Sei sulla pagina 1di 11

Calcolo delle

strutture in alluminio
secondo NTC 08
Parte 1
ing. Domenico Leone

Calcolo delle strutture in


alluminio secondo NTC 08
Parte 1
Domenico Leone
Ling. Domenico Leone vanta unesperienza pi che trentennale nel campo della
progettazione e realizzazione di strutture metalliche sia in campo industriale che
infrastrutturale e civile ed titolare del laboratorio di Costruzione dellArchitettura
presso la facolt di Architettura di Genova in qualit di professore a contratto.
E consulente di azienda avendo occupato in precedenza il ruolo di Responsabile del
settore di progettazione di opere in carpenteria metallica prima presso la Societ
Italimpianti S.p.A. e successivamente presso le Societ SMSDemag e Paul-Wurth
S.p.A.
Ha partecipato alla progettazione di grandi impianti industriali di produzione e
trasformazione dellacciaio e ne ha seguito la realizzazione con le imprese costruttrici
e di montaggio acquisendo ampia esperienza in tutti i settori del ciclo di esecuzione
delle opere metalliche.
Per il suo impegno in campo internazionale vanta ampia conoscenza delle norme di
settore utilizzate in varie nazioni con particolare riguardo agli Eurocodici.
Ha esercitato ed esercita tuttora attivit formativa in ambito Aziendale, Universitario,
Pubblico, Privato e dellOrdine Professionale.
autore del libro Eurocodice 3 edito da Sistemi Editoriali nonch di numerosi
programmi di calcolo automatico dedicati sia alla progettazione di strutture in acciaio
di impianti industriali che alla progettazione di componenti strutturali e di dettaglio
proprie degli edifici civili e delle infrastrutture (pacchetto SAITU edito da STA DATA
S.r.l.) in base agli Eurocodici ed alle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni.
La presente pubblicazione tutelata dalla legge sul diritto d'autore e non pu essere
divulgata senza il permesso scritto dell'autore.
S.T.A. DATA srl
Corso Raffaello, 12 - 10126 Torino
tel. 011 6699345 www.stadata.com

Indice
Parte I

ELEMENTI STRUTTURALI IN
ALLUMINIO

1 PREMESSA
................................................................................................................................... 6

Parte II

ACCETTABILITA DEL
MATERIALE ALLUMINIO (NTC
2008):

Parte III EUROCODICE 9 (EN 1999)

Parte IV FORME ED ASSI DI


RIFERIMENTO

Parte V MATERIALI

2010 Enter your company name

11

Enter the help project title here

ELEMENTI STRUTTURALI IN ALLUMINIO


RESISTENZA E STABILITA DI ELEMENTI LINEARI

1.1

PREMESSA
Le leghe di Alluminio sono oggi sempre pi impiegate nella fabbricazione per estrusione,
laminazione e composizione saldata di elementi strutturali idonei alla costruzione di
opere civili di servizio o parti di esse.
La leggerezza, duttilit, durabilit e plasmabilit (possibilit di ottenere forme speciali
personalizzate per estrusione) di tali elementi ne estendono sempre pi luso strutturale
anche se ad oggi, le Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC 2008) non prevedono tale
impiego in modo diretto come per lacciaio o altri materiali da costruzione ma definiscono
in modo molto generico solo i criteri di accettabilit di seguito riportati come stralcio della
stessa norma.
Un valido riferimento per il calcolo strutturale lEurocodice 9 (EN 1999) del quale
riporter nel seguito poche parti essenziali relative alloggetto di questo speciale
evidenziando il vuoto normativo per una progettazione antisismica.

ACCETTABILITA DEL MATERIALE ALLUMINIO (NTC


2008):

2010 Enter your company name

ACCETTABILITA DEL MATERIALE ALLUMINIO (NTC 2008):

EUROCODICE 9 (EN 1999)


In testa agli Eurocodici riportata la seguente dicitura che ne valida lutilizzo prioritario
rispetto alle normative Nazionali.
National Standards implementing Eurocodes
Gli standard Nazionali che implementano gli Eurocodici comprenderanno lintero testo
dellEurocodice cos come pubblicato dal CEN, il quale pu essere preceduto da un titolo
ed una premessa Nazionali e potr essere seguito da Allegati Nazionali (informativa)
Gli Allegati Nazionali potranno contenere solo informazioni su quei parametri che sono
lasciati liberi nellEurocodice per le scelte Nazionali da utilizzare per il progetto di edifici
ed opere di ingegneria civile costruite nella Nazione in oggetto
C da chiedersi se le NTC 2008 validate in Italia col D.M. 14/01/2008 abbiano o no
priorit sugli Eurocodici non essendo propriamente un Allegato e tanto meno una
informativa ma, al contrario, sembra che laccettabilit degli Eurocodici dipenda dalle
stesse NTC e che queste abbiano priorit su tutto come espresso nellOGGETTO :

Per lAlluminio lunico riferimento valido resta, al momento, lEurocodice 9 che cos
strutturato :

2010 Enter your company name

Enter the help project title here

Come si pu notare non viene fatto alcun riferimento alla normativa antisismica
dellEurocodice 8 (EN 1998) che comunque non tratta le strutture in alluminio anche se
queste possono essere realizzate in zona sismica e il calcolo sismico viene
ignorantemente richiesto dalle pubbliche amministrazioni.
Al momento lunico riferimento possibile per una verifica in condizioni sismiche il calcolo
previsto per le strutture in acciaio che hanno simile comportamento dissipativo oppure
eseguire un calcolo in campo elastico lineare con fattore di struttura q = 1.

2010 Enter your company name

FORME ED ASSI DI RIFERIMENTO

FORME ED ASSI DI RIFERIMENTO


Sono oggetto di calcolo in accordo con le norme EN 1999-1-1 le seguenti forme di
sezione MONO e BI-SIMMETRICHE nelle quali sono evidenziati gli assi di riferimento.

2010 Enter your company name

10

Enter the help project title here

La mono e bi-simmetria richiesta per lapplicabilit del momento critico normato nella
verifica di stabilit dellelemento presso-flesso.
Forme particolari molto articolate possono essere assimilate, a forme pi semplici
mantenendo le stesse caratteristiche geometriche come rappresentato nel seguente
esempio :

Assimilata alla seguente forma :

2010 Enter your company name

MATERIALI

11

MATERIALI
I materiali oggetto di applicazione della norma EN 1999-1-1 sono elencati nelle tabelle
3.1a per i laminati, gli estrusi e i forgiati e 3.1b per i getti.
Le caratteristiche di resistenza (snervamento e rottura) relativi a lamiere, nastri e piatti
nonch i parametri di riduzione per elementi saldati sono indicati nella tabella 3.2a
con rifermento allo spessore limite per ciascun tipo di materiale e al tipo di tempera.
La tabella 3.2b si riferisce alle caratteristiche di resistenza di elementi estrusi e tubi
mentre la tabella 3.2c ad elementi forgiati.
Per elementi eseguiti in getto le caratteristiche di resistenza sono riportate nella tabella
3.3
La classe di instabilit BC (Buckling Class) un parametro che deve essere
definito per la classificazione della sezione (item. 6.1.4.4), per la resistenza alla
instabilit locale (item 6.1.5) e per la verifica di stabilit dellelemento (item 6.3.1.2)

2010 Enter your company name