Sei sulla pagina 1di 2

S

Lo sport in tv
SKODA FABIA,

port WAGON, ROOMSTER


12.30 Rai Tre Nuoto Campionato 18.00 Rai Tre Nuoto Campionato
del Mondo del Mondo
12.55 La 7 Notiziario Sport7 18.00 Eurosport2 Calcio Europeo Under

ENTRO IL 31 LUGLIO DA € 7.490, ANCHE GPL,


13.00 Italia 1 Notiziario Studio 19
Sport 18.15 Rai Due Notiziario Tg Sport

ESP DI SERIE, CON FIN. DA € 52,00 AL MESE


14.45 Rai Tre Nuoto Campionato 18.55 Rai Due Nuoto Campionato
del Mondo del Mondo
15.05 Rai Tre Nuoto Campionato 19.00 Italia 1 Notiziario Studio
del Mondo Sport
16.00 Eurosport Calcio Europeo Under
19
21.00 Sky Sport 1 Calcio Il partitone:
Milan-Inter Concessionaria S.r.l.
Lunedì 27 luglio 2009 CREMONA - MADIGNANO - Tel. 0372 463000

Prima divisione. I grigiorossi (senza Zanchetta, Cremonesi e Musetti) interpretano bene il torneo, fatale un errore difensivo

Trofeo Forst, Cremo con dignità


La squadra di Venturato perde 1-0 la finale con il Torino
dall’inviato
Giorgio Barbieri
MERANO (Bz) — La Cremo-
nese non riesce a vincere per
l’ennesima volta il "Trofeo
Birra Forst", stavolta i grigio-
rossi si devono accontentare
del secondo posto. Battuti in
finale dal Torino (1-0) a causa
di un gollonzo segnato da Ba-
rone nei primi minuti della fi-
nalissima. Un pallonetto del
giocatore del Toro, una indeci-
sione fra Giorgio Bianchi e Sa-
les, la sfera che si infila lenta
in porta nonostante il tentati-
vo di rinvio di Giovanni Rossi
sulla linea.
E’ il gol che decide la parti-
ta ed il torneo, visto che en-
trambe le finaliste avevano
sconfitto i dilettanti del Mera-
no (2-0 per la Cemonese, 5-0
per il Torino). Ma la squadra
di Venturato, pur priva di uo-
mini importanti come Zan-
chetta, Musetti e Cremonesi,
ci è piaciuta. Non è più la
squadra che attende gli avver-
sari, che giochicchia con la
palla fra i piedi per intermina-
bili minuti, che si lascia inti-
midire. Gli schemi sono ri-
mandati a memoria, i tocchi
non sono più di due, nessuno
aspetta più il pallone che arri- Sopra il gol di Barone che ha regalato al Torino la vittoria contro la Cremonese. A fianco la rete di
va dal cielo. La mano di Ven- Viali segnata su punizione. Nel riquadro Carletti, Arvedi e signora con Calcinoni in tribuna
turato si vede, la buona pre-
stazione con il Torino confer-
ma che i ragazzi stanno assimi-
lando la lezione del tecnico MERANO 0 MERANO 0 TORINO 1
italo-australiano. Ci sono ov-
viamente ancora tante cose CREMONESE 2 TORINO 5 CREMONESE 0
da rivedere, ma la nostra im- Merano: Antino, Bottini, Mancin, Tommasino, Bo- Merano: Antino (dal 20’ Ranto), Bottini, Mancin, Tom-
pressione e di chi ha visto an- Torino: Sereni, Rivalta, Rubin, Gorovsov (dal 39’
rin, Iaderosa, Narda, Cadè, Braun, Pedroni, Lar- masino, Borin, Iaderosa, Narda, Cadè, Braun, Pedro-
che le amichevoli precedenti cher. All. De Moliner. ni, Larcher. All. De Moliner. Dzemaili), Loria, Pratali, Diana, Barone, Bianchi,
è che siamo sulla strada buo- Cremonese: Paoloni, Sales (dal 21’ Brunetti), Ma- Torino: Calderoni, Del Buono, Ogbonna, Pisano, Co- Belingheri, Di Michele. All. Colantuono.
na. Lo stesso presidente Gio- lacarne, Tacchinardi, Viali (dal 21’ A. Bianchi), Allo- lombo, Dzemaili, Belingheri (dal 23’ Barone), Vailatti, Cremonese: G. Bianchi, Sales, G. Rossi, Fietta,
vanni Arvedi, in tribuna con isio, Zerzouri, Carotti, Coda (dal 28’ Gori), Mauri, Malonga, Amoruso, Abbruscato. All, Colantuono. Viali, A. Bianchi, Gori, Burrai, Coda, Nizzetto, Gui-
la moglie, il vice Calcinoni, il D. Rossi. All. Venturato. Arbitro: Angeli di Bolzano (assistenti Trapani e Previ- detti. All. Venturato.
direttore generale Turotti e il Arbitro: Trapani di Bolzano (assistenti Angeli e teni). Arbitro: Previteni.
consigliere Carletti sono sem- Previteni). Reti: Belingheri al 7’, Amoruso al 10’ e al 19’, Abbru-
brati visibilmente soddisfatti Reti: Viali al 7’, Coda al 18’. scato all’11’ e al 16’, Reti: Barone al 4’.
a fine gara. Note: spettatori 500 circa. Nessun ammonito. Cal- Note: spettatori 500 circa. Nessun ammonito. Calci Note: spettatori 500 circa. Amonito Nizzetto per
Sul piano dei singoli va se- ci d’angolo 2-1 per la Cremonese. d’angolo 6-0 per il Torino. gioco falloso. Calci d’angolo 3-1 per il Torino.
gnalata la buona prestazione
di Fietta e Burrai in mezzo al
campo, la verve di Guidetti in
avanti, la crescita di Nizzetto
in fascia sinistra. Così come
avevano fatto bene nella gara
con il Merano i giovani Rossi
e Brunetti, il francese Zerzou-
ri, l’inossidabile Viali in dife-
ColMerano gol di Vialie Coda Nella partita con i granata
sa e il funambolico Coda in
avanti.
Adesso c’è ancora una setti-
mana di tempo per lavorare,
Tuttofacile peri grigiorossi decide un gollonzo di Barone
vanno recuperati gli infortu-
nati, vanno affinati gli sche- L’undici della
mi. In mezzo (mercoledì a squadra
Brentonico alle 18) la sfida altoatesina
con l’Atalanta di serie A. Da guidata da
domenica prossima si fa sul se- mister
rio, c’è la prima sfida di Cop- De Moliner
pa Italia contro il Chioggia, (fotoservizio
con la possibilità di sfidare la Ib frame)
domenica successiva il Vicen-
za al Menti.
Una settimana in cui Ventu-
rato cercherà di sistemare un
po’ di più l’attenzione difensi-
va, perché contro il Toro le
uniche due occasioni che i gri-
giorossi hanno concesso sono
state frutto di disattenzioni o
cali di concentrazione. Ilgol La formazione granata allenata da Colantuono
di Barone, campione del mon-
do con l’Italia di Lippi, è la MERANO (Bz) — Venturato sceglie zouri. Botta violenta con palla nell’an- MERANO (Bz) — La finale vede in cercano il gioco ma non riescono ad
chiara fotografia di queste di- per la prima gara contro i dilettanti golo alto alla sinistra del portiere alto campo Torino e Cremonese. Ventu- entrare nell’area di rigore avversa-
sattenzioni. Ai centrocampi- del Merano (Eccellenza) una squadra atesino, inchiodato sulla linea bianca. rato si affida al gruppo più collauda- ria, Loria spazza ogni pallone. Bur-
più agonistica che tecnica. A centro- Al 17’ Sales crossa da destra per Mau- to, anche se mancano Cremonesi, rai ci prova da lontano al 31’, Sereni
sti, soprattutto quelli che de- campo il compito di creare gioco tocca ri, il cui colpo di testa finisce a lato. Al Zanchetta e Musetti. Il Torino passa para in due tempi e a fatica. Coda fa
vono sfruttare le fasce latera- a Carotti e Tacchinardi, mentre in 18’ il raddoppio di Coda (settimo gol subito in vantaggio (4’) con Barone, paura al portiere del Toro al 33’, pal-
li, si chiede più decisione e avanti c’è il giovane Davide Rossi al nelle tre amichevoli giocate) su assist che sfrutta una indecisione fra Gior- la a lato. Al 40’ Viali impegna Sere-
più concretezza. Ma sono cose fianco di Coda. Dopo una prima fase di Carotti. Basta spingere la palla in re- gio Bianchi e Sales. Il pallonetto si ni di testa su calcio d’angolo battuto
che arriveranno nelle prossi- di studio sono i grigiorossi a prendere te. Splendido l’assist di Zerzouri al 21’ infila lento nonostante il tentativo da Nizzetto.
me settimane. in mano l’iniziativa. Nessuna conclu- per Coda, che sbaglia una gol fatto. di Rossi di salvare sulla linea. La Il pareggio non arriva ma la Cre-
Intanto i mercato non è sione a rete ma possesso quasi conti- Zerzouri spara alto al 24’, Coda si fa Cremonese cerca gli equilibri e la monese lo avrebbe meritato. Nel fi-
chiuso. Sono in arrivo il difen- nuo di palla. parare un sinistro da Antino al 28’. Co- partita si sposta verso la linea me- nale le occasioni sono state tutte gri-
sore Alberto Galluppo dal Al 7’ passa in vantaggio la Cremone- sì come accade a Mauri al 36’. Gori al diana. Al 20’ Di Michele, liberato al giorosse. Ci potrebbe anche stare
Parma e un attaccante. Per i se con una punizione di Viali al limite 39’ costringe Antino ad una grande pa- centro dell’area, si fa intercettare il un fallo in area su Coda nel recupe-
momento stiamo sereni, la dell’area per un fallo di Borin su Zer- rata. tiro da Giorgio Bianchi. I grigiorossi ro. Ma va bene così.
squadra c’è.
La Provincia
Lunedì 27 luglio 2009 Sport 27

Sono state mandate in campo due squadre diverse

La squadra che ha giocato contro il Merano e, al centro, quella in


campo con il Torino. Sulla destra il casalasco Rosina e Carotti

Venturato: «Registrati altri progressi


Anche gli episodi negativi insegnano»
dall’inviato Ivan Ghigi «Sì abbiamo fatto bene i movimen-
ti, siamo usciti palla al piede e molto
MERANO (Bz) — Roberto Venturato velocemente, qualcosa di buono lo ab-
raccoglie altre buone indicazioni dal biamo creato. Abbiamo le gambe più
‘trofeo Forst’ e anche le note negative pesanti per i carichi di lavoro ma una
servono ad avere un quadro completo prestazione del genere è senz’altro da
della situazione. tenere in considerazione».
«Abbiamo giocato le due partite In generale quali sono gli errori ri-
molto bene a mio avviso e ho visto co- petuti durante la serata?
se positive, poi so benissimo che ci pos- «Arretravamo molto invece di ag-
sono essere alti e basi che magari con- gredire, io invece vorrei vedere una
dizionano il risultato. Direi che un pas- squadra che comincia a pressare un
so avanti si è visto anche contro il Tori- po’ più alta. Ma ripeto che sono cose
no». che succedono e sulle quali occorre la-
Il gol dei granata è nato da una leg- vorare ancora».
gerezza? Perché Cremonesi non ha giocato?
«C’è stato un doppio errore perché
chi doveva uscire sul portatore di pal- «Sente una fitta al ginocchio e per
la è partito in ritardo e chi invece do- precauzione lo abbiamo tenuto fer-
veva arretrare è rimasto alto. Non ab- mo».
biamo coperto bene insomma e l’erro- Sono state confermate ancora una
re lo abbiamo pagato caro. Questo ser- volta le coppie di centrocampo con Ca-
ve a capire una volta di più che se si rotti-Tacchinardi da una parte e Fiet-
sbagliano i movimenti dopo tutti van- ta-Burrai dall’altra. Scelte che verran-
no in difficoltà. Penso sia stata una no modificate in futuro?
bella lezione sulla quale non occorre «Per adesso mi interessa vedere un
fare drammi». concetto e portarlo avanti, perché mi
Però la Cremonese degli ultimi ven- sembra l’ideale. In futuro vedremo an-
ti minuti ha mostrato gran carattere che di modificare qualcosa, in attesa
contro il Torino. che torni Zanchetta». Roberto Venturato, tecnico della Cremonese

I giocatori. Soddisfatti i ragazzi al termine del torneo: «Giochiamo con le idee chiare e dunque c’è più sicurezza»

«Con i granata venti minuti alla grande»


MERANO (Bz) — Sandro Turot- sulla strada giusta, che ce n’è
ti ha osservato con attenzione ancora tanta da fare ma i segna-
la squadra dalla tribuna al fian- li di crescita arrivano».
co del presidente Giovanni Ar- Lorenzo Carotti ha giocato
vedi. Il dirigente grigiorosso re- ancora come spalla si Tacchi-
sta sempre cauto e molto equili- nardi mettendo in campo tutto
brato nel commentare la prova il fiato e la grinta che ha.
della squadra. «Mi è piaciuto il test contro il
«Sono test di avvicinamento Torino perché ci fa stare tran-
agli appuntamenti più impor- quilli. Le trame di gioco miglio-
tanti della stagione. Contro il rano, ognuno sa cosa deve fare
Torino non era facile, ma abbia- e di conseguenza le idee sono
mo provato a costruire qualco- più chiare. Alla fine questo ci
sa mettendo in pratica il lavoro dà più sicurezza e dunque ognu-
fatto con Venturato. Sotto il no gioca la palla con calma e
profilo dell’impegno la squa- con intelligenza. Insomma non
dra c’è e negli ultimi venti mi- diamo l’impressione di buttare
nuti contro il Torino i ragazzi si la palla tanto per fare e vedere
sono mossi molto bene. Consi- come andrà a finire, ma lo fac-
deriamo che il Torino è tutt’ora ciamo con una logica. Si vede la
una squadra di serie A». mano del tecnico che si sta tra-
Altro test incoraggiante per L’attaccante grigiorosso Coda in azione contro il Torino I tifosi grigiorossi presenti ieri al torneo Forst di Merano ducendo in una manovra molto
Salvatore Burrai che comincia fluida».
a prendere più iniziative e sicu- perché è nato da un nostro mo- re e che fanno la differenza sul possibilità di mettere la firma ho visto anche stavolta una Cre- Tu però il test con il Torino lo
rezza nei propri mezzi alla luce vimento sbagliato, ma dopo sia- risultato, ma sappiamo anche su una rete contro il Merano monese sicura dei propri mezzi ha solo visto.
del lavoro svolto. mo stati capaci di creare qual- giocare palla con scambi velo- ma è stato eccessivamente al- che contro il Torino ha messo «Mi sarebbe piaciuto giocar-
«Abbiamo affrontato una cosa e siamo anche andati alla ci, di prima intenzione e sem- truista. in mostra dei buoni fondamen- lo, avrò un’altra occasione in fu-
squadra di alto livello, tutt’al- conclusione. Insomma non sia- pre in avanti. Il test contro il To- «Ero davanti alla porta e in tali. Ci stiamo conoscendo me- turo. Il divario tecnico tra le
tra cosa rispetto al Livorno. I mo stati a guardare e ci siamo rino ha avuto un grado di diffi- un istante ho pensato a mille so- glio con il tempo e le trame di due squadre si è visto, però ab-
granata hanno giocatori esper- fatti sentire. Il ritmo della gara coltà superiore ma lo abbiamo luzioni, poi ho visto arrivare il gioco crescono come efficacia e biamo saputo dare alla gara un
ti, veloci, tecnici e in forma. Il è stato alto. Ci sono ancora par- affrontato molto bene». compagno e ho voluto servirlo velocità. I test in questo perio- pizzico di brio in più. Non ci sia-
gol in effetti potevamo evitarlo ticolari che dobbiamo sistema- Stefano Mauri ha avuto la invece di tirare. Pazienza. Però do ci stanno dicendo che siamo mo arresi al loro gol». (i.g.)

Ben riuscita la ‘giornata grigiorossa’ a Bressanone


Ieri mattina incontro informale tra squadra e tifosi
BRESSANONE (Bz) — Ottima riuscita sodio del passato, dall'altra Turotti e
dell'incontro informale tra giocatori e ti- Calcinoni hanno risposto ai tifosi più at-
fosi grigiorossi, una festa di fine luglio, tirati dalle operazioni di mercato. Parti-
un'idea azzeccata da parte della socie- colare attenzione sui giovani di cui si è
tà. Senza una veste ufficiale, le distanze letto solo sulla carta stampata, ma an-
tra la truppa di Venturato il pubblico si che l'incitamento ai più vecchi non è
sono praticamente azzerate e dopo un mancato.
iniziale momento di normale imbarazzo Più di un centinaio i tifosi giunti da
il ghiaccio è stato rotto. Tra un bianco di Cremona, compresi gruppi organizzati
Custoza e un salume tipico della zona, quali Vecchio Joker o Club Luzzara.
sono cominciate le fotografie con paren- Viaggio di piacere anche per i collabora-
ti, amici e sostenitori, ma soprattutto so- tori dello ‘Zini’ che per tutto l'anno sono
no stati utili le chiacchierate. Così se da impegnati con la manutenzione dello
una parte Viali e Alberto Bianchi hanno stadio e del campo Soldi. Per una volta
parlato amichevolmente di qualche epi- si sono regalati una giornata di relax. L’incontro tra i giocatori e i tifosi L’assalto al buffet, ieri a Bressanone Giorgio Bianchi con un ultrà
(i.g.)

Interessi correlati