Sei sulla pagina 1di 11

Questopera distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale Non opere derivate 3.0 Unported.

. Per la licenza scelta siete liberi di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, ese uire e recitare !uestopera, alle se uenti condizioni" Attribuzione" devi attribuire la paternit# dellopera nei modi indicati dallautore o da c$i ti $a dato lopera in licenza e in modo tale da non su erire c$e essi avallino te o il modo in cui tu usi lopera. %n tutte le copie dellopera, sia di itali, sia cartacee, deve comparire il nome dellautore e i ri&erimenti per contattarlo. Non commerciale" non puoi usare !uestopera per &ini commerciali. Non opere derivate" non puoi alterare o tras&ormare !uestopera, n' usarla per crearne un(altra. %n nessun caso potranno essere tolte le pa ine della licenza. Per !uanto non previsto dai termini della licenza contattare l(autore. Autore" )abio Piedimonte *mail" &abio.piedimonte+,a$oo.it -omepa e" $ttp"..&abiop.altervista.or . Pa ina /*0 12a rande &ar3 lo scrittore4" $ttp"..&abiop.altervista.or .inde5.p$p.i-miei-racconti Pa ina 12a rande &ar3 lo scrittore4 su 67" $ttps"..plus. oo le.com.8899:88;<=<8<:93::=:< Pa ina 12a rande &ar3 lo scrittore4 su )aceboo>" $ttps"..???.&aceboo>.com.&aroloscrittore Pro&ilo su @in>ed%n" $ttp"..it.lin>edin.com.in.&abiopiedimonte

Fabio Piedimonte Aale, si sentiva decisamente male. Non ricordava !uando erano iniziati i primi dolori, era trascorso molto tempo. * poi, c$i si preoccupa !uando compare !ualc$e piccolo e trascurabile sintomoB Aa la malattia era pro redita e anc$e molto velocemente, e ormai sentiva dolori un po ovun!ue. Nessuna parte del suo corpo era risparmiata" aveva di&&icolt# a respirare e la sua temperatura era salita verti inosamente. Cemeva i medici" come molti sperava c$e le cose passassero da sole, ne ando a se stessa c$e &orse non sempre si pu3 uarire spontaneamente, risc$iando oltretutto di &ar pro redire la malattia oltre il punto in cui nemmeno la medicina pu3 &are piD nulla. Era c$e la so&&erenza aveva ra iunto il limite estremo, ora c$e non riusciva piD a riposare, ora c$e il dolore non le dava tre ua neanc$e per un breve istante, ora, e solo ora, si era decisa a c$iamare il medico. %l dottore era un tipo sc$ietto, burbero e bonario al tempo stesso. Non era il tipo c$e indorava la pillola, ma sapeva di potersi &idare di lui" di tutti i medici c$e aveva conosciuto era senzaltro il mi liore. @a prima cosa c$e le aveva c$iesto era c$e sintomi presentasse. Ne aveva talmente tanti" da !uale iniziareB 2ecise di raccontar li innanzitutto c$e da !ualc$e tempo non riusciva piD a respirare bene. Qui il vostro cronista che vi parla dal Brasile. L dove un tempo sorgeva rigogliosa la foresta Amazzonica oggi non rimane altro che un piccolo bosco dichiarato patrimonio dellumanit. l polmone della terra non esiste pi!. Ancora non possibile dire "uali saranno le conseguenze di "uesto evento epocale sul clima e sullecosistema del pianeta. #cienziati di tutto il mondo si interrogano su come

La malattia

)abio Piedimonte

@a malattia

reagir la terra$ mentre a tutti noi non resta che osservare increduli come non si sia riuscito a fare nulla perch% "uesto evento$ previsto ormai da decenni$ non si verificasse. %l dottore le c$iese se si &osse misurata la temperatura ne li ultimi tempi. No, non lo aveva &atto, sempre per cercare di ne are a se stessa di essere malata. Aa la &ebbre purtroppo laveva, si sentiva molto calda, ed il medico laveva rimproverata per la sua noncuranza. &ari delegati$ siamo "ui riuniti oggi per discutere del clima della terra. Ancora non chiaro di "uanto si sia innalzata la temperatura media del pianeta$ ma sotto gli occhi di tutti che le estati sono sempre pi! calde e gli inverni sono sempre pi! miti. l deserto avanza e le risorse idriche diminuiscono. noltre i fenomeni atmosferici divengono sempre pi! violenti perch% la terra non riesce pi! ad irradiare verso lesterno$ a causa delleffetto serra$ tutta lenergia che riceve dal sole. La percentuale di anidride carbonica in atmosfera sale continuamente e se non verranno adottate immediatamente delle misure ferree la situazione potrebbe essere definitivamente compromessa' rischiamo di trasformare la terra in una landa desolata e caldissima. 2isse al dottore c$e spesso sudava. &omunicato stampa base artica. Alle ore ().** la calotta polare artica si divisa in due. #i scoperto che lo spessore del ghiaccio era molto inferiore rispetto a "uello misurato in precedenza. n conseguenza della grande "uantit di ac"ua gelida liberatasi dalla calotta polare$ sembra che la temperatura dellAtlantico F

)abio Piedimonte

@a malattia

#ettentrionale si sia notevolmente abbassata e che il flusso di ac"ua temperata della corrente del +olfo verso il nord ,uropa si sia estremamente ridotto. %l dottore, scrupoloso come sempre, le prescrisse molte analisi. @ei aspettava impaziente la dia nosi, da una parte spaventata dalla malattia c$e poteva avere, dallaltra speranzosa di riuscire presto a stare bene. %l dottore, per3, voleva vederci c$iaro, voleva capire esattamente !uando tutto era iniziato e per !uesto, oltre alle analisi, la tempestava di domande. @ei li aveva spie ato c$e non ricordava bene !uando aveva cominciato a provare i primi dolori. %nizialmente la malattia era pro redita molto lentamente, ed il suo &isico non ne aveva risentito piD di tanto, poi allimprovviso la malattia era esplosa. Alla &ine venne il momento della dia nosi. %l dottore la uard3 ne li occ$i e le disse" 16aia, piccola mia, $ai una brutta malattia.4 Ci &u un in&inito attimo di silenzio, la ra azza c$iuse li occ$i preparandosi a sentire il pe io. 1-ai un tumore,4 concluse il dottore. 1G molto raveB4 c$iese 6aia sentendosi elare. 1Abbastanza,4 replic3 il dottore. 1Aorir3B4 c$iese 6aia terrorizzata. 1No,4 la tran!uillizz3 il dottore, 1non morirai, sei ancora nella &ase curabile della malattiaH dovrai sottoporti ad una terapia molto &orte, ma alla &ine uarirai.4 1Aa com potuto succedereB4 c$iese ancora 6aia. 1Iedi,4 rispose il dottore, 1purtroppo non sempre possibile trovare una causa certa alla tua malattia. Non so perc$' tu ti sia ammalata, sta di &atto c$e molte delle tue cellule non stanno piD bene, sono come impazzite, e invece di aiutarti a vivere me lio e di cooperare tra loro per la tua salute e per il tuo benessere ti stanno 3

)abio Piedimonte

@a malattia

distru endo.4 6aia era atterrita. Ciononostante c$iese speranzosa al dottore" 1e ora cosa devo &areB4 1Come ti $o detto,4 rispose il dottore, 1ti dovrai sottoporre a una terapia molto &orte e pesante. @a terapia non sar# indolore, ma necessaria per distru ere tutte le tue cellule malate. Purtroppo starai molto male durante la cura, e oltre alle cellule impazzite moriranno anc$e molte cellule sane, ma alla &ine sono sicuro c$e ti riprenderai per&ettamente. Evviamente potrebbero esserci delle ricadute, ma se riusciamo a non lasciare in vita neanc$e una cellula malata sono convinto c$e uarirai per&ettamente. G un peccato dover intervenire in modo cosJ drastico" !ueste cellule c$e si sono ammalate sono tra le piD complesse e tra le piD ricc$e di potenzialit# del tuo or anismo e se non &osse per !uesta loro inspie abile &ollia sono sicuro c$e avrebbero potuto &are randi cose per contribuire al tuo sviluppo.4 1Aa perc$' si comportano cosJB4 domand3 6aia, 1non si rendono conto c$e distru endo me distru ono lunico ambiente nel !uale possono vivereB4 1Kono solo cellule impazzite, tu ne parli come se possedessero unintelli enza, un cervello, ma per !uanto evolute siano, sono solo cellule. * il &atto stesso c$e ti stanno distru endo dimostra c$e non possono avere alcuna &orma di intelli enza, neanc$e primitiva. 2omani iniziamo con il primo ciclo di terapia.4 Apriamo "uesto telegiornale con le notizie drammatiche che provengono dall,uropa. -no sciame di terremoti$ tutti di magnitudo massima$ ha colpito vari punti del continente. .al Portogallo fino alla /ussia migliaia di scosse hanno seminato morte e distruzione' Lisbona$ 0adrid$ Parigi$ 1ienna$ /oma$ Berlino e 0osca sono solo alcune delle citt oramai ridotte ad un cumulo di :

)abio Piedimonte

@a malattia

macerie. Lo sciame sismico durato alcune ore' come in unimmensa reazione a catena appena un sisma sembrava terminare$ un altro di uguale potenza si sviluppava in un altro punto del continente. 2utte le comunicazioni con le zone colpite dai terremoti sono sospese e la macchina dei soccorsi non sembra in grado di mettersi in moto. 1Come ti sentiB4 c$iese il dottore a 6aia. 1Ktordita, come se !ualcuno mi stesse martellando dentro.4 1Purtroppo !uesti sono li e&&etti collaterali della terapia,4 replic3 il dottore. 1Kembra comun!ue c$e il primo ciclo di cura abbia avuto e&&etto" le cellule malate sono in le era diminuzione. Era cerca di riposarti" appena possibile inizieremo il secondo ciclo di terapia.4 #ono trascorse appena due settimane dalla catastrofe che ha colpito l,uropa e un nuovo cataclisma sta sconvolgendo il pianeta. Lo strato di crosta terrestre che sorreggeva il +iappone come imploso$ e lintero arcipelago sprofondato nelloceano Pacifico. A causa della violenza dellevento si sviluppato un enorme tsunami che in poche ore ha raggiunto tutte le coste del Pacifico. Londa in alcuni punti ha raggiunto laltezza di cin"uecento metri e una velocit superiore alla velocit del suono$ distruggendo tutto ci3 che ha incontrato sul suo cammino. Limpatto con la costa stato micidiale$ londa penetrata per decine di chilometri nellentroterra. La costa ovest dellAmerica$ la costa orientale della /ussia$ e parte delle coste australiane non esistono pi!. danni$ come per il cataclisma di due settimane fa$ sono ingenti e le s"uadre di soccorso$ gi stremate per gli aiuti portati all,uropa$ non sono in grado di intervenire. geologi$ che ancora non sono riusciti a spiegare le cause della sciame sismico di due settimane fa$ si 9

)abio Piedimonte chiedono se esista un legame tra i due eventi.

@a malattia

%l secondo ciclo di terapia aveva avuto e&&etti collaterali anc$e pe iori del primo su 6aia. Un &orte tremito e poi molto sudoreH ora aveva la nausea e si sentiva male. %l dottore cercava di rincuorarla e di con&ortarla, ma il suo umore andava di pari passo con le sue &orze" piD aumentava la spossatezza piD si deprimeva. 1Non devi &are cosJ,4 le disse il medico. 1Non &acile, dottore. Ke prima di iniziare la cura mi sentivo poco bene, ora mi sento proprio male. * poi !uesta debolezzaL non ce la &accio a &are nulla.4 6aia ripens3 per un brevissimo attimo alle ultime parole c$e aveva appena pronunciato" era incredibile come il dolore e la so&&erenza c$e provava in !uel momento le avevano !uasi &atto dimenticare come stesse male prima di rivol ersi al medico. 1Purtroppo anc$e la debolezza conse uenza della cura,4 replic3 il dottore, 1oltre alle cellule malate stanno morendo anc$e tante cellule sane.4 6aia uard3 il dottore e li c$iese per lennesima volta" 1G sicuro c$e uarir3B4 1Ce l$o detto mille volte, la cura &ar# sicuramente e&&etto.4 1* se invece morissi proprio a causa della curaB * se continuando a distru ere cellule, anc$e !uelle sane, dovessero morire tutte e io con loroB4 %l dottore le rispose in maniera &erma e decisa" sapeva c$e i malati volevano a&&etto, ma anc$e c$e spesso molto dipendeva dalla convinzione, dalla &orza e dalla c$iarezza con la !uale i medici esprimevano le proprie opinioni. 16aia, tu uarirai. Aolte delle tue cellule moriranno, ma tu sei molto &orte. * tra tutte le cellule ce ne sono alcune c$e a prima vista sembrano anc$e piD piccole e insi ni&icanti delle altre, ma c$e proprio per !uesto non periranno per =

)abio Piedimonte

@a malattia

le cure c$e stai &acendo. * vedrai, cosJ come sei nata da poc$e cellule c$e con il tempo si sono evolute e $anno dato vita a !uella splendida creatura c$e sei, cosJ ti riprenderai dopo la cura.4 %l dottore &ece una breve pausa e poi a iunse" 1a breve inizieremo il terzo ciclo di terapia.4 A 6aia non rest3 c$e annuire. &onvertitevi$ non vedete i segni della volont .ivina4 Luomo ha peccato contro il &reatore e ora il &reatore distrugger tutto. 5on vi sono bastati i terremoti in ,uropa$ linabissamento del +iappone e lesplosione di tutti i pi! grandi vulcani della terra "uasi contemporaneamente4 , "uestultimo non proprio un segno della volont purificatrice del &reatore4 6 linferno stesso che arrivato sulla terra$ inghiottendo con le sue colate lumanit perduta. 0a io vi dico che potete ancora salvarvi$ seguitemi$ offriamo+li le vite di coloro che sono nel peccato e imploriamo il #uo perdono. @a conse uenza piD s radevole del terzo ciclo di terapia era stato il &orte bruciore c$e aveva provato. Aa 6aia aveva deciso di &arsi &orza e cercava di tollerare tutte !ueste so&&erenze pensando a !uando sarebbe stata me lio. Kecondo il dottore non doveva mancare moltoH le aveva detto c$e ora si aspettava c$e le cellule malate rea issero innescando, nella loro pazzia, un processo di autodistruzione. * comun!ue, nel &rattempo, la terapia continuava. 6 la fine4 Questa potrebbe essere lultima edizione del nostro programma. A seguito di tutti i cataclismi che hanno colpito la terra$ dai terremoti fino agli ultimi devastanti uragani dei giorni scorsi$ a seguito della follia e del fanatismo dilagante e a seguito della riduzione drastica di tutte le risorse$ a partire da "uelle idriche$ il ;

)abio Piedimonte

@a malattia

governo ha dichiarato la legge marziale. 2utti i sistemi bellici sono in preallarme7 i governi nazionali invece di collaborare in "uesto drammatico momento si accusano a vicenda di essere la causa dello s"uilibrio planetario che secondo alcuni sarebbe alla base di tutti i cataclismi. Le poche risorse a disposizione sono al centro di aspri conflitti. -n momento... mio .io... ci giunta ora la notizia che alcuni testimoni hanno visto partire dei missili dal deserto. Quello c$e 6aia aveva provato !uesta volta era indescrivibile" i le eri bruciori allimprovviso erano divenuti unincontenibile esplosione e sentJ come un immenso &uoco arderle dentro. Kvenne per lo c$oc, e subito il dottore la soccorse. Ci mise un po di tempo per rinvenire. Quando si sve li3 la prima cosa c$e pens3 &u c$e &orse la &ine era veramente vicina e c$e la cura e la malattia lavrebbero uccisa molto presto. Poi sentJ la voce del dottore. 1Piccola, $ai avuto un collasso a se uito della reazione della malattia alle cure. @a reazione stata particolarmente violenta, ma !uasi tutte le tue cellule malate si sono distrutte. Per3 anc$e moltissime delle sane non esistono piDH ma non ti preoccupare, ora c$e le malattia !uasi passata vedrai c$e il tuo corpo si riprender# molto velocemente. Abbiamo &inito con la terapia, ora dobbiamo solo aspettare un poc$ino.4 5essuno$ non aveva trovato nessuno. sopravvissuti con lui erano morti nei giorni successivi allolocausto. ,rano settimane che continuava a vagare ma non aveva trovato nessuno$ e tutte le sue scorte erano finite. 5on sapeva dove andare$ intorno a lui vedeva solo deserto. &adde in ginocchio esausto$ non ce la faceva pi!. l cielo era coperto da una scura nube nera e faceva freddo. #i accasci3$ si sentiva troppo stanco per continuare. .ecise che voleva M

)abio Piedimonte dormire e lentamente chiuse gli occhi.

@a malattia

1Kei uarita 6aia,4 disse il dottore. 1Cutte le cellule impazzite sono morte, ora devi solo pensare a riposarti e a riprenderti. Iedrai c$e ti sentirai bene come prima. Ci vorr# del tempo, ma alla &ine tornerai ad essere la stessa di sempre.4 16razie per tutto !uello c$e $a &atto per me dottore.4 1Non $ai nulla di c$e rin raziarmi, $o solo &atto il mio dovere, ed stato un piacere aiutarti. Ai raccomando, se dovessi sentirti di nuovo male non aspettare tanto tempo prima di c$iamarmi" certe malattie prima si a&&rontano e me lio .4 6aia si addorment3 e so n3. Ko n3 cieli blu e prati &ioriti. Ko n3 un mare limpido e vette innevate. Ko n3 un mondo pulito, dove tanti animali erano liberi di correre, di volare e di nuotare. Poi ebbe un piccolo tremito, perc$' tra tutti li animali le parve di scor erne uno c$e si era appena alzato in piedi.

<