Sei sulla pagina 1di 14

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008

Il punto sulla Serie A: la 11a giornata


L'undicesima giornata di A si apre con la vittoria della Juve nel derby con
il Toro. I protagonisti sono cambiati, ma proprio come un anno fa la
Signora vince in pieno extra time. Stavolta non cera Pirlo, ma cera
Cuadrado, il migliore in campo. Il colombiano entrato al posto di
Khedira all'11 e al 19 ha servito l'assist per il vantaggio di Pogba. Nella
ripresa i granata hanno pareggiato con Bovo e hanno sfiorato il
raddoppio con Glik (miracolo di Buffon). Al 90 Bonucci colpisce la
traversa e Padelli si oppone a Marchisio. Sembra finita ma Alex Sandro
crossa basso al centro e Cuadrado fa 2-1 al 93. Nell'altro anticipo a San
Siro l'Inter vince di misura sulla Roma e la copertina se la prendono
Medel e Handanovic. Il "pitbull" con un preciso diagonale da fuori, e la
complicit di Szcezsny, l'autore del goal, mentre il portierone abbassa la
saracinesca e le prende tutte (superlative le 4 parate in altrettanti
secondi). Male la Roma, rimasta in 10 nel finale per espulsione di Pjanic,
e male Dzeko capace di sbagliare anche a porta vuota. Mancini supera
Garcia in classifica e si riporta a primo posto. Ai nerazzurri rispondono i
viola di Paulo Sousa perch con il poker servito al Frosinone ci sono
anche loro in testa al campionato. La Fiorentina chiude la pratica nei
primi 45 minuti con le reti di Rebic, Rodriguez, Babacar e Suarez. Inutile il
goal della bandiera di Frara. La domenica pomeriggio invece stata
abbastanza noiosa con tre 0-0 e la sola vittoria del Bologna sull'Atalanta.
Il cambio di allenatore ha funzionato e Donadoni alla prima ha portato
una vittoria per 3-0 sulla Dea: Giaccherini, Destro e Brienza gli autori del
tris. Il primo risultato ad occhiali Carpi-Verona. Nello scontro salvezza di
giornata a vincere la paura di sbagliare e l'unico protagonista Rafael,
autore di interventi decisivi su Lasagna e Matos. Un punto in pi a testa
che non mette al sicuro le panchine di Sannino e Mandorlini, ma almeno
interrompe le rispettive strisce negative. Noioso pareggio in UdineseSassuolo, la prima alla ricerca di una quadratura e la seconda un p
appagata dagli ultimi risultati. Le occasioni arrivano con il contagocce:
palo esterno di Floro Flores nel primo tempo, girata fuori di poco di Lodi
nella ripresa. Frena la corsa in classifica anche il Napoli in casa del Genoa.
Nonostante le tante occasioni con Higuain, Hamsik, Insigne e Callejon, gli
azzurri non riescono a scalfire la porta difesa da Perin. Chi invece
continua a scalare posizioni il Milan. I rossoneri all'Olimpico mettono a
segno la terza vittoria di fila e agganciano il 5 posto, sorpassando proprio
la Lazio. Biancocelesti che dopo 8 vittorie interne in altrettante gare
cadono sotto i colpi di Bertolacci, Mexes e Bacca. Inutile il goal di Kishna.
Nella sfida del lunedi delle 19 Chievo e Samp si sono divise la posta: al
trascinatore Eder risponde Inglese. Nel Monday night invece lEmpoli
espugna il Barbera con una punizione di Saponara. Il Palermo si ferma a
una traversa di Gilardino e Iachini ora rischia.

Vincenzo Vitale

12 turno: arsenal e city ok, coutinho inguaia mou e fa gioire klopp. Il Leicester vola.

In vetta cos testa a testa City-Arsenal. Le due vanno a braccetto, i gunners superano in scioltezza in Galles lo Swansea
mentre i citizens hanno la meglio in extremis sul Norwich grazie ad un rigore all89. Lo United si inceppato, lattacco
non gira (i tifosi dei red devils danno Rooney per disperso) e non va oltre lo 0-0 sul campo del Crystal Palace (che gioca
meglio), va alla grande, invece, il Leicester che corsaro in casa del West Brom con un pazzo 3-2 conquista i tre punti e
sorpassa in classifica proprio gli uomini di van Gaal. Continua la caduta libera del Chelsea stavolta Klopp a far piangere
Mourinho conquistando i suoi primi tre punti sulla panchina dei Reds grazie ad una doppietta dellex Inter Coutinho e
alla rete di Benteke. Le voci di un esonero, che avrebbe del clamoroso, sono sempre pi insistenti. Bene anche Watford,
Everton (a valanga), Tottenham e il Southampton di super Pell (a segno). Pari a reti bianche in Newcastle-Stoke City.
Gianluca Castellano

BUNDESLIGA
BAYERN FRENA, IL BORUSSIA NE
APPROFITTA
Nella 11giornata della Bundesliga il Bayern Monaco frena a
Francoforte, mentre il Borussia Dortmund vince in casa del Werder
Brema.
Gli uomini guidati da Bepp Guardiola, pareggiano per 0-0 in casa
del Francoforte. Si vede ben poco nel primo tempo, delude lex
juventino Coman partito titolare e sostituito da Thomas Muller al
51minuto.
Il Borussia Dortmund, Invece, vince fuoricasa contro il Werder
Brema per 1-3. Marco Reus realizza una doppietta e firma il
cartellino anche loggetto dei desideri della Juve Mkhitaryan, in gol
della bandiera per il Werder lo realizza Ujah.
Altri risultati della Bundesliga: Schalke-Ingolstandt 1-1; HerthaMonchengladbach 1-4; Colonia-Hoffenheim 0-0; Augsburg-Mainz
3-3; Wolfsburg-Leverkusen 2-1; Stoccarda-Darmstandt 2-0;
Amburgo-Hannover 1-2.

MARCO SORRENTINO

IL PUNTO SULLA LIGA.


Prosegue imperterrito il duello a distanza fra Real Madrid
e Barcellona, che rispondono colpo sul colpo a suon di
.vittorie ad ogni tentativo di fuga e provano lallungo
decisivo sulle principali inseguitrici. Gli uomini di Benitez
superano con un agevole 3 a 1 fra le mura amiche
lostacolo Las Palmas, grazie alle reti siglate tutte nel
primo tempo da Ronaldo, Isco e Jese, intervallate dal
vano tentativo di rimonta di Hernan. Nel Bara, sempre
orfano di Leo Messi, risplende lo stato di forma delle altre
due stelle del reparto offensivo, quei Suarez e Neymar in
grado di realizzare una rete a testa che vale la vittoria in
casa del Getafe e laggancio alle vetta a quota 24. Non
riesce a dare continuit al proprio tentativo di rincorsa
lAtletico Madrid di Simeone, fermato su un deludente 1 a
1 in casa del Deportivo La Coruna, mentre si risollevano
Celta Vigo ( 3 a 2 in casa del Real Sociedad) e Villareal ( 2
a 1 casalingo sul Siviglia), deludenti nel turno precedente.

Francesco Rosa

Cambia la capolista in Serie B. Il Cesena tocca la vetta solitaria della serie


cadetta, grazie alla vittoria per 2-0 ai danni del Lanciano in terra emiliana.
Sorpasso riuscito grazie allincredibile tonfo del Crotone, che a Pescara viene
sommerso di gol con uno spettacolare 4-1 da parte dei padroni di casa. Zona
playoff per il Livorno che all Armando Picchi vince 2-0 contro il Trapani.
Male e bene le campane: la Salernitana pareggia in casa (1-1) con il
Perugia, mentre lAvellino vince con un netto 0-3 in casa della Ternana.
Negli altri match: Ascoli-Pro Vercelli 0-1; Bari-Novara 1-0; Brescia-Latina 1-0;
Como-Modena 1-1. Finisce 0-0 tra Spezia ed Entella nel posticipo della
domenica, mentre luned c Cagliari-Vicenza.

Classifica:
Cesena 23
Crotone 21
Cagliari e Livorno 20
Bari 19
Pescara 18
Brescia e Spezia 17
Vicenza 14
Avellino, Latina, Novara, Trapani e V.Entella 13
Modena e Perugia 12
Pro Vercelli e Salernitana 11
Ascoli, Ternana e V. Lanciano 10
Como 7

R. Agnello

Napoli: Poca fortuna


Dopo la vittoria contro il Palermo al San Paolo,il Napoli non riesce a centrare
la sesta vittoria consecutiva in campionato,a causa dello 0-0 contro il
Genoa.Una partita spettacolare,dall' inizio fino alla fine del match,sia in
campo che sugli spalti,dato che le due tifoserie sono gemellate.Gli uomini di
Sarri,ancora una volta,giocano con molta velocit e mettono in difficolt la
difesa genoana.Nel secondo tempo,il Napoli sciupa la possibilit di andare in
vantaggio con Marek Hamsik,non riuscendo a concretizzare nel migliore dei
modi.Negli ultimi venti minuti di gioco,i padroni di casa incominciano a
carburare mettendo in difficolt gli uomini partenopei con le azioni di Laxalt
e di Perotti.
Gasperini e Sarri devono essere contenti per la prova dei loro
giocatori,anche se,per l' altissima intensit,ci sono stati molti fraseggi
sbagliati dovuti anche al campo non in perfetta condizione.

Castaldo Lorenzo

IL PUNTO SULLA LEGA PRO


LEGA PRO GIRONE A 9^ GIORNATA: 01/11 Cittadella Alessandria 2-1; Cremonese Lumezzane 2-1; Cuneo
Albinoleffe 2-2; Feralpisal Renate 2-4; Mantova Giana Erminio 1-2; Pavia Padova 2-0; Pordenone Bassano
3-0; Sudtirol Reggiana 0-0.
CLASSIFICA: Cittadella 20 punti; Reggiana, Pavia 19; Bassano 18; Alessandria, Pordenone 14; Giana Erminio,
Cremonese 13; Padova, Feralpisal, Sudtirol, Lumezzane 12; Cuneo 10; Mantova 8; Pro Piacenza, Renate,
Albinoleffe 7; Pro Patria 0.
LEGA PRO GIRONE B 9^ GIORNATA: 01/11 Arezzo Ancona 0-0; Carrarese Teramo 1-1; Lupa Roma
Tuttocuoio 0-1; LAquila Santarcangelo 1-1; Maceratese Spal 1-0; Pontedera Siena 2-2; Prato Pistoiese 1-0;
Rimini Lucchese 2-0.
CLASSIFICA: Maceratese, Spal 20 punti; Ancona 17; Pisa 16; Carrarese 14; Pontedera 13; Rimini 11; Arezzo,
Pistoiese, Tuttocuoio, Siena, LAquila 10; Santarcangelo, Prato 9; Teramo 8; Lucchese 5; Savona 2; Lupa Roma 1.
Savona, Arezzo, LAquila 1 punti di penalizzazione, Savona e Teramo 6 punti di penalizzazione.

LEGA PRO GIRONE C 9^ GIORNATA: 01/11 Casertana Benevento 2-1; Catanzaro Matera 0-1; Fidelis Andria
Ischia 1-2; Lupa Castelli Akragas 1-1; Martina Franca Melfi 1-1;Paganese Cosenza 0-0.
CLASSIFICA: Casertana 18 punti; Messina 16; Benevento 15; Cosenza, Ischia, Foggia, Akragas 14; Paganese 13;
Fidelis Andria, Lecce 12; Monopoli 10; Catania, Juve Stabia, Melfi 8; Matera 7; Lupa Ca.Romani, Martina Franca 6;
Catanzaro 5. Matera 2 punti di penalizzazione, Catania 9 punti di penalizzazione.
Alessandro Fusco

Coppa Campania femminile: tutti i risultati


della prima giornata
Si sono giocate le gare di Coppa Campania valide per la 1a giornata del primo turno. Seguono i risultati:
CALVI BISACCESE 3-8
Marcatori: (5) Braccia,Russo,Albanese,Luongo
CENTRO ESTER ASIA 11-1
Marcatori: De Cicco (4), Costa (2), Romano Filomena (3), Auricchio, De Micco
CALCIO CAPRI SAN COSTANZO F.C. AFRAGIRL 1-21
Marcatori:(2) Meraglia,(3) Miranda,(3) Salzano,(3) Marf,(4) Esposito,(2) Cucciniello,(3) Miele,Giustino
EVOLUTION SOCCER FENIX S.MARIA FUTSAL CLUB 0-12
DELFINO MESSERCOLA FUTSAL GIRL BENEVENTO 4-4
Marcatori: Terracciano, Cosenza, De Lucia, Maffettone, Zaira (4)
PRO VIRIBUS STAR TEAM AVELLINO 10-2
Marcatori: Sangermano (3), Sisto (2), Mercogliano (2), Forino, Lanza , Pesce
CALES SPORTING CLUB REAL MACERATESE CALCIO 15-1
Marcatori: Castillo, Gambardella , Lonardo , Scialdone (5), Cipro (2), Zeppetella (5), Gentile
NAPOLI DREAM TEAM LE DUE TORRI MADDALONI 1-3
Marcatori: Grimaldi,Bottiglier ,Aveta
S.MAGNA GRAECIA ATLETICO PALOMONTE 29-0
Marcatori: (5)Ontano, (5) Ghita, (5) Grassi,
(4) Cicatelli, (4) Disimino, (4) Iannaccone,
Carrabs, Iarriccio ,(4) Larenza
FUTSAL NUCERIA IRPINIA SPORT 6-3
ATLETICO SAN GIORGIO ROYAL TEVEROLA 6-0

Catello Carbone

Foto di Catello Carbone

La quinta giornata della serie A


di Basket regala ben 4 squadre
in vetta ad otto punti: Milano,
Reggio Emilia, Venezia e Pistoia.
LArmani Jeans Milano vince lo
scontro diretto contro Pistoia
89-71 e raggiunge questultimo
proprio al primo posto. La
Grissin Bon Reggio Emilia batte
Pesaro 83-66 mentre Venezia
espugna il palazzetto dello sport
dei campioni in carica del Banco
Sardegna Sassari, in piena crisi
visto le 3 sconfitte su altrettante
gare in ambito europeo e ora in
difficolt anche in campionato:
82-70 il risultato finale a favore
di Venezia. Vittoria per Avellino,
che batte tra le mura amiche 79
a 66 Trento. Tre vittorie esterne:
Varese, 66 a 62 sul campo di
Capo DOrlando, Cremona passa
a Torino 93-80 e Brindisi, che
supera Cant in trasferta dopo i
tempi supplementari. I tempi
regolamentari erano terminati
87 pari e sono stati necessari i
supplementari dove Brindisi si
impone con un parziale di 16-13
e quindi risultato finale fissato
sul 103 a 100 a favore dei
pugliesi. Posticipo Bologna
contro Caserta, entrambe in
cerca di punti per scalare la
classifica.

Carlo Sicignano

MAESTRA AGA SI PRENDE SINGAPORE


Radwanska vince i Championships, la Pennetta dice addio con stile
Passa agli archivi anche la stagione 2015, e lo fa in
maniera eclatante. I WTA Championships vedevano tra le
favorite Halep, Sharapova e soprattutto Muguruza, ma
alla fine a spuntarla la giocatrice che non ti aspetti,
Agnieszka Radwanska.
Maga Aga (soprannome dovuto al suo tennis
geometrico e creativo per sopperire alla mancanza di
peso) si era qualificata in sordina ed era partita
malissimo, perdendo i primi due match e trovandosi a
due punti dalleliminazione (se avesse perso il primo set)
anche contro Simona Halep. Ma in quel momento,
qualcosa cambiato nella testa della polacca, che ha
cambiato passo, risultando troppo veloce per tutte le
altre.
Dopo le sconfitte contro Maria Sharapova e la nostra,
immensa, Flavia Pennetta, la Radwanska ha battuto
prima Simona Halep (7-6, 6-1), qualificandosi per il
quoziente set, poi in semifinale la favorita Muguruza,
che per ha pagato un dispendio energetico troppo
elevato dopo le 3 vittorie del girone ed anche il torneo di
doppio da giocare, ed infine una rediviva Petra Kvitova,
gi trionfatrice nel 2011, in finale (6-2, 4-6, 6-3).
Cos facendo, Aga diventata la terza giocatrice nella
storia (dopo Mauresmo nel 2003 e Venus nel 2009) a
laurearsi Maestra nonostante due sconfitte nel
girone.
Ma, come lei stessa ha avuto modo di dire nel postpartita, Non conta come cominci, ma come finisci, e lei
ha chiuso la stagione nel migliore dei modi, in quello
che stato il giono pi bello della mia vita.
Per Maga Aga, che si era un po persa nellultimo anno
e mezzo, si tratta del diciassettesimo titolo in carriera,
sicuramente il pi prestigioso in un palmars che
comunque vanta successi a Miami, Montreal e Tokyo,
oltre alla finale di Wimbledon persa nel 2012 contro
Serena Williams.
Chiss se questa grande affermazione sar in grado di
rilanciarla e ridarle fiducia, una componente
fondamentale per lei che, durante tutta la carriera, ha
dovuto fare i conti con una tenuta mentale non sempre
allaltezza del talento.

Ma le Finals di Singapore non sono state solo questo.


Se giusto rendere onore al vincitore, sacrosanto
ringraziare ancora una volta Flavia Pennetta.
Dopo lincredibile trionfo a New York (che forse
riusciremo a comprendere davvero solo tra qualche
anno), lazzurra da laddio al tennis professionistico
su un grande palcoscenico e contro una grande
avversaria.
Aveva battuto proprio la Radwanska mantenendo
vive le speranze di semifinale, ma poi si dovuta
arrendere alla grinta di Maria Sharapova, che ha
avuto la meglio per 7-5, 6-1 nellultimo match della
carriera di Flavia.
Una carriera di grandi successi, ed anche grandi
delusioni, ma sempre allinsegna della dedizione.
Se questo non era il modo migliore per dire stop,
sicuramente degno di una grande giocatrice.
Grazie, Flavia.
Alessandro Testa

IL PADRONE DI CASA
Sembrava che il tempo si fosse fermato. Sembrava essere
tornati indietro di qualche anno. A contendersi il titolo della
41esima edizione degli Swiss Indoors cerano loro: Roger
Federer e Rafa Nadal i due giocatori che hanno segnato un
epoca del tennis. La 34 puntata del pi elettrizzante ed
emozionante dualismo dai tempi di Bjorn Borg e John
McEnroe che per si fermarono a sole 14 sfide (7 a testa).
Come ai vecchi tempi. Dopo quasi due anni dall ultimo
incontro tra i due, agli Austalian Open del 2013 occasione in
cui Federer croll in 3 set sotto i colpi di un Nadal a
quellepoca quasi imbattibile. Ma le cose cambiano e questa
volta Re Roger ad imporsi ,in 3 set 6/3 7/5 6/3 dopo aver
sprecato la palla del 6/4 al 2 set .Ha provato Nadal in vecchio
stile a martellare Federer sul rovescio con la traiettoria del suo
diritto .Ma non bastato .Il Federer della finale e quello visto
in settimana a Basilea, nel suo giardino, nonostante i suoi 34
anni, da brividi. E soprattutto un giocatore che non teme
pi il rivale Rafa, luomo che non muore mai, che perde,
cade, risorge, ma ancora non giace, attaccato allultimo match
com sempre stato attaccato a qualsiasi punto. Impeccabile il
cammino dello svizzero al quale in semifinale sono stati pi
che sufficienti 64 minuti per centrare la decima finale
consecutiva nella sua Basilea. Il campione di casa, al cospetto
di oltre 9 mila concittadini occorsi ad ammirarlo, ha demolito
per 6-3 6-4 lo statunitense Jack Sock. Impiega invece 2 ore e 7
minuti di gioco, con non poche difficolt e perdendo 2 volte il
servizio, il mancino di Manacor, per imporsi su R. Gasquet per
6/4-7/6. Per Federer quella di Basilea stata la sua 134
finale (88 vinte e 46 perdute), la decima dell'anno (6 vinte e 4
perse) come nel 2014. Per Nadal invece stata la 98 (67
vinte e 31 perse), la sesta dell'anno dopo le vittorie a Buenos
Aires, Stoccarda e Amburgo e le sconfitte a Madrid e Pechino.
Nel torneo di casa, al quale ha partecipato per la sedicesima
volta, Federer vanta sette titoli (2006, 2007, 2008, 2010,
Marco Sebastiano Zotti
2011, 2014 e 2015) oltre ad altre cinque finali.

F1: MONDIALHAMILTON!
Ad Austin Lewis Hamilton si
conferma per la terza volta in
carriera campione del mondo. La
conquista del titolo iridato eleva
il pilota inglese nellolimpo dei
migliori di sempre, tra questi un
mito come Ayrton Senna. In
America il pilota Mercedes si
aggiudicato vittoria e titolo,
consegnato, per cos dire, dal
compagno di scuderia Nico
Rosberg, autore di un errore che
gli costato molto caro. Vettel sul
podio, pu solo applaudire per
questanno il rivale sulla freccia
dargento, diventato anche per
questanno simply.. the best!
GP MESSICO: VINCE ROSBERG. DOPPIO RITIRO FERRARI.
C gloria anche per Nico in questo finale di
stagione che ha gi un suo vincitore. Rosberg
trionfa nel GP del Messico davanti al fresco
campione del mondo Hamilton e Bottas.
Questultimo supera Raikkonen sia in gara
che in classifica, dopo il contato che ha messo
fuori gioco il finlandese. A completare la
domenica nera in casa Ferrari, il ritiro di
Vettel a seguito di un incidente causato da un
suo stesso errore. Seb ora a -21 da Rosberg.
Fabio De Martino

I NOSTRI SETTIMANALI ON LINE DEI CORSI DI GIORNALISMO


INVESTIGATIBO E SPORTIVO DELLATENEO PARTHENOPE DI NAPOLI

Direttore: Cristiana Barone


Editore: Antonella Castaldo
Capo Redattore: Luigi Liguori
Coordinatore di Redazione: Ferruccio Montesarchio
Editing Grafica e Copertina: Catello Carbone
Redazione: Corso di Giornalismo Sportivo - Universit
Parthenope di Napoli
FDC e FDS by Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008
del 28/02/2008
Info line: fattodisport@gmail.com
Seguici anche su Facebook : FATTO DI SPORT
FATTO CRONACA
SPYNEWS24