Sei sulla pagina 1di 3

comunque il peronaggio e' "la strega".

ho pensato che una delle cose che piu' agevola i malefici e'
la bugia, mentre la verita' aiuta i buoni.
la strega, che come il criceto gioca solo per se, ha la
possibilita' di mandare dei malefici durante la notte. puo'
costringere qualcuno a una di queste 3 cose (indicando al
master la persona e il numero del aleficio):
1. dire per forza la verita'
2. dire per forza una bugia
3. partecipare alla discussione ma non poter votare per una
improvvisa trasformazione, al momento delle nominations, in
un pipistrello!
come ulteriore regola, laddove si chiede la verita' alla
persona, bisognerebbe:
1 non poter chiedere se e' un lupo
2 non poterle chiedere di scoprire la carta
3 non poterle chiedere chi e', particolarmente, il suo
personaggio
4 alla persona puo' essere fatta una sola domanda specifica,
che viene decisa da tutti
ma si possono fare comunque tante cose. per esempio.
1 chiedere
dell'ultima
2 chiedere
3 chiedere
svelati

il resoconto del suo comportamento notturno,


notte o di tutte
il suo parere sull'andamento delle votazioni
il suo parere sulla vericidita' dei personaggi

ps. master
il master dichiara al gruppo che una persona e' stata
maleficiata, la chiama a se e le svela, in segreto, il
maleficio ricevuto. solo quella persona sa quale e' il
maleficio ricevuto, oltre al master e la strega.
il master al gruppo dira' solo che una persona e' stata
affetta da maleficio, ma non dira' quale maleficio... ne se
e' il maleficio "uno", ne se e' il "due", ne se e' il "tre"...
per cui, la domanda puo' essere organizzata in ogni caso, ma
nessuno sapra' (oltre il master, il maleficiato e la strega)
quale maleficio e' stato compiuto, ovvero se la persona dice
la verita' o il falso... nel caso del terzo

maleficio...poi... la persona, in realta', risponde secondo


il suo personaggio, ma al momento della votazione, guarda
caso, il master dichiara la sua trasformazione in
pipistrello, quindi anche tutto il gruppo sapra' che la
persona maleficiata si e' comportata da ruolo su carta.

se i lupi attaccano il vampiro, il sindaco lo sveglia


ed egli indica un lupo che rimane ucciso nello scontro.
(il giorno successivo la gente vedr il solito cadavere)
se non viene indicato il vampiro verr convocato per ultimo
e indicher una persona a cui succhier il sangue
ogni notte deve cambiare vittima.
(questa persona il giorno successivo avr due buchi sul collo
ma sar ancora viva)
il vampiro muore se messo al rogo
il vampiro non conta al fine della vittoria finale
ne come lupo ne come umano
(es.:se rimangono lupi e vampiro vincono i lupi)
il vampiro vince solamente se rimane ultimo

sosia
il giocatore che fa il sosia un umano a tutti gli effetti
(parteggia per gli umani e vince se vincono gli umani). per, una
volte a notte, viene chiamato prima di tutti gli altri personaggi :
deve scegliere un altro giocatore di cui diventer sosia per quella
notte, all'insaputa di tutti (anche dell'altro di cui'prende le
sembianze'). a questo punto tutte le scelte dei successivi
personaggi (veggente, guardia del corpo, gufo, licantropi) che
scelgono a loro insaputa il sosia (per indagarlo, proteggerlo,
gufarlo e ucciderlo) vengono riflesse all'altro personaggio di cui
ha preso le sembianze, e viceversa, per la notte.
maga circe
la maga, una volta a notte, pu scegliere una persona. questa

persona scelta, appena scatta la fase del giorno, si trasforma in


maiale e non pu parlare per tutto il giorno. al limite pu
grugnire (facendo davvero il verso del maiale) per partecipare
all'assemblea cittadina. ovviamente non vota in quel giorno.
la maga vince se sopravvive fino alla fine.