Sei sulla pagina 1di 33

Trasformatore trifase

Lo spostamento angolare definito come lo sfasamento tra tensioni di primario e secondario


della stessa fase ed funzione del tipo di collegamento dell'avvolgimento AT e
dell'avvolgimento bt.



Trasformatore trifase

Si definisce gruppo il numero ottenuto di videndo lo spostamento angolare per 30. I gruppi
possibili sono 0, 1, 2, ..., 11. I vari gruppi originano le seguenti famiglie: possibili sono 0, 1, 2, ..., 11. I vari gruppi originano le seguenti famiglie:

fami glia I : gruppi 1, 5, 9
fami glia II : gruppi 2, 6, 10
fami glia III : gruppi 3, 7, 11
fami glia IV : gruppi 0, 4, 8

I gruppi appartenenti alla medesima famiglia sono tra di loro scambiabili con la semplice
ridefinizione della morsettiera del trasformatore I gruppi marcati sono quelli ai quali le norme ridefinizione della morsettiera del trasformatore. I gruppi marcati sono quelli ai quali le norme
CEI facevano riferimento prima dell'introduzione della classificazione in famiglie.



Trasformatore trifase

Un trasformatore trifase viene classificato mediante una sigla composta da:
un carattere maiuscolo (Y per la stella, D per il triangolo, Z per lo zig-zag) che denota il
tipo di collegamento dal lato AT p g
un carattere minuscolo (y per la stella, d per il triangolo, z per lo zig-zag) che denota il
tipo di collegamento dal lato bt,
un numero che denota il gruppo di appartenenza un numero che denota il gruppo di appartenenza.
se un avvolgimento a stella o a zig-zag e il centro collegato al neutro si aggiunge alla
sigla il carattere N o n.


Connessione in parallelo Connessione in parallelo

La connessione in parallelo pu essere eseguita solo tra trasformatori che appartengono allo
stesso gruppo (bisogna naturalmente soddisfare anche le condizioni necessarie per il
parallelo dei trasformatori monofase) parallelo dei trasformatori monofase).

Trasformatore trifase


















Trasformatore trifase
Yy0 (primario e secondario a stella) Yy0 (primario e secondario a stella)

Il rapporto di trasformazione vale:

Lo spostamento angolare vale = 0 il gruppo lo 0 Lo spostamento angolare vale = 0 , il gruppo lo 0.
Trasformatore trifase
Yy6 (primario e secondario a stella con la stella al secondario rovesciata) Yy6 (primario e secondario a stella, con la stella al secondario rovesciata)
Il rapporto di trasformazione vale:

Lo spostamento angolare vale = 180, il gruppo il 6.

Trasformatore trifase
Yd11 ( i i t ll d i t i l i t ) Yd11 (primario a stella e secondario a triangolo rovesciato)







Il rapporto di trasformazione vale:


Lo spostamento angolare vale = 330, il gruppo l' 11.

Trasformatore trifase
Y 11 ( i i t ll d i i ) Yz11 (primario a stella e secondario a zig-zag)










Ciascuna fase dell'avvolgimento a zig-zag costituita da due Ciascuna fase dell avvolgimento a zig-zag costituita da due
bobine uguali, collocate su colonne contigue, collegate in
serie unendo insieme una coppia di capi non corrispondenti
delle due bobine.
Trasformatore trifase

Le tre fasi dell'avvolgimento a zig-zag si collegano a stella unendo insieme una terna di capi
corrispondenti delle tre fasi. Con riferimento allo schema sotto riportato si ha:



Il rapporto di trasformazione vale:


Lo spostamento angolare vale = 330 e quindi il gruppo l' 11.
A parit di tensione primaria e di numero di spire N
1
ed N
2
, la tensione secondaria nel
trasformatore Yz minore della tensione secondaria del trasformatore Yy ( risulta essere
V
20Yz
= 0,866V
20Yy
) e perci anche la potenza del trasformatore Yz, a parit di correnti
nominali inferiore nella stessa misura rispetto alla potenza del trasformatore Yy nominali, inferiore nella stessa misura rispetto alla potenza del trasformatore Yy.
Trasformatore trifase
Corrente a vuoto con primario a stella con neutro e secondario a stella Corrente a vuoto con primario a stella con neutro e secondario a stella
Si considera per semplicit un trasformatore simmetrico.


P ff tt d ll li it d l i it ti d t ll ff tt d ll t i Per effetto della non linearit del circuito magnetico dovuta alleffetto della saturazione, una
grandezza tra il flusso e la corrente magnetizzante non sinusoidale .

Ragionando in maniera simile al caso del trasformatore monofase la corrente
f magnetizzante che risulta essere deformata.
Trasformatore trifase

Sviluppando in serie di Fourier, ed arrestando lo sviluppo alla quinta armonica si avr:

= + t) sen(5 I + t) sen(3 I + t) sen( I i

=
=
2 4 4
... + )
3
2
- t sen5( I + )
3
2
- t sen3( I + )
3
2
- t sen( I i
... + t) sen(5 I + t) sen(3 I + t) sen( I i
25 23 21 2
15 13 11 1

= ... + )
3
2
- t sen5( I + )
3
4
- t sen3( I + )
3
4
- t sen( I i
35 33 31 3


Le armoniche di ordine pari sono nulle, poich la forma donda della corrente simmetrica
rispetto allasse delle ascisse.
Le prime armoniche rappresentano una terna diretta ed hanno risultante nulla. p pp

=
2
t) sen( I i
11 11

=
=
)
3
4
- t sen( I i
)
3
2
- t sen( I i
31 31
21 21

Trasformatore trifase

Le terze armoniche rappresentano una terna omopolare ed hanno risultante non nulla.

=
t) sen(3 I i t) sen(3 I i
t) sen(3 I i
13 13

=
=
=

=
=
=

=
=
t) sen(3 I i
t) sen(3 I i
t) sen(3 I i
) 4 t sen(3 I i
) 2 t sen(3 I i
t) sen(3 I i
)
3
4
t sen3( I i
)
3
2
t sen3( I i
33 33
23 23
13 13
33 33
23 23
13 13
33 33
23 23

3
33 33

Le quinte armoniche rappresentano una terna inversa ed hanno risultante nulla q pp

t) sen(5 I i t) sen(5 I i t) sen(5 I i

=
=

=
=

=
=
)
2
t (5 I i
)
3
4
t sen(5 I i
t) sen(5 I i
)
20
t (5 I i
)
3
10
t sen(5 I i
t) sen(5 I i
)
4
t 5( I i
)
3
2
t sen5( I i
t) sen(5 I i
25 25
15 15
25 25
15 15
25 25
15 15

= )
3
t sen(5 I i )
3
t sen(5 I i )
3
t sen5( I i
35 35 35 35 35 35


Trasformatore trifase

Attraverso il conduttore di neutro circoler la risultante delle terze armoniche.


La presenza del conduttore di neutro permette la circolazione delle componenti di terza
armonica della corrente magnetizzante che quindi si deforma, mantenendo il flusso, e quindi
la f.e.m. indotta, sinusoidale. la f.e.m. indotta, sinusoidale.
L'unico inconveniente che pu verificarsi costituito dal disturbo che la corrente alla
frequenza di 150 Hz circolante nel neutro pu introdurre nelle linee telefoniche vicine alla rete
elettrica che alimenta il trasformatore. elettrica che alimenta il trasformatore.
Trasformatore trifase
Corrente a vuoto con primario a stella e secondario a stella


In questo caso il primario del trasformatore privo del conduttore di neutro, quindi per la
legge di Kirchhoff ai nodi la somma delle correnti entranti al centro stella deve dare risultante
nulla, sia che si tratti delle componenti fondamentali che delle componenti di terza armonica.
Trasformatore trifase

Le componenti di prima e quinta armonica danno sempre risultante nulla, mentre le
componenti di terza armonica, essendo in fase tra di loro, danno risultante nulla solo se sono
identicamente nulle, ovvero
i
3A
(t) = i
3B
(t) = i
3C
(t) = 0 .
Ne consegue che in questo caso, al contrario del trasformatore monofase, le correnti
magnetizzanti devono essere sinusoidali e di conseguenza devono essere deformati i flussi.
Trasformatore trifase

I flussi contengono infinite armoniche triple con una componente di terza armonica
dominante. Considerando solo la prima e la terza armonica si ha:








1
=
11
+
13

1

11
+
13

2
=
21
+
23


= +
3
=
31
+
33

Trasformatore trifase

Si ha quindi:

1
+
2
+
3
=
11
+
13
+
21
+
23
+
31
+
33

3

3

3

3

33


Poich:

11
+
21
+
31
= 0
11

21

31
0


Si ha essendo
13
=
23
=
33
:

1
+
2
+
3
= 3
13
=
0



La componente di terza armonica del flusso si chiude in aria o attraverso il cassone del
trasformatore, presentando questo una permeabilit magnetica maggiore di quella dell'aria.
Le perdite per correnti parassite nel metallo del cassone saranno rilevanti tenendo conto che
il flusso omopolare ha una frequenza di 150 Hz.

Trasformatore trifase

L d f i d i fl i d f i d ll f l tt t i i i d tt La deformazione dei flussi causa una deformazione delle forze elettromotrici indotte.

Siano E
1
, E
2
ed E
3
le tensioni stellate in assenza di saturazione ed E
0
la tensione omopolare
indotta dalla componente di terza armonica del flusso. Questultima ha pulsazione 3 e, nel
diagramma isofrequenziale, ruoter con velocit 2.








Si ha una rotazione del centro stella ed una deformazione delle tensioni di fase.
Le tensioni concatenate sono costanti poich i vertici del triangolo restano fissi (infatti le
componenti di terza armonica si elidono) componenti di terza armonica si elidono).
Trasformatore trifase
Corrente a vuoto con primario a triangolo secondario a stella Corrente a vuoto con primario a triangolo, secondario a stella


Poich nulla si oppone alla deformazione delle correnti magnetizzanti in ciascuna fase del
primario (la componente di terza armonica della corrente magnetizzante pu circolare
liberamente nella maglia formata dal triangolo), saranno sinusoidali sia il flusso che le f.e.m.
indotte al primario ed al secondario indotte al primario ed al secondario.
Trasformatore trifase
Le correnti di linea, essendo date dalla differenza vettoriale di due correnti di fase, risultano
sinusoidali, in quanto le componenti di terza armonica, essendo tra di loro in fase, si elidono.


Trasformatore trifase

Corrente a vuoto con primario a stella e secondario a triangolo


Come nel caso primario a stella, secondario a stella ,la corrente magnetizzante deve risultare
sinusoidale per cui sono deformati i flussi e con essi le f e m indotte sinusoidale, per cui sono deformati i flussi e, con essi, le f.e.m. indotte.
Trasformatore trifase

Tuttavia, lungo la maglia chiusa costituita dalla connessione a triangolo degli avvolgimenti di
secondario le componenti fondamentali della f.e.m. indotta danno luogo ad una risultante
nulla, mentre le componenti di terza armonica che danno luogo ad una risultante non nulla
causano la circolazione di una corrente di terza armonica a 150 Hz.
Tale corrente di terza armonica tender per la legge di Lenz ad opporsi alla causa che l'ha
generata, perci produrr un flusso di terza armonica in opposizione di fase con la
t di fl di t i t l i i componente di flusso di terza armonica generata al primario.
Con il collegamento a triangolo del secondario diminuisce sensibilmente la deformazione
delle f.e.m. indotte.

Corrente a vuoto con primario a stella e secondario a stella con terziario ozioso

Gli stessi effetti di un secondario collegato a triangolo possono essere ottenuti introducendo
un terzo avvol gimento connesso a triangolo, ma ozioso, che cio non prende parte al g g p p
trasferimento di potenza. Lavvolgimento ozioso pu essere dimensionato per tensioni e
correnti notevolmente inferiori rispetto a quelle del secondario.

Trasformatore trifase

C i ilib t i i t ll d i t ll t Carico squilibrato - primario a stella e secondario a stella con neutro
Un carico monofase inserito tra la fase C ed il neutro.


La corrente di secondario I richiama una corrente di reazione I ' nel primario della stessa La corrente di secondario I
2C
richiama una corrente di reazione I
1C
nel primario della stessa
fase. Tale corrente deve necessariamente chiudersi attraverso le altre due fasi del primario
(met sulla fase A e met sulla fase B).

Trasformatore trifase

Le correnti negli avvolgimenti di primario delle fasi A e B non trovano una corrispondente
corrente nei rispetti vi avvolgimenti di secondarie per cui il loro effetto totalmente
magnetizzante.

Le correnti i
11
e i
12
si sommano alle correnti di magnetizzazione delle fasi 1 e 2. Come
risultato, essendo i
11
>>i
10
e i
12
>>i
20
si ha una forte distorsione dei flussi e delle forze
elettromotrici indotte.

Trasformatore trifase
T d l ti di ti i NI 0 Trascurando le correnti di magnetizzazione NI
0
=0



Trasformatore trifase

f li i di l f i l fl l h Le f.m.m. sono uguali, quindi nel trasformatore circola un flusso omopolare che causa una
deformazione delle tensioni.

Le tre colonne sono sottoposte ad F.M.M. unidirezionale supplementare pari a N
2
i
23
/3


Si crea uno squilibrio nelle f.m.m. delle fasi A e B con un conseguente aumento di flusso e
quindi delle f.e.m. sia al primario che al secondario. Questo tipo di collegamento non si
f presta perci per trasformatori che alimentano carichi squilibrati.
Trasformatore trifase

Carico squilibrato - primario e secondario a stella con neutro



Nellavvolgimento secondario della fase C circola una corrente I
2C
che richiama una corrente Nell avvolgimento secondario della fase C circola una corrente I
2C
che richiama una corrente
di reazione I
1C
' nellavvolgimento primario della stessa fase.
La corrente I
1C
' si richiude attraverso il neutro, che rappresenta la via a minore impedenza.
La corrente di reazione non va ad interessare le altre due fasi del primario e perci non si ha
nessun squilibrio nelle forze magnetomotrici delle due fasi non caricate, il flusso nelle tre
colonne rimarr quindi costante.
Questo tipo di collegamento si presta allalimentazione di carichi squilibrati.
Trasformatore trifase
Carico squilibrato - primario a triangolo, secondario a stella con neutro


L t di i I ' i hi t l i i d ll t d i I i hi d La corrente di reazione I
1C
' richiamata al primario dalla corrente secondaria I
2C
si chiude
attraverso la linea senza interessare le altre due fasi.
Ogni colonna del trasformatore viene a funzionare come un trasformatore monofase
indipendente indipendente.
Questo tipo di connessioni perci particolarmente impiegato nei trasformatori riduttori che
alimentano le reti distributrici a bassa tensione a quattro fili.
Trasformatore trifase

Carico squilibrato - primario a triangolo, secondario a stella senza neutro

La connessione triangolo dal lato bt e stella senza neutro dal lato AT trova impiego nei
trasformatori elevatori delle centrali generatrici.

La connessione a triangolo del primario consente la circolazione della componente di terza
armonica delle correnti magnetizzanti ed assicura perci l'andamento sinusoidale dei flussi e
delle forze elettromotrici.

In tali trasformatori la tensione applicata al primario quella d'uscita degli alternatori (6 20
KV) t l t i l d i ll d tt l t t (220 380 KV) KV) mentre la tensione al secondario quella adatta al trasporto (220 380 KV).
Trasformatore trifase

C i ilib t i i t ll d i i t Carico squilibrato - primario a stella, secondario a zig-zag con neutro



Un carico monofase inserito al secondario tra una fase e il neutro richiama corrente in due
fasi del primario. p
Trasformatore trifase

Gli avvolgimenti di primario percorsi da corrente corrispondono agli avvolgimenti di
secondario percorsi da corrente, non viene quindi a crearsi nessuno squilibrio delle forze
magnetomotrici. Di conseguenza i flussi e le forze elettromotrici non vengono distorti.

La componente di terza armonica viene eliminata dalla tensione di fase al secondario. La
tensione di fase infatti data dalla differenza tra le due tensioni indotte sulle due met della
fase considerata e, poich le componenti di terza armonica sono in fase tra di loro, si elidono.
Trasformatore trifase

C i ilib t i i t i l d i i t Carico squilibrato - primario a triangolo, secondario a zig-zag con neutro

Cos come la connessione primario a triangolo secondario a stella con neutro usata Cos come la connessione primario a triangolo, secondario a stella con neutro, usata
quando si richiede l'accessibilit del neutro al secondario e si prevede la possibilit di forti
squilibri di carico.
Consente la massima simmetria delle tensioni e la migliore ripartizione del carico al primario. Consente la massima simmetria delle tensioni e la migliore ripartizione del carico al primario.
Le terze armoniche della corrente magnetizzante dovute alla non linearit del nucleo si
manifestano con una corrente che circola soltanto nel triangolo del primario.




Trasformatore trifase

Carico squilibrato - primario a triangolo, secondario a triangolo

Questa connessione permette di alimentare carichi squilibrati senza che si manifestino Questa connessione permette di alimentare carichi squilibrati senza che si manifestino
dissimmetrie nelle forze elettromotrici.
Ha inoltre la caratteristica di mantenere invariate le tensioni secondarie anche se si
interrompe una fase del triangolo (si ottiene la connessione a V) interrompe una fase del triangolo, (si ottiene la connessione a V).
In un trasformatore trifase triangolo-triangolo, se va fuori servizio una fase, si ottiene
automaticamente il collegamento a V. Tale connessione di emergenza permette la
trasformazione trifase ma con potenza trasformata minore. Le tensioni infatti rimangono p g
immutate mentre le correnti di linea, coincidendo con quelle di fase, sono ridotte di volte.
Ne consegue che anche la potenza trasformata viene ridotta di volte.