Sei sulla pagina 1di 88

INDICE

SCIENZE
IL CORPO UMANO ....................................................... 2 L’APPARATO RIPRODUTTORE ..................... 16

CELLULE, TESSUTI E ORGANI ...................... 3 Verifica ........................................................................................ 17

IL SISTEMA SCHELETRICO ............................... 4 IL SISTEMA NERVOSO .......................................... 18


Lo scheletro ............................................................................. 4 Il sistema nervoso centrale ................................... 18
Le ossa .......................................................................................... 5 Il sistema nervoso periferico ............................... 19
Le articolazioni ................................................................... 5 I movimenti riflessi ....................................................... 19
IL SISTEMA MUSCOLARE ................................... 6 I SENSI E GLI ORGANI DI SENSO ........ 20

Muscoli volontari e involontari .......................... 7 La pelle e il tatto . . .......................................................... 20


Il movimento dei muscoli .......................................... 7 Il naso e l’olfatto .............................................................. 21
La lingua e il gusto ........................................................ 21
L’APPARATO RESPIRATORIO .......................... 8 L’occhio e la vista .......................................................... 22
Il viaggio dell’aria ............................................................. 8 Come funziona l’occhio ............................................. 22
La respirazione .................................................................... 9 L’orecchio e l’udito ......................................................... 23
L’APPARATO CIRCOLATORIO ....................... 10 Come funziona l’orecchio ........................................ 23
Il cuore ....................................................................................... 10 Verifica ............................................................................... 24-25
La circolazione .................................................................... 11 L’ENERGIA ......................................................................... 26
Il sangue ..................................................................................... 11 Le forze ...................................................................................... 27
Verifica ................................................................................. 12-13 La forza di gravità .......................................................... 27
L’APPARATO DIGERENTE ................................. 14 L’UNIVERSO ...................................................................... 28
L’APPARATO ESCRETORE ................................. 15 Il Sistema Solare ............................................................... 28
La traspirazione ................................................................ 15 I movimenti della Terra ........................................... 29
Ecco i concetti chiave…in sintesi ................. 30
MATEMATICA
NUMERI .................................................................................. 31 Dalla frazione all’intero .......................................... 60
Il nostro sistema di misurazione ..................... 31 Mi esercito ............................................................................. 61
Mi esercito ..................................................................... 32-33 Percentuali ............................................................................. 62
Leggo i numeri grandissimi ................................... 34 Sconto e aumento ........................................................... 63
Le potenze ............................................................................... 35 Mi esercito ..................................................................... 64-65
Dalla moltiplicazione alla potenza .............. 36 LE MISURE ........................................................................ 66
Potenze particolari ........................................................ 37 Le misure di lunghezza ............................................. 66
I numeri relativi ............................................................... 38 Le misure di peso ............................................................ 67
Operazioni e confronti ............................................... 39 Le misure di capacità ................................................. 68
Mi esercito ............................................................................ 40 Le misure di superficie ............................................. 69
I numeri decimali ............................................................. 41 Le equivalenze .............................................................. 70-71
Mi esercito ............................................................................. 42 Le misure di volume ..................................................... 72
Numeri primi e numeri composti .................... 43 Mi esercito ............................................................................. 73
L’addizione .............................................................................. 44 Il tempo che passa .......................................................... 74
La sottrazione ..................................................................... 45 Mi esercito ............................................................................. 75
La moltiplicazione .......................................................... 46 L’euro ........................................................................................... 76
Le proprietà della moltiplicazione ................. 47 Mi esercito ............................................................................. 77
Mi esercito ...................................................................... 48-49 La compravendita ............................................................ 78
La divisione .......................................................................... 50 Mi esercito ............................................................................. 79
La proprietà della divisione .................................. 51 Moda, mediana e media ........................................... 80
Divisioni per 10, 100, 1000 ...................................... 51 Mi esercito ............................................................................. 81
Mi esercito ............................................................................ 52 SPAZIO E FIGURE ...................................................... 82
Le espressioni ...................................................................... 53 Le linee ...................................................................................... 82
Le regole delle espressioni ..................................... 54 Gli angoli ................................................................................. 83
Mi esercito ............................................................................ 55 I poligoni .................................................................................. 84
Le frazioni ............................................................................. 56 I triangoli ................................................................................ 85
Tipi di frazioni ................................................................... 57 I quadrilateri ........................................................................ 85
Confronto tra frazioni ................................................ 58 Tabella dell’area e del perimetro .................... 86
Dall’intero alla frazione .......................................... 59
Scienze

IL CORPO UMANO
Il nostro corpo è come una macchina perfetta,
ma sa fare molto di più di ogni macchina costruita
dall’uomo:

- sa “ripararsi” da solo ogni volta che guarisce
dalle malattie;

- funziona da solo, senza ricevere ordini dagli altri;

- si sviluppa secondo un proprio modello.

Il corpo umano può fare tutto questo


perché è un organismo formato da
tante parti.

Ogni parte ha un compito preciso.

Le varie parti sono in relazione e


collaborano in armonia l’una con
l’altra. Tutte le parti sono importanti
per far funzionare l’intero organismo.

CONOSCERE LE VARIE PARTI DEL NOSTRO CORPO E IL


LORO MODO DI FUNZIONARE CI AIUTA A CAPIRE COSA
DOBBIAMO FARE PER STARE IN BUONA SALUTE.

2
Cellule, tessuti e organi

CELLULE, TESSUTI E ORGANI


Il corpo umano, come quello di tutti gli esseri Il nucleo è la parte
viventi, è formato da cellule. centrale ed è la più
Le cellule sono le più piccole unità viventi: importante.
nascono, crescono, si sviluppano e muoiono.
Sono microscopiche.
II corpo umano è composto da tantissime
cellule, circa 100000 miliardi.
Le cellule sono di tipo differente, con
caratteristiche proprie e compiti ben precisi.
Le cellule del sangue sono rotonde e piatte,
quelle delle ossa dure e rigide, quelle nervose
ramificate, quelle dei muscoli allungate.
Tutte le cellule, anche se sono diverse, hanno la
stessa struttura: hanno il nucleo, il citoplasma,
Il citoplasma è una
la membrana. sostanza gelatinosa.

La membrana protegge
la cellula e la separa
dalle altre.

Le cellule dello stesso tipo formano i tessuti, i tessuti insieme


formano gli organi. Gli organi svolgono le funzioni vitali.

tessuto
connettivo tessuto
nervoso

tessuto
muscolare
tessuto
epiteliale

3
Scienze

IL SISTEMA SCHELETRICO
Il sistema scheletrico è formato dalle ossa, dalla
cartilagine e dalle articolazioni.

Il sistema scheletrico ha diverse funzioni:

• sostiene il corpo e permette la posizione eretta;

• protegge alcuni organi;

•p
 ermette il movimento, con l’aiuto dei muscoli.

capo
LO SCHELETRO
Lo scheletro è una struttura rigida ed è formato
da più di 200 ossa.
Lo scheletro si divide in tre parti:

- il capo comprende le ossa del capo e della tronco


faccia;

- il tronco comprende la gabbia toracica,


il bacino e la colonna vertebrale;
arti
- gli arti comprendono le ossa delle braccia e
delle gambe.

4
Il sistema scheletrico

LE OSSA
La parte esterna delle ossa è formata da tessuto osseo molto duro che
contiene grandi quantità di calcio.
La parte interna è morbida e spugnosa e ha un canale dove si trova il
midollo osseo, che produce le cellule del sangue.
Nel nostro corpo distinguiamo, in base alla loro forma, tre tipi di ossa:

• ossa lunghe come il femore;

• ossa corte, come le vertebre e


le ossa delle mani e dei piedi;

• ossa piatte, come le scapole


e le ossa del bacino e del cranio.

LE ARTICOLAZIONI
Il punto dove due ossa si incontrano si chiama articolazione.
L’articolazione permette al corpo di muoversi. Le articolazioni sono
di tre tipi:

• articolazioni mobili,
che permettono grandi movimenti;

• articolazioni semimobili,
che permettono movimenti limitati;

• articolazioni fisse,
che non permettono i movimenti.

5
Scienze

IL SISTEMA MUSCOLARE
I muscoli rivestono tutto lo scheletro e sono
attaccati alle ossa grazie ai tendini.
I tendini sono dei robusti cordoni bianchi
che tirano le ossa e le fanno muovere.
Nel nostro corpo ci sono circa seicento muscoli,
alcuni molto grandi, altri piccolissimi.
I muscoli più grandi sono i glutei.
I muscoli più piccoli sono quelli che fanno
muovere gli occhi.
I muscoli hanno forme diverse.
Alcuni sono lunghi; altri sono a ventaglio;
altri sono circolari.

• Osserva bene l’immagine del sistema


muscolare e indica con una X il
completamento giusto.

- I muscoli lunghi si trovano:


nelle gambe
nella testa
nelle mani

- I muscoli a ventaglio - I muscoli circolari


si trovano: si trovano:
nei piedi nelle cosce
nel torace nell’addome
nelle braccia intorno alla
bocca

6
Il sistema muscolare

MUSCOLI VOLONTARI E INVOLONTARI


In base al tipo di fibra con cui sono fatti, i muscoli possono essere
striati oppure lisci.

I muscoli striati hanno delle striature chiare


e scure e permettono i movimenti volontari.
I muscoli striati sono muscoli volontari perché
è il cervello che comanda il loro movimento.

I muscoli lisci sono più piccoli dei muscoli striati


e.controllano i movimenti degli organi interni.
I muscoli lisci sono muscoli involontari perché
il loro movimento non dipende dalla nostra volontà.

IL MOVIMENTO DEI MUSCOLI


Numerosi muscoli scheletrici lavorano in coppia,
si contrae diventa
come per esempio i muscoli del braccio. rigido.
Mentre un muscolo si contrae, un altro si rilassa.
I muscoli che compiono azioni opposte nello stesso
momento si chiamano muscoli antagonisti.

bicipite
contratto

bicipite
allungato
tricipite
allungato

tricipite
contratto

7
Scienze

L’APPARATO RESPIRATORIO
L’apparato respiratorio permette
di respirare. Per respirare il corpo
introduce ossigeno nel nostro
organismo ed elimina l’anidride
carbonica.

Il VIAGGIO DELL’ARIA
L’aria entra dalla bocca o dalle cavità nasali
cavità nasali, attraversa la faringe
(dove passa il cibo) e la laringe bocca
bronchi
(dove ci sono le corde vocali). faringe bronchioli
laringe
trachea
Poi l’aria passa nella trachea,
un tubo lungo 12 cm. polmoni

La trachea si dirama in due tubi


più piccoli, i bronchi.
Attraverso i bronchi l’aria entra
nei polmoni.

alveoli polmonari
I bronchi si dividono in tanti piccoli
bronchiolo tubi sempre più piccoli, i bronchioli.
I bronchioli terminano con delle
piccole sacche, gli alveoli polmonari.
Negli alveoli il sangue assorbe
ossigeno e cede anidride carbonica.

anidride ossigeno
carbonica

8
L’apparato respiratorio

LA RESPIRAZIONE
Se osservi il tuo corpo mentre stai fermo puoi vedere che il torace si
gonfia e si rilassa continuamente: sono i movimenti della respirazione.
Questi due movimenti sono l’inspirazione e l’espirazione.

L’INSPIRAZIONE
Con l’inspirazione l’aria entra
nell’apparato respiratorio: le costole
si sollevano, il diaframma si contrae
e si abbassa. I polmoni si dilatano aria
che entra
e fanno entrare l’aria.
polmoni
dilatati
diaframma muscolo che
divide la gabbia toracica
dall’addome.
diaframma
contratto

L’ESPIRAZIONE
Con l’espirazione l’aria esce
dall’apparato respiratorio:
le costole si abbassano, il diaframma
aria
si alza, i polmoni si contraggono, che esce
l’aria percorre nel senso opposto le
vie aeree ed esce dal naso o dalla bocca. polmoni
compressi

diaframma
rilasciato

9
Scienze

L’APPARATO CIRCOLATORIO
L’apparato circolatorio trasporta il sangue.
vena
cava superiore È formato dai vasi sanguigni, tanti tubi e
tubicini che raggiungono ogni parte del corpo.
aorta
Sono vasi sanguigni le arterie,
capillari le vene e i capillari.
polmonari
Le arterie trasportano il sangue
puro e carico di ossigeno.
Vanno dal cuore a tutti gli organi
del corpo.
Le vene trasportano il sangue carico
di anidride carbonica e di sostanze
di scarto.
Vanno dai vari organi al cuore.
I capillari sono tubicini sottilissimi
e avvolgono tutti gli organi.
Attraverso i capillari l’ossigeno e
vene l’anidride carbonica passano dal
arterie sangue ai tessuti e viceversa.

IL CUORE atrio destro


atrio sinistro
Il cuore è un muscolo striato, ma è
involontario.
È grande come un pugno ed è situato nel
torace tra i polmoni. È diviso in due parti
separate: quella destra contiene il sangue
“sporco”, carico di anidride carbonica,
quella sinistra il sangue “pulito, carico di
ossigeno.
Il cuore batte continuamente e spinge il ventricolo ventricolo
destro sinistro
sangue in tutto il corpo.

10
L’apparato circolatorio

LA CIRCOLAZIONE
Il sangue nel nostro corpo segue due
percorsi ben precisi: la piccola circolazione piccola circolazione
e la grande circolazione.
arteria
La piccola circolazione avviene tra il polmonare arteria
cuore e i polmoni. aorta
Il sangue venoso, quello sporco, viene
spinto dal cuore ai polmoni.
Qui, attraverso la respirazione, il sangue atrio
si purifica: espelle l’anidride carbonica atrio sinistro
destro
e assorbe ossigeno.
Il sangue purificato passa nelle arterie,
diventa perciò arterioso, e ritorna al cuore. ventricolo ventricolo
destro sinistro
La grande circolazione avviene tra il cuore
e tutto il corpo.
Il sangue arterioso, ricco di ossigeno, viene
spinto dal cuore e attraverso le arterie vena cava
raggiunge ogni parte del corpo.
Nel suo viaggio il sangue cede l’ossigeno
alle cellule e assorbe l’anidride carbonica.
Attraverso i capillari passa nelle vene e
grande circolazione
ritorna al cuore.
Il cuore lo spinge di nuovo fino ai polmoni
e il giro continua…

IL SANGUE
Il sangue è un tessuto liquido.
Contiene:
- i globuli rossi;
- i globuli bianchi;
- le piastrine.

11
VERIFICA

1. Completa il testo inserendo le parole


capo giuste.
tronco • permette • arti • protegge
sostiene • rigida • capo
Il sistema scheletrico ha diverse funzioni:
• .................................................................. il corpo e permette
la posizione eretta;
tronco
• ................................................................................. alcuni organi;
• ................................................................................. il movimento,
con l’aiuto dei muscoli.
arti Lo scheletro è una struttura ...........................................

Lo scheletro è formato da circa 200 ossa.


Lo scheletro si divide in tre parti:
- scheletro del ...................................................................................;

- scheletro del ...................................................................................;

- scheletro degli ..............................................................................

2. Vero o falso? Segna con una X la risposta giusta.

• I muscoli rivestono lo scheletro. V F


• I tendini sono delle ossa particolari. V F
• I muscoli sono tutti uguali. V F
• I muscoli striati hanno striature chiare e scure. V F
• I muscoli lisci sono volontari. V F
• I muscoli antagonisti lavorano nello stesso
momento ma fanno cose opposte. V F

12
VERIFICA

3. Sottolinea il completamento adatto.


-A
 ttraverso l’apparato respiratorio:
assorbiamo ossigeno dall’aria / articoliamo i movimenti
- L’apparato circolatorio è formato:
da più organi / da un solo organo
- Il diaframma separa:
i polmoni dall’addome / il torace dall’addome

4. Ordina numerando il viaggio dell’aria


nella respirazione.
polmoni faringe trachea
laringe bronchi 1 cavità nasali

5. Rispondi alle domande.


- Quale funzione ha l’apparato circolatorio?
...........................................................................................................................................................................................................
- Che cosa sono i vasi sanguigni?
...........................................................................................................................................................................................................
- Che cosa trasportano le arterie?
...........................................................................................................................................................................................................
- Che cosa sono i capillari?
...........................................................................................................................................................................................................
- Che cosa fa il cuore?
...........................................................................................................................................................................................................
- Da che cosa è formato il sangue?
...........................................................................................................................................................................................................

13
Scienze

L’APPARATO DIGERENTE
L’apparato digerente trasforma il cibo che noi
mangiamo nelle sostanze nutritive necessarie
per il nostro corpo. Si trova nel tronco ed è
formato da molti organi: la bocca, la faringe,
l’esofago, lo stomaco, il fegato, il pancreas e
l’intestino.

La digestione, cioè la trasformazione del


cibo, è un’operazione complessa e lunga:
dura alcune ore. faringe
Il cibo nella bocca viene masticato bocca esofago
dai denti e ammorbidito dalla saliva.
ghiandole
salivari
Scende nella faringe, attraversa l’esofago
e arriva nello stomaco.
Qui i succhi gastrici riducono il cibo in fegato
stomaco
una poltiglia liquida. pancreas

Questa poltiglia passa nell’intestino, un tubo


lungo circa 7 metri, si mescola con i succhi
prodotti dal fegato e dal pancreas e diventa
un liquido dove sono sciolte le sostanze
intestino
nutritive. intestino tenue
Le sostanze nutritive sono assorbite dal crasso
retto
sangue e trasportate in tutte le cellule. ano
Le sostanze di rifiuto che non vengono
digerite sono espulse attraverso le feci.

14
L’apparato escretore

L’APPARATO ESCRETORE
L’ apparato escretore purifica il sangue reni
dalle sostanze di rifiuto e le elimina dal corpo.
L’apparato escretore si trova dietro l’intestino,
nella parte bassa del tronco e funziona
continuamente.
È formato da reni, ureteri, vescica e uretra. ureteri
Il sangue entra nei reni, viene filtrato e ripulito,
poi ritorna in circolo.
Le impurità, diluite in un liquido giallastro,
formano l’urina. vescica uretra
L’urina esce dai reni, attraversa due tubicini,
gli ureteri, e raggiunge una specie di sacchetto,
la vescica.
Quando la vescica è piena sentiamo uno
stimolo e, attraverso un altro tubicino, l’uretra,
eliminiamo l’urina dal nostro corpo.

LA TRASPIRAZIONE

Alcune sostanze di rifiuto vengono eliminate


dal corpo anche attraverso la traspirazione.
Quando siamo affaticati o sentiamo troppo
caldo la nostra pelle traspira, cioè suda.
Il sudore esce dai pori, piccoli fori della
pelle, e porta via dal corpo sali minerali e
impurità.

CON L’URINA E CON IL SUDORE DAL NOSTRO CORPO


ESCE MOLTA ACQUA, PERCIÒ DOBBIAMO BERE MOLTO,
SPECIALMENTE QUANDO È CALDO.
15
Scienze

L’APPARATO RIPRODUTTORE
L’apparato riproduttore permette all’uomo
e alla donna di riprodursi, cioè di generare
i figli.
Attraverso la riproduzione viene assicurata
la continuazione della specie umana.
L’apparato riproduttore è diverso nell’uomo
e nella donna.

L’APPARATO MASCHILE pene

L’apparato maschile è visibile anche dall’esterno.


È formato da:
- due testicoli che producono le cellule maschili,
gli spermatozoi;
- una serie di tubicini che collegano i vari organi;
- il pene da cui fuoriescono gli spermatozoi.
testicoli

L’APPARATO FEMMINILE
L’apparato riproduttore della donna è formato da tube
due ovaie, dalle tube, dall’utero e dalla vagina.
Le ovaie producono le cellule femminili, chiamate
ovaie
ovuli.
Gli ovuli attraverso le tube raggiungono l’utero. utero
Quando un ovulo incontra uno spermatozoo e
i due si uniscono, avviene la fecondazione: vagina
si forma una nuova cellula, la prima del bambino
che nascerà. La nuova cellula si annida nell’utero,
un organo cavo, molto elastico, adatto a contenere
il nuovo essere che si sviluppa.
Quando il bambino è pronto per nascere, esce dal
corpo della mamma attraverso la vagina.

16
VERIFICA

1. Vero o falso? Segna con una X la risposta giusta.

• L’apparato digerente trasforma il cibo. V F


• Il cibo contiene le sostanze nutritive. V F
• La digestione dura pochi minuti. V F
• La digestione inizia nello stomaco. V F
• I succhi gastrici riducono il cibo in poltiglia. V F
• Il fegato e il pancreas aiutano la digestione. V F
• L’intestino espelle le sostanze nutritive. V F
• Le sostanze di scarto sono assorbite dal sangue. V F

2. Completa il testo inserendo le parole giuste.


uretra • sangue • vescica • purifica • reni • urina
L’apparato escretore ........................................... il sangue dalle sostanze di rifiuto.
È formato da ..........................................., ureteri, ....................................................., ......................................................
I reni filtrano e ripuliscono il ............................................ Le impurità diluite in un
liquido giallastro formano l’............................................

3. Forma frasi corrette cancellando la parte sbagliata.


- L’apparato riproduttore permette la circolazione / la riproduzione.
- L’apparato riproduttore è diverso / uguale nell’uomo e nella donna.
- L’utero è un organo molto rigido / molto elastico.

1177
Scienze

IL SISTEMA NERVOSO
Il sistema nervoso ci permette di ricevere
informazioni e stimoli che provengono:
- dal mondo esterno, come i suoni, le luci,
gli odori...
- dal nostro corpo, come la fame, il sonno,
il dolore...

Il sistema nervoso è formato da molti


organi, fatti di cellule di un solo tipo
chiamate neuroni.
Comprende il sistema nervoso centrale
e il sistema nervoso periferico.

IL SISTEMA NERVOSO CENTRALE


Il sistema nervoso centrale è la parte più encefalo
importante del nostro corpo. Organizza e scatola cranica
controlla il pensiero, il linguaggio, la memoria,
cervello
il movimento e molte altre funzioni
fondamentali del corpo. cervelletto

È formato: midollo allungato


- dall’encefalo che è situato nella scatola
cranica e comprende il cervello, il cervelletto midollo spinale
e il midollo allungato;
- dal midollo spinale che è contenuto nella
colonna vertebrale.

18
Il sistema nervoso

IL SISTEMA NERVOSO PERIFERICO


Il sistema nervoso periferico è formato dai nervi.
encefalo
I nervi sono dei filamenti biancastri più o meno
sottili che si diramano dal sistema nervoso
centrale e raggiungono tutte le parti del corpo.

I nervi sono di due tipi:


- i nervi sensori ricevono le informazioni dalle midollo
spinale
diverse parti del corpo e le trasportano fino al
sistema nervoso centrale;
- i nervi motori trasmettono nervi
alle parti del corpo gli impulsi
di reazione.

IL NEURONE

I MOVIMENTI RIFLESSI
A volte compiamo movimenti
involontari e veloci senza
nemmeno pensarci.
Ad esempio se tocchiamo con
una mano un oggetto che scotta,
i nervi sensori mandano il
segnale al midollo spinale e
immediatamente i nervi sensori
ordinano ai muscoli di ritirare
la mano.

19
Scienze

I SENSI E GLI ORGANI DI SENSO


Il nostro corpo riceve le informazioni
dal mondo esterno attraverso i sensi
e gli organi di senso.

I sensi sono: il tatto, l’olfatto, il gusto,


la vista e l’udito.

Gli organi di senso sono: la pelle, il


naso, la lingua, l’occhio e gli orecchi.

LA PELLE E IL TATTO
La pelle è l’organo del tatto. È l’organo pelo
più esteso del corpo, ne protegge le parti
interne e lo ripara dal caldo e dal freddo.
epidermide

La pelle è fatta a strati.


Lo strato esterno, chiamato epidermide, derma
è impermeabile ed è protetto da una
pellicola di grasso.

Lo strato interno, chiamato derma,


contiene:
- le ghiandole del sudore (sudoripare);
- i bulbi piliferi, cioè le radici dei peli ghiandola bulbo
e dei capelli; sudoripara pilifero
- i nervi sensori che “sentono” il caldo,
il freddo, la pressione, il dolore.

20
I sensi

IL NASO E L’OLFATTO
Il naso è l’organo dell’olfatto.
Ci permette di sentire gli odori. nervo olfattivo

Nelle pareti interne del naso ci sono


sottilissimi recettori che assorbono cavità nasali
dall’aria le particelle odorose e le
particelle
trasmettono al nervo olfattivo. odorose

Il nervo olfattivo invia l’informazione


al cervello che la riconosce e ci
permette di sentire l’odore.

Nel naso c’è sempre del muco che serve


a mantenere le pareti interne umide.
Se il muco è troppo non sentiamo gli
odori.

recettori piccolissime terminazioni


nervose capaci di ricevere stimoli.

LA LINGUA E IL GUSTO
La lingua è l’organo del gusto. Ci permette
di sentire i sapori.

amaro Sulla superficie della lingua ci sono piccole


sporgenze chiamate papille gustative.
Queste assorbono le particelle del cibo e
acido
le trasmettono al cervello che le riconosce.
salato
La lingua assorbe quattro sapori: dolce,
amaro, acido, salato.
dolce

21
Scienze


L’OCCHIO E LA VISTA
Gli occhi sono gli organi della vista.
Ci permettono di vedere molte cose.
Hanno la forma di una sfera e sono
protetti dalle sopracciglia, dalle ciglia
e dalle palpebre.

L’ occhio è formato da diverse parti:


cristallino
- l a cornea, una membrana bianca iride
trasparente; retina
- l ’iride, un anello di colore diverso
nervo pupilla
in ognuno di noi; ottico

- l a pupilla, un foro nero al centro


cornea
dell’iride;
- il cristallino, una specie di lente; ciglia

- la retina, una membrana sensibile; palpebra

- il nervo ottico che lo collega al cervello.

COME FUNZIONA L’OCCHIO


I raggi luminosi colpiscono la cornea, attraversano la pupilla e giungono
al cristallino. Questo mette a fuoco l’immagine e la proietta, rovesciata,
sulla retina. Il nervo ottico cattura l’immagine rovesciata e la trasmette
al cervello. Il cervello mette in ordine le immagini dei due occhi e ci fa
vedere l’immagine raddrizzata.

La pera appare
capovolta
sulla retina

22
I sensi

L’ORECCHIO E L’UDITO
Gli orecchi sono gli organi dell’udito.
Ci permettono di percepire i suoni e i rumori.
L’ orecchio è formato da tre parti:
- l’orecchio esterno che comprende
il padiglione auricolare, il condotto
uditivo e il timpano;
- l’orecchio medio che contiene tre ossicini
chiamati incudine, martello e staffa;
- l’orecchio interno dove si trovano la chiocciola,
il labirinto e il nervo acustico.

COME FUNZIONA L’ORECCHIO


Il padiglione raccoglie le onde sonore. Queste entrano nel condotto uditivo e
fanno vibrare il timpano, una membrana molto sottile.
Le vibrazioni arrivano agli ossicini.
Gli ossicini battono uno sull’altro e fanno muovere il liquido della chiocciola.
Il nervo acustico collegato alla chiocciola percepisce la vibrazione e la trasmette
al cervello. Il cervello riconosce i suoni o i rumori.

condotto nervo
uditivo labirinto acustico

padiglione chiocciola
auricolare

martello,
incudine,
timpano staffa

23
VERIFICA

1. Completa il testo inserendo le parole giuste.


organi • luci • stimoli • sapori • dolore • neuroni • corpo

• Il sistema nervoso ci permette di ricevere ...........................................,


e informazioni.
• Alcuni stimoli come i suoni, le ..........................................., gli odori,
i ..........................................., provengono dal mondo esterno.
• Alcuni stimoli come il sonno, la fame, il ...........................................,

provengono dal nostro ............................................


• Il sistema nervoso è formato da molti ............................................
• Le cellule che formano gli organi del sistema nervoso si
chiamano ............................................

2. C
 ollega i diversi organi al sistema nervoso di cui fanno
parte.

encefalo
SISTEMA NERVOSO
nervi sensori CENTRALE

cervello

midollo spinale
SISTEMA NERVOSO
cervelletto PERIFERICO

nervi motori

midollo allungato

24
VERIFICA

3. Leggi la mappa e completala con le parole date.


pelle • udito • gusto • freddo • occhio • odori • rumori • colori • sapori

I SENSI
sono

il tatto l’olfatto il .......................... la vista l’..............................

il suo organo è il suo organo è il suo organo è il suo organo è il suo organo è

la .......................... il naso la lingua l’.............................. l’orecchio

che percepisce che percepisce che percepisce che percepisce che percepisce

il caldo e gli i la luce e i suoni e


il ............................ ................................... ................................... i ............................ i ............................

4. Vero o falso? Segna con una X la risposta giusta.

• A ogni senso corrisponde un organo di senso. V F


• La pelle ricopre tutto il corpo. V F
• La pupilla è una parte della lingua. V F
• La chiocciola si trova nel naso. V F
• L’ orecchio percepisce i rumori. V F

25
Scienze

L’ENERGIA
Quando giochi, corri, studi, mangi
o semplicemente respiri, usi e
sprigioni energia.
L’energia serve anche per far
muovere le macchine, per illuminare
e per riscaldare le case, per
accendere il computer o il televisore,
per mettere in funzione gli
elettrodomestici, per cucinare.

Ma che cos’è l’energia?


Gli scienziati dicono che l’energia è la capacità di compiere
un lavoro.
Non si può fare nessun lavoro senza consumare energia.
Senza energia non ci potrebbe essere né vita,
né movimento.

In natura l’energia esiste in forme


diverse:
- l’energia del Sole (energia solare);
- quella del vento (energia eolica);
- quella dell’acqua (energia idraulica);
- l’energia elettrica.
La più importante è l’energia solare,
che giunge fino a noi sotto forma di
luce e di calore.
La luce e il calore, infatti, permettono
ogni forma di vita sulla Terra.

26
L’energia

LE FORZE
Cosa succede quando dai un calcio a una palla?
L’energia muscolare del tuo corpo fa muovere
la gamba e il piede.
Appena il piede tocca la palla, esercita una forza
su di essa e la mette in movimento.
La forza agisce solo quando due corpi entrano
in contatto fra loro.
Esistono tante forze diverse fra loro.

Le forze possono:
far muovere i corpi fermare o rallentare deformare, cioè allungare,
il movimento accorciare o piegare, i corpi

LA FORZA DI GRAVITÀ
La forza di gravità è una forza esercitata dalla Terra.
La forza di gravità agisce a distanza e attrae tutti
i corpi verso il centro della terra. Per questo motivo
tutto cade verso il basso e noi possiamo stare in piedi.
La forza di gravità corrisponde al peso di ogni cosa.
IL TUO PESO È LA MISURA DELLA FORZA DI GRAVITÀ
CHE LA TERRA ESERCITA SU DI TE.

27
Scienze

L’UNIVERSO
Tutti i puntini luminosi che vedi nel cielo
di notte sono le stelle e i corpi celesti che
formano l’Universo.
Sono corpi celesti le stelle e i pianeti, che
insieme formano le galassie.
L’Universo è immenso e il cielo che vediamo
sopra di noi ne è solo una piccola parte.
L’Universo si è formato circa 15 miliardi di
anni fa.

IL SISTEMA SOLARE
Il Sole è una stella. Come tutte le stelle è una sfera di gas infuocati
che sprigionano un’ energia immensa.
Il Sole con la sua forza di gravità attrae altri corpi celesti che
gli ruotano intorno. Tutti insieme formano il Sistema Solare.
Fanno parte del Sistema Solare 8 pianeti: Mercurio, Venere, Terra,
Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno.
Ogni pianeta può avere uno o più satelliti che gli ruotano intorno.
Il pianeta su cui noi viviamo è la Terra.
Il satellite della Terra è la Luna.

URANO
TERRA
NETTUNO
MERCURIO

SATURNO
MARTE
GIOVE

28 VENERE
L’ Universo

I MOVIMENTI DELLA TERRA


La Terra compie due movimenti: il movimento
di rotazione e il movimento di rivoluzione. raggi solari dì asse
terrestre
IL MOVIMENTO DI ROTAZIONE
Nel movimento di rotazione la Terra gira
notte
su se stessa, intorno al proprio asse.
Per compiere un giro completo la Terra
impiega 24 ore, cioè un giorno intero.
Il movimento di rotazione determina
l’alternanza del giorno e della notte.

IL MOVIMENTO DI RIVOLUZIONE
Nel movimento di rivoluzione la Terra gira intorno al Sole.
Per compiere un giro completo la Terra impiega 365 giorni
e 6 ore, cioè un anno intero.
Il movimento di rivoluzione determina l’alternanza delle stagioni.
Il 21 marzo inizia la primavera (equinozio di primavera);
il 21 giugno inizia l’estate (solstizio d’estate);
il 22 settembre inizia l’autunno (equinozio d’autunno);
il 22 dicembre inizia l’inverno (solstizio d’inverno).
EQUINOZIO
DI PRIMAVERA
AVERA I NVE R
PR IM NO
SOLSTIZIO
O D’ESTATE

O SOLSTIZIO
D’INVERNO
ESTA
TE NO
AUTUN
EQUINOZIO
D’AUTUNNO 29
I concetti chiave

ECCO I CONCETTI CHIAVE… IN SINTESI


Lo studio delle Scienze di quest’anno ti ha permesso di conoscere il
tuo corpo, di scoprire altri aspetti interessanti del mondo naturale e
di guardare il cielo per penetrare nei segreti dell’Universo.

Ora sai che:


• il nostro corpo è un organismo formato da tante parti,
ognuna con un compito preciso;
• tutte le varie parti del corpo collaborano l’una con l’altra;
•a
 bbiamo bisogno di energia per compiere ogni lavoro;
• senza energia non ci sarebbe né vita, né movimento;
• il Sole è la principale fonte di energia della Terra;
• l’Universo è immenso e vi ruotano miliardi di corpi celesti;
• il movimento dei corpi celesti è regolato da leggi matematiche precise;
• la Terra segue le stesse leggi fisiche che governano tutto l’Universo.

Al termine di questo percorso di Scienze hai capito che per vivere


bene dobbiamo conoscere il nostro corpo e averne cura, ma dobbiamo
anche rispettare il delicato equilibrio che lega tutti gli elementi della
natura.

30
Numeri

IL NOSTRO SISTEMA DI NUMERAZIONE


Il nostro sistema di numerazione è decimale perché le quantità si raggruppano
per 10 e utilizza 10 simboli chiamati cifre.

10 u = 1 da 10 da = 1 h 10 h = 1 uk

Il nostro sistema di numerazione è posizionale perché il valore di ogni cifra


dipende dalla posizione che occupa nel numero.

h da u h da u h da u
3 3 3

3 30 300

Il nostro sistema di numerazione prevede numeri che si raggruppano in insiemi


formati da tre cifre ordinate in unità (u), decine (da), centinaia (h).

h da u
100 10 1

Ogni insieme formato da tre cifre rappresenta un periodo con un proprio nome:

PERIODO PERIODO PERIODO PERIODO DELLE


DEI MILIARDI (G) DEI MILIONI (M) DELLE MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u
cento dieci un cento dieci un cento dieci mille cento dieci uno
miliardi miliardi miliardo milioni milioni milione mila mila
100 000 000 000 10 000 000 000 1 000 000 000 100 000 000 10 000 000 1 000 000 100 000 10 000 1 000 100 10 1

31
Matematica

MI ESERCITO
Scrivi le cifre nella tabella aiutandoti con i colori per individuare i periodi.

7156435547
MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u

15228242967
MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u

644311365234
MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u

226591945504
MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u

32
Numeri

MI ESERCITO
Scrivi le cifre nella tabella.

7279362800
MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u

5689425714
MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u

154158489657
MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u

478587485102
MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI
h da u h da u h da u h da u

33
Matematica

LEGGO I NUMERI GRANDISSIMI


Leggiamo insieme i numeri grandissimi servendoci della tabella.

5689425714

MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI


h da u h da u h da u h da u
5 8 6 9 4 2 5 7 1 4

cinque ottocentosessantanove quattrocentoventicinque settecentoquattordici

Cinque miliardi, ottocentosessantanove milioni, quattrocentoventicinque mila,


settecentoquattordici

27625253658

MILIARDI (G) MILIONI (M) MIGLIAIA (K) UNITÀ SEMPLICI


h da u h da u h da u h da u
2 7 6 2 5 2 5 3 6 5 8

ventisette seicentoventicinque duecentocinquantatre seicentocinquantotto

Ventisette miliardi, seicentoventicinque milioni, duecentocinquantatre mila,


seicentocinquantotto

34
Numeri

LE POTENZE
Giulio sta osservando la riproduzione dei batteri che a ogni ora
crescono e si raddoppiano. Quanti batteri si sono formati dopo 4 ore?
Rispondi alla domanda servendoti della figura.

? 4
batteri ore

(x2)
8 3
batteri ore

(x2)
4 2
batteri ore

(x2)
2 1
batteri ora

Risposta: dopo 4 ore si sono formati ..................... batteri.


Per calcolare il numero dei batteri generati dopo 4 ore devi eseguire questa
moltiplicazione:

2 x 2 x 2 x 2 = 16
Possiamo anche scriverla sotto forma di potenza:

Base: indica il numero


(fattore) che si ripete 2 4 Esponente: indica quante volte
si ripete il numero della base

35
Matematica

DALLA MOLTIPLICAZIONE ALLA POTENZA


Osserva come si possono trasformare le moltiplicazioni in potenze.

6 x 6 x 6 = 216 3 x 3 x 3 x 3 x 3 = 243

63 35

Adesso prova tu:

4 x 4 x 4 x 4 x 4 = 1024 .....................

7 x 7 x 7 x 7 = 2401 .....................

2 x 2 x 2 x 2 x 2 x 2 = 64 .....................

Possiamo fare anche il contrario, trasformando la potenza in moltiplicazione.

84 93

8 x 8 x 8 x 8 = 4096 9 x 9 x 9 = 729

Adesso prova tu:

54 = ....................................................... = 625 44 = ....................................................... = 256

36 = ....................................................... = 729 65 = ....................................................... = 7776


36
Numeri

POTENZE PARTICOLARI
Alcune regole da sapere sulle potenze:

1) O
 gni numero con esponente 0
è uguale a 1.
60 = 1

2) O
 gni numero con esponente 1
è uguale a se stesso. 61 = 6

3) Il numero 1 elevato a qualsiasi


potenza è uguale a 1.
16 = 1

4) P
 er calcolare una potenza con base 10 10 3 = 1000
basta scrivere il numero 1 seguito da
tanti zeri quanti ne indica l’esponente.
10 5 = 100000

5) P
 er scrivere 10, 100, 1000… sotto forma
di potenza basta scrivere 10 alla base
100 = 10 2
e come esponente il numero degli zeri
che seguono il numero 1.
1000 = 10 3

100000 = 10 5

37
Matematica

I NUMERI RELATIVI
I numeri relativi sono numeri interi preceduti dal simbolo + (detti anche
positivi) o dal simbolo – (detti anche negativi). Per poterli rappresentare
useremo la linea dei numeri:

–5 –4 –3 –2 –1 0 +1 +2 +3 +4 +5
numeri negativi numeri positivi

Un esempio di numeri relativi è dato dal termometro, dove i numeri superiori


allo zero indicano temperature più elevate e quindi più calde, mentre i numeri
al di sotto dello zero indicano temperature basse e quindi più fredde.

°C
50
40
30
20
10
0
–10
–20
–30
–40
–50

Ricorda:
Un numero positivo è sempre maggiore di un numero + 4 > –5
negativo.
Se confrontiamo due numeri positivi è maggiore quello + 6 > +2
più lontano dallo zero.
Se confrontiamo due numeri negativi è minore quello –5 < –3
più lontano dallo zero.

38
Numeri

OPERAZIONI E CONFRONTI
Confronta le coppie di numeri e inserisci nei riquadri i simboli > (maggiore)
e < (minore).

+4 –8 –6 –4 –5 +1
0 +9 –3 0 +5 +1

Ora impariamo a svolgere le operazioni con i numeri relativi servendoci della


linea dei numeri.
+2 –6 =

–6 –5 –4 –3 –2 –1 0 +1 +2 +3 +4 +5 +6

Il segno che precede il secondo numero dell’operazione (–) indica la direzione:


quando il segno è + ti devi spostare verso destra mentre quando è – ti devi
spostare verso sinistra.

– +

–6 –5 –4 –3 –2 –1 0 +1 +2 +3 +4 +5 +6

Il secondo numero dell’operazione (6) indica il numero degli spostamenti da


compiere lungo la linea dei numeri.

–6 –5 –4 –3 –2 –1 0 +1 +2 +3 +4 +5 +6

+2 –6 = –4
39
Matematica

MI ESERCITO
Svolgi le operazioni con i numeri relativi aiutandoti con la linea dei numeri.

–6 –5 –4 –3 –2 –1 0 +1 +2 +3 +4 +5 +6

+3 –7 = ..................... +6 –4 = ..................... –5 + 3 = .....................

+3 +4 = ..................... –6 –1 = ..................... –7 + 9 = .....................

Completa le operazioni e inserisci il numero relativo mancante


nell’apposita casella.

+4 = +2 +5 = –3 +6 = +1
–6 = +3 +2 = –7 –4 = +4

Disponi i seguenti numeri relativi in ordine crescente (dal più piccolo


al più grande).

+4 –7 +2 +5 –5 +1 –8

Disponi i seguenti numeri relativi in ordine decrescente (dal più grande


al più piccolo).

–2 –5 +4 +8 –6 –3 +1

40
Numeri

I NUMERI DECIMALI
I numeri decimali sono numeri formati da una parte intera e una parte
decimale separate da una virgola.

parte intera
Ricorda

38,752 La parte decimale è formata dai decimi


(d), dai centesimi (c) e dai millesimi (m).
parte decimale

Osserva la tabella.

parte intera parte decimale Si legge:


uk h da u d c m trentotto e settecentocinquantadue
3 8 , 7 5 2 centesimi

Alcune regole:

1) Tra due numeri decimali è maggiore il numero con la parte intera maggiore.

25,32 > 24,32

2) Q
 uando la parte intera di due numeri decimali è uguale, si confronta la parte
decimale: è maggiore il numero che ha la parte decimale maggiore.

36,62 > 36,51

3) S e la parte decimale è formata da un numero diverso di cifre, pareggia le cifre


con degli zeri.

47,6 .......... 47,09 47,60 > 47,09

41
Matematica

MI ESERCITO
Scrivi nell’ apposita tabella i seguenti numeri decimali:

72,98 543,13
parte intera parte decimale parte intera parte decimale
uk h da u d c m uk h da u d c m
, ,

50,07 252,6
parte intera parte decimale parte intera parte decimale
uk h da u d c m uk h da u d c m
, ,

28,245 65,112
parte intera parte decimale parte intera parte decimale
uk h da u d c m uk h da u d c m
, ,

Confronta i numeri decimali scrivendo > o < .

47,78 .......... 27,124 33,7 .......... 33,07


55,08 .......... 55,1 120,78 .......... 102,99

Trasforma in cifre i seguenti numeri decimali (la lettera “e” è stata scritta
in rosso per ricordare che corrisponde alla “,”).

quindici e centootto millesimi .....................


trecentonove e quattro decimi .....................
sei e diciotto millesimi .....................

42
Numeri

NUMERI PRIMI E NUMERI COMPOSTI


I numeri primi sono numeri che possono essere divisi per 1 e per se stessi.
Ecco un elenco di numeri primi:
2, 3, 5, 7, 11, 13, 17, 19, 23, 29, 31…

: 1 = 24
: 24 = 1
I numeri composti sono numeri che,
oltre a essere divisibili per 1 e per
: 3=8
se stessi, possono essere divisi anche
24
per altri numeri. Osserva l’esempio:
: 4=6
: 6=4
: 8=3

IL METODO DELLA SCOMPOSIZIONE


I numeri composti si possono scomporre in fattori primi. Significa trovare
tutti i numeri primi che, moltiplicati tra loro, danno come risultato il numero
composto inziale.

A B

24 24

6 x 4 8 x 3

3 x 2 2 x 2 4 x 2

2 x 2
43
Matematica

L’ADDIZIONE
Per partecipare ai corsi di nuoto organizzati da Baby Park, Giacomo spende
€ 35,00 per la quota di iscrizione, € 15,50 per il trasporto, € 7,30 per le spese
assicurative. Quanto spende in tutto Giacomo?
Per risolvere il problema devi eseguire un’addizione:
35,00 + 15,50 + 7,30 = ..........................
57,80

È più facile se esegui in colonna.

35 , 0 0 + Addendo Ricorda

15 , 5 0 + Addendo • Incolonna
 numeri rispettando il valore
posizionale delle cifre e ricorda di
7 , 30 = Addendo
incolonnare anche la virgola.
Somma •C alcola a partire da destra e metti la
5 7 , 8 0
..... ..... ..... ..... o totale virgola allineata alle altre.

Esegui in colonna.

758 + 25,3 = ................ 396,5 + 154 = ................ 492 + 14 + 3262 = ................

LE PROPRIETÀ DELL’ADDIZIONE

PROPRIETÀ PROPRIETÀ PROPRIETÀ


COMMUTATIVA ASSOCIATIVA DISSOCIATIVA
Cambiando l’ordine degli S ostituendo a due o più Una somma non cambia se
addendi la somma non addendi la loro somma sostituisci a uno o più dei
cambia. il risultato non cambia. suoi addendi altri addendi
15 + 93 = 108 36 + 14 + 19 + 21 = 90 che hanno per somma
l’addendo sostituito.
93 + 15 = 108 50 + 40 = 90 17 + 28 = 45

(17 + 3) + 25 = 45
20 + 25 = 45

44
Numeri

LA SOTTRAZIONE
Clara ama molto pattinare. Vorrebbe acquistare un paio di pattini
nuovi con i suoi risparmi: in tutto ha € 84,63. Quanto le manca?
Per risolvere il problema devi eseguire una sottrazione:
120 – 84,63 = ..........................
35,37
È più facile se esegui in colonna.

120 , 0 0 – Minuendo
Ricorda
84 ,63 = Sottraendo
• Incolonna i numeri rispettando il valore
Resto posizionale delle cifre.
3 5 , 3 7
..... ..... ..... ..... o differenza •P  areggia con gli zeri la parte decimale

Esegui in colonna.

480– 214= .............. 184,1–732= .............. 750– 418= ..............


LA PROPRIETÀ INVARIANTIVA DELLA SOTTRAZIONE
Se aggiungi o togli uno stesso numero a entrambi i termini della sottrazione
la differenza non cambia.

23 – 5 = 18 23 – 5 = 18

+2 +2 –3 –3

25 – 7 = 18 20 – 2 = 18
Sottrazioni particolari
Sottraendo 0 a qualsiasi numero il risultato non cambia. 39 – 0 = 39
Sottraendo a un numero se stesso si ottiene sempre zero. 39 – 39 = 0
45
Matematica

LA MOLTIPLICAZIONE
Osserva la scatola di cioccolatini. Quanti cioccolatini ci sono in tutto?

Per trovare il numero dei cioccolatini puoi contarli uno a uno, ma


impiegheresti molto tempo, oppure puoi eseguire una moltiplicazione.

4 x = 24
6 x 4 = 24 oppure 4 x 6 = 24

MOLTIPLICAZIONI PER 10, 100, 1000


Quando moltiplichi un numero naturale per 10, 100 o 1000 aggiungi gli zeri alla
sua destra.
3 x 10 = 30 3 x 100 = 300 3 x 1000 = 3000

Per moltiplicare un numero decimale per 10, 100, 1000, basta spostare la virgola
a destra di una, due, tre posizioni. Se le cifre non bastano si mettono gli zeri.

8,27 x 10 = 82,7 8,27 x 100 = 827 8,27 x 1000 = 8270

46
Numeri

LE PROPRIETÀ DELLA MOLTIPLICAZIONE

PROPRIETÀ 2 X 6 = 12
COMMUTATIVA

· fattori,
Cambiando l’ordine dei
il prodotto non
cambia. 6 X 2 = 12

PROPRIETÀ
5 X 2 X 7 = 70
ASSOCIATIVA

· Sfattori
ostituendo a due o più 5 X 2 X 7 =
il loro prodotto, il
risultato finale non cambia.
10 X 7 = 70

15 X 3 = 45
PROPRIETÀ
DISTRIBUTIVA

· due
Se si scompone uno dei 10 + 5 X 3 =
fattori in due addendi,
si moltiplica ognuno di
essi per l’altro fattore e
poi si sommano i prodotti,
il risultato non cambia. 10 X 3 + 5 X 3 =

30 + 15 = 45

47
Matematica

MI ESERCITO
Moltiplica per 10, 100, 1000 con i numeri interi. Segui l’esempio.

32 x 10 = 320 5 x 100 = ................................... 57 x 1000 = ...............................

341 x 100 = ............................... 453 x 10 = ............................... 20 x 1000 = ...............................

Moltiplica per 10, 100, 1000 con i numeri decimali. Segui l’esempio.

4,5 x 10 = 45 6,34 x 100 = ............................... 21,45 x 1000 = ...............................

8,10 x 1000 = ............................... 29,8 x 10 = ............................... 55,1 x 100 = ...............................

Risolvi le seguenti moltiplicazioni e applica la proprietà commutativa.

32 x 25 = 800 26 x 31 = ............................... 54 x 76 = ...............................

25 x 32 = 800 ..................................................................... .....................................................................

42 x 23 = ............................... 57 x 11 = ............................... 68 x 92 = ...............................

..................................................................... ..................................................................... .....................................................................

48
Numeri

MI ESERCITO
Applica la proprietà associativa e risolvi le seguenti moltiplicazioni.
5 x (3 x 3) = 5x5x7= 5x4x2= 3x2x3=

5 x 9 = 45 ............................................ ............................................ ............................................

4x2x9 = 7x3x8 = 3x7 x 5 = 4x3 x 3 =

............................................ ............................................ ............................................ ............................................

Risolvi le seguenti moltiplicazioni e applica la proprietà distributiva


come nell’esempio.

A
15 x 6 = 90

(10 + 5) x 6 = 90
B
(10 x 6) + (5 x 6) = 90

60 + 30 = 90

(6 + 7) x 8 = .............. (21 + 8) x 3 = .............. (24 + 6) x 5 = ..............

A A A
.......................................................................... .......................................................................... ..........................................................................
B B B
.......................................................................... .......................................................................... ..........................................................................

.......................................................................... .......................................................................... ..........................................................................

49
Matematica

LA DIVISIONE
La fioraia deve preparare 32 mazzi di fiori con le rose. In tutto ha 160
rose, quante ne metterà in ogni mazzo?
Per calcolare il numero delle rose da mettere in ogni mazzo devi
eseguire una divisione:

160 : 32 = ....................

Procedura di calcolo:

1
• Il
 numero 16 è minore di 32 1 60 32
quindi consideri tre cifre: 160
• Il 3 nel 16 è contenuto 5 volte,
con il resto di 1 che, messo =5
davanti a 0, forma 10.

1
1 60 32
• Il
 2 nel 10 è contenuto 5 volte? Sì.
Allora puoi scrivere 5 al posto del
quoziente.
=5

1 60 32
• Successivamente moltiplica –
32 x 5 = 160
1 60 x
Per calcolare il resto sottrai =5
160 – 160 = 0
0

50
Numeri

LA PROPRIETÀ DELLA DIVISIONE


PROPRIETÀ INVARIANTIVA

8 : 2 = 4 48 : 24 = 2
Moltiplicando o dividendo per uno
X2 X2 :4 :4 stesso numero entrambi i termini
della divisione il risultato non
cambia.
16 : 4 = 4 12 : 6 = 2

DIVISIONI PER 10, 100, 1000


CON I NUMERI INTERI CON I NUMERI DECIMALI

30 : 10 = 3 426,3 : 10 = 42,63

300 : 100 = 3 426,3 : 100 = 4,263

3000 : 1000 = 3 426,3 : 1000 = 0,4263

P er dividere un numero naturale che termina Per dividere un numero decimale per 10, 100,
con uno o più zeri per 10, 100, 1000 basta 1000 basta spostare la virgola a sinistra di una,
togliere uno, due o tre zeri. due o tre posizioni. Se le cifre non bastano si
mettono gli zeri.

51
Matematica

MI ESERCITO
Risolvi le divisioni in colonna. Attenzione: non sempre il resto è 0.

207 23 360 45

= =

228 76 231 38

= =

Risolvi le divisioni applicando la proprietà invariantiva.

12 : 4 = .............. 18 : 9 = .............. 26 : 6 = .............. 30 : 15 = ..............


................................................. ................................................. ................................................. .................................................

Risolvi le divisioni con i numeri interi e decimali.

400 : 10 = ............................... 14,21 : 10 = ...............................

1 300 : 100 = ............................... 82 : 100 = ...............................

13 : 100 = ............................... 1200 : 1000 = ...............................

52
Numeri

LE ESPRESSIONI
Per risolvere alcuni problemi a volte è necessario eseguire una successione
di operazioni.
Edoardo ha 20 biglie e gioca con i suoi amici. Nella prima partita perde
2 biglie, nella seconda ne perde 8 e nella terza ne vince 7. Quante biglie
avrà Edoardo alla fine del gioco?
Per risolvere questo problema devi svolgere un’espressione aritmetica.

L’espressione aritmetica è un insieme di numeri legati tra loro da una


serie di operazioni.

20 – 2 – 8 + 7 = ...............
Procedura:

Esegui 20 – 2 e ottieni 18 20 – 2 – 8 + 7 =

18 – 8 + 7 =

Esegui 18 – 8 e ottieni 10 18 – 8 + 7 =

Esegui 10 + 7 e ottieni 17 10 + 7 = 17

Risposta
Edoardo alla fine del gioco avrà 17 biglie.

53
Matematica

LE REGOLE DELLE ESPRESSIONI


Le espressioni non sono sempre semplici. Per risolverle correttamente bisogna
seguire alcune regole:

1) Se l’espressione non ha parentesi 20 + 3 x 8 – 15 : 5 =

Si calcolano prima le moltiplicazioni e le divisioni, poi le addizioni e le


sottrazioni nell’ordine in cui si trovano.

20 + 3 x 8 – 15 : 5 =

20 + 24 – 3 =

44 – 3 = 41

2) Se l’espressione contiene parentesi


tonde ( ) , quadre [ ] , graffe { } {37 – 12 + [(6 x 4) : (10 – 2)]} =

Prima si risolvono le operazioni nelle parentesi tonde, poi quelle nelle


parentesi quadre e infine quelle nelle parentesi graffe.

{37 – 12 + [ ( 6 x 4 ) : ( 10 – 2 ) ] } =

{37 – 12 + [ 24 : 8 ] } =

{ 37 – 12 + 3 } =

25 + 3 = 28

54
Numeri

MI ESERCITO
Risolvi le espressioni guidate.

15 + 8 x 5 – 35 : 7 = 56 : 8 + 45 : 9 + 2 x 5 =

15 + – = + + =

....................................................................................... .......................................................................................

( 32 + 5 ) – 5 x 4 + ( 9 + 3 ) = ( 25 – 9 ) + 2 x 3 – ( 10 + 9 ) =

–5x4+ = +2x3– =

....................................................................................... .......................................................................................

....................................................................................... .......................................................................................

Risolvi le espressioni.

35–[(6+ 4 x 3 ) + 2 ] =

(8 + 4 ) x 4– 40 : 5 x ( 1 2– 8 ) =

5x 4– { 3 6 : [ 1 2 – ( 1 0 + 8 ) : 3 ]} =

55
Matematica

LE FRAZIONI
Frazionare significa dividere un intero in parti uguali. Ogni parte uguale
in cui è stato diviso l’intero si chiama unità frazionaria.
Collega con un freccia ogni frazione alla figura che la rappresenta.

2
–– –4– –1– –4– 4
––
4 6 2 5 10

I termini della frazione


Numeratore: indica il numero
delle parti che considero

1 Linea di frazione: indica


una divisione
4
Denominatore: indica il
numero delle parti in cui
è stato diviso l’intero

Frazioni complementari
Le frazioni che unite
formano l’intero sono
frazioni complementari.

–3– Parti
colorate –4– Parti non
colorate
–3– + –4– = 1
7 7 7 7

56
Numeri

TIPI DI FRAZIONI

Le frazioni proprie hanno 1


––
il numeratore minore del denominatore. 4
Le frazioni improprie hanno il numeratore 10
––
maggiore del denominatore. 6
Le frazioni apparenti hanno il numeratore 5
––
uguale o multiplo del denominatore. 5

Indica con una x che tipo di frazioni sono:

propria propria propria


–8– impropria –5– impropria
2
–– impropria
16 apparente 4 apparente 9 apparente

propria propria propria


–6– impropria
20
–– impropria
7
–– impropria
6 apparente 10 apparente 3 apparente

Le frazioni equivalenti rappresentano la stessa parte dell’intero.


Hanno quindi lo stesso valore.

= =

1
–– –2– –4–
2 4 8
Ricorda
Per trovare le frazioni equivalenti basta applicare la proprietà
invariantiva moltiplicando o dividendo per lo stesso numero il
numeratore e il denominatore della frazione.
57
Matematica

CONFRONTO TRA FRAZIONI


Frazioni con uguale denominatore

–3– È minore quella che ha


7 il numeratore minore.

–5–
7

Frazioni con uguale numeratore

–3– È minore quella che ha


7 il denominatore maggiore.

–3–
5

Frazioni con numeratore e denominatore diversi

–1– 1 : 4 = 0,25
4 1 2
–– > ––
4 3
2
–– 2 : 3 = 0,66
3
Devi calcolare le frazioni e confrontare i risultati.

58
Numeri

DALL’INTERO ALLA FRAZIONE


Giulio ha un mazzetto di 30 figurine e decide di regalarne i –2– a Filippo.
5
Quante figurine regala a Filippo?

2
30 –– x
: 5
30 figurine

Per calcolare la frazione di un numero dividi il numero per


il denominatore e moltiplica il risultato per il numeratore.

:5 x2
30 6 12
intero valore di –1– valore di –2–
5 5

Risposta
Giulio regala a Filippo 12 figurine.

Ora risolvi tu:


In una classe ci sono 24 alunni. I –5– sono maschi. Quanti sono i maschi?
8

24 alunni
:8 x5
24

Risposta
..................................................................................................................................................................................................................

59
Matematica

DALLA FRAZIONE ALL’INTERO


Maria mangia con le sue amiche 12 cioccolatini, cioè i –4– dell’intera
6
scatola. Quanti cioccolatini conteneva l’intera scatola?

: 4
12 –– x
6
12 cioccolatini

Per calcolare l’intero dividi il valore della frazione per il


numeratore e moltiplica il risultato per il denominatore.

:4 x6
12 3 18
valore di –4– valore di –1– valore dell’intero
6 6

Risposta
La scatola conteneva 18 cioccolatini.

Ora risolvi tu:


Sara ha speso € 15 cioè i –3– di tutti i suoi risparmi. A quanto ammontano
4
i suoi risparmi?

€ 15
:3 x4
15

60
Numeri

MI ESERCITO
Calcola il valore delle seguenti frazioni.

–4– di 35 = ................... –8– di 72 = ................... –4– di 20 = ...................


5 9 10

Scrivi le frazioni rappresentate dalle immagini.

– –
.........
––
.........
– –
.........
––
.........

......... ......... ......... .........

Confronta le frazioni utilizzando i segni > (maggiore), < (minore), = (uguale).

–3– –4– –2– –5– –4– 7


––
8 5 6 6 7 7

–1– –1– –4– –4– –5– 5


––
3 8 7 10 9 9

Risolvi i problemi sul quaderno.


2
1. In un negozio sono esposte 30 borse. Di queste i –5– sono in pelle, le altre di
materiale sintetico. Quante sono le borse di pelle?
2
2. In biblioteca ci sono 48 libri di narrativa che corrispondono ai –6– di tutti i
libri presenti in biblioteca. Quanti sono tutti i libri della biblioteca?

61
Matematica

PERCENTUALI
Al televoto della gara canora fra due cantanti, 100 persone del pubblico
hanno espresso le seguenti preferenze:
Frazione
decimale Percentuale

––47
––
cantante A: 47 voti su 100 oppure 47%
100

cantante B: 53 voti su 100 –53


––– oppure 53%
100

La percentuale corrisponde a una frazione che ha per denominatore 100.


Si scrive con un numero accompagnato dal simbolo %.

Leggi il problema e osserva la procedura guidata.


Giulia ha € 400 e ne spende il 30%. Quanto spende in tutto?
Procedura:
Significa che Giulia ha speso il 30% di 400 €.

30
400 –––– x
: 100

400 : 100 = 4 x 30 = 12 0

Risposta
Giulia spende in tutto € 120.

62
Numeri

SCONTO E AUMENTO
La percentuale si usa in commercio per indicare uno sconto o un aumento
sul prezzo di un prodotto.

Quando viene applicato lo sconto a un prodotto il suo prezzo diminuisce.

500 € – 10 % ?
Per conoscere il prezzo scontato trova
prima il valore della percentuale di sconto.
500 : 100 x 10 = 5 x 10 = 50

Poi sottrai al prezzo iniziale il valore


dello sconto.
500 – 50 = 450
prezzo iniziale sconto prezzo scontato

Quando viene applicato l’aumento a un prodotto il suo prezzo diventa maggiore.

500 € + 20 % ?
Per conoscere il prezzo aumentato trova
prima il valore della percentuale di aumento.
500 : 100 x 20 = 5 x 20 = 100

Poi aggiungi al prezzo iniziale il valore


dell’aumento.

500 + 100 = 600


prezzo iniziale aumento prezzo aumentato

63
Matematica

MI ESERCITO
Calcola le seguenti percentuali:

25 % di 40 =
40 : 100 = 0,40
.......................... x 25 = 10

32 % di 68 =
68 : 100 = .......................... x 32 = ..................

40 % di 50 =
50 : 100 = .................... x .................... = ..................

36 % di 120 =
120 : .................... = .................... x .................... = ..................

22 % di 230 =

.................... : .................... = .................... x .................... = ..................

64
Numeri

MI ESERCITO
Applica lo sconto o l’aumento ai seguenti prodotti:

450 € 450 : 100 = x 20 =


.............. ..............

450 – .............. = ..............

– 20 %

200 € 200 : 100 = x 10 =


.............. ..............

.............. .............. = ..............

+ 10 %

80 € : = x =
.............. .............. .............. .............. ..............

.............. .............. = ..............

+5 %

23 € : = x =
.............. .............. .............. .............. ..............

.............. .............. = ..............

– 10 %
65
Matematica

LE MISURE DI LUNGHEZZA

Il metro è l’unità
fondamentale
della lunghezza.

x 10 x 100 x 1000
MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
chilometro ettometro decametro metro decimetro centimetro millimetro
km hm dam m dm cm mm
1000 m 100 m 10 m 1m 0,1 m 0,01 m 0,001 m
: 10 : 100 : 1000

Si moltiplica per 10, per 100… per passare da un’unità maggiore a una minore.

x 10 x 100

4,53 m = 45,3 dm 4,53 m = 453 cm

Si divide per 10, per 100… per passare da un’unità minore a una maggiore.

: 10 : 100

27 m = 2,7 dam 27 m = 0,27 hm


66
Le misure

LE MISURE DI PESO

Il chilo è l’unità
fondamentale
del peso.

x 10 x 100 x 1000
MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
Megagrammo // // chilogrammo ettogrammo decagrammo grammo
Mg // // kg hg dag g
1000 kg 100 kg 10 kg 1 kg 0,1 kg 0,01 kg 0,001 kg
: 10 : 100 : 1000

UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)


Per pesare oggetti molto leggeri
grammo decigrammo centigrammo milligrammo
si usano i sottomultipli del
g dg cg mg
grammo. 1g 0,1 g 0,01 g 0,001 g

Peso lordo Peso netto Peso Tara


È il peso della merce È il peso della merce È il peso del
e del suo contenitore contenitore

PL = PN + PT PN = PL – PT PT = PL – PN
67
Matematica

LE MISURE DI CAPACITÀ

Il litro è l’unità
fondamentale
della capacità.

x 10 x 100 x 1000
MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
// ettolitro decalitro litro decilitro centilitro millilitro
// hl dal l dl cl ml
// 100 l 10 l 1l 0,1 l 0,01 l 0,001 l
: 10 : 100 : 1000

Si moltiplica per 10, per 100… per passare da un’unità maggiore a una minore.

x 10 x 100 x 1000

1,8 l = 18 dl 1,8 l = 180 cl 1,8 l = 1800 ml

Si divide per 10, per 100… per passare da un’unità minore a una maggiore.

: 10 : 100

350 l = 35 dal 350 l = 3,5 hl


68
Le misure

LE MISURE DI SUPERFICIE
1m

Il metro quadrato (m²)

1m
è l’unità fondamentale
delle superfici.

x 100 x 10000 x 1 000 000


MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
chilometro ettometro decametro metro decimetro centimetro millimetro
quadrato quadrato quadrato quadrato quadrato quadrato quadrato
da u da u da u da u da u da u da u
km
2
hm2
dam 2
m2
dm 2
cm 2
mm 2

1000000 m² 10000 m² 100 m² 1 m² 0,01 m² 0,0001 m² 0,000001 m²


: 100 : 10000 : 1000000

Per passare da un’unità maggiore a una minore si moltiplica


per 100, 10000,… mentre per passare da un’unità minore a una maggiore
si divide per 100, 10000…

decametro metro decimetro


quadrato quadrato quadrato
251,74 m² Ogni misura di
da u da u da u
2 5 1 7 4 superficie è 100 volte
, maggiore di quella
decametro metro decimetro alla sua destra e 100
quadrato quadrato quadrato volte minore di quella
19,6 m² da u da u da u
alla sua sinistra.
1 9 6
, Comprende due cifre:
quella delle unità e
decametro metro decimetro
quadrato quadrato quadrato quella delle decine.
146 dm² da u da u da u
1 4 6
69
Matematica

LE EQUIVALENZE
Usa le tabelle ed esegui le equivalenze.

x 10 x 100 x 1000
MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
chilometro ettometro decametro metro decimetro centimetro millimetro
km hm dam m dm cm mm
1000 m 100 m 10 m 1m 0,1 m 0,01 m 0,001 m
: 10 : 100 : 1000

35 dm = ....................... m 159,3 m = ....................... km


73,9 m = ....................... dm 563 mm = ....................... m

x 10 x 100 x 1000
MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
Megagrammo // // chilogrammo ettogrammo decagrammo grammo
Mg // // kg hg dag g
1000 kg 100 kg 10 kg 1 kg 0,1 kg 0,01 kg 0,001 kg
: 10 : 100 : 1000

UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)


grammo decigrammo centigrammo milligrammo
g dg cg mg
1g 0,1 g 0,01 g 0,001 g

0,6 hg = ....................... dag 12 cg = ....................... g


7,8 g = ....................... cg 0,08 g = ....................... mg
450 g = ....................... dg 32 kg = ....................... hg
70
Le misure

LE EQUIVALENZE

x 10 x 100 x 1000
MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
// ettolitro decalitro litro decilitro centilitro millilitro
// hl dal l dl cl ml
// 100 l 10 l 1l 0,1 l 0,01 l 0,001 l
: 10 : 100 : 1000

60 l = ....................... hl 1,8 hl = ....................... dal


740 ml = ....................... dl 0,3 l = ....................... cl
236 cl = ....................... l 178 cl = ....................... dal

x 100 x 10 000 x 1 000000


MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
chilometro ettometro decametro metro decimetro centimetro millimetro
quadrato quadrato quadrato quadrato quadrato quadrato quadrato
da u da u da u da u da u da u da u
km 2
hm 2
dam 2
m 2
dm 2
cm 2
mm 2

1000000 m² 10000 m² 100 m² 1 m² 0,01 m² 0,0001 m² 0,000001 m²


: 100 : 10000 : 1000000

2 m² = ....................... cm² 0,80 mm² = ....................... cm²


50 cm² = ....................... m² 5 km² = ....................... m²
40 dam² = ....................... dm² 60 m² = ....................... mm²
71
Matematica

LE MISURE DI VOLUME
Lo spazio occupato da un solido si chiama volume. L’unità fondamentale per
misurare il volume è il metro cubo (m³) cioè un cubo che ha lo spigolo di 1 m.
L’esponente “3” scritto sopra la marca sta a indicare le tre dimensioni del cubo:
lunghezza, larghezza e altezza.

1m

1m

1m
x 1000 x 1 000 000 x 1 000 000 000
MULTIPLI (più grandi) UNITÀ SOTTOMULTIPLI (più piccole)
chilometro ettometro decametro metro decimetro centimetro millimetro
cubo cubo cubo cubo cubo cubo cubo
km3 hm3 dam3 m3 dm3 cm3 mm3
h da u h da u h da u h da u h da u h da u h da u
1000000000 m3 1000000 m3 1000 m3 1 m3 0,001 m3 0,000001 m3 0,000000001 m3
: 1000 : 1000000 : 1000000 000

Ogni misura di volume è 1000 volte maggiore di quella la sua destra e 1000
volte minore di quella alla sua sinistra. Comprende tre cifre: quella delle unità,
delle decine e delle centinaia.

315425 dm3

metro cubo decimetro cubo centimetro cubo


315425 dm3 m3 dm3 cm3
h da u h da u h da u
3 1 5 4 2 5

72
Le misure

MI ESERCITO
1m
chilometro ettometro decametro metro decimetro centimetro millimetro
cubo cubo cubo cubo cubo cubo cubo
1m

km3 hm3 dam3 m3 dm3 cm3 mm3


h da u h da u h da u h da u h da u h da u h da u
1m

Scomponi in tabella come nell’esempio:

703285 dm3
metro cubo decimetro cubo centimetro cubo
703285 dm 3
m3 dm3 cm3
h da u h da u h da u
7 0 3 2 8 5

decimetro cubo centimetro cubo millimetro cubo


dm3 cm3 mm3
689235 cm3 h da u h da u h da u

decimetro cubo centimetro cubo millimetro cubo


dm3
cm3 mm3
247351 mm 3
h da u h da u h da u

metro cubo decimetro cubo centimetro cubo


m3 dm3 cm3
389 m 3
h da u h da u h da u

Esegui le equivalenze.

2830 cm3 = ................................. dm3 32 mm3 = ................................. cm3


56 m3 = ................................. cm3 56 dm3 = ................................. mm3
73
Matematica

IL TEMPO CHE PASSA


L’unità fondamentale per misurare il tempo, o meglio la durata,
è il secondo (s). Anche il tempo, come le altre unità studiate finora,
ha dei multipli e dei sottomultipli.

x60 x60 x24 x7 x4 x12


secondo minuto ora giorno settimana mese anno

: 60 : 60 : 24 :7 :4 : 12

1 minuto 1 ora 1 giorno 1 settimana 1 mese 1 anno

60 secondi 60 minuti 24 ore 7 giorni 30 giorni 24 mesi

Osserva bene la tabella e completa le equivalenze.

2 minuti = ....................
2 x ....................
60 = ....................
120 secondi
3 ore = .................... x .................... = .................... minuti
2 giorni = .................... x .................... = .................... ore
14 giorni = .................... : =
.................... .................... settimane
4 giorni = .................... x .................... = .................... ore
21 giorni = .................... : =
.................... .................... settimane
2 anni = .................... x .................... = .................... mesi
120 min = .................... : =
.................... .................... ore

74
Le misure

MI ESERCITO
Risolvi i problemi seguendo i suggerimenti.
• Il
 papà di Francesco ha affittato una casa al mare per un mese.
È già trascorsa una settimana. Quanti giorni mancano alla fine
del contratto?

Suggerimento:
trasforma il mese in giorni,
poi calcola.

• La
 nonna è venuta a trovare Maria: prima sono state ai giardini due ore
poi hanno passato 50 minuti a chiacchierare. Quanti minuti hanno passato
insieme?

Suggerimento:
trasforma le ore in minuti,
poi calcola.

Scomponi le misure temporali e trova l’elemento mancante.

1 mese ....... ore 3 settimane


+ + +
....... giorni 1 giorno ....... giorni

56 giorni = 3 giorni = 1 mese =

75
Matematica

L’EURO
L’euro (€) è l’unità fondamentale del nostro sistema monetario, nato
il 1° gennaio 2002.

100 cent

= +

200 cent

= + + +

76
Le misure

MI ESERCITO
Calcola il totale.

+ = ................................

+ = ................................

+ + + = ................................

Scomponi gli euro indicando le monete e le banconote che li possono comporre.

.................................
+ .................................

.................................
+ .................................
+ .................................

.................................
+ .................................
+ .................................
+ .................................

.................................
+ .................................
+ .................................
+ .................................

Indica quali e quante monete sono necessarie per raggiungere l’importo


indicato scrivendo il numero nelle apposite caselle.

1 euro
35 cent

3 euro
71 cent

4 euro
98 cent

77
Matematica

LA COMPRAVENDITA
7 euro – 5 euro

5 euro 7 euro 2 euro

SPESA (S) RICAVO (R) GUADAGNO (G)


Il negoziante acquista la Il negoziante espone la merce La differenza tra il ricavo e
merce da esporre nel suo nel suo negozio. la spesa diventa il compenso
negozio. del negoziante.

Se il ricavo del negoziante è minore della spesa sostenuta si ha una perdita (P).

Osserva gli schemi:

SPESA + GUADAGNO = RICAVO S + G = R

RICAVO – SPESA = GUADAGNO R – S = G

RICAVO – GUADAGNO = SPESA R – G = S

SPESA – RICAVO = PERDITA S – R = P


78
Le misure

MI ESERCITO
Utilizzando lo schema sottostante risolvi gli esercizi sul quaderno.

SPESA + GUADAGNO = RICAVO S + G = R

RICAVO – SPESA = GUADAGNO R – S = G

RICAVO – GUADAGNO = SPESA R – G = S

SPESA – RICAVO = PERDITA S – R = P

A. Il negoziante compra al mercato delle bellissime rose rosse spendendo


100 euro. Le rivende nel suo negozio ricavando 130 euro. Quanto ha
guadagnato?

B. U
 n sarto ricava 80 euro dalla vendita di una giacca. Guadagna
complessivamente 20 euro. Quanto ha speso per la stoffa?

C. Un venditore di panini spende 200 euro per comprare affettati e formaggi.
Dalla vendita dei panini ricava soltanto 170 euro. Quanto ha perso?

Completa lo schema inserendo le voci mancanti.

S + ............... = R R – ............... = S

............... – S = G S – R = ...............

G + ............... = R R – ............... = G

79
Matematica

MODA, MEDIANA E MEDIA


I grafici servono a rappresentare visivamente i dati di una ricerca statistica.
Osserva gli esempi.
6 giugno mare
5 luglio montagna
4
agosto lago
3 20%
2 50%
1 30%
0
mele pere uva more

10.
9
8
7
6
La MODA è il dato che si 5
4
presenta con maggiore frequenza. 3
2
MODA = 5 1
0
a b c d e f g h

9 2 8 6 3 5 4
La MEDIANA è il dato che
rappresenta il valore centrale Se la serie è formata da un numero pari
di una serie di numeri. di dati procedere così:
MEDIANA = 6
6 2 8 9 3 5 4 4

12 : 2 = 6

La MEDIA è il valore che si


ottiene sommando tutti i dati
6 3 8 9 4 30
e dividendo la somma ottenuta
per il numero dei dati. 5
MEDIA = 6 30 : 5 = 6
80
Le misure

MI ESERCITO
Calcola la MODA.

Ricorda:
la MODA è il dato che si presenta con maggiore frequenza.

21 13 10 21 11 21 20 21 ...............

7 9 4 9 5 9 9 3 ...............

12 10 9 11 11 10 11 5 ...............

Calcola la MEDIANA.

Ricorda:
la MEDIANA è il dato che rappresenta il valore centrale di una serie di numeri.

21 13 10 21 11 21 20 21 15 ...............

15 10 18 17 10 20 22 19 ...............

7 18 13 16 14 14 12 15 ...............

Calcola la MEDIA.

Ricorda:
la MEDIA è il valore che si ottiene sommando tutti i dati e dividendo la somma
ottenuta per il numero dei dati.

5 9 7 2 11 4 6 7 3 ...............

81
Matematica

LE LINEE
La linea è una figura geometrica che ha una sola dimensione: la lunghezza.

PROPRIETÀ PROPRIETÀ PROPRIETÀ


0 A B
COMMUTATIVA COMMUTATIVA COMMUTATIVA

La linea è una retta, La parte di retta


Il punto “O” divide la
mantiene la stessa compresa tra due punti
retta in due semirette
direzione ed è illimitata è un segmento

Le linee possono essere classificate in base alle loro caratteristiche.

PROPRIETÀ PROPRIETÀ PROPRIETÀ


COMMUTATIVA COMMUTATIVA COMMUTATIVA

Linea curva aperta Linea spezzata aperta Linea mista aperta

PROPRIETÀ PROPRIETÀ PROPRIETÀ


COMMUTATIVA COMMUTATIVA COMMUTATIVA

Linea curva chiusa Linea spezzata chiusa Linea mista chiusa

Le rette fra loro possono essere:

PROPRIETÀ PROPRIETÀ PROPRIETÀ


COMMUTATIVA COMMUTATIVA COMMUTATIVA

Parallele: quando sul Incidenti: quando si Perpendicolari: quando


piano mantengono incontrano in un punto sono incidenti e
sempre la stessa e dividono il piano dividono il piano
distanza in 4 parti in 4 parti uguali

82
Spazio e figure

GLI ANGOLI
L’angolo è la parte di piano racchiusa da due semirette che hanno la
stessa origine.

Semiretta

Origine/vertice
O Angolo

Semiretta

Ci sono diversi tipi di angoli:

Angolo retto Angolo piatto Angolo giro

Angolo acuto Angolo ottuso

Angolo concavo Angolo convesso

83
Matematica

I POLIGONI
Il poligono è una figura racchiusa da una linea spezzata chiusa.
Osserva i vari tipi di poligono.
Concavo: Convesso:
Nessun prolungamento Alcuni prolungamenti
dei lati attraversa il dei lati attraversano
poligono. il poligono.

Gli elementi di un poligono:


B
A
• L a linea spezzata chiusa è il confine, detto perimetro.
• I segmenti che lo formano si chiamano lati.
lato

di • I punti di incontro dei lati sono i vertici.


ag
on • I segmenti che uniscono due vertici non
al
e collegati dai lati sono le diagonali.
D
• L a parte di piano racchiusa dal perimetro si chiama
vertice C area.

I poligoni si possono classificare in:

equilateri: hanno equiangoli: hanno regolari: hanno


tutti i lati della tutti gli angoli della tutti i lati e tutti
stessa lunghezza. stessa ampiezza. gli angoli uguali.

•O
 gni poligono regolare ha tanti assi di
simmetria quanti sono i suoi lati.
• Gli
 assi di simmetria si incontrano in
un punto chiamato centro di simmetria.

84
Spazio e figure

I TRIANGOLI
I triangoli sono poligoni che hanno 3 lati. Osserva la loro classificazione:
Classificazione in base ai LATI Classificazione in base agli ANGOLI
A
Triangolo equilatero: Triangolo acutangolo:
ha tutti i lati uguali ha tutti gli angoli acuti
C B

Triangolo scaleno: Triangolo rettangolo:


non ha lati uguali 90° ha un angolo retto
A
Triangolo isoscele: Triangolo ottusangolo:
ha due lati uguali ha un angolo ottuso
C B

I QUADRILATERI
I quadrilateri sono poligoni con 4 lati e 4 angoli. I quadrilateri che hanno una
coppia di lati paralleli si chiamano trapezi. Osserva la classificazione:

b b b
h h h
B B B
SCALENO ISOSCELE RETTANGOLO
Ha i lati obliqui diversi Ha i lati obliqui uguali Ha 2 angoli retti

I quadrilateri con 2 coppie di lati paralleli e uguali si chiamano parallelogrammi.

30°

QUADRATO ROMBO RETTANGOLO ROMBOIDE

85
Matematica

Perimetro Area
È la misura del confine di un poligono È la misura della superficie racchiusa
ed è costituito dalla somma delle da un confine.
lunghezze di tutti i suoi lati.

triangolo triangolo
A = (¿b x ¿h) : 2
¿l 2 ¿l 3 P = ¿l 1 + ¿l 2 + ¿l 3 h
¿b = (A x 2) : ¿h
¿l 1
b
¿h = (A x 2) : ¿b
trapezio trapezio
b
b
A = [(B + ¿b) x ¿h] : 2
¿l ¿l h ¿h =(A x 2) : (B + ¿b)
P = B + b + ¿l 1 + ¿l 2
1 2

B B B =[(A x 2) : ¿h ] – ¿b
¿b =[(A x 2) : ¿h ] – B
quadrato quadrato

¿l ¿l A = ¿l x ¿l = ¿l
2
P = ¿l x 4 ¿l = P : 4

rombo rombo
¿l d A = (D x d) : 2
D
P = ¿l x 4 ¿l = P : 4 D = (A x 2) : ¿d
¿d = (A x 2) : D
rettangolo rettangolo
A = ¿b x ¿h
h P = ( b + h) x 2 h

b = (P : 2) – h ¿b = A : ¿h
b b
h = (P : 2) – b ¿h = A : ¿b
romboide romboide
P = ( b + l) x 2 A = ¿b x ¿h
¿l h
l = ( P : 2) – b ¿b = A : ¿h
b b
b = ( P : 2) – l ¿h = A : ¿b

86
Appunti

87
Appunti

88