Sei sulla pagina 1di 6

----------------------------------------------------------------------------------------------Cari amici, questo che vi sto presentando Nicola.

. Questo mio amico, stato intervistato dal Dottor Mura Francesco di DEL !! " M #!E$ , il suddetto %iornale in&atti estremamente interessante per chi si vuole conoscere pi' a &ondo le storie che si celano dietro le mura dei carceri, e oltretutto ad un pre((o irrisorio, lo si pu) trovare nelle edicole oppure nelle li*rerie Feltrinelli, oppure possi*ile a**onarsi tramite internet sul loro sito +e*. Quello che si dice di Nicola in questo articolo tutto vero, studia dalla mattina alla sera, in&atti secondo me me((o rinco%lionito... vede solo arte dappertutto, un &anatico delle opere del ,hirlandaio e di Filarete, ma stravede per qualsiasi artista $inascimentale. Non mi parla di altro, se non di -rte ed io lo ascolto pur non capendoci molto.

Marieddu !rudu

Delitti & Misteri IL CASO


LO STRAORDINARIO PERCORSO DI UN RECLUSO
Da pastore a dottore, la storia di Nicola Dettori
Il detenuto sardo, che si se!pre chia!ato "uori da o#ni responsa$ilit%, entrato in carcere se!ianal"a$eta !a ora di&entato un esperto dell'arte(

#ono le .,/0 quando un operatore carcerario si avvicina e con modi %entili m1invita ad entrare. 2#iamo in anticipo - spie%a - ma il detenuto dovre**e essere %i3 pronto che attende44. l detenuto in attesa di incontrarmi Nicola Dettori, 0/ anni, detenuto 55speciale66. n tutti i sensi. Quando entro nella *i*lioteca, Nicola %i3 l7, che divora come sempre i li*ri d1arte. E la seconda volta che lo incontro. La prima stata alla #ta(ione !ermini quando, in permesso, attendeva il treno per rientrare a casa per %ravi motivi &amiliari. La mo%lie, in&atti, a&&etta da una %rave malattia e il %iudice di sorve%lian(a del tri*unale di #poleto, ,ra(ia Man%anaro, con %rande senso di civilt3 e %rande umanit3, ha s&idato la sorte e concesso la sua &iducia. Nicola, in&atti, &orse l1unico detenuto che si reca in permesso in assoluta li*ert3 e sen(a scorta. 1

Lui non scappere**e mai, non tradire**e mai la &iducia che il ma%istrato ha riposto in lui. 8 un uomo vero, un uomo che ha una parola e un onore da di&endere. Non tradire**e mai la sua *ene&attrice perch9 sa che con lui ha s&idato non solo se stessa ma tutto un sistema e merita rispetto. :%%i Nicola un altro uomo. Molto provato, ci manchere**e, tanti anni di carcere provere**ero anche una roccia. Ma da quel pomeri%%io di met3 otto*re ;..0, quando %li a%enti si sono presentati per arrestarlo, Nicola ha ra%%iunto una maturit3 interiore e culturale straordinaria, che ora lo aiuta a vedere il mondo in maniera diversa. Quando ci troviamo di &ronte l1a**raccio inevita*ile. Forse, dalla visita &atta qualche mese &a all1er%astolano ostativo Mario !rudu. la seconda vota che sento un %roppo alla %ola prima di ini(iare un1intervista. Ma la serenit3 di Nicola di quelle coinvol%enti ma tutto passa quando ci sediamo davanti a un tavolo. #ono io a chieder%li se posso sedermi accanto. -verlo di &ronte e troppo &ormale, non vo%lio che sia un normale colloquio di lavoro n9 una *anale intervista, ma un incontro di crescita reciproca. #en(a ipocrisia. <no scam*io di idee con una persona speciale. -pre il thermos che ha con s9 e versa due ca&& che riscuotono su*ito i miei complimenti. Nicola sorridente, scalpita dalla vo%lia di raccontarsi cos7 come lo muoio dalla vo%lia di ascoltare il suo racconto.

IL RAPPORTO CON LA )IUSTI*IA


l suo racconto parte dalle sue prime vicissitudini %iudi(iarie che l1hanno colpito ma dalle quali uscito sempre pulito. Dopo un primo arresto nel ;.=0 per &avore%%iamento in tentato sequestro di persona, durato il *reve spa(io di /> %iorni prima di venire sca%ionato, e un secondo nel ;..;, sempre per un sequestro, che %li coster3 ;? mesi a re%ime duro in ?; *is di carcere nel la%er di #an #e*astiano a #assari, tristemente noto per le terri*ili vicende %iudi(iarie che hanno poi coinvolto a%enti e direttore, prima di essere nuovamente sca%ionato con &ormula piena e per il quale ottiene un risarcimento danni per in%iusta deten(ione di 0> milioni di lire. Ma per lui non c1 mai vita &acile, le &or(e dell1ordine lo pressano in continua(ione e diventa *en presto un *uon coperchio per tutte le pentole e solo la casualit3 lo salva dal carcere in%iustamente. Come quando, dopo essere stato se%nalato in una localit3 *alneare, si salva solo perch9 si trova all1estero in via%%io di no((e. 2Quel via%%io a @ali - racconta - stata la mia &ortuna perch9 ha &atto cadere l1accusa di altri due sequestri44. Ma la sua &ortuna dura poco, il suo arresto solo rinviato e il suo destino %i3 scritto ne%li u&&ici dell1antisequestri. 55Nell1otto*re del ;..0 un amico mi chiese di &are da emissario per la li*era(ione del sequestro Ainci. Lui era sotto il controllo de%li inquirenti, aveva trovato una microspia nell1auto e non poteva concludere il suo lavoro perch9 non riusciva a conse%nare i soldi ai rapitori sen(a correre il rischio di vedersi sequestrare il denaro. Ero spaventato e con&uso ma lui, per rassicurarmi che non avrei rischiato alcunch9 mi propose di incontrare direttamente i Ainci e sentire 2

dalla loro voce che mi avre**ero protetto e %arantito da qualsiasi responsa*ilit3 penale46. Nicola incontra i Ainci, con loro si sente in de*ito di riconoscen(a per via di un prestito &atto alla sua &ami%lia per l1acquisto di un !a*acchino a Nuoro e, rassicurato anche dal &atto che %li stessi non avre**ero mai permesso ripercussioni penali, accetta l1incarico. 2-vrei dovuto portare quei soldi da un locale a un altro, circa trecento metri di strada e poi tutto sare**e &inito64. Boche centinaia di metri che, per Nicola, si rivelano &atali. l %iorno dopo il rilascio dell1osta%%io, in&atti, viene arrestato con l1accusa di concorso in sequestro di persona. 2Mi hanno condannato con una le%%e che &ino al ;..C non era da condannare perch9 come emissario ho violato l1articolo ; ma non il DE>. Di &atto mi hanno assolto dal sequestro di persona ma mi hanno condannato per concorso morale in quanto avrei &avorito i sequestratori64. Le motiva(ioni della Corte d1-ppello, alle pa%ine E/0-E/D, che parlano dei vari passa%%i dei soldi, con&ermano le sue parole. #crivono, in&atti, i %iudici di secondo %radoF 2#icuramente il Dettori aveva appreso dal #uccu, cui risultava pro&ondamente le%ato, Gvedi int. .-;>, ;;-;>, ;?-;>H, non avendo e%li rapporti diretti con i sequestratori44 e non conoscendoli, circostan(a come %iustamente osservata dal !ri*unale di :ristano. N9 ovviamente pu) stupire che vi siano vari concorrenti, che non solo hanno in&orma(ioni di&&erenti, ma soprattutto le%ami pi' o meno intensi con %li or%ani((atori del reato. Bertanto, anche se il Dettori avesse e&&ettivamente palesato, nel corso dell1intercetta(ione del >.I;>I.0, di non sapere quali persone &ossero coinvolte nel sequestro, il tutto irrilevante per la con&i%ura(ione del concorso in sequestro di persona del DettoriJ. nsomma, se non (uppa pan *a%nato e quindi Dettori va condannato. Ber cosa, non si saK -n(i si saF per un sequestro che non ha &atto, del quale non conosce %li or%ani((atori, non conosce chi ha preso i denari e non ha preso un solo centesimo. Berch9, lo dicono i %iudici, non era uno della *anda.

IL CARCERE Dopo l1arresto per Nicola ini(ia il lun%o calvario nelle carceri italiane. Da @uoncammino a Nuoro poi nuovamente a @uoncammino, &ino all1improvviso tras&erimento Lin continenteL. 2#iamo arrivati, ci troviamo a #poleto. La citt3 incantevole, l1aria salu*re, ottima cucina e per i prossimi quindici anni sar3 la tua nuova casa44, %li disse uno stra&ottente capo scorta al suo arrivo nel carcere um*ro. n quel momento, Nicola, sente il mondo crollar%li addosso. Bensa alla &ami%lia, alla mo%lie, al &i%lio -ntonello che allora aveva appena sei anni e al &atto che potr3 incontrarli solo raramente. Ma l1istinto di sopravviven(a &orte e l1am*iente che trova nel carcere lo aiuta su*ito a superare la sua crisi. 2Brima che arrivassi a #poleto mi sentivo un uomo &inito - sussurra con la voce pacata ma timida - non sapevo come passare le %iornate, mi sentivo una larva che passava le %iornate a %iocare a carte e contare i minuti, le ore... i %iorni che trascorrevano sempre pi' lenti44. Quel carcere dal quale sare**e 3

voluto scappare via per poter tornare nella sua sola, nella sua #arde%na, quel carcere che doveva allontanarlo dalla &ami%lia e distru%%erlo moralmente, stato invece la sua salve((a. )LI STUDI E LA LAUREA l carcere di Maiano di #poleto diventa il punto di parten(a per la lenta tras&orma(ione della sua pesante condanna in un trampolino per la sua rinascita, per una nuova vita che lo porter) a diventare un detenuto modello. 55<n detenuto esemplare, una *rava personaJ, dice soddis&atto e quasi commosso il direttore del carcere Ernesto Badovani, decano del carcere come strumento di rieduca(ione reale, durante il nostro colloquio di saluto. Brima ini(ia a lavorare e poi ini(ia a dedicare il suo tempo allo studio, alla personale crescita culturale. 2Quando sono arrivato al carcere di #poleto - assicura Nicola - riuscivo a stento a scrivere poche ri%he a mia mo%lie, avevo la licen(a elementare perch9 non ho mai voluto studiare avendo pre&erito la campa%na alla scuola ma qui successo quello che non avrei mai imma%inatoJ. Decide di &requentare la scuola, in pochi mesi riesce a prendere la licen(a media, poi il diploma e in&ine l1iscri(ione all1<niversit3. 2#apevo che iscrivendomi all1<niversit3 sare**ero sorti dei %randi pro*lemi soprattutto per Lla mia parlata sardaL - sorride - ma la mia testarda%%ine ha contri*uito in modo notevole per ottenere quanto mi ero pre&isso ovvero a laurearmi. #olo adesso mi rendo conto quanto stata lun%a la strada per ra%%iun%ere il primo o*iettivo che stata la triennale e che i /C esami dati all1interno del peniten(iario non sono stati una cosa semplice66. Divora li*ri su li*ri, la *i*lioteca diventa la sua nuova cella, e s1innamora dei suoi artisti pre&eriti. 2Mi sono innamorato di due artisti semi sconosciuti, ,hirlandaio e Filarete44. #ono proprio Domenico @i%ordi, detto il ,hirlandaio, e -ntonio di Bietro -verlino, o -verulino, detto il Filarete, a stupire con la loro %ra(ia, Nicola, a destare quell1amore e quella passione per l1arte che pro*a*ilmente dormiva in un an%olo del suo cervello in attesa del risve%lio. Lo spin%e a stare sui li*ri, a studiare sen(a sosta. 2 l primo esame, di storia medievale, ho preso /C. :%%i posso dire che non ci credevo nemmeno io, mi sem*rava di so%nare. o, semianal&a*eta, che prendevo /C in un esame universitarioJ. Esame dopo esame Nicola lascia tutti a *occa aperta e il . lu%lio del />;/, dopo /C esami, arriva anche la laurea. Con una tesi che ha lasciato tutti a *occa aperta e con la quale ha voluto, ancora una volta, rendere oma%%io al suo paese d1ori%ineF L l cristianesimo ad :r%osolo dalle ori%ini &ino al secolo MML. <na &esta nella &esta, un inno a una vita che rinasce suonato alla presen(a della &ami%lia e dei suoi tutor scolastici. Che Nicola, da *uon sardo. non smette di rin%ra(iare. La sua riconoscen(a pura. 2Devo dire %ra(ie alla pro&essoressa Lidia -ntonini, che ha insistito a&&inch9 m1inscrivessi a @eni Culturali ma con lei c1 anche l1eN ma%istrato del !ar $ita Cerioni, che &a volontariato nel nostro carcere e con la quale sto preparando l1esame di speciali((a(ione sul Diritto dei @eni Culturali, e in&ine la pro&essoressa Lucia Ma((ucato. #ono loro tre le mie %uide, quelle alle quali devo tutto e col%o questa nuova occasione per rin%ra(iarle perch9 mi sento de*itore nei loro con&ronti44. 4

IL +UTURO !ra un paio d1anni avr3 scontato la sua pena e dovr) seriamente pensare al suo &uturo &uori dal carcere. sicuramente torner3 nel suo paese, quello dove cresciuto e ha lasciato i suoi ricordi pi' *elli. 55L1amo perch9 su nei monti respiro un1aria di mistica atmos&era che mi percorre tutto il corpo - sussurra - sento una vi*ra(ione che sa di sacralit3. Lass' so&&ia un1aria ma%ica, che in&onde ener%ia, mistero e spiritualit3. !utto armonico e crea una dimensione ideale e meta&isica, sem*ra che non esista tempo, n9 spa(io e intorno a me niente lascia il posto a sentimenti di odio o di morte. L1immensit3 pro&onda pi' de%li a*issi marini e pi' alta dell1in&inito del cielo, quella della mia anima e del mio cuore, vedo ri&lettersi %li occhi di chi sa perdonare e di chi ha perdonato, di chi so&&re e di chi sa co%liere ed accettare la mano aperta di un amicoJ. <n salto indietro nel passato ma con uno spirito tutto nuova. 2Questo il paese che ho conosciuto e ho lasciato tanti anni &a e spero tanto di ritrovarlo cos7 il %iorno che &inir) di scontare l1in%iusta pena, con le persone che ven%ono a salutarmi e toccarmi la mano au%urandomi su *ene torrau, il *entornato44. Boi il nuovo lavoro, ma%ari un impe%no nella riscoperta e valori((a(ione dell1arte in #arde%na. <n nuovo o*iettivo da ra%%iun%ere e un nuovo so%no da reali((are. n *occa al lupo dottor Nicola Dettori.

,De&o la laurea a !ia !o#lie e a !io -#lio.. C1 una persona su tutte, an(i due persone che hanno dato a Nicola Dettori la &or(a di resistere, ini(iare e concludere un percorso di %rande importan(a come lo studio e la laureaF la mo%lie Basqualina e il &i%lio -ntonello. #ono loro due la sua &onte di vita, lo ripete sempre, quando parla e quando scrive. 2#ul tavolino ho il mio BC, la &oto di Basqualina e di -ntonello che occupano quasi tutta la parete. #ono loro che mi &anno compa%nia durante le %iornate e soprattutto durante le lun%he notti44. <n a&&etto molto &orte per una mo%lie che quando stato arrestato aveva appena sposato e per quell1unico &i%lio nato dopo che si trovava %i3 rinchiuso in carcere da sei mesi. La nostal%ia e la vo%lia di stare con loro tanto. 55-spetto il sa*ato, il %iorno della tele&onata, per sentire almeno la loro voce. E la sola voce che mi d3 una carica impressionante, mi aiuta ad andare avanti e a continuare il conto alla rovescia che mi separa dall1incontro che ci ricon%iun%er3 quando, &inalmente, avr) &inito di scontare la mia in%iusta penaJ.

,Non solo studio in carcere, !a anche atti&it% pratica/ -lla normale attivit3 lavorativa all1interno del carcere, Nicola Dettori, nel />>C, ha a**inato anche quella artistica nella @ohme di Buccini reali((andone %li a*iti di scena. 5

<n1esperien(a unica che ha lasciato dentro un se%no importante. 55Oo cucito i vestiti di Musetta, di Marcello e di $odol&o ma devo essere sincero - racconta con un sorriso - non sapevo nemmeno coso &osse la @ohme. -n(i, a dirla tutto, non sapevo nemmeno cosa &osse uno spettacolo teatrale visto che non ne avevo mai visto uno. Ber) posso dire che stata un1esperien(a unica, che allora mi &ece provare sensa(ioni uniche e ora ralle%ra e arricchisce i miei ricordiJ. #poleto /> otto*re />;E

F$-NCE#C: M<$-