Sei sulla pagina 1di 3

Mi farebbe piacere poter guardare ancora quegli occhi, un giorno.

Sono
passate poco pi di 24 ore, dal nostro ultimo saluto. Eppure mi sembra tu sia
lontana da mesi. Il mio cervello mi vuole ingannare, mi dice che sei perfetta.
Non lo sei, sei solo un fantasma.

"Faccio sempre del male alle persone a cui tengo"

Sono tue parole, eppure potrei averle dette io stesso. S, perch tengo a me
pi di ogni altra persona, eppure mi sto facendo del male. Non sono
innamorato dell'idea che ho di te. Sono innamorato di te.

"Che il dolore parli per me"

Ci siamo lasciati per la prima volta un anno fa: tu eri attratta, ma ti sei
imposta una scelta di cui ti sei pentita. E' stato facile ritrovarsi, era una cosa
razionale. Sono stato il tuo primo ragazzo, porterai il mio ricordo per sempre
nel tuo cuore. Vale lo stesso per me: gli ultimi istanti che abbiamo passato
insieme sono stati cos dolorosi... Ci siamo separati, ma non con un addio.

"Per te non sar mai un addio"

Resterai sempre con me. Gli ultimi tre anni sono stati i pi belli della mia vita.
Non ho mai trovato nessuno che fosse cos complementare a me, che
vedesse i miei difetti come pregi. Fa male avere la consapevolezza che
inevitabilmente sarebbe finita cos. Perch la natura crudele, non possiamo
essere felici.

"Ti va se ci vediamo gioved?"

Domenica piangevi nel mio letto, ora sono io a farlo. Ma tu non ci sei. No, non
ci sei pi. Perch quando mi hai chiesto di vederci gioved, una parte di me
sperava di vederti una volta in pi, questa settimana. Invece non ti vedr mai
pi. Per ogni giorno che mi resta da vivere.

"Il solo pensiero di immaginare la mia vita senza di te mi fa stare malissimo"

Me lo hai detto te, domenica. Volevi lasciarmi, ma non ce la facevi. Hai


raccolto le forze, forse era la scelta giusta. Eppure mi sento un guscio vuoto,
riempito solo dalla disperazione e dagli echi dei miei gemiti.

"Senti anche tu dei sussurri?"

S, l sento. Ma non capisco cosa dicono. So che parlano con me, mi chiamano
per nome. Cerco il tuo volto in ogni riflesso, il mio cuore brucia e sento le
fiamme che lambiscono la mia anima.

"Insieme siamo invincibili"

Eravamo su quella panchina, rischiarata dal sole. Insieme abbiamo passato


un periodo di crisi ben peggiore di questo. In quel momento ci siamo presi per
mano, sembrava che fossimo riusciti a recuperare tutto. Ma all'improvviso ti
sei messa a piangere, e non avessi avuto una dignit lo avrei fatto anche io,
proprio in quell'istante. Perch la tua voce era spezzata dal dolore. Tu a me
tieni, lo so.

"Ma non abbastanza"

Lo dico io, e lo dicono le persone che mi sono accanto in questo momento.


Non capiscono che l'amore ha una data di scadenza. Sono abituati alle favole
in cui tutto finisce per il meglio. No, non in questo mondo.

"Un giorno, ci reincontreremo"

Mi hai abbracciato cos forte che le tue dita hanno sfiorato la mia essenza. Mi

sono sentito trascinato in un vortice, e quando ci siamo staccati annaspavo


per cercare di rimanere a galla. Per un attimo ho ceduto, una silenziosa
lacrima scivolava sotto il mio occhio destro. Ti ho detto che ti auguro ogni
bene, e lo penso davvero. Tu hai detto la stessa cosa.

Non voglio che sia un addio. Quello che odio cadere in limerence, ed
idealizzarti. Finirei con il distruggere ogni cosa bella che siamo stati, e a quel
punto odierei te.

Ci siamo salutati con un "ciao" - senza rancori, ma con estrema sofferenza.


Ho visto le tue pupille restringersi, e poi dilatarsi. Annegavano in un fiume di
ricordi, l'ho visto perch la sorgente erano i tuoi occhi. I ricordi cadevano
come una cascata. Cos tanto dolore.

Voglio solo che tu sappia, amore mio, che tu mi hai insegnato ad amare e l'ho
fatto in ogni istante vissuto insieme.

Non ti dimenticher mai.