Sei sulla pagina 1di 2

1° EDIZIONE PREMIO “CARPINE D’ARGENTO, CORTIFESTIVAL”

SULLE PROBLEMATICHE SOCIALI E NUOVE POVERTA’.


CITTA’ DI VISCIANO (Na)
___________________________
L’ASSOCIAZIONE CULTURALE IL “CARRO” e Radio Carpine InBlu Visciano (Na)

ORGANIZZANO

La 1a edizione sulle Problematiche in oggetto in memoria di Padre Arturo


D’Onofrio, apostolo della gioventù, nei giorni 22, 23 e 24 luglio p.v.

Questa necessità, guardando alle istanze sociali e alle povertà del mondo in
un periodo burrascoso della 2° Guerra mondiale (1943-’45), scatenò nel cuore e
nella mente di un “Vulcano” fatto uomo, Padre Arturo D’Onofrio di v.m.
fondatore della Piccola Opera della Redenzione, un impegno progettuale e
realizzativo, tale da far assumere alla lotta verso le Problematiche sociali e
nuove povertà, una caratterizzazione globalizzante che non si è fermata
solamente ad una profonda solidarietà, a faticose ed esaltanti esperienze di
carità, ma ad un’attiva, concreta e costante Missione nel promuovere,
riscoprire, valorizzare la pur ricca umanità dello scugnizzo, del barbone, dei
disabili del drogato, del gamines (America Latina) e dell’emarginato.
Al di là delle attività missionari di Padre Arturo (14 Istituzioni in Italia e 30
tra l’America latina e India), il suo successore, Padre Vito Terrin,
Superiore Generale dei Missionari della divina Redenzione , pur tra ostacoli
e sacrifici, continua a profondere applicare gli ideali e i motivi ispiratori del
Fondatore, insieme con Madre Rosa Fontanive, Superiora Generale delle
Piccole Apostole Missionarie della Redenzione.
QUEST’ASSOCIAZIONE

In uno con la Piccola Opera della Redenzione intende con tale


manifestazione, riaffermare i Valori che hanno ispirato e accompagnato
Padre Arturo D’Onofrio, consapevoli che le problematiche sociali e altre
povertà minano l’integrità e lo sviluppo della persona, della famiglia e delle
Comunità.
Si vuole, insomma, puntare a riproporre una maggiore conoscenza della
dimensione e del recupero della dignità e identità del povero, del drogato e
del diverso.

Questa attività può essere strutturata attraverso un percorso diversificato


nei suoi aspetti formativi e comunicativi, che coinvolga l’arte, il giornalismo,
l’economia, la fede, la cinematografia e l’impegno sociale.
Per cui quest’Associazione, che non ha scopi di lucro, con tale
Manifestazione intende ricordare e valorizzare questo grande ed umile
Sacerdote che ha sempre soccorso i fratelli più poveri tra i poveri e diseredati.

Per tale occasione, gradiremmo la V/a autorevole e ambita presenza,


attraverso un cenno di adesione, stesso mezzo.

Cordiali saluti. LA PRESIDENZA


Padre Vito Terrin
Prof. Domenico Napolitano