorizzazione e visita.
Avevamo
avuto, a suo tempo,
assicurazioni
dall'Assessore
pro-tempore che
tale
assegna-

zione
avrebbe
permesso la riapertura del Parco con la conseguente fruizione
da parte dei Cittadini, beneficiari
ultimi del lascito. Questo non
mai accaduto

sebbene
non
esistono
deroghe
all'obbligo
della
societ
Erga di tenere
aperto il Parco
di Villa Reimann
dal 16 marzo al
14 ottobre per
tutti i giorni dalle
ore 10 alle ore
18.
Abbiamo posto
quesiti ben circonstanziati
al
suo Ufficio per
avere chiarezza
sui
comportamenti contraddittori che da un
lato consentono
di interdire l'accesso al Parco
per indefiniti pericoli paventati e
dall'altra si consente l'ingresso
a visite guidate
per utenti paganti nonch agli
stessi operatori
della manutenzione del verde,
della manutenzione elettrica,
della pulizia, per
manifestazioni
culturali, per celebrazioni di ma-

trimoni, agli impiegati comunali,


ai ricercatori o
laureandi ed agli
addetti al Consorzio Universitario Archimede
che ha la propria
sede all'interno
di Villa Reimann.
Dato che fino ad
oggi non stata
mai posta alcuna delimitazione
di aree, n alcuna interdizione
di percorsi o segnalazioni di pericoli ed essendo
che fino ad oggi
non mai stata
resa operativa la
voce del Capitolato di gara relativamente all'onere di apertura
del sito di villa
Reimann e non
essendo fino ad
oggi consentita
alcuna deroga a
tale incombenza
vorremmo
avere
chiarezza su questi atteggiamenti che
appaiono
contraddittori dando l'impressione
che la gestione
del bene pubblico sia un fatto
personale e non
rispondente a logiche democratice.
Riteniamo
che
sia giunto il momento di fare
chiarezza sull'intera
questione
della
chiusura
di un Bene pubblico donato ai
Siracusani ed
per questo che
Save Villa Reimann ritiene necessaria, pertinente ed attuale
una risposta a
tutti i quesiti posti
con la trasmissione di svariate
lettere,
ancora
non riscontrate,
contravvenendo non solo le
buone
norme
di
educazione
istituzionale ma
sopratutto
non
rispettando i termini dei regolamenti comunali.
Nel ringraziarla
anticipatamente
cogliamo l'occasione per porgere distinti saluti.

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Teatro comunale: corsa


alla medaglietta (e a un posto in cda)
A

livello di teatri in
Italia ci deve essere
una sorta di diversit
di destini che pur partendo dallusura del
tempo o da fatti dolosi,
osservano un percorso
diverso fatto di lungaggini maggiori o minori
che lo possono rendere pi o meno normale
o del tutto fuori dalla
normalit. Parliamo di
teatri fortunati, pur nella loro iniziale sfortuna
che li ha resi inagibili, e
di altri ovviamente pi
sfortunati.
Facciamo
tre esempi. Il 27 Ottobre del 1991 un incendio distruggeva il Teatro Petruzzelli di Bari.
L8 di Ottobre del 2009,
diciotto anni dopo, a
causa di una vicenda
giudiziaria che aveva
allungato i tempi dei lavori, il Teatro veniva restituito alla pubblica fruibilit. Il 29 Gennaio del
1996, un altro incendio

Mentre si ancora in attesa di conoscere la sua veste giuridica, dietro le quinte


si agita una pletora di artefici di questo miracolo e di aspiranti ai posti dirigenziali
distruggeva il Teatro
La Fenice di Venezia
che, il 14 Dicembre
del 2003, cio 7 anni
dopo, veniva restituito
alla citt in tutta la sua
bellezza.
Qualcosa
di strano deve essere invece accaduto a
Siracusa se per ridare
alla citt il suo Teatro
ci sono voluti ben 60
anni, qualcosa di strano su cui non sarebbe
male se la Procura volesse vederci chiaro,
sia per la privazione
inferta alla citt, sia
per la montagna di soldi che venuto a costare, sia per il danno
dimmagine che ne
scaturito. Finalmente,
dopo oltre mezzo secolo di attesa, il 26 Dicembre del
2016, quasi a fari spen-

Dal comune di Buscemi via al controllo


della velocit sulla SS 124

ronto il controllo della velocit sulla SS 124


da parte del Comune di Buscemi, per cui attenzione alla segnaletica stradale e al contachilometri se si percorre la strada che collega
Palazzolo Acreide a Buccheri.
Il provvedimento, come sottolinea il Sindaco
Nellino Carb, si reso necessario per garantire la sicurezza nel tratto di strada gi teatro
di numerosi incidenti stradali, anche mortali,
in particolare nei fine settimana e in condizioni
meteo difficili.
Il controllo della velocit nel seguente tratto
di strada ha dichiarato il Sindaco Carb servir a tutelare i tanti cittadini rispettosi delle
norme, che in particolare nelle giornate festive
si ritrovano a percorrere la SS 124, incontrando numerosi motociclisti che vi transitano in
maniera del tutto sconsiderata, senza alcun
rispetto delle norme imposte dal codice della strada, e non a caso sono gi nove i motociclisti deceduti a seguito di sinistri stradali
lungo il tratto di strada che collega i comuni di
Palazzolo Acreide e Buccheri.
I servizi saranno programmati a cadenza settimanale aggiunge il Comm. Giuseppe Casella, responsabile dei servizi di Polizia Municipale nel Comune di Buscemi - non sempre
nella stessa fascia oraria, e con la giusta informazione agli utenti della strada.

ti o, come si dice dalle


nostre parti, a taci
maci, il Teatro Comunale stato restituito
alla citt con il Concerto di Natale affidato al
complesso strumentale
degli Archi ensemble

e al Coro del maestro


Guzzardo composto
da 40 elementi. Lindomani, lattore siracusano Enrico Lo Verso ha
portato invece in scena
il capolavoro pirandelliano Uno, nessuno e

centomila. Ma nella
nostra citt
i lavori di restauro che
possono
tranquillamente aspettare anche sessantanni per
essere completati, una
volta definiti subiscono
unimprovvisa accelerazione sul piano della
programmazione e delle iniziative.
E cos un teatro che
non ha ancora una
veste giuridica e quindi neanche un presidente, un consiglio di
amministrazione e un
direttore artistico, appronta un cartellone di
ben quindici spettacoli
che lEnte che ne verr fuori dovrebbe poi
approvare ad occhi
chiusi. E se si cerca
lautore di questa idea
geniale si rischia di

perdersi nei meandri


del Palazzo. Nelle remore di dare a questo
teatro una veste giuridica e assicurargli una
vita quanto pi lunga
e dignitosa, qualcosa
per si muove. Sono
i cosiddetti salvatori
della patria davanti ai
quali la cittadinanza
dovrebbe genuflettersi
per i finanziamenti a
pioggia arrivati a seguito dei loro interventi,
veri o presunti che siano. E non finisce qui,
perch dietro le quinte
si agita un popolo di
aspiranti
presidenti,
vicepresidenti, segretari generali e direttori
artistici in pectore, tutti
regolarmente sponsorizzati pur in assenza
di esperienze e di titoli. Un microcosmo di
gente interessata ad
un ruolo e, in buona
sostanza, ad un posto
di comando che poi
quello che in definitiva assicura laute prebende nellottica delle
moderne aspirazioni.
Divisa infine la torta,
rester il Teatro e il suo
destino. E la curiosit
ci spinge a chiedere: a
quelli chi ci penser?
Armando Galea

Nel Siracusano 8
Sicilia 15 GENNAIO 2017, DOMENICA
Il 19 e 20 gennaio il Teatro Comunale appena riaperto ospiter
CIATU,l'opera di Monica Felloni in cui si reincarna Giordano Bruno
Senti come si respira. Ascoltati. Fallo dentro un luogo
che era stato abbandonato. Fallo a
Siracusa, nel Teatro
Comunale Massimo
dove lultima rappresentazione messa in scena, prima
della sua chiusura,
fu Cavalleria Rusticana, nel 1958. Fallo dove lo scorso 26
dicembre stato alzato nuovamente il
sipario dopo 60 anni
di oblio e dove il 19 e
20 prossimi alle ore
20.30 andr in scena CIATU, respiro,
breath, cos come
si sussurra nell'inglese in cui saranno
tradotti alcuni brani
dell'opera diretta da
Monica Felloni. Perch il respiro l'atto
primordiale, il primo
annuncio di Vita,
senza differenza alcuna anche nel pi
remoto degli anfratti
di questo Pianeta.
E' il linguaggio senza confini di terra, di
spazio. Accomuna
tutti gli esseri umani. Tutti gli esseri
viventi.
CIATU lo spettacolo di successo
della
compagnia
coordinata dal direttore artistico di
NeonTeatro Piero
Ristagno. Dopo il
debutto nella suggestiva cornice del
Teatro Antico di Taormina, la folla di
pubblico nelle date
che hanno impreziosito il cartellone dello Stabile di Catania
nella scorsa stagione, riecco aleggiare
il fantasma di Giordano Bruno, riecco
rivivere il suo pensiero, la sua estrema difesa del libero
pensiero, il suo opporsi alla grettezza,
all'ottusit di chi non
vuol vedere, di chi
non vuole ascoltare,
di chi non vuole accogliere, di chi non
vuole
accettare.
Perch Ciatu animato dal sacrificio
del monaco filosofo.
Risorge ancora una
volta dalle ceneri
del rogo al quale fu

Siracusa celebra i 2750


di storia respirando
con NeonTeatro
condannato dall'Inquisizione. Si incarna nel corpo, nelle
parole, nella danza,
nel canto, nei movimenti degli attori,
ognuno bello come

, ognuno vero
come , ognuno
Fenice che rinasce
giorno dopo giorno,
lotta dopo lotta. Respiro dopo respiro.
Una tematica per-

fettamente in linea
con la politica della nostra amministrazione afferma
Francesco
Italia,
assessore alla Politiche Culturali del
Comune di Siracusa
per questo abbiamo fortemente voluto che l'evento della
rinascita del Teatro
Comunale fosse celebrata anche con
un'opera
d'altissimo livello cos
come quella creata
da NeonTeatro. La
scelta di Ciatu non
casuale: la nostra
amministrazione
grazie alla collaborazione con Bernadette Lo Bianco,
presidente dellassociazione Sicilia
Turismo Per Tutti - si
caratterizza pure per
la sensibilit ai temi
della
accessibilit
e del rispetto delle
diversit. Uno spet-

tacolo, Ciatu, che


speriamo di replicare per le scuole,
perch lo riteniamo
educativo e formativo per i giovani.
Siracusa vuole il
Ciatu di NeonTeatro. Siracusa vuole

15 GENNAIO 2017, DOMENICA

l'ossigeno di NeonTeatro. E' una stagione


importante.
La riapertura del
teatro costruito nel
1872 sullo spazio
in cui sorgevano la
chiesa e il monastero dellAnnunziata,
il preludio ad una
lunga serie di eventi
organizzati per festeggiare l'anniversario dei 2750 anni
di fondazione della
citt che trasuda
storia, miti, leggende. E l'opera di Monica Felloni, che
pure un elogio alla
melodia della lingua
siciliana - Ciatu,
ciatu mio. Ciatu do
me cori... - si incastona perfettamente nel mosaico che
l'amministrazione
vuole consegnare ai
cittadini; espressione di quella voglia di recupero e
rafforzamento dell'identit di un popolo
che affonda le sue
radici nel tempo.
Quella voglia che
accomuna chiunque
navighi l'infinito oceano dell'esistenza.
Respiro dopo respiro.
Ciatu dopo ciatu.
VENDITA
BIGLIETTI
possibile acquistare i biglietti online
sul sito www.secretsiracusa.it oppure
al botteghino del
Teatro Comunale di
Siracusa.
Platea e palchi centrali: 20,00.
Gli altri posti disponibili: a scalare in
percentuale fino a
15,00.

Sono iniziati i la-

vori per adeguare


la rete in fibra ottica per la banda
ultralarga a Pedagaggi. Lo comunicano lOn. Vincenzo Vinciullo,
Presidente della
Commissione Bilancio e Programmazione allARS
e Salvatore Fisicaro, Consigliere
Comunale di Carlentini.
Le opere si sono
rese necessarie
in quanto non tutti
i cittadini di Pedagaggi erano nelle
condizioni di poter accedere alla
banda ultralarga.
Per questo motivo, abbiamo pi
volte incontrato i
Dirigenti del servizio Telecom per
rappresentare
loro che le opere eseguite con
il contributo del
Fondo
Europeo
di Sviluppo Regionale (F.E.S.R.)
per la centrale
telefonica di Pedagaggi meritavano ulteriori attenzioni, in modo
da renderli pi
rispondenti
alle
reali necessit dei
cittadini.
I Dirigenti regiona-

Sui libri una po-

lemica sterile:
noto a tutti quanto questa amministrazione punti
sulla cultura come
principale
strumento di crescita
sociale. A dichiararlo il sindaco di
Pachino, Roberto
Bruno, a seguito
delle
polemiche
sulla vendita di libri
nellambito
della
terza edizione del
Mercatino del libro
usato, che viene
effettuato nei locali di via Matteotti della biblioteca
comunale da tre
anni, appunto, ed
ha riscosso ottimo
successo.
Ci tengo a precisare ha continuato il sindaco
Bruno che vengono venduti i testi
che la biblioteca
detiene in pi copie nel catalogo,
a seguito di dona-

Sicilia 9

Nel

Siracusano

Vinciullo- Fisicaro: Pedagaggi, iniziati


i lavori per la banda ultralarga
Le opere si sono rese necessarie in quanto non tutti i cittadini di Pedagaggi erano nelle condizioni di poter accedere alla banda ultralarga

li della Telecom,
con grande garbo
e competenza, oltre che con rara
efficienza, gi nel
mese di dicembre
avevano assicurato linizio dei

lavori per la seconda decade di


gennaio, cosa che
accaduta stamattina e per cui
siamo grati.
I lavori verranno
ultimati entro que-

sta settimana, ma
gi da oggi i cittadini di Pedagaggi
possono
richiedere lattivazione
della fibra ottica.
Un risultato importantissimo, ha

concluso
lOn.
Vinciullo, che
stato
raggiunto
grazie alla segnalazione del Consigliere Comunale
Salvatore Fisicaro e dei suoi ami-

La biblioteca utilizza il ricavato delle vendite per comprare altri testi e ampliare larchivio

Terza edizione mercatino del libro usato, il sindaco:


Polemica sterile, venduti solo i doppioni

ci, che ringrazio,


ancora una volta,
per avermi dato
la possibilit di
spendermi, come
ho fatto anche nel
passato, per la realt di Pedagaggi.
zioni da parte degli
utenti che avvengono nel corso degli anni. Inoltre, il
ricavato della vendita viene esclusivamente destinato ad acquistare
le ultime novit,
sempre richieste
dagli utenti che la
frequentano
assiduamente. Per
tali motivi ritengo
pretestuosa, falsa
e strumentale la
polemica sollevata dal consigliere Dipietro, forse
mossa dal risentimento, che si
accorta dopo tre
anni dellesistenza
del Mercatino del
libro usato e con
tali illazioni non
fa altro che denigrare lindefesso
lavoro dei dipendenti che si prendono cura quotidianamente della
nostra biblioteca e
anche all'archivio
storico.

Speciale 10

di Roberto Tondelli

on c bisogno
dessere
studiosi
della lingua italiana
per notare che quasi tutti oggi sembrano posseduti dalla
mania di infarcire i
discorsi con parole
inglesi (o americane). Lespressione
fake news, ormai in
bocca a quasi tutti i
giornalisti, indica le
bufale, le notizie di
propaganda e disinformazione, diffuse
spesso in rete e sui
social media al fine
di controllare il traffico della rete e amplificare limpatto di
alcuni siti di informazione (?). Tali bufale,
o falsit, servono
per esempio a sviare i lettori in ambito
finanziario, ma ci
sono anche siti che
danno notizie politiche false per controllare flussi di voti
e opinioni.
Il compito del giornalista o di chi in
ogni modo diffonde
notizie delicato e
va esercitato con
conoscenza, con coscienza e con senso
di responsabilit. Se
non si agisce cos,
si rischia seriamente di incrementare il
grado di babele generale, gi ora piuttosto elevato, e di
confondere la mente
di molti.
Purtroppo la diffusione di falsit forse
utile proprio agli scopi di chi le inventa e
le propaga.
C per una notizia,
una sola, che circola
nel mondo da duemila anni, non senza
esser contrastata, e
che non solo non si
rivelata falsa, ma
la cui verit buona
splende di generazione in generazione
per gli umili di cuore. Allinterno della
enorme nera nuvola
inquinata (violenza,
guerre
combattute, battaglie di notizie) che alimenta
il travaglio di questo mondo, splende nonostante tutto
la Buona Notizia.
Questespressione
riproduce una volta
tanto non una ter-

Sicilia 15 GENNAIO 2017, DOMENICA

Buona notizia
e fake news
Buona Notizia: questespressione riproduce una volta
tanto non una terminologia inglese, ma greca

minologia inglese,
ma greca. La parola
euanghelion, cio
evangelo, vuol dire
infatti Buona Notizia. Per la precisione, Buona Notizia
riguardante Cristo
Ges.

non vi infatti altro nome dato agli


uomini sotto il cielo
nel quale stabilito
che possiamo essere salvati (Atti 4,10
ss.). Qui parla Pietro
apostolo, dopo la
guarigione di un in-

derare come una


fake new, una falsit. Questa Buona
Notizia annunciata
da Pietro, con la sua
autorit di apostolo,
e registrata da Luca,
ispirato da Dio, che
scrive il libro degli

tuale in Cristo. In
Cristo, Dio rende i
suoi discepoli santi
e immacolati nellamore, e li rende pure
suoi figli adottivi per
opera di Ges Cristo, secondo la sua
volont buona. Nel

C una notizia, una


sola, che circola nel
mondo da duemila anni,
non senza esser contrastata, e che non solo
non si rivelata falsa,
ma la cui verit buona
splende di generazione
in generazione per gli
umili di cuore

La cosa sia nota


[notizia] a tutti voi e
a tutto il popolo dIsraele: nel nome di
Ges Cristo il Nazareno, che voi avete
crocifisso e che Dio
ha risuscitato dai
morti, costui vi sta
innanzi sano e salvo. Questo Ges la
pietra che, scartata
da voi, costruttori,/
diventata
testata
dangolo. In nessun
altro c salvezza;

fermo. Pietro annuncia che Ges Cristo,


e solo lui, la pietra nelledificazione
del nuovo popolo di
Dio.
Ogni altra pietra
esclusa, una fake
new. Poi Pietro annuncia che in nessun altro c salvezza, se non in Cristo
soltanto: ogni notizia
di salvezza in altre
persone o personaggi quindi da consi-

Atti degli Apostoli.


Il testo del Nuovo
Testamento attendibile e autorevole.
Esso propone non
bufale, ma la Notizia
Buona della salute
spirituale morale in
Cristo.
Proprio allinizio della bellissima lettera
ai cristiani di Efeso,
Paolo apostolo ringrazia Dio che li ha
benedetti con ogni
benedizione
spiri-

suo Figlio diletto si


ottiene la redenzione mediante il suo
sacrificio, la remissione dei peccati
secondo la ricchezza della sua grazia.
Questa grazia, dono
meraviglioso,
Dio
lha donata in Cristo. Dio ha il progetto di raccogliere in Cristo tutte
le cose, quelle del
cielo come quelle
della terra. In Cri-

La bandiera del calcio siracusano ha compiuto 74 anni


P

sto siamo stati fatti


anche eredi di Dio.
In Cristo si ascolta
la parola della verit,
cio
lEVANGELO
della salvezza che
capace di suscitare
la fede fiduciosa nella persona umana,
per poi ricevere (nel
battesimo) il suggello dello Spirito Santo
che caparra della
nostra eredit, in attesa della completa
redenzione di coloro
che Dio si acquistato, a lode della
sua gloria (Efesini
1,3 ss.).
Ogni proposta di benedizione, di santit,
di immacolatezza, di
sacrificio al di fuori
di Cristo una fake
new. Ogni redenzione, ogni remissione
dei peccati, ogni grazia al di fuori di Cristo va ritenuta una
fake new. Ogni parola, ogni messaggio, ogni notizia che
non sia quella dellEvangelo di Cristo
una falsit, aumenta
la confusione. Ogni
passione religiosa,
ogni fede, ogni battesimo che sia al di
fuori di Cristo frutto
di fake news.
Scrive Giovanni apostolo che la luce
splende nelle tenebre, ma le tenebre
non lhanno accolta... la luce venuta
nel mondo, ma gli
uomini hanno amato
le tenebre piuttosto
che la luce, perch
le loro opere erano
malvage (Gv. 1,5;
3,19). Talvolta si preferiscono purtroppo
le bufale alla veracit dellEvangelo di
Cristo.
Eppure anche in
questa societ ubriacata da fake news
resta vero che solo
in Cristo la luce.
solo Lui lunica possibilit di vita, che
nessuno pu sostituire. (Comunit del
Signore Ges Cristo
Via Modica, 3 di
fronte ingresso Istituto F. Insolera conversazioni bibliche:
mercoled e venerd
ore 19.30; culto al
Signore: domenica
ore 10.30 info: 340
4809173 email:
cnt2000@alice.it).

arlare di Paolo
Lombardo, Turuzzo per i tanti amici,
come percorrere la
storia degli ultimi cinquantanni del calcio
siracusano, del quale ha rappresentato
sia come giocatore
che come allenatore
il principale punto di
riferimento.
Eppure sembra ieri che
quel soldino di cacio di quindici anni
non ancora compiuti, faceva la sua
prima
apparizione
al Vittorio Emanuele
nelle file della gloriosa
Archimede
del presidente Carnazza. Allepoca il
calcio giovanile era
seguitissimo e veder
disegnare a quel ragazzino impensabili
geometrie colp da
subito lattenzione
degli osservatori che
allora affollavano i
campi di periferia.
Uno di questi lo segnal al Milan che
lanno dopo lo volle
nelle sue formazioni giovanili. Cominci cos la carriera
di Lombardo che lo
port prima a Modena, allora in serie
A, e poi a Trani e a
Livorno e a Reggio
Calabria in B. Ma
quando il Siracusa
lo chiam, Turuzzo
rispose
presente,

Turuzzo Lombardo story


per gli auguri a un campione

Genuino prodotto del calcio siracusano, quando il Siracusa ha avuto bisogno di lui ha
sempre risposto presente sia come brillante giocatore che come ottimo allenatore

Paolo Turuzzo Lombardo (74)

continuando a tessere su quel campo che aveva visto


gli inizi della sua
brillante
carriera,
fantastiche
trame
di gioco. Appese
le scarpe al chiodo
e conseguito il patentino di allenatore
di prima categoria,
Lombardo
ebbe
modo di affermarsi
anche come intelli-

gente stratega delle


panchine, lasciando, ovunque andasse, un ricordo indelebile. Famosa la
sua collaborazione
con Carlo Facchin
col quale costitu un
binomio che fu il segreto di tanti brillanti
successi dei colori
azzurri, ivi compresa lindimenticabile
vittoria sulla Bielle-

Cocola e Fusca regalano i tre punti agli aretusei

se con gol di Ballarin, che consegn al


Siracusa la Coppa
Italia di categoria di
quellanno. Ma Turuzzo Lombardo si
segnal anche per
il suo attaccamento alla maglia del
Siracusa rispondendo sempre presente ogni qualvolta
stato chiamato al
capezzale della sua

Sport
Ortigia sconfitta
Giannouris:
Abbiamo pagato
troppo gli errori
sotto porta

Sicilia 11

15 gennaio 2017, domenica

vecchia
squadra.
E proprio in quella
veste, in occasione
di una partita giocata al Selvaggio
di Ragusa, gli doveva capitare il dispiacere pi grande
della sua carriera.
Una squalifica ingiusta che per una
serie di circostanze
divent
definitiva
e che rappresent per uno sportivo
corretto come lui,
unonta difficile da
digerire. Un dispiacere che si port
dentro, di quelli capace di minarne la
salute che per non
gli vieta di seguire il
calcio e soprattutto il
suo Siracusa. E nei
giorni scorsi che ha
tagliato il traguardo
dei 74 anni, ci associamo ai suoi cari
e agli innumerevoli
amici e tifosi per formulargli gli auguri
sinceri, soprattutto
di buona salute.
Armando Galea

ROMA VIS NOVA PN:


Nicosia, Innocenzi, Pappacena, Delas 5, Gianni,
Bitadze, Jerkovic 4, Vittorioso 2, Vitola, Gobbi,
Migliorati, Briganti, Brandoni. All. Ciocchetti
C.C. ORTIGIA: Patricelli, Siani, Abela, Puglisi,
Di Luciano 2, Giacoppo,
Camilleri 2, Ivovic, Rotondo, Danilovic 2, Casasola 2, Tringali, Caruso. All. Giannouris
Arbitri: Savarese e Taccini
Parziali 4-1, 3-2, 4-5
Nel secondo tempo, a
4'08", Camilleri (O) ha
fallito un rigore (fuori).
Usciti per limite di falli Vitola (R) nel terzo e
Giacoppo (O) nel quarto
tempo. Superiorit numeriche: Roma 8/10 e
Ortigia 2/10 + un rigore.
Spettatori 300 circa
Commento
Yiannis
Giannouris (All. Ortigia):
Peccato per la brutta
partenza. La squadra ha
fatto, comunque, vedere una buona reazione
e abbiamo pagato troppo gli errori sotto porta.
Quando siamo riusciti
a portarci sul -2 (7 a 5)
abbiamo cercato di restare in scia ma loro
hanno avuto una buona
reazione. I ragazzi hanno risposto bene dopo
la pausa di campionato.
Stiamo riprendendo i ritmi e, soprattutto, stiamo
recuperando da tutti i
malanni di stagione.

Catania-Augusta 4-6, nella seconda giornata di ritorno Serie A2 Girone B

Promozione, il Real Siracusa LAugusta espugna


Belvedere batte il Mascalucia a Catania il Palanitta
Vince il rimonta il Real Siracusa
Belvedere contro il Mascalucia al
termine di una gara pi difficile del
previsto. Formazione tipo quella
schierata dal tecnico Bonarrivo, che
recupera Linares, schierato nella
consueta posizione di metronomo.
In avanti la premiata ditta CarrabinoGarofalo. I padroni di casa fanno
la partita sin dallinizio, provando a
sfondare soprattutto per vie centrali,
ma sbattendo sempre sul muro difensivo avversario. Gli ospiti si chiudono e ripartono e, nel momento in cui
mettono naso per la prima volta fuori
dalla propria met campo, vanno in
gol. Punizione dalla trequarti battuta
da Cozza, la palla viene respinta dai
difensori locali sui piedi di Di Mauro, che serve in mezzo Costanzo; il
17enne etneo mantiene freddezza e
lucidit e batte Cerruto da distanza
ravvicinata. Immediata la reazione
dei locali, che si riversano in avanti
alla ricerca del pari. Al 22 sponda di
testa di Haddadi per Carrabino, che
calcia alto da posizione defilata. La
punizione di Garofalo, dalla distanza,
termina a lato e, nel finale di tempo, il
Real aumenta la pressione. Al 42 un
tiro-cross di Haddadi viene deviato in

angolo da Spina ma due minuti dopo


arriva il pari. Carrabino addomestica
palla in area e la serve indietro per
Cocola, che prende la mira e batte
Spina.
La ripresa si apre sulla stessa falsa
riga del primo tempo. Il Real attacca
a testa bassa e, al 13, perviene al
vantaggio: cross di Garofalo da destra, un difensore respinge, la palla
arriva a Fusca che, al volo, di collo sinistro, trafigge il portiere avversario.
Il Mascalucia esaurisce tutti i cambi
nel giro di un quarto dora e, a met
tempo, perde per infortunio Gregorio, rimanendo in 10 e facilitando il
compito agli avversari. Fioccano le
occasioni per il Real Siracusa Belvedere, che colpisce per tre volte i legni
della porta avversaria, prima con Fusca con un tiro da fuori area, poi con
Accardo (che calcia con forza e
troppa precisione) e infine con Montagno, che ci mette la testa sul tiro
di Garofalo, mandando la palla sulla
parte alta della traversa. I padroni di
casa chiudono in avanti, non correndo mai rischi e portando a casa tre
punti importanti nella scalata verso
la zona playoff della classifica di Promozione.

Ci sono sconfitte e sconfitte. Quella

di Catania contro l'Augusta per 6 a


4 una sconfitta che fa rabbia, per
come andata la partita, ma nello
stesso tempo lascia ai rossazzurri la
consapevolezza di avere tutte le carte in regola per salvarsi. Catania ha
giocato alla pari con la seconda forza
del campionato, ha giocato con 5 giocatori che, in pratica, hanno fatto tutta
la partita.
Parte bene Catania con un'azione
personale di Moraes che impegna
il portiere augustano. Una partenza
sprint confermata dal vantaggio della formazione rossazzurra, messo
a segno da Lucas dopo 5 minuti di
gioco. Catania conosce perfettamente la forza dell'Augusta, ma questi
primi minuti regalano la consapevolezza di potersela giocare. Augusta
tenta immediatamente il portiere di
movimento, marchio di fabbrica della formazione neroverde. Catania si
difende a denti stretti, peccato, per,
che puntualmente arriva l'errore rossazzurro che permette a Jorginho di
mettere in rete il pallone del pareggio.
Dopo il gol di Augusta la partita ritorna
in completo equilibrio: le due squadre
si studiano, con gli ospiti che, sor-

nioni, aspettano che la stanchezza (


anche oggi pochi cambi per Catania )
pesi sulle gambe dei padroni di casa.
Aspettare non sempre porta al meglio:
a segnare il secondo gol, infatti, Catania con Leo Moraes. Il vantaggio,
per, questa volta dura poco perch
la classe di Jorginho regala il secondo pareggio all'Augusta. La partita
intensa e a tratti anche spettacolare:
merito delle due squadre e di un Catania che dimostra di essere un'altra
squadra rispetto all'avvio di stagione.
Il limite dei rossazzurri sempre rappresentato dalle assenze e dalla mancanza di cambi: prima dell'intervallo
Augusta confeziona un'azione da circoletto rosso, conclusa in rete, ancora
una volta, da Jorginho.

SiracusaCity 12

Sicilia 15 gennaio 2017, domenica

LArs nel 2016, il podio dei deputati


pi attivi allon. Vincenzo Vinciullo
N
egli ultimi 12 mesi
di attivit dell'Assem-

blea regionale siciliana si distinguono alcuni parlamentari che


hanno presentato pi
disegni di legge: sono
Vincenzo
Vinciullo,
Giuseppe Laccoto e
Toti Lombardo. Ma,
guardando nel complesso tutti gli atti, il
primo Nello Musumeci
Centosedici disegni di
legge presentati, 155
interrogazioni parlamentari, 107 interpellanze, 90 mozioni,
113 ordini del giorno.
Si chiude cos, in termini di produttivit, il
2016 di Sala dErcole,
tra deputati iperattivi
e inquilini decisamente pigri allinterno del
Palazzo della politica
siciliana.
Guardando ai gruppi
parlamentari, vince il
premio della produttivit il Nuovo centro
destra, con 34 disegni di legge presentati
nellanno appena trascorso, trascinato da

Guardando ai gruppi parlamentari, vince il premio della produttivit il NCD, con 34


disegni di legge presentati nellanno appena trascorso, trascinato dal deputato siracusano

Il grafico redatto da Meridionews dove in cima si trova il nostro deputato Vincenzo Vinciullo.
Vincenzo
Vinciullo,
primo tra i 90 inquilini dell'Ars. Segue il
Partito democratico
con 21 proposte normative e il Movimento
5 Stelle, che chiude
lanno con 14 disegni di legge, in media
uno per ciascun deputato.
I Centristi di DAlia,
nellanno della fuoriuscita dallUdc di

Per Tranchina e Gennaro


conferma della misura
cautelare in carcere
stata rigettata dal tribunale del riesame
di Catania la richiesta di annullare lordinanza di custodia cautelare in carcere,
emessa dal gip del tribunale di Siracusa,
Carmen Scapellato, nei confronti dei due
giovani, accusati di essere i responsabili
dellaggressione con il fuoco ai danni di
don Pippo Scarso. Il tribunale della libert
ha sciolto nelle ultime ore la riserva confermando la misura cautelare in carcere per il 21enne Marco Gennaro e per il
19enne Andrea Tranchina. A nulla sono
valse le istanze avanzate dai legali difensori dei due indagati, avvocati Aldo Ganci
e Giampiero Nassi, che hanno eccepito
sulleccessiva severit del provvedimento
adottato dal giudice per le udienze preliminari, su richiesta del pm Andrea Palmieri. Il
magistrato anche in sede di riesame ha insistito perch i due indagati rimangano detenuti in carcere. Entrambi, infatti, devono
rispondere del reato di omicidio volontario
aggravato, per una posizione giudiziaria
delicata. I legali difensori, in attesa di conoscere le motivazioni per le quali il tribunale del riesame ha rigettato la richiesta di
scarcerazione o, comunque, di una misura
cautelare meno afflittiva, hanno preannunciato il ricorso per Cassazione. Tra le
eccezioni sollevate in sede di discussione
davanti al tribunale del riesame, la mancata produzione entro i termini previsti dal codice di procedura penale dellinterrogatorio
di garanzia a cui si sottoposto Germano il
4 gennaio, dopo il suo arresto allaeroporto di Fiumicino, al ritorno dagli Stati Uniti
dove ha trascorso circa due mesi dopo
avere ottenuto un permesso turistico.
La posizione di Tranchina e Gennaro si
aggravata dal 15 dicembre, da quando
cio, don Pippo Scarso ha cessato di vivere dopo oltre 2 mesi di agonia allospedale
Cannizzaro di Catania.

Lorenzo Cesa, hanno


presentato complessivamente dieci leggi,
una in pi dei deputati
componenti del gruppo Pdr-Sicilia Futura.
Sette proposte normative sia per Sicilia
democratica che per
il gruppo del Partito
dei Siciliani- Mpa (ma
in questo caso lautore un unico parlamentare, Toti Lom-

Per Tranchina e Gennaro


conferma della misura
cautelare in carcere

Giorgio Agostino Ferruccio.

Gli agenti in servizio alla Squadra Mobile hanno eseguito unordinanza di custodia cautelare in carcere, nei confronti
di Giorgio Agostino Ferruccio 28 anni,
siracusano.
Sarebbe il responsabile di una rapina
consumata ai danni di un anziano, dopo
essersi presentato per un impiegato della ditta del gas. I poliziotti della squadra
mobile della questura di Siracusa hanno eseguito unordinanza di custodia
cautelare in carcere, nei confronti di
Ferruccio Giorgio Agostino di 28 anni,
siracusano per il reato di rapina aggravata dallaverla commessa nei confronti
di un anziano.
Larrestato, nel mese di aprile, fingendosi un impiegato del gas, riusciva ad
entrare nellappartamento di un anziano
ultranovantenne e, dopo averlo aggredito selvaggiamente, lo derubava di 4000
euro in contanti. Lanziano, nel corso
della colluttazione, ha riportato fratture
costali multiple.

bardo) e quattro per il


gruppo Misto e il Pse.
Si fermano a tre Forza
Italia e Grande Sud,
mentre lunico gruppo
a non avere presentato disegni di legge nel
2016 il gruppo nato
dalla Lista Musumeci
alle scorse regionali,
il cui leader, per, il
primo dei 90 inquilini
di Sala dErcole per
numero di interroga-

zioni (20) e interpellanze (18) presentate


in Aula.
Numeri che naturalmente tengono conto
soltanto dei provvedimenti presentati dai
deputati in qualit di
primi firmatari. Sul
podio dei deputati pi
produttivi
dellanno
appena trascorso, il
presidente della commissione
Bilancio,

Vinciullo (Ncd), che


negli ultimi 12 mesi
ha presentato 19 disegni di legge, dalla
tutela del tartufo in Sicilia alla mobilit giovanile internazionale,
fino a una proposta
di legge per istituire
lobbligo di informazione per le donne
incinte sulla possibilit di seppellire i bambini non nati entro la
ventesima settimana.
Vinciullo ha inoltre
presentato cinque diversi ddl lo scorso 27
luglio in materia di sostegno alle associazioni che si occupano
di talassemia e raccolta del sangue.
stato deciso che nella
manovra della scorsa estate sarebbero
stati inseriti dei provvedimenti per rivalutare il contributo alle
organizzazioni che si
occupano di raccolta
del sangue. Alla fine
quei cinque ddl sono
diventati
altrettanti emendamenti alla
manovra estiva.

Allinterno di un garage un arsenale da guerra e 2,5 kg di stupefacente

Brillante operazione dei Carabinieri


a Lentini, arrestato un uomo
I

militari della Compagnia di


Augusta, a conclusione di laboriosa ed incessante attivit
info-investigativa mirata ad individuare il soggetto che aveva
la disponibilit dei locali dove,
lo scorso novembre, a seguito
di una brillante operazione condotta dai militari della Stazione
di Lentini furono rinvenuti droga,
armi ed esplosivi, traevano in
arresto, in esecuzione dellOrdinanza di Custodia Cautelare in
Carcere emessa dal Tribunale di
Siracusa, il lentinese Alfio William
Zagami, 35 anni, poich ritenuto
responsabile, a vario titolo, dei
reati di coltivazione e detenzione
di sostanza stupefacente nonch
di detenzione illegale di armi da
guerra e armi clandestine. Era il
mese di novembre, quando i Carabinieri di Lentini, dando seguito
a numerose segnalazioni di cittadini che indicavano un andirivieni
di gente nei pressi di un box ubicato al centro del paese, irruppero allinterno del garage rinvenendo al suo interno un vero
e proprio arsenale composto da
due Kalashnikov perfettamente
efficienti, due ordigni rudimentali
ad altissimo potenziale offensivo,
1 kg di miscela pirotecnica con le
relative micce, ed ancora 2,5 kg
di marijuana unitamente al materiale per la coltivazione e lessiccamento dello stupefacente. Da

Alfio William Zagami


li lavvio delle indagini finalizzate
ad individuare il soggetto avente la disponibilit dei locali e del
materiale sequestrato. In poco
pi di un mese la raccolta di elementi precisi e concordanti ad
opera dei militari della Stazione
Carabinieri di Lentini a carico del
Zagami ha consentito al Tribunale di Siracusa di emettere lordinanza di custodia ed assicurare
Giustizia. Larrestato su disposizione dellautorit giudiziaria
veniva tradotto presso la Casa
Circondariale di Siracusa.