Sei sulla pagina 1di 4

Aspettando il Referendum Day: scadenze e operazioni da fare.

Carissime, carissimi,

Sabato 21 maggio inizieremo la raccolta di firme per la richiesta di referendum sulla riforma
costituzionale, sulla Gazzetta Ufficiale (n.112) di sabato
deposito del quesito.

14 maggio uscito lannuncio del

Purtroppo il tempo stringe e sappiamo che molti di voi sono impegnati nelle amministrative, ma la
legge ci impone delle scadenze strette per la consegna delle firme. Sappiamo di chiedervi un grande
sforzo, un impegno forte, ma lo facciamo perch siamo convinti che la partita sia cruciale per il
nostro Paese, per il nostro Partito democratico.
A partire da marted 17 maggio i moduli cominceranno ad essere disponibili, e ne verr dato
anche un certo quantitativo ad ogni segretario regionale e provinciale che parteciper alla riunione
che si terr a Roma alle ore 18.00 con il nostro Segretario nazionale Matteo Renzi.
I moduli saranno consegnati presso le sedi di ogni Unione Regionale e di ogni Federazione
territoriale/provinciale entro le ore 18.00 di mercoled 18 maggio.
---------------------------Per essere pienamente operativi sabato prossimo con una capillare raccolta di firme sono necessarie
alcune operazioni che vanno programmate da adesso:

1 Vidimazione
I Moduli che riceverete, per essere validi, devono essere preventivamente vidimati dai soggetti che,
per legge (art. 7 legge n. 352/1970), dovranno eseguire la vidimazione entro 48 ore dalla
presentazione presso il loro ufficio:
dirigenti della cancelleria della Corte dAppello un cancelliere presso la sede della Corte
dAppello;
cancelliere capo del Tribunale o funzionario delegato presso la sede del Tribunale;
segretario comunale capo o un funzionario appartenente alla segreteria comunale presso il
Comune.
Una volta vidimati, i moduli sono utilizzabili senza alcuna ulteriore formalit nellambito di
competenza territoriale dellente che li ha vidimati (Corte dAppello normalmente in ambito

regionale, Tribunale nellambito dei comuni del suo circondario, Comune nellambito territoriale
del Comune).
Per essere certi di avere i moduli disponibili al pi presto e poi distribuirli a chi organizza i
banchetti opportuno che vengano presi, gi dalla giornata di luned 16 maggio, i contatti con
gli uffici abilitati alla vidimazione e concordate le modalit ed i tempi della stessa. I moduli devono
essere presentati da un qualsiasi elettore (munito evidentemente di certificato di iscrizione nelle
liste elettorali che ne attesti la qualit).

2 Banchetti per la raccolta delle firme.


Vanno predisposti, per sabato 21 Maggio, capillarmente migliaia di banchetti per la raccolta
delle firme, iniziando ad individuare i volontari che li gestiscono, i luoghi in cui verranno
posizionati e gli orari in cui i cittadini possono firmare. Un lavoro non semplice e sul quale
opportuno impegnarsi a partire dalla giornata di luned 16 maggio. Tutte queste comunicazioni
devono essere fornite entro la giornata di gioved 19 maggio via mail allindirizzo
organizzazione@partitodemocratico.it in modo da poterli inserire nel sito nazionale del PD per
pubblicizzarli adeguatamente, analogo lavoro va fatto al livello territoriale su tutti i media locali
possibili, attraverso comunicati stampa, annunci sui social media, siti web, manifesti e volantini.
Per organizzare un banchetto presso cui raccogliere firme bastano soltanto due semplici passi.
Passo 1 Il preavviso alla Questura
Fare un banchetto in luogo pubblico non richiede alcuna autorizzazione da parte degli organi di
Pubblica Sicurezza (Questura). E per necessario, tre giorni prima (Mercoled 18 maggio)
delleffettuazione, darne preavviso scritto. La mancanza del preavviso non determina
automaticamente il divieto di effettuazione del tavolo. Sono previste per delle sanzioni.
Passo 2 Richiedere lautorizzazione per loccupazione di suolo pubblico
Per installare un banchetto in una pubblica via o piazza necessario chiedere al Comune
lautorizzazione alloccupazione di suolo pubblico indicando nella richiesta il giorno (o il periodo
dal al), lorario, la superficie occupata e lesatta ubicazione del tavolo. (Legge n. 549 del 28
dicembre 1995 - art. 3 comma 67: Sono esonerati dallobbligo al pagamento della tassa per
loccupazione di spazi ed aree pubbliche coloro i quali promuovono manifestazioni od iniziative a
carattere politico, purch larea occupata non ecceda i 10 metri quadrati.). Alcuni Comuni, per,
fanno pagare le marche amministrative. Lautorizzazione - apposta anche il calce alla domanda deve essere portata al tavolo perch pu essere richiesta dai Vigili Urbani.

3Autenticatori
NON SI POSSONO RACCOGLIERE LE FIRME SE NON E PRESENTE UN
AUTENTICATORE
Quindi vanno da subito individuate per ogni luogo dove si raccolgono le firme e per tutto il
tempo in cui si raccolgono le disponibilit di uno dei soggetti sotto descritti
Conviene quindi da subito, dalla giornata di mercoled 18, contattare il maggior numero di
autenticatori disponibili ed assicurarsene la presenza sia nella giornata di Sabato 21 Maggio che nei
giorni seguenti.
Possono autenticare le firme le seguenti figure individuati dalla legge:
Notai, Giudice di pace, Segretari delle Procure della Repubblica, Cancellieri e collaboratori delle
cancellerie dei Tribunali o primo dirigente o dirigente superiore della cancelleria dell'ufficio
giudiziario - ossia Corte d'Appello e Tribunale.
Presidenti delle Province, Assessori provinciali, Presidenti di Consigli Provinciali, Segretari
provinciali, Funzionari incaricati dal Presidente della Provincia, Consiglieri Provinciali che
comunichino la propria disponibilit al Presidente della Provincia.
Sindaci, Assessori comunali, Presidenti di Consigli Comunali, Segretari comunali, Funzionari
incaricati dal Sindaco, Consiglieri Comunali che comunichino la propria disponibilit al Sindaco.
Presidenti dei Consigli Circoscrizionali, Vice Presidenti dei Consigli Circoscrizionali.
In quale ambito territoriale possono operare gli autenticatori?
Ogni autenticatore ha competenza ad autenticare le firme purch lo faccia all'interno del territorio di
sua competenza. Queste le competenze per ciascun livello territoriale:
1. Su tutto il territorio nazionale i Notai;
2. Nella Provincia di competenza:
Presidenti delle Province, Assessori provinciali, Presidenti di Consigli Provinciali, Segretari
provinciali, Funzionari incaricati dal Presidente della Provincia, Consiglieri Provinciali che
comunichino la propria disponibilit al Presidente della Provincia;
3. Nel Comune di competenza:
Sindaci, Assessori comunali, Presidenti di Consigli Comunali, Segretari comunali,
Funzionari incaricati dal Sindaco, Consiglieri Comunali che comunichino la propria
disponibilit al Sindaco;
4. Nel Consiglio circoscrizionale di competenza:
Presidenti dei Consigli Circoscrizionali e Vice Presidenti dei Consigli Circoscrizionali.
RICORDA! Gli autenticatori di cui allelenco sopra dettagliato possono autenticare le
firme di tutti gli aventi diritto che firmano nel territorio di loro competenza,
indifferentemente dalla residenza del firmatario.

5. Di seguito, invece, lelenco delle figure abilitate allautentica delle firme che dipendono dal
Ministero della Giustizia e che possono autenticare solo le firme dei residenti nel loro
territorio di competenza: 1. Giudici di pace 2. Segretari delle Procure della Repubblica 3.
Cancellieri e collaboratori delle cancellerie dei Tribunali o primo dirigente o dirigente
superiore della cancelleria dell'ufficio giudiziario - ossia Corte d'Appello, Tribunale o
Pretura

4 Raccolta delle firme


Una volta vidimati i moduli, alla presenza di un autenticatore si potr iniziare a raccogliere le
firme. Possono firmare i moduli tutti i cittadini con diritto di voto iscritti nelle liste elettorali, quindi
con 18 anni compiuti al momento in cui firmano. Le firme possono essere raccolte in svariati modi
(ma sempre alla presenza dellautenticatore): porta a porta (per esempio i nostri amministratori
possono sempre tenere con se dei moduli dove raccogliere le firme dei cittadini che incontrano)
oppure con tavoli allestiti per strada o in altri luoghi pubblici o aperti al pubblico (in un nostro
circolo, in un bar, in una libreria, le Segreterie dei comuni, ecc.).

Da mercoled 18 maggio vi forniremo un Vademecum pi dettagliato con tutte le informazioni, per


tutte le operazioni di raccolta delle firme, in tutte le varie fasi, fino alla presentazione in Cassazione
delle firme raccolte.

Buon Lavoro

Ufficio Comunicazione

Ufficio Organizzazione