Sei sulla pagina 1di 52

MARTED 21 LUGLIO 2015

Milano, Via Solferino 28 - Tel. 02 62821


Roma, Via Campania 59/C - Tel. 06 688281

e
Vieni a scoprir su
tri prodotti

i nos
p.it
www.uniqagrou

Dopo gli scandali

Selezione, sintesi, spiegazioni


La Lettura funziona cos
(e oggi ritorna in edicola)

Blatter contestato:
banconote false
contro il re della Fifa

di Beppe Severgnini
a pagina 29

di Arianna Ravelli
a pagina 47

Il duello Il presidente tornato a Palazzo dOrleans e le pressioni perch si dimetta

Il Pd pronto a sfiduciare Crocetta


Il governatore: Datemi un mese

di Dario Di Vico
IL GIUDICE NATOLI

Nelle istituzioni
necessario
un surplus
di moralit

Il Pd pronto a sfiduciare il
presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta dopo
lintercettazione con il medico
Matteo Tutino su Lucia Borsellino, figlia del giudice Paolo.
Per tutta la giornata di ieri le
dichiarazioni degli esponenti
del Partito democratico si sono
susseguite in un crescendo di
accuse. La risposta del governatore: Datemi un mese.

alle pagine 8 e 9

a pagina 9

CONTRADDIZIONI

Il Regno Unito
anti Putin
(che fa affari
Migranti, lUe riduce a 32 mila quelli da trasferire. Via il prefetto di Treviso con la Russia)

Italiani rapiti, tutti i misteri


Lagguato a 60 chilometri da
Tripoli, nei pressi dellimpianto della Mellitah Oil and Gas.
Quattro tecnici italiani rapiti in
Libia. Aperto un fascicolo per
sequestro a scopo di terrorismo. Gli inquirenti seguono
varie piste, la pi accreditata
porta alle bande locali. Per Al
Jazeera a rapire i tecnici sarebbe stato lEsercito delle Trib.
Migranti, lUe intanto riduce a
32 mila gli stranieri da trasferire. Via il prefetto di Treviso.

Laddio Aveva 80 anni, pi creativo che stilista

di Paolo Valentino

alle pagine 2, 3 e 5

Basso, L. Cremonesi
Fasano, Iossa, Piccolillo
UN PAESE CHE NON C PI

Fiorucci, il rivoluzionario S
che invent la moda pop
di Gian Luigi Paracchini

i definiva un creativo libero e selvaggio.


Elio Fiorucci, morto ieri a 80 anni, stato
un rivoluzionario: lo stilista dei giovani, che
cre la moda pop. (Nella foto, Elio Fiorucci
nel 1974 davanti allo storico negozio in San
a pagina 23 Veneziani
Babila)

Emozione, paura
a ogni nuova crisi
Poi la rimozione
di Fiorenza Sarzanini

a Libia una polveriera pericolosamente dimenticata.


Bisogna affrontare la crisi e risolvere il problema, sottolineano ministri ed esperti. Poi,
passata lemozione, non accade
a pagina 3
nulla.

Ucciso da una dose tripla di ecstasy


Gli amici del ragazzo morto a Riccione: era la prima volta. Droga venduta da un diciottenne
di Elvira Serra
GIALLO A PESARO

Studente 17enne
nel burrone
con la gola tagliata
di Agostino Gramigna
9 771120 498008

di Maria Teresa Meli

Lemergenza Quattro tecnici pedinati dalla Tunisia alla Libia e sequestrati. La pista delle bande

continua a pagina 29

50 7 2 1>

Renzi vuole votare prima


in Sicilia e nella Capitale

Arachi, Cavallaro

di Giovanni Bianconi
a pagina 9

IL RETROSCENA

icilia e Roma al voto. Cos Matteo Renzi vuol


gestire le due crisi pi scottanti. Tempi e modi sono importanti, come il premier ha spiegato
ad alcuni parlamentari siciliani e ai fedelissimi.

GETTY IMAGES

a pi parti sono
stati avanzati
dubbi e rilievi
sulla reale
capacit di Matteo
Renzi di implementare la
strategia anti-tasse
annunciata sabato scorso.
Anche il Corriere ne ha
scritto con Daniele Manca
e sicuramente il dibattito
di policy avr tempo
e modo di dispiegarsi.
Commetteremmo per un
peccato di omissione se non
aprissimo una riflessione
parallela sugli slittamenti di
cultura politica, perch pur
senza scomodare il povero
Copernico la mossa di Renzi
segna una forte
discontinuit. Le
socialdemocrazie europee
hanno un bisogno estremo
di sparigliare, vista lacclarata
incapacit di elaborare una
piattaforma politica per il
dopo austerity e la totale
irrilevanza fatta registrare
nella recente crisi dei
rapporti con la Grecia. Senza
il Welfare state espansivo e
senza leconomia mista le
sinistre del Continente, come
ha messo in evidenza in un
suo libro Giuseppe Berta,
sono pesci fuor dacqua.
Renzi a modo suo,
sfoggiando il solito
atteggiamento da pugile
spaccone, tenta di sfuggire
alla maledizione delle
socialdemocrazie del XXI
secolo e sostiene che la
sinistra non pu vincere
senza fare i conti con la
questione fiscale. facile
sottolineare che nella
svolta milanese di Renzi
c tanto di politique
politicienne, voglia di
occupare il centro e di rubare
il tempo a una destra in fase
di ristrutturazione.
unanalisi corretta cos come
sensato sottolineare che il
segretario del Pd riprende e
rimodula parole dordine
berlusconiane.

UNIQA Assicurazioni SpA - Milano - Aut. D.M. 5716 18/08/1966 (G.U. 217 01/09/1966)

CORBIS

LE RAGIONI
DELLA SVOLTA
FISCALE

La ristampa

GIANNELLI

ANNO 140 - N. 171

Servizio Clienti - Tel. 02 63797510


mail: servizioclienti@corriere.it

FONDATO NEL 1876

Diamo solide sicurezze


per guardare al futuro
con ottimismo!

Il premier e le tasse

in Italia EURO 1,50

www.corriere.it

no studente di 17 anni,
Ismaele Lulli, stato trovato morto con la gola tagliata nei
boschi vicino a SantAngelo in
Vado, in provincia di Pesaro e
a pagina 19
Urbino.

GHIZZONI (UNICREDIT)

cciso da una tripla dose di


ecstasy. Identificato colui
che ha venduto ecstasy a Lamberto Lucaccioni, il sedicenne
di Citt di Castello, morto al Cocoric di Riccione. un diciottenne di Citt di Castello che ha
venduto la droga a Lamberto e
ad altri due giovani: il saldo doveva avvenire a Riccione, dove i
tre avrebbero avuto la paghetta
da spendere. Gli amici: Per
Lamberto era la prima volta.
a pagina 18 con il commento
di Giorgia Benusiglio

Lenergia
di Milano
aiuta la ripresa
di Giangiacomo Schiavi

a ripresa si consolida e
lenergia dellExpo pu
spingerla. Federico Ghizzoni,
amministratore delegato di
Unicredit, indica una Milano
bella e vibrante. a pagina 22

ul fronte dei rapporti con


Mosca, pochi governi come
quello conservatore di Sua
Maest britannica difendono
con pi veemenza la linea della
fermezza nei confronti delle
ambizioni neoimperialiste di
Vladimir Putin. E che si tratti
delle sanzioni economiche
innescate dalla crisi ucraina,
che Londra vorrebbe estendere, o dellatteggiamento aggressivo del Cremlino verso gli
ex Paesi del Patto di Varsavia,
dalla Gran Bretagna che viene soprattutto alimentata la
narrativa di unItalia troppo
soft verso la Russia e preoccupata di salvare i propri affari
con Mosca.
continua a pagina 14

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

2
#

Primo piano La crisi nel Mediterraneo


Dipendenti della Bonatti, lavoravano a un impianto petrolifero di una partecipata dellEni
Gentiloni: Non un atto contro lItalia. Il giallo sulle procedure di sicurezza non rispettate

Il rapimento dei 4 tecnici italiani


Pedinati dalla Tunisia alla Libia
Li hanno seguiti fino in
Tunisia. Li hanno pedinati nel
loro ritorno in Libia. Poi, a 60
chilometri da Tripoli, nei pressi dellimpianto della Mellitah
Oil and Gas, scattato lagguato. Quattro italiani, da domenica scorsa, sono nelle mani di
rapitori libici. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per
sequestro a scopo di terrorismo. Fino a ieri sera non cera
ancora alcuna rivendicazione
dellIsis o di altre formazioni
fondamentaliste, ma ci non
cambia comunque la contestazione.
Secondo le prime informazioni Gino Tullicardo, Fausto
Piano, Filippo Calcagno e Salvatore Failla, della provincia di
Enna, Siracusa, Roma e Cagliari, che lavorano nel colosso della manutenzione Bonatti di
Parma erano uomini preziosi
per il funzionamento dellimpianto. E dunque non escluso

ROMA

Rapiti
Filippo
Calcagno, 65
anni, sposato,
due figlie,
originario di
Piazza
Armerina
(Enna). Come
tecnico Eni ha
lavorato in
tutto il mondo,
prima di
passare alla
Bonatti
Salvatore
Failla, 47 anni,
sposato, due
figlie, viene da
Sarlentini
(Catania)
Gino
Tullicardo, il
terzo dei tecnici
rapiti, della
provincia di
Roma
Fausto
Piano, 60 anni,
un figlio, un
meccanico di
Capoterra,
appena fuori
Cagliari, ma
lavora da anni
allestero, tanto
che sui social
network ha
indicato
Tripoli come
citt di
residenza
Padre Paolo
DallOglio,
60enne gesuita
romano, il
quinto italiano
che risulta
sequestrato al
momento nel
mondo. Le sue
tracce si sono
perse nel luglio
2013, in Siria
Gianluca
Salviato, 48
anni, rapito nel
marzo 2014
mentre era in
Libia per una
societ di
costruzioni,
stato liberato il
16 novembre

che siano un obiettivo scelto


con cura. Per Al Jazeera a rapirli sarebbe stato il cosiddetto
Jeish al Qabail (lEsercito delle Trib): milizie tribali della
zona, ostili a quelle di Alba
della Libia. E, citando fonti
militari di Tripoli, lemittente
ipotizza che dopo il rapimento,
avvenuto nel villaggio di al
Tawileh, vicino Mellitah, siano
stati portati a Sud.
sempre difficile dopo poche ore capire la natura, i responsabili di un rapimento,
ha dichiarato, cauto, il ministro
degli Esteri, Paolo Gentiloni,
ieri, da Bruxelles, dove si discutevano possibili sanzioni ad
personam contro i leader libici
contrari allaccordo di pacificazione dellinviato Onu, Bernardino Leon, che oggi terr una
conferenza stampa congiunta
con Gentiloni alla Farnesina. Di
una cosa per il ministro sicuro: Non stata una rappre-

Limpianto
La centrale di
compressione
di petrolio e
gas di Mellitah
dove erano
diretti i quattro
italiani rapiti

saglia nei confronti del nostro


Paese. Di un atto ostile contro
lItalia, motivato dal nostro
ruolo diplomatico avuto nel
portare anche Misurata, prima
alleata di Tripoli, dalla parte
del governo di Tobruk nellaccordo di pace in discussione, si
era parlato gi nei giorni dellattentato contro il consolato
italiano a Il Cairo. Al momento

la pista libica per lautobomba


egiziana non ha trovato conferme. Ma ancora vivo anche
leco delle minacce giunte dallIsis al nostro Paese nello scorso febbraio: Prima ci avete visti su una collina della Siria.
Oggi siamo a sud di Roma... in
Libia, diceva in un video lautore di una decapitazione, con
in mano un coltello insanguinato.
Ora questo sequestro. Perch? sempre difficile dopo
poche ore capire la natura, i responsabili di un rapimento.
una zona in cui ci sono anche
precedenti. Al momento ci
dobbiamo attenere alle informazioni che abbiamo e concentrarci sul lavoro per ottenerne altre sul terreno ha raccomandato Gentiloni, che lIsis
defin ministro crociato. E
pur promettendo il massimo
impegno del governo per cercarli, ha evidenziato come que-

sto evento dimostri quanto sia


pericoloso restare nel Paese.
La Farnesina ha gi suggerito di lasciare il territorio libico
dal giorno in cui, dopo le minacce dello scorso febbraio,
stata chiusa lambasciata. Per
questo ieri filtrava la contrariet della diplomazia per le mancate cautele dellazienda nello
spostamento dei suoi dipendenti, rimasti sul territorio libico contravvenendo agli appelli
della Farnesina. Quanto accaduto conferma lurgenza di
affrontare la situazione in Libia, ha esortato lalto rappresentante Ue per gli Affari Esteri,
Federica Mogherini. Lo scorso
22 marzo a Tobruk, venne rapito Gianluca Salviato, 49 anni.
Ieri il suo pensiero tornato
agli otto mesi di prigionia: E
un dolore anche per me, una
ferita che si riapre.
Virginia Piccolillo
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lattesa

In apnea. Le famiglie dei


quattro italiani rapiti non respirano pi da luned. Da
quando hanno avuto la conferma, dalla Farnesina, di essere
finiti nellincubo cominciato
con una telefonata dalla Libia.
Il rapimento, appunto. Lincertezza della sorte, la mancanza
di notizie, lo sgomento e lattesa.
Gino Tullicardo, della provincia di Roma, Fausto Piano,
di Capoterra (Cagliari), Filippo
Calcagno, di Piazza Armerina
(Enna) e Salvatore Failla, di
Carlentini (Siracusa) sono nelle mani di rapitori che sono
riusciti a sequestrarli lungo il
tragitto fra la Tunisia e il compound della Mellitah Oil Gas
Company, una sessantina di
chilometri a ovest di Tripoli.
Lavorano tutti per la Bonatti,
multinazionale da seimila impiegati in tutto il mondo, che
ha sede a Parma e che si occupa
di costruzione e manutenzione
di impianti petroliferi, gasdotti
per la produzione energetica
dellindustria, approvvigionamenti e ingegneria. La nostra
sfida annuncia il sito web della societ, realizzare progetti nelle condizioni ambientali e
logistiche pi critiche, in siti
remoti.
Ieri alla Bonatti non erano
tutti muti. Di pi. Non una parola, nemmeno per una dichiarazione di vicinanza alle famiglie o per parlare del dispiacere
per quello che sta succedendo,
da nessuno dei dirigenti o dei
lavoratori che entravano e uscivano dallazienda. Impossibile
qualsiasi tentativo di raccontare dallinterno chi sono e che
ruoli hanno i quattro rapiti dei
quali fino a sera n la Bonatti
n il ministero degli Esteri hanno reso noti i nomi.
A farlo ci ha pensato un post
diffuso via Facebook dai colleghi dei sequestrati: la fotogra-

Libert Un
cartello bianco
con una scritta
in inglese che,
tradotta, recita:
Libert per
Gino, Filippo,
Salvo, Fausto.
Laugurio per
unimmediata
liberazione dei
quattro
lavoratori
italiani
comparso nel
compound di
Wafa, laltro
centro in Libia
dove opera
lazienda di
Parma Bonatti,
contractor di
Eni

Silenzio e orgoglio dei colleghi


Non dite che se la sono cercata
Lavorano per portarvi il gas
fia di uno striscione appeso allingresso del compound di
Wafa, uno dei centri libici dove
lazienda di Parma al lavoro.
C scritto Freedom for Gino,
Filippo, Salvo e Fausto. Uno di
quei colleghi, Manuel Bianchi,
scrive: Questa volta non am-

Solidariet
Manuel Bianchi, stessa
azienda: Poteva
succedere a me.
Si va l a lavorare

metto se la sono cercata, ma


solo #Solidariet. Quello che
successo in Libia oggi poteva
benissimo accadere a me fino
ad un anno fa. Ci si reca in quei
posti solo per lavorare e non
per divertirsi; per farvi arrivare
il gas con il quale vi riscaldate
in inverno, con il quale vi raffreddate in estate (ebbene s) e
con il quale vi fate da mangiare
tutto lanno.
Filippo Calcagno, sessantacinque anni, sposato e padre di
due figlie, un supervisore
meccanico che prima di lavorare per la Bonatti ha girato il

mondo come tecnico Eni.


Scusate ma non possiamo dire nulla ripete una voce giovane che risponde al telefono di
casa. Solo ansia e nessun commento anche dalle altre famiglie. Scarsissime le informazioni su Gino Tullicardo che, unico dettaglio noto, vive nella
provincia di Roma.
A Capoterra, nel Cagliaritano, parlano gli amici del capo
officina Fausto Piano, sessantanni, padre di un ragazzo che
da ieri non parla nemmeno con
gli amici pi stretti per la tensione e la preoccupazione.

6
mila i
dipendenti
dellazienda
Bonatti
impiegati in 14
Paesi del
mondo

una persona molto conosciuta,


Fausto, e da tanti anni lavora allestero, in particolare in Libia,
territorio che conosce cos bene da aver inserito sul suo profilo Facebook Tripoli come citt di residenza. Era qui fino a
pochi giorni fa, rivela un suo
concittadino. La sua era una
vacanza per riposarsi qualche
giorno prima di ripartire per
andare a lavorare in Nord Africa. Il sindaco Francesco Dess
dice che Fausto una bravissima persona, oltre che un
gran lavoratore. Siamo tutti
preoccupati.
Carlentini il piccolo centro
del siracusano dove vive Salvatore Failla, 47 anni, sposato e
padre di due ragazze di 14 e 22
anni. Pippo Basso, il sindaco,
dice che noi stiamo cercando
di sostenere il pi possibile i
familiari, assicura che i suoi
collaboratori e tutta lamministrazione sono pronti a fornire ogni forma di solidariet e di
assistenza.
Giusi Fasano
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

PRIMO PIANO

3
#

Mosaico libico: un territorio diviso


Governo
sostenuto
da forze
del vecchio
Parlamento
(Fratelli
Musulmani)

Gela

Coalizione Il potere
di milizie
dellIsis
a forte
componente
islamista
Ansar
Al Sharia
Il potere
di Tripoli

Alleanza miliziana Libica


Attivit
Eni

Oleodotto
Gasdotto

Unico governo
riconosciuto
dalla comunit
internazionale,
sede del
Parlamento
dal 4 agosto
2014

Governo riconosciuto
Giacimento
petrolio

Il potere
di Tobruk

Le trib pi importanti

Giacimento
gas

Giacimento petrolio
e gas

Mellitah
Limpianto

Mar Mediterraneo
Al-Baida

Zuara
TUNISIA

Al-Marj

Misurata

Tripoli

Bengasi

Nalut

Werfalla

Zintan

Sirte

Ghadamis

Nolia

Milizie
alleate
al governo
di Tobruk

Al-Sedra
Ras Lanouf

Magiabra

Amazigh (berberi)

ALGERIA

Derna
Drassa
Awaqir

Quartier
generale del
gruppo
afliato allo
Stato Islamico
Ajdabiya

Ubeidat Tobruk
Magiabra

EGITTO

Brega

Wafa

LIBIA

Bu Attifel
Corriere della Sera

RETROSCENA NEL PAESE IN FRANTUMI


Chi ha rapito gli italiani? E
per quale motivo? Lipotesi che
va per la maggiore tra gli osservatori quella del sequestro a
scopo di estorsione. Aggravato,
ingigantito e soprattutto complicato dal fatto che la Libia resta un Paese profondamente
diviso, lacerato da lotte interne
che sono prima di tutto tribali,
non hanno nulla a che fare con
lIslam e la guerra di religione,
e tuttavia questi fattori nella
confusione generale possono
assumere valenze importanti.
Ai banditi pu fare comodo
ammantarsi di una patina ideologica. Pu servire a fare paura. E anche per darsi unaureola
di santit che in fondo non
hanno per nulla, dice Marco
Vignali, uno dei pi noti tra i
tanti imprenditori italiani che
da molti anni operavano nel
Paese, ma che ultimamente
proprio laggravarsi della situazione ha costretto a tornare in
Italia.
Le ragioni per cui sono stati
rapiti ancora degli italiani paiono evidenti. Sono tra i pochi
occidentali ancora a operare
nel Paese in modo strutturato,
anche se molto pi defilati.
LEni e le societ italiane di sostegno come la Bonatti non
hanno eguali per volume di lavoro e manodopera impiegata.
Inoltre gli italiani pagano i riscatti. A differenza di americani e inglesi, che in genere rendono le cose molto pi difficili.
Il terzo motivo ancora pi importante: lItalia ha un rapporto
storico con la Libia, risale a prima dellinvasione del 1911. Non
a caso a ogni crisi la sua popolazione guarda allItalia. Gli
italiani non sono altro che libici che sanno nuotare, dicevano scherzosi i giovani rivoluzionari che scendevano in piazza a dimostrare contro Gheddafi nel febbraio del 2011.
Guarda caso, in quello stesso

Lipotesi dei banditi,


le voci sulle milizie laiche
I misteri di un sequestro
periodo, anche i fedelissimi del
Colonnello a Tripoli si rivolgevano con lo stesso fervore al governo Berlusconi affinch non
intervenisse con la Nato. Roma non ci pu tradire come
Londra e Parigi, gridavano.
Tutto questo per sostenere
che il rapimento dei quattro
italiani (come del resto i precedenti negli ultimi anni), pur se
con una probabile matrice criminale prevalente, va inquadrato nel contesto politico locale. Diciamolo chiaramente:
la Libia non c pi. Il Paese
frazionato in una miriade di
entit particolari in costante
lotta tra loro per legemonia.
Per comodit noi giornalisti
e commentatori riassumiamo
che dallanno scorso diviso
tra i laici che fanno capo al
parlamento di Tobruk e gli islamici legati a Tripoli. Ma la realt molto pi variegata, sfug-

La parola
AMAZIGH
Termine con il quale le etnie berbere del
Nordafrica definiscono s stesse. In Libia
alcune tribu Imazighen, al plurale,
controllano i territori montuosi vicini a
Zintan, citt che 160 km a Sud-Ovest di
Tripoli. Gli Imazighen, tra i primi fuori dalla
Cirenaica a insorgere contro Gheddafi nel
2011, si sono schierati a favore del governo
laico, e appoggiato dallEgitto, di Tobruk.

gente, fuori controllo. E comunque ora non strano che


le due parti principali si rimpallino le responsabilit del sequestro.
Persino la televisione del Qatar, Al Jazeera, notoriamente
legata al campo islamico, ieri
ha fatto eco a queste polemiche
riportando che gli italiani potrebbero essere nelle mani del
Jesh al Qabali, traducibile
come Lesercito delle Trib,
le milizie locali composte anche dai berberi delle montagne
e i commercianti di Zuara, la
citt portuale prossima al terminale di Mellitah dove si stavano recando i quattro in arrivo
dal confine tunisino. La ragione? Fare pressione sullItalia in
vista di un eventuale accordo
per la formazione di un governo di unit nazionale mediato
dallinviato speciale delle Nazioni Unite, Bernardino Len.
E una tesi come tante altre. Ma
forse pi che spiegare complica la matassa.
LItalia infatti ultimamente
si espressa pi favorevolmente del solito per il governo di
Tobruk, che a sua volta molto
vicino alla milizia berbera di
Zintan. Il problema che da almeno due anni Zuara e Zintan
sono in contrasto. E con i loro
vari gruppi armati lEni e le sue
partecipate come ha scritto
in un reportage il Wall Street
Journal hanno stretto pragmaticamente singoli accordi
per garantirsi lintegrit degli
impianti e del personale. La lo-

gica semplice: si pagano i capi tribali, come quelli delle trib amazigh, che in cambio
mandano i loro giovani a lavorare e fare la guardia. Il blocco
degli impianti diventa un danno anche per loro. Non sarebbe
strano che siano stati mobilitati i signorotti della regione
per individuare i rapitori.
Su tutto ci incombe lo spettro dellIsis. Da oltre un anno i
suoi tagliagole si sono progressivamente impadroniti di pezzi
sempre pi ampi del Paese.

Le ragioni
Gli italiani sono tra i
pochi occidentali a
operare ancora in Libia.
E pagano i riscatti
Hanno cominciato dal deserto,
la Cirenaica e Derna (dove ultimamente sono stati scacciati
da milizie filo Al Qaeda), quindi sono entrati a Sirte, controllano il 60 per cento di Bengasi e
mirano alle periferie di Tripoli.
Il rischio pi grave che cerchino di prendere gli italiani, potrebbero comprarli da chi li
detiene. Anche per questo motivo occorre fare in fretta. Il caos aiuta il terrorismo e confonde le speranze per un governo
di unit nazionale. I rapitori lo
sanno e lo useranno come argomento per alzare il prezzo.
Lorenzo Cremonesi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Trib
Gli italiani
sono tra i pochi
occidentali che
ancora
operano nel
Paese in modo
strutturato
I quattro
tecnici rapiti
potrebbero
essere nelle
mani del Jesh
al Qabali,
traducibile
come
Lesercito
delle Trib, le
milizie locali
composte
anche dai
berberi delle
montagne e dai
commercianti
di Zuara, la citt
portuale
prossima al
terminale di
Mellitah dove si
stavano
recando i nostri
connazionali in
arrivo dal
confine
tunisino

Il commento
La polveriera
che non si pu
ignorare
di Fiorenza Sarzanini

uando affonda un
barcone con decine
di migranti, oppure
quando uno o pi italiani
vengono sequestrati, la
questione libica torna in
primo piano nellagenda
politica. Bisogna
affrontare la crisi e risolvere
il problema, si affannano
a sottolineare ministri ed
esperti. Poi, passata
lemozione, non accade
nulla. Va avanti cos ormai
da mesi con lapparente
urgenza di trovare una
soluzione, senza che poi si
presenti una proposta
concreta e fattibile a livello
internazionale. Il massimo
impegno era stato
promesso a febbraio,
quando lIsis aveva
annunciato di aver
conquistato la Libia e in
uno dei video di
propaganda uno dei leader
avvisava: Marceremo su
Roma. Erano state
annunciate missioni di
terra e di mare, operazioni
di polizia internazionale e
una risoluzione dellOnu
per autorizzare luso della
forza. Nessuna iniziativa
concreta stata invece
adottata.
La Libia una polveriera
che rischia di esplodere con
tutte le conseguenze che
ci comporta per lEuropa e
soprattutto per lItalia.
Lasciare un Paese cos
vicino a noi senza controllo
unomissione grave che
pu avere terribili
conseguenze. Oggi sar in
Italia Bernardino Leon,
linviato delle Nazioni Unite
incaricato di trovare un

I rischi
Lasciare un Paese
cos vicino a noi
senza controllo
unomissione grave
accordo tra le varie autorit
politiche che si contendono
il governo dello Stato.
Nessuno ancora in grado
di dire se i suoi tentativi
possano portare a un
risultato concreto, ma certo
tanti mesi sono trascorsi
dalla sua discesa in campo
e il tempo appare davvero
scaduto.
Stiamo pagando un
prezzo altissimo soltanto
per il fatto di trovarci
dallaltra parte del
Mediterraneo e ci ha
trasformato le nostre coste
meridionali nella meta
principale per i trafficanti
di uomini. Ma un costo ben
pi alto rischiamo di
pagarlo se non si riuscir a
fermare la rivalit tra le
bande dei miliziani e
soprattutto lavanzata dei
fondamentalisti. Anche
tenendo conto che in Libia
lavorano centinaia e
centinaia di nostri
connazionali. Una
situazione che sarebbe
davvero grave continuare a
sottovalutare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

4
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

5
#

Primo piano Il vertice sullimmigrazione


I ricollocamenti in Ue dei profughi
Austria

Estonia

1.213
2

13
16

Germania

Ungheria
827
0

173
173

Rep. Ceca

Lettonia
517
200

1.328
1.100

10
6

14

20

11
18

Paesi Bassi
2.047
2.047

11

21 4

19
3

22

Polonia
2.659
1.100

12

15

13

14

15

Malta
292
60

17

10
8.736
10.500

Lussemburgo
368
320

747
400

Cipro

23

6.752
6.752
4

Lituania
503
255

12

Francia

572
450

Croazia

792
792

Laccordo

La proposta della commissione Ue

Finlandia

1.364
1.364

Bulgaria

LEGENDA

738
130

Belgio

Provenienti da Italia e Grecia

Portogallo
1.701
1.309

16

17

Romania
1.705
1.705
Slovacchia
785
100
Slovenia
495
230

19

20

21

22
Spagna
827 4.288
0 1.300
Svezia
1.369
1.369

23

18

dArco

Il summit

di Francesca Basso

Profughi, gli Stati si sfilano


La Ue si ferma a 32 mila

Il giurista

Strategie
troppo diverse
E regole
inadeguate

Accordo al ribasso sui ricollocamenti. Alfano: via il prefetto di Treviso


DALLA NOSTRA INVIATA

Non sono state superate le difficolt tra gli Stati


dellUnione Europea emerse
nelle scorse settimane per trovare unintesa sul ricollocamento in due anni da Italia e
Grecia negli altri Paesi Ue di 40
mila migranti richiedenti protezione internazionale: laccordo si fermato a 32.256, mancano allappello 7.744 persone.
La cifra per il primo anno stata raggiunta, ma non quella
complessiva.
Mentre gli Stati Ue hanno
mostrato maggiore apertura
verso la ridistribuzione, sempre in due anni, dei migranti
provenienti dai campi profughi
extra-Ue: sono disposti ad accoglierne 22.504, quando il limite fissato dalla Commissione Ue nel Piano immigrazione
era di 20 mila.
Sono deluso che non si sia
arrivati allaccordo, ha commentato il commissario allImmigrazione Dimitris Avramopoulos, ma stato fatto uno
storico passo avanti nelle politiche europee sullimmigrazione. Entro fine anno la Commissione ha intenzione di proporre un meccanismo con
chiavi fisse di ripartizione.
Per ora c un problema non
risolto di solidariet tra gli Stati
Ue. Il piano della Commissione
era un tentativo di venire incontro alla situazione di emergenza che stanno vivendo Italia
BRUXELLES

In mare
I mezzi
e gli uomini
della marina
svedese
impegnati ieri
a pattugliare
il Mediterraneo
nellambito
delloperazione
Triton (Agf)

e Grecia. Per basare la solidariet europea sulla volontariet ha chiaramente mostrato i


suoi limiti, ha constatato al
termine del Consiglio Affari interni Jean Asselborn, il ministro lussemburghese degli
Esteri e dellImmigrazione e
presidente di turno della riunione dei ministri degli Interni
dei Ventotto. Asselborn ha anche annunciato che le prime
redistribuzioni cominceranno
a ottobre e che tra fine novembre e dicembre vi sar una
nuova riunione con lobiettivo
di raggiungere il tetto fissato
anche per il secondo anno.
Il ministro dellInterno An-

gelino Alfano lo definisce un


primo passo di unintesa che
copre il primo anno di un piano biennale. Ma durante la discussione a porte chiuse, dai
toni piuttosto sostenuti racconta una fonte vicina al dossier, Alfano ha ricordato agli altri ministri che solidariet e
responsabilit devono viaggiare assieme. Laccordo prevede
infatti un maggiore impegno
italiano sul fronte dellidentificazione dei migranti in arrivo,
per poter stabilire quanti fra loro hanno diritto alla protezione
internazionale. Alfano ha spiegato che noi dovremo mettere
in campo misure organizzative

che sono la parte di adempimento dellItalia e procederemo con la stessa progressione


con cui proceder la fase di
completamento del numero
che deve portarci a 40 mila.
Da Bruxelles ha anche annunciato la sostituzione del prefetto di Treviso.
Limmigrazione un tema
delicato e ogni Paese ha la
propria sensibilit nazionale,
in alcuni Paesi ci sono le elezioni, ma una volta passate le urne, le chance di trovare delle
soluzioni saranno pi palpabili, ha spiegato Asselborn. Il riferimento a Polonia e Spagna
che voteranno in autunno. Varsavia si offerta di accogliere
1.100 richiedenti asilo contro i
2.659 proposti dalla Commissione, Madrid 1.300 contro
4.288.
Ma anche altri Stati si sono
tirati indietro: lAustria non
disposta ad accogliere nessun
profugo da Italia e Grecia, mentre ne prender 1.900 dai campi
extra Ue. LUngheria invece zero. La giustificazione che sono due Paesi sottoposti a una
forte pressione migratoria dalla rotta dei Balcani. Francia e
Germania hanno confermato
lo sforzo, rispettivamente pari
a 10.500 e 6.752 migranti. Mentre Gran Bretagna e Danimarca
hanno esercitato la loro opzione a non partecipare, a differenza dellIrlanda che invece
accoglier 600 persone.

Lagenda
La
Commissione
europea
ha messo
a punto il piano
dellUnione
sullimmigrazione
Lagenda
stabilisce
le politiche
comuni
sui flussi
migratori per il
periodo 20152020 che
prevede anche
la spartizione
dei migranti
arrivati
in Europa
Il piano
punta
a ricollocare
parte
dei migranti
sbarcati in Italia
e Grecia

RIPRODUZIONE RISERVATA

La premessa, tutta italiana:


Con questi numeri vanno ripensate le norme che regolano
il diritto di asilo. La riflessione, tutta europea: Va benissimo il sistema delle quote, ma il
processo decisionale deve
cambiare, altrimenti rischiamo
di essere travolti dal flusso di
disperati. Carlo Amirante, costituzionalista e autore con
Michelangelo Pascali di
Alien. Immigrazione clandestina e diritti umani (Editoriale
Scientifica) non nasconde lo
scetticismo di fronte agli atteggiamenti di Bruxelles.
Perch?
Lapproccio dellUe di fronte alla questione immigrazione
cos farraginoso che invece di
aiutare finisce per inceppare il
meccanismo.
Un esempio?
Prendiamo le regole per lo
smistamento dei migranti: i
Paesi che dovrebbero ricevere
parte dei nostri profughi chiedono che sia fatta unidentificazione precisa. Cosa per nulla
facile. E infatti il mio timore
che alla fine buona parte degli
stranieri rester in Italia.
Ma perch ci vuole molto
per trovare un accordo a Bruxelles?
Perch i grandi Stati hanno
strategie diverse: in presenza di
interessi differenti le norme
comunitarie si rivelano spesso
inadeguate.
L. Ber.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il personaggio

Sbagli la sede
per i migranti
Ecco perch
stata rimossa

ROMA Cacciano il prefetto di Treviso, Maria

Augusta Marrosu, e se ne attribuiscono entrambi il merito, con lannuncio del ministro Alfano, la precisazione che arriva da
Palazzo Chigi e dal premier Renzi, il quale
fa sapere che stato lui a chiedere ad Alfano di allontanare il prefetto, poi la smentita del responsabile dellInterno che conferma: ho deciso io e lho comunicato al
presidente del Consiglio.
In mattinata i due si erano incontrati a
Palazzo Chigi e l, sembra di capire, il ministro Alfano ha confermato a Renzi di aver
maturato la scelta cui gi pensava da un
paio di giorni: Nel prossimo Consiglio dei
ministri sostituiremo il prefetto di Treviso. Lha comunicato alla stampa e poi ha

In Veneto
Maria Augusta
Marrosu,
prefetto
di Treviso, che
sar sostituita
durante
il prossimo
Consiglio
dei ministri

aggiunto: Dal sistema prefetture c stato


uno sforzo straordinario e grande efficienza, ma alcune cose non hanno funzionato,
quindi noi interverremo. Lannuncio di
Alfano fa intervenire Renzi, che fa sapere
di essere stato lui, durante lincontro a Palazzo Chigi, a chiedere al ministro di sostituire la Marrosu. Non passa molto tempo e
Alfano ribadisce: la decisione stata mia,
lho soltanto comunicata al premier.
Che sia stato Alfano o Renzi, una cosa
certa: non piaciuto al governo come la signora prefetto ha gestito larrivo dei profughi. La giornata di scontri, roghi, urla e minacce, le proteste dei cittadini di Quinto,
che non volevano gli immigrati nei loro
condomini, ma soprattutto la scelta di una

struttura sbagliata, un residence sfitto e


senza luce per un centinaio di profughi,
poi spostati nella ex caserma Serena. Tutto
questo ha portato alla rimozione della
Marrosu, che da ieri ufficialmente in ferie. In ogni caso, ha sottolineato Alfano,
c la sensazione che si speculi cercando
lincidente per dare la colpa ai migranti.
Apprezzo la tempestivit della decisione
e auspico che il nuovo prefetto sappia interpretare il ruolo di necessario coordinamento di tutto il territorio della provincia
per la soluzione dei problemi in tema di
accoglienza profughi, ha commentato il
sindaco di Treviso Giovanni Manildo.
Mariolina Iossa
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

6
#

Primo piano La minaccia estremista


Il discorso

Cameron, lislamismo e la sfida di una generazione


di Sara Gandolfi
DALLA NOSTRA INVIATA

aggiori poteri alle forze


dellordine per fermare i
predicatori dellodio, obbligo
dei rettori di denunciare i gruppi
estremisti nelle universit, pi soldi alle
associazioni religiose che combattono
il fanatismo. Sono alcune misure del
nuovo piano quinquennale contro
lIslam radicale annunciato ieri dal
primo ministro inglese, David
Cameron, in un incontro pubblico a
Birmingham. Una vera e propria
chiamata allunit nazionale contro la
velenosa ideologia che serpeggia tra
gli oltre 2,7 milioni di musulmani
britannici e sta silenziosamente
catturando le menti di centinaia di
giovani, pronti a combattere in Siria
(700 sono partiti in questi mesi, met
dei quali sarebbero tornati in patria e
potrebbero immolarsi in un attentato).
Giovani che non si identificano
davvero con la Gran Bretagna, dice il

Premier
David
Cameron, 48
anni, ha
lanciato ieri
una battaglia
delle idee
per contrastare
il diffondersi
dellideologia
estremista
filo-Isis in Gran
Bretagna

premier, pur essendo nati e cresciuti


sullisola di Sua Maest.
Cameron ammette i fallimenti
dellintegrazione e si dice pronto ad
affrontare la sfida della mia
generazione: la lotta a unideologia
deformata, fondata su
discriminazione, settarismo e
segregazione. E nelle sue parole trova
posto anche una sferzata a quella
maggioranza silenziosa dellIslam
che non riesce pi a far sentire la
propria voce. O non vuole ammettere il
problema. Negare qualsiasi
connessione tra la religione islamica e
gli estremisti non funziona, ha detto.
E pu essere pericoloso. Limperativo
evitare che lIsis vinca la battaglia
della propaganda fra i teenager pi
vulnerabili, attratti dallimmagine
glamour o eccitante del Califfato.
Il destino che li attende di finire come
carne da macello, ricorda con fare
quasi paterno il premier, che vuole
estendere le missioni dei piloti Raf
contro lIsis in Siria, oltre che in Iraq.
Non la prima volta che la Gran

Bretagna sinterroga sulla crisi della sua


societ multietnica e multiculturale,
ma gli osservatori ieri erano concordi
nel definire quello di Cameron come il
suo pi importante appello contro
lestremismo made in UK: una
battaglia delle idee, ha commentato
la Bbc. Il piano, che avr presto una
cornice legislativa, punta a rafforzare le
misure preventive e di intelligence
ad esempio, dando via libera
alloscuramento di canali o programmi
Tv, anche stranieri, che trasmettano
messaggi estremisti ma
preannuncia anche una svolta
culturale, a partire dagli incentivi alle
scuole affinch siano pi integrate, ai
condomini di edilizia popolare che non
potranno pi essere abitati da famiglie
di ununica etnia e alle famiglie dei
minorenni che avranno il diritto di
requisire il passaporto dei propri figli,
se temono che finiscano nelle grinfie
del Califfato.
Non possiamo pi essere neutrali,
chiudere gli occhi in nome della
sensibilit culturale, avverte Cameron,

La lotta
a una
ideologia
settaria,
fondata
sulla
discriminazione.
Questa
la sfida
della
mia
generazione

rispolverando un leit motiv dei


conservatori. Ma linvito a promuovere
i valori britannici condivisi, contro
tutti i tipi di estremismo, violento e
non violento, si accompagna anche
allappello a dare maggiori
opportunit a tutti. Le reazioni,
nellimmediato, sono per piuttosto
tiepide. La Fondazione Ramadan, ad
esempio, critica il passaggio in cui
Cameron respinge qualsiasi
responsabilit della politica estera
occidentale e attacca chi parla di
ingiustizie storiche, recenti guerre,
povert e disagio. davvero offensivo
che ci accusi di usare tali motivazioni
come una scusa ha detto il direttore
Mohammed Shafiq . Se questo il
modo in cui vuole impegnarsi con la
comunit nella lotta contro il
terrorismo, sar un fallimento. E il
segretario generale del Consiglio
musulmano, Shuja Shafi, si detto
preoccupato che tutti noi musulmani
potremmo essere marchiati come
estremisti, anche se sosteniamo e
celebriamo lo Stato di diritto e la
democrazia. Il dissenso una nostra
orgogliosa tradizione e non deve essere
spinta nella clandestinit.

Insieme
Due ragazze
giacciono per
terra mano
nella mano
dopo
lesplosione
che ha
provocato
almeno 30
morti e cento
feriti a Suruc,
nella provincia
turca di
Sanliurfa al
confine siriano.
Gli investigatori
ritengono
che sia stata
una kamikaze
diciottenne a
farsi esplodere
tra i giovani
diretti a
Kobane.
Sospetti
sullIsis (Epa)

Attacco
Se i sospetti
delle autorit
saranno
confermati,
quello di ieri il
primo vero
attentato
dellIsis in
Turchia. A
gennaio una
giovane si era
fatta saltare in
aria a Istanbul,
ma non
chiaro se fosse
legata allo
Stato Islamico
La kamikaze
di Suruc,
secondo
notizie non
confermate
ufficialmente,
sarebbe una
diciottenne
Nella citt al
confine tra
Turchia e Siria,
a 10 chilometri
da Kobane,
erano confluiti
circa 200
giovani, molti
studenti
universitari.
Progettavano
di partecipare
alla
ricostruzione di
Kobane
Lattentato
avvenuto
intorno a
mezzogiorno
nel giardino del
centro
culturale
Amara dove si
erano raccolti i
ragazzi della
Federazione
giovani
socialisti. Un
centinaio i feriti

RIPRODUZIONE RISERVATA

Diciottenne fa strage di studenti turchi


Sognavano di ricostruire Kobane
Volevano rifare la biblioteca, in 30 uccisi da una kamikaze a Suruc. Lombra dellIsis
Non cerano coperte per tutte
le vittime: sui cadaveri sparsi nel
giardino hanno adagiato giornali come lenzuoli. Corpi di volontari dai 18 ai 25 anni arrivati da
tutto il Paese, racconta un giovane stranito alla tv turca. Destate
c chi va al mare, e chi prova a ricostruire Kobane.
La citt simbolo della resistenza allIsis sta a 10 chilometri,
oltre il confine siriano. Suruc la
sua gemella in Turchia, abitata
in prevalenza da curdi a cui si sono aggiunti in questi anni i profughi: migliaia sono fuggiti da
Kobane e dintorni. La maggioranza non pi tornata di l, anche se nel gennaio del 2015 lo
Stato Islamico stato cacciato.
Situazione fluida e sanguinosa: il
mese scorso i miliziani Isis hanno tentato di infiltrarsi di nuovo
uccidendo 200 civili. Ma quei
trenta ragazzi massacrati sotto
gli alberi del centro culturale

La parola

KOBANE
La citt siriana al confine
con la Turchia diventata
simbolo della resistenza
allIsis. Prende il nome da
una societ tedesca che, nel
secondo decennio del XX
secolo, costru sul sito una
delle stazioni della ferrovia
Berlino-Bagdad. A lungo
sotto assedio e ridotta in
macerie, aveva 54 mila
abitanti: le milizie curde
lhanno strappata al
Califfato in gennaio, grazie
anche ai raid alleati. A
giugno i jihadisti hanno
provato a riconquistarla,
causando duecento morti.

Amara, dilaniati da una coetanea


diciottenne imbottita di esplosivo, ci volevano andare: con 200
compagni portavano negli zaini
la speranza di ricominciare.
Si sentono le loro voci (Insieme abbiamo difeso Kobane, insieme la ricostruiamo) in un video su Facebook: girato ieri intorno a mezzogiorno, quando un
boato ha devastato la tavolata dei
volontari. Appartenevano alla
Federazione dei giovani socialisti. Fatma Edemen, ferita come
altri cento ragazzi, ha detto a
Reuters che avevano un progetto, concreto e bellissimo. Camice
a scacchi, scarpe da trekking, andavano a Kobane per costruire,
piantare: una biblioteca, un bosco, un campo giochi.
Tutto finito in fumo, nel lamento sincronizzato delle ambulanze e dei politici. Il terrore
non ha religione n razza n confini ha tuonato il presidente

Video Lesplosione ripresa da un cellulare

Cordoglio Manifestazione per le vittime ieri a Istanbul

turco Erdogan da Cipro dove era


in visita. Ed cos. Anche se per
molto tempo il suo governo
stato accusato di giocare con il
fuoco della realpolitik, chiudendo gli occhi sullIsis. Perch
Ankara nemica del regime di
Damasco, e vede con sospetto i
curdi che combattono il Califfato, braccio armato di quel Pkk la
cui ribellione separatista ha fatto
40 mila vittime dal 1984. Anche
se qualcosa cambiato nelle ultime settimane: raid, operazioni
di polizia. Sabato 500 persone
arrestate mentre attraversavano
il confine poroso che vitale
per leconomia dello Stato Islamico e per la sua campagna di
reclutamento allestero.
Confine che avr passato anche quella ragazza ancora senza
nome che, secondo il governatore locale Abdullah Ciftci e alcuni
giornali turchi, si fatta esplodere nel giardino del centro culturale di Suruc. Una diciottenne,
ha scritto Hurriyet, scelta per il
primo vero attentato kamikaze
dellIsis in Turchia. Una coetanea
dei giovani che volevano, pure
loro, attraversare la frontiera.
Non per unirsi ai tagliagole del
Califfato. Ma reclutati da unidea:
sfidare il fanatismo con un campo giochi, un bosco, una biblioteca piantata fra le macerie.
Michele Farina
@mikele_farina
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

7
#

oGNI NEGoZIAZIoNE poSSIBILE,


CoN IL METoDo GIuSTo.
improvvisare non paga. Nasce la figura certificata del Negotiation Manager.
Perch accontentarsi del 50% invece che puntare al 100%? Nel lavoro e nella vita negoziare non
un compromesso, ma uno scambio per ottenere tutti di pi, come spiega Alessandra Colonna, Advisor
di Bridge Partners, nel suo libro Il Manager della Negoziazione. Bridge Partners la prima e unica societ
italiana di consulenza e formazione manageriale che offre lopportunit di certicarsi a livello nazionale
con CEPAS come Negotiation Manager. Da oggi la capacit di negoziare non si improvvisa pi, ma frutto
di un vero e proprio metodo. Aggiungi valore alla tua professionalit e diventa Manager della Negoziazione.

bridgepartners.it

negotiationmanager.it

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

8
#

Primo piano Il caso Sicilia

Il Pd avanza: possibile la sfiducia a Crocetta


Orfini parla di un quadro inquietante di relazioni pericolose a prescindere dalla telefonata falsa
La prima stata Debora
Serracchiani, vicesegretario
del Pd: Non questione di andare a vedere intercettazioni o
non intercettazioni: dopo le
parole di Manfredi Borsellino
la situazione in Sicilia diventata insostenibile.
Ma poi per tutta la giornata
di ieri le dichiarazioni degli
esponenti dei vertici del Partito democratico si sono susseguite in un crescendo di accuse sempre pi pesanti contro il
governatore della Sicilia, Rosario Crocetta.
Alla stoccata finale ci ha
pensato il presidente del Partito democratico, Matteo Orfini.
Parole nette, le sue: A prescindere dalla telefonata falsa,
perch ci atteniamo a quanto
ha detto la Procura, quello che
emerge un quadro inquietante di relazioni complicate e
pericolose del cerchio magico

ROMA

La vicenda
Gioved
scorso
lEspresso
scrive di una
intercettazione
in cui il medico
di Rosario
Crocetta,
Matteo Tutino
(ai domiciliari
per truffa),
parlando di
Lucia
Borsellino
avrebbe detto
al governatore,
che sarebbe
rimasto in
silenzio, va
fatta fuori
come il padre
Crocetta si
autosospende,
la Procura di
Palermo
smentisce
lesistenza
della
conversazione,
ma lEspresso
conferma
Infuria la
polemica
politica ma
Crocetta non
arretra e al
Corriere dice:
Sono un
combattente
e un
combattente
muore sul
campo. Il Pd
vuole le mie
dimissioni?
Mai. Mi
sfiducino se
vogliono, cos si
renderanno
complici dei
golpisti e
passeranno
alla storia
come coloro
che hanno
ammazzato il
primo governo
antimafia della
storia siciliana
Ieri, dopo tre
giorni passati
nella sua casa a
Castel di Tusa
(Me), Crocetta
rientra a
Palazzo
dOrleans,
sede della
presidenza
della Regione,
per riprendere
lattivit
istituzionale
Il presidente
dei democratici
Matteo Orfini,
che avvia una
ricognizione
per conto del
premier Renzi,
afferma: Il Pd
siciliano non
esclude alcuno
scenario,
affrontando la
vicenda
ovviamente in
stretto
rapporto con
Roma

Senza fatti
nuovi
nessuno
pu costringerci a
continuare
in questa
maniera.
Meglio
chiudere
Gianluca
Miccich

del governatore. Relazioni che


peraltro il nostro segretario regionale, Fausto Raciti, aveva
gi ampiamente denunciato a
suo tempo.
Ma non finito qui. Perch
da Napoli, dove era andato con
il ministro della giustizia Andrea Orlando, il presidente Orfini non si sottratto nemmeno alle domande dirette dei
cronisti: La sfiducia al governatore Crocetta? Quando dico
che bisogna valutare ogni scenario intendo proprio questo.
E con questo Matteo Orfini
ha lasciato la palla nelle mani
del segretario del Pd siciliano,
spiegando: lui, il segretario
regionale che non esclude nessuno scenario in Sicilia, ovviamente in stretto rapporto con
Roma.
Lavventura del governatore
Rosario Crocetta sembrerebbe

cos arrivata al capolinea, a


prescindere da quella intercettazione con il medico Matteo
Tutino pubblicata dallEspresso, con parole di morte contro
Lucia Borsellino, figlia del giudice Paolo.
La procura di Palermo ha
smentito quella intercettazione fra Tutino e Crocetta. Ma
per il Partito democratico non
importante solo quella telefonata. E dalla direzione di Roma sembrano decisi ad andare
fino in fondo.
Cos ha detto nel pomeriggio di ieri Roberto Speranza,
gi capogruppo del Partito democratico a Montecitorio: La
Sicilia una delle regioni pi
importanti del Paese, sia per
peso politico che per peso demografico. Penso che il Pd nazionale e il Pd regionale debbano chiarire in maniera netta
e inequivocabile la propria po-

sizione. Non si pu tentennare


per rispetto nei confronti dei
cittadini . Lo ha ribadito con
forza anche il deputato pd Davide Zoggia: Va fatta chiarezza immediata per quanto riguarda la questione delle in-

La parola
ARS
LAssemblea regionale
siciliana lorgano
legislativo della Regione
Sicilia, come previsto dallo
statuto speciale. Fu la prima
a riunirsi in Italia dopo la
fine della II guerra mondiale,
il 25 maggio del 47, ed
lunica i cui componenti
sono definiti deputati.

tercettazioni, lo dobbiamo a
Paolo Borsellino e alla sua famiglia, e non possibile che
questa vicenda si tinga di giallo in questo modo. Chiediamo
alla magistratura che faccia
immediata chiarezza.
Il deputato Zoggia ha posto
poi con altrettanta veemenza
anche una questione politica
delicata legata alla Sicilia, al
governo della regione di Rosario Crocetta. E che la situazione stia precipitando per il governatore lo testimoniano anche le parole di Gianluca Miccich, segretario regionale
dellUdc: Nessuno ci pu costringere a continuare in questa maniera. O ci sono fatti
nuovi e positivi in questa settimana, oppure meglio chiudere la partita subito.

Alessandra Arachi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il colloquio

di Felice Cavallaro

PALERMO Al quarto giorno di


clausura, dopo i pianti e la ribellione, ecco Rosario Crocetta spostarsi dalla francescana
casetta di Castel di Tusa e
comparire alle quattro del pomeriggio a Palazzo dOrleans.
Rieccolo nella sede del governo regionale con le vetrate
di fronte allaustero bastione
di Palazzo dei Normanni dove i
grandi manifesti della Via Crucis pi che ad una suggestiva
mostra di Botero fanno pensare a quello che lui definisce come il suo calvario. Pronto
infatti ad attraversare oggi alle
16 quei cento metri per la seduta dellAssemblea dove tutti
invocano a parole le sue dimissioni, ma dove tanti sperano di
non vederle rassegnare. Perch se va a casa Crocetta, vanno a casa tutti e 90 i deputati.
Cosa dir il governatore lo
spiega al Corriere: Dir che
non posso dimettermi su una
motivazione inesistente, su
una telefonata e su una frase
smentite dalla Procura. Dir
che non sono disponibile a subire allinfinito il martirio, deciso a continuare a combattere
il malaffare. Ma che, fatte alcune cose importanti per la Sicilia, per questa terra che rischierebbe la fine della Grecia,
possiamo valutare con Parlamento e maggioranza, dentro
il centrosinistra, un percorso
per una chiusura anticipata
della legislatura.
un colpo di scena. Significa che si va al voto. Entro poco
tempo, conferma Crocetta:
Tempi brevi. Per poveri, province, acqua pubblica, bilancio e sblocca-Sicilia potrebbe
bastare un mese. Sfibrato dai
colpi secchi assestati alla sua
storia di paladino antimafia da
chi lo presenta ormai solo come un impostore, il governatore non abbandona le barricate, ma sembra cercare una
(dignitosa) via duscita sganciandosi comunque dallinfamia del bollo impresso dalle
intercettazioni in cui i suoi
stretti amici brigano e straparlano anche offendendo Lucia

Nel 2012
La seduta
inaugurale della
XVI legislatura
dellAssemblea
regionale
siciliana, con la
nuova giunta
guidata da
Rosario
Crocetta riunita
per la prima
volta a Palermo
il 5 dicembre.
In tre anni il
governatore ha
effettuato 3
rimpasti,
superato 2 voti
di sfiducia e
cambiato 37
assessori

La resa del governatore


Un mese per le riforme
Poi posso andarmene
E Raciti attacca il suo cerchio magico, da Ingroia a Lumia
Borsellino.
Questa pi duttile posizione
alleggerisce il peso caduto sulle spalle del giovane segretario
del Pd siciliano, Fausto Raciti,
schietto nel rimproverare Crocetta senza perifrasi: Per la
telefonata inesistente lho difeso. Per le intercettazioni vere
no. E queste confermano lesistenza di un cerchio magico

che ha messo in piedi e che gli


sta facendo perdere la faccia.
Un cerchio diventato un governo parallelo, un sistema di
rapporti che vede coinvolti lex
magistrato antimafia Antonino Ingroia, lex presidente dellAntimafia Beppe Lumia, il
medico che sparlava di legalit
Matteo Tutino, il manager di
Villa Sofia Giacomo Sampieri,

Le priorit
Dobbiamo prima
occuparci di bilancio e
Sblocca-Sicilia per non
fare la fine della Grecia

Gli attori
Con Parlamento e
maggioranza possiamo
valutare una chiusura
anticipata

e altri registi non proprio occulti.


E adesso, come ipotizza il
presidente nazionale del partito Matteo Orfini, possibile
pure la sfiducia a Crocetta?
Diciamo che si lavora alluscita. Pu essere una settimana,
un mese o due. Ma quando
esci da una casa devi lasciarla
ordinata, se vuoi rientrarci. Il
problema non solo staccare
la spina, ma prefigurare un
dopo, senza dimenticare che il
governo nazionale ha impugnato i bilanci 2016-2017, che
non possiamo procedere con
esercizi provvisori, che rischiano il default senza potere
pagare gli stipendi....
Ecco le cose da fare per evitare leffetto Grecia. Unico
punto dintesa fra Crocetta e

Chi

Fausto
Raciti, 31 anni,
stato eletto
deputato con
i democratici
nel 2013,
segretario
regionale
del Pd siciliano

Raciti. Per guadagnare qualche mese, per varare riforme e


provvedimenti necessari. Ma
Raciti disponibile solo a patto che il governatore volti le
spalle al cerchio magico:
Deve dire basta alla mitologia
dellantimafia ridotta a strumento di potere, a quel modello da lui scelto come terreno di
legittimazione, lo stesso che
adesso gli si ritorce contro, circondato da Tutino che si fa
strada a colpi di denunce, da
Lumia che conosciamo bene e
ancora di pi da Ingroia.
Potrebbe apparire una tardiva filippica, ma Raciti assicura
che la battaglia risale allanno
scorso, quando io mi misi di
traverso per le Europee alla
candidatura di Lumia preferendo il professore Fiandaca e
loro immediatamente risposero nominando una sfilza di
manager nella sanit. Raciti
ha ritrovato questo passaggio
chiave fra le pieghe della risentita lettera di dimissioni di
Lucia Borsellino dallassessorato alla Salute: Racconta il
corto circuito fra lei e quel
gruppo. Noi eravamo per lei.
Noi del Pd puntavamo su Lucia, non sugli altri. Ed chiaro
che Lucia ha lavorato dallinterno per smontare tutto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

PRIMO PIANO

9
#

Il retroscena

di Maria Teresa Meli

Sicilia e Roma, voto in primavera


Cos Renzi vuole gestire la crisi
Il premier non intende far cadere subito Crocetta per evitare effetti domino

I fronti
In Sicilia la
polemica
politica che si
abbattuta su
Rosario
Crocetta ha
portato il Pd
locale a
chiedere
elezioni
immediate per
sostituire il
governatore.
Ma in tal caso
per la legge
elettorale
siciliana si
voterebbe in
ottobre mentre
Matteo Renzi
punta a far
slittare il voto
in primavera
insieme
con le
Amministrative
A Roma la
giunta guidata
da Ignazio
Marino
scossa l11
giugno dalla
seconda
tranche di
arresti per
Mafia Capitale
Il sindaco al
centro degli
attacchi
dellintera
opposizione
prima e del suo
Pd poi. Anche
Renzi attacca:
Se Marino sa
governare
governi, senn
vada a casa. Il
14 luglio, poi, si
dimette il
vicesindaco
Luigi Nieri.
Anche per
Roma Renzi
punterebbe al
voto in
primavera
A Bologna il
Pd locale
guarda con
freddezza
allipotesi di
ricandidare il
sindaco
Virginio Merola.
Renzi potrebbe
decidere di
trovare un
nome nuovo ed
Elisabetta
Gualmini,
politologa e
vicepresidente
della giunta
dellEmilia
Romagna,
una figura che
il premier
starebbe
valutando per
la corsa

ROMA Gli tocca in sorte un


compito paradossale. Difendere, alle prossime amministrative, le posizioni dei sindaci
che alle primarie hanno battuto i candidati del Pd di Bersani.
A Milano come a Napoli, a
Cagliari come a Genova, e cos
proseguendo, siedono sulla
poltrona di primo cittadino,
tranne che a Torino e a Bologna, tutti gli esponenti della
sinistra che hanno inflitto una
sonora sconfitta ai rivali Democrats buttati nellagone
delle primarie dal precedente
segretario. Solo che adesso
quelle citt sono considerate
del Pd, quindi, se vengono
perse, chi perde lui: Matteo
Renzi.
Come se non bastasse, a
complicare una situazione gi
di per s pi che aggrovigliata,
si sono aggiunte delle situazioni nuove. In Sicilia c Rosario
Crocetta, che non va pi per la
maggiore nellisola. E non solo
per la storia della presunta intercettazione che lo coinvolgerebbe. Il Pd, nei panni nuovi di
Davide Faraone, e in quelli vecchi di Tot Cardinale, vorrebbe
andare subito alle elezioni per
sostituirlo.
Dal Nazareno non sono affatto contrari ad abbandonare
Crocetta al suo destino. Per ci
vogliono tempi e modi. Come
ha spiegato lo stesso premier
Matteo Renzi ad alcuni parlamentari siciliani e ai fedelissimi. Non si tratta solo della storia dellintercettazione, della
cui veridicit ancora non si sa
nulla. unaltra la questione
che preoccupa il presidente
del Consiglio, sempre attento
a evitare passi falsi, soprattutto in questa fase in cui di svarioni ce ne sono stati fatti sin
troppi. Se sfiduciamo Crocet-

ta e lo costringiamo alle dimissioni ora e andiamo alle elezioni subito stato il succo
del ragionamento del presidente del Consiglio rischiamo un effetto domino sulle
amministrative, perch sappiamo tutti come pu andare a
finire il voto in Sicilia.
Gi, uno di quei casi in cui

si pu tranquillamente dire
che da una sconfitta ne nasce
unaltra e poi una nuova ancora.
Per farla breve, far cadere
Crocetta adesso sarebbe un errore, perch, per la legge elettorale siciliana, bisognerebbe
andare al voto in ottobre. Il che
significherebbe, spiega un au-

torevole esponente renziano,


regalare la regione a Beppe
Grillo e far arrivare il Pd non
secondo, bens quarto.
Perci il lavoro che il premier ha affidato nelle mani
dellabile e sempre cauto Lorenzo Guerini (e solo nelle sue)
quello di cercare di capire come puntellare la giunta sicilia-

Cristoforetti A Palazzo Chigi

na fino a dicembre. Di l a gennaio il passo breve, poi si arriva in primavera e le regionali


anticipate nellisola si terranno
con le amministrative. Esattamente ci che Renzi vuole.
Ma il premier, a dire il vero,
vorrebbe di pi, per evitare
che il Pd appaia come una forza politica appannata, in
agonia, in preda ai potentati
locali, dove il primo che si alza crede di comandare senza
pensare al bene comune di
tutto il partito. Ossia chiarire
una volta per tutte anche il caso Roma: Non detto che
non si ripassi da Vespa, la
battuta che pi di un fedelissi-

Il rischio M5S
Secondo il Pd andare
alle urne in ottobre
significherebbe regalare
la regione a Grillo

Lincontro
con AstroSamantha
e il foulard in regalo

Lastronauta e capitano dellAeronautica Samantha Cristoforetti, dopo pi


di 6 mesi in orbita terminati l11 giugno, tornata in Italia e ha dedicato la
giornata di ieri agli incontri istituzionali. In mattinata al Quirinale, dove
stata nominata da Sergio Mattarella Cavaliere di Gran Croce dellOrdine al
Merito della Repubblica. A Palazzo Chigi invece arrivata poco prima
delle 13: unora e mezzo di colloquio riservato con Matteo Renzi, a cui
AstroSamantha ha regalato un foulard commemorativo della sua
missione col motto dellAeronautica con valore verso le stelle (Ansa)

mo gli ha sentito fare in questi


gorni. Gi, fu proprio a Porta a
Porta, che il premier fece chiaramente intendere a Marino
che poteva rimanere al suo posto solo se dimostrava di essere in grado di governare la citt.
Di tempo ne passato un po
da quella volta e finora il sindaco, dicono al Nazareno, ha
manifestato solo una certa difficolt a mettersi in sintonia
con i romani. Il riferimento
alla risposta stizzita che Marino ha dato a quella signora che
lo contestava, e che ha spopolato su tutti i social network.
Per farla breve, si potrebbe
votare in primavera non solo
in Sicilia, ma anche nella Capitale...
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lintervista

Natoli: i politici devono avere un surplus di moralit


Purtroppo c voluta altra
sofferenza per una famiglia che
ha gi pagato un altissimo tributo di dolore, ma come se le parole di Manfredi Borsellino avessero dato nuova linfa al ricordo
del padre, che nel corso degli
anni ha rischiato di diventare
una consuetudine o poco pi,
dice Gioacchino Natoli, che da
giudice istruttore lavor al fianco di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, e ora presidente
della Corte dappello di Palermo.
Sabato era in prima fila ad ascoltare le parole del figlio del magistrato assassinato 23 anni fa, e
ora ripensa a quella ventata di
aria pura, una sferzata che ha
emozionato tutti. un ulteriore
debito che il Paese ha contratto
con Paolo Borsellino.
Ma quel discorso stato anche un atto daccusa.
Effettivamente, come ha sottolineato Manfredi, le dimissioni di Lucia Borsellino da assessore alla Sanit avrebbero meritato maggiore attenzione e riflessione. S voluto archiviare
frettolosamente una questione
che invece aveva motivazioni
molto importanti. La scelta di
voler aprire le porte della Sanit

Chi

Gioacchino
Natoli, 67 anni,
presidente
della Corte
dAppello di
Palermo dallo
scorso aprile

agli inquirenti stata coraggiosa, oltre che di grande significato civile.


Pensa anche lei che la Sicilia, con due ex governatori
condannati per contiguit con
la mafia e quello attuale travolto dallultima polemica, sia
una terra disgraziata?
Penso che qui pi che altrove convivono in maniera quasi
inestricabile comportamenti e
atteggiamenti morali che dovrebbero essere incompatibili.
Diversi rappresentanti delle istituzioni infedeli e deviati sono

Il bacio Manfredi Borsellino con la sorella Lucia nel 2012

stati processati, ma ci non immunizza per il futuro. Per questo


necessario un tasso di moralit
pi alto e consapevole; una sensibilit sociale ai valori etici
sempre allerta, per evitare collusioni e commistioni inaccettabili.
Si riferisce alla politica siciliana?
Alle istituzioni in genere; la
politica, certo, ma non solo.
Chiunque di noi deve avere una
vigilanza rafforzata, e tenere
comportamenti corretti. Anche
lapparire, non solo lessere,
fondamentale, e probabilmente
pure a questo si riferiva Lucia
Borsellino nel motivare le sue
dimissioni. Ovunque non tutto
oro quel che luccica, ma in Sicilia, purtroppo, c molto rame e
molto piombo.
Che cosa pensa del caso
Crocetta?
Della vicenda non posso e
non voglio parlare, n esprimo
valutazioni sul governatore. Mi
limito a sottolineare, come ha
detto Manfredi, che indipendentemente dallautenticit dellintercettazione negata, emerso un contesto che non lascia
tranquilli. Quanto alla classe po-

litica, ritengo che sia lo specchio


della societ che rappresenta; in
questo senso dobbiamo guardarci dentro e fare tutti un po di
autocritica: se i politici tengono
comportamenti che non ci piacciono o non sembrano adeguati
anche perch noi non facciamo abbastanza per farli comportare diversamente.
Le vicende di questi giorni,
come altre in passato, confermano la profezia di Leonardo

Le intercettazioni
Il presidente della Corte
dappello di Palermo:
sulle intercettazioni
il momento delle scelte
Sciascia del 1987 sui professionisti dellantimafia?
Quel titolo fu linfelice sintesi di un articolo che, a maxiprocesso ancora aperto, fu percepito e soprattutto utilizzato per
sferrare un attacco a Paolo Borsellino da parte dei tanti nemici
di quellautentica ventata di rinnovamento nel contrasto a Cosa
nostra. Poi anchio so bene che

lantimafia stata sfruttata nel


tempo dagli stessi mafiosi, infiltrazioni e strumentalizzazioni
sono sempre dietro langolo. Pure in questo settore non bisogna
mai abbassare la guardia.
Nonostante la smentita della Procura, teme che il nuovo
caso Crocettasar utilizzato
per accelerare la riforma delle
intercettazioni?
Quando per anni non si riesce a sciogliere un nodo reale
ogni polemica in questo caso
infondata, visto che la registrazione stata negata rischia di
diventare il pretesto per soluzioni improvvisate. Le intercettazioni sono uno strumento utilissimo e indispensabile, ma bisogna evitarne luso distorto e deviato che talvolta s verificato.
Tutto deve restare segreto fino
alla discovery, e dopo bisogna
evitare conseguenze su soggetti
rimasti impigliati nelle conversazioni senza avere nulla a che
vedere con il bersaglio investigativo. Se n discusso tanto, ora
il momento delle scelte: consapevoli, ponderate, ma evitando
di rimanere in mezzo al guado.
Giovanni Bianconi
RIPRODUZIONE RISERVATA

10
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

11
#

Primo piano Il centrodestra


Il retroscena

di Tommaso Labate

Ecco la lista dei verdiniani


pronti per il gruppo al Senato
I neoresponsabili sono undici sicuri. Tre gli indecisi: tra questi Villari

Verdini, Mazzoni, DAnna. Falanga, Longo, Auricchio.


Conti, Barani, Compagnone,
Scavone, Ruvolo. Allinterno
del laboratorio di Denis Verdini scorrono la formazione
come se fosse lantico undici
tipo di una squadra di calcio.
E la lista stata letta e riletta
tante di quelle volte che, tra i
fedelissimi del senatore toscano, ormai c chi la conosce
meglio del Sarti-BurgnichFacchetti della vecchia Inter
degli anni Sessanta.
Ancora qualche ora e probabilmente domani, anche se
qualche rinvio non si pu
escludere, nascer il gruppo
dei neo-responsabili a Palazzo
Madama. Quelli che formalmente rimarranno allopposizione ma sostanzialmente sosterranno le riforme del governo Renzi. Il nome scelto Alleanza popolare, liberale e
delle autonomie, anche perch la formula individuata in
un primo momento che
contemplava lutilizzo del termine Azione gi stata
registrata da unaltra associazione politica. E il battesimo
andr in scena nel momento in
cui i parlamentari pronti a saltare il fosso apporranno la loro
firma in calce a un documento

ROMA

In Aula
Denis Verdini
contesta la
rottura del
patto del
Nazareno sulle
riforme
(annunciata da
Berlusconi a
gennaio) ed
critico sulla
gestione del
partito
Insieme a
una decina di
senatori (da FI,
Gal e dal misto)
pronto a dare
vita a un
gruppo per
sostenere le
riforme del
governo, che
a Palazzo
Madama
potrebbe avere
difficolt sui
numeri

politico confezionato in queste


ore dal deputato verdiniano
Massimo Parisi.
La riunione decisiva per il
varo ufficiale del gruppo dei
neo-responsabili ci sar oggi.
Con un giro di sms e telefonate,
ieri Verdini ha convocato la
truppa per fare il punto finale
sui sicuri e per chiedere definitivamente agli indecisi di
sciogliere lultima riserva. Nella lista dei sicuri o, meglio, di quelli che i verdiniani
considerano sicuri ci sono tre forzisti (Verdini stesso,
Riccardo Mazzoni e Domenico

Auricchio), due fittiani (Ciro


Falanga ed Eva Longo, lunica
donna), uno appena uscito da
Forza Italia ora al gruppo misto
(Riccardo Conti), pi cinque
esponenti di Grandi autonomie e libert (Lucio Barani, Domenico Compagnone, Antonio
Scavone, Giuseppe Ruvolo e
Vincenzo DAnna). Tutti sono
stati eletti nelle file del vecchio
Pdl e, visto che sono undici, basterebbero a formare un gruppo con tutti i crismi. Nella lista
degli indecisi, invece, figurano Giovanni Mauro, lex leghista Michelino Davico e il

Senatore
Denis Verdini, 64
anni, ex deputato,
a Palazzo
Madama dal 2013

forzista Riccardo Villari, ex presidente della Vigilanza Rai.


Questultimo, qualora decidesse di aderire, potrebbe essere
designato come capogruppo.
Oggi, insomma, si capir se
loperazione partir effettivamente domani o se sar necessario aspettare qualche giorno.
Possibili ripensamenti? Nessuno, visto che Verdini, dopo la
guerra scoppiata nel cerchio
magico di Forza Italia, ancora
pi determinato ad andare
avanti. Anche per sfruttare lassist del governo sul patto con
gli Italiani proposto da Renzi,

Lincontro

Tajani chiede pi orgoglio. I nostri valori quelli del Ppe

Chi Antonio
Tajani, 61 anni,
vicepresidente
del Parlamento
europeo

Silvio Berlusconi non apparso n in video n


in voce. Ma loro, quelli di Forza Italia che c,
ci sar e dove tutti dovranno tornare, hanno
risposto numerosi allappello di Antonio
Tajani. E, ieri mattina, con 40 gradi percepiti,
si sono ritrovati a Palazzo dei Campanari, a
Roma, per una giornata di orgoglio azzurro.
Da Mariastella Gelmini ad Anna Maria
Bernini, da Altero Matteoli a Franco Carraro,
assieme a molti sindaci, che hanno auspicato
un nuovo corso di un partito devastato da
delinquenti, nani e ballerine. Quello in cui,
per la Mussolini, bisogner uscire dalla

sindrome degli uccellini: quelli che


aspettavano a bocca spalancata che arrivasse il
pavone a nutrirli. Il pavone-Berlusconi
impegnato a costruire lAltra Italia? Non
importa, sostengono. I valori da difendere
sono sempre gli stessi: quelli del Partito
popolare europeo, ricorda loro Tajani. Denis
Verdini e i suoi cambiano strada? Andassero
pure. Chi lo ha gi fatto, dicono, non finito
mai bene, dicono. E poi, auspica Tajani, il
patchwork centrodestra nel 2018 torner
unito per battere il centrodestra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

che ovviamente i neo-responsabili sosterranno al Senato.


Gi, il Patto con gli Italiani. Berlusconi ufficialmente
non ha ancora detto la sua. Ma,
in un giro di consultazioni coi
fedelissimi, lex premier ha gi
lasciato intendere il modo in
cui risponder a Renzi. Quella
di Matteo la scopiazzatura del
mio vecchio contratto con gli
italiani, ha detto ai suoi nel
weekend. Con la differenza,
ha aggiunto, che qua non ci
sono le coperture per procedere al taglio delle tasse senza aggiungerne di nuove. Secondo
i berlusconiani, quello di Renzi
un bluff. Perch il premier
non avr il coraggio di tagliare
la spesa pubblica. A sintonizzarsi con le antenne di Radio
Arcore, lunico slogan che si ricava a commento della mossa
di Palazzo Chigi quello che
segue: Mancavano solo Bruno
Vespa e lo scrittoio di ciliegio.
Poi la copia del vecchio contratto con gli italiani di Berlusconi si sarebbe trasformata in
un plagio. Contromosse? Per
ora, stata la regola di ingaggio berlusconiana, rimaniamo fermi. Tanto i soldi per arrivare a questi tagli delle tasse
non si troveranno mai.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

12
#

Primo piano Il governo

I malumori dem sul piano anti-tasse


Bersani: bene ma non aiutiamo la destra

Bruxelles

DAttorre: togliere a tutti quelle sulla casa non di sinistra. Guerini: a noi interessa lItalia
Pierre Moscovici, Affari economici

Dopo Jobs act, buona


scuola, legge elettorale e riforme costituzionali, il turno del
Fisco. Si allunga lelenco dei temi sui quali la minoranza del
Partito democratico d battaglia. E a segnalare il crescere
dellinsofferenza, dopo la relazione del segretario Matteo
Renzi, che allassemblea del Pd
ha annunciato una riduzione
generalizzate delle tasse e labolizione di quelle sulle prime case, Pier Luigi Bersani.
Lex segretario si esprime su
Facebook. Sinteticamente, ma
si fa capire bene: sacrosanto
ridurre il carico fiscale ma c
modo e modo e bisogna finalmente discutere sul serio. Non
si vorr certo tirare la volata al
modo della destra. Bersani d
corpo ai pensieri di chi nei giorni scorsi ha tracciato un parallelo tra lannuncio di Renzi e
quello fatto, a suo tempo, da
Silvio Berlusconi.
I sospetti di un annuncio a
scopo elettoralistico, con scarsa
attenzione alle differenze di ceti e classi, hanno preso corpo
nella minoranza da subito. Con
Roberto Speranza che chiede
progressivit e si dice in dissenso sullabolizione per tutti
dellImu sulla prima casa. E con
Vincenzo Visco, gi ministro
del Tesoro, che attacca Renzi
non solo sullImu ma anche sulla mancata battaglia del governo contro levasione fiscale. Da
fuori si fa sentire anche Stefano
Fassina, ormai ex, che considera immorale eliminare la tassa sulla prima casa per tutti.

Guglielmo Epifani pi cauto,


ma ugualmente critico: Renzi
coglie un malessere forte sul
prelievo fiscale in Italia, giunto
al 43-44 per cento. Pressione
che anche iniqua. Ma per essere credibile, Renzi dovrebbe
passare dallannuncio alla proposta concreta, con coperture
fondate. Epifani chiede equi-

ROMA

Lintervista

di Alessandro Trocino

ROMA Bene la riduzione generalizzata delle tasse. E ora il


momento anche per una revisione radicale del patto di stabilit. Dario Nardella stato a
lungo braccio destro e vicesindaco di Matteo Renzi. Non sorprende, quindi, che apprezzi
la svolta del segretario. Ma da
sindaco di Firenze, deve guardare anche al bilancio e alle ripercussioni che un intervento
che elimina Imu e Tasi potrebbe avere sui conti dei Comuni.
Sindaco, come accoglieranno la proposta di Renzi i
suoi colleghi?
Io credo che i sindaci non
possano lasciar cadere una sfida di questa portata. Loccasione di riformare il sistema fiscale non si pu perdere.
sbagliato trincerarsi dietro ai
luoghi comuni: e cio che il taglio delle tasse porti automaticamente a un taglio dei servizi.
accaduto e pu accadere.
Posso citare Firenze. Gi
Renzi aveva portato laddizionale Irpef al 2 per cento. Io lho
azzerata per i redditi pi bassi.
un provvedimento che comporta la rinuncia a 34 milioni
di euro. Stima ricavata da
quanto incasseremmo se ap-

t: Oggi lIrpef la pagano soltanto dipendenti e pensionati,


ma nel progetto di Renzi gli
sgravi per queste categorie arriveranno nellultimo anno di legislatura.
Alfredo DAttorre considera
condivisibile lobiettivo di avviare un programma di riduzione fiscale, chiedendo allEuropa

Dopo la contestazione La donna offesa dal sindaco

Marino si scusi o mi rivolger ai legali


Il sindaco si deve scusare, con tutto San Lorenzo. Se non chieder scusa
pubblicamente mi rivolger a un avvocato. Lucia Rinaldi, 67 anni, la donna
alla quale Ignazio Marino, affrontando domenica la contestazione di alcuni
cittadini durante la commemorazione del bombardamento di San Lorenzo, ha
detto: Colleghi i due neuroni (nella foto Benvegn-Guaitoli). Dopo le
polemiche, Marino ha replicato: Il battibecco nato dal fatto che il mio pap
stato deportato e mia madre era finita sotto le macerie.

di derogare dal fiscal compact. Ma sulle priorit abbiamo idee diverse: Lidea di tagliare la tassa sulla prima casa
per tutti, che era di Berlusconi,
non mai stata del centrosinistra. Del resto anche i renziani,
allepoca del governo Letta,
quando Berlusconi faceva pressione, erano contrari al taglio
per gli immobili di lusso. Per
DAttorre va invertito lordine
degli interventi: Non ha senso
dire, tagliamo subito le imposte
sulla prima casa, poi rivediamo
la tassazione alle imprese e nel
2018 lIrpef. Bisogna cominciare da questultimo. E alleggerire
il peso fiscale sul lavoro autonomo e sulla piccola impresa,
oltre che sui pensionati.
Una risposta alle critiche di
Bersani e della minoranza arriva dal vicesegretario del Pd, Lorenzo Guerini, che respinge il
parallelo con Berlusconi: Non
abbiamo lossessione di quel
che ha detto Berlusconi, che poi
in larga parte non ha fatto. A
noi interessa lItalia. Abbiamo
proposto agli italiani un patto
per una poderosa riduzione fiscale. E gli italiani sanno che
possono fidarsi: basta pensare
agli 80 euro. Quanto alle coperture, saranno indicate nella legge di Stabilit e stiamo lavorando sui tagli alla spesa. A
difesa delliniziativa renziana,
scende anche il deputato dem
Federico Gelli: Ridurre le tasse
di destra? Ecco come si perdono le elezioni.
Al. T.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nardella: abbassare le imposte


non significa tagliare i servizi
per noi sindaci sfida imperdibile
Chi

Dario
Nardella, 39
anni, sindaco
di Firenze da
maggio 2014.
Ha ottenuto il
59,2% dei voti
stato
vicesindaco
con Renzi (dal
2009) e alle
Politiche 2013
stato eletto
alla Camera
con il Pd. Ha un
dottorato di
ricerca in
Diritto pubblico

plicassimo il livello medio delladdizionale Irpef dei Comuni


italiani. Da noi, per esempio,
le scuole materne sono gratuite. Come altri servizi.
E come fate?
Con la riorganizzazione dei
servizi. Non soltanto con il taglio della spesa, perch pi di
tanto non si pu fare. Ci sono
formule di gestione che possono garantire una collaborazione tra privato e pubblico. Oppure con la privatizzazione, come abbiamo fatto con lAtaf,
lazienda dei trasporti: abbiamo prima pareggiato il bilancio e poi labbiamo privatizzata. Ma abbiamo fatto anche un
piano di riduzione delle partecipate, da 20 a 13.
La minoranza del Pd gi
sul piano di guerra, dopo
aver ascoltato lannuncio di
Renzi, con tanto di parallelo
con Berlusconi. Bersani avverte a non tagliare come farebbe la destra.
Intanto sono stato vicesindaco con Renzi e le tasse abbiamo cominciate ad abbassarle
quando Bersani era ancora segretario. Laddizionale Irpef,
ma anche la tassa sui rifiuti alle
famiglie. Non una novit
questo impegno di Renzi sulla

pressione fiscale. E poi la misura degli 80 euro, che rientra


nella politica del governo, non
va certo ad agevolare i ricchi.
Giova ai redditi bassi fino a 25
mila euro. Non vedo una politica di destra. A differenza di
Bersani, penso che ci debba essere un confronto tra sindaci e
governo. Perch alcune nostre
proposte si possono aggancia-

Il fiscal compact
La riduzione delle tasse
pu essere pi efficace
con la radicale revisione
del patto di Stabilit
re a quelle dellesecutivo.
Per esempio quali?
Io credo che la riduzione
delle tasse sulla casa potrebbe
essere pi efficace se ci fosse
una radicale revisione del patto di stabilit. venuto il momento di passare dal patto di
stupidit, come lo chiamava
proprio Matteo, a un patto per
la crescita, per rilanciare gli investimenti pubblici. Questa

combinazione potrebbe avere


un effetto duraturo.
Il patto di stabilit di origine europea.
La logica perversa del fiscal
compact non appartiene ai
trattati comunitari, ma stata
introdotta con i regolamenti,
come ricorda il giurista Giuseppe Guarino. Torniamo ai
trattati comunitari. Non pu
essere un tabu la revisione del
fiscal compact. Anche perch
la Francia lo ha sforato.
A volte si ha limpressione
che si faccia il gioco delle tre
tavolette: si toglie da una parte e si mette dallaltra. Non
che il governo taglia le tasse e
i Comuni le aumenteranno?
C un antidoto a questo
problema. Il ministero dellEconomia potrebbe cambiare
i criteri dei trasferimenti dello
Stato, premiando i Comuni virtuosi, che riescono a mantenere la tassazione bassa. Oggi c
il meccanismo opposto. Puoi
aumentare tasse? Ti taglio i trasferimenti. Invece devessere il
contrario: se riesci a tenere
basse le tasse, ti do gli incentivi. Governo centrale e autonomie devono marciare nella
stessa direzione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I tagli
Sabato a
Milano, davanti
allassemblea
del Pd riunita a
Expo, Matteo
Renzi ha
annunciato una
rivoluzione
copernicana
sul Fisco: Il Pd
non sar pi il
partito delle
tasse, ha detto
Un capitolo
riguarda
labolizione nel
2016 delle
tasse sulla
prima casa (in
particolare la
Tasi; lImu
sullabitazione
principale,
tranne per
immobili di
lusso, non si
paga dal 2013).
Nei piani del
premier anche
il taglio di Imu
agricola e sugli
imbullonati
(macchinari
industriali fissi)
Nella
rivoluzione
fiscale
presentata
sabato anche i
tagli a Irap e
Ires nel 2017 e
la revisioni
degli scaglioni
dellIrpef dal
2018
Domenica un
altro annuncio,
al Tg2, sul
patto con gli
italiani sulle
tasse: Se le
riforme vanno
avanti saremo
in grado di
abbassare di
50 miliardi in 5
anni le tasse
agli italiani
Scettica
lopposizione:
Le tasse sulla
casa le
abrogammo
noi nel 2008,
qualcuno crede
che Renzi lo
possa fare
davvero?,
chiedono da
Forza Italia. Ma
anche nella
sinistra pd, e
tra i fuoriusciti,
c stata
qualche
riserva:
attenzione a
come si taglia
non si trascuri
la lotta
allevasione

La Commissione
non si sbilancia
Resta il macigno
del debito
DALLA NOSTRA INVIATA
BRUXELLES Come sempre
accade in questi casi, la
Commissione europea non
rilascia mai commenti della
prima ora e rinvia in un
secondo momento, a
quando gli annunci si sono
tradotti in provvedimenti,
eventuali valutazioni. La
riforma del Fisco
annunciata dal premier
Renzi non fa eccezione. La
Commissione Ue spiega
un portavoce valuter la
posizione fiscale dellItalia
ad ottobre quando Roma,
come gli altri Stati membri,
presenter la legge di
Stabilit 2016 che dovr
rispettare i parametri
previsti dal patto di stabilit
e crescita. In pi la
Commissione prosegue
il portavoce continua a
monitorare ladozione e
lattuazione dellagenda di
riforme annunciate e come
lItalia sta fronteggiando lo
squilibrio macroeconomico
eccessivo dovuto alla
debole competitivit e
allalto debito pubblico che
richiede unazione politica
decisiva. Insomma, i
vincoli sono ben chiari e
sono sempre gli stessi,
ovvero il rispetto del tetto
del 3% del deficit e
limpegno a far scendere il
debito verso il 60%. Per il
2015 ci stata riconosciuta
una certa flessibilit perch
si sono combinati due
fattori: lo stato ciclico
delleconomia era
particolarmente negativo e
il Paese ha avviato una serie
di riforme giudicate
credibili e significative. A
maggio le raccomandazioni
di Bruxelles sul programma
di stabilit 2015 dellItalia,
tenuto conto delle
previsioni di primavera
elaborate dal team degli
Affari economici guidato al
commissario Pierre
Moscovici, hanno
riconosciuto a Roma tutta
la flessibilit possibile in
base allo sforzo che sta
compiendo per le riforme.
Ma resta il macigno del
debito: ogni risparmio
dovrebbe andare a ridurlo.
Il rischio una procedura
di infrazione. Unopzione
per ottenere altra
flessibilit sarebbe chiedere
lapplicazione della clausola
per investimenti nel 2016,
visto che la crescita italiana
resta sotto il potenziale:
Roma potrebbe usare il
margine sul deficit fino al
3% solo per investimenti
cofinanziati dalla Ue. Ma
dovrebbe raggiungere un
aggiustamento di bilancio
verso lobiettivo a medio
termine entro il 2017, ora
invece slittato al 2018.
Francesca Basso
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

ECONOMIA

13
#

Orlandi: far tutto per evitare il calo delle entrate


Lallarme dellAgenzia: Risorse limitate e poco retribuite. Le difficolt non possono continuare
ROMA Abbiamo fatto e faremo

tutto il possibile perch non ci


siano danni ai cittadini e cali di
gettito. La dichiarazione di rimessa del direttore dellAgenzia delle Entrate, Rossella Orlandi. Gli effetti della sentenza della Consulta, che ha dichiarato illegittima la nomina
di 800 dirigenti, del resto, gravano quotidianamente sullattivit dellAgenzia. Oltre ogni
previsione. Tanto che ieri al
termine di un seminario alla

5
miliardi
il valore in euro
del buco se gli
accertamenti
dellAgenzia
delle Entrate
non
torneranno
a regime

Camera la Orlandi ha voluto


precisare: Nonostante le criticit e i rallentamenti, conseguenti allintervento dei giudici
costituzionali, individuare
numeri ora non mi sembra coerente. Nei fatti loperativit
dellAgenzia, come raccontato
dal Corriere della Sera due
giorni fa, vicina alla paralisi e
le attivit di riscossione e di lotta allevasione registrano un
forte rallentamento. Nelle ultime settimane riesploso il

contenzioso.
I contribuenti puntano a verificare, tramite laccesso agli
atti, se a firmare le loro pratiche sia stato uno dei dirigenti
oggetto della sentenza. Nel caso contano di annullare il provvedimento. Una dinamica micidiale, costata gi 1,5 miliardi
di euro di minori incassi, e che
potrebbe creare un buco da 5
miliardi se gli accertamenti
non riprenderanno a pieno ritmo. Il governo intervenuto e,

in attesa di un concorso per assumere i dirigenti, ha optato


per una soluzione ponte che
consenta di recuperare 580
funzionari al ruolo dirigenziale. Il rimedio indicato in un
emendamento al ddl enti locali, che dovrebbe diventare legge entro la pausa estiva. Una
risposta demergenza, a dire
della stessa Orlandi, che ha ammesso ci sono rallentamenti e
imbuti di firma. Le difficolt
non possono continuare anco-

800
i dirigenti
della Agenzia
delle Entrate
la cui nomina
stata definita
illegittima
da una
sentenza della
Consulta

ra. Il direttore delle Entrate ha


poi rivendicato la necessit di
retribuire di pi e meglio le
competenze allinterno della
struttura, chiedendo rispetto
per un lavoro spesso oggetto di
minacce. Corriamo rischi tutti i giorni. Anche io oggi sono
dovuta uscire scortata perch
fuori dallAgenzia cera una
donna che mi minacciava, anche di venire con una pistola.
Andrea Ducci
RIPRODUZIONE RISERVATA

Casa, bancomat del Fisco


DallIsi alla Tasi, cos lo Stato insegue il patrimonio immobiliare
di Enrico Marro
Quando le cose si mettono male, il governo fa cassa pi
del solito sulle voci che, per definizione, non possono sfuggire al Fisco: dagli stipendi e le
pensioni con il prelievo alla
fonte fino alla casa, bene immobile difficile da nascondere.
Per la verit, nel 1992, il governo Amato, con lItalia sullorlo
del baratro, si invent anche il
prelievo del 6 per mille, nottetempo, sui depositi bancari.
Che rimasta, in assoluto, la
tassa pi odiata dagli italiani.
Ma, per fortuna, una tantum,
almeno in quella forma. La casa, invece, una sorta di bancomat al quale ricorrono tutti i
governi, ciascuno a modo suo.
E poich il 76% delle famiglie
italiane vive in una casa di propriet, chiaro che togliere o
mettere una tassa sugli immobili, aumentarla o ridurla,
una potente leva per guadagna-

ROMA

LImu
Quattro modifiche
strutturali e ben 10
decreti legge per lImu
in soli due anni
re voti alle elezioni. Eppure si
parla, per esempio con la Tasi
sulla prima casa, di un prelievo
che in media stato di 175 euro
nel 2014, cio meno di 15 euro
al mese, secondo i dati del ministero dellEconomia, per un
gettito totale di 3,4 miliardi al
quale ora il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha annunciato di voler rinunciare dal
2016. Perch, ha spiegato il suo
consigliere economico, Yoram
Gutgeld, la tassazione sulla casa, in particolare sulla prima,
ha avuto un effetto recessivo,
non tanto per lentit del prelievo ma soprattutto perch ha
aumentato la sfiducia e il senso
di insicurezza delle famiglie.
Comprensibile, davanti a un
continuo cambiamento delle
regole. In due anni, lImu, cio
la principale imposta sugli immobili, stata oggetto di 4
modifiche strutturali e di ben
10 decreti legge su aspetti secondari (come lImu agricola o
sui macchinari imbullonati),
ha osservato Luca Antonini,
presidente della Commissione
sul federalismo fiscale del mi-

La carica delle imposte immobiliari


Quanto pagano
g
proprietari e afttuari
ttua
ttu

TASI

IMU

limposta comunale sui servizi indivisibili che


di fatto ha preso il posto dellImu per labitazione
principale; dellImu ha la stessa base imponibile,
le aliquote possono arrivare al massimo
allo 0,33% per le abitazioni principali, mentre
per gli altri immobili la somma Imu pi Tasi
non pu superare l1,14%

Rimane la regina delle imposte immobiliari.


Colpisce tutti gli immobili ad eccezione
della abitazioni principali non di lusso
e degli immobili assimilati. Laliquota pu oscillare
tra lo 0,46% e l1,06% ma tutte le principali citt
sulle seconde case ormai chiedono laliquota
massima

4,6 miliardi

19,3 miliardi

REGISTRO E BOLLO

IVA

Si applicano alle vendite e alle


locazioni; laliquota proporzionale
al valore scale dellimmobile
(2% prima casa, 9% altri casi);
se invece a vendere unimpresa
edile si applica lIva e il registro
in quota ssa 200 euro; sulle
locazioni pari al 2% del canone
annuo, ma se si opta per la cedolare
secca non si paga

Si applica alle vendite effettuate


da societ costruttrici.
Tre le aliquote in vigore: 4% per la
prima casa, 10% per le abitazioni
non agevolabili come prima casa,
22% per tutti gli altri immobili.
A differenza di quanto accade
nelle vendite di abitazioni tra
privati, il valore imponibile
il prezzo reale e non il valore
scale

3,55 miliardi

4,26 miliardi

IPOTECARIA E CATASTALE

IRPEF, IRES E CEDOLARE

Si applicano sulle vendite e sulle successioni.


Sulle vendite sono sempre in quota ssa
(100 euro complessivi se si tratta di prima casa,
400 euro per gli altri immobili). Sulle successioni
invece si pagano 400 euro complessivi
se si eredita una prima casa, altrimenti costano
il 3% del valore scale

Limposta sui redditi si paga sui canoni


di locazione non residenziale
mentre per le abitazioni si paga se non si opta
per la cedolare secca (aliquota 21%
per i contratti a canone libero, 10%
per i concordati)

9,31 miliardi

1,42 miliardi

A cura di Gino Pagliuca

45
miliardi
il prelievo
patrimoniale
sugli immobili
tra Imu, Tasi,
Irpef, Ires, Iva,
imposte di
registro e
catastali. Senza
contare la TariTares-TarsuTia, cio le
diverse forme
di tassa sui
rifiuti

nistero dellEconomia. Ne
nato un inferno fiscale, dove
nessuno ha capito pi niente.
Ma cominciamo dallinizio.
In principio cera lIsi, imposta
straordinaria sugli immobili,
istituita anche questa dal governo Amato nel 1992, con
unaliquota del 3 per mille sul
valore catastale degli immobili,
e subito trasformata, nel 1993,
in Ici (imposta comunale sugli
immobili). Il prelievo da straordinario diventava strutturale e
laliquota saliva (tra il 4 e il 7 per
mille a discrezione dei comuni). Dieci anni dopo, nel 2003,
il gettito gi superava 11 miliardi, per salire fino a 12,7 nel
2007. Poi, nel 2008, lallora premier Silvio Berlusconi, che gi
nella campagna elettorale del

Corriere della Sera

2006 aveva promesso labolizione dellIci sulla prima casa,


la tolse per decreto. Il gettito
cal di tre miliardi e rimase intorno ai nove miliardi e mezzo
allanno fino alla drammatica
estate del 2011, con lItalia di
nuovo a un passo dalla bancarotta. Arriv il governo Monti e
furono davvero lacrime e sangue. LImu, la nuova tassa messa a punto da Berlusconi, che
avrebbe dovuto prendere il posto dellIci dal 2014 (sempre
escludendo la prima casa), fu
anticipata al 2012, imposta anche sulle abitazioni principali e
inasprita con specifici moltiplicatori delle rendite catastali.
Una stangata che fece balzare il gettito dai 9,8 miliardi del
2011 ai 23,6 del 2012. Subito do-

I risparmi
TASI: LA TOP TEN DELLE CITT
CON GLI EFFETTI MAGGIORI
Risparmio medio annuo
abolizione TASI prima casa
Comune
TORINO
403
Roma
391
Siena
356
Firenze
346
Genova
345
Bari
338
Bologna
331
Foggia
326
Como
321
Ancona
318
Media Nazionale
230
Citt capoluogo
Media nazionale
tutti i Comuni

180

Fonte: Elaborazione Servizio Politiche Territoriali UIL

dArco

po Monti, tocc a Enrico Letta,


premier del Pd, ma sostenuto
anche da Berlusconi al quale
dovette pagare il prezzo di togliere lImu sulla prima casa.
Che per rispunt, dal 2014,
sotto un nome diverso, la Tasi,
tassa sui servizi indivisibili. I
fatti smentirono le promesse. Il
carico fiscale sulla prima casa
risult alleggerito di appena
500 milioni che per, paradossalmente, sono stati pagati in
meno da proprietari di case
con rendite catastali alte mentre quelli con abitazioni di minor pregio hanno mediamente
pagato di pi di prima, perch
sono state tolte le detrazioni
fisse. Sulle seconde case limposta aumentata molto.
Complessivamente, lImuTasi nel 2014 costata ai cittadini 25,2 miliardi, il 15% in pi
dellImu 2013 (quando non si
pag sulla prima casa) il 7% in
pi del 2012 (quando limposta
colpiva anche labitazione principale) e il 157% in pi dellIci

La cassa del mattone


Nel 2014 il gettito
complessivo di Tasi e
Imu arrivato a quota
25,2 miliardi di euro
2011. Adesso Renzi promette
che semplificher tutto con un
ununica tassa, la Local tax, che
non graver sulla prima casa. Si
tratta di uno sconto di circa 3
miliardi e mezzo (che diventano 5 cancellando anche lImu
sui macchinari imbullonati e
quella agricola) su un prelievo
patrimoniale sugli immobili
che complessivamente vale circa 45 miliardi lanno tra Imu,
Tasi, Irpef, Ires, Iva, imposte di
registro e catastali. E senza
contare la Tari-Tares-TarsuTia, cio le varie tasse sui rifiuti: un rompicapo gestito dai comuni, che costa ai cittadini almeno altri 8 miliardi allanno.
Ma come siamo messi nei
confronti internazionali? A livello Eurostat e Ocse si possono paragonare solo le tasse sulla propriet. Per lItalia lImu,
che appunto passata da circa
lo 0,6% del Pil nel 2011 all1,2%
nel 2013. Siamo ancora sotto la
Francia (2,5% del Pil nel 2013),
il Regno Unito (3,2%), gli Stati
Uniti (2,7%). Ma sopra la Spagna (1,1%) e la Germania (0,4%).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

14
#

Esteri

RELAZIONI SPECIALI LEMBARGO


Le misure

di Paolo Valentino
SEGUE DALLA PRIMA

Che siano gli esponenti politici tory, o gli autorevoli commentatori dei quality media
britannici, non passa giorno
senza che Roma venga additata
come anello debole del fronte
occidentale verso lo Zar del
Cremlino.
Consideriamo qualche fatto.
Al recente forum economico di
San Pietroburgo, uno degli annunci pi importanti stata la
firma del memorandum per realizzare due nuove bretelle del
North Stream, il gasdotto che
collega la Russia alla Germania
passando sotto il Mar Baltico,
tra il gigante russo Gazprom, la
tedesca E.ON, laustriaca OMV e
langlo-olandese Shell. Una vera
sorpresa dopo che ancora in
gennaio il capo di Gazprom,
Alexej Miller, aveva annunciato
la rinuncia a nuove pipeline a
causa delle tensioni politiche in
Europa. Ma i veri protagonisti
del Forum sono stati Rosneft, la
pi grande compagnia petrolifera russa, e la britannica BP,
che ha acquistato il 20% dellimmenso giacimento di gas e petrolio di Taas-Yuryakh, in Siberia, pagandolo in cash 750 milioni di dollari. E il primo contratto di queste dimensioni tra
investitori occidentali e un
gruppo russo dallinizio delle
sanzioni. Per la cronaca, Bp possiede gi una quota di minoranza del 20% della stessa Rosneft.
Dal punto di vista legale, laccordo non viola il regime di embargo, che proibisce ad aziende
come Rosneft di raccogliere capitale o acquistare know-how
in Occidente, ma non pone loro
ostacoli alla vendita o allacquisto di attivit. Ma evidente che
si tratta di una forma di finanziamento indiretto: 750 milioni
di dollari sono infatti ossigeno
puro per il gruppo petrolifero
russo, il cui dominus lonnipotente Igor Sechin, uno dei maggiori alleati di Putin, egli stesso
colpito da un divieto dingresso
negli Usa.
Non basta. Le societ si sono
anche accordate a esplorare insieme due nuove aree nella Siberia Occidentale e nel bacino
di Yenisey-Khatanga, per una
superficie complessiva di 260
mila chilometri quadrati. Detto
altrimenti, la tecnologia che le
sanzioni impediscono a Rosneft di acquistare in Occidente
la fornir linglese Bp. Continueremo a cercare attraenti opportunit di investimento per
sviluppare le risorse sostanziali
della Russia, mentre rispettiamo le sanzioni internazionali,
ha detto il presidente di BP Russia, David Campbell.
Secondo Sergey Pikin, della
Energy Development Foundation, Bp avrebbe ottenuto il permesso a firmare laccordo dal
governo britannico. Il quale
non commenta le scelte strategiche delle compagnie private,
ma si limita a osservare che si
tratta di contratti conformi al
regime sanzionatorio.
Non che Bp sia la sola a lavorare con Rosneft, negli spazi legali possibili. Lo fanno anche
Eni, Shell, E.ON. Ma da Londra, notano fonti europee, che
ancora di recente si sono levati

Embargo su
capitali e
know-how:
aziende come
Rosneft non
possono
raccogliere
finanziamenti o
importare
competenze
dai Paesi
occidentali.
Possono per
vendere o
acquistare
attivit
produttive: la
cessione di un
quinto del
giacimento di
Taas-Youryakh
non viola
laccordo
Divieto
dingresso e di
transito nellUe
per 151
personalit
russe, secondo
le sanzioni
decise da
Bruxelles nel
2014
Congelati i
beni di molti
magnati russi
nellUe. LItalia
lo ha fatto. In
nome della
privacy Londra
protegge molti
patrimoni russi

Gli inglesi, i giacimenti di petrolio


e gli affari con la Russia di Putin
Il governo durissimo nel chiedere le sanzioni. Ma d lok agli acquisti della Bp
moniti severi contro uneccessiva dipendenza energetica dalla
Russia, mentre non sono mai
stati risparmiati attacchi durissimi contro South Stream, che
avrebbe portato il gas russo in

Europa via Grecia e Italia e di cui


Gazprom ha da poco cancellato
il contratto con la nostra Saipem.
Unaltra chicca, maturata al
Forum San Pietroburgo e con-

cretizzatasi nelle settimane successive, la vendita da parte di


Rosneft di un altro 29% del giacimento di Taas-Yuryaki (che oltre a 134 milioni di tonnellate di
petrolio contiene anche 155 mi-

Presidente
Vladimir Putin
al forum dei
giovani russi
Terra
Scientia (Afp)

lioni di metri cubi di gas) a Skyland Petroleum, misteriosa societ con sede alle Cayman
Islands creata solo nel gennaio
di questanno, guarda caso da
unaltra compagnia britannica,
Vazon Energy, di propriet di
David Robson, petroliere al centro di molti intrecci non sempre
chiarissimi. Un portavoce di Rosneft ha precisato che la societ
conosce i beneficiari di Skyland.
Si potrebbe continuare, ricordando per esempio che
mentre lItalia applica alla lettera le sanzioni e non si ferma davanti al sequestro dei beni italiani di un magnate russo come
Arkady Rotenberg, amicissimo
di Putin, la City in nome della
privacy e della sua speciale legislazione di fatto protegge le decine di oligarchi russi che hanno investito i loro patrimoni a
Londra: Cameron ha dichiarato il laborista Ian Lucas,
ministro ombra per la Sicurezza
dice una cosa e ne fa unaltra:
se fosse coerente dovrebbe aggredire il capitale russo che prospera a Londra.
Ma anche se dalle sanzioni
passiamo ad altro, esempi di
doppi standard se ne possono
trovare diversi. Parlando di
Ucraina, per esempio, proprio
dal governo conservatore inglese che nelle scorse settimane
sono venute le maggiori pressioni sui Paesi dellarea Schengen a liberalizzare i visti da Kiev.
Attenzione per, nelle sollecitazioni fatte pervenire alle istituzioni comunitarie e alle rappresentanze diplomatiche dellarea
Schengen, Londra si affretta subito a precisare che ovviamente
uneventuale liberalizzazione
non si applicherebbe al Regno
Unito, poich (sic) non aderisce
allaccordo di libera circolazione delle persone. Riassumendo, lo stesso governo che non
ha accettato una sola persona
nella ormai famosa redistribuzione dei 40 mila migranti attualmente in Italia e Grecia,
bacchetta i Paesi Schengen perch non aprono le porte a eventuali profughi dallUcraina, precisando comunque che non facendo parte del gruppo esso
non intende accoglierne. Senza
commento.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

ESTERI

15
#

Taxi e caff: la Grecia si sveglia


con lIva al 23% (e la vita pi cara)

Diplomazie

Riaperte le banche, resta ancora chiusa la Borsa. Saldata la rata dovuta alla Bce
DALLA NOSTRA INVIATA

Nikos, 33 anni, arrivato


ieri nel supermercato dove lavora di via Petraki alle 5.30 del
mattino, dopo una domenica
trascorsa a gambe incrociate
seduto sulle piastrelle del pavimento a riprezzare i prodotti
degli scaffali. Pasta, the, caff: i
prezzi sono aumentati in Grecia a causa dellincremento Iva
deciso dal parlamento. Una decisione che fa parte del pacchetto di misure promesse ai
creditori internazionali e approvate le scorsa settimana. E
cos, nelle stesse ore in cui il
governo rimborsava Bce e Fmi,
i greci iniziavano la giornata
con lamara sorpresa. Lantipasto europeo scherza Nikos
mentre risponde alle domande
e continua a fare il suo lavoro.
Nel primo pomeriggio, da Bazar, lui e i suoi colleghi non
hanno ancora finito il lavoro e
alle casse c un po di confusione. Una situazione simile in
quasi tutti i negozi greci dove
da ieri lIva aumenta dal 13 al
23 per cento su circa 100 categorie di prodotti. Aumenti per
ATENE

zucchero, cacao e anche per i


traghetti delle isole. Scesa invece lIva per i farmaci, i libri e gli
spettacoli (dal 6,5 al 6%) mentre invariate sono rimaste le
imposte per olio di oliva e feta,
il formaggio nazionale. Loperazione dovrebbe portare nelle
casse dello Stato greco qualcosa come 2,4 miliardi in pi nei
prossimi 18 mesi.
La settimana di Atene cominciata cos, con la riapertura
delle banche dopo tre settimane di stop e i primi effetti concreti del terzo piano di salvataggio concordato con Bruxelles. Con lattesa per le misure,
forse ancora pi dure, che verranno gi da domani come la
riforma della giustizia, il sistema bancario e i tagli alle pensioni. Argomenti questi, tra i
pi delicati, tant che i poliziotti di guardia tutti i giorni in
piazza Syntagma si aspettano
giornate di fuoco. E non solo
per le alte temperature di Atene ma per quei sacrifici chiesti
dallUe, che gli anziani seduti
negli affollati bar che circondano la piazza del parlamento ellenico si rifiutano ormai di

commentare. Ne abbiamo abbastanza di questa storia dice


uno di loro mentre si ripara dal
sole sotto lombrellone del bar.
Gli amici settantenni sono
daccordo con lui. Sulla strada,
la processione di taxi in attesa
di far salire a bordo i turisti: lo
scatto dellaliquota Iva ha colpito anche loro. Pagheremo il
10% in pi, conferma Barbara,
45 anni, tassista da pi di venti.
Non ho ancora aggiornato il
tassametro. quello che ha de-

La parola
IVA
Laccordo raggiunto a Bruxelles impone ad
Atene, tra le altre condizioni, un incremento
dellIva. Atene lha aumentata dal 13% al 23%
su alimenti confezionati, ristoranti,
trasporti, ma anche servizi funebri e spese
mediche specialistiche. Resta al 13% per
prodotti di prima necessit, eccellenze come
olio e feta, energia e dispositivi ortopedici.
ferma al 6% per medicine, libri e giornali.
In Italia laliquota principale al 22%.

ciso il nostro governo e sono sicura che se fosse stato di un altro colore politico avrebbe fatto la stessa cosa. Perch i greci
ormai, a questo clima da austerity, ci hanno fatto labitudine e
ci convivono con lelasticit tipica degli isolani. dal 2010
che andiamo avanti cos puntualizza mentre serve una
moussaka Spiros, 67 anni, proprietario dellOlympos Naoussa restaurant, trattoria a conduzione familiare. Lui ieri non
ha avuto bisogno di andare in
banca, anche perch i limiti sono rimasti pi o meno gli stessi
delle ultime settimane. Tant
che le lunghe code agli sportelli, rimasti chiusi per ben 23
giorni, non ci sono state. Prove
quotidiane di un ritorno alla
normalit, anche se molto resta da fare: la Borsa di Atene
ancora chiusa e Louka Katseli,
presidente dellAssociazione
bancaria greca, ha rivolto un
appello ai clienti per far riportare in banca i risparmi prelevati negli ultimi mesi. Difficile
che qualcuno gli dia retta.
Corinna De Cesare

Muro addio:

2,4 le due Cipro


miliardi:
gli introiti
che dovrebbe
portare
laumento
dellIva nelle
casse dello
Stato greco
nei prossimi
18 mesi

si scoprono
(quasi) unite
DALLA NOSTRA INVIATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

ILLUSTRAZIONI DI FABIO SIRONI

Gli aumenti

Ieri

Oggi

Ieri

Oggi

Ieri

Oggi

Ieri

Oggi

Ieri

Oggi

1,10 1,20 1,25 1,45 1,30 1,40 0,68 0,74 32,5 36,5
Fino a domenica un espresso al
banco costava 1,10 euro. Da ieri lo
scontrino segna 1,20 euro. Effetto
dellaumento dell Iva , salita dal
13% al 23% per bar, ristoranti e
trattorie

Lo scenario

di Danilo Taino

Su il cartellino di molti alimenti


confezionati, come ad esempio i
biscotti al cioccolato, che al
supermercato costavano 1,25
euro mentre oggi si pagano 1,45
euro

Linnalzamento dell Iva incide


pure sulle tariffe dei taxi. Quella
standard passata da
0,68 euro per km a 0,74, quella
notturna da 1,19 euro per km a
1,29 euro

Non si salvano nemmeno i biglietti


dei traghetti. Per raggiungere la
famosa isola di Paros si sborsano
ora 36,50 euro (in passato: 32,50).
Su di 4 euro i ticket per Naxos e
Mikonos, ora a 37,5 e 38 euro

Tagliare il debito: due ostacoli per Merkel


Angela ha rischiato. Ma se il piano fallisce o Atene non cresce, la colpa sar sua

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE


BERLINO La frase magica del
momento alleggerimento
del debito greco. Prima o poi
lo si far: ne ha parlato anche
Angela Merkel, per dire che alla fine delle trattative per il
nuovo programma di aiuti ad
Atene se ne discuter. Non per
tagliare il debito ma per rinviarne la scadenza, probabilmente a dopo il 2050. Come si
visto in questi anni di crisi e
soprattutto di recente, per,
nella crisi ellenica le magie
non funzionano. Loperazione
sar complicata.
In teoria, il modo migliore
per ridurre il rapporto tra debito e Pil controllare il deficit
pubblico, il numeratore, e avere una forte crescita economica, il denominatore. per
esempio ci che stava accadendo in Grecia lo scorso autunno, quando la troika (Ue,
Bce, Fmi) calcolava che, sulla
base delle tendenze delleconomia, il debito pubblico ellenico sarebbe sceso di quasi

Anche gli snack e altri alimenti non


di primissima necessit sono tra le
vittime dellincremento dellIva.
I chewingum venduti nei chioschi
ambulanti sono passati da 1,30
euro a 1,40 euro

35
gli anni che
mancano alla
possibile nuova
scadenza del
debito greco

3
settimane:
il periodo in cui
le banche
greche sono
rimaste chiuse

320
milioni: lentit
del debito.
Il nuovo
salvataggio Ue:
86 miliardi di
euro in 3 anni

dieci punti percentuali rispetto al Pil entro il 2016, dal 177 al


167%. Questo grazie a una crescita del Pil prevista, in termini
nominali, del 3,9% questanno
e di oltre il 4% lanno prossimo;
e grazie a conti pubblici sotto
controllo. Lalleggerimento del
debito era in corso.
Ora, dopo la vittoria elettorale di Syriza il 25 gennaio e la
crisi seguita, la crescita prevista diventata recessione e si
stima un debito/Pil verso il
190%. In pratica, a questi livelli
ogni punto di calo o di aumento del Pil (denominatore) si
trasforma in quasi due punti di
peggioramento o di miglioramento del rapporto con il debito, anche a parit di questo.
La chiave, dunque, sar riportare la Grecia alla crescita economica il pi presto possibile:
questo dovr essere il primo
obiettivo del programma di cui
si discuter nelle prossime settimane. Se poi ci sar una riduzione dello stock di debito, bene: limportante che, una volta realizzata, lindebitamento

non torni a crescere, che ci siano cio in atto sia misure di


controllo del bilancio pubblico
sia riforme che favoriscono la
crescita.
Ci sono per anche complicazioni politiche. Nonostante
lapertura di Frau Merkel, in
Germania lidea di intervenire
sul debito greco solleva perplessit, in ambienti politici
come tra molti economisti.
Una parte dello schieramento
conservatore, ma non solo,
convinta che lobiettivo del governo di Atene sia incassare
pi denaro e pi sconti possibile e poi arrivare al default. Altri, pi semplicemente, pensano che il programma di aiuti
non funzioner. In ogni caso,
renderanno ogni discussione

I calcoli
Fino a due settimane fa
onnipotente, ora la
cancelliera deve rifare
tutti i suoi calcoli

sulla ristrutturazione del debito greco difficile. Soprattutto,


continueranno a tenere la cancelliera Merkel in una posizione difensiva. Non ha appoggiato lipotesi di uscita della Grecia dalleuro sostenuta dal ministro delle Finanze Wolfgang
Schuble e ora ha compiuto
unapertura sulla ristrutturazione del debito. Si di fatto legata a doppio cappio al successo del salvataggio di Atene: se
non funziona, rischia di essere
in difficolt notevolissime a
spiegare ai tedeschi la gestione
di tutta la crisi ellenica.
Questo sar uno dei motivi
ricorrenti, probabilmente il
principale, della politica tedesca nei prossimi mesi. La cancelliera, fino a due settimane
fa onnipotente, deve oggi rifare tutti i calcoli politici, in casa
e in Europa. E anche i calcoli,
diabolici e non magici, del debito pubblico ellenico. La crisi
greca cammina per le strade di
Berlino.
@dtaino
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lapertura
In
unintervista
allArd, gruppo
televisivo
pubblico
tedesco,
Angela Merkel
ha per la prima
volta valutato
la possibilit di
una revisione
del debito
greco. Non un
haircut, la
famigerata
ristrutturazione, ma un
possibile
allungamento
delle scadenze.
Ma solo dopo la
prima revisione
del programma
di salvataggio
della Grecia

NICOSIA Il 20 luglio a Cipro c


chi piange e chi festeggia. I
greci fanno suonare le sirene
alle 5,30 del mattino per ricordare linvasione turca del 1974
delle coste a nord e vanno sulle tombe a commemorare i
morti. I turchi disseminano le
citt di bandierine con su la
mezzaluna e portano i bambini a vedere la parata militare
con i poliziotti che si sdraiano
sulle moto in corsa e fanno gli
addominali. Nella parte Nord
dellisola la giornata della
Pace e della Libert, una festa
nazionale. Ma per il resto del
mondo la data ricorda uninvasione e unoccupazione illegale che dura tuttora.
Questanno, per, molto
cambiato. Il presidente della
Repubblica Turca di Cipro
Nord, Mustafa Akinci, eletto
lo scorso aprile, ha ammesso
per la prima volta che loperazione militare di 41 anni fa, in
risposta al colpo di Stato che
depose lallora Capo di Stato
Makarios, non fu unoperazione di pace: Non c dubbio
che possiamo chiamarla guerra ha spiegato domenica
prima dellinizio dei festeggiamenti . E che oltre alla grande sofferenza dei turchi ciprioti negli anni 50 e 60, c
stata anche quella dei greci
dopo la tragedia del 1974 causata dalla giunta greca. Parole molto apprezzate dallomologo greco Nicos Anastasiades
che dice: Dobbiamo guarire
le ferite e far sbiadire le cicatrici.
Passi enormi sulla via della
pace. A Nicosia sta accadendo
lincredibile: per la prima volta i leader delle due comunit,
la minoranza turca e la maggioranza greca, hanno una visione comune, quella di uno
Stato federato sullo stile dellUnione Europea. Le differenze si assottigliano ogni
giorno che passa ha detto
linviato speciale delle Nazioni
Unite Espen Barth Eide che ha
il compito di vigilare sul negoziato. Se tutto va come dovrebbe ha spiegato la
scelta cadr su una struttura
federale in cui ci sono due Stati costituenti con poteri e
competenze chiare. Il Paese
far parte della Ue come gi
oggi la Cipro greca. Su questo dice Eide laccordo
pieno, al cento per cento.
Ma Ankara lascer andare la
sua creatura libera sulle proprie gambe? Ieri il presidente
turco Recep Tayyip Erdogan,
presente ai festeggiamenti, ha
parlato di una buona opportunit che non deve essere
persa. Noi siamo qui ha
aggiunto rivolgendosi ad
Akinci , accanto a voi, come
sempre. La terra madre e la
terra bambina. Ma il cipriota,
al contrario, gi ad aprile rivendicava la sua autonomia di
Stato indipendente per negoziare senza lacci e lacciuoli.
Monica Ricci Sargentini
RIPRODUZIONE RISERVATA

16
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

17
#

Cronache
Il caso

di Fiorenza Sarzanini

Il suicidio del killer del gioielliere


e i buchi della sorveglianza in cella
Ieri un altro detenuto a Regina Coeli si impiccato nello stesso reparto

ROMA Domenica mattina la psi-

cologa del carcere aveva raccomandato una visita psichiatrica


e il regime di grande sorveglianza. Eppure poche ore dopo Ludovico Caiazza, 32 anni,
riuscito a creare un cappio con
le lenzuola, lha attaccato alle
sbarre della cella e si impiccato. il ventiquattresimo detenuto che si suicida dallinizio
dellanno. E adesso i magistrati
e il Dap, il Dipartimento dellamministrazione penitenziaria, dovranno accertare che co-

I controlli
Dallultimo controllo al
32enne , sostengono
gli agenti, erano passati
circa 7 minuti
sa davvero sia accaduto dal momento dellingresso delluomo
nel reparto Nuovi Giunti sino allarrivo dei soccorsi alluomo accusato di aver aggredito e
ucciso il gioielliere Giancarlo
Nocchia, nel suo negozio al
quartiere Prati a Roma. E per
farlo stanno ricostruendo orari
e circostanze, in modo da verificare se ci siano state omissioni da parte di chi aveva il com-

pito di vigilare. Tenendo conto


che proprio di fronte alla psicologa Caiazza si era mostrato
sconvolto, sostenendo di aver
saputo che lorafo era morto solo dopo essere fuggito, e aveva
detto: Adesso chiudete la porta e buttate la chiave. Ma soprattutto anche perch ieri sera
si ucciso nello stesso reparto
un ragazzo rumeno di 18 anni,
Eduard Theodor Brehuescu accusato di aver assassinato lo
scorso aprile il truccatore delle
dive Mario Pegoretti.

2
I detenuti
che si sono
suicidati
a Regina Coeli
nel giro
di poche ore

di ci che ha fatto, del rischio


che buttino la chiave, soprattutto tenendo conto dei precedenti penali, come lui stesso
aveva auspicato.

Il rientro in cella
Alle 12,30 Caiazza torna in
cella. Le disposizioni concordate dalla polizia penitenziaria

con la direttrice del carcere Silvana Sergi sono di controllarlo


ogni 30 minuti, ma in realt il
passaggio stato effettuato
ogni quarto dora, spiega la
stessa Sergi. Nel reparto ci sono 109 reclusi governati da
due sorveglianti, un agente di
piano e uno preposto. Secondo
le relazioni di servizio compila-

La cerimonia a Roma

Larrivo di notte
I carabinieri del Reparto
operativo di Roma che lo hanno arrestato su un treno lo accompagnano nel penitenziario
alle 3,15 di domenica. Luomo
in preda a una crisi di astinenza: lo sottopongono alle visite
mediche e gli somministrano il
metadone. Poi c lincontro
con la specialista che deve giudicare le sue condizioni mentali. I tre parametri di pericolosit sono medio, minimo e basso, ma la raccomandazione
di tenerlo sotto controllo. Alle
10,50 Caiazza incontra lavvocato dufficio. Il colloquio dura fino alle 12,20. E forse solo in
quel momento lindagato si
rende conto delle conseguenze

Lacrime e rabbia
ai funerali
della vittima

Un dolore composto ma anche tanta rabbia


per la morte di un uomo buono e onesto
ieri ai funerali del gioielliere Giancarlo
Nocchia nella Chiesa di San Gioacchino, in
piazza dei Quiriti (foto). Luomo stato ucciso
in una rapina il 15 luglio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il fatto
Dopo
il fermo,
con laccusa
di essere
il killer
del gioielliere,
Ludovico
Caiazza,
32 anni,
stato portato
a Regina Coeli
Qui,
dopo la visita
psichiatrica
e lincontro
con il legale
dufficio, alle
12.30 Caiazza
viene portato
in cella
sorvegliato
ogni 15
minuti,
secondo
i vertici del
carcere.
Alle 22.45 un
agente vede
che luomo
si impiccato

te dopo il decesso, alle 22,45


lagente vede il corpo che penzola accanto alla finestra. Fa
scattare lallarme, chiama i soccorsi, arrivano gli altri agenti
che lo tengono per le gambe e
tagliano il lenzuolo. Dieci minuti dopo intervengono i medici del 118. Provano a rianimarlo, utilizzano anche un defribillatore. Non c nulla da fare. Alle 23,25 Caiazza risulta
deceduto. I sorveglianti verbalizzano, come sottolinea la
direttrice, che in realt quando si scoperto che si era impiccato erano trascorsi solo 7
minuti dallultimo controllo.

Lautolesionismo
Saranno i magistrati a dover
stabilire come mai, nonostante
le condizioni del recluso fossero ritenute a rischio, non si sia
deciso di sorvegliarlo a vista.
E dunque a chiarire se sia stata
seguita la procedura prevista in
questi casi, ma anche se fosse
sufficiente il numero di agenti
in servizio. Certamente il suicidio di Caiazza riporta in primo
piano unemergenza che il Sappe, il sindacato di polizia penitenziaria, ma anche Radicali e
associazioni che operano allinterno dei penitenziari denunciano da anni e che riguarda proprio le condizioni di vivibilit in alcuni casi disumane,
dovute anche alle carenze di investimenti. Nel 2014 ci sono
stati 43 suicidi, 6.919 atti di
autolesionismo, 966 i ferimenti e 3.575 le colluttazioni. A
volte, denuncia il segretario del
Sappe Donato Capece, basterebbe davvero poco, come usare lenzuola di carta per chi arriva in condizioni alterate.
fsarzanini@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Oltre i limiti della luce


c la tua innita creativit.

Display 5.2.
Sottile corpo in metallo,
design ultrapiatto.

8+13 Mp con Low Light


per riprese eccezionali
con scarsa illuminazione.

Octa Core a 64 bit.

consumer.huawei.com/it

18

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

CRONACHE

La storia/1

di Elvira Serra

Lamberto ucciso dalla droga


provata per la prima volta

La testimonianza
Basta una debolezza
e da quella trappola
non si esce pi
di Giorgia Benusiglio

Lecstasy acquistata da un 18enne con i soldi della paghetta


CITTA DI CASTELLO (PERUGIA) La
stanza del figlio ancora inviolata. Livio e Donatella non hanno trovato la forza di piegare la
maniglia e affacciarsi dentro,
nel quadretto della famiglia felice che oggi ha uno squarcio
insopportabile: Lamberto non
c pi, morto in un letto di
ospedale a Riccione dopo aver
pagato il prezzo pi alto per
lunico errore dei suoi sedici
anni di vita: aver voluto provare
lecstasy.
Me lhanno ammazzato...
Che senso ha continuare ades-

lincarico al medico legale


Pierpaolo Balli che domani, a
Rimini, sar affiancato dal
consulente nominato dalla famiglia Lucaccioni, Walter Patumi, lo stesso della difesa di
Amanda Knox. I funerali potrebbero essere celebrati gi
venerd.
Quando i carabinieri di Riccione sono andati a fare una
perquisizione in casa del pusher, domenica sera alle nove, lui crollato in singhiozzi e
ha raccontato quello che non si
poteva pi tenere dentro, davanti ai genitori attoniti. Non
pu essere vero, hanno pen-

La dose
Ha assunto una dose
tripla rispetto a quella
considerata sufficiente
per andare in sballo

Il dolore
Il padre: Me lhanno
ammazzato,
adesso voglio
conoscere la verit

so, ripete il padre a chi lo va a


trovare, un viavai interminabile di amici, vicini di casa, conoscenti, clienti della farmacia di
Citt di Castello di cui Livio Lucaccioni non soltanto il titolare, ma la colonna portante, il
Signor Buonumore. Fino a domenica allalba. Quando con
sua moglie ha ripercorso a ritroso la strada fatta il giorno
prima per accompagnare il suo
unico figlio a Pinarella di Cervia per un weekend con gli
amici al mare.
Voglio conoscere la verit,
voglio solo sapere come andata, cosa successo. Voglio
capire, ha detto allamico fraterno Roberto Bianchi, il legale
che avr il compito di tutelare
la famiglia in sede processuale
e di valutare eventualmente la
possibilit di chiedere un risarcimento, ancora non si sa a

sato loro con unangoscia diversa ma pur sempre dolorosa


rispetto a quella provata dal
padre e dalla madre di Lamberto: il figlio si era appena diplomato, mai una nota di demerito in classe, diceva di voler
diventare insegnante, patito di
X Factor e di Fabio Quagliarella, impegnato in parrocchia;
insomma, cosa centra con laccusa infamante di spaccio e
morte come conseguenza di
altro delitto?
Le due legali che lo difendono, Luciana Pauselli e Raffaela
Fiorucci, sono state chiamate
su consiglio dei militari, come
nei telefilm quando ti dicono
che hai il diritto di rimanere in
silenzio. Ma in televisione
quelli che muoiono lo fanno
per finta. Qui Lamberto non
torner pi.

DALLA NOSTRA INVIATA

La storia/2

di Federico Berni
e Andrea Galli

Adolescente
Lamberto
Lucaccioni
aveva 16 anni.
Si sentito
male verso
le 4 di notte
tra sabato
e domenica in
una discoteca
di Riccione

chi: se ai genitori del diciassettenne che ospitavano Lamberto con un altro amico, per
esempio; alla societ titolare
del Cocoric, la discoteca dove
il ragazzino si sentito male in
mezzo alla pista; al diciottenne
di Citt di Castello che ha venduto ai tre minorenni tre
grammi di mdma per 250 euro, partita da saldare a Riccione dove gli amici avrebbero
avuto la paghetta da spendere. Era la loro prima volta al
Cocoric, hanno raccontato.
Una ricorrenza da festeggiare

con unaltra prima volta, quella


dellecstasy.
A una persona ne bastano
0,3 grammi per sballarsi. In tre
ne hanno preso dieci volte tanto. Hanno sciolto la polvere in
una bottiglietta dacqua e se la
sono passata tra di loro. Lamberto, il pi giovane, il centrocampista esterno negli allievi
della Madonna del Latte, ne ha
bevuto almeno un terzo, ma
forse anche di pi. Questo lo
potr stabilire soltanto lautopsia per la quale il magistrato Elisa Milocco affider oggi

N
La vicenda
Nella notte
tra sabato
e domenica
scorsa
Lamberto
Lucaccioni,
16enne
di Citt
di Castello
(Perugia)
collassa
nella pista
da ballo
della discoteca
Cocoric
di Riccione
Ladolescente si sarebbe
sentito male
dopo aver
preso una
pasticca
di mdma,
lecstasy,
e muore in
ospedale poco
dopo larrivo
disperato
dei genitori
Il giovane
stava
trascorrendo il
fine settimana
a Pinarella
di Cervia
(Ravenna)
assieme a due
amici:
gli stessi che
si trovavano
con lui la notte
in cui si
sentito male

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Se Giangi ha preso qualcosa


troveremo chi glielha data
La rabbia degli amici del ragazzo suicida in Questura a Milano

MILANO La trib di Giangi,


nomignolo a uso esclusivo del
ristretto e solido gruppo di
amici, a questipotesi della droga non ci crede. Era proprio
Gianluca Mereu, ventidue anni,
morto allalba di domenica lanciandosi da una finestra della
Questura, a cazziarci quando
solo parlavamo di sostanze stupefacenti. Era poi Gianluca,
allergico perfino a una bottiglia
di birra, ad arrabbiarsi se nelle
cene in pizzeria esageravamo
col vino. Per tacere infine dellamore verso mamma Marinella, la stessa donna che laltra
notte ha picchiato al rientro a
casa: un giorno, parlando, ci
dice lamico del cuore, gentile e
sorta di portavoce, feci una
battuta, le mancai di rispetto e
Giangi mi moll un pugno,
era la persona pi cara e non
bisognava nominarla. E per,
se dalle 22 di sabato alle 4,
quando Gianluca stato fuori
forse in solitaria per la citt,
ha preso della roba, allora,
promettono gli amici, troveremo chi gli ha venduto quella
m....

I colloqui con le ragazze e i


ragazzi del gruppo nato a Milano mano a mano che si compivano i diciotto anni, per rimanere legati dopo le superiori
nelleternit e ovunque nel
mondo, sono telefonate con
scoppi di pianto, urla di dolore,
rumore di pugni contro il muro. Gianluca era il capo.
Quello che non sbagliava, che
dava lesempio. Protestano, gli
amici, contro laccompagnamento in Questura. Ma cosa
dovevano fare i poliziotti?
Gianluca aveva aggredito anche il padre e il fratello maggiore. Assicurano, gli amici,
che la madre non lavrebbe denunciato. Eppure stata la
donna ad andare in commissariato, ferita, un occhio nero. Ripetono, gli amici, che con le

I cambiamenti
Ha vagato per ore,
forse da solo, per la
citt: nellultimo mese
sembrava inquieto

ella vita di chiunque


c un momento nero.
C un passaggio cos
stretto che sembra impossibile da attraversare. Nelle
vite dei ragazzi giovani e
giovanissimi quel momento
arriva con molta facilit, a
volte per motivi piccoli che
solo tanti anni dopo, a
guardarli, si capisce bene
che in fin dei conti erano dei
non-problemi. Per a 16
anni, a 20, pi difficile
capirlo. E se mentre sei
abbattuto, disperato, depresso (fosse anche per un nonproblema) arriva nelle tue
giornate quel veleno che si
chiama droga, il rischio di
rimanere in trappola diventa
enorme. Nel giro di una sola
serata, di una sola pasticca,
di una sola volta, ti puoi
ritrovare in quello che
banalmente viene definito
spesso tunnel e non
sapere pi come uscirne.
Oppure, se la sorte decide il
peggio, puoi morire per
quellunica volta in cui hai
pensato ma s, proviamo!.
Forse andata cos per
Gianluca, il ragazzo che si
buttato gi dalla finestra
della Questura a Milano,
magari proprio questa la
parabola discendente di
Lamberto, morto in discoteca a 16 anni. Io lo so fin troppo bene che pu capitare,
perch capitato a me: una
mezza pastiglia di ecstasy, 15
anni fa, e ci ho rimesso il
fegato. Respiro ancora
perch mor in un incidente
stradale una ragazza giovane
come me, diventata la mia
seconda possibilit. Oggi 32
anni e zero certezze ma due
cose le so: vivr il resto dei
miei giorni in salita e se
tornassi indietro butterei via
quella mezza pastiglia.

droghe Giangi non centrava. Ma nella sua stanza hanno


trovato settanta grammi di marijuana. Le analisi non hanno
svelato tracce nellerba di sostanze aggiuntive, magari allucinogene, che avrebbero potuto ingigantire gli effetti.
Gianluca aveva interrotto e
ripreso a fatica gli studi delle
superiori, non era la sua strada. Aiutare i genitori nei ristoranti di famiglia non gli piaceva. Per in Australia, nella
permanenza di un anno, era
stato occupato come cameriere
ed era stracontento, dice
lamico del cuore, pieno di rabbia per non averlo salvato: Di
notte mi aveva cercato suo fratello per domandare dove fosse. Gli avevo telefonato ed era
spento, sempre spento.... Di
ritorno dallAustralia a febbraio, Gianluca era un altro.
Con profondi cambiamenti
nellultimo mese. Pi inquieto. Il ragazzo aveva presentato
domanda per avere un nuovo
visto e ripartire. Nellattesa era
volontariamente andato a stare
dalla mamma: Che strano, lui

Il gesto
Gianluca
Mereu, 22 anni,
domenica
stato portato
in questura
a Milano
dopo una lite
violenta
con la mamma
Il giovane
per, una volta
l, si suicidato.
Le telecamere
della polizia
lo riprendono
mentre corre e
poi, senza un
apparente
motivo, si
lancia dalla
finestra al terzo
piano morendo
dopo un volo di
quasi 10 metri

innamorato della libert, delle


nottate in ostello con decine di
ragazzi.... Ci sono state delusioni damore? Era legato a
una ragazza, la storia sera conclusa. E il delirio mistico, le
frasi Sono Dio? Impossibile,
non era religioso. Gli esperti
dicono che gira droga sporca, con conseguenze difficili
da prevedere e gestire; e aggiungono che i danni su un
debuttante sono il doppio rispetto a un abituale. Lautopsia e gli esami tossicologici
daranno indizi. Ma forse stato

I vizi
Lui era un leader,
si arrabbiava se si
parlava di stupefacenti
o si beveva troppo
altro. Singole cause o un crescendo concatenato. Un problema fisico nascosto ed
esploso, problemi famigliari,
un male psichico, il rimorso
per il pestaggio dei genitori (di
recente i due dormivano separati), la vergogna per esser
uscito dai ranghi. Dice lamico
del cuore: Sono lunico che lo
conosceva veramente, stavamo
insieme dallasilo. Mi ha nascosto qualcosa? Non lo voglio credere. Lultima volta che lho visto era luned. Stamattina sono
andato in obitorio e non ho
avuto il coraggio di entrare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

CRONACHE

19
#

Il giallo dello studente con la gola tagliata


Pesaro, il 17enne era scomparso domenica. stato trovato in un dirupo con le mani e i piedi legati
Lultimo sms che la fidanzata ha mostrato alla madre: cambio vita e vado a Milano, non cercatemi pi
La vicenda
Poco dopo
mezzogiorno di
ieri in un dirupo
nei boschi di
SantAngelo in
Vado (Pesaro)
stato trovato
il cadavere
sgozzato del
diciassettenne
Ismaele Lulli,
studente
dellistituto
alberghiero. A
ritrovare il
cadavere
stato un uomo
che stava
camminando
nei boschi
La
scomparsa di
Ismaele era
stata
denunciata
domenica sera
dai genitori dei
ragazzi. Si
sospetta che
luccisione sia
avvenuta in un
luogo diverso
dal bosco in cui
stato
ritrovato il
corpo senza
vita di Ismaele

PESARO I genitori erano in ansia

da domenica. Ieri la giornata


s conclusa drammaticamente
con la notizia che mai nessun
padre e nessuna madre vorrebbero ascoltare. Loro figlio,
Ismaele Lulli, diciassette anni,
stato ritrovato cadavere in
una zona boschiva nella contrada San Martino in Selva Nera, a circa quattro chilometri da
SantAngelo in Vado, il paesino
in provincia di Pesaro dove il
ragazzo viveva con la madre e la
sorellina.
Il corpo era tutto coperto di
sangue ma con una profonda
ferita al collo. stato trovato
con la pancia sotto, con piedi e
mani legati con nastro isolante.
Molto probabilmente si trattato di uno sgozzamento: Ismaele dunque sarebbe stato ucciso. Oltre al taglio alla gola, evidenti numerose altre lesioni
che per potrebbero esser state
provocate dai morsi di animali
selvatici.
Era stata sua madre a denunciarne la scomparsa domenica
scorsa, dopo che la fidanzatina
del ragazzo aveva ricevuto un
sms dal suo cellulare. Un messaggio strano, ambiguo, che
immediatamente ha messo in
angoscia le due donne. Ismaele
comunicava di voler cambiare
vita e andare a Milano. Concludendo con una frase sibillina
per nulla rassicurante: Vi prego, non cercatemi.
La madre, che si trovava in
vacanza al mare, visto lsms ha
provato a chiamarlo senza ricevere risposta. poi andata in

Vittima Ismaele Lulli, 17 anni, trovato morto in un dirupo a quattro chilometri da casa (da Facebook)

caserma a Pesaro per sporgere


denuncia. Fidanzatina, sorellina e mamma inutilmente hanno atteso il suo ritorno a casa.
Gli inquirenti ipotizzano che
Ismaele sia stato ucciso in un
altro luogo, per ragioni che ancora si ignorano, e poi gettato
nel posto in cui stato ritrovato
da un passante che abita nella
contrada. Lo farebbero pensare
le gocce di sangue rinvenute
lungo il percorso. Il cadavere
era vicino a una chiesa, in una
zona impervia: un quadrato
dieci metri per dieci vicino a
una parete rocciosa dove c
una croce in ferro circondata
da cipressi. Per recuperarlo sono dovuti intervenire anche i
vigili del fuoco.
Ismaele frequentava il secondo anno di Istituto Alberghiero a San Martino a Piobbico. Un ragazzo apparentemen-

Firenze

Progetta
di gambizzare
e sfregiare lex
Arrestato

FIRENZE Un uomo di 43 anni, residente

nella provincia di Firenze, aveva


organizzato un piano per punire la
fidanzata, una donna russa di 40 anni,
che riteneva colpevole di aver interrotto
la loro relazione sentimentale. Si tratta
di un commerciante di auto della zona
di Certaldo, che stato arrestato e
portato nel carcere di Prato. Con lui,
finito un manette un complice di 30
anni. Luomo aveva fatto mettere della
cocaina nellauto dellex compagna,
facendo chiamare poi in forma
anonima le forze dellordine perch
scoprissero la droga; aveva ordinato il

pestaggio della donna, non escludendo


di farla gambizzare; ha fatto bruciare
tre auto delle amiche di lei. E infine
aveva progettato di sfregiare il volto
dellex fidanzata con lacido. Il 43enne
stato arrestato per i reati di stalking,
rapina aggravata, incendio, calunnia e
detenzione di droga. Stesse accuse per
un complice. I due arresti sono arrivati
a conclusione delle indagini iniziate lo
scorso giugno, quando lex fidanzata ha
ritrovato nella sua auto alcuni involucri
di cocaina. La donna aveva denunciato
lepisodio alla polizia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

te come tanti. Con diversi amici. E limmancabile profilo


Facebook. Propio sul social
network, contemporaneamente alla denuncia della scomparsa della mamma, gli amici hanno lanciato una serie di appelli
con la sua foto. Su Facebook,
dove Ismaele postava le sue riflessioni e parlava di s, tanti i
gruppi di discussione sulla
cannabis, lamore per un certo
tipo di mucica tecno, ma anche
la presenza di associazioni di
volontariato.
I carabinieri del comando
provinciale di Pesaro che conducono le indagini, dirette dal
sostituto procuratore di Urbino, Irene Liullu (supportate dai
carabinieri del Reparto Investigazioni Scientifiche di Roma
che da gi da oggi cominceranno a fare le rilevazioni sul posto), stanno visionando con
una particolare attenzione Facebook. Non esclusa lipotesi
che lomicidio possa avere a
che fare proprio con le droghe
leggere.
Sulla vicenda intervenuto
in serata il sindaco del paesino,
Giannalberto Luzi: Una vittima del nostro tempo, i nostri
giovani hanno un vuoto gestionale dai 13 ai 18 anni. una
morte diversa da quella del ragazzino di Riccione che ha preso lecstasy, ma forse anche
simile. Il corpo del ragazzino
si trova ad Ancona allistituto di
medicina legale. Oggi sono attesi i risultati dellautopsia.
Agostino Gramigna
RIPRODUZIONE RISERVATA

In Norvegia

Milano

Turista italiana
cade dalla nave
ferma in porto:
grave in ospedale

Martina Levato
resta in carcere
al nono mese
di gravidanza

Un incidente, non un
tentativo di omicidio: in
serata arriva la dichiarazione
della polizia norvegese che
chiarisce il giallo di cui stata
sfortunata protagonista una
turista torinese di 52 anni. La
donna era precipitata in mare
da un balconcino della Costa
Fortuna, gigante da crociera
partita luned da Amsterdam e
che era in navigazione tra i
fiordi. La donna precipitata
da oltre 30 metri mentre la
nave era ferma nel porto di
Flam ed ricoverata in gravi
condizioni . Ho sentito un
urlo e poi un tonfo in acqua e
ho dato subito lallarme ha
detto Hilde Sylversten turista
svedese testimone
dellaccaduto, che risale a
domenica sera. Hilde si
trovava su unaltra
imbarcazione nel porto di
Flam: ha subito esploso due
razzi di segnalazione. La
turista italiana rimasta per
circa tre minuti in acqua prima
di essere recuperata priva di
sensi anche a causa del forte
impatto. Allinizio la polizia
norvegese non aveva escluso
lipotesi della lite culminata in
un gesto violento (la donna era
in cabina con il marito).
abbiamo prestato la massima
collaborazione alle autorit
precisa in un comunicato la
Costa Crociere. Dopo i primi
accertamenti la pista criminale
stata esclusa e la nave ha
avuto il permesso dalla polizia
norvegese di riprendere il suo
tragitto.

MILANO Nonostante sia incinta

RIPRODUZIONE RISERVATA

al nono mese resta in carcere


Martina Levato, la studentessa
accusata insieme allamante
Alexander Boettcher di una
serie di aggressioni con lacido
compiute a Milano. Permane
infatti, secondo i giudici, la
pericolosit sociale della
giovane e un accentuato
pericolo di reiterazione
criminosa. Lo ha stabilito il
collegio della nona sezione
penale del Tribunale di
Milano, che nel giugno scorso
aveva condannato Martina e il
broker a 14 anni di reclusione
per aver sfregiato Pietro
Barbini, ex compagno di liceo
della bocconiana, respingendo
la richiesta di arresti
domiciliari avanzata dal suo
difensore, lavvocato Daniele
Barelli. Secondo i giudici,
quindi, la 22enne non ha
mostrato segni di
ravvedimento. E sarebbe stata
proprio la sua condizione di
gravidanza, a scatenare
lesigenza di purificazione
che ha portato a pianificare
lagguato a Barbini. Un no alla
scarcerazione arrivato anche
dal gup milanese Roberto
Arnaldi, davanti al quale
inizier a settembre il processo
con rito abbreviato per altri
blitz con lacido, che ha
respinto la stessa istanza. Sia il
Tribunale, sia il gup, hanno
accolto quindi, con
motivazioni simili, il parere
assolutamente contrario
alla modifica della misura nei
conti di Martina .
RIPRODUZIONE RISERVATA

20

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

CRONACHE

La sfida
Ascoltare le voci aliene
Il piano di Hawking

In Catalogna

Indipendentisti,
Guardiola
corre alle regionali

di Sara Gandolfi

Pep Guardiola (a destra


Infophoto) scender in
campo non solo come
allenatore ma anche come
politico. Lallenatore del
Bayern Monaco, per il
quotidiano El Pais, sar
candidato con la lista
indipendentista catalana
Convergencia y Esquerra
alle elezioni regionali
previste per il 27 settembre.
Una candidatura simbolica.
Josep Guardiola chiuder la
lista unitaria, ha infatti
spiegato su Twitter
leurodeputato catalano
Ramon Tremosa.

astrofisico inglese Stephen Hawking


non vuole smettere di sognare un
universo infinito e ricco di
sorprese. Il cosmologo dei buchi neri e
dellorigine del tutto, immobilizzato su una
sedia a rotelle dai tempi delluniversit ( foto
sotto), ha annunciato ieri a Londra la sua
ultima avventura: ascoltare le voci degli
alieni. Il progetto Breakthrough Listen,
presentato nella sede della prestigiosa Royal
Society, il pi ambizioso (e costoso)
tentativo di mettersi in contatto con forme di
vita extraterrestre. I primi 100 milioni di
dollari (92 milioni di euro) li ha messi a
disposizione il miliardario Yuri Milner, un
oligarca moscovita che ha fatto fortuna nella
Silicon Valley, e al fianco di Hawking
lavorer Frank Drake, fondatore del Seti

RIPRODUZIONE RISERVATA

La storia

di Marisa Fumagalli

I disabili che insegnano


lequilibrio ai manager
Il progetto di LOral: cos si impara a superare le difficolt

Le doti del manager ideale:


equilibrio, nervi dacciaio, capacit di reagire ad ogni contraccolpo. Se non le ha in proprio, la
parola magica formazione.
Ricordate la prova della corsa
sui carboni ardenti, di moda
qualche tempo fa? Un metodo
crudele, fin troppo ad effetto,
per educare alla resistenza luomo in carriera. Non folklore e
neppure esibizionismo lidea,
seria e gi realizzata con successo, messa in campo da LOral
Italia, divisione tricolore della
multinazionale che tratta prodotti di bellezza. In particolare
nel ramo acconciature.
Il progetto fa parte della formazione dei neo assunti e si
fonda sul concetto di resilienza. Un termine che letteralmente si riferisce ai materiali
che assorbono lurto senza
rompersi. Nellindividuo, invece, la capacit di superare
un evento traumatico o un periodo di difficolt. Indispensabile in tempi di crisi. Ma la particolarit il dove e il come i giovani laureati di LOral si addes t r a n o a l l a re s i l i e n z a : i n
unaula, interagiscono, lavorano con i diversamente abili e
non, seguiti dalla onlus LArte
nel Cuore, che promuove
lomonima Accademia di formazione ai mestieri dello spettacolo. Tutti insieme, dunque,
a recitare una parte teatrale, a
muoversi con corretta gestuali-

In aula Un momento della formazione alla resilienza

t. Qui, sono i diversamente


abili ad insegnare ed incoraggiare i nuovi venuti. Lanima del
progetto Cristina Scocchia,
amministratore delegato di
LOral Italia. Grande capo, e
donna. Forse non casuale.
Lazienda da sempre molto at-

tenta ai temi del rispetto della


diversit al proprio interno e
nel rapporto con le comunit;
oltre a sostenere enti, fondazioni, gruppi, che seguono liter
professionale di giovani disagiati. Cos era in origine per
LArte nel Cuore, che ha sede

Il rapporto annuale delle Ferrovie

In Stazione docce e cibo a 31 mila persone


ROMA Chiedono cibo o di fare

una doccia, informazioni su


un alloggio o un lavoro: 31.072
persone senza fissa dimora (il
26% in pi dellanno prima) nel
2014 che si sono rivolte agli
help center delle stazioni,
un servizio di solidariet,
messo a disposizione dalle
Ferrovie e dagli enti locali. Vi si

rivolgono soprattutto stranieri,


il 73%, da 118 Paesi diversi. Una
su quattro donna. Hanno in
maggioranza tra i 19 e i 39
anni. Pochi i minori, spesso
non accompagnati e di
passaggio nelle stazioni del
Sud. Cresce il disagio a Roma
Termini e Milano, + 50% utenti.
RIPRODUZIONE RISERVATA

a Roma. LOral Italia finanziava lAssociazione, sosteneva le


sue tourne teatrali, forniva i
prodotti. Poi, la svolta. Dal sostegno alle attivit di Arte nel
Cuore, al progetto di formazione per neo assunti: cos si
compiuto il percorso virtuoso
dice Scocchia . Un training
di due giorni nellAccademia
permette ai nostri collaboratori
di imparare la resilienza che
fondamentale per un leader.
Cio la capacit di andare avanti con determinazione nonostante le difficolt. Ad insegnarla, con laiuto di un coach
spiega sono questi ragazzi fantastici che ogni giorno lottano contro i limiti imposti dalla propria disabilit per migliorarsi e diventare pi autonomi.
Nel 2014 partito il training
per apprendere la resilienza,
coinvolgendo 50 collaboratori
LOral. Altri 50 se ne conteranno entro la fine del 2015. I riscontri sono stati molto positivi. Ai ragazzi con disabilit, tra
laltro, piaciuto essere trainer e condividere le proprie
esperienze osserva Scocchia
. Questo progetto un punto
di forza, un vanto. Va oltre le
nostre donazioni. una vittoria
per tutti, come persone. Ma anche per lazienda. importante
capire che bisogna restare umili e con i piedi per terra.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lidea

LOral Italia
ha lanciato un
progetto di
formazione per
i neoassunti, in
collaborazione
con la onlus
LArte nel
Cuore: corsi di
teatro insieme
a ragazzi
disabili basati
sul concetto di
resilienza
Motore
delliniziativa
stata
lamministratore delegato
Cristina
Scocchia (foto):
Questo
progetto un
punto di forza e
un vanto.
Bisogna
restare umili

Institute che dagli anni Settanta invia segnali


radio nel cosmo dalla sua base di Mountain
View, in California, e aspetta una risposta da
ET. Forse da qualche parte nello spazio
forme di vita intelligenti gi osservano le
nostre luci ha spiegato Hawking . O
magari queste ultime vagano in un cosmo
senza vita. Comunque sia, non esiste
domanda pi importante ed ora di trovare
la risposta. Noi siamo vivi. Noi siamo
intelligenti. Dobbiamo sapere. Liniziativa
durer dieci anni e utilizzer i potenti
telescopi di Green Bank, in West Virginia, e
di Parkes in Australia. Si appogger alla
piattaforma informatica dellUniversit
californiana di Berkeley, il pi grande
supercomputer in circolazione. Lobbiettivo
di creare unenorme rete di ascolto, che
potr captare fino a 10 miliardi di
radiofrequenze simultaneamente. I
ricercatori puntano a coprire una porzione
di volta celeste 10 volte maggiore di qualsiasi
prece-dente programma e a controllare uno
spettro di frequenze radio 5 volte pi grande.
Al progetto lavorano scienziati illustri come
Geoff Marcy e lastronomo reale Martin Rees.
Ma anche il pubblico invitato a partecipare,
segnalando eventuali voci aliene al
progetto SETI@home. Vogliamo imitare
lapproccio della Silicon Valley: i dati saranno
a disposizione di tutti su una piattaforma
aperta, ha detto Milner. Perch la scienza,
da sola, non basta: Per capire luniverso,
devi conoscere gli atomi, le forze che li
legano insieme, i contorni dello spazio, la
nascita e la morte delle stelle, la danza delle
galassie e i segreti dei buchi neri ha concluso Hawking . Ma per capire le luci che
partono dalla Terra, devi conoscere la vita.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

CRONACHE

21
#

S al cambiamento di sesso
senza intervento chirurgico

Il caso
Caprotti indagato
per il dossier
sullo spionaggio
alla Coop

Storica sentenza della Cassazione: ora baster una perizia del medico

Danimarca
Consentito il
cambio di
sesso sui
documenti
senza
sottoporsi a
cure mediche o
psicologiche
dal settembre
scorso a patto
che la persona
abbia compiuto
18 anni

Malta
Ad aprile ha
approvato una
legge sul
cambio di
genere sui
documenti con
un semplice
atto notarile
senza la
necessit di
operazioni,
pareri medici o
decisioni di
tribunali

Irlanda
Si cambia
sesso con
unautodichiarazione senza
pareri medici
per attestare la
disforia di
genere cio
una mancata
sintonia tra il
sesso
anatomico e la
percezione
profonda di s

Massimiliano ora non esiste pi, ci sono soltanto io: Sonia finalmente. La Cassazione
ieri, in una sentenza destinata a
fare storia perch detter linterpretazione della legge sul
transessualismo in tutti i tribunali italiani, ha deciso che Sonia Marchesi, di Piacenza
(let preferisco non dirla),
nata uomo, deve vedere riconosciuta la sua identit femminile
sui documenti senza essere costretta a unoperazione chirurgica di adeguamento anatomico, in nome del diritto allidentit personale e allintegrit psico-fisica. Per la
legge, e da subito, una donna
a tutti gli effetti. Il suo caso,
portato davanti alla Suprema
Corte dagli avvocati Alessandra
Gracis di Treviso e Francesco
Bilotta dellassociazione Rete
Lenford, costituisce un prece-

Olanda
Dallo scorso
anno una legge
consente alle
persone di
cambiare il
sesso sui
documenti
senza
operazione ma
occorre una
diagnosi
medica di
disforia di
genere

La motivazione
Il processo di
mutamento
dellidentit di genere
non standardizzabile

seno. Ma sui suoi documenti


cera scritto Massimiliano e per
evitare continui imbarazzi ha
deciso di chiedere comunque la
rettificazione anagrafica.
Sia il Tribunale di Piacenza
nel 2012, che la Corte dappello
di Bologna nel 2013, avevano respinto la richiesta. Ora la Cassazione lha accolta, spiegando
che le modificazioni dellapproccio scientifico, culturale ed
etico al fenomeno del transessualismo fanno s che le
persone transessuali diversamente che in passato possano
scegliere il percorso medicopsicologico pi coerente con il
personale processo di mutamento dellidentit di genere. Il
momento conclusivo di tale
percorso individuale e non
standardizzabile e tuttavia,
specificano i giudici non indice di facilit e superficialit,

qualora venga preceduto da


un accertamento rigoroso del
completamento di tale percorso che attesti lirreversibilit
personale della scelta di cambiare sesso. La decisione stata
accolta con favore dalle associazioni lgbt, mentre lAssociazione avvocati matrimonialisti ha
parlato di sconcerto di fronte
alla possibilit di cambiare
sesso solo per motivi di carattere psicologico.
Per lavvocata Alessandra
Gracis la vittoria di ieri anche
personale: Sono anchio una
donna transessuale, so cosa
vuol dire avere dei documenti
che non ti corrispondono: questa sentenza permetter a molte
persone di non essere discriminate. Di cominciare davvero la
loro nuova vita.
E.Teb.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Identit
Sonia Marchesi
(in alto), che
potr avere
lidentit
femminile sui
documenti e la
sua avvocata
Alessandra
Gracis (sopra)

Rivuole la figlia

Madre surrogata
contro coppia gay
Gordon Lake, il marito
Manuel, la neonata Carmen
( foto) e il fratellino Alvaro,
nato in India con maternit
surrogata, vivono da gennaio
in una localit segreta di
Bangkok, per paura che le
autorit possano portargli via
la piccola. Dieci giorni dopo il
parto la madre ha negato il
permesso che le
consentirebbe di lasciare la
Thailandia. La donna dice che
non sapeva che i due uomini
fossero gay e ora chiede di
riavere Carmen anche se con
lei non ha legami biologici
perch stata concepita con
ovodonazione con il seme di
Gordon. Tra laltro, da
febbraio, in Thailandia non
pi consentita la maternit
surrogata. RIPRODUZIONE RISERVATA

Cambiamenti
Svezia
Fino al 2013
per cambiare
genere sui
documenti era
necessario
essere sterili.
Poi la Corte
amministrativa
dAppello di
Stoccolma ha
cassato la
legge. Ora si
pu fare senza
operazione

dente per tutte le persone transgender in Italia.


Nel 1999 avevo ottenuto dal
tribunale lautorizzazione allintervento per cambiare sesso, ma
non lho mai fatto. Mi spaventavano le complicazioni e soprattutto negli anni sono arrivata a
un equilibrio racconta Sonia: per me importante soprattutto che gli altri mi riconoscano come donna. Gli unici
interventi che ha voluto fare sono estetici: il trattamento ormonale che ha reso il suo aspetto
femminile e la ricostruzione del

di Luigi Ferrarella

di Elena Tebano

Le aule della Cassazione italiana sono quanto di pi lontano dal soggiorno americano in
cui Caitlyn Jenner (fu Bruce) si
fatta intervistare per dire le
parole che rimarranno impresse per sempre nella memoria
collettiva: S, sono a tutti gli
effetti una donna. Eppure sono entrambe parte di quel
movimento che per usare
le parole messe nere su bianco
dai supremi giudici nella sentenza di ieri ha influenzato
lemersione e il riconoscimento dei diritti delle persone trans e s s u a l i . I n E u ro p a s i
espresso soprattutto sul piano
delle leggi e della giurisprudenza, e infatti lItalia non ha
fatto che aggiungersi a una lista piuttosto lunga di Paesi, tra
i quali Austria, Germania, Finlandia, Islanda, Portogallo,
Spagna, Svezia e Gran Bretagna, che gi da tempo hanno
abolito lobbligo delloperazione e sterilizzazione per il cambio di sesso. Non sono la punta

Le leggi, i libri, le serie tv


Se la scelta del genere
una questione di identit
pi estrema di questa rivoluzione, rappresentata invece a
partire dallanno scorso da tre
Paesi molto diversi tra loro: Danimarca, Malta e Irlanda. Qui
per cambiare sesso non serve
neppure una perizia medica
che attesti la disforia di genere,
cio la mancata sintonia tra il
sesso anatomico e la percezio-

Insieme
Caitlyn Jenner con lattrice
Laverne Cox, una delle
protagoniste del telefilm
Orange is the new black:
ieri hanno postato la loro prima
foto insieme su Instagram

ne del proprio s. Basta una


sorta di autocertificazione.
Negli Stati Uniti quello stesso cambiamento avvenuto invece soprattutto sul piano della
cultura popolare. Non solo la
gi citata Jenner, con la forza
della sua fama preesistente e
della transizione raccontata
praticamente in diretta. Ci sono stati prima di lei Chaz Bono,
il figlio di Cher che da donna
diventato uomo. E Laverne Cox,
attrice del telefilm Orange is
the New Black, finita lanno
scorso in prima pagina su Time
a simboleggiare il punto di
svolta sui diritti lgbt (mai copertina fu pi profetica).
Il movimento ha investito
persino la soap Beautiful. Da
qualche mese nelle puntate in
onda negli Stati Uniti comparso un primo personaggio
transessuale (la bella Maya), affiancato da un uomo trans interpretato da unattore che ha
cambiato sesso (da donna a uomo) anche nella vita reale,

Scott Turner Schofield.


Lultima arrivata in tv completa il cerchio: Sense8 (in
Italia la vedremo in autunno
con il debutto della tv via web
Netflix), serie di fantascienza
ideata e diretta da Andy e Lena
Wachowski, ha tra i protagonisti un personaggio transessuale, Nomi. A darle il volto lattrice e modella transgender Jamie Clayton. E transessuale
anche la regista Lena Wachowski,diventata donna dopo
il successo con Matrix.
Ma la vera sorpresa arriva
dalla letteratura per ragazzi:
questanno negli Stati uniti sono usciti una mezza dozzina di
romanzi che hanno per protagonisti bambini e adolescenti
transgender. Tra questi George dello scrittore (transgender) Alex Gino, che uscir ad
agosto: solo sulla base dei preordini leditore Scholastic ha
dovuto aumentare la tiratura
da 35 mila a 50 mila copie.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I volti
Il campione
olimpionico
Bruce Jenner,
divenuto
donna, uno
dei simboli
negli Usa della
battaglia sul
cambiamento
di genere
Negli Usa
nota anche la
vicenda di Chaz
Bono, figlio
della cantante
Cher, da donna
diventato
uomo

l patron di Esselunga,
Bernardo Caprotti, ha
ricevuto ieri un invito
comparire in Procura per le
ipotesi di ricettazione e
concorso in diffamazione
del direttore affari generali
di Coop Lombardia,
Daniele Ferr: il pm
Gaetano Ruta gli contesta
daver nel 2009 di fatto
comprato dagli
imprenditori di sicurezza
privata Fabio Quarta e
Gianluca Migliorati
attraverso laffidamento alla
loro S.I.S. di commesse da
700 mila euro lanno per la
vigilanza di alcuni punti di
vendita di Esselunga il
materiale su intercettazioni
illegali di dipendenti di un
negozio Coop a Vigevano
nel 2004 che i due ex
fornitori di Coop avevano
portato al direttore
Maurizio Belpietro, e sulla
cui base Libero il 13-14-15
gennaio 2010 (La Coop ti
spia) asser lesistenza di
uno sistematico spionaggio
dei lavoratori ordinato
(come la pulitura nel 2009
del cd di registrazioni) dal
manager Coop Ferr.
Il Tribunale civile in primo
grado condann per il
quotidiano a risarcire 100
mila euro a Ferr per
diffamazione; e nel penale
la giudice Anna Zamagni
assolse Ferr e dispose che
per calunnia ai suoi danni
fossero inquisiti i due 007
privati (4 anni la pena
chiesta nel processo che
finir il 23 ottobre).
Caprotti, replica il suo
avvocato Ermenegildo
Costabile, molto
sorpreso da questa ipotesi:
c un equivoco e ritiene di
poterlo chiarire al pm come
sempre accaduto. Lo
scorso 6 marzo Caprotti
afferm di non aver mai
saputo degli audio illegali:
Il 14 luglio 2009 Belpietro,
che dirigeva Panorama, mi
disse che aveva una
inchiesta su certe condotte
di Coop, che era stato
aiutato da questi poliziotti
privati, che si era avvalso di
materiale fornito da loro, e
che avevano problemi
economici. Mi chiese: Ho
bisogno di un favore, voi
potreste farli lavorare come
vigilantes nei negozi?. Io
risposi: se posso fare un
favore a voi e a Panorama,
volentieri. Cos tra luglio e
agosto li vidi una volta,
unaltra andai io nella loro
sede 10 minuti in ottobre, e
dissi al nostro capo della
sicurezza di farli lavorare.
Gli demmo la vigilanza
di 7-8 supermercati per
4 anni, per un fatturato di
circa 2,4 milioni di euro,
conferma lad di Esselunga,
Salza: Belpietro ci disse
che sulla base di materiale
fornito da queste due
persone aveva una inchiesta
su certi fatti Coop che non
gli apparivano ortodossi, e
ci chiese di farli lavorare.
Belpietro e il giornalista
Gianluigi Nuzzi sono
indagati ieri per lipotesi di
calunnia, legata allaver
pubblicato la presunta
prova regina (una fattura di
Coop da 290 mila euro)
rivelatasi invece un falso.
lferrarella@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

22

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

CRONACHE

Linaugurazione

Auditorium e grandi sculture:


ecco il Pavilion ecosostenibile
di Elisabetta Andreis

redici mesi di lavoro, 200 maestranze


allopera, 23 milioni investiti: il vanto
urbano di Unicredit, il Pavilion, ieri si
aperto alla citt, nel cuore dellavveniristica
piazza Gae Aulenti. Da fuori un seme, un
nido, il sellino di una bicicletta (a sinistra
nella foto Italy Photo Press): ognuno vede ci
che la fantasia gli suggerisce. Ma lo spettacolo
soprattutto dentro. Spazio polivalente e
auditorium, ospiter passerelle di arte e di
moda, incontri internazionali, concerti, eventi
di tutti i tipi: molti gratuiti, al servizio della
citt. Ieri, per linaugurazione, al piano terra
tenevano banco le enormi sculture della
parigina Dorothe Selz ricoperte con 500 chili
di zucchero colorato e infilzate con 10.000
spiedini preparati da Carlo Cracco (a destra).
Con il Pavilion, Porta Nuova a Milano diventa
il quartiere che ha pi edifici certificati
ecosostenibili in Europa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL COLLOQUIO FEDERICO GHIZZONI

Lenergia di Milano pu spingere lItalia


Lopera

di Giangiacomo Schiavi

L
stata
inaugurato ieri
Unicredit
Pavilion,
lo spazio
di incontro
polifunzionale
di Unicredit
e costato 23
milioni di euro
(nella foto
sopra
lamministratore delegato
di Unicredit
Federico
Ghizzoni)
La struttura
si sviluppa
su tre livelli
e sar aperta
al pubblico
il prossimo
28 luglio
con un
concerto:
caratterizzata
da due ali
apribili, dotate
di maxischermi
rivolti verso
il parco
adiacente
Unicredit
Pavilion
sorge in piazza
Gae Aulenti,
a Milano,
ritenuto
un luogo
simbolo
del nuovo
corso
del capoluogo
lombardo
Larchitetto
dellopera
Michele
De Lucchi
che ha
sviluppato
numerosi
progetti per la
citt di Milano

effetto Grecia. Non ci


spaventa, il nostro sistema solido. LEuropa. indebolita e i
mercati si interrogano, cos non
n carne n pesce: ha bisogno
di rilanciarsi con un progetto di
crescita economica e politica.
La ripresa. Si sta consolidando. Io credo che il dato tra lo 0,6
e lo 0,8 per cento sia reale.
LExpo. stata una scintilla
che ha spinto tutti ad agire. Il
premier Renzi. Un asset importante per la nostra immagine allestero, con lui si percepiscono stabilit e voglia di fare.
Si potrebbe continuare con
leconomia e il disperato bisogno di crescere ma Federico
Ghizzoni, amministratore delegato di Unicredit, ha unaltra
carta da mettere sul tavolo: Milano. La sua ritrovata energia.
La sua vitalit. Il suo coraggio
civile. Oggi bella e vibrante,
dice. Pu aprire un nuovo corso nel Paese.

Le difficolt
LEuropa? Si
indebolita, i mercati si
interrogano. Cos non
n carne n pesce
Parla davanti al Pavilion, lauditorium progettato da Michele
De Lucchi che la banca mette al
servizio della citt. Lo immaginiamo come luogo di incontri
e di tendenze, uno spazio culturale per i giovani e linnovazione. Un edificio di legno piantato come un seme in un luogo
diventato simbolico e identitario, in quella piazza Aulenti dove il grattacielo di Cesar Pelli,
sede di Unicredit, ha cambiato
lo skyline milanese. Che effetto
fa per una banca essere indicata
come il nuovo centro di una citt? Ci riempie dorgoglio, ci fa
capire che oltre ad essere impresa possiamo diventare anche motore socioculturale di
cambiamenti. E questo ci costringe ad assumerci delle responsabilit. anche un segnale di fiducia. Come quello
che spinge i giovani ad affollare
le universit milanesi, i creativi
a progettare start up, le imprese
ad investire in cultura, bellezza
e qualit.
Milano di nuovo attrattiva

Lad di Unicredit:
il nostro nuovo edificio
ci rende orgogliosi
La ripresa si consolida,
adesso per il Paese
possibile voltare pagina

e Unicredit vuole essere uno


dei simboli di questa citt che
si proietta sui mercati esteri,
che accetta le sfide. Ghizzoni
ricorda la filiale che sta aprendo in Spagna, non per far concorrenza alle banche locali, ma
per offrire a tante imprese spagnole la nostra geografia di
banca diffusa e invece delle
negativit sulle quali ci siamo
tante volte impiccati ci tiene a

rilevare quelle positivit che


messe insieme possono dare
una spinta alla crescita. Un dato fresco: in Italia, da gennaio a
giugno, Unicredit ha erogato
oltre 13 miliardi di nuovi crediti, tra mutui, prestiti personali
e finanziamenti alle imprese:
un pi 45 per cento rispetto alla stesso periodo 2014. Certo,
da Milano pi facile vedere il
bicchiere mezzo pieno, qui pa-

LOCMAN
ITALY

40
Metri quadrati
La grandezza
di ogni
maxischermo
(10 per 4 metri)
a cui si
aggiungono
due
videoproiettori

12
Metri
La lunghezza
delle due ali
apribili
(che sono
dotate di
maxischermi)
di Unicredit
Pavilion

700
I posti
disponibili
allinterno
dellAuditorium
che si trova
al pianterreno
della struttura
di piazza
Gae Aulenti
a Milano

60
I bambini
che saranno
ospitati
allinterno
dellasilo nido
(per piccoli dai
6 ai 36 mesi)
al servizio dei
dipendenti e
della comunit

role come partecipazione, contaminazione, sperimentazione


incidono anche nel dizionario
delleconomia. vero, la forbice del divario si allargata, il
Nord tiene, ma il Sud soffre e se
ne parla troppo poco. Solo dove la qualit alta, come nei distretti di Bari e Catania, si resta
competitivi. Deve intervenire lo
Stato, garantendo sicurezza e
infrastrutture. Si devono attrarre investimenti con benefici fiscali alle imprese ma se
manca la sicurezza tutto inutile.
Sicurezza, infrastrutture, innovazione e un po di questa
Milano: una buona ricetta per
il futuro? C Milano, ma c
anche Torino che ha saputo
reinventarsi dopo lauto, e ci
sono i territori. Il Nord Est per
esempio: andava ieri, oggi deve
ripensarsi, unimpresa ogni sei
abitanti non regge nella competizione globale. Le competenze ci sono, e anche le capacit. Per ci manca un punto
preciso per gareggiare al livello
pi alto: la stabilit politica. Ci
penalizzano i tanti poteri che si
sommano e si contrastano, pesa la fragilit dei governi. Renzi
ha dato una svolta, ha dimostrato che certe riforme, se si
vuole, si possono fare. Ma serve
continuit.
I nostri mali li conosciamo,
dal debito pubblico al peso delle mafie, alla corruzione, alla
burocrazia... Dobbiamo combatterli, ma se non partiamo
dai nostri punti di forza, se non
mobilitiamo le energie su un
progetto per il Paese, resteremo indietro. Guardi lExpo.
Tante critiche, ma alla fine Milano ce lha fatta. Forse ci sono
ricadute inferiori, ma guardiamo i benefici: ha messo in moto una corsa alle infrastrutture
e ha acceso un interesse sullItalia. Molti stranieri restano
colpiti. Adesso c il dopo e
dobbiamo evitare di cadere sul
traguardo. Ma io credo in Milano....
Al Pavilion si preparano mostre, concerti, incontri. I semi
cadono sulla terra e le radici si
infilano nel terreno per radicarsi e crescere, osserva il suo
creatore, larchitetto De Lucchi.
Noi crediamo in questo seme, dice Ghizzoni. Coltivando
la qualit cambiato lumore di
Milano, domani potrebbe cambiare quello dellItalia.
gschiavi@rcs.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

CRONACHE

23
#

Fiorucci, luomo degli angeli


Scomparso a 80 anni linventore delleleganza democratica (e veloce)
Il suo negozio-laboratorio ha fatto epoca. Come i suoi simboli coloratissimi
Le icone

Nanetti
La nuova fase
dedicata
al benessere

Angioletti
Vittoriani, dal
1970 adottati
come logo

Rosa
Love therapy
il periodo rosa,
amore e pace

stato il primo innovatore


visionario che ha capito i bisogno inespressi dei giovani. Ha
inventato una moda che non
cera. Ricorda cos lamico Elio
Fiorucci Mario Boselli, presidente onorario della Camera nazionale della moda, amico e vicino
di casa. Lo stilista milanese sarebbe morto per un malore e il
corpo stato trovato luned mattina nella sua abitazione. Aveva
da poco compiuto 80 anni, non
dava notizie da
domenica e i familiari hanno
lanciato lallarme. Ci siamo incontrati una decina di giorni fa.
Ho davanti a me
lultimo suo dono, il libro La forza della gentilezza di Piero Ferrucci, racconta Boselli.
La gentilezza ha fatto invecchiare bene Elio. Colpiva per i
modi delicati, non era mai arrogante. Era pronto a riconoscere
anche gli errori. Il pi grande?
Aver trascurato le figlie inseguendo le mie passioni, ammi-

se. Passioni che spingono il figlio del commerciante di pantofole a viaggiare. Nel 1965 va a
Londra e scopre Biba, Kings
Road e Carnaby Street. Folgorato dal caos torna in Italia e
apre lo store di Galleria Passarella, un po suk e po fabbrica di
tendenze, a due passi dal Duomo.
Una rivoluzione: lo spirito libero e trasgressivo della Swinging London conquista la Milano borghese. Fiorucci gira il
mondo, raccoglie cose, nel 68
dallIndia arrivano t-shirt, dalla
Cina le ballerine (36mila paia
vendute). Senza saperlo, anticipa il fast fashion e democratizza
la moda. Nel 1973 viene celebrato da Playboy per quei jeans alti
che segnano il sedere. Nel 1976
apre a New York sulla 59 Strada
dove arrivano anche Andy
Warhol e Truman Capote. Per
Jean-Michel Basquiat, ancora
sconosciuto, produce un film.
Quanto a Keith Haring, nel 1984
con i suoi graffiti firma il restyling dello store milanese.
Elio ha avuto anche momenti

Lincontro

Il ritratto

di Gian Luigi Paracchini

Marylin
Su valigie
e t-shirt per
uno stile libero

Design
I cuori finiscono
anche
sulla lampada

1975-1978
La campagna
di Oliviero
Toscani

ifficilmente linaugurazione dun negozio


una data memorabile. Invece molti ricordano mercoled 31 maggio
1967, quando in Galleria Passarella (pieno centro milanese),
apre Fiorucci. E non soltanto
perch tra la giovane folla a un
certo punto appare Adriano
Celentano con i ragazzi del
suo Clan su una Cadillac rosa
confetto, roba da Hollywood,
Sunset Boulevard. Ma perch
da quel giorno con linsegna di
quel negozio,
Milano d il via a
un nuovo modo
dintendere lo
stile e la vita: entrambi in technicolor. Il casual,
il pop, la tavolozza acida e psichedelica nascono prima ma l che trovano la
loro celebrazione in una salsa
italiana presto importata ovunque, come la pizza.
Naturale che, al di l del rosa
confetto, fra laltro diventato
uno dei colori portanti della casa, al di l dun campionario di
prodotti scanzonati e immaginifici, il nuovo indirizzo si proponga presto come crocevia,
punto dincontro. Ci si vede
davanti a Fiorucci, diventa
lappuntamento-tormentone
degli adolescenti e non necessariamente per comprare: musica sparata in quel modo, giochi di luci, effettini speciali, neon tridimensionali (o quasi),
fino ad allora li si incontrava
soltanto in discoteca o ai concerti dei Pink Floyd. Fatalmente, pur con qualche iniziale circospezione, a un certo punto finiscono per passarci pure i volonterosi genitori: se non altro
per sembrare meno decrepiti.
A fine anni 60 il concetto di
moda era molto pi labile di
oggi, ma in ogni caso Elio non
s mai considerato un affiliato

C
ARMANDO ROTOLETTI / LUZ

La Pin-up
Un tema
ricorrente
di Elio Fiorucci

molta arte nella


carriera di Elio
Fiorucci. La moda dello
stilista milanese
piaceva molto a uno
dei pi grandi protagonisti
contemporanei:
Andy Warhol. I due
si conobbero la prima volta
a New York nel negozio di
Fiorucci (sopra lincontro
a Los Angeles nel 1976)

Jeans strappati, musica, fumetti


E la pop art conquist la moda
Lamicizia con Andy Warhol, lo stile dirompente tra i giovanissimi
al rutilante mondo delle griffe.
Si accontentava e divertiva a
essere un creativo libero e selvaggio che cavalca tra incursioni e citazioni in mondi paralleli. Evidente che fosse un cultore della pop art a stelle e strisce, cominciando da Roy
Lichtenstein che del fumetto
ha fatto la sua arte, per continuare con Robert Rauschenberg e arrivare a Andy Warhol
che di Fiorucci stato buon

Invenzioni
Rivisit con ironia
lAmerica anni 50: sue
le stampe con cartoni
animati e gli short

amico. Pi che un negozio e un


marchio il suo stato un variopinto puzzle in cui s incrociata la rivisitazione ironica dellAmerica anni 50 con macchine monumentali, maxi-frigo,
cartoon e la rivoluzione inglese
di Biba, Mary Quant, Ossie
Clark, Zandra Rhodes e (a seguire) Vivienne Westwood con
un nuovo modo di truccarsi, la
minigonna, le scarpe con la
zeppona, i collage di pelliccia e
denim. In Galleria Passarella
cera un pezzo di Times Square
e di Carnaby Street ma risciacquato e riverniciato vicino a
piazza San Babila.
Inutile stabilire se di Fiorucci risultino pi rappresentativi
gli stivaletti colorati o i primi
jeans strappati (entusiastica-

mente adottati da molti 30 anni dopo), gli short o le stampe


con gli eroi dei fumetti e dei
cartoni animati, il costume da
bagno in gomma o le manette
di pelouche, tra le voci spiritosamente sexy. Oppure certi
materiali diventati quasi marchio di fabbrica come la plastica, le perline di vetro, la paglia.
Elio forse risponderebbe,
peraltro senza meravigliare,
che a rappresentarlo di pi restano ancora i due fedeli angioletti del logo, da lui amati
perch in qualche modo hanno sempre sottolineano lo spirito e lanima del suo marchio.
E q u a n d o u n m a rc h i o h a
unanima difficilmente dimenticabile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

25
Milioni
di bustine
di figurine
Panini vendute
con le icone
di Fiorucci.
Linizio
nel 1984
con i graffiti
di Keith Haring

duri. Nel 1990 le difficolt economiche lo costringono a vendere il marchio ai giapponesi di


Edwin: si tiene il megastore, ma
nel 2003 cede anche quello a
H&M. Coerente, si reinventa con
Love Therapy, cuori e nani al
posto degli angeli. Negli anni
70 si doveva provocare per liberare. Oggi serve la cura dellamore spiegava. Per ragioni etiche
diventa vegetariano, paladino
della sostenibilit a Expo. Tutti
abbiamo iniziato con lui, afferma Oliviero Toscani che firm le
pubblicit del designer. Ci ha
insegnato a trovare il bello anche dove non c.
Tanti quelli che usano parole
commosse per ricordarlo. Dal
sindaco Giuliano Pisapia a Matteo Renzi: Sono addolorato per
la scomparsa di Fiorucci scrive il premier , spirito libero,
talento creativo che ha saputo
tenere insieme loperosit della
sua Milano e il marchio dellItalia in tutto il mondo, con grazia,
curiosit, passione.
Maria Teresa Veneziani
RIPRODUZIONE RISERVATA

Umberto Veronesi

Noi amici,
animalisti
e vegetariani
Elio e Umberto. Lo stilista e
loncologo. Unamicizia forte.
Nata trentanni fa. Allinizio fu
la vicinanza di pensiero a unirci, lorientamento etico. Quindi
lamore per gli animali e la cucina vegetariana: sono stato io
a portarlo alla grande svolta...
sa? Non puoi amare gli animali
e poi mangiarli. Umberto Veronesi ride con la consapevolezza di chi ha dato e preso
molto da un caro amico. A partire dal primo incontro:
Chiacchieravamo, chiaccheravamo... e non ci fermavamo
mai. Le nostre vite ci portavano
lontano ma io lo avevo sempre
nel mio cuore e lui aveva me
nel suo. Veronesi mette in fila
gli aggettivi: Liberale. Democratico. Laico. Creativo. Scusi...
molto creativo. Ecco, la sintesi: Con la sua fantasia sognava
di portare la moda e i valori culturali in cui credeva tra la gente. Ma poi gli aggettivi continuano: Buonissimo, generoso, un easy man a cui piacevano i rapporti immediati. Un
uomo a cui piaceva dire il suo
ci sono con un semplice
messaggio. Chess, quando
un giornale pubblicava un mio
articolo favorevole al testamento biologico, eccolo con un sms
di congratulazioni e sostegno. Se poi le parole potevano
correre libere in una conversazione, ecco che la vicinanza di
pensiero portava alla nascita di
grandi progetti: Come quella
volta che ricorda loncologo
, sotto la spinta di Michela
Vittoria Brambilla, abbiamo
dato vita con Margherita Hack,
Susanna Tamaro e altri a unassociazione animalista: la Coscienza degli animali. Perch,
come ha ricordato la stessa
Brambilla, sempre stato in
prima fila nella difesa dei diritti di chi non ha voce. Da l il
grande entusiasmo nellaccettare di diventare garante del
movimento.
RIPRODUZIONE RISERVATA

24
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

CRONACHE

25
#

Parole anni 90
di Luca Mastrantonio

UNESTATE
ITALIANA

Quando bella l
ci piaceva molto
Anzi, di brutto

uando non cerano i like di Facebook o i retweet di


Twitter, negli anni 90 condivisioni e consensi potevano
esprimersi con lesclamazione bella!, il tormentone
musicale di Jovanotti del 1996. Non pi solo aggettivo estetico,
omaggio alla tautologica bellezza del sedicente Belpaese, ma
segno di approvazione, adesione, rispetto e inclusione, con
valore etico, etnico e tribale: semplice risposta, tutti in disco?
Bella!, o saluto formulare Bella raga, tutti in disco?. Perch

al femminile? Femminili, come la bellezza, sono i sostantivi


sottintesi: da bella storia, per gli amanti dello storytelling, a
bella roba, per i neo-veristi. Non senza paradossi. Il contrario
maschile, brutto, era quasi un sinonimo: Ti piace la tipa? Di
brutto. Fino al nonsense: Tutti in disco? Bella, di brutto.
Oggi spadroneggia nel rap: da bella zio (bench detto tra
giovani) a bella l (anche se sono tutti qui quando ce lo si dice).
RIPRODUZIONE RISERVATA

di Maria Laura Rodot

La serie
True
Detective
una serie tv
statunitense
scritta da Nic
Pizzolatto che
andata in onda
per la prima
volta nel
gennaio del
2014 sulla tv
via cavo Hbo

rue Detective, la serie, una forma di


dipendenza e una
terapia. Ha funzionato nella prima
stagione; si rimasti coinvolti, si stati malissimo, si rielaborato, se ne
usciti migliori. O forse era
unautoillusione, di quelle di
cui parla con scoramento filosofico lex poliziotto Rust Cohle. Ha funzionato meno, o almeno diversamente, nella seconda; non cerano due personaggioni come CohleMatthew McConaughey e
Marty Hart-Woody Harrelson. I
protagonisti erano spesso sia
bidimensionali sia incomprensibili; la storia era sempre
neo-noir, ma complicata, confusa, forse pretestuosa. Cerano momenti di intensa anche rabbiosa empatia e momenti di perplessit. Non cera
pi il regista della prima tornata, Cary Fukunaga, e si sentiva.

La weird fiction
Ma cerano gli stessi elementi generatori di dipendenza
della prima: lessere una weird
fiction, una narrazione a balzi
di cose strane-segrete-cruente
mescolate alla normalit. E lessere cupa. Nei personaggi, negli esterni che raccontano
quanto la cupezza dellambiente circostante e la cupezza interiore formino un sistema di vasi comunicanti. Come nella vita
e nelle opere del creatore, un
trentacinquenne di nome Nic
Pizzolatto. Scrittore diventato
s c e n e g g i a to r e d i ve n t a to
showrunner, cio capo dei capi
di una serie, non sopporta la
sua famiglia sparsa tra New Orleans e i bayous della Louisiana
(dove ambientata la prima
stagione). Non sopportava neanche di doversi adattare a trame e soggetti altrui lavorando
nelle writers room di Los Angeles (e dintorni, dove ambientata la seconda). , par di
capire, un disadattato capace
di occasionali imprese mirabolanti, come i suoi non-eroi.
I personaggi di Pizzolatto
sembrano destinati a vedersi
crudelmente negato ci che
desiderano di pi, si letto.

La prima
stagione
ambientata in
Louisiana e
racconta
le vite dei
detective
Rust Cohle
(Matthew
McConaughey)
e Marty Hart
(Woody
Harrelson) che
danno la caccia
per 17 anni a
un serial killer

FAN & FICTION


True Detective, la serie che d dipendenza o fa da terapia
(e chiss cosa accadrebbe se Ani e Ray lasciassero la polizia)

Quegli investigatori
dei sogni frustrati
16
Gli episodi
previsti per
le prime due
stagioni di
True Detective

5
Emmy
vinti nel 2014
per gli otto
episodi della
prima stagione

Forse per questo accompagnano lo spettatore attraverso le


proprie frustrazioni, e oltre.
Cohle e Hart indagano, dice
lui, dove c tanta gente povera e stupida, alcol, risse, fanatismo religioso, ignoranza. E
violenza come legittima retorica quotidiana. Mentre nella
Los Angeles dove si muovono
Colin Farrell-Ray Velcoro, poliziotto corrotto dagli occhi addolorati, e Vince VaughnFrank Semyon, malavitoso sobrio con ambizioni, il macabro in evidenza. Anche
nelle riprese aeree degli svincoli autostradali, trasmettono
angoscia e senso di isolamento
in una citt senza fine.
E sono isolati i protagonisti.
Incontrano reti di persone po-

tenti e orrori mai del tutto


spiegabili. Nella seconda stagione c anche un donna, la
vicesceriffo Ani (Antigone)
Bezzerides-Rachel McAdams.
Figlia di un guru New Age, tonica e arrabbiata, quasi una
metafora californiana. C poi
un agente reduce di guerra e
un po gay. Ci sono poi critici e
pubblico, che hanno capito
poco per molte puntate. Tra loro c la scrittrice seria Joyce

Le atmosfere
I balzi nella narrazione
e latmosfera cupa
sono la costante anche
nei nuovi episodi

Carol Oates. Ha recensito nonstop su Twitter; definisce True


Detective una fantasia altamente selettiva... di improbabili comportamenti eroici di
persone amareggiate e senza
dedizione professionale.
Insomma bene, ma uno dei
molti proiettili dovrebbe raggiungere la straziante cantante
del bar.

Le immagini
Nella prima stagione, la fotografia virata sul giallo mostrava
la foresta umida e la gente sfatta delle paludi del Sud. Nella
seconda cambia spesso, notturna dallelicottero, grigia come gli impianti industriali della corrotta citt di Vinci, fumosa nei bar, sembra di stare in

un quadro di Edward Hopper.

Notizie marginali
True Detective veicolo di riscatto per ex attori di commedie sceme. McConaughey e poi
Vince Vaughn, (Due scapoli a
nozze). Sua moglie Jordan
Kelly Reilly, linglese che tradisce il fidanzato ne Lappartamento spagnolo. La serie Hbo
come altre invasa dal
product placement di una marca di whisky.

Frasi memorabili
Lei ha la pi grande aura
che abbia mai visto. Verde e nera, occupa tutta la stanza.
Posso farle una domanda,
Mr. Velcoro? Lei vuole vivere?.
Una domanda. Devo risolvere questo caso, o no?.

Finale alternativo
Ani lascia la polizia e rilancia
il business New Age del pap.
Ray lascia la polizia e mette su
un apprezzato servizio di pestaggio dei pap dei bambini
bulli. Jordan Semyon, lunica
che mostri un costante buonsenso, diventa sindaco di Vinci.
Gli altri pazienza, la stagione
complicata, si diceva.

La seconda
serie, ora in
onda,
ambientata a
Vinci, una citt
immaginaria
della California
dove stato
ucciso un
importante
politico locale.
Le indagini
sono condotte
dai detective
Raymond
Ray Velcoro
(Colin Farrell),
Antigone Ani
Bezzerides
(Rachel
McAdams) e
dallagente di
polizia della
California
Highway Patrol
Paul Woodrugh
(Taylor Kitsch)

RIPRODUZIONE RISERVATA

I gialli di Ariel Pensa

Due strane morti


e una firma nascosta
Che legame c
tra glaciale Islanda
e Rivoluzione francese?

appuntamento era tra i pi attesi :


non solo perch Fred Vargas ha
impiegato quattro anni prima di
tornare a proporre unindagine di
Adamsberg, ma anche perch almeno
per i lettori di questa calda estate italiana
il nuovo romanzo (di cui si vociferava
da mesi ) era annunciato da un titolo che
prometteva un certo refrigerio. Tempi
glaciali (Einaudi, pp.444, 20, traduzione di Margherita Botto) si apre in
realt in una Parigi daprile dove il clima
accenna appena a farsi pi mite, ma
evoca ben presto rocce, nevi e nebbia di
unIslanda lontana geograficamente e
insieme cronologicamente. Due strani
suicidi guidano infatti lAnticrimine del
tredicesimo arrondissement sulla pista
di una vacanza estrema nellisola dei
ghiacci, avvenuta dieci anni prima e con-

Il libro
Tempi
glaciali
(Einaudi, pp.
444, 20,
traduzione
di Margherita
Botto)

clusasi tragicamente. Due suicidi che


sarebbero stati archiviati come tali se lo
svagato commissario Adamsberg non
avesse colto che entrambi portavano la
stessa firma: una specie di ghigliottina
tracciata accanto ai cadaveri. E ben presto
tutta la squadra investigativa si ritrover a
muoversi, come in un sogno macabro ed
eccitante insieme, tra i protagonisti
dellepoca che della ghigliottina aveva
fatto il proprio emblema. Personaggi in
carne e ossa: fans, studiosi, maniaci o
acerrimi nemici della Rivoluzione, che si
ritrovano a scadenze fisse e con tanto di
costumi depoca, a recitare o forse a far
rivivere le sedute dellAssemblea nazionale ai tempi di Robespierre. Ovviamente
qui parte unaltra trama e sembra che
lIslanda si allontani sempre di pi,
anche perch qualcuno comincia ad

ammazzare gli iscritti alla societ di studi settecenteschi. Al comandante Danglard, braccio destro di Adamsberg, non
par vero di poter sfoggiare tutta la sua
cultura storica per pilotare linchiesta tra
i discendenti di Danton, Fouch, Desmoulins e Sanson (il boia di Parigi). Ma le
strade intraprese non portano a nulla e lo
stravagante capo dellAnticrimine torna
pian piano ad arrovellarsi sulla pista
islandese, irritando non poco la maggior
parte dei suoi collaboratori, entusiasti di
cercare un serial killer tra gli adepti del
Terrore. E alla fine o meglio, un po
prima della fine il tarlo dei ghiacci che
rode Adamsberg lo costringer a partire,
in cerca di una traccia impossibile che,
per lennesima volta, si riveler risolutiva.
Tempi glaciali; anzi, tempi cupi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

26

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

CRONACHE

La buona informazione cibo per la mente

I finanziamenti per lo sviluppo LItalia la pi avara con lo 0,16% del


Pil. Dopo la conferenza di Addis Abeba, la svolta con il coinvolgimento
del mondo del profit. Ma le ong sono allarmate: Manca trasparenza

AIUTI

La cooperazione internazionale
apre ai privati (con poche garanzie)

744.669

di Luca Mattiucci

Miliardi di euro
laiuto pubblico allo
sviluppo, cio linsieme
dei contributi
economici, ad eccezione
di quelli militari, forniti ai
Paesi in via di sviluppo
per favorirne la crescita.
Un ruolo fondamentale
svolto dalla
Cooperazione italiana,
insieme di Ong,
universit, regioni,
imprese e fondazioni.

Online
Su Corriere.it,
nella sezione
Expo, le
inchieste sulle
declinazioni del
tema, Nutrire il
Pianeta,
Energia
per la Vita

ncora oggi nel mondo una persona su sette vive in condizioni di estrema povert. Il Vertice
spiega la direttrice generale di Oxfam, Winnie
Byanyima poteva essere loccasione per trovare gli strumenti che mettessero fine una volta
per tutte a questo scandalo. Nel summit, per,
molti obiettivi cruciali sono scomparsi dallagenda dei lavori, oppure sono stati modificati.
Ad esempio il finanziamento dei progetti di sviluppo stato consegnato al settore privato.
con questo commento lapidario che una tra le
principali Ong internazionali liquida la Terza
Conferenza Internazionale sul finanziamento
per lo sviluppo di Addis Abeba, conclusasi la
scorsa settimana e che avrebbe dovuto delineare
gli asset di investimento in vista del Vertice Onu
sullAgenda post 2015 di settembre a New York.
Nonostante, infatti, il 2015 potrebbe essere ribattezzato lanno delle agende globali, tra summit e dibattiti, fuori e dentro Expo, il rischio
quello di liquidare senza troppo rumore gli
Obiettivi di Sviluppo del Millennio che, ormai
lontani dallanno 2000, non sortiscono pi leffetto sensazionalistico a lungo cavalcato dai governanti del mondo e rivelano un bilancio a dir
poco negativo: fame e povert non ancora cancellate, uguaglianza di genere al palo, Hiv e malaria ancora tra noi, mortalit infantile per nulla
sconfitta e sostenibilit ambientale lontana dallessere realt palpabile. Ma la politica necessita
di slogan e se si tratta di politica mondiale, tanto
pi lo slogan deve essere efficace.
La scena si apre cos sui nuovi Obiettivi di Svi-

luppo Sostenibile che, mandati in soffitta quelli


del Millennio, hanno preso le mosse dallagenda
di Rio+20, il summit in cui emerse chiaramente
che clima e ambiente potevano attendere, ma i
mercati no. La quattro giorni di Addis Abeba ha
visto al centro la cooperazione italiana la quale,
pur non brillando in trasparenza con il suo 36
posto su 50, bollata come Very Poor (da Eu Aid
Transparency Review 2015), ha fatto la parte del
leone con il premier Matteo Renzi in prima fila.
Un leone che zoppica, considerato che la spesa
per gli aiuti pubblici in Italia ferma allo 0,16%
del Pil (2014), ben lontano dello 0,7% che i paesi
Ocse si erano prefissi. Per la societ civile, quindi, il summit poteva essere il punto di svolta per
la cooperazione come nuovo fulcro delle strategie delle politiche estere degli Stati. Ma la spe-

Levasione
fiscale delle
multinazionali causa
una perdita
annuale per
i Paesi
poveri di
100 miliardi
di dollari

Oggi nel mondo una


persona su sette vive
in estrema povert
ranza per molte Ong stata sconfessata dai fatti
Si persa unoccasione per chiedere al settore
privato spiega il direttore italiano di Amref
Healt Africa, Guglielmo Micucci di sottostare
agli standard internazionali in materia di diritti
umani. Lapertura al profit importante ma deve
essere governata in maniera trasparente soprattutto nei confronti dei popoli africani. Dello
stesso avviso Marco De Ponte, segretario generale di ActionAid Italia: Levasione fiscale delle
multinazionali fa s che i Paesi poveri perdano
100 miliardi di dollari ogni anno. Ma finora nessuna soluzione stata trovata. Con una posizione attendista poi le tre reti di ong italiane Aoi, Cini e Link 2007: Valutiamo intanto positivamente gli impegni enunciati dal Presidente Renzi. Il
riferimento alla promessa del premier, unico
presente assieme a quello svedese, di aumentare

Renzi si
impegna a
far salire il
contributo
allo 0,25%
del Pil. Ed
entra in
scena la
Cassa
Depositi e
Prestiti

le risorse per permettere allItalia di divenire il


quarto donatore tra i paesi del G7, prima del Vertice del 2017: Questo vorrebbe dire passare in
due anni dallattuale 0,16% allo 0,25% in una proiezione che mantenga invariate le risorse messe
in campo dagli altri sei Paesi spiega Francesco
Petrelli di Oxfam Italia Un impegno che monitoreremo attentamente. E se nelle parole di
Renzi non si fatto cenno alla tassa europea sulle transazioni finanziarie, lasciando inevasa la
proposta dei Paesi in via di sviluppo per la creazione di un organismo capace di mandato e risorse per ridefinire il sistema di tassazione delle
multinazionali, non mancato da parte del premier un endorsement al settore privato con una
chiamata in causa della Cassa Depositi e Prestiti
come attore di primo piano. La Cdp avr la gestione delle risorse pubbliche destinate allo sviluppo, con lobiettivo di fornire finanziamenti a
condizioni di favore ai settori pubblico e privato
dei paesi partner, e il finanziamento diretto di
progetti di sviluppo, per favorire limprenditoria
locale e la costituzione di imprese miste, mettendo a disposizione strumenti di risk sharing e
capitale di rischio. Un investimento sulla scia del
documento conclusivo del Vertice che pone i privati in una posizione centrale nel piano di stanziamenti. A destare preoccupazioni le scarse garanzie che i fondi del for-profit siano utilizzati
per favorire uno sviluppo sostenibile oltre a garantire la tutela dei diritti e linteresse pubblico.
Gli applausi non sono comunque mancati: piuttosto ad essere mancato stato il Viceministro
degli Esteri e della Cooperazione, figura chiave
della riforma varata nel 2014. Posto lasciato vacante da Lapo Pistelli lo scorso 15 giugno, che dal
primo luglio ricopre la carica di Vice Presidente
Senior dellEni, con il compito di curare i rapporti proprio con Medio Oriente e Africa. Come
spieg bene al Forum della Cooperazione 2012
lex Ad di Eni Paolo Scaroni: La Cooperazione
allo sviluppo diventata centrale nella nostra
strategia dimpresa: indispensabile.
lucamattiucci
RIPRODUZIONE RISERVATA

Terzo settore e piccole imprese nostri alleati


Il ministro Cantini: abbiamo una presenza diffusa che pu dare fiducia ai partner locali
ra i soggetti che si occupano di
cooperazione, un ruolo centrale
lo svolge il ministero degli Affari esteri con un ufficio dedicato,
presieduto dal ministro plenipotenziario Giampaolo Cantini,
un passato nel Corpo diplomatico, e oggi direttore generale per la Cooperazione.
Dopo il summit di Addis Abeba bisogner
reperire fondi per evitare che gli Obiettivi dello Sviluppo non restino solo parole. La societ
civile globale confidava nella tassa sulle multinazionali: e adesso?
La tassa unaspettativa diffusa, ma non era
allordine del giorno. Direi di guardare in positivo al fatto che laccordo siglato in Etiopia sia un
passo importante per arrivare al summit dellOnu di settembre. Per le risorse sar fondamentale poter diversificare gli strumenti finanziari.
I privati sono la soluzione?
Sono parte della soluzione. Leconomia
mondiale difficilmente potr mettere in campo

nuove risorse e fondi di investimento, corporation e fondazioni possono rappresentare un giusto apporto.
Diverse Ong italiane storcono il naso davanti a questa eventualit, poich evidenziano disparit con il profit nel regolamento della
nuova Agenzia prevista dalla riforma 125/14.
Non si rischia uno scenario di privatizzazione?
Direi di no, parlerei di una partnership tra
profit e non profit che tenga conto degli investimenti, ma nel rispetto di sani parametri di responsabilit sociale dimpresa che bisogner
stabilire. Il privato dovr avere un ruolo positivo.
In questo scenario protagonista sar il lavoro
dellAps.
E lItalia?
C un impegno ad aumentare gli stanziamenti nella legge di Stabilit. A questo si aggiunga la scelta di mettere al centro la Cassa Depositi
e Prestiti con una funzione di banca di sviluppo
e il ruolo degli investitori privati per quei settori
in cui la cooperazione non investirebbe, come
energia e infrastrutture. E poi c il sistema Italia

Siamo bravi
nelle
emergenze,
dobbiamo
migliorare
nei progetti
a lungo
termine

che pu fare davvero molto.


Un sistema Italia?
La ricchezza del nostro Paese rappresentata dal tessuto sociale e dal know-how che esso
capace di generare. Un patrimonio di risorse immateriali che in pochi possiedono. Penso alla
miriade di piccole e medie imprese, imprese sociali, cooperative, istituti di finanza sociale e su
tutti un Terzo Settore attivo che ha dato un grande contributo in questi anni di crisi, generando
una vera e propria rete di protezione sociale. Abbiamo poi decine di Ong che hanno diversificato
i finanziamenti imparando a coprogettare. Questo modello inclusivo pu essere il vero riferimento per i paesi ai quali diamo supporto.
Il documento strategico, per, non ha tenuto conto di un principio di consultazione. Perch?
Va detto che il testo riprende le linee condivise del 2014. E con la messa a regime del Consiglio nazionale la revisione del 2016 sar di certo
frutto di unampia consultazione.
Lu. Matt.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

CRONACHE

27
#

Gli aiuti italiani allo sviluppo


nessun dato Ocse

no a 100 mila

I 10 PAESI
PI AIUTATI

da 100 mila a 1 milione

da 1 a 10 milioni

da 10 a 100 milioni

(in milioni di euro)

I PI GENEROSI AL MONDO

(in euro)

124,7

in termini
assoluti (in
miliardi di euro)

Gli aiuti

miliardi di euro
Il totale degli aiuti allo
sviluppo stanziati nel 2014

in % del Pil
Tunisia
48,88
C. d'Avorio
38,81
Madagascar
33,92
Cina
31,97
Albania
31,04
Iraq
25,9
Eritrea
25,15
Angola
23,5
Afghanistan
22,66
Mozambico
20,11

2004

+ 66% la crescita
nel periodo 2000-2015

Usa

30,2

0,19% 1 miliardi
0,71 2 17,9

G. Bretagna

5
0,41 3 15

Germania

96
0,36 4 9,6

Francia

0,19 5 8,6

Giappone

1,10 6 5,7

Svezia

2
0,64 7 5,2

Olanda

6
0,99 8 4,6

Norvegia
Albania
28,26

2013

Afghanistan
27,99
Etiopia
18,26
Mozambico
17,34
Vietnam
14,38
Siria
11,34
Myanmar
8,2
India
7,98
Somalia
6,17
Brasile
6,1

Australia

744,669

200

241

100

Italia

2,2

0,45 14

Belgio
Spagna

0,14 15

1,8

Sudcorea

0,13 16

1,7
0,60 17

Finlandia

18 1

0,26
0,39
0,27

1,5

LUe e i suoi
Paesi membri
si sono riconfermati
anche nel 2014 il
pi grande donatore
al mondo

58,2

19 0,7

miliardi di euro
+2,4%
rispetto al 2013

20 0,5

Italia 0,6
Giappone 0,5
Svizzera 0,5
Olanda 0,7
Francia 0,9
Australia 1
Canada 1,2
Germania 1,5
Regno Unito 4,5

In miliardi di euro

2010

2011

2012

2013

2014

Elaborazione ActionAid su dati bilancio dello Stato 2014

CHI
FINANZIA

2,8

0,85 13

Danimarca

I CONTRIBUTI PRIVATI

I fondi stanziati dalla


legge di stabilit - 2014

CON QUALI
STRUMENTI

0,16 12

N. Zelanda

milioni di euro

PER COSA
VENGONO
UTILIZZATI

3,2

0,49 11

Irlanda

300

milioni di euro
I fondi totali erogati

3,9

Svizzera

Austria
Risorse previste dalla legge 49/1987 da Fondo rotativo
(in milioni di euro)

LAIUTO PUBBLICO ALLO SVILUPPO


BILATERALE E MULTILATERALE

3,9

0,27 9
0,24

Canada

Rifugiati nel Paese donatore


Infrastrutture e servizi sociali
Settori produttivi
Multisettoriale/trasversale
Aiuto umanitario
Costi amministrativi dei donatori
Non specicato
Infrastrutture economiche e servizi
Sostegno al Bilancio ed alle importazioni
Azione relativa al debito
Altre spese nel Paese donatore
Progetti di cooperazione
Contributi al bilancio di organismi di coop. internaz.
Costi amministrativi generali del donatore
Assistenza tecnica (non legata ai progetti)
Sostegno generale o settoriale al Bilancio
Formazione nel Paese donatore (Borse di studio)
Cancellazione o riscadenzamento del debito
Amministrazioni Centrali
MAE - Direzione Generale per la Coop. allo Sviluppo
Min. dell'Economia e delle Finanze - Artigiancassa
Amministrazioni Locali
Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura

LItalia contribuisce
solo per lo 0,6%
al dato globale
Stati Uniti
28,1

43,8%
25,7
8,4
5,8
4,8
4,7
3,3
2

CHI RICEVE
GLI AIUTI PRIVATI

Altri
9,2%
Fondazioni
15%

ONG
57,8%

1
0,5

Grandi gruppi
privati
18%

44,2%
25,6
22,2
4,7
1,1
1,1
0,7
0,5

LA TRACCIABILIT
Sulla trasparenza degli aiuti lItalia stata giudicata dallo studio 2015
EU Aid Transparency Review al 36 posto su 50 organismi bilaterali

60,6%
30,9
5,9
2,5
0,04

Molto buona
80-100%

Buona
60-79%

Regno Unito
Svezia

Danimarca

Fonte: openaid.esteri.it; devinit.org; 2015 EU Aid transparency Review

Sufciente
40-59%

Bassa
20-39%

Germania
Spagna
Francia
Finlandia

Belgio

Molto bassa
0-19%
Italia

Corriere della Sera

I nodi da sciogliere ai prossimi vertici di New York e Parigi

I Paesi in conflitto
non rientrano
negli obiettivi

Gli Obiettivi di Sviluppo sostenibile che


tracceranno le linee di azione dei prossimi 15
anni di lavoro per lo sviluppo globale
proseguono il loro cammino con il summit di
settembre al Palazzo di vetro dellOnu a New
York. A dicembre sar poi la volta
dellappuntamento di Parigi (Cop 21) con la
discussione sulle politiche di riduzione dei
cambiamenti climatici. Due incontri che
arrivano al banco di prova dopo mesi di
campagne di sensibilizzazione, tavoli e
negoziazioni. Ma a destare preoccupazione
resta la sostenibilit finanziaria complessiva e la

coerenza delle politiche in campo: Nonostante


la necessit di affrontare i cambiamenti
climatici fanno sapere dalla rete di Ong del
Regno Unito Bond il draft non specifica la
necessit di fonti rinnovabili di energia.
Stando, poi, allultimo rapporto delle tre
Agenzie dellOnu (Fao, Ifad e Pam) per
raggiungere il solo obiettivo Fame zero entro il
2030 ci vorranno 267 miliardi di dollari per aree
rurali e protezione sociale. Tra le critiche, quella
che porta la firma dellInternational Rescue
Committee: I nuovi Obiettivi non aiuteranno le
popolazioni che vivono in zone di conflitto, che

oggi rappresentano il 43% dei poveri. Queste


persone non sono contemplate tra gli
obiettivi. Un concetto ripreso dal segretario
generale dellOnu Ban Ki-moon: I conflitti
restano la pi grande minaccia per lo sviluppo
umano, visto che sono i Paesi colpiti da conflitti
a sperimentare i tassi di povert pi elevati.
Generando migrazioni di milioni di persone: un
allarme rilanciato diverse volte dalle Ong
italiane sempre pi impegnate a prestare
soccorso in patria che non allestero.
Lu. Matt.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

28

Cambiamenti Il premier inglese porta avanti una rivoluzione


nel solco della Thatcher. La battaglia contro il multiculturalismo
non ha nulla in comune con le ruspe invocate da Matteo Salvini
Un esempio da seguire anche per gli eredi del berlusconismo

ANALISI
& COMMENTI

Il corsivo del giorno

di Marco Ascione

IL RITORNO
DI INGROIA
O LEGEMONIA
DEGLI SCONFITTI

avid Cameron, il leader dei conservatori inglesi,


sta rovesciando uno schema che sembrava aver
assegnato una volta per tutte i ruoli nel centrodestra europeo, nel mondo che un tempo si
chiamava dei moderati. Volendo dare un profilo ideologico netto al suo governo, Cameron ribalta lidea che solo la destra delle barricate, urlatrice, estremista, radicale sappia parlare alle
emozioni, mentre la destra responsabile troppo prigioniera del suo pragmatismo, della sua
cronica incapacit di avere idee, della sua sudditanza al linguaggio delle cifre e dei bilanci, della
sua afonia culturale. Cameron no: dice che esistono due destre, e la sua sa proporre una visione delle cose. Come non si vedeva dai tempi di
Margaret Thatcher.
Dai tempi della Thatcher e di Ronald Reagan,
per lesattezza. Cameron dice che il tempo del
multiculturalismo, fiore allocchiello del modo britannico di integrare le culture diverse,
fallito. Che la sfida dellIslamismo radicale non
viene da lontano, ma si alimenta nel cuore della
Gran Bretagna, con i suoi figli che ripudiano i valori della democrazia liberale, della tolleranza e
della libert, per abbracciare unideologia totali-

orse davvero ad
Antonino Ingroia
sarebbe convenuto
accettare
quellincarico ad Aosta.
Tornare nuovamente a
vestire la toga da pubblico
ministero. Per occuparsi
daltro. E ripartire.
Mettendo un punto e tanta
strada tra s e quella
passione politica
sistematicamente frustrata
dalle urne. Addio non solo
alla Rivoluzione (e
allAzione) civile ma anche
a una certa idea di impegno
che mal si sposa con i
precedenti incarichi in
magistratura. E invece
rieccolo, Ingroia, tra i
comprimari del
melodramma siciliano. Fu
proprio Crocetta a salvarlo
da Aosta chiamandolo in
prima battuta a guidare la
societ di riscossione dei
tributi dellIsola
(assegnazione non andata
in porto) e quindi la Sicilia
E-servizi, partecipata
regionale che si occupa
dellinformatizzazione
degli uffici. Incarico non
politico, si dir. Anche se
poi tutto ci che attiene alla
leve di comando politica.
E poi: dove c un uomo di
potere germoglia anche un
cerchio magico. A sentire
ci che dichiara al Corriere
il segretario regionale del
Pd Fausto Raciti, di quel
conclave ristretto tanto
influente sul governatore
faceva parte anche lex pm.
Vero, falso? Non occorre
una lettura in filigrana per
capire che su di lui Crocetta
abbia contato. E viceversa.
C chi la definisce
legemonia degli sconfitti.
Un modo, da parte della ex
toga, per continuare a
incidere seppure
dallesterno del teatrino,
senza quel biglietto di
ingresso validato dal
passaggio nellurna.
Ingroia in questi giorni ha
marcato le distanze. Da
Matteo Tutino,
innanzitutto.
Dichiarandosi un semplice
conoscente del chirurgo
che tanti guai ha procurato
al governatore. Ma anche
da quella presunta
intercettazione
dellEspresso, sostenendo
che la smentita del
procuratore chiude il caso.
Arriveranno altre smentite
e smarcamenti. Resta
evidente la voglia di far
politica anche con altri
mezzi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Su Corriere.it
Puoi
condividere sui
social network le
analisi dei nostri
editorialisti e
commentatori:
le trovi su
www.corriere.it

CONC

LA LEZIONE DI CAMERON
PER LA DESTRA ITALIANA
di Pierluigi Battista

taria di morte e fanatismo. Non semplicemente un modo di dire. Il suo dirimpettaio Tony Blair, che pure aveva impresso una svolta radicale
alla cultura dominante nella sinistra laburista,
non aveva mai messo in discussione i pilastri del
multiculturalismo fino al punto di arruolare

come consulente una figura ambigua e proteiforme come Tariq Ramadan, persona indesiderata negli Stati Uniti. E gli stessi leader conservatori che lhanno preceduto non hanno mai affrontato duramente la convivenza del diritto inglese con la presenza capillare dei tribunali
islamici chiamati a comporre le controversie legali allinterno della comunit musulmana.
David Cameron rompe con i silenzi e la subalternit del mondo Tory e opera una frattura che
si mette nel solco della rivoluzione thatcheriana.
Che fu una rivoluzione idealista, anche se la cosa
pu sembrare inconcepibile per chi considera la
Lady di ferro come una crudele cavaliera delle
disuguaglianze e delle ingiustizie. Non vero, la
rivoluzione conservatrice thatcheriana e reaganiana fu la riscoperta dellindividuo, il risveglio
dellintraprendenza e della creativit, la distruzione creatrice degli spiriti animali del capitalismo, della propriet diffusa, del ceto medio un
po imbolsito spronato al benessere e al miglioramento. Il programma antimulticulturalista di
Cameron arriva a pochi giorni dalla presentazione del Budget del Cancelliere dello Scacchiere
George Osborne in cui un forte taglio del Welfare
si accompagna a un aumento del salario minimo
e a una consistente riduzione del torchio fiscale.
Una rivoluzione che dovrebbe trasmettere anche
un messaggio al centrodestra italiano, stretto tra
il declino inesorabile del berlusconismo e limpetuosa crescita dellestremismo salviniano che
rischia di trascinare per lungo tempo la destra
nel recinto chiassoso della protesta e dellopposizione eterna.
Quel che resta della destra di Forza Italia dovrebbe far tesoro della duplice lezione, elettoralmente confortata da ottimi risultati, di Sarkozy
in Francia e di Cameron in Gran Bretagna. Tutti e
due cercano un profilo netto, tutti e due si candidano come alfieri di un mondo che non vuole lasciare lEuropa in mano alla sinistra, tutti e due
si richiamano a una politica che non mortifichi il
dinamismo delleconomia di mercato e non sia
impotente nelle politiche sullimmigrazione. Ma
Sarkozy in Francia non arretra di fronte a una
dura battaglia politica contro la destra di Marine
Le Pen e Cameron traccia una netta linea di demarcazione con lUkip di Nigel Farage. Cameron
porta avanti la sua rivoluzione conservatrice nel
solco della lezione della Thatcher ma non si accoda al richiamo estremista di una destra protestataria ma incapace di governo. In Italia invece,
sembra che non sia possibile altra destra che
non si metta sulla scia di Matteo Salvini e delle
sue ruspe anti rom e delle sommosse contro gli
alloggi ai profughi. Ma la battaglia contro il multiculturalismo di Cameron non ha nulla da spartire con lesibizione delle ruspe a favor di telecamere.
Il centrodestra di Cameron dimostra che in
quel campo il monopolio delle emozioni non ce
lha il massimalismo che urla ma le idee che governano. Una lezione che gli eredi del berlusconismo non dovrebbero sottovalutare.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

LA PROPOSTA DELLEX MINISTRO

CERA UNA ALTERNATIVA


ALLA SVENDITA
DEI BENI PUBBLICI GRECI
di Yanis Varoufakis

Lofferta a Bruxelles
Una holding affidata
a un ente privato
potrebbe creare un flusso
di investimenti locale

l 12 luglio, il summit delleurozona ha imposto le condizioni della resa al primo ministro greco Alexis Tsipras, che, terrorizzato
dalle alternative, le ha accettate tutte. Una di
queste condizioni riguardava la cessione dei
restanti beni pubblici della Grecia.
I leader europei hanno chiesto che i beni pubblici greci siano trasferiti in un fondo equivalente
al Treuhand unagenzia deputata alla svendita
simile a quella usata dopo la caduta del muro di
Berlino per privatizzare velocemente, con grandi
perdite finanziarie e con effetti devastanti sulloccupazione, tutto il patrimonio pubblico della
Germania dellEst che stava scomparendo.
Il Treuhand greco sarebbe situato udite udite a Lussemburgo, e sarebbe gestito da un
gruppo supervisionato dal ministro delle Finanze
tedesco, Wolfgang Schuble, autore del modello.
Dovrebbe completare la svendita entro tre anni.
Tuttavia, mentre il lavoro del Treuhand originale
era accompagnato da un massiccio investimento
della Germania dellOvest in infrastrutture e trasferimenti sociali su larga scala verso la Germania
dellEst, il popolo greco non ricever nessun beneficio di alcun genere.
Euclid Tsakalotos, diventato mio successore
come ministro delle Finanze della Grecia da due
settimane, ha fatto del suo meglio per migliorare
gli aspetti peggiori del Treuhand greco. riuscito
a mantenere il fondo ad Atene, e ha ottenuto dai
creditori della Grecia (la cosiddetta troika della
Commissione europea, Banca centrale europea e
Fondo monetario internazionale) limportante
concessione che le vendite siano estese a 30 anni,
piuttosto che a 3. Una conquista importante, perch consentir allo Stato di tenere gli asset sottostimati fino a che il loro prezzo non si riprenda
dagli attuali cali che hanno indotto la recessione.
Ahim, il Treuhand greco resta un abominio, e
dovrebbe essere un marchio sulla coscienza dellEuropa. Peggio, unopportunit sprecata.
Il piano politicamente tossico, dal momento
che il fondo, anche se domiciliato in Grecia, sar
effettivamente gestito dalla troika. anche finanziariamente nocivo, poich i proventi andranno a
pagare quello che anche secondo lFmi un debito insostenibile. E rappresenta un fallimento economico, poich spreca una straordinaria opportunit di creare investimenti locali per contrastare limpatto recessionistico del consolidamento
fiscale punitivo che rientra nelle condizioni del
summit del 12 luglio.
Non doveva andare cos. Il 19 giugno ho comunicato al governo tedesco e alla troika una propo-

sta alternativa, che fa parte del documento intitolato Fine della crisi greca: Il governo greco propone di raggruppare i beni pubblici (esclusi quelli relativi alla sicurezza del Paese, le bellezze
pubbliche e il patrimonio culturale) in una holding centrale separata dallamministrazione del
governo e gestita da un ente privato, sotto legida
del Parlamento greco, con lobiettivo di massimizzare il valore degli asset e di creare un flusso
di investimenti locale. Lo Stato greco sar lunico
azionista, ma non dar in garanzia le sue passivit
o il debito. La holding giocher un ruolo attivo
preparando i beni alla vendita: Emetter un
bond completamente collateralizzato sui mercati
dei capitali internazionali per raccogliere 30-40
miliardi di euro (32-43 miliardi di dollari), che,
prendendo in considerazione lattuale valore degli asset, saranno investiti nel modernizzazione e ristrutturazione degli asset in gestione. Il
programma ha previsto un piano di investimenti
di 3-4 anni, con conseguente ulteriore spesa del
5% del Pil allanno, con le attuali condizioni macroeconomiche che implicano un moltiplicatore di crescita positivo superiore all1,5, il che
dovrebbe spingere la crescita del Pil a un livello
superiore al 5% per diversi anni. Ci, a sua volta,
indurrebbe proporzionali aumenti del gettito fiscale contribuendo in tal modo alla sostenibilit
fiscale e consentendo al contempo al governo
greco di esercitare la disciplina della spesa senza
affossare ulteriormente leconomia sociale.
In questo scenario, lavanzo primario (che
esclude il pagamento degli interessi) raggiunger una certa rilevanza sia in termini assoluti che in
termini percentuali nel tempo. Di conseguenza,
alla holding sar concessa una licenza bancaria
entro un anno o due, trasformandosi quindi in
una Banca dello sviluppo capace di avere un assumere un ruolo primario negli investimenti privati
alla Grecia e di partecipare a progetti collaborativi
con la Banca europea di investimenti.
La Banca di sviluppo che abbiamo proposto
permetter al governo di scegliere quali asset
privatizzare e quali no, garantendo al contempo
un maggiore impatto sulla riduzione del debito
dalle privatizzazioni selezionate. Dopo tutto, il
valore degli asset dovrebbe aumentare di un importo superiore a quello attuale speso sulla modernizzazione e sulla ristrutturazione, sostenuto
da un programma di partnership pubblico-privato il cui valore aumentato in base alla probabilit di privatizzazione. La nostra proposta stata
accolta con un silenzio assordante. Pi precisamente, lEurogruppo e la troika hanno continuato
a far credere ai media del mondo che le autorit
greche non avevano proposte credibili e innovative da offrire il loro solito ritornello. Pochi giorni dopo, una volta constatato che il governo greco
stava per capitolare del tutto di fronte alle richieste della troika, hanno ritenuto opportuno imporre alla Grecia il loro modello del Treuhand
umiliante, inimmaginabile e pericoloso.
In un momento cruciale per la storia europea,
la nostra alternativa innovativa stata gettata via.
Tocca agli altri recuperarla.
Ex ministro delle Finanze della Grecia
www.project-syndicate.org

SELEZIONE, SINTESI, SPIEGAZIONI


LE TRE S DELLA LETTURA
di Beppe Severgnini

agine raddoppiate,
carta sostanziosa, firme conosciute, nuovi
arrivi e nuovi argomenti. La Lettura
acquisto facoltativo con il Corriere della Sera (a 50 centesimi)
domenica andata esaurita
e oggi viene proposta in ristampa.
Diciamolo: lidea di proporre, oggi, un supplemento culturale a pagamento pu sembrare folle. Non lo . Folle invece la gratuit distratta, la

stessa che negli ultimi ventanni ha rischiato di affondare il


giornalismo di qualit. Se non
sappiamo convincervi che il
nostro lavoro vale qualcosa
in questo caso, la met di un
caff espresso! solo una
questione di tempo: prima o
poi si chiude. Non una testata:
un mestiere.
Perch sembra funzionare,
la scommessa della Lettura?
Perch in 48 pagine proviamo a
offrire selezione, sintesi e spiegazioni: tre S su cui il giornalismo si gioca il futuro. Le notizie di ieri le sappiamo tutti;
limportante anticipare i temi

di domani.
Un prodotto come la Lettura
serve allo scopo. Seleziona le
idee. Le sintetizza. Le spiega.
La selezione un servizio. Significa scegliere gli argomenti
dentro unattualit agitata. Se
Michele Ainis esamina tre libri
sulla detenzione e ci spiega che
il carcere non una discarica
sociale, ci aiuta a evitare errori come quello commesso dagli
Stati Uniti, un grande Paese
macchiato da una non piccola
vergogna: 2,2 milioni di detenuti, un cittadino su 148 in carcere. Se Serena Danna racconta
la giovane epopea di Elon Mu-

LA PROROGA DELLA PROROGA


SULLE PENSIONI DELLE TOGHE

COMMENTI
DAL MONDO

Thailandia divisa
sullerede al trono
di re Bhumibol
giorni cupi per la

Sono
regina Elisabetta (causa
foto di lei bambina che fa il
saluto nazista). Ma unaltra
monarchia in ambasce.
Pavin Chachavalpongpun,
sullInternational New York
Times, avverte che, in
Thailandia, la successione a
re Bhumibol si annuncia
complicata. Il governo del
generale Prayuth parteggia
per lerede designato, il
principe Vajiralongkorn. Ma
unaltra fazione, pi critica
verso il governo dei militari,
vorrebbe invece sul trono la
sorella, Sirindhorn. Il rischio
che, nello scontro, la
Thailandia diventi ancora
meno democratica.

Il caff etiopico doc


dar una scossa
allintera Africa?
un po troppo tardi, in

Etiopia,
per brevettare
linvenzione del caff,
vecchia di mille anni. Ma, fa
notare Patrick Smith su
The Africa Report, lUfficio
etiopico per la propriet
intellettuale riuscito a far
coprire da un marchio
registrato, in 30 Paesi, tre fra
le pi pregiate variet locali
di caff (Hagar, Sidamo e
Yirgacheffe) raddoppiando
i guadagni di chi le coltiva.
Lo stesso si potrebbe fare
con il t Milima del Kenya o il
cotone nigeriano Barakat.
Insomma, la protezione
legale dei propri prodotti
una battaglia di
importanza decisiva
per il futuro dellAfrica.

a cura di Luca Angelini

RIPRODUZIONE RISERVATA

OGGI LA RISTAMPA DELLINSERTO

29

sk, fondatore di PayPal, ci racconta unAmerica diversa.


Quella che, grazie ai suoi geni
irregolari, continua a dare il ritmo al mondo.
La Lettura non unenciclopedia a puntate: un tentativo
di condire dintelligenza la nostra settimana. La domenica
il giorno del riepilogo. La sintesi una spremuta di pensiero:
se fresca, di questi tempi,
gradita.
Sintesi, sul primo numero
della nuova Lettura, sono le
dodici mostre del Cartellone: dodici, non duecento. Sintesi Pigi Battista che scandaglia Sorrentino, Barnes e Mu-

Prospettive
La missione condire
di intelligenza la nostra
settimana, anticipando
i temi di domani

er la serie: La legge
uguale per tutti, ma alcuni sono pi uguali.
Oggi la Camera vota il
decreto che proroga di
un anno il pensionamento dei
magistrati ordinari che non
hanno ancora compiuto 72 anni. La misura si resa necessaria perch i ruoli della Cassazione (dove i magistrati sono il
triplo rispetto alla Francia) risulterebbero sguarniti: soprattutto per i presidenti di sezione.
Questa proroga fa seguito alla precedente proroga di un anno stabilita quando nel 2014 il
governo Renzi aveva deciso di
riportare let della pensione
dei giudici da 75 a 70 anni. La
cosa provoc allora una sollevazione fra i magistrati, che
agitarono lo spettro delle aule
giudiziarie deserte a causa dei
pensionamenti in massa senza
rapidi rimpiazzi: considerando
che per fare un concorso, argomentarono, servono almeno
quattro anni. Tanti quanti ne
erano necessari per una laurea
in giurisprudenza. Unassurdit, ma nessuno sollev il problema. E per quieto vivere, a
causa anche delle pressioni del

Quirinale (cera Giorgio Napolitano) si concesse una proroga


di un anno. I magistrati in servizio sarebbero andati in pensione a 71 anni anzich a 70.
Adesso si scopre che il Csm,
pur avendo avuto a disposizione un anno di tempo per avviare le nomine alla Cassazione,
ha iniziato le procedure soltanto lo scorso primo luglio. Cos
ecco la necessit di una nuova
proroga: non pi in pensione a
71, ma a 72 anni. Solo i magistrati ordinari, per. Il che ha
fatto infuriare i giudici contabili e amministrativi. I quali,
dopo le proteste iniziali, hanno
pensato bene di saltare anche
loro sullo stesso treno.
In commissione passato
quindi un emendamento che
proroga di sei mesi il trattenimento in servizio dei magistrati della Corte dei conti. E ora ci
sono fortissime pressioni per
estendere la proroga ai magistrati del Tar e del Consiglio di
Stato. Magnifico esempio per
un Paese con un disperato bisogno di cambiamento: che ci
arriva proprio da coloro chiamati ad applicare le leggi.
Sergio Rizzo
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA SVOLTA FISCALE DI RENZI


PER UN CONSENSO DIFFUSO
SEGUE DALLA PRIMA

a forse vale la pena


andare pi in profondit e tentare
di cogliere tutte le
valenze della svolta. Personalmente ne ho rintracciate tre. Renzi finora stato attento ai grandi interessi e si
speso molto per attrarre le multinazionali, non ha fatto per
breccia nel ceto medio produttivo. Anche il pacchetto fiscale appena approvato (come sottolineato da Maurizio Sacconi) risente di questa impostazione e
in qualche modo rimanda alle
calende greche il confronto con
le partite Iva e il popolo che si
sente oppresso dal Fisco. chiaro che chi aspira a comandare
stabilmente la scena politica
non pu fare a meno del consenso dellItalia diffusa e Renzi
ne prende atto.
La seconda novit sta nellanalisi dei caratteri della recessione italiana o meglio della difficolt a ripartire. Non finiremo
mai di ringraziare le imprese
che a colpi di export hanno salvato il Paese ma per far davvero
risalire il Pil c bisogno di muovere la domanda interna. E se ci
si mette su questa lunghezza
donda si incontra subito il tema
rakami per spiegare come i
maschi raccontano il dolore.
Sintetico, e memorabile, il voto che Antonio DOrrico assegna a Grey, nuova sfumatura
della Sfumature, ora raccontata dal punto di vista di Christian, uomo di potere e ferramenta. Il voto in pagella ricorda il numero di copie vendute e
sembra uscire dallastrofisica:
-125 milioni. Abbasso le eroine
letterarie che uggiolano! Non
il sesso che preoccupa: il verbo.
La Lettura non vuol essere
didattica: per spiega come gira il mondo. Nel 2015 stata tra
i vincitori del Premiolino, un
tributo giornalistico che nellambiente prendiamo sul serio. Non il solito premio alla
carriera, ma un riconoscimento attribuito da giornalisti a
giornalisti per aver fatto qualcosa di notevole. Nel caso della
Lettura, aver preso (nel 2011)
una decisione anacronistica

del mattone e dellimmobiliare.


La tassazione sulla casa da noi
colpisce il risparmio delle famiglie, genera in loro una sensazione di profonda incertezza e
contribuisce a ingessare le attivit. In altri contesti il meccanismo di funzionamento delleconomia reale differente, da noi
cos. La cultura economica
non ha fatto del tutto i conti con
questa peculiarit e ha rinunciato a indagarla. Ma bene che
torni sui suoi passi, non per appoggiare Renzi ma per capire
meglio il Paese reale.
Il terzo punto pi strettamente politico e riguarda la sfida a Grillo. Alle Europee dello
scorso anno il segretario del Pd
riuscito a contenerlo facendo
proprio il tema della riduzione
dei costi della politica ma il populismo dolce tuttal pi una
tattica elettorale, non una strategia. Del resto la forza di attrazione dei Cinquestelle sembra
confermata e di conseguenza
Renzi ha capito che non pu
pensare di eroderla alla Emiliano, invitandoli a governare. Meglio tentare di aprire una falla
nella constituency elettorale di
Grillo per sfilargli il consenso
del ceto medio arrabbiato.
Dario Di Vico
RIPRODUZIONE RISERVATA

seguita da un risultato sorprendente: resuscitare unantica testata del Corriere della Sera (1901) e riportarla al successo.
La Lettura un supplemento culturale. Due parole pericolose, in Italia. Supplemento sa
di superfluo. Culturale, di stanto. Il supplemento di un quotidiano, invece, pu essere inutile o utilissimo: dipende da cosa
c dentro. E la cultura, nonostante le molestie subte dagli
uomini colti, fascinosa. Cultura la discussione che ci ha
incuriosito, la vicenda che non
sappiamo ancora, il libro che
portiamo in spiaggia, il film
che andremo a vedere, il concerto che ci ha entusiasmato, il
quadro che ci ha commosso e
non sappiamo perch.
Cultura la Lettura. Ecco
perch funziona, in rete e in
edicola.
@beppesevergnini
RIPRODUZIONE RISERVATA

30
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

31
#

Economia

Camere di commercio
Fusione Venezia-Rovigo. Ma 44 sono di troppo
(ri.que.) Prima fusione tra Camere di Commercio, ieri, tra Venezia e
Rovigo. solo linizio. La riforma della pubblica amministrazione del
ministro Madia punta a 60 Camere di commercio in tutto: oggi sono
105. Da ieri 104. Una volta approvata la riforma in via definitiva, la
tempistica dellattuazione sar affidata a decreti del governo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

 




 %  *     %    ', ,,




',& 
""0&
!2 !)
 
3"+&
)'
# ##
3 &
 33
'&, #
303&
!(
#" #
303&
(!!(.
"& "'
3/&
( $ 3%
' 
3/&

(
# ,
3++&
!! $ %  ! (!


 
" 1(!
" 1(!
" 1(!
" 1(!
%

 ,'
& &,,
, #"
 ,&

 
+
!% 
 !)

  

3/&
3"/&
3"*&
3"0&

 

(%  


',," %%

.# "/"0,"","*

' ,

, ,' , ,

.# "3",3,03

, ",,

 & , "#

.# "3",3/,/3 & ,,

& '# ' ,'

.# "3",3 ,+ & ',

, # ' 

    ,  "3 

&


La Lente

di Stefano Agnoli

Scorie nucleari,
la mappa dei siti
e la scelta
del governo

i aggiornamento in
aggiornamento, ieri
lIspra ha
nuovamente consegnato la
versione pi recente della
Carta nazionale delle aree
potenzialmente idonee
(Cnapi) ai ministeri
dellAmbiente e dello
Sviluppo Economico.
Ovvero la mappa dei luoghi
dove potrebbe essere
costruito il Deposito che
dovr ospitare le scorie a
bassa e media intensit
della passata stagione
nucleare italiana. La palla,
quindi, di nuovo passata
nel campo del governo, che
prima o poi dovr pur
prendere la fatidica
decisione di renderla nota.
Dopo aver evitato di farlo
sotto elezioni regionali, con
la discutibile motivazione
di sottrarre alla propaganda
una questione da decidere
a mente fredda, ora per si
arriverebbe proprio a
ridosso di agosto. Come
reggere alle critiche di chi
accuserebbe lesecutivo di
voler occultare nellafa di
Caronte la delicata
questione dei siti?
Ma ci sono anche altre
delicate questioni che
dovrebbero forse essere
risolte. A giorni la Sogin
partir con la campagna
pubblicitaria di
informazione sul Deposito,
ma la stessa societ ha
mostrato negli ultimi mesi
preoccupanti lentezze nello
smantellamento delle
vecchie centrali, suo
compito principale. Lo
stesso ministero del Tesoro
che la controlla ha pi volte
rinviato dallo scorso giugno
lassemblea che dovrebbe
approvare il bilancio 2014,
un segnale che forse non
tutto va per il verso giusto.
Insomma, un bel pasticcio
da cui uscire in fretta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il gip accoglie la richiesta del pubblico ministero: infondata la notizia di reato di ostacolo alla vigilanza
Proscioglimento anche per Ligresti. Il ruolo di Mediobanca per il salvataggio di FonSai con Unipol

Caso papello, archiviazione per Nagel


MILANO Il pm milanese Luigi Or-

si ha chiesto e ottenuto dal gip


Roberto Arnaldi larchiviazione
dellamministratore delegato di
Mediobanca, Alberto Nagel,
per infondatezza della notizia
di reato, in quanto gli elementi
acquisiti non appaiono idonei a
sostenere in giudizio laccusa
di ostacolo allattivit di vigilanza della Consob in relazione al
cosiddetto papello: cio al foglio sottoscritto il 17 maggio
2012 da Salvatore Ligresti e Nagel su una possibile buonuscita
da 45 milioni di euro e benefit
vari per il costruttore siciliano e
i tre figli Paolo-Jonella-Giulia,
in cambio di un loro addio funzionale alla fusione PremafinFonsai-Unipol.
Per i magistrati quello era
davvero un patto che avrebbe
dovuto rimanere segreto rispetto al mercato e alla vigilanza di Consob anche se Nagel
dichiara di avere firmato solo
per scongiurare il suicidio di
Salvatore Ligresti. In realt Ligresti, pi che il proprio suicidio, minacciava di ostacolare
loperazione a cuore di Mediobanca: sicch la firma su
quel documento, compromettente sotto ogni aspetto, anche
solo reputazionale nel caso fosse venuta a galla, a Nagel pareva ed era in quel momento il
male minore per addomesticare e rabbonire i suoi disperati e per lui pericolosi interlocutori (o, nella prospettazione di
Nagel, per salvare il gruppo assicurativo di Ligresti e fonderlo

Alberto Nagel, ad di Mediobanca

con Unipol). Ma questo patto,


pur esistente, pur segreto, e pur
potenzialmente idoneo a ingannare il mercato e la vigilanza di Consob, per i magistrati
ha perso effettivit non appena i Ligresti hanno votato in assemblea di Premafin loperazione Unipol e si sono subito
dopo indotti a denunciare lesistenza del patto.
Che in partenza dovesse restare segreto attestato per il
pm dallincontro in una sede
periferica di Mediobanca, allinsaputa di chiunque e in un
locale nel quale Nagel vieta si
portino telefoni cellulari;
dalle modalit di un foglio

Il mercato
In realt il pericolo
per il mercato
non diventato
concreto

manoscritto; dalla conservazione del documento firmato,


nelle mani dellavvocato Maria
Cristina Rossello, segretario del
patto di sindacato di Mediobanca, amica personale di Nagel ma anche consulente legale
dei Ligresti; e dallatteggiamento di Rossello (ai limiti della
violazione della legge) prima di
consegnare il documento al
pm. Nagel ha dichiarato che,
firmandolo, si era impegnato
ad aiutare i Ligresti in una forma che non violasse la legge.
Ma obietta la Procura
davvero non si indovina quale
avrebbe potuto essere la modalit legale e soprattutto trasparente di accontentare i Ligresti
assicurando a loro favore benefici riservati. Il fatto stesso di un
patto che puntualizza questa
direzione di marcia mette in
pericolo il mercato, sicch
potrebbe sussistere il reato
di ostacolo alla vigilanza e persino la pi grave ipotesi della
manipolazione di mercato.
Ma per queste fattispecie occorre che il pericolo sia concreto, e invece sempre il pm osserva che in realt il pericolo per
il mercato non diventato concreto perch, non appena la
riottosa famiglia Ligresti si
indotta a votare loperazione
Unipol il 12 giugno 2012, il suo
potere di condizionamento si
azzerato, e Nagel ha potuto tirar
dritto per la sua strada senza
dover pi venire a patti con i Ligresti, ai quali rimasto lultimo gesto di portare in Procura

il documento. Una mossa


che ha molto imbarazzato i
soggetti coinvolti in questa
opaca vicenda ma che, pubblicizzando il segreto, ne ha eliso
il pericolo per il mercato.
E la famosa moral suasion di
Vegas, volta a che i Ligresti
uscissero senza favori? Lostacolo alla vigilanza ragiona
larchiviazione in teoria potrebbe stare gi nel fatto che
gli indagati Ligresti e Nagel
hanno ritenuto di mettere in
cantiere una operazione di pieno aggiramento, nella misura
in cui il presidente della Consob raccomanda una cosa e i
destinatari dellinvito fanno
lopposto. Ma paradossalmente, ritengono i magistrati
nellarchiviare Nagel (difeso
dal prof. Mario Zanchetti) e Ligresti (difeso da Gianluigi Tizzoni), non c reato perch la
forma delleditto di Vegas
irrituale (un suggerimento
espresso a voce agli interessati,
non un provvedimento amministrativo), e perch la sostanza priva di contenuto
tecnico-giuridico (lindicazione non ha alcuna base normativa): la moral suasion di Vegas pare francamente atto
estraneo allesercizio della funzione di vigilanza, rappresentando semmai una sorta di opinione personale che infatti
non ha coinvolto la Consob collegialmente.
Luigi Ferrarella
lferrarella@corriere.it

Lavvocato Zanchetti: nel foglio solo i desiderata della famiglia-azionista


inquadrare la firma di quel foglietto a quadretti, scritto a mano, avvenuta il 17 maggio 2012
nella sede di Compass a Milano. Il voto favorevole dei Ligresti allora azionisti di con-

trollo di Premafin e dunque, a


cascata, di Fonsai nelle assemblee era necessario per far
passare la fusione con Unipol,
funzionale al salvataggio del
gruppo squassato dai debiti

Wall Street Il debutto

LOpa
Il nodo dellesenzione
dellofferta pubblica di
acquisto richiesta da
Unipol alla Consob
mente di una lista di desiderata
della famiglia Ligresti, vistata
da Nagel solo per presa conoscenza, e certamente lontanissima da un atto che doveva essere consegnato a qualsiasi titolo alla Consob. Non ho ancora visto latto ma mi sembra del
tutto naturale che il pm Luigi
Orsi abbia considerato insussistente la notizia di reato.
Bisogna tornare alla concitata primavera di tre anni fa per

PayPal sul Nasdaq


balla da sola
e vola sopra eBay

Merrill Lynch
promuove
Piazzetta Cuccia
di Fausta Chiesa

ediobanca ritorna con


il consiglio buy
(acquistare) nella copertura
di Bank of America Merrill
Lynch. Crediamo che offra
una prospettiva diversa sui
finanziari in Italia grazie al
proprio business mix,
scrivono gli analisti della
banca Usa. Listituto di
Piazzetta Cuccia dovrebbe
poi beneficiare dalla
ristrutturazione
delleconomia italiana e
della possibile ripresa: con
la ripresa dellattivit di
fusioni e acquisizioni, i
suoi servizi di consulenza
saranno molto richiesti.
La posizione di leadership
nel credito al consumo
fornisce un potenziale di
crescita di lungo termine.
Il target price stato fissato
a 11 euro, il che sottintende
una crescita potenziale del
21 per cento. Ieri il titolo ha
chiuso con il 4,1% di rialzo
in Borsa a 9,5 euro ad
azione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Non cera nessun patto vincolante,


la priorit era risollevare il gruppo
Come Mediobanca ha sempre
sostenuto, il papello non era
un patto vincolante tra le parti
n tantomeno un accordo occulto: soddisfatto lavvocato
Mario Zanchetti, difensore dellamministratore delegato di
Piazzetta Cuccia, Alberto Nagel, per larchiviazione dellinchiesta per ostacolo alla vigilanza nelloperazione FonsaiUnipol. Si trattava semplice-

Il report

sbarcata ieri al Nasdaq con il simbolo PYPL Paypal


(nella foto il Ceo Dan Schulman con i dipendenti), spin off
di eBay. Il titolo partito al rialzo e ha portato la
piattaforma dei pagamenti online a capitalizzare oltre 52
miliardi di dollari, 20 miliardi in pi rispetto al valore di
Borsa della ex casa madre, che ha, invece, subto vendite.

circa un miliardo, in gran parte


nei confronti di Mediobanca
e dalle spese colossali della
famiglia Ligresti, e che porter
alla nascita del secondo polo
assicurativo italiano dopo Generali, forte nel 2014 di 783 milioni di utile.
Salvatore e i figli Jonella,
Giulia e Paolo che per oltre
dieci anni avevano utilizzato a
fini personali milioni di euro di
beni della compagnia premevano perch venissero loro
riconosciute le condizioni inizialmente poste durante la trattativa con Unipol a dicembre
2011, ovvero 45 milioni, la manleva legale e una serie di benefit. Per procedere nel salvataggio per Unipol aveva posto come condizione il non dover essere obbligata a lanciare unopa
a cascata su Premafin e Fonsai.
La decisione spettava alla Consob, che pochi giorni dopo la
firma del papello, il 22 maggio, stabil che nessun beneficio poteva essere concesso ai
Ligresti nelloperazione, a pena
della perdita dellesenzione
dallopa. Con ci, dice Zanchetti, veniva escluso che fossero rispettate le promesse di
benefici ai Ligresti, come la
manleva, gi formalizzate in
una side letter tra Ugf e Ligresti, che la Consob conosceva da
tempo. E la commissione lha
deciso del tutto indipendentemente dalle specifiche richieste dei Ligresti.
Fabrizio Massaro
RIPRODUZIONE RISERVATA

32

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

ECONOMIA

In vigore dal 2016


Varati i principi di valutazione dellOiv
Dopo tre anni di lavoro e consultazioni, lOrganismo italiano di
valutazione (Oiv) ha pubblicato i Principi italiani di valutazione che
entreranno in vigore il primo gennaio 2016, allineando lItalia ai Paesi
pi avanzati. Si tratta, ha spiegato lUniversit Bocconi, dei criteri
nazionali che definiscono i vincoli che i professionisti sono tenuti a
rispettare nella valutazione di aziende, strumenti finanziari, immobili,
impianti, macchinari, marchi e brevetti.

Lofferta
Il rilancio di Exor
Dividendo extra
per PartnerRe

Exor rilancia su PartnerRe mettendo sul


tavolo un dividendo straordinario per
battere lofferta concorrente di Axis. La
holding presieduta da John Elkann ha
annunciato ieri che verser una cedola
straordinaria di 3 dollari per azione ai soci
del gruppo americano di riassicurazione,
in caso di accettazione dellofferta. Lextra
dividendo verrebbe staccato a monte
delloperazione di acquisizione di
PartnerRe da parte di Exor. I 3 dollari di

RIPRODUZIONE RISERVATA

dividendo straordinario, ha spiegato Exor


rappresentano un concreto incremento
di valore per gli azionisti ordinari di
PartnerRe e ampliano ulteriormente la
differenza di valore rispetto alloperazione
con Axis. Allo stesso tempo la holding
guidata da Elkann ha confermato la
proposta vincolante interamente in
denaro di 137,50 dollari per azione agli
azionisti di PartnerRe.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La Cina alleggerisce le riserve doro


Il lingotto cade ai minimi dal 2009

Previdenza

Pensioni
danzianit,
raddoppiate
a quota 69 mila

Le quotazioni sono scese fino a 1.072 dollari loncia. Leffetto del rialzo dei tassi Usa
Effetto Stati Uniti e Cina sulloro. Il pi classico dei beni rifugio ieri crollato. Zavorrato
dal dollaro alto, dalle crescenti
aspettative di un aumento dei
tassi di interesse statunitensi,
ma soprattutto da un fattore del
tutto inedito: le riserve auree cinesi, come ha annunciato la
Peoples Bank of China, sono la
met di quanto atteso. Cos, tra
dollaro forte che rende pi
caro lacquisto del metallo giallo
e crisi della domanda, ieri
mattina i prezzi delloro hanno
toccato il livello pi basso degli
ultimi cinque anni.
La Banca centrale cinese, nel
suo primo aggiornamento in oltre sei anni, ha reso noto venerd
scorso che le sue riserve auree
ammontavano a 53,32 milioni
di once troy (unit di misura britannica di riferimento per i metalli, che equivale a circa 31,1
grammi). In aumento del 57 per
cento rispetto alla fine del 2009,
ma sotto di circa la met di
quanto stimato dagli osservatori.

La caduta delloro
Il picco

1.883,36 dollari/oncia
Ieri mattina i prezzi
delloro hanno toccato
il livello pi basso degli
ultimi cinque anni

1.072,35 dollari/oncia

2011

2012

2013

2014

2015

Gen. Mag. Set. Gen. Mag. Set. Gen. Mag. Set. Gen. Mag. Set. Gen. Mag.
dArco

La Cina non compra e non ha,


quindi, tanti lingotti quanti ci si
aspettava. La notizia ha contribuito a mettere allangolo il metallo prezioso, che ha subito un
pesante ribasso, tra volumi di
vendite altissimi e sui mercati
asiatici ha perso il 5,5% fino a
1.072,35 dollari alloncia da
1.134,47 dollari della chiusura di
venerd scorso, sulla scia di forti

vendite sullo Shanghai Gold


Exchange. la prima volta dal
2010 che il prezzo scivola sotto la
soglia dei 1.100 dollari.
Landamento era gi condizionato in negativo dallattesa
stretta creditizia da parte della
Fed che secondo il suo presidente Janet Yellen arriver
entro questanno. Nel frattempo
sono venuti a mancare anche al-

cuni punti di incertezza nevralgici per le strategie conservative: la soluzione della crisi della
Grecia e laccordo sul nucleare
tra lIran e i Paesi occidentali.
Dal settembre 2009, in due
anni loro salito di circa il 90
per cento, frutto della debolezza
del dollaro ricorda Gian
Franco Traverso Guicciardi, investors relations manager di
Banca Finnat . C una correlazione negativa tra oro e dollaro.
A questo si aggiunta una domanda minore da parte della Cina e dellIndia. Credo che torneremo a vedere quota mille.
Molti esperti indicano una discesa almeno fino a 1.050 dollari, come media, nellarco dei
prossimi dodici mesi. A meno
che un eventuale crollo verticale
dei prezzi, come avvenuto in
passato, inneschi di nuovo gli
acquisti al dettaglio di Cina e India, ovvero due mercati che da
soli coprono la met della domanda mondiale.
Fausta Chiesa

PROVINCIA DI TRIESTE
ESTRATTO DI BANDO DI GARA
A PROCEDURA APERTA
(CIG 5516563BCA)
ENTE APPALTANTE: Provincia di Trieste P.zza V. Veneto 4. CARATTERISTICHE
DEL SERVIZIO: Manutenzione del verde e
dei cigli lungo le strade provinciali e la
pista ciclopedonale G. Cottur - durata 36
mesi. IMPORTO A BASE DI GARA: Euro
611.672,37. SCADENZA PRESENTAZIONE
OFFERTE: 16.09.2015 ore 14:00. Il bando
stato inviato alla GUUE in data 06.07.2015 ed
rinvenibile in versione integrale sul sito
www.provincia.trieste.it alla sezione Bandi
di gara. Prot. n. 25893.07.04.03/2015.
Trieste, 06 luglio 2015
LA RESPONSABILE
DELLU.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI
f.to dott.ssa Concetta Dimasi

    
                 )
  
         ( 27  2,  ( ( ( &-1.277-  (

((      


      ( 2217 (((
&(&( %$++!%$! 30%+0*"! %#* ('(( ! &# %+ '73' 7;'7 !#%& !% ,8#!5 ! $$!%!150:!&% !8!
50! !%5% &0$0 8% #%& (05& ! (0&11!&%!15! ,8#!!5! 1!%&#! & 11&!5! 8! 55!%0 (0 #/9%58# !
$%5& 150%& ! 109!:! ##!  ! 109!:! %&50!#! ! (50&!%!& ## ## 1&!5  ! (00!   &% 0!80& !
18%5! $!5!
'+'+' )  
)!* /   
   % &% 0!0!$%5& # !0!55& 1&!50!&  # !0!55& !%%:!0!&3%0!&2
)!!* /   
   
  % &% 0!0!$%5& # !0!55& $!%5#2
)!!!* /   
     2
)!9* /   
  
 % &% 0!0!$%5& # !0!55& $!%5#2
)9* /   
    +
'+'+7 )  
)!* /  
   % &% 0!0!$%5& # !0!55& 1&!50!&2
)!!* /  
   
  % &% 0!0!$%5& # !0!55& $!%5#2
)!!!* /  
     2
)!9* /  
    +
'+'+6   (
&(2(  4*+!%$ !$0 *" "")44!+% !$ % 00%  ! *"0!4! "" 0!  0(0!!# 18# 1!5& !%50%5 ! &%11!&%! 85&150#!
&$0 +(++ 555("+'(!0 1:!&% -99!1& (0 # &0$:!&% ! 8% #%& ! 99&5! 
&5!.  50$!5 ((&1!5& #!%"
18# 1!5& 555(*(* !%$("%#*!(!0+
&(1( &% 0!0!$%5&  (01%5 99!1& &%11!&%! 85&150#! &$0 +(++ !%5% 85!#!::0 # (!55&0$ 
 !
!&% &$0! 15!5    ,8# 1508$%5& (0 0!1500  55!90 8% "$% %*$!0%*! "#0!%+
&((  1&55! !% (&1111& ! 0,8!1!5! 0!!15!  !%50115!  0!1(&%0 # (01%5 99!1& &90%%& 0 (09%!0  &%
11!&%! 85&150#! &$0 +(++ # &8$%5:!&% %110! (09! 0!150:!&%3,8#!!:!&% ## (!55&0$
!%5# 50$!5 !# (&05# !   555(*(* !%$("%#*!(!0+

!"$%  "3 "!% 27&




       + ++
/ 
    $ ( %"% +%66!

AZIENDA U.L.S.S. 14 di CHIOGGIA

20133 Milano - via Venezian, 1 - tel. 02.2390.1 codice fiscale 80018230153 - partita IVA 04376350155

FONDAZIONE IRCCS ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI


AVVISO DI APPALTO AGGIUDICATO
La Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori, con sede in Via Venezian n. 1 - 20133
Milano, rende noto lesito della procedura aperta in forma aggregata suddivisa in quattro
lotti per laffidamento della fornitura di vetrini e lame occorrenti alla Fondazione IRCCS Iistituto Nazionale dei Tumori (Ente capofila) allA.O. G. Salvini di Garbagnate, allA.O. Ospedale L. Sacco di Milano, allA.O. Ospedale di Circolo di Melegnano e allA.O. S. Gerardo di
Monza per un periodo di cinque anni, mediante lutilizzo del sistema informatico di negoziazione Sintel: Lotto n. 1 - cig 614594309C; Lotto n. 2 - cig 614596960F; Lotto n. 3 - cig
614601298A; Lotto n. 4 - cig 6146049813 ai sensi dellart. 54 comma 2 del D.Lgs.
163/2006. Numero offerte ricevute: Lotto 1: n. 6 offerte; Lotto 2: n. 3 offerte; Lotto 3: n. 1
offerta; Lotto 4: n. 1 offerta. Ditte aggiudicatarie: Lotto 1: societ Clini-Lab srl per limporto
complessivo di 464.589,25 oltre IVA; Lotto 2: non aggiudicato; Lotto 3: Bio-Optica Milano
srl per limporto complessivo di 11.278,10 oltre IVA; Lotto 4: Bio-Optica Milano srl per
limporto complessivo di 125.258,54 oltre IVA. Spedizione bando alla GUCE: 16/07/2015.
Il Direttore ad interim s.c. Provveditorato - Dott.ssa Silvia Sansone

Per la pubblicit
legale e nanziaria
rivolgersi a:

RCS MediaGroup S.p.A.


Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

Via Rizzoli, 8
20132 Milano
Tel. 02 2584 6665
Fax 02 2588 6114

Vico II San Nicola


alla Dogana, 9
80133 Napoli
Tel. 081 49 777 11
Fax 081 49 777 12

Via Campania, 59 C
00187 Roma
Tel. 06 6882 8650
Fax 06 6882 8682

C.so Vittorio Emanuele II, 60


70122 Bari
Tel. 080 5760 111
Fax 080 5760 126

Loro ieri ha
toccato il
prezzo pi
basso dagli
ultimi cinque
anni,
scambiando
fino a 1.072
dollari loncia
A far crollare
le quotazioni
stato
lannuncio della
Peoples Bank
of China
sulleffettiva
quantit di
riserve auree,
la met di
quanto si
aspettava il
mercato

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

COMUNE DI MIRANDOLA
PROVINCIA DI MODENA
AVVISO - SOLLECITAZIONE ALLINVIO DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE
PER OPERAZIONE DI PARTNERSHIPDI AIMAG SPA CON ALTRE SOCIETA
I Comuni Soci di AIMAG S.p.a., azienda multi-utility che gestisce servizi energetici, ambientali e tecnologici con sede legale in Mirandola (MO) - capitale sociale pari ad 78.027.681,00, intendono
effettuare unindagine di mercato volta a verificare linteresse ad una operazione di partnership di
AIMAG con altre societ che, comunque assicurando il controllo pubblico del gruppo, consenta di
perseguire, mediante una crescita industriale di medio lungo periodo, le seguenti finalit: un incremento del valore per i soci; un miglioramento della qualit, efficienza ed economicit dei servizi per
gli utenti; il mantenimento di un forte presidio sul territorio servito; la salvaguardia dei livelli occupazionali e la valorizzazione delle competenze tecniche e manageriali presenti nel Gruppo AIMAG.
Il Comune di Mirandola (Provincia di Modena), ente delegato ad esperire la procedura, rende noto
che sul proprio sito istituzionale www.comune.mirandola.mo.it pubblicato lavviso recante sollecitazione allinvio di manifestazioni di interesse per operazioni di partnership di AIMAG Spa con
altre Societ.
Le manifestazioni dinteresse dovranno pervenire, con le modalit indicate nellavviso, entro il
30/09/2015.
Mirandola, 20/07/2015
Il Responsabile del Settore Affari Legali e Istituzionali - avv. Luca Bisi

AZIENDA SANITARIA LOCALE DI PESCARA

REGIONE DEL VENETO

FONDAZIONE IRCCS
ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI

La vicenda

ROMA Pensione anticipata


rinviata ma con un assegno
pi alto: dopo la stretta
Fornero, col passaggio dal
sistema di quote ai 42 anni e
mezzo di contributi per gli
uomini e 41 e mezzo per le
donne, ripartono le pensioni
di anzianit, pi che
raddoppiate (+108%) dalle
33.323 del primo semestre
2014 (84.322 in tutto lanno)
alle 69.343 del primo del 2015,
come riporta lOsservatorio
dellInps. Praticamente quante
quelle di vecchiaia, 69.880. Il
balzo si spiega col fatto che nel
frattempo chi nel 2011 aveva
perso loccasione ha maturato i
requisiti necessari.
Per laumento degli anni di
contributi necessari gli assegni
sono pi consistenti:
aumentati in media di 151
euro, da 1.765 a 1.916.
Da gennaio lInps ha liquidato
in totale 251.106 pensioni, per
1.001 euro di media, comprese
quelle minime, le invalidit e
le reversibilit.
Melania Di Giacomo

Strada Madonna Marina 500


30015 Sottomarina di Chioggia
ESTRATTO DEL BANDO DI GARA
LAzienda Ulss 14 di Chioggia ha indetto procedura di gara aperta, ai sensi art. 83
D.Lgs 163/06 e s.m.i. per lAffidamento del
Servizio di assistenza allintegrazione scolastica per la durata di tre anni scolastici. Limporto complessivo a base dasta di
1.221.000,00 (IVA esclusa). Criterio di valutazione: offerta economicamente pi vantaggiosa. Termine per la ricezione delle offerte:
ore 13,00 del 12/08/2015. Indirizzo al quale
inviare le offerte: Azienda Ulss 14 - Ufficio
Protocollo - Strada Madonna Marina 500 30015 Sottomarina di Chioggia. Data apertura plichi offerte: ore 15:00 del 12/08/2015.
Documentazione di gara: il Bando, il
Disciplinare, il Capitolato dOneri, sono pubblicati sul sito internet dellAzienda Ulss
14 www.asl14chioggia.veneto.it - Sezione
Bandi e Gare e scaricabili gratuitamente.
F.to Il Commissario
Dott. Giuseppe Dal Ben

AVVISO RELATIVO
AD APPALTO AGGIUDICATO
I.1): A.O.U. Federico II Via Sergio Pansini n.
5, 80131 - Napoli. II.1.1): Gara 1/14- Servizio
di organizzazione, classificazione e gestione
delle cartelle cliniche dellA.O.U. Federico II.
CIG 586727547F. IV.1.1: Procedura aperta.
IV.2.1: Offerta economicamente pi vantaggiosa. V.1): Deliberazione di aggiudicazione n.
386 del 30.6.2015. V.2): 11. V.3): FASTWEB
S.p.A., Centro Direzionale is. B/5 Napoli80143. V.4): 883.000,00, al netto degli oneri
di sicurezza derivanti dai rischi di natura
interferenziale pari a zero, oltre IVA. V.5):
Subappalto: si. VI.4): Data di spedizione
G.U.U.E.: 13.7.2015.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
F.to Giovanni PERSICO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE


ESTRATTO AVVISO DI AGGIUDICAZIONE
DI APPALTO DI SERVIZI
ENTE APPALTANTE: Piazza San Marco n. 4 - 50121 Firenze. PROCEDURA DI GARA: Procedura aperta. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Art. 82 d.lgs. 163/2006
e s.m.. OGGETTO: G 292 Procedura aperta per laffidamento, a mezzo accordo quadro, del servizio di rilegatura con riparazione di volumi moderni del sistema
bibliotecario di ateneo, per il periodo di 48 mesi dalla
data effettiva di decorrenza del servizio. Appalto aggiudicato allimpresa: Officine grafiche Francesco
Giannini & Figli spa, via Cisterna dellOlio 6/B 80134
Napoli - CIG: 5513192DF3. ULTERIORI INFORMAZIONI: http://www.unifi.it/vp-2619-servizi-esiti.html.
Firenze, 15 luglio 2015
Il Direttore Generale - Dott.ssa Beatrice Sassi

ESTRATTO BANDO DI GARA


Si rende noto che, in esecuzione della deliberazione n. 656 del 09/06/2015, esecutiva ai sensi di
legge, questa ASL ha indetto, ai sensi dellart. 55
del D. Lgs. 163/2006, la seguente gara dappalto:
procedura aperta, ai sensi e per gli effetti di cui
allart. 55 del lgs. 163/2006, pubblicazione sui quotidiani dellestratto bando di gara: procedura
aperta, ai sensi e per gli effetti di cui allart. 55 del
lgs. 163/2006, per lacquisizione, mediante sottoscrizione di un accordo quadro con pi operatori,
di matrice emostatica sterile di gelatina bovina o
suina e trombina di origine animale, suddivise in
n. 3 lotti, ad aggiudicazione distinta e separata.
CIG Z6C15693AF. Valore i.e. 1.344.800,00.
Termine di ricezione delle offerte: 30/09/2015.
Tutta la documentazione di gara pubblicata sul
sito internet aziendale www.ausl.pe.it alla Sezione
Gare e Appalti - UOC Acquisizione Beni e Servizi.
DIRETTORE
UOC ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI
Dott.ssa Tiziana Petrella

AVVISO DI AVVENUTA AGGIUDICAZIONE


LAutorit Garante della Concorrenza e del
Mercato comunica che la gara in ambito comunitario per laffidamento dei servizi per il
disegno del sistema di controllo di gestione
per la misurazione della performance dellAutorit CIG 599907514D stata aggiudicata
alla KPMG S.p.A., con sede legale in Milano,
per un importo pari ad euro 210.000,00 - Iva
esclusa. Lavviso di aggiudicazione pubblicato sulla GUUE S/121 del 26.06.2015, sulla
GURI V Serie Speciale n. 80 del 10.07.2015
e su www.agem.it.
Il Responsabile del Procedimento
Rossella Franzese

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

ECONOMIA

33
#

La corsa alla Casa Bianca


Hillary Clinton, tasse pi alte per gli speculatori
Hillary Clinton vuole riformare la tassazione sui capital gain, per
scoraggiare la speculazione. La candidata alla Casa Bianca
presenter la sua proposta entro la settimana, ha rivelato il Wall
Street Journal. Il piano di Clinton prevede lintroduzione di almeno
tre nuove aliquote di tassazione sui guadagni di Borsa, variabili a
seconda della durata degli investimenti, con benefici maggiori
rispetto ad oggi per chi investe nel lungo periodo.

Capo economista
Obstfeld, lesperto
di Obama
trasloca al Fmi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Nuovo capo economista al Fondo


monetario internazionale. Il successore di
Olivier Blanchard sar il docente di
Economia a Berkley Maurice Obstfeld. Il
professore, attualmente in congedo
dallateneo californiano in quanto
membro del Consiglio dei consulenti
economici del presidente americano
Barack Obama, inizier a lavorare per
listituto di Washington il prossimo 8
settembre.

Poste, cos la vendita delle azioni


i primi giorni di novembre Poste potrebbe essere gi il primo
gruppo quotato del recapito
postale e dei servizi finanziari
in Europa, visto che la britannica Royal Mail non ha ricavi da
attivit finanziarie e assicurative, che sono il pezzo forte,
quanto a margini, di Poste.
Se verr confermata la quota

del 40% per lofferta, andranno


in vendita 480 milioni di azioni
sulla base di un capitale di 1,2
miliardi di titoli. Al retail potrebbe andare tra il 30 e il 40%
delle azioni offerte. Di cui il 1015% la tranche riservata ai dipendenti: 145 mila addetti. A
entrambi sar offerta una bonus share. Come dire che ci si

Stati Uniti Grandi banche nel mirino

Fed, stretta
di 200 miliardi
Le otto grandi banche
Usa hanno bisogno di
altri 200 miliardi di
dollari di capitale. Lo
ha stabilito la Fed (nella
foto la presidente Janet
Yellen), secondo
lagenzia Bloomberg,
approvando requisiti
pi stringenti per
mitigare il rischio sul
sistema finanziario. Il
capitale extra richiesto?
Tra l1% e il 4,5% degli
asset rischiosi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

aspetta un ruolo chiave da parte del serbatoio di 33 milioni di


clienti dei servizi di Poste e dai
risparmiatori alla ricerca di
rendimenti pi alti dei Btp. Oltrech dai dipendenti. Per loro
ci sar un taglio minimo pi
basso. Lesempio pi recente
nelle privatizzazioni quello di
Fincantieri i cui dipendenti
hanno ricevuto fino a due lotti
minimi, per un ammontare di
4 mila euro. Ed ipotizzabile
che la stessa soglia di valore
venga replicata anche qui.
Quindi, se tutto andr come
previsto, ci saranno da 144 a 192
milioni di azioni cio fino a
un massimo del 16% del gruppo
in mano ai risparmiatori. E
gi si preparano i 6 mila sportelli abilitati delle Poste e i 5
mila delle tre banche italiane.
Agli investitori istituzionali,
quelli che si muovono da Londra e che Caio gi andato a
trovare due volte in queste settimane, riservato il 60-70%
dellofferta perch avranno il
ruolo di investitori di lungo periodo che stabilizzano il titolo.
E dovranno dimostrare fiducia
nel piano di Caio.
Daniela Polizzi

RIPRODUZIONE RISERVATA

Editoria
Financial Times, adesso
Pearson studia la cessione
Il gruppo vale 1,4 miliardi

Il Tesoro accelera sul prospetto: a dipendenti e risparmiatori fino al 16%


Marcia a pieno regime il treno che porter alla quotazione
di Poste italiane, quella che si
profila lIpo dellanno. E che,
soprattutto, sar la pi grande
privatizzazione, per dimensioni, dalla quotazione dellEnel il
2 novembre del 1999. Lapprodo in Borsa del gruppo guidato
da Francesco Caio potrebbe tra
laltro cadere proprio lo stesso
giorno in base al calendario.
al lavoro la direzione finanza con al timone lex top manager Enel Luigi Ferraris. Il prospetto informativo sar pronto
entro venerd 7 agosto. Verr
depositato a ruota in Consob e
Borsa italiana, il cui nulla osta
atteso entro settembre. In mezzo, due passaggi chiave. Primo,
il ministero del Tesoro, azionista al 100% di Poste, dovr comunicare lammontare della
quota riservata allofferta di
vendita in Borsa. Secondo, dovr indicare le valutazioni, affiancato dai coordinatori globali Unicredit, Mediobanca,
Banca Imi, Citi e Merrill Lynch e
i joint bookrunner (dieci banche in tutto). E qui Caio avr un
ruolo chiave per spuntare il
massimo possibile. A met ottobre scatter poi il roadshow e

Obstfeld era entrato nel 2014 a far parte


del Consiglio degli advisor economici
della Casa Bianca. In passato stato
consigliere di diversi governi e banche
centrali. Le sue credenziali accademiche
e la sua vasta esperienza internazionale
lo rendono importante per il Fondo
monetario internazionale in questo
momento, ha commentato il direttore
generale del Fondo, Christine Lagarde.

100
per cento
la quota delle
Poste
attualmente
controllata dal
proprietario
pubblico, il
ministero
dellEconomia
e delle Finanze

40
per cento, la
quota delle
Poste che,
secondo le
stime,
dovrebbe
essere offerta
sul mercato:
480 milioni di
azioni

di Sara Gandolfi
LONDRA Bocche cucite sul possibile passaggio
di propriet del Financial Times. Secondo
indiscrezioni riportate ieri da Bloomberg
News, leditore britannico Pearson starebbe
valutando la vendita del prestigioso
quotidiano, da sempre punto di riferimento
della finanza mondiale, dopo aver ricevuto
diverse proposte di acquisto. La notizia ha
subito fatto salire i titoli Pearson fino a +5%
ma il portavoce ha rifiutato di commentare
voci di mercato o speculazioni. No
comment anche da Axel Springer, che
controlla la maggioranza dei quotidiani
tedeschi e pare essere molto interessato
allaffare. Il Financial Times, invece,
sostiene che nessuna trattativa ufficiale in
atto e Pearson starebbe ancora valutando i
potenziali acquirenti. Non un marchio
che si vende con leggerezza, aveva daltra
parte sottolineato a novembre il chief
financial officer della casa editrice, Robin
Firestone. La vendita del quotidiano, da
tempo oggetto di speculazione, potrebbe
valutare il Financial Times che nel 2014
avrebbe toccato le 720.000 copie vendute
intorno al miliardo di sterline (1,4 miliardi di
euro). Tra gli interessati ci sarebbero anche
lex sindaco di New York Michael
Bloomberg, Rupert Murdoch e Thomson
Reuters.
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

34

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

ECONOMIA

Trovolavoro

Fondazione Ducati
Venticinque allievi per la scuola estiva Fisica in moto

1.100

(i.co.) Fondazione Ducati con il patrocinio del piano


lauree scientifiche ha organizzato la quinta
edizione della Summer School di Fisica in moto
a Borgo Panigale, il laboratorio permanente di
Ducati dedicato alla fisica applicata alle moto, della
durata di cinque giorni. Selezionati 25 allievi in
base al profitto scolastico e alla coerenza della
motivazione a partecipare, 19 ragazzi e 6 ragazze

e oltre, le possibilit di crescita e occupazione, dalle


aziende al mondo militare fino alla cooperazione

Benetton
In gara le tesi sulla storia del gioco

provenienti dai licei e istituti tecnici. Durante la


Summer School 2015 si sono svolti anche
numerosi seminari e attivit di approfondimento
svolte da noti professori universitari di Fisica e
Matematica e da ingegneri e manager Ducati.
Entro il 31 maggio 2016 sar possibile candidarsi
alla prossima edizione(bando in uscita in aprile).

(i.co.) C tempo fino al 30 luglio per la consegna di


una tesi di laurea o dottorato sulla storia del gioco
alla Fondazione Benetton Studi Ricerche e vincere
una delle 9 borse di studio Gaetano Cozzi. Gli
elaborati dovranno pervenire, a mano o per
raccomandata, alla Fondazione Benetton Studi
Ricerche, via Cornarotta 7-9, Treviso.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Ottocento militari, in carriera

Il Lavoro che cambia


Landi, da Cupertino alla Puglia
Le opportunit tra esercito, aeronautica e corpo forestale. Le offerte in azienda Lex presidente Apple in TheBC
di Massimo Sideri
Carriera militare? Numerosi
sono i concorsi presenti in Gazzetta Ufficiale durante lanno.
Al momento c la possibilit di
candidarsi entro il 10 agosto allassegnazione di uno dei 300
posti per lammissione al 20
corso di aggiornamento e formazione professionale riservato ai volontari in servizio permanente dellesercito da immettere nel ruolo dei sergenti
d e l l a s te s s a fo r z a a r m a ta(www.esercito.difesa.it). Tra
i requisiti richiesti vi sono il diploma di scuola superiore o
laurea, non essere stati condannati per delitti non colposi,
non aver riportato sanzioni disciplinari di stato, essere in
possesso dellidoneit fisiopsico attitudinale al servizio
militare.
Scade il 10 agosto anche il
bando di concorso per prender
parte al 15 corso interno per
allievi marescialli dellAeronautica Militare per gli appartenenti al ruolo sergenti e volontari in servizio permanente(55 posti). Info su https://
concorsi.difesa.it/am/allievi-

Le celebrazioni
per il 150esimo
anniversario
dellesercito,
nel 2011.
Numerosi sono
i concorsi per
una carriera
militare

marescialli/interno/2015/Pagine/home.aspx. Per concorrere


bisogna innanzitutto avere meno di 40 anni, non aver riportato sanzioni disciplinari di Stato, aver svolto almeno 4 anni di
servizio permanente.
Mentre le sedi e i giorni e
lora di svolgimento della prova
scritta desame del concorso
pubblico per la nomina di 393
allievi agenti del Corpo Forestale dello Stato riservato ai volontari in ferma prefissata di
un anno o quadriennale dovrebbero essere rese note pro-

prio oggi mediante avviso che


sar pubblicato sulla Gazzetta
Ufficiale della Repubblica Italiana (www.corpoforestale.it).
Per altri concorsi militari da tenere docchio sempre oltre a
www.gazzettaufficiale.it, anche il sito www.difesa.it.
Alcune opportunit ci sono
anche per la polizia municipale. Da consultare inoltre il sito
http://www.concorsigazzetta.it/polizia-municipale, dove
sono presenti le job vacancy
nelle diverse localit con scadenza di presentazione della

domanda, tra cui Jesolo, Ficarazzi(in provincia di Palermo),


Porto Sant Elpidio, Saluzzo.
Ci sono infine grandi gruppi
come Fincantieri Marine
Group, che costruisce anche
navi militari, che hanno ricerche aperte. Al momento sono
65 le posizioni aperte che la societ ha in tutto il mondo (https://www3.apply2jobs.com/
fmg/ProfExt/index.cfm?fuseaction=mExternal.searchJobs),
soprattutto per ingegneri, manager, elettricisti e altre figure
tecniche.
In Italia cerca a Genova un
responsabile pianificazione e
controllo economico (https://
w w w. f i n c a n t i e r i . i t / j o b /
list_professional.aspx) e offre
tre internship, di cui due a Trieste, rispettivamente per il dipartimento ricerca e innovazione e per larea acquisti e a Muggiano, e per larea risorse umane e formazione (https:
/ / w w w. f i n c a n t i e r i . i t / j o b /
list_graduates.aspx).
Irene Consigliere
IreConsigliere

RIPRODUZIONE RISERVATA

Le occasioni della settimana

La ripresa passa anche


dai lavori dellestate
con il 18% delle assunzioni, i
barman a quota 13% e i bagnini
al 5% (ma la stagione balneare
cominciata a maggio e quindi
la maggior parte delle new entry di bagnini patentati avvenuta due mesi fa).
Siamo di fronte a un fenomeno in controtendenza rispetto agli ultimi anni commenta
il presidente del Fipe Lino Enrico Stoppani dovuto soprattutto alla ripresa della domanda
interna. E un risveglio del settore favorito anche dallentrata in
vigore del Jobs act, che ha eliminato alcune rigidit che fino ad
oggi portavano molti imprenditori a rinunciare alle assunzioni.

Marco Landi,
ex presidente
mondiale
Apple

ontravvenendo alla mia stessa regola,


per una volta dedico la rubrica a una
persona famosa: Marco Landi. Forse non
saranno in molti a ricordarlo ma Landi stato
il presidente di Apple (s, proprio quella
Apple) e non in Italia, ma nel mondo. Qualche
anno fa lui stesso mi raccont quei mesi in
cui, proprio sotto la sua presidenza, la Apple
di Gil Amelio decise di richiamare Steve Jobs
per tentare di salvarsi. In realt, la prima scelta
fu un altro ex Apple, un francese considerato
un prodigio: Jean-Louis Gasse. Linformatico
aveva sviluppato il sistema operativo BeOs, poi
venduto alla Palm per 11 milioni. Fu Gasse a
decidere il futuro della Apple, perch, come
mi raccont Landi, chiese troppo e allora si
pass alla seconda scelta Jobs (il sistema
operativo della fallimentare NexT, NextStep,
pose le basi per il rilancio del Mac). Nel 2011
Gasse dichiar: Grazie a Dio Apple non
compr BeOs. Sar. Mi sono sempre
domandato come sarebbe stato tutto diverso
senza Jobs mi disse Landi. Dopo questi epici
momenti Landi ha ora investito nella start up
pugliese The Box Company ed entrato nel
board. Il lavoro cambia per tutti ed cambiato
anche per lui, anche se in questo caso non
certo per necessit. In bocca al lupo a TheBC.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Occupazione in crescita del 3,1%

C un altro piccolo ma significativo segnale di ripresa delloccupazione. Viene dal lavoro


stagionale nei settori della ristorazione, dellintrattenimento e degli stabilimenti balneari.
Questanno verranno impiegati
79.766 dipendenti in pi, il 3,1%
di incremento rispetto al periodo Luglio-Settembre 2014. Sono quasi sempre contratti a
tempo determinato e, secondo
lUfficio studi Fipe, la federazione dei pubblici esercizi, sono
orientati soprattutto verso
quattro tipi di professioni. La
pi gettonata in assoluto
quella dei camerieri, che arriva
al 64% delle nuove immissioni.
Seguono con distacco gli chef

Il presidente del Fipe


Lino Enrico Stoppani

Le nuove immissioni estive


riguardano soprattutto lavoratori italiani (73,4%) con gli stranieri fermi al 26,6% mentre durante gli altri mesi dellanno superano quota un terzo di tutti i
lavoratori del settore. E inoltre
un comparto che gi impiega
un numero consistente di donne, ma che tra Luglio e Settembre aumenter il loro peso fino
al 49,9% dei nuovi contratti. Le
retribuzioni di questi stagionali
sono in media di 1.200 euro net-

ti al mese, con grandi variazioni


a seconda del livello di professionalit, visto che si va dagli
chef blasonati e dai matre
dhtel, ai camerieri generici.
Nella pattuglia estiva ci sono
per anche molti studenti, sia
in stage, sia universitari che raccolgono un piccolo gruzzolo.
Al di l del periodo stagionale, quali sono oggi le figure pi
richieste dal mercato? Nei ristoranti sta crescendo molto la
domanda di sommelier spiega Stoppani mentre nei locali
serali della movida, vanno forte
i barman pi fantasiosi, quelli
che fanno tendenza. Non a caso Alma, la Scuola internazionale di cucina italiana che ha
come rettore Gualtiero Marchesi, ha appena lanciato, dopo anni di corsi di cucina, pasticceria
e sommelier, il primo Corso
superiore di sala e bar.
Enzo Riboni
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marketing o cooperazione,
287 chance-arcobaleno

Ennio
Miccoli
direttore
di Coopi

Antal Italy
250 junior e senior
La societ di ricerca e selezione Antal Italy
cerca per i suoi clienti 250 persone da
inserire in tutta Italia e allestero con contratti
a tempo indeterminato prevalentemente nei
settori: operations, engineering, sales,
marketing, bancario, assicurativo,
information technology, amministrativo,
risorse umane.
Coopi
37 opportunit in Italia e allestero
Lorganizzazione umanitaria Coopi
Cooperazione Internazionale ha aperte 37
ricerche soprattutto per progetti di sviluppo
ed emergenza in Africa, America Latina, Asia,
Europa e Medio Oriente. il caso di capi
missione, amministratori, project manager.
Per l Italia si cercano dialogatori e uno
stagista per lufficio controllo qualit.
a cura di Luisa Adani
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

ECONOMIA

35
#

Trovolavoro

A San Francisco
LinkedIn ospita i primi 100 recruiter al mondo

La ricerca Infojobs
Pensare al lavoro anche in ferie

Costa Crociere stata lunica azienda italiana e del


settore crocieristico ad essere inserita da LinkedIn tra i
primi 100 top recruiter al mondo, con un incontro presso il
quartier generale San Francisco. Unoccasione per fornire
un feedback sul tema del personale e per contribuire a
definire la direzione del social network nei prossimi mesi.
Sono state scelte le aziende che hanno contribuito di pi a

Irene Consigliere

(i. co.) Il 74% degli italiani pensa al lavoro anche


durante le vacanze. Di questa percentuale il 43% si
dedica alla ricerca di un nuovo lavoro, il 28% resta a
disposizione dei colleghi e il 3% non ne pu fare a meno.
Solo un quarto circa degli intervistati dichiara di volersi
dedicare allassoluto relax. Questi i dati di una ricerca
Infojobs.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

generare placement, soprattutto in quanto a employer


branding. Delle 100 convocate ne erano presenti una
sessantina, soprattutto Usa. Per lEuropa (oltre a Costa,
rappresentata da Katja Galinella, hr global recruiting
director) cerano LOral e altre 7 aziende.

Quando la laurea batte il master

Cambi di poltrona

Marzan sale in Teads,

I diplomi universitari superano gli Mba nelle assunzioni delle aziende europee Vottre in Ideal Standard

Secondo
unindagine del
Gmac, in
Europa dove
la crescita
esitante e
lobiettivo
principale la
riduzione dei
costi 56
imprese su 100
prevedono di
assumere chi
ha un mba nel
proprio
curriculum,
meno di quelle
che pensano di
mettere in
organico
laureati
triennali (68%)
e specialistici
o professionisti
esperti

annessa ricca retribuzione) a


strumento di formazione obsoleto (anche le business school
hanno dovuto fronteggiare la
crisi e anni di cali nelle iscrizioni). E sono pure due punti in
pi del precedente picco storico, che stato raggiunto nel
lontano 2005, dieci anni fa. Abbastanza per far commentare
alla testata Bloomberg: Non
c mai stato momento migliore per chi esce dalle business
ILLUSTRAZIONE DI XAVIER POIRET

I risultati

Ma il master in business administration interessa (oggi)


alle aziende? Chi punta alla carriera manageriale, e non solo,
di certo se lo sar domandato.
La risposta : pi fuori Europa
che in Europa. Almeno a quanto esce da unindagine svolta di
recente dal Graduate Management Admission Council (lamministratore del Gmat, test che
chi ha provato a iscriversi a una
business school internazionale
conosce bene) su 748 datori di
lavoro - tra cui molte grandissime aziende di una cinquantina di Paesi. Secondo Gmac,
nellEuropa dove la crescita
esitante e lobiettivo principale la riduzione dei costi, 56
imprese su 100 prevedono di
assumere (anzitutto per business development, data analitycs e marketing) chi ha in curriculum un mba questanno.
Vale a dire un po di pi rispetto
allanno scorso, ma nel complesso meno di quelle che pensano di mettere in organico
laureati triennali (68%) e specialistici (in economia 61%,
nelle altre materie 68%) o professionisti esperti (83%). E soprattutto molto meno delle
colleghe nel resto del mon-

do. A cominciare dalle americane. Sempre stando a Gmac, il


mercato Usa bullish su
questo fronte: pi di 9 employer su 10 programmano di
prendere a bordo chi dotato
di master in business administration nel corso del 2015. Ma
anche in Asia e America Latina
si arriva al 75%.
Globalmente la richiesta
maggiore arriva dal settore del-

Per le inserzioni di Ricerca di Personale Qualificato rivolgersi a

Infoline Aziende:
Numero Verde

800 77 38 34
www.trovolavoro.it

lenergia-utility e tecnologia,
lingresso avviene principalmente nei mid ed entry level e
le aziende pronte ad assumere
questanno ammontano all84%. E quasi il doppio rispetto
al minimo toccato nel 2009 durante la grande recessione,
quando il prestigioso (e costoso) master pareva essersi trasformato improvvisamente da
acceleratore di carriera (con

Il peso dei costi


Lo studio del Gmac su
748 datori di lavoro e
limportanza dei costi
per le imprese
school.
Ma Poets & Quants, sito
completamente dedicato al
mondo delle scuole di management, si spinto anche oltre:
Quanto potr mai fare di meglio il mercato dei master in
business administration? E
difficile pensare che ci possa
essere pi domanda di oggi.
Iolanda Barera
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marco
Alessandrini e,
nella foto sotto,
Michele Marzan

Gli incarichi
Nuove nomine
sul canale
Economia del
Corriere
allindirizzo
www.corriere.it
/economia/lav
oro/

Marco Alessandrini, 56 anni,


stato nominato
amministratore delegato
Credifarma.
Proviene da Bnl.
Andrea Ghidoni, 43 anni, ha
ricevuto gli incarichi di
amministratore delegato e
direttore generale di Ubi
Pramerica sgr. Ha lavorato in
Bain&Company.
Cesare Valli, 60 anni,
entrato in Sec, agenzia di
comunicazione, in qualit di
amministratore delegato.
Proviene da Hill Knowlton.
Alessandro Varisco, 50 anni,
diventato ceo di Twin Set,
azienda di abbigliamento.
Vanta esperienze in
Moschino, Ferr, Versace e
Valentino.
Michele Marzan, 47 anni, il
nuovo ceo di Teads Italia,
societ di video advertising.
Ha maturato esperienze in
Iab, Zanox e Axel Springer.
Ireneo Vottre, 56 anni, ha
assunto il ruolo di managing
director di Ideal Standard. Ha
lavorato in Elettrolux,
Pilkinton-Siv, Union Carbide e
Nokia Siemens.
a cura di Felice Fava
felicefavacor@hotmail.com
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

36
#

ONCESSIONARIA auto in
Milano cerca impiegata amministrativa part-time appartenente alle categorie protette L.
68/99 con esperienza di cassa,
fatturazione e reception. Inviare curriculum via mail a:
curricula333@gmail.com

www.piccoliannunci.rcs.it
agenzia.solferino@rcs.it
oppure nei giorni feriali
presso lagenzia:

Milano Via Solferino, 36

Si precisa che ai sensi dellArt. 1, Legge


903 del 9/12/1977 le inserzioni di ricerca
di personale devono sempre intendersi rivolte ad entrambi i sessi ed in osservanza
della Legge sulla privacy (L.196/03).

ACQUISTI esperienza 15ennale.


Benchmark, accordi. Scelta fornitori
mercato italiano/estero. Ottimo pc. Inglese/francese parlato/scritto. Disponibile brevi trasferte. 347.05.81.072

MMINISTRATIVO - trentennale esperienza, gestione completa fino al bilancio. Offresi


anche part-time zona Milano
nord-ovest ed hinterland.
335.59.35.610
ASSISTENTE segretaria, diplomata,
pluriesperienza, legale societario, inglese, tedesco, cerca impiego in Milano, tel. 340.79.53.099
RAGIONIERE pluriennale esperienza co.ge, fornitori, banche, bilanci,
adempimenti fiscali. Offresi.
340.62.20.076

ETI VENDITA. Creazione reti agenti per aziende. Avvio reti


commerciali. 338.37.66.816
RAGIONIERE pensionato responsabile amministrazione co.ge iva fisco bilanci gestirebbe part time contabilit
piccola impresa. Tel. 340.22.76.728

ASSICURAZIONI persona volenterosa, con voglia di imparare, giovane,


anche primo impiego, acculturata curiosa richiesta per sede di Milano da
societ di assicurazioni. mail: ufficiorisorseumanemilano@gmail.com

Nome

Data

Valuta

Quota/od.

CERCASI plurimandatari inseriti in bar


e ristoranti Milano e provincia per vendita abbigliamento personalizzato, accessori carta monouso. Cuirriculum a:
info@filoviaricami.com

ARENA Giannone 9 appartamenti


nuovi uno, due, tre locali. CE: F - IPE:
153 kWh/mqa 02.33.61.71.12 Granvela.it
ATTICI Maciachini. Piani alti, terrazzi.
box. APE: C - IPE: 74,9 kWh/mqa
02.88.08.31 codice T09 - filcasaimmobili.it
BILOCALE nuovo Affori/Taccioli, corte d'epoca. APE: D - IPE: 111,1 kWh/
mqa 02.88.08.31 cod. M04 filcasaimmobili.it
FORO BONAPARTE prestigioso
quadrilocale mq. 160, mai abitato.
Box. APE: C - IPE: 65,85 kWh/mqa.
02.88.08.31 cod. P23 filcasaimmobili.it
LOSANNA bilocale nuovissimo 59
mq. Minimo anticipo, mutuo euro
1.000/mese. APE: B - IPE: 33,26 kWh/
mqa. 02.88.08.31 filcasaimmobili.it
codice B45.

M ILANO

piazza Virgilio:
epoca vendesi appartamento
190 mq. e attico 360 mq. CE: F
- IPE: 54,6 kWh/mqa www.zucchipalmieri.com 02.43.31.93.42

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

18,626
19,385
5,521
5,726
15,045
15,261
5,168
5,348
17,792
18,079
15,745
16,313
12,972
13,621
24,611
25,548
8,963
8,964
7,036
7,326
4,141
4,320
5,528
5,692
6,496
6,687
22,847
23,328

to vendita. Milano e provincia


02.29.52.99.43

A Campiglio Carisolo 69.000 euro nuovissimo pronto arredato corredato zona cucina zona notte bagno balcone
zona benessere guardiania. Vero affare erano 48 ne restano 2! Due anni
fa costavano il doppio... Tel. per vedere 035.04.00.223 CE: B - IPE: 75
kWh/mqa.
ABBIAMO 69.000 euro Liguria 100
mt mare suite nuove pronte arredate
piscina beauty farm giardino. Erano 60
ne restano 4 e vengono svendute -40%
telefona per vedere 035.04.00.223
CE: E - IPE: 151,49 kWh/mqa.
CHIANCIANO TERME centro, svendita alloggio ammobiliato, doppio garage, rendita anticipata 5% oppure nuda propriet. 338.84.46.363
PORTOFINO centro, impresa vende
direttamente appartamenti in nuove
palazzine, terrazzi, giardini, box, dotazione di barca (gozzo), assicurato
posto barca. Telefono 335.60.64.808
SANGINETO (Cs) Vendesi prestigiosa villa riccamente arredata vista mozzafiato: 9 posti letto, 5 bagni + 1 doccia esterna, portico, veranda, ampi terrazzi, giardino 2.000 mq. Euro
1.200.000. 334.50.17.356

ARON Hotel tre stelle. Viserbella di Rimini last minute: 18 luglio - 8 agosto
offertissima 1 settimana tutto compreso anche spiaggia euro 350,00. Climatizzato tel. 0541.73.21.42.
www.hotelaronrimini.it

ACQUISTIAMO,
VENDIAMO,
PERMUTIAMO

CATTOLICA
Hotel Columbia tre stelle superiore.
Piscina.
Tel.
0541.96.14.93. Signorile,
sulla spiaggia. www.hotelcolumbia.net
RIMINI - www.hotel-daria.it 0541.47.88.42, metri 50 mare. Pensione completa: luglio 41,00; agosto
47,00.
RIMINI Hotel Villa del Prato tel.
0541.37.26.29. Vicinissimo mare,
tranquillo, confortevole. Cucina curata dai proprietari. Scelta men. Colazione, verdure buffet. Luglio 39,00 agosto 39,00/49,00 - settembre
34,00. Sconto bambini.

OROLOGI MARCHE PRESTI-

GIOSE, gioielli firmati, brillanti,


coralli. www.ilcordusio.com 02.86.46.37.85

PUNTO D'ORO
compriamo contanti, supervalutazione gioielli antichi,
moderni, orologi prestigiosi, oro, diamanti. Sabotino
14 - Milano. 02.58.30.40.26

ACQUISTIAMO
ACQUISTARE, vendere aziende, immobili, ricercare soci, joint-venture?
Trentennale esperienza nazionale, internazionale, pagamenti garantiti.
www.cogefim.com - 02.39.26.11.91

EXPO 2015

Quota/pre. Nome

18,761
19,524
5,488
5,692
15,021
15,237
5,184
5,364
17,762
18,049
15,731
16,299
12,982
13,632
24,548
25,483
8,962
8,963
7,030
7,319
4,140
4,319
5,527
5,691
6,488
6,678
22,820
23,301

Financial Credit I
Financial Credit R
Financial Equity B
Financial Equity B
Financial Income I
Financial Income R

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07

EUR
EUR
EUR
GBP
EUR
EUR

131,710
118,390
101,950
97,920
126,840
123,350

131,500
118,190
101,820
98,020
126,680
123,200

Invictus Global Bond Fd


Invictus Macro Fd
Sol Invictus Absolute Return

14/07
15/07
16/07

EUR
EUR
EUR

110,393
67,158
105,846

109,174
63,934
105,879

www.azimut.it - info@azimut.it
AZIMUT CAPITAL MANAGEMENT SGR - tel.02.88981
16/07
Azimut Dinamico
EUR
16/07
Azimut Formula 1 Absolute
EUR
16/07
Azimut Formula Target 2017 Eq. Opt.
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Crescita
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Crescita Cl. C
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Equilibrato
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Equilibrato Cl. C
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Garantito
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Protetto
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Protetto Cl. C
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Obbli.
EUR
30/06
Azimut Prev. Com. Obbli. Cl. C
EUR
16/07
Azimut Reddito Usa
EUR
16/07
Azimut Scudo
EUR
16/07
Azimut Solidity
EUR
16/07
Azimut Strategic Trend
EUR
16/07
Azimut Trend America
EUR
16/07
Azimut Trend Europa
EUR
16/07
Azimut Trend Italia
EUR
16/07
Azimut Trend Pacifico
EUR
16/07
Azimut Trend Tassi
EUR
16/07
Azimut Trend
EUR
AZ FUND MANAGEMENT SA - tel.00352 2663811
16/07
AZ F. Active Selection ACC
EUR
16/07
AZ F. Active Selection DIS
EUR
16/07
AZ F. Active Strategy
EUR
16/07
AZ F. Alpha Man. Credit
EUR
16/07
AZ F. Alpha Man. Equity
EUR
16/07
AZ F. Alpha Man. Them.
EUR
16/07
AZ F. American Trend
EUR
16/07
AZ F. Asia Absolute
EUR
16/07
AZ F. Asset Plus
EUR
16/07
AZ F. Asset Power
EUR
16/07
AZ F. Asset Timing
EUR
16/07
AZ F. Best Bond
EUR
16/07
AZ F. Best Cedola ACC
EUR
16/07
AZ F. Best Cedola DIS
EUR
16/07
AZ F. Best Equity
EUR
16/07
AZ F. Bond Target 2015 ACC
EUR
16/07
AZ F. Bond Target 2015 DIS
EUR
16/07
AZ F. Bond Target 2016 ACC
EUR
16/07
AZ F. Bond Target 2016 DIS
EUR
16/07
AZ F. Bond Target 2017 Eq Op ACC
EUR
16/07
AZ F. Bond Target 2017 Eq Op DIS
EUR
16/07
AZ F. Bond Target 2018 Eq Op ACC
EUR

RICERCANO appartamenti affit-

BUSINESS SERVICES cede Darfo


Boario Terme (Bs) hotel tre stelle/ristorante. 33 camere, ristorante 80 comperti, bar, CE: G - APE: 321,86 kWh/
mqa. 02.29.51.80.14
BUSINESS SERVICES cede Modena
provincia, ottima posizione vicino impianti risalita, avviatissimo ristorante/
pizzeria/maneggio. Terreno 9.000
mq, struttura 250 mq, CE: G - APE:
321,86 kWh/mqa. 02.29.51.80.14

AUTOMOBILI E FUORISTRADA, qualsiasi cilindrata. Passaggio di propriet, pagamento immediato. Autogiolli, Milano.
02.89.50.41.33 - 327.33.81.299

Una nuova vetrina: EXPO MILANO 2015

AcomeA SGR - numero di tel. 800.89.39.89


info@acomea.it
AcomeA America (A1)
AcomeA America (A2)
AcomeA Asia Pacifico (A1)
AcomeA Asia Pacifico (A2)
AcomeA Breve Termine (A1)
AcomeA Breve Termine (A2)
AcomeA ETF Attivo (A1)
AcomeA ETF Attivo (A2)
AcomeA Eurobbligazionario (A1)
AcomeA Eurobbligazionario (A2)
AcomeA Europa (A1)
AcomeA Europa (A2)
AcomeA Globale (A1)
AcomeA Globale (A2)
AcomeA Italia (A1)
AcomeA Italia (A2)
AcomeA Liquidit (A1)
AcomeA Liquidit (A2)
AcomeA Paesi Emergenti (A1)
AcomeA Paesi Emergenti (A2)
AcomeA Patrimonio Aggressivo (A1)
AcomeA Patrimonia Aggressivo (A2)
AcomeA Patrimonio Dinamico (A1)
AcomeA Patrimonio Dinamico (A2)
AcomeA Patrimonio Prudente (A1)
AcomeA Patrimonio Prudente (A2)
AcomeA Performance (A1)
AcomeA Performance (A2)

BANCHE
MULTINAZIONALI

BUSINESS SERVICES GROUP


vende Perugia provincia, presso centro
commerciale, 6 negozi varie metrature, due appartamenti 50/46 mq. CE:
G - APE: 321,86 kWh/mqa.
02.29.51.82.72

Alloggi

tel.02/6282.7555 - 7422,
fax 02/6552.436

BALI INDONESIA
asilo-fattoria no profit cercasi istituzioni interessate
partecipare, collaborare.
comparinig@yahoo.com

29,052
8,493
7,436
11,891
11,942
13,034
13,078
11,476
12,153
12,184
10,781
10,770
7,413
9,422
9,423
7,158
16,681
16,067
23,477
9,165
10,214
33,890

28,905
8,412
7,406
12,317
12,367
13,389
13,429
11,639
12,282
12,310
10,977
10,973
7,373
9,412
9,401
7,135
16,532
15,876
23,023
9,063
10,205
33,733

5,909
5,905
5,233
5,383
6,117
4,207
4,288
4,661
5,738
5,937
4,954
5,484
5,553
4,850
5,863
6,032
5,284
5,751
5,248
5,437
5,196
4,972

5,862
5,858
5,227
5,382
6,077
4,205
4,247
4,633
5,736
5,923
4,954
5,473
5,545
4,843
5,825
6,031
5,283
5,730
5,229
5,418
5,177
4,955

AZ F. Bond Target 2018 Eq Op CLD DIS


AZ F. Bond Target 2018 Eq Op DIS
AZ F. Bond Target Giugno 2016 ACC
AZ F. Bond Target Giugno 2016 DIS
AZ F. Bond TargetSettem.2016 ACC
AZ F. Bond TargetSettem.2016 DIS
AZ F. Cash 12 Mesi
AZ F. Cash Overnight
AZ F. Carry Strategy ACC
AZ F. Carry Strategy DIS
AZ F. Cat Bond ACC
AZ F. Cat Bond DIS
AZ F. CGM Opport Corp Bd
AZ F. CGM Opport European
AZ F. CGM Opport Global
AZ F. CGM Opport Gov Bd
AZ F. Commodity Trading
AZ F. Conservative
AZ F. Core Brands ACC
AZ F. Core Brands DIS
AZ F. Corporate Premium ACC
AZ F. Corporate Premium DIS
AZ F. Dividend Premium ACC
AZ F. Dividend Premium DIS
AZ F. Emer. Mkt Asia
AZ F. Emer. Mkt Europe
AZ F. Emer. Mkt Lat. Am.
AZ F. European Dynamic ACC
AZ F. European Dynamic DIS
AZ F. European Trend
AZ F. Formula 1 Absolute ACC
AZ F. Formula 1 Absolute DIS
AZ F. Formula 1 Alpha Plus ACC
AZ F. Formula 1 Alpha Plus DIS
AZ F. Formula Target 2015 ACC
AZ F. Formula Target 2015 DIS
AZ F. Formula 1 Conserv.
AZ F. Global Curr&Rates ACC
AZ F. Global Curr&Rates DIS
AZ F. Global Sukuk ACC
AZ F. Global Sukuk DIS
AZ F. Hybrid Bonds ACC
AZ F. Hybrid Bonds DIS
AZ F. Income ACC
AZ F. Income DIS
AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 ACC
AZ F. Int. Bd Targ. Giugno 2016 DIS
AZ F. Institutional Target ACC
AZ F. Institutional Target DIS
AZ F. Italian Trend ACC
AZ F. Italian Trend DIS
AZ F. Lira Plus ACC
AZ F. Lira Plus DIS
AZ F. Macro Dynamic
AZ F. Opportunities
AZ F. Pacific Trend
AZ F. Patriot ACC
AZ F. Patriot DIS
AZ F. Qbond
AZ F. Qinternational
AZ F. QProtection
AZ F. Qtrend
AZ F. Real Plus A-AZ
AZ F. Real Plus B-AZ
AZ F. Renminbi Opport
AZ F. Reserve Short Term
AZ F. Short Term Gl High Yield ACC
AZ F. Short Term Gl High Yield DIS
AZ F. Solidity ACC
AZ F. Solidity DIS
AZ F. Strategic Trend
AZ F. Top Rating ACC
AZ F. Top Rating DIS
AZ F. Trend
AZ F. US Income

Data

Valuta

Quota/od.

16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
14/07
14/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
30/06
30/06
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

5,163
4,892
5,732
5,052
5,969
5,371
5,420
5,306
5,101
5,066
5,307
5,233
6,278
7,680
7,428
5,758
3,154
6,846
6,216
6,085
5,706
5,242
6,514
5,462
8,432
3,060
4,674
5,694
5,560
4,008
6,441
6,239
5,638
5,529
6,383
5,605
5,355
4,659
4,201
6,237
5,843
5,480
5,138
6,373
5,735
4,886
4,386
5,946
5,740
4,508
4,423
4,878
4,328
6,530
6,175
5,328
7,462
6,443
5,442
5,372
5,405
5,684
4,774
4,775
5,311
6,307
5,207
4,941
6,423
5,749
6,618
5,360
5,312
7,441
6,588

Quota/pre. Nome
5,145
4,875
5,727
5,048
5,962
5,365
5,420
5,306
5,100
5,064
5,308
5,233
6,264
7,599
7,396
5,748
3,164
6,831
6,197
6,066
5,701
5,238
6,474
5,428
8,411
3,030
4,640
5,664
5,531
3,952
6,373
6,173
5,634
5,526
6,370
5,593
5,338
4,638
4,182
6,207
5,815
5,455
5,115
6,363
5,727
4,859
4,362
5,936
5,730
4,425
4,342
4,872
4,323
6,526
6,120
5,267
7,451
6,434
5,439
5,364
5,393
5,645
4,732
4,732
5,309
6,305
5,197
4,933
6,408
5,736
6,584
5,341
5,292
7,401
6,559

Num tel: 178 311 01 00


www.compamfund.com - info@compamfund.com
Active Dollar Bond M
Active Emerging Credit M
Active European Credit M
Active European Equity A
Active European Equity M
Active Liquid Bond M
Multiman. Eq. Afr. & Mid. East A
SB Bond B
SB Equity B
SB Flexible B

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
15/07
16/07
16/07
16/07

USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

1038,046
144,990
154,881
1496,928
131,036
113,489
72,732
1076,423
1314,775
1066,222

1036,997
144,845
154,653
1494,341
130,806
113,414
72,384
1075,512
1303,806
1061,679

BOND-A
BOND-B
DYNAMIC EQUITY
EQUITY- I
F. STRAT. TAA COMPARTO BOLZANO
F. STRAT. TAA COMPARTO TRENTO
PRINCIPAL FINANCE 1

30/06
30/06
30/06
17/07
31/03
31/03
31/03

EUR 848981,736 857960,457


EUR 848981,736 857960,457
EUR 403983,075 445532,700
6312,149
6201,708
EUR
EUR 98948,208
EUR 99101,875
EUR 63071,121 64265,183

Tel: 848 58 58 20
Sito web: www.ingdirect.it
Dividendo Arancio
Convertibile Arancio

17/07
17/07

EUR
EUR

61,430
71,110

61,370
70,940

Cedola Arancio
Borsa Protetta Agosto
Borsa Protetta Febbraio
Borsa Protetta Maggio
Borsa Protetta Novembre
Inflazione Pi Arancio
Mattone Arancio
Profilo Dinamico Arancio
Profilo Equilibrato Arancio
Profilo Moderato Arancio
Top Italia Arancio

Data

Valuta

Quota/od.

17/07
15/07
15/07
15/07
15/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

59,160
63,900
63,130
64,830
63,370
57,940
56,440
75,220
70,260
62,460
55,440

B&B

Quota/pre. Nome
58,990
63,930
61,780
62,810
62,750
57,780
56,150
74,530
69,770
62,200
55,480

Interpreti
e traduttori

Gli annunci si ricevono


tutti i giorni su:

MM BRENTA nuova costruzione, bilocale 44 mq. Minimo anticipo, mutuo


euro 527/mese. APE: B - IPE: 41,31
kWh/mqa. 02.88.08.31 - codice B04
- filcasaimmobili.it

Data

Valuta

Quota/od.

KIS - Multi Str. UCITS P-USD


KIS - Multi-Str. UCITS D
KIS - Multi-Str. UCITS P
KIS - Real Return D
KIS - Real Return P
KIS - Risorgimento D
KIS - Risorgimento P
KIS - Risorgimento X
KIS - Selection D
KIS - Selection P
KIS - Selection P-USD
KIS - Selection X
KIS - Selection Y
KIS - Selection Y-USD
KIS - Sm. Cap D
KIS - Sm. Cap P
KIS - Sm. Cap Y
KIS - Sm. Cap X

16/07
16/07
16/07
15/07
15/07
16/07
16/07
16/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
16/07
16/07
16/07
16/07

USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR

160,670
117,920
121,530
99,620
99,810
114,390
150,370
151,860
124,780
127,830
175,820
128,460
103,950
103,950
111,490
117,960
120,470
120,450

160,260
117,620
121,220
99,440
99,620
112,540
147,940
149,400
124,620
127,670
175,600
128,330
103,820
103,820
110,000
116,370
118,860
118,830

20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07
20/07

USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
USD
USD
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
USD
USD
USD
USD
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
JPY
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
USD
USD

23,800
15,020
14,440
14,910
9,850
15,310
9,860
12,850
7,657
12,597
17,260
12,854
11,094
6,166
5,506
63,600
15,830
11,597
48,500
11,037
13,405
12,020
48,090
10,429
50,180
4061,000
21,950
19,740
15,010
20,510
14,500
18,430
17,360
10,668
11,628
15,320
11,880
10,096
33,560

23,890
15,080
14,410
14,940
9,854
15,330
9,870
12,930
7,705
12,593
17,231
12,833
11,082
6,131
5,502
63,510
15,810
11,567
48,480
11,056
13,382
12,000
48,170
10,450
49,980
4061,000
21,810
19,610
14,910
20,440
14,450
18,300
17,240
10,667
11,581
15,410
11,907
10,118
33,670

ASIAN OPP CAP RET EUR


ADWISE L/S CAP RET EUR
FLEX QUANTITATIVE HR6 A EUR
HIGH GROWTH CAP RET EUR
ITALY CAP RET A EUR
SELECTED BOND DIS RET EUR
SELECTED BOND CAP RET EUR
ACTIVE SH TERM CREDIT CAP RET EUR

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

17,104
106,517
113,232
140,885
27,752
5,593
123,613
92,038

17,052
107,034
113,140
140,895
27,746
5,579
123,331
92,023

Tel: 02 77718.1
www.kairospartners.com
Kairos Multi-Str. A
Kairos Multi-Str. B
Kairos Multi-Str. I
Kairos Multi-Str. P
Kairos Income
Kairos Selection
KAIROS INTERNATIONAL SICAV
KIS - America D
KIS - America P
KIS - America P-USD
KIS - America X
KIS - Bond D
KIS - Bond P
KIS - Bond Plus D
KIS - Bond Plus D-Dist
KIS - Bond Plus P
KIS - Bond Plus P-Dist
KIS - Bond Plus X
KIS - Bond Plus Y
KIS - Bond P-USD
KIS - Bond Y-USD
KIS - Dynamic D
KIS - Dynamic P
KIS - Dynamic P-USD
KIS - Emerging Mkts D
KIS - Emerging Mkts P
KIS - Emerging Mkts P-USD
KIS - Europa D
KIS - Europa P
KIS - Europa X
KIS - Europa Y
KIS - Global Bond P
KIS - Global Bond P-USD
KIS - Italia D
KIS - Italia P
KIS - Italia X
KIS - Italia X-Dist
KIS - Italia Y
KIS - Key D
KIS - Key D-Dist
KIS - Key P
KIS - Key P-Dist
KIS - Key X
KIS - Key Y
KIS - Liquidity D
KIS - Liquidity P

31/05
31/05
31/05
31/05
30/06
17/07

EUR 962492,741 943891,094


EUR 625340,376 613559,251
EUR 651809,437 638972,609
EUR 585585,892 575112,237
6,674
6,676
EUR
10,967
10,964
EUR

16/07
16/07
16/07
16/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
16/07
16/07
16/07
15/07
15/07
15/07
15/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07
15/07

EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

211,320
214,320
305,470
216,820
125,320
130,440
134,180
100,740
137,600
123,830
102,360
101,950
176,420
100,930
121,740
124,340
174,590
127,770
130,770
174,680
145,780
150,280
153,180
120,120
103,430
140,880
110,790
151,910
151,120
111,470
115,100
112,060
112,060
161,010
154,080
160,860
115,250
101,360
105,080

211,050
214,040
305,080
216,530
125,180
130,290
133,990
100,600
137,410
123,650
102,210
101,800
176,230
100,820
121,640
124,230
174,450
126,940
129,920
173,540
144,740
149,200
152,090
119,260
103,310
140,720
109,920
150,710
150,170
110,590
114,200
111,650
111,650
160,420
153,510
160,380
114,820
101,310
105,030

www.multistarssicav.com multistars@pharus.ch
T. +41 (0)91 640 37 80
Alexander
Biotech A
Biotech E
Biotech I
Emerging Mkt Local Curr Debt A
Emerging Mkt Local Curr Debt B
Emerging Mkt Local Curr Debt F
Orazio Conservative A
Sparta Agressive A

14/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07

EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR

1161,330
217,400
135,540
2232,790
1029,710
1042,230
1021,190
109,220
109,370

Il Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport con le edizioni


stampa e digital offrono quotidianamente agli inserzionisti una audience di oltre 8 milioni di lettori,
con una penetrazione sul territorio che nessun altro media in
grado di ottenere.
TARIFFE PER PAROLA IVA ESCLUSA
Rubriche in abbinata: Corriere
della Sera - Gazzetta dello
Sport:
n. 1 Offerte di collaborazione:
2,08; n. 2 Ricerche di collaboratori: 7,92; n. 3 Dirigenti:
7,92; n. 4 Avvisi legali: 5,00;
n. 5 Immobili residenziali compravendita: 4,67; n. 6 Immobili
residenziali affitto: 4,67; n. 7
Immobili turistici: 4,67; n. 8
Immobili commerciali e industriali: 4,67; n. 9 Terreni:
4,67; n. 10 Vacanze e turismo:
2,92; n. 11 Artigianato trasporti:
3,25; n. 12 Aziende cessioni e
rilievi: 4,67; n. 13 Prestiti e investimenti: 9,17; n. 14 Casa di
cura e specialisti: 7,92; n. 15
Scuole corsi lezioni: 4,17; n.
16 Avvenimenti e Ricorrenze:
2,08; n. 17 Messaggi personali:
4,58; n. 18 Vendite acquisti e
scambi: 3,33; n. 19 Autoveicoli: 3,33; n. 20 Informazioni e
investigazioni: 4,67; n. 21 Palestre saune massaggi: 5,00; n.
22 Chiromanzia: 4,67; n. 23
Matrimoniali: 5,00; n. 24 Club
e associazioni: 5,42.
RICHIESTE SPECIALI
Data Fissa: +50%
Data successiva fissa: +20%
Per tutte le rubriche tranne la 21,
22 e 24:
Neretto: +20%
Capolettera: +20%
Neretto riquadrato: +40%
Neretto riquadrato negativo: +40%
Colore evidenziato giallo: +75%

Quota/pre. Nome

La lista completa dei comparti Invesco autorizzati in Italia


disponibile sul sito www.invesco.it
Invesco Funds
Asia Balanced A
Asia Balanced A-Dis
Asia Consumer Demand A
Asia Infrastructure A
Asian Bond A-Dis M
Balanced-Risk Allocation A
Balanced-Risk Select A
Em. Loc. Cur. Debt A
Em. Loc. Cur. Debt A-Dis.M
Em. Mkt Corp Bd A
Euro Corp. Bond A
Euro Corp. Bond A-Dis M
Euro Short Term Bond A
European Bond A-Dis
Glob. Bond A-Dis
Glob. Equity Income A
Glob. Equity Income A-Dis
Glob. Inv. Grade.Corp. Bd A-Dis M
Glob. Structured Equity A-Dis
Glob. Targeted Ret. A
Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond A
Glob. Tot. Ret. (EUR) Bond E-Dis
Greater China Eq. A
India Bond A
India Equity E
Japanese Eq. Advantage A
Pan European Eq. A
Pan European Eq. A-Dis
Pan European Eq. Inc. A-Dis
Pan European High Inc A
Pan European High Inc A-Dis
Pan European Struct. Eq. A
Pan European Struct. Eq. A-Dis
Renminbi Fix. Inc. A
Renminbi Fix. Inc. EUR A-Dis
US Equity A EH
US High Yield Bond A
US High Yield Bond A-Dis M
US Value Equity A

CENTRALE / Filzi centro benessere


italiano, massaggi olistici qualificati.
Climatizzato. Ambiente classe.
02.39.68.00.71

1130,550
216,610
135,060
2224,590
1027,290
1039,760
1018,890
108,950
109,290

Data

Valuta

Quota/od.

Quota/pre.

Tel: 0041916403780
www.pharusfunds.com info@pharusfunds.com
PS - Absolute Return A
PS - Absolute Return B
PS - Absolute Return C
PS - Absolute Return F
PS - Algo Flex A
PS - Algo Flex B
PS - Best Global Managers A
PS - Best Global Managers B
PS - Best Gl Managers Flex Eq A
PS - Bond Opportunities A
PS - Bond Opportunities B
PS - Bond Opportunities C
PS - EOS A
PS - Equilibrium A
PS - Fixed Inc Absolute Return A
PS - Global Dynamic Opp A
PS - Global Dynamic Opp B
PS - Global Dynamic Opp C
PS - Inter. Equity Quant A
PS - Inter. Equity Quant B
PS - Liquidity A
PS - Liquidity B
PS - Liquidity E
PS - Opportunistic Growth A
PS - Opportunistic Growth B
PS - Prestige A
PS - Quintessenza A
PS - Target A
PS - Target B
PS - Target C
PS - Target F
PS - Target H
PS - Titan Aggressive A
PS - Total Return A
PS - Total Return B
PS - Valeur Income A
PS - Value A
PS - Value B
PS - Value C

16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07
16/07

EUR
EUR
USD
CHF
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
CHF
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD
CHF
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
USD

120,270
127,450
99,870
99,290
118,770
114,120
105,750
110,630
124,310
164,490
123,100
100,860
138,730
73,250
98,090
117,760
119,210
108,450
138,140
141,860
125,380
100,780
99,600
99,750
106,630
98,210
103,060
101,710
102,150
98,680
99,460
100,050
121,580
107,650
102,550
114,120
118,610
121,460
116,510

119,780
126,930
99,450
98,900
118,330
113,690
105,610
110,480
124,000
164,200
122,880
100,680
138,010
73,410
98,020
117,100
118,530
107,690
136,230
139,920
125,380
100,770
99,620
99,610
106,470
97,400
103,060
101,620
102,060
98,580
99,390
99,960
120,700
107,550
102,440
113,960
117,790
120,630
115,710

107,290
107,900
105,210
105,550
106,730
103,890

107,180
107,770
105,110
105,420
106,590
103,760

101,970
143,880
454,830
443,250
341,890
126,100
180,230
86,600
94,620
165,640
214,330
151,120
113,630
222,110
244,500

101,340
142,970
453,430
441,840
340,540
122,960
175,750
84,780
92,630
165,390
213,960
151,600
113,990
220,700
242,970

www.pegasocapitalsicav.com
www.newmillenniumsicav.com
Distributore Principale: Banca Finnat Euramerica - Tel: 06/69933475
NM Augustum Corp Bd A
NM Augustum Extra Euro High Qual Bd
NM Augustum High Qual Bd A
NM Balanced World Cons A
NM Euro Bonds Short Term A
NM Euro Equities A
NM Global Equities EUR hdg A
NM Inflation Linked Bond Europe A
NM Italian Diversified Bond A
NM Italian Diversified Bond I
NM Large Europe Corp A
NM Market Timing A
NM Market Timing I
NM Q7 Globalflex A
NM Total Return Flexible A
NM VolActive A
NM VolActive I

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

197,040
109,710
149,030
143,960
139,740
56,280
78,760
107,010
115,680
118,910
137,990
112,100
114,260
110,900
124,930
95,750
97,410

AUGUSTUM EQUITY EUROPE I


AUGUSTUM G.A.M.E.S. A
AUGUSTUM G.A.M.E.S. I

17/07
17/07
17/07

EUR
EUR
EUR

125,440
132,000
176,740

196,670
109,390
148,930
143,680
139,650
56,210
78,610
106,800
115,450
118,680
137,780
111,710
113,860
110,340
124,340
95,640
97,300

Strategic Bond Inst. C


Strategic Bond Inst. C hdg
Strategic Bond Retail C
Strategic Bond Retail C hdg
Strategic Trend Inst. C
Strategic Trend Retail C

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07

EUR
USD
EUR
USD
EUR
EUR

www.vitruviussicav.com

Asian Equity B
Asian Equity B
Emerg Mkts Equity
Emerg Mkts Equity Hdg
European Equity
Greater China Equity B
Greater China Equity B
Growth Opportunities
125,250 Growth Opportunities Hdg
131,800 Japanese Equity
176,470 Japanese Equity Hdg
Swiss Equity
Swiss Equity Hdg
US Equity
US Equity Hdg

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
16/07
16/07

EUR
USD
USD
EUR
EUR
EUR
USD
USD
EUR
JPY
EUR
CHF
EUR
USD
EUR

Numero verde 800 124811


www.nextampartners.com-info@nextampartners.com
Nextam Bilanciato
Nextam Obblig. Misto
BInver International A
Cap. Int. Abs. Inc. Grower D
CITIC Securities China Fd A
Fidela A
Flexible GA A
Flexible GA B
Income A
International Equity A
Italian Selection A
Liquidity A
Multimanager American Eq.A
Multimanager Asia Pacific Eq.A
Multimanager Emerg.Mkts Eq.A
Multimanager European Eq.A
Strategic A
Usa Value Fund A
Ver Capital Credit Fd A

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07

EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR
EUR

7,959
8,062
6,770
6,668
7,236
5,936
9,993
99,764
5,756
9,196
7,433
5,332
6,268
5,385
4,788
5,370
5,807
7,296
5,673

7,940
8,049
6,778
6,653
7,200
5,931
9,981
99,646
5,747
9,147
7,423
5,331
6,227
5,349
4,758
5,326
5,786
7,302
5,667

Tel 0332 251411


www.ottoapiu.it
8a+ Eiger
8a+ Eiger I
8a+ Eiger R
8a+ Gran Paradiso
8a+ Kilimanjaro R
8a+ Kilimanjaro I
8a+ K2
8a+ K2
8a+ Latemar
8a+ Matterhorn
8a+ Tibet

17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
17/07
10/07
17/07

Legenda: Quota/pre. = Quota precedente;

7,600
7,595
EUR
120,180
120,100
EUR
154,610
154,500
EUR
5,270
5,267
EUR
90,110
89,860
EUR
90,130
89,880
EUR
108,600
108,090
EUR
102,820
102,320
EUR
6,218
6,219
EUR
EUR 910492,497 910175,094
103,050
102,990
EUR

Quota/od. = Quota odierna

13379CB www.kneip.com

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

ECONOMIA/MERCATI FINANZIARI

37
#

Piazza Affari

Sussurri & Grida

Gli sgravi fiscali (annunciati) svegliano i titoli del mattone


di Giacomo Ferrari

Borsa ai massimi dal 2009


Rally di Azimut e Autogrill

rillante avvio di settimana per Piazza


Affari, che realizza la migliore
performance in Europa con il Ftse-Mib
(+1,12%) tornato sopra quota 24 mila,
toccando nel corso della seduta i massimi
dal 2009. Il bilancio positivo della seduta si
completa con lo spread Bund-Btp stabile a
119 punti base. Si rafforza di conseguenza il
comparto bancario, guidato da Mediobanca
(+4,12%), promossa da BofA-Merril, e Monte
Paschi (+2,41%). In forte rialzo anche
Autogrill (+4,53%), Azimut (+3,65%, in attesa
dei conti trimestrali), e Finmeccanica
(+2,96%) che si aggiudicata un contratto da
160 milioni di euro per la vendita di
elicotteri. Tra le poche blue-chips in calo,
Mediaset (-1,41%) e Tenaris (-1,27%).
RIPRODUZIONE RISERVATA

  


! .!!

' (44!
'
$1(!%

$ 88 30 88888888888888888888888888888888888888888888888867 L!(@2


E88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886E7 4!4$D
#88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 44!2DL
3C#/ =3F5 88888888888888888888888888888888888888888888888867 44!($L
>0,*0888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!D2L
#"#> 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!()?
#"#> EL H== 88888888888888888888888888888888888886EL7
%
#&&# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!L$L
#=353=C3 "- 3/3*1 8888888888888888888888888888867 @!4$L
/#=-3188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!??L
0-#1C+#>->8888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!)2)
05/-&318888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 ?!)DL
1-0 3/"-1* 888888888888888888888888888888888888888888886 7 $!(@L
1>/"3 C> 88888888888888888888888888888888888888888888888888 67 2!)?(
=#188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
%
>35-G#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!E@L
>C/"-  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 $!@LL
C/1C-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E)!E@L
FC3*=-//88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 $!@@L
FC3>C=" 3, -88888888888888888888888888888888888888888888 67 4E!?(L
FC3>C="# #=8888888888888888888888888888888888888886 7 4$!)2L
K-0FC8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E(!L4L
%  5#.#=>  8888888888888888888888888888888888867 ?!L4L
1 #1#=/-888888888888888888888888888888888888888888888867 D4!L?L
1 '>  888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 EL!)LL
1 358 0-/- 888888888888888888888888888888888888867 $!($(
1 358 31"=-3 888888888888888888888888888888888 67 )!@4L
1 ->C#0  888888888888888888888888888888888888888888867 )!)EL
13 353/=# 88888888888888888888888888888888888888888888888867 4@!DDL
13 353/=# H4L888888888888888888888888888864L7
%
1K-  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 (!@4L
>-1#C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 )!E?L
>C3*-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!?D(
 -3C#+  88888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 DL?!?LL
 =-*# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!@2(
 =-*# =88888888888888888888888888888888888888888888888888867 4L4!2LL
 -11C  8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!(L?
 1C#=03-/-=#88888888888888888888888888888888888888886 7 D!4))
 358C=F=- # K-3 888888888888888888888888888 6 7
%
 358 -/138888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 4!LE)
 35853/#C3 8888888888888888888888888888888888888888888867
%
 =3'/38888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!DLE
3 #>-3,=-1K8888888888888888888888888888888888888867 D!)LL
3 #>-3,=-1K =188888888888888888888888888867 E!$D)
3 1C1"#=88888888888888888888888888888888888888888888867 @!?@L
3 ="#*1 =188888888888888888888888888888888888888867 4L!)DL
## #0 88888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!()(
#*+#//-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!)EL
#1- C-/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!?E$
#>C 1-31 38 888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!EL@
-/#CC- 1"F>C=-# 88888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!)(D
-1013 888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!)(4
-#>># 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4@!42L
-3#=88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!)2@
3#=3 =C8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 42!)$L
3/K31-  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 D!)D@
318#===#>-88888888888888888888888888888888888888888888888888888867 ED!@DL
3=*3>#>- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!?D@
3=*3>#>- =1 888888888888888888888888888888888888888888888867 L!?L4
=#03 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 D$!?2L
=-3>+-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!L2?
=F1#//3 F-1#//- 8888888888888888888888888888888888888888867 4?!@LL
FKK- 1-#0 8888888888888888888888888888888888888888888888888867 4D!22L
FKK- 1-#0 =1888888888888888888888888888888888888888867 $!@2(
& " C  8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 )!D@@
-=3 3008 8888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 )!(2L
/#&' 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!L)L
/C*-=31# 88888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!DD$
/C*-=31# "88888888888888888888888888888888888888888888888867 L!$))
05=-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 ?!D(L
5# -G# 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!22@
===388888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!LDL
CC3/- >888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 ?!)$L
#// +#=58888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!?$(
#0=#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4)!E2L
#0#1C-= 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 @!E4L
#1C8 CC# 3=-13 8888888888888888888888888888888888888886 7 D!)@$
#=08 -+#CC-888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!E($
#=G#"8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 ?!E$(
 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!L)D
 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!E($
-3/#// 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
%
-=8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!2?D
/>> "-C3=- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!$L(
 1"F>C=-/88888888888888888888888888888888888888888888886 7 $!$E(
3'"# 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!)(D
3*#0# #C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
%
31' =#>C-C3<8888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!D4@
%
=#"8 =C-*-13 8888888888888888888888888888888888888888888888867
=#"8 0-/-13 88888888888888888888888888888888888888888888888888867 ?!$)L
=#"8 /C#//-1#>#888888888888888888888888888888888888888886 7 4!E$L
>58888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!))(
' <0-3 8888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!@E?
<0-3 4@ H== 8888888888888888888888888888888 6 4@7 L!L$L
" 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!@E@
0-1- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!E2E
1-#/-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 42!22L
1-#/- =1 888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4)!22L
C/3*- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4D!@LL
#< 31*+- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 EE!L2L
# 5-C/ 88888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!)?2
#//-0 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!D$L
->3=-1  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 )E!L)L
-*-C/ =3>  8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4E!@LL
0-/ =3F5  88888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!4LL
  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 (@!?LL
( "->31 = 888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!$4L

(ri.que.) I titoli immobiliari si sono scrollati di


dosso il torpore della crisi. Merito anche della volont manifestata dal presidente del Consiglio
Matteo Renzi di ridurre le tasse sulla prima casa.
Sar vero risveglio? Questo tutto da vedere. Molto dipender dalla velocit con cui dalle intenzioni si passer ai fatti. Ma non solo. Bisogna tenere
conto che si tratta di titoli volatili, molto esposti a
oscillazioni speculative invita alla cautela Luca
Dondi, consigliere delegato di Nomisma . Anche perch i titoli quotati hanno di solito pi a
che fare con il mercato del terziario che con quello residenziale direttamente toccato dagli sgravi
promessi dal governo. Certo che ieri a Piazza
Affari Risanamento ha messo a segno un +15,68%,
Prelios +9,01%, Compagnia immobiliare azionaria
+6,60%, Gabetti +5,42%, Brioschi +5,35%, Beni Stabili pi 1,82%. Gli analisti del settore mettono in
discussione la correlazione positiva tra riduzione
delle tasse sul mattone e ripresa del settore immobiliare. Il presidente di Scenari Immobiliari,
Mario Breglia (foto) fa notare come i prezzi degli
immobili siano scesi sia dopo labolizione dellIci
voluta dal Berlusconi nel 2008 sia dopo lintroduzione dellImu da parte del governo Monti nel

2012. Tra maggio 2009 e 2008,


le compravendite scesero dell8,5%. Tra gennaio 2012 e gennaio 2013 il calo fu dell11%, fa
notare Breglia. In media, secondo i calcoli di Nomisma, lo sgravio allo studio del governo garantirebbe un risparmio pari a 17 euro al mese.

mento Aim a gennaio, Provinco poteva contare su


un fatturato di 40 milioni, tutti allestero e verso la
grande distribuzione.

RIPRODUZIONE RISERVATA

(f.ch.) Una sponsorizzazione negli Stati Uniti,


quella della sciatrice Mikaela Shriffrin, che va
avanti dal 2012. E da ieri anche quella della Federazione italiana pallacanestro e di tutte le nazionali di basket, femminili e maschili. Barilla torna
alle grandi sponsorizzazioni e dopo lesperienza
magica con la Roma dello scudetto del 1982,
sostiene una squadra che stavolta azzurra. Il sodalizio porter il logo del gruppo di Parma sulle
maglie dei giocatori agli Europei di Berlino a settembre. La cifra del contratto top secret, si conosce soltanto la durata: un anno. Ma potrebbe
essere esteso, visto che nel 2016 ci sono le Olimpiadi di Rio e il Brasile per Barilla uno dei mercati
esteri pi importanti.

Italian Wine Brands in Svezia


(m.e. za.) Portare leccellenza vinicola italiana in
Svezia. con questo lobiettivo che Italian Wine
Brands (Iwb), primo gruppo vinicolo approdato
in Borsa ha firmato tramite la sua partecipata Provinco Italia, un contratto con Domaine Wines
Sweden per la distribuzione dei propri prodotti
sul mercato svedese. Il gruppo scandinavo ha gi
effettuato il primo ordine e considerato il prodotto (il vino rosso Grande Alberone) e il mercato
svedese, da sempre di particolare importanza per
i vini italiani, Provinco si aspetta per i prossimi tre
anni un aumento costante dei ricavi su questo
mercato. Al momento della quotazione sul seg-

3
#.4
! $ !
$1(!%  1(!%

9)!)L 9E!D) L!)22 L!(@2 EE)!@


94!(( 9)4!(2 L!?2E 4!4$D D?L?!?
94!$$ 9DL!2( $!2LL 4D!4)L E(4$!E
,L!@L 94D!D4 2!?LL 4(!(LL
)$!4
,L!(? 9E$!($ 4!L@4 4!))E 4L@!2
9?!E( 9@L!?? L!DL? 4!LDL 4?D!D
%
%
%
%
%
9)!)E ,(!?4 4!?LL E!?4L EE4!@
,4!EL
% (!2(L @!E(( EE)!D
,L!4) ,E!42 E!D$@ D!E2L 4EE!(
,4!4) 9E(!$2 L!D(D L!@4)
)(!@
94!L2 9(4!@D )!$$) ?!)DL 4@$)!)
,L!?L 94L(!E$ D!$LL $!@EL E(?)!(
9L!E4 94E!2D $!42L 2!(E( 4$2?!)
%
%
%
%
%
9L!L2 9E)!4$ 4!?@L E!)@L (E$!@
9L!)4 9?$!?E )!)4L $!?(L $))!2
94!)E 9E4!@@ 42!4(L E(!($L ELL@$!@
9)!(D 9D(!@D @!L@L 2!D4( E4@$!2
94!E? 9DE!@2 2!E@( 4D!E@@ 444D!2
9L!)D 94?!)? 4)!$2L 42!L2L
$L!@
9D!@( 9D2!DL 4?!EDE E$!$$L D(@$!E
9L!4) 94(!DL (!@?L ?!2?L
?@!2
9D!(? 9DD!D( EE!EDL DD!D@L D(@L!@
9L!22 9)D!E@ 4D!@EL EL!((L 4L2$!2
9E!EL 9(D!$( )!$L) $!($( )44D!E
9E!)) 9)?!$( E!$)L )!@4L EL??!2
,4!D)
% D!?() )!)$L D(D!?
9L!22 9($!() $!24( 4@!DDL (2)E!@
%
%
%
%
%
9@!L(
% (!L$L @!(?L EE(!L
9E!@) 9$$!?? E!EE@ )!E?L E@E!2
9?!(L ,EE!@$ 4!(2@ E!))L ELE!(
94!EE 9((!DD 42@!?LL DE2!ELL
%
9L!?4 ,4!@E 4!)2( E!DD( 4)4$!D
,4!(( ,@!$2 ?E!$(L 42$!2$$
E!@
94!2D 9EE!?@ L!D2( L!@L) 4$)!$
9L!@) ,44!42 E!2)E D!()@ )2L!$
%
%
%
%
%
9E!L2 9?2!@( L!(D) 4!LE) ))$?!2
%
%
%
%
%
9E!L@ ,?!$( L!E@2 L!)L( EL@!E
9L!?4 9(@!44 E!LDL D!)LL D2$!$
D?!)
94!E4 9D4!2) E!L4E E!2?$
9L!DL ,)!E( (!24L ?!4E(
%
9L!E2 9@!?L 2!@LL 44!EDL
@$!?
9L!?) 92!LL L!)$( L!@@L
?D!2
,L!?D 9(!)L L!D$2 L!(LL
$(!4
94!$E 9E)!LE L!(@$ L!?@@ 4@)D!L
% 94L!DL 4!$DL E!)4@
EL!@
9L!@? ,4@!22 L!))) L!($L
D)!L
94!($ ,)!)4 L!)4$ L!(@?
4(!)
94!)) 9@2!4? 2!D@L 4@!2@L ))(!)
9L!$4 9$D!?L L!E)$ L!?L)
4?!2
% ,D!?$ 4$!E?L EL!$)L
$)!@
94!L@ 9E(!$@ E!@L$ D!?4@
$2!$
9L!D$ 9D!(( EE!?LL E?!$$L 4DE!4
9L!EL ,?!?E L!?D) L!$LL
E?!?
9L!?E ,4?!$E L!@2@ L!2LL
L!@
94!)4 9)L!4E E@!(4L D2!E2E E($4!$
9(!D( 9?!)@ L!L$D L!4EE
?)!2
94!D$ ,E!)2 4@!D?L 42!2LL 442$!E
% 9DD!E) 2!@DL 4)!?)L EDDL!?
,L!E2 9DD!?? (!$$L 2!L)L D()!(
94!@$ 94)!$2 D!@4L )!22@
D$!(
9E!ED ,?!D4 )!4D$ (!2@L D($!E
,L!)$ ,E)!@( 4!L)L 4!D$L
4D!L
9D!)( 9E@!D$ 4!$4L E!)@L E?(!@
,L!4$ ,4!?( L!$4L 4!LD( 4L(!$
94!$L 9)(!@2 )!2DL ?!D@( )EDD!@
9L!L? 9D4!2$ E!4(L E!22$
DL!)
% 9@!$) 4!$D4 E!)LL
2D!2
94!$) 9E$!@D (!(LL $!@(( 4E2$!)
% ,$!)@ 4!()D E!()E
%
,L!?@ 9D?!)L 4L!E4L 4@!@LL E))!(
9L!2$ 94$!?) )!$$E ?!4EL 2$(!$
9L!$? 9E$!() E!@$) )!4?)
D)!?
EL!2
9E!22 94?!L@ L!EL2 L!DE(
9E!(D 9@$!)$ )!L)L ?!E$( 4)4@!@
9L!?L 94L!$( L!LD@ L!L()
44!D
9@!(@ 92!4E L!EDL L!D(2
ED!)
%
%
%
%
%
9E!D? 9$!(2 L!$)? 4!44$ ??L!(
% ,4D!)) L!?E@ 4!DE2
?@!D
9L!2? 9D)!LE @!E)( $!$$L 4ELD$!@
94!$? 9)!24 L!)LD L!(DL DED!(
%
%
%
%
%
94!)$ 9DL!4@ L!ED( L!D@?
4)!2
%
%
%
%
%
94!$E 9ED!$( @!EDL $!D(( E(2E!D
9E!@( 9(@!4L L!?EL 4!D)L 4)44!E
9L!@D 94!?@ 4!ED( 4!2EE
)$!)
94!E4 9D)!?D L!)DE L!@)$ E@)!)
9E!)) 94?!4@ L!L() L!L$@
%
9E!4L 9L!@4 E!)4) D!L)L
)D!2
,4!D? 9D!(D 4!EL( 4!((? 4L$!D
9E!?$ ,E!$E 4?!)DL E)!L)L $44!L
94!L4 92!LE 4D!E$L 4@!22L @LD!2
,L!(4 9(D!4( $!$LL 4D!@2L $LL!)
9L!2@ 9)$!E@ 4)!?DL EE!L2L DD4@!D
9L!D) 9)!$E 4!DDE 4!@D) )()!L
9D!)$ 9EE!4$ 4!$L( E!))@ D($!E
9L!@? 9E(!)@ DD!DDL )D!LDL ED(D!@
9(!4$ 9E2E!(E D!LDL 4E!@LL 4?(!$
9L!E2 ,$!)@ 4!2@4 E!$)L
D!4
9L!)) 9DD!2( )4!D4L (?!)(L 4@L?!L
94!(L ,(!$4 L!@$$ L!$?4
$$!$

4 '

('
..! '

4 '

4)8L$84(
4)8L284(
4)84L84(
4D84484(
4)84E84(
4)8L484@

4LL!LLD
4LL!LL?
4LL!LL(
4LL!L)L
4LL!L4?
4LL!LE4

4E8LE84@
4)8LD84@
4)8L)84@
4D8L(84@
4)8L@84@
4)8L?84@

,
,
,
,
,
,

RIPRODUZIONE RISERVATA

! .!!

' (44!
'
$1(!%

 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
/818 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
0. 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1#/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1#/ =##1 H8888888888888888888888888888888888888888888867
1#=G-C888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
1*-1##=-1*  888888888888888888888888888888888888888888888888 67
1- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
=*88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=*J 5-C/ 88888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
=*J 5-C/ 4@H88888888888888888888888888888888864@7
>5=-1#C  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
F.#"3>88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
F=3C#+ 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
I3=888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
I5=-G- 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
) /. #1#H/#> 88888888888888888888888888886 7
,-C +=J>/#= FC888888888888888888888888888888888 67
#==*03 8888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-"- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-#= -/13 8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-/ 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
-/ H==88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-11C-#=- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
-1#31.8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-10#1-8888888888888888888888888888888888888888888888888867
 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
F//>-I888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
* #CC- =3888888888888888888888888888888888888888888 67
> /F>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#&=1  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
#1#=/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67
#3I 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
=F553 "-C8 <>5=#>>3888888888888888888888888888888888 67
+ #= 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
, =1"- -**-8888888888888888888888888888888888888888 6 7
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
/ 3/# E) =#8888888888888888888888888888888888888888888888888886E)7
0 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
00>-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1"F>C=- # 118 888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#. =3F5888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#. =3F5 =1 8888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#=5F05  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
1C#> 153/3888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1C#> 153/3 =18888888888888888888888888888888888886 7
1G#>C # G-/F5538888888888888888888888888888888888888888888886 7
1H-C 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
=#  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
=#188888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
>*=3 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
>*=3 K-31- G-/F553  8888888888888888888888888886 7
   888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
C/#0#1C-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
C/03-/-=#8888888888888888888888888888888888888888888888888888 6  7
C/03-/-=# =1 88888888888888888888888888888888888888888 6  7
 =3F58888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
 =3F5 4@ H==888888888888888888888888888888888888886 7
-
FG#1CF> 888888888888888888888888888888888888888888 6
7
. 881#=*J888888888888888888888888888888888888888888888886 7
-1#I- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
/  3=- 8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
1"- #1K3 88888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
K-38888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
FI3CC- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7
G#1CF=# =3F5888888888888888888888888888888888888888888886 7
0 -=# #1-031C8888888888888888888888888888888888886 7
1*#0#1C # 8888888888888888888888888888888888888888886 7

('
('

' 50,5",05" !
$ &% $ &% $1(!%

L!L2E ,L!?( ,)@!?4 L!L@E


D2!ELL 94!$E 9D2!L4 E@!(DL
E!4)L 9L!L2 9E?!@$ 4!@@@
L!2L( ,L!)) 9)!E@ L!$)E
)!)4) 94!)E 942!2( D!))E
4!2LL 94!DD 92!4D 4!@D(
D!(2L 9(!(2 9)!D@ D!4$@
(2!?LL 9E!L( 9(@!$@ D@!$DL
4@!LDL 9L!(L 92!$? 4D!D?L
44!)EL 94!@2 9E4!D@ 2!LEL
L!L2@ ,L!?D 9D!(? L!L$?
L!L4L
% ,42!4? L!LL$
?!$E( 9E!L2 9DD!DL (!?DL
4!44L 94!$D 94D!E? L!24$
4!$4$ 94!LL 92!D2 4!@4L
)@!()L 9L!?4 9D(!4? DD!4(L
L!$EE 9)!D$ 94@!$@ L!@2@
4!42( 9E!)L 9E(!@@ L!$?)
4)!E@L 94!@) 9)?!D2 2!)@(
E?!(EL 9L!$4 9D(!)D 42!?@L
?!D@L ,L!)4 94(E!2E E!$2)
)!$(E 9L!E2 ,ED!$D )!)LL
2!$LL ,E!LL 9DL!D) ?!(42
%
%
%
%
L!?D) 9L!D) ,)!@4 L!@?2
?!L(L 9L!?4 9)$!?D )!)D$
4D!ELL 9E!2@ 9?L!?@ ?!D(L
L!(@) 9L!@E 9E!L$ L!(4@
4!$EL ,4!42 9@!@$ 4!@4E
4!L2L 9(!)E 9DD!E( L!?DL
D!$2L 9D!$) 9E!D? D!)LL
D!D2$ 9E!2? 94D!E? E!22E
4?!@)L 94!EL 9D!(E 4(!E@L
D!($L 9L!$( 9DL!@@ E!(?E
4!LLL 94!E4 9D!L) L!$(D
E!DE) 94!)$ 942!?D 4!2E4
L!@)4 9E!)$ ,))!)E L!(@L
L!$)$ 94!4D 9E2!4? L!@)D
L!?E4 94!(( 9EE!D4 L!(@L
)@!$LL ,4!4@ 9E(!)? D(!E4L
L!@D) 94!L) 94(!4$ L!()L
L!))? 94!?? 9ED!(D L!D44
L!D)L ,E!?( 9D!4$ L!D4)
L!(D2 ,L!D? ,2!42 L!(D4
4(!$EL 94!)4 9DE!4@ 44!)@L
D!(2@ 94!L? 9)@!() E!E)$
D!L$) 94!L( 9)@!4@ 4!2?E
L!)4( 9D!?( ,4D!@L L!D$2
)!DLL 94!?L
% D!2L$
E!L2) ,L!?@ 94?!?4 4!?EL
4!DEL 94!L? 9)E!(( L!$?D
4!@D2 9D!)? 94D!LD 4!D?@
4!4$E 9D!?$ ,D!D( 4!L$(
E!LLL 9)!LL 9D(!?$ 4!)4?
@!E@( 9L!$L 9E(!(L )!($E
E2!ELL 9E!)2 9(D!@$ 4?!D4L
4?!ELL 9E!@2 94$!E4 4D!22L
?!@DL 9E!L4 9D!$4 @!D(L
L!L?4 ,4@!4? ,@)!(L L!L@E
L!E2@ 9L!?( 9DE!$$ L!E4$
L!$L@ ,E!@@ ,?!E( L!?D(
4!L2L 9D!@4 92!LL L!$(E
4D!)LL 9E!E2 9()!@( $!44L
L!2EE ,L!4@ ,?!44 L!2L(
L!@EL ,E!4D 9E(!@@ L!)$@
@@!?LL 9E!DL 9)2!L( ))!D((
L!?@? ,4!LD 94L!L) L!@?2
D!4$@ 94!)@ 9?E!)L 4!@E(
L!4EL 9L!E( 9DD!D? L!L$@

3
#.4
! $ !
$1(!%  1(!%

! .!!

L!4?D
)!4
)4!?LL 4$?!?
E!DE) 4D(!?
L!2?2 4(L!E
)!)@) )4()L!)
4!24( 2)(2!D
)!42L
@4!$
@L!((L ?D$!2
4?!)DL ($D4$!(
4D!LLL 4?L@!?
L!4D4
4@!4
L!L42
%
4L!E@L )L2!?
4!4)L
EL!E
E!EDL
@)!@
)@!()L 44)?)!$
L!24$
)E!D
4!E?L D)?!D
4(!$LL 4$)4?!)
D4!$(L )@(2!L
2!E4L
D?!2
?!)2L EL(!(
4L!DLL D4@!$
%
%
L!$)? 4ED$!?
?!4?L )E$?!4
4D!ELL ?(2@!2
L!?LL E)?!E
E!4)$
EL!$
4!(LD
)?!2
)!E2L 4?)!)
D!2D)
)$!)
42!L?L E?)ED!4
D!@(L 2E$!)
4!E2( )4)!(
E!)D@ D)(4!4
4!E(?
DL!(
L!2@$ @)L!L
L!2EL
D4!E
)2!?LL 4?@4!$
L!?4) E4(!@
L!((L
4L!E
L!D?2 44?!$
L!@D@
E@!?
4(!$EL 4?4$!4
D!(2@ (?DD4!2
D!L$) E$2(!L
L!@4L
E!2
)!DLL E(@E!)
E!DEL
(2!E
4!D)2 4((?!(
E!L@$
)L!4
4!)EE
4@!(
E!(LL
4(!@
?!)@L E424!4
DD!4DL @)D!@
EL!2LL E?2!4
?!@2L E2)!$
L!E?(
%
L!DD$ E2$!?
4!L4$
E@!$
4!(EL
@L!(
4@!D(L )4E!(
4!E)2 4LD!2
L!$22
)4!?
@@!?LL DEE)L!4
L!24@
4D!@
D!4$@ 2?2!2
L!4ED
(?!?

 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 4@!DLL 9L!D? 92!)L 4)!E@L 4$!LLL 4L$(!4


>>-03 1#CC- #G#=*# 8888888888888888888886 7 44!44L 9L!L2
% 4L!EEL 44!@DL D$D!E
42!4
#"-31C#+88888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 4!L)E 9L!($ 9DL!?) L!?E4 4!)?2
#"->#C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 )!?@) ,4!)4 9D$!$4 D!4?E )!$$@ (@D?!?
#"-31 88888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 2!)?( 9)!4E 9D$!LE @!)@( 2!((( $4(D!D
#"-3/1F088888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 ?!($L 94!2( 9)4!)E (!L2L $!)LL ((@)!(
#=-"-#888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!4L( 94!$) 9(!LL L!L2D L!4$L
(!D
-" 1"F>C=J 58888888888888888888888888888888888888888888 6 7
%
%
%
%
%
%
-CC#/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 4!@LL
% 9DE!L4 4!4@( 4!?E2 4)L!L
3/#>.-1# 88888888888888888888888888888888888888888888888888886  7 4!(4? 9L!4D 9)2!D4 L!22L 4!(2L DEE!(
3/ #" 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!D2) 9L!)D 9)!@L L!DE? L!)@? 4@@!)
31/#= 888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4@!2(L 94!4D 9(D!4E 4L!@$L 4?!@2L )EDL!E
31""3=- 888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!LE@ 9L!D2 94?!E@ L!$E( 4!4@2 E@2!D
31"3 G 888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!($@ 9L!@E 9(E!E) 4!@L2 D!2@L
@2!E
31=-&8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!E2(
% 9D!2( L!E?( L!D$L
))!L
31C# >+- -8 88888888888888888888888888888888888888886 7 4!$?L 9E!)4 ,)!() 4!)ED E!(@E ()$E!E
3G-#0I8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
%
%
% L!LE@ L!LE$
%
FCF-31/-1# 8888888888888888888888888888888888888888888888886  7 ?!L)L 9L!?E 9)$!(E )!?LL $!ED( E??!?
1 -#  888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 E!$EE 94!E2 9(!DL E!($L D!D2L DE$!?
3#0/-&#8888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 (!(2L ,4!(L 9ED!LE )!)$E @!LLL
)D!D
3#0/-&# 4( H== 888888888888888888888888888864(7
%
%
%
%
%
%
3G=# 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!$(4 9D!E4 9@!D? L!?LL 4!4$L
44!4
2 /-"C8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!D(L ,L!$E 9?!(( L!D42 L!)E2
4E!L
888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 (!24L 9E!E(
% )!L?L (!24L 4DE2!E
3 1=-*=3F5  88888888888888888888888888888888888867 E!(4@ ,L!(( 92?!2( 4!E)( E!?EL 44(!E
=0/C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!)L) 9L!@? 94!L4 E!DEL E!(E$ ))LL!)
=0/C 4(H8888888888888888888888888888888888888886 4(7 4!D2@ 94!@$ 94!D$ 4!D4) 4!(L)
%
-**-38888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 D!L2$ 9E!E) 9E2!L$ E!D)$ D!L2$ 4442!E
-#==#/88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!?$? ,4!L4 944!)? L!@$4 4!L4L
D?!?
-#==#/ 4EH8888888888888888888888888888888888888888888886 4E7
%
%
%
%
%
%
-1-1&=-1888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 )!)$E 9L!?E 9D2!?4 D!L@L @!L4( 4D@!@
-:F"=3 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4!?42 9E!(L 94?!)E 4!)4( 4!24L
$(!(
-=#//-  8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4(!E?L 9L!E@ 9D?!L? 4L!@$L 4(!@(L ?E@)!$
-=#//-  8 =18888888888888888888888888888888888888888888888888867 4)!2EL 9L!4D 9)2!2( 2!$@L 4(!?LL 4$E!2
3/-*=8 8F>C-13 888888888888888888888888888888888888888 67 @!@(( 9D!D) 92!42 (!@@L ?!(@L
(?!(
3/-*='- "-C3=-/#88888888888888888888888888888888888886 7 L!E?? ,L!2D 9E4!2) L!EE( L!D?2
D(!$
=#/-3>8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!)LE 92!L4 9)2!DD L!E(L L!(E@ 422!?
=#0F" 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!EE( 94?!$L 9DD!4) L!4D$ L!E$E
D2!E
=-0 1"F>C=-#  8888888888888888888888888888888888888888888 6 7 4@!?EL 9E!?L 9EL!)@ 4D!)?L 42!@DL 4?)!@
=J>0-18888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 EL!22L 94!(( 9D$!LL 4)!)DL E4!L4L )(DL!(
5 8 # #"-- 8888888888888888888888888888888888888888886 7 L!D@E ,4!L) 9DE!(@ L!E?4 L!)E2 4D?!4
- J8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 )!(4) 94!E4 9)L!$2 D!4@@ )!(4) 4EEE!E
CC-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!(DL 9L!)L 9(!)E E!DEL E!@?$
@2!L
 #"-*=3F5 888888888888888888888888888888888888888888867 4!4@L 94!)L 942!@( L!$E? 4!E$) @L)!)
#3="C- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E4!)(L 9E!(D 9@)!E) 4E!$(L E4!)(L ))$2!E
#5/J 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 22!2LL 9E!22 9@)!$( (2!L(L 22!2LL 2EE!E
#C#/-C 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!(2) 94!?4 9L!E( L!(E@ L!@$L
2$!D
->10#1C388888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!4@D 94(!@$ 9@)!@( L!L2D L!E4@ E$L!L
3>>>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4!4$D ,L!4? 9L!)E 4!4@L 4!)4(
4D!?
6 & 8588 8888888888888888888888888888888888888888867 4E!?EL 94!E? 94D!$$ 4L!@)L 4D!))L 4)(!E
#> 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 ?!)LL 9L!)$ 9EL!4D (!$4L $!((L 4L$!$
#> =1 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 @!4?L 9L!$E 942!44 (!LD( ?!E)(
)(!(
'/3 =3F58888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4E!)$L ,4!$4 94)!L$ 4L!D2L 4(!4LL ?$@!E
-5#0888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 $!()L 9L!?4 ,E!?D ?!42L 4E!??L D?((!2
-5#0 =->5888888888888888888888888888888888888888888888888886 7
%
%
%
%
%
%
/-1- 05=#*-/38888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 )!)(E 9L!?? 9)(!44 E!?)L )!)(E E42)!(
/-1- 05=#*-/3 =1 88888888888888888888888888888888888 6 7 2!)L( 9L!L( ,?!?2 2!L@L 4L!@EL
4(!E
=>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4!2$2 9D!(2 94)L!L? L!?2) 4!2$2 4$?(!4
C888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4(!$?L ,L!4D 94$!)D 4D!L4L 4?!LLL E2?!)
G#888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4D!4LL ,L!)@ ,4!$L 4E!4?L 4D!?EL ?E2!?
=##1 #=G-#88888888888888888888888888888888888888888888888867
%
%
%
%
%
%
#C 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!LL)
% 9DL!LL L!LLE L!LL( E(L!@
#C  4@ H== 888888888888888888888888888888888888 64@7
%
%
%
%
%
%
#C  = 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 4?(!2LL
% 92D!42 $(!L(L "* 55
4!E
#=G-K- C/-  8888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 )!(4L 94!4? 94E!)? D!22L (!)$L 4E$!E
#=G-K- C/- 4( H== 8888888888888888888888886 4(7
%
%
%
%
%
%
#>888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4(!D(L ,L!DE 94$!22 4E!)LL 4?!D?L E)E!$
 888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4L!)EL 9L!E2 9E2!2D ?!$(L 4L!$$L ED?@!L
-1C#>-88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 L!L(( 9L!4$ 9E!E( L!L(L L!L$L
E!D
1- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4!DLL 9L!L$ 94!$L 4!E)L 4!??$ 4(E!4
10 > 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 )!@2E 9L!)D 94(!44 D!24L )!$@L 4@D22!E
3*#' 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!@?E 9(!EL 9E@!@) E!L)L D!DLL D4L!$
3/ 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 ?!2L( 9E!$@ 94$!@L @!(?( $!@(( ?4E!@
3=-18888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 E!?LL 9L!@L 9)L!?L 4!$2L D!L4$ 4E24!(
C#&1#/  888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!D4( 94!)$ 9(!D2 L!E?? L!D@)
E@!L
C#&1#/ =->5  888888888888888888888888888888888888888888867
%
%
%
%
%
%
 -=3#/#C=88888888888888888888888888888888888888888888888886 7 ?!)(L 9L!L? 942!($ @!L?L 2!E@(
%
7 0F=-8888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 D!($L 94!(2 9D@!DD E!(?) D!@$L (E?!)
0F=- 4DH88888888888888888888888888888888888888888886 4(7
%
%
% L!((? 4!($L
%
88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!)?? ,4!L$ 9E?!4( L!DD( L!()?
42!(
#/#30  88888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!E@4 94!L) 9)D!2( L!$(L 4!E@4 4?L42!@
#/#30  #"-888888888888888888888888888888888888888886 7 L!$4@ 94!2) ,4(!(? L!?$( 4!L(D
$)!L
#/#30  #"- =18888888888888888888888888888886 7 L!)(L
% ,EE!)4 L!)LL L!@@L
E!(
#/#30  =1 888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!22D 94!(2 9)E!(L L!@$L L!22D (22E!$
#1=-> 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 44!@DL ,4!E? ,@!)) 44!4(L 4(!LEL
%
#=1888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 )!DLE 9L!$2 94)!$) D!((@ )!D2$ $@D@!L
#=1-1#=*-  888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4!?E4 9L!(D 9E4!D? 4!)4$ 4!2?L
@(!L
#>0# 88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 L!?)@
% 9E@!ED L!(@( L!??D
$L!(
->/-888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 L!L@@ 9E!(L 9E)!E2 L!L(L L!L?E 4EE!(
3"<>8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888 67 $?!(LL 9L!)@ 9E4!)) @2!)(L 2?!D(L E@?)!?
=#G- -18 1"888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E!L)E ,E!$( ,E2!E2 4!$4D D!)2E D)L!4
 #,>3/FC-31 8888888888888888888888888888888888888888888 67 $!D(L 9L!@L 94$!4) @!?L2 2!D@) 4L$!(
8  1 8888888888888888888888888888888888888888888888886 7 ?!?(( 9E!4? 9E?!)) (!D4( ?!?(( @2(?!D
1-=#"-C88888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 @!D(L 9L!(( 94@!$) )!24L @!((L D?2DL!$
1-=#"-C =->588888888888888888888888888888888888888888888888867 $!@LL 9L!?@ 9@!$D ?!?EL 2!)LL
E4!D
1-53/8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 )!?@E 94!DE 94)!LD D!$D) (!D4L D)L@!?
1-53/-8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 E!D@L 94!EL 9(!D@ E!L)E E!?2L @()2!2
9 />3- 88888888888888888888888888888888888888888888888888888886 7 E(!D2L 9L!D@ 9@)!ED 4)!$$L E2!LLL E@?!?
-1-1- 1"F>C=- 8888888888888888888888888888888888888888888886 7 4!EE2 9)!DD 9L!?) 4!L@L 4!DE(
D@!E
-1-1- G3=- 88888888888888888888888888888888888888888888888888 6 7 @!2LL 94!)? 9ED!E4 )!$?L ?!L?( DL4!)
-CC3=- >>8 88888888888888888888888888888888888888888888888888 67 4L!4)L 9L!2L 94)!($ $!EE( 4L!E(L @?$!4
: 3=/" FCJ =##8888888888888888888888888888888888867 4L!4?L ,L!4L 9E(!DE ?!2@( 44!ELL E(2L!E
< 33I 8888888888888888888888888888888888888888888888888888867 DL!$?L ,L!4@ 9?4!D4 4(!?DL DE!)$L 42ED!?
= -*1*3 #C=3 888888888888888888888888888888888888888 67 (!)(L 94!$? 9@!@( )!24$ (!2DL )?@!4
F+- 8888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888888867 L!L)L
% ,E)!?@ L!LD2 L!L(2
4(!E
F+- 4) H==8888888888888888888888888888888888888864)7
%
%
%
%
%
%
F+- =1888888888888888888888888888888888888888888888888888888867
%
%
%
%
%
%

disponibili in vendita

STERLINE

alla quotazione del giorno

258,78
20 luglio 2015

www.bolaforo.it tel. 011.55.76.364


Torino Milano Verona Roma

' (44!
'
$1(!%

('
('

' 50,5",05" !
$ &% $ &% $1(!%

('
..! '

EL( 4LL!L4?
ED@ 4LL!L)$
E@? 4LL!L(E
E2@ 22!2?$
DE$ 22!22D
D($ 22!2?E

3
#.4
! $ !
$1(!%  1(!%

 -C3/3 55=C#1#1C# / >#*0#1C3 C=8

G/FC / EE,L?,4(
ED
()
$)
44)
4)(
4?@

Barilla con il basket torna alle


sponsorizzazioni

%# (  ## % # & 


    ##    
    % $$$  # ) %    &%#  % ''' #! 
('
('

' 50,5",05" !
$ &% $ &% $1(!%

C-  F= "#//;*#1K- *-3=1/->C- "-33=8 31#C# F=## 31-1G#>C 8 8 -/13

' ''

RIPRODUZIONE RISERVATA

,
,
,
,
L!L4
L!LD

!. 1(
05 1
C#=/-1 6G87
C#=/-1 6187
C#=/-1 653>C8?)7
=F*#==1"
=#1*3 C/-13
=#1*3 G-KK#=3
=#1*3 =1#>#

(! ..(
E)L!)E E?E!@2
E)4!(2 E$D!(D
E)4!(2 E$D!(D
48L4L!E( 4844$!)D
42L!4E E44!4)
4$2!)L E4L!D(
4$$!@? EL2!@4

(!

))

1(!(

05 1

..!

=3 -/13 6F=3A*=87


=3 31"= 6F>"A31-7
=*#1C3 -/13 6F=3A.*87
/C-13 -/13 6F=3A*=87
//"-3 -/13 6F=3A*=87

DD!D$
DD!L@
4844(!LL 484L)!@L
,,, )@4!E)
,,,
D4!4E
,,,
42!D?

(

('
4 >#CC8
4 0#>#
E 0#>D 0#>) 0#>( 0#>@ 0#>-

'/+5
,L!4D)
,L!L?D
,L!LD$
,L!L42
,
,
L!L)2

/+
,L!4D@
,L!L?)
,L!LD2
,L!L42
,
,
L!L(L

('
'/+5
? 0#>,
$ 0#>,
2 0#>L!4L4
4L 0#>,
44 0#>,
4E 0#>- L!4?4

/+
,
,
L!4LE
,
,
L!4?D

!.! .(2
C/-
F=342
1"
1-0=
-1/1"-
=1-

55
55
5*+
5
55
55

L!L(
L!L(
L!(
L
L!L(
L!L(

!.! .(2
#=01-
-5531#
88

G#K-

55 L!L(
5/
L!4
5
L!(
50 L!E(
5/ ,L!D(

  
  C 09+ B,09* :29 ::* *. 0,,9*  0.9 *.
2 .   A9*'0 *. #9.(* :B*FF 9*5 >* *  C 09+
090.>0 ''*09.>* ,, 09 @G5GG
*.**

-:> 9- 3 D4555555555555555555555555555%G@G"
9 .> . D5555555555555555555555555555555555555555555%<&/
9AD ,, :) , @G5555555555555555555555555?5"&/1@

>0DD A905555555555555555555555555555555555555?"G%&

>0DD A90%G555555555555555555555555555?5<"<%"

>0DD  5555555555555555555555555555555555555555&G<"G

>0DD %G5555555555555555555555555555555?5%@G&"
 A90>951GG555555555555555555555555555 ?5@@;G%
0.' 0.' 555555555555555555555555555@%5&G&"1

0(.. :A9' 555555555555555555555555555&%5&1/<G


0.9 3 1GG455555555555555555555<5;""</
9*  D?%555555555555555555555555555 115%%<1G
:,0 02 @% 555555555555555555555555555555555555555%"&@?
*.'209  55555555555555555555555555555555?5?;1/@
E. E 3,, 9:4555555555555555555555555%5<<"//
090.>0 3?GG0-24 5555555555555551&5&%/"%
* .. 3>D45555555555555555555555555555555555@5%%@?1
A9*'0 3 45555555555555555555555555555555555/5&"@<@


6G??
6G1@
6G?/
6G%<
6G&&
6G@"
6G1/
6G?G
)GG&
6GG?
6G@G
6G<<
)GG%
6G%%
6G@/
)1@%
6G;&
6G?/

: , F*0.
    
*:55555555555555555555555555555555555555555555555555555;G&%
,,*.F 555555555555555555555555555555555555555555555555551%%G%
E 9 ' 5555555555555555555555555555555555555555555551?<@G
 * 9:09# 555555555555555555555555555555555555555555555"G1G
-C555555555555555555555555555555555555555555555555555555555/%<1
0-- 9F.+ '5555555555555555555555555555551@1@
 A>:( .+ . 5555555555555555555555555555555?G/G
 A>:( 0:>5555555555555555555555555555555555555@"/&
 A>:(  , +0- .555555555555555555555555551;11
> A#>(.: '5555555555555555555555555555555551@"&
A'0 0:: '555555555555555555555555555555555551G<"G
>90 '555555555555555555555555555555555555555555555555@/";
* - .: . 555555555555555555555555555555555555555555555/<G<
0,+:C' . ' 555555555555555555555555555555551/"?%

*9 *7A* 5555555555555555555555555555555555555555551@1GG
,:>0-55555555555555555555555555555555555555555555555555555@</@
D 55555555555555555555555555555555555555555555555555555@&<?
.255555555555555555555555555555555555555555555555555555555555 %;&%
2  -*.*5555555555555555555555555555555555555555555"/?;
99 #0A9 55555555555555555555555555555555555555555555555?1&G
:*.0 55555555555555555555555555555555555555555555555555555;1;;
9!*> '9*0, 55555555555555555555555555555555555551&?/
.0. 555555555555555555555555555555555555555555555555555<@""
89!, 555555555555555555555555555555555555555555555555551;@&%
*( ,*.55555555555555555555555555555555555555555555555555/"&%
 A' 0> 55555555555555555555555555555555555555555551"%;
 .A,>555555555555555555555555555555555555555555555555555/?"?
*.>)0*.555555555555555555555555555555555555555&?@?
.0$)E.>( ,555555555555555555555555555555/"&/
0*!>! !.!9, 55555555555555555555555555555555&%?@
0 D(0 ,,*. 5555555555555555555555555555555""/1
0>, 555555555555555555555555555555555555555555555555555555555&%<;
   
-F0. 0- 555555555555555555555555555555555555&"/?G
- 9*. D29 ::555555555555555555555555555555;/%<
22, 0-2 .555555555555555555555555555555551?@@/
>555555555555555555555555555555555555555555555555555555555?&"@
.+ 0# - 9*5555555555555555555555555555555551"@G
0 *.' 55555555555555555555555555555555555555555555555551&<"?
9.*B, 55555555555555555555555555555555555555555555555555%@G/
> 92*,,9 . 55555555555555555555555555555555555555"@?"
*:0 E:> -:55555555555555555555555555555555555555 @;/"
*>*'90A2 .55555555555555555555555555555555555555555%/@?
0)0, 0555555555555555555555555555555555555555&1%G
0,'> ,-0,*B 555555555555555555555555555555 <;"<
0C ( -*, 5555555555555555555555555555555555555%G<G
A0.> 555555555555555555555555555555555555555555555555555%/%<
DD0. 0*,555555555555555555555555555555555555555555"1<"
09 0>09 555555555555555555555555555555555555555555551&%/
 . 9, , >9* 55555555555555555555555555555555555@;1@
 . 9, 0>09:55555555555555555555555555555555555?G%1
0,-. (: 5555555555555555555555555555555@1?11
 C, >>)+95555555555555555555555555555555?G@"
0. EC ,,5555555555555555555555555555555555555555551G%/1
- 555555555555555555555555555555555555555555555555555555551;@;"
 555555555555555555555555555555555555555555555555555555555555 1;/%
.A:>9* >AFF* 2555555555555555555555555555 @G&
.> , 092 55555555555555555555555555555555555555555555555@/@&

0(.:0. 
0(.:0.5555555555555555555555551GG%G

 09'. 555555555555555555555555555555555555555555555</<?
0+(  9>*.55555555555555555555555555555@G%G/
AD0>>* 92 2555555555555555555555555555555;@?G
0.,8:5555555555555555555555555555555555555555555 /;/@
9+  055555555555555555555555555555555555555555555%/G;
*90:0#>555555555555555555555555555555555555555555555555&<"%
0.:.>0 05555555555555555555555555555555555555 1G;G&
09'. >., E5555555555555555555555555555555555&G@1
*+ .5 ,5 555555555555555555555555555555555555511??1
* .>,  >5555555555555555555555555555555555555;G1?
$F 955555555555555555555555555555555555555555555555555555555?%@<
(*,*2 099*:55555555555555555555555555555555555555555"%;%
90> 9  -, 555555555555555555555555555555"@1&
.*, B 9 555555555555555555555555555555555555555555&&;1
,> *:. E 55555555555555555555555555555555555555511/<;
(*9,200, 555555555555555555555555555555555555555555551<G?@
 90D555555555555555555555555555555555555555555555555555555551G"&
(00 .55555555555555555555555555555555555555555555555?/%&


?* 90A2 5555555555555555555555555555555555555555555555%<?%G
.',0 - 9*.5555555555555555555555555555555 "<;?G
:>9 . 55555555555555555555555555555555555&?%""&
9,E: , 555555555555555555555555555555555555555@"G/G
 5555555555555555555555555555555555555555555555555555555555&1<<G
9*>*:(  , 0-55555555555555555555555555555555&;";"
A9 99E 90A2 55555555555555555555555555551<G1GG
,D0:-*>(+,*. 5555555555555555555555555551?"GGG
9+:  2 . 955555555555555555555555555555%?&GG
 9:0. ,55555555555555555555555555555555555551@%%GG
9A .>*, 5555555555555555555555555555555555555551<1"GG
0,,: 0E 55555555555555555555555555555555555555555;"?GG
0E,  A. ,,555555555555555555555555555555555&?G/G
0E, + 0# 0>5555555555555555555555555555555?<G?G
(90 9: ,555555555555555555555555555555555?@GGGG
.*, B 9 ,5555555555555555555555555555555555555@"/1;%
0#0. 90A2555555555555555555555555555555@?/GG
 
 :>,!555555555555555555555555555555555555555555555555555555;?@G
0B9>*:555555555555555555555555555555555555555555555551G@?G


)G<@
6G%"
)G%%
6G"?
6GG?
6G/@
61%<
61G%
6G"@
6G1@
6G%<
6G@@
6G;1
)G"?

6G@1
6G%G
6G%/
6G@&
61%;
611"
6G?/
61@?
6G%<
61@?
611"
61";
6G<?
6G@1
)G%"
61G%
6G@1
6GG%

61?G
6G&?
6@G<
)G%&
6G%<
)GG1
)GG@
)G/&
)G;?
6G"@
6G<1
6G%?
)111
)G1"
)11?
)G;1
)G&&
)G&<
6G?1
)G@<
6G?%
6G1<
)G1;
)1&%
)G"G
6G&@
6G<1
61/&
6@?@
6G&?
6G&?
6G&"
)GG&
6GG@
6G&%
)@&/
6G%&
)GG/
)G1@
)
6G<"
)&/"
6GG%
)G?%

6G"1
)11%
6G;%
6G@;
)GG"
6G@<
6G?"
6G<<
)1G@
)1%;
)G/%
6G?/
)G1@
6GG?
)G@%
6G1&
6G<;

6G@;
6G"/

38
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

39
#

Cultura

Vota il migliore scrittore


americano vivente
sul sito de la Lettura
www.corriere.it/lalettura

Chi vede Philip Roth castigato


dallAccademia che gli ha finora negato il
Nobel, chi ama Don DeLillo, chi fa
riferimento al monumento postmodernista Thomas Pynchon, chi
sedotto da Cormac McCarthy, chi insiste
su Toni Morrison. Con un intervento di
Matteo Persivale abbiamo inaugurato il
dibattito su quale sia il migliore scrittore
americano vivente su

Le interviste
Su la Lettura
online la
raccolta delle
interviste ai
grandi scrittori
americani

www.corrire.it/lalettura, il nuovo canale


digitale del supplemento del Corriere.
Aperto anche un sondaggio nel quale i
lettori possono dire la loro. Centinaia i voti
arrivati. Al primo posto temporaneo, nella
serata di ieri, Stephen King, seguito da
Philip Roth e Cormac McCarthy.
Intervenuti finora, i giornalisti Fabio Cutri
(che sceglie Roth) e Alessandro Beretta
(che punta su Pynchon).

Dibattito Un intervento di Emmanuel Faye sullantisemitismo del pensatore tedesco

Polemica

di Emmanuel Faye

P
Nelle foto qui
sopra: il
tedesco Peter
Trawny (in alto)
e il francese
Emmanuel
Faye, studiosi
divisi dal
giudizio sulle
posizioni
antisemite di
Martin
Heidegger
Trawny,
curatore dei
Quaderni neri di
Heidegger e
autore del libro
Heidegger e il
mito della
cospirazione
ebraica
(Bompiani),
intervenuto sul
Corriere del
4 luglio,
criticando la
visione
moralista di
Faye
Oggi Faye,
docente
dellateneo di
Rouen, replica
al curatore dei
Quaderni neri,
discutendo il
progetto di
Trawny di
costituire un
Circolo
internazionale
Martin
Heidegger
con Donatella
Di Cesare,
firma del
Corriere e
autrice del libro
Heidegger e gli
ebrei (Bollati
Boringhieri)

i di un anno e mezzo
fa, in un mio articolo
pubblicato da Le Monde il 24 gennaio 2014,
menzionavo la guerra di successione ormai in atto tra gli
heideggeriani incaricati di
pubblicare la cosiddetta Opera
completa dellautore di Essere e
tempo. Da una parte la Heidegger Gesellschaft controllata da
Friedrich-Wilhelm von Herrmann, lultimo assistente di
Heidegger, e da Franois
Fdier, che supervisiona da decenni la traduzione francese
dei testi di Heidegger per conto
degli eredi. Dallaltra il Martin
Heidegger Institut di Wuppertal creato recentemente da Peter Trawny, uno dei curatori
dei volumi dellOpera completa
e in particolare di quelli dei
Quaderni neri. La notizia fornita dal Corriere della Sera il 4
luglio scorso, a firma Antonio
Carioti, conferma quella mia
diagnosi.
Se infatti il Martin Heidegger
Institut non che unistituzione locale, nellarticolo di Carioti
si legge che Peter Trawny annuncia adesso un progetto pi
ambizioso: il Circolo internazionale Martin Heidegger che
egli intende fondare insieme a
Donatella Di Cesare, gi vicepresidente della Heidegger Gesellschaft prima delle sue recenti dimissioni. Lo scopo di
tale Circolo sarebbe quello di
favorire la discussione critica
dellopera del filosofo. Nello
stesso tempo Trawny, nel suo
intervento apparso nello stesso
numero del Corriere, si propone di difendere la libert di
pensiero rispetto a chi, come
me, avrebbe il torto di proporre
una critica morale di Heidegger. Che dire?
Desta molta ironia vedere
Trawny porsi come paladino
della libert di pensiero, che
inscindibile dalla libert di
espressione e di pubblicazione, quando la cura dei Quaderni neri stata affidata a Trawny
con il sostegno del figlio di
Heidegger, Hermann, che si
reso famoso per tutta una serie
di censure. Una delle pi memorabili quella subita da
Franco Volpi quando ha voluto
muovere delle critiche ad Heidegger nella sua prefazione alla traduzione italiana dei Contributi alla filosofia, di cui era
curatore. In quel caso Hermann Heidegger ha letteralmente impedito la pubblicazione di quei passaggi.
Tornando a Trawny, che ha
dichiarato di voler salvare
Heidegger, egli ora il rappresentante della nuova apologetica ufficiale autorizzata e sostenuta dalleditore dellOpera
completa di Heidegger, Vittorio E. Klostermann. Questultimo infatti, a proposito di una
nuova edizione del saggio di
Trawny sullantisemitismo dei
Quaderni neri a ridosso delluscita di un nuovo volume di
tali quaderni, ha dichiarato:
Ci tenevo che il soggetto (lantisemitismo di Heidegger) non
arrivasse alla casa editrice dallesterno, ma fosse trattato al
nostro interno. Questa dunque la strategia attuale: assicurarsi il monopolio di una sedicente critica in realt sotto con-

Heidegger scelse Hitler


e non cambi mai idea
Il filosofo
Martin
Heidegger (a
destra)
nellottobre
1975 con il suo
ultimo
assistente
Friedrich
Wilhelm von
Herrmann.
Questultimo
ha attaccato di
recente con
asprezza il
curatore dei
Quaderni neri di
Heidegger,
Peter Trawny,
che gli ha
risposto sul
Corriere della
Sera del 4
luglio scorso

trollo. Se ormai si riconosce


lantisemitismo di Heidegger,
che invece von Herrmann e
Fdier persistono a negare contro ogni evidenza, lo si confina
a una decina di anni
(Trawny), cio al periodo tra la
fine degli anni Trenta e linizio
degli anni Quaranta, in cui secondo la nuova apologetica
non ci sarebbe vicinanza di
Heidegger al nazionalsocialismo. In breve, Heidegger sarebbe diventato antisemita
quando non era pi nazista.
Tale tesi problematica consente di disconoscere il carattere trivialmente nazista degli attacchi al giudaismo mondiale contenuti nei Quaderni neri, per elevarli allaltezza di
tema inscritto nella storia dellEssere (Trawny), sino a parlare di un antisemitismo me-

tafisico (Di Cesare). Ma bisogna anche sostenere, come fa


Trawny sempre nel suo intervento sul Corriere, che il
pensiero dellHeidegger antisemita degli anni Trenta non
aveva pi alcun nesso con le effettive vicende storiche, il che
consente di decontestualizzare
il suo antisemitismo.
In realt, vero il contrario.
La lettura dei Quaderni neri ci
rivela un Heidegger costantemente attento alleffettivit storica, diplomatica e militare, come si nota dal fatto che nel
momento del patto tedesco-sovietico che egli pronuncia un
elogio del popolo russo. Peraltro, la pubblicazione nel 1953
di un corso in cui egli vanta la
verit e grandezza del movimento nazionalsocialista, cos
come il contenuto dei Quader-

ni neri degli anni 1942-1948 da


poco disponibile (volume 97
dellOpera completa), ci mostra come Heidegger non abbia
mai chiuso con il nazismo, anche se negli anni Trenta lo ha
superficialmente tacciato di essere piccolo-borghese e non
abbastanza barbaro.
Trawny, dissociando nazismo e antisemitismo in Heidegger, tende a rendere accettabili sia luno che laltro. Non
la libert di pensiero che in realt si difende, n la libert di
espressione, che non mai stata messa in discussione da
qualsiasi critica al pensiero di
Heidegger, bens la libert di
errare con Heidegger, come
indica il titolo francese di un secondo saggio di Trawny pubblicato lo scorso anno, un testo
nel quale si arriva a proporre

La Francia, la scienza e noi

La tecnomedicina nata dalla rivoluzione


di Arturo Colombo

iorgio Cosmacini non solo un medico


professionista, ma un autorevole studioso, che
ha pubblicato questanno Medicina e rivoluzione
(lo ha edito Raffaello Cortina, pagine 309, 29),
dedicato alla rivoluzione francese della medicina e il
nostro tempo.
Con rigore documentario Cosmacini illustra le
figure dominanti e lattivit svolta in campo medico
sulla scena della rivoluzione, soffermandosi sugli
esponenti pi significativi, dallex chirurgo PierreGaspard Chaumette fino ad Antoine-Franois di
Fourcroy, autore della prima riforma sanitaria,
naturalmente senza tralasciare il pi celebre dottor
Guillotin, Joseph-Ignace Guillotin, inventore della

famigerata ghigliottina, che Cosmacini cos


commenta: La morte fulminea un atto di civilt, la
lama per tutti un atto di uguaglianza. Ma Cosmacini
non evita di spiegare altres come mai e perch la
medicina ha cessato di essere una scienza delluomo
per diventare una confederazione di tecniche di
laboratorio. E in questa prospettiva un altro dei suoi
meriti spingersi fino ai giorni nostri, per illustrare
anche la situazione italiana dalla seconda met del
Novecento, quando per esempio sul finire del 1978
viene varata da Tina Anselmi una complessiva
riforma della sanit.
Tuttavia Cosmacini insiste nel porre in luce che il
fattore pi importante nel determinare il futuro della
nostra salute, resta legato ai risultati della
tecnomedicina.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Heidegger come filosofo che


ha salvato Auschwitz. Ebbene,
concedersi oggi la libert di
partecipare allerranza dellautore dei Quaderni neri, significa concretamente accettare il suo antisemitismo come
inscritto in una storia dellEssere da cui scartata qualsiasi
idea di responsabilit morale.
Allo stesso modo, nello stesso
testo, Trawny respinge la forma
argomentativa della filosofia.
Cosa ci resterebbe dunque, se
non i soli rapporti di forza e la
barbarie? E cosa resterebbe del
pensiero critico se la responsabilit umana e largomentazione filosofica ne fossero di colpo
allontanate? Non ci ispira dunque fiducia il Circolo Heidegger con il quale la nuova apologetica heideggeriana intende
gestire il pensiero critico, soprattutto leggendo che Trawny,
nel suo intervento, continua a
presentare Heidegger come paradigma del grande filosofo.
Con ben altra lucidit Hans Jonas, gi a partire dagli anni Venti, aveva visto che linsegnamento heideggeriano non era
una filosofia ma un affare segreto, pressoch una nuova credenza.
Quanto al nuovo campo di ricerche critiche internazionali
che abbiamo costruito con Sidonie Kellerer, Johannes Fritsche, Richard Wolin, Julio Quesada, Franois Rastier, Livia
Profeti, Gatan Pgny, Jocelyne
Sfez, dith Fuchs e molti altri,
pensiamo che esso abbia molto
da guadagnare nel rimanere libero, aperto a tutti, senza una
rigida struttura istituzionale.
Perch di una filosofia libera
e senza Scuola che abbiamo bisogno oggi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

40
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

TERZA PAGINA

41
#

Premio Bancarella

Sfida allultimo voto:


Sara Rattaro vince 78 a 77
contro Simona Sparaco

Elzeviro

TIZIANO ROSSI
IL CANTORE
DI PICCOLI FATTI

Storie di bambini che, nati da genitori di


nazioni diverse, in caso di separazione,
vengono talvolta rapiti, talvolta allontanati
da uno dei due genitori. il tema portante (e
importante) del romanzo Niente come te
(Garzanti) con cui Sara Rattaro (nella foto) ha
vinto il 63 premio Bancarella. La proclamazione avvenuta laltra sera in piazza della
Repubblica, a Pontremoli (Massa Carrara) a
conclusione di un duello allultimo voto con

Segna
libro

di Sebastiano Grasso

Simona Sparaco, che, in gara con Se chiudo


gli occhi (Giunti), ha ottenuto 77 voti contro i
78 della vincitrice. A seguire: Enrico Ianniello,
autore de La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin
(Feltrinelli, 74 voti), Paolo Roversi con Solo il
tempo di morire (Marsilio, 50), Giulio
Massobrio con Rex (Bompiani, 39), Mallock
con I volti di Dio (e/o, 33). Ha commentato
Sara Rattaro: Sono circa trecento i casi
denunciati ogni anno in Italia di genitori che

devono combattere per i figli. Quantanni,


genovese, Rattaro ha allattivo Sulla sedia
sbagliata (Morellini), Un uso qualunque di te
(Giunti) e Non volare via (Garzanti), divenuto
un successo grazie al passaparola.
Soddisfatto Gianni Tarantola,
presidente della fondazione Citt del libro,
che organizza la manifestazione: Il premio
Bancarella una solida realt che si
ritagliata uno spazio importante.

Fama tardiva (Guanda), amaro apologo

Declino, ascesa e declino di un poeta:


la vecchiaia dello Schnitzler ritrovato
di Giorgio Montefoschi

sempre qualcosa di strano nella


realt che ci circonda. Per coglierla
appieno , spesso, necessaria una
particolare sensibilit: di un poeta,
per esempio. il caso di Tiziano Rossi, il cui
primo libro Il cominciamondo esce nel 1963, a
28 anni. Ne seguono altri (68, 76, 82, 88, 98,
2000), raccolti, nel 2003, in Tutte le poesie. Nel
1995, con Ermanno Krumm, cura lantologia
Poesia italiana del Novecento. Poeta, Rossi, ma
anche narratore. Prose brevi: Cronaca perduta
(2006), Faccende laterali (2009), Spigoli del
sonno (2012). E, adesso, Qualcosa di strano (La
Vita felice, pagine 182, 14): 58 raccontini di
due-tre pagine cadauno, in cui decine di personaggi danno vita ad affreschi di notevole impatto.
Piccole cronache, episodi in cui ci si imbatte
tutti i giorni. il finale che fa la differenza:
quasi sempre surreale. Il qualcosa di strano,
appunto. A ben guardare, ci sarebbe materiale
per lopera dei pupi o per i cantastorie che una
volta illustravano le immagini delle fiancate dei
carretti siciliani.
Ecco Rinaldo, lo spacciatore di cocaina che
nasconde la droga nella cantina condominiale
e, prima che i carabinieri vengano a prenderlo,
si improvvisa artista di un presepio sui generis.
Segue il professore in pensione Ovidio Boschiero che d lezioni private a un alunno di
nome Egisto, cui spiega che le Catilinarie di
Cicerone sono costruite come unopera di ingegneria. Ma, quando si rende conto di avere
messo insieme una spiegazione arruffata e
inefficace passa a Orazio: anche se il poeta
latino cercava lequilibrio, conclude, in realt
era un nevrotico. Alla fine, Egisto chiede in
prestito le Catilinarie per
leggerlo a casa, ma mentre
attraversa il parco rionale
sente il bisogno di gettare il
libro in un cespuglio e di
cominciare a correre respirando rumorosamente.
In Mnage, una sorella si
mette a sgrassare il colletto
di velluto di un cappotto
Tiziano Rossi
del fratello, perch la tintoria costa troppo. Viene in mente la giacchetta
rivoltata di Renato Fucini, delle nostre letture
adolescenziali. Solo che qui il finale inaspettato (il qualcosa di strano, appunto): che la
gente non dica che il loro semplicemente un
incesto. E Mirko? Si commuove nel leggere il
nome della fidanzata sulla guida telefonica. C
anche il critico letterario milanese che prepara
la recensione di un libro di versi. Ironia non
coincide con sarcasmo, n con umorismo, n
con presa di distanza, bens con dissimulazione, pensa. tutto pronto. Il libro non esiste?
Non importa: prima o dopo ne arriver qualcuno.
Si respira una certa aria di Germi e Monicelli
nella riunione di condominio. Ci metto la
firma: Vittorino Pira. E il buontempone: Di
quella pira lorrendo foco / tutte le fibre arse,
avvamp. E gli altri: Empi spegnetela, o io tra
poco / col sangue vostro la spegner.... Allora
tutti i presenti si riunirono in un coro gagliardo che li sospinse fuori dalledificio e poi sulla
strada, a comporre un incantato, stranito corteo.
Il dottor Meoni ama viaggiare, ma vive su
una sedia a rotelle: per partire, gli basta una
carta topografica e inventarsi uninfanzia mai
avuta. Ricchissimo, lingegner Ciobilli vede
sgretolarsi il suo mondo, quando il suo impero
va a rotoli, e decide di farla finita, cospargendosi di whiskey e buttandosi dentro il camino
acceso. Il Ciobilli xe un mona, commenta la
gente.
Storie, interni delineati con poche pennellate in pagine deliziose, leggere; prose domestiche, semplici, di resa immediata. A 80 anni,
Tiziano Rossi continua le lezioni private del
professore in pensione Ovidio Boschiero. Quello di pagina quindici.
sgrasso@corriere.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Cacciata di casa
perch
considerata una
strega: Rachel
non ha ancora
dieci anni
e il suo destino
sembra segnato.
Nel romanzo
autobiografico
Ho cambiato
il mio destino
(traduzione di
Maria Elisabetta
Craveri,
Corbaccio,
pp. 154,  14) si
scoprir che non
cos.
Rachel Mwanza,
18 anni, nata
nella
Repubblica
Democratica del
Congo, ripercorre
la vicenda che
lha portata
a vincere lOrso
dargento
al festival di
Berlino per
linterpretazione in War Witch.

Il problema
di Ashley,
teenager molto
popolare
a scuola, si
chiama Stewart.
un 13enne un
po imbranato
che frequenta il
suo stesso
istituto. E che, da
un giorno allaltro,
si trasferisce a
vivere a casa sua.
Accade nella
commedia Siamo
tutti fatti di
molecole di Susin
Nielsen
(traduzione di
Claudia Valentini,
Il Castoro, dai 12
anni, pp. 272, 
15,50).
La colpa dei
genitori, single,
che si fidanzano
tra loro e iniziano
a vivere insieme.
La convivenza
si annuncia
difficile.

a cura di
Severino
Colombo

dward Saxberger, lincantevole protagonista di


Fama tardiva il romanzo finora inedito di
Arthur Schnitzler (Guanda, pagine 167,  15) tradotto da Alessandra Iadicicco ha settanta anni.
La sua vita, nella Vienna imperiale della seconda met dellOttocento, simile a un lungo tramonto: la vita metodica di un uomo solo che tutte le mattine va in
ufficio e svolge con diligenza il
suo lavoro, esce dallufficio, passeggia, torna a casa, di nuovo
esce per incontrare sempre gli
stessi amici nello stesso caf.
Un tempo, molto lontano, talmente lontano che la memoria
se ne dispersa, Saxberger ha
scritto un libro di poesie intitolato Passeggiate. Ora, quel libro
impolverato giace in uno scaffale
e lui non lo legge pi.
Un giorno, quello che ogni essere umano desidera in fondo al
cuore, e per scaccia, tiene a bada se saggio e in fondo soddisfatto del corso assegnato alla
propria esistenza vale a dire:
un evento inaspettato, insperato,
un incontro che allimprovviso
possa illuminare la monotonia
dei giorni e cambiare tutto
prende forma nella persona di
un giovane mai visto prima che,
al ritorno dal lavoro, come gli
viene annunciato dalla governante, gi da mezzora lo sta
aspettando in salotto.
Si chiama Wolfgang Meier; fa
parte di un gruppo di artisti in
erba (poeti, narratori, drammaturghi, attori) che ogni giorno si
riuniscono a discutere nellantico Kaffeehaus e sostanzialmente
non vedono lora di spezzare le
vecchie catene della tradizione e
proporsi loro alla ribalta; infine
ma questa senzaltro la cosa
incredibile, la novit inaudita
da un antiquario ha trovato le
Passeggiate, il libro che Saxberger non apre pi, lo ha letto con

Sopra: lo
scrittore
austriaco
Arthur
Schnitzler
(1862-1931).
A fianco: Egon
Schiele (18901918), Ritratto
del Dottor Hugo
Koller (1917,
olio su tela
particolare)

grande ammirazione e ora assai stupito di come un grande


poeta quale lanziano signore
che ha davanti possa aver inghiottito il proprio talento e se
stesso per diventare un uomo
qualunque vorrebbe che questo poeta si unisse ai suoi amici
e, addirittura, partecipasse a una
prossima serata pubblica di lettura.
Saxberger sarebbe stato
amato certamente, e riconosciuto, da Gadda e Bassani, se avessero potuto leggere questo bellissimo racconto costruito con sapienza psicologica magistrale e
dialoghi perfetti in un primo
momento non riesce neppure a
contenere lemozione che il risorgere di unepoca che immagi-

nava sepolta gli provoca nel cuore. Quindi, a poco a poco, vince le
proprie esitazioni, la paura, il pudore e, con una felicit inaudita,
si unisce al gruppo dei ragazzi
che lo omaggiano e, insieme,
scalpitano in attesa che arrivi il
loro momento. Viene addirittura
corteggiato da una attrice del
gruppo, la Gasteiner (una vera
mezza tacca). Abbandona i vecchi amici. Non pu pi fare a meno, la sera, di sedersi al tavolo di
Meir e degli altri. E promette che
anche lui, con un nuovo componimento, parteciper alla serata
di lettura.
Siamo nel momento pi commovente del libro. Il vecchio poeta disperato. Cammina avanti e
dietro nella sua stanza, si con-

Sorprese
Riappare inedito di Winnie the Pooh

no sconosciuto lavoro dello scrittore Alan


Alexander Milne (1882-1956) e del
disegnatore Ernest Howard Shepard (1879-1976)
per la serie di libri di Winnie the Pooh stato
ritrovato da privati in Gran Bretagna. Il
manoscritto inedito del 1924 stato venduto
allasta a Londra da Christies per 35 mila
sterline a un anonimo: un foglio di carta con
Winnie in un
disegno del 26 una poesia autografa di Milne e un disegno.

fonde alla folla del Ring, se ne va


sulle rive del Danubio mentre
passano i barconi tirati dai cavalli e lontano fumano le ciminiere.
Cerca gli argomenti, vorrebbe afferrare le parole, le pronuncia ad
alta voce cercando di fissarle,
vorrebbe comporre almeno un
verso. Ma niente, non succede
niente. Per esempio, declama,
con tutta linsicurezza: Un vecchio signore... dimenticato... dimenticato... come in un sogno...
sognato... e ora son desto... dimenticato... sognato.... Poi si
blocca, non riesce ad andare
avanti. La poesia non risorge. La
giovent nemmeno.
Arriva, cos, la serata della lettura pubblica. Viene deciso che
la Gasteiner legger due o tre poesie delle Passeggiate, in mancanza di meglio.
Saxberger sconsolato. Trema. Ed anche molto deluso,
perch dopo avergli tributato
grandi onori per introdurlo nel
loro circolo di avventurieri della
parola, i giovanotti viennesi gi
invidiosi uno dellaltro sembra
che non lo considerino pi. Se
poi, dalla platea, qualcuno si lascia scappare quella espressione
stolta: Povero diavolo Perch povero diavolo? Che cosa
vorrebbe dire? Perch sono vecchio? il sipario pu calare definitivamente.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Una ricerca di Michela Ponzani (Laterza) sui bambini di donne italiane e soldati tedeschi

Nati in guerra, due volte figli della colpa


di Marco Gervasoni

e La Storia di Elsa Morante,


uno dei protagonisti, Useppe,
nato da una relazione (per la
verit, frutto di uno stupro) tra
unitaliana e un soldato tedesco. Il
piccolo diventa cos una sorta di alieno in grado di vedere, grazie alla sua
condizione, ci che gli adulti e gli altri bambini non colgono. E di vicende simili popolato il libro Figli del
nemico (Laterza) di Michela Ponzani,
studiosa che in passato si occupata
di stupri e guerra alle donne, mentre qui rivolge il suo sguardo ai figli
nati da quelle relazioni, pi o meno
intense e occasionali.
Se le madri, nellimmediato dopoguerra, furono colpevolizzate e stigmatizzate come fasciste per aver avu-

to un figlio con un tedesco, i bimbi a


loro volta erano duplici figli della
colpa: secondo la morale cattolica,
recepita nei codici, e secondo letica
resistenziale. I figli del nemico erano
perci alieni in molti sensi: illegittimi, quindi senza status, sospetti e
guardati con disprezzo, erano privi
di una precisa identit, anche dal
punto di vista della cittadinanza. Alcuni restarono con la madre in Italia,
altri raggiunsero il padre in Germania, pi rari i casi di ricongiungimento familiare dopo il conflitto.
Le relazioni damore travalicavano
i conflitti delle nazioni e il libro mostra come la guerra ideologica in fondo non abbia attecchito tra la gente
comune, dove la contrapposizione
tra fascismo e antifascismo rest
qualcosa di esterno. E tuttavia sono
rare le relazioni che proseguirono

Il libro

Il libro di
Michela
Ponzani Figli
del nemico. Le
relazioni
damore in
tempo di guerra
1943-1948
(pp. 206,  20)
edito da
Laterza

dopo la fine del conflitto, e molto pi


spesso furono le donne a troncare.
Come se lincontro con lo straniero
fosse possibile solo a causa del clima
emergenziale imposto dalla guerra.
Lo stesso vale per i figli nati dalle relazioni tra soldati italiani internati in
Germania e donne tedesche, a cui
lautrice dedica un intero capitolo.
La politica, che nelle storie maggiori sembra scandire quegli anni,
entra qui solo di rado e di soppiatto,
e non sembra uno dei vettori fondamentali delle scelte di vita. Che gli
storici abbiano sovradimensionato il
fenomeno? Nel volume, ben scritto,
con uno stile al tempo stesso asciutto
e carico di empatia, scorre uno spaccato di storia. Voci rimaste silenti fino ad oggi ed emerse dagli archivi
grazie a questa originale ricerca.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

42
#

Spettacoli

Dopo 30 anni
Chiude lo storico Studio Ghibli di Miyazaki
Il film di animazione Quando cera Marnie rischia di essere lultimo
film dello Studio Ghibli, uno dei nomi che maggiormente hanno
inciso nella storia del cinema degli ultimi 30 anni. Fondato nel 1985
da Miyazaki e dal suo socio e mentore Takahata, lo studio Ghibli ha
creato e prodotto anime conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.
La chiusura dello storico studio con sede a Tokyo nasce del ritiro
dello stesso Miyazaki nel 2013 dopo Si alza il vento (nellimmagine)
e dal flop de La principessa splendente di Isao Takahata.

Lintervista Il celebre regista tedesco debutta alla Biennale con Il matrimonio di Maria Braun
rio allinterno di una societ
conservatrice, uno spirito anarchico: la sua opera per me
fondamentale. Il matrimonio
di Maria Braun anche una riflessione sul potere. Che, nel
nostro mondo capitalista,
strettamente legato a quello finanziario.
Allude al ruolo politico della Germania in Europa?
Sono il primo a essere critico verso il mio Paese e a riconoscere che, sotto legemonia della Germania, intere generazioni specialmente in Grecia, ma
anche in Italia e Spagna, o nelle
banlieu francesi, non hanno
nessuna possibilit di progettare un futuro migliore.
Cos per lei il teatro?
soprattutto un mezzo per
rappresentare le dinamiche
delle relazioni umane. La verit che mi interessa portare in
scena la narrazione il pi possibile realistica delle emozioni,
delle speranze.
I giovani la amano come
una rockstar.

Autore
Thomas
Ostermeier (47
anni) dal 1999
direttore artistico
della Schaubhne
di Berlino
codiretta con la
coreografa Sasha
Waltz

Il teatro rock
di Ostermeier

I miei spettacoli come jam session


Amo lanarchia di Fassbinder
in un incrocio di musica e video

ome in un collage postmoderno, le sue regie


mescolano musica, video, pop art e fumetto
nel ritmo serrato del montaggio cinematografico. Thomas
Ostermeier dirige dal 1999 uno
dei pi importanti teatri europei, la Schaubhne di Berlino
ma con i suoi spettacoli ha attraversato in tour mezzo mondo. Nel 2011 ha ricevuto alla
Biennale di Venezia il Leone
doro alla carriera; la Francia lo
ha appena onorato con il pi
alto riconoscimento culturale
di Commandeur de lOrdre des
Arts et des Lettres.
A costruirne la fama sono
stati spettacoli potenti come La
morte di Danton (2001), Casa
di bambola e Woyzeck (2004),
Blasted (2005), Nemico del popolo (2012) con il quale ha fatto
tappa in giugno, accolto come
una rockstar, al Napoli Teatro
Festival. Il suo diabolico e san-

guinario Riccardo III visto pochi giorni fa ad Avignone gi


uno spettacolo di culto.
In questa lunga scia di successi si inserisce Il matrimonio
di Maria Braun, versione teatrale del film del 1979 del regista simbolo del cinema tedesco
Reiner Fassbinder, che Ostermeier presenta in prima italiana il 31 luglio alla Biennale di
Venezia.
Il ritmo e la musicalit sono il cuore del suo teatro...
Mi piace considerare i miei
spettacoli come una specie di
jam session a cui concorrono
diversi elementi: gli attori, il testo, i video. E, come in una jam
session, bisogna saper ascoltare laltro. Nelle mie creazioni
la comunicazione non passa
solo attraverso la parola, ma
utilizza il contributo di luci,
immagini, musica.
Ha fama di essere molto
esigente con i suoi attori.

Comune di
Cividale
del Friuli

Egemonia
Sotto il dominio politico
della Germania intere
generazioni in Europa
non hanno un vero futuro

Sul palco
Lattrice
svizzera Ursina
Lardi (44 anni)
in una scena di
Il matrimonio
di Maria
Braun di cui
protagonista
Tratto dal testo
del regista
tedesco Reiner
Fassbinder e
diretto da
Thomas
Ostermeier, lo
spettacolo
intende
proporre una
riflessione sui
sentimenti e
sul potere

Considero la messa in scena come una sorta di partitura,


una musica che deve essere
provata e riprovata.
Cosa racconta dellEuropa,
oggi, Il Matrimonio di Maria
Braun?
Lo considero un testo di
estrema attualit per come parla di amore e di sentimenti in
una societ totalmente concentrata sul denaro: una parabola
sul miracolo tedesco del dopoguerra in cui il benessere
mette a tacere le coscienze.
Fassbinder era un rivoluziona-

La rassegna

Apertura con Marthaler


Parallelamente agli spettacoli (15 in programma
di cui 9 in prima italiana) la Biennale di Teatro
(30 luglio-9 agosto) ospiter 18 laboratori con
drammaturghi, registi e coreografi. Aprir la
rassegna il Leone doro alla carriera 2015
Christoph Marthaler (Das Weisse vom Ei). Tra
gli ospiti i registi Milo Rau (Hate Radio), Jan
Lauwers (The blind poet) ma anche gli italiani
Latella (A.H., Caro George e MA) e Castellucci
(Giulio Cesare. Pezzi staccati).

Credo che il teatro sia lunico posto che offra loro qualcosa di veramente diverso dalla
televisione e da Internet. uno
degli ultimi spazi pubblici in
un mondo dove lo spazio pubblico diventato in larga parte
un luogo di transito e di consumo.
Eppure sempre pi spesso
si parla di crisi del teatro
La crisi non solo del teatro, ma anche del cinema e dellarte, diventati ormai terreno
di speculazione dei nuovi ricchi.
Ha dei maestri?
Amo citare liraniano Reza
Abdoh (1963-1995), ma ammiro anche il lavoro di Romeo Castellucci e Rodrigo Garca.
Al cinema invece, oltre a
Fassbinder, per chi tifa?
Cassavetes, i fratelli Dardenne, i Coen.
Laura Zangarini
RIPRODUZIONE RISERVATA

con il sostegno particolare di

con la collaborazione di

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

SPETTACOLI

43
#

Los Angeles

Uno choc assoluto: ero in viaggio allestero per incontrare


le mie figlie quando ho avuto la devastante notizia. Sono le
prime parole di Demi Moore, dopo che sabato notte un
ragazzo di 21 anni stato trovato morto nella piscina della
sua villa a Beverly Hills. La vittima Edenilson Steven Valle,
sarebbe un amico dellassistente dellattrice che aveva
organizzato la festa. annegato dopo esser scivolato. Al
momento dellincidente (sono ancora tanti i punti oscuri)
allinterno della propriet ci sarebbero state cinque
persone. Secondo le prime ricostruzioni della polizia di Los

Ragazzo morto in piscina


Demi Moore: sotto choc
non mi trovavo nella villa

Angeles, il giovane sarebbe scomparso per 15 minuti prima


che i suoi amici si accorgessero del cadavere sul fondo della
piscina. Secondo quanto dichiarato dalla famiglia, Valle non
sapeva nuotare. Al momento della tragedia in casa non ci
sarebbe stato nessun familiare di Demi Moore.
A differenza di quanto detto da alcuni vicini, le tre figlie,
Rumer di 26 anni, Scout di 24 e Tallulah di 21 (nella foto
pubblicata sul suo profilo Instagram, a sinistra, con la
mamma e la sorella Scout), erano a New York per il fine
settimana.

Il personaggio
La top model
britannica
protagonista di
Paper Towns

Jazz
Addio al pianista
John Taylor:
malore sul palco

I
LOS ANGELES C una massima
hollywoodiana che recita: In
citt c sempre una nuova ragazza che diventer una star.
La conferma arriva dal successo della britannica Cara Delevingne, che ha avuto il plauso
della critica per Paper Towns,
la copertina di Vogue, un articolo a tutta pagina sul New
York Times e una spilletta che
va a ruba sulle magliette di tutti
i ragazzi.
Top notissima (fare la modella come entrare in una famiglia disfunzionale), pi pagata di Kate Moss ai tempi
doro, Cara Delevingne ha 22
anni, nata a Londra, ha un seguito di 15 milioni di fan su Instagram e la risposta pronta a
chi le chiede conto della sua bisessualit, in merito alla relazione con la cantautrice St.Vincent: Io sono quella che sono. Non solo modella. Ora gira un film dopo laltro: ha
terminato Suicide Squad con
Ben Affleck e Jared Leto, nonch London Fields da un libro
di Martin Amis con Johnny
Depp e latteso Pan con Rooney
Mara, Amanda Seyfried e Hugh
Jackman. Taylor Swift lha voluta nel suo video Bad Blood
ed in attesa che Luc Besson la
diriga come esploratrice delle
galassie in Valerian and the City of a Thousand Planet definito da Cara una sorta di Avatar. La critica applaude la sua
interpretazione di Margo nel
sensibile Paper Towns, tratto
da un bestseller di John Green,
che eccelle come autore nel ritratto dei giovani e che aveva
concorso al successo di Shailene Woodley in Colpa delle stelle.
Ho molto amato la mia
Margo dice Cara perch
per molti aspetti una proiezione di me stessa e davvero ho
fatto mie tutte le sue fughe, le
sue ricerche. Quando sparisce
dalla cittadina dellAmerica
profonda e i suoi genitori interrogati dicono: andata altrove, come sua abitudine, per trovare ci che insegue, il ragazzo

Delevingne seduce Hollywood:


sono una ribelle anche sul set
Esploro le inquietudini giovanili, rifiuterei le commedie demenziali
Fascino
La modella
Cara
Delevingne
nata a Londra il
12 agosto
1992. Sotto in
una scena di
Paper Towns
(Citt di carta),
il film diretto
dal regista Jake
Schreier

(interpretato da Nat Wolff) che


era cresciuto con lei decide,
grazie alle piccole tracce trovate negli appunti del suo diario e
grazie alla complicit della di
lei sorellina, di andare a trovarla con un lungo viaggio on the
road.
Continua a raccontare: Mi
raggiunge in una casa sperduta
nel nulla viaggiando dalla Florida alla North Carolina: il cuore del film, con tanti sogni e fe-

rite dei ragazzi di oggi, in


questo lungo percorso. Nel
film c un senso di disorientamento, anche di dolore, e allo
stesso tempo qualcosa di profondamente romantico. Niente
a che vedere con le tante sciocchezze che si vedono in molte
commedie demenziali.
Intelligente e dialettica, dichiara: Ho esplorato me stessa con Margo al centro di un
copione da un libro che ho
molto amato e che il New York
Times ha posto in testa alla lista di quelli consigliati ai giovani/adulti. Perch Margo sparisce? Perch ha aspetti enigmatici, complessi nel carattere e il
nostro anche un film sullamicizia, sullaffinit che si
crea tra noi coetanei. Il titolo
del libro e del film per me
davvero significativo, si riferisce a una definizione creata dai
cartografi Earnest G. Alpes e
Otto Lindberg delle localit e
cittadine fantasma come sper-

dute nel nulla dei grandi spazi


dellAmerica, in questo caso tra
le montagne, le radure, i boschi e i sentieri senza fine delle
montagne Catskill a circa 90
miglia da New York. I luoghi
geografici, la loro natura e le
societ che generano hanno
sempre significati nei libri di
Green.
Spiega il senso profondo del
film: Che cosa voglio dire di
questo amato ritratto dei giovani di oggi? Ogni adolescente sa,
spesso con insoddisfazione,
che cosa significa essere messo
in una casella dai genitori, dagli insegnanti, dai gruppi di coetanei. Spesso, per, le verit
pi profonde dei ragazzi vanno
molto oltre le etichette che
vengono loro attribuite e il nostro film, infatti, va contro le
pi superficiali impressioni
che tanti di noi generano negli
adulti.
Giovanna Grassi

Margot
per molti
aspetti una
proiezione
di me stessa
e mi
identifico
nelle sue
fughe
Io bisex?
Confermo
di essere
quella
che sono

l pianista britannico John


Taylor scomparso
sabato 18 in Francia.
Accasciatosi per una crisi
cardiaca sul palco del
Saveurs Jazz Festival di
Segr, dove suonava, si
spento poche ore dopo
allospedale di Angers; era
nato a Manchester nel 1942.
Personalit schiva ma
musicista di grande
intensit, dalla fine degli
anni 60 aveva affiancato
importanti nomi del nuovo
jazz: il sassofonista John
Surman, il trombettista
Kenny Wheeler, la cantante
Norma Winstone che era
anche stata sua moglie. Con
gli ultimi due ha fondato
negli anni 70 il raffinato
trio Azimuth, con cui ha
avuto i primi successi
internazionali; suonando
72 anni
John Taylor,
scomparso
ieri dopo un
malore sul
palco. Aveva
72 anni

poi con altre figure di


spicco quali Miroslav
Vitous, Palle Danielsson
e Peter Erskine.
La definitiva affermazione
solista per avvenuta solo
nel nuovo millennio; nel
2002 incise per Ecm il
memorabile album
Rosslyn, con Marc Johnson
e Joey Baron, poi firm per
letichetta romana Cam altri
dischi di gran classe; fino
allultima recente gemma,
In Two Minds. Pianista
colto e sofisticato, univa a
complesse frammentazioni
ritmiche un linguaggio
armonico di ammaliante
ambiguit. Partner di
giovani jazzisti britannici
quali Julian Arguelles e
Martin France, Taylor
stato spesso ascoltato con
italiani, da Enrico Rava a
Maria Pia De Vito.
Claudio Sessa
RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Concerti e debutto discografico

La rivincita degli Spritz for Five bocciati da X Factor


Il singolo

Abbronzarella il primo
singolo degli
Spritz for Five
(nella foto la
copertina): un
vortice
di virtuosismo
e ironia, sintesi
fra due
tormentoni
del passato

ai Nastri dArgento di Taormina a supporter di Fedez


a Trieste. Un fan club perfino a
Seattle. Gli Spritz for Five, il
quintetto vocale tradito e abbandonato da Morgan a X
Factor in piena riscossa e
lancia in settimana un tardivo
ma affascinante tormentone
estivo che un vortice di virtuosismo e ironia intitolato
Abbronzarella, sintesi fra
Abbronzatissima e Tintarella di luna.
Non siamo un coro, ma una
vera e propria band spiegano i cinque . Solo che al posto degli strumenti usiamo la
voce. Negozianti, per favore,
non metteteci nel bancone dei
gruppi vocali, ma in quello del

pop. Tutti triestini, giovanissimi ciascuno con una personalit riconoscibile, gli Spritz
for Five sono Marco Obersnel
(18 anni) arrangiatore, tenore;
Nicola Pisano (23) beatboxer,
tenore; Piero Gherbaz (21) tenore, Giulio Bottecchia (27) baritono, Rocco Pascale (24) basso.
I gruppi vocali hanno in genere il difetto di ammaliare
lascoltatore nei primi minuti
per il virtuosismo quasi circense con cui cesellano i suoni dei
vari strumenti, salvo produrre
poi una sorta di assuefazione
che fa sembrare routine anche
il passaggio armonico pi funambolico. Questo non succede agli Spritz for Five, che spri-

gionano una carica di autoironia e divertimento ricca di


chiaroscuri e sorprese, come
dimostra Abbronzarella.
Dopo una gavetta cominciata nel 2013 e la vittoria in concorsi locali, i cinque vengono
reclutati da X Factor e spon-

sorizzati da Morgan. Che


stata la nostra fortuna e la nostra iattura: ci ha scelti, ma a un
certo punto ha seguito pi il
suo ego che le nostre vocazioni. Incontrandoli si percepisce gi la distribuzione dei ruoli. Rocco ha una personalit

Virtuosi
Gli Spritz for
Five sono un
quintetto
vocale
triestino. Al
posto degli
strumenti
usano le voci in
un mix di
tenori, baritoni
e beatboxer.
Hanno
partecipato
allultima
edizione di
X Factor
capitanati
da Morgan

prorompente, tende al ruolo di


portavoce e autore. Marco, appena diciottenne, il pi giovane, definito dagli altri tenore
dissoluto e battutista. Giulio,
Nicola e Piero hanno uno stile
pi defilato.
Una band senza strumenti
viaggia leggera... facile portarci in giro, meno facile sfamarci. A parte gli scherzi, siamo sempre nelle mani del fonico, che in pratica il nostro sesto elemento spiega Nicola.
Fra le specialit del gruppo,
produrre vocalmente anche
suoni elettronici e muoversi in
scena grazie alle coreografie di
Marta Keller.
Mario Luzzatto Fegiz
RIPRODUZIONE RISERVATA

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

44
#

Addio caro cugino

Elio
la tua gentilezza e le tue dolci parole ci sono state
sempre di grande conforto.- Vedrai che la tua Love
Therapy ti sar compagna in cielo.- Cesare, Lucia,
Carlo e Claudia Fiorucci.
- Seregno, 20 luglio 2015.
Il Direttore e la Redazione di IO Donna partecipano al dolore della famiglia per la scomparsa di

Elio Fiorucci
- Milano, 21 luglio 2015.
Bruna Rossi e la redazione moda di IO Donna
ricordano con affetto il mitico

Elio Fiorucci

Beppe Modenese e Piero Pinto ricordano con


ammirazione e affetto

Elio Fiorucci
e sono vicini alla famiglia.
- Milano, 20 luglio 2015.
Raro , nella vita, incontrare persone che ti segnano nel profondo

Elio
carissimo, tu lo sei stato per me.- Impossibile sar
dimenticarti!- Vittorio Oreni.
- Milano, 20 luglio 2015.
Domenico Dolce e Stefano Gabbana si uniscono
al dolore della famiglia Fiorucci per la scomparsa
di

Elio

- Milano, 20 luglio 2015.


Cos se ne vanno i grandi... dunque cos lei se
ne andato, caro caro signor

Elio
Vittoria, Emanuela, Paolo e Raffaella non la dimenticheranno mai. - Milano, 20 luglio 2015.
Ciao

Elio
sei stato un amico insostituibile e pi di un padre.Buon viaggio amico mio, incontrerai quegli angeli
che per tutta la vita ci hanno fatto compagnia.- Nico insieme a Luca e Marco.
- Milano, 20 luglio 2015.
Marco e Afef Tronchetti Provera partecipano con
affetto ed amicizia al dolore dei famigliari per la
scomparsa di

grande amico, maestro di creativit, innovazione e


orgoglio per lItalia nel mondo.
- Milano, 21 luglio 2015.
Valentina Gilardoni, Andrea Braccini ricordano
commossi

Buon viaggio, indimenticabile

Elio
Un pensiero speciale ai tuoi famigliari e collaboratori.- Piero Lissoni. - Milano, 21 luglio 2015.
Caro amico

Elio
siamo molto addolorati.- Ci mancherai.- Ornella
Vanoni e Franco Bosisio.
- Milano, 20 luglio 2015.
Emanuele, con Giacomo, ricorda con immenso
affetto il grande amico e maestro

Elio

Laura e Lavinia Biagiotti Cigna ricordano con nostalgia e affetto

Elio Fiorucci

Elio
e luomo pi dolce che abbia mai incontrato.- Giusi
Ferr. - Milano, 20 luglio 2015.
Profondamente addolorato dalla scomparsa di

Elio Fiorucci
col quale ho condiviso anni gloriosi di lavoro, apprezzandone le doti di intuito e sensibilit, di curiosit e di affettivit umana e di lettura dei costumi
e del mondo dei giovani, unisco spiritualmente il
mio al dolore dei familiari e di tutti coloro che ne
soffrono la perdita.- Giuseppe Crisci.
- Milano, 20 luglio 2015.
Elisa ed Alfredo ricordano con grande affetto

Elio Fiorucci
con gratitudine per tutti gli insegnamenti e per
lamore che ci ha trasmesso per il suo mondo.
- Lugano, 21 luglio 2015.
Ampelio e Vanda Bucci partecipano al lutto per
la scomparsa del caro amico

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.
Jucci Erika Tom Birkhahn partecipi del dolore della famiglia tutta piangono

Elio Fiorucci

amico di una vita e poeta del made in Italy.


- Guidonia, 20 luglio 2015.

Elio
porgiamo alla famiglia Fiorucci le nostre pi sentite
condoglianze per il grave lutto che lha colpita.Famiglia Corneliani. - Mantova, 21 luglio 2015.
Ciao

Elio

un grande della creativit italiana e mondiale.Lho molto ammirato per la sua lungimiranza.- Anche, scompare un amico.- Gaetano Pesce.
- New York, 20 luglio 2015.
Luciano e Mirella Baldo con Gianluca, Mariapaola, Mariachiara, Alessandro e Andrea abbracciano
affettuosamente Ersilia e Giorgio nel momento della scomparsa di

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.
Sandro, Cecilia e Costanza stringono forte e sono vicini a Erica per la perdita del suo grande pap

Elio

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.
Maurizio, Davide a Anna Riva porgono sentite
condoglianze alla famiglia Fiorucci per limprovvisa scomparsa del signor

Elio Fiorucci
- Cant, 20 luglio 2015.

Elio
avevi unanima gentile ed un cuore grande.- Ci
mancherai.- Vittorio, Silvia, Lucrezia, Alessandro.
- Milano, 20 luglio 2015.

Elio
grandissimo amico, maestro e complice.- Avresti
potuto aspettare ancora un po!- Adesso ti immaginiamo tra i tuoi due angioletti.- Quanto bene ti
vogliamo!- Oliviero, Kirsti, Rocco, Lola, Al Toscani.
- Milano, 20 luglio 2015.
Laura e Marzio ricorderanno sempre lamico

Elio
- Milano, 20 luglio 2015.
Caro

Elio
grande amico, sei stato un maestro geniale, generoso e sempre presente.- Aldo Colonetti, Franco e
Anna Origoni. - Milano, 20 luglio 2015.
Margherita e David si stringono alla famiglia Fiorucci per la perdita del caro amico

Elio

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.
Armando Pollini partecipa al dolore della famiglia per limprovvisa scomparsa dellamico

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci
amico, innovatore, genio creativo e maestro di tutti
noi, anticipatore di mode e stili.- Ci mancher il
tuo sorriso aperto e curioso sul mondo.- Luciano
Benetton. - Ponzano Veneto, 21 luglio 2015.
Luciano, Giuliana, Gilberto e Carlo Benetton e i
loro familiari partecipano con profonda commozione alla scomparsa di

Elio Fiorucci
- Ponzano Veneto, 21 luglio 2015.
Benetton Group partecipa con profondo cordoglio alla scomparsa di

Elio Fiorucci
- Ponzano Veneto, 21 luglio 2015.
Ciao

Elio
un ultimo abbraccio.- Carla Milesi.
- Milano, 20 luglio 2015.
Sorridente sei volato dai tuoi angeli.- Ciao

Elio
Rocco Mannella. - Milano, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci
Carlo Rivetti con tutta la sua famiglia piange la
scomparsa dellamico

Elio Fiorucci
indimenticabile Maestro!
- Milano, 20 luglio 2015.

Elio
avevi ancora tanto da fare, tanto da dare.- Marco
di Gregorio e gli amici di Seimilano e c6.tv.
- Milano, 20 luglio 2015.
Con commozione e rimpianto Valeria Albano,
con tutto lo studio, vicina alla sorella Floria e a
tutti i familiari per limprovvisa scomparsa di

Elio Fiorucci

nel ricordo della sua generosa amicizia.


- Milano, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci
Elio
un grande amico, una creativit inesauribile, una
grandissima dolcezza.- Una delle cose pi belle di
questa citt.- Ci mancherai moltissimo, Achille,
Diana, Santiago e Sebastiano Mauri.
- Milano, 21 luglio 2015.

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.
La Camera Nazionale della Moda Italiana, il Presidente Carlo Capasa, i Presidenti Onorari Mario
Boselli e Beppe Modenese, il Consiglio Direttivo ed
i soci esprimono il loro profondo cordoglio e partecipano commossi al dolore della famiglia in questo triste momento per la scomparsa di

Elio Fiorucci
uomo di multiforme intraprendenza, grande spirito
creativo e animo gentile.
- Milano, 20 luglio 2015.
Antonio Ricci e tutta Striscia la Notizia partecipano commossi al dolore per la scomparsa del grande amico

Elio Fiorucci

Addolorati per la perdita improvvisa del caro

Elio
Ermanno e Toni Scervino si stringono con affetto
alla famiglia Fiorucci. - Firenze, 20 luglio 2015.
Dagli un tocco di colore con la semplicit ed il
garbo che non dimenticheremo mai.- Ciao

Elio
Luciano e Gianluigi Cimmino.
- Gallarate, 20 luglio 2015.
Milly e Massimo Moratti con Celeste, Angelo,
Carlotta, Giovanni e Maria abbracciano

Elio Fiorucci
Ciao

Elio
grazie per i tuoi regali e le tue bellissime idee.Carlotta. - Milano, 20 luglio 2015.
La nostra Inter ricorda lamico

Elio Fiorucci

- Milano Due, 20 luglio 2015.


Michela Vittoria Brambilla e il movimento La Coscienza degli Animali piangono il caro

Elio Fiorucci
un grande amico, un uomo dallanimo nobile, di
cui vogliono ricordare il generoso impegno per la
difesa di tutte le creature viventi.
- Milano, 20 luglio 2015.
Carlo e David Pambianco, assieme ai propri collaboratori, sono affettuosamente vicini alla famiglia Fiorucci, in questo momento di grande dolore
per la scomparsa del caro

Elio
- Milano, 20 luglio 2015.
Il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia e la Giunta
Comunale partecipano al lutto per la scomparsa di

Elio Fiorucci
Cittadino Benemerito, protagonista della storia
della moda milanese, italiana e internazionale.Fiorucci era un milanese vero, instancabile, sempre pronto ad affrontare nuove sfide.
- Milano, 20 luglio 2015.

con cui ha avuto la fortuna di scambiare speranze


e progetti per un modo semplice di stare bene insieme.- Massimo. - Milano, 20 luglio 2015.

Il Presidente Basilio Rizzo e il Consiglio Comunale di Milano partecipano con profondo cordoglio
al lutto per la scomparsa di

Se n andato un grande uomo capace di attenzione verso gli altri, di generosit e di amore.- Love
Therapy una sua missione, il suo grande insegnamento per tutti noi.- Grazie

Elio Fiorucci

Elio
Milano, e non solo, piange insieme a noi.- Caterina, Piero, Filippo, Maria Novella Sugar.
- Milano, 20 luglio 2015.
Carla Vanni ricorder sempre con affetto lamico

Elio Fiorucci

Cittadino Benemerito. - Milano, 20 luglio 2015.


Vittorio De Luca, unitamente ai soci e ai collaboratori dello Studio De Luca, vicino alla signora
Floria e a Marina per la improvvisa scomparsa di

Elio Fiorucci

Stendert e Emanuela Zuurbier con Maurizio Zanella si uniscono al grande dolore di Ersilia, Augusta e famiglie per la scomparsa del caro
- Erbusco, 20 luglio 2015.
Alessandro e Francesco Mendini commossi per
la morte di

Elio Fiorucci
ricordano lamico geniale e generoso e le tante cose fatte assieme negli anni.
- Milano, 20 luglio 2015.
Antonio e Terry Citterio sono vicini alla famiglia
per la scomparsa di

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.
Gian Marco e Letizia Moratti ricordano con affetto il caro amico

Elio Fiorucci
del quale non dimenticheranno mai la generosit
e le grandi doti umane e creative.
- Milano, 20 luglio 2015.
Enrico e Matilde Giliberti profondamente addolorati salutano con grande affetto il carissimo amico

Elio Fiorucci
che lascia dietro di s un percorso indelebile di
creativit, gusto e gentilezza danimo.
- Milano, 20 luglio 2015.
Adriano Vanzetti partecipa al lutto dei familiari
per la morte di

Elio
caro amico di una vita.
- Milano, 20 luglio 2015.
Lo studio legale Vanzetti e Associati si unisce al
cordoglio della famiglia per la morte di

Siamo molto addolorati per la triste notizia


dellimprovvisa scomparsa dellamico

Elio Fiorucci
Ricorderemo sempre Elio per le doti umane e la
sua sensibilit oltre che per il suo talento.- Francesca Catelli e il team Chicchi di Felicit.
- Milano, 20 luglio 2015.
Il Presidente Renato Borghi, il Segretario Generale Rocco Urga, i Vice Presidenti, il Consiglio Direttivo e gli associati tutti di Federmodamilano partecipano allunanime cordoglio per la scomparsa
di

Elio Fiorucci
straordinario innovatore della moda italiana, geniale stilista ma soprattutto, come amava definirsi,
autentico commerciante.- Oltre allimprenditore
scompare un uomo buono, generoso, accogliente,
di straordinaria semplicit di cuore.
- Milano, 20 luglio 2015.
Franca Sozzani e la redazione di Vogue Italia e
de LUomo Vogue ricordano con affetto e stima

Elio Fiorucci
grande protagonista della moda italiana.
- Milano, 20 luglio 2015.
Rita Airaghi, con la Fondazione Gianfranco Ferr, ricorda

Mariuccia Bottelli con Paola, Anna e Andrea ricorder sempre che uomo meraviglioso era

Elio Fiorucci
- Courmayeur, 20 luglio 2015.
Carissimo

Elio
non possiamo pensare che tu non ci sia pi.- Una
parte della vita mia e di Gisella scompare con te,
con la nostra amicizia lunga pi di cinquanta anni.Ricorderemo sempre la tua gentilezza e la tua
grandezza.- Flavio Lucchini, Gisella Borioli con Gaja Lucchini, Giulia Borioli.
- Milano, 20 luglio 2015.
Giorgio e Anna Alpeggiani sono vicini alla famiglia nel grande dolore per la morte di

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.
Partecipano al lutto:
Francesco e Roberta Beccaria Balduzzi.

Elio Fiorucci

Elio

Ella Dinoi
stata un Architetto dal talento naturale, abbiamo
lavorato insieme per quindici intensi anni in un momento decisivo di sviluppo e di formazione della
nostra organizzazione, sotto la sua responsabilit
progetti ambiziosi hanno avuto successo, con la
sua guida molti giovani collaboratori hanno trovato nel nostro studio un luogo di crescita e di apprendimento.- Antonio Citterio, Patricia Viel e tutto
lo studio partecipano al lutto della famiglia Dinoi,
il dolore indicibile per questa ingiusta perdita accettabile solo grazie al ricordo di Ella, della sua breve vita ma piena di bellezza, di successo, di eleganza ma anche di rigore e determinazione.- Con
Ella abbiamo condiviso il privilegio di dedicarci al
progetto con seriet, intenzione e professionalit
ma anche con gioia, umorismo e leggerezza.- Il
suo valore e la qualit del suo lavoro sono in molti
importanti progetti che hanno fatto la storia e la
reputazione internazionale del nostro studio.- Antonio Citterio, Patricia Viel.
- Milano, 20 luglio 2015.
Partecipano al lutto:
Francesca Carlino.
Sara Busnelli.
Claudio Raviolo.
Florian Thorwart.
Joseph Montaleone.
Paolo Mazza.
Flaviano Capriotti.
Sonia Magr.
Carmine DAmore.
Alessandro Banfi.
Marco Brambilla.
Chung Yi Yang.
Daniele Raimondi.
Lorenzo Laura.
Licia Scagliotti.
Flavia Sapia.
Augusto Barichello.
Nadine Haefner.
Mauro Novazzi.
Tommaso Nova.
Chiara Massarani.
Giuseppe Molteni.
Claudio Sanfelici.
Yuxi Chen.
Stefano Piani.
Urzula Sekuna.
Cristina Ammirati.
Paolo Aranci.
Paolo Longoni.
Fabio Busnelli.
Juan Conde.
Roger Colombo.
Francesco Cerri.
Fabio Fassina.
Giulia Giusti.
Danilo Guerricchio.
Lorenzo Polli.
Matteo Muggiano.
Massimo Frigerio.
Sebastiana Allegrina.
Marijana Andjelic.
Stefano Zeigner.
Davide Ravasio.
Guillaume Chatelain.
Filippo Rudelli.
Marcello Manti.

Ella
stata una compagna di lavoro indispensabile, abbiamo lavorato in modo complementare su progetti complessi e atipici.- Conserver prezioso il ricordo del nostro lavoro insieme in Indonesia, unite
nellimporre un ordine e un rigore apparentemente insensato in un mondo empirico, approssimativo
ma naturalmente sofisticato.- Il confronto con Ella
sempre stato rivelatore di una sua decisa consapevolezza del progetto, la sua fermezza nelle decisioni sempre stata portata con delicatezza e dalla sua innata eleganza di gesti ma con precisione
e sicurezza.- La sua immaginazione, il suo senso
non banale del bello, la sua sensibilit, la sua attenzione al mondo del progetto che ci circonda,
sono rari e saranno insostituibili.- Patricia Viel.
- Milano, 20 luglio 2015.

I condomini e lamministratore del condominio


di via Vittorio Veneto 6 Milano sono vicini alla famiglia Fiorucci per limprovvisa perdita del caro

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci
Partecipano al lutto:
Marina Perzy.
Claudia Buccellati.
Giuliana e Isabella annunciano che il funerale
della

mamma Ida
avverr marted 21 luglio, ore 14.45 nella chiesa
di San Babila. - Milano, 20 luglio 2015.
Renata Manzoni addolorata per la scomparsa di

Ida Riva
affettuosamente vicina alle figlie Giuliana e Isabella. - Milano, 20 luglio 2015.
Angelo Cas e lo Studio Cas ricordano

Ida Riva
e sono vicini a Giuliana e Isabella in questo doloroso momento. - Milano, 20 luglio 2015.
Ciao

Laura
ci stai gi mancando tanto.- Graziella e Gemma.
- Milano, 20 luglio 2015.

Laura Salza
Partecipano al lutto:
Gli amici Titti e Clara Gacar.

Maria Grazia Arrigoni

Vittorio Moroni

Lantiquario Umberto Campi annuncia la prematura scomparsa della sua compagna

Daniela Pezzolato
Grazie per i diciotto anni di avventure sempre insieme con la cattiva e buona sorte.- Passerotto torna a volare. - Milano, 18 luglio 2015.
Siamo vicini al dolore di Mario e Roberta per la
perdita del caro

Liberio Schiavi

- Milano, 20 luglio 2015.


Addolorati per la scomparsa di

Maria Grazia Alfieri Arrigoni


Francesca e Guido Carati ricordano Sissi con grande affetto.- Sono vicini ad Alberto, Alessandro, Aldo e alle loro famiglie.
- Milano, 18 luglio 2015.
Un abbraccio a

Nives e Giancarlo Emanuela e Alberto Marisa e Eliseo Marina e Lino Cristina e Andrea.
- Milano, 20 luglio 2015.
LAccademia Nazionale dei Lincei annuncia con
profondo dolore la scomparsa del socio della Classe di Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali

Prof. Augusto Azzaroli


- Roma, 20 luglio 2015.

Franco Sevino
La moglie Anna, i figli Loredana e Valentino con
Manuela e Giuliano.- I funerali avranno luogo il 21
luglio alle ore 9, chiesa San Marco, Milano.
- Milano, 19 luglio 2015.
LAmministratore e i condomini del condominio
di piazza San Marco n. 1, Milano, partecipano al
dolore della famiglia per la scomparsa del

sig. Franco Sevino


- Milano, 20 luglio 2015.

"Maranatha - vieni, Signore Ges".


(Apocalisse 22,14-22)
Teresa con Giovanni e Maddalena con Stefano,
Ester, Cecilia e Zeno, Paola con Paolo e Susanna,
Carlo con Donata, Guido e Nicola, Eloisa con Sofia
e Niki mai dimenticheranno lesempio di amore
per la vita del caro adorato padre, nonno e bisnonno

Prof. Nicola Raimondo


e mai vivranno senza la forza della sua presenza.Per i funerali si prega contattare lImpresa San Siro
al numero 02.32867. - Milano, 20 luglio 2015.
Dopo una vita nel segno dellamore venuto a
mancare il carissimo

Luigi De Cesare
marito di Daniela, padre di Elena, fratello di Paolo
e Giovanni e figlio dei suoi cari genitori.- La famiglia, i parenti e gli amici lo ricordano con vivo rimpianto.- Le esequie si svolgeranno nella chiesa di
Santa Lucia nel quartiere Trionfale mercoled 22
luglio ore 10. - Roma, 21 luglio 2015.
Il Presidente, lAmministratore Delegato, i membri del Consiglio di Amministrazione, i Sindaci e i
dipendenti tutti di UniCredit Leasing S.p.A. si uniscono al dolore della famiglia per la scomparsa
dellex Amministratore Delegato di Credit Leasing

Giuseppe Rausa

Ricordo con affetto e profonda ammirazione

Federico Cerruti
la sua umanit e il suo amore per larte rimarr un
esempio illuminato per tutti.- Mariolina Bassetti.
- Roma, 21 luglio 2015.
La famiglia Barbaini e la famiglia Tremendi ricordano commossi lamico

Giuliano Elli
partecipando al dolore della famiglia.
- Milano, 20 luglio 2015.
Pier Luigi, Ettore ed Elisabetta Pavesi con le rispettive famiglie partecipano al lutto dei cugini e
dei parenti tutti, per la scomparsa di

Anna Rogledi ved. Tronconi


- Milano, 20 luglio 2015.
21 luglio 2014 - 21 luglio 2015

Anna Maria Guarneri


ved. Anzanello
Ti ricordiamo con amore.- Roberto Oriana Lucrezia
e Ludovica. - Milano, 21 luglio 2015.
Nel ventesimo anniversario della morte di

Gabriella Bennati Barlassina


il marito Nando le figlie Paola Laura Claudia la
ricordano con immutato affetto.
- Sesto San Giovanni, 21 luglio 2015.
21 luglio 2010 - 21 luglio 2015

Filippo Brambilla
Mamma, pap, Ela con Marco e Ludovica e tutti gli
amici ti ricordano con immutato affetto.- Ciao Filo,
ci manchi tanto. - Milano, 21 luglio 2015.

- Milano, 20 luglio 2015.

1992 - 2015

I condomini di via Sottocorno 4 a Milano partecipano commossi al dolore della famiglia per la
scomparsa di

Arturo Belardinelli
uomo mite e gentile, per anni il buongiorno sorridente per tutti noi. - Milano, 18 luglio 2015.
Teresa e Franco annunciano la scomparsa
dellamico

Giancarlo Minelli
Il funerale avr luogo presso la chiesa di San Gregorio Barbarico in via Bordighera 46 alle ore 11
del 21 luglio 2015. - Milano, 20 luglio 2015.
Dalla sorella e dai familiari un desolato addio
alla loro carissima

Loredana Moggi
scomparsa il 18 luglio 2015.- Un abbraccio e nel
cuore per sempre.- Riposa in pace, Dana.
- Saronno - Ferrara, 21 luglio 2015.
Ad esequie avvenute, Stefano, Caterina e Anna
annunciano la scomparsa di

Laura Colombo
sei sempre nel nostro cuore.- Giordano; Betti con
Giovanni; Claudio con Anna, Giulia e Viola.
- Velate, 21 luglio 2015.
Ventisei anni fa morta

Annamaria De Mauro Cassese


Giovanni, Sabina e Tullio De Mauro la ricordano
con laffetto di sempre alle persone che le hanno
voluto bene. - Roma, 21 luglio 2015.
21 luglio 2007 - 21 luglio 2015

Dario Giovenzana
vive nei nostri cuori.- Laura, Marco e Andrea.
- Milano, 21 luglio 2015.
21 luglio 1998 - 21 luglio 2015

Mirka Nicoli
Confortati dalla tua invisibile presenza ti ricordano
con amore i tuoi cari. - Milano, 21 luglio 2015.
Lacrima eterna del nostro pianto

Adamo Bove

Antonietta Salbitano Bernardi

La famiglia. - Roma, 21 luglio 2015.

- Milano, 9 luglio 2015.

Giuseppina Vignati in Poletti

Bambi, con Umberto, Sara e Luca, si stringe al


carissimo zio Tino e abbraccia Renzo, Mario e le
loro famiglie nel ricordo della

zia Pinuccia
e della sua contagiosa simpatia.
- Golasecca, 20 luglio 2015.
Caro zio Tino, carissimi Renzo e Mario, vi siamo
tanto vicini per la perdita della cara

Pinuccia

RCS MediaGroup S.p.A. - Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano

SERVIZIO
ACQUISIZIONE NECROLOGIE
ATTIVO DA LUNEDI A DOMENICA 13.30-19.30

Tel. 02 50984519

moglie e madre esemplare.- Renzo e Lilly con Antonella e Carlo. - Golasecca, 20 luglio 2015.

Pinuccia

www.necrologi.corriere.it

la tua simpatia, il tuo sorriso ci accompagneranno


per sempre, ci mancherai.- Giampiero ed Alberto
con Ana Luiza e Terry unitamente alla numerosa
famiglia Jelmini si stringono al tuo Tino ed ai figli
Renzo e Mario nel tuo ricordo.
- Golasecca, 20 luglio 2015.

SI ACCETTANO RICHIESTE VIA WEB, E-MAIL E CHIAMATE DA CELLULARI


SOLO DIETRO PAGAMENTO CON CARTA DI CREDITO
Laccettazione delle adesioni subordinata al pagamento con carta di credito

Ciao

e-mail: acquisizione.necrologie@rcs.it

Fiorella, Alessandro, Roberto e famiglie si stringono affettuosamente a Tino, Renzo e Mario per la
perdita della loro

Corriere della Sera

Pinuccia

TARIFFE QUOTIDIANO (Iva esclusa) :

- Golasecca, 20 luglio 2015.


Dirigenti e personale della T & J Vestor S.p.A.
partecipano al lutto che ha colpito i titolari della
ditta Poletti per la perdita della loro cara congiunta

Pinuccia Vignati Poletti


- Golasecca, 20 luglio 2015.

e sono vicini a Mario, Renzo e alle loro famiglie.


- Sumirago, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci

Franco ed Antonella Formenti, con Paolo e Barbara, sono vicini al caro Alex per la scomparsa della mamma

di 84 anni.- Ne danno il triste annuncio il marito,


i figli, le nuore e i nipoti.- I funerali si svolgeranno
in Garbagnate Milanese marted 21 luglio alle ore
9.30 nella Basilica dei S.S. Eusebio e Maccabei.La presente serve da partecipazione e da ringraziamento.
- Garbagnate Milanese, 21 luglio 2015.

Il Presidente Gaetano Marzotto, lAmministratore Delegato Raffaello Napoleone e il consiglio di


amministrazione di Pitti Immagine partecipano al
dolore della famiglia per la scomparsa di
amico di Pitti Immagine, grande promotore della
moda italiana nel mondo.
- Firenze, 21 luglio 2015.

Marilena

mancato ai suoi cari


di 85 anni.- Lo annunciano i nipoti Giuliana e Davide, i parenti tutti.- La cara salma riposa nella camera ardente presso Villa Leopardi, Legnano, via
Papa Pio XI, 14.- I funerali si svolgeranno a Brovello (Vb) mercoled 22 luglio alle ore 14.30 partendo dalla chiesa parrocchiale.
- Brovello, 20 luglio 2015.

mancata allaffetto dei suoi cari

Rosita, Angela e Luca ricordano con affetto e tanta simpatia la cara

A
un amico speciale.- Stefano Beraldo, Elena, Erica,
Marina, Marta.- Un abbraccio ai familiari.
- Treviso, 20 luglio 2015.

Lavorare con lei stato un privilegio e non dimenticheremo mai il suo sorriso.
- Milano, 20 luglio 2015.

con stima ed ammirazione.


- Milano, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci
uomo buono e geniale.
- Milano, 20 luglio 2015.

Ella

- Milano, 20 luglio 2015.

- Milano, 20 luglio 2015.

- Milano, 20 luglio 2015.


Giorgio e Anna Alpeggiani sono vicini alla famiglia nel grande dolore per la morte di

Sportswear Company SpA ricorda


grande innovatore della moda e del costume.
- Milano, 20 luglio 2015.

I docenti e gli studenti del Centro Moda Immagine Consumi dellUniversit degli Studi di Milano
ricordano con affetto linsegnamento di

Elio

ti sar per sempre riconoscente per le opportunit


che mi hai dato, ricordando lincredibile generosit
che hai sempre dimostrato verso gli altri.- Aldo.
- Vicenza, 20 luglio 2015.

Elio
ora che sei totalmente in pace, ci guarderai sostenendoci dallalto.- Antonio, Liliana, Stefano e Valentina Intiglietta e tutto lo staff di GEFI.
- Milano, 20 luglio 2015.

- Milano, 20 luglio 2015.

Caro

Elio

Caro

Gaia Ceccaroli esprime le proprie condoglianze


per la scomparsa di

- Milano, 20 luglio 2015.


Laura Morino con Adriano Teso ricorder sempre
con affetto il grande stilista ed amico

persona di straordinaria professionalit e umanit.


- Bergamo, 21 luglio 2015.

Elio Fiorucci

Caro Elio, il tuo mondo di pace e amore vivo e


reale. - Milano, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci

A lui e a tutta la famiglia, le pi sentite condoglianze. - Roma, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci

ne ricordano la genialit creativa e la grande umanit. - Sumirago, 20 luglio 2015.

partecipando con affetto al suo dolore.


- Roma, 20 luglio 2015.

Marinella Patetta, Claudio Valent e lo Studio Metis si uniscono al dolore della famiglia Dinoi Giombini per la scomparsa di

Linda e Francesco Morace, con tutta FCL, piangono

Rosita, Angela e Luca Missoni profondamente


rattristati per limprovvisa morte di

Ella

Marilena Valente

Elio

- Milano, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci

Dolce

Il Presidente, il Consiglio Direttivo e lUNRAE tutta esprimono le pi sentite e sincere condoglianze


a Romano Valente per la scomparsa della sua cara
sorella

Tutto il "team" UNRAE vicino con affetto al Direttore Generale Romano Valente, partecipando al
suo dolore per la scomparsa della sorella

Italo, Marialuisa e Michele Lupi ricordano commossi lintelligenza giovane e generosa di

grande precursore di idee e tendenze.


- Peschiera Borromeo, 20 luglio 2015.

Ella

ci mancherai.- Grazie di averci insegnato tanto.Vicini alla tua splendida famiglia, ti porteremo nel
cuore.- Lex e Sara. - Milano, 20 luglio 2015.

un amico sempre presente.- Ci mancherai.- Maura


e Giorgia Leoni Basili. - Milano, 20 luglio 2015.

dolcissimo impareggiabile amico.


- Milano, 20 luglio 2015.
Scompare

Antonio Percassi con Stefano, Matteo, Luca, Giuliana e Federica. - Bergamo, 21 luglio 2015.

Grazie
Il tuo sorriso sar con noi sempre.- Jacopo Alice
Sabine. - Milano, 18 luglio 2015.

Il Presidente Antonio Percassi, la direzione e tutti


i dipendenti si stringono attorno alla famiglia Fiorucci e a tutti i collaboratori con viva commozione
e profondo cordoglio per la perdita del caro

Venuti a conoscenza dellimprovvisa scomparsa


del caro signor

- Parigi, 20 luglio 2015.


Sei sempre stato un buon amico, caro

Elio Fiorucci

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.

Elio Fiorucci
- Milano, 20 luglio 2015.

Con profonda tristezza ci stringiamo a tutta la


famiglia Fiorucci porgendo le nostre pi sentite
condoglianze per limprovvisa perdita del caro
amico

Pinuccia

PER PAROLA: Necrologie: 6,50 - Adesioni al lutto: 13,00

I testi verranno pubblicati anche sul sito

www.necrologi.corriere.it
possibile richiedere servizi aggiuntivi,
disponibili solo on line

Partecipano al lutto:
I Dirigenti e i dipendenti di Missoni SpA.

TARIFFE ONLINE (Iva esclusa) :

Dopo una lunga intensa vita

Maria Annunciata Ponzini


Vigan
tornata alla Casa del Padre.- Lo annunciano i figli
Giuseppe con Mariaeugenia, Marialuisa, Antonietta con Fausto.- La liturgia esequiale si terr nella
Basilica di SantEufemia, corso Italia, marted 21
luglio ore 11. - Milano, 19 luglio 2015.
Con grande affetto i nipoti Chiara con Giacomo,
Mattia con Susanna, Annamaria, Paola, Cecilia,
Pietro ricordano la

nonna Annunciata
insieme ai carissimi pronipotini Carlo, Biancamaria, Marta, Tito, Elena. - Milano, 19 luglio 2015.
Mariuccia, Carla, Eligio, Piergiorgio, Elisabetta,
Isabella e i nipoti Bonfioli con le loro famiglie sono
affettuosamente vicini ai cugini Giuseppe, Maria
Luisa ed Antonietta e familiari nel dolore per la
scomparsa della loro carissima mamma

Maria Annunciata Ponzini


Vigan
- Milano, 20 luglio 2015.
Il Presidente, gli Amministratori, i Dirigenti, i dipendenti della societ Ponzini S.p.A. si uniscono al
lutto del Dottor Giuseppe Ponzini, dellIngegner
Mattia Ponzini e dei familiari tutti, per la scomparsa
della mamma e nonna

sig.ra Maria Annunciata


Vigan Ponzini
- Lazzate, 20 luglio 2015.
Il Presidente e Amministratore Delegato Giuliano Tomassi Marinangeli, Aldo De Santi e gli amici
del gruppo Dow partecipano sgomenti e commossi
allimmenso dolore della famiglia per la prematura
scomparsa dellamato

Alfredo Pozzi
- Milano, 20 luglio 2015.

Partecipazioni al lutto online

20

Fotograa

15

Biograa

50

Abbonamento annuale pagina defunto

60

Fotograa + biograa + abbonamento annuale pagina defunto

100

Gazzetta dello Sport


TARIFFE QUOTIDIANO (Iva esclusa) :
PER PAROLA: Necrologie: 2,50 - Adesioni al lutto: 5,50
Diritto di trasmissione: pagamento differito 5,00

Anniversari e ringraziamenti a modulo


Corriere della Sera

Gazzetta dello Sport

300,00 a modulo

185,00 a modulo

Servizio sportello:
Via Solferino 36 Milano
(luned-venerd orario continuato 9/17.30)
Servizio fatturazione necrologie:
tel. 02 25846632 mercoled 9/12.30 - gioved/venerd 14/17.30
fax 02 25886632 - e-mail: fatturazione.necrologie@rcs.it

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

45

Risponde Sergio Romano

I FIGLI RAPITI (E RITROVATI)


AGLI OPPOSITORI DI HITLER

Caro Romano, i greci (sia pure


obtorto collo) hanno
approvato in 48 ore la riforma
delle pensioni e rivoluzionato
il loro sistema fiscale.
Sicuramente, vista la fretta, ci
saranno imperfezioni. Ma
forse, almeno nei tempi, il
nostro governo dovrebbe
imparare qualcosa. O sbaglio?
Ettore Giovannetti
presquile@supereva.it
Anche i critici del governo
Monti dovrebbero riconoscergli il merito di avere fatto, con
la legge Fornero, una rapida riforma del sistema pensionistico.

FUNZIONI SOSPESE
Le conseguenze

A proposito di Pietro Savorgnan di Brazz, lei


scrive che Fey von Hassell, figlia di uno dei
congiurati alla vita di Hitler e moglie del nipote
dellesploratore, riusc a ritrovare i figli dopo la
guerra in modo fortunoso. Come andarono
le cose?
Liliana Bassi
Varese

Le lettere firmate con


nome, cognome e
citt, vanno inviate a
Lettere al Corriere
Corriere della Sera
via Solferino, 28
20121 Milano
Fax: 02-62827579

lettere@corriere.it
www.corriere.it
sromano@rcs.it

TAGLI DELLE TASSE / 1


Meno annunci pi fatti
Vorrei un governo che anzich
proclamare e annunciare per il
futuro meno tasse, pi
riforme, tagli della spesa
pubblica, si limitasse a dire
Ieri, e sottolineo ieri,
abbiamo diminuito le tasse.
Nientaltro.
Pieraldo Agostini, Milano

TAGLI DELLE TASSE /2


Dubbi sulla fattibilit
Se lannunciato taglio delle
tasse, programmato tra il 2016
e il 2018, potr essere
effettuato, si dovrebbe iniziare
dal programma di questo
anno. Cos la rimodulazione
delle aliquote Irpef e gli sgravi

Cara Signora,
i sembrato che fortunosamente
rendesse abbastanza bene le condizioni in cui avvenne il ritrovamento.
La guerra era terminata da poche settimane. La zona da perlustrare comprendeva la
provincia di Innsbruck e la Baviera meridionale.
Il Tirolo era occupato dai francesi e la Baviera era
nella zona americana. Ma i confini tra le zone
non erano stati ancora definitivamente tracciati
e un distaccamento di truppe sovietiche si stava
spostando dalla Cecoslovacchia per occupare un
pezzo di Baviera. I confini tra le zone erano considerati frontiere di Stato. Per attraversarli occorrevano permessi limitati nel tempo che non
sempre venivano concessi dai comandi militari
e non sempre riconosciuti dalle guardie che presiedevano i varchi.
Gran parte della ricerca non fu fatta da Fey
(come ho scritto erroneamente nella risposta
precedente), ma da sua madre, vedova dellambasciatore von Hassell, che abitava allora a
Ebenhausen, nella Baviera meridionale. Visit
alcuni degli Istituti per linfanzia abbandonata
in cui la Gestapo aveva collocato i bambini rapiti
dei nemici del Reich, ma giunse quando erano ormai vuoti. Altri parenti, nel frattempo, avevano riconosciuto e portato con s i loro bambini. Instancabile, la signora von Hassell volle visi-

La tua
opinione su

sonar.corriere.it

Crocetta si autosospeso
(dalle funzioni), ma lo
stipendio decorre
regolarmente. Nel privato
lautosospensione non esiste.
C la sospensione (per gravi
motivi disciplinari), ma in
questo caso la sospensione
dallo stipendio automatica.
Ma non dovremmo essere tutti
uguali di fronte alla legge?
Mario Federighi, Milano

Le proteste
contro gli
immigrati a
Casale San
Nicola (Roma)
sono un
episodio di
nuovo
razzismo?

SUL WEB
Risposte
alle 19 di ieri
(366 votanti)

26%
74%
No

La domanda
di oggi
La Cassazione
ha stabilito
che per
cambiare
sesso
allanagrafe
non serve
lintervento
chirurgico.
Condividete?

alle pensioni restituirebbero


qualcosa a una parte di
pensionati, presi in giro dopo
la sentenza della Consulta. Per
le tasse sulle prime case ho
qualche riserva, visto che il
gettito ad esclusivo beneficio
dei Comuni. Se questi
dovessero rinunciarvi quale
sar mi chiedo la
sorpresa per noi tutti?
Angelo Milone

milobaffo@gmail.com

diplomatici del costo di 2


milioni di sterline. Vorrei
anchio denunciare unaltra
anomalia. in tempi di crisi il
Parlamento della Ue continua
ad avere due sedi Bruxelles e
Strasburgo. Spostare ogni
mese deputati e faldoni costa
al bilancio comunitario 200
milioni lanno, nonostante le
invocazioni alla sobriet e al
rigore.
Valentina De Cesaris, Lecce

Il Daily Telegraph ha criticato


le aspirazioni di grandeur
della Ue, citando lesempio del
servizio da tavola dei

Un altro pedone sul


marciapiede ucciso da un
automobilista ubriaco, gli
italiani attendono che sia

2015 RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
Luciano Fontana

PRESIDENTE

Maurizio Costa
AMMINISTRATORE DELEGATO

VICEDIRETTORE VICARIO

Pietro Scott Jovane

Barbara Stefanelli

CONSIGLIERI

VICEDIRETTORI

Daniele Manca
Antonio Polito (ROMA)
Venanzio Postiglione
Giampaolo Tucci

Gerardo Braggiotti, Laura Cioli, Paolo Colonna,


Teresa Cremisi, Dario Frigerio,
Tom Mockridge, Stefano Simontacchi
DIRETTORE GENERALE DIVISIONE MEDIA

Alessandro Bompieri

La mia banca mi informa che il


tasso annuo creditore sar
pari a 0,0100% per giacenze
superiori a 3000 ; mentre il
tasso debitore sar del
19,500%. Non so come definire
questa differenza abissale,ma
qualcuno provveder a
eliminare questi abusi?
Graziella Baragetti

RIPRODUZIONE RISERVATA

promulgata la legge
sullomicidio stradale per il
rispetto verso le tante vite
incolpevoli perdute.
Annibale Antonelli

Formia(Lt)

CONTI IN BANCA
Computo degli interessi

percudani@libero.it

generale della Regione Friuli Venezia Giulia. Anche nel 2014 lutile
si attesta intorno ai 16 milioni. Alla luce della requisitoria del
Procuratore regionale e della Relazione della Corte dei conti
appare quindi azzardato sostenere che non esiste monitoraggio
sulla spesa sanitaria del Friuli Venezia Giulia.
Corretto sarebbe inoltre aggiungere che il Friuli Venezia Giulia
paga integralmente la sanit con risorse proprie. E noi, in periodo
di risorse scarse, abbiamo mantenuto i servizi ai cittadini senza
aumentare le tasse ma facendo vera spending review. Nel recente
libro di Carlo Cottarelli La lista della spesa, il Friuli Venezia Giulia
ricordato come regione pi virtuosa rispetto al tasso di
ospedalizzazione globale, e quindi capace di generare
contenimento delle spese sanitarie.
Amore di verit e senso di responsabilit nei confronti dei
cittadini del Friuli Venezia Giulia, e di tutto il Paese, mi obbligano a
questo intervento. Considero lautonomia uno strumento per
governare meglio spendendo meno, e guardo con

Sede legale: Via Angelo Rizzoli, 8 - Milano


Registrazione Tribunale di Milano n. 5825 del 3 febbraio 1962
Responsabile del trattamento dei dati (D. Lgs. 196/2003): Luciano Fontana
privacy.corsera@rcs.it - fax 02-6205.8011
COPYRIGHT RCS MEDIAGROUP S.P.A. DIVISIONE QUOTIDIANI
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo quotidiano pu essere
riprodotta con mezzi grafici, meccanici, elettronici o digitali. Ogni violazione sar
perseguita a norma di legge.
DIREZIONE, REDAZIONE E TIPOGRAFIA 20121 Milano - Via Solferino, 28 - Tel. 0262821
DISTRIBUZIONE m-dis Distribuzione Media S.p.A.
Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano - Tel. 02-2582.1 - Fax 02-2582.5306
PUBBLICIT
RCS MediaGroup S.p.A. Dir. Communication Solutions
Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. 02-25846543
www.rcscommunicationsolutions.it

ella lidea della Lettura online, dove


Matteo Persivale suggerisce i quindici
migliori scrittori americani viventi e
chiede ai lettori di dire la loro. Roth, Pynchon,
DeLillo, Franzen E dove sono finiti Ellroy,
Eugenides, Eggers? E Lansdale? E Doctorow? E
Updike? E come dimenticare Tobias Wolff,
impareggiabile scrittore di racconti? La verit
che difficile concordare sui valori letterari.
Per indispensabile provare a definirli. E
allora perch, per esempio, non provare a dire
anche i quindici migliori scrittori italiani
viventi? Questa sarebbe la vera sfida,
chiedendo ai critici di prendersi le proprie
responsabilit, di sbilanciarsi senza mezze
misure. In fondo, sarebbe il loro mestiere.
Una signora in spiaggia, lettrice accanita di
romanzi stranieri, mi chiedeva consigli sulla
narrativa italiana doggi. Mentre la quantit ci
vuol poco a conoscerla, diceva, manca un
orientamento serio, non generico e motivato
sul valore letterario. Il fatto che non mi basta
sapere da Alfonso Berardinelli che se le
collane di poesia chiudono perch non ci
sono pi poeti pubblicabili (lo ha scritto
qualche giorno fa sul Foglio): mi piacerebbe
che Berardinelli chiarisse perch non
sarebbero pubblicabili De Signoribus, Conte,
De Angelis, Viviani, Magrelli, Pusterla,
Anedda, Cappello, Marchesini, Testa, DElia,
Valduga, Buffoni, Gezzi, Villalta eccetera. Tutti
poeti, per fare solo alcuni nomi, che
personalmente, da lettore dilettante, riterrei
pi che degni di avere una collocazione
editoriale. E non mi basta sapere da
Berardinelli che la saggistica oggi mille volte
meglio della narrativa, senza avere unidea pi
precisa su quali romanzi Berardinelli abbia in
mente quando sostiene le sue opinioni. La
narrativa. Ci si pu affidare ai premi letterari?,
chiedeva la signora. Lo Strega degli ultimi
anni suggerirebbe: Veronesi, Ammaniti,
Giordano, Scarpa, Nesi, Pennacchi, Piperno,
Siti, Piccolo, Lagioia Sono questi i dieci
migliori? Se si pensa che n Gadda n Pasolini
n Calvino hanno mai vinto lo Strega, meglio
lasciar perdere C poco da fare, cambiano i
tempi, trionfa il populismo social, si
polemizza sui premi, ma la funzione critica
non tramonta. Oggi pi ancora che in passato
sarebbe necessaria una critica letteraria che
non sia vittima degli equilibrismi descrittivi,
degli opportunismi di scuderia, della battuta
liquidatoria e generica: il recensore sui
giornali, ha scritto Giovanni Raboni, come
un medico condotto di primo intervento, gli
tocca dare consigli immediati, semplici,
onesti. Questo un invito a riscoprire, tra
specialisti e ciarlatani, il medico della mutua.

RIPRODUZIONE RISERVATA

OMICIDIO STRADALE
In attesa della legge

Sanit: i conti della regione autonoma Friuli Venezia Giulia


Scrivo in relazione allarticolo I debiti record della Sanit nelle
Regioni autonome di Sergio Rizzo (Corriere di ieri). Non tutte le
regioni speciali sono abisso di sprechi e di privilegi. Rammarica
constatare che dura da perdere labitudine di stringere in un
solo mazzo realt molto diverse, come di fatto sono le Regioni
speciali. Unanalisi pi approfondita renderebbe limmagine pi
aderente alla realt.
Approfondendo le fonti, emergerebbe che il Friuli Venezia Giulia
non presenta affatto un disavanzo sanitario di 44 milioni riferito al
2013, come riportato nellarticolo. Al contrario, il bilancio
consolidato del Servizio sanitario regionale ha riportato, nellanno
2013, un utile di euro 16.557.773: cifra accreditata pochi giorni fa
dalla Corte dei conti nel Giudizio di parificazione del rendiconto

FONDATO NEL 1876

tare lalbergo di Innsbruck in cui Fey era stata detenuta con i figli prima della separazione, ma
ledificio era stato distrutto dai bombardamenti .
Un vecchio impiegato dellalbergo che rovistava
tra le macerie, tuttavia, disse che ricordava Fey e
i bambini. Di l quindi erano partiti: la madre per
il campo di concentramento, i bambini per listituzione in cui sarebbero stati allevati.
Da altre ricerche risult che gli istituti possibili, nella provincia di Innsbruck, erano quattro.
La fortuna dette una mano alla signora von Hassell. Nel primo la direttrice guard le fotografie,
riconobbe i bambini e port la madre di Fey nella camerata dove stavano facendo il loro riposo
pomeridiano. Quando si svegliarono, la signora
von Hassell mostr ai bambini alcune fotografie: il padre, la madre, il castello di Brazz, il parco. Il pi grande dei bambini, Corrado, riconobbe i luoghi e i genitori, ma il piccolo Roberto taceva. Il suo silenzio avrebbe probabilmente provocato qualche intralcio burocratico. Ma ad un
tratto raccont la madre di Fey punt il ditino su una piccola macchia bianca in una fotografia che tenevo ancora appoggiata sulle ginocchia. Guardandomi dritto negli occhi pieno di
eccitazione disse una sola parola: Mirko. Era il
cavallino bianco che a Brazz trainava la carrozza.
Per completare il quadro, cara Signora, occorre aggiungere che la rieducazione degli orfani fu largamente praticata anche in Unione Sovietica per i figli dei nemici del popolo che
erano stati liquidati durante le grandi purghe
degli anni Trenta. Qualcosa del genere, infine,
forse con obiettivi meno ideologici, avvenne per
i figli dei desaparecidos argentini durante la
guerra sucia, la guerra sporca, fra il 1976 e il
1979.

SPRECHI
Unione europea

INTERVENTI E REPLICHE

DIRETTORE RESPONSABILE

di Paolo Di Stefano

Il critico letterario utile


come il medico condotto

LETTERE
AL CORRIERE

IN POCHE ORE
Riforme della Grecia

Il piccolo fratello

preoccupazione al fenomeno della banalizzazione e


dellomologazione, che in Italia non ha mai portato bene.
Debora Serracchiani, presidente
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Non mia abitudine inventare numeri, n tantomeno fare


di tutta lerba un fascio. Quelle cifre sono in un documento
ufficiale della Corte dei conti consultabile sul sito.
Sempre l c scritto che i conti sanitari delle regioni autonome
sono esenti da monitoraggio. Le osservazioni del presidente
della regione vanno quindi rivolte agli uffici competenti di quella
magistratura e non a me. Detto questo la storia dimostra
purtroppo che gli statuti speciali non sono stati sempre uno
strumento per governare meglio spendendo meno, ma per
governare peggio spendendo di pi. E credo che oggi quella
logica vada profondamente ripensata.
Sergio Rizzo

EDIZIONI TELETRASMESSE: RCS Produzioni Milano S.p.A. 20060 Pessano con Bornago - Via R. Luxemburg - Tel. 02-6282.8238 RCS Produzioni S.p.A. 00169 Roma - Via
Ciamarra 351/353 - Tel. 06-68.82.8917 RCS Produzioni Padova S.p.A. 35100 Padova Corso Stati Uniti 23 - Tel. 049-87.00.073 Tipografia SEDIT Servizi Editoriali S.r.l.
70026 Modugno (Ba) - Via delle Orchidee, 1 Z.I. - Tel. 080-58.57.439 Societ Tipografica Siciliana S.p.A. 95030 Catania - Strada 5 n. 35 - Tel. 095-59.13.03 LUnione Sarda
S.p.A. Centro stampa 09034 Elmas (Ca) - Via Omodeo, 5 - Tel. 070-60.131 BEA printing sprl 16 rue du Bosquet - 1400 Nivelles - Belgium Speedimpex USA, Inc. 38-38 9th
Street Long Island City - NY 11101 - USA CTC Coslada Avenida de Alemania, 12 - 28820
Coslada (Madrid) - Spagna Miller Distributor Limited Miller House, Airport Way,
Tarxien Road Luqa LQA 1814 - Malta Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd 208 Ioanni Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia - Cyprus FPS Fernost Presse Service Co.
Ltd 44/10 Soi Sukhumvit, 62 Sukhumvit Road, Bang Chark, Phrakhanong - Bangkok
10260 - Thailandia

Corsera + IoDonna + Cor. Como 1,30 + 0,50 + 0,20. In Campania, Puglia, Matera e
prov., non acquistabili separati: lun. Corsera + CorrierEconomia del CorMez. 1,00 +
0,50; m/m/g/d Corsera + CorMez. 1,00 + 0,50; ven. Corsera + Sette + CorMez. 1,00
+ 0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorMez. 1,00 + 0,50 + 0,50. In Veneto,
non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorVen. 1,00 + 0,50; ven. Corsera +
Sette + CorVen. 1,00 + 0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorVen. 1,00 + 0,50
+ 0,50. In Trentino Alto Adige, non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 + 0,50; ven. Corsera + Sette + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 +
0,50 + 0,50; sab. Corsera + IoDonna + CorTrent. o CorAltoAd. 1,00 + 0,50 + 0,50.
A Bologna e prov. non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + CorBo 0,66 + 0,84;
ven. Corsera + Sette + CorBo 0,66 + 0,50 + 0,84; sab. Corsera + Io Donna + CorBo
0,66 + 0,50 + 0,84. A Firenze e prov. non acquistabili separati: l/m/m/g/d Corsera
+ CorFi 0,66 + 0,84; ven. Corsera + Sette + CorFi 0,66 + 0,50 + 0,84; sab. Corsera
+ Io Donna + CorFi 0,66 + 0,50 + 0,84.

PREZZI: *Non acquistabili separati, il venerd Corriere della Sera + Sette 2,00 (Corriere
1,50 + Sette 0,50); il sabato Corriere della Sera + IoDonna 2,00 (Corriere 1,50 +
IoDonna 0,50). A Como e prov., non acquistabili separati: m/m/g/d Corsera + Cor.
Como 1,30 + 0,20; ven. Corsera + Sette + Cor. Como 1,30 + 0,50 + 0,20; sab.

La tiratura di luned 20 luglio stata di 399.789 copie

PREZZI DI VENDITA ALLESTERO: Albania 2,20; Austria 2,20; Belgio 2,20; Canada CAD 3,50; CH Fr. 3,00; CH Tic. Fr. 3,00(quando
pubblicato con Style Magazine Fr. 3,50); Cipro 2,20; Croazia Hrk 17; CZ Czk. 64; Francia 2,20; Germania 2,20; Grecia 2,50; Irlanda 2,20;
Lux 2,20; Malta 2,20; Monaco P. 2,20; Olanda 2,20; Portogallo/Isole 2,50; SK Slov. 2,20; Slovenia 2,20; Spagna/Isole 2,50; Hong

ISSN 1120-4982 - Certificato ADS n. 7971 del 9-2-2015

Kong HK$ 45; Thailandia THB 190; UK Lg. 1,80; Ungheria Huf. 700; U.S.A. USD 5,00. ABBONAMENTI: Per informazioni sugli abbonamenti
nazionali e per lestero tel. 0039-02-63.79.85.20 fax 02-62.82.81.41 (per gli Stati Uniti tel. 001-718-3610815 fax 001-718-3610815). ARRETRATI:
info@servizi360.it. SERVIZIO CLIENTI: 02-63797510 (prodotti collaterali e promozioni).

* Con Sette 3,00; con Io Donna 3,00; con Style Magazine 3,50; con Living 5,40; con la Lettura 2,00; con Piero Angela. Viaggio alla scoperta della Scienza 11,49; con THE JAZZ YEARS - I grandi album 8,40; con Le ricette di Eataly 9,40; con Oriana Fallaci 11,40; con Daniel Barenboim - Mahler 11,49; con Claudio Baglioni. Live Story 12,49; con Agatha Mistery 2,50; con Agatha Christie Poirot 11,49; con Savana Disney 9,49; con Spongebob
8,49; con Diabolik. Nero su nero 8,49; con Asterix 7,49; La scienza come un romanzo 9,40; con I capolavori dellArte 7,40; con Maigret 8,40;con Rocky Joe 11,49; con Naruto 6,49; con Beast Quest 7,40; con Topolino Story 8,49; con Le leggende dellalpinismo 12,49; con Masha e Orso 7,49; con Mazinga 11,49; con Le avventure di Arsne Lupin 8,40; con Biblioteca della Resistenza 9,40; con II Guerra mondiale 12,49

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

46
#

Sport

Lestate ultr
Primi segnali
preoccupanti
di Alberto Costa

RIPRODUZIONE RISERVATA

A Gaia Piccardi il Concorso Letterario Coni


Gaia Piccardi del Corriere della Sera con Giallo Francia (ed. Polaris)
e Italo Cucci con Il capanno sul porto (Minerva) sono i vincitori ex
aequo della 49 edizione del Concorso Letterario del Coni per la
Saggistica. Il 1 premio per la Narrativa di Giuseppe Culicchia con
Ma in seguito a rudi scontri (Rcs). Carlo Vittori con Nervi e cuore
saldi (ed. da Calzetti e Mariucci) ha vinto la sezione Tecnica.

La mutazione Il tecnico felice della squadra Sta cambiando pelle, ha inserito


giovani in gamba. Marotta: Reinvestiti sul mercato tutti i soldi dei diritti tv

Il commento

Mentre il calcio italiano


investe le sue energie
migliori inseguendo le
suggestioni del
calciomercato, facendo la
conta dei club solvibili e di
quelli alla canna del gas,
provando ad abbozzare una
difesa credibile contro il
cancro delle partite
truccate, gli stakanovisti
della violenza sono sempre
sul pezzo, per loro
amichevole dolomitica in
riva a un ruscello oppure
sfida dal taglio
internazionale in una
capitale straniera non fa
differenza. Limportante
onorare lavvenimento
picconando limmagine di
un movimento che, a ben
vedere, fa acqua da tutte le
parti. Due sabati fa a
Pinzolo (Trento) un
manipolo di sedicenti tifosi
giallorossi si posizionato
sugli spalti dello stadio
locale disturbando
(eufemismo) la sconfitta
della Roma contro una
squadretta della serie B
ungherese. Insulti a raffica
(presidente Pallotta incluso)
e striscioni programmati
con cura: a Gervinho, fino a
ieri un idolo dal quale
sembrava impossibile
prescindere, hanno dato
perfino del mocio vileda.
A dar retta alle cronache di
primarie testate nazionali il
manipolo in questione in
grado di orientare il
gradimento o meno della
Curva Sud: ci significa che
a Pinzolo si sono
manifestate vecchie e nuove
conoscenze delle forze
dellordine senza che
nessuno, a quanto sia dato
sapere, abbia mosso un
dito. A una decina di giorni
di distanza i dirimpettai
della Lazio, se possibile,
hanno fatto di pi e di
meglio: pur in presenza di
un divieto specifico nei loro
confronti, hanno pensato
bene di ravvivare le ore
precedenti lamichevole che
i biancazzurri hanno
giocato (e perso) domenica
a Bruxelles con
lAnderlecht. Scontri in
piazza con i gentiluomini
locali che hanno causato il
fermo per alcune ore di 24
di loro, poi cortesemente
riaccompagnati in albergo
dalla gendarmeria belga.
Focolai estivi di vecchia
violenza che non sembrano
avere turbato le giornate
ormai prossime alle vacanze
di chi invece dovrebbe
essere deputato ad
intervenire. Nessuno che
abbia fatto due pi due in
presenza di gente schedata,
certamente in larga misura
daspata, gi pronta ad
avvelenare lo spettacolo.
Gente in grado di
finanziarsi viaggi allestero
o in localit di villeggiatura.
Ci attende unaltra annata in
ostaggio degli ultr?

Editoria

Allegri 1
Arriveremo
a fine
mercato
con 10
ragazzi tra il
91 e il 96:
una scelta
ponderata
per il futuro
Allegri 2
Lobiettivo
numero 1
migliorare
e i risultati
possono
migliorare
solo
vincendo la
Champions
Marotta 1
La societ
non
considera
pi
leventualit
di cedere
Pogba:
non pi
trasferibile
Marotta 2
Icone come
Pirlo, Tevez
e Vidal
non sono
sostituibili
ma chi
arrivato ha
una forte
motivazione

100 milioni di Allegria


DAL NOSTRO INVIATO

Cambiare per rimanere


gli stessi. Rinnovarsi per restare
vincenti. La Juventus inizia ufficialmente il ritiro e a Vinovo
cambiano i volti ma non le intenzioni. Speriamo che la
prossima stagione sia sulla falsariga della precedente auspica Beppe Marotta . Il nostro un rinnovamento per dare continuit, abbiamo lobbligo di proseguire su questa scia
di vittorie. Allappello si presentano Buffon, Bonucci e Marchisio, ovvero la spina dorsale
bianconera. C Pogba per il
quale, assicura lad bianconero,
non consideriamo pi leventualit della cessione, non trasferibile. Ci sono il portiere
brasiliano Neto e il giovane difensore Rugani, oltre a Dybala,
Khedira, Mandzukic e Zaza gi
visti nel pre-ritiro. C anche
Pirlo, in visita a sorpresa prima
di partire per gli Stati Uniti. Con
lui hanno lasciato altri leader
del calibro di Tevez e Vidal. Sono state situazioni inaspettate,
sostituire icone come loro impossibile ammette Marotta
. Ma chi arrivato ha una forte motivazione, la prerogativa
che ci deve spingere a far s che,
come lanno scorso, i sogni si
possano realizzare.
Sar una Juve pi giovane e
made in Italy. Marotta rivendica: Tutti gli introiti dei diritti
tv della stagione passata, circa
90 milioni, sono stati da noi
reinvestiti in giocatori provenienti da societ italiane. A
Massimiliano Allegri la rosa,
cos com, piace: Sono molto
contento, la Juve sta cambiando
pelle e per tutti deve essere uno
stimolo importante. Abbiamo
inserito dei giovani forti su una
base esperta. Arriveremo a fine
mercato con dieci ragazzi che
sono nati tra il 91 e il 96: una
scelta giusta, importante, ponderata, da parte della societ e
mia, per dare un futuro. In questo modo si pu costruire una
squadra che per 4-5 anni potr
primeggiare in Italia e sopratTORINO

Missione Juve: Leader in Italia


e riconfermarci in Champions

Il blitz per Draxler


Blitz di Paratici in
Germania per Draxler
Goetze resta il preferito
nel mirino De Bruyne

Carico
Max Allegri
pronto per la
seconda stagione
alla guida della
Juve. A sinistra,
Julian Draxler,
21 anni, obiettivo
bianconero
(LaPresse, Ansa)

tutto confermarsi in Europa. La


finale di Champions League
non deve essere uneccezione;
almeno consolidarsi tra le prime otto dEuropa deve diventare una regola. Lobiettivo numero uno deve essere migliorare noi stessi; i risultati si possono migliorare solo vincendo la
Champions.

LInter con il Bayern per vedere quanto vale


Lo scudetto il pensiero stupendo di Mancini
La Roma sfida il City, Garcia: Romagnoli? Non vedo perch non farlo giocare
Inter-Bayern
(14, Premium
Sport e
Premium
Calcio)
Manchester
City-Roma
(12, Premium
Sport)
Napoli-Anaune
(18, Premium
Sport)
Fiorentina-Psg
(2,35 di
domani,
Premium
Sport)

Dal Carpi al Bayern, prima


del Milan e del Real Madrid. Si
impenna lasticella dell Inter e,
anche se si tratta pur sempre di
calcio di fine luglio, sono sconsigliate brutte figure per limmagine del club e lautostima
del gruppo.
Roberto Mancini alla vigilia
della sfida contro la squadra di
Guardiola (in campo alle 14) ha
inviato un messaggio forte e
chiaro. Ora che sono arrivati
nuovi giocatori e altri ne arriveranno spero e credo che l Inter
possa giocare per lo scudetto
nella prossima stagione.
Un pensiero stupendo per i

Il tecnico consapevole che,


senza Pirlo, Tevez e Vidal, il
gruppo perder qualcosa in
esperienza e personalit, nonostante Khedira e Mandzukic siano unassicurazione da questo
punto di vista, e si attende il salto di qualit di chi ha gi in casa. Tanti giocatori che lanno
scorso si sono presentati come
giovani e sono migliorati sotto
laspetto tecnico, questanno
devono migliorare sotto laspetto della leadership. La nuova
Juve quasi fatta. Marotta conferma: Abbiamo gi investito
circa 100 milioni ma ci sono lacune da colmare, mancano ancora due pedine. Un trequartista (un giocatore con qualit
offensive, molto tecnico lo definisce Allegri) pi un esterno
difensivo (Alex Sandro non
una priorit) o un interno alla
Vidal. Precedenza alla qualit.

tifosi e rassicurante per Erick


Thohir che, per un attimo,
riuscito a dimenticare tutto il
suo disappunto perch i dirigenti che si occupano del mercato non riescono a sfoltire la
rosa. Il presidente stato categorico al telefono con Fassone
e Ausilio: dora in poi acquisti
bloccati sino a quando non si
riuscir a cedere qualcuno.
Per ora Mancini deve provare
la nuova Inter con questi giocatori e, infatti, il tecnico ha gi
individuato una formazione
base che riproporr contro il
Bayern, in attesa di un esterno
sinistro di difesa e di un paio di

esterni offensivi. Dunque avanti con Montoya, Ranocchia,


Murillo (con mascherina protettiva sul naso) e Juan Jesus
davanti ad Handanovic, coi soliti Icardi e Palacio in attacco e
Kovacic in mezzo al campo insieme a Brozovic e Kondogbia.
Il giovane croato sta studiando
per imparare a giocare alla Pirlo. un ruolo difficile perch
devi essere sicuro e sbagliare
poco ha sottolineato Kovacic
ai microfoni di Inter Channel
per con le mie qualit posso farcela e pure bene, anche se
non facile se giochi una gara
s e una no. Chiaro: devo ancora

Ambizioso
Roberto
Mancini, 50
anni, non
nasconde il
reale obiettivo
dellInter:
lottare per
il titolo (Ansa)

Crescono le quotazioni di Julian


Draxler, enfant prodige dello
Schalke 04: era lui lobiettivo
del viaggio di ieri del direttore
sportivo Paratici in Germania.
Non lunico, perch il ventaglio
ampio. Goetze resta il preferito (Rappresenta il profilo che
cerchiamo rivela Marotta) ma
loperazione complicata. Ritorna di moda anche il belga De
Bruyne del Wolfsburg. I contatti
continuano serrati. Allegri prevede: Sar un campionato
molto pi equilibrato, Inter e
Milan sono da scudetto ma la
Juve resta la favorita. Limportante sar partire bene perch
si riparte da zero e quanto fatto
negli ultimi quattro anni e fino
al giugno scorso fa ormai parte
della storia. Cambiare per rimanere vincenti, appunto.
Filippo Bonsignore
RIPRODUZIONE RISERVATA

migliorare nella fase difensiva


e, al riguardo, ci sto lavorando
tanto ogni giorno con Mancini.
Il tecnico interista sta dedicando grandi attenzioni a migliorare la qualit della manovra e a velocizzare lesecuzione
dei passaggi. E contiamo di
continuare a farlo gi dallamichevole col Bayern: vogliamo
ripagare i nostri tifosi cinesi
che ci stanno seguendo con
grande entusiasmo.
In campo oggi anche la Roma che a Melbourne alle 20 (le
12 in Italia) affronta il Manchester City. Noi giochiamo sempre per vincere e dobbiamo
sempre coltivare questa cultura della vittoria si raccomandato Rudy Garcia . Romagnoli? Se sta bene come lo
stato in questi ultimi giorni
non vedo perch non dovrei
farlo giocare.
Franco Fiocchini
RIPRODUZIONE RISERVATA

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

SPORT

47
#

Basket
Su il sipario per lItalia
griffata Barilla
Petrucci: Tutti numeri 1

Elezioni
Oggi si riunisce
la
commissione
elettorale.
Entro il 26
ottobre c
tempo per
presentare le
candidature
Ogni candidato
deve avere
il sostegno
almeno
di cinque
federazioni
Le elezioni si
terranno il 26
febbraio 2016
durante
il congresso
straordinario
Candidati
Michel Platini, il
presidente
Uefa,
considerato da
molti il
candidato con
pi chance, ma
ancora non si
ufficialmente
presentato
Riforme
stata istituita
una
commissione
di 11 persone
che dovr
occuparsi di
riforme: dovr
presentare le
proprie
proposte
nellesecutivo,
fissato per il 24
settembre

Su il sipario per la Nazionale di basket, partita ieri


sera per il ritiro di Folgaria, prima base per gli
Europei multinazionali, con eliminatoria, dal 5 al
10 settembre a Berlino e fase finale a Lilla. Per il
presidente federale Gianni Petrucci (nella foto
con Pianigiani) , uno sguardo oltre il vecchio
continente, che si spinge a Rio: Olimpiade 2016.
Il vero obiettivo. Fascinoso per Azzurra uno
sponsor come Barilla, che fa tanto casa ed
orgoglio nazionale. Confidando anche per il

basket in un ricorso storico fortunato poich era


Barilla lo sponsor della Roma scudettata (8283) di Liedholm e Falcao. Confortante la
presenza di tutti i nostri Nba, con lacida
digestione delle regole americane che
impediranno a Belinelli, Bargnani e Gallinari di
allenarsi con i compagni prima di agosto. Ci sar
fin dallinizio Gigi Datome, che ha gi trovato casa
a Istanbul. Positiva la tensione del ct Pianigiani
consapevole dellintensit della sfida in un girone

eliminatorio che potrebbe concedere respiro solo


contro lIslanda, quando a Berlino, gi allesordio,
il 5 settembre, contro la Turchia bisogner
cercare laffondo, prima di affrontare Scariolo con
la sua Spagna e Djordjevic con la Serbia. Oltre
alla Germania di Nowitzki, padrona di casa. Buon
viaggio, a quella che il presidente Petrucci ha
definito la Nazionale di tutti numeri 1.

Werther Pedrazzi
RIPRODUZIONE RISERVATA

Blatter contestato alluscita di scena


Il 26 febbraio un nuovo presidente
Un comico gli lancia dollari falsi. Elezioni: si va verso un candidato unico, in pole Platini
Sono ancora vivo, certe volte ho avuto limpressione
che lo tsunami del 27 maggio
avrebbe potuto travolgermi,
ma sono ancora qui, davanti a
voi. Sembra che questo basti
al vecchio re della Fifa, Sepp
Blatter: gestire da presidente
con tutti i poteri la sua uscita di
scena dal governo del calcio
mondiale, dove entrato nel
1998; seguire (e chiss quanto
condizionare) il processo di riforme (ieri allo scopo stata
istituita una commissione di 11
persone, guidata dallitalosvizzero Domenico Scala) e la
campagna elettorale che porter a eleggere il nuovo presidente il 26 febbraio, quando altra decisione dellEsecutivo di
ieri si terr il congresso straordinario. Perch vivo s, ma

MILANO

comunque destinato a uscire di


scena, come anche lui ha dovuto alla fine ammettere: Il 26
febbraio la Fifa avr un nuovo
presidente e non posso essere
io, che sono il vecchio. Io torner ai miei hobby, al mio lavoro di giornalista, magari in radio.
In effetti non tutti apprezzano che sia ancora l, dopo gli
scandali che il 2 giugno lo hanno condotto alle dimissioni
(La pressione sulla Fifa era insostenibile, cos ho buttato la
palla in fallo laterale), pochi
giorni dopo la sua quinta rielezione. Il principe di Giordania,
Ali Bin Al-Hussein, sconfitto alle urne, vorrebbe un commissario: Deve andare via adesso,
non gli si pu permettere di
pianificare la sua successione.

E gli ha riservato una pessima


accoglienza anche il comico inglese Simon Brodkin, non nuovo a queste incursioni, che ha
atteso Blatter per lanciargli un
gran numero di dollari (falsi):
Sepp, questi sono per i Mondiali in Corea del Nord nel
2026, ha urlato prima di essere portato via dalla sicurezza e
regalare al mondo la foto del
giorno. Il vecchio re non lha
presa bene (Avrei voluto parlare di calcio), poi dopo una

La scena
Questi sono per
i Mondiali in Corea del
Nord del 2026. Sepp:
Poca educazione

breve pausa ha ricominciato:


Mia madre avrebbe detto:
solo mancanza di educazione.
In teoria, quella di ieri potrebbe essere stata una giornata storica. A quasi due mesi dallo scandalo che ha portato allarresto di sette dirigenti, lEsecutivo si infatti ritrovato a
Zurigo per decidere come cominciare la nuova era. Ha fissato, innanzitutto, la data delle
elezioni: il 26 febbraio. LUefa
voleva fissarle il 16 dicembre,
ma le candidature vanno presentate quattro mesi prima e
Ferragosto non sarebbe stato il
momento ideale. Ora c tempo
fino al 26 ottobre; serve lappoggio di almeno cinque federazioni, anche se sembra che
per dare un segnale di unit
si voglia puntare su un can-

1998
lanno
della prima
elezione
di Sepp Blatter
a capo della Fifa

7
dirigenti
della Fifa
arrestati dopo
linchiesta
degli Usa

didato unico. Sar Michel Platini, presidente Uefa? Lui ancora


non lha detto, Blatter gli fa gi
lin bocca al lupo: Auguro a
tutti i candidati il meglio e
quindi anche a Platini. In realt si fa strada anche il nome
dello sceicco del Kuwait, Ahmad Al Sabah, 52 anni, potente
presidente dei comitati olimpici mondiali. Le Roi, per ora, si
limita a gioire del momento:
Per le elezioni abbiamo una
data precisa, che ci consente di
guardare avanti per una nuova
leadership che sicuramente
porter con s nuove idee. Ora
abbiamo bisogno di riformare
subito la Fifa.
Ecco, questo il problema.
Sono in molti a dubitare della
forza del vento di cambiamento. Scala un passato in Nestl
a capo della task force per le
riforme, ci prova senza successo gi dal 2012. Ora dovr presentare le sue proposte allEsecutivo del 24 settembre: tra
queste, controlli sullintegrit
dei membri dellEsecutivo, un
limite ai mandati, pi alti standard di governance e lidea di
rendere pubblici i compensi.
Anche se poi, ieri, Blatter ha rifiutato di svelare il suo.
Arianna Ravelli
RIPRODUZIONE RISERVATA

Passione e rischio, morti due piloti sulla pista di Laguna Seca


Tragica maxi-carambola nel campionato MotoAmerica. Le vittime sono gli spagnoli Martinez e Rivas
I loro nomi, i loro volti, sono
nuvole in transito, disperse dal
vento. Bernat Martinez e Daniel
Rivas. Spagnoli entrambi, 35
anni il primo, 27 il secondo. Valencia e Moana Galicia i loro
posti. Morti entrambi ieri, Laguna Seca la pista. Dove c il
cavatappi, quella esse micidiale, in discesa, che rese memorabili le gesta di Alex Zanardi prima e Valentino Rossi poi.
Dove c una retta poco dopo il
via che diventa una trappola se
allimprovviso qualcuno rallenta nel gruppo e tocca scovare
una via di fuga, uno spiraglio
vitale. Niente da fare. La carambola confusa, il bilancio
drammatico. Piloti deceduti.

Allospedale di Monterey, Martinez, a quello di Salinas, Rivas.


Separati dai soccorritori dopo
essere stati troppo vicini.
Campionato MotoAmerica,
Superstock, una gara di supporto alla Superbike. Ragazzi
che cercano una gloria pi alta
ad altissima velocit. Passione
allo stato brado, pochi soldi,
quella scelleratezza che tratterebbe con disprezzo la retorica
del dopo lutto, ogni polemica
sulla sicurezza. Perch cos pu
capitare, capita da sempre, primo giro, figurarsi. Tutti in
gruppo, gas spalancato, a caccia di una gioia terribile. Non
c verso: viene in mente Marco
Simoncelli, viene in mente An-

Paura La sequenza dellincidente mortale a Laguna Seca (Ipp)

drea Antonelli, caduti e colpiti


da una foga inevitabile e collettiva che li comprendeva, che
questi ragazzi da rischio permanente, comprende sempre.
Lo sa bene Wayne Rainey, tre
volte campione mondiale della
classe 500(1990, 91,92), promoter della corsa di Laguna Seca, costretto su una sedia a rotelle da un incidente, anno
1993, a Misano: Non ci sono
parole per descrivere ci che
proviamo. una grande perdita e un dolore per le famiglie.
Due frasi essenziali. Perch
dentro queste tragedie c sempre e forse soltanto il dolore di
chi osserva da vicino una scelta
cos estrema. Perch c poco

Lincidente
avvenuto a
Laguna Seca
sul circuito
Mazda
Raceway in
California nel
primo giro di
gara 2 della
MotoAmerica
Superbike/Sup
erstock 1000. I
due piloti morti,
Daniel Rivas e
Bernat
Martinez, 27 e
35 anni, erano
di Valencia e di
Moana Galizia.

altro da dire o da fare di fronte


ad un vizio che ci sfiora soltanto oppure rapisce del tutto, fatto di velocit e rumore. Fatto di
sangue, velocit e rumore, come percepisce ogni appassionato di motorismo. Martinez e
Rivas erano ragazzi esposti. Sino a che punto, faccenda per
chi resta.
Per loro, pensiamo sinceramente, si trattava di una libidine formidabile. Il modo pi
adatto per consumare una magnifica benzina, volando nel
vento. Come nuvole, appunto,
misteriose e ormai troppo lontane.
Giorgio Terruzzi
RIPRODUZIONE RISERVATA

48
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

SPORT

49
#

LINTERVISTA VALENTINA VEZZALI


DAL NOSTRO INVIATO

Valentina Vezzali, se il
Mondiale 2015 stato, forse,
il suo ultimo, occorre ricordare il primo.
Essen 1993, partecipai solo
alla gara individuale. Mi inseguiva il numero 6: 6 al mondo,
6 finali nella stagione, 6 posto
conclusivo battendo la Badea e
perdendo dalla Bauer. Le avrei
riviste spesso, quelle due.
Ha la sensazione della carriera unica che ha avuto?
S, ma avrei potuto vincere
di pi. Peraltro, avrei pure potuto perdere di pi. Se ho lasciato un segno, spero sia legato anche al messaggio di non
mollare mai.
C da lavorare. Lha detto dopo leliminazione nellindividuale: pronunciato da
una pluricampionessa di 41
anni, fa impressione.
la mia impronta e vale per
ogni settore della vita.
Il primo oro individuale risale per al 1999: fu un oro
iridato. La Vezzali non riusciva a imporsi.
La scherma testa. Quel
primo titolo mi sblocc: la Vezzali-cannibale nacque l. Fu la
stagione perfetta 87 assalti
vinti su 90 e quella dellincontro con mio marito: la stabilit affettiva mi ha dato tranquillit.
Tra tante gioie, quale il momento duro?
Vinsi il Mondiale 2005, poco dopo la maternit, e arrivai a
quello di Torino. Mi ruppi un
ginocchio, ma persi loro dalla
Granbassi solo per una stoccata. La settimana dopo ero sotto
i ferri: avevo 32 anni e avevo appena avuto un bambino; rifermarmi mi ha fatto paura.
Si mai messa nei panni
delle rivali?
Le vedevo allargare le braccia e guardare il loro maestro.
Ma anche il maestro allargava
le braccia.
Fuori il segreto.

MOSCA

Avversarie e luoghi comuni


cos ho infilzato il mondo

Cannibale
Valentina
Vezzali, 41
anni, ha vinto
6 ori olimpici,
16 mondiali
e 13 Europei.
In totale, sono
65 le medaglie
conquistate
in carriera dalla
cannibale
di Jesi

Se lasci fluire ci che hai


dentro, tutto semplice: siamo
noi a porci dei paletti.
Un flash indelebile.
Il campionato prime lame del 1984. Per me era come
unOlimpiade. Quando battei
Elisabetta Castrucci di Frascati,
mio padre mi abbracci e mi
butt in aria.
Flash numero due.
Mondiale under 17, a Lisbona: 1 maggio 1989. Il 18 aprile
era morto pap, io dovevo reagire. La settimana dopo la sua
scomparsa fui interrogata in
storia e presi 8. Poi al Mondiale
persi due volte: il maestro Di
Naro mi port a mangiare un
gelato; rientrata in sala, finii
con loro al collo.
2005: Valentina diventa

mamma; tanti la vedono al


capolinea.
Fermandomi e ripartendo,
ho dato una linea: ora le atlete
non rinunciano pi alla maternit e il Coni ha cambiato lo
statuto.
Lei sostiene di aver battuto
anche altri pregiudizi.
Per esempio quello che un
atleta perde smalto se partecipa a un programma Tv. Nel 2011
non ho rinunciato a Ballando
con le stelle.
Ai Giochi 2012 port la bandiera, ma poi dissero che era
vecchia.
Chi stabilisce che sei vecchio? Regola chiave: lotta per
fare ci che desideri.
La politica diversa dallo
sport. Anche negli agguati.

In pedana parlano i risultati. In politica devi perseguire i


tuoi obiettivi, sapendo che non
li centri subito. Ma anche l devi sudare.
Nel recente Decreto scuola
c un suo emendamento.
Abbiamo potenziato le
scienze motorie. Non ancora
il massimo, per ci saranno pi
insegnanti e due ore in pi sono meglio di niente.
Pi ore in pedana che in
Parlamento lavrebbero mandata sul podio anche nellindividuale?
Non lo sapr mai. Ci ho
provato e ci ho messo la faccia:
forse pensavo che fosse pi facile, ma devo ricambiare chi ha
avuto fiducia in me. Lo sport,
che produce il 2% del Pil, ha

Le 65
medaglie?
Le ho
sparse per
casa. Farci
un museo?
Non conta
mostrare,
ma lessere

una valenza nella societ e fin


dallasilo occorrerebbe conoscere meglio il corpo: molti ragazzi non sanno fare una capriola, ci inaccettabile.
Parola dordine: cultura
sportiva.
Lattivit fisica utile a tutti. Lanno scorso fummo ricevuti dal premier Renzi: pure lui
dovrebbe fare pi sport, per
dare lesempio e levare la pancetta.
Che cosa non le piaciuto
di Valentina in questi anni?
Facendo questa vita, ho
avuto problemi con Pietro e a
gestire Andrea, il secondogenito. difficile essere una brava
mamma.
C stata unaltra Vezzali
nella scherma?
Adoravo la tedesca Fichtel,
la mia musa. Poi la Trillini
esplose proprio contro Anja: e
io Giovanna lavevo in palestra.
Il ricordo di un c.t.
Torno ad Attilio Fini. Avevo
13 anni e scrisse sul Giornalino della scherma che questa
Natalina era da provare. Miscel nome e cognome: Natalina
era mia sorella. Il presidente
Nostini non mi voleva, lui si
impunt: Col cavolo, va fatta
tirare.
Dove sono le 65 medaglie e
i vari trofei?
Sparsi per casa. Far un
museo? Non conta mostrare,
conta lessere.
Loro di domenica stato
davvero lultimo podio?
Edo Mangiarotti lho gi superato, ma aggiungere una medaglia sempre bello. Nel 2016,
se non mi qualificassi per i Giochi, ci sarebbe comunque il
Mondiale a squadre Di sicuro
inizier la stagione.
Domanda banale, ma necessaria: quale la peggiore
avversaria?
Quella che temo di pi anche oggi: me stessa.
Flavio Vanetti
RIPRODUZIONE RISERVATA

Tour de France

La maglia gialla

Attacchi e voli paurosi


aspettando le Alpi
anche Nibali si riaccende

La promessa di Sky:
oggi tutta la verit
sui numeri di Froome

DAL NOSTRO INVIATO

16 tappa
Bourg de
Peage-Gap
201 km.
Arrivo
1. Molina (Spa)
in 4 h 3010
2. Sagan
(Slv)
a 30
3. Pantano
(Col)
a 36
4. Geschke
(Ger)
a 40
5. Jungels
(Lux)
s.t.
24. Nibali
(Ita) a 1744
28. Froome
(Gbr) a 1812
Classifica
1. Froome
(Gbr)
in 64 h 4716
2. Quintana
(Col)
a 310
3. Van
Garderen
(Usa) a 332
4. Valverde
(Spa) a 402
5. Contador
(Spa) a 423
8. Nibali
(Ita)
a 749
Oggi
Riposo

GAP Discese folli, contrattacchi

orgogliosi, cadute paurose, risalite da brivido: allimprovviso, riecco, nel finale di una
tappa comunque minore, tutta la bellezza del Tour. Nascoste dalle nuvole minacciose
che si sono addensate nellultima settimana sulla maglia
gialla Chris Froome, le immagini forti della corsa calano
dallalto in una delle capitali
mondiali del paracadutismo
sportivo. E sembra una liberazione, perch portano un po
di aria fresca nel bel mezzo di
un clima ammorbato dai sospetti e dalla scarsa trasparenza.
Durer poco, non c da illudersi troppo. Ma intanto Froome se ne va in giro col frontino
del cappellino rialzato come i
ciclisti di una volta, mentre Peter Sagan cerca di abbassarglielo per scherzo. Ha il petto gonfio, lo slovacco. Non per i pugni
che si battuto sul petto nei
metri finali e sul podio al ritmo della musica del film Wolf
of Wall Street, ma per lorgoglio di essere sempre protagonista. Anche ieri (ed la sedicesima volta dal 2012) il ragazzo
che da quattro anni a luglio va a

letto con la maglia verde della


classifica a punti arrivato secondo, dietro allo spagnolo
Ruben Plaza della Lampre, pi
agile di tutti i 20 fuggitivi nello
scollinamento del Col de Manse. Ma questo balcone con vista
su Gap pi celebre per la discesa, tecnica e pericolosa, che
per la salita: cos Sagan tenta il
recupero sedendosi sulla canna della bici, ma si deve arrendere allevidenza.
Chi non si arrende Vincenzo Nibali: il siciliano risponde
a un attacco di Contador (che
poi si ferma) nella parte finale
della salita (8,9 km al 5.6 % di
pendenza media) e se ne va
tutto solo anche in picchiata,
specialit della casa.
Nibali rosicchia 28 ai sette
avversari che lo precedono, ma
soprattutto guadagna un po di
autostima, che gli potrebbe
tornare utile da domani sulle
Alpi. Anche se il condizionale
dobbligo: Ho recuperato
qualche cosa, ma sono tanti i
minuti di svantaggio dice
Vincenzo . Purtroppo non
sta andando benissimo per me
questo Tour. Sembra che la
sfortuna non voglia mollare.
Adesso sono anche un po raffreddato. Il mio obiettivo vincere una tappa, da dedicare

ta dal casco, su un palo della


luce e finisce nel fosso. Il terrore che in questi casi paralizza la
corsa dura pochissimo, perch
il compagno G si rimette in
sella e perde appena 38 dal
gruppetto della maglia gialla:
Per vedere se ero lucido e cosciente il medico mi ha chiesto
come mi chiamavo spiega
Thomas . Allora gli ho risposto Chris Froome. Un nome
che suona leggero, almeno per
un giorno.
Paolo Tomaselli

GAP Come padri in trepida attesa davanti alla sala


parto, i giornalisti accreditati al Tour hanno ricevuto la lieta notizia ieri alle 18 e 15: Il peso?
Oscilla tra i 67 e i 68 chili, in base a quanto sudo,
consumo e bevo nellarco della giornata. Linformazione attesa da giorni arriva per bocca dellinteressato. Il miracolo avvenuto: sappiamo
ufficialmente quanto pesa Chris Froome. Gli attacchi dei media cominciano a sgretolare il muro di segreti e silenzi eretto
da Sky attorno alla maglia
gialla.
I fisio-scettici di tutto il
mondo hanno subito ricalcolato le prestazioni della maglia gialla in salita, quelle ritenute incredibili in diretta tv dal guru dellantidoping
Pierre Sallet. E oggi, nella
conferenza stampa del giorDiscusso
no di riposo, il manager-guru
Chris Froome
Brailsford ha promesso di
(Reuters)
svelare addirittura i file del
computer di bordo dellatleta, assumendo il ruolo di avvocato difensore.
Nulla in contrario ha spiegato Froome
quei numeri sono propriet intellettuale di
Sky. Numeri che potrebbero chiarire se cuore e
gambe dellatleta hanno davvero caratteristiche
di assoluta eccezionalit. O creare ulteriori dubbi e sospetti. Sallet ha calcolato la potenza di
Froome in salita stimando il suo peso attorno ai
70 chili. Con due chili in meno il rapporto pesopotenza dellatleta, gi definito non credibile,
sale e lo diventa ancora meno. I preparatissimi
senior coach di Sky, magari con laiuto dei diagrammi che amano tanto, oggi ci chiariranno le
idee. Forse.
Marco Bonarrigo

RIPRODUZIONE RISERVATA

RIPRODUZIONE RISERVATA

Pericolo Il volo di Geraint Thomas contro un palo e poi oltre la protezione (Ipp)

magari a tutti i tifosi che mi


hanno continuato a sostenere.
Manca una settimana. Vedremo, speriamo che la condizione continui a migliorare.
Se quelli davanti al vincitore
uscente hanno tutti la scorza
del gallese Geraint Thomas, rimontare i 4 minuti che lo separano dal podio per Nibali non
sar facile. In una curva a gomito in discesa il francese Barguil taglia la strada al gregario
di Froome e con una spallata lo
scaraventa fuoristrada: Thomas sbatte con la nuca, protet-

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera

50
#

Tv
TELERACCOMANDO

 

 

 

 

  

 

 

di Maria Volpe
-)$#   

4'9

Moda & movida:


Jo Squillo
ritorna in pista

-)##
,)22
,)02
!)22
&)22
&)02
'2)22
'2)02

  +!-4*2
 ' +!-4*@'-+
 ' ) )) +!-4*@'-+
 ' +!-4*@'-+
 ' +!-4*@'-+
 ' 
+!-4*@'-+
 ' +!-4*@'-+
 

+!-4*@'-+
  ! '9'-+
 ' +!-4*@'-+
 '   +!-4*2
    4'9
 ' +!-4*@'-+
  -/
    <'@
 ' +!-4*@'-+


  
  4'9
1')12     
 

-**' 0+ ;A.;12


' <5++ '4

iparte il programma
condotto da Jo Squillo
(foto) che viaggia nelle
capitali della moda e
incontra personaggi dello
spettacolo tra glamour e
lifestyle. Stasera: il giovane
dj Aviciii, Jennifer Lopez,
lattrice Eva Longoria, il
rapper Snopp Dog. Squillo
visiter la discoteca LIV, tra
i punti di riferimento della
vita notturna di Miami.
Mode
Rai2, ore 00.35

10)02   

99<)'9
2)$2  '  +!-4*@'-+
')'2 
  

+!-4*@'-+
')'#  99<)'9
')$#  
 99<)'9
1)'#     

-<*+9'

 
',)$#
',)#2
'&)0#
12)12
1')'2
11)$#
2)$#

Tozzi ripercorre
la storia del pianeta

l via il nuovo
programma di Mario
Tozzi che racconta la storia
della Terra e degli uomini.
Il geologo spiega come i
mutamenti millenari del
pianeta hanno determinato
cambiamenti fondamentali
nel modo di vivere. Tozzi,
per raggiungere le varie
mete, utilizzer solo mezzi
pubblici: treni, autobus,
traghetti.
Fuori Luogo
Rai1, ore 23.30

Brachino e Picozzi:
indagine sui killer

laudio Brachino e lo
psichiatra Massimo
Picozzi cercano di indagare
la mente criminale degli
omicidi seriali, di coloro
che provano lirrefrenabile
bisogno di uccidere. Si
esamina il caso del serial
killer di Long Island (Usa)
che dal 96 uccide donne, in
prevalenza prostitute.
Top Secret
Canale 5, ore 23.50

'')12
'1)'2
'0)22
'0)02

99<)'9
'')02    
'1)1#
'0)02
'$)22
'$)2#
'-)02
',)#2
'!)#2
12)22
12)02

,)2#
!)02
'2)22
'2)$#
'2)#2

2)#2

  +!-4*@'-+
 

     4' 9=
  
   4' 9=
  
 #


   
 
  
   <4'
   



'#)'#
'-)'#
',)'#
'!)'#
'&)'#
12)'#
1')'2
10)'#


   1
     -2
    /99-)   /992

   /99-)  /99-)   


 
    
-<*+94'2)'#    
  

    

'0)#2
'$)22
'#)0#
',)22

  
    

 1   
 1 +!-4*@'-+

  
 -<*+9'
    
     
 1  +!-4*2
 1    

++ +!-4*@'-+
 1    00 +!-4*2
   )")*
   )")*
   

!)22    4'9


'2)'#      

-**' 0 9 .,# 1


'')$2
'')#2
'')##
'1)22
'1)'#
'1)$#
'0)'2
'$)22
'$)12
'#)'2
'#)'#
'-)2#

)")*
',)#2
'!)22
'!)'#
'!)12
'!)#2
12)02
1')22

    
    49-+
 0 +!-4*@'-+
 0 +!-4*@'-+

   

   
     
   +!-4*@'-+
 0 +!-4*@'-+
    
   )")*
  


4**9'- 05 .,,;1

  +!-4*2
   +!-4*2
 1 +!-4*@'-+
 1 +!-4*@'-+
    
 1 +!-4*@'-+
    

'!)12     12'#

'9-*

12)0#   

1')2#  %( '9-*


1')'#     

)")*2
-+ &*4 --4

-<*+9'
'&)22
'&)02
12)22
12)'2

)")*
)")*
12)$2     '9'-+
1')'# $,%0#   

99<)'92
-+< '++' '-99

11)#2  

)")*
10)'#  1 +!-4*@'-+
2)0#  99<)'9
')'2  


)")*
')#2  1 +!-4*@'-+
')## )    +!-4*2

10)12    +!-4*@'-+


10)1#  0    

+!-4*@'-+
2)22   -<*+9'
')22  

+!-4*@'-+
')'2  -<*+9'


'-)22 '-      
',)$2  
   
-'9
'!)02      
 '9'-+
'&)#2    )")*
12)'#    /-49%
1')'2       
10)22  
 )'9?
10)##   
 )'9?
2)#2     &->

 
'$)$2
'#)0#
'!)1#
'!)02
'&)0#
12)$2
1')'#
10)'2

 
'-)$2     
/99-)',)'2   
-<*+94''&)'2     
   
12)'2 
 
 *
1')'2    
-<*+94'11)'2   /99-)10)2#    -<*+9'

 0 +!-4*@'-+
   +!-4*@'-+
 +!-4*@'-+
   

   <)9<4


 <5' )'4'
  +!-4*@'-+
   
 !2    <)9<4
    -2
 <4'
   
   

  
   %2 *<5'

 

'-)$#
',)22
'!)22
'!)#2
12)02

  -<*+9'


    +!-4*@'-+
    -<*+9'
  -<*+9'
     
-<*+9'
12)#2      
-<*+9'
11)02  
  -<*+9'
10)02      

,)$2   )")*
&)'#    '9'-+
&)$#   +  

99<)'9
'2)02   

99<)'9
'')02  $ +!-4*@'-+
'1)22     
    

'))- 05 .,

'$)22    

99<)'9

 

  

'&)'#     


!+ $
'&)$#   !+
12)2#     
!+ $
12)2# + 
!+ 
12)'2   !+
1')22 +   !+
1')22   !+ $
1')22     !+ 



+'*@'-+ 05 ;AA712
' ') ++2
,   ,
   
<5') 0  ;AA.12
'
!!4? )*-+92
,   '%

 
@'-+ 05 ;A.:12
' +9&-+? 44+92
,   +
1')22  
  
==+9<4 05 .,:$12
' ->)+ 2 2
,   %%

1')#2
 
 
 !+
1')##   !+ $
1')##    
!+ 
11)'#
  

 !+
11)$#      !+
11)$#     !+ 
11)#2 
!+ $

   
-**' 05 ;AA#12
' 4' 4+9'2
,   !,
  
4**9'- 05 .,, 12
' <'+- '%<2
,   )'
 
  
==+9<4 04 ;A.;12
' &')'// 9++492
,   ,

  1
@'-+ 05 ;A.$12
' +9&-+? 44+92
,   +

    

'&)02   % ,  


'&)02   
,  !
'&)##       
 
% ,  
12)'2    
% ,  
12)12   
    
,  !

-**' 0-4 ;A..1


 # +!-4*@'-+
 99<)'9
 # +!-4*@'-+
)  +!-4*@'-+

'2)22
'')22
'0)22
'0)0#
'0)$2   

+!-4*@'-+
'$)'2    -/
'#)'2      

)")*
'-)0#    +
)))  " 

  

',)'#
'!)22
'!)$#
'&)##

594+ 0 9 .,6.1


'!)##  $ +!-4*@'-+
'&)##  +

)  +!-4*@'-+
   '9'-+
   -/
 #    

+!-4*@'-+
12)22  # +!-4*@'-+
12)0# ) 

+!-4*@'-+

+!-4*@'-+

12)02   

12)$2     

99<)'9
1')'#     

-**' 05 .,,:12


' )'+9 59>--2
))3'+94+- 9-2'9
2)'2   

 % 
     

'))- 0+ ;AAA1


')22 )  +!-4*@'-+
1)22  $ 
  +!-4*2
1)0#   99<)'9
0)'2    
  

'))- 0 9 .,6;1

4'9
1')'2   

)'9?2
-+< ')'//- '5'%)'
10)#2  

99<)'9
2)##  #  +!-4*@'-+
')'2 )  +!-4*@'-+
')'#     

4'9
')$#   

+!-4*@'-+
#)'#  # +!-4*@'-+
#)$2 )  +!-4*@'-+

 

'-)22      
   
',)02   +!-4*@'-+
',)0#    
   
'&)'#    
 
1')'#      
10)02   + 
     
')'#   +!-4*@'-+

,)12  49-+


,)$#     
   

 
'-)22    
49-+
'-)#2   %@'+
',)2#    49-+
',)##     49-+
'!)$#     )+-=)
'&)0#   )")*
12)1#    
)")*
1')'#
    )")*
11)2#    )")*
10)22     49-+

 

 


'#)2#    + 

  
',)'#   + 
+
'&)22    +!-4*2
'&)'# % )")*
12)22     
)")*
1')22    
 
10)'#    +!-4*2

'!)22
'!)0#
'&)22
'&)$2

   
  
-**' 05 .,,$12
' -+ +4>--2
,   %%!
1')'2 
  
-**' 05 ;AA$12
' 9=+ /')4%2
,   "
  
-**' 05 ;A.:12
' &>+ =?2
,   '%
11)$2 
  
-**' 05 ;AA:12
' '&4 '+()942
,   ,

'')22    


'499
)#$  %
'1)22    
   
/)' )$!%#!$' (
'1)22    


   %

'499  !
'$)22    

 %
 
'499  !
'#)22  
 
'499 )#$  %

12)0#


% ,  
1')'2   
     ,  !
1')1#  

 "
% ,  
1')#2    
% ,  
11)22   
     ,  !

12)$#    
 (
1')2# 
!!$ 
1')'2    
 (
1')0#  !!$ 
1')0#    
 (
11)22     
!!$ 

12)22
12)02
1')02
11)22
11)$#


     1
 49-+

   1 49-+
 

49-+

   0 49-+
  49-+
    
  " 49-+

   1 49-+
   



-)22  ,   

) /4-%4** 9-


4-5-/- 4!"- -='
)5&  55%+ 9*/

49-+
 )")*
  )")*

 )")*
   
  +!-4*@'-+
'1)1#   
!)'2
'2)'2
'')'2
'1)'2

+!-4*@'-+

,)##  

+!-4*@'-+
&)$#   

99<)'9
'')22 +  +

99<)'9
'0)02  ,

+!-4*@'-+

'0)22   

-**' 0<5 ;A.;1

'#)02      

 

'&)22  


&4'))4 05 .,,#12
' -+? -992
,   "
'&)12  
   
-**' 05 .,6A12
' 449 -552
,   %%

 
-**' 05 ;AA,12
' 44'( -492
,   %%!
'&)1#  
-**' 0 9 ., #12
' 4' 4+9'2
,   !,

,)##   +!-4*@'-+


!)$#      
 

+!-4*@'-+
'0)$#
'$)0#
'#)22
'#)1#
'-)12
'-)02
'!)02

  49-+
   49-+
 49-+
    '.1 '9-*
 + '9-*
   )")*
  

'$)22  , 




+!-4*@'-+
'$)$2  

)")*
'-)12    
 

)")*
'!)'2     

)")*

+!-4*@'-+
'&)1# )) )  

12)22  ,

)")*
1')'2   11  

+!-4*@'-+
12)0#  

@'-+ 0<5 ;A.:12


' 5')? 4'(-=
))3'+94+- 9-2'9

99<)'92
-+<-+- '+)<'%'
4%-+  4+5
44

11)#2   


-44-4 05 ;A.;12


))3'+94+- 9-2'9
10)#2 )  +!-4*@'-+
2)$#   

+!-4*@'-+

11)$2       

&4'))4 05 .,
+!-4*@'-+

')2#   

99<)'9

')'2     

)'9?
1)'2    +!-4*2

1)12 +  + 99<)'9


$)02   99<)'9

 
',)$#   +!-4*@'-+
',)#2   )+-=)
'!)0#     
)+-=)
'&)1#   1 )+-=)
12)'#
     1
4' 9=
1')12    '+'54'
10)'2 
    0
)")*
10)##    <4'

 
'!)22  
 
'!)02  1222
'&)22 +   
12)'2    
12)$2  
1')'2    
2)2#    
2)$#  
    
')1# 

',)02     


'499 )#$  %
12)22     
'499 )#$  %
12)02   
 
   
 1
/)' )$!%#!$'
')22  

  %
 
'499 !+ #!$'%
1)02    

   %
     
'499  !


  

12)##  
'!  !$#
1')22    
 %'!$,  
1')2#   
%!*$,  
1')'2 
  
%!*$,  
1')02   
%!*$,  

2)#2  ,

 
',)'#
'!)2#
'!)02
'&)22
12)22
12)02
12)##
1')1#
10)22
1$)22

   


  
   
 
  
  
   
  

  
 
%
 


'#)##    5
'-)#2   
  ==+9<4
',)$#   -9-4'
'!)0#    2
'&)02     -2
12)12    -2
1')'2   
11)22   ==+9<4
11)##   +
10)$#     -2

 
 

'&)0#  

)")* '
12)'#
 )")*
!
12)1# 
)")* $) '!$%
12)02   )")* '
12)$2   
')!  *$%
1')'#  % 
 )")* '
1')'# 
 )")*
$) '!$%
1')'#    
'9-*
!
1')'#   %  
')* $)  
1')'#  
    ')*
')!  *$%
1')0#     '9-*
!
11)22  )")* '
11)2# 
   )")*
!
11)'2 

)")* $) '!$%
11)02 
   )")*
!
11)#2 
)")* '
11)##    

')* $)  

Corriere della Sera Marted 21 Luglio 2015

51
#

Sul web
Forum Televisioni: www.corriere.it/grasso
Videorubrica Televisioni: www.corriere.tv

A FIL DI RETE di Aldo Grasso

Il collezionismo di oggetti del passato sulle note di Mina


Vincitori e vinti

scoprire che il tema del modernariato,


del collezionismo di oggetti del passato,
della caccia allaffare che spesso si scatena nei mercatini di quartiere poteva essere un valido tema televisivo ci aveva
gi pensato un ricco filone di programmi factual
prodotti dai canali digitali, sia italiani che stranieri
(il pi famoso forse lamericano Affari di famiglia, ambientato in un banco dei pegni).
Ora arrivata, buon ultima, anche la Rai, che
spesso non disdegna di rincorrere temi e linguaggi
proposti dai nuovi ambienti televisivi, con Italia
da stimare un programma con protagonista Massimiliano Pani (Rai1, domenica, ore 14.00).

LO SQUALO 2
Roy Scheider
Ladrenalina batte i viaggi:
per il film di Rete4
1.103.000 spettatori,
7,2% di share
KILIMANGIARO SUMMER
NIGHTS
Camila Raznovich
Viaggi in prima serata su
Rai3: per 677.000
spettatori, 4,2% di share



  
*1" &&

 








  





83

 )

!

 ,

4?,

!

 !

 

!,

 


 :1 $

RIPRODUZIONE RISERVATA



1'*(7 && 9?,) 9?9



bientata a Benevento, ogni luogo diventa presto anche loccasione per una piccola promozione turistica.
Soprattutto, ogni oggetto esaminato il pretesto
per aprire dei link ideali che portano ad approfondire i pi svariati temi: la storia di Rodolfo Valentino, il presepe campano, i cognac depoca, la discografia di Adriano Celentano. Limpressione un po
quella di un programma espressamente costruito
per rispecchiare le passioni di Pani. Se poi le canzoni di Mina sono usate di continuo per la colonna sonora del programma, forse sono questi i veri affari
di famiglia. W la Rai!

Pani, produttore discografico e musicista, si definisce un collezionista di dischi in vinile e di orologi, oltre che un grande appassionato darte. In
compagnia di Marco Cerbella, un esperto di falsi e
di oggettistica depoca (i due si sono soprannominati Max e Cerbero, sai che originalit!), il figlio di
Mina gira per lItalia, in abbigliamento da dandy,
guidando delle pregiate auto depoca per scovare i
migliori luoghi dove si espongono e si scambiano
articoli del passato: intervista gli espositori e i collezionisti, si fa aiutare da Cerbella a stimare il valore
degli oggetti in cui simbattono bighellonando tra
negozietti e bancarelle.
Come si visto nella puntata di domenica, am-

9? ,

9?!)

 9

9,? 9?9 9?8) 9,?8

 

 


9,?, 9? ,

:*<

1$'* /:17*

,4 &:"&$*

98 &:"&$*

$(

&7$'* /:17*

8? &:"&$*

3 "*27*






'"*#
'(*

#(*
 "#

"0

#'"#
# #"
"#,
"#"
'"0
'+

1*(7 22$ (*1 &07&$ -*17(* :( &$' $(:*7* -1 "1( -17 && 277$'( $( *12* 2&<* & -1$7 $ /:&# "1* $( <$ "(1& <12* $&
=%(.  1$&<7* -1+ # (& *12* $ /:27 277$'( $ 21 :( '""$*1 $(27$&$7 -*'1$$( 2:&& &-$ 2:& (71*2: --(($(*  &*&'(7
2:$ 1$&$<$ && $2*& '""$*1$. *22$$&$ 2: /:27 1 (*'($ 7'-*1&2#$ (# <$*&(7$  *( "1($(7.

&%+ 
 
!$#((#
'


 
 1 '$711(
&027 :1*-  $ 277*1$
'1$$*(&$ & *(7$((7
*(7$(:(*  221
$(71227$ & -*22(7
(7$$&*( 1$(*
1*(7 *( 2*& 
&* *--1$'(7.
(&71>$*($ $ 1$ :'$
7&(7$ *(2(7*(*
(# (# /:$ :(
&$' &* 7'-*1&$
-*'1$$($ 2: *1
-"( :*<27
1($ 2:&& 1"$*($
&-$(  &*&'(7
(71&$. $; '$7  -$;
-$*"" 2:& *1 :1*-.

$# 
#*"0

*"0'#

 '

   
*27
*1$(*

$&(*
 1(7*
 (>$
 1$27











(*<
*&*"(
$1(>
1:"$
(*(
0/:$&








*'
'-*22*
-*&$
1$
*7(>
7(>1*








 '!#

. &1$
7($
&1'*
&"#1*
"&$1$
&$
 

*&

:<*&*

*-17*

$*""$

*<2$ '-*1&$

<

$

        

!"

)#
!#!
#*.
)
##!
#4!#
)*

05
0$
0$
0,
0$
05
0/

!.

/$
//
/0
/+
/
/+
/

)
 %#**#
.!
)#.#!
1!#
)!4
!#2

!"

!.

0/
$
0$
0
0$
05
0

/
//
/
/,
/5
/,
/$

 
  
  
*1> ?58 *1> !5
*1> 453 *1> 5)

!"

 %)
('1

**!
 !#
%#



0
$"
0/
0/
0
0$
0/

!.

!"

/0
//
/+
/,
/
/
/,

) #
)1
*)
*
#.!4
& )

!.

/
/,
/
/
/0
/0
/

!"

# 

0/
0$
05
0,
00
0
00

#)!#
)!.#
)*.
!
!4
)#!

/+
/0
/
/,
/
//
/+

!"

1(*

$$
0

!.

!"

 

"

"#



!"

*.!1
#!)

'-*1&

00
$+

!.

0" )
00 #*
*-17*

!"

!.

0$
$0
(7*

/
$"

!"

)
!!

'


'

   

*<2$

2
7 6
2
9 1
5
3
1
7
8

7
LA SOLUZIONE DI IERI
1
3
8
6
5
4
2
9
7

4
5
9
8
2
7
3
6
1

2
7
6
9
1
3
5
4
8

9
8
3
4
6
1
7
5
2

6
4
5
2
7
8
1
3
9

7
2
1
5
3
9
6
8
4

3
6
4
7
8
2
9
1
5

5
9
7
1
4
6
8
2
3

8
1
2
3
9
5
4
7
6

#

6
9

6
8
4
4 5
7
6 2
1
3
Come si gioca
Bisogna riempire la
griglia in modo che ogni
riga, colonna e riquadro
contengano una sola
volta i numeri da 1 a 9
Altri giochi su www.corriere.it

"*#

#( " (



"'

050

)#!.
)#

0/5
/5/

+"(


)#!.

1*#

/

 
( "




- #'
/"/

$05

'#
!

" '"(#

**  ((#

SUDOKU DIABOLICO
8





*"







'"


#/#
"#+,'



+'(*

 "#





)#!.
#



""



   

$5



 '


**
)**#!

$5$

'(



5




' #" 

(#"


,

'(,

#!



!.

05 0,
0$ /5
 $


!(*'!



'*

!.

05 )!#
$ 0
/+ )13*
$ 0/
 $*""$
 :<*&*2*

#"'






.
)**#!

5

*## !
#$""
' "# 

!+'#



"#





+ "#

  

!.

        
 *.)
.!







-** '*22*
*&7* '*22*
*&7* "$77*

0
0$
05
0$
05
$"
0

) 


( #

$5
$5

 ("




#

"'# '
" # #
+"#( '(





'#

#(
+"




**  $#



52
#

Marted 21 Luglio 2015 Corriere della Sera