Sei sulla pagina 1di 17

PARTE I

ENERGIA E GUARIGIONE ENERGETICA

os lanatomia energetica? Osservate sotto la superficie del mondo


quel mondo di cui fanno parte i vostri abiti, un tostapane, la filosofia, la vostra pelle e scoprirete un universo di energie sottili che
ruotano vorticosamente. Sebbene non sappiamo esattamente cosa
facciano queste energie e come lo facciano, quel che sappiamo che esse sono
qui per produrre le energie su cui si fonda la realt fisica. Esse formano voi.
In questa sezione esamineremo le energie sottili che costituiscono il mondo.
Definiremo ci che sottile contrapponendolo a ci che fisico, oltrepassando i confini tra i due per distinguere il non-misurabile dal misurabile, linvisibile dal visibile. Apprenderemo alcuni princpi di base dellenergia cos
e come agisce e presenteremo il concetto di anatomia energetica (o sistema
energetico) costituita da campi, canali e corpi di energia sottile. Poi parleremo
brevemente di ciascuna di queste strutture anatomiche ben distinte.
Quindi daremo uno sguardo alle pratiche di guarigione associate alla medicina allopatica, a quella complementare, a quella integrata o ad altre filosofie
terapeutiche. Essere un guaritore che impiega lenergia sottile implica fattori particolari: egli/ella qualcuno che vede, percepisce, ascolta e opera con le energie
sottili, quelle meno concrete. Ci saranno poi considerazioni speciali con domande sulletica, i limiti da porsi, lallenamento pratico e lutilizzo dellintuito.
Questa parte del libro unintroduzione e una porta che conduce al mondo
dellenergia. un mondo affascinante, il punto di contatto per rendere noto
lignoto e per scoprire ci che ancora non conosciamo.
*I numeri delle note non sono sempre consequenziali essendoci dei box infratesto.

1
LENERGIA UNIVERSALE

sservate da vicino la vostra pelle. Se


riusciste a vederla veramente, come
avrebbero saputo fare gli antichi, percepireste una serie di linee e patterns
(o configurazioni) assai pi sottili di rughe e pori.
Il dottor Giuseppe Calligaris, di cui parleremo pi
avanti nel corso del libro, fece luce su questi patterns. Se foste stati malati, egli avrebbe interpretato
la loro forma per aiutarvi a diagnosticare la vostra
malattia. Pronunciate alcune parole. Sapevate che
le vostre parole, attraverso un processo chiamato
cimatica, se fatte vibrare su una speciale lastra risonante possono assumere una forma geometrica?
Potrebbero apparirvi come mosaici o mandala,
triangoli o pentacoli.
Questi sono soltanto due esempi delle tipologie di prove e processi implicati nello studio
del sistema energetico umano. Noi siamo fatti di
energia. Nel mondo, ogni cosa fatta di energia
che, semplificando al massimo, pu essere definita come informazioni che vibrano. Lenergia questa manna della vita pu esprimere
se stessa sotto forma di configurazioni, suoni,
pelle, pensieri o persino del caff che beviamo al
mattino, ma si tratta sempre di energia. Anche
se non possiamo vedere i pattern pi sottili della
pelle o la forma delle nostre parole, essi esistono.

Lo stesso dicasi per taluni livelli che costituiscono il nostro corpo e il mondo. Sebbene siano
impercettibili ai cinque sensi, esistono.
Questo libro offre uno sguardo introspettivo,
ricerche e spiegazioni sul complesso insieme dei
campi, dei canali e dei corpi sottili che creano
lessere umano. Tali strutture sono composte di
energia sottile: energie dalla frequenza troppo
alta o troppo bassa per poter essere facilmente
misurate. Possiamo affermare che esistono perch producono un effetto.
Non possibile parlare di energie sottili
senza esaminare anche le energie fisiche o grossolane. Ci che sottile non pu essere separato
da ci che fisico, cos come il caff non pu
essere separato dallacqua e rimanere comunque
bevibile. In parte, la prova che attesta lesistenza
delle energie sottili sta proprio nel riconoscere
lesistenza delle energie fisiche.

COS LENERGIA SOTTILE?


Migliaia di anni fa, i nostri antenati erano in
grado di vedere lenergia con metodi che in
tempi recenti sono stati abbandonati. Nelle loro
investigazioni non usavano speciali microscopi,
spettrometri o altri strumenti, come facciamo
noi ora. Essi impiegavano i loro sensi interiori.

Lenergia sottile semplicemente energia che


non pu essere misurata con accuratezza utilizzando gli odierni metodi scientifici. Non nulla
di sovrannaturale, paranormale o spaventoso:
soltanto energia. Segue alcune (ma non tutte)
delle stesse leggi della materia fisica, sua controparte. Come suggeriscono le informazioni presentate nel box Un modello di energia sottile
a p. 20, le energie sottili operano su un piano
o continuum differente da quello delle energie
fisiche. Tuttavia possiamo metterle a confronto
con lenergia sottile e definirle almeno parzialmente, come si legge in The Science of Homeopathy [La scienza dellomeopatia; N.d.T.]1:
Lenergia fisica si manifesta nella struttura
dello spazio-tempo positivo, di natura elettrica e ha massa positiva. Viaggia pi lentamente
rispetto alla luce e produce la forza di gravit.
Ci significa che la si pu vedere. Lenergia
sottile, invece, occupa la struttura contigua
dello spazio-tempo (o altre strutture spaziotemporali), si manifesta nella struttura dello
spazio-tempo negativo e ha massa negativa.
di natura magnetica, viaggia a una velocit maggiore di quella della luce e produce,
come la definiscono alcuni, la cosiddetta forza levitazionale. Ci significa che non la si
pu vedere, ma se ne possono notare gli effetti
apparentemente paranormali.
Una delle ragioni per cui difficile capire o
spiegare pienamente le energie sottili che la
scienza ancora non comprende cosa sia lenergia,
persino nel senso pi classico del termine.

VERSO UNA DEFINIZIONE DI ENERGIA


Nei libri di testo, lenergia viene solitamente definita come la fonte della forza che pu essere utilizzata per svolgere un dato compito, raggiungere
un obiettivo o creare un effetto. In questo libro
14

PARTE 1: ENERGIA E GUARIGIONE ENERGETICA

la investigheremo ancor pi approfonditamente,


per spiegarla come informazioni che vibrano.
Le ricerche scientifiche hanno dimostrato che
tutto ci che energetico contiene informazioni: dati che, ad esempio, dicono a un atomo
se deve occupare un rene o lo spazio esterno2.
A dar forma allenergia fisica sono ordini operativi, come il comandare al caff di rimanere
allinterno della tazza invece di fluttuare qua e
l per il cosmo. Oltre a ricevere informazioni,
lenergia vibra. La scienza per intenderci quella
contenuta nei classici libri di testo ha verificato
che tutto ci che c nellUniverso vibra. Per di
pi, ogni cosa vibra a una propria, unica velocit. Una cellula cerebrale vibra in modo diverso
da una cellula ciliata. Gli organismi simili tra
loro vibrano in modo simile, ma ciascuna unit
individuale differisce leggermente dalle altre del
proprio gruppo affiliato.
La vibrazione viene prodotta sotto forma di
ampiezza e frequenza: oscillazioni che generano
ancora pi energia. Queste oscillazioni trasportano
informazioni che possono essere immagazzinate o
applicate. Le informazioni (cos come le oscillazioni vibranti) possono anche mutare a seconda della
natura di una particolare interazione. Tutta la vita
costituita da informazioni e vibrazioni.
Lenergetica lo studio delle componenti,
dei princpi e delle applicazioni dellenergia. Gli
scienziati cambiano continuamente la loro visione dellenergia perch le leggi che si applicano
a livello macroscopico non sempre funzionano
anche a quello microscopico.
Ad esempio, secondo la fisica classica, lenergia, che ha una massa (e quindi un peso), non
pu viaggiare a una velocit superiore a quella
della luce. Ma come vedremo nella Parte III, i
ricercatori hanno fatto pulsare la luce a una velocit superiore a quella della luce stessa. Forse, in
questo caso, le leggi classiche non sono state infrante, ma certamente rese un po pi elastiche.

Nella fisica tradizionale, una particella, o


punto materiale, pu esistere solo in un luogo
in un determinato momento. Nella fisica quantistica, una particella subatomica deve esistere in
due luoghi nello stesso momento3. E alcuni di
questi luoghi potrebbero essere altri mondi. Regole simili, rivelate tramite la fisica quantistica,
sono molto vicine a quelle che spiegano lenergia
sottile e implicano il fatto che, sebbene le energie
sottili e le loro strutture non si possano vedere,
comunque possibile dimostrarne lesistenza.
In verit noi sappiamo che le energie sottili
esistono perch, come vedremo nel corso di
tutto il libro, possiamo percepirne gli effetti. In
passato, anche le forme di energia alla base della
scienza e della medicina tradizionali erano sottili. Prima dellinvenzione del microscopio non
eravamo in grado di vedere i microrganismi,
eppure essi uccidevano le persone. Lo studio
delle energie sottili ha sempre portato a scoperte
importanti e concrete, e la ricerca potrebbe permetterci di raggiungere anche un altro obiettivo: creare ununione tra la filosofia occidentale
e quella orientale.

CONNUBIO TRA OCCIDENTE E ORIENTE


Molti libri che trattano di anatomia energetica
enfatizzano le differenze tra medicina occidentale e orientale. Per ciascuno dei due protocolli
esistono molti termini. La medicina occidentale
viene anche definita medicina allopatica o tradizionale. fortemente basata su concetti scientifici empirici, accerta dei sintomi prodotti da
cause sottostanti una malattia e li allevia con
metodi testati e verificabili, come farmaci, operazioni chirurgiche o dispositivi vari.
La medicina orientale viene spesso etichettata come medicina alternativa, complementare o
naturale. un approccio olistico, tratta il corpo,
la mente e lanima e si concentra principalmente
sulle cause sottostanti una malattia piuttosto che

sui soli sintomi. Per raggiungere un tale traguardo, il trattamento terapeutico dovrebbe focalizzarsi sulla guarigione fisica, ma sono importanti
anche quella emozionale, mentale e spirituale. La
medicina energetica, una delle etichette per definire i trattamenti basati sul sistema delle energie
sottili, viene spesso inclusa in questa categoria.
La medicina integrata unisce le modalit occidentali e quelle orientali. Un termine coniato appositamente per questo pensiero unificato medicina non-locale, in cui si afferma che i fondamenti
della realt fisica non sono racchiusi nellUniverso
fisico ma piuttosto nei piani e nelle energie sottili
che scorrono attraverso ogni cosa. Questo tipo di
filosofia rende universale la medicina proprio
come dovrebbe essere, dal momento che tutti i
sistemi medici sono di natura energetica.
Tra il pensiero occidentale e quello orientale
non c e non c mai stata una vera divisione.
Le culture asiatica e ind (e molte altre di tutto
il mondo) praticavano operazioni chirurgiche
sul cervello almeno 4000 anni fa4. Una versione
cruenta della chirurgia cerebrale, la trapanazione cranica, esisteva gi 10.000 anni orsono
in alcune zone attualmente considerate dedite
alla medicina orientale5. Allincirca 3000 anni
fa, gli Egizi, i Cinesi e i nativi del Centro America utilizzavano le muffe come progenitrici degli
odierni antibiotici6.
La medicina occidentale in realt deriva dallaspetto animista dello sciamanesimo. Gli sciamani
sono sacerdoti-guaritori. Sebbene impieghino
procedure ora associate alla medicina occidentale, ad esempio tramite lutilizzo di erbe e piante,
si avvalgono anche dellaiuto di guide spirituali
e rituali per viaggiare attraverso il cosmo con
finalit curative. I concetti integrativi dello sciamanesimo sostengono e rafforzano la medicina,
la psicologia e la psichiatria moderne, nonch le
esplorazioni della coscienza e persino alcune teorie della fisica quantistica.
LENERGIA UNIVERSALE

15

La medicina energetica e i rigorosi princpi


dellanatomia energetica non appartengono n
allOccidente n allOriente. Non sarebbe possibile. Dato che tutto energia, tutti i generi di
medicina sono di tipo energetico. Lunico motivo per cui le pratiche che impiegano lenergia
solitamente vengono annoverate nella categoria
orientale perch non le abbiamo confrontate
correttamente tra loro.
Lanatomia di stampo occidentale si basa su
tabelle che, poniamo, affermano dove si trova
il fegato. Sezionate il corpo e troverete che il
fegato proprio l. Gli orientali avrebbero rintracciato il fegato attraverso tabelle che ne localizzano lenergia in un dito del piede. Entrambe
le affermazioni sono corrette: a livello fisico il
fegato si trova allinterno della gabbia toracica, e
le sue energie sottili scorrono nel dito del piede.
Queste due modalit sono praticamente una
sola e si equivalgono. Il dottor James Oschman,
scrittore ed esperto di energia, scrive, qualunque
intervento in un sistema vivente coinvolge lenergia, in una forma o nellaltra7. Secondo la
definizione di Oschman, la medicina energetica
implica lo studio e lapplicazione della correlazione tra corpo e campi elettrici, magnetici ed
elettromagnetici, ma anche luce, suono e altre
forme di energia8. Il corpo produce queste energie e inoltre reagisce a esse nei loro stati naturali
e artificiali (ossia creati dalluomo). I termini
medicina energetica, guarigione energetica, terapia
del biocampo, guarigione bioenergetica, terapia
dei chakra, guarigione dellaura, lavoro energetico,
terapia basata sui meridiani, anatomia energetica,
medicina vibrazionale, tecnica di guarigione con le
energie sottili, e molte altre etichette similari, si
riferiscono semplicemente a pratiche correlate a
un determinato livello di energia vibrazionale, o
basato sulle frequenze.
Come il dottor Oschman mette in evidenza,
le cure mediche tradizionali, o allopatiche,
16

PARTE 1: ENERGIA E GUARIGIONE ENERGETICA

contrariamente allopinione popolare sono pratiche basate sullenergia. La maggior parte di


noi ha sperimentato (o conosce qualcuno che lo
ha fatto) i benefci dei raggi X, della risonanza
magnetica, dellelettrocardiogramma e quelli
derivanti dallutilizzo di altre apparecchiature
diagnostiche. Tutte queste pratiche impiegano
lenergia e producono nel corpo cambiamenti
energetici9. La chirurgia pu essere vista come
una manovra energetica, visto che il tessuto lacerato disturba il campo vibrazionale del corpo
fisico. Laggiunta di un dispositivo come il pacemaker fornisce nuove informazioni per favorire
le funzioni cardiache, assicurando che il cuore
vibri correttamente invece di perdere colpi.
Persino i farmaci convenzionali agiscono a livello energetico, alterando le vibrazioni attraverso
informazioni chimiche che istruiscono le cellule su come comportarsi. Il mondo potrebbe
non essere pronto a riunire tutte le medicine
sotto uno stesso tetto, quello dellenergia. Perlomeno non ancora. Ma in questo libro cercheremo di farlo, concentrandoci sullambito meno
esplorato della medicina energetica: quello delle
energie sottili.

ENERGIE MISURABILI ED ENERGIE


SOTTILI: MONDI CONOSCIUTI,
MONDI ANCORA DA ESPLORARE
Come ho gi detto, esistono due tipologie principali di energie: fisiche e sottili. I termini scientifici corrispondenti sono energie autentiche, o
misurabili, ed energie putative, o non-misurabili.
Molte strutture sottili sono misurabili, o almeno
osservabili, ma le ricerche che lo dimostrano non
hanno ancora avuto accesso alle pubblicazioni del
filone convenzionale (o alle facolt di medicina).
Nel corso del libro troverete ricerche che
documentano lesistenza delle varie strutture energetiche sottili. Alcuni studi, un tempo andati
perduti, sono ora riemersi dopo essere rimasti

sepolti negli annali del settore, involontariamente o per mancanza dinteresse da parte del
pubblico. Oppure, pi spesso perch le autorit,
ritenendo che quei dati fossero provocatori e in
grado di stimolare una discussione, li avevano
occultati. In generale, le prove che attestano
lesistenza delle energie sottili includono:
lutilizzo
utilizzo di svariate apparecchiature magnetiche, ad esempio il dispositivo superconduttore
a interferenza quantistica (SQUID), che capta le energie elettromagnetiche oltre i confini
del corpo (questo studio viene discusso nella
Parte II).
Un procedimento che incide lintenzione
di un essere umano su un semplice dispositivo elettrico, mostrando cos gli effetti del
pensiero sulla fisicit10.
Vari esperimenti nei quali vengono impiegati materiali inorganici, organici e viventi
che rivelano un livello secondario della realt
fisica influenzato dallintenzione umana11.
La misurazione del sistema dei meridiani e dei
chakra, che rappresentano canali e corpi energetici sottili; tramite la misurazione si dimostra che essi operano a livelli di elettromagnetismo pi elevati rispetto al resto del corpo12.
Sperimentazioni con cui stato dimostrato
che il biocampo umano opera a un particolare e differente livello di realt fisica13.
La determinazione del campo vitale e del
campo mentale (L-field e T-field), che organizzano le energie sottili (questo studio compare nella Parte III).
Le ricerche di scienziati come il dottor Bjrn
Nordenstrm, i cui studi dimostrano che
laddove c un flusso di ioni ci sono anche
campi elettromagnetici posizionati a 90 rispetto al flusso. Gli studi condotti dal dottor
Nordenstrm hanno determinato lesistenza
nel corpo di un sistema elettrico secondario,

che spiega la presenza dei meridiani e la natura complessa del campo energetico umano
(questo studio viene discusso nella Parte IV).
Perch non siamo in grado di vedere questi
campi sottili? I sensi umani operano in una
gamma ristretta dello spettro elettromagnetico,
la banda di energia misurabile che produce vari
tipi di luce. I nostri occhi riescono a rilevare
soltanto la radiazione (termine con cui definiamo lenergia ben evidente emessa dalle sostanze) compresa nella gamma tra i 380 e i 780
nanometri (nm). Ovvero, la luce visibile. La luce
infrarossa, che non possiamo vedere, ha una lunghezza donda pari a 1000 nm, e lultravioletto
lontano opera a 200 nm. Noi non riusciamo a
vedere ci che non siamo fisicamente capaci di
vedere, o perch non siamo allenati a farlo. Se
le energie sottili occupano effettivamente un
continuum spazio-temporale negativo, si spostano a una velocit superiore a quella della luce
e non hanno massa, allora possiamo stabilire che
attualmente non disponiamo delle attrezzature
necessarie a misurarle. Ma questo non significa
che ci che invisibile non esista.

LA STRUTTURA
DELLANATOMIA SOTTILE
Lanatomia energetica sottile ben pi di una leggenda o un lascito da parte dei nostri antenati.
un sistema attuabile, che viene costantemente
definito e ri-definito da coloro che lo praticano,
ormai milioni di persone in tutto il mondo.
Lanatomia energetica costituita da tre strutture fondamentali. Esse attraggono energie sottili da fonti esterne e le distribuiscono in tutto
il corpo. Queste strutture trasformano le energie sottili in energie fisiche e viceversa, prima di
rimandare le energie sottili nel mondo esterno;
inoltre creano, appoggiano e sostengono le loro
controparti fisiche. In entrambi i mondi sotLENERGIA UNIVERSALE

17

tile e fisico le tre strutture fondamentali sono


campi, canali e corpi.
Barbara Ann Brennan, esperta del campo energetico umano, sostiene che la struttura dellenergia sottile forma una matrice per la crescita
cellulare; quindi presente prima che le cellule
crescano14. Il dottor Kim Bonghan, medico e
ricercatore nord-coreano, ha concluso che una
delle strutture energetiche sottili, il sistema dei
meridiani, serve a collegare il campo eterico (uno
degli strati dellenergia sottile) al corpo fisico
in fase di crescita (esploreremo ulteriormente il
lavoro del dottor Bonghan nella Parte IV)15.
Altri ricercatori concordano sul fatto che le
strutture energetiche sottili fungano da punto
dincontro tra il corpo fisico e le energie sottili
(e i loro campi di azione). Tuttavia, le strutture
sottili differiscono in molti modi dalle strutture
biologiche. Ad esempio, come spiegano i due
guaritori e coniugi Lawrence e Phoebe Bendit,
non si pu dire che una struttura energetica sottile come il campo sia localizzata in un punto
specifico o in ununica zona, poniamo al di fuori
del corpo. Mentre i corpi fisici sono limitati a
una determinata zona, il campo sottile penetra
in ogni particella del corpo e si estende anche
oltre. In questo modo fornisce una struttura
portante per la crescita del corpo fisico16.
Le energie sottili operano seguendo regole
diverse rispetto alle energie misurabili. Le regole
delle strutture sottili si basano su concetti presi
dalla fisica quantistica, lo studio delle interazioni
energetiche al micro-livello. Queste teorie verranno descritte per tutto il corso del libro. Le energie sottili, infrangitrici di regole per eccellenza,
possono attenersi in modo pi elastico o talvolta
ignorare totalmente il tempo e lo spazio, cambiare forma a piacimento e occupare pi luoghi
contemporaneamente.
Unaltra caratteristica unica delle energie sottili che allinterno delle strutture sottili esse non
18

PARTE 1: ENERGIA E GUARIGIONE ENERGETICA

solo regolano il mondo fisico ma si adattano a esso.


Il segno pi significativo di tale adattamento
lesistenza del principio di polarit. Le polarit sono
opposti interdipendenti. Il piano fisico di natura
dualistica. Nel momento in cui le energie sottili
penetrano nel regno fisico come un tuttuno (unificate), si scindono in due nature contrastanti.
I campi fisici, ad esempio, sono elettrici o
magnetici. Le cariche opposte provocano lelettricit, e le calamite (o magneti) hanno due
poli. E, come sappiamo, gli opposti creano la
vita. Le strutture sottili, come i meridiani, sono
accoppiate in polarit che vanno sotto il concetto
tradizionale cinese chiamato teoria dello yin e
dello yang. Lo yin rappresenta le caratteristiche
femminili, e lo yang quelle maschili. Entrambi
devono essere bilanciati per creare lomeostasi
necessaria alla salute. Inoltre, lungo i meridiani sottili scorre una forma di energia detta chi,
considerata celestiale o unificata.
I corpi energetici spesso operano in base al
medesimo principio dualistico. Il sistema dei
chakra ind (corpo energetico sottile) descrive
un complicato processo chiamato kundalini, nel
quale lenergia vitale femminile sinnalza per
incontrare la sua energia complementare, quella
maschile. Grazie alla fusione di queste due energie, liniziato consegue salute e saggezza. Tuttavia, questa energia divina si congiunge prima di
entrare nel corpo e nellUniverso fisico.

LE STRUTTURE SOTTILI
FONDAMENTALI
In questo libro esamineremo le strutture sottili fondamentali. I campi energetici sottili sono
bande di energia che non si fermano alla pelle.
Questi campi di energia sottile (cos come quelli
fisici) vengono emanati da ogni fonte vivente,
comprese le cellule, gli organi e il corpo degli esseri umani, ma anche dagli animali e dalle piante.
Esistono anche campi sottili nella terra e campi

fisici naturali nella terra e nel cielo che influenzano i nostri campi sottili. Inoltre vi sono campi
prodotti artificialmente, come quelli emessi dalle
reti elettriche e dai telefoni cellulari, e anche
questi influiscono sui nostri campi sottili.
I principali campi sottili umani includono il
campo aurico, che circonda il corpo umano ed
collegato ai chakra (corpi energetici); i campi
morfogenetici, che connettono gli organismi appartenenti a un determinato gruppo; la Vivaxis,
che collega il corpo umano alla terra; e vari altri campi energetici, tra cui il campo eterico e il
campo astrale, che ci collegano a differenti piani
e dimensioni. Esistono anche campi sul corpo
umano e campi prodotti dal suono, dal magnetismo, dalla radiazione elettromagnetica, dalla
geometria e da altri mezzi ancora.
Oltre ai campi energetici sottili, gli antichi
percepivano anche dei canali, fiumi di luce che
trasportano lenergia vitale dentro e intorno al
corpo. Nellantica medicina cinese, questi canali
vengono chiamati meridiani e lenergia vitale
pulsante detta chi. Oltre a quella cinese, anche
altre culture hanno riconosciuto e analizzato
i canali energetici, e ciascuna ha adottato un
proprio sistema e un glossario specifico. Attualmente la scienza moderna sta utilizzando materiali termici, elettromagnetici e radioattivi per
dimostrare lesistenza di questi canali sottili e
spiegarne il funzionamento. Quando incidiamo
il tessuto umano non li vediamo, eppure sono
proprio questi canali ad assicurarne la salute.
Nella Parte IV esamineremo il sistema dei meridiani e le teorie che lo supportano.
I nostri progenitori hanno anche osservato
i corpi energetici sottili, organi che convertono
lenergia veloce in energia lenta. Esistono moltissimi corpi energetici; i pi conosciuti sono
i chakra, che fungono da collegamento tra le
strutture energetiche sottili e gli organi fisici.
Collegati attraverso una rete di canali energetici

detti nadi, i chakra compaiono in centinaia di


culture di tutto il globo.
Insieme al sistema chakrico degli ind, di
solito riconosciuti come i creatori del sistema
dei corpi energetici, troviamo anche i sistemi
dei Maya, dei Cherokee e degli Inca. Esamineremo vari sistemi basati sui chakra (tradizionali
e contemporanei) derivati da diverse culture,
oltre allantico sistema ebraico della kabbalah e
i suoi corpi energetici ben distinti. Tratteremo
la scienza della chakralogia ed esamineremo le
pratiche in accordo con i vari sistemi dei corpi
sottili, come linnalzamento o ascesa della kundalini e una serie di sistemi di guarigione che
dipendono dal lavoro energetico sul corpo.

PERCH UTILIZZARE
LE STRUTTURE SOTTILI?
Le ricerche citate nel corso di questo libro dimostrano che, di fatto, energie e strutture sottili
creano la realt fisica. Esaminando campi, canali
e corpi dellanatomia sottile, potenzialmente
possibile diagnosticare un problema prima ancora che si verifichi o, se i sintomi sono gi presenti, diagnosticarlo in modo accurato e olistico.
Limpiego della diagnostica energetica non limita un medico, un guaritore professionista o una
clinica allambito delle energie sottili; la medicina
moderna si avvale della prassi energetica sia per
la diagnosi sia per la cura. Tuttavia, rilevare un
problema nei piani sottili stimola anche a risolverlo tramite un approccio olistico. Se riusciamo a
risolvere una problematica nelle strutture sottili, il
sistema sottile pu condividere tale risultato con il
corpo nella sua interezza, sottile e fisica. Attraverso
i secoli, il genere umano ha appreso questi concetti. giunto il momento di trarne vantaggio.

PICCOLO MANUALE DI ENERGIA


Questa sezione spiega alcuni dei concetti-base
dellenergia sia nellambito della fisica classica
LENERGIA UNIVERSALE

19

che della fisica quantistica, e fornisce strumenti


di discussione per tutto il corso del libro.
ELEMENTI FONDAMENTALI:
PARTICELLE E ONDE
La teoria delle particelle spiega che tutta la materia costituita da piccole particelle sempre in
movimento. Ci sono particelle nei solidi, nei
liquidi e nei gas, e tutte vibrano continuamente
mentre cambiano direzione, velocit e intensit17. Le particelle possono interagire con la
materia soltanto trasferendo energia.
Le onde sono la controparte delle particelle.
Le onde possono essere considerate nei tre modi
seguenti:
un disturbo o perturbazione in un mezzo di
trasmissione attraverso il quale lenergia viene
trasferita da una particella a unaltra allinterno

di quel mezzo, senza operare alcun cambiamento nel mezzo di trasmissione stesso;
la raffigurazione di tale disturbo nel tempo;
un singolo ciclo che rappresenta tale disturbo.
Le onde hanno una influenza costruttiva sulla
materia quando si sovrappongono o interagiscono creando altre onde. Quando le onde riflesse
si cancellano a vicenda hanno una influenza distruttiva.
Gli scienziati erano soliti credere che le particelle fossero diverse dalle onde, ma questo non
sempre vero, come vedremo nella definizione di
dualismo onda-particella data in questa sezione.
Le onde, o particelle operanti in modalit ondulatoria, oscillano, ovvero fluttuano tra
due punti seguendo un moto ritmico. Queste
oscillazioni creano dei campi che, a loro volta,
creano altri campi ancora. Ad esempio, gli elet-

UN MODELLO DI ENERGIA SOTTILE


Il professor William Tiller della Stanford University
uno stimato studioso, fisico ed esperto di energia
sottile. Il modello di energia sottile che viene qui descritto e la sua relazione con le energie fisiche si basano
sulle sue ricerche e su molti dei suoi libri18. Secondo
il dottor Tiller, sebbene possiamo non essere in grado
di misurare le energie sottili attraverso mezzi e strumenti fisici possibile rilevarne alcuni segnali. Questo
dipende dal fatto che il loro cambiamento da un tipo di
energia in unaltra crea un segnale con propriet trasduttive al vettore magnetico. Inoltre, le energie sottili
generano segnali elettrici e magnetici che hanno effetti
osservabili. Grazie alle sue ricerche, Tiller ha potuto
fare le seguenti affermazioni sulle energie sottili:

vengono manifestate dalle persone, come rivelato


20

da alcuni esperimenti in cui si dimostra che le energie sottili possono incrementare le dimensioni e il
numero degli elettroni.
Una persona pu dirigere il flusso di questa energia
attraverso lintenzione.

PARTE 1: ENERGIA E GUARIGIONE ENERGETICA

Questa interazione mente-elettroni efficace persino a grandi distanze.

Le energie sottili seguono leggi diverse rispetto alle


energie fisiche e irradiano la loro energia secondo
caratteristiche uniche. Comunque, non esiste un solo
tipo di energia sottile. Tiller ipotizza lesistenza di
svariate sostanze sottili, ognuna delle quali occupa un
differente ambito spazio-temporale. Tali ambiti sono
differenti livelli di realt. Lenergia sottile fluisce verso il
basso partendo dal livello pi alto di noi, ci che Tiller
chiama il Divino. Ogni livello fornisce una struttura
dappoggio per quello sottostante. Nel momento in cui
lenergia sottile entra nel livello successivo vi si adatta
ma, al tempo stesso, trasmette delle informazioni.
Ciascuno di questi livelli regolato da leggi differenti,
dato che lenergia diventa via via sempre pi densa.
Ecco i livelli di realt sottile secondo Tiller, dal pi
denso al meno denso:

Fisico

troni caricati e oscillanti formano un campo elettrico, il quale genera un campo magnetico che, a
sua volta, crea un campo elettrico.
In relazione alle onde, sovrapposizione significa che un campo pu creare degli effetti in altri
oggetti e a propria volta esserne influenzato. Immaginate che un campo stimoli le oscillazioni in
un atomo. A sua volta, latomo produce le proprie onde e i propri campi. Questo nuovo movimento pu imporre un cambiamento nellonda
che ha dato inizio a tutto il processo. Tale principio ci consente di sommare le onde; il risultato
la sovrapposizione. Possiamo anche sottrarre
unonda dallaltra. La guarigione energetica spesso ha a che fare con la somma o la sottrazione
di onde, effettuate sia consciamente sia in modo
inconsapevole. Inoltre, questo principio aiuta a
spiegare linfluenza della musica, che spesso implica la combinazione di due o pi frequenze per
formare un accordo o un altro armonico.

Nella guarigione, quello degli armonici un


concetto importante, dato che ogni persona
opera secondo uno specifico armonico o ununica, particolare serie di frequenze. Un armonico
viene definito come un multiplo intero di una
frequenza fondamentale. Ci significa che una
nota o suono fondamentale genera altre note o
suoni a frequenza pi alta, chiamati appunto
suoni armonici o, semplicemente, armonici.
Queste onde pi corte e rapide oscillano tra le
due estremit di una corda o di una colonna
daria e quando riflettendosi interagiscono le
une con le altre, le frequenze delle lunghezze
donda che non si dividono in proporzioni regolari vengono soppresse; le vibrazioni rimanenti
sono gli armonici. Spesso, la guarigione energetica consiste nelleliminare i suoni negativi ed
elevare i suoni positivi.
Ma ogni tipo di guarigione inizia con loscillazione, che la base della frequenza. La frequenza

Eterico (detto anche bioplasmatico, pre-fisico, o tura dellanatomia sottile a p. 17. Egli suggerisce che
corpo energetico)

Astrale
Tre livelli della mente:
istintivo
intellettivo
spirituale
Spirito
Il Divino.
Il livello eterico si trova appena sopra il livello fisico. Secondo Tiller, lenergia sottile eterica penetra tutti i livelli
dellesistenza materiale, e attraverso il principio della
polarit forma gli atomi e le molecole che costituiscono
la materia. La nostra mente interagisce con lenergia
eterica (e oltre) per creare dei pattern nella dimensione
fisica. Questi pattern agiscono come un campo di forza
che ci collega al livello energetico attiguo.
La spiegazione che Tiller d del livello fisico in
contrapposizione a quello eterico simile a ci che
affermano gli esperti, riportato nel paragrafo La strut-

il regno fisico occupi una struttura spazio-temporale


positiva di natura principalmente elettrica, in cui gli opposti si attraggono; col passare del tempo, il potenziale
diminuisce e si ha un aumento dellentropia (caos).
Al contrario, il regno eterico un ambito spaziotemporale negativo altamente magnetico, in cui il
simile attrae il simile. In questo ambito, man mano che
il tempo trascorre, il potenziale aumenta e lentropia
diminuisce; quindi si stabilisce un maggior ordine.
Potremmo dire che nel regno fisico la comunicazione viene realizzata attraverso i cinque sensi; per
accedere al livello eterico (e oltre) dobbiamo servirci
del nostro intuito: il sesto senso.
Nel modello di Tiller, meridiani e chakra fungono da
antenne che rilevano e inviano segnali dal regno fisico
ai regni superiori. Queste strutture sottili interagiscono tra i regni del corpo fisico e quello eterico (e altri),
illuminando i gradi pi elevati in modo che possiamo
percepirli dal piano fisico.

LENERGIA UNIVERSALE

21

la velocit periodica alla quale qualcosa vibra.


Viene misurata in hertz (Hz), o cicli al secondo. La vibrazione si verifica quando qualcosa si
muove avanti e indietro. Pi formalmente viene
definita come un movimento oscillatorio continuo (periodo di oscillazione) rispetto a un punto
fisso o oscillazione completa.
NellUniverso tutto vibra, e tutto ci che vibra
trasmette o riceve informazioni (la definizione
di energia). Per ampliare la nostra discussione su
onde e particelle includendo il tema della salute,
possiamo definire questultima come lo stato di
un organismo relativo al suo funzionamento in
un determinato momento. La buona salute si
verifica quando un organismo e le sue componenti (come cellule e organi) vibrano in maniera
ottimale; si afflitti da cattiva salute quando
queste componenti vibrano in modo avverso,
rendendo difficoltosa la capacit di funzionamento del corpo. La vibrazione o energia esterna
influisce anche su tutti gli organismi, comprese
le persone. Quando siamo esposti a vibrazioni o
energie dannose, le vibrazioni o energie interne
al nostro corpo ne soffrono e noi ci ammaliamo.
Per medicina vibrazionale sintende luso intenzionale di una frequenza per influire positivamente su unaltra frequenza o per riequilibrare
un organismo. una componente della guarigione energetica, che per operare un cambiamento utilizza anchessa delle informazioni oppure
informazioni e vibrazioni insieme.
La guarigione energetica abbraccia tutte le
forme della medicina allopatica che opera soltanto con le strutture energetiche misurabili
cos come le modalit che operano con le strutture sottili.
In termini di vibrazione, la salute dipende
dalla risonanza, che si verifica quando un oggetto vibra alla stessa frequenza naturale di un
altro oggetto e di conseguenza provoca la vibrazione di questultimo. Tutti i tipi di medicina si
22

PARTE 1: ENERGIA E GUARIGIONE ENERGETICA

basano sullottenimento della risonanza. Gli interventi chirurgici causano un disturbo nella risonanza corporea, ma i punti di sutura mantengono a posto i tessuti cosicch il corpo possa
ristabilire larmonia. Talune cellule risuonano,
ovvero percepiscono lo squilibrio vibrazionale e
sono in grado di ripristinare lequilibrio. Si tratta dei globuli bianchi, i quali captano gli agenti
patogeni che disturbano la risonanza. Eliminando tali patogeni, i globuli bianchi permettono al corpo di ritrovare larmonia.
Quando un organismo nel suo insieme
sano, i suoi sistemi sono a ritmo luno con laltro.
Gli studiosi di fisica definiscono con il termine
entrainment il collegamento interdipendente
ed energetico di due ritmi che hanno frequenze
simili; lentrainment pu essere quindi ottenuto
attraverso la risonanza tra due oggetti (o pensieri)
che vibrano in modo simile. Nellentrainment,
una vibrazione esterna pi forte non solo attiva
una risposta ma modifica la frequenza della vibrazione pi debole. ci che si chiama risonanza
forzata. Il termine coerenza descrive un entrainment positivo, mentre la dissonanza si verifica
quando i disturbi di natura vibratoria producono
una cattiva salute19.

FORME DI ENERGIA
Esistono molte forme di energia. Iniziamo da
quella elettrica e quella magnetica. Noi siamo creature elettriche: i nostri corpi generano elettricit e
dipendono da essa per la propria sopravvivenza.
Per elettricit sintende il flusso di energia o carica
elettrica. Possiamo spiegarla meglio aprendo un
atomo. Tutto costituito da atomi, che a loro volta
sono costituiti da particelle subatomiche. Le unit
atomiche visibili, o particelle allinterno e attorno
al nucleo, sono i protoni, i neutroni e gli elettroni.
Di questi, gli elettroni sono i pi piccoli. Ruotano
intorno alla parte esterna dellatomo in gusci, che
assomigliano a strati di bolle, e per questo motivo

si dice che orbitano attorno al nucleo di un atomo,


ovvero la sua parte centrale. Gli elettroni vengono
mantenuti in sede da una forza elettrica. Possono spostarsi da un guscio a un altro e quando
ci avviene essi producono un effetto: lenergia
radiante. Con il termine valenza si indica la capacit degli atomi di combinarsi con altri appartenenti allo stesso elemento chimico o a elementi
chimici differenti. In particolare essa esprime
il numero di elettroni che un atomo guadagna,
perde o mette in comune quando forma legami
con altri atomi. Pu essere raffigurata come una
serie di orbite in cui viaggiano gli elettroni.
I protoni e gli elettroni si attraggono a vicenda, quindi possiedono entrambi una carica elettrica. Per carica sintende una forza allinterno
di una particella. I protoni sono dotati di carica
positiva e gli elettroni di carica negativa.
Nellambito dellenergia, la carica costituisce un
concetto di fondamentale importanza. La carica
elettrica opera secondo un principio di attrazione
ed esiste quando una particella viene attratta da
unaltra particella a carica opposta. Le particelle
neutre sono sprovviste di carica e quindi non
attraggono altre particelle, perlomeno non elettricamente. La carica crea unioni quantomeno
temporanee in cui avviene un legame tra differenti tipi di particelle.
Nel mondo fisico, le cariche simili tra loro si
respingono e quelle opposte si attraggono. Perch allinterno del nucleo le particelle simili tra
loro rimangono unite? Una particella subatomica chiamata gluone (che agisce come un collante)
forza questa unione. Nel cosmo la gravit a
tenere insieme le cose. Il concetto degli opposti
che si attraggono simile a quello dello yin e
dello yang della medicina tradizionale cinese,
che parte del principio della polarit spiegato
precedentemente in questo capitolo. La maggior
parte dei modelli medici e spirituali si basa su
questa ricerca di perfezione e completamento.

Quando un atomo in equilibrio possiede


un numero uguale di particelle positive e negative (i neutroni invece sono neutri). Quando il
numero di particelle positive e negative disuguale, latomo diventa instabile.
Di solito, gli elettroni rimangono accanto al
nucleo nei loro gusci. I gusci pi vicini al nucleo contengono meno elettroni rispetto a quelli
pi lontani. Gli elettroni nei gusci pi vicini
sono quelli attratti pi fortemente dai protoni.
E quelli pi distanti? Questi elettroni possono
essere sospinti fuori dalla loro orbita e spostarsi
da un atomo allaltro. Sarebbe possibile ritrovare
alcuni di essi a una distanza paragonabile alle dimensioni di un intero campo di calcio, parlando
in senso relativo.
Solitamente, lelettricit viene prodotta dagli
elettroni, ma pu essere generata anche dai positroni, le antiparticelle controparte degli elettroni
(definiti nel paragrafo Il mondo quantistico,
a p. 25), e dagli ioni, ovvero atomi o gruppi di
atomi che hanno modificato la propria carica
elettrica perdendo o guadagnando un elettrone.
Il corpo fisico dipende dagli ioni per condurre
messaggi attraverso i vari sistemi e apparati, tra
cui quello nervoso e cardiovascolare. Gli ioni,
di solito composti da sostanze chimiche come il
potassio o il calcio, convogliano le informazioni
contenute nelle cariche elettriche.
La ionizzazione consiste nello spostamento di
elettroni da un guscio atomico a un altro. Come
detto precedentemente, gli elettroni tendono
a rimanere nel loro stato fondamentale e solitamente occupano i gusci pi vicini al nucleo.
Se disturbato, un elettrone pu essere forzato a
salire verso lalto e a uscire fuori dallintera molecola. In questo caso, la molecola neutra originaria diventa uno ione positivo. Se si connette a una
molecola neutra, lelettrone libero si trasforma
in uno ione negativo. Se invece si unisce a uno
ione positivo, di solito rimane allinterno di uno
LENERGIA UNIVERSALE

23

dei gusci energetici ancora liberi ed emette un


fotone, una unit di luce che esploreremo nel
paragrafo sottostante Energia che funziona. La
ionizzazione gioca un ruolo fondamentale nel
trasferimento di energia in tutto il corpo.
Lo ripeto, lelettricit il prodotto di elettroni caricati elettricamente. Tuttavia possiamo
vederne leffetto soltanto quando lenergia potenziale si trasforma in energia cinetica. Lenergia
potenziale energia immagazzinata. pronta per

essere utilizzata, ma risulta momentaneamente


addormentata. Lenergia cinetica energia in
movimento. Per generare elettricit, o energia
cinetica e utilizzabile, gli elettroni devono fluire.
Gli elettroni possono spostarsi tramite molteplici
e differenti mezzi. Possono passare nei circuiti di
un computer, oscillare in unantenna per trasferire messaggi o pulsare attraverso dei cavi per far
funzionare un motore; inoltre generano luce e
calore. Gli elettroni si muovono perch vengono

ENERGIA CHE FUNZIONA


Sono molti i tipi di energia che utilizziamo nella nostra
vita quotidiana. Ecco alcuni di quelli riconosciuti dalla
scienza tradizionale. Le seguenti spiegazioni riguardano le
forme di energia non descritte altrove nel corso del libro.
Elettricit (vedi p. 22)
Magnetismo (vedi p. 25)
Elettromagnetismo (vedi p. 25)
Energia meccanica: detta anche energia attiva;
il movimento avviene attraverso una forza che agisce
su una massa, come ad esempio il gas in espansione in
grado di spingere un proiettile di cannone. Il suono
una forma di energia meccanica.
Energia chimica: utilizza lenergia immagazzinata nei
legami molecolari, le forze che tengono unite le molecole. Un esempio la fotosintesi.
Energia termica: parte di un sistema dinnalzamento
della temperatura. In termodinamica, lenergia termica
interna a un sistema e pu anche essere chiamata
calore. Il calore viene definito come un flusso di energia
da un oggetto a un altro causato dalla differenza di temperatura tra questi due oggetti.
Le quattro forze fondamentali dellUniverso sono:
lelettromagnetismo, la forza nucleare forte (o interazione
forte, quella che tiene insieme protoni e neutroni a
formare il nucleo dellatomo), la forza nucleare debole
(o interazione debole, che causa taluni tipi di decadimento radioattivo), e la gravit (unattrazione tra due
24

PARTE 1: ENERGIA E GUARIGIONE ENERGETICA

oggetti). Le principali differenze tra le prime tre forze


sono le seguenti: linterazione elettromagnetica agisce
sulle particelle dotate di carica elettrica; linterazione
forte agisce sui quark e sui gluoni subatomici, legandoli
insieme per formare protoni, neutroni e altro ancora;
e linterazione debole agisce sui quark e sui leptoni
subatomici per trasformare i quark, permettendo cos
che un neutrone diventi un protone pi un elettrone e
un neutrino. Ma esiste anche unaltra interazione, detta
meccanismo di Higgs che implica un campo di Higgs, il
quale riempie lo spazio come una sostanza fluida.
Inoltre, questo processo fornisce massa a quark e leptoni20. (vedi Indice analitico per i vari tipi di particelle).
La luce costituita da una serie di disturbi oscillanti od onde elettromagnetiche nel campo elettromagnetico. Essa crea lo spettro elettromagnetico, un continuum
di differenti tipi di luce che oscillano a differenti velocit e che sono descritte nella Parte III.
I fotoni sono le unit basilari della luce, e anche le
fondamentali particelle responsabili dello spettro elettromagnetico. Un fotone trasporta tutte le radiazioni
elettromagnetiche per ogni lunghezza donda. A differenza di molte altre particelle elementari non ha peso,
non ha massa, non dotato di carica elettrica, non
decade nello spazio vuoto e si propaga nel vuoto alla
velocit della luce. Come tutti i quanti sia unonda sia
una particella.
I fotoni si creano quando una carica viene accelerata
e una molecola, un atomo o il suo nucleo si spostano
a un livello energetico pi basso (vale a dire che lelettrone si sposta da un guscio allaltro), oppure quando
una particella e la sua antiparticella si annichiliscono.

spinti e costretti allazione da un campo elettrico.


Un campo una forza che si sposta attraverso
un mezzo in grado di trasferire energia. Questa
forza esercita la stessa influenza in ogni punto.
Un campo elettrico viene creato da una differenza
nella carica elettrica. Le particelle a carica elettrica
vengono sospinte da questa forza e balzano da un
atomo allaltro, coprendo talvolta grandi distanze.
Lelettricit pu essere generata anche da magneti che si muovono allinterno di una bobina,
attraverso cavi, batterie e circuiti aperti. La potenza elettrica viene misurata in watt o kilowattora (kWh) (vedi Energia che funziona, nel box
a p. 24, per ulteriori informazioni sui vari tipi
di energia). Lelettricit viene anche prodotta da
fonti secondarie come il carbone, il gas naturale,
lenergia solare e quella termica.
Il flusso elettrico produce un campo magnetico causato dalla rotazione degli elettroni attorno al nucleo dellatomo. Infatti, il fluire della
corrente attraverso un conduttore genera un
campo magnetico nello spazio circostante.
Questo fattore importante ai fini della
medicina energetica. Gli elettroni che fluiscono
attraverso un conduttore o un tessuto vivente
creano dei campi magnetici nello spazio attorno
a quel conduttore o al corpo. Il nostro cuore, i
muscoli, gli organi, i nervi, le cellule, le molecole
ecc. creano tutti un proprio campo biomagnetico,
chiamato biomagnetico perch ha una base biologica. I campi bioelettrici sono quelli generati
dalle entit biologiche.
Lindustria medica sta facendo sempre pi
affidamento su apparecchiature che misurano
i campi biomagnetici invece di quelli bioelettrici, dato che i campi bioelettrici sono difficili
da analizzare attraverso la pelle persino con il
ben noto elettrocardiogramma. Tuttavia, il tessuto invisibile ai campi biomagnetici ed per
questo motivo che molti dispositivi diagnostici
moderni, tra cui quelli per il magnetocardio-

gramma, il magnetoencefalogramma e il magnetomiogramma, attualmente vengono usati


per determinare i processi interni al corpo. Tutti
gli ambiti in cui la scienza ha per lungo tempo
utilizzato lelettricit per aiutare il corpo a guarire, attualmente impiegano il magnetismo. La
magnetobiologia lesplorazione dei vari modi
per utilizzare il magnetismo a scopo terapeutico.
Naturalmente, non tutti gli oggetti sono magnetici. Gli atomi risultano spesso sistemati in
modo tale che gli elettroni ruotino in direzioni
diverse o casuali, annullandosi quindi a vicenda.
I magneti funzionano differentemente in quanto hanno due poli: nord e sud. Questi poli fanno
s che gli elettroni ruotino nella stessa direzione,
determinando una corrente e quindi un campo
magnetico. La forza magnetica fluisce dal polo
nord al polo sud. I poli nord e sud di due diversi
magneti si attraggono a vicenda; ancora una volta, gli opposti si attraggono.
Lelettricit produce magnetismo, ma anche
i magneti possono produrre elettricit: i campi
magnetici in movimento stimolano gli elettroni,
che quindi creano elettricit.
Insieme, lelettricit e il magnetismo formano il campo elettromagnetico, definito come un
campo che esercita una forza sulle particelle dotate di carica elettrica. A sua volta, questo campo
viene influenzato dalle particelle cos stimolate.
il fondamento della luce.
IL MONDO QUANTISTICO
Un quanto lunit pi piccola che misura
qualcosa di fisico. Le particelle subatomiche costituiscono latomo. La meccanica quantistica
lo studio e lapplicazione di queste piccole particelle e la teoria quantistica cerca di comprenderne il funzionamento. I quanti appartengono
al mondo della fisica quantistica, una disciplina
connessa ma anche ben distinta dalla classica
fisica newtoniana.
LENERGIA UNIVERSALE

25

La meccanica quantistica nacque quando i


fisici scoprirono che non solo la luce ma anche
la materia aveva delle propriet ondulatorie. Il
bizzarro comportamento dei quanti sugger che
le naturali leggi fondamentali della fisica classica
non esprimevano realmente delle certezze, ma
spiegavano unicamente delle probabilit. La fisica quantistica cerca di spiegare perch i quanti
non rimangono immobili nel tempo e come mai
non sono sempre localizzati in un unico spazio.
Ad esempio, un singolo elettrone o protone pu
essere qui e altrove nel medesimo tempo, e pu
persino muoversi simultaneamente in due direzioni diverse.

Ecco ulteriori spiegazioni sui fondamenti


della fisica quantistica.
Altre informazioni sui quanti
Attualmente, la scienza opera con ventiquattro
particelle subatomiche, tra cui gli elettroni, i
fotoni e una mezza dozzina di quark. I quark
hanno una carica elettrica pari a un terzo/due
terzi di quella riscontrata in un elettrone.
I leptoni sono particelle fondamentali che possono avere carica neutra oppure mezza unit di
carica negativa. Sono implicati nellinterazione
debole. Quark e leptoni costituiscono molte
altre particelle e influiscono su di esse. Tachione

LE TRE LEGGI DELLA TERMODINAMICA


SECONDO LOTTICA QUANTISTICA
La fisica classica si basa sulle tre leggi [o i tre princpi;
N.d.T.] della termodinamica. Sono leggi che riguardano
lenergia, ce ne spiegano il funzionamento e ci dicono
cosa possiamo (e non possiamo) fare con essa.
Prima legge: lenergia ama essere conservata; quindi
non pu essere creata o distrutta, ma semplicemente
trasformata.
Seconda legge: lentropia (informazioni) tende ad
aumentare. Questo significa che pi a lungo un sistema
esiste e pi conterr disordine, o informazioni non
disponibili.
Terza legge: quando la temperatura si avvicina allo
zero assoluto, lentropia, o caos, diviene pi costante.
Queste leggi governano il macrocosmo, ma non si
rivelano sistematicamente vere nel microuniverso dei
quanti. Ad esempio, la seconda legge afferma che la
disponibilit di energia (o informazioni che vibrano)
si riduce gradualmente finch non viene raggiunto lo
zero assoluto. Ma la scienza non ancora in grado di
raggiungere lo zero assoluto, bens soltanto di avvicinarvisi. A questo punto si suppone che lenergia rimanga ferma, immobile. Tuttavia, secondo la prima legge
lenergia non pu essere distrutta, e questo significa
26

PARTE 1: ENERGIA E GUARIGIONE ENERGETICA

che le informazioni non disponibili devono necessariamente andare da qualche parte.


Gli atomi e la massa possono immagazzinare soltanto
una quantit limitata dinformazioni, quindi i dati mancanti non possono certo nascondersi in una tazzina da
caff! Tuttavia possibile che questi dati siano immagazzinati in anti-mondi o mondi paralleli, o magari nei regni
dellenergia sottile esplorati dal dottor Tiller e descritti
nel paragrafo Un modello di energia sottile a p. 20.
Il fisico Seth Lloyd del Massachusetts Institute of
Technology (MIT), nel suo libro Il programma delluniverso
[Einaudi, 2006; titolo originale: Programming the Universe;
N.d.T.] appoggia il concetto di portali che permettono
di accedere ad altri mondi. La meccanica quantistica
ha dimostrato che un elettrone non solo pu trovarsi
in due posti diversi nello stesso momento, ma che cos
deve necessariamente essere. Talune particelle non
solo ruotano simultaneamente in due direzioni, bens
devono farlo21. A velocit elevatissime, per descrivere i
loro movimenti gli atomi richiedono pi informazioni e
quindi presentano una maggior entropia22.
Tuttavia, un osservatore influisce sul risultato di ci
che sta osservando, di qualunque cosa si tratti. Come
viene spiegato nel libro Progetto Orb [Macro Edizioni,
2008; titolo originale: The Orb Project; N.d.T], leffetto
dellosservatore sul campo quantistico fa s che la realt
si riorganizzi secondo losservazione. Questo significa

il nome dato a una particella subatomica che


simmagina possa viaggiare a una velocit superiore a quella della luce. Ci sono poi le particelle
portatrici di forza, che come dice il nome stesso
danno origine a determinate forze.
Dualismo onda-particella
Molte particelle subatomiche agiscono sia come
onde sia come particelle. Svolgono la funzione
di particelle quando si creano e si annichiliscono; nel frattempo svolgono la funzione di onde.

dere insieme la teoria della relativit e la meccanica quantistica. Teorizz che ogni particella ha
una propria particella corrispondente, di uguale
massa e spin, ma con carica opposta. Quando un
elettrone sincontra con la propria antiparticella,
il positrone, nella collisione entrambi si dissolvono, lasciando dietro di s due fotoni. Anche
lantimateria considerata una fonte di energia.

Antiparticelle
Le antiparticelle sono unit specifiche di antimateria. Paul Dirac, un fisico inglese, introdusse
questo concetto nel 1928, mentre cercava di fon-

Anti-mondi
Sono realt parallele che si formano quando non
viene scelta una direzione. La teoria dei molti
mondi e la teoria delluniverso parallelo sono
sorte da questa domanda: dove sono tutte le antiparticelle? Unaltra domanda correlata : dove
sono tutte le scelte non osservate o non mani-

che una realt appena osservata scende attraverso i


livelli di frequenza al di sotto del quanto e nella realt
materiale diventa densa23. Le informazioni non osservate
vanno perse se non vengono qualificate come reali o
desiderabili da parte dellosservatore. Per non vengono
eliminate, tuttaltro; il potenziale non selezionato scivola
in una sorta di tasca che chiameremo altrove.
E, plausibilmente, possiamo riappropriarcene. Come
spiega Lloyd, potremmo accedere ai dati perduti lanciando in aria un qubit; questa frase in codice significa
che si pu applicare un campo magnetico per forzare
lenergia a trasformarsi passando da uno stato a un
altro24. Abbiamo gi stabilito che lo strato sottile si
trova al di sopra di quello fisico e che lo strato eterico
delle energie sottili di natura magnetica. possibile
che le informazioni che non riusciamo a trovare
magari i dati che potrebbero far guarire una persona
malata siano momentaneamente ferme in un piano al
di sopra di noi?
Ora ci rimane da affrontare la terza legge della
termodinamica. Gli esperimenti con lo zero assoluto
forniscono una nuova prospettiva su questa legge, che
agevola la comprensione dellenergia sottile. Lo zero
assoluto il punto in cui le particelle hanno lenergia
minima, chiamata energia di punto zero [o energia
del punto zero; N.d.T.]. I ricercatori, tra cui anche il
dottor Hal Puthoff, hanno identificato questa energia

di punto zero con il campo di punto zero, un reticolato di luce che abbraccia tutta la realt (una ulteriore
spiegazione verr fornita nella Parte III). Questo
campo di luce uno stato di vacuum, ovvero di vuoto,
ma non vuoto nel senso classico del termine; si
tratta piuttosto di un mare di energia elettromagnetica
e, probabilmente, di particelle virtuali idee che possono diventare reali.
Allo zero assoluto, lenergia dovrebbe rimanere del
tutto immobile, e ci significherebbe che le informazioni rimangono permanentemente imprigionate. Tuttavia,
le ricerche rivelano che nellavvicinarsi al punto zero il
moto atomico si ferma ma lenergia continua. Questo
significa che le informazioni perdute non sono
realmente andate perse. Anche se sono come congelate, di base continuano a vibrare. Sorgono quindi
alcune domande pertinenti: come possiamo leggere
queste informazioni? Come possiamo applicarle? Tali
interrogativi sono simili a quelli che potremmo porre
riguardo alle informazioni nascoste. Come possiamo
accedere ai dati desiderati ma momentaneamente
soppressi? Impariamo a conoscere le strutture sottili
e troveremo le risposte, poich le strutture sottili
dimorano l dove il piano materiale e i regni superiori
si interfacciano. Agite nellambito delle strutture sottili
e potrete trasformare una realt negativa in una realt
positiva senza disperdere energie durante il processo.
LENERGIA UNIVERSALE

27