Sei sulla pagina 1di 116

RIMADESIO.

IT
THE SPIRIT OF PROJECT
SISTEMA ARMADI COVER FREESTANDING DESIGN G.BAVUSO
1/7 marzo 2019 • Numero 1296 • Anno 26
“La Brexit è già diventata la rivoluzione

Sommario più noiosa della storia”


Fintan O’tOOLe a pagina 34

in cOpertina
La settimana
1/7 marzo 2019 n. 1296 • anno 26 internazionale.it 4,00 €
Ogni settimana Slavoj Žižek Scienza Venezuela
il meglio dei giornali Sono peggio Odissea inutile L’opposizione
di tutto il mondo tutt’e due nello spazio cerca alternative

“Dite di amare
A chi importa del clima
distanza
i vostri figli più di ogni cosa
invece gli state
rubando il futuro” In tutto il mondo si moltiplicano gli scioperi degli studenti. Protestano
contro l’inerzia della politica di fronte al cambiamento climatico
e rivendicano il diritto al futuro (p. 38). Foto di Elisabeth Ubbe (The New
I ragazzi
di tutto il mondo
denunciano
l’inerzia degli
York Times/Redux/Contrasto)
adulti di fronte al
cambiamento
climatico

Giovanni De Mauro
È come se si fosse svuotata una città delle americhe ecOnOmia scienza
dimensioni di Trento. Nel 2017 sono stati 18 In Venezuela 58 Banchieri 102 La perdita della
115mila i cittadini italiani andati all’estero l’opposizione cerca personali diversità cognitiva
per cercare migliori occasioni di lavoro (nel alternative The Economist Aeon
2008 erano stati 40mila). Chi va via è The New York Times
L’eurOpa tecnOLOgia
mediamente più giovane e più istruito del aL vOtO 107 L’intelligenza
aFrica e mediO
resto della popolazione (tanto che il 18,8 Oriente 61 Repubblica Ceca, artificiale prende
per cento dei dottori di ricerca vive 22 In Algeria Slovacchia spunto dalla
all’estero), ma comunque solo la metà ha il si scontrano Lupiga, filosofia
diploma o la laurea. Sono alcuni dei numeri due generazioni The Slovak Spectator Quartz
di un rapporto curato da ministero del Le Quotidien d’Oran
lavoro, Istat, Inps, Inail e Anpal e 24 La rivolta oscurata pOrtFOLiO ecOnOmia
pubblicato il 25 febbraio. Nonostante la del Sudan 68 Senza animali e LavOrO
crescita dell’occupazione, la distanza dal Financial Times Nick Brandt 108 Perché i giapponesi
resto dell’Europa è aumentata. Se l’Italia vanno via dal
ritratti Regno Unito
avesse un tasso di occupazione uguale alla ucraina
26 L’Ucraina al voto si 74 Falz. L’erede The Guardian
media dei principali paesi europei, oggi
divide sulla lingua Al Jazeera
avrebbe 3,8 milioni di occupati in più,
soprattutto nella sanità, nell’istruzione, New Eastern Europe cultura
viaggi
nella pubblica amministrazione. La
asia e paciFicO
76 Il modello 84 Cinema, libri,
distanza dall’Europa è dovuta anche al dell’Oman
30 Aria di guerra tra musica, schermi, arte
divario di genere: in Italia solo il 48,1 per Orient XXI
India e Pakistan
cento delle donne tra i 15 e i 74 anni fa parte Le opinioni
Al Jazeera
della forza lavoro (contro il 59 per cento graphic
dell’Unione europea). Crescono la jOurnaLism 14 Domenico Starnone
visti dagLi aLtri 80 Cartoline 34 Fintan O’Toole
sottoccupazione (un milione di persone ha 32 I bangladesi dalla Turchia
lavorato meno ore di quelle per cui sarebbe di Palermo sono 36 Sarah
Mattia Donati Banet-Weiser
stato disponibile) e la sovraistruzione (5,6 stanchi della mafia
milioni di persone fanno un lavoro per il South China cinema
86 Goffredo Fofi
quale sono troppo qualificate e in cui le Morning Post 82 Davvero ha vinto 88 Giuliano Milani
competenze non vengono quindi sfruttate Green book? 90 Pier Andrea Canei
nel modo migliore). I più colpiti sono i scienza The Guardian 92 Giorgio Cappozzo
dipendenti a termine e part-time, nei 48 Odissea inutile
settori dei servizi alle famiglie, della nello spazio pOp Le rubriche
ristorazione, degli alberghi. Il New Statesman 96 Sono peggio
tutt’e due 14 Posta
“disallineamento formativo” è accentuato
india Slavoj Žižek 17 Editoriali
tra i lavoratori immigrati e riguarda il 69,3
54 La frontiera 100 Abolire 111 Strisce
per cento degli stranieri diplomati e
indiana del
internazionale.it/sommario

laureati (contro il 32,2 per cento degli i miliardari 113 L’oroscopo


commercio online
italiani), soprattutto donne. “L’aumento Farhad Manjoo 114 L’ultima
Nikkei Asian Review
della quota di occupazione meno
qualificata”, dice il rapporto, “accom- Articoli in formato
pagnato dalla marcata segmentazione mp3 per gli abbonati
etnica del mercato del lavoro italiano, ha
favorito la presenza di lavoratori immigrati n. 7
Kids Febbra
io ����

più disposti ad accettare lavori disagiati e a Il nuovo Kids extra


3,00 €
Internazionale pubblica in
bassa specializzazione”. Come dire che è in edicola esclusiva per l’Italia gli articoli
razzismo e sfruttamento vanno insieme. u a 3 euro dell’Economist.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 7


Immagini
Ombre jihadiste
Provincia di Deir Ezzor, Siria
22 febbraio 2019

Due uomini trasportano un ferito men-


tre si allontanano, insieme ad altre per-
sone, dall’ultima sacca di territorio nelle
mani del gruppo Stato islamico (Is), nel
villaggio di Baghuz, nell’est della Siria.
Le Forze democratiche siriane (Fds, l’al-
leanza di milizie curde e arabe sostenute
dagli Stati Uniti) aspettano che gli ultimi
civili, soprattutto mogli e figli dei jihadi-
sti, se ne vadano per lanciare l’assalto
finale. Le persone che lasciano il territo-
rio dell’Is vengono perquisite e interro-
gate dai combattenti delle Fds che cer-
cano di identificare i jihadisti. Foto di
Bulent Kilic (Afp/Getty Images)
Immagini
Faccia a faccia
Sharm el Sheikh, Egitto
25 febbraio 2019

La premier britannica Theresa May e il


presidente della Commissione europea
Jean-Claude Juncker durante un incon-
tro bilaterale all’interno del summit di
Sharm el Sheikh tra Unione europea e
Lega araba. Il vertice egiziano è stato il
primo tra le due organizzazioni, e do-
vrebbe segnare l’inizio di una nuova
epoca di cooperazione. Nell’incontro
del 25 febbraio May e Juncker hanno pe-
rò affrontato soprattutto la questione
della Brexit. Il voto al parlamento di
Londra sul nuovo piano negoziato da
May è previsto per il 12 marzo, e la sca-
denza della Brexit è fissata al 29 marzo.
Ma negli ultimi giorni la premier bri-
tannica ha detto che in caso di mancato
accordo potrebbe chiedere una proro-
ga. Foto di Stefan Rousseau (PA/Getty
Images)
Immagini
La grande occasione
Los Angeles, Stati Uniti
24 febbraio 2019

L’attore e cantante Billy Porter, uno dei


protagonisti della serie Pose, sul tappeto
rosso della 91a cerimonia degli Oscar
con un abito lungo creato apposta per
lui da Christian Siriano, stilista di An-
napolis che si è formato a Londra, con
Vivienne Westwood e Alexander
McQueen. L’attore ha spiegato che ha
sempre desiderato indossare un vestito
di quel tipo, ma che non si era mai pre-
sentata l’occasione adatta. Foto di
Étienne Laurent (Epa/Ansa)
Posta@internazionale.it
Internazionale Kids Alleniamo allora le menti dei
futuri cittadini con tanti di
la guerra in Siria e sulla diffi-
cile ricostruzione.
Parole
u Un’altra bella sorpresa questi Kids. Giuseppe Santoiemma
Domenico Starnone
(Kids, febbraio 2019), un’altra Isabelle Colin
bomba nel triste panorama Errata corrige Oltre la buona
italiano delle pubblicazioni di
attualità e d’informazione per
Benvenuti
nel nuovo mondo u Su Internazionale 1294, a
sorte
ragazze e ragazzi. Si parla tan- pagina 54, la Nigeria ha circa
to di fake news, di teorie com- u Ho davvero tirato un sospi- 190 milioni di abitanti e non
plottiste, di populismi che tro- ro di sollievo quando ho con- 90 milioni; nella foto alle pa-
vano prede facili e di disinfor- statato che la striscia sulla fa- gine 6 e 7 il ponte Las Tiendi-
mazione. Kids è già in sé una miglia siriana emigrata negli tas bloccato dai container ve-
briciola di soluzione. Comin- Stati Uniti era davvero alla fi- nezuelani non era mai stato
ciamo dai nostri figli, alunni e ne. Per quanto importante il aperto al traffico. Su Interna-
futuri adulti. “Un cittadino di- tema trattato, trovavo di pes- zionale 1295, a pagina 72, la u Morire dolcemente, questo
sinformato si trasforma in simo gusto vederla sotto le categoria della foto di Jasper sì che è un lodevolissimo ulti-
suddito”, diceva Alfred Sauvy. strisce divertenti, e sincera- Doest è “natura, singole” e mo desiderio. Andrebbe con-
Vulnerabile, passivo e in- mente anche la trama era non “natura, storie”; a pagina siderato con rispetto, senza in-
fluenzabile. Coltivando piuttosto noiosa. 98 la frase completa nella no- neggiare alla sofferenza purifi-
l’istinto dell’informazione Valentina Salandi tizia sulla biodiversità è: “Se- catrice. E soprattutto esaudirlo
aiutiamo i piccoli a sviluppare condo i ricercatori, nel corso non si dovrebbe lasciare al ca-
il senso critico, a essere co- u Negli ultimi mesi la prima della storia la biodiversità è so o a un po’ di soldi. Morire
scienti del mondo che li cir- cosa che facevo appena avevo aumentata a scatti improvvi- patendo come Cristo sulla cro-
conda e a dotarsi di strumenti sotto mano il nuovo numero si, intervallati da lunghi pe- ce, se è una scelta, va benissi-
per non cascare in tutte le di Internazionale era andare riodi di stasi”. mo. Ma dovrebbe andar bene
trappole da grandi. La scuola alla pagina delle strisce per anche decidere di evitarsi inu-
ce la mette tutta ma non può leggere le avventure della fa- Errori da segnalare? tili, strazianti agonie. La quieta
da sola fornire tutte le chiavi miglia siriana. Faccio la stessa correzioni@internazionale.it fine della vita deve smettere di
di analisi, e la cultura genera- cosa con l’ultimo numero (In- essere un colpo di fortuna. Se
le è una base che va arricchi- ternazionale 1295) e con gran- PER CONTATTARE LA REDAZIONE n’è occupato a suo tempo an-
ta. Un’educazione all’infor- de dispiacere mi accorgo che Telefono 06 441 7301 che lo straordinario Leonardo
mazione passa anche attra- è finita. Tra l’altro la cosa ac- Fax 06 4425 2718 da Vinci. E di cosa non si è oc-
Posta via Volturno 58, 00185 Roma
verso l’abbonamento a un pe- cade ironicamente in un nu- Email posta@internazionale.it cupato quell’uomo, di cui
riodico cartaceo autorevole. mero in cui c’è un articolo sul- Web internazionale.it quest’anno celebreremo i cin-
quecento anni, appunto, dalla
morte. Che, bisogna immagi-
Dear Daddy Claudio Rossi Marcelli narsi, gli sarebbe piaciuta se-
renissima, specialmente se si
Nei panni degli altri leggono le sue righe sul vec-
chio di cent’anni che se ne sta-
va a sedere in un letto nello
Spedale di Santa Maria Nova
Quando è con la sua miglio- l’avrei chiusa qua. Oggi, inve- a un compagno, ad aiutare di Firenze senza “alcun man-
re amica, mia figlia di cin- ce, siccome viviamo in un mo- un’amica che è caduta, a salu- camento ne la persona” se non
que anni tende a escludere mento storico in cui si lascia tare la maestra con un sorriso. la debolezza, e col quale dove-
gli altri. Non so se farle ca- una barca con qualche decina Anche se ha solo cinque anni, va aver chiacchierato finché
pire che è meglio giocare di disperati in mare pur di non sono certo che puoi metterti “sanza altro movimento o se-
tutti insieme, perché gli al- tendergli una mano, mi sento seduta vicino a tua figlia e aiu- gnio d’alcuno accidente, passò
tri non ci restino male, o la- di aggiungere qualcos’altro: tarla a immaginare come si di questa vita”. Ora, dopo
sciare che sia spontanea. noi genitori dovremmo coglie- sentono tristi i bambini che so- quella esperienza, chiunque
–Alessandra re ogni occasione possibile per no esclusi da lei e dalla sua mi- altro avrebbe lasciato lo Spe-
crescere figli che sappiano gliore amica. Non c’è bisogno dale compiacendosi per la
In un altro periodo storico me mettersi nei panni degli altri e di drammatizzare né di colpe- buona sorte toccata al vecchio
la sarei cavata con poco. Ti trattare il prossimo con empa- volizzarla: il semplice fatto di e limitandosi ad augurarsi la
avrei risposto che non c’è nulla tia. Ultimamente, infatti, pen- sapere che per te è importante stessa cosa. Non Leonardo. La
di male se tua figlia va matta so spesso a quanto sia impor- trattare gli altri con gentilezza sua grandezza sta nel fatto che
per la sua migliore amica, ma tante insegnare ai bambini il getterà le basi per un insegna- passa subito a guardare oltre il
che comunque vale la pena in- valore della gentilezza. Vale a mento che va ben oltre le buo- colpo fortunato dei dadi. Scri-
coraggiare altre amicizie pa- dire insegnargli a trattare bene ne maniere. ve infatti: “E io ne feci noto-
rallele, magari invitando a ca- gli altri anche nelle piccole co- mia per vedere la causa di sì
sa delle altre amichette. E se, a dare un pezzo di merenda daddy@internazionale.it dolce morte”.

14 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Editoriali

Il papa dà la colpa al diavolo


“Vi sono più cose in cielo e in terra, Orazio,
di quante se ne sognano nella vostra filosofia”
William Shakespeare, Amleto
Direttore Giovanni De Mauro
Le Monde, Francia
Vicedirettori Elena Boille, Chiara Nielsen,
Alberto Notarbartolo, Jacopo Zanchini
Editor Giovanni Ansaldo (opinioni), Daniele Per una singolare coincidenza, la condanna del e dunque non fossero del tutto responsabili. Que-
Cassandro (cultura), Carlo Ciurlo (viaggi, visti
dagli altri), Gabriele Crescente (Europa), Camilla cardinale australiano George Pell in un processo ste parole hanno indebolito il discorso del papa,
Desideri (America Latina), Simon Dunaway
(attualità), Francesca Gnetti (Medio Oriente), per abusi sessuali nei confronti di minori è arriva- che ha comunque mostrato grande fermezza. Ri-
Alessandro Lubello (economia), Alessio
Marchionna (Stati Uniti), Andrea Pipino ta il 26 febbraio, proprio mentre a Roma si conclu- conoscendo che si tratta di un problema universa-
(Europa), Francesca Sibani (Africa), Junko Terao
(Asia e Pacifico), Piero Zardo (cultura, deva un “incontro sulla protezione dei minori”. Il le, Francesco ha promesso che la Chiesa “farà
caposervizio)
Copy editor Giovanna Chioini (web, prelato di 77 anni, estromesso dal consiglio dei tutto il necessario per consegnare alla giustizia i
caposervizio), Anna Franchin, Pierfrancesco
Romano (coordinamento, caporedattore), cardinali che assiste il pontefice ma ancora, sulla responsabili”. Ma a parte la creazione di squadre
Giulia Zoli
Photo editor Giovanna D’Ascenzi (web), Mélissa carta, alla guida della segreteria per l’economia di investigatori per aiutare le conferenze episco-
Jollivet, Maysa Moroni, Rosy Santella (web)
Impaginazione Pasquale Cavorsi (caposervizio), del Vaticano, è il più alto responsabile della chiesa pali prive di mezzi, le misure concrete che erano
Marta Russo
Web Annalisa Camilli, Andrea Fiorito, Stefania cattolica mai condannato per atti di pedofilia. state promesse non sono ancora arrivate.
Mascetti (caposervizio), Martina Recchiuti
(caposervizio), Giuseppe Rizzo, Giulia Testa Pell, che ricorrerà in appello contro la condanna, I rappresentanti delle associazioni delle vitti-
Internazionale a Ferrara Luisa Ciffolilli,
Alberto Emiletti rischia fino a cinquant’anni di prigione. me non hanno nascosto la loro delusione. Non si
Segreteria Teresa Censini, Monica Paolucci,
Angelo Sellitto Correzione di bozze Sara Questi fatti dimostrano la gravità della situa- è parlato dell’allontanamento dei preti colpevoli,
Esposito, Lulli Bertini Traduzioni I traduttori
sono indicati dalla sigla alla fine degli articoli. zione che la chiesa romana deve affrontare. Qua- della scomunica dei vescovi che hanno protetto i
Marina Astrologo, Giuseppina Cavallo, Stefania
De Franco, Andrea De Ritis, Andrea Ferrario, si ogni giorno nuove rivelazioni di abusi sessuali responsabili e della pubblicazione degli archivi.
Barbara Lomonaco, Stefano Musilli, Giusy
Muzzopappa, Chiara Pittaluga, Francesca su minori intaccano la sua immagine. Francesco Non è stato fatto nessun passo avanti sul proble-
Rossetti, Andrea Sparacino, Claudia Tatasciore,
Bruna Tortorella Disegni Anna Keen. I ritratti è consapevole della portata di questa tragedia? Il ma del segreto pontificio, che nel caso di un pro-
dei columnist sono di Scott Menchin Progetto
grafico Mark Porter Hanno collaborato Gian pontefice ha mandato segnali incoraggianti, ma cesso canonico priva le vittime dei loro diritti più
Paolo Accardo, Cecilia Attanasio Ghezzi,
Gabriele Battaglia, Francesco Boille, Sergio Fant, il discorso di chiusura dell’incontro di Roma di- elementari. Infine non è stata fatta chiarezza sul-
Anita Joshi, Fabio Pusterla, Alberto Riva,
Andreana Saint Amour, Francesca Spinelli, mostra che Francesco ha ancora molta strada da le regole da seguire per giudicare i vescovi. La
Laura Tonon, Lorenzo Trombetta, Guido
Vitiello, Marco Zappa fare. Il papa ha ammesso spesso le responsabilità debolezza di questi meccanismi è stata ricono-
Editore Internazionale spa
Consiglio di amministrazione Brunetto Tini e dunque la colpevolezza della chiesa. Stavolta, sciuta, ma siamo lontani dalla creazione di un
(presidente), Giuseppe Cornetto Bourlot
(vicepresidente), Alessandro Spaventa però, ha dato la colpa al diavolo. Dietro gli abusi tribunale speciale come chiedono le vittime. L’in-
(amministratore delegato), Giancarlo Abete,
Emanuele Bevilacqua, Giovanni De Mauro, sessuali “c’è Satana”, ha detto, come se i preti pe- contro di Roma è stato un’iniziativa lodevole, ma
Giovanni Lo Storto
Sede legale via Prenestina 685, 00155 Roma dofili fossero controllati da una forza demoniaca per il momento i risultati sono deludenti. u as
Produzione e diffusione Francisco Vilalta
Amministrazione Tommasa Palumbo,
Arianna Castelli, Alessia Salvitti
Concessionaria esclusiva per la pubblicità
Agenzia del marketing editoriale
Tel. 06 6953 9313, 06 6953 9312
info@ame-online.it

Un segnale dagli studenti


Subconcessionaria Download Pubblicità srl
Stampa Elcograf spa, via Mondadori 15,
37131 Verona
Distribuzione Press Di, Segrate (Mi)
Copyright Tutto il materiale scritto dalla
redazione è disponibile sotto la licenza Creative
Commons Attribuzione - Non commerciale -
Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
Significa che può essere riprodotto a patto di
citare Internazionale, di non usarlo per fini
commerciali e di condividerlo con la stessa
Gabriele Crescente, Internazionale
licenza. Per questioni di diritti non possiamo
applicare questa licenza agli articoli che
compriamo dai giornali stranieri.
Le proteste degli studenti che chiedono azioni italiani hanno altro a cui pensare, e che la crisi
Info: posta@internazionale.it concrete contro il cambiamento climatico sem- economica, il disordine dei conti pubblici e l’au-
brano poter dar vita a un movimento globale, e in mento della xenofobia sono problemi più urgenti.
Registrazione tribunale di Roma
n. 433 del 4 ottobre 1993
molti paesi la politica comincia a prendere nota. Ma il cambiamento climatico non farà che aggra-
Direttore responsabile Giovanni De Mauro
Chiuso in redazione alle 19 di mercoledì
In Germania, in Belgio e nei Paesi Bassi i verdi si varli. In Italia un quinto del territorio è a rischio di
27 febbraio 2019
Pubblicazione a stampa ISSN 1122-2832 affermano come nuovo punto di riferimento del desertificazione e un terzo della popolazione vive
Pubblicazione online ISSN 2499-1600
campo progressista. Negli Stati Uniti la proposta in aree minacciate dall’innalzamento del livello
PER ABBONARSI E PER
INFORMAZIONI SUL PROPRIO
del new deal verde ha rimesso la questione del cli- del mare. L’agricoltura ha già perso miliardi di
ABBONAMENTO ma al centro del dibattito politico. euro per le anomalie del clima, ed è solo l’inizio. E
Numero verde 800 111 103
(lun-ven 9.00-19.00), In Italia finora la mobilitazione dei giovani è se seicentomila migranti sono bastati a mettere
dall’estero +39 02 8689 6172
Fax 030 777 23 87 stata piuttosto limitata, e pochi l’hanno presa sul in crisi la politica e la società, meglio non pensare
Email abbonamenti@internazionale.it
Online internazionale.it/abbonati serio. I partiti che si definiscono ambientalisti a quando milioni di profughi climatici comince-
LO SHOP DI INTERNAZIONALE non sembrano vedere in questo tema un’oppor- ranno a premere sulle coste del Mediterraneo.
Numero verde 800 321 717
(lun-ven 9.00-18.00)
tunità per rilanciarsi in vista delle elezioni euro- Nel nostro paese gli studenti sono tra le poche
Online shop.internazionale.it
Fax 06 442 52718
pee. Il Movimento 5 stelle si aggrappa al no al categorie ancora capaci di reagire, e la mobilita-
Imbustato in Mater-Bi
Tav, ma nel frattempo taglia gli incentivi alle rin- zione contro la riforma della maturità lo ha con-
novabili e non riesce a chiudere le centrali a car- fermato. Ma come dicono i loro coetanei che scio-
bone. Nella campagna per le primarie del Partito perano per il clima, è inutile preoccuparsi per il
democratico il clima non è stato quasi nominato. proprio futuro se non si è sicuri di averne uno. Lo
I verdi sono scomparsi dalla scena. sciopero globale degli studenti indetto per il 15
Si potrebbe rispondere che di questi tempi gli marzo è l’occasione per mandare un segnale. u

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 17


Americhe
In Venezuela l’opposizione della Colombia, del Cile e del Paraguay si
erano uniti al suo sforzo insieme al miliar-
dario britannico Richard Branson, che era
cerca alternative volato al confine colombiano per un con-
certo di solidarietà con l’opposizione. Ma
alla fine della giornata la valanga era una
goccia d’acqua.
Nicholas Casey e Albinson Linares, The New York Times, Alcuni container con gli aiuti sono stati
bruciati subito dopo essere entrati in Vene-
Stati Uniti. Foto di Meridith Kohut
zuela. Maduro ha dichiarato che il popolo
I militari venezuelani non hanno per lui non è facile. La crisi economica ha venezuelano non chiede l’elemosina e non
disertato in massa per far spinto un decimo della popolazione a la- ha bisogno di aiuto. Le forze governative e i
sciare il paese. Dopo gli eventi del 23 feb- gruppi vicini al presidente hanno sostenuto
entrare gli aiuti umanitari nel braio l’immagine del presidente è ancora questo messaggio con la violenza, condan-
paese, come sperava più deteriorata, dato che ha negato ai vene- nata il 24 febbraio dalle Nazioni Unite.
l’opposizione. Ora Guaidó deve zuelani in difficoltà la possibilità di ricevere Non riuscendo a far passare gli aiuti,
pensare alle prossime mosse gli aiuti umanitari. l’opposizione ha cominciato a parlare di un
Dal canto suo Guaidó ha mobilitato intervento straniero per rovesciare Madu-
molti cittadini e può contare sul sostegno di ro. Il 23 febbraio Guaidó ha scritto su Twit-
l 24 febbraio, mentre gli aiuti umanita- cinquanta paesi. L’amministrazione statu- ter: “Chiedo alla comunità internazionale

I ri rimanevano fermi al confine tra Co-


lombia e Venezuela per ordine del
presidente venezuelano Nicolás Ma-
duro, si è capito che l’opposizione guidata
da Juan Guaidó non ha un piano alternativo.
nitense del presidente Donald Trump gli ha
dato il suo appoggio e ha applicato delle
sanzioni economiche contro l’azienda pe-
trolifera statale del Venezuela, la Pdvsa.
Anche se pochi pensavano che l’opposizio-
di mantenere aperte tutte le opzioni per ar-
rivare alla liberazione di questa patria che
lotta e continuerà a lottare”.
Il presidente Trump ha creato speranze
intorno a un intervento militare, evocando
Guaidó e i suoi alleati speravano che l’in- ne si sarebbe scoraggiata dopo il fallimento “il tramonto del socialismo” nell’emisfero
gresso degli aiuti umanitari nel paese di questo tentativo di forzare i posti di bloc- occidentale. Ma secondo Charles S. Shapi-
avrebbe fatto crollare definitivamente l’au- co alla frontiera, la crisi venezuelana forse è ro, ex ambasciatore degli Stati Uniti in Ve-
torità di Maduro. Invece il 23 febbraio, la a un punto di svolta. Si è cominciato a parla- nezuela, “la retorica statunitense è stata
data limite fissata dall’opposizione per far re di un intervento militare straniero. esagerata” e forse le dichiarazioni di Trump
entrare gli aiuti (in gran parte viveri e medi- Guaidó sperava di poter usare gli aiuti hanno spinto alcuni oppositori a pensare
cine), solo un camion ha superato il confine. internazionali come arma politica. Aveva che un intervento militare fosse vicino.
Maduro ha aggirato con facilità la sfida più annunciato che sarebbe arrivata una “va-
pericolosa posta al suo potere da quando, il langa di aiuti” e che i suoi sostenitori avreb- Un precedente violento
23 gennaio, Guaidó si è proclamato presi- bero sfidato l’autorità di Maduro infrangen- Il 24 febbraio si sono viste immagini di vio-
dente ad interim del Venezuela. do il controllo alle frontiere. I presidenti lenza sui ponti alla frontiera con la Colom-
Gli scontri tra i manifestanti dell’oppo- bia. Vicino al ponte internazionale Franci-
sizione e le forze dell’ordine fedeli a Madu- sco de Paula de Santander, dov’è stato bru-
ro, che hanno provocato quattro vittime, Da sapere ciato un camion con gli aiuti, decine di ra-
sono proseguiti anche il 24 febbraio, met- Pressione internazionale gazzi hanno lanciato pietre contro le forze
tendo a repentaglio l’immagine pacifica del dell’ordine venezuelane e le barricate. Altri
u Il 25 febbraio 2019, in una riunione che si è
movimento guidato da Guaidó. La maggio- hanno preso d’assalto le strade di un quar-
tenuta a Bogotá, in Colombia, i rappresentanti
ranza dei militari, il cui sostegno è fonda- tiere vicino al confine in cerca di materiali
del Gruppo di Lima (formato nel 2017 da
mentale per Maduro, non ha raccolto l’ap- tredici paesi latinoamericani e dal Canada)
per fabbricare bombe a mano e di maschere
pello dell’opposizione a disertare in massa. hanno ribadito che la transizione in Venezuela contro i gas lacrimogeni.
Solo 150 soldati sono passati in Colombia. deve avvenire in modo pacifico, nel rispetto “Abbiamo fatto passare gli aiuti umani-
“Era uno degli scenari che avevamo pre- della costituzione e del diritto internazionale, e tari. Portavamo fiori e bandiere e ci hanno
visto, anche se non era quello che ci augura- hanno escluso il ricorso alla forza militare. risposto con le pallottole”, dice Delbert
vamo”, spiega Armando Armas, un parla- Inoltre, hanno chiesto alla Corte penale Rondón, un venezuelano di 34 anni che è
mentare dell’opposizione. Ora è poco pro- internazionale di considerare il blocco degli partito dalla città di Mérida in cerca di me-
babile che ci sia un nuovo tentativo di far aiuti umanitari da parte di Nicolás Maduro dicine. “Sono qui sotto il ponte per aiutare i
come un crimine contro l’umanità. Lo stesso
entrare gli aiuti umanitari in Venezuela, al- ragazzi. Passo pietre, stracci, bottiglie d’ac-
giorno il governo degli Stati Uniti ha deciso
meno nel prossimo futuro: “Vogliamo che qua e aceto. Dobbiamo aiutarli, perché loro
nuove sanzioni contro quattro governatori
gli aiuti arrivino nel paese pacificamente, venezuelani accusati di aver bloccato gli aiuti
sono la resistenza”.
non possiamo esporre ancora di più la no- umanitari al confine con la Colombia e ha Ma sono proprio situazioni come questa
stra gente alla violenza”. chiesto ad altri paesi latinoamericani di che l’opposizione voleva evitare. Nel 2014 e
Maduro ha avuto la meglio nello scontro congelare i fondi dell’azienda petrolifera statale nel 2017 i movimenti di protesta in Vene-
alla frontiera, ma in Venezuela la situazione del Venezuela, la Pdvsa. Afp zuela sono cominciati con manifestazioni

18 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Protesta contro il governo venezuelano sul ponte Simón Bolívar, al confine con la Colombia, 23 febbraio 2019
(The NeW York TIMeS/CoNTrASTo

pacifiche, ma con il passare delle settimane de, se i rappresentanti dell’opposizione si gli organizzatori era far camminare i mani-
hanno avuto la meglio i gruppi di giovani pronunciano a favore dell’intervento mili- festanti accanto ai camion con gli aiuti
che si sono scontrati con le forze di sicurez- tare, sarà sempre più difficile che i vene- umanitari sui tre ponti che collegano la Co-
za nelle strade. Solo nel 2017 gli scontri zuelani partecipino alle proteste per far lombia e il Venezuela, per convincere i sol-
hanno provocato la morte di circa 250 per- arrivare gli aiuti umanitari. dati dall’altra parte del confine a farli passa-
sone in entrambi gli schieramenti politici. L’opposizione voleva che la manifesta- re. Contavano sul fatto che le famiglie delle
Finora il movimento di Guaidó aveva zione al confine colombiano fosse un mo- forze armate hanno gli stessi problemi del-
evitato la violenza e non aveva mai parlato dello per le proteste del futuro. Il piano de- la maggior parte dei venezuelani.
di un intervento straniero. All’alba i manifestanti dell’opposizione
Dopo essersi proclamato presidente il hanno ricevuto la benedizione di un sacer-
23 gennaio in mezzo a una folla in festa,
Da sapere dote in un accampamento e al tramonto
Guaidó ha convocato centinaia di migliaia L’effetto delle sanzioni migliaia di loro avevano formato una cate-
di persone per le strade di Caracas e di al- Principali destinatari delle esportazioni di na unendo le braccia vicino al ponte Las
tre città. Le manifestazioni sono sempre petrolio del Venezuela, migliaia di barili al Tienditas. Gli organizzatori volevano usa-
giorno. Fonti: Kpler, Bbc
state in gran parte pacifiche: il leader re una gru per spostare i container che il
dell’opposizione puntava sulla disubbi- Stati Uniti governo di Maduro aveva schierato per
Cina
dienza civile e sulla pressione internazio- India bloccare un ponte. Su un altro ponte pedo-
500
nale per convincere i militari ad abbando- nale più a sud si sono sentite delle grida di
nare Maduro, non su una possibile azione vittoria quando i camion con gli aiuti uma-
400
militare internazionale per allontanarlo nitari si sono avvicinati alla frontiera. Ma i
dal potere. soldati della guardia nazionale bolivariana
300
“La natura non violenta di queste pro- hanno lanciato lacrimogeni contro i ca-
teste è fondamentale”, dice David Smilde, mion e i manifestanti hanno lanciato pietre
200
ricercatore del Washington office of Latin contro i soldati. Poco dopo la folla ha co-
America. “Quando ci sono degli scontri, le minciato a passare sassi ai ragazzi che si
100
cose non vanno bene per una ragione sem- trovavano sul ponte, davanti allo sguardo
plice: se le proteste diventano violente, dei militanti dell’opposizione e degli agen-
0
non saranno più di massa”. Secondo Smil- Nov 2018 Dic 2018 Gen 2019 Feb 2019 ti della polizia colombiana. u fr

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 19


Americhe
cuba stati Uniti

L’Avana, 13 febbraio 2019


Bugiardo
e più bugiardo
ReBeCCA BLACKWeLL (Ap/AnSA)

Michael Cohen, l’ex avvocato


personale di Donald trump, ha
attaccato il presidente statuni-
tense in una testimonianza da-
vanti al congresso, accusandolo
di essere un razzista e un truffa-
tore. “Inoltre Cohen ha detto
messico
che trump è sempre stato a co-
YAMIL LAge (AFp/gettY)

Ucciso noscenza delle comunicazioni


tra il suo consigliere Roger Sto-
un attivista ne e l’organizzazione Wikileaks,
che durante la campagna eletto-
“Il 20 febbraio Samir Flores So-
rale del 2016 pubblicò una serie
beranes, un attivista per l’am-
di informazioni, secondo la poli-
biente, è stato ucciso ad Amil- sì alla nuova costituzione zia statunitense ottenute dalla
cingo. Si opponeva a un proget-
Il nuovo testo costituzionale presentato dal governo di Miguel Russia, per danneggiare la can-
to che prevede la costruzione di
Díaz-Canel è stato approvato il 24 febbraio con l’86,8 per cento dei didata democratica Hillary
due centrali termoelettriche e
voti. Il 9 per cento dei votanti ha bocciato il progetto, mentre il 4 per Clinton”, scrive il Wall Street
un gasdotto nello stato di Mo-
cento ha annullato il voto o lasciato la scheda in bianco. La parteci- Journal. A dicembre Cohen è
relos”, scrive El País. Il 22 feb-
pazione è stata dell’84 per cento. La costituzione riconosce la pro- stato condannato per aver men-
braio, si legge sulla Jornada,
prietà privata e mantiene il partito unico. u tito al congresso sui suoi rappor-
migliaia di persone sono scese
ti con alcuni funzionari russi.
in piazza a Città del Messico
(nella foto) per condannare
l’omicidio. I manifestanti criti- stati Uniti in Breve
cavano il governo del presiden- Argentina La notte del 25 gen-
te Andrés Manuel López Obra-
dor (centrosinistra), favorevole
affollamento a sinistra naio gabriel Davidovich, capo
rabbino dell’Asociación mutual
alle centrali. Il 23 e 24 febbraio i israelita argentina (Amia), è sta-
cittadini dello stato hanno ap- to assalito nella sua casa a Bue-
Time, Stati Uniti
provato il progetto in una con- nos Aires da un gruppo di scono-
sultazione popolare. “Le primarie del partito democratico sciuti. gli aggressori hanno de-
statunitense in vista delle elezioni rubato Davidovich e lo hanno
presidenziali del 2020 saranno minacciato.
Brasile diverse da quelle del passato”, scrive Stati Uniti Il 26 febbraio la ca-
mera ha approvato una risolu-
Previdenza Time. In gioco non c’è solo la
zione per bloccare la dichiara-
da riformare possibilità di battere Donald trump, zione di stato d’emergenza del
che per molti democratici è una presidente trump. nei prossimi
“Il 20 febbraio il presidente Jair minaccia per la democrazia, ma giorni dovrebbe votare il senato.
Bolsonaro (estrema destra) ha anche l’identità del partito. A Alcuni senatori repubblicani
presentato in parlamento il pro- contendersela saranno candidati diversi tra loro che hanno fatto capire che potreb-
getto di riforma previdenziale, dovranno fare proposte nuove e radicali a un elettorato bero schierarsi contro trump.
considerato fondamentale per
diviso. Le primarie comincieranno in Iowa il 3 febbraio del
l’equilibrio economico del Bra-
2020, e per ora non c’è un chiaro favorito. Joe Biden,
sile”, scrive O Globo. Una novi-
vicepresidente durante il mandato di Barack Obama, è
stati Uniti
tà è l’introduzione dell’età mi-
nima per andare in pensione, avanti nei sondaggi, ma per molti rappresenta un’idea
Il paese delle armi
62 anni per le donne e 65 per gli vecchia del partito in un momento in cui c’è bisogno di Dati del 2019 aggiornati al 27 febbraio
FOnte: gUn vIOLenCe ARCHIve

uomini, con almeno vent’anni rinnovamento. Anche per questo Bernie Sanders, sconfitto
di contributi. Dopo vent’anni di Sparatorie 7.898
nel 2016 da Hillary Clinton, è ancora molto popolare tra i
versamenti, il lavoratore avrà Stragi* 47
diritto al 60 per cento del valo-
giovani. Ma quelle del 2020 saranno anche le prime
elezioni presidenziali dalla nascita del movimento Feriti 3.754
re della pensione integrale, che
aumenterà del 2 per cento per femminista #Metoo, che potrebbe favorire la candidatura Morti 2.163
ogni anno lavorato. delle senatrici elizabeth Warren e Kamala Harris. u *Con almeno quattro vittime (feriti e morti).

20 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Africa e Medio Oriente
Una protesta degli studenti contro Bouteflika ad Algeri, 26 febbraio 2019 di stipendio vale forse più dell’Algeria?
Come sarà il domani? Perché vogliamo
che ci sia un domani, affermano giustamen-
te le manifestanti di Orano, non un eterno
“ieri”. Un quinto mandato per Bouteflika va
contro il buonsenso, contro la patria e con-
tro gli interessi di quelle élite che hanno
voluto e sostenuto l’ennesima candidatura
del presidente. Anche se non ha a cuore il
proprio paese, come può questa casta tra-
scurare in modo così plateale i propri inte-
ressi? Questa negazione della realtà può
avere conseguenze orribili. Basti pensare a
Muammar Gheddafi, Saddam Hussein,
RyAD KRAMDI (AfP/Getty)

Hosni Mubarak.
Sembra che tra una vecchia generazione
dura a morire (quella di Bouteflika e i suoi)
e la nuova, che vuole emergere a ogni costo,
ci sia una barriera impossibile da sfondare.
Per i giovani i discorsi sull’eredità della

In Algeria si scontrano guerra contro i colonialisti o sulla minaccia


del terrorismo degli anni novanta non si-
gnificano niente, perché loro sono nati do-
due generazioni po. I politici lanciano minacce, insultano la
dignità delle persone, cercano di nasconde-
re la polvere sotto il tappeto o di vendere
miraggi. Ma quando si vedono le immagini
degli algerini liberi e felici di manifestare, si
Kamel Daoud, Le Quotidien d’Oran, Algeria
capisce che è in atto una rinascita. È scatta-
Migliaia di algerini hanno foto”, si sente urlare un superiore seduto to qualcosa. Basta fissare il prezzo e la data
manifestato contro l’ennesima dietro a una scrivania. Il giovane agente del cambiamento. Prima o poi arriverà.
ascolta contrito. Ha lo stesso sguardo dei A Orano erano soprattutto donne a ma-
candidatura di Abdelaziz suoi colleghi, lo sguardo di chi sa di essere nifestare davanti alla provincia. Questo
Bouteflika alla presidenza. Lo dalla parte sbagliata. “Lo sapete che abbia- vuol dire che la storia è sulla buona strada:
scrittore Kamel Daoud è stato mo ragione noi”, grida una manifestante. qualcosa nascerà. u cp
a una protesta a Orano
La guardia a un morto Kamel Daoud è uno scrittore algerino.
Nonostante tutto l’atmosfera è serena. Ad In Italia ha pubblicato Il caso Mersault
rano è coperta da un bel cielo blu Algeri non è così. Nella capitale c’è uno stra- (Bompiani 2015).

O carico di nuvole che si protendo-


no verso il mare. Il vento scuote
le palme vicino al palazzo della
provincia. È lì che il 24 febbraio si sono ra-
dunati quelli che non vogliono più votare
no mix di elmetti e idee, manganelli e selfie,
furgoni e nuvole, un faccia a faccia inedito:
un cadavere sta accerchiando il paese. Nei
pressi della manifestazione alcuni automo-
bilisti rallentano, chiedono cosa succede,
Da sapere
No al quinto mandato
u Dal 22 febbraio 2019 centinaia di migliaia di
per un “morto” e temono che l’Algeria pos- alcuni suonano il clacson in sostegno alla algerini scendono in piazza in varie città per
sa fare la stessa fine. Ci sono le solite auto protesta. Alcune donne mostrano cartelli protestare contro la candidatura a un quinto
della polizia, i soliti furgoni blindati, i soliti contro un quinto mandato presidenziale di mandato presidenziale di Abdelaziz
agenti, i soliti mezzi per accerchiare l’Alge- Abdelaziz Bouteflika. Una candidatura che Bouteflika, 81 anni, al potere dal 1999.
ria che “si muove”. L’immobilità è diventata nessuno si spiega. Nemmeno i poliziotti. “È Bouteflika è stato scelto dai partiti della
una delle religioni del paese e la polizia ha il triste vedere persone coraggiose come voi coalizione al potere come candidato alle
compito di impedire ogni movimento. fare la guardia a un morto”, gli urla qualcu- elezioni del 18 aprile nonostante le cattive
condizioni di salute, che gli hanno impedito di
Il 24 febbraio a manifestare a Orano ci no. Nessuno risponde.
fare discorsi o apparizioni in pubblico nel corso
sono solo donne, o quasi. È sempre la stessa In passato, quando volevano salari più
dell’ultimo mandato. Le proteste sono
storia: le donne portano con sé il futuro, gli alti, i poliziotti hanno raggiunto Algeri in promosse da varie parti, tra cui il collettivo
uomini sotterrano il passato. I poliziotti non treno, hanno marciato nelle strade della ca- Mouwatana (Cittadinanza), formato da
picchiano, esitano, non sanno cosa fare. Dai pitale e hanno disobbedito ai loro superiori esponenti della società civile e da partiti
walkie-talkie arrivano ordini che non ven- per reclamare quello che gli spettava. Per- minori. Il 24 febbraio Bouteflika è volato a
gono eseguiti. “Non voglio manifesti né ché oggi non fanno lo stesso? Un aumento Ginevra per nuovi controlli medici. Rfi

22 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Africa e Medio Oriente
La rivolta oscurata guirmi per “istigazione all’odio contro lo
stato” e la moglie di Yassir Ali avrebbe testi-
moniato contro di me in tribunale. In caso
del Sudan di condanna, rischiavo l’ergastolo o la pena
di morte. Ho preso un aereo la notte stessa,
prima di finire sulla lista di chi non può
viaggiare.
Negli ultimi mesi settanta giornalisti
Yousra Elbagir, Financial Times, Regno Unito
sudanesi sono stati arrestati e sei corrispon-
Il governo di Khartoum cerca in pato. Nel servizio parlavamo di un uomo, denti stranieri si sono visti ritirare i loro ac-
ogni modo di fermare le proteste Yassir Ali, ferito da un cecchino durante crediti. Adam Mahdi, un giornalista di
una manifestazione a Khartoum a Natale. Nyala, è stato condannato a tre mesi di car-
popolari che vanno avanti da più Era stato arrestato da agenti a volto coperto cere per presunte violazioni delle leggi sta-
di due mesi. Oltre a usare la quando aveva ancora il proiettile conficcato tali. Il giornalista Hussain Saad è stato tra-
violenza contro i manifestanti, tra un polmone e la colonna vertebrale. Gli scinato fuori da un taxi e arrestato in pieno
minaccia e arresta i giornalisti agenti avevano detto chiaramente a lui e giorno dalle forze di sicurezza. La polizia
alla moglie che volevano indietro il proiet- ha fatto irruzione nella sede del quotidiano
tile. Al Jareeda e ha catturato il giornalista Ali al
a repressione delle rivolte civili in Dopo la trasmissione le autorità aveva- Dali. La mattina dopo il presidente Omar al

L Sudan ha assunto molte forme,


una più brutale dell’altra. La peg-
giore è la violenta offensiva delle
forze governative contro i manifestanti pa-
cifici, che sono stati picchiati, colpiti da
no interrogato molti cameramen per sco-
prire chi avesse fatto le riprese. Il governo,
mi ha detto il funzionario, voleva perse-

Da sapere
Bashir ha incontrato i direttori dei giornali
per annunciare che avrebbe liberato tutti i
giornalisti in carcere. Saad, Al Dali e altri
dieci sono stati rilasciati. Ma pochi giorni
dopo è stata fermata la giornalista Durah
proiettili e soffocati con i gas lacrimogeni. Gambo a Omdurman.
Sono stati presi di mira anche i medici che
Nelle mani dei militari
prestavano soccorso ai feriti. Allo stesso u Il 25 febbraio 2019 il presidente Omar al Salvare la faccia
tempo il regime ha lanciato una campagna Bashir ha annunciato nuove misure contro i In Sudan i sequestri di giornali non sono
per mettere a tacere i mezzi d’informazio- manifestanti che da due mesi chiedono la fine mai stati così frequenti, anche se la censura
ne. Per questo ora devo scrivere quest’arti- del regime: ha vietato i raduni non autorizzati e non è una novità. Il paese è in fondo alle
colo da Londra invece che da Khartoum, concesso poteri più ampi alle forze di sicurezza. classifiche della libertà d’espressione come
Ha scelto un nuovo primo ministro, Mohamed
dove mi trovavo fin dall’inizio delle prote- quella di Reporters sans frontières, dove
Tahir Ela, e sostituito i governatori delle 18
ste, il 19 dicembre 2018. nel 2018 il Sudan era al 174° posto su 180.
province del paese con ufficiali dell’esercito e
Dopo la messa in onda di un servizio sul dei servizi segreti. Il 22 febbraio Al Bashir aveva Sono cresciuta nella redazione di Khar-
Sudan realizzato da me e dai miei colleghi proclamato lo stato d’emergenza per un anno, toum del quotidiano di mio padre, guar-
di Channel 4 News, ho ricevuto una telefo- ma i manifestanti erano scesi in piazza lo dando i censori fare a pezzi le edizioni rite-
nata da un alto funzionario del ministero stesso. Secondo Human rights watch, nute troppo critiche o su argomenti tabù.
dell’informazione sudanese. Era preoccu- dall’inizio della rivolta sono morte 51 persone. Il 5 febbraio la giornalista Shamail al
Nour è dovuta comparire in tribunale per
Omar al Bashir proclama lo stato d’emergenza, Khartoum, 22 febbraio 2019 aver parlato delle proteste su Facebook. Fin
dall’inizio la repressione si è estesa al setto-
re digitale. Dal 20 dicembre 2018 viene li-
mitato l’accesso a Facebook, WhatsApp e
Twitter. Tuttavia gli utenti aggirano le re-
strizioni usando delle reti virtuali private
(vpn), e fanno circolare video di manife-
stanti feriti, raid e lacrimogeni lanciati
all’interno dei reparti di pronto soccorso.
In questo momento di crisi il governo fa
di tutto per salvare la faccia. Deve mante-
nere buoni rapporti con i vicini e convince-
re gli Stati Uniti a togliere il Sudan dalla li-
ASHRAF SHAzLY (AFP/GETTY)

sta dei paesi che sostengono il terrorismo.


Per questo cerca di soffocare il dissenso
con ogni mezzo possibile. u gim

Yousra Elbagir è una giornalista sudane-


se della rete britannica Channel 4 News.

24 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


israele
oLIveR weIkeN (PICTURe ALLIANCe/GeTTY IMAGeS)

isole Chagos

l’ultima
Calcoli elettorali colonia
La Corte internazionale di giu-
Jerusalem Post, Israele stizia dell’Aja ha stabilito il 25
In vista delle elezioni legislative del 9 febbraio che il Regno Unito de-
ve mettere fine alla sua ammini-
aprile i principali candidati “fanno i loro
strazione sull’arcipelago delle
calcoli”, scrive il Jerusalem Post. Il 21 Chagos, nell’oceano Indiano,
febbraio Benny Gantz, l’ex capo di stato sede di un’importante base mi-
ue-lega araBa maggiore dell’esercito alla guida di un litare statunitense, la cui sovra-
Dietro le quinte partito di centrodestra, e il centrista nità è rivendicata da Mauritius.
Per il quotidiano mauriziano
Yair Lapid hanno annunciato la
del vertice creazione di una lista comune. Secondo L’Express è “una vittoria stori-
ca”. Secondo i giudici il Regno
Nella dichiarazione comune i sondaggi i due sono i principali
Unito ha separato “illecitamen-
pubblicata alla fine del vertice avversari del primo ministro Benjamin Netanyahu, dato te” l’arcipelago delle Chagos
del 25 e 26 febbraio a Sharm el per favorito nonostante le inchieste per corruzione in cui dall’isola Mauritius. Il verdetto
Sheikh, in egitto, i leader è coinvolto. Il giorno precedente Netanyahu aveva non è vincolante, ma ha un
dell’Unione europea e della Le- firmato un accordo per un’alleanza elettorale dei partiti di grande valore simbolico. In una
ga araba (nella foto) hanno pro- estrema destra, in modo da assicurarsi una coalizione conferenza stampa, il primo mi-
clamato “una nuova era di coo- nistro mauriziano Pravind Ju-
governativa in caso di vittoria. “Sarà una gara
perazione e coordinamento”, gnauth ha esultato: “È giunto il
nonostante le divergenze sulla combattuta”, prevede il Jerusalem Post, “soprattutto se i
momento di smantellare l’ulti-
questione del rispetto dei diritti partiti arabi, che non si sono mai uniti a una coalizione, ma colonia britannica in Africa”.
umani. Abdel Bari Atwan, diret- appoggeranno Gantz”. Le due parti hanno adottato
tore del sito Rai al Youm, scri- strategie diverse, spiega il quotidiano: con la loro alleanza
ve: “Il vertice ha evidenziato la Gantz e Lapid hanno puntato sulla creazione di un partito
volontà europea di riempire il più grande, mentre Netanyahu sta lavorando per
vuoto lasciato dalla politica sta-
ampliare il blocco che lo sostiene. “Solo dopo il voto del 9
tunitense in Medio oriente”.
L’incontro è stato anche un’oc- aprile sapremo chi fa fatto la scommessa giusta”,
casione per il presidente egizia- conclude il giornale. ◆
no Abdel Fattah al Sisi, “pro-
mosso a gran ciambellano dei
rapporti tra le due sponde”. Se- elezioni il suo avversario Atiku Abubakar
condo David Hearst, direttore ne ha ottenuti quattro milioni in
del sito Middle East Eye, “i
Confermato meno. Tuttavia, scrive il quoti-
leader europei hanno appoggia- Buhari diano Premium Times, Abu-
to il peggior dittatore che l’egit- bakar non si rassegna e annun- in Breve
to abbia visto in epoca moder- In Nigeria il presidente uscente cia un ricorso contro i risultati Iran Il ministro degli esteri Mo-
na”. Il sito scrive inoltre che so- Muhammadu Buhari (nella foto) del voto, che secondo lui sareb- hammad Javad Zarif si è dimes-
no in corso colloqui per consen- ha vinto le presidenziali del 23 be stato caratterizzato da irrego- so il 25 febbraio. Due giorni do-
tire all’europol di scambiare da- febbraio con più di 15 milioni di larità e abusi. I nigeriani, scrive po il presidente Hassan Rohani
ti sensibili di individui sospetti voti. Secondo la commissione il quotidiano, si aspettano che ha respinto le dimissioni, spie-
con le polizie di vari paesi me- elettorale, che ha pubblicato i ri- Buhari porti avanti la sua cam- gando che vanno “contro gli in-
diorientali. Un documento sultati provvisori il 26 febbraio, pagna contro la corruzione e si teressi del paese”. Zarif era stato
dell’Unione africana arrivato al sforzi di riportare la sicurezza il negoziatore dell’accordo sul
BAYo oMoBoRIowo (NIGeRIA STATe HoUSe/AP/ANSA)

quotidiano britannico The nel paese, visti gli scarsi risultati nucleare iraniano del 2015.
Guardian rivela infine che l’or- nel primo mandato. In Senegal, Mali Il 27 febbraio a Diankabou
ganizzazione cercherà di con- invece, gli elettori sono in attesa 17 civili sono morti nell’esplo-
vincere i paesi costieri a non col- dei risultati del primo turno del- sione di una bomba nascosta in
laborare con l’Unione europea le presidenziali che si sono svol- un cadavere.
su un piano che prevede la crea- te il 24 febbraio. La commissio- Repubblica Centrafricana Il
zione in Africa di hotspot dove ne elettorale ha tempo fino al 1 26 febbraio Firmin Ngrebada è
identificare e smistare i richie- marzo per pubblicare i nomi dei stato nominato primo ministro
denti asilo. Il sistema violerebbe vincitori, perché prima deve di un nuovo governo, come pre-
il diritto internazionale creando esaminare tutti i casi in cui i ri- visto dall’accordo di pace del 6
“centri di detenzione de facto”. sultati sono contestati. febbraio.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 25


Ucraina
Manifestazione del partito di estrema destra Svoboda a Kiev, il 29 gennaio 2018
GlEB GARANICh (REUtERS/CoNtRASto)

L’Ucraina al voto linguistica ho parlato con Gennadij


Kaniščenko, che per anni ha gestito il bar
Baraban, vicino a piazza dell’Indipenden-
si divide sulla lingua za, la famosa Maidan delle proteste del 2013
e 2014.
Il locale, costretto a chiudere un paio
d’anni fa, era coperto di graffiti inneggianti
al nazionalismo ucraino ed è stato a lungo
Nikolas Kozloff, New Eastern Europe, Polonia
un luogo d’incontro per i giornalisti e i ma-
Alla vigilia delle elezioni il obiettivo di contrapporre la lingua ucraina nifestanti coinvolti nel movimento di prote-
presidente Petro Porošenko usa al russo. Cercando di favorire l’ucraino, il sta di Euromaidan. Kaniščenko, che è ucrai-
governo potrebbe però alienarsi le simpatie nofono, riflette sui paradossi linguistici del
il nazionalismo e l’identità non solo della minoranza russa ma anche di suo paese. Per secoli l’uso della lingua
linguistica come armi politiche. altri gruppi etnolinguistici del paese, per ucraina è stato scoraggiato e ancora oggi chi
Una strategia che crea nuove esempio gli ungheresi. la parla può incontrare qualche difficoltà.
spaccature e irrita le minoranze “Questo paese si chiama Ucraina”, mi ha
Dopo Maidan detto in tono esasperato, “eppure quando
Considerato che per lungo tempo agli ucrai- vado a comprare qualcosa al supermercato
entre l’Ucraina si avvicina a ni è stato imposto di parlare russo, è perfet- e parlo ucraino il cassiere mi guarda storto.

M grandi passi alle elezioni pre-


sidenziali del 31 marzo, la
politica riscopre il nazionali-
smo e il populismo. Alla fine del 2017 il pre-
sidente Petro Porošenko ha firmato una
tamente comprensibile che oggi Kiev cerchi
di modificare la politica linguistica del pae-
se. In epoca imperiale, e poi per tutta l’era
sovietica, gli ucraini furono costretti a im-
parare il russo. Ma oggi gli ucrainofoni co-
Sono costretto a passare al russo, perché è
più diffuso. Ma è una follia. Non riesco a im-
maginare che una cosa simile possa succe-
dere altrove”. Anche se reazioni come quel-
la di Kaniščenko possono sembrare com-
legge sull’istruzione che rende l’ucraino stituiscono la maggioranza della popolazio- prensibili, modificare la politica linguistica
l’unica lingua ammessa nelle scuole secon- ne, seguiti dai russofoni, dagli ungheresi e ucraina è una faccenda delicata, soprattut-
darie. In una fase di crescenti tensioni con dai romeni. Per capire cosa pensano le per- to dopo la rivolta di Euromaidan, sostenuta
la Russia, la legge sembra avere il chiaro sone comuni a proposito della questione anche da gruppi nazionalisti. Subito dopo la

26 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


rivoluzione, nel febbraio del 2014 il parla- una stupida”, mi ha detto. Per fortuna, l’ot- Inoltre, in termini puramente pratici, dubi-
mento ha abolito la legge che consentiva ad tima conoscenza del russo l’ha aiutata. ta che questa politica funzionerà. “Guardi”,
alcune regioni di usare il russo come secon- Dopo aver ribadito la sua risoluta con- mi ha spiegato, “io sono d’accordo sul fatto
da lingua ufficiale. Nell’est del paese, in danna dell’aggressione russa in Crimea e in che tutti dovrebbero parlare ucraino. Ma
particolare nella regione del Donbass, la Donbass, Batori ha affermato di essere con- credo anche che debba essere garantito il
decisione ha provocato delle proteste che, vinta che “si può essere degli ottimi ucraini diritto di studiare in ungherese alle superio-
con l’intervento di Mosca, si sono trasfor- anche se si parla russo”. Sa bene che la poli- ri”. Poi ha aggiunto sconfortata: “Non so se
mate in una rivolta armata e poi in un vero tica linguistica di Porošenko è contro i rus- i politici si rendono conto di quello che stan-
conflitto. sofoni e non contro quelli che parlano un- no facendo alle minoranze. Ne dubito. Non
È impossibile ignorare il contesto politi- gherese, ma è consapevole del fatto che credo che la cosa interessi a nessuno”.
co in cui s’inseriscono il nazionalismo di entrambi i gruppi saranno danneggiati. Per Con la nuova legge sulla lingua Kiev si è
Porošenko e la sua decisione di firmare la questo condivide le critiche della sua comu- anche alienata le simpatie delle élite politi-
nuova legge sulla lingua. In grande difficol- nità alla nuova legge. “Non credo sia una che occidentali. Il centro studi statunitense
tà nei sondaggi, e non essendo stato in gra- misura giusta”, mi ha detto. “Io penso anco- Atlantic council, per esempio, ha osservato
do di combattere la corruzione e gli altri ra in ungherese e conto nella mia lingua”. che “in un periodo di guerra, i politici do-
gravi problemi del paese, il presidente ha vrebbero soprattutto promuovere ideali
adottato lo slogan “Lingua, fede, esercito”. come la democrazia, l’integrazione
A Kiev si dice che abbia deciso di cavalcare Da sapere nell’Unione europea, la legalità e la tolle-
l’ultranazionalismo nella speranza di arri- Verso le presidenziali ranza, valori in cui tutti i cittadini possono
vare almeno al ballottaggio delle presiden- in teoria identificarsi, invece di cercare di
ziali. Ma questa strategia potrebbe rivelarsi Presenza di persone di madrelingua ucraina, % dividere la popolazione per ottenere van-
Fonte: ukrcensus.gov.ua
controproducente, alimentando ulterior- taggi elettorale a breve termine”. A queste
Oltre il 95% 80-95 60-80 25-60 6-25
mente le tensioni tra le comunità. Del resto, critiche si sono unite anche quelle di alcune
i rappresentanti delle diverse minoranze organizzazioni per la difesa dei diritti uma-
del paese hanno già criticato la scelta del ni, secondo cui la nuova legge “può dar vita
presidente di avallare la legge sulla lingua. a discriminazioni”.
Secondo Oleksyj Jakubin, professore di Che tipo di paese vuole diventare
scienze politiche al Politecnico di Kiev, il l’Ucraina? Invece di cercare di associare in
nazionalismo di Porošenko potrebbe fo- modo così stretto l’identità nazionale alla
mentare sentimenti russofobi. Il presiden- lingua, probabilmente gli ucraini dovreb-
te, infatti, non si è limitato a promuovere la bero approvare leggi che rispettino il carat-
lingua ucraina: ha anche dichiarato che la tere multietnico del paese. Questa, almeno,
chiesa ortodossa russa costituisce una sorta è l’idea che mi sono fatto parlando con De-
di “quinta colonna”. u Il 31 marzo 2019 in Ucraina si terrà il pri-
nis Pilaš, militante delle parte più progres-
mo turno delle elezioni presidenziali. I candi- sista del movimento di Euromaidan e con-
Il punto di vista degli ungheresi dati registrati sono 44, ma solo tre hanno la direttore della rivista Commons. Come
Per farmi un’idea più precisa della politica possibilità di superare il primo turno. Secondo Batori, anche Pilaš è nato a Užgorod. Ha
linguistica del paese ho visitato l’Ucraina gli ultimi sondaggi, in testa c’è l’attore comico origini ungheresi, croate e forse perfino te-
occidentale, abitata da ucraini ma anche da Volodimir Zelenskij con il 17,5 per cento desche, tatare ed ebraiche, ma si definisce
diverse minoranze, tra cui quella unghere- delle intenzioni di voto, seguito dal presidente ruteno (cioè appartente a un piccolo gruppo
se. In alcune zone i ragazzi che studiano in carica Petro Porošenko (10,5 per cento) e etnolinguistico slavo, distribuito tra Ucrai-
dalla ex premier Julija Timošenko (8 per na, Slovacchia e Polonia). Con i suoi amici
negli istituti di lingua ungherese non cono-
cento). L’eventuale ballottaggio, se al primo
scono bene l’ucraino, tanto che le bocciatu- di Kiev parla ucraino o russo, con la famiglia
turno nessuno supererà il 50 per cento più uno
re all’esame finale in lingua ucraina posso- dei voti, si dovrebbe svolgere il 21 aprile.
in ruteno. E sa anche l’ungherese. Nono-
no arrivare al 75 per cento. Nella città di u Secondo una ricerca del 2016, il 60 per cen- stante le sue intricate radici, Pilaš rifiuta
Užgorod, vicino al confine con l’Ungheria e to dei cittadini ucraini (che sono 44,4 milioni) qualsiasi etichetta e si definisce semplice-
la Slovacchia, ho incontrato Zita Batori, che si considera di madrelingua ucraina e il 15 per mente “un internazionalista”.
insegna sociologia all’università locale. Nel cento russa. Per il 22 per cento, invece, il russo Nella campagna presidenziale la “que-
caffè del centro dove ci eravamo dati ap- e l’ucraino sono sullo stesso piano. Il restante stione etnica” dev’essere affrontata, mi ha
puntamento, mi ha raccontato che in quan- 2 per cento appartiene a minoranze linguisti- detto, ma “in modo totalmente diverso,
to magiarofona da giovane ha incontrato che. I cittadini ucraini che parlano ungherese perché così è solo un pericoloso invito al se-
sono 156 mila, quelli che parlano romeno o paratismo, un modo per puntare il dito con-
diversi ostacoli. Nel periodo sovietico stu-
moldavo sono 420mila e quelli di madrelin-
diava alle superiori in russo, senza partico- tro alcune persone mentre si dà la caccia a
gua polacca 144mila (2001). L’approvazione,
lari problemi, ma arrivata all’università si nel 2017, della legge che vieta l’uso di lingue
presunti agenti russi. Il dibattito dovrebbe
era trovata in difficoltà perché gli esami era- diverse dall’ucraino nell’istruzione seconda- invece essere incentrato sulla creazione di
no in ucraino, lingua che non conosceva. “E ria è stata criticata da Ungheria, Russia, Ro- una società più inclusiva e pluralista, che
in certe situazioni se non rispondi subito mania e Consiglio d’Europa. metta finalmente le diverse minoranze lin-
alle domande, la gente può pensare che sei Razumkov Centre guistiche sullo stesso piano”. u bt

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 27


Europa
regno unIto
Spagna balcanI

verso arriva
una proroga Il processo si sgonfia la primavera
Con la Brexit che si avvicina – la Le proteste che da settimane ri-
data è fissata al 29 marzo – i par- El Punt Avui, Spagna empiono le strade delle città di
titi britannici cercano soluzioni Il 26 febbraio, due settimane dopo Serbia, Montenegro e Albania
per evitare un’uscita senza ac- non accennano a placarsi. Il 23
l’inizio del processo ai dodici leader
cordo. Dopo aver esitato per set- febbraio a Podgorica migliaia di
timane, il leader laburista Je- indipendentisti catalani sotto persone hanno protestato, per la
remy Corbyn ha affermato che il accusa per la tentata secessione terza volta, contro la “dittatura
partito chiederà un secondo re- dell’ottobre 2017, la corte suprema del presidente Milo Đukanović”.
ferendum sull’uscita dall’Unio- spagnola ha concluso l’esame degli Lo stesso giorno un grande cor-
ne. La premier Theresa May ha imputati. Oriol Junqueras, l’ex teo ha attraversato, per il dodi-
invece ribadito di voler rispetta- vicepresidente del governo cesimo sabato di fila, le vie di
re i termini, ma ha anche aperto Belgrado. Il bersaglio è sempre
catalano, si è rifiutato di rispondere
alla possibilità di chiedere una il governo di Aleksandar Vučić.
“breve proroga” alla scadenza alle domande per non legittimare quello che considera un In Albania si sono invece mobili-
fissata se il 12 marzo in parla- processo politico. La maggior parte degli imputati ha tati gli studenti, che protestano
mento non si troverà un accor- invece accettato di farsi interrogare dalla procura, ma non contro la riforma dell’università,
do. “May non aveva scelta”, dall’“accusa popolare”, rappresentata dal partito di criticando sia il governo sociali-
scrive il Times, “ma questo estrema destra Vox. Secondo molti osservatori le prime sta di Edi rama sia l’opposizio-
cambio di rotta indebolisce ulte- udienze hanno confermato la fragilità delle tesi ne di destra. Per adesso ai mani-
riormente la sua autorità”. festanti non sono state date ri-
dell’accusa. In particolare sembra difficile dimostrare il
sposte, commenta Le Temps. Il
ricorso alla violenza e giustificare così il più grave tra i reati quotidiano svizzero sottolinea
contestati agli imputati, quello di ribellione, che prevede poi come le protestea abbiano
fino a 25 anni di carcere. “È sempre più evidente che “colto di sorpresa anche l’Unio-
accuse così gravi si basano solo sui pregiudizi della ne europea, che nei Balcani ne-
ANDrEI PUNgOVSChI (AfP/gETTy IMAgES)

procura”, scrive il quotidiano indipendentista El Punt gli ultimi anni si è limitata a cer-
Avui. Secondo alcuni il giudice potrebbe abbandonare care la stabilità, anche a costo di
mostrarsi accomodante con go-
l’accusa di ribellione e procedere solo per il reato di
verni poco democratici”.
sedizione, che prevede condanne fino a 15 anni. ◆

ChrISTIAN hArTMANN (rEUTErS/CONTrASTO)


moldova la lotta alla corruzione, che nella
nuova assemblea avrà 27 depu-
romanIa
Il parlamento tati. Dopo il voto il Pdm e i so-
Si torna in bilico cialisti si sono scambiati accuse
di brogli e irregolarità, mentre i
in piazza Un improbabile governo di coa- leader delle forze di opposizio-
lizione o nuove elezioni. Sono i ne, sia filorusse sia filoccidenta-
Il 24 febbraio i romeni sono tor- due scenari che si aprono dopo li, hanno già annunciato prote-
nati a manifestare (nella foto) le elezioni legislative del 24 feb- ste di piazza. “Nonostante gli
contro la riforma della giustizia braio in Moldova, da cui è uscito appelli affinché Acum e il Pdm
del governo socialdemocratico. un parlamento senza maggio- formino una coalizione di go- In breve
La protesta di Bucarest ha avuto ranza. Con 34 seggi sui 101 del verno, arrivati soprattutto da Economia Il governo olande-
come bersaglio il decreto legi- parlamento di Chișinău, il parti- Bucarest”, scrive il quotidiano se ha acquistato il 12,7 per cen-
slativo approvato il 20 febbraio to più votato è stato quello so- moldavo Jurnal de Chișinău, to delle azioni di Air france-
per modificare la procedura di cialista, all’opposizione nella “la nascita di un’alleanza del ge- Klm per “difendere gli interes-
nomina dei magistrati di primo scorsa legislatura e su posizioni nere sarebbe un suicidio politico si nazionali” e i posti di lavoro
livello e la durata dei mandati. filorusse. Il Partito democratico per Acum. Dimostrerebbe infat- nell’aeroporto di Amsterdam-
Secondo l’opposizione, è un al- (Pdm), guidato dall’oligarca ti che i dirigenti del partito di Schiphol. La mossa ha provo-
tro passo verso la sottomissione Vlad Plahotniuc, al governo e Maia Sandu e Andrei Nastase cato le proteste del governo
della giustizia all’esecutivo. Co- favorevole a una collaborazione hanno tradito le aspettative dei francese, che controlla il 14,3
me scrive Adevărul, le modifi- più stretta con l’Europa, ha inve- loro elettori”, perché “il Pdm di per cento dell’azienda nata nel
che al provvedimento approvate ce conquistato 30 seggi, seguito Plahotniuc rappresenta valori in 2004 dalla fusione delle com-
dal governo dopo le proteste, dalla forza di opposizione Acum totale antitesi a quelli che loro pagnie di bandiera francese e
“sono solo fumo negli occhi”. (ora), liberale e concentrata sul- dovrebbero sostenere”. olandese.

28 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Asia e Pacifico
Bugdam, vicino a Srinagar, Kashmir indiano, 27 febbraio 2019 rappresaglia. Il Bjp, tra l’altro, ha ottenuto
risultati deludenti alle recenti elezioni lo-
cali. L’attacco di Pulwama è arrivato in un
momento ideale per Modi.
Per il primo ministro pachistano Imran
Khan non rispondere all’attacco indiano
sarebbe stato un suicidio politico. Il 27 feb-
braio il Pakistan ha abbattuto due caccia
nemici nel Kashmir indiano. Come preve-
dibile, l’India ha reagito a sua volta e i due
schieramenti si sono scontrati nello spazio
aereo sopra il confine condiviso.
La portata di questa “battaglia aerea” è
difficile da cogliere e al momento non è
MUKhtAR KhAN (AP/ANSA)

chiaro fino a che punto la tensione potrà


salire. Se l’India ordinerà un contrattacco,
con ogni probabilità usando di nuovo
l’aviazione, i due paesi potrebbero ritrovar-
si invischiati in un conflitto imprevedibile.
A meno che, naturalmente, il Pakistan non

Aria di guerra decida di fare un passo indietro.


Islamabad può sempre alleggerire la
sua risposta militare e nel frattempo dare il
tra India e Pakistan via libera ai gruppi armati intenzionati a
colpire obiettivi sul territorio indiano. Ma
questa soluzione non converrebbe politi-
camente a Khan né all’esercito pachistano.
Sia per Modi sia per Khan questa guerra è
Happymon Jacob, Al Jazeera, Qatar
anche una guerra di pubbliche relazioni.
Il recente scambio di attacchi indo-pachistana del 1971 che i due paesi Per questo la possibilità di un allentamen-
aerei tra i due vicini asiatici colpiscono obiettivi molto all’interno del to delle tensioni dipende dalla loro capaci-
territorio “nemico”. In passato, quando tà di fare un passo indietro senza perdere
rappresenta la più grave l’India aveva inviato i suoi caccia per attac- la faccia con i rispettivi elettori.
escalation militare da decenni. care il Pakistan, si era sempre assicurata Dopo aver contrattaccato e ripristinato
Ma una guerra oggi non che gli aerei rimanessero sul suo versante una sorta di parità con l’India, il 27 febbra-
conviene a nessuno della Loc, e lo stesso aveva fatto il vicino. io il primo ministro pachistano ha teso la
Inoltre tutti gli attacchi indiani sferrati ol- mano, offrendosi di collaborare nella lotta
tre il confine non avevano mai superato il al terrorismo. Al momento non ci sono se-
opo l’attacco del 14 febbraio a territorio conteso del Kashmir pachistano. gnali di una volontà indiana di avviare un

D Pulwama, nel Kashmir india-


no, da parte del gruppo armato
pachistano Jaish-e-Moham-
med (Jem), costato la vita a più di quaranta
paramilitari indiani, tirano venti di guerra
Ne è un esempio “l’attacco chirurgico” del
settembre 2016 in risposta all’attentato
all’esercito indiano nel campo d’addestra-
mento di Uri, nel Kashmir indiano.
dialogo con il Pakistan, anche perché per
Modi il prezzo da pagare sul fronte interno
sarebbe troppo alto. L’India deve scegliere
tra un compromesso svantaggioso e un au-
mento della violenza che produrrebbe al-
tra India e Pakistan. Il 26 febbraio l’eserci- Elezioni alle porte tra violenza.
to indiano ha lanciato dei raid aerei contro Questo è il più grave degli ultimi decenni e Modi e Khan sanno bene che una guer-
un presunto campo d’addestramento per a renderlo ancora più pericoloso è l’avvici- ra aperta non sarebbe nel loro interesse. Se
terroristi nella provincia pachistana di narsi delle elezioni indiane di aprile e mag- i due governi non saranno capaci di stem-
Khyber Pakhtunkhwa. Islamabad ha rispo- gio, in cui il primo ministro Narendra Modi perare la tensione, sarà la comunità inter-
sto con una serie d’incursioni aeree lungo spera di ottenere un secondo mandato. nazionale (soprattutto gli Stati Uniti,
la linea di controllo (Loc), che separa il Dato che il governo Modi ha più volte fatto l’Unione europea, la Cina e la Russia) a fa-
Kashmir indiano da quello pachistano, ab- la voce grossa sul tema della sicurezza, era re pressione sui due paesi, anche perché
battendo due caccia indiani. inevitabile che rispondesse con la forza entrambi possiedono l’atomica e il rischio
Le fasi di stallo e di scontri militari tra all’attacco del 14 febbraio. Per il primo mi- di una guerra nucleare è concreto. Resta da
India e Pakistan non sono una novità, co- nistro e il suo partito di destra, il Bharatiya capire quale sarà l’influenza straniera su
me non lo è l’uso di mezzi militari per rego- janata party (Bjp), non reagire sarebbe sta- Islamabad e New Delhi e se sarà sufficien-
lare i conti. Ma la situazione attuale è di- to politicamente insostenibile, anche per- te a scongiurare un pericolosissimo con-
versa, perché è la prima volta dalla guerra ché l’opposizione ha chiesto più volte una flitto in Asia meridionale. u as

30 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Vietnam AFGHANISTAN

Non c’è pace


Un rapporto molto speciale senza donne
REMO CASILLI (REUTERS/CONTRASTO)

Il 25 febbraio a Doha, in Qatar,


Hanoi, 27 febbraio 2019 sono cominciati i colloqui di più
alto livello mai avvenuti tra gli
Stati Uniti e i taliban afgani,
scrive Al Jazeera. Le due dele-
gazioni, guidate dal rappresen-
tante della Casa bianca Zalmay
AUSTRALIA Khalilzad e dal vicecapo dei tali-
Condanna ban, Mullah Abdul Ghani bara-
dar, hanno cominciato a definire
eccellente
SAUL LOEb (AfP/GETTy IMAGES)

i dettagli dell’accordo quadro


raggiunto a gennaio. Il ritiro del-
Il 26 febbraio il tribunale dello le truppe statunitensi dall’Af-
stato di Victoria ha fatto sapere ghanistan e le garanzie che i tali-
che il cardinale George Pell ban possono offrire sulla loro in-
(nella foto), nominato nel 2014 tenzione di lasciare le armi sono
tesoriere del Vaticano da papa state le due questioni al centro
francesco, lo scorso dicembre “Il nostro è un rapporto molto speciale”, ha dichiarato il dei colloqui. I negoziatori statu-
è stato giudicato colpevole di nitensi hanno reiterato l’invito a
presidente statunitense Donald Trump in apertura del
cinque episodi di abuso sessua- dialogare con il governo afgano,
le su due tredicenni. I fatti, per summit del 27 e 28 febbraio con il leader nordcoreano Kim
cosa che i taliban finora si sono
cui Pell rischia fino a cin- Jong-un a Hanoi. I due hanno conversato per venti minuti rifiutati di fare. Intanto è in cor-
quant’anni di carcere, risalgo- davanti alle telecamere prima di cenare insieme all'hotel so una campagna perché i nego-
no al 1996, quando era da poco Metropole, nella capitale vietnamita. Kim ha elogiato ziati includano anche le donne
diventato arcivescovo di Trump per la sua “coraggiosa decisione” di avviare il afgane. “Non accetteremo mai
Melbourne, e sono stati ripor- dialogo con lui. E ha aggiunto: “Avremo uno scambio un accordo sui nostri diritti sen-
tati alla luce da una delle vitti- za essere coinvolte: il processo
molto interessante”. L’inizio del secondo incontro tra i due
me, perché l’altra è morta di di pace sarà nullo senza la no-
overdose nel 2014. Il cardinale, leader, dopo che il vertice del 12 giugno 2018 a Singapore si
stra presenza”, dice l’attivista
in custodia fino al 13 marzo, era rivelato poco più di un’occasione per farsi fotografare Kawita Siddiqi a Tolo News.
giorno della sentenza, si di- insieme, è stato incoraggiante. Trump aveva deciso di non
Doha, 25 febbraio 2019

QATAR MINISTRy Of fOREIGN AffAIRS/AP/ANSA


chiara innocente e ricorrerà in insistere sulla denuclearizzazione come premessa a
appello. Nel frattempo il Vati- qualsiasi concessione a Pyongyang. u
cano gli ha vietato l’esercizio
pubblico del ministero e il con-
tatto con minorenni. “La con-
danna è un colpo durissimo per GIAPPONE dopo il referendum. Il modo in
un’istituzione già tremenda- cui il governo ha ignorato la vo-
mente malmessa. La caduta in
Democrazia lontà degli abitanti di Okinawa,
disgrazia del principe della al vento semplicemente sottolineando
chiesa cattolica mette a dura l’importanza degli accordi con
prova la fede di molti dei 5,5 Il 24 febbraio al referendum gli Stati Uniti e le priorità in ma-
milioni di fedeli australiani. Ma nell’arcipelago di Okinawa il 70 teria di sicurezza, getta il paese
dovrebbe rafforzare la fiducia per cento dei votanti si è espres- in una crisi democratica, scrive
di tutti gli australiani nell’inte- so contro il trasferimento di una l’Asahi Shimbun in un edito- IN BREVE
grità e nell’imparzialità della base militare statunitense da un riale. Il governo dovrebbe fer- India Almeno 130 persone sono
giustizia del paese”, si legge in punto all’altro dell’isola princi- mare i lavori e avviare un dialo- morte e altre duecento sono ri-
un editoriale di The Age. Che pale. Ma il giorno dopo i lavori di go con l’amministrazione locale coverate in tre stati del nord del
prosegue: “I crimini per cui costruzione della nuova base e con Washington, continua il paese per aver ingerito un alcoli-
Pell è stato condannato sono sono continuati come se niente quotidiano. Questo voto in real- co di contrabbando risultato tos-
solo gli ultimi di una lunga se- fosse. “Terremo seriamente in tà, scrive il Mainichi Shim- sico.
rie di abusi e stupri emersi gra- conto i risultati e faremo del no- bun, è solo l’ultimo di una serie Bangladesh Sono 64 le perso-
zie al coraggio delle tante vitti- stro meglio per ridurre il peso in cui da decenni gli abitanti ne morte in un incendio scop-
me dei preti pedofili protetti della presenza delle basi statu- dell’isola bocciano in modo piato il 20 febbraio a Chawkba-
dalla chiesa australiana che nitensi”, ha dichiarato il primo chiaro i progetti di Tokyo in me- zar, un quartiere storico della
Pell ha guidato per tanti anni”. ministro Shinzo Abe il giorno rito alle basi americane. capitale Dhaka.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 31


Visti dagli altri
Palermo, 29 aprile 2017. Il mercato di Ballarò Rubino ha sparato in testa a Susso dopo
una lite. Il proiettile ha sfiorato il cervello
del ragazzo, lasciandolo in coma. Rubino è
stato arrestato.
Fino a quel momento i commercianti di
Ballarò erano rimasti in silenzio per evitare
AShLEY GILBERTSON (VII PhOTO FOR UNICEF/REdUx/CONTRASTO)

la vendetta della mafia. I bangladesi però


hanno deciso di reagire e sono diventati i
leader di un movimento antimafia nel mer-
cato. Un gruppo di immigrati provenienti
da Tunisia, Gambia e Bangladesh ha colla-
borato con gli attivisti siciliani per chiedere
alle autorità di fare di più contro la crimina-
lità. I “ribelli” hanno denunciato dei ma-
fiosi di Ballarò, alcuni dei quali legati a Ru-
bino. A novembre del 2018 la corte d’appel-
lo di Palermo ha confermato la condanna a
dodici anni nei confronti di Rubino per il
tentato omicidio di Susso.
Le comunità d’immigrati hanno comin-

I bangladesi di Palermo ciato ad aprire attività commerciali a Balla-


rò negli anni novanta, avviando un cam-
biamento che ha trasformato questa zona
sono stanchi della mafia un tempo dimenticata di Palermo. Grazie
al lavoro dei bangladesi come Shafiul, il
quartiere è finito sulla mappa del turismo
cittadino. “Vivo qui da vent’anni”, raccon-
ta Shafiul, che ha tre figli, di cui una nata in
Ismail Einashe, South China Morning Post, Hong Kong
Sicilia. Shafiul ha aperto la sua attività nel
Il racconto di come gli immigrati accuse che vanno dall’estorsione all’incen- 2013, un minimarket che si rivolge a una
che lavorano al mercato dio doloso al possesso illegale di armi. Gli clientela multiculturale, investendo i ri-
arresti rappresentano un duro colpo per la sparmi messi da parte lavorando nel setto-
di Ballarò si ribellano alla mafia, ma non sempre le autorità siciliane re del turismo locale come stagionale. Si
criminalità organizzata si sono date da fare per combatterla. guarda intorno per vedere chi c’è oggi al
Oggi in Sicilia l’opposizione più vivace mercato. Abbassa il tono di voce e cambia
el mercato di Ballarò, a Paler- contro la mafia forse viene non dalle auto- umore perché ha subìto delle minacce ma-

N mo, Ohid Shafiul, commercian-


te bangladese, mette una man-
ciata di okra in un sacchetto di
plastica che dà a una donna africana con un
elegante turbante giallo. Le strade intorno
rità o dalla polizia, ma dai migranti che la-
vorano nel mercato di Ballarò. Nel 2016
dieci commercianti bangladesi e un tunisi-
no si sono ribellati al sistema di criminalità
di strada ed estorsioni che li prendeva di
fiose. “Sono venuti davanti al mio negozio.
Gli ho detto che se li rivedo prenderò le mi-
sure necessarie”.

Intimidazioni
al suo negozio brulicano di attività. mira in una città sempre più multicultura- “Se vivi a Ballarò devi fare contenti i mafio-
Nell’aria c’è un forte aroma di cibi tipici si- le. Gli immigrati che per anni erano rimasti si, altrimenti vengono e ti svaligiano il ne-
ciliani, come le arancine e le sardine fritte. in silenzio per paura, esasperati dalle ri- gozio”, spiega Topu, aggiungendo che mol-
Shafiul, però, vende prodotti sconosciuti chieste del pizzo, hanno detto ai boss “ci ti negozianti pagano il pizzo per evitare
alla cucina tradizionale italiana. vediamo in tribunale”. Il processo è comin- rappresaglie. “Quando si scopre che un ne-
“Vendo manioca, fufu (un alimento ciato solo nell’ottobre del 2017 e non si è goziante ha detto qualcosa contro la mafia
dell’Africa occidentale), okra, ghi e spezie”, ancora concluso. viene derubato. La gente non vuole proble-
spiega. La maggior parte dei suoi clienti è Tafazzul Topu, presidente dell’associa- mi, per questo non parla”, precisa Topu.
originaria del Bangladesh, del Ghana e del- zione dei bangladesi a Palermo, cresciuto La Sicilia, l’isola più grande del Medi-
la Nigeria. Per anni Ballarò è rimasto un nel capoluogo siciliano e impegnato a so- terraneo, ha una popolazione di cinque
quartiere povero, una roccaforte del potere stenere gli immigrati che lavorano nel mer- milioni di abitanti, di cui 175mila immigra-
mafioso. Non tutto è cambiato. A poca di- cato, ricorda l’atto di violenza che ha spinto ti. Sull’isola vivono grandi comunità di
stanza dal negozio di Shafiul alcuni ragazzi i commercianti a sfidare i mafiosi e a rivol- africani ma anche una nutrita popolazione
spacciano in strada. gersi alla giustizia siciliana: il tentato omi- di origini asiatiche: bangladesi, abitanti
All’inizio di dicembre il boss Settimino cidio del ventunenne Yusupha Susso nel dello Sri Lanka e cinesi.
Mineo è stato arrestato insieme a una qua- 2016, a pochi passi dal negozio di Shafiul. Gli immigrati lavorano soprattutto nel
rantina di presunti mafiosi, con una serie di In una serata d’aprile il mafioso Emanuele settore dell’abbigliamento o come dome-

32 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


stici. Molti bangladesi girano per la città
vendendo prodotti di plastica economici
Elezioni in Sardegna
come le custodie per i cellulari. Durante la
stagione turistica camminano per ore sotto Cinquestelle in caduta libera
il sole offrendo sarong e occhiali da sole.
Addiopizzo, un’associazione contro la
mafia creata da alcuni universitari nel
Jérôme Gautheret, Le Monde, Francia
2004, ha aiutato i negozianti nella loro bat-
taglia legale contro la mafia. Edoardo Zaf- Il movimento è passato da una dell’adozione del reddito di cittadinanza
futo, tra i fondatori dell’organizzazione, sconfitta all’altra e la prospettiva non è stata in grado di fermare l’emorra-
racconta che in passato c’erano stati casi gia. Il 25 febbraio, mentre cominciava lo
isolati di intimidazioni o incidenti a danno
del reddito di cittadinanza non spoglio delle schede, il capo politico dei
di singoli. Invece i commercianti bangla- è bastata a limitare i danni cinquestelle, Luigi Di Maio, non aveva an-
desi si sono rivolti alla polizia in gruppo, e cora fatto commenti e sui social network i
questa è stata la novità. Comunque chi osa a sconfitta del Movimento 5 stelle dirigenti del movimento erano improvvi-
sfidare la mafia va incontro a diversi tipi di
intimidazione. Alcuni commercianti ban-
gladesi hanno trovato le serrature dei loro
negozi bloccate dalla colla, un primo av-
vertimento. Chi non si piega rischia di su-
L nelle elezioni regionali della Sar-
degna, annunciata da settimane,
non è certo una sorpresa. Negli
ultimi giorni della campagna elettorale la
direzione dei cinquestelle aveva addirittu-
samente diventati silenziosi, traumatizza-
ti dalla portata della sconfitta. Questo ri-
sultato – due settimane dopo le catastrofi-
che elezioni in Abruzzo, dove il movimen-
to ha perso quasi duecentomila voti, rac-
bire aggressioni all’interno del suo nego- ra deciso di annullare la maggior parte dei cogliendo il 20 per cento dei consensi ri-
zio, con furti o peggio. comizi per minimizzare la portata di que- spetto al 48 per cento della coalizione di
Mentre il sole tramonta sul mercato di sta crisi e il candidato alla presidenza, destra e al 31 di quella di sinistra – potreb-
Ballarò, Shafiul chiude il negozio. Le stra- Francesco Desogus, sembrava svanito nel be far vacillare il governo? È il timore che
de si riempiono di spazzatura, l’odore del nulla. Ma il segnale inviato dagli elettori circola tra i dirigenti dei cinquestelle.
pesce pervade l’aria, i ristoranti aprono per sardi il 24 febbraio è così forte che ha vani-
la cena e i giovani siciliani sorseggiano un ficato le manovre dell’ultimo minuto. Il Energie locali
aperitivo. Nelle strade principali della città movimento ha ottenuto poco più dell’11 L’altro elemento che emerge dalle elezioni
i venditori ambulanti preparano i loro car- per cento dei voti, subendo un ridimensio- in Sardegna, caratterizzate da un’affluen-
relli. namento senza precedenti. za relativamente alta (più del 56 per cento
Ali Uddin durante il giorno lavora come Anche se è sempre pericoloso parago- dei votanti, cioè due punti di più rispetto
domestico per alcune famiglie italiane, nare un’elezione nazionale a una locale, in al 2014), è il ritorno a una configurazione
mentre la notte vende prodotti elettronici meno di un anno il Movimento 5 stelle è più tradizionale in confronto a quella che
a basso costo. Spesso hanno cercato di de- comunque passato da più di quattro elet- era prevalsa in Italia negli ultimi anni. Di
rubarlo. Ha sporto denuncia alla polizia, tori su dieci a poco più di uno su dieci. Lo fatto la grande vincitrice di queste elezioni
ma non sono mai stati presi provvedimen- scenario temuto dalla direzione dei cin- è la contrapposizione sinistra-destra. In
ti. È convinto che la polizia non lo prenda questelle si è realizzato: dopo nove mesi di questo scontro le liste di destra hanno ot-
sul serio. Per molti immigrati come Uddin, esercizio del potere durante i quali ha per- tenuto una vittoria significativa: il 47 per
la vita in Sicilia è una battaglia. Quello che so progressivamente posizioni nei con- cento dei voti, con un vantaggio di quasi 15
guadagna (tra i cinquecento e i seicento fronti della Lega di Matteo Salvini, la for- punti percentuali su quelle di sinistra. Nel
euro al mese) non gli basta per vivere. Al- mazione antisistema comincia a pagare lo campo della destra la lista della Lega, 11
cuni amici aiutano occasionalmente la sua scotto della sua impreparazione e delle per cento, non è in una posizione domi-
famiglia. sue promesse mancate, in particolare in nante. Ma anche se il suo capolista Chri-
Nonostante la minaccia mafiosa e le dif- materia di ambiente e di moralizzazione stian Solinas, proveniente dal Partito sar-
ficoltà economiche, i bangladesi si stanno della vita politica. Anche la prospettiva do d’Azione, non è un leghista di vecchia
inserendo nella società siciliana. Sumi Da- data, nell’isola le liste di destra si sono
lia Aktar è la prima politica bangladese elet- presentate sotto la guida di Salvini.
ta in Sicilia, nel Partito democratico. “Da Il buon risultato A sinistra il buon risultato della coali-
stranieri abbiamo già dimostrato il nostro zione è la conseguenza di due fattori: il di-
coraggio denunciando la mafia e il pizzo a
della coalizione namismo delle liste civiche e la personali-
Ballarò”, sottolinea Aktar. “I commercianti di sinistra si deve tà del candidato presidente, il sindaco di
bangladesi hanno contribuito alla crescita Cagliari Massimo Zedda. Poco legato al
di Palermo. Da stranieri ci sentiamo parte
al dinamismo delle Partito democratico, Zedda ha condotto
di questa città. Per noi Palermo non è una liste civiche e alla una campagna elettorale incentrata sulle
tappa transitoria. È casa nostra”. u as energie locali, evitando di invitare i diri-
personalità del suo genti nazionali dei partiti di sinistra. Una
I nomi di alcune persone sono stati cambiati per candidato presidente strategia diversa da quella della destra,
proteggere la loro identità. che si è molto appoggiata su Salvini. u adr

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 33


Le opinioni

La Brexit è la rivoluzione
più noiosa della storia
Fintan O’Toole
uelle navi sono già salpate. Dall’8 feb- de. Figuratevi che la maggioranza delle imprese non

Q braio, i mercantili partiti dai porti del ha neanche più i servizi doganali. L’Unione europea
Regno Unito e dirette in Australia e in è la Noia spa: quello che non è noioso non funziona.
Nuova Zelanda stanno facendo rotta Un sinonimo di noioso è prevedibile. Nella nostra
verso l’ignoto. Il loro viaggio durerà cultura è un termine negativo: chi mai può volere una
cinquanta giorni, quindi arriveranno risposta prevedibile, o uno sviluppo prevedibile della
dopo il 29 marzo. Questo significa che sono partite trama? Insomma, l’attrattiva della politica reaziona-
senza sapere quale regime commerciale si appliche- ria in ascesa nel mondo sta nel fascino dell’impreve-
rà quando cercheranno di consegnare le merci. Dal dibile. Annoiati dalla prevedibilità di una politica
15 febbraio lo stesso vale per le navi che blanda e centrista, molti elettori diven-
partono dal Regno Unito verso i porti Solo quando tano come i lettori di romanzi gialli ben
asiatici. A suo modo la Brexit sta già re- l’Unione è messa scritti, per i quali il massimo del com-
plicando le condizioni delle eroiche in discussione plimento è: “Questa proprio non me
imprese degli esploratori al servizio capiamo quante l’aspettavo!”.
dell’impero britannico nel settecento. seccature ci Ma al tempo stesso gli elettori esi-
Ogni capitano è un capitano Cook. I risparmia. La vita gono prevedibilità nei cibi che man-
prodi marinai sanno dove sono diretti, è troppo breve giano, nella sicurezza dei prodotti che
ma non hanno idea di quello che li per trascorrerla comprano, nelle filiere delle fabbriche
aspetta: quarantena? Tariffe? Richieste in cui lavorano, nel loro diritto di tra-
pensando
di documenti che nessuno gli ha dato? sferirsi in Costa del Sol quando vanno
Hanno lasciato un luogo sicuro e si diri- ai codici doganali in pensione, e in un milione di dettagli
gono verso l’equivalente commerciale troppo noiosi per pensarci. Sono stufi
di una terra ignota. Perché i 67 accordi commerciali della prevedibilità e al tempo stesso non possono
di cui il Regno Unito beneficia attraverso l’Unione farne a meno.
europea potrebbero scadere la notte del 29 marzo. E qui ci troviamo di fronte a uno degli inevitabili
In astratto, in tutto questo c’è qualcosa di elettriz- paradossi della Brexit. Gli stati dell’Unione europea,
zante. La Brexit è un po’ nata dalla noia, perché il Regno Unito compreso, hanno esternalizzato
grande problema dell’Unione europea è la noia quo- all’Unione europea la noia della regolamentazione
tidiana. Certo, considerata come fenomeno storico, degli scambi commerciali. La Brexit si presenta co-
l’Unione è straordinaria. Ma in concreto è una mac- me una liberazione da tutti quei compiti noiosi. Ma la
china burocratica. È fatta di sigle oscure, metodi len- realtà è un’altra: l’uscita dall’Unione europea signifi-
ti, trattati illeggibili. Chi non avrebbe voglia di esor- ca riportarsi la noia in casa. Quello che ci riprendere-
cizzare la realtà fuggendo insieme a una ciurma di mo non è il “controllo”: è tutta monotonia burocrati-
allegri marinai, che puntano al largo cantando la can- ca, dal riempire formulari allo spuntare caselle, dalle
zone dei pirati con in mano una bottiglia di rum? specifiche tecniche allo “spiacenti, ma ci manca la
In realtà la questione della noia è più complicata sua dichiarazione ma che cazzo-666 e i nostri uffici
di così. Una delle cose che abbiamo dovuto imparare sono chiusi fino a lunedì”. Non ci sarà un falò di clau-
dal referendum del giugno 2016 è proprio che non sole stampate in rosso: semplicemente, le clausole
dobbiamo pensare alle cose noiose, perché l’Europa saranno stampate in rosso, bianco e blu.
lo fa già. Solo quando l’Unione è messa in discussio- Per questo la Brexit è già diventata la rivoluzione
ne ci rendiamo conto di quante seccature ci rispar- più noiosa della storia. In molti nel Regno Unito si
mia. La vita è troppo breve per trascorrerla pensando sono già stufati di questo grande avvenimento. E
ai codici doganali, all’iva e alle tariffe sul roaming dei come dargli torto? In questo clima, il fascino del pe-
cellulari. L’espressione frictionless (senza attrito) è ricolo è forte. Quando ti butti giù da una grande al-
esplosa nel lessico della Brexit per indicare una con- tezza, l’aria che ti gonfia i pantaloni è rinfrescante,
dizione auspicabile per il futuro, ma non possiamo credo. Far rotta verso l’ignoto, staccarsi dal molo
certo ignorare che ormai questa mancanza d’attrito della prevedibilità e prendere il largo è emozionan-
FINTAN O’ TOOLE
la diamo per scontata, non solo alle frontiere, ma nel- te. Almeno fino al giorno in cui, dopo tanto tempo è un giornalista e
la vita quotidiana. E anche, ovviamente, negli affari. passato in mare aperto, si attracca in qualche squal- scrittore irlandese.
L’Unione ha tolto alle imprese enormi oneri burocra- lido porto dove ti mettono in quarantena, non puoi Questo articolo è
tici facendosene carico: più diventava noiosa, meno scendere a terra e non hai nessuna voglia di tornare uscito sul quotidiano
compiti noiosi c’erano da fare negli uffici delle azien- da dove sei venuto. u ma The Irish Times.

34 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Andrea Camilleri

La stagione della caccia

Sellerio editore Palermo

Dal primo romanzo di Andrea Camilleri pubblicato da Sellerio


il nuovo film del ciclo «C’era una volta Vigata»
Le opinioni

Quando i maschi
fanno le vittime
Sarah Banet-Weiser
n anno fa, nel primo di una serie di avide mani delle donne e delle femministe. Ma quel-

U articoli sul femminismo nella cultu- lo di oggi sembra più un attacco di risentimento ma-
ra popolare, parlavo della visibilità schile, perché ad appropriarsi del ruolo di vittime non
che il movimento #MeToo aveva è chi storicamente ha sofferto ma chi detiene il pote-
dato a certe persone (Internazionale re patriarcale. Questo vittimismo rivisitato vuole
1244). Criticavo il fatto che ci si fosse solo ristabilire i rapporti di genere patriarcali.
concentrati troppo sul sostegno al movimento da Collegata a questo c’è la crescente visibilità
parte di persone famose prevalentemente bianche. dell’estrema destra in tutto il mondo. Anche se la
Mi chiedevo se, in un contesto dominato dalla comu- sua ideologia di base è il nazionalismo razzista,
nicazione di massa, la visibilità non diventasse fine a spesso il suo progetto è anche misogino e basato sul
se stessa piuttosto che una scelta politica. Ma scrive- recupero del potere maschile: le organizzazioni per
vo anche che il #MeToo era diventato la difesa dei diritti degli uomini, la cul-
un’importante piattaforma multime- A quasi un anno tura digitale maschilista e il populismo
diale che aveva permesso a molte don- dalle accuse di globale dicono che le donne hanno
ne di farsi avanti e raccontare le loro molestie sessuali al evirato la società.
esperienze di molestie e di violenza. produttore Harvey Il vittimismo maschile influisce an-
A quasi un anno da quando il New Weinstein, una serie che sulla cultura dei consumi. A gen-
York Times ha pubblicato l’articolo con di storie diverse naio la Gillette ha mandato in onda
le accuse di molestie sessuali nei con- ma simili uno spot che denunciava la mascolini-
fronti del produttore di Hollywood ha cominciato tà tossica, esortando gli uomini a
Harvey Weinstein, una serie di storie smettere di molestare le donne. Il vi-
a competere con
diverse ma simili ha cominciato a com- deo contiene dei riferimenti al #Me-
petere con quelle del #MeToo in termi- quelle del #MeToo Too. Sono stati fatti molti commenti su
ni di visibilità. E sono tutte storie di questo spot, alcuni che si complimen-
vittimismo maschile. Uomini importanti, prevalen- tano con la Gillette, altri che la attaccano per aver
temente bianchi, recitano la parte di quelli arrabbia- preso una posizione politica. Ma la reazione più co-
ti, presentandosi come vittime di false accuse. Negli mune è stata d’indignazione: molte persone hanno
Stati Uniti l’abbiamo visto durante le audizioni alla postato commenti feroci sui social network, invitan-
corte suprema del giudice Brett Kavanaugh, accusa- do a boicottare l’azienda e usando lo spot come ulte-
to di aver aggredito sessualmente Christine Blasey riore prova del fatto che è in corso, come sostiene la
Ford quando erano adolescenti. Tucker Carlson, il guida spirituale dei conservatori Piers Morgan, “un
conduttore di un talk show di Fox News, ha dedicato attacco globale alla virilità”.
una serie di servizi agli “uomini d’America”, per de- Nell’era successiva al #MeToo dobbiamo tratta-
nunciare quella che lui definisce una “catastrofe re la violenza di genere come un problema struttu-
ignorata: la mancanza di messaggi sull’emancipazio- rale, causato da secoli di sessismo, razzismo, miso-
ne maschile”. E poi ovviamente c’è Donald Trump, ginia e cultura dello stupro. Ma il compito di riparare
che si lamenta delle “molestie al presidente”. l’ingiustizia viene spesso dato alle singole donne:
I mezzi d’informazione hanno riportato queste devono essere sicure di sé, sostenersi a vicenda e
notizie. E, anche se qualche volta l’hanno fatto in to- superare gli ostacoli. E se non lo fanno possono
no critico, hanno comunque dato visibilità al vittimi- prendersela solo con se stesse.
smo maschile. Il #MeToo e il vittimismo maschile Nel caso degli uomini, questa dinamica è perver-
sono collegati tra loro: c’è uno stretto rapporto tra la samente capovolta. Anche il danno subìto da maschi Sarah Banet-
visibilità sui mezzi d’informazione del movimento e in posizioni di privilegio riguarda il singolo: qualcuno WeiSer
la visibilità di quella che considero una questione di- ha perso il lavoro, altri sono stati accusati di reati, o si dirige la Annenberg
versa, basata non sullo spirito di solidarietà ma sul sono sentiti presi di mira dalla pubblicità della Gillet- school for
communication della
lamento rabbioso: “E allora io?”. te. Ma questi problemi personali sono spesso presen-
University
Anche se nella politica, nella cultura e nell’econo- tati come strutturali. La verità è che la struttura do-
of Southern
mia la misoginia è sempre stata la norma, in questo minante – il patriarcato – sta reagendo agli attacchi California, negli Stati
momento si sta chiaramente affermando che la ma- delle sue vittime e sta riaffermando la sua autorità. Uniti. Questo articolo
scolinità e più in generale il patriarcato sono in peri- Per contrastare questa tendenza serve un’azione col- è uscito sulla Los
colo. Nella cultura popolare la misoginia è spesso vi- lettiva più coraggiosa di un post su Twitter o di uno Angeles Review of
sta come un modo per riprendersi qualcosa dalle spot pubblicitario. u bt Books.

36 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Scegliere un supermercato NaturaSì significa essere certi di acquistare
cibi biologici e biodinamici, selezionati e certificati. Ma vuol dire anche
avere a cuore la salute della terra ed il rispetto delle risorse naturali.

Hai richieste o suggerimenti?


Scrivici su naturasi.it/contatti oppure chiamaci allo 045 8918611

naturasi.it
In copertina

A chi importa del clima


In tutto il mondo si
moltiplicano gli scioperi degli
studenti. Protestano contro
l’inerzia della politica di fronte
al cambiamento climatico e
rivendicano il diritto al futuro
Jaap Tielbeke, De Groene Amsterdammer, Paesi Bassi
Foto di Sébastien Van Malleghem
n senso d’impotenza: e bruciare carbone come se niente fosse? chiata sullo stemma della città. “Vi sup-

U ecco cosa provava Maja


Brouwer ogni volta che
sentiva le previsioni dei
climatologi. I rapporti
sui cambiamenti clima-
tici descrivono cosa succederà nel 2050
se non si farà qualcosa al più presto. Ura-
gani devastanti, innalzamento del livello
dei mari, estati caldissime e migrazioni
“Per loro conta solo l’economia”. Se di-
pendesse da lei il governo olandese
avrebbe già chiuso le centrali a carbone
da tempo, ma Maja ha solo diciassette
anni e non può nemmeno votare.
Le preoccupazioni per l’ambiente non
le ha ereditate dai genitori: ogni tanto ca-
pita che suo padre dica qualcosa sugli
orsi polari, ma a casa si mangia carne
plico!”, ha gridato, catturando l’attenzio-
ne di tutti i consiglieri.
Da quando ha scoperto la forza dei
discorsi in pubblico, Maja si sente molto
meno inerme. “Convincendo i politici si
può ottenere davvero qualcosa, è più uti-
le che passare meno tempo sotto la doc-
cia”. Ha intenzione di fondare un’asso-
ciazione per i ragazzi e le ragazze che
di massa dalle aree del pianeta diventate quasi tutte le sere e la famiglia viaggia vogliono darsi da fare per il proprio futu-
invivibili. regolarmente in aereo. Sua madre non fa ro sensibilizzando politici, aziende e cit-
La realizzazione di queste tristi previ- la raccolta differenziata perché lo trova tadini. Pensa di chiamarla Wake up!
sioni dipende dalle decisioni che saranno troppo faticoso. Per dare il suo contribu- L’entusiasmo per iniziative del gene-
prese nei prossimi anni. “Rifletteteci un to, Maja aveva deciso di diventare vege- re non manca. In tutto il mondo ci sono
momento”, dice Maja: il destino del pia- tariana e fare docce più brevi, anche se ragazzi che si battono per la salvaguardia
neta è nelle mani di politici e governanti sapeva che non sarebbe bastato a salvare dell’ambiente, indignati dall’inerzia de-
che per la maggior parte hanno più di il mondo. Voleva fare di più, ma cosa? gli adulti. Sfidano i governi, protestano
cinquant’anni. Tra pochi decenni molti “Pensate a noi! Ogni vostra scelta ha nei parlamenti e scrivono manifesti per
di loro saranno già morti. Con la loro in- delle conseguenze sul nostro futuro”. un futuro sostenibile. Alle ultime elezio-
differenza gettano nel caos il mondo di Eccola in ginocchio nella sala del consi- ni legislative olandesi il 52 per cento degli
domani, ma non ne subiranno le conse- glio comunale dell’Aja. Aveva comincia- elettori tra i 18 e i 25 anni ha detto di con-
guenze. Maja sì. Nel 2050 potrebbe avere to il suo discorso dal podio, portando un siderare la sostenibilità ambientale un
ancora metà della vita davanti. messaggio per conto “degli oltre cento- fattore importante nella scelta del parti-
Più approfondiva l’argomento, più mila bambini e ragazzi dell’Aja che non to per cui votare. La media nazionale era
Maja si sentiva frustrata. Perché i politici possono ancora votare”. Poi ha pensato del 24 per cento. Il meteorologo Gerrit
non guardano oltre la punta del loro na- che ci voleva un gesto drammatico: si è Hiemstra ha dichiarato che le scelte poli-
so? Perché continuano a estrarre petrolio diretta al centro della sala e si è inginoc- tiche sul clima dovrebbero spettare solo

38 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


RENEGADES AGENCY

Manifestazione degli studenti a Bruxelles, Belgio, 31 gennaio 2019

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 39


In copertina
ai giovani, perché saranno loro a subirne Maja è contenta dell’attenzione rice- mer (le persone nate durante il boom de-
le conseguenze. “L’esperienza di vita vuta. Se la politica prendesse davvero sul mografico tra la fine della seconda guerra
può non valere nulla quando bisogna ela- serio la crisi climatica, come sostiene mondiale e la metà degli anni sessanta),
borare soluzioni che non esistono anco- Wiebes, non indugerebbe più. Si può es- che hanno lasciato un peso enorme sulle
ra”, ha scritto su Twitter. sere tentati di ridurre la questione a un spalle dei figli e dei nipoti, come spiega
È una proposta audace, ma si basa su confronto tra idealismo ingenuo e reali- nel suo libro Generation of sociopaths. How
considerazioni reali. Il cambiamento cli- smo pragmatico, ma i rapporti dei clima- the baby boomers betrayed America. L’eco-
matico non è una questione politica co- tologi spazzano via ogni dubbio su chi sia nomia instabile, le montagne di debiti,
me le altre. Il problema è che si manife- davvero realista. Un recente studio l’estinzione degli animali e lo scioglimen-
sterà nel futuro, ma va risolto nel presen- dell’Agenzia internazionale dell’energia to dei ghiacci: è tutta colpa loro. Il libro di
te. C’è bisogno di una visione a lungo (Iea) ha concluso che rispettare gli accor- Gibney è decisamente provocatorio. Chi
termine che manca del tutto nella politi- di di Parigi del 2015 non basterà a scon- non si lascia spaventare dal titolo, però,
ca e nell’imprenditoria di oggi. Ecco per- giurare un disastro ambientale. L’associa- trova statistiche e argomenti che confer-
ché la lotta al cambiamento climatico zione statunitense Our children’s trust si mano la tesi dell’autore. Ovviamente Gi-
assume sempre più i contorni di uno è quindi rivolta a un tribunale per conto di bney non fa di tutta l’erba un fascio. La
scontro fra generazioni, in cui i giovani ventuno ragazzi tra gli 11 e i 22 anni. La lo- sua accusa è rivolta ai baby boomer attivi
devono impugnare “armi” creative. in politica o nel mondo delle aziende,

Una vittoria storica


I baby boomer sono quelli che difendono strenuamente i loro
interessi anche a scapito delle generazio-
Poche settimane prima delle elezioni cresciuti in quella che ni successive.
parlamentari svedesi del 9 settembre viene definita “la Gibney è nato nel 1976 e appartiene
2018, Greta Thunberg, che allora aveva quindi alla cosiddetta generazione x, la
15 anni, ha cominciato uno “sciopero del- grande accelerazione” “generazione perduta”. Lui non si lamen-
la scuola”. Invece di andare in classe si ta: ha fatto fortuna investendo in PayPal e
presentava davanti al parlamento e di- ro tesi è che un pianeta vivibile è un diritto ora può vivere di rendita e dedicarsi alla
stribuiva volantini in cui spiegava: “Fac- umano e le attuali politiche del governo lo scrittura. Ma la differenza tra Gibney e la
cio questo perché voi adulti state rovi- mettono a rischio. Ad assisterli c’è James generazione dei suoi genitori, si legge nel
nando il mio futuro”. Ben presto intorno Hansen, celebre climatologo che già negli libro, è che lui è disposto ad andare contro
a lei si è raccolto un gruppo di simpatiz- anni ottanta metteva in guardia dalle con- il suo interesse personale. Lo stesso non si
zanti e la stampa internazionale si è inte- seguenze catastrofiche delle emissioni di può dire dei baby boomer. E benché l’au-
ressata alla sua battaglia. “Se i politici anidride carbonica, e che da allora pro- tore se la prenda soprattutto con gli statu-
non ascoltano gli scienziati, che senso ha muove iniziative in favore della sostenibi- nitensi, non è difficile estendere la sua
studiare?”, ha detto Greta. lità ambientale. Sua nipote è tra i ventuno analisi ad altri paesi, soprattutto se si par-
Anche Maja la vede così. Perciò a otto- querelanti, che per dare un fondamento la di cambiamento climatico.
bre, dopo aver saputo da una compagna giuridico all’iniziativa si sono Anche in Europa i baby boo-
di scuola che nei Paesi Bassi si sarebbe te- ispirati all’avvocato filippino mer sono cresciuti in un periodo
nuto uno sciopero simile, non ci ha pensa- Antonio Oposa. Negli anni no- che gli storici definiscono “la
to un momento: ha preso la bici e ha peda- vanta Oposa riuscì a fermare il grande accelerazione”. Un pe-
lato sotto la pioggia fino a raggiungere il disboscamento del suo paese riodo cominciato dopo la secon-
parlamento, davanti al quale erano radu- intentando una causa a nome di da guerra mondiale, quando
nati gli attivisti di Pink!, la sezione giova- quarantatré bambini e ragazzi. Sosteneva l’economia mondiale cominciò a crescere
nile del Partito per gli animali (Pvdd). Gli che la devastazione dell’ecosistema a un ritmo mai visto. Sono stati loro a rac-
ombrelli non sono serviti a molto: dopo avrebbe violato i diritti delle generazioni coglierne i frutti. Nel frattempo si è sco-
pochi minuti erano tutti zuppi. Per tenere future. Il giudice gli diede ragione. perto che la grande accelerazione aveva
alto il morale hanno cantato slogan inven- È stata la prima volta che un appello al un lato oscuro: la crescita economica ha
tati sul momento: “Chi è che bussa, depu- principio di giustizia intergenerazionale comportato enormi costi ambientali che
tati? Chi è che bussa alla finestra? È la ha avuto successo. Se i giovani statuniten- si ripercuoteranno sulle generazioni futu-
Terra, deputati, e ce l’ha con tutti noi”. si ottenessero una vittoria in base alla re. Secondo Gibney i baby boomer sono
Gli studenti hanno manifestato da- stessa logica, si aprirebbero scenari inedi- responsabili di un “saccheggio generazio-
vanti all’ingresso del parlamento per tre ti. “È il processo del secolo”, ha scritto il nale” e si rifiutano di pagare la loro parte,
settimane, durante le quali diversi politi- filosofo Peter Singer. “Il suo esito avrà anche oggi che le conseguenze sono evi-
ci si sono fermati a parlare con loro: i Ver- conseguenze significative per chiunque denti. I baby boomer in posizioni di pote-
di hanno portato tè e biscotti, la ministra vivrà sulla Terra nel ventunesimo secolo, re si comportano come spietati soggetti
del commercio internazionale Sigrid Ka- e forse anche nei secoli successivi”. economici, che ostacolano riforme essen-
ag ha espresso la sua ammirazione e il ziali perché danneggiano i loro interessi.
premier Mark Rutte si è fatto fotografare Saccheggio generazionale Un esempio è rappresentato dalle riforme
insieme ai ragazzi. Il ministro dell’am- Se i giovani sono le vittime, chi è il colpe- delle politiche ambientali: difficilmente
biente Eric Wiebes è stato invece più tie- vole? Nel caso di Our children’s trust al gli effetti del riscaldamento globale colpi-
pido. “Se rimarrete qui per strada invece banco degli imputati c’è il governo statu- ranno un sessantenne di oggi in prima
di andare a scuola, non otterremo pro- nitense, ma secondo lo scrittore Bruce persona, mentre una tassazione più seve-
prio nulla”, ha detto ai manifestanti. Gibney i veri responsabili sono i baby boo- ra sulle emissioni di gas serra inciderebbe

40 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


ReNeGADeS AGeNCy (2)

Bruxelles, Belgio, 31 gennaio 2019

di certo sul suo portafogli. È un atteggia- sto”. Labots vuole coinvolgere i ragazzi migliore per concepire soluzioni nuove”.
mento comprensibile, scrive Gibney, ma nella promozione di nuove politiche am- Così i giovani ambientalisti hanno deciso
non è “né empatico né lungimirante”. bientali, perché oltre a essere i diretti in- di organizzare un incontro in cui i parteci-
Una spiegazione meno cinica potreb- teressati sono anche capaci di guardare panti si sono divisi in piccoli gruppi per
be essere che i baby boomer sono cresciu- al problema e alle possibili soluzioni con scambiarsi pareri e progetti. “In un even-
ti con il culto del progresso come unica occhi diversi. Un nuovo punto di vista to simile si sviluppano dinamiche diver-
prospettiva, e con la convinzione che le può aiutare a superare l’impasse. “A volte se, e quindi vengono fuori idee diverse.
generazioni successive sarebbero state le generazioni precedenti hanno schemi Alla fine c’era molto entusiasmo”.
automaticamente meglio della loro. O mentali rigidi che non permettono di an- Labots non ama la retorica dello scon-
forse tenevano la testa sotto la sabbia e dare avanti”. tro generazionale. “Dovremo collabora-
pensavano che tutto si sarebbe risolto da re. Posso capire che a un ultracinquanten-
sé. Negli Stati Uniti più della metà dei Nuove prospettive ne non piaccia sentirsi dire che il nostro
baby boomer rifiuta ancora di credere che Prendiamo l’esempio della mobilità. Il modo di vivere, lavorare e viaggiare deve
il riscaldamento globale sia causato dalle governo olandese vuole che in futuro cir- cambiare completamente. I giovani inve-
attività umane, mentre la maggioranza colino solo auto elettriche, ma per i giova- ce sono più flessibili”. Per Labots è fonda-
degli statunitensi tra i 18 e i 29 anni ne è ni possedere un mezzo proprio è diventa- mentale che i ragazzi abbiano più voce in
fermamente convinta. Anche nei Paesi to molto meno importante. “Vogliono capitolo. Formalmente ogni olandese
Bassi i giovani nutrono molta più fiducia semplicemente spostarsi da un punto a maggiorenne può partecipare ai processi
nella climatologia rispetto alle generazio- un altro”. Invece di incentivare l’uso di decisionali, ma all’atto pratico è difficile
ni precedenti, come risulta da un’inchie- auto elettriche, forse sarebbe più saggio farsi ascoltare: “È come se il diritto di pa-
sta condotta dal governo nel 2010. investire nel trasporto pubblico o nel car rola fosse riconosciuto solo dopo i
“Non credo che abbiano saccheggiato sharing. Labots rappresenta la sua asso- trent’anni, mentre è proprio chi si affaccia
la Terra deliberatamente”, dice Maarten ciazione presso il Consiglio sul clima, un alla politica per la prima volta che può of-
Labots, presidente del movimento am- organo di concertazione che lavora per frire una prospettiva nuova”.
bientalista giovanile Jonge Klimaatbe- definire un accordo nazionale sulle poli- Nel parlamento olandese ci sono timi-
weging. “Ma è chiaro che hanno messo tiche ambientali. “È uno di quei contesti di segni di cambiamento. Ormai molti
un’ipoteca sul futuro e che toccherà ai in cui bisogna premere un bottone prima partiti sono guidati da trentenni. Nel cam-
giovani pagarla. È profondamente ingiu- di poter dire qualcosa. Forse non è la sede po progressista questo ha portato una

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 41


In copertina
maggiore attenzione all’ambiente. L’altra Bruxelles, Belgio, 31 gennaio 2019
faccia della medaglia è che sempre meno
giovani olandesi vanno a votare: alle ulti-
me elezioni l’affluenza tra i minori di 25
anni è stata del 66 per cento. Secondo al-
cuni, però, questo non è necessariamente
indice di disinteresse verso la politica.
“Capisco i miei compagni di classe che si
chiedono perché dovrebbero andare a vo-
tare”, dice Pieter Lossie, un liceale di Wo-
erden. Lui invece non ha perso la speran-
za: prima delle elezioni ha studiato atten-
tamente i programmi di tutti i partiti, an-
che se non aveva ancora l’età per votare.
Ha scoperto che quasi nessuno metteva
in discussione la preminenza data alla
crescita economica rispetto alla tutela del
pianeta. L’unica eccezione era il Pvdd,
così Pieter ha deciso di iscriversi alla se-
zione giovanile del partito.

Il buon esempio
Incontro Pieter nell’aula magna della sua
scuola. Ha appena compiuto diciassette
anni e i suoi genitori gli hanno regalato un
obiettivo per la macchina fotografica. Pie-
ter ama realizzare cortometraggi in stop
motion. Il suo ultimo video s’intitola Greed
e parla del disastro ecologico causato
dall’avidità umana. Ci ha lavorato per due
mesi e ha composto anche la colonna so-
nora. “I ragazzi hanno più fantasia, e la
fantasia è proprio quello che ci serve. Co-
me diceva Albert Einstein, non possiamo
risolvere un problema usando lo stesso
modo di pensare con cui lo abbiamo crea-
to”. Per un certo periodo ha portato il suo
attivismo anche per strada, reclutando
nuovi iscritti per l’associazione ambien-
RENEGADES AGENCy

talista Milieudefensie. “Ha un momento


per parlare del clima?”, chiedeva ai pas-
santi. Gli adulti non erano sempre dispo-
nibili. Gli capitava di sentirsi dire: “È un
problema che non mi riguarda, tra qual-
che decennio sarò già morto”. ga. Ecco perché ammira tanto Greta liquidare i giovani ambientalisti come
Secondo una ricerca condotta nel 2016 Thunberg, l’attivista svedese che è stata degli ingenui, i politici dovrebbero farsi
dalla compagnia di assicurazioni Ach- candidata al Children’s climate prize ma qualche domanda. “Dal punto di vista
mea, due terzi degli olandesi tra i 18 e i 25 ha declinato l’invito alla cerimonia per- tecnico ed economico non sarebbe diffi-
anni pensano che il cambiamento clima- ché non voleva prendere l’aereo. cile rendere la società più sostenibile. È
tico sia una minaccia per l’umanità e con- I giovani ambientalisti olandesi avran- una questione di volontà politica”. Sono
fidano nelle soluzioni collettive più di no letto Het hebzuchtgas (Il gas dell’avidi- gli interessi economici a rallentare il
quanto facciano le generazioni preceden- tà) di Jan Terlouw, ex vicepremier liberal- cambiamento. “Viviamo in un’epoca in
ti. La maggior parte dei giovani crede che socialista che oggi scrive storie per ragaz- cui il potere si allontana dalla politica per
le azioni individuali non bastino: la svolta zi? Nella sua “favola per grandi e piccoli”, finire nelle mani dei grandi capitalisti. E
deve venire dal governo e dalle aziende. Terlouw esorta i giovani a ribellarsi. È non è nel loro interesse adottare misure
Pieter è d’accordo, ma cerca comunque di contento di vedere che qualcuno, forse per la salvaguardia dell’ambiente, perché
ridurre al minimo la sua impronta ecolo- inconsapevolmente, sta seguendo il suo i profitti ne risentirebbero. La generazio-
gica. Ha convinto i genitori ad andare in consiglio. “I ragazzi prendono questo ne dopo la mia è un po’ viziata. Non ha
vacanza in Scozia in nave invece che in problema sul serio e cominciano a rim- vissuto guerre, ha goduto di una crescita
Portogallo in aereo. “Per essere presi sul proverare gli adulti per il loro immobili- economica senza precedenti e ha creduto
serio bisogna dare il buon esempio”, spie- smo”, dice. Secondo Terlouw, invece di che sarebbe andata sempre meglio”.

42 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


L’esercito
Nel 1971, quando Terlouw è stato elet-
to in Parlamento per la prima volta, il
cambiamento climatico non era ancora

della speranza
un tema d’attualità: si parlava soprattutto
d’inquinamento e di tutela della natura.
La gravità della situazione non fu avverti-
ta nemmeno nel 1972, quando il Club di
Roma pubblicò il suo discusso rapporto I
limiti dello sviluppo. La politica si preoccu- Stella Paul, Mondiaal Nieuws, Belgio
pava più dell’aumento del prezzo del pe-
trolio che di quello delle temperature. In Belgio le manifestazioni Kyra Gantois e Anuna De Wever sono
Terlouw è convinto che il “saccheggio ge- si ripetono ogni settimana il volto del movimento in Belgio. A Lova-
nerazionale” non sia dovuto alla cattive- nio rivolgono ai manifestanti un discorso
ria, ma all’ignoranza. I governanti di oggi,
da gennaio. E stanno appassionato, ricordandogli che hanno il
però, non hanno più questa scusa. cominciando a influenzare diritto di pretendere un’azione più incisi-
Nel 2016 Terlouw ha partecipato a una la politica. Reportage da una va del governo. “Dobbiamo avere voce in
seguitissima trasmissione televisiva du- delle proteste capitolo. È il nostro pianeta e noi siamo la
rante la quale, come regalo per il suo ot- nuova generazione. Ci faremo sentire!”,
tantacinquesimo compleanno, ha potuto grida De Wever alla folla.
parlare direttamente al pubblico. Ha colto ovanio, giovedì pomerig- La partecipazione e l’entusiasmo dei
l’occasione per parlare dell’importanza
della fiducia e di un pianeta sano. “Ho
avuto una vita bellissima, voglio che l’ab-
biate anche voi”, ha concluso rivolgendo-
si ai ragazzi. Il suo intervento è stato visto
da moltissime persone. “Ora che hai otte-
nuto l’attenzione, usala per costruire
qualcosa”, gli ha consigliato suo figlio.
Terlouw ha mandato un’email ai pre-
L gio. A quest’ora Luca, otto
anni, dovrebbe essere a
scuola, ma oggi ha altro da
fare. Sta andando in una
piazza del centro dove più
di diecimila studenti si sono radunati per
esprimere la loro preoccupazione per il
riscaldamento globale. Tra le mani ha un
cartello di cartone con la scrit-
manifestanti sono cruciali, spiega Gan-
tois. “C’è molta energia positiva, tanta
speranza. Nessuna violenza, solo gente
che ride e canta”. L’evento è stato orga-
nizzato da sei ragazzi, comprese De We-
ver e Gantois, che si sono occupati un po’
di tutto: dai video per i social network al
dialogo con i manifestanti, sia online sia
offline. La piattaforma più usa-
sidenti delle sezioni giovanili di tutti par- ta: “Non esiste un pianeta B”. ta è Facebook. La musica dal
titi. “Avete posizioni diverse, ma c’è qual- Deve sforzarsi per tenere il pas- vivo serve a scaldare i manife-
cosa che vi unisce: il futuro. Vi andrebbe so degli altri manifestanti. stanti. E le foto – prevalente-
di discuterne tutti insieme?”. I destinata- Mentre comincia a pioviggi- mente selfie scattati durante le
ri hanno accettato l’invito, e un venerdì nare, Luca e i ragazzi intorno a manifestazioni – sembrano toc-
sera si sono ritrovati tutti a casa di Ter- lui fanno sentire la propria voce: “Cosa care corde particolarmente sensibili nei
louw. “È stato fantastico”, racconta. “Ab- vogliamo? Azione per il clima! Quando la giovani.
biamo bevuto un bicchiere di vino, ci sia- vogliamo? Adesso!”. Dal punto di vista economico i ragazzi
mo scambiati idee e alla fine abbiamo Per la quinta settimana di fila, in tutto hanno fatto affidamento sui propri mez-
scritto una dichiarazione congiunta”. Il il Belgio migliaia di studenti hanno salta- zi, ma cominciano ad arrivare le prime
documento invitava il governo olandese to le lezioni per manifestare contro il donazioni. I partecipanti provvedono da
ad adottare politiche più coraggiose: ri- cambiamento climatico. Chiedono al go- sé al cibo e ai trasporti. “I costi del palco
durre drasticamente le emissioni di gas verno di rispettare l’accordo di Parigi del e della strumentazione sono sostenuti da
serra, far pagare chi inquina e assicurarsi 2015, con cui quasi duecento paesi si so- volontari locali”, spiega Gantois.
che le multinazionali non versino meno no impegnati a limitare l’aumento della Questo sostegno è percepibile anche
tasse delle piccole e medie imprese. Nel- temperatura media a meno di due gradi a Lovanio. Centinaia di abitanti della cit-
la “politica degli adulti” è impensabile rispetto all’epoca preindustriale. tà si raccolgono ai margini delle strade
che i cristiano-democratici e i liberali In piazza a Lovanio ci sono almeno ed esultano al passaggio della marcia.
sottoscrivano un manifesto simile, men- 13mila studenti, un numero leggermente Ad alcune finestre sono esposte ban-
tre i presidenti delle sezioni giovanili dei inferiore a quello delle settimane scorse. diere o striscioni con scritte come: “Sia-
due partiti non hanno esitato a farlo. Secondo gli organizzatori in tutto il Bel- mo con voi!”.
Questo risultato ha dato fiducia a Ter- gio i manifestanti sono 30mila.
louw. I ragazzi di oggi sanno che una spa- Gli studenti belgi si aggiungono a un Voti persi
da di Damocle pende sul loro futuro, ma movimento globale lanciato l’anno scor- Ma con chi ce l’hanno i giovani manife-
sono pronti a lottare. Sanno che non è an- so da Greta Thunberg. La giovane svede- stanti? “Soprattutto con i politici”, ri-
cora troppo tardi e che esistono canali al- se ha ispirato migliaia di coetanei in tutto sponde Nele van Hoeywegen, rappre-
ternativi alla politica ufficiale. Anche se il pianeta, e all’ultimo World economic sentante del Forum della gioventù fiam-
non hanno l’età per votare, vogliono farsi forum di Davos ha chiesto ai leader mon- minga (Vjr) presso le Nazioni Unite. La
sentire forte e chiaro. C’è da sperare che diali di passare all’azione contro il cam- scorsa estate il Vjr ha sondato le preoccu-
gli adulti li ascoltino, perché nella lotta al biamento climatico.Manifestazioni si- pazioni dei giovani belgi sul clima, chie-
cambiamento climatico un po’ di ideali- mili si sono tenute anche in Germania, dendogli a chi toccava agire. “Più del 97
smo in più non guasterebbe. u sm Svizzera, Francia e Australia. per cento degli intervistati ha espresso

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 43


In copertina
molta preoccupazione, e più dell’80 per Bruxelles, Belgio, 31 gennaio 2019
cento pensava che i responsabili fossero
i politici e le grandi aziende”.
È raro che le preoccupazioni dei gio-
vani siano prese in considerazione dalla
politica.
“Queste manifestazioni contribui-
ranno a cambiare le cose”, sostiene Van
Hoeywegen. “Presto si uniranno a noi
anche gli studenti universitari, e loro alle
europee di maggio potranno votare”.
Tom, sedici anni, pensa che le mani-
festazioni abbiano già avuto un effetto.
“La gente comincia ad accorgersi di noi e
a rendersi conto che si fa troppo poco per
combattere il cambiamento climatico.
Questa gente si ricorderà di noi quando
voterà a maggio. Su Facebook i politici
che criticano le nostre manifestazioni
sono sommersi di commenti negativi.
Queste reazioni si tradurranno in voti
persi”.

L’onda verde
Secondo un rapporto pubblicato dal go-
verno belga nel 2017, il paese è sulla buo-
na strada. Il testo cita una serie di misure
varate dopo l’accordo di Parigi, che do-
vrebbero rendere il Belgio un paese a bas-
se emissioni di carbonio entro il 2050. Ma
non tutti condividono questo ottimismo.
Varie organizzazioni hanno già eviden-
ziato che il Belgio ha fatto ben pochi pro-
gressi concreti.
A dicembre Climate action network
(Can), Germanwatch e il New climate
institute hanno pubblicato il Climate
change performance index (Ccpi), una
classifica di sessanta paesi stilata in base
al loro impegno contro il cambiamento
ReNeGAdeS AGeNCy

climatico. Il Belgio era al 45° posto. Se-


condo il rapporto è improbabile che il
paese rispetti gli impegni sui gas serra.
Anzi, in confronto al 2014 le emissioni
sono in aumento, soprattutto nel settore

Un potenziale
edile e in quello dei trasporti. Anche gli
obiettivi sull’energia rinnovabile sem-
brano lontani.
Kyra Gantois e i suoi amici sono decisi
a portare avanti la loro battaglia. Ricevo-
no sostegno da più parti: professori,
scienziati, imprenditori e politici si sono
illimitato
espressi in favore delle manifestazioni. Il
sindaco di Lovanio si è rivolto ai manife- Maximilian Probst, Die Zeit, Germania
stanti e gli ha promesso che la loro voce
sarà ascoltata. Le mobilitazioni di ragazze e ragazzi hanno tutti gli elementi per
Ma è possibile che l’onda verde si avere successo: si svolgono nei centri del potere economico e
esaurisca dopo le elezioni. “Se succederà
torneremo in piazza”, dice Kyra Gantois
politico, non hanno una connotazione ideologica e sono portate
con un sorriso che lascia trasparire una avanti da chi ha veramente interesse a cambiare le cose
determinazione di ferro. u sm

44 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


“Come diceva
Albert Einstein, non
possiamo risolvere un
problema usando lo
stesso modo di
pensare con cui lo
abbiamo creato”
ste hanno un’efficacia diversa. Di solito a
cambiare realmente le cose sono le perso-
ne toccate direttamente da un problema,
molto più di quelle che lo osservano a di-
stanza. Se oggi un’ampia parte della so-
cietà non stigmatizza più l’omosessualità
non lo dobbiamo agli sforzi di uomini e
donne eterosessuali mossi a compassione
dalle discriminazioni contro i gay, ma
all’impegno della stessa comunità omo-
sessuale, scesa in campo per rivendicare i
propri diritti.
Ovviamente i cambiamenti climatici
riguardano anche gli adulti. In particolare
i coltivatori del sud del mondo, i cui mezzi
di sostentamento sono già oggi minaccia-
ti dall’innalzamento del livello del mare,
dalle inondazioni e dalla siccità. La loro
voce resta però inascoltata, perché vivono
lontani, a grande distanza dai paesi indu-
strializzati responsabili dei cambiamenti
climatici e dai centri di potere in cui si de-
cidono le politiche ambientali. I ragazzi
che protestano invece sono molti più vici-
ni: è impossibile non accorgersi di loro.
Questo ha a che fare anche con il se-
condo elemento: un timido cambiamento
dell’opinione pubblica. Solo due anni fa
ReneGADeS AGenCy

sarebbe stato difficile che la protesta di


una studente di fronte al parlamento con-
quistasse un posto di rilievo prima sui
mezzi d’informazione nazionali e inter-
nazionali. L’opinione pubblica era impe-
a scorsa estate erano gli in- scuola. Con una semplice richiesta alla gnata soprattutto a chiarire il proprio rap-

L cendi provocati dall’estre-


ma siccità a bruciare in va-
rie parti del pianeta, dalla
California alla Grecia, dalla
Germania alla Svezia. Og-
gi, circa sei mesi dopo, sono le proteste a
divampare in tutto il mondo: Svezia, Bel-
gio, Australia, Germania, Stati Uniti. Di
settimana in settimana gli studenti scen-
politica e alla società: che s’impegnasse-
ro finalmente a combattere una crisi cli-
matica ormai innegabile.
Da allora sembra che si sia innescato
un uragano di proteste. A intrecciarsi so-
no quattro fattori chiave, che potrebbero
trasformare le manifestazioni studente-
sche in un movimento sociale globale e il
2019 in uno di quegli anni che segnano
porto con l’islam, con i profughi e con la
nazione. In confronto, il riscaldamento
globale sembrava un fenomeno lontano e
astratto, di cui ci si sarebbe potuti occupa-
re in un altro momento.
Con la torrida estate del 2018 qualcosa
è cambiato. La crisi climatica avviene qui
e ora, e perfino i mezzi d’informazione
tradizionalmente meno sensibili a questi
dono in piazza ogni venerdì, seguendo svolte storiche, come il 1848 o il 1989. temi dedicano sempre più spazio all’argo-
l’esempio di Greta Thunberg. Proprio nei Il primo elemento significativo di que- mento. Si crea così una spirale di attenzio-
giorni più torridi della scorsa estate, la sta ondata di proteste è che a far sentire la ne simile a quella provocata dal naziona-
ragazza svedese aveva cominciato a se- loro voce sono oggi i soggetti più interes- lismo di destra: più i mezzi d’informazio-
dersi davanti alla sede del parlamento di sati dalla minaccia del riscaldamento glo- ne danno spazio alle proteste studente-
Stoccolma invece che tra i banchi di bale: i bambini e i ragazzi. Le loro richie- sche, più le proteste acquistano efficacia,

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 45


In copertina
coinvolgendo un numero sempre mag- blema sono i tuoi viaggi in aereo”), quan- Da sapere
giore di studenti e attirando ancora di più to dalle strutture sociali e dai rapporti di
l’attenzione dei mezzi d’informazione.
Il terzo elemento rilevante è che ad ac-
potere.
La letteratura scientifica sul cambia-
Un movimento
quisire visibilità non è solo il cambiamen-
to climatico, ma anche il fronte che separa
mento climatico concorda da anni su que-
sta lettura politica, finalmente condivisa
globale
chi vuole fermarlo da chi vuole impedire anche dai mezzi d’informazione interna-
che si faccia qualcosa. Nel 2015 la situa- zionali. Parte del consenso della comuni-
zione era molto diversa. La comunità tà scientifica riguarda l’idea che la mag- Svezia Il 20 agosto 2018 a Stoccolma
mondiale si era riunita a Parigi per agire gioranza della popolazione potrebbe ef- Greta Thunberg, 15 anni, non si
contro i cambiamenti climatici. Era stata fettivamente trarre profitto da un radicale presenta a scuola per andare a
celebrata come una svolta storica che ave- cambiamento delle politiche energetiche. manifestare davanti al parlamento
va generato un certo ottimismo: possia- Gli studi del Fondo monetario internazio- contro l’indifferenza della politica di
mo farcela! nale, della Banca mondiale, dell’Ocse, del fronte al cambiamento climatico. La
Tre anni dopo è chiaro che non è così. World economic forum e delle commis- sua protesta va avanti tutti i giorni fino
Il presidente degli Stati Uniti è un nega- sioni di esperti come quella guidata alle elezioni di settembre, poi continua
zionista climatico, il suo collega russo di- dall’economista britannico Nicholas ogni venerdì. In Svezia e nei Paesi Bassi
chiara pubblicamente che il riscaldamen- Stern danno tutti lo stesso risultato: le po- alcuni coetanei cominciano a imitarla.
to globale potrebbe essere provocato dal litiche a difesa del clima e l’abbandono
Sole e ne sottolinea gli effetti positivi, co- dei combustibili fossili non sono una per- Australia Il 30 novembre 2018 migliaia
me l’accesso alle risorse dell’Artico, men- dita economica, ma un investimento per di studenti in varie città del paese
tre il presidente brasiliano vuole autoriz- il futuro che produrrà più lavoro, più be- saltano le lezioni per partecipare
zare la deforestazione in quell’immensa nessere e migliori condizioni di vita. all’iniziativa Strike 4 climate action,
riserva di carbonio che è l’Amazzonia e ignorando l’appello del premier
l’Arabia Saudita sabota apertamente il Tutto chiaro conservatore Scott Morrison a fare
summit sul clima di Katowice. A tutto ciò Dato che il consenso degli esperti è trape- “meno attivismo” nelle scuole.
si aggiungono le ben documentate cam- lato anche nella società civile, e che i di-
pagne di disinformazione finanziate dalle fensori dei combustibili fossili come Pu- Stati Uniti Da dicembre ogni venerdì la
aziende dei combustibili fossili. tin e Trump sono usciti allo scoperto di- tredicenne Alexandria Villasenor salta
Siamo di fronte a una minoranza di chiarando guerra alle politiche ambienta- la scuola per manifestare davanti alla
persone che per difendere i propri inte- li, le zone grigie sono scomparse e i mani- sede delle Nazioni Unite a New York.
ressi economici provoca danni che sarà la festanti vedono tutto molto chiaro. È Belgio Dall’inizio del 2019 ogni giovedì
maggioranza a dover sopportare. Anche i questa convinzione ad alimentare la loro a Bruxelles e in altre città del paese
ragazzi lo capiscono. Nel suo discorso alla protesta, una convinzione con cui riesco- decine di migliaia di ragazzi protestano
conferenza delle Nazioni Unite, Greta no a mobilitare le masse. contro lo scarso impegno del governo di
Thunberg lo ha spiegato così: “La nostra Il quarto elemento chiave delle prote- fronte al cambiamento climatico. Il 5
civiltà viene sacrificata per garantire a un ste è che la politica ambientale non è più febbraio la ministra fiamminga
piccolo gruppo di persone di guadagnare una questione ideologica. Prendiamo la dell’ambiente Joke Schauvliege è
sempre di più”. frase: “Per limitare il riscaldamento glo- costretta a dimettersi dopo aver
In questo modo Thunberg respinge bale c’è bisogno di cambiamenti rapidi, dichiarato che secondo i servizi segreti
l’idea che l’umanità intera sia responsa- radicali e senza precedenti in tutti i settori le proteste sono una montatura.
bile del cambiamento climatico, un’idea della società”. Qualche anno fa molti
che per anni ha influenzato il dibattito avrebbero temuto che la sinistra radicale Svizzera Il 25 gennaio Greta Thunberg e
sull’ambiente e ha coperto i veri respon- stesse usando il pretesto delle politiche altri trenta ragazzi sono invitati al World
sabili. Con questa frase la ragazza svede- ambientali per promuovere una trasfor- economic forum di Davos, dove
se pone anche le premesse per un’azione mazione del sistema politico e sociale. Thunberg interviene sostenendo che
politica: la crisi climatica non dipende Invece questa frase è contenuta nel rap- “molti dei presenti” sono direttamente
tanto dalle mancanze dei singoli (“il pro- porto Ipcc del 2018: è un dato scientifico. responsabili del cambimanto climatico.
E la scienza non ha nulla a che fare con Il 2 febbraio decine di migliaia di
l’ideologia. Non in una democrazia libe- studenti partecipano alle manifestazioni
Siamo di fronte a una rale, di cui anzi è uno dei fondamenti. che si svolgono in tutto il paese.
La crescente deideologizzazione della
minoranza di persone crisi climatica permette alla protesta stu- Regno Unito Il 15 febbraio a Londra
che per difendere i dentesca di avere una prospettiva vastis- 15mila persone partecipano alla
sima. E di crescere a dismisura, perché si manifestazione indetta da Youth
propri interessi batte per un principio profondamente li- strikers 4 climate a Londra, che si svolge
provoca danni che berale, radicato nelle nostre democrazie: in contemporanea anche in Germania,
la maggiore felicità per il maggior nume- in Francia e in altri quaranta paesi.
sarà la maggioranza a ro di persone. È molto probabile che nei Il 15 marzo è previsto un altro “sciopero
dover sopportare prossimi anni saranno in molti ad asso- globale della scuola”, che ha già raccolto
ciarsi a questa richiesta. u ct adesioni in almeno 150 paesi.

46 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Foto di Stefano Jeantet
STUDIO BI QUATTRO

MONTEROSASKIALP È UNA GARA DI SCI ALPINISMO IN NOTTURNA CHE SI SVOLGE SULLE PISTE
DEL COMPRENSORIO MONTEROSA SKI. NATA NEL 2010, DOPO LE PRIME EDIZIONI VIENE
RIPROPOSTA NEL 2014 COME GARA A COPPIE, CAMBIA PERCORSO E SOPRATTUTTO SI
PROPONE DI VARIARE OGNI ANNO LUOGO DI PARTENZA E ARRIVO, ALTERNANDOLI TRA
CHAMPOLUC E GRESSONEY-LA-TRINITÉ. IL TRACCIATO È PARTICOLARMENTE TECNICO: SI
SVILUPPA SU OLTRE 30 KM, PER UN DISLIVELLO POSITIVO DI 2800 METRI E 14 CAMBI DI ASSETTO.

GRESSONEY-LA-TRINITÉ (AO) - 8 MARZO 2019 www.visitmonterosa.com/monterosaskialp/

WWW.MONTURA.IT
WWW.MONTURASTORE.COM SOSTIENE
Scienza
2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, 1968
ScreenProd/PhotononStoP/ALAMy

Odissea inutile
nello spazio
Philip Ball, New Statesman, Regno Unito
L’umanità immagina ancora che un giorno potrà vivere su altri pianeti. Ma a
cinquant’anni dal primo passo sulla Luna dovremmo sapere che almeno per ora
le missioni spaziali con un equipaggio non hanno senso, scrive Philip Ball

48 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


la supremazia spaziale è passata dall’oc-
cidente all’oriente.
Qualcuno spiega il declino del pro-
gramma spaziale statunitense dicendo
che una volta “vinta” la corsa alla con-
quista dello spazio con l’Unione Sovieti-
ca nel 1969 la National aeronautics and
space administration (Nasa) non aveva
un’idea precisa di quello che avrebbe do-
vuto fare. In un certo senso, le missioni
Apollo sarebbero state vittime del loro
stesso successo. In parte è vero. Ma il
programma spaziale degli Stati Uniti,
una volta raggiunto il successo, era desti-
nato a concludersi anche per un altro
motivo. Proprio perché ci hanno fatto ve-
dere cosa significa viaggiare nello spazio
e com’è lo spazio oltre la nostra atmosfe-
ra, le missioni Apollo hanno distrutto
una fantasia. Quando Buzz Aldrin parla-
va della “magnifica desolazione” della
Luna, l’unica cosa che potevamo vedere
dalle confuse immagini che arrivavano
sui nostri televisori era la desolazione.
Dopo il 1969 non è più stato possibile
ignorare il fatto che, oltre l’atmosfera, lo
spazio avrebbe cercato passivamente ma
implacabilmente di ucciderci. È cupo,
solitario e inospitale più di quanto i mari-
nai potessero immaginare quando si av-
venturavano in mari sconosciuti. Non
siamo tornati nello spazio perché sappia-
mo che lì per noi non c’è nient’altro che
uno splendido, vuoto orrore.

Programmi impopolari
Nonostante la nobile retorica sull’esplo-
razione umana dello spazio, le motiva-
el suo ultimo libro, Le dopo la missione dell’Apollo 17 del 1972 zioni dei primi programmi spaziali statu-

N mie risposte alle grandi


domande, il fisico Ste-
phen Hawking sostene-
va che gli esseri umani
devono colonizzare lo
spazio perché, “non lasciare il pianeta
Terra sarebbe come fare i naufraghi che
non cercano di fuggire da un’isola deser-
ta”. Se si pensa alle idee dei teologi me-
nessuno è più tornato sulla Luna. Ma, ol-
tre a dare la colpa a un generale scettici-
smo nei confronti della scienza e della
tecnologia, non sembra molto curioso di
capire perché. In questo momento il pae-
se che mandò Neil Armstrong e Buzz Al-
drin sulla superficie lunare non ha i mezzi
neanche per mandare qualcuno sulla Sta-
zione spaziale internazionale (Iss) che è
nitensi erano esplicitamente di tipo mili-
taristico e nazionalistico: lo scopo era
battere i comunisti. L’amministrazione
Eisenhower fondò la Nasa il 1 ottobre
1958, un anno dopo il lancio del satellite
sovietico Sputnik 1. Il presidente John F.
Kennedy annunciò la missione lunare
solo sei settimane dopo che Jurij Gagarin
era diventato il primo uomo ad andare
dioevali, che invitavano a disprezzare in orbita intorno alla Terra, e deve affidar- nello spazio, il 12 aprile del 1961. Kenne-
questa vita pensando alla gloria della si ai lanciatori russi Sojuz. dy disse che il suo obiettivo era “far at-
prossima, l’affermazione di Hawking non Nel frattempo, il 3 gennaio la Cina ha terrare un uomo sulla Luna e farlo torna-
è poi così bizzarra. Al contrario, è la sinte- dimostrato il suo potenziale facendo at- re sano e salvo sulla Terra” (le donne
si perfetta dell’esplorazione dello spazio terrare la navicella senza equipaggio americane capirono subito che non
come religione sublimata. Chang’e 4 sul lato nascosto della Luna, avrebbero fatto parte del progetto).
Hawking pensava che prima di di- da cui è sbarcato il rover Yutu-2. Wu Wei- Contrariamente a quello che si pensa,
struggere la casa che abbiamo dovremmo ren, uno dei responsabili del progetto, ha il programma spaziale statunitense non
trovarcene un’altra. Secondo lui l’allunag- dichiarato: “Un piccolo passo per il rover, ha mai avuto il sostegno dell’opinione
gio dell’Apollo 11, avvenuto cinquant’anni ma un grande passo per il popolo cinese”, pubblica. Tra la metà degli anni sessanta
fa, era stato il primo passo, ma poi ci era- una frase che potrebbe essere letta sia e gli anni settanta solo due americani su
vamo fermati. Chi come Hawking sostie- come un omaggio alle famose parole di dieci erano favorevoli a investire ulteriori
ne i viaggi spaziali si lamenta del fatto che Armstrong sia come prova del fatto che fondi in quel settore. All’inizio del pro-

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 49


Scienza
2001: Odissea nello spazio
MGM/PoLArIS/STANLEy KUbrICK ProDUCTIoNS/roNALD GrANT ArCHIvE/ALAMy

gramma Apollo, tre statunitensi su dieci “il sostegno dell’opinione pubblica al pro- Flash Gordon, come le popolarissime se-
pensavano che il governo avrebbe dovuto gramma Apollo era stato progettato per rie televisive Space patrol (1950-1955) e
spendere meno. L’unico cambiamento autodistruggersi al raggiungimento Lost in space (1965-1968).
significativo nell’orientamento dell’opi- dell’obiettivo del programma”. La Nasa contribuì volentieri a creare
nione pubblica arrivò con l’avvicinarsi Ma lo slittamento ci fu anche perché questa illusione. Ancora negli anni set-
dello sbarco sulla Luna, quando nel 1968 la gente cominciò a vedere sugli schermi tanta l’agenzia si faceva pubblicità usan-
l’Apollo 8 entrò per la prima volta con un in cosa consistevano veramente i viaggi do le stazioni spaziali ricreate dagli sce-
equipaggio nell’orbita del nostro satellite. nello spazio: non erano come se li era im- nografi, con le casette di legno protette
Tuttavia, nonostante la copertura entu- maginati. Da come erano stati presentati da cupole di vetro e acciaio, per dare l’il-
siastica dei mezzi d’informazione quando nella cultura popolare, i viaggi nello spa- lusione che vivere nello spazio sarebbe
il modulo Eagle toccò il suolo lunare, il 20 zio sembravano facili, almeno per gli stato come essere a casa. Arrivò perfino a
luglio 1969 (Armstrong e Aldrin scesero il alieni hollywoodiani che volevano inva- consentire ai produttori dei razzi di pub-
giorno dopo), l’entusiasmo diminuì rapi- dere il nostro pianeta, come in Ultimatum blicizzare il ruolo che avevano svolto nel
damente. Anche se negli Stati Uniti l’allu- alla Terra (1951) e in La guerra dei mondi programma Apollo. E naturalmente la
naggio era stato visto da 120 milioni di (1953) prodotto da George Pal. Con Uo- messa in scena delle missioni era atten-
persone, nel 1970 i sondaggi dicevano mini sulla Luna (1950) Pal aveva tentato tamente curata per le televisioni. L’esplo-
che solo una su quindici ricordava il nome di dare una rappresentazione più realisti- razione era una forma d’intrattenimen-
di Armstrong. Lui stesso dichiarò: “Avevo ca di una missione lunare, e sinceramen- to, tutto faceva parte della costruzione
sperato che l’impatto dello sbarco sareb- te non aveva funzionato: era sembrata del marchio.
be stato molto più grande”. finta e noiosa come una riunione dei diri- Anche gli scienziati avevano una visio-
In realtà non c’era da meravigliarsi. genti della Nasa. Il suo La conquista dello ne rosea di quello che c’era lì fuori. Sape-
Fin dall’inizio, le missioni erano state pre- spazio (1955), il racconto in technicolor di vano che la superficie della Luna era un
sentate come una “corsa alla conquista un volo su Marte a partire da una stazione deserto roccioso, ma nel 1940 l’astrono-
dello spazio” contro i sovietici: nel mo- spaziale a forma di ruota, era stato un tale mo britannico Harold Spencer aveva
mento in cui Armstrong aveva messo pie- flop che per più di un decennio i registi scritto che probabilmente su Marte c’era
de sul polveroso suolo lunare la corsa era ebbero paura di mostrare i viaggi spaziali della vegetazione (e non escludeva altre
stata vinta. L’America aveva trionfato. “com’erano veramente” (solo nel 1968, forme di vita). Lo spazio, quindi, era la
Avevamo visto Aldrin piantare la bandie- con 2001: Odissea nello spazio di Stanley nuova frontiera che l’indomito spirito
ra a stelle e strisce. “In questo senso”, Kubrick, le cose cambiarono). Il pubblico americano avrebbe esplorato. In fondo gli
scriveva il sondaggista Herbert Krugman, preferiva le fantasie vecchio stile alla astronauti del programma Apollo non

50 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


losa. La tesi di Hawking si basa sul solito sposta ovvia” alla domanda sul perché
vecchio rifiuto di vedere la realtà: non andare nello spazio era “perché esiste”.
abbiamo ancora trovato un ambiente in Gli editoriali dedicati agli sbarchi sulla
cui avremmo la minima possibilità di Luna che uscivano sui giornali dicevano
creare un’alternativa a lungo termine al che quelle spedizioni avrebbero “rivolu-
nostro pianeta, e nel sistema solare non zionato il destino dell’uomo” e segnato
c’è sicuramente. l’inizio di una nuova era. Per molti erano
“l’urlo e il furore che non significa nulla”,
Tavolozza senza colori come riporta lo storico Matthew D. Trib-
Mentre si prendeva coscienza dell’inospi- be nel libro No requiem for the space age
talità dello spazio, cresceva anche il disa- (2014). Il fisico Max Born definì le missio-
gio nei confronti del sistema di valori che ni Apollo “un trionfo dell’intelletto, ma
definivano il programma spaziale. Alla un tragico fallimento della ragione”, men-
fine degli anni sessanta la critica al com- tre il Wall Street Journal si chiedeva: “Sarà
plesso militare-industriale che sosteneva solo il primo di un numero imprecisato di
i viaggi spaziali rifletteva un fondamenta- viaggi nello spazio, di ben poca utilità per
le conflitto di princìpi, il rifiuto di una so- l’uomo, che intanto vede le condizioni di
cietà razionale e tecnocratica. Anche gli vita sulla Terra peggiorare?”. Ancora oggi
intellettuali erano disgustati dal vuoto ci poniamo la stessa domanda.
spirituale che era alla base di quell’impre- È commovente vedere i fanatici
sa. Quando Norman Mailer andò a visita- dell’esplorazione spaziale cercare di di-
re il Manned spacecraft center della Nasa pingere un quadro che fa appello allo spi-
a Houston per raccogliere informazioni rito senza rendersi conto di quanto è ba-
per il suo libro Un fuoco sulla Luna (1969), nale la tavolozza di colori di cui dispon-
lo trovò “severo, ascetico ” e senz’anima. gono. Come ha dimostrato Armstrong,
Per quella gente, pensò, lo sbarco sulla le persone che fabbricano razzi e li pilo-
Luna era stato un puro e semplice succes- tano di solito non sono in grado di parlare
so tecnico, privo di qualsiasi sacralità. in modo eloquente e persuasivo delle
Il fronte di battaglia seguiva la linea di proprie motivazioni. Nel romanzo del
confine tracciata dalla guerra in Vietnam, 1979 La stoffa giusta, di Tom Wolfe, gli
dalla summer of love del 1967 e dalla cultu- astronauti incarnano una visione mori-
erano così diversi da Meriwether Lewis e ra del sesso, droga e rock’n’roll. bonda dell’eroe americano:
William Clark, i primi statunitensi a rag- Per i tradizionalisti, gli astro- patriottico, coraggioso, buon
giungere la costa del Pacifico via terra. nauti erano i portabandiera del- padre di famiglia, spiritoso e
Poi abbiamo scoperto la verità. Anda- la moralità che si contrappone- incapace d’introspezione. Per
re nello spazio ci ha fatto capire perché la va alla decadenza hippy. Come molti commentatori, come il
Terra è così speciale. Ovviamente c’è il scrisse l’Evening Dispatch di politologo Victor Ferkiss, il pro-
freddo estremo, tranne che su Venere, la Columbus, nell’Ohio, “sono tutti uomini blema era proprio quello: come potevano
cui superficie ribolle a 460 gradi sotto uno sulla soglia della mezza età che apparten- “persone convenzionali, borghesi e fon-
strato di nubi di acido solforico. C’è il vuo- gono alla classe media. Nessuno di loro damentalmente noiose” essere “i supe-
to: la Luna non ha praticamente atmosfe- fuma erba, ha i capelli spettinati, ostenta ruomini che la razza si era sforzata per
ra. C’è l’assenza di gravità, che provoca la diffidenza o si autocommisera ”. milioni di anni di produrre?”.
perdita di materia ossea: l’esperienza sul- Dopo lo sbarco sulla Luna, quando Questa è una cosa che Andy Weir sa-
le stazioni spaziali dimostra che gli astro- l’interesse dell’opinione pubblica per lo peva quando ha scritto L’uomo di Marte, il
nauti possono perdere l’1-2 per cento del- spazio aumentò, la mancanza di qualsiasi best seller del 2011 che è alla base di un
la loro massa ossea al mese. Ci sono le prospettiva o motivazione che andasse film con Matt Damon. L’intraprendente
radiazioni cancerogene dei raggi cosmici oltre lo scopo di vincere la corsa allo spa- Mark Watney, che riesce a sopravvivere
e delle particelle emesse dal Sole, dalle zio apparve dolorosamente chiara. Molti dopo un disastroso atterraggio su Marte,
quali ci protegge il campo magnetico del- commentatori cominciarono a chiedersi: è un eroe di un’incredibile vacuità. Le
la Terra. Per quanto riguarda gli ambienti che senso ha? Tutti avevano la sensazio- conversazioni folcloristiche e superficiali
simili a quello del nostro pianeta, ancora ne che fosse una cosa importante – si sta- tra i tecnici del controllo missione sono
non sappiamo se sulla Luna o su Marte si va facendo la storia – ma nessuno era ve- realistiche. Quando alla fine Watney vie-
possano creare habitat dove vivere a lun- ramente in grado di dire perché. Arm- ne salvato, ci si chiede quale fosse il senso
go con le risorse disponibili senza conti- strong lo definì “un grande passo per di quella impressionante tecnologia e di
nui rifornimenti dalla Terra. l’umanità”, ma in che senso? “È nella na- quella pericolosa missione.
È da sciocchi cercare di prevedere tura dell’essere umano raccogliere le sfi- “Perché prendersi la briga di andare
quali tecnologie del lontano futuro po- de”, avrebbe detto in seguito, per poi ag- lassù?”, si chiede alla fine Watney, per poi
trebbero renderla plausibile, ma la nostra giungere, con la sua sintassi un po’ sgan- rispondersi con un mantra sterile e tauto-
presenza su uno di questi due mondi – gherata: “È per la natura della sua anima logico: “Per il progresso, la scienza e il
che attualmente sono le uniche destina- più profonda”. Oggi le cose non sono an- futuro interplanetario che sogniamo da
zioni realistiche – sarebbe triste e perico- date molto avanti, se per Hawking la “ri- secoli”. Questa conclusione serve solo a

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 51


Scienza
confermare una cosa: quello che abbiamo La canzone di Bowie, naturalmente, si
visto finora è solo un gruppo di fanatici ispirava a 2001: Odissea nello spazio di Ku-
della tecnologia che risolvono un proble- brick, uscito nel 1968 e rivolto a un pub-
ma creato da loro per motivi che non san- blico pronto ad apprezzare il suo finale
no spiegare. È per questo che L’uomo su psichedelico. Kubrick si era consultato
Marte è un ritratto utile dei voli spaziali: con i tecnici della Nasa ed era convinto
una perfetta rappresentazione del vuoto che l’agenzia spaziale avrebbe gradito il
spirituale che c’è dietro. La tragedia, na- risultato. Anche se il suo messaggio
turalmente, è che Weir voleva ottenere il sull’esplorazione dello spazio era chiara-
risultato opposto. E anche questo ne fa mente criptico, il film ha influito molto
una buona metafora della difficile situa- sulla percezione di quelle imprese a causa
zione in cui si trova la Nasa. del suo realismo. E al tempo stesso ha al-
zato l’asticella degli standard del cinema
Destino solitario di fantascienza.
Il contrasto tra l’ottimismo iniziale e la Il destino solitario del maggiore Tom è
disillusione nata dopo il 1969 si rifletteva prefigurato nel film dalla morte di un
nella cultura popolare. Nel 1962 nelle membro dell’equipaggio, Frank Poole,
classifiche dei dischi più venduti c’era la quando il computer Hal assume il con-
spavalda Telstar, scritta da Joe Meek per i trollo di una delle capsule e lo colpisce
Tornados in omaggio all’omonimo satel- mentre è fuori dalla nave. Si vede Poole
lite per le telecomunicazioni lanciato che si allontana lentamente nel buio tota-
quell’anno. Dieci anni dopo c’era Rocket le nella sua tuta spaziale, fino a quando

SCREENPROD/PHOTONONSTOP/ALAMy
man di Elton John, in cui lo spazio era va- non sparisce dalla vista, condannato a
un’indicibile solitudine. Altrettanto signi-
Le nostre sonde hanno ficativa è la scena in cui David Bowman,
ormai l’unico sopravvissuto dell’equipag-
scalato le colline di gio, fa saltare il portello della sua capsula
Marte ed esplorato per rientrare nell’astronave. Il crescendo
di segnali d’allarme e di luci che lampeg-
i laghi di Titano giano si conclude con una ripresa
dell’astronave dall’esterno: l’esplosione
sto e inospitale: “Ci si sente soli nello spa- avviene nel più totale silenzio perché nel racconto delle crisi emotive dell’equipag-
zio, in questo volo infinito. Fa freddo da vuoto il suono non si trasmette. gio di una stazione spaziale ci mostra che
morire e non c’è nessuno lì. Tutta questa Le esplosioni e le scintille che vedeva- il volo spaziale è insopportabilmente no-
scienza io non la capisco”. mo quando la Enterprise di Star Trek at- ioso. Moon, concepito e diretto nel 2009
Come al solito, David Bowie c’era arri- taccava le navi dei Klingon evocavano le da Duncan Jones, il figlio di David Bowie,
vato per primo. In Space oddity, uscito cin- vecchie battaglie navali, in cui il capitano riprende il tema dell’isolamento, con Sam
que giorni prima del lancio dell’Apollo 11, dava ordini dal ponte e i galeoni lanciava- Rockwell che finisce in preda alle alluci-
il maggiore Tom offre una visione scon- no bordate al nemico. Ma Kubrick mo- nazioni e alla paranoia, complice un siste-
fortante degli esseri umani nello spazio. strava che lo spazio non ha niente a che ma di intelligenza artificiale simile ad Hal
“Sono qui seduto in una scatola di latta, in vedere con quello che conoscevamo: è di nome Gerty. L’inclemenza dell’am-
alto sopra al mondo, il pianeta Terra è az- profondamente alieno e pronto a uccider- biente e lo stress della separazione dalle
zurro, e non c’è nulla che posso fare”. ci, senza che nessuno ci senta urlare. persone care e dalla comunità sollevano
Eppure, con quell’aristocratica con- A partire dalla fine degli anni sessanta una serie di interrogativi sulla possibilità
vinzione che i testi delle canzoni non sia- i film di fantascienza hanno cominciato a di una lunga permanenza degli esseri
no importanti, la Bbc scelse proprio Space rappresentare il disorientamento, il disfa- umani su un altro mondo.
oddity come colonna sonora dello sbarco cimento, la follia e la morte davanti alla
sulla Luna. “Di sicuro non hanno ascol- opprimente, spietata desolazione dello Un’altra industria
tato le parole”, avrebbe detto in seguito spazio. In 2002: la seconda odissea (1972) Per un breve momento, alla fine degli an-
Bowie. Dopo che gli astronauti avevano di Douglas Trumbull, Bruce Dern diventa ni sessanta, abbiamo sospeso il nostro
messo piede sulla Luna, finalmente la un assassino per cercare di salvare le pian- giudizio sul volo spaziale a causa della sua
Bbc se ne accorse e non trasmise più quel te conservate sulla sua nave spaziale, la grandiosità e della potenza della sua tec-
brano fino a quando l’equipaggio Valley Forge, dopo la devastazione della nologia. Ma dopo lo sbarco sulla Luna la
dell’Apollo 11 non tornò a casa sano e sal- Terra. Il suo è un messaggio desolante nostra visione dello spazio doveva neces-
vo. Qualcuno, tuttavia, considerò quella che anche Hawking avrebbe condiviso: sariamente diventare più adulta. La reto-
canzone un antidoto all’eccessivo ottimi- che futuro ci può essere per noi su un altro rica dei viaggi nello spazio per salvare
smo, “in un periodo in cui”, come scrisse pianeta se non siamo capaci di curare il l’umanità ha perso il suo fascino, e ora do-
il critico dell’Observer Tony Palmer, nostro giardino qui sulla Terra? vremmo essere più insofferenti nei suoi
“guardiamo con incondizionata ammi- Lo stesso anno usciva Solaris di Andrej confronti. Secondo Vonnegut il racconto
razione al trionfo dei nostri eroi con il Tarkovskij, un adattamento del romanzo mitico dell’esplorazione dello spazio “in-
casco senza chiederci perché sono là”. dello scrittore polacco Stanisław Lem. Il coraggia molte persone a credere che

52 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


2001: Odissea nello spazio

possiamo usare questo pianeta e buttarlo progetti come questi, che ci insegnano qua sulla Terra. Per Cina e India l’esplora-
via come un fazzoletto di carta perché an- molte più cose sull’universo e ce ne fanno zione dello spazio è una forma di naziona-
dremo su altri pianeti verdi e ricchi di ac- apprezzare la spettacolare immensità. lismo; per Elon Musk, Richard Branson e
qua e di cibo… Be’, non è così. Siamo de- In confronto, l’astronautica di oggi è quelli come loro è un’opportunità per
stinati a rimanere sulla Terra qualunque quasi ridicola, con l’equipaggio della sta- guadagnare e farsi pubblicità. Se il volo
sia la cifra che spendiamo per andarcene zione spaziale internazionale che ha diffi- umano nello spazio dovesse mai diventa-
via di qui”. E aggiungeva: “Se guardiamo coltà a far funzionare i bagni. Anche le sue re così sicuro da essere considerato nor-
qualsiasi libro d’immagini dell’universo attività hanno contribuito a smorzare male, verrebbe privato di quell’aspetto
in cui sono indicate le distanze tra i corpi l’entusiasmo dell’opinione pubblica: mistico che è alla base del suo fascino. Di-
celesti, e l’atmosfera che c’è su alcuni pia- sembra che non ci sia molto da fare lassù. venterebbe un’altra forma di commercio.
neti, vediamo che l’esplorazione dello Le capriole a gravità zero cominciavano a Non sarebbe gestito da pionieri ma da
spazio non è un’impresa promettente”. sembrare noiose già alla fine delle missio- amministratori delegati.
Lo aveva capito anche lo scrittore e fi- ni Apollo, anche se non era stata ancora Lo spazio, dopotutto, non ci permet-
sico C.P. Snow. Nel bel mezzo delle mis- raggiunta la volgarità della trovata pub- terà di sfuggire ai nostri problemi. L’an-
sioni Apollo, diceva: “Il problema è che il blicitaria della catena Pizza Hut, che nel tropologo e filosofo statunitense Loren
sistema solare è terribilmente deludente. 2001 ha pagato un milione di dollari per Eiseley ha detto: “Il volo spaziale è
Gli scienziati lo sanno da molto tempo, e far arrivare una delle sue pizze sulla Iss. un’impresa coraggiosa, ma su quei razzi
ora i fatti, fin troppo concreti, ce lo confer- Vedere l’esplorazione spaziale sponsoriz- che si librano nel cielo sono proiettate
mano. È inutile immaginare orizzonti in- zata da una catena di fast food non ha cer- tutte le paure e i desideri di fuga dell’uma-
finiti quando gli orizzonti non possono to rafforzato l’immagine d’impresa nobile nità”. In fin dei conti, una manciata di
che rivelarsi fin troppo limitati”. e ambiziosa che le agenzie spaziali cerca- rocce lunari non ci ha ispirato abbastanza
A dire la verità Snow era un po’ ingiu- no di promuovere. e non ha risolto nessuno dei nostri pro-
sto, perché il sistema solare è pieno di me- Secondo qualcuno l’Iss dimostra che i blemi, quindi ci sono buoni motivi se non
raviglie. Le nostre sonde sono atterrate su paesi possono collaborare invece di farsi siamo tornati sulla Luna. u bt
una cometa, hanno scalato le colline di concorrenza, un bel passo avanti rispetto
Marte, esplorato i laghi di metano di Tita- alle sue origini legate alla guerra fredda. È L’AUTORE
no, una delle lune di Saturno, e le monta- vero, ma è una collaborazione fine a se Philip Ball è un divulgatore scientifico
gne di azoto ghiacciato di Plutone. Molti stessa, mentre molti vorrebbero usare britannico. Il suo ultimo libro pubblicato in
scienziati della Nasa pensano che le mis- quello spirito per affrontare sfide come il Italia è L’invisibile. Il fascino pericoloso di quel
sioni con equipaggio tolgano risorse a cambiamento climatico o la scarsità d’ac- che non si vede (Einaudi 2016).

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 53


India
Thiruvananthapuram, Kerala, India
Vu/KArmA preSS pHoTo

La frontiera indiana
del commercio online
Rosemary Marandi, Nikkei Asian Review, Giappone. Foto di Mahesh Shantaram
Nell’India rurale, dove lo shopping in rete è ostacolato da problemi logistici, il sito
StoreKing serve 800 milioni di persone attraverso i minimarket

o chiamano “il villaggio del- questo fenomeno c’è qualcosa di più pro- rete di piccoli negozi locali a conduzione

L le motociclette rosse”. Tutte


le 150 famiglie di Hanchipu-
ra, il villaggio nel sud
dell’India dove è nato Sri-
dhar Gundaiah, possiedono
una motocicletta Hero Splendor rossa.
Non è solo per spirito di emulazione, o per
non essere da meno dei vicini. Dietro a
fondo, che Gundaiah ha saputo mettere a
frutto quando, nel 2012, ha fondato la
StoreKing, una piattaforma di commer-
cio online destinata espressamente agli
800 milioni di abitanti dell’India rurale. A
differenza dei tipici rivenditori online,
che si rivolgono direttamente ai consu-
matori, la StoreKing si avvale di una vasta
familiare: un modello di business che ha
attirato l’attenzione di colossi del calibro
di Amazon, interessati a tessere alleanze
commerciali.
È stato grazie a quelle motociclette
rosse che Gundaiah, 36 anni, si è reso con-
to di quanto gli abitanti del suo villaggio si
influenzino a vicenda. A Hanchipura,

54 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


spiega, “non comprano per sentirsi supe-
riori o competere con gli altri”. Alla base
Da sapere Prima dell’arrivo della StoreKing, gli
shampoo e i saponi in vendita nel nego-
di questo fenomeno c’è una mentalità
In connessione zio del villaggio erano di qualità piuttosto
molto più semplice: “Se uno ha una moto- Diffusione di internet in India, milioni di utenti scadente. E Renuka, non avendo uno
Fonte: Iamai, Nasscom, EY analysis
cicletta, la comprerò anch’io per essere smartphone, non poteva fare shopping
uguale a lui”. Un altro aspetto aveva colpi- 2017 online; inoltre le aziende online per il
to l’attenzione di Gundaiah: nel suo vil- momento non fanno consegne nella sua
laggio i negozianti erano in grado di orien- 305 zona. E questa mancanza rappresenta
tare gli acquisti. Quando devono compra- Zone 160 un’opportunità enorme. Renuka abita in
re un qualsiasi prodotto, dalle motociclet- urbane Zone uno dei circa 650mila villaggi dissemina-
rurali
te ai cosmetici, i clienti si basano sulle ti nelle campagne indiane, dove vive cir-
opinioni dei commercianti. “Conoscono ca il 70 per cento della popolazione del
Stime 2021
bene i negozianti, sanno tutto di loro”, paese. Non solo una startup come la Sto-
spiega. “Ho capito subito che i consuma- reKing, ma anche colossi globali come
tori si sarebbero fidati del loro giudizio”. 344 407 Amazon o locali come Flipkart (finanzia-
Così, al momento di fondare la StoreKing, Zone Zone ta dalla Walmart) potrebbero essere inte-
rurali
una società con sede a Bangalore, la capi- urbane ressati a puntare su un mercato, come
tale dello stato del Karnataka, Gundaiah quello rurale, che nell’arco dei prossimi
ha deciso che i negozi delle zone rurali sa- quattro anni, secondo le stime della E&Y
rebbero stati il perno della sua attività. India, svilupperà un giro d’affari tra i 10 e
Una scelta preveggente, considerato che sulle loro abitudini. Renuka, una donna i 12 miliardi di dollari. Ma gli ostacoli non
il 1 febbraio sono entrate in vigore nuove di 36 anni che vive in un villaggio 110 chi- mancano. Difficoltà logistiche, infra-
misure restrittive nei confronti dei grandi lometri a sud di Bangalore, aveva visto i strutture insufficienti, barriere linguisti-
colossi del commercio online volute dal cartelloni con la pubblicità della Store- che, diffusione limitata degli smartpho-
governo di Narendra Modi per tutelare i King, ma usava i servizi offerti dall’azien- ne e alti costi di spedizione sono tutti
piccoli esercenti. da senza esserne consapevole. Sapeva fattori che rendono complicato percorre-
“Abbiamo cominciato chiedendoci in però che fare shopping non era più una re il cosiddetto “ultimo miglio”, il tratto
che modo avremmo potuto fornire ai pic- seccatura come un tempo. finale della catena di consegna.
coli negozi gli strumenti necessari a edu- “Ricaricare il cellulare e trasferire de- La StoreKing sembra però capace di
care i clienti all’uso della tecnologia, del- naro è diventato molto più facile”, dice superare molte di queste barriere, per
la digitalizzazione, dei bonifici bancari”, Renuka, aggiungendo che prima doveva esempio quella della lingua. “Abbiamo
ricorda Gundaiah. “Così siamo diventati andare fino a Mandya, a venti chilometri fatto un grande passo avanti dal punto di
un canale distributivo per le aziende trai- di distanza. “Ora al negozio del villaggio vista tecnologico: l’app che forniamo ai
nato per lo più dall’assistenza dei nego- trovo anche articoli di cancelleria e il rivenditori al dettaglio è disponibile in
zianti”. fondotinta che ho visto in tv”. varie lingue locali – tamil, telegu, kanna-
da e hindi – così siamo sicuri che i com-
L’ultimo miglio mercianti capiscano come usarla”.
Grazie alla StoreKing il numero di indiani Da sapere L’azienda è attiva in dieci stati india-
collegati al vasto oceano di opportunità Nuove regole contro i giganti ni, con 40mila negozi affiliati che rag-
dello shopping online è aumentato note- giungono già oggi 215 milioni di consu-
volmente. I negozi affiliati alla StoreKing u Il 1 febbraio 2019 l’India ha introdotto nuove matori. E spera di arrivare ad avere una
hanno a disposizione dei tablet con un regole sul commercio online su richiesta dei presenza su scala nazionale nel giro dei
catalogo in cui sono messi in evidenza i piccoli commercianti e dei rivenditori indiani. prossimi due anni, stringendo legami
prodotti più scontati. I clienti scelgono i D’ora in poi i giganti stranieri del settore come commerciali con un maggior numero di
Amazon e Walmart, che opera in India
prodotti dal catalogo e pagano diretta- kirana, i minimarket diffusissimi in tutta
attraverso il sito Flipkart, non potranno
mente il negoziante, che inoltra l’ordine l’India rurale (circa sei milioni).
stringere accordi esclusivi con i rivenditori,
tramite la app della StoreKing. Qualche offrire grandi sconti o vendere merce prodotta Nonostante tutto Gundaiah, che ha un
giorno dopo, i prodotti arrivano al nego- da aziende di cui possiedono una quota. Inoltre master in tecnologie della rete e commer-
zio e sono disponibili per il ritiro. A quel la merce proveniente da un singolo venditore cio elettronico alla Greenwich university
punto, il negoziante incassa una commis- non potrà superare un quarto del totale di Londra, ha avuto difficoltà a convince-
sione per l’intermediazione. Gundaiah presente nei magazzini dei rivenditori online. re gli investitori indiani a finanziare la
spiega che questo sistema permette alla Centinaia di migliaia di prodotti sono già spariti StoreKing: molti di loro erano convinti
StoreKing di risparmiare sia sulle spedi- dagli scaffali virtuali delle due aziende, che che un’azienda appena entrata nel merca-
zioni sia sul marketing. La startup usa insieme rappresentano il 70 per cento del to del commercio online, su cui avevano
commercio online indiano. Secondo gli esperti
anche l’intelligenza artificiale e le rileva- già puntato Amazon e Flipkart, non po-
entro il 2020 le due aziende statunitensi
zioni sul campo, avvalendosi sempre dei tesse fare grandi affari. I capitali per av-
potrebbero perdere fino al 40 per cento del
negozianti, per elaborare modelli d’ac- fatturato in India Il 23 febbraio il governo ha viare l’attività sono quindi arrivati dalla
quisto adatti al territorio che evitino di inoltre presentato una bozza di regolamento società d’investimento lussemburghese
accumulare scorte superflue. che vieterebbe alle piattaforme straniere di Mangrove Capital Partners. Poi, nel 2016,
Molti consumatori non si rendono commercio online di raccogliere i dati dei il gruppo malese Axiata, leader in Asia nel
conto di quanto la StoreKing abbia inciso consumatori. Quartz settore delle telecomunicazioni, ha inve-

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 55


India
stito 16 milioni di dollari. Oggi le due so- I clienti scelgono i centi a raccogliere dieci miliardi di rupie
cietà detengono complessivamente il 57- entro l’anno finanziario, che si chiuderà
58 per cento di StoreKing. prodotti usando un pc. a marzo. Manoj Kumar, un agricoltore di
È solo questione di tempo, prima che La merce ordinata 28 anni, per esempio, vuole investire
investitori più grandi bussino alla porta centomila rupie per aprire un negozio di
di StoreKing? Satish Meena, analista di arriva poi in negozio, elettrodomestici nel suo villaggio natale
Forrester Research, è di questo parere. A dove possono provarla di Kodiyala, nel Karnataka. Kumar ha
suo avviso, la capacità di penetrazione anche una seconda attività: gestisce un
della StoreKing nell’India rurale potreb- ed eventualmente negozietto affiliato alla StoreKing dove
be renderla un boccone appetibile per i rimandarla indietro ogni mese vende una trentina di cellulari
colossi del settore. Secondo Meena la di vecchia generazione a un prezzo varia-
partnership avviata con Amazon, in base bile tra le 1.500 e le tremila rupie.
alla quale StoreKing e Amazon gestisco- parte ai commercianti. Gundaiah sostie- Quanto ai ricavi potenziali della
no sotto entrambi i marchi piccoli negozi ne che i punti vendita fatturano fra le Store King, Gundaiah si augura che
dove i consumatori possono fare acquisti 30mila e le 35mila rupie al mese (425-496 l’azienda cominci a generare utili entro il
online, sarebbe un test per l’azienda di dollari), numeri di tutto rispetto nell’In- 2020. Alla fine di marzo del 2018 il rendi-
Jeff Bezos, che vuole valutare la forza dia rurale. conto finanziario è stato positivo, con un
della StoreKing prima di presentare Il primo incontro tra Gundaiah e una fatturato pari a 12 miliardi di rupie. Aver
un’offerta d’acquisto. squadra di Amazon risale al 2014. La re- puntato sulla formula del pagamento an-
Una partecipazione azionaria in Sto- azione fu positiva. “La settimana succes- ticipato invece che sul pagamento alla
reKing potrebbe rafforzare la presenza di siva la loro squadra di dirigenti visitò i consegna, sia per i negozianti sia per i
Amazon in India, a dispetto della recente nostri punti vendita e ci fu un confronto clienti finali, ha permesso alla StoreKing
stretta varata dal governo, che vieta alle proficuo”, ricorda. “Nel 2015 abbiamo di avere sempre una buona disponibilità
aziende del commercio online di vende- lanciato un progetto pilota e l’anno se- di fondi liquidi.
re prodotti tramite aziende di cui deten- guente abbiamo aperto dei punti vendita
gono quote azionarie. La StoreKing offre in esclusiva”. Sempre nel 2016, la Store- Logica e immaginazione
infatti una scappatoia giuridica, perché King ha siglato un accordo con la Paytm, Gundaiah non vede profilarsi all’orizzon-
opera nel segmento di mercato business una startup che offre servizi di pagamen- te concorrenti particolarmente agguerri-
to business, che non è tra quelli regolati to digitale. “Senza conti bancari attivi, ti. Solo pochissime aziende di commer-
dalle nuove norme. Secondo Meena, molti clienti non possono caricare dena- cio online si concentrano sul mercato
Amazon potrebbe prendersi del tempo ro nel portafogli della Paytm”, rurale: una di queste è IPay In-
per valutare l’effetto della normativa pri- spiega Gundaiah. Per rimedia- dia. Come StoreKing, IPay è
ma di fare nuove mosse e decidere se in- re a questo problema, “i titolari una piattaforma di commercio
vestire ulteriormente. dei negozi StoreKing trasferi- online assistito, anche se, a dif-
Per il momento potrebbe acconten- scono denaro dai propri conti ferenza della StoreKing, fa con-
tarsi della partnership con la StoreKing. sui portafogli digitali dei clien- segne sia ai negozi sia diretta-
“Le nuove norme sul commercio online ti, che poi a loro volta li pagano in con- mente nelle case dei clienti. Secondo
hanno messo le aziende come Amazon tanti”. I fondi disponibili nel portafogli Owler, una società di analisi predittive,
in una situazione complicata”, spiega possono essere usati in tutti i punti ven- IPay India è uno dei principali concor-
Meena. “Perciò, prima di qualsiasi deci- dita che accettano Paytm come sistema renti della StoreKing, ma ha un fatturato
sione Amazon vorrà probabilmente assi- di pagamento, e non solo in quello dove il inferiore di 34,6 milioni di dollari.
curarsi di non andare incontro a proble- portafogli è stato caricato. Gundaiah non teme nemmeno che
mi di natura legale”. Un accordo simile con la State Bank of nell’immediato futuro il “pesce grosso”
India, il più grande istituto di credito in- possa impadronirsi del grande bacino
Confronto proficuo diano, ha dato vita a una rete di erogazio- indiano. A suo avviso, nel modello com-
La partnership con Amazon interessa più ne di liquidità che ha come protagonisti merciale di Amazon c’è una falla: quella
di 400 punti vendita: semplici negozi, sempre i negozianti. Il cliente entra in un di fare a meno dei negozi tradizionali. È
con dei computer da tavolo e qualche ca- punto vendita affiliato alla StoreKing, in- un modello “che si basa unicamente sui
merino. I clienti usano i pc per scegliere i serisce il bancomat in un dispositivo e il clienti finali ma non è stato in grado di
prodotti online. La merce ordinata è poi negoziante gli versa la somma richiesta in conquistare il mercato rurale”.
spedita ai negozi, dove i clienti possono contanti. “Ora questi touch-point sono L’unica vera sfida per la StoreKing, a
provarla ed eventualmente rimandarla circa un migliaio”, spiega Gundaiah. La giudizio del suo fondatore, è riuscire a
indietro se non sono soddisfatti. State Bank of India si propone di “arrivare estendere l’attività su scala nazionale.
Come avviene nel modello commer- a quota 15mila nel giro dei prossimi 6-8 “Siamo un paese con molte differenze al
ciale di StoreKing, anche nella partner- mesi”. suo interno: serve del tempo per arrivare
ship con Amazon non è prevista la conse- Per ampliare ulteriormente la sua co- a comprendere le diversità geografiche e
gna diretta al destinatario finale, questo pertura, la StoreKing agevola i negozian- lanciare StoreKing in tutta l’India”, spie-
consente di evitare costi di spedizione ti delle zone rurali in cerca di finanzia- ga. In ogni caso si mostra fiducioso sulla
troppo alti. Amazon paga alla StoreKing menti attraverso agenzie di microcredito filosofia alla base della sua azienda. “La
una percentuale per ogni transazione, e come Capital Float e Cash Suvidha. logica ti porta da A a B, l’immaginazione
la StoreKing, a sua volta ne versa una L’obiettivo è aiutare circa 75mila eser- può portarti ovunque”. u ag

56 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Economia

Banchieri
personali
The Economist, Regno Unito. Foto di Martin Parr
Negli ultimi anni sono aumentati i family office,
che amministrano i patrimoni di famiglie ricche.
Hanno un peso crescente nella finanza
ma operano in modo opaco e con pochi controlli
ussein Sayed, un pre- Quasi tutti, però, sono stati fondati di re-

H sentatore della tv Cnbc,


sorride sul palco men-
tre accoglie i parteci-
panti a una conferenza
sui family office a Du-
bai. Sono presenti miliardari con i figli al
seguito, consulenti, gestori di patrimoni e
alcuni nobili con il pallino degli investi-
menti, tra cui il principe Michele di Jugo-
cente. Dei 311 family office che hanno
partecipato all’ultimo Global family offi-
ce report della banca Ubs e della società
di consulenza Campden Wealth, più dei
due terzi sono stati fondati dopo il 2000 e
più della metà amministra patrimoni di
prima generazione.
Quest’esplosione è il riflesso del rapi-
do aumento del numero dei miliardari nel
MAGNUM/CONtRAStO

slavia. “Credo che qui siano rappresenta- mondo e della ricchezza che controllano, tali. La maggior parte dei family office,
ti più di duemila miliardi di dollari”, dice stimata intorno ai novemila miliardi di comunque, è riconducibile a due catego-
Sayed, “anche se ovviamente non c’è mo- dollari. Nessuno sa quanti soldi ammini- rie. La forma più pura è quella del single-
do di saperlo”. Ormai ogni miliardario strano i family office, ma si può ragione- family office, che nasce da una famiglia e
che si rispetti ha un family office, un’azien- volmente ipotizzare una cifra intorno ai continua a lavorare per quella famiglia. In
da che gestisce i soldi della famiglia e si quattromila miliardi. Diversi fattori ne media ha una decina di dipendenti, ma i
occupa anche di altre faccende: dalle più spiegano la crescita. Uno è l’aumento dei suoi costi correnti sono così alti che ha
banali, come il pagamento delle bollette, cosiddetti liquidity event, cioè quando una senso solo per le famiglie con patrimoni
alle più spinose, come le successioni. Le famiglia incassa dalle aziende di proprie- di almeno cento milioni di dollari. Secon-
aziende più grandi sono capaci di compe- tà forti somme che devono essere gestite. do Rebecca Gooch, della Campden
tere con le banche internazionali ma, dato Un altro fattore è la tendenza del momen- Wealth, nel mondo ci sono circa 5.300
che sono aziende non quotate, sono poco to: i neomiliardari, soprattutto quelli asia- single-family office, di cui tre quarti in
conosciute. “Nel mondo degli investi- tici, non si sentono all’altezza degli altri se Nordamerica e in Europa.
menti siamo i protagonisti più importanti non hanno un family office. Un terzo fat- I multi-family office, invece, servono
di cui la maggior parte della gente non ha tore, dice il consulente Philip Marcovici, è più di un padrone. Di solito amministrano
mai sentito parlare”, dice un manager. la diffidenza verso i gestori esterni, ali- gli affari di poche famiglie, ma i più grandi
I family office nascono dalle organiz- mentata dalle commissioni opache ed lavorano per centinaia di clienti. La con-
zazioni che si occupavano delle fortune esose delle banche. divisione dei costi li rende accessibili an-
dei robber barons americani dell’ottocen- La definizione di family office è scivo- che alle famiglie con patrimoni più picco-
to, i capitalisti senza scrupoli come J.P. losa. Diverse società d’investimento con li, fino a 25 milioni di dollari. Alcuni multi-
Morgan e John D. Rockefeller. Alcuni so- legami vaghi o inesistenti con le famiglie family office cominciano come single-
no attivi da almeno tre generazioni e spes- si autodefiniscono family office per ragio- family e poi si allargano. La Stonehage
so lavorano per famiglie allargate che ni di prestigio. Alcuni grandi family office Fleming di Londra, per esempio, si è for-
contano centinaia di persone (più di sei- rifiutano quest’etichetta perché troppo mata nel 2014 quando il family office del-
cento nel caso dei Mulliez, i proprietari blanda, preferendo quella di società pri- la famiglia britannica Fleming si è fuso
della catena di supermercati Auchan). vate d’investimento o partnership di capi- con una fiduciaria che lavorava per alcune

58 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Principato di Monaco, 2017. Spettatori del gran premio di Formula 1 zatore dell’evento, Anthony Ritossa, ab-
bia fatto affari d’oro scommettendo con-
tro i mutui subprime e il debito pubblico
europeo. Questa flessibilità su investi-
menti rischiosi è possibile perché in molti
casi i family office non rispondono né agli
investitori esterni né alle autorità di vigi-
lanza. Negli Stati Uniti, per esempio, i
soggetti che gestiscono solo i patrimoni
delle famiglie o dei soci non hanno l’ob-
bligo della trasparenza e sono esentati da
altre norme che regolano l’attività dei
consulenti finanziari.
Alcuni family office hanno anche co-
minciato a comprare intere aziende. Oggi
quest’attività pesa per più di un quinto del
portafoglio medio, preceduta solo dai ti-
toli azionari. Secondo la Campden We-
alth, gli investimenti nel capitale delle
aziende potrebbero crescere del 75 per
cento tra il 2017 e il 2019.
Al cliente i family office offrono diversi
vantaggi rispetto alle banche, tra cui inve-
stimenti più a lungo termine e un atteg-
giamento meno aggressivo. Quando il fi-
glio del fondatore della Ring Container
Technologies, un produttore di container
di plastica, ha venduto l’azienda, si è ri-
volto alla Msd Partners, il family office di
Michael Dell, ritenendo che se ne sarebbe
occupato più a lungo e avrebbe preservato
la cultura dell’azienda.
Il patrimonio di famiglia ha un tale po-
tere a Wall street che alcuni esperti di fu-
sioni e acquisizioni ci stanno costruendo
famiglie sudafricane in fuga dall’apar- si è evoluto fino a diventare un consigliere intorno un business. Byron Trott, ex socio
theid. Oggi lavora per circa 250 famiglie. fidato in qualsiasi situazione, da un inve- della Goldman Sachs, procura affari ai fa-
Questa diversità si riflette anche nelle stimento difficile a un figlio che ha preso mily office e dà consigli sugli investimen-
dimensioni. Il family office medio ammi- una cattiva strada. Questi maggiordomi ti. Trott ha lavorato all’operazione da 19
nistra tra i 500 milioni e il miliardo di dol- finanziari, però, non sono ancorati al pas- miliardi di dollari che ha portato all’acqui-
lari. Ma quello di George Soros gestisce 25 sato. Per alcuni family office preservare il sizione dell’azienda di bevande Dr Pep-
miliardi. Altri giganti sono il Pritzker patrimonio conta di più che farlo cresce- per Snapple da parte della Jab e dicono sia
Group, gestito dalla famiglia che possiede re. Alla conferenza di Dubai, quando l’in- vicino ai Pritzker e ai Walton, i proprietari
la catena alberghiera Hyatt, e la Jab, della vestitore statunitense David Tice ha detto della Walmart.
famiglia tedesca Reimann. I più grandi “voi siete già ricchi e basta diventare ric-
hanno centinaia di dipendenti e non si li- chi una volta”, tutti hanno fatto sì con la Almeno dieci anni
mitano alla gestione del patrimonio, ma testa. Altri, tuttavia, usano con disinvol- Una lunga coda di family office più picco-
svolgono una serie impressionante di at- tura gli strumenti più sofisticati della fi- li si accontenta di partecipare a operazio-
tività accessorie, come i servizi fiscali e nanza. Si dice per esempio che i family ni più modeste. Un esempio è Conexión
legali e la sicurezza informatica. Alcuni office dei Pritzker e di Bill Gates abbiano Capital, il cui capitale iniziale proviene
offrono anche servizi più personali, per investito nei rischiosi derivati collaterali- dalle vendita della Panamco, imbottiglia-
esempio l’organizzazione di viaggi, gli ac- zed debt obligation (cdo, una forma di de- tore latinoamericano fondato da Albert
cordi prematrimoniali, i divorzi o la for- bito trasformato in obbligazione). Staton. Conexión Capital si concentra su
mazione dei giovani che erediteranno gli I family office si stanno anche affac- investimenti iniziali da 1-10 milioni di
affari di famiglia. Alcuni aiutano anche i ciando in nuovi settori come la cannabis e dollari in aziende che offrono prodotti
titolari dei patrimoni a gestire le loro atti- le criptomonete. Alla conferenza di Dubai nuovi sul mercato, e cerca di restare al lo-
vità filantropiche. ha avuto successo un workshop dedicato ro fianco per almeno dieci anni. Di recen-
L’obiettivo è offrire alle famiglie tutto alle startup che usano la blockchain, la tec- te ha investito in un’azienda che produce
quello di cui hanno bisogno, in qualsiasi nologia alla base di Bitcoin. Alcuni family una varietà più cremosa di latte di man-
momento, dice Giuseppe Ciucci, capo office non hanno paura di nuotare contro- dorle grazie alla reidratazione della pasta
della Stonehage Fleming. Il family office corrente: sembra che quello dell’organiz- di questo frutto. “I baristi lo adorano”, di-

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 59


Economia
ce Eduardo Arboleda Staton, capo di Co- zato nel 2017 a Detroit dalla Credit Suisse, d’investimento rispetto alle tipiche socie-
nexión e nipote di Albert. Conexión opera hanno partecipato i rappresentanti di tà di gestione patrimoniale, anche perché
anche come una specie di banca d’affari quaranta famiglie, per un patrimonio lo considerano un modo efficace per coin-
per i family office, coinvolgendo altre fa- complessivo di 75 miliardi di dollari. volgere gli eredi millennial, che hanno
miglie, soprattutto latinoamericane, in Banche e società di consulenza stanno una spiccata coscienza sociale. Impegna-
operazioni di gruppo. anche cercando di aiutare i family office ti in investimenti sostenibili, i family offi-
Gli investimenti negli hedge fund, inve- in quella che molti considerano la loro sfi- ce più grandi somigliano ai pesi massimi
ce, stanno crollando, e oggi costituiscono da più grande: assicurare una transizione di Wall street, sono solo più simpatici, os-
appena il 6 per cento del portafoglio me- fluida alle nuove generazioni. Nei prossi- serva Marcovici.
dio. In difficoltà su mercati ostili e frenati mi anni gli eredi prenderanno il controllo
da regolamentazioni più severe, i fondi dei due terzi di queste fortune. Ma prepa- Il bacino asiatico
speculativi sono una zavorra per i family rare i giovani all’amministrazione dei sol- Non tutti, però, sono convinti che la loro
office. Molti hedge fund restituiscono i di di famiglia non è facile. I rampolli dell’8 sia un’influenza benigna. Brooke Har-
soldi ai clienti e si trasformano in family per cento delle famiglie incluse nello stu- rington, della Copenhagen business
office. E, grazie al loro peso crescente sul dio della Campden Wealth hanno detto school, teme che la crescita dei family of-
mercato, i family office non hanno diffi- che non vogliono essere coinvolti nella fice minacci la meritocrazia nel capitali-
coltà ad attirare talenti in passato calami- gestione del loro patrimonio. “Le minac- smo. “Più è grande l’apparato alle loro
tati dagli hedge fund. Ben Ingram, della ce alla ricchezza di famiglia sono soprat- spalle, più difficile sarà per il mercato di-
Berwick Partners, un’agenzia di selezione tutto interne”, dice Ciucci. sciplinarli”, osserva. Chuck
del personale, parla di un “aumento enor- I family office hanno diversi Collins, dell’Institute for policy
me” del numero di professionisti della fi- ruoli nell’agevolare la succes- studies, è preoccupato per la lo-
nanza disposti a lavorare per i family offi- sione. “Uno degli aspetti più ro opacità e il loro crescente pe-
ce, attirati soprattutto dalla possibilità di utili è preparare i figli al denaro so lobbistico. I miliardari e i fa-
lavorare in ambiti d’investimento alter- più che preparare il denaro per i mily office al loro servizio, so-
nativi. Ma chi fa il passaggio ha anche altri figli”, afferma un manager. Oltre alla ge- stiene Collins, hanno lavorato senza sosta
vantaggi: meno regolamentazioni e con- stione delle attività finanziarie, la Market per sfruttare le scappatoie e piegare le re-
trolli pubblici, un rapporto più diretto con Street Trust Company organizza eventi gole a loro vantaggio. “Il lavoro di queste
i clienti e, di solito, un miglior equilibrio per le famiglie nei fine settimana per con- aziende è tutelare le dinastie e provare ad
tra vita privata e lavoro. solidare i legami tra le generazioni: i più arrestare il naturale processo di dispersio-
Il caso che ha fatto più scalpore è stato anziani sono incoraggiati a raccontare e a ne della ricchezza”, dice.
quello di Greg Fleming, considerato un condividere le loro storie, i più giovani a In ogni caso i family office sono in
possibile futuro leader delle banche d’af- esternare le loro paure per le sfide che li espansione e stanno aprendo uffici in tut-
fari Merrill Lynch e Morgan Stanley. Con aspettano. ti i continenti. La sede più gettonata è Sin-
il sostegno finanziario della società d’in- Un altro modo per rafforzare il legame gapore, dove il governo locale ha snellito
vestimento Viking, Fleming sta lavoran- tra le generazioni è rispettare le priorità molto la burocrazia per attirarli. La corsa
do alla trasformazione del family office dei più giovani. Una percentuale sempre all’Asia si spiega anche con la necessità di
Rockefeller – che dagli anni settanta lavo- maggiore di family office è impegnata in essere più vicini a un bacino crescente di
ra al servizio di varie famiglie – in un in- investimenti con un obiettivo sociale o potenziali nuovi clienti. Nel 2017 la Cina
crocio tra gestore patrimoniale, consu- ambientale misurabile oltre al ritorno ha sfornato due nuovi miliardari a setti-
lente, intermediario finanziario e piccola economico. Secondo Marcovici, i family mana. I ricchi asiatici un tempo preferiva-
banca d’investimento. Fleming vuole office sono più interessati a questo tipo no tenere il denaro nelle loro aziende,
quintuplicare le attività gestite dalla nuo- reinvestendolo per formare dei conglo-
va agenzia, la Rockefeller Capital Mana- merati. La nuova generazione, che ha fat-
gement, portandole a cento miliardi di Da sapere to i soldi soprattutto con la tecnologia e i
dollari entro cinque anni. Diffusione costante servizi, ha meno remore a passare all’in-
Le grandi banche sono entusiaste di Family office,* per decennio di fondazione, casso, vendendo beni e affidando parte
lavorare con soggetti come la Rockefeller percentuale rispetto al totale del patrimonio a una società d’investi-
Capital Management. Molte hanno unità mento. Negli ultimi dieci anni i family of-
0 10 20 30 40
che lavorano al servizio dei family office. fice con sede in Asia sono schizzati da
Nel caso della banca svizzera Ubs si tratta 2010-2018 circa cinquanta a un numero che oscilla
di una joint venture tra la divisione di ge- 2000-2009 tra cinquecento e mille.
stione patrimoniale e quella di banca d’in- Questa crescente disponibilità a to-
1990-1999
vestimento: l’obiettivo è non solo collabo- gliere liquidità dall’azienda di famiglia e a
rare alla gestione delle attività e del ri- 1980-1989 investirla altrove, unita a un approccio fai
schio, ma anche procurare affari ai family da te alla gestione della ricchezza, sugge-
1970-1979
office e occuparsi dei finanziamenti. La Jp risce che il numero dei family office conti-
Morgan si sta concentrando sui family of- 1960-1969 nuerà a salire. Con duemila miliardi di
fice con un investimento di due miliardi dollari e più che passeranno dagli impren-
1950-1959 *Dati basati sui 311 family
di dollari. Le banche organizzano eventi office dello studio Ubs/ ditori ai loro eredi nei prossimi quindici
Prima Campden wealth global
per rinsaldare i legami con le famiglie più del 1950 family office 2018.
anni, per i family office comincia l’età
ricche. A uno di questi incontri, organiz- Fonte: The Economist dell’oro. ◆ fas

60 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Ogni settimana paesi, fatti, persone in vista delle elezioni europee del 26 maggio 2019

L’Europa al voto
Repubblica Ceca Europ
2019
a

L’insediamento rom di Chanov, vicino alla cittadina di Most. Dalla serie Chanov 2014-2015

La minoranza scomoda in ghetti. Tuttavia, dal 2006 al 2014 il nu-


mero delle aree in cui i rom vivono isolati
è raddoppiato. Oggi sono seicento.
Durante la seconda guerra mondiale
circa il 90 per cento dei rom cechi fu ucci-
so o subì violenze. Nel dopoguerra molti
Sofija Kordić, Lupiga, Croazia. Foto di Jana Plavec rom si trasferirono nell’attuale Cechia
dalla parte slovacca della Cecoslovac-
In Europa i rom sono circa serà nuove ferite”. Lo ha scritto su romea. chia, senza però riuscire a integrarsi. I
dieci milioni. E spesso vivono cz, un sito dedicato ai rom cechi, il giorna- rom sono stati oggetto di un’esplicita di-
lista rom František Kostlán. L’articolo scriminazione nel mondo del lavoro,
in condizioni di emarginazione metteva in guarda dal ritorno in Repub- dell’istruzione e delle politiche abitative.
e povertà. La situazione nella blica Ceca dell’isteria contro i rom, con- I politici cechi non hanno mai affrontato
Repubblica Ceca seguenza del calo degli arrivi di migranti seriamente la questione e ancora oggi,
e dell’affievolirsi della paura dell’islam e quando nel paese si discute di democra-
del terrorismo. zia, il punto più doloroso è sempre quello
e società piene d’odio si tra- Si stima che in Repubblica Ceca viva- della situazione della minoranza rom e

“L sformano in società che


usano le maniere forti. Per
evitare che questo succeda
possiamo fare solo una cosa. Parlare l’uno
no 240mila rom, più o meno il 2,2 per cen-
to della popolazione. Di questi quasi la
metà, cioè 120mila, vive in quartieri ghet-
to in condizioni molto difficili. Dopo la
del razzismo nei suoi confronti.
Abbiamo chiesto a Kostlán come na-
sce e come si alimenta quest’ostilità.
“L’odio verso i rom riguarda solo una par-
con l’altro, indipendentemente dalla no- caduta dei regimi comunisti, la Repubbli- te della società ceca, ma gli slogan contro
stra visione del mondo e dal colore della ca Ceca era stata uno dei pochi paesi in i rom sono gridati ad alta voce e trovano
nostra pelle. Se non lo faremo l’odio cau- cui la popolazione rom non era confinata spesso un’eco ampia. I motivi sono diver-

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 61


Repubblica Ceca
si: il bisogno di trovare un nemico, la diffi- Da sapere bandono dei figli era un fenomeno raro”,
denza e la paura nei confronti di chi è di- spiega la ricercatrice, sottolineando an-
verso. Nella società ceca, isolata e chiusa La Repubblica Ceca in cifre che la gravità del problema abitativo.
su se stessa, questi sentimenti causano un In passato i rom vivevano in alloggi di
razzismo latente”, spiega Kostlán, ricor- proprietà statale, ma negli ultimi anni le
dando che un tempo i cechi vivevano in autorità li hanno espulsi dalle città, tra-
uno stato multietnico, insieme a slovac- sferendoli in zone periferiche e isolate. “È
chi, tedeschi, ungheresi, polacchi, ucrai- il cosiddetto ‘business della povertà’. I co-
ni, russini, ebrei e rom. Oggi l’unica mi- muni spingono i rom a spostarsi in aree
noranza rimasta è quella dei rom. degradate, in alloggi in pessime condizio-
ni, messi a disposizione da imprese im-
Chi alimenta l’odio mobiliari che non investono nulla in ma-
Selma Muhić Dizdarević, ricercatrice nutenzione. La gente vive in condizioni di
all’università Carolina di Praga, sottoli- disagio, mentre i proprietari intascano i
nea che i politici non si occupano dei pro- ◆ La Repubblica Ceca, o Cechia, ha 10,6 sussidi dallo stato. È un sistema basato
blemi della comunità rom perché la cosa milioni di abitanti e un pil pro capite di 18mila sulla corruzione, mandato avanti con sol-
non porta voti. Allo stesso tempo, i rom euro (2017). È nata nel 1993 dalla scissione di pubblici. I rom non vedono neanche
vivono in uno stato di sempre maggior pacifica della Cecoslovacchia. È entrata l’ombra di questi soldi, eppure i cittadini
passività. Hanno rinunciato a fare politica nell’Unione europea nel 2004 e dal 2007 fa se la prendono con loro. Un altro proble-
parte dell’area Schengen di libera circolazione.
e a organizzarsi. “I cechi sono ancora le- ma è quello della schiavitù del debito.
Dal luglio del 2018 è guidata da una coalizione
gati all’idea che i rom facciano continua- Quando i rom s’indebitano, gli interessi
tra il partito Ano 2011 (centrista e populista, la
mente figli e non lavorino. L’ostilità e la sigla sta per Azione dei cittadini insoddisfatti) vengono prelevati direttamente dai loro
diffidenza sono diffusissime nei confron- e il Partito socialdemocratico ceco (Čssd), con sussidi. Anche in questo caso si tratta di
ti di tutti i rom, sia che abbiano un’istru- l’appoggio esterno del Partito comunista di un sistema che conviene ai creditori, i
zione sia che non abbiano studiato, sia Boemia e Moravia (Ksčm). Il primo ministro è quali prestano denaro senza farsi troppi
che ce l’abbiano fatta, sia che siano rima- l’imprenditore Andrej Babiš, leader di Ano. scrupoli perché sanno di poter contare sui
sti ai margini. Se dal momento in cui nasci sussidi per recuperarlo. Inoltre nei quar-
a quello in cui muori ti ripetono che non razione di Miloš Zeman: “Durante il co- tieri ghetto c’è un altissimo livello di cri-
vali nulla e che non sei capace di fare munismo le brigate del lavoro rom erano minalità”, continua la ricercatrice. “Le
niente, se sei sempre sospettato di qual- guidate da persone che si facevano rispet- cose funzionano più o meno così: un rom
cosa e devi continuamente dimostrare di tare. Quando qualcuno non voleva lavo- prende soldi in prestito da un altro rom e
essere diverso da come gli altri ti vedono, rare il capo gli dava un ceffone. Era un li spende giocando d’azzardo nella sala
è normale che finirai per non impegnarti metodo umano ed efficace. Io non sono giochi del suo creditore. A quel punto il
in nessun modo. I rom non hanno un par- certo un ammiratore del comunismo, ma padrone della sala giochi dice al debitore:
tito politico di riferimento, né hanno rap- allora i rom venivano costretti a lavorare. non mi devi restituire il denaro, dammi
presentanti nei partiti tradizionali, quindi E se non lavoravano finivano in galera”, tua sorella e la faccio entrare nel giro della
non riescono a usare a loro beneficio gli ha detto il presidente durante un comizio prostituzione. È un circolo vizioso gene-
ingenti fondi europei per le minoranze. nella cittadina di Kojetín, dove il 70 per rato dalla discriminazione e dalla margi-
Le risorse ci sono ma bisogna sapere co- cento dei rom vive in un ghetto. In centi- nalità. E chi sono i veri responsabili? I
me usarle”, spiega Muhić Dizdarević. naia hanno reagito pubblicando sui social soggetti che tirano le fila del sistema”.
I mezzi d’informazione e i politici han- network foto dal loro posto di lavoro. I politici usano spesso la terribile situa-
no un ruolo chiave nell’alimentare le divi- Tuttavia è vero che molto spesso i rom zione dei ghetti per sostenere che i rom
sioni interne alla società ceca. “Quello non hanno lavoro, soprattutto quelli che non vogliono lavorare o studiare e che vi-
che fanno ha effetti tragici”, spiega Kost- vivono nelle aree più emarginate. Muhić vono di sussidi. L’anno scorso un espo-
lán. “A diffondere l’odio contro i rom, poi Dizdarević ricorda che la transizione dal nente socialdemocratico li ha paragonati
contro i migranti e ora di nuovo contro i comunismo non ha avuto gli stessi effetti alle meduse, perché “creano solo proble-
rom sono stati, e sono ancora, il presiden- per tutti i cittadini cechi: tra i rom ha cau- mi e non servono a niente”. Tomio Oka-
te Miloš Zeman, i partiti di estrema de- sato una drammatica crescita della disoc- mura, vicepresidente del parlamento e
stra, per esempio Libertà e democrazia cupazione. “Nelle aree socialmente isola- leader del partito di estrema destra Spd,
diretta (Spd) di Tomio Okamura, e alcuni te si registra una crescita della criminali- ha negato l’esistenza del campo di con-
mezzi d’informazione come Tv Prima e il tà, della prostituzione, dell’uso di droghe centramento per rom di Lety, in Boemia.
sito Parlamentní listy, che fanno disinfor- e di altri fenomeni che non sono tipici del- Fino a dove possa arrivare il negazioni-
mazione più che giornalismo. E anche tra la comunità rom. Nell’ambito di un’inda- smo sullo sterminio dei rom lo illustra
i giornalisti ci sono razzisti e xenofobi”. gine che ho condotto nel 2016 insieme ad bene un episodio del settembre 2016,
Che il bersaglio dell’odio si sia sposta- alcune donne rom ho riscontrato una cre- quando l’attuale premier ceco Andrej
to dai profughi e dai migranti, in Cechia scita del numero di bambini affidati alle Babiš (allora ministro delle finanze e vice-
quasi assenti, nuovamente sui rom è te- istituzioni. In passato nella comunità rom premier) durante una visita nella città di
stimoniato anche da una recente dichia- c’era una forte solidarietà familiare e l’ab- Varnsdorf, dove vive una nutrita comuni-

62 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


a
Europ
2019

Gabina, 34 anni, a Chanov tica. Spesso le donne rom accettavano la


sterilizzazione per le minacce degli assi-
stenti sociali e delle istituzioni: se non si
fossero fatte sterilizzare, gli veniva detto,
non avrebbero più ricevuto i sussidi e gli
avrebbero portato via gli altri figli.
Dal 2012 le cose sono cambiate: le
donne devono essere informate su tutte
le conseguenze della decisione e prima
dell’assenso definitivo deve passare una
settimana. Nel 2009 lo stato ceco si è scu-
sato, ma non ha ancora risarcito le donne
sterilizzate contro la loro volontà, nono-
stante le insistenze dell’Onu, del Consi-
glio d’Europa e di altre ong.
Kostlán ritiene che solo con un dibatti-
to aperto tra cechi e rom sarà possibile
combattere le discriminazioni e arrivare
a una vera integrazione. “Meno ci si parla,
più ci si guarda di traverso. Poi è impor-
tà rom, ha dichiarato: “Quello che gli im- mondo e le stesse ambizioni. Con ogni tante l’inclusione nel sistema educativo e
becilli scrivono sui giornali, e cioè che a probabilità nessuno di loro oserà nemme- serve una legge sul diritto alla casa, essen-
Lety c’era un campo di concentramento, no pensare di diventare un giorno avvo- ziale per far uscire i rom dai ghetti. E biso-
è una bugia. Era un campo di lavoro per cato, insegnante o informatico”, ha scrit- gna far rispettare le misure contro le di-
chi non voleva lavorare”. Dopo una valan- to Šabatová sul sito romea.cz. scriminazioni, soprattutto in materia di
ga di critiche e la richieste di dimissioni, Una delle violenze sui rom cechi che lavoro”, dice Kostlán. Prima di congedar-
Babiš ha affermato che le sue parole erano più hanno sconvolto l’opinione pubblica ci gli chiediamo se si aspetta dei progressi:
state fraintese. Va anche sottolineato che internazionale è stata la sterilizzazione “In tempi brevi sicuramente no. Poche
nelle immediate vicinanze dell’ex lager forzata delle donne, portata avanti dal forze politiche sono impegnate in questo
negli anni settanta fu costruito un alleva- 1970 al 1990 e proseguita, anche se non senso: una parte del Partito socialdemo-
mento di maiali. Solo nel 2017 il governo ufficialmente, fino al 2007. Elena Gorolo- cratico, che però occupa una posizione
lo ha acquistato per costruire al suo posto vá aveva 21 anni quando fu sterilizzata marginale nel governo di Andrej Babiš, il
un memoriale per le vittime rom. contro la sua volontà dopo il primo parto. Partito dei pirati e i Verdi, che non sono
Per anni poi si è battuta contro questa pra- nemmeno in parlamento. A nessun altro
Troppi anni di ritardo interessa dei rom. Ed è un peccato, perché
Poi c’è la questione dell’istruzione dei l’atteggiamento dei cechi ‘bianchi’ e di
bambini rom, che in passato venivano Da sapere alcuni politici e giornalisti nei confronti
tutti automaticamente mandati in scuole Le intenzioni dei cechi dei rom causa problemi a tutto il paese”.
speciali, per soggetti con disabilità. Suc- u Alle elezioni europee del 26 maggio 2019
La Repubblica Ceca non ha sfruttato i
cessivamente queste scuole sono state la Cechia eleggerà 21 eurodeputati. progressi economici degli ultimi quindici
sostituite dalle cosiddette scuole prati- Intenzioni di voto a gennaio del 2019. anni che hanno portato la disoccupazione
che, sempre con un livello d’istruzione % sotto al 2 per cento, il tasso più basso mai
base, che hanno cessato di esistere solo Azione dei cittadini registrato nella storia dell’Unione euro-
nel 2018. “Intere generazioni di rom sono insoddisfatti (Ano) 2011 30,5 pea. Si è perso tempo prezioso nella lotta
state danneggiate da questo sistema edu- Alleanza dei democratici e dei liberali* per ridurre le disuguaglianze, migliorare
cativo. I pregiudizi erano enormi: per eli- Partito democratico civico (Ods) 14,3 l’istruzione, dare alloggi popolari agli abi-
minare questo sistema a doppio binario ci Conservatori e riformisti europei* tanti dei ghetti. “Ma da dove cominciare?
sono voluti tempo e lunghe battaglie”, Pirátská strana I fondi ci sono, nazionali ed europei, ma
spiega Muhić Dizdarević. Partito pirata europeo*
14,3 alla fine sono usati per ripulirsi la coscien-
Anna Šabatová, difensora civica della Partito socialdemocratico ceco (Čssd) za. Spesso servono per interventi estem-
Repubblica Ceca, afferma che è ipocrita Alleanza progressista dei socialisti e democratici* 10,8 poranei, come l’aiuto psicologico dopo
chiedere ai rom d’integrarsi quando li si un’aggressione razzista, ma non sono
FONtE: PARLAMENtO EUROPEO

Partito comunista di Boemia e Moravia


costringe a studiare in scuole speciali e a Sinistra unitaria europea/Sinistra verde nordica*
8,5 usati per sradicare i pregiudizi. Perché è
vivere in quartieri ghetto. “Il destino dei ancora così? Come succede sempre quan-
Libertà e democrazia diretta (Spd)
bambini rom è già deciso a sei anni. Se i
-
6,0 do si parla di odio, non c’è una risposta
genitori vivono in un ghetto, i bambini an- esauriente”, conclude Muhić Dizdarević.
dranno a scuola con bambini dello stesso Altri 15,5 “In realtà sarebbe tutto molto semplice:
status sociale, con la stessa visione del * Gruppo politico di appartenenza al parlamento europeo basterebbe non odiare gli altri”. u af

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 63


Slovacchia
A un anno dall’omicidio di Ján Kuciak. Bratislava, 21 febbraio 2019
VLadIMIr SIMIceK (afP/Getty IMaGeS)

L’occasione
per cambiare
Anca Dragu, The Slovak Spectator, Slovacchia
Le proteste innescate nel marzo la sottocartella “Proteste degli agricolto- morte ha scatenato coinvolgendo l’intera
del 2018 dall’omicidio del ri”, seguita da altre. L’ultima è stata “Pro- società slovacca, così come la vera porta-
teste di Greenpeace”. ta dei cambiamenti politici che quelle
giornalista Ján Kuciak hanno Nel 2018 ho partecipato a più manife- manifestazioni hanno prodotto. Per ora
risvegliato l’opinione pubblica. stazioni che in tutto il resto della mia vita, possiamo solo tenere il conto di quanti
Ma c’è ancora molto da fare e non solo per motivi legati al mio lavoro ministri hanno dato le dimissioni (in al-
di giornalista. Ho addirittura cominciato cuni casi uscendo anche dai loro partiti)
ll’inizio, erano i primi giorni di a riconoscere per strada persone che ave- e di quanti deputati sono stati promossi a

A marzo del 2018, avevo salvato


i singoli file con il nome “Pro-
testa” seguito dalla relativa
data. Poi, verso la fine del mese, ho crea-
to una cartella che ho chiamato “Prote-
vo incontrato durante i cortei, gente che
aveva fatto da eco alla voce dei cittadini
nella folla. In piazza ho perfino incontrato
conoscenti che non vedevo da anni.
Sarà compito dei sociologi studiare
ministri. a un anno da quell’omicidio,
tuttavia, vale la pena di provare a fare al-
cune osservazioni.
Mi chiedo quante persone in Slovac-
chia siano effettivamente rimaste scon-
ste”, con i file audio registrati durante le l’impatto che hanno avuto l’omicidio del volte dall’omicidio di Kuciak, al di là
manifestazioni del movimento Per una giornalista investigativo Ján Kuciak e dell’immediata reazione emotiva sinte-
Slovacchia dignitosa (Za slušné Slo- della sua fidanzata Martina Kušnírová il tizzabile in pensieri come: “È triste la
vensko). Ma ho subito dovuto aggiungere 21 febbraio 2018 e le proteste che la loro morte di un ragazzo e della sua compa-

64 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


a
Europ
2019

gna, due giovani di famiglie per bene che


volevano sposarsi”. Quanti hanno letto
santina d’anni ed è deluso dalla politica,
non ha partecipato alle manifestazioni,
Da sapere
attentamente gli articoli di Kuciak e poi perché è convinto che “tanto non cam-
Elezioni e proteste
hanno deciso di mobilitarsi in prima per- bierà nulla”. Recentemente mi ha detto
sona? Quanti hanno deciso di smettere che le proteste davvero efficaci sono
di ricorrere agli amici degli amici per ri- quelle dei gilet gialli in Francia, perché
solvere qualche problema con un ufficio dimostrano ai politici che chi decide è il
pubblico? Quanti hanno cominciato a popolo, riescono a paralizzare intere città
partecipare attivamente alla vita politica e non servono solo a “organizzare qual-
del paese? E quanto è durato il loro attivi- che concerto in piazza”, come secondo
smo? lui è successo a Bratislava.
Alcuni citano i risultati delle elezioni Il mio tecnico afferma di voler essere
amministrative di novembre a Bratisla- un semplice spettatore, in qualsiasi tipo
va, Nitra, Trnava o addirittura in un pic- di protesta. Il tempo speso in piazza nel u La Slovacchia, nata nel 1993 dalla scissione
colo centro come Humenné (dove i can- novembre del 1989, durante la cosiddet- pacifica della Cecoslovacchia, ha 5,4 milioni di
didati del partito al governo, Smer, sono ta rivoluzione di velluto, gli basta. Le spe- abitanti e un pil pro capite di 15.600 euro
stati sconfitti da figure indipendenti e vi- ranze che aveva allora sono state tradite, (2017). Nel 2004 è entrata nell’Unione
cine alla società civile) per mostrare che e ora è troppo tardi per ricominciare a so- europea, dal 2007 fa parte dell’area di libera
i cittadini hanno rialzato la testa. Altri, gnare. circolazione di Schengen e nel 2009 ha
invece, guardano i sondaggi e fanno no- adottato l’euro. Dal marzo del 2018 il paese è
tare che un’ampia fetta della popolazione Il buon lavoro governato da Peter Pellegrini, alla testa di
una coalizione composta dal partito Direzione-
è rimasta fedele alla coalizione di gover- Naturalmente in Slovacchia ci sono diver-
Socialdemocrazia (Smer, populismo di
no, nonostante tutti gli scandali degli si gruppi e soggetti che spingono per il centrosinistra), dal Partito nazionale slovacco
ultimi mesi. cambiamento, anche se non organizzano (Sns, destra nazionalista) e da Most híd
Un tecnico che lavora con me a Radio proteste di piazza. Alcuni, come i dipen- (centro). Pellegrini ha preso il posto di Robert
Slovakia International, che ha una ses- denti statali che si sono mobilitati per ri- Fico, leader di Smer e premier dal 2006 al
formare la pubblica amministrazione o i 2010 e dal 2012 al 2018, costretto a dimettersi
cittadini che si battono per una maggiore in seguito alle proteste innescate dall’omicidio
Da sapere trasparenza delle politiche pubbliche, so- del giornalista Ján Kuciak, ucciso insieme alla
Le intenzioni degli slovacchi no attivi da prima che cominciassero le fidanzata Martina Kušnírová il 21 febbraio
manifestazioni, da cui hanno però tratto 2018 mentre stava indagando sui rapporti tra la
u Alle elezioni europee del 26 maggio 2019 la criminalità organizzata italiana ed esponenti
Slovacchia eleggerà 14 eurodeputati. Nel 2014 è nuova forza. Queste iniziative non sono
del governo. Il 21 febbraio in tutta la Slovacchia
stato il paese con la più bassa affluenza alle ancora abbastanza incisive per scalfire la si sono tenute manifestazione per ricordare
urne, il 13 per cento. superficie, perché senza l’appoggio degli Kuciak e Kušnírová nel primo anniversario
Intenzioni di voto a gennaio del 2019. elettori chi cerca di cambiare le cose della loro uccisione. A Bratislava sono scese in
% dall’interno è inevitabilmente schiacciato piazza 20mila persone. Per l’occasione più di
Direzione-Socialdemocrazia (Smer) dai “baroni della politica”. 400 giornalisti riuniti nella rete #AllForJan
Alleanza progressista dei socialisti e democratici*
22,5 Di recente ho ascoltato persone che si hanno diffuso un appello: “Continueremo a
chiedevano perché non si parla mai, al di portare avanti il lavoro di Ján per scoprire truffe
Libertà e solidarietà (Sas)
Conservatori e riformisti europei*
12,3 fuori di piccole cerchie di professionisti, e corruzione. Ci siamo resi conto che la gente
dei casi in cui l’amministrazione pubbli- in Slovacchia non desiste e non permetterà che
Sme rodina
Europa delle nazioni e della libertà*
10,4 ca funziona bene. La risposta è molto il paese sia definitivamente devastato. L’anno
scorso hanno ucciso un nostro collega. Non lo
semplice: perché gli uffici stampa dei mi- abbiamo dimenticato. E non ci pieghiamo”.
Ol’ano (Gente comune)
Conservatori e riformisti europei*
10,0 nisteri e degli enti pubblici si preoccupa- u Il 16 marzo 2019 nel paese si terranno le
no soprattutto di curare l’immagine dei elezioni per la presidenza della repubblica,
Partito popolare Nostra Slovacchia 8,4 ministri e dei loro vice, quasi tutti baroni carica essenzialmente di rappresentanza. Il
-
della politica, e non di promuovere il presidente uscente Andrej Kiska non
Partito nazionale slovacco (Sns) 8,0 buon lavoro dei funzionari. parteciperà. Secondo i sondaggi, i candidati
- Scardinare questo tipo di mentalità è che possono arrivare al ballottaggio del 30
la principale sfida che la Slovacchia deve marzo sono tre: Maroš Šefčovič, appoggiato
Movimento cristiano democratico (Kdh) 7,0 dal centrosinistra dello Smer; Zuzana
Partito popolare europeo* affrontare. Ed è ancora difficile stabilire
Čaputová, del partito liberale Progresivné
5,8 quanto gli eventi messi in moto dall’omi-
FONTE: PARLAMENTO EUROPEO

Most híd Slovensko, sostenuta anche da altre forze di


Partito popolare europeo* cidio di Kuciak abbiano contribuito a far opposizione; Štefan Harabin, indipendente
discutere i cittadini, quanto li spingano a
Progresivné Slovensko 4,9 riflettere su se stessi, a confrontarsi sulla
di estrema destra. Quest’ultimo in particolare
- preoccupa il quotidiano Sme: “Il fatto che un
diversità. Forse il mio è un atteggiamento candidato su posizioni apertamente autoritarie
Altri 10,7 istintivo, ma vorrei finalmente vedere sia dato al 13 per cento è una triste
* Gruppo politico di appartenenza al parlamento europeo qualche cambiamento concreto. u af testimonianza dello stato della nostra società”.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 65


a
Europ
Da sapere La Commissione europea 2019

Nascita e missione La
Commissione europea è l’or-
I candidati alla presidenza sponsabilità collegiale, e i
commissari hanno tutti lo
gano esecutivo dell’Unione I candidati alla presidenza della Commissione europea presentati stesso peso nel processo de-
dai partiti europei
europea. Si è riunita per la cisionale. Generalmente le
prima volta nel 1958, un an- Manfred Weber (Germania) Partito popolare europeo decisioni sono adottate per
no dopo il Trattato di Roma. consenso, ma possono anche

FOnTE: EUROPEELECTS
Frans Timmermans (Paesi Bassi) Partito del socialismo europeo
La sua missione è definire e esserci delle votazioni. In
difendere l’interesse genera- Jan Zahradil (Cechia) Alleanza dei conservatori e dei riformisti europei questo caso si decide a mag-
le dell’Unione e dei suoi cit- Violeta Tomič (Slovenia)/Nico Cué (Belgio) Partito della sinistra europea gioranza semplice. Delle
tadini. Considerata il motore Ska Keller (Germania)/Bas Eickhout (Paesi Bassi) Partito verde europeo questioni si fa poi carico una
dell’integrazione o il gover- delle 31 direzioni generali in
no dell’Europa per il suo es- cui la Commissione è artico-
senziale ruolo politico, ha missione è composta da un di Rocco Buttiglione (Unione lata, ognuna competente per
compiti molto diversi ed è rappresentante per ognuno di centro/ Partito popolare una materia specifica. Le
l’istituzione più originale del dei 27 paesi dell’Unione (do- europeo), che per le sue posi- proposte legislative passano
sistema comunitario. po l’uscita del Regno Unito), zioni molto conservatrici quindi dalle direzioni gene-
compresi il presidente e l’al- sull’omosessualità e il ruolo rali alla Commissione, che le
I compiti La Commissione to rappresentante per gli af- delle donne nel 2004 non eb- approva e le trasmette al
ha il monopolio dell’iniziati- fari esteri e la politica di si- be l’approvazione del parla- consiglio e al parlamento per
va legislativa europea: è curezza. Una volta eletti, i mento come commissario le votazioni. All’inizio di ogni
l’unico organo comunitario commissari agiscono in pie- per la giustizia, libertà e sicu- mandato il presidente stabi-
con la facoltà di proporre gli na indipendenza e nell’inte- rezza nella commissione gui- lisce una serie di temi su cui
atti legislativi, che poi il con- resse esclusivo dell’Unione data dal portoghese Manuel concentrare l’attenzione, le
siglio e il parlamento devono europea, non degli stati di Barroso. I commissari hanno cosiddette priorità della
adottare. In questo modo sta- provenienza. Il presidente un mandato di cinque anni Commissione.
bilisce di fatto il programma viene presentato dal Consi- rinnovabile, che corrisponde
politico dell’Unione. È inol- glio europeo e deve ottenere Critiche e politica La Com-
tre il guardiano dei trattati,
cioè deve valutare se i com-
portamenti e le azioni dei pa-
esi dell’Unione rispettano i
l’appoggio, a maggioranza
assoluta, del parlamento.
Dal 2014 è scelto, tenendo
conto dell’esito del voto, tra
31 missione è spesso accusata
di essere un organismo poco
rappresentativo sotto il profi-
lo democratico e troppo bu-
trattati europei. Se gli stati ri- i cosiddetti spitzenkandidat Le direzioni generali in cui rocratico. Inoltre c’è chi so-
fiutano di adeguarsi alle sue (candidati di punta) nomi- è articolata la Commissione stiene che, anche a causa di
richieste, la Commissione nati dai partiti che parteci- europea procedure di consultazione
può avviare procedure d’in- pano alle elezioni europee. aperte a diversi soggetti, la
frazione o rivolgersi alla Cor- Questo meccanismo è però a una legislatura europea. commissione sia facilmente
te di giustizia europea. Per contestato da molti leader Oggi il presidente della permeabile agli interessi di
esempio, se uno stato non ri- europei. I commissari sono Commissione è il lussembur- aziende e lobbisti. D’altron-
spetta i vincoli stabiliti dal invece presentati dai singoli ghese Jean-Claude Juncker, de spesso dopo l’esperienza
Patto di stabilità e crescita stati in accordo con il presi- eletto nel 2014, e l’alta rap- europea i commissari sono
superando il deficit di bilan- dente; i candidati devono presentante è l’italiana Fede- assunti da aziende che han-
cio consentito, la Commis- aver ricoperto ruoli di go- rica Mogherini, anche lei in no a che fare con le istituzio-
sione può intervenire, su se- verno nei rispettivi paesi. carica dal 2014. In base al ni comunitarie. Tra le com-
gnalazione del commissario Una volta nominati devono Trattato di Lisbona (in vigore missioni che più hanno fatto
competente (in questo caso il affrontare il vaglio delle dal 2009) nel 2014 il numero progredire il processo d’inte-
commissario per gli affari commissioni parlamentari, di commissari sarebbe dovu- grazione europeo ci sono
economici e finanziari), con in base alla materia di com- to essere ridotto di un terzo, quelle guidate dal socialista
sanzioni, direttive vincolanti petenza. Infine l’intera ma la misura non è mai en- francese Jacques Delors, pre-
e procedure d’infrazione. Commissione, compresi trata in vigore. sidente per due mandati tra
Inoltre la Commissione ge- presidente e alto rappresen- il 1985 e il 1995. Durante la
stisce i programmi e il bilan- tante, deve ricevere l’appro- Come funziona Il presi- sua presidenza fu portato a
cio dell’Unione, la rappre- vazione del parlamento con dente definisce l’indirizzo termine il mercato unico, fu-
senta nelle relazioni esterne un’ultima votazione. In pas- politico della commissione, rono gettate le basi per la na-
e negozia gli accordi interna- sato è successo che un com- e i commissari stabiliscono scita dell’euro e si compì il
zionali. La sua sede è il palaz- missario designato non ab- gli obiettivi strategici e il pro- passaggio dalla Comunità
zo Berlaymont a Bruxelles. bia superato l’esame della gramma annuale di lavoro. europea all’Unione europea
commissione parlamentare. Le decisioni sono prese in con il trattato di Maastricht
La composizione La Com- Il caso più famoso è quello base al principio della re- del 1992. u

66 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Leggi il sommario
del nuovo numero
di Jacobin Italia
su jacobinitalia.it/rivista

In Italia si sciopera sempre meno. Per capirne i motivi va indagato il rapporto tra le lotte
e l’interesse comune. Servono scioperi di tipo nuovo sull’esempio del femminismo globale:
la coscienza di classe deve sfidare le logiche razziste, l’antirazzismo contestare il dominio
del patriarcato, e il femminismo attaccare ogni sfruttamento.

Dal 21 febbraio in libreria il nuovo numero di Jacobin Italia,


la versione italiana della rivista della sinistra radicale statunitense.
Puoi abbonarti su www.jacobinitalia.it

@jacobinitalia jacobinitalia.it
Portfolio

Senza animali
Il fotografo Nick Brandt mette in scena un mondo in cui l’ambiente
è sempre più minacciato dall’attività umana

68 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


al 2001 al 2018, il foto- sta serie ha usato per la prima volta il colo- nella zona entravano naturalmente

D grafo britannico Nick


Brandt ha dedicato il suo
lavoro all’Africa, denun-
ciando soprattutto l’im-
patto dell’umano sulla
natura e sulla vita degli animali. Nel nuo-
vo progetto, This empty world, ambientato
in Kenya, Brandt ha esplorato la distru-
zione dell’ambiente mostrando un mon-
re e, grazie a una macchina fotografica di
grande formato, ha realizzato dei table-
aux popolati da esseri umani e da animali
all’interno di scenografie di dimensioni
quasi cinematografiche.
Ogni immagine è il risultato di due
scatti, che sono poi stati sovrapposti. Per
prima cosa è stata costruita una parte del
set – composto da ponti, stazioni di auto-
nell’inquadratura, Brandt ha scattato la
prima foto. Poi, quando il set è stato com-
pletato, il fotografo ha chiesto alla comu-
nità locale dei masai di posare all’interno
della scena e ha scattato la seconda foto.
“Nell’immagine finale sia gli animali
sia le persone sono minacciati dalla di-
struzione imminente dell’ambiente”,
spiega Brandt, che nel 2010 ha fondato la
do sopraffatto dal progresso, dove gli ani- bus, cantieri stradali. Dopo settimane, a Big life foundation, per proteggere gli ani-
mali non riescono a sopravvivere. In que- volte mesi, quando gli animali che vivono mali del Kenya e della Tanzania.u

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 69


Portfolio

70 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Nella foto grande: Highway
construction with giraffe and workers.
Sotto, a sinistra: River of people with
rhino.
Al centro: Highway construction with
elephants, workers and fence.
A destra: Roundabout with gazelle.
Alle pagine 68-69: Charcoal
burning with elephant.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 71


Portfolio

Sopra: Petrol station with lion.


Nelle foto piccole: i preparativi per la costruzione dei set.
Tutte le foto del progetto sono state scattate accanto al parco nazionale di
Amboseli, in Kenya, in aree non protette, con la collaborazione della
comunità masai della zona. Alla fine del lavoro tutti i set, costruiti con
elementi riciclabili, sono stati rimossi dal paesaggio.

72 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Da sapere Il libro e la mostra
u La serie This empty world è diventata un libro (Thames & Hudson 2019)
che include un testo in cui Nick Brandt racconta la costruzione dei set.
Alcune foto sono esposte alla galleria Waddington Custot di Londra fino al
7 marzo e alla galleria Edwynn Houk di New York fino al 20 aprile.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 73


Ritratti

Falz
L’erede
Orji Sunday, Al Jazeera, Qatar. Foto di Florian Plaucheur
Ex avvocato, oggi è il più la risposta ora era attenuata, o pochi era- al quale si nasconde l’attore Donald Glo-
famoso rapper nigeriano. no in grado di fare opposizione come una ver. This is Nigeria è diventata un succes-
volta. Almeno fino all’entrata in scena, so a livello globale, con più di dieci milio-
Nelle sue canzoni denuncia la negli anni duemila, del nigeriano Folarin ni di visualizzazioni su YouTube in poche
corruzione del governo. Per Falana, nome d’arte Falz, che all’epoca settimane. Negli Stati Uniti l’imprendi-
i fan è il nuovo Fela Kuti e della morte di Fela aveva sette anni. tore e star dell’hip hop Puff Daddy (che
l’unica speranza per cambiare “C’è uno scollamento totale dallo oggi si fa chiamare P. Diddy) ha condivi-
spessore morale e sociale della musica so il video sul suo account Instagram.
l’industria musicale del paese nigeriana. Abbiamo abbandonato le can- This is Nigeria, un brano che se la
zoni che affrontano i problemi”, spiega il prende con politici corrotti, luoghi di cul-
uando morì Fela Kuti, in un professor Onyeji Christian del diparti- to e forze di sicurezza, ha subito suscitato

Q certo senso svanì anche la


scena musicale nigeriana.
Al tempo di Fela la musica
nel paese non era una que-
stione di testi e melodie
esuberanti, ma era una reazione alla re-
altà, era attivismo e potere del popolo.
L’afrobeat di Fela tra gli anni settanta e
novanta fece prosperare l’impegno poli-
mento di musica dell’Università della
Nigeria. Oggi questa tradizione di musi-
ca impegnata dal punto di vista sociale e
politico sembra rinnovarsi con Falz, gio-
vane avvocato diventato rapper che a
milioni di nigeriani ricorda la figura leg-
gendaria di Kuti. C’è la speranza che, ol-
tre a raggiungere il successo, Falz possa
dare nuovo slancio all’industria disco-
la rabbia delle istituzioni come la Muslim
rights concern (Muric), l’associazione
per i diritti dei musulmani nigeriani. Al-
cune settimane più tardi, la National bro-
adcasting commission (Nbc), l’organo di
controllo governativo sulla televisione,
ha censurato il pezzo dichiarando che il
testo era “volgare”. Secondo molti si è
trattato di una ritorsione del governo.
tico. C’era anche voglia di divertirsi, ma grafica del paese, riportando a galla la
tante energie venivano usate per fare cri- tradizione con un tocco di modernità. Questa è la Nigeria
tica sociale e difendere i diritti civili. “Sono artisti molto diversi che lavora- Ma le difficoltà iniziali non sono state un
L’esercito, che ha governato la Nige- no a livelli differenti ma hanno in comu- ostacolo, anzi hanno rafforzato il parago-
ria per buona parte dei suoi 58 anni d’in- ne la passione per la resistenza sociale e ne tra Falz e Fela Kuti, che durante la sua
dipendenza, aveva creato problemi enor- politica. Preferisco pensare a Falz come carriera fu arrestato più di duecento vol-
mi. La voglia di ribellarsi veniva sempre all’inevitabile evoluzione dell’attivismo te. Il giornalista musicale Joey Akan ha
repressa. Fu in quel periodo che Fela di Fela”, commenta il giornalista musi- confrontato subito i due artisti in un arti-
emerse con la sua musica militante. cale Wilfred Okiche. colo pubblicato sul sito della Cnn, soste-
Secondo i musicologi, la morte di Fela Tutto è cominciato l’anno scorso, nendo che This is Nigeria incarnava “lo
Kuti nel 1997 costò al paese molto più di quando Falz ha pubblicato una cover di spirito ribelle e rivoluzionario di Fela Ku-
quanto si pensò allora. Aveva messo in This is America del rapper statunitense ti”. Falz è tornato sulle scene con il singo-
crisi il governo, era una voce forte contro Childish Gambino, pseudonimo dietro lo Talk e con il suo quarto album Moral
la dittatura militare. Esorcizzava l’apatia instruction, che contiene nove brani in
causata dalla frustrazione contro i politi- cui si parla di politica, corruzione, vio-
ci corrotti e i falchi dell’esercito grazie a Biografia lenza della polizia, prostituzione, ingiu-
un ricco mix di strumenti, passi di danza stizia sociale e truffe su internet. Gli
◆ 1990 Nasce a Lagos, in Nigeria.
e stili. esperti del settore hanno notato una so-
◆ 2009 Fonda con un amico il gruppo The
Purtroppo con il ritorno della demo- miglianza notevole con il ritorno di Fela
School Boys.
crazia nel 1999 non è cambiato molto: le ◆ 2012 Si laurea in legge all’università di
Kuti nel 1977.
denunce sulla corruzione dei politici Abuja. Dopo essere quasi morto per le tortu-
continuavano a dilagare. La povertà e la ◆ 2014 Pubblica il primo album, Wazzup guy. re subite a causa della canzone Zombie
fame peggioravano. Ma a differenza di ◆ 2018 Registra il brano This is Nigeria, ispirato (un attacco feroce all’esercito nigeriano),
prima, quando i musicisti si ribellavano, a This is America di Childish Gambino. Fela colpì ancora più forte con Coffin for

74 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Falz nel suo studio a Lagos, nel giugno 2018
AFP/GETTy IMAGES

head of State e Unknown soldier, una criti- civili, fu il difensore principale di Fela. successo ad altri prima di lui: Chinago-
ca esplicita al capo dell’esercito ed ex Fu l’attuale presidente Muhammadu rom Onuoha, conosciuto col nome Afri-
presidente Olusegun Obasanjo. E nel suo Buhari, allora capo di stato militare, a far can China, o Eedris Abdulkareem, che si
nuovo album Falz prende in giro la salute arrestare Fela nel 1983. Lemi Ghariokwu, erano avvicinati moltissimo a Fela e poi
costantemente precaria del presidente noto per aver creato le ultime copertine sono finiti nel dimenticatoio. Rischia an-
Muhammadu Buhari. Con la frase sarca- degli album del re dell’afrobeat, ha dise- che di perdere i fan che lo seguono per la
stica “quattro anni di lavoro e tre di va- gnato anche quella di Moral instruction di musica dei suoi esordi, un hip hop africa-
canza” descriveva le continue assenze di Falz. no divertente e dal sapore romantico.
Buhari a causa dei viaggi all’estero per Il giovane rapper sarà in grado di rivo-
curarsi. Con il verso “compriamo la tua luzionare la musica in Nigeria come fece Continua evoluzione
storia ma non ci dai il resto” attacca le Fela? Amarachi Amachukwu, cantante Da un certo punto di vista, Falz potrebbe
molte promesse disattese dal governo nigeriana hip hop di 21 anni, pensa che diventare il nuovo Fela Kuti, ma per arri-
attualmente in carica. sia troppo presto per dirlo, anche se è vare davvero a quel livello ci vuole molto
Prima dell’uscita del disco il rapper, convinta che Falz abbia tutte le carte per di più. Fela Anikulapo Kuti era strava-
che ha 28 anni, ha organizzato un ascolto raggiungere i suoi obiettivi, deve solo re- gante, controverso e radicale. “Tra gli
collettivo per spiegare come sono nate le sistere alle pressioni del governo e artisti come lui Falz è diventato un lea-
nuove canzoni. “Mi pare che molti artisti dell’industria musicale. La sua prima der”, ammette il giornalista Wilfred Oki-
si tengano alla larga da contenuti come battaglia, secondo Amachukwu, sarà ri- che. “Se i messaggi politici o sociali degli
questi”, ha detto Falz, “ma ho deciso che conoscere di prendere una strada ri- artisti nigeriani aumenteranno anche
se dobbiamo cambiare mentalità, dob- schiosa in un mondo infarcito di roman- solo di poco, sarà perché Falz se ne è as-
biamo essere sfacciati, coraggiosi. Que- ticismo spiccio, sesso, soldi e avidità. sunto l’onere per un’intera generazione.
sto album è movimento, rieducazione, “Molti musicisti sono spaventati. Il Merita sicuramente attenzione”.
nuovo orientamento. È ovvio che abbia- governo in passato ha dimostrato di po- Nei suoi dieci anni di carriera, Falz ha
mo perso la strada, come nazione e come ter essere senza scrupoli quando ha a che continuato a evolversi. Prima di registra-
popolo”. fare con persone che lo criticano. Nessu- re la canzone Marry me, uscita nel 2014 e
Le cose in comune tra Falz e Fela Kuti, no vuole essere di nuovo quel tipo di eroe arrivata al successo un anno dopo, era
o quella che il critico musicale Dami nigeriano. Se Falz ce la farà, farà tornare uno sconosciuto. Ma con quattro album
Ajayi ha definito l’influenza di Fela, non il coraggio anche agli altri”, dice Ama- e numerosi premi, ormai è riconosciuto
si limitano alla musica: Femi Falana, pa- chukwu. Falz sta rischiando di perdere il come uno dei migliori talenti hip hop del-
dre di Falz e famoso avvocato per i diritti sostegno morale e finanziario, com’è la Nigeria. u bl

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 75


Viaggi

Il modello
dell’Oman
Quentin Müller, Orient XXI, Francia
Foto di Lukas Bischoff
Per diversificare l’economia, di euro, pari al 3,2 per cento del pil. Per le
il paese del golfo Persico si sta agenzie turistiche occidentali il sultanato
è diventato una nuova meta di una clien-
aprendo sempre di più al tela di fascia medioalta o ricca. “Nel 2017
turismo internazionale. Ma allo abbiamo avuto il 20 per cento di francesi
stesso tempo cerca di tutelare e il 41 per cento di tedeschi in più rispetto
la propria identità al 2016”, si vanta Salim Aday al Mamari,
che lavora al ministero del turismo. Se-
condo lui, il numero dei visitatori nel pae-
n pulmino si ferma ai pie- se cresce di più del 5 per cento all’anno.

U di del castello Nakhal, a


sudest di Mascat. Alcune
donne con indosso aba-
ya neri scendono lenta-
mente, formando un se-
micerchio intorno a un uomo in dishdasha
bianca. “Cosa bisogna fare quando si
scende?”, chiede l’uomo. “Bisogna dare
indicazioni tecniche tipo ‘dove sono i ba-
I tempi sono maturi
Il turismo ha avuto un’evoluzione lenta.
Negli anni novanta e fino all’inizio degli
anni duemila ottenere un visto turistico
senza passare per un tour operator era
praticamente impossibile. Nel giugno del
2004 si aprì uno spiraglio quando l’Oman
diventò il primo paese del Golfo a istituire
gni’. Non dimenticate che avrete spesso a un ministero del turismo. Oggi la grande
che fare con persone anziane che avranno maggioranza dei cittadini provenienti dai
problemi di salute e andranno regolar- paesi occidentali ottiene il visto facilmen-
mente al bagno. E non spingeteli sulle te. Per Salim Aday al Mamari, “l’Oman
scale. Lasciategli il tempo di camminare”, aveva bisogno di completare il suo svilup-
EyEEM/GETTy IMAGES

ricorda alle sue allieve. Bader Thuhli la- po prima di aprirsi totalmente”. Bader
vora come docente per aspiranti guide Thuhli, che fa la guida da più di dieci anni,
turistiche all’Oman tourism college, l’uni- ammette che il paese “preferisce control-
ca istituzione accademica specializzata lare il turismo e assicurarsi che i luoghi
nel settore. In cinque anni il numero degli visitati siano appropriati”. Di conseguen-
studenti è raddoppiato, passando da 400 za, gli alberghi e le attività proposte gene- arrivare al 10 per cento entro il 2027. Oggi
a 800. “Prima gli studenti s’iscrivevano ralmente sono accessibili solo a turisti gli impieghi sono ancora concentrati nel
in mancanza di alternative e non avevano con un potere d’acquisto adeguato. settore pubblico o nelle attività legate al
alcuna considerazione per il turismo. Ora Ma per l’Oman il tempo stringe. Il sul- petrolio. E per Shaul Gabbay, esperto di
le cose sono cambiate”, dice Hassan al tano Qabus bin Said al Said vuole diversi- mondo arabo del Posner center for inter-
Ramadan, professore di francese. ficare l’economia del paese, duramente national development, negli Stati Uniti,
Negli ultimi dieci anni l’industria del colpita dalla caduta del prezzo del petro- “il paragone tra il settore petrolifero e il
turismo dell’Oman è cresciuta e si è radi- lio nel 2014, e ridurre il tasso di disoccu- settore turistico al momento non regge”.
cata nella mentalità locale. “All’inizio de- pazione tra i giovani dai 18 ai 24 anni, fer- In Oman il turismo ancora non vale
gli anni duemila, quando facevamo for- mo al 20 per cento. Amel al Zadjali, una abbastanza per competere con la manna
mazione sul turismo nelle scuole, i pro- studente di marketing del turismo di finanziaria che arriva dal petrolio. La città
fessori credevano che le attività si limitas- vent’anni, ammette di aver scelto questo di Haima l’ha imparato a sue spese. Per
sero a servire il tè e ad apparecchiare la settore nella speranza di trovare più facil- raggiungerla dalla capitale Mascat, biso-
tavola”, dice Bader Thuhli. Da allora, gli mente lavoro: “Il paese dipende troppo gna viaggiare cinque ore in autobus.
omaniti hanno preso coscienza del poten- dagli idrocarburi, bisogna che questo All’ingresso troneggia la grande statua di
ziale del loro paese. I ricavi del turismo cambi”. Il turismo conta in tutto 157.500 un orice. Il bianco che un tempo dava alla
sono in crescita costante dal 2010. Nel occupati, pari al 3,4 per cento dell’attività città la sua eleganza è ingiallito e parzial-
2017 hanno raggiunto quasi due miliardi economica, e il governo omanita spera di mente coperto dalla sabbia. Antico snodo

76 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Mascat

turistico, la capitale dell’altopiano di Jid-


dat al Harasis è ormai solo un’area di ri- Informazioni pratiche
storo per i camionisti che viaggiano da
◆ Arrivare Un volo a/r per possono superare i quaranta
Salalah verso il nord del paese. I piccoli Mascat dall’Italia parte da d’estate.
alberghi che circondano la città sono o circa 450 euro (Emirates, Nell’ampia area desertica
vuoti o riservati ai viaggiatori pachistani o Qatar Airways, Etihad). toccano picchi di cinquanta
bengalesi. “Ci sono pochi turisti da queste ◆ Documenti Per ottenere gradi tra maggio e giugno.
parti”, sospira Tareq, 36 anni, impiegato il visto turistico è Lungo la costa che si affaccia
in un hotel. “Stasera abbiamo dieci ospiti. obbligatorio fare richiesta sul mar Arabico il clima è
Di solito non va molto meglio. Oscilliamo alla Royal Oman police invece temperato dai
fra i tre e i quattro al giorno”. (evisa.rop.gov.om/en/home). monsoni.
Nel 2007 lo stato ha deciso di ridurre ◆ Muoversi Per spostarsi ◆ Leggere Paolo Luigi
dal nord al sud del paese ci Zambon , Viaggio in Oman,
del 90 per cento la superficie di un’im-
sono collegamenti aerei più Alpine Studio 2018, 16 euro.
mensa riserva naturale dedicata all’ori- volte al giorno con OmanAir noleggiare un’automobile, ◆ La prossima settimana
ce, l’animale simbolo del Golfo, per un e SalamAir; il volo dura circa anche con l’autista. Viaggio nell’isola di Goto, in
progetto di esplorazione petrolifera. Pa- un’ora e mezza. In ◆ Clima Le temperature Giappone. Se avete
trimonio mondiale dell’umanità alternativa si può prendere raggiungono i trenta gradi suggerimenti, scrivete a
dell’Unesco dal 1994, la riserva è stata un autobus, oppure durante i mesi invernali e viaggi@internazionale.it.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 77


Viaggi
ritirata dalla prestigiosa lista, un fatto scatori sono state distrutte; si dice che al raggiungere l’albergo?”. Sulle pendici ros-
senza precedenti nella storia dell’orga- loro posto sorgeranno nuovi alberghi. se dei fiordi, diversi progetti di complessi
nizzazione internazionale. Il turismo si è Una donna bionda avanza con difficoltà turistici sono stati bloccati dopo l’inizio
fermato bruscamente e non c’è più nes- sulla spessa sabbia bianca e il pareo le la- dei lavori. A Khasab, la capitale della re-
sun mezzo di trasporto per raggiungere il scia scoperte le gambe. Alcuni omaniti, gione, tra i piccoli ristoranti a buon mer-
campo all’interno della riserva. L’entrata seduti sulle sdraio dietro la loro 4x4, le cato indiani e pachistani i complessi al-
si trova in pieno deserto ed è inaccessibi- fanno notare con educazione che è vestita berghieri sono rari. “Il sultano non vuole
le ai visitatori stranieri. in modo troppo succinto. La donna finge che i nostri paesaggi siano sfigurati”, pre-
di non capire e riprende a camminare. Il cisa Bader, proprietario di un centro im-
Apertura prudente sultanato ha sempre temuto questi picco- mersioni a Khasab. Secondo Marc Valeri,
Di occasioni mancate per sviluppare il li incidenti legati al turismo di massa. Ra- “cercando di conciliare l’apertura al turi-
turismo ce ne sono state altre, dall’inizio was Hafeidh al Rawas, codirettore gene- smo e la volontà legittima di tutelare l’am-
degli anni 2000 in poi. Ma la crisi petroli- rale dello sviluppo del turismo a Salalah, biente e la società, il governo non ha an-
fera ha mostrato che l’economia omanita ammette che il Dhofar non è ancora pron- cora trovato un equilibrio che permetta di
è più fragile e dipendente dall’oro nero to: “Gli abitanti non vogliono cambiare e sfruttare l’enorme potenziale del paese”.
rispetto a quelle dei paesi vicini del Con-
siglio di cooperazione del Golfo (Ccg). In L’unica stagione in cui Sogni e compromessi
occasione della 46a festa nazionale, il 18 A Duqm, dove ci sono centinaia di chilo-
novembre 2016, il sultano ha confermato il turismo si sta metri incontaminati di spiagge e deserto,
l’obiettivo di sviluppare il settore turistico davvero sviluppando una superficie di duemila chilometri qua-
per “offrire opportunità di carriera agli drati è occupata da immensi cantieri. È il
omaniti”. Secondo un rapporto di Future è l’estate, dolce e verde più grande progetto economico del paese
of Oman tourism, il ministero spera di per i prossimi vent’anni: un porto sul mar
creare 500mila nuovi posti di lavoro en- adattarsi. Pensano e si comportano anco- Arabico, collegato agli altri stati del Golfo
tro il 2040 senza però aprire il paese al ra in base alla loro religione e alle loro an- e impreziosito da una megalopoli econo-
turismo di massa. Marc Valeri, direttore tiche tradizioni. Per educare la popolazio- mica e turistica. È il sogno che il sultanato
del centro studi sul golfo Persico della ne organizziamo incontri, andiamo nelle vuole realizzare entro il 2040. Saranno
University of Exeter, ricorda che “l’aper- scuole. Se ci si apre al turismo bisogna costruiti anche importanti complessi tu-
tura al turismo è sempre stata prudente e cambiare alcune cose, come far accettare ristici. Salim Aday al Mamari dice che il
ha privilegiato una élite ristretta di visita- l’esistenza dei bar”. suo paese è pronto ad aprirsi, anche a ri-
tori occidentali ricchi e facilmente con- Al ministero ricordano che l’obiettivo schio di turbare la quiete dei piccoli vil-
trollabili. Le autorità temono gli effetti resta quello di attirare le classi medioalte laggi di pescatori o delle popolazioni no-
sociali e ambientali di un turismo di mas- e benestanti. “Il turismo può distruggere madi: “La nostra gente è molto accoglien-
sa mal gestito”. l’identità di un paese. Noi ci teniamo, ci te, perché capisce l’importanza del setto-
A Salalah, tuttavia, il ministero del tu- prendiamo cura del nostro ambiente e re turistico e comincia a partecipare. Gli
rismo ha appena aperto una linea di voli della nostra cultura. Vogliamo omaniti oggi chiedono al gover-
charter per la Russia per rilanciare la sta- essere diversi. Il nostro motto è no di spendere di più per lo svi-
gione invernale nel Dhofar. L’unica sta- ‘la bellezza ha un indirizzo’”, luppo. Ci credono”. E cosa si
gione in cui il turismo si sta davvero svi- spiega Salim Aday al Mamari. può dire a chi è ancora dubbio-
luppando è l’estate, particolarmente dol- Diversamente dagli altri paesi so? “Educhiamo le persone più
ce e verde grazie al monsone proveniente del Golfo, nella capitale e in tut- restie ad accettare il turismo.
dall’India: in quel periodo dell’anno si ri- te le altre città il governo omanita ha im- All’interno del ministero c’è un diparti-
versa in Oman un gran numero di turisti posto leggi restrittive nell’edilizia e nei mento dedicato alla sensibilizzazione.
provenienti da tutti i paesi del Golfo. La lavori pubblici. Risultato: niente colori L’obiettivo è informare le persone sull’im-
scorsa estate circa un milione di visitatori sgargianti. Solo il bianco e il beige sono portanza del turismo, spiegando che non
sono arrivati per approfittare del clima ammessi per le mura esterne dei palazzi, le danneggerà, ma le avvantaggerà e po-
del Dhofar, eccezionale per la regione. che non devono superare i cinque piani. trebbe anche offrire dei profitti”.
Vietati fino a poco tempo fa, i voli per Le roccaforti del turismo omanita so- A Duqm, molte famiglie di pescatori e
Salalah fanno molto discutere tra gli ope- no Nizwa, Sohar, Salalah e Mascat, dove nomadi hanno già fatto sapere che si op-
ratori turistici omaniti. Bader Thuhli è si può trovare una vasta scelta di alberghi porranno ad alcuni progetti di urbanizza-
critico: “Questi turisti non spendono e e infrastrutture adatte ai costumi occi- zione. Per placare il malcontento gli è
non si preoccupano nemmeno di dove si dentali. Al di fuori di questi itinerari clas- stato assegnato un quartiere di “nuove
trovano. È un mercato poco redditizio che sici, il paese è ancora privo di strutture ville”. Più a sud, a Salalah, vecchie case
deturperà la regione, distruggerà la sua destinate ai visitatori stranieri. Nella re- storiche sulla spiaggia sono state recen-
immagine e costerà molto”. gione di Musandam, una penisola monta- temente demolite per far posto ad alber-
La guida teme l’arrivo in massa di turi- na bellissima e selvaggia all’ingresso del- ghi di lusso e anche lì ci sono state prote-
sti incontrollabili, poco inclini ad ade- lo stretto di Hormuz, Bader Thuhli si la- ste. Il 1 gennaio 2019, però, a Mascat e
guarsi alla discrezione e ai costumi isla- menta della mancanza di taxi: “È un luo- nel Dhofar sono state organizzate delle
mici tipici di un paese del Golfo come go molto turistico, ma non c’è nessuno manifestazioni contro la disoccupazione
l’Oman. A Salalah, lungo la spiaggia che che vuole fare il tassista. Quando arrivano giovanile. Il turismo in Oman è una que-
costeggia la città, le vecchie case dei pe- i turisti in aereo o in nave, come fanno a stione di compromessi. u fas

78 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Graphic journalism Cartoline dalla Turchia

80 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Internazionale 1296 | 1 marzo 2019
81
Mattia Donati è un grafico e illustratore italiano, cofondatore dello studio Lander Project. Vive a Firenze.
Cultura

Cinema
Green book
ASCOt ELItE

Davvero ha vinto
Green book?
Peter Bradshaw, The Guardian, Regno Unito
I grandi vincitori dell’ultima Il suo discorso di ringraziamento è stato forse avrei preferito che il premio andasse a
cerimonia dei premi Oscar strepitoso: elegante, raffinato e con un toc­ Nicole Holofcener e Jeff Whitty per Copia
co di stupore tipo “datemi un pizzicotto, sto originale). La lista degli Oscar del 2019 è co­
sono film molto sopravvalutati, sognando” sufficiente a farla rivaleggiare stellata di vittorie onorevoli.
scrive Peter Bradshaw con la trionfante stagione di premi di Helen Cosa possiamo dire del premio come
Mirren, che nel 2007 vinse di tutto per la miglior film a Green book, che ha vinto an­
sua interpretazione da regina. Colman (An­ che quello per la miglior sceneggiatura,
utto sommato le buone noti­ na), Mirren (Elisabetta II), Judi Dench (Eli­ battendo tra l’altro La favorita e First refor-

T zie, o quanto meno le notizie


sensate, sono state sufficienti
a non fare dell’ultima notte
degli Oscar un’altra esaspe­
rante sfilata d’insensatezze misteriosa­
mente sopravvalutate. Olivia Colman ave­
va già il titolo di regina dei nostri cuori, e
sabetta I): evidentemente le teste coronate
britanniche sono perfette per gli Oscar.

Benintenzionato equilibrio
Ed è stato giusto vedere Alfonso Cuarón
aggiudicarsi gli Oscar come miglior regista,
migliore fotografia e miglior film straniero
med di Paul Schrader? La notizia di questa
vittoria è piombata come un peso morto
sulla notte degli Oscar, accrescendo l’inevi­
tabile delusione e senso di tristezza che cala
sempre su qualsiasi cerimonia di premia­
zione nei suoi minuti finali, quando la fru­
strazione implicita provata dalla maggio­
proprio quando sembrava che La favorita per la sua magnifica opera d’arte Roma. Mi ranza silenziosa degli sconfitti impregna
di Yorgos Lanthimos sarebbe tornato a ca­ va bene che Spike Lee insieme a David Ra­ l’aria. Un amico mi ha detto che alla fine di
sa a bocca asciutta, Colman ha aggiunto binowitz, Charlie Wachtel e Kevin Will­ questa stagione di premiazioni avrebbero
un Oscar alla sua bacheca traboccante di mott, abbia portato a casa il premio per la dovuto aggiungere l’espressione “sul se­
trofei, e naturalmente ha pronunciato pa­ migliore sceneggiatura non originale con la rio?” al titolo del film. Green book, sul serio? è
role piene di fascino e di grazia. feroce satira BlacKkKlansman (anche se tecnicamente il vincitore del riconoscimen­

82 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


La favorita
TWEnTIETH CEnTURy FOx FILM CORPORATIOn

to per il miglior film e di sicuro va ad aggiun- nati: Christian Bale per Vice, Bradley Coo- la scena e ha dato vita a una tempesta di
gersi a Crash, Chicago e Argo nella categoria per per A star is born, Willem Dafoe per Van battute su Twitter circa i sentimenti dei ri-
“Che diavolo gli è passato per la testa?”. Gogh. Sulla soglia dell’eternità e lo stesso spettivi partner.
Green book non è un brutto film, forse Viggo Mortensen per Green book. Proseguendo, è difficile mettere in di-
stiamo esagerando con il disprezzo da cine- scussione la fragorosa vittoria come miglior
fili. Mahershala Ali (premiato come miglior Il cesto delle occasioni film di animazione di Spider-Man: un nuovo
attore non protagonista) e Viggo Morten- Il fatto che questo film modesto abbia vinto universo, un gran bel film che le future gene-
sen hanno dato vita a interpretazioni ben così tanto, aggiudicandosi perfino l’Oscar razioni di cinefili continueranno ad apprez-
costruite e tecnicamente compiute nei ruo- per il montaggio (oltre che quelli per il suo- zare a lungo, mentre nel frattempo Bohe-
li del musicista e compositore jazz afroame- no e il montaggio sonoro) mi sembra davve- mian rhapsody sarà stato dimenticato. E poi
ricano Don Shirley e di Tony Vallelonga, il ro assurdo. Come nel caso di Green book, è c’è stato il premio al miglior documentario
buttafuori italoamericano che si ritrova ad come se gli Oscar avessero allungato la ma- ottenuto da Free Solo, un film che toglie dav-
accompagnare Shirley in macchina in un no nel cesto delle occasioni che una volta si vero il fiato. È stato bello vedere Hannah
rischioso tour nel profondo sud degli Stati trovava vicino alla cassa di quei videonoleg- Beachler e Jay Hart aggiudicarsi il premio
Uniti negli anni sessanta. Ali è estrema- gi che non esistono più, tirando fuori un per la migliore scenografia per lo straordi-
mente elegante: ha la padronanza e il piglio paio di titoli senza gloria. nario lavoro fatto con Black panther. Come
di un attore classico in un ruolo classico. Ma è stato fantastico vedere Regina sempre dobbiamo sperare che grandi film
Ma, per dirla con le parole di un altro vinci- King vincere il premio come migliore attri- come Senza lasciare traccia di Debra Granik,
tore della serata, si tratta di un film piuttosto ce non protagonista per la sua interpreta- Zama di Lucrecia Martel e Burning di Lee
banale che in un altro universo, più duro, zione delicata e piena di luminosa intelli- Chang-dong riescano a sopravvivere alle
sarebbe finito direttamente in videocasset- genza nel film Se la strada potesse parlare di loro dolorose umiliazioni, e concentrarci
ta. Il benintenzionato equilibrio bianco/ Barry Jenkins. In questo caso la mentalità sul successo di Roma, sebbene anche in
nero della storia è piuttosto superficiale. da alveare che decide i premi ci ha visto giu- questo caso io provi una fitta di dolore
L’altro trionfo davvero sconcertante è sto e il successo di Regina King in parte all’idea che Cold war di Paweł Pawlikowski
quello di Bohemian rhapsody, la storia di compensa il fatto che un eccellente film è non abbia avuto il momento di gloria che
Freddie Mercury e dei Queen, un progetto passato un po’ in sordina. avrebbe meritato.
su cui incombe l’ombra del regista Bryan A un certo punto abbiamo pensato che Tuttavia Roma è un film meraviglioso,
Singer, caduto in disgrazia e licenziato du- la versione di Bradley Cooper di A star is un viaggio intrigante nel passato che sfida
rante le riprese. Ora, se c’è qualcosa di sba- born avrebbe vinto molti premi. È un film la forza di gravità con i suoi pezzi svettanti e
gliato in questo film, di sicuro non è la pia- eccellente, che avrebbe meritato molto di una coreografia di massa con momenti pro-
cevole e vivace prova d’attore di Rami Ma- più dell’Oscar alla migliore canzone, anche fondamente misteriosi e commoventi. In-
lek: la sua interpretazione di Freddie Mer- se l’interpretazione di Shallow che Lady Ga- terpretato in modo superbo, insostenibil-
cury è piena di brio. Bisogna però dire che ga e Cooper hanno offerto nel corso della mente commovente e visivamente elettriz-
non era bravo quanto gli altri quattro nomi- serata è valsa loro il premio per come si ruba zante, è il vero vincitore della serata. u gim

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 83


Cultura

Cinema
Italieni Dalla Francia
I film italiani visti da
un corrispondente straniero.
Sorprese ai César
Questa settimana Vanja
Luksic del settimanale fran-
cese L’Express. le, dato per favorito, che ha

DR
L’affido. Una storia
di violenza di Xavier vinto un unico premio, quello
Tintoretto. Un ribelle Legrand vince il più im- a Philippe Katerine come mi-
a Venezia portante riconoscimento glior attore non protagonista.
Di Giuseppe Domingo Romano. del cinema francese La vera grande sorpresa della
Italia 2019, 90’ serata è stato Shéhérazade
●●●●● L’affido. Una storia di violen- di Jean-Bernard Marlin,
In questa stagione non za, thriller psicologico su una L’affido drammatica storia d’amore
particolarmente brillante per madre che cerca di tenere il tra due giovani emarginati di
i film italiani si è potuto figlio lontano da un padre glior film. Anche il western I Marsiglia, vincitore di tre
vedere, per tre giorni, in tutta violento, è il grande vincitore fratelli Sisters di Jacques Au- premi tra cui quello per la mi-
Italia, un vero gioiello, della 44a edizione dei premi diard ha avuto quattro premi gliore opera prima. Miglior
Tintoretto. Un ribelle a Venezia César, considerati i più im- tra cui quello per la miglior attore è stato invece Alex
di Giuseppe Domingo portanti riconoscimenti del regia, oltre a quelli per la fo- Lutz per Guy, film che ha an-
Romano (ma perché solo tre cinema francese. Il film di tografia, il sonoro e la sceno- che scritto e diretto, su un
giorni? Gli spettatori Xavier Legrand si è aggiudi- grafia. Grande sconfitto della cantante in declino che sco-
c’erano!). Questo cato i premi per il montaggio, serata è stato 7 uomini a mol- pre di avere un figlio quando
documentario ci fa scoprire, la sceneggiatura, l’attrice lo, commedia di Gilles questo decide di fare un do-
anche se pensavamo di protagonista (Léa Drucker) e Lelouche su una squadra di cumentario su di lui.
conoscerlo già, un pittore ovviamente quello come mi- nuoto sincronizzato maschi- Le Figaro
straordinario,
completamente diverso dai
suoi contemporanei: Massa critica
Tintoretto (1519-1594), nome Dieci film nelle sale italiane giudicati dai critici di tutto il mondo
d’arte scelto da Jacopo

ST
PH

Robusti perché suo padre era

PO
IL

E
A

S
T
A

IM
E
R

N
EN
M

IM

un tintore di tessuti.
EG

O
T
D

T
D

T
N

K
EL

G
N
A

Contrariamente a Tiziano o a
A

N
N

L E i ti L E
L E i to T

L I i to P E
to I

T i t i YO
ni R D

ti I
E

IO
n Y

ni S H
E
n GE
a OB

n E
U L

a R

n W
a D
ci AT
o UA

o ND
o AI

Veronese, suoi concorrenti e


ci A

iU A
ci N
iU N

iU E
ad L
an I G

at W
gn D

an R

an O

at N
an G

gn G

at A
gn I

Fr BÉ

a
U

Fr M
Re H E

Re E
Fr F

St S
C HE

Re E

St H E

St H E

nemici, Tintoretto nacque a


H

LO
H

Media
T

T
T

Venezia e non lasciò mai la


sua città, neanche nei terribili green book - 11111 11111 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111 11111
anni della peste, tra il 1575 e il
1577. Forse è stata proprio la aLIta 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111
visione di scene agghiaccianti
nelle calli veneziane, dove La Casa DI jaCk 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 - 11111
durante l’epidemia morì un
terzo della popolazione, che
CopIa orIgInaLe 11111 - 11111 11111 11111 - 11111 - 11111 11111 11111
gli ha fatto scegliere colori più IL CorrIere -
scuri di quelli che si usavano
11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111 11111
all’epoca. Aveva comunque CreeD II 11111 11111 11111 11111 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111
un legame particolare con la
Scuola grande di San Rocco, il La FaVorIta 11111 - 11111 11111 11111 - 11111 - 11111 11111 11111
santo protettore dalla peste,
che diventò la sua Cappella gLass 11111 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111 11111 - 11111
Sistina. Le prospettive e la
luce nei suoi dipinti sono così
the Front runner 11111 11111 11111 11111 - 11111 11111 11111 11111 11111 11111
spettacolari che Jean-Paul VICe 11111 - 11111 11111 - - 11111 - 11111 11111 11111
Sartre l’ha chiamato “il primo
cineasta della storia”. Legenda: ●●●●● Pessimo ●●●●● Mediocre ●●●●● Discreto ●●●●● Buono ●●●●● Ottimo

84 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


I consigli Copia originale The front runner. L’ingrediente segreto
della Marielle Heller Il vizio del potere Gjorce Stavreski
redazione (Stati Uniti, 106’) Jason Reitman (Macedonia del Nord/
(Stati Uniti, 113’) Grecia, 102’)

La casa di Jack ha la completezza della trage- La presenza di Jessica Rothe


dia classica a cui aspira, ma è fornisce di nuovo un po’ di fa-
comunque una buona dram- scino a un film altrimenti pie-
matizzazione teatrale di un no di poco divertente autoiro-
mistero che ha generato con- nia, mezzi sentimentalismi e
getture per oltre un secolo e ha riferimenti metafantascienti-
un’ambientazione scozzese fici (sono gli stessi personaggi
così vivida che si sente il fred- a citare Ritorno al futuro o In-
do sulla pelle. ception). Glenn Kenny,
David Edelstein, Vulture The New York Times

Ancora auguri per la tua Ancora in sala


morte
Di Christopher Landon. Parlami di te
DR

Con Jessica Rothe. Di Hervé Mimran. Con Fabrice


In uscita pa. Ma per fortuna il regista Stati Uniti 2019, 100’ Luchini. Francia 2018, 100’
non ripete exploit ed errori del ●● ●●● ●● ●●●
La casa di Jack passato. Contro ogni aspetta- In Auguri per la tua morte, va- C’è qualcosa di contorto
Di Lars von Trier. tiva, con La casa di Jack ci si riazione horror sul tema del nell’affidare a Fabrice Luchini,
Con Matt Dillon, Bruno Ganz, diverte molto. Anche se il film loop temporale in cui finiva maestro dell’eloquio, la parte
Uma Thurman. Danimarca/ è fin troppo sistematico e Bill Murray in Ricomincio da di un uomo d’affari che dopo
Francia/Germania/Svezia/ scontato nelle sue provocazio- capo, una studente antipatica un ictus perde l’uso del lin-
Belgio 2018, 152’ ni, l’accumulazione d’inde- ma affascinante, Tree Gelb- guaggio. Così comincia a bal-
●●●●● cenze forma un insieme buffo man, doveva risolvere il miste- bettare, a pronunciare le paro-
Lars von Trier realizza film e perfido, testimonianza di ro del suo omicidio per smette- le al contrario, a sostituire una
per un’ottima ragione, cioè una malizia e di un’intelligen- re di riviverlo all’infinito. Le parola con un’altra. L’espe-
fare quello che non è mai sta- za che von Trier non mostrava condizioni cosmiche che ave- diente inizialmente sembra
to fatto o, come ha detto in da tanto tanto tempo. vano creato quella situazione efficace, ma presto gli argo-
una recente intervista ai Ca- Olivier Lamm, Libération non erano spiegate. Per fortu- menti si esauriscono e si co-
hiers du cinéma, “riempire i na, nel sequel, diretto da Chri- mincia a camminare in circo-
buchi” lasciati vuoti nel cine- The vanishing. Il mistero stopher Landon, ci spiegano lo. Cosa che a un certo punto
ma, dalla sua invenzione a del faro tutto: la colpa è di un esperi- diventa sinceramente irritan-
oggi. Una sfida che in qual- Di Kristoffer Nyholm. Con mento di fisica condotto dagli te. A fornire qualche piccolo
che modo enuncia in un dia- Gerard Butler, Peter Mullan. studenti dell’università andato momento di emozione rimane
logo all’inizio del film, quan- Regno Unito 2018, 107’ male. E così Tree si ritrova di soltanto la relazione assoluta-
do Verge (alias Virgilio, inter- ●●●●● nuovo catapultata nel giorno mente platonica e verbale tra
pretato da Bruno Ganz) met- The vanishing drammatizza la in cui viene uccisa e ci vorrà un Luchini e la sua logopedista
te in guardia il serial killer storia dei tre guardiani del faro impegno a lungo termine per un po’ depressa (Leïla Bekhti).
Jack (Matt Dillon): “Dubito delle isole Flannan, uno giova- uscirne, un po’ come Bill Mur- Christophe Narbonne,
che tu possa raccontarmi ne, uno di mezza età e uno più ray con le sue lezioni di piano. Première
qualcosa che non ho ancora anziano, costretti su una picco-
sentito”. Così La casa di Jack la isola rocciosa delle Ebridi
si colloca a metà strada tra esterne, scomparsi nel nulla a
due progetti molto diversi: il quattro giorni dal Natale del
ritratto di un serial killer per- 1900. Il fatto è noto e sappia-
verso e profondo come non mo dall’inizio che la storia non
era mai stato fatto e l’ennesi- finirà bene, perciò la domanda
ma autofiction cruda di Lars è: impareremo qualcosa sulla
von Trier su Lars von Trier, natura umana in condizioni
regista e paziente di analisi estreme e in rotta di collisione
con i suoi demoni. A prima con una catastrofe annuncia-
vista potrebbe sembrare ta? La risposta breve è no. Ma il
Nymphomaniac dove il ma- film è fatto benissimo e i tre at-
schio dominatore e assassino tori, che vanno alla deriva sot-
prende il posto di una ninfo- to i nostri occhi, soffrono ma-
mane tritata dai sensi di col- gnificamente bene. Il film non
DR

The vanishing

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 85


Cultura

Libri
Italieni Dagli Stati Uniti
I libri italiani letti da un
corrispondente straniero.
I superpoteri di Ocasio-Cortez
Questa settimana il tedesco
Michael Braun del
quotidiano berlinese L’astro nascente della
Die Tageszeitung e della radio politica statunitense
pubblica tedesca. diventa la protagonista
di una satira a fumetti
Gaetano Sateriale
Dai banchi e dalle officine Vestita come una guerriera
Ediesse, 160 pagine, con tanto di armatura, Alexan-
13 euro dria Ocasio-Cortez lancia il
● ● ● ●● suo grido di battaglia: “New
Un unicum: è stato questo il party, who dis?”, nuovo parti-
sessantotto in Italia. In nessun to, cos’è? Così l’astro nascente
DEVIL’S DUE COMICS

altro paese la stagione dei della politica statunitense ha


movimenti è durata così a compiuto il grande salto, dal
lungo e in nessun altro paese, congresso alle pagine di un fu-
soprattutto, si è realizzato metto: Alexandria Ocasio-Cor-
quell’incontro tra studenti e tez and the Freshman Force
operai che è avvenuto in Italia. uscirà a maggio, pubblicato passione per i fumetti citando dice, condividiamo con lei
Ce lo racconta Gaetano dalla casa editrice indipen- Alan Moore, l’autore di Watch- l’entusiasmo per aver portato
Sateriale, intellettuale, dente Devil’s Due Comics, che man, in un tweet indirizzato ai una ventata di novità a Wa-
sindacalista della Cgil ed ex promette “una satira sui poteri suoi detrattori. L’editore Josh shington”. Parte dei proventi
sindaco di Ferrara, nel suo di Washington” che “non ri- Blaylock ha detto: “Non è un del fumetto andrà ad alcune
romanzo autobiografico sparmierà nessuno”. La depu- segreto che Ocasio-Cortez ab- organizzazioni non profit tra
Dai banchi e dalle officine. tata di 29 anni, originaria del bia acceso un grande entusia- cui una che fornisce sostegno
Enrico, il protagonista, Bronx, non ha abbracciato il smo e, anche se non siamo legale ai migranti che arrivano
insieme ai suoi amici progetto ma ha svelato la sua d’accordo con tutto quello che dal Messico. The Guardian
frequenta l’Ariosto, il liceo
della borghesia colta ferrarese,
e lì comincia a militare in
Potere operaio. Quella
Il libro Goffredo Fofi
militanza in un gruppo di
estrema sinistra dura solo
Due rivolte
pochi anni, ma lo
accompagnerà sempre l’idea
che lo studio, le teorie servono Giulia Caminito troppo cauta nell’azzardo, sia femminile ed ecclesiale. Il
per capire la realtà, e capire la Un giorno verrà ideale sia formale, osando tutto attorno alla storia di una
realtà serve per cambiarla. La Bompiani, 240 pagine, 16 euro meno di quel che potrebbe. È suora d’origine sudanese e del
militanza poi gli fa incontrare La voga non solo italiana del solo al secondo romanzo, convento che la accolse e che
il sindacato: anche questo un romanzo semistorico (si tratta però, e può ancora stupirci. diresse, e dei difficili rapporti
unicum in Europa, pronto ad in genere di lontane storie di Dopo La grande A, storia con l’autorità ecclesiastica e di
aprirsi, a differenza del partito, famiglia, di stampo tardo- milanese-africana, post- quelli ottimi con la comunità
a menti eterodosse, a ragazzi e neorealista) non è delle più coloniale per ambiente e circostante. Due diverse
ragazze che non hanno fatto la necessarie, ed è tesa a ispirazione, Un giorno verrà rivolte e modi di reagire. Il
gavetta nel Pci, ma nei gruppi consolare invece che a mette a fianco due mondi lettore di oggi ha ancora da
extraparlamentari. Sateriale stimolare riflessioni, vicini e lontani, negli stessi imparare da vicende di
racconta un passato che non domande, confronti e anni e nella stessa parte personaggi forti e combattivi.
tornerà in questa forma, ma incitamenti. Anche Caminito d’Italia, l’Appennino Ma forse anche Caminito ha
che ci può insegnare qualcosa parte da suggestioni di marchigiano: quello degli da imparare dalle sue storie,
sulle energie positive che famiglia e incrocia vicende su anarchici (ne è fulcro la modi del racconto più urgenti,
hanno segnato l’Italia, e che il una base documentaria e Settimana rossa anconetana forse meno fluidi, più ruvidi,
paese deve riscoprire. realistica, ma appare ancora del 1914) e quello dei cattolici, più scabrosi. u

86 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


I consigli Trevor Noah Anthony Cartwright Manuel Vilas
della Nato fuori legge Il taglio In tutto c’è stata bellezza
redazione (Ponte alle Grazie) (66thand2nd) (Guanda)

Il romanzo Amélie Nothomb


I nomi epiceni
nista di questo romanzo del
messicano Eduardo Rabasa,
Metafora vertiginosa Voland, 109 pagine, 15 euro
●●●●●
classe 1978, è di raggiungere il
grado di cintura nera
“Abbiamo una cosa in comu- nell’azienda Soluzioni. È uno
ne, tu e io”, dice Dominique al dei tanti impiegati di questa
marito Claude. “I nostri nomi società guidata dal signor Son-
MARkDoTEN.CoM

Mark Doten
Trump sky alpha non specificano di che sesso risa che fanno di tutto per for-
Chiarelettere, 320 pagine, siamo”. Sì, risponde il marito, nire appunto “soluzioni” ai
19 euro “portiamo dei nomi epiceni”. propri clienti. La cintura nera
● ● ● ●● Epicene è il titolo di una com- può essere intesa come il gra-
Il romanzo si apre su una media e di un personaggio di do professionale più alto, ma
scena che fotografa gli eccessi Ben Jonson, spiega Claude. anche come “uno stato spiri-
della personalità di Donald Sarà, decide Dominique, il no- tuale”. Il romanzo di Rabasa è
Trump e al tempo stesso me del figlio o della figlia che una satira sociale che tende
fornisce una metafora della sono finalmente riusciti a met- verso l’assurdo e il grottesco,
situazione politica: il tere in cantiere. Il romanzo con un’abbondanza di ele-
presidente sta pilotando un racconta la storia di una dupli- menti surreali. C’è un eccesso
dirigibile incrostato di gioielli ce glaciazione: quella di un uo- di comicità pirotecnica nel li-
e tempestato di pietre mo che alimenta la propria fa- bro i cui effetti disseminati in
preziose, via dalla terra e dalle me di vendetta per più di tutte le pagine nascondono in
sue fastidiose preoccupazioni, Mark Doten vent’anni, perché una donna parte la mancanza di un nu-
con un carico di passeggeri lo ha lasciato. E quella di sua cleo guida. Le situazioni ridi-
oscenamente ricchi. Il l’occasione per ottenere le figlia, Epicene appunto, che cole – sicuramente molto inge-
capitano diffonde di continuo informazioni che cerca. Inutile senza saperlo lo imita. Ha un- gnose – si susseguono senza
bugie, ehm, messaggi ai dire che nel romanzo il dici anni e ha appena perso la pausa, ma l’intensità caricatu-
passeggeri. E ha appena governo di Trump non è un sua migliore amica, proprio a rale arriva gradualmente a
premuto il pulsante per sostenitore appassionato della causa di suo padre. Lo detesta. estenuare il romanzo, e finisce
scatenare la terza guerra stampa libera, ma il direttore “All’età di cinque anni, Epice- per indebolire la critica sociale
mondiale. Questa satira di Rachel tenta comunque di ne seppe che non amava suo che soggiace al suo tema.
maliziosa ha un effetto rassicurarla. La sua ricerca per padre. Non fu una rivelazione, Queste lacune narrative tutta-
catartico. Nel paesaggio scrivere l’articolo la porta a ma la prima formulazione di via non mettono a repentaglio
apocalittico sottostante, una una disquisizione su come la una verità che aveva comin- lo stridente dinamismo che
giornalista sopravvissuta di dipendenza dallo stupido ciato a germinare in lei uno o anima Cintura nera, ma co-
nome Rachel è virtualmente umorismo dei meme ci abbia due anni prima”. Ma c’è un’al- stringono il lettore a essere
prigioniera in un ex hotel a portato al limite della nostra tra citazione che riassume me- pienamente sintonizzato sulla
Minneapolis. Rachel è la umanità. Ma la rivelazione di glio la posta in gioco di questo frequenza umoristica del libro.
protagonista di quello che quel che sta accadendo si libro in cui uno sposo manipo- Felipe Fernández,
diventerà un thriller politico; e trova in una sottotrama a latore e odioso si ritrova estro- La Nación
il libro di Mark Doten è anche proposito di un romanzo che messo dalla dolcezza: la don-
un mix post-postmoderno di ha ispirato un gruppo che si na che ha amato si allea con Rachel Khong
favola, satira e finzione oppone all’influsso quella che ha ingannato. Epi- Bye bye vitamine!
distopica. Nel suo viaggio totalizzante di internet. Come cene è l’arbitro senza pietà e NN editore, 184 pagine, 17 euro
verso il cuore dell’oscurità spiega l’autore filippino di senza speranza. Un romanzo ●●●●●
americana, Rachel lotta per questo romanzo nel romanzo, dove l’intreccio è pura fanta- La demenza è ormai un’epide-
ripristinare internet, che è “non c’è da stupirsi se sia, i sentimenti cruda verità, mia globale, di cui il morbo di
stata abbattuta pochi giorni abbiamo un presidente la prosa impeccabile. Alzheimer è la manifestazione
prima dell’armageddon autoritario, un demagogo che Claire Devarrieux, più comune, e per questo la
nucleare. Rachel è anche alla alimenta paure: internet ci ha Libération quantità di letteratura sull’ar-
disperata ricerca dei corpi di messo su questa strada”. gomento è aumentata. Molti
sua moglie e di sua figlia, e Vertiginosamente metaforico, Eduardo Rabasa di questi libri attingono
quando il New York Times Trump sky alpha è una storia Cintura nera all’esperienza personale degli
Magazine le assegna un pezzo ammonitrice che speriamo Sur, 382 pagine, 18 euro autori, che di solito hanno
sul tema “l’umorismo di non esca mai dalle pagine. ●●●●● avuto un familiare colpito da
internet alla fine del mondo”, Melissa Holbrook Pierson, La più profonda aspirazione di questo male. Bye bye vitamine!,
intuisce che potrebbe essere The Washington Post Fernando Retencio, il protago- il romanzo d’esordio ricco di

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 87


Cultura

Libri
sfumature di Rachel Khong,
ha la sua origine autobiografi-
madre Annie dell’alcolismo
passato e delle continue infe-
se, l’infermiera della madre. È
stato un momento di debolez-
Giornalismo
ca nella malattia della nonna. deltà di Howard, i deliberati za: Rose, immigrata irregolare

JEREMY SUTTON-HIbbERT (GETTY)


Ruth Young ha trent’anni, è vuoti di memoria di Ruth ri- proveniente dal Nepal, stava
un’ecografista e vive a San guardo ai difetti del suo adora- sulla porta, avvolta solo in un
Francisco con il fidanzato Joel. to padre. Il registro oscilla ra- asciugamano. Ma la cosa peg-
Ruth crede che lei e Joel, fi- pidamente tra l’eccentrico e il giore è che dopo quell’episo-
danzati di recente, si trasferi- sentimentale con un tocco di dio Rose non vuole più occu-
ranno presto in un altro appar- umorismo nero. Khong mo- parsi della madre. Per sostitu-
tamento, ma Joel ha trascurato stra una profonda compren- irla e fare in modo che qualcu-
di dirle fino all’ultimo minuto sione del modo in cui la me- no si prenda cura della madre Alan Rusbridger
che la loro relazione è finita e moria ci rende umani e ci lega Kadoke s’inventa una soluzio- Breaking news
che lei sarà l’unica a lasciare la tanto individualmente quanto ne sperimentale: mette in casa Canongate books
casa, dove lui resterà con la collettivamente. Senza la me- sua la paziente psichiatrica Partendo da Craiglist, il porta-
sua nuova fidanzata. La rottu- moria, tutto diventa caos. grave Michette. Una follia, ep- le di annunci nato alla fine de-
ra è l’evento scatenante che Catherine Taylor, pure il sistema funziona. Il li- gli anni novanta, Alan
spinge Ruth a tornare a casa Financial Times bro di Grunberg mostra come Rusbridger racconta in modo
dei suoi genitori, dove il padre l’individuo, nonostante tutto, avvincente le sfide che i gior-
Howard, un professore di sto- Arnon Grunberg sia in grado di salvarsi. Senza nali hanno dovuto affrontare
ria, sta perdendo la memoria. Terapie alternative per mezzi termini, Grunberg dice negli ultimi anni.
Scritto nella forma di un diario famiglie disperate di Kadoke: “Era nato troppo
che copre l’arco di dodici mesi, Bompiani, 432 pagine, 19 euro tardi per farsi curare. Questa è Jill Abramson
Bye bye vitamine! esplora la fal- ●●●●● stata la sua sconfitta”. Aiutare Merchants of truth. The
libilità delle impressioni e dei Otto Kadoke, divorziato di gli altri a salvare se stessi è business of news and the
ricordi. Contro la crescente quarant’anni, senza figli e psi- l’unica cosa che gli resta. Ci fight for facts
frustrazione e il declino di Ho- chiatra di un’unità di crisi anti- sono molte pagine divertenti, Simon & Schuster
ward, vediamo come una di- suicidio, è il protagonista del nel libro. È un vero manico- L’ex direttrice del New York
namica familiare possa spesso nuovo romanzo di Arnon mio, dove però nessuno perde Times e ora docente a Har-
sopravvivere sotto forma di Grunberg. Kadoke si è messo il contatto con la realtà. vard, esamina quattro organiz-
una dissimulazione calcolata: in una posizione difficile quan- Daniëlle Serdijn, zazioni giornalistiche, buzzFe-
l’accettazione da parte della do ha fatto delle avance a Ro- de Volkskrant ed, Vice, The Washington Post
e The New York Times e come
hanno affrontato il digitale.
Non fiction Giuliano Milani Seymour Hersh
Altre lezioni americane A memoir
Knopf
Una master class nell’arte del
giornalismo investigativo, che
Franco Moretti perdita notevole. È dunque treccia le loro caratteristiche comporta tante ore in bibliote-
Un paese lontano benvenuto questo piccolo libro formali con il contesto sociale, ca, viaggi last-minute, coltiva-
Einaudi, 168 pagine, 19 euro in cui Franco Moretti, a lungo Moretti fa capire, tra le altre re generali in pensione, mo-
I ragionamenti che leggiamo professore di letteratura com- cose, come la letteratura statu- strare empatia e conquistare fi-
nei saggi in vendita nelle libre- parata a Stanford (e oggi nitense moderna si sia diffe- ducia. Seymour Hersh, nato a
rie non sono che la punta di un all’Elp di Losanna), autore di renziata fin dal principio da Chicago nel 1937, scrive sul
iceberg di un grande insieme saggi fondamentali sul roman- quella europea per una fiducia New Yorker.
di discorsi che ogni giorno si zo moderno, ha deciso di met- nel mondo, nelle sue gerarchie
tengono nelle scuole e, a un li- tere cinque lezioni al servizio e nella possibilità di raccontar- Cailin O’Connor,
vello più alto, nelle università. di un pubblico diverso da quel- lo. A partire dagli anni cin- James Owen Weatherall
Nelle aule di tutto il mondo, lo per il quale erano state pen- quanta del novecento, poi, da The misinformation age
per far capire cose complicate sate, cioè gli studenti universi- periferica è diventata egemo- Yale University Press
a studenti principianti, un tari. Il tema che le unisce è ne offrendo a cittadini di molti Due filosofi studiano i mecca-
esercito di saggisti comunica quello della cultura americana paesi, stremati dalle guerre nismi con cui si diffondono le
immagini, idee e metafore che dell’ottocento e del novecen- mondiali, l’ideologia di un notizie false.
solo in parte si fissano su una to. Con il suo metodo che, ri- nuovo inizio nonché le parole Maria Sepa
pagina. Talvolta si tratta di una manendo aderente ai testi, in- e le immagini per pensarla. u usalibri.blogspot.com

88 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Ragazzi Ricevuti
Giulia Carlo Gubitosa
Il giornalismo a fumetti
e il duce Npe, 240 pagine, 25 euro
La storia, la cronaca e le
tecniche del graphic
Daniele Aristarco journalism in un volume che
Lettere a una dodicenne raccoglie testimonianze e
sul fascismo di ieri e di oggi percorsi d’autore con pagine
Einaudi, 112 pagine, 10 euro di sceneggiature originali e
Cosa sanno i dodicenni del tavole di giornalismo a
fascismo? Forse poco. Perché, fumetti.
lo sa chiunque è stato a scuola
dagli anni ottanta in poi, la Andrea Zandomeneghi
storia del fascismo è studiata Il giorno della nutria
poco e male. Ed è da qui che Tunué, 152 pagine,
parte Daniele Aristarco: da 16 euro
una dodicenne che nella Un giallo al contrario che
tramatura di questo racconto ribalta tutti i cliché sulla
più vero del vero si chiama provincia italiana, un viaggio
Giulia. L’autore si trova in una all’interno dei territori della
bella scuola alle porte di coscienza ordinaria che svela
Roma, in una classe vivace e
attenta. E lì a parlare di
Fumetti le deformazioni e le
aberrazioni del pensiero.
Shakespeare. Ma il discorso
vira su altro. A calamitare
In cerca del disegno libero Zora Neale Hurston
l’attenzione la scritta “dux” Barracoon
incisa da tempo su un banco, 66thand2nd, 192 pagine,
il banco di Giulia. Marco Galli Apehands “ballata anarchica del west” 15 euro
Probabilmente la ragazzina La notte del corvo come dice il sottotitolo, che L’ultimo sopravvissuto della
non si è mai chiesta il Coconino Press, 176 pagine, sottotraccia è anche uno Clotilda, nave negriera della
significato di quella scritta 20 euro scontro tra teorie diverse tratta atlantica degli schiavi,
che monopolizza la Fin dal notevole Oceania bou- dell’arte. Con una narrazione racconta la prigionia, la
conversazione tra l’autore e i levard (Coconino Press), Mar- scorrevolissima e appassio- traversata dell’oceano, il
ragazzi. Qualcuno si azzarda a co Galli si è distinto come uno nante, un’ottima scrittura dei lavoro nei campi, fino alla
dire che forse è una parola dei migliori nuovi autori del testi, l’autore ci porta in una guerra civile.
inglese che significa papera. fumetto italiano. La notte del cittadina del west dove ben
Ma poi la verità viene a galla. corvo non è da meno anche se, presto arriva un angelo ster- Salvatore Maira
Dux è latino, significa duce e come spiega Galli nella postfa- minatore fuori da tutte le lo- Ero straniero
così veniva chiamato Benito zione, è il primo concepito du- giche morali, non immorale Bompiani, 304 pagine,
Mussolini. E allora qualcuno rante la riabilitazione seguita ma amorale, che sarebbe pia- 19 euro
dice: “Ah, il fascismo… pare alla dura malattia che lo aveva ciuto ai surrealisti. La rivisita- Una storia italiana brutale
sia tornato di moda”. E da lì praticamente paralizzato con zione dei generi in chiave che parla di lavoratori in nero,
partono le lettere di Aristarco la conseguente difficoltà, tra pulp con Galli è il pretesto per ingiustizia, razzismo in una
a Giulia, che sviscerano il l’altro, nel disegnare. L’autore una lettura della contempora- provincia del nord gretta e
fenomeno del fascismo, dal dichiara l’intento d’inseguire neità come un incubo psicoti- velenosa.
consenso al dissenso. Lettere “quella cosa che cercava Pi- co. Un incubo che si fa qui im-
che portano la dodicenne, e casso: il disegno puro, il dise- becille. Più o meno tutto è Marco Balzano
idealmente tutti i dodicenni, a gno bambino”. Una ricerca del terribile e imbecille insieme Le parole sono importanti
capire quegli anni cupi che disegno “libero da tutto” ma in quest’intensa farsa bambi- Einaudi, 112 pagine, 12 euro
sconvolsero vent’anni di vita che confluisce come sempre na sulla crudeltà insita nei Lo scrittore e insegnante
italiana. Un libro che con Galli in una ricerca del se- rapporti tra etnie e classi so- milanese si concentra su dieci
attraversa il novecento con gno grafico. Questo segno gra- ciali. Una perfetta metafora scavi etimologici per
intelligenza e ironia. fico libero, vivo, guizzante è del mondo di oggi. indagare il significato
Igiaba Scego perfetto per raccontare questa Francesco Boille profondo delle parole.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 89


Cultura

Musica
Dal vivo Dal Canada
Paolo Fresu
Casalgrande (Re), 2 marzo
La voce del nord profondo
teatrodeandre.it
Mestre (Ve), 3 marzo
comune.venezia.it/content questo che le sue canzoni na-

FACEBOOk
Diga viene dai Territori del
/teatro-toniolo nordovest e canta in una scono come poesie, alle quali
lingua a rischio estinzione solo in seguito viene aggiun-
Gomma ta la musica. Diga è cresciuto
Ferrara, 2 marzo Yellowknife è l’unica vera cit- parlando il tli cho, una lingua
facebook.com/officinameca tà nei Territori del nordovest praticata solo da 2.500 perso-
Pisa, 8 marzo canadesi. Ha circa ventimila ne e che rischia di scompari-
facebook.com/lumierepisa abitanti, quasi la metà della re. Ha imparato l’inglese a
Vicenza, 9 marzo popolazione dell’intera re- Diga nove anni, quando è andato a
facebook.com/cs.arcadia gione. Cento chilometri a scuola nel sud dell’Alberta.
nord, vicino al Grande Lago zi cantati in inglese e nella lin- Non ha particolare interesse
Khalab degli Schiavi, c’è Behchoko, gua tli cho. Yellowstone è stato ad alimentare lo stereotipo
Roma, 2 marzo una comunità di circa duemi- registrato in Danimarca con dell’uomo del nord. “Non ho
auditorium.com la persone dove vivono i nati- un trio di musicisti locali e bisogno di camminare in
Marghera (Ve), 9 marzo vi tli cho. È qui che è cresciu- con Ralph Carney, ex sasso- mezzo ai cespugli a piedi nu-
argo16.it to Diga, il chitarrista e can- fonista di Tom Waits. La mu- di per sentirmi legato alla
tante della band Digawolf. Il sica non è stata il primo amo- mia terra. Questo posto fa
Kora Beat legame con la sua terra è il te- re di Diga. “Volevo fare il pit- semplicemente parte di me”,
Torino, 4 marzo ma centrale del nuovo disco tore. Ho già cinque fratelli più dichiara.
facebook.com/ del gruppo, intitolato Yellow- grandi e fanno tutti i musici- Luke Ottenhof,
milkJazzwaytorino stone. L’album raccoglie pez- sti”, racconta. Forse è per Bandcamp Daily

The Blaze
Milano, 6 marzo
fabriquemilano.it
Playlist Pier Andrea Canei
Colle der Fomento
Allegre tristezze
Roma, 9 marzo
strike-spa.net
Fil Bo Riva Diego Deadman Tre Allegri Ragazzi
Salmo
Torino, 9 marzo
palaalpitour.it
1 Time is your gun
L’impossibile è il suo nuovo
singolo romantico, dove per
2 Potron
Death comes to your house
Ecco, tutto impannucciato in
3 Morti
Mi capirai (solo da morto)
“È il destino di chi è solo un po’
Firenze, 10 marzo una volta si concede un paio di cenci raffinati di blues vestiti, più avanti di te”. Non è nean-
mandelaforum.it strofe in italiano e giochicchia un allampanato becchino, che che il miglior episodio da Sin-
con l’auto-tune. Ma pazienza, subito ti viene in mente quel dacato dei sogni, l’ultimo al-
GIuLIA RAzzAuTI

lui è più interessante di così, e vecchio film di Jim Jarmusch bum dei vivaci non-più-tanto-
tutti i nostalgici del primo al- con un Johnny Depp ancora ragazzi che amavano le ma-
bum dei Mumford & Sons do- grande. E può toccare a chiun- schere da teschio, ma s’insinua
vrebbero dare un’ascoltata a que, al tuo vicino di casa pale- in testa con una certa facilità,
Beautiful sadness, opera prima strato o al cantante di quella specie nella settimana in cui è
(in arrivo a marzo) del romano band che amavi nel 1984. C’è mancato al mondo Mark Hol-
Filippo Bonamici, che ha stu- sempre un blues funereo per lis dei Talk Talk. Anche se “la
diato a Dublino, vive a Berlino questi momenti. Ora sono vita non è fatta per esserci
ed emana un’aria euro spendi- spesso di fabbricazione italia- sempre” ci ricorda Mattia Co-
bile come di rado capita ad ar- na. Come questo brianzolone minotto nel pezzo successivo,
tisti italiani. Ci vogliono dei barbudo che ha suonato un po’ Difendere i mostri dalle persone.
poster boy così per il concetto tutti gli strumenti nell’album E tutto il resto sono gattini
di lasciare casa e mettersi in Winter sessions, viaggio inver- truccati da Davide Toffolo e
Gomma viaggio per il mondo. nale di sfiziosa mestizia. buona ribalderia di gruppo.

90 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Pop Jessica Pratt Santiago Córdoba Future
Scelti da Giovanni Quiet signs En otros lugares Future Hndrxx presents:
Ansaldo
Mexican Summer Sounds and colours The Wizrd
Epic

Album Sleaford Mods A conti fatti, a queste canzoni


non resta altro che l’energia.
Sleaford Mods Se Kod, il disco di J. Cole uscito
Eton alive pochi mesi fa, era un’amara ri-
Extreme Eating flessione sulla dipendenza
●●●●● dalle droghe, Harverd dropout
In Eton alive uno dei bersagli è una sciocca celebrazione
degli Sleaford Mods, duo di delle dipendenze. Alcuni bra-
Nottingham, è l’ex chitarrista ni, come Drug addicts, sono
dei Blur Graham Coxon, defi- così esagerati da sembrare
nito “un Boris Johnson di sini- delle parodie. Ogni canzone è
stra”. Stavolta invece di rac- un’esplosione di ribellione
contare l’Inghilterra ai tempi adolescenziale, ma se ascolta-
DR

dell’austerità, Jason William- te tutte insieme diventano


son e Andrew Fearn colpisco- mostra come anche il pop cer- tutto di fila, ma questo non ne estenuanti. Lil Pump è giova-
no l’establishment, costituito chi di opporsi a chi si propone rovina certo il valore: Drift co- ne, si farà.
da politici e celebrità impe- di dissolvere il progetto di uni- de è ipnotico nel suo bizzarro, Aaron Williams, Uproxx
gnate. Da un punto di vista so- tà. Con Who else i Modese- tortuoso splendore. E la voce
noro, l’album non si discosta lektor ricordano la forza unifi- di Paul Webb dà sfumature di- Hilary Hahn
molto dai precedenti. Tutta- catrice della dance, per esem- verse a pezzi che compongono J.S. Bach: sonate per violino
via, pur mantenendo gli arran- pio in Wealth, il brano realizza- un puzzle affascinante e mi- solo n. 1 e 2, partita n. 1
giamenti post punk, il gruppo to con la rapper Flohio, in cui sterioso. Hilary Hahn, violino
usa testi più chiari e si concen- si rafforzano i legami tra Berli- Jordan Blum, Pop Matters Decca
tra sui vuoti creati da un siste- no e Londra, o in Who, il pezzo ●●●●●
ma economico automatizzato. a cui partecipa il rapper estone Lil Pump Nel 1997 la giovanissima Hila-
Il tema ricorrente è quello del- Tommy Cash. Il primo disco Harverd dropout ry Hahn si presentò con uno
la sconfitta, come in Top it up, prodotto dal gruppo negli ulti- Warner splendido album di tre delle
dove Williamson mette in fila mi otto anni è più lineare dei ●●●●● sei sonate e partite di Johann
grandi marchi, mascolinità da suoi predecessori. Bronsert e Il disco d’esordio di Lil Pump è Sebastian Bach. Finalmente
pub e morte. Nel momento del Szary rinunciano agli esperi- pieno di quell’energia giovani- arrivano le altre tre. Mettendo
collasso democratico del Re- menti e alla cosiddetta dance le che hanno le persone di 18 a confronto le due metà di
gno Unito, Eton alive lancia il intelligente e si concentrano anni. Mentre si ascoltano que- questa integrale si constata
suo messaggio con umorismo più sui beat. ste canzoni patinate, si tende a che la ragazza è diventata una
e senza peli sulla lingua. Dal Daniel Gerhardt, Die Zeit dimenticare che sono quelle di donna, più forte e più risoluta,
punto di vista politico gli Slea- un ragazzo di 18 anni, impe- mentre il suo livello tecnico,
ford Mods sono uno dei gruppi Rustin Man gnato soprattutto a convincere già stupefacente quando ave-
più importanti del mondo, che Drift code i suoi coetanei che indossa ve- va 17 anni, oggi ha raggiunto
gli piaccia o no. Domino stiti fighi, ha un sacco di ragaz- vette accessibili solo a un’élite
Oliver Thompson, Exclaim ●●●●● ze e ha voglia di ribellarsi al d’interpreti. Equilibrio, poten-
Il musicista britannico Paul mondo degli adulti. Il proble- za, omogeneità d’emissione,
Modeselektor Webb, già noto come il bassi- ma è che, come molti ragazzi controllo del vibrato, qualità
Who else sta dei Talk Talk, è un maestro di 18 anni, a Lil Pump manca dell’intonazione e dell’artico-
Monkeytown nel promuovere progetti mira- una visione lucida delle cose. lazione: all’eccezionale domi-
●●●●● bolanti. Rustin Man è uno nio dello strumento risponde
Il duo tedesco Modeselektor pseudonimo che ha usato solo quello dell’analisi. L’autorevo-
era già attivo poco tempo dopo una volta, nel 2002, per il lezza dell’artista e il suo domi-
la caduta del muro, quando a folkeggiante Out of season con nio assoluto del testo, a pre-
Berlino l’anarchia non caratte- Beth Gibbons dei Portishead. scindere dalla sua densità po-
rizzava solo la scena techno. Quasi vent’anni dopo Webb lifonica, non concedono nulla
Da allora Gernot Bronsert e torna con un validissimo lavo- alla moda dello “storicamente
Sebastian Szary hanno creato ro, Drift code, che si rivela informato”. La sua ampiezza
etichette discografiche e han- un’esperienza ancora più mi- di vedute ricorda invece quella
no animato la vita di tanti club. nimale ed eterea del predeces- di Henryk Szeryng. Un’im-
Il loro ultimo disco arriva in un sore. Alcuni dei brani più lenti mensa lezione di violino.
momento in cui si parla molto e spogli possono risultare un Jean-Michel Molkhou,
DR

di Europa. È un’opera che di- po’ noiosi se si ascolta l’album Lil Pump Diapason

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 91


Cultura

Schermi
Documentari YouTube
Cricket fever. Mumbai Lo slime
Indians
Netflix, 8 episodi fatto in casa
Inedito dietro le quinte della
stagione 2018 della squadra di Ha documentato in sei video i
cricket dell’Indian premier suoi tentativi di fare lo slime
league: le emozioni vissute, in in casa. Nel settimo ci è
campo e fuori, da giocatori, riuscito, ridendo come un
staff e proprietari di un team bambino. È bastato questo per
molto amato. trasformare Nilson Izaias, un
brasiliano di 71 anni con un
Le Ninfee di Monet. canale YouTube da 1.800
Un incantesimo di acqua follower, in una star da tre
e luce milioni di seguaci. Fino a
Timvision
Le tele accatastate nella casa
Serie tv qualche settimana fa Nilson si
appuntava su un foglio i nomi
di Claude Monet a Giverny, in
Normandia, raffiguravano per
Da commedia a tragedia dei suoi fan più attivi per
ringraziarli in video uno per
lo più l’acqua, la luce, le ninfee. uno, come faceva Gianni
L’attrice Elisa Lasowski ac- Prime Video, 4 episodi quella storia la giusta rappre- Morandi appena sbarcato su
compagna lo spettatore alla La storia di Lorena Bobbit, che sentazione, cioè quella di una Facebook. Ora che la
scoperta dei luoghi che hanno nel 1993 tagliò il pene al mari- tragedia. E ne approfitta per situazione gli è sfuggita di
fatto da sfondo all’arte del pa- to, entrò immediatamente nei prendere di mira i mezzi d’in- mano, legge dichiarazioni
dre dell’impressionismo. monologhi di molti comici. A formazione, il sistema giudi- scritte per smentire le notizie
venticinque anni di distanza, ziario, il razzismo radicato e il false sul suo conto e negare la
This giant beast that anche ripescando alcune di sessismo sistematico di una sua presenza sugli altri social
is the global economy quelle battute, la docuserie di cultura che continua a confon- network. I problemi del
Prime Video, 8 episodi quattro ore Lorena, diretta da dere la gente a colpi di battute. diventare una celebrità
Indagine sugli aspetti più Joshua Rofé e prodotta da Jor- Megan Garber, dall’oggi al domani.
interessanti e bizzarri che dan Peele, prova a ridare a The Atlantic Gaia Berruto
influiscono sull’economia
globale. Ogni episodio si
concentra su un tema centrale
del sistema finanziario,
Televisione Giorgio Cappozzo
toccando tredici paesi.
Maledetti
Tolkien. Il professore,
l’anello e il tesoro
Rai 5 È durato pochi secondi, ma è network hanno trovato la loro per cui vale la pena possedere
Alla scoperta di J.R.R. Tolkien, stato il momento televisivo paladina. Quella dei disturba- un televisore”. Mauro Fortini è
dalla sua formazione letteraria della settimana. “Maledetti, tori televisivi è una tradizione il più ostinato. Lo vedete spun-
e filologica alla conquista di maledetti, maledetti!”. La si- così consolidata che un post- tare in tutte le edizioni del tg, a
una posizione unica nel gnora in paltò lo ripete tre vol- televisivo come Fabio Rovazzi latere di ogni evento. Ubiquo,
panorama letterario mondiale. te, con voce stridula e ben as- l’ha citata all’ultimo festival di silenzioso e con in mano il solo
sestata, alle spalle dell’inviato Sanremo, assecondando l’ir- taccuino. “Vorrei fare il posti-
Ultra-Dorfles di SkyTg24, costretto a inter- ruzione in scena di un cavallo no per Maria De Filippi”, disse
LaF rompere la sua cronaca di pazzo interpretato da Fausto una volta, confessando un pro-
Gillo Dorfles, una tra le più fronte al tempismo della pas- Leali. La palma dei rompisca- getto di carriera. Ma il vero di-
influenti figure del panorama sante, giornali sotto al braccio tole appartiene ancora a Ga- sturbatore dovrebbe parlare
culturale del novecento, è e mano a cucchiara per meglio briele Paolini. Irritò così tanto solo per conto del pubblico.
morto nel marzo 2018, a 107 indirizzare l’invettiva. Non è il placido giornalista Paolo Apparire quando meno te lo
anni. Fu critico d’arte e chiaro chi fosse il destinatario: Frajese da incassare un paio di aspetti, lanciare il suo: “Male-
professore di estetica, ma i giornalisti, i politici, il pubbli- calcioni in diretta, scena en- dettiii!”, ed eclissarsi
anche medico, pittore e poeta. co, tutti? Poco importa. I social trata di diritto nei “5 motivi dall’inquadratura. u

92 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Annunci

5X1000 A ENP BATTI UN 5... PER 1000


Gli animali ringraziano per la concessione gratuita di questo spazio

LT UO A
CODICE FISCALE
DONA I

80116050586

FINE
PER DONARE IL TUO 5X1000 A ENPA INSERISCI IL CODICE FISCALE 80116050586 NELLA
CASELLA “SOSTEGNO DEL VOLONTARIATO E DELLE ALTRE ORGANIZZAZIONI NON
Grafica a cura del Centro Nazionale Comunicazone e Sviluppo Iniziative Enpa

LUCRATIVE DI UTILITÀ SOCIALE, ETC” INSIEME ALLA TUA FIRMA.

IETO
AL
ES IA
CR WWW.ENPA.IT
IVI UNA STOR

Vuoi pubblicare un annuncio su queste pagine? Per informazioni e costi contatta Anita Joshi • annunci@internazionale.it • 06 4417 301

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 93


Cultura

Arte

PeR geNtILe CoNCeSSIoNe dI WhIteChAPeL gALLeRy


Violenza del genere Mariana Castillo Deball e Tatiana Bilbao estudio, Mind garden, heart garden
Tai kwun contemporary,
Hong Kong fino al 28 aprile
La violenza di natura struttu-
rale non è meno brutale di
quella fisica e genera una pa-
ralisi muta. Le definizioni di
genere basate su confini sim-
bolici, culturali e fisici sono
dolorose da sostenere. L’edu-
cazione, le tradizioni culturali
e religiose, le strutture di po-
tere, i codici sociali, le mani-
festazioni biologiche si uni-
scono per formare un quadro
violento che governa il corpo,
la sessualità, l’identità e il
comportamento. The violence
of gender contesta la castrazio-
ne simbolica delle donne; dis-
solve l’inquadratura degli
adolescenti e ribalta le regole
che controllano il gesto, la vo-
ce, il portamento e il deside-
rio; sviluppa una contro-nar-
razione dell’istituzione della
famiglia. e le opere in mostra
svelano la violenza che si na-
sconde nelle convenzioni.
e-flux

Jeff Koons
Ashmolean museum,
Oxford fino al 9 giugno
Londra
Jeff Koons è troppo devoto al
kitsch, troppo famoso, ricco e
Un domani più buio
stupido. Sono difetti evidenti.
Ma la cosa più fastidiosa e
subdola è che delizia l’occhio Is this tomorrow? temeraria, ma la Whitechapel problema degli alloggi. Far-
e sfida le definizioni. Sfortu- Whitechapel gallery, Londra, lo ha fatto e il domani del 2019 shid Moussavi e Zineb Sedira
natamente le opere di questa fino al 12 maggio è decisamente più buio di hanno allestito un inquietante
nuova mostra sono più pove- Ci sono mostre che fanno epo- quello del 1956. Il titolo lo di- boschetto di tornelli neri: un
re. Invitarlo a oxford è come ca e sono ricordate per genera- chiara esplicitamente decli- claustrofobico promemoria
chiedere una ted conference zioni, come la prima Esposizio- nando l’originale affermazio- del controllo statale. Andrés
a Braccio di Ferro. Sono stati ne degli impressionisti a Parigi ne nell’interrogativo Is this to- Jaque e Jacolby Satterwhite
gli studenti a volere la sua par- nel 1874. This is tomorrow, alle- morrow? Nonostante la minac- hanno depositato in una sala
tecipazione a un convegno stita alla Whitechapel di Lon- cia nucleare, il futuro di ieri la- un pezzo di montagna brucia-
sulla storia dell’arte e Koons ci dra nel 1956, è tra le candidate sciava più spiragli all’ottimi- ta. Il delirante mix degli audio
ha preso gusto, tanto da pro- per il titolo di mostra più im- smo: finito il razionamento del dei diversi filmati si diffonde
porsi per una mostra che met- portante del novecento britan- dopoguerra, si cominciavano a in tutta la galleria. Le installa-
te a nudo la superficialità e nico: dodici collettivi di artisti smaltire le macerie e si pensa- zioni, realizzate con un budget
l’inconsistenza buffonesca del e architetti proiettarono le pro- va a combattere lo smog di modesto, sono piuttosto pove-
suo lavoro. Forse sperava di prie visioni del futuro su altret- Londra. Sui dieci progetti in re e le profezie per il nostro fu-
ottenere una promozione in- tanti schermi in full technico- mostra oggi e sul nostro do- turo tanto cupe da far sperare
tellettuale. lor. Riprodurre una mostra mani gravano il cambiamento che si tratti di un abbaglio col-
Süddeutsche Zeitung epocale è una mossa audace e climatico, la disoccupazione, il lettivo. The Daily Telegraph

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 95


Pop
Sono peggio tutt’e due

Slavoj Žižek
lla fine degli anni venti del novecen- la risposta alla domanda su chi è peggio tra Donald

A to, un giornalista chiese a Stalin Trump e Hillary Clinton (o adesso Nancy Pelosi) sa-
quale teoria deviante fosse la peg- rebbe comunque: sono peggio tutt’e due! Trump,
giore, quella di destra (Bucharin e ovviamente, è peggio: è un agente del “socialismo
compagnia) o quella di sinistra per i ricchi”, che viola sistematicamente le norme
(Trotskij e compagnia), e lui rispose della politica civile, cancella i diritti delle minoran-
seccamente: “Sono peggio tutt’e due!”. È triste vede- ze, ignora i problemi dell’ambiente e via dicendo.
re che quando siamo messi di fronte a una scelta po- Ma in un altro senso, anche la classe dirigente de-
litica e ci chiedono di schierarci, anche se solo per il mocratica è peggio: non dovremmo mai dimentica-
male minore, spesso siamo costretti a dire: “Sono re che è stato il suo fallimento ad aprire la porta al
peggio tutt’e due!”. Questo, ovviamente, non signifi- populismo di Trump. Il primo passo per sconfigger-
ca che le alternative sono la stessa cosa. lo, quindi, è una severa critica alla clas-
Per esempio, a certe condizioni po- La maggior parte se dirigente democratica. Perché la
tremmo appoggiare le proteste dei gilet delle scelte imposte gente comune, con le sue paure e le
gialli in Francia o stringere un accordo dai grandi mezzi sue insoddisfazioni, ha scelto Trump e
tattico con i progressisti per impedire ai d’informazione i populisti? Perché si è sentita tradita
fondamentalisti di mettere in pericolo sono false. In realtà da chi era al potere.
le nostre libertà (per esempio, quando se in un conflitto Cosa significa in concreto tutto que-
cercano di limitare il diritto all’aborto o uno schieramento sto? Tra le altre cose significa che, per
perseguono una politica apertamente ha torto, non è quanto possa suonare osceno, la sini-
razzista). Ma questo significherebbe stra non dovrebbe avere paura d’impa-
detto che l’altro
che la maggior parte delle alternative rare anche da Trump. Molti analisti
che ci vengono imposte dai grandi mez-
abbia ragione perspicaci hanno fatto notare che, an-
zi d’informazione sono false, che il loro che se Trump non viola esplicitamente
obiettivo è nascondere quelle vere. La triste realtà è nessuna legge o norma (o almeno quasi mai), sfrutta
che, se in un conflitto uno schieramento ha torto, non fino in fondo il fatto che tutte le leggi e le norme si
è detto che l’altro abbia ragione. basano su un ricco tessuto di regole e consuetudini
Prendiamo la situazione di oggi in Venezuela: Ni- non scritte che ci dicono come applicarle: Trump
colás Maduro o Juan Guaidó? Sono peggio tutt’e due, ignora brutalmente proprio queste regole non scritte.
anche se non nello stesso senso. Maduro è peggio L’ultimo (e finora più estremo) esempio di questo
perché il suo regime ha portato il Venezuela a un fal- modo di procedere è la sua proclamazione di uno sta-
limento economico totale che costringe la maggior to d’emergenza nazionale. I suoi avversari sono ri-
parte della popolazione a vivere nella povertà più ter- masti sconvolti dal fatto che abbia invocato questo
ribile, e la responsabilità di questo fallimento non provvedimento – chiaramente inteso per essere usa-
può essere attribuita solo al sabotaggio dei nemici to solo nel caso di grandi catastrofi come una minac-
esterni e interni. Basta pensare al danno incancella- cia di guerra o un disastro naturale – per costruire una
bile che il suo regime ha inflitto all’idea di socialismo: barriera contro una minaccia inventata al territorio
SLAVOJ ŽIŽEK per decenni saremo costretti a sentire variazioni sul degli Stati Uniti. Ma questa sua decisione non è stata
è un filosofo e tema “Volete il socialismo? Guardate il Venezuela!”. criticata solo dai democratici, ha allarmato anche
studioso di Ma Guaidó non è meno peggio: nel momento in cui molti politici di destra, perché costituisce un prece-
psicoanalisi sloveno. ha assunto la sua presidenza virtuale abbiamo senza dente pericoloso: e se in futuro un presidente demo-
Il 7 marzo esce in dubbio assistito a un colpo di stato ben preparato e cratico di sinistra proclamasse lo stato d’emergenza
Italia il suo nuovo
orchestrato dagli Stati Uniti, non a un’insurrezione a causa, per esempio, del riscaldamento globale? Se-
libro, Come un ladro
popolare (che sarebbe stata la terza scelta “migliore” condo me, un presidente di sinistra dovrebbe fare
in pieno giorno,
pubblicato da Ponte rispetto all’alternativa tra Maduro e Guaidó). proprio questo per poter prendere provvedimenti
alle Grazie. Il titolo Potremmo applicare la stessa logica al conflitto straordinari in tempi brevi, perché il riscaldamento
originale di questo tra i populisti e l’establishment progressista che ca- globale è sul serio un’emergenza (e non solo naziona-
articolo è They are ratterizza le democrazie occidentali. Per quanto ri- le). Anche se nessuno lo ha proclamato, siamo in pie-
both worse! guarda la politica statunitense, questo significa che no stato d’emergenza.

96 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


mp5

passiamo ora a un caso più complesso: l’universa- re, anch’io non valgo nulla”. E il ricco mercante mor-
lismo dei democratici occidentali contrapposto mora al rabbino: “Chi crede di essere questo misera-
all’affermazione (in funzione antieuropea) di speci- bile per poter dire che anche lui non vale nulla?”.
fiche identità nazionali. Anche in questa scelta, en- Dietro questa storiella si nasconde una profonda ve-
trambe le alternative sono peggio. perché? C’è una rità: per “diventare nulla” ci vuole uno sforzo supre-
famosa storiella su un gruppo di ebrei che si riunisco- mo di negazione, è necessario liberarsi da una rete di
no in sinagoga per ammettere pubblicamente le pro- determinazioni. Questo modo alla Sartre di elevare
prie colpe. prima un potente rabbino dice: “perdona- il soggetto al nulla non è una vera posizione lacania-
mi, signore, non sono nulla, sono indegno della tua na (o hegeliana): Lacan spiega che, per fare questo, è
attenzione!”. Dopo di lui, un ricco mercante dice: necessaria la contrapposizione con un particolare
“perdonami, signore, non valgo nulla”. poi una per- elemento che funge da “meno di niente” e che chia-
sona comune si fa avanti e dice: “perdonami, signo- ma oggetto a, l’oggetto-causa del desiderio. Faccia-

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 97


Pop
po: “Chi crede di essere questo tizio per poter dire
che anche lui non vale nulla?”.
Questo aneddoto fa capire chiaramente qual è il
problema dei finti antirazzisti di sinistra. Con il loro
zelo a favore della politica identitaria sembrano so-
stenere gli sforzi delle comunità nere per rafforzare
la propria identità culturale ed evitare che perden-
dola affoghino nell’universo globale definito dalle
categorie bianche, un mondo in cui sono a priori in
una posizione subordinata. Ma il vero motivo per cui
lo fanno è molto meno cristallino: quello che temo-
no veramente è che i neri rinuncino alla propria
identità, dichiarino di non essere nulla e formulino
una universalità tutta loro diversa da quella imposta
dalla cultura e dalla politica bianca egemone. Sareb-
be questa l’opzione “migliore”, quella rispetto alla
quale entrambi i termini della scelta originaria
(liberalismo universale o identità specifiche margi-
nali) sono “peggio”. Malcolm X l’aveva capito bene:
invece di andare a cercare particolari radici e
un’identità nera, accettava il fatto che la X (che indi-
MP5

cava la mancanza di radici etniche) fosse l’unico


modo per affermare un’universalità diversa da quel-
mo un esempio. Il divieto imposto dalla correttezza la imposta dai bianchi.
politica di affermare l’identità dell’uomo bianco in Ed ecco un ultimo, ancora più problematico, caso
quanto modello di oppressione degli altri si presenta in cui “sono peggio tutt’e due”. Un paio di settimane
Storie vere come un’ammissione di colpa, ma dà ai bianchi an- fa, su internet è diventato virale un video che mostra
Alla fine del 2016 Qin che un ruolo centrale: quello stesso divieto li trasfor- un momento di tensione nei pressi del Lincoln me-
Qisheng, 43 anni, ma in un mezzo universale neutro che gli consente di morial di Washington: alla fine della manifestazione
programmatore della accedere alla verità sull’oppressione degli altri. dei popoli indigeni, un anziano nativo americano
Huaxia Bank di È per questo che i progressisti bianchi si autofla- batte sul suo tamburo intonando un canto d’unità e
Pechino, si è accorto gellano tanto volentieri: il vero motivo per cui lo fan- invitando i partecipanti a “reagire con forza” alle de-
che per un errore nel no non è riconoscere il valore degli altri, ma il piace- vastazioni prodotte dal colonialismo, che compren-
software le re che traggono da quelle accuse a se stessi (Lust- dono anche la brutalità della polizia, l’accesso limita-
operazioni fatte dal
gewinn), la sensazione di superiorità morale che gli to all’assistenza sanitaria e gli effetti del cambiamen-
bancomat intorno
provocano. Il problema della negazione dell’identi- to climatico sulle riserve. È circondato da un gruppo
alla mezzanotte non
venivano registrate.
tà bianca non è l’eccesso ma l’insufficienza: il conte- di giovani, quasi tutti adolescenti bianchi, molti dei
Fino al gennaio 2018 nuto enunciato può sembrare radicale, ma la sua quali indossano berretti con la scritta “Make Ameri-
Qin aveva prelevato posizione rimane comunque quella di un’universa- ca great again”. Uno di loro è vicinissimo al vecchio e
più di sette milioni di lità privilegiata. Certo, dichiarano di essere “nulla”, ha un ghigno sprezzante stampato sulla faccia. L’in-
yuan, quasi un ma il fatto stesso che rinuncino a qualcosa (di parti- digeno americano è Nathan Phillips, un anziano del-
milione di euro, senza colare) è più che bilanciato dal godimento della loro la tribù Omaha, un veterano del movimento per i di-
informare la banca, superiorità morale, e possiamo facilmente immagi- ritti dei nativi, e il ragazzo che ghigna è Nick
che dopo nare una scena simile a quella della storiella degli Sandmann, uno studente di una scuola cattolica.
un’ispezione l’ha
ebrei in cui, per esempio, un uomo nero dice “anche Questo video merita tutta la sua fama: è una sorta
scoperto e ha avvisato
io sono nulla!”, e un bianco mormora al suo vicino di condensato della nostra situazione ideologica.
la polizia. L’uomo ha
spiegato che stava
bianco: “Chi crede di essere per poter dire che an- Com’era prevedibile, la reazione prevalente tra i pro-
facendo un “test per che lui è nulla?”. gressisti è stata quella di concentrarsi sul sorrisetto
la sicurezza dei Per passare dalla fantasia alla realtà, una decina insolente di Nick, vedendolo come una pura espres-
prelievi” e che teneva d’anni fa, a una tavola rotonda che si teneva a New sione del razzismo della cosiddetta alt-right, l’estre-
i soldi da parte per York e a cui partecipavano in prevalenza persone di ma destra che si prende gioco non solo delle proteste
restituirli dopo le sinistra politicamente corrette, ricordo che un paio di contro le nostre ingiustizie sociali ma anche delle
verifiche. L’istituto gli grandi nomi tra i “pensatori critici” si sono autofla- manifestazioni autentiche delle culture minoritarie.
ha creduto e ha gellati uno dopo l’altro, accusando la tradizione giu- Sono perfettamente d’accordo con questa posizione,
chiesto agli agenti di
daico-cristiana di tutti i nostri mali, pronunciando per me il sorrisetto di Nick è simbolo dell’americani-
non procedere contro
giudizi caustici sull’eurocentrismo e così via. Poi, smo peggiore, perciò quando ho visto il filmato, sono
di lui. Le autorità lo
hanno arrestato lo
inaspettatamente, un attivista nero si è unito al dibat- rimasto anch’io disgustato dalla sua espressione e ho
stesso. Qin è stato tito e ha fatto qualche commento critico sui limiti del continuato a pensare per giorni alla sua arroganza
condannato a dieci movimento dei musulmani neri: sentendolo parlare, ignorante e brutale.
anni e mezzo di i “pensatori critici” bianchi si sono subito scambiati Ma, a causa della mia deformazione professiona-
carcere. sguardi infastiditi che volevano dire qualcosa del ti- le in quanto filosofo, mi sento costretto a guardare

98 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


con occhio critico anche l’altro protagonista dello Poesia SERGE MEURANT
scontro. Come hanno scritto i giornali, Phillips non è è un poeta belga di
solo un veterano dei movimenti di protesta dei nativi lingua francese nato
non vedi altro che lo sguardo
americani, è anche un reduce della guerra del Viet­ nel 1946. Questa
del bambino poesia è tratta dalla
nam. Questo significa che mantenere le sue autenti­
le cui braccia raccolta L’orient des
che radici culturali non gli ha impedito di entrare a
incrociate sul petto chemins (Le Cormier
far parte della più efficiente macchina militare mo­ 2014), che insieme ai
derna. Possiamo presumere che, per quanto fosse affermano la solidità
suoi testi riunisce
indubbiamente sincera, la sua immersione nella cul­ della sfida delle immagini del
tura degli indigeni americani abbia reso la sua parte­ fotografo belga
cipazione al conflitto ancora più facile. Esistono mol­ cosa vede Jacques Vilet.
ti esempi di “autentica” tradizione culturale che Traduzione di
che nascondi?
rendono possibile partecipare a una guerra moderna Francesca Spinelli.
nei suoi aspetti più brutali.
cosa vuoi da lui?
Chiunque conosca la storia recente del buddismo
zen in Giappone sa che, all’epoca dell’espansione mi­ interroga
litare del paese (negli anni trenta e quaranta del no­ la fotografia
vecento), la stragrande maggioranza delle autorità
buddiste appoggiava lo sforzo bellico, arrivando an­ Serge Meurant
che a giustificarlo. Per esempio, D.T. Suzuki, che
all’epoca degli hippy divenne famoso come divulga­
tore dello zen, negli anni trenta aveva scritto una se­
rie di testi in cui cercava di dimostrare che l’illumina­ prattutto la complessità del fatto che i nostri politici
zione zen rende un soldato più efficiente: se sei con­ stanno cercando disperatamente di sdrammatizzare
sapevole del fatto che non hai un io stabile e che il la situazione di emergenza in cui ci troviamo. Sem­
mondo è solo una serie di fenomeni effimeri, è molto brano essere gli unici a prendere sul serio (cioè, alla
più facile uccidere. Per usare le parole dello stesso lettera) quello che gli scienziati continuano a ripeter­
Suzuki, quando un soldato attacca un nemico con la ci. Nel gennaio del 2019, un’équipe di scienziati di
spada “non è lui ma la spada che uccide. Lui non de­ varie nazionalità ha proposto “una dieta che potreb­
siderava fare del male a nessuno, ma il nemico è ap­ be migliorare la nostra salute e al tempo stesso ga­
parso e si trasforma in vittima. È come se la spada rantire che il cibo sia prodotto in modo più sostenibi­
svolgesse automaticamente la sua funzione di giusti­ le per non danneggiare ulteriormente il pianeta.
zia, che è la funzione di misericordia”. Questa dieta per la salute del pianeta consisterebbe
Questo significa che, per dirla in termini brutali nel dimezzare il consumo di carni rosse e di zuccheri
(e per qualcuno indubbiamente insensibili), nono­ aumentando quello di frutta, verdura e frutta secca”.
stante la mia simpatia e la mia piena solidarietà nei Si tratterebbe di riorganizzare completamente la
confronti di Phillips, intendo assolutamente affer­ produzione e la distribuzione alimentare. È possibi­
mare il mio diritto di pensare che celebrare questi le? E come? Nel loro rapporto gli scienziati suggeri­
rituali “autentici” è stupido, inutile e perfino contro­ scono cinque strategie per fare in modo che le perso­
producente. È ovvio che dovremmo combattere le ne cambino dieta e smettano di danneggiare il pia­
persone come Sandmann, ma non battendo sui tam­ neta: “Incoraggiarle a mangiare più sano, diversifi­
buri e intonando canti rituali, se non altro perché care la produzione globale, aumentare la sostenibi­
l’immersione quasi ipnotica nel ritmo di queste per­ lità dell’agricoltura, imporre regole più rigide sul
formance disattiva il nostro senso critico e la razio­ governo degli oceani e delle terre e ridurre gli sprechi
nalità di cui oggi abbiamo bisogno più che mai. Non alimentari”. D’accordo, ma come si fa? È chiaro che
è necessario diventare animisti per combattere l’im­ serve un’agenzia globale e autorevole che abbia il
perialismo militare. potere di coordinare queste iniziative. Un’agenzia
Per fortuna, le alternative tra cui possiamo sce­ simile non dovrebbe andare in direzione di quello
gliere non sono tutte peggiori. Quando, in quest’ulti­ che un tempo si chiamava “comunismo”? Lo stesso
mo mese, i ragazzi di tutto il mondo sono scesi in discorso non vale per altre minacce alla sopravvi­
sciopero per protestare contro l’indifferenza di noi venza del genere umano? E quella stessa agenzia
adulti nei confronti dei rischi ambientali, avremmo non dovrebbe anche affrontare il problema del forte
dovuto appoggiarli incondizionatamente e contesta­ aumento di rifugiati e migranti, e quello del control­
re chi sostiene che i giovani “non capiscono la com­ lo digitale della nostra vita?
plessità della situazione”. La reazione più disgustosa Anche se gli adulti sanno bene tutte queste cose,
è stata quella di un politico belga, il quale ha dichiara­ trovano sempre un “ma” che gli impedisce di agire in
to che invece di scioperare quei ragazzi dovrebbero base alle loro conoscenze. Mentre i ragazzi lo sanno
andare a scuola a imparare. Imparare cosa? Imparare e basta. L’unica cosa veramente “complessa” sono i
a distruggere la possibilità di avere un futuro come nuovi vestiti dell’imperatore: i ragazzi vedono sem­
hanno fatto quelli più grandi di loro? plicemente che è nudo e ci chiedono di agire di con­
Certo, i ragazzi “non vedono la complessità”, so­ seguenza. u bt

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 99


Pop
Abolire il suo nome su Twitter in “Every billionaire is a policy
failure”, ogni miliardario è un fallimento politico.
Qualche settimana fa, il sito HuffPost chiedeva: “È
i miliardari giusto che esistano i miliardari?”.
Il mio sospetto è che la questione stia ricevendo
tanta attenzione perché la risposta è evidente: no.
Farhad Manjoo Non è giusto che esistano i miliardari, almeno non
con i numeri di oggi, con il loro attuale potere di ingo-
ell’autunno 2018 Tom Scocca, diret- iare il pianeta, di ottenere questo livello di adulazio-

N tore dell’imprescindibile blog Hmm


Daily, ha scritto un post brevissimo
e feroce che da allora continua a
frullarmi in testa. “Certe idee per
rendere il mondo un posto migliore
richiedono una riflessione attenta e articolata su co-
me bilanciare al meglio gli interessi in conflitto”,
scriveva. “Altre no: i miliardari sono un male. Proba-
bilmente dovremmo sbarazzarci di loro. Di tutti”.
ne, mentre il resto dell’economia è in affanno.
Mi piace usare la mia rubrica sul New York Times
per esaminare le visioni politiche massimaliste, le
posizioni a cui potremmo aspirare con calma invece
di imporle subito. Abolire i miliardari può sembrare
un’idea poco praticabile ma, se l’immaginate come
un obiettivo a lungo termine alla luce dei più profon-
di mali economici di oggi, sembra tutt’altro che radi-
cale. Piuttosto, mettere al bando i miliardari – cercare
Scocca – che ha scritto a lungo per Gawker prima di limitare il loro potere economico, lavorare per ri-
che il sito fosse soffocato da un miliardario – offriva durre il loro potere politico e tentare di mettere in
un argomento elementare per dare una batosta ai più discussione il loro status sociale – è una formula con-
ricchi tra noi: un miliardo di dollari è una cifra folle- cisa e confezionata perfettamente per sopravvivere
mente superiore ai bisogni di chiunque, perfino te- al futuro digitale.
nendo conto dello sfarzo più sfrenato, molto più di L’abolizione dei miliardari potrebbe assumere
quanto chiunque possa ragionevolmente pretendere molte forme. Potrebbe significare impedire alla gen-
di meritare, qualunque sia il contributo che pensa di te di accumulare un bottino superiore al miliardo, ma
aver dato alla società in cui vive. più probabilmente significherebbe tasse più alte sul
A un certo livello di ricchezza estrema, il denaro reddito, il patrimonio e le proprietà dei miliardari e
corrompe inevitabilmente. A sinistra e a destra com- delle persone avviate a diventarlo. Ora si scopre che
pra il potere politico, ammutolisce il dissenso, serve queste idee politiche riscuotono molti consensi elet-
anzitutto a perpetuare un patrimonio sempre mag- torali, anche se probabilmente di fatto non sono ab-
giore, spesso senza nessun rapporto con qualunque bastanza redistributive da trasformare gran parte dei
eventuale vantaggio per la società. Per Scocca, que- miliardari in meno che miliardari.
sto livello si aggira chiaramente intorno al miliardo Cosa ancora più importante, puntare ad abolire i
di dollari: oltre questa somma sei irrecuperabile. miliardari comporterebbe un riassetto strutturale
Io mi occupo di tecnologia, un’industria che ogni dell’economia digitale per farle produrre un rapporto
anno sforna una sfilza di nuovi miliardari, e gran par- più equo tra gli straricchi e tutti gli altri.
te della mia carriera ha richiesto un profondo studio La disuguaglianza è la condizione economica
antropologico della miliardaggine. E m’imbarazza che definisce l’era della tecnologia. Il software, per
dirlo ma non avevo mai preso in considerazione sua stessa natura, provoca concentrazioni di ric-
l’idea di Scocca: che se puntassimo semplicemente, chezza. Grazie all’effetto rete, in cui la stessa popo-
con una politica pubblica e sociale, a scoraggiare la larità di un servizio garantisce che diventi sempre
gente dal procurarsi e possedere più di un miliardo, più popolare, e grazie a economie di scala senza pre-
staremmo tutti meglio. cedenti – in cui Amazon può realizzare Alexa e farlo
A mia difesa posso dire che nell’autunno scorso funzionare dappertutto, per tutti – la tecnologia in-
abolire i miliardari era un’idea decisamente assurda. staura in gran parte dell’economia una dinamica
Suonava radicale, impossibile, forse addirittura an- “chi vince prende tutto”.
tiamericana, e perfino Scocca sembrava ventilare Ne stiamo già vedendo gli effetti oggi. Negli Stati
l’idea come una semplice fantasticheria. Uniti il grosso dei profitti aziendali è appannaggio di
Il fatto che da allora questo concetto sia diventato poche società superstar, soprattutto nel settore tec-
una sorta di direttrice principale nel pensiero della nologico, e dagli anni settanta la fetta più significati-
sinistra progressista dimostra la precarietà politica va della crescita economica è andata a un piccolo
dei miliardari. I candidati alla presidenza degli Stati numero di persone tra le più ricche del paese.
FARHAD MANJOO
Uniti per il Partito democratico Bernie Sanders ed E il problema è destinato a peggiorare. L’intelli-
è un giornalista
Elizabeth Warren stanno ipotizzando nuove tasse genza artificiale sta dando vita a nuove industrie red-
statunitense
per gli straricchi, con tanto di percentuali speciali per ditizie che non creano molti posti di lavoro. Lasciata
specializzato in
nuove tecnologie.
i miliardari. Alexandria Ocasio-Cortez, da poco elet- senza controllo, la tecnologia sta facendo nascere un
Questo articolo è ta alla camera dei rappresentanti, anche lei favorevo- mondo dove pochi miliardari controllano una quota
uscito sul New York le a tasse più alte sulla ricchezza, ha fatto dell’esisten- di ricchezza globale senza precedenti.
Times con il titolo za dei miliardari una questione morale. Dan Riffle, il Ma la loro abolizione non implica solo una politica
Abolish billionaires. suo consigliere politico, recentemente ha cambiato economica, potrebbe anche assumere la forma di

100 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


una censura sociale e politica. Da almeno vent’anni
gli Stati Uniti vivono una storia d’amore devastante
con i miliardari, una tresca sostenuta soprattutto
dall’industria della tecnologia.
Ho visto una generazione d’imprenditori grintosi
entrare nel club del reddito a nove zeri e trasformarsi
istantaneamente in supereroi dell’ordine globale,
celebrati dalla Silicon valley fino a Pechino per quella
che è considerata la loro evidente e incontestabile
competenza su tutto. Mettiamo i miliardari sulle co-
pertine delle riviste, facciamo congetture sulle loro
ambizioni politiche, lodiamo le loro grandiose visio-
ni per salvare il mondo e strizziamo l’occhio affettuo-
samente ai loro stravaganti progetti per aiutarci a
fuggire – grazie ai loro razzi immensi e totalmente
privi di suggestioni freudiane – su un altro pianeta.
Ma l’adulazione che riversiamo sui miliardari
oscura il semplice dilemma morale al centro della
loro ricchezza: perché una persona dovrebbe avere
un miliardo di dollari? Perché qualcuno dovrebbe
essere orgoglioso di ostentare i propri miliardi, quan-
do nel mondo c’è tanta sofferenza?
Come ha detto Ocasio-Cortez in una conversa-
zione con Ta-Nehisi Coates: “Non sto dicendo che

CHIArA DATTOlA
Bill Gates o Warren Buffett sono immorali, ma un si-
stema che consente ai miliardari di esistere quando
ci sono zone dell’Alabama dove la gente si prende
ancora la tigna perché non ha accesso alla sanità pub-
blica è sbagliato”. Così, per approfondire la questio- dare in corto circuito la rivoluzione e spuntare i for-
ne se è possibile essere un buon miliardario, ho tele- coni che avanzano.
fonato a due esperti. Il che mi porta al mio secondo esperto sull’argo-
Il primo è Peter Singer, filosofo morale di Prince- mento, Tom Steyer, un ex investitore di hedge fund
ton che ha scritto molte cose sui doveri etici dei ric- che sta dedicando la sua fortuna miliardaria a un
chi. Singer mi ha detto che in generale non ritiene mucchio di cause progressiste, come il diritto al voto
possibile vivere moralmente da miliardari, anche se per tutti, la lotta al cambiamento climatico e
ammette alcune eccezioni: Bill Gates e Warren Buf- l’impeachment di Donald Trump.
fett, che si sono impegnati a donare in beneficenza Tom Steyer ha tutti i requisiti del perfetto progres-
più della metà del loro patrimonio, non attirerebbero sista. È favorevole a una tassa patrimoniale e ha fir-
il disprezzo di Singer. mato con sua moglie il Giving pledge. Non vive con
Ma la maggioranza dei miliardari non è altrettan- sfarzo eccessivo. Eppure la settimana scorsa, quando
to generosa: dei circa 2.200 miliardari che esistono al gli ho parlato al telefono, mi sono chiesto: non sta-
mondo – dei quali circa cinquecento negli Stati Uniti remmo tutti meglio se non dovessimo preoccuparci
– meno di duecento hanno sottoscritto il Giving pled- della gente ricca come lui che cerca di alterare il pro-
ge, l’impegno a donare creato da Bill e Melinda Gates cesso politico?
e da Warren Buffett. “Ho un interesse morale per la Steyer è stato gentile e loquace: mi ha parlato per
condotta degli individui: ci sono molti miliardari che quasi un’ora del suo interesse per la giustizia econo-
non vivono eticamente e non fanno certo tutto il be- mica e della sua fiducia nelle organizzazioni popolari
ne che potrebbero fare”, ha detto Singer. di base. “Mi rendo conto dei veri problemi del denaro
E poi c’è la complicazione aggiuntiva di capire se in politica”, mi ha detto. “So che il nostro sistema non
perfino quelli che “fanno il bene” stanno veramente è giusto, ma è quello che abbiamo, e stiamo cercando
facendo del bene. Come ha sostenuto lo scrittore di cambiarlo con tutto l’impegno possibile”.
Anand Giridharadas, per molti miliardari la filantro- Ammiro il suo zelo. Ma se in politica tolleriamo i
pia è una sorta di esercizio di promozione del proprio miliardari teoricamente “buoni”, lasciamo inevita-
marchio per preservare un sistema in cui riescono a bilmente la porta aperta a quelli cattivi. E quelli cat-
tenersi i loro miliardi. tivi ci schiacceranno. Quando il capitalismo ci man-
Quando un miliardario s’impegna a mettere dei da i suoi miliardari, non sta mandando il meglio di sé.
soldi nella politica – che si tratti di Howard Schultz, Sta mandando delle persone che hanno un sacco di
Michael Bloomberg o Sheldon Adelson, che sia per la problemi, e questi problemi li portano con sé. Porta-
tua squadra o per l’altra – dovremmo vedere il piano no la disuguaglianza. Portano l’ingiustizia. Compra-
per quello che è: un tentativo di guadagnare una cer- no i politici.
ta influenza sul sistema politico, una trama per man- E alcune, suppongo, sono brave persone. u gc

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 101


Scienza
Prendiamo la nostra ossessione per i nu-
meri. Nelle società industrializzate diamo
per scontato di poter quantificare ogni
aspetto dell’esperienza. Contiamo passi e
calorie, teniamo d’occhio tassi d’interesse e
follower. In altre società, invece, nessuno si
preoccupa di contare quanti anni ha. In al-
cuni casi non è neanche possibile, perché le
lingue non vanno oltre il numero quattro o
cinque. La mania di quantificare dei Weird,
però, si diffonde velocemente: i cacciatori
raccoglitori dell’Amazzonia stanno impa-
rando con interesse le parole portoghesi
che indicano i numeri.
Un’altra caratteristica dei Weird è la fis-
sazione per il tempo. Lo sezioniamo, cer-
ANGELO MONNE

chiamo di risparmiarlo, ci angosciamo


quando lo perdiamo. Contiamo giorni, ore
e secondi. A un ojibwe del Nordamerica
non interessa sapere se è giovedì o sabato.

La perdita Lo turba, piuttosto, non sapere se di fronte


ha il sud o l’est. I Weird invece sono indiffe-
renti allo spazio. Da uno studio del 2010 è
della diversità cognitiva emerso che gli studenti di Stanford non sa-
pevano dove fosse il nord.
Sta cambiando anche il modo di conce-
pire lo spazio nella quotidianità. Nelle co-
munità piccole spesso si usano i punti cardi-
Kensy Cooperrider, Aeon, Australia
nali o gli elementi geografici, come rilievi,
Oggi i sistemi di riferimento per tish Columbia, scosse la scienza cognitiva fiumi o venti. I Weird invece si basano sul
comprendere la realtà diffusi con due concetti importanti. Primo, i ricer- proprio asse corporeo, cioè sinistra, destra,
catori delle scienze comportamentali si davanti e dietro: un sistema di riferimento
nelle società industrializzate si concentrano quasi esclusivamente su una egocentrico, che sta prendendo piede via
stanno estendendo a tutto il fetta esigua di umanità, cioè gli esponenti via che si diffondono lingue globali come lo
mondo. Il rischio è un grave delle società occidentali, istruite, industria- spagnolo.
impoverimento culturale lizzate, ricche e democratiche (Weird, A causa dell’uniformazione svaniscono
nell’acronimo inglese). Secondo, questa anche tassonomie, metafore e mnemonica,
fetta non rappresenta tutti. a volte senza essere state documentate. Ol-
er secoli i cacciatori inuit si sono C’è però un terzo concetto fondamenta- tre alla diversità cognitiva umana, ci sono

P orientati nell’Artico grazie al ven-


to, alla neve e al cielo. Oggi usano
il gps. I gurindji, una tribù abori-
gena dell’Australia settentrionale, dispone-
vano di 28 varianti di ciascun punto cardi-
le, proposto dallo psicologo Paul Rozin,
dell’università della Pennsylvania: quella
fetta di umanità “annunciava il futuro del
mondo”. In una ricerca Rozin aveva notato
che le differenze culturali, dove ancora esi-
altre forme di diversità in via d’estinzione,
come quella dei mammiferi e delle piante,
delle lingue e delle cucine. La perdita della
diversità cognitiva, però, è particolare. Da-
to che il processo cognitivo è invisibile e in-
nale. Oggi i bambini usano solo i quattro stevano, erano più marcate tra gli anziani, tangibile, è più difficile da documentare.
principali, e neanche bene. Gli aymara, abi- mentre i giovani di tutto il pianeta si stava- Una perdita simile comporta un dilem-
tanti degli aridi altipiani andini, interpreta- no uniformando. ma etico. Spesso le forze responsabili
vano il tempo in modo insolito, con il passa- dell’uniformazione globale sono le stesse
to davanti e il futuro alle spalle. Oggi, per le Lo spazio e il tempo che contribuiscono all’alfabetizzazione nel
nuove generazioni, il futuro è davanti. La cassetta degli attrezzi dei Weird contie- mondo. È difficile negare che abbiano un
E non sono cambiamenti isolati. I popo- ne i sistemi di riferimento elementari per ruolo positivo per l’umanità. Dovremmo
li indigeni di ogni continente stanno infatti comprendere il mondo, e tocca ogni aspetto quindi chiederci se la perdita di diversità
sostituendo i loro particolari metodi di ana- dell’esperienza: come ci rapportiamo allo cognitiva si possa rallentare, e se abbia sen-
lisi del mondo con quelli occidentali e glo- spazio e al tempo, alla natura e agli altri; co- so provarci. Per buona parte della storia
balizzati. La conseguenza è una riduzione me filtriamo le esperienze e fissiamo la no- umana la diversità è stata una caratteristica
della diversità cognitiva umana. stra attenzione. Molti di questi sistemi di della nostra specie. Oggi non è più così ed è
Nel 2010 uno studio diretto dallo psico- riferimento mentali sono talmente radicati giusto che gli scienziati cognitivi si chieda-
logo Joe Heinrich, dell’università della Bri- in noi che neanche ce ne accorgiamo. no dove stiamo andando. u sdf

102 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


editoria
Geologia

STAN AMBROSE, COURTESY OF vOPA


accesso
aperto il mistero dei dinosauri
La notizia è confermata: Projekt
Deal ha raggiunto un accordo Science, Stati Uniti
con Wiley, uno dei colossi
dell’editoria accademica che, La causa della scomparsa dei
insieme a Springer-Nature, El- dinosauri è ancora discussa dagli
sevier e Taylor & Francis, con- studiosi. Avvenuta 66 milioni di in breve
trolla l’accesso a metà della let- anni fa, portò all’estinzione di molte Paleontologia Lo studio di un
teratura scientifica mondiale. specie di piante e animali, tra cui dente di bradipo gigante ha
Projekt Deal è un consorzio te- permesso di ricostruire in parte
tutti i dinosauri, tranne gli uccelli.
desco di biblioteche, università la vita di questo animale. Il re-
e istituti di ricerca che si batte Secondo un’ipotesi largamente perto, trovato in Belize, appar-
per rendere aperto l’accesso accettata, a determinare l’evento fu tiene alla specie estinta Eremo-
(open access) agli articoli firmati la caduta di un meteorite sulla therium laurillardi. Il bradipo,
da ricercatori tedeschi in cam- penisola dello Yucatán, in Messico, che avrebbe vissuto circa 27mila anni fa, era
bio della copertura dei costi sconvolto il clima. Le tracce di un enorme cratere e la alto più di quattro metri e aveva
editoriali. Il contratto prevede presenza di iridio nelle rocce dell’epoca supportano un’alimentazione diversificata,
che settecento istituzioni tede- scrive Science Advances. Du-
questa tesi. Altri studiosi attribuiscono però l’estinzione
sche abbiano libero accesso a rante l’anno doveva affrontare
1.500 riviste e all’archivio elet- dei dinosauri all’alterazione del clima causata dalle periodi aridi, intervallati da sta-
tronico di Wiley. In cambio, il enormi quantità di anidride carbonica e metano prodotte gioni umide più brevi, in cui si
consorzio pagherà a Wiley una dall’eruzione che diede vita ai trappi del Deccan, un’area nutriva soprattutto di erba e ce-
cifra forfettaria di 2.750 dollari montuosa nell’ovest dell’India. Due studi recenti hanno spugli.
per ogni pubblicazione sulle sue cercato di datare con precisione l’età delle rocce di Ambiente I farmaci possono
riviste ibride (con articoli sia a quest’ultimo evento, per capire se sia anteriore o inquinare gli habitat di acqua
pagamento sia open access), per dolce. Secondo un modello ela-
posteriore all’impatto del meteorite. Il primo studio,
un totale annuo di circa 26 mi- borato sulla rivista Environ-
lioni di dollari per 9.500 artico- basato sul contenuto di uranio e piombo, ha stabilito che mental Research Letters, il ri-
li. Il prossimo obiettivo di l’eruzione avvenne prima e sarebbe quindi la probabile schio di esposizione a carbama-
Projekt Deal sarà abbassare il causa dell’estinzione di massa. Il secondo, realizzato con zepina e ciprofloxacina, rispet-
costo del servizio, spiega il metodo dell’argon, ha concluso invece che l’eruzione tivamente un farmaco contro
Science. Ma l’accordo è un no- seguì la caduta del meteorite. ◆ l’epilessia e un antibiotico, è
tevole passo avanti per il movi- aumentato nel mondo da dieci
mento che si batte per un acces- a venti volte negli ultimi
so libero ed equo al sapere, nato
sull’onda dell’aumento dei costi
Genetica vent’anni.

degli abbonamenti alle riviste


scientifiche. Costi che gravano salUte
sulle istituzioni pubbliche, a lo-
ro volta penalizzate da finanzia-
overdose
menti alla ricerca sempre più statunitense
bassi, che però in parte servono
a produrre articoli scientifici. Un’analisi delle morti per over-
MILLIE GEORGIADIS/INDIANA UNIvERSITY SChOOL OF MEDICINE

Nel settembre scorso dodici dose in diciotto paesi industria-


agenzie europee che finanziano lizzati tra il 1994 e il 2015 confer-
la ricerca hanno lanciato l’ini- ma che negli Stati Uniti il feno-
ziativa Plan S, che punta a ren- meno è diffuso e in crescita. Nel
dere obbligatoria entro il 2020
la pubblicazione open access per
Un dna artificiale con otto lettere paese nordamericano la morta-
lità per overdose è 3,5 volte su-
i ricercatori che ricevono fondi È stata costruita una molecola di dna che invece delle consuete quat- periore alla media e 27 volte su-
da enti pubblici europei. Quan- tro basi azotate (chiamate con le lettere A, U, G e C) ne ha otto, di cui periore a quella di Giappone e
do, e se, un giorno la transizio- quattro sintetiche. Il dna hachimoji è quindi formato da quattro cop- Italia, che hanno il tasso più bas-
ne verso l’accesso aperto sarà pie di basi che trasmettono le informazioni. Secondo Science, que- so. Secondo Population and
completa, gli editori da vendito- sto dna artificiale potrebbe essere utile per sviluppare applicazioni Development Review, la dif-
ri di contenuti diventeranno di biologia sintetica. Oltre al dna, è stato costruito anche l’rna corri- fusione delle morti per overdose
fornitori di servizi per la diffu- spondente. La molecola di dna sintetico è stabile e ha una struttura contribuisce a ridurre l’aspetta-
sione della ricerca. simile a quella naturale. tiva di vita negli Stati Uniti.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 103


Il diario della Terra
Da sapere Emissioni in calo in diciotto paesi Il nostro clima
Emissioni da fonti fossili, in tonnellate di Co2 equivalente, pro capite all’anno. Fonte: Tyndall Centre, Uea

20 Austria Belgio Bulgaria Croazia Danimarca Finlandia


Ridurre
10
il formaggio
0 u Se pensi che, rispetto alla
1990 2016
carne, il formaggio sia una
Francia Germania Irlanda Italia Paesi Bassi Portogallo
scelta migliore per il benesse-
20
re degli animali e l’ambiente,
10 dovresti ripensarci, scrive
New Scientist. Il formaggio è
0 fatto con il latte, che viene dal-
1990 2016
le mucche, e l’allevamento dei
Regno Unito Romania Spagna Stati Uniti Svezia Ungheria bovini è una minaccia per
20 l’ambiente. L’industria casea-
ria è una storia di successo. La
10
produzione mondiale ha rag-
0
giunto 22 milioni di tonnellate,
1990 2016 in crescita rispetto ai 15 del
2000. Il consumo si sta espan-
Gas serra Negli ultimi anni gli Stati Uniti e alcuni paesi europei hanno ridotto le emissioni di
dendo anche in regioni dove
anidride carbonica nell’atmosfera. È una buona notizia per la lotta al cambiamento climatico,
era poco diffuso, come in alcu-
ma ancora insufficiente. Secondo Nature Climate Change, tra il 2005 e il 2015 gli Stati Uniti e
ne parti dell’Asia. Insieme alla
diciassette paesi europei hanno ridotto le emissioni in media del 2,4 per cento all’anno. Il calo è
dipeso dallo sviluppo delle energie rinnovabili e dal minore fabbisogno di energia, per esempio produzione di formaggio, è
grazie all’isolamento degli edifici, ma ha contribuito anche la bassa crescita economica. I paesi aumentata anche quella di lat-
esaminati rappresentano circa il 28 per cento delle emissioni globali. per rispettare l’accordo di te, passata da 480 milioni di
parigi bisogna ridurre le emissioni del 25 per cento entro il 2030. tonnellate nel 1970 a circa
800 milioni.
Le conseguenze per l’am-
Radar sto, che è stato chiuso dalle au-
torità. Altre scosse sono state
nuatu, alle Isole Salomone e in
Nuova Caledonia.
biente sono notevoli. La pro-
duzione di un chilogrammo di
Polemiche registrate nell’est dell’Ecua-
dor (7,5) e sull’isola giappone- Locuste La fao ha annunciato
carne bovina comporta l’emis-
sione di 26,5 kg di anidride
per un sisma se di Hokkaido (5,5). che sciami di locuste si stanno
diffondendo in Egitto e in Ara-
carbonica equivalente, men-
tre per un chilogrammo di for-
in Cina Frane Sette persone sono bia Saudita a partire dal Sudan maggio si producono 9,8 kg di
morte travolte da una frana, e dall’Eritrea, con gravi rischi anidride carbonica equivalen-
causata dalle forti piogge, in per l’agricoltura. te, più che per la carne di ma-
Valanghe Due persone sono una miniera d’oro illegale nel iale e di pollo. I formaggi però
morte travolte da una valanga sudest del perù. Tartarughe Un esemplare di non sono tutti uguali. I fiocchi
sul monte Schützensteig, in tartaruga gigante di fernandi- di latte hanno un impatto rela-
Germania. Le valanghe hanno Vento Il 24 febbraio un forte na (nella foto), specie conside- tivamente basso, paragonabi-
ucciso anche una sciatrice bel- vento ha paralizzato i trasporti rata estinta da più di un secolo, le al latte e allo yogurt, inferio-
ga nel nordest del Kirghizistan marittimi e causato ritardi nel è stato avvistato nell’arcipela- re rispetto al camembert,
e uno sciatore francese a traffico aereo in Grecia. Molte go delle Galápagos, in Ecua- all’emmental e alla mozzarel-
Crans-Montana, in Svizzera. strade sono state chiuse a cau- dor. Si tratta di una femmina di la. Il cheddar ha l’impatto più
sa della caduta di alberi. età superiore ai cent’anni. alto, superiore a 16 chilogram-
Terremoti Tre terremoti, il mi di anidride carbonica equi-
più forte di magnitudo 4,9 sul- Incendi Gli incendi che si so- valente. Anche per il benesse-
la scala Richter, hanno colpito no sviluppati in varie zone del- re degli animali la produzione
RODRIGO BUENDIA (Afp/GETTy)

la provincia del Sichuan, nel la Corsica, in francia, hanno di latte e formaggio risulta
sudovest della Cina, causando distrutto 1.500 ettari di vegeta- dannosa. Secondo New Scien-
due morti e dodici feriti. Gli zione. tist, al momento non c’è una
abitanti hanno attribuito le soluzione al problema, se non
scosse all’attività di estrazione Cicloni Il passaggio del ciclo- ridurre o eliminare del tutto il
in un giacimento di gas di sci- ne Oma ha causato danni a Va- consumo di formaggio.

104 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Il pianeta visto dallo spazio 04.11.2018
L’estrazione del litio nel Salar de Atacama, in Cile

il più grande giacimento di litio


del mondo, con il 29 per cento
delle riserve totali. Altre impor-
tanti riserve si trovano in Boli-
via e in Argentina.
Mentre la superficie del de-
serto di sale è quasi sempre ari-
da, vaste riserve di salamoia
ricca di litio si trovano a basse
profondità. Una combinazione
di scioglimento dei ghiacci sul-
le vicine montagne e di circola-
zione idrotermale legata all’at-
tività vulcanica alimenta le fal-
de acquifere. Le aziende estrag-
gono la salamoia e la trasferi-
scono nei bacini di evaporazio-
ne attraverso una rete di canali.
Poi il clima soleggiato e arido
della regione favorisce l’evapo-
razione dell’acqua, lasciando
nelle vasche i depositi di litio e
altri sali, che i camion traspor-
tano negli impianti della città
portuale di Antofagasta.
Salar de Atacama Quest’immagine, scattata
dal satellite Landsat 8 della Na-
sa, mostra bacini di evaporazio-
ne di vari colori, dovuti alle di-
verse concentrazioni di sali
nell’acqua (i più chiari hanno
maggiori concentrazioni di li-
tio). Intorno alle vasche si vedo-
no le reti dei canali e centinaia
di pompe di estrazione.–Adam
Voiland (Nasa)
eArthoBServAtory/NASA

Il colore diverso dei bacini


di evaporazione dipende
Nord dalla concentrazione di
2 km litio nell’acqua. Il Salar de
Atacama è la più grande
riserva di litio del mondo.
u Secondo l’Agenzia interna- quelli visibili nell’immagine, dipendono dal litio per le loro
zionale dell’energia, il numero sono quindi destinati a moltipli- batterie ricaricabili. Il litio è
delle automobili elettriche pas- carsi nei prossimi anni nei de- usato anche per produrre cera-
serà dai tre milioni del 2018 a serti del Sudamerica. miche, vetro, lubrificanti indu-
125 milioni nel 2030. I bacini di I produttori di automobili striali e farmaci.
u
evaporazione degli impianti per elettriche, computer portatili, Il Salar de Atacama, un de-
l’estrazione del litio, come smartphone e altri apparecchi serto di sale nel nord del Cile, è

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 105


Tecnologia
L’intelligenza artificiale
prende spunto dalla filosofia
Olivia Goldhill, Quartz, Stati Uniti
Le teorie del filosofo Ludwig
Wittgenstein sono fondamentali
per migliorare i servizi di
traduzione che si basano
sull’intelligenza artificiale,
come Google Translate
H. ArMSTroNG roBErTS (CLASSICSToCk/GETTY IMAGES)

iù di sessant’anni dopo la pubbli-

P cazione della teoria dei giochi


linguistici di Ludwig Wittgen-
stein, l’intelligenza artificiale alla
base di Google Translate ha fornito alcuni
esempi pratici delle ipotesi del filosofo. Pa-
trick Hebron, che lavora sull’apprendimen-
to automatico per Adobe, ritiene che le reti
alla base di Google Translate rappresenti-
no alla lettera l’opera di Wittgenstein. I di-
pendenti di Google hanno ammesso che le
teorie di Wittgenstein sono state fonda-
mentali per migliorare i servizi di traduzio-
ne ma, chissà perché, il legame tra la filoso- telligenza artificiale calcola le connessioni prese in base alla loro “somiglianza di fa-
fia del linguaggio e l’intelligenza artificiale più probabili per ogni parola, che formano miglia” con altre parole: non dobbiamo
è stato a lungo sottovalutato. così le coordinate di uno spazio vettoriale cercare un unico nucleo essenziale in cui
Google Translate funziona dando un multidimensionale impossibile da imma- risiederebbe il loro significato. Dobbiamo
senso alle parole in base al contesto. Il ser- ginare. invece muoverci verso “una complessa re-
vizio di traduzione si fonda su un algoritmo te di somiglianze che s’intrecciano”. Goo-
creato dai dipendenti di Google, chiamato Una rete di somiglianze gle Translate s’ispira dunque alle teorie di
word2vec, che crea “rappresentazioni vet- Ecco la parte divertente: sembra che l’alge- Wittgenstein: “Il modo in cui stiamo con-
toriali” per le parole: ogni parola è rappre- bra possa essere applicata alla rappresen- cependo le rappresentazioni delle parole
sentata in maniera numerica. Affinché le tazione vettoriale delle parole e produrre all’interno di word2vec consiste nel trovare
traduzioni funzionino i programmatori de- risultati carichi di senso. Hebron cita un la loro collocazione spaziale e osservare le
vono creare una “rete neurale”, una forma esempio pubblicato su Computer Science: parole che le circondano”, dice Hebron.
di apprendimento automatico, addestrata “Se si prende il vettore che rappresenta la Non è l’unico esempio d’intelligenza artifi-
a capire come queste parole interagiscono parola king (re), si sottrae il vettore che rap- ciale che mette alla prova delle teorie filo-
tra loro. presenta man (uomo) e si aggiunge woman sofiche. Noam Chomsky, per esempio, so-
La maggior parte delle parole ha diversi (donna), si arriva allo spazio vettoriale che stiene che alcune caratteristiche del lin-
significati. La parola inglese trunk, per rappresenta la parola queen (regina)”. guaggio, come la grammatica, sono radica-
esempio, può riferirsi a una parte dell’ele- Questa connessione è una rappresen- te in maniera innata nel cervello. Ma il
fante (proboscide), di un albero (tronco), tazione dell’idea di linguaggio di Ludwig pioniere dell’apprendimento profondo Yo-
del bagaglio (baule) o dell’automobile (ba- Wittgenstein. Nelle sue Ricerche filosofiche, shua Bengio sottolinea che, finora, l’ap-
gagliaio), spiega Hebron, quindi Google sosteneva che non esistono significati im- prendimento profondo ha contraddetto
Translate deve comprendere il contesto. mutabili associati alle parole. “Il filosofo queste teorie.
La rete neurale leggerà milioni di testi, deve osservare i diversi usi che vengono Filosofi come George Boole e Gottlob
concentrandosi sui due termini che prece- fatti di un parola”, si legge nella Stanford Frege sono stati i primi a creare dei codici
dono e seguono ogni parola. Così facendo Encyclopedia alla voce dedicata alla teoria informatici. Quindi è logico che gli sviluppi
sarà in grado di prevedere una parola ba- di Wittgenstein. Il filosofo sottolineava an- dell’intelligenza artificiale continueranno
sandosi su quelle che la circondano. L’in- che come le parole debbano essere com- a ispirarsi alle teorie filosofiche. u ff

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 107


Economia e lavoro
Swindon, Regno Unito re la manodopera da un paese all’altro pro-
messi dalla Thatcher con la Brexit svaniran-
no. Di qui la recente decisione della Honda
di chiudere il suo impianto a Swindon.
Negli ultimi mesi anche la Panasonic, la
Sony e la Nomura hanno spostato le loro
sedi europee dal Regno Unito all’Europa
continentale. La decisione della Nissan di
non costruire il suo nuovo modello di X-
Trail a Sunderland era inevitabile. I conser-
vatori britannici sono considerati da molti
giapponesi delle creature aliene bloccate in
una distorsione temporale dell’ottocento.
La lettera inviata dal ministro del commer-
DAN KITwOOD (GETTy)

cio internazionale Liam Fox e dal ministro


degli esteri Jeremy Hunt al governo di
Tokyo, in cui c’era scritto che “il tempismo
è essenziale” per concludere un accordo di
libero scambio, è stata interpretata come
una mossa poco diplomatica con cui il Giap-

Perché i giapponesi pone di fatto era invitato a trascurare i suoi


interessi, l’eco di una mentalità imperiale
che però non è accompagnata da un peso
vanno via dal Regno Unito economico.
Il Giappone sarà inflessibile su qualsiasi
accordo commerciale. Pretenderà le tariffe
preferenziali sui prodotti importati garanti-
te dall’Unione europea e concederà il mini-
Will Hutton, The Guardian, Regno Unito
mo indispensabile sui servizi finanziari e le
La Honda e altre grandi aziende va di lungo periodo. In posti come il Kaito- esportazioni di generi alimentari del Regno
stanno chiudendo le loro kaku si sarà discusso anche delle conse- Unito. Se Fox vuole ottenere di più dovreb-
guenze della Brexit per gli investimenti be andare al Kaitokaku e scoprire cosa serve
fabbriche in Inghilterra. giapponesi nel Regno Unito. Negli anni ot- al Giappone, per esempio che il Regno Uni-
Temono di non essere più tanta si era arrivati alla conclusione che to resti nell’unione doganale e nel mercato
competitive sul mercato l’impegno di Margaret Thatcher a favore unico, o meglio ancora nell’Unione euro-
europeo a causa della Brexit del mercato unico europeo e le sue riforme pea. Ma non lo farà mai.
del lavoro erano un’enorme opportunità
per le imprese giapponesi, che nel Regno Pensiero di destra
no dei pochi edifici di legno che Unito avrebbero potuto sviluppare il famo- I sostenitori della Brexit diranno che il ritiro

U nel centro di Tokyo sono soprav-


vissuti ai bombardamenti della
seconda guerra mondiale è la
sede della Mitsubishi. Il Kaitokaku è un
complesso di stanze di legno in cui dirigen-
so sistema just in time (la produzione di
merci già vendute o che lo saranno in tempi
brevi), servendo il resto dell’Europa. Così
era nato il boom che avrebbe trasformato
l’industria automobilistica britannica.
del Giappone da un Regno Unito che nel
2018 ha creato 440mila posti di lavoro può
essere affrontato senza difficoltà. Quella
però era un’economia che comprendeva
anche gli investimenti giapponesi. L’econo-
ti, banchieri e clienti che fanno parte del Oggi i giapponesi pensano che non ci si mia britannica è un ecosistema: lavori ben
kairetsu (una rete di aziende) della Mitsubi- possa più fidare dei conservatori britannici. pagati nel settore automobilistico in posti
shi socializzano con i funzionari governati- La Brexit è un disastro che colpisce dritto al come Swindon e Sunderland sostengono
vi e discutono di affari. Lì si concludono cuore il sistema delle aziende giapponesi. A altri lavori meno retribuiti, mentre la cresci-
accordi, si parla di nuove tecnologie e di settembre Patrick Keating, il responsabile ta degli affari e dei servizi finanziari si basa
quello che succede sui mercati giapponesi. della Honda per gli affari governativi euro- sul fatto che le sedi delle grandi aziende so-
Lo stretto rapporto tra affari, finanza e stato pei, ha spiegato che la Brexit potrebbe met- no nel Regno Unito. Il pensiero di destra
è un universo a parte, lontano da qualsiasi tere fine alla produzione just in time, che si idiota che ha prodotto la Brexit ha indeboli-
cosa nota nel Regno Unito. Quelli che lo cri- basa su una rete di fornitori europei. Questi to per decenni il capitalismo britannico. Gli
ticano sostengono che il kairetsu rappresen- fornitori, ha avvertito Keating, dovrebbero investimenti giapponesi hanno mitigato i
ta un corporativismo distruttivo. Secondo riempire 60mila moduli di dichiarazioni suoi fallimenti. Ora, però, il Giappone se ne
gli ammiratori, invece, permette alle azien- doganali all’anno. Il mondo senza dazi, l’ac- sta andando e il Regno Unito dovrà ingoiare
de di condividere i rischi, trovare sinergie, cesso agli accordi di libero scambio molte altre pillole amare prima che questa
ridurre i costi e incoraggiare una prospetti- dell’Unione europea e la capacità di sposta- brutta storia finisca. u gim

108 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


GERMANIA
Stati Uniti ZIMBABWE

Ancora processi Huaibei, Cina


Un altro
per il glifosato dollaro
Il 25 febbraio si è aperto a San Il governo dello Zimbabwe ha
Francisco un nuovo processo annunciato una riforma mone-
che vede imputata la Monsanto, taria che prevede l’introduzione
il colosso dell’agrochimica com- di una nuova valuta, il dollaro
prato nel 2018 dalla tedesca Ba- Real time gross settlement
yer per 63 miliardi di dollari. (Rtgs), con cui spera di porre ri-
L’azione legale riguarda l’uso medio alla scarsità di dollari sta-
del Roundup, il diserbante della tunitensi che negli ultimi mesi
Monsanto a base di glifosato, ha messo in ginocchio l’econo-
una sostanza che nel marzo del mia nazionale, spingendo l’in-
2015 l’Agenzia internazionale flazione ai livelli più alti dal
AFP/GETTy

per la ricerca sul cancro ha di- 2008 e provocando la carenza di


chiarato “probabilmente cance- beni essenziali come la benzina
rogena”, scrive la Süddeutsche e il pane. La moneta, spiega il
Zeitung. Il coltivatore califor-
Dazi congelati Financial Times, ha un tasso
niano Edwin Hardeman sostie- Il 24 febbraio il presidente degli Stati uniti Donald Trump ha an- di cambio ufficiale di 2,5 dollari
ne di essersi ammalato di can- nunciato il rinvio dell’aumento dei dazi dal 10 al 25 per cento sulle Rtgs per un dollaro americano,
cro in seguito all’uso “regolare e importazioni dalla Cina, previsto per il 2 marzo. Trump, scrive il ma la sua quotazione sul merca-
in grandi quantità” del prodotto. Wall Street Journal, ha spiegato la decisione con i progressi fatti to nero è in realtà già arrivata a
Nel 2018 al giardiniere statuni- nei negoziati con Pechino e ha aggiunto che terrà un vertice con il 3,5. Lo Zimbabwe aveva abban-
tense Dewayne Johnson era sta- presidente cinese Xi Jinping per “siglare un accordo duraturo”. donato la sua moneta nazionale
to riconosciuto per questo moti- nel 2009, adottando il dollaro
vo un risarcimento di 78 milioni statunitense.
di dollari. A causa del glifosato
la Bayer potrebbe affrontare fino Arabia Saudita
a 11.200 azioni legali, rischiando
il tracollo finanziario, conclude Innamorati alla luce del sole Pittsburgh, Stati Uniti

il quotidiano tedesco.

Bloomberg Businessweek, Stati Uniti


AUSTRIA
Il 14 febbraio le vetrine dei negozi
Più stato
GENE J. PuSKAR (AP/ANSA)

nel centro di Riyadh erano piene di


nell’economia oggetti legati al giorno di san
Valentino. Le autorità religiose
“La voglia di una presenza forte
saudite, scrive Bloomberg
dello stato nell’economia non ri-
guarda solo Germania, ma an-
Businessweek, non hanno ancora IN BREVE
che l’Austria”, scrive la Frank- tolto il divieto alla festa degli Finanza Nella lettera inviata il
furter Allgemeine Zeitung. innamorati, ma quest’anno i 23 febbraio agli azionisti del suo
Mentre a Berlino il ministro prodotti destinati alle coppie non gruppo, la Berkshire Hathaway,
dell’economia tedesco Peter sono stati venduti in segreto come al solito. “La polizia il finanziere statunitense War-
Altmaier pensa a una nuova po- ren Buffett ha rivelato che nel
religiosa, i cui poteri sono stati limitati, non si è fermata
litica industriale nazionale che quarto trimestre del 2018 il
all’ingresso dei ristoranti per ricordare di non usare gruppo ha perso 25,4 miliardi di
tenga sotto controllo soprattutto
la concorrenza cinese, a Vienna candele e tovaglie con i colori associati al giorno degli dollari, in parte a causa del crol-
il governo ha istituito una nuova innamorati: il rosso, il rosa e il bianco”. Questa novità lo della Kraft Heinz, il colosso
azienda per le partecipazioni descrive bene il paradosso della nuova Arabia Saudita, alimentare di cui la Berkshire
statali, la Österreichische Betei- osserva il settimanale statunitense. “Il recente giro di possiede il 27 per cento. Nella
ligung-Ag (Öbag), che ha il pote- vite voluto dal governo ha ricordato ai dissidenti che se lettera, attesa dal mondo finan-
re di imporre le nomine di tutti i ziario per l’analisi dei mercati e
criticano le autorità, rischiano la libertà, e perfino la
vertici delle aziende controllate. della congiuntura, Buffett ha
La Öbag ha un patrimonio di
vita. Ma allo stesso tempo lo stato ha deciso di scritto che ha preferito ricom-
19,9 miliardi di euro e controlla, concedere qualcosa ai cittadini, per esempio prare azioni del suo gruppo in
tra l’altro, le poste austriache e autorizzando i concerti e permettendo a uomini e mancanza di opportunità d’in-
Telekom Austria. donne di circolare liberamente insieme”. ◆ vestimento interessanti.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 109


Kids
Febbraio 2019

n. 7
extra
3,00 €

INTERNAZIONALE EXTRA

ANNO III N. 7/APRILE 2019


P.I.: 26 FEBBRAIO 2019
TRIMESTRALE

Internazionale extra

Kids
Il meglio della stampa di tutto
il mondo per bambine e bambini
In tutte le edicole
a 3 euro
Strisce

Ho bisogno di un La fibra di bisonte


nuovo piumino. è un’alternativa etica …è
alla piuma d’oca. tutto
Alex Hallatt, Nuova Zelanda

tuo.
Okay…
Arctic Circle
Guillermo Decurgez, Argentina
Decur

...il vincitore per il


miglior travestimento ...l’autentico oooops. ..
E.Pich e J. Kunz, Germania

è... zombie. proprio


ahahah autentico.
War and Peas

cl a cl a
p p p p
cl a cl a
Ryan Pagelow, Stati Uniti
Buni

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 111


BIBI FILM E RAI CINEMA
PRESENTANO

“Cos’è la vita senza l’Amore,


è solo un albero che foglie non ha più”

VALERIA PIERRE VALERIA RICCARDO


BRUNI TEDESCHI ARDITI GOLINO SCAMARCIO
NOÉMIE YOLANDE LAURENT BRUNO
LVOVSKY MOREAU STOCKER RAFFAELLI
DELLA COMÉDIE FRANÇAISE DELLA COMÉDIE FRANÇAISE

I VILLEGGIANTIUN FILM DI VALERIA BRUNI TEDESCHI

DAL 7 MARZO AL CINEMA


L’oroscopo

Rob Brezsny
COMPITI PER TUTTI
Scrivi un breve saggio intitolato
“Come ho creato qualcosa dal nulla”.

PESCI re, ma senza diventare maniacale. po’ frustrato. Ma sono lieto di dirti
Fino al cinquecento in buona parte dell’Europa e fino che nelle prossime settimane vi-
VERGINE vrai più sfumature e tonalità di
al settecento nel Regno Unito, il nuovo anno si
Se ci abbuffiamo di dolci e quanto non succeda da tempo.
festeggiava a marzo. Era abbastanza logico dato che le
bevande zuccherate, inge-
temperature cominciavano a risalire ed era il tempo della riamo una grande quantità di calo- SAGITTARIO
semina. A mio parere di astrologo, Pesci, marzo è ancora il rie inutili. Sono poco nutrienti e Quando occuparono il Nor-
mese migliore per festeggiare il tuo capodanno personale. Le non forniscono i minerali, le vita- damerica, gli europei cac-
prossime settimane saranno il periodo ideale per ripartire da mine, le proteine e le altre sostan- ciarono dalle loro terre d’origine
zero in qualsiasi campo della tua vita. Se formulerai dei buoni ze di cui abbiamo bisogno. Dato molte popolazioni indigene, con
propositi, avrai maggiori probabilità di rispettarli che se li che tengo alla tua salute, ti sconsi- l’eccezione di cinque tribù che vi-
avessi fatti il primo gennaio. glio di adottare questo comporta- vevano negli attuali Maine e Cana-
mento. Ma spero che lo eviterai so- da orientale. Queste tribù, note
prattutto nelle prossime tre setti- con il nome di confederazione Wa-
mane, in senso sia letterale sia me- banaki, sono i passamaquoddy, i
ARIETE Glenwood, nel Colorado, quando taforico. Dovrai astenerti dall’ac- penobscot, i mikmaq, i maliseet e
I sudcoreani lavorano trop- è arrivato in una casa dov’era in cogliere roba inutile e dannosa nel gli abenaki. Anche se furono co-
po. Molti sono occupati corso un’emergenza. C’era un uo- sacro tempio della tua mente e del stretti ad adattarsi e a scendere a
quattordici ore al giorno per sei mo disteso a terra in gravi condi- tuo corpo. Non solo cibo e bevan- compromessi, questi popoli non
giorni alla settimana. Per questo zioni. Avendo frequentato un cor- de, ma anche immagini, storie, furono mai sconfitti dal coloniali-
hanno inventato un nuovo concet- so di rianimazione, Lemmer l’ha suoni e idee. smo. Ti propongo di farne i tuoi
to di vacanza. Per riposarsi vanno soccorso, salvandogli la vita. Pen- simboli per le prossime settimane.
in un posto chiamato “prigione so che anche tu presto farai un ge- BILANCIA Spero che la loro determinazione a
dentro di me”, che è organizzato sto eroico, Gemelli, forse non im- Charles, il secondo conte mantenere le proprie radici ti spin-
come un carcere, e per un po’ ri- portante come il suo, ma comun- Grey, fu primo ministro bri- ga a trarre più forza dalle tue.
nunciano ai cellulari e a internet. que significativo. E scommetto che tannico dal 1830 al 1834. In quel
Liberi dallo stress e dalle preoccu- le ripercussioni ti procureranno periodo furono introdotte alcune CAPRICORNO
pazioni, si guardano dentro e rica- vantaggi per molto tempo. riforme fondamentali, come l’abo- Il giavellottista del Capri-
ricano le loro batterie spirituali. lizione della schiavitù, la legge sul corno Julius Yego ha vinto
Vorrei che ti concedessi una va- CANCRO lavoro minorile e un processo elet- una medaglia d’argento alle Olim-
canza simile, senza andare in pri- Lo scienziato Michael Dil- torale più democratico. Ma oggi piadi del 2016. Come ha fatto a di-
gione, naturalmente. Ti farebbe lon è rimasto scioccato quasi nessuno se ne ricorda e Grey ventare così bravo? Non nel modo
bene rifugiarti in un luogo tran- quando ha scoperto che le api pos- è famoso solo per aver dato il suo che ci si potrebbe aspettare. Ha
quillo per un po’. sono volare anche ad altitudini in nome al tè Earl Grey. Sospetto che imparato a lanciare il giavellotto
cui c’è poco ossigeno. Lui e un suo nelle prossime settimane anche quando faceva parte della squadra
TORO collega ne hanno avvistate due a una tua grande conquista attirerà della scuola, ma dopo il diploma
L’oroscopo che stai leggen- novemila metri, più in alto della ci- meno attenzione di un traguardo era troppo povero per sviluppare
do è pubblicato in quattro ma dell’Everest. Come fanno a vo- più modesto. Ma non devi pren- questa abilità. Quindi è andato su
paesi: Stati Uniti, Canada, Italia e lare in quelle condizioni? Secondo dertela. Congratulati piuttosto con YouTube e ha cominciato a studia-
Francia. In tutti e quattro le donne il National Geographic, “non bat- te stessa per l’ottimo lavoro svolto. re i filmati dei migliori giavellotti-
hanno avuto difficoltà a raggiunge- tono le ali più velocemente, ma le Penso che solo così la tua grande sti del mondo per imparare le loro
re posizioni di primo piano in poli- fanno ruotare tracciando un arco conquista avrà un giorno il ricono- tecniche. Dato che sei in una fase
tica. Stati Uniti e Italia non hanno più ampio”. Nelle prossime setti- scimento che merita. d’intenso apprendimento del tuo
mai avuto una donna a capo del mane ti propongo queste meravi- ciclo astrale, Capricorno, consiglio
governo. La Francia ne ha avuta glie della natura come animali SCORPIONE anche a te di attingere a fonti ina-
una, Édith Cresson, che ha rico- simbolo. Metaforicamente parlan- Quando era giovane, la po- spettate, insolite o alternative.
perto l’incarico per meno di un an- do, avrai l’adattabilità, l’ingegno e eta Sylvia Plath, dello Scor-
no. Anche il Canada ha avuto una la forza di volare più in alto di pione, fece una triste constatazio- ACQUARIO
prima ministra, Kim Campbell, ri- quanto tu non faccia da anni. ne: “Non potrò mai leggere tutti i Il primo numero di Action
masta in carica 132 giorni. La buo- libri che voglio. Non potrò mai vi- Comics, che nel 1938 lanciò
na notizia è che i prossimi mesi sa- LEONE vere tutte le vite che voglio. Non il personaggio di Superman, co-
ILLUSTRAZIONI DI FRANCESCA GHERMANDI

ranno un periodo favorevole per Hai difficoltà a seguire una potrò mai imparare a fare tutte le stava dieci centesimi. Oggi vale
internazionale.it/oroscopo

permettere alle donne di acquisire dieta vegana? Se è così, for- cose che voglio. Perché desidero tre milioni di dollari. Prevedo che
una maggiore autorità. Rifletti su se apprezzerai il flexitarianismo, tutto questo? Perché vorrei vivere anche tu il 31 dicembre 2019 var-
come potresti dare il tuo contribu- un regime che predilige frutta e le esperienze fisiche e mentali del- rai molto più di adesso. Il tuo au-
to a questi sviluppi, anche solo at- verdura ma non ti fa sentire in col- la vita in tutte le sfumature e tona- mento di valore non sarà strato-
traverso i rapporti personali. pa se ogni tanto mangi un po’ di lità possibili”. A giudicare dai pre- sferico come quello del fumetto di
carne. Nelle prossime settimane ti sagi astrali, immagino che tu stia Superman, ma sarà comunque si-
GEMELLI consiglio di assumere un atteggia- pensando qualcosa di simile. gnificativo. E quello che farai nelle
Un ragazzo di 19 anni, An- mento simile nei confronti di quasi Scommetto che il tuo desiderio prossime quattro settimane po-
son Lemmer, aveva appena tutto. Cerca di essere determinato, d’immergerti nei piaceri della vita trebbe influire sulla realizzazione
cominciato a consegnare pizze a idealista e attento al tuo benesse- sia particolarmente intenso e un della mia profezia.

Internazionale 1296 | 1 marzo 2019 113


L’ultima
bETramS, PaESI baSSI

“Salvate il nostro pianeta”. “Tutte scemenze, tesoro”.

cLId, FrancIa
Il film Roma premiato agli Oscar.
dubuS, bELgIO

Vertice sugli abusi sessuali nella chiesa. “ci sono tutti?”.


“alcuni sono andati a manifestare con i giovani per il clima”.
mOrIn, STaTI unITI

SIPrESS

negoziati tra Kim e Trump. “Sei stato tu a voler provare un posto diverso dal solito, e ora
“Splendido, e che altre concessioni gli ha fatto?”. glielo chiedi tu se hanno qualcosa senza glutine”.

Le regole Lasciare Facebook


1 È la seconda volta che chiudi il profilo? Evita addii drammatici. Tanto poi torni. 2 Prima di farlo
controlla di avere ancora i numeri di telefono dei tuoi amici. 3 Preparati a scoprire la gioia di non sapere
più nulla di nessuno. 4 Impara a fare il sorriso da finto modesto con cui dire: “Io non ho Facebook”.
5 Lasciare Facebook è da principianti, i veri duri chiudono Instagram. regole@internazionale.it

114 Internazionale 1296 | 1 marzo 2019


Scopri di più: www.eticasgr.com

Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Prima dell’adesione leggere i KIID e il Prospetto disponibili presso i collocatori e sul sito
www.eticasgr.com

Per il terzo anno consecutivo Etica Sgr ha ricevuto il riconoscimento “TOP GESTORE FONDI” tra le Sgr italiane nella categoria “ITALIA
SMALL“ dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza, ente indipendente specializzato in indagini di mercato e comparazione di prodotti finanziari
in Europa. Analisi condotta su tutti i fondi (classi retail) vendibili in Italia con una storia di almeno 5 anni e con un volume di almeno 7,5 milioni
di euro, confrontando il rendimento medio annuo degli ultimi cinque anni e il rischio, su dati Morningstar (1 novembre 2013- 31 ottobre 2018).
La categoria “Italia Small” identifica le Sgr con patrimonio gestito in fondi aperti inferiore a 5 miliardi di euro. Per dettagli si rimanda al sito:
www.istituto-qualita.com
TODS.COM