Sei sulla pagina 1di 26

1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 5

UN TRANQUILLO
VENERDÌ SERA...
(O QUASI!)
Era un tranquillo venerdì sera d’autunno e
io già pregustavo il piacere di un tranquillo
fine settimana dedicato ai miei passatempi
preferiti: la MUSICA , il riposo ,
i libri ...
Come avrete già capito, io sono un tipo, anzi un
topo, piuttosto tranquillo...
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 6

UN TRANQUILLO VENERDÌ SERA...

Ah, scusate, non mi sono ancora presentato!


Il mio nome è Stilton, Geronimo Stilton
.
Dirigo l’Eco del Roditore, il giornale più famoso
dell’Isola dei Topi.
Dunque, stavo dicendo...
Quella sera stavo per spegnere il
c o m p u t e r e smettere di
lavorare quando...

il telefono trillò.
Il cellulare intonò la mia suoneria
preferita (Un Tipo di Topo al Top):
erano arrivati 35 sms!

Il fax cominciò a sputare fogli che ini-


ziarono a s v ol a z z a r e per tutta la
stanza!
Ero appena riuscito a emergere dalla
a
DLING DLING DLING
m o n t g n a di fax quando il computer sparò una
raffica di dling, dling, dling.

6
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 7

UN TRANQUILLO VENERDÌ SERA...

In un attimo trovai 57 messaggi di POSTA


ELETTRONICA da leggere!
Povero me, che cosa stava succedendo?
Sollevai la cornetta, era NONNO T ORQUATO :
– Nipote, è tutto pronto per l’inaugurazione della
MOSTRA?
Io tentai di rispondere: – Quale inaugurazione ?
Quale mostra?
Ma lui aveva già riagganciato.
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 8

UN TRANQUILLO VENERDÌ SERA...

Presi in mano il CELLULArE .


– Pronto Ger, sono Tea! Scusa ma non posso
proprio fare quel servizio
l’inaugurazione della mostra.
fotografico
per

Io tentai di rispondere: – Quale inaugurazione?


Quale mostra?
Ma Tea aveva già riagganciato. Non ci capivo più
niente! Che cosa stava succedendo?
Allora aprii il programma di posta elettronica: i
57 messaggi URGENTI erano tutti uguali ed
erano tutti di T R A PPOL A . Eccone uno!
Messaggio

Da: Trappola
Oggetto: URGENTEEE! Inaugurazione della mostra

Geronimino ho un problema: non so proprio cosa indossare per


l’inaugurazione della mostra...
Mi presti il tuo smoking?

Trap

Io risposi a Trappola scrivendo:


– Quale inaugurazione? Quale mostraaa?
8
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 9

UN TRANQUILLO VENERDÌ SERA...

Ma il messaggio di posta mi ritornò indietro.


Decisi di leggere i messaggi sms sul cellulare.
Erano tutti di PATTY SPRING.
– G, ci vediamo all’inaugurazione della mostra!
Io volevo risponderle: ‘Quale inaugurazio-
ne? Quale mostra?’ ma non lo feci: non
volevo deluderla! Lei è una roditrice
speciale
e io, ehm... ho proprio un
debole per lei...
Senza rendermene conto cominciai
a scrivere e riscrivere il suo
nome su un foglietto.

Pa t t y Pa
patty

tty
patt ty
y Pa
tty y Pa t
tt
Pa y
t
Patty at
P P
atty
y
tt
Pa

pa
pat
Pa t t
tt

y
y

ty
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 10

? ??
CE LA FAREMO,
PAROLA D’ONORE DI
RODITORE!
In quel momento entrò Trappola.
– Ehilà cuginastro! Perché non hai risposto ai
miei messaggi? Forse non vuoi prestarmi lo
smoking per l’inaugurazione della mostra, eh?
A quel punto strillai, ormai esasperato:
– Quale inaugurazione? Quale mostraaa???
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 11

CE LA FAREMO,
? ?? PAROLA D’ONORE DI...

Trappola mi guardò con gli occhi sbarrati.


– Ehm, scusa Geronimino, vuoi dirmi che tu non
sai niente della MOSTRA?
– No, scusa, ma... che cosa dovrei sapere?
Lui diventò bianco , poi rosso ,
poi viola ... poi iniziò a sparare
scuse a raffica.
Poi confessò: – Beh ... ecco... Un
mese fa ha telefonato K A R I N A
V ON F O S S I L E N, ma tu non c’eri,
allora io le ho detto di dire tutto a
me, perché io e te siamo PAPPA e
ciccia , è lo stesso dire a te o a me!
– Veramente non è proprio lo stesso...
– Uuuh, come la fai lunga, sei sempre il solito
precisino pignolino noiosino!
– Insomma, Trappola, che cosa c’entra Karina con
questa storia della mostra?
– ... Karina si è ROTTA una gamba durante
una spedizione nel deserto e non può organizzare la

MOSTRA SUI DRAGHI!


11
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 12

CE LA FAREMO,
? ?? PAROLA D’ONORE DI...

Così le ho detto che ti saresti occu-


pato tu di tutto. Ho fatto bene,
vero?
Io cominciai a sentirmi
INQUIETO.
– Sì, Trappola, io aiuto sempre i
miei amici ma... quanto manca all’inaugu-
razione della MOSTRA?
– Tranquillo Geronimuccio, hai
un’intera settimana di tempo!
Io ormai ero in preda al

P A N I C O !! !
Strillai sconvolto: – Una settimana?
Solo sette giorni per studiare come disporre le
opere, preparare il catalogo , organiz-
zare la cerimonia di inaugurazione, il buffet ,
il concerto, il convegno degli esperti di draghi,
gli addobbi floreali ...
lare
f rr uull l a r per lo stress...
I miei baffi iniziarono a frullare
e
mi sudavano le zampe... mi tremavano

12
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 13

CE LA FAREMO,
? ?? PAROLA D’ONORE DI...

le ginocchia... mi girava la testa...


Insomma, sentivo che stavo per
svenire ...
Ma non avevo tempo per svenire.
Dovevo darmi da fare subito!
Non volevo deludere K A R I N A , né
tantomeno PATTY , che era così orgo-
gliosa di me...
Allora salii sulla seggiola, afferrai IL MIO RIGHELLO
e strillai fieramente:

– Ce la faremo,
paro la d’onore
di rodi tore!

13
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 14

UNA SETTIMANA
DA INCUBO!

Mi rimboccai le maniche e per prima cosa feci un


bell’ elenco delle cose da fare...
Per mille mozzarelle, com’era l u n g o !
Accanto a ogni cosa da fare scrissi il nome di chi si
sarebbe occupato di portarla a termine...
Decisi che avrei scritto io il catalogo: non c’era più
tempo per trovare un altro autore. Divisi gli altri
compiti tra amici, parenti, collaboratori.
Alla fine venne fuori un elenco più o meno così!
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 15

UNA SETTIMANA DA INCUBO!

Però c’era un problema...


La mostra era tutta dedicata ai draghi: draghi
DIPINTI , draghi scolpiti , draghi nella
moda , nelle LEGGENDE , nella
MUSICA ...
Ma io non sapevo niente, sui draghi!
Come avrei fatto a scrivere il catalogo?
Così mi precipitai subito in biblioteca e ci rimasi
fino all’orario di chiusura per consultare tutti, ma
proprio tutti i libri sui draghi.
Alla faccia del tranquillo venerdì sera!
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 16

UNA SETTIMANA DA INCUBO!

Sabato feci ricerche su internet ...


Domenica riordinai gli appunti...
Il resto della settimana lavorai
GIORNO e notte
: organizzai
cerimonia, buffet , concerto,
VEN ERDÌ convegno, addobbi floreali ...
ERO DISTRUTTO , perché men-
tre gli altri dormivano io dovevo
scrivere il catalogo !
ERO DISTRUTTO , ma la sera
prima dell’inaugurazione era tutto
pronto!
ERO DISTRUTTO , ma con
S A BATO l’aiuto di tutti ce l’avevo fatta!

DO MENICA LU NE DÌ MA R TEDÌ
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 17

UNA SETTIMANA DA INCUBO!

Con le ultime forze ringraziai tutti gli amici che


mi avevano aiutato, poi mi trascinai fino a casa...
Ero stanchissimo, ma quando provai a dormire
ero così agitato che non riuscivo proprio a
prendere sonno...
Presi venticinque c a m om il le ,
contai le PECORELLE , provai ad ascoltare
una musica rilassante... Niente da fare!
Mi addormentai che era ormai l’alba, ma mi sve-
gliai subito urlando: – Aiuto!
Avevo sognato di essere inseguito da un
esercito di draghi.
Quando suonò la sveglia avevo
dormito sì e no un paio d’ore...

ME RCOLE DÌ G I OV E D Ì VEN ERDÌ


1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 18

Z... Z...
Z...
Z... Z... Z...
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 19

UNA SETTIMANA DA INCUBO!

Mi alzai, ma ero tanto STANCO che quando mi


vidi riflesso nello SPECCHIO del bagno feci fatica
a riconoscermi.
Poi guardai meglio e vidi che ero io, proprio io,
Geronimo Stilton!
Ero s t r a v o l t o e avevo delle tanto
occhiaie
profonde che per un attimo pensai di essermi
dimenticato gli occhiali da sole sul naso.
In qualche modo mi lavai, feci colazione, indossai
il mio abito più elegante e mi diressi al museo.
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 20

CHISSÀ PERCHÉ
MI GUARDAVANO
TUTTI?
Davanti all’ingresso mi aspettava H ONORATO
TOPATO, il sindaco di Topazia.
Mentre parlavo con lui mi sembrò che tutti mi fis-
sassero in modo STRANO.
Chissà perché mi fissavano?
Poco dopo, mentre A T T R A V E R S A V O l’atrio
del museo insieme al sindaco, mi sembrò che tutti
mi fissassero ancora in modo STRANO ...
Chissà perché mi fissavano?
Io cercai di far finta di niente, di darmi un conte-
gno solenne, adatto all’occasione.
Volevo fare bella figura davanti a Patty Spring,
mostrarmi sicuro e disinvolto...
Ma invece avevo una fifa felina !
Per nascondere la paura sfoderai un sorriso a 32
denti e continuai a camminare ma...

20
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 21

e h!
h,
,e
Eh
ah!
ah
!

h,
te

A !
at

ffo
iab

e bu
Ch
nc
èi
Ma

i ?
Haisto
v
Sor
ride
te!
!
ile h!
ib
re
d oo
c O
In

Ma
gu
ard
au
np
o’!
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 22

CHISSÀ PERCHÉ MI GUARDAVANO TUTTI?

s!
1 Op ..1 I n c i a m p a i in una piega
del tappeto e per non cadere mi
aggrappai a una pianta...
2 ... ma era un CACTUS e
mi punsi la zampa con le spine!
3 Mi appesi ai pantaloni
di un roditore che rimase in
ia! mutande e strillò: – Come osa?
2 Ah
Lei non sa chi sono io!
Invece lo sapevo benissimo: era
il conte SNOBBACCHIOTTIS ,
il roditore più snob di tutta
l’Isola dei Topi!
In quel momento, mi guardai i
Co
me
osa piedi e mi accorsi che indossavo
?
3 ancora le CIABATTE e al
Sban
g! posto della camicia portavo la
giacca del pigiama: ecco perché
mi guardavano tutti! Io feci
finta di niente, presi le ciabatte
e le nascosi nella giacca...

22
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 23

CHISSÀ PERCHÉ MI GUARDAVANO TUTTI?

Poi salii sul palco e iniziai a parlare. Del resto


della serata ricordo pochissimo: Karina Von
Fossilen che mi ringraziava (che cara amica!)...
sally rasmaussen , (stranamente genti-
le) che mi chiedeva dove avevo comprato la mia
camicia da SMOKING (la giacca del mio pigia-
ma!)... il rinfresco con il buffet (credo di essermi
abbuffato!)... Patty Spring che mi dava un

L bacinoL ... (quello me lo ricordo benissimo!)


..
o.
rr

!
za

te
!
ia
z

po
ic
bi

ni
to

ca

o,
ol

av
lla
M

G
Br
Be

ra
zi
e!
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 24

AHI, AHI...
CHE NOTTE DI GUAI!

Quella sera tornai a casa stravolto: non dormivo


da una settimana e appena misi la testa sul cusci-
no, mi addormentai. Ma nel cuore della notte ini-
ziai a girarmi e rigirarmi nel letto. Avevo un
PESO sullo stomaco e un gran mal di testa:
mi ero davvero abbuffato al buffet!
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 25

AHI, AHI... CHE NOTTE DI GUAI!


cia
!
u
e br
m
Co
Verso mezzanotte non ne potei
più. Mi alzai e aprii la finestra,
sperando che un po’ d’aria fre-
sca mi facesse bene.
Per di più mi faceva tanto male
la zampa: era piena di spine

.
ì..
os
di cactus!

oc
m
Provai a soffiarci sopra...

ia
ov
Pr
... poi misi la zampa sotto un
getto d’acqua fredda.

Infine provai a farmi degli


impacchi col GHIACCIO , Ah
ia,
ch
avvolto in una pezzuola. em
ale
!

Ma purtroppo il male non passa-


va: mi feci le solite camomille
poi tornai a letto, senza riuscire
ad addormentarmi.
Solo all’alba le mie palpebre

25
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 26

AHI, AHI... CHE NOTTE DI GUAI!

divennero pesanti e finalmente sprofondai nel


sonno. Mi ero appena addormentato quando sen-
tii qualcosa di umido che mi rinfrescava
la zampa.

!
nf
Ro

Aprii gli occhi: una lunga lingua rosa mi stava lec-


cando la zampa ferita e due enormi cchi color
ambra mi fissavano...

Sentii un delicato profumo di rosa...

26
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 27

AHI, AHI... CHE NOTTE DI GUAI!

Era il Drago dell Arcobaleno... e con lui


c’era il mio amico rospo Scribacchinus
Scribacchius.
Io li abbracciai felice, poi domandai: – Qual è la
ragione della vostra visita, amici?
Il Drago dell’Arcobaleno cantò:

O Cavaliere dal grande cuore


Alys vi chiama per il vostro valore!
O voi che portate il Marchio di Fiamma,
tra i draghi ̀ accaduto
un vero dramma!
Accorrete in difesa del nostro destino,
un grave pericolo corre il piccino!

A dire la verità non avevo capito nulla.


Così domandai: – Quale marchio? Quale perico-
lo? E soprattutto chi è in pericolo e perché?

27
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 28

VIA, VERSO
L’ARCOBALENOOOO!

Scribacchius rispose: – Cavalierrre, non fate il


modesto! Avete ricevuto il marchio di fiamma,
rrricordate? Ve l’ha donato il Re dei Draghi di
T
Fuoco IZZONE III G
DA RANBRACE nel
vostro primo viaggio nel REGNO DELLA FANTASIA.
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 29

VIA, VERSO L’ARCOBALENOOOO!

Mi guardai la zampa e vidi


che il mio amico rospo marchio di fiamma
aveva ragione: vi era Tizzone III da Granbrace,
Re dei Draghi di Fuoco, aveva
impresso il Marchio di impresso questo marchio
sulla zampa di Geronimo nel
Fiamma: ecco perché primo viaggio nel Regno della
bruciava tanto! Fantasia, per permettergli di
attraversare il suo regno.
Era passato tanto tempo Un’antica profezia dice che
ma improvvisamente mi un giorno un
Cavaliere sal-
tornò alla mente quella verà tutti i dra-
avventura... ghi e avrà sul
palmo un marchio
Scribacchius continuò: simile a questo, ma
fatto di LUCE BLU!
– Per questo Alys,
la
Principessa dei Draghi
d’Argento, ha mandato a chiamare proprio voi.
Vi attende per il GRAN CONSIGLIO DEI DODICI
draghi. Presto Cavaliere, indossate la vostra
armatura. Ve l’ho portata io! Siete contento?
Io pensai con affetto ad Alys: nel mio terzo viag-
gio nel Regno della Fantasia mi aveva aiutato a
liberare Floridiana, la Regina delle Fate, e mi
aveva insegnato a domare i draghi.

29
1 Inizio 04 001-030 26-08-2008 10:47 Page 30

VIA, VERSO L’ARCOBALENOOOO!

Ora aveva bisogno di me: non le avrei fatto man-


care il mio aiuto!
Indossai subito la mia armatura , salii sul
drago e urlai:
i a v e r s o l a r c o b a
V l e n oo oo !
Il drago prese la rincorsa, diede alcuni vigorosi
colpi d’ala poi
verso il sole che sorgeva!

sempre più in alto,

salì, salì, salì...

Mi frullavano i baffi per l’emozione: avrei rivi-


sto ancora una volta il mitico REGNO DELLA
FANTASIA!

30