Sei sulla pagina 1di 66

UNIVERSITA DEGLI STUDI ROMA TRE FACOLTA DI LETTERE E FILOSOFIA

COLLEGIO DIDATTICO IN SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
CORSO DI LAUREA IN DAMS DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Classe L-3 (Classe delle Arti figurative, della Musica, dello Spettacolo e della Moda) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN DAMS-TEATRO-MUSICA-DANZA Classe LM-65 (Scienze dello Spettacolo e Produzione multimediale) CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE Classe LM-65 (Scienze dello Spettacolo e Produzione multimediale)

PRESIDENTE COLLEGIO DIDATTICO: Prof. Raimondo Guarino

SEGRETERIA DIDATTICA: Dott.ssa Aurora Silvestri Dott.ssa Elisabetta Ferretti Apertura al pubblico: luned - gioved 10 - 13; mercoled 14 - 16. Contatti: Tel. 06 57332838; e-mail cdl_dams@uniroma3.it Sito Internet: http://host.uniroma3.it/cds/dams/index.html Si consiglia di consultare con regolarit il sito, sul quale verranno inseriti aggiornamenti e avvisi sulle attivit in corso. SEDE: via Ostiense, 133b 00154 Roma (Metro: Linea B, fermata Garbatella o San Paolo) La Biblioteca e Videoteca Lino Miccich sezione Spettacolo della Biblioteca di Area delle Arti, si trova in via Ostiense, 139. Tel. 06 57334042/224/331/332 fax 06 57334330 E-mail: bib_cls@uniroma3.it Orario di apertura: luned-venerd 9.00-19.00. Il catalogo di tutte le biblioteche dellUniversit consultabile al sito: http://host.uniroma3.it/biblioteche/page.php?page=cataloghi

Questa Guida a cura di Raimondo Guarino e Aurora Silvestri

COLLEGIO DIDATTICO IN SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Il DAMS dellUniversit Roma Tre si rivolge a studenti che desiderano conseguire una solida formazione umanistica e acquisire competenze, strumenti e professionalit legate ai settori del teatro, del cinema, della televisione, dei media digitali, della musica e delle arti figurative. La Laurea in DAMS si consegue in tre anni di studio. In seguito le/gli studenti potranno accedere ai Corsi di Laurea Magistrale in DAMS-Teatro-Musica-Danza e in Cinema, televisione e produzione multimediale, che consentono di acquisire una preparazione di livello pi avanzato. CRITERI DI AMMISSIONE AL DAMS Lammissione al primo anno del Corso di Laurea DAMS in numero programmato per lanno accademico 2012-2013, fissato come segue: - cittadini italiani, cittadini dellUnione Europea e cittadini non comunitari equiparati 300 posti; - cittadini non comunitari residenti allestero 30 posti. A differenza dei precedenti anni accademici non pi previsto il contingente di posti riservato a studenti in situazione di disabilit. Tutti gli studenti, pertanto, sono tenuti a sostenere le prove previste. I candidati con disabilit devono fare esplicita richiesta dellausilio necessario per sostenere la prova in relazione alla propria disabilit, nonch delleventuale necessit di tempi aggiuntivi per

lo svolgimento della prova di ammissione allindirizzo ufficiodisabili@uniroma3.it tra il 2 e il 31 luglio 2012. Il test di ingresso avr luogo il 14 settembre 2012 alle ore 14.30 presso le aule della Facolt di Lettere e Filosofia: si rinvia al decreto rettorale disponibile sul sito di Ateneo e sul Portale dello Studente per ogni informazione in merito. La prova consister in 52 quesiti a risposta multipla, volti ad accertare: 1) buone capacit logico-linguistiche e di comprensione e produzione testuale; 2) cultura generale a livello di scuola media superiore; 3) un livello medio di conoscenza della lingua inglese. Sul sito http://host.uniroma3.it/progetti/orientamento/index.php?page =pos sar disponibile un campione di tipo esemplificativo, ma non esaustivo, della prova. Ciascun candidato potr verificare lesito della propria prova accedendo al Portale dello Studente dal 24 settembre 2012. A partire dalla.a. 2012 2013 tutti gli studenti sono tenuti a sostenere una prova di competenza linguistica di italiano in un periodo successivo al test di ammissione. Il mancato superamento di tale prova comporta lassegnazione di obblighi formativi da colmare prima della sessione invernale di esame. LA DIDATTICA Lattivit didattica si articola in insegnamenti, a ciascuno dei quali assegnato un valore in crediti (CFU crediti formativi universitari). Per ogni insegnamento le/gli studenti vengono valutati con un voto in trentesimi. Il voto si ottiene mediante una prova orale o scritta, un test, un video, un lavoro multimediale. Le lezioni vengono impartite da ottobre a dicembre e da marzo a maggio. Nei mesi di gennaio-febbraio, giugno-luglio e settembre si svolgono le prove di esame. Inoltre le/gli studenti iscritti al

DAMS possono chiedere il riconoscimento di crediti ottenuti presso altre Universit italiane, o altre Istituzioni riconosciute che offrono tirocini, laboratori, seminari. STUDENTI PART-TIME Per lanno accademico 2012-2013 lUniversit degli Studi Roma Tre offre la possibilit di condurre gli studi scegliendo lo status di studente a tempo parziale, secondo il Regolamento quadro di Ateneo dei contratti degli studenti part time, in base al quale possibile fin dal primo anno articolare il corso di studio in un numero di anni superiore a tre. ABILIT LINGUISTICHE Le/gli studenti dovranno svolgere una prova di competenza linguistica per laccertamento del loro livello di preparazione in una delle quattro lingue comunitarie dellU.E. (francese, inglese, spagnolo, tedesco). La prova di competenza linguistica potr attribuire un massimo di 6 CFU, nel caso in cui si consegua il livello B1, o potr determinare obblighi formativi aggiuntivi da assolvere mediante corsi organizzati presso il Centro Linguistico di Ateneo (di cui al sito di Ateneo). Le modalit e tempi di svolgimento della prova saranno comunicati dalle Segreterie dei Collegi didattici.

STUDI ALLESTERO possibile compiere degli studi presso una delle universit europee con cui lUniversit degli Studi Roma Tre ha stabilito accordi di scambio. Programma Erasmus Il programma Erasmus ha lo scopo di promuovere la cooperazione tra gli istituti di istruzione superiore dei paesi membri dell'Unione Europea, di favorire la mobilit dei docenti e degli studenti e di incentivare il riconoscimento da parte degli atenei dei periodi di studio trascorsi dalle/dagli studenti in un istituto di istruzione superiore di un altro paese dell'Unione Europea. La borsa prevede un contributo finanziario alle spese di viaggio e di soggiorno erogato in parte dalla Commissione Europea e in parte dallUniversit degli studi Roma Tre. Il bando relativo pubblicato nel sito http://europa.uniroma3.it/relint_nuovo/sito_2005/, solitamente allinizio di marzo. Esso indica le modalit di partecipazione al programma per lanno accademico successivo. Il periodo di studi allestero di un semestre, durante il quale potranno essere acquisiti al massimo 30 crediti/ECTS. Sullo stesso sito si possono trovare gli indirizzi delle universit partner. Gli studi compiuti allestero, da concordare con i coordinatori Erasmus del DAMS, professori Raimondo Guarino e Veronica Pravadelli, verranno riconosciuti e certificati con la valutazione relativa. BORSE DI STUDIO ADISU In applicazione della legge regionale n.7 del 18 giugno 2008, e alle relative direttive della Regione Lazio emanate tramite il programma operativo annuale, Laziodisu, tramite il bando unico, mette a concorso i seguenti benefici/servizi: borsa di studio, posto alloggio, contributo monetario per lalloggio, contributo integrativo Erasmus, premio di laurea.

PIANIFICAZIONE DEGLI STUDI Per procedere con successo negli studi importante organizzare allinizio del percorso un piano di lavoro. Allinizio del primo anno accademico, nel periodo compreso tra il 1 ottobre e il 15 novembre, le/gli studenti dopo essersi confrontati con un tutor presentano il proprio Piano di Studi e scelgono il percorso formativo; se lo ritengono opportuno possono organizzare altri e diversi piani di lavoro, con la supervisione di un tutor che potr essere punto di riferimento per lintera durata del corso di studi. Per gli studenti immatricolati negli anni accademici precedenti valgono le stesse scadenze. Il Piano di Studi verr approvato entro linizio della prima sessione desame dal Collegio didattico che avr cura di affiggere in bacheca lelenco dei Piani di Studio approvati. Qualora il Piano di Studi venisse respinto lo studente non potr sostenere esami. Si ricorda che non possibile sostenere esami diversi da quelli inseriti nel Piano di Studi approvato dal Collegio didattico, pena lannullamento degli stessi. Gli studenti possono presentare una modifica, nei termini precedentemente indicati, e solo dopo lapprovazione della stessa, da parte della struttura didattica competente (Collegio didattico), potranno regolarmente sostenere gli esami inseriti. LAUREA TRIENNALE IN DAMS DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO La Laurea triennale in DAMS si articola in 2 percorsi formativi caratterizzati da specifici profili culturali e professionali nellambito delle discipline dello spettacolo. Per il conseguimento della laurea in DAMS lordinamento universitario prevede che si debbano conseguire un totale di 180 crediti per un massimo di 20

esami in tre anni di studio (con una media di 60 crediti lanno corrispondenti a circa 7 esami). I crediti relativi alle attivit altre non hanno voto e si acquisiscono mediante dichiarazioni di idoneit, trasmesse direttamente alla Segreteria Studenti. Ai laboratori occorre iscriversi secondo modalit che saranno comunicate nel sito del DAMS. Allo scopo di rendere pi agevole e razionale lorganizzazione del piano di lavoro annuale e consentire la frequenza, per ciascuno dei 2 percorsi formativi, il Corso di Studi DAMS propone una distribuzione degli insegnamenti e dei relativi crediti suddivisa per ogni anno di corso.

I PERCORSI FORMATIVI
1. PERCORSO FORMATIVO TEATRO, MUSICA, DANZA Obiettivi formativi: Ampie conoscenze nei diversi ambiti dello spettacolo dal vivo. Competenze di storia delle pratiche artistiche e degli ambienti sociali e culturali in cui si articola la presenza del teatro, della musica, della danza. Il percorso fornisce una formazione culturale specifica nei settori indicati; indirizza alla ricerca storico-critica e a quella artistica, agli usi del teatro negli ambiti del sociale e della pedagogia. Il percorso inoltre offre gli strumenti preliminari per accedere alle professioni dedicate all'organizzazione e alla gestione dello spettacolo, alla progettazione e alla creazione di imprese di spettacolo e eventi culturali. Al fine di promuovere e orientare le/gli studenti nei mondi produttivi e professionali, vengono organizzati laboratori dedicati alle pratiche e alla conoscenza della cultura materiale della scena. Il percorso suddiviso in due indirizzi: un indirizzo operativoprofessionale e uno storico, critico e teorico. Il primo

indirizzo prevede l'acquisizione di 24 CFU nelle Attivit Altre attraverso la partecipazione ai laboratori organizzati dal Corso di Laurea. Il secondo invece prevede l'acquisizione dei 24 CFU nelle Attivit Altre attraverso programmi di ricerca scientifica pubblicati sul sito del DAMS. 2. PERCORSO FORMATIVO CINEMA, TELEVISIONE E NUOVI MEDIA Obiettivi formativi: Ampie conoscenze e capacit di comprensione critica nel campo delle esperienze audiovisive: a) il cinema, la sua storia (muto, classico, moderno, postmoderno ecc.), la critica cinematografica, le teorie estetiche, i metodi di lettura e di analisi del film; b) la fotografia, la radio e la televisione, con accentuazione della prospettiva critica, storiografica e interpretativa; c) gli scenari innovativi favoriti dalla rivoluzione digitale, le produzioni video (videoarte, documentario ecc.), la multimedialit, la rete e i nuovi media; d) gli ambiti sociali, politici, legislativi, economici e imprenditoriali dei media e dello spettacolo. Il percorso formativo offre una formazione culturale specifica nei settori indicati; indirizza alla ricerca storico-teorica e fornisce competenze pratiche attraverso una serie di laboratori (filmmaking, sceneggiatura, linguaggi televisivi, arti digitali). Il percorso suddiviso in due indirizzi: un indirizzo operativoprofessionale e uno storico, critico e teorico. Il primo indirizzo prevede lacquisizione dei 24 cfu nelle Attivit Altre attraverso la partecipazione ai laboratori organizzati dal Corso di Laurea. Il secondo invece prevede lacquisizione di 24 cfu nelle Attivit Altre attraverso programmi di Ricerca scientifica da 6 cfu ciascuno, da concordare con i docenti del settore scientifico disciplinare L-ART/06 (Cinema, fotografia e televisione) e SPS/08 (Sociologia dei processi culturali e comunicativi).

1. P. F. TEATRO, MUSICA, DANZA


ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI Discipline linguistiche e letterarie Discipline storiche Discipline sociologiche, psicologiche e pedagogiche Discipline critiche, semiologiche e socioantropologiche Discipline storico-artistiche CFU 6 6 12 MODULI L-FIL-LET/11 Movimenti e scrittori nella letteratura italiana del Novecento M-STO/04 Storia contemporanea SPS/08 Sociologia della comunicazione (6 cfu) SPS/08 Sociologia dei media (6 cfu) L-FIL-LET/14 Letteratura e arti visive (A-L/M-Z) L-ART/03 Storia dell'arte contemporanea 12 cfu L-ART/06 Istituzioni di storia e critica del cinema (A-L /M-Z) 12 cfu L-ART/07 Storia della musica (A-L/M-Z) (6 cfu) Storia del melodramma (6 cfu) 42 cfu - L-ART/05 Teatro e culture della performance (12 cfu) Storia e pratiche dellattore (6 cfu) Drammaturgia (6 cfu) Lineamenti di storia della danza moderna e contemporanea (6 cfu) Culture teatrali comparate (6 cfu) Spettacoli del XX secolo (6 cfu) 12 cfu SECS-P/10 Modelli gestionali di teatro (6 cfu) Processo produttivo di uno spettacolo (6 cfu) 6 cfu a scelta tra: M-DEA/01 Antropologia culturale (6 cfu) M-FIL/04 Teorie dellarte e dellesperienza estetica (6 cfu) L-LIN/11 Letteratura anglo-americana (6 cfu)

DI BASE 24 (n. esami 3)

6 6

CARATTERIZZANTI 78 (n. esami 11)

Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche

66

AFFINI E INTEGRATIVE 18 (n. esami 3)

Discipline giuridiche gestionali e/o Discipline letterarie, filosofiche e antropologiche

18

1. P. F. TEATRO, MUSICA, DANZA


ATTIVIT FORMATIVE A SCELTA 24 (n. esami/idoneit 1) AMBITI DISCIPLINARI A scelta dello studente Abilit linguistiche ALTRE 30 (n. idoneit 5) CFU 24 6 Laboratorio di arti dello spettacolo 1 (6 cfu) Laboratorio di arti dello spettacolo 2 (6 cfu) Laboratorio di arti dello spettacolo 3 (6 cfu) Laboratorio di creazione di impresa culturale (6 cfu) MODULI

Attivit altre

24

PROVA FINALE TOTALE (n. complessivo esami 17-18) (n. complessivo idoneit 5-6)

Prova finale

180

2. P. F. CINEMA, TELEVISIONE E NUOVI MEDIA


ATTIVIT FORMATIVE DI BASE 30 (n. esami 4) AMBITI DISCIPLINARI Discipline linguistiche e letterarie Discipline storiche Discipline sociopsico-pedagogiche Discipline critiche, semiol. e socioantropol Discipline storicoartistiche CFU 6 6 18 6 6 MODULI L-FIL-LET/11 Movimenti e scrittori nella letteratura italiana del Novecento M-STO/04 Storia contemporanea SPS/08 Sociologia della comunicazione (6 cfu) SPS/08 Sociologia dei media (6 cfu) SPS/08 Teoria e tecniche dei nuovi media (6 cfu) L-FIL-LET/14 Letteratura e arti visive (A-L/M-Z) L-ART/03 Storia dell'arte contemporanea 6 cfu L-ART/05 a scelta tra: Storia e pratiche dellattore Drammaturgia CARATTERIZZANTI 72 (n. esami 10) 6 cfu L-ART/07 Storia della musica (A-L/M-Z) Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche 24 cfu L-ART/06 Istituzioni di storia e critica del cinema (A-L/M-Z) (12 cfu) Estetica del cinema e dei media (12 cfu) 24 cfu L-ART/06 Istituzioni di regia film e tv (6 cfu) Cinema italiano (6 cfu) Cinema arti elettroniche e intermediali (6 cfu) Culture e formati della tv e della radio (6 cfu) 6 cfu a scelta tra: IUS/09 Legislazione e normative editoriali (6 cfu)) SECS-P/10 Processo produttivo di uno spettacolo (6 cfu) 18 12 cfu a scelta tra: M-DEA/01 Antropologia culturale (6 cfu) M-FIL/04 Teorie dellarte e dellesperienza estetica (6 cfu) L-LIN/11 Letteratura anglo-americana (6 cfu)

60

AFFINI E INTEGRATIVE 18 (n. esami 3)

Discipline giuridiche gestionali e/o Discipline letterarie, filosofiche e antropologiche

A SCELTA 24 (n. esami /idoneit 1)

A scelta dello studente

24

2. P. F. CINEMA, TELEVISIONE E NUOVI MEDIA


ATTIVIT FORMATIVE ALTRE 30 (n. idoneit 5) PROVA FINALE TOTALE (n. complessivo esami 17-18) (n. complessivo idoneit 5-6) AMBITI DISCIPLINARI Abilit linguistiche CFU 6 Laboratorio di filmmaking (6 cfu) Laboratorio di sceneggiatura (6 cfu) Laboratorio di linguaggi della televisione generalista (6 cfu) Laboratorio di arti digitali (6 cfu) MODULI

Attivit altre Prova finale

24 6 180

SCANSIONE PER ANNI:


1. P. F. TEATRO, MUSICA, DANZA I anno 60 CFU
ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI MODULI

DI BASE

12 cfu Discipline sociologiche, SPS/08 Sociologia della comunicazione (6 cfu) pedagogiche e SPS/08 Sociologia dei media (6 cfu) psicologiche 6 cfu M-STO/04 Storia contemporanea 6 cfu L-FIL-LET/14 Letteratura e arti visive 12 cfu L-ART/05 a scelta tra: Teatro e culture della performance (12 cfu) Drammaturgia (6 cfu) e Storia e pratiche dellattore (6 cfu) 12 cfu L-ART/06 Istituzioni di storia e critica del cinema

Discipline storiche Discipline critiche semiologiche e socio antropologiche

CARATTERIZZANTI

Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche

A SCELTA

12 cfu

1. P. F. TEATRO, MUSICA, DANZA II anno 60 CFU


ATTIVIT FORMATIVE DI BASE AMBITI DISCIPLINARI Discipline linguistiche e letterarie Discipline storicoartistiche MODULI L-FIL-LET/11 Movimenti e scrittori nella letteratura italiana del Novecento L-ART/03 Storia dellarte contemporanea 12 cfu L-ART/05 a scelta tra: Teatro e culture della performance (12 cfu) Drammaturgia (6 cfu) Musica e spettacolo, e Storia e pratiche dellattore (6 cfu) tecniche della moda 12 cfu L-ART/05 a scelta tra: e delle produzioni Culture teatrali comparate (6 cfu) artistiche Lineamenti di storia della danza moderna e contemporanea (6 cfu) Spettacoli del XX secolo (6 cfu) L-ART/07 Storia della musica AFFINI E INTEGRATIVE Discipline filosofiche e antropologiche 6 cfu a scelta tra: M-DEA/01 Antropologia culturale M-FIL/04 Teorie dellarte e dellesperienza estetica CFU 6 6

CARATTERIZZANTI

24

A SCELTA A scelta tra: Laboratorio di arti dello spettacolo 1 (6 cfu) Laboratorio di arti dello spettacolo 2 (6 cfu) Laboratorio di arti dello spettacolo 3 (6 cfu) Laboratorio di creazione di impresa culturale (6 cfu)

ALTRE

1. P. F. TEATRO, MUSICA, DANZA III anno 60 CFU


ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI MODULI L-ART/05 - 6 cfu a scelta tra: Culture teatrali comparate (6 cfu) Lineamenti di storia della danza moderna e contemporanea (6 cfu) Spettacoli del XX secolo (6 cfu) L-ART/07 Storia del melodramma (6 cfu) CFU

CARATTERIZZANTI

Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche

12

Discipline letterarie

L-LIN/11 Letteratura anglo-americana

AFFINI E INTEGRATIVE

Discipline giuridiche gestionali

SECS-P/10 Modelli gestionali di teatro (6 cfu) oppure SECS-P/10 Processo produttivo di uno spettacolo (6 cfu)

A SCELTA

A scelta dello studente A scelta tra: Laboratorio di creazione di impresa culturale (6 cfu) Laboratorio di arti dello spettacolo 1 (6 cfu) Laboratorio di arti dello spettacolo 2 (6 cfu) Laboratorio di arti dello spettacolo 3 (6 cfu) Abilit linguistiche

18

ALTRE

6 6

PROVA FINALE

2. P. F. CINEMA, TELEVISIONE E NUOVI MEDIA I anno 60 CFU Gli insegnamenti nei SSD L-ART/06 e SPS/08 impartiti nel primo anno sono propedeutici agli altri dei medesimi settori.
ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI MODULI

12 cfu Discipline sociologiche, SPS/08 Sociologia della comunicazione (6 cfu) pedagogiche e psicologiche SPS/08 Sociologia dei media (6 cfu) DI BASE Discipline storiche Discipline critiche semiologiche e socio antropologiche 6 cfu M-STO/04 Storia contemporanea 6 cfu L-FIL-LET/14 Letteratura e arti visive 6 cfu L-ART/05 a scelta tra: Storia e pratiche dellattore Drammaturgia

CARATTERIZZANTI

Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni 12 cfu L-ART/06 Istituzioni di storia e critica del cinema artistiche 6 cfu L-ART/07 Storia della musica (A-L/M-Z)

A SCELTA

12 cfu

2. P. F. CINEMA, TELEVISIONE E NUOVI MEDIA II anno 66 CFU


ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI MODULI CFU

Discipline linguistiche e L-FIL-LET/11 Movimenti e scrittori nella letterarie letteratura italiana del Novecento (6 cfu) DI BASE Discipline sociologiche, SPS/08 Teorie e tecniche dei nuovi media pedagogiche e (6 cfu) psicologiche Discipline storicoartistiche L-ART/03 Storia dellarte contemporanea 18 cfu L-ART/06 Estetica del cinema e dei media (12 cfu) Istituzioni di regia film e tv (6 cfu) 6 cfu L-ART/06 a scelta tra: Cinema italiano Cinema, arti elettroniche e intermediali Culture e formati della tv e della radio A scelta tra: M-DEA/01 Antropologia culturale M-FIL/04 - Teorie dellarte e dellesperienza estetica 12

CARATTERIZZANTI

Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche

24

AFFINI E INTEGRATIVE

Discipline filosofiche e antropologiche

A SCELTA ALTRE Laboratorio di sceneggiatura (6 cfu) Laboratorio di arti digitali (6 cfu)

12

2. P. F. CINEMA, TELEVISIONE E NUOVI MEDIA III anno 66 CFU


ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI SETTORI DISCIPLINARI CFU

CARATTERIZZANTI

Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche

12 cfu L-ART/06 a scelta tra: Cinema italiano (6 cfu) Cinema, arti elettroniche e intermediali (6 cfu) Culture e formati della tv e della radio (6 cfu)

12

Discipline letterarie AFFINI E INTEGRATIVE

L-LIN/11 Letteratura anglo-americana A scelta tra: IUS/09 Legislazione e normative editoriali (6 cfu) SECS-P/10 Processo produttivo di uno spettacolo (6 cfu)

Discipline giuridiche gestionali

A SCELTA

A scelta dello studente Laboratorio di filmmaking (6 cfu) Laboratorio di linguaggi della televisione generalista (6 cfu) Abilit linguistiche

6 12

ALTRE

6 6

PROVA FINALE

LAUREA IN DAMS DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO

PROGRAMMI

ANTROPOLOGIA CULTURALE Mondi globali, corpi locali. La costruzione sociale della corporeit e dei generi (M-DEA/01) crediti 6 - docente: Michela Fusaschi

Programma: si partir dai concetti base per concentrarsi sulle dinamiche di incorporazione nellottica dei generi. Si analizzeranno rappresentazioni e usi socioculturali del corpo nella dimensione locale e nellecumene globale (infibulazione, tatuaggi, chirurgia estetica, velo, ecc.). Si analizzer la dimensione bio-politica e la retorica dei diritti umani grazie a ricerche di terreno per unantropologia dei mondi contemporanei. Testi per l'esame: F. Pompeo, Elementi di antropologia critica, Meti, Roma 2011; M. Fusaschi, I segni sul corpo. Per unantropologia delle modificazioni dei genitali femminili, Bollati Boringhieri, Torino 2003 o M. Fusaschi, Corpo non si nasce, si diventa. Antropo/logiche di genere nella globalizzazione, (uscita gen. 2013); M. Fusaschi, Quando il corpo delle Altre, Bollati Boringhieri, Torino 2011, F. La Cecla, Modi bruschi. Antropologia del maschio, Eleuthera, Milano 2010. E-mail: fusaschi@uniroma3.it Lezioni: II semestre

CINEMA, ARTI ELETTRONICHE E INTERMEDIALI Lineamenti di cronologia sinottica delle arti elettroniche (1946-2012) (L-ART/06) crediti 6 - docente: Marco Maria Gazzano

Programma: contestualizzazione teorica dellesperienza delle arti elettroniche nelle cronologie e nella storia delle arti: in relazione con le storie del cinema, della televisione, del suono e dellarte contemporanea. Con particolare riferimento al caso Italia. Testi per lesame: un volume a scelta tra quelli consigliati alla voce attivit didattica nella pagina personale del docente su www.dicospe.it; Marco Maria Gazzano, dispense disponibili sul sito del Dipartimento di Comunicazione e Spettacolo; un ulteriore testo sar indicato dal docente allinizio del corso. Filmografia: Laboratorio assistito di videoarte e arti elettroniche: visione di opere videoartistiche e cinegrafiche in elettronica realizzate dagli anni Cinquanta a oggi, non reperibili sul mercato. E-mail: gazzano@uniroma3.it Lezioni: I semestre

CINEMA ITALIANO Il neorealismo (L-ART/06) crediti 6 - docente: Stefania Parigi

Programma: origini e sviluppo del neorealismo: rapporto con il cinema italiano degli anni '30 e inquadramento nel clima politico, morale, culturale e artistico del secondo dopoguerra. I modi di produzione e ricezione. La pluralit delle ideologie, delle poetiche e degli stili. La contaminazione dei generi. Liconografia neorealista. Le forme del rinnovamento estetico. Il dibattito d'epoca. Le rivisitazioni storiografiche, le riletture critiche e le riflessioni teoriche elaborate dagli anni '60 a oggi. Testi per l'esame: S. Parigi, Immagini del neorealismo, Marsilio, Venezia 2013; P. Noto e F. Pitassio, Il cinema neorealista, Archetipolibri, Bologna 2010. Filmografia: sar fornita all'inizio del corso.

E-mail: parigi@uniroma3.it

Lezioni: II semestre

CINEMATOGRAFIA DOCUMENTARIA Il documentario italiano dagli anni30 ad oggi (L-ART/06) crediti 6 - docente: Ivelise Perniola

Programma: il corso si articoler in due parti, la prima parte di carattere teorico e la seconda di carattere storico; verranno analizzati testi dagli anni30 ad oggi per osservare come sono cambiate le modalit produttive, creative e storico-sociali del documentario italiano. Gli studenti devono aver gi sostenuto lesame di Istituzioni di storia e critica del cinema. Prova desame: orale. Testi per l'esame: Marco Bertozzi, Storia del documentario italianoImmagini e culture dellaltro cinema, Marsilio, Venezia 2008; dispense a cura della docente. Filmografia: sar fornita allinizio delle lezioni. E-mail: iperniola@tiscali.it Lezioni: II semestre

CULTURE E FORMATI DELLA TELEVISIONE E DELLA RADIO (L-ART/06) crediti 6 - docente: Enrico Menduni

Programma: A) La televisione oggi: tv generalista, flusso, genere e metagenere, format, audience, serialit, reality, talent, lifestyle, tv mini-generalista, tv tematica, all news. B) La radio e audio oggi: radio di palinsesto e di formato, clock, radio musicale e radio parlata, MP3, iPod, podcasting. C) TV e video nel web 2.5: tv digitale (satellitare, IPTV, Digitale terrestre, mobile, Web Tv), pay-per-view e on demand, Full HD, 3D, multimedialit, convergenza, crossmedialit, multipiattaforma, Users Generated Contents, smart tv,

interattivit, prosumer, social media. D) Seminario: La televisione vista dal cinema. Prova d'esame: scritta. Testi per l'esame: E. Menduni, I linguaggi della radio e della televisione, terza ed. aggiornata, Laterza, Roma-Bari 2008; E. Menduni, Il mondo della radio. Dal transistor a Internet, seconda ed. aggiornata, Il Mulino, Bologna 2012; E. Menduni, La grande accusata. La televisione nei romanzi e nel cinema, Archetipo, Bologna 2012. E-mail: menduni@uniroma3.it Lezioni: I semestre

CULTURE TEATRALI COMPARATE Marionette, burattini, ombre e pupi tra Oriente e Occidente (L-ART/05) crediti 6 docente: Valentina Venturini

Programma: dopo aver tracciato un sintetico profilo dei rapporti tra le culture teatrali dOriente e dOccidente, saranno esaminate alcune esperienze specifiche, tra le quali quelle dei teatri di figura tra Asia ed Europa. In questultimo ambito, particolare approfondimento sar dedicato alle tradizioni legate allOpera dei pupi. Testi per lesame: N. Savarese, Il teatro eurasiano, Laterza, RomaBari 2002 (per gli studenti frequentanti); Materiali a cura del docente; N. Savarese, Teatro e spettacolo tra Oriente e Occidente, Laterza, Roma-Bari 2009 [solo per gli studenti non frequentanti, in sostituzione del testo Il teatro eurasiano]. Prova desame: orale. Fimografia: Addio mia concubina di C. Kaige; Bunraku di F. Bowers; Don Giovanni allOpera dei pupi di M. Cuticchio. E-mail: v.venturini@uniroma3.it Lezioni: II semestre

DRAMMATURGIA Il caso Odin. Tecniche di drammaturgia in spettacoli senza testo (L-ART/05) crediti 6 - docente: Mirella Schino

Programma: il corso si soffermer sul caso di un teatro-modello, lOdin Teatret, nato negli anni Sessanta e ancora in vita. Testi per l'esame: I. Nagel Rasmussen, Il cavallo cieco, Bulzoni, Roma 2006; M. Schino, Alchimisti della scena, Laterza, RomaBari 2009. I non frequentanti aggiungeranno: F. Perrelli, I maestri della ricerca teatrale. Il Living, Grotowski, Barba e Brook, Laterza, Roma-Bari 2007. LETTURA per frequentanti e non frequentanti: Bertolt Brecht, Madre Courage; Bertolt Brecht, Vita di Galileo. Gli studenti potranno scaricare una breve introduzione sullopera di Brecht dal sito di Mirella Schino. E-mail: mirella.schino@tiscali.it Lezioni: I semestre

ESTETICA DEL CINEMA E DEI MEDIA Il nesso tra teoria e pratica nella storia del cinema e le sue implicazioni sui nuovi linguaggi audiovisuali (L-ART/06) crediti 12 - docente: Giorgio De Vincenti

Programma: il corso sar centrato sulle teorizzazioni del cinema e dei media che hanno avuto una diretta incidenza sulle maggiori pratiche realizzative a livello internazionale, con particolare riferimento allo stile della modernit cinematografica. Prova desame: orale. Testi per l'esame: saranno forniti allinizio delle lezioni. Filmografia: sar fornita allinizio delle lezioni E-mail: devincen@uniroma3.it Lezioni: II semestre

ISTITUZIONI DI REGIA, FILM E TV Il nuovo cinema italiano anni 2000

(L-ART/06) crediti 6 - docente: Vito Zagarrio Programma: il modulo analizza il modo di produzione, la messa in scena, le dinamiche autoriali del cinema italiano anni Duemila, il cosiddetto New- New Italian Cinema. Il corso affronta lo scenario del film italiano contemporaneo, indagandone i generi e il linguaggio, nel nuovo contesto del digitale. Il corso prevede inoltre la presenza di alcuni ospiti, che testimonieranno il valore dei quadri del nuovo cinema italiano. Prova desame: scritta allappello riservato ai frequentanti, orale dagli appelli successivi. Testi per l esame: F. Montini, V. Zagarrio (a cura di), Istantanee sul cinema italiano. Film, volti, idee del nuovo millennio, Rubbettino, Soveria Mannelli (CZ) 2012; Vito Zagarrio (a cura di), Gli invisibili. Esordi italiani del nuovo millennio, Lindau, Torino 2009. E-mail: zagarrio@uniroma3.it Lezioni: II semestre

ISTITUZIONI DI STORIA E CRITICA CINEMA (A-L) (L-ART/06) crediti 12 - docente: Enrico Carocci

DEL

Programma: dispositivi ottici prima del 1895 e invenzione del cinematografo. Nascita del racconto cinematografico in Europa e negli Stati Uniti. La nascita di Hollywood. Gli anni 20 in Europa. L'impressionismo francese. L'espressionismo tedesco. La scuola del montaggio sovietico. Lintroduzione del sonoro. Il cinema americano degli anni 30 e il dcoupage classico. Lo studio system e il sistema dei generi. Gli anni 30 in Francia. Il Neorealismo italiano. Il cinema moderno e la nozione di autore. La Nouvelle Vague francese. Il cinema italiano degli anni 60. La New Hollywood. Prova desame: scritta.

Testi per l'esame: D. Bordwell, K. Thompson, Storia del cinema. Unintroduzione, McGraw-Hill, Milano 2010. Altri testi e materiali saranno comunicati allinizio del corso. Filmografia: sar comunicata allinizio del corso. E-mail: enrico.carocci@hotmail.it Lezioni: I semestre

ISTITUZIONI DI STORIA E CRITICA CINEMA (M-Z) (L-ART/06) crediti 6 - docente: Christian Uva

DEL

Programma: dispositivi ottici prima del 1895 e invenzione del cinematografo. Nascita del racconto cinematografico in Europa e negli Stati Uniti. La nascita di Hollywood. Gli anni 20 in Europa. L'impressionismo francese. L'espressionismo tedesco. La scuola del montaggio sovietico. Lintroduzione del sonoro. Il cinema americano degli anni 30 e il dcoupage classico. Lo studio system e il sistema dei generi. Gli anni 30 in Francia. Il Neorealismo italiano. Il cinema moderno e la nozione di autore. La Nouvelle Vague francese. Il cinema italiano degli anni 60. La New Hollywood. Prova desame: scritta. Testi per l'esame: D. Bordwell, K. Thompson, Storia del cinema. Unintroduzione, McGraw-Hill, Milano 2010; altri testi verranno comunicati in seguito dal docente. Filmografia: sar fornita in seguito. E-mail: christian.uva@uniroma3.it Lezioni: I semestre

LETTERATURA ANGLO-AMERICANA Il modernismo di Francis S. Fitzgerald: il romanzo attrazionale, la flapper, il cinema (L-LIN/11) crediti 6 docente: Sara Antonelli

Programma: il modulo propone una lettura dei romanzi di F. Scott Fitzgerald alla luce degli studi pi recenti sul modernismo. Le lezioni evidenziano i legami che i testi e la scrittura di Fitzgerald intrattengono con la filosofia di William James, con le forme spettacolari e musicali coeve -- il cinema, il vaudeville, il jazz--, con i linguaggi della fotografia e della pubblicit. Testi per lesame: F. Scott Fitzgerald, Di qua dal paradiso (1920), Belli e dannati (1922), Il grande Gatsby (1925), Tenera la notte (1934), tutti obbligatoriamente nelle edizioni minimumfax del 2012; F. Scott Fitzgerald, Echoes of the Jazz Age (1931) e My Lost City (1932), in The Crack-Up, ed. by E. Wilson, New Directions, New York 1945, pp. 13-33. I testi di critica verranno affissi al termine delle lezioni. Filmografia: Alan Crosland, The Flapper, 1920; Paul Strand e Charles Scheeler, Manhatta, 1921. E-mail: antonell@uniroma3.it Lezioni: I semestre

LETTERATURA E ARTI VISIVE (A-L) Figure del male (L-FIL-LET/14) crediti 6 docente: Arturo Mazzarella

Programma: il corso si propone di illustrare alcune tra le pi significative raffigurazioni del male nella tradizione del moderno e nella contemporaneit Prova desame: scritta. Testi per lesame: F. Dostoevskij, Memorie del sottosuolo (esiste in varie edizioni italiane, si consiglia quella a cura di P. Nori, Voland, Roma 2012); pi uno a scelta fra G. Parise, Lodore del sangue Rizzoli BUR, Milano 2004; W. Siti, Resistere non serve a niente, Rizzoli, Milano 2012; pi uno a scelta fra M. Houellebecq, Piattaforma (2001) , Bompiani, Milano 2009; B. Easton Ellis, American Psycho, Einaudi, Torino 2005; A. Kristof, Trilogia della citt di K., Einaudi, Torino 2005; pi F.

Rella. Figure del male, Feltrinelli, Milano 2002 e F. Cassano, Lumilt del male, Laterza, Roma-Bari 2011. Filmografia: Le onde del destino (L. Von Trier, 1996); Moloch (A. Sokurov, 1999); Elephant (G. Van Sant, 2003); Lodore del sangue (M. Martone, 2003). E-mail: mazzarel@uniroma3.it Lezioni: II semestre

LETTERATURA E ARTI VISIVE (M-Z) Figure del male (L-FIL-LET/14) crediti 6 docente: Andrea Cortellessa

Programma: il corso si propone di illustrare alcune fra le pi significative raffigurazioni del male nella tradizione del moderno e nella contemporaneit. Prova desame: scritta. Lo studente dovr scegliere fra uno degli autori presentati durante il corso e proporre unanalisi dei suoi testi in programma secondo la traccia proposta. Testi per lesame: Fdor Dostoevskij, Memorie del sottosuolo (1864; varie edizioni italiane, si consiglia quella a cura di Paolo Nori, Voland, Roma 2012); uno a scelta fra G. Parise, Lodore del sangue (opera postuma del 1997), Rizzoli BUR, Milano 2004; W. Siti, Resistere non serve a niente, Rizzoli, Milano 2012; uno a scelta fra A. Kristof, Trilogia della citt di K. (1998), Einaudi, Torino 2005; B. Easton Ellis, American Psycho (1991), Einaudi, Torino 2005; M. Houellebecq, Piattaforma (2001), Bompiani, Milano 2009. Filmografia: Le onde del destino (Lars Von Trier, 1996); Moloch (Aleksandr Sokurov, 1999); Elephant (Gus Van Sant, 2003). E-mail: acortellessa@uniroma3.it Lezioni: II semestre

LINEAMENTI DI STORIA DELLA MODERNA E CONTEMPORANEA

DANZA

Teatrodanza europeo. Da Noverre a Pina Bausch (L-ART/05) crediti 6 - docente: Concetta Lo Iacono Programma: dal ballet daction di Noverre al balletto romantico e postromantico. Lo spirito e il corpo secondo Franois Delsarte. Il laboratorio del nuovo agli inizi del Novecento: Isadora Duncan e V. Nijinsky. Rudolf Laban: pensare-inmovimento. Il gesto essenziale da Wigman e Jooss a Mats Ek. Il Tanz Theater di Pina Bausch: teatro della vita, teatro delle citt. Prova d'esame: orale. Testi per lesame: C. Lo Iacono, Il danzatore attore da Noverre a Pina Bausch, Dino Audino Editore, Roma 2007; E. Cervellati, La danza in scena. Storia di un'arte dal Medioevo a oggi, Bruno Mondadori, Milano 2009. In pi per i non frequentanti: V. Nijinsky, Diari, Adelphi, Milano 2006, oppure: R. Giambrone, Pina Bausch. Le coreografie del viaggio, Ephemeria, Macerata 2008. Lelenco dei video obbligatori disponibile in biblioteca. E-mail: cloiacon@uniroma3.it Lezioni: I semestre

MOVIMENTI E SCRITTORI NELLA LETTERATURA ITALIANA DEL 900 Attraverso il paesaggio. Andrea Zanzotto (L-FIL-LET/11) crediti 6 docente: Andrea Cortellessa

Programma: il corso prosegue e approfondisce il percorso dellA.A. precedente, focalizzando quale momento-chiave, entro il paesaggio letterario italiano di secondo Novecento, la figura e lopera di Andrea Zanzotto. Prova desame: scritta. Lo studente condurr unanalisi dei testi di Andrea Zanzotto secondo le linee delle analisi teoriche e critiche proposte durante il corso. Testi per lesame: A. Zanzotto, Tutte le poesie, Oscar Mondadori, Milano 2011; M. Jakob, Il paesaggio, il Mulino, Bologna 2009;

A. Cortellessa, Andrea Zanzotto (in corso di pubblicazione presso Laterza). Filmografia: Ritratti. Andrea Zanzotto (di Carlo Mazzacurati e Marco Paolini, 2001, Fandango, Roma 2007) E-mail: acortellessa@uniroma3.it Lezioni: I semestre

SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE (SPS/08) crediti 6 docente: Anna Lisa Tota

Programma: la prima parte del corso introduce le principali teorie della comunicazione, facendo particolare riferimento alla comunicazione interpersonale. Sono analizzati i rituali dellinterazione, i frames sociali, le regole della conversazione, il rapporto tra comunicazione e identit sociali, le forme patologiche della comunicazione. La seconda parte del corso si concentra sulle rappresentazioni sociali e sui tipi di conoscenza veicolati dai media. In particolare si analizzano da una parte le rappresentazioni mediali delle identit di genere, di etnia, di generazione e classe sociale; dallaltra si analizzano le forme di conoscenza pubblica di passati altamente controversi prodotte dai media. Prova desame: scritta. Testi per lesame: F. Boni, Sociologia della comunicazione interpersonale, Laterza, Roma-Bari 2012, nuova edizione; A. L. Tota, Gender e media. Verso un immaginario sostenibile, Meltemi, Roma 2008; M. Rampazi e A. L. Tota (a cura di), Il linguaggio del passato. Memoria collettiva, mass media e discorso pubblico, Carocci, Roma 2005. E-mail: tota@uniroma3.it Lezioni: I semestre

SOCIOLOGIA DEI MEDIA (SPS/08) crediti 6 - docente: Edoardo Novelli

Programma: la prima parte del corso dedicata alla storia dei media, alle principali teorie sociologiche, al rapporto fra pubblici, mittenti ed effetti, con particolare attenzione alla comunicazione mediata dal computer. La seconda parte del corso affronta: levoluzione e le caratteristiche della scena mediale italiana, con particolare attenzione alla dimensione politica e sociale; levolversi del concetto e delle forme di persuasione in diversi contesti storici. Testi per l'esame: L. Paccagnella, Sociologia della comunicazione, Il Mulino, Bologna 2010, capp. 3 e 4, pp. 83-228; E. Novelli, Lezioni di propaganda, Le Monnier, Milano 2010; C. Marletti, La repubblica dei media, Il Mulino, Bologna 2010. Per gli studenti frequentanti il programma desame potr subire delle variazioni che saranno comunicate dal docente. E-mail: edonovelli@fastwebnet.it Lezioni: I semestre

SPETTACOLI DEL XX SECOLO (L-ART/05) crediti 6 - docente: Franco Ruffini

Programma: dopo unintroduzione sul rapporto tra teatro e spettacolo nel passato e, in particolare, nel Novecento, il corso prender in esame la vicenda e la pratica creativa di alcuni maestri, anche in riferimento a spettacoli considerati memorabili. In appendice al corso, ci si propone anche di svolgere alcune considerazioni su teatro, spettacolo e regia nel teatro dopo il Novecento. Testi per l'esame: F. Perrelli, I maestri della ricerca teatrale. Il Living, Barba, Grotowski e Brook, Laterza, Roma-Bari 2007; F. Ruffini, Lattore che vola. Boxe, acrobazia, scienza della scena, Bulzoni, Roma 2010. Filmografia: Filmati di spettacoli di maestri del secondo Novecento E-mail: franco.ruffini@libero.it Lezioni: II semestre

STORIA CONTEMPORANEA Politica e partiti (M-STO/04) crediti 6 - docente: Giancarlo Monina

Programma: affronta i processi e le principali problematiche dellet contemporanea e alcuni aspetti di metodo della ricerca storica, con particolare riferimento alla funzione e alluso delle nuove fonti. La parte conclusiva dedicata allanalisi del ruolo del partito politico in epoca contemporanea. Testi per lesame: un manuale universitario di storia contemporanea; G. De Luna, Le fonti (estratto); Politica e partiti, numero monografico della rivista "Parolechiave", 47/2012. Filmografia: uno a scelta tra - Der Triumph des Willens (Il trionfo della volont, Germania 1935) di Leni Riefenstahl - Senso (Italia 1954) di Luchino Visconti - Paths of Glory (Orizzonti di gloria, USA 1957) di Stanley Kubrick - Una vita difficile (Italia 1961) di Dino Risi - Uomini contro (Italia 1971) di Francesco Rosi. E-mail: monina@uniroma3.it Lezioni: II semestre

STORIA DEL MELODRAMMA Lopera italiana da Monteverdi a Puccini L-ART/07) crediti 6 - docente: Luca Aversano

Programma: sono previste una parte generale e una parte monografica. La parte generale tratter levoluzione del melodramma dalle origini fino ai primi del XX sec. (autori, principi drammaturgici, strutture formali). La parte monografica riguarder lanalisi di opere di repertorio, indicate dal docente allinizio delle lezioni, anche in riferimento ai titoli della stagione dellOpera di Roma.

Testi e audiovisivi per lesame: parte generale: selezione di saggi di storia del melodramma, indicata dal docente allinizio delle lezioni; F. Della Seta, ...Non senza pazzia. Prospettive sul teatro musicale, Carocci, Roma 2008, esclusi i capitoli 4, 6 e 9. Solo per i non frequentanti: L. Bianconi, Il teatro d'opera in Italia, Il Mulino, Bologna 1993. Parte monografica: materiali cartacei e audiovisivi indicati dal docente all'inizio delle lezioni. Gli audiovisivi saranno disponibili nella Biblioteca di Spettacolo. E-mail: laversano@yahoo.it Lezioni: II semestre

STORIA DELLA MUSICA (A-L) Forme e generi della tradizione strumentale classico-romantica (L-ART/07) crediti 6 - docente: Luca Aversano

Programma: sono previste una parte generale e una monografica. La parte generale tratter generi e forme di musica strumentale nella tradizione classico-romantica, con particolare attenzione ai principi estetici e formali posti alla base delle categorie di musica assoluta e di musica a programma. La parte monografica riguarder lanalisi di opere di repertorio, in riferimento alle relazioni tra strutture sonore e richiami scenico-visuali. Testi e audiovisivi per lesame: Parte generale, selezione di saggi indicati dal docente allinizio delle lezioni. Parte monografica, un testo a scelta tra i seguenti volumi: F. Della Seta, Beethoven: Sinfonia eroica, Carocci, Roma 2004; P. Russo, Berlioz: Sinfonia fantastica, Carocci, Roma 2008; G. Pagannone, W.A. Mozart: Concerto per pianoforte e orchestra K 491, Carocci, Roma 2006. N.B. lista di brani da ascoltare indicata dal docente all'inizio delle lezioni (ne verr verificata la conoscenza in sede desame). E-mail: laversano@yahoo.it Lezioni: I semestre

STORIA DELLA MUSICA (M-Z) Le trasformazioni della musica occidentale (L-ART/07) crediti 6 - docente: Giovanni Guanti

Programma: il corso illustra levoluzione della musica in Occidente seguendone le principali trasformazioni storiche. Obiettivo del corso guidare alla distinzione e comprensione dei linguaggi musicali di epoche diverse tramite ascolti mirati alla conoscenza delle forme pi importanti, alla comprensione del loro contesto storico e sociale di provenienza e allillustrazione dei caratteri stilisti dominanti dei diversi periodi storici. Testi per lesame: P. Griffihts, Breve storia della musica occidentale, Einaudi, Torino 2003; N. Cook, Musica: una breve introduzione, EDT, Torino 2005. E-mail: giguanti@alice.it o gguanti@uniroma3.it Lezioni: I semestre

STORIA DELLARTE CONTEMPORANEA Realismi: 1848-1968 (L-ART/03) crediti 6 - docente: Stefano Chiodi

Programma: il corso 2012-13 affronta levoluzione del concetto di realismo nellarte visiva tra Otto e Novecento, esplorando criticamente le connessioni tra poetiche, stili e tematiche artistiche e i mutevoli riferimenti filosofici, storici, politici e sociali che le hanno via via sostanziate. Particolare attenzione sar data alla pratica della fotografia e ai suoi scambi con la pittura cos come alle relazioni tra correnti realiste e il pi ampio scenario dellarte davanguardia. Testi per l'esame: L. Nochlin, Il realismo nella pittura europea del XIX secolo, Einaudi, Torino 2007; altri testi saranno indicati

nel corso delle lezioni. Per la preparazione generale, un manuale di storia dellarte a scelta dello studente. E-mail: profstefanochiodi@gmail.com Lezioni: I semestre

STORIA E CRITICA DELLA FOTOGRAFIA (L-ART/06) crediti 6 - docente: Enrico Menduni

Programma: il corso diviso in due blocchi. Il primo composto di lezioni frontali che discutono la storia della fotografia dai primi esperimenti fino al digitale. Il secondo comprende la discussione di alcune produzioni fotografiche significative e di film correlati alla fotografia. Prova d'esame scritta. Testi per l'esame: E. Menduni, La fotografia, Il Mulino, Bologna 2008 [anche eBook], pi le dispense on line sul sito del docente. E-mail: menduni@uniroma3.it Lezioni: II semestre

STORIA E PRATICHE DELLATTORE (L-ART/05) crediti 6 - docente: Stefano Geraci

Programma: il corso introduce allo studio dellattore nella cultura teatrale europea dallet moderna al Novecento. Le storie e le pratiche degli attori verranno analizzate attraverso le tracce, le memorie, i racconti, i reperti visivi e le relazioni viventi con i saperi dei teatri. Prova d'esame: orale. Testi per lesame: dispense a cura del docente, L. Jouvet, Lezioni su Molire, Officina Edizioni, Roma (qualora il libro non fosse disponibile in tempo utile, verr indicata la sostituzione). Per gli studenti non frequentanti a scelta uno dei seguenti volumi: Il ritmo come principio scenico. Ricerche e sperimentazioni del ritmo nel teatro e nella danza del Novecento, a cura di R. Ciancarelli, Dino

Audino Editore, Roma 2006; P. Giacch, Carmelo Bene. Antropologia di una macchina attoriale, Bompiani, Milano 2007; V.Mejerchold, Lattore biomeccanico, Ubulibri, Milano 1993 e succ. ed.; F. Ruffini, Lattore che vola, Bulzoni, Roma 2010. E-mail: geraci@uniroma3.it Lezioni: I semestre

TEATRO E CULTURE DELLA PERFORMANCE Attore e performance nel teatro moderno e contemporaneo (L-ART/05) crediti 12 - docente: Raimondo Guarino

Programma: lettura di testi che nel Novecento hanno trasformato lazione teatrale e la presenza delluomo di teatro (Artaud, Brecht, Grotowski). Analisi di testi drammatici come documenti della cultura teatrale nellEuropa moderna. Prova desame: orale. Testi per lesame: A. Artaud, Il teatro e il suo doppio, Einaudi, 1968 e succ. ed.; B. Brecht, Scritti teatrali, Einaudi, Torino 2001; J. Grotowski, Per un teatro povero, Bulzoni, Roma 1970 e succ. ed.; R. Guarino, Il teatro nella storia, Laterza, Roma-Bari 2008; Un testo a scelta tra W. Shakespeare, Amleto, a c. di A. Serpieri, Marsilio, Venezia 1997 e succ. ed.; e Molire, Don Giovanni, a c. di S. Bajini, Garzanti, Milano 1991 e succ. ed. PER I NON FREQUENTANTI: i non frequentanti dovranno aggiungere ai testi citati un testo a scelta tra: V. Turner, Antropologia della performance, ed. it. Il Mulino, Bologna 1993; o R. Guarino, Shakespeare: la scrittura nel teatro, Carocci, Roma 2010. E-mail: raguarin@tin.it Lezioni: II semestre

TEORIE DELLARTE E DELLESPERIENZA ESTETICA Corpo, gesto, linguaggio. Lo sviluppo della capacit

simbolica entro una prospettiva naturalistica (M-FIL/04) crediti 6 docente : Paolo Marolda Programma: Il percorso che si propone volto ad illustrare gli aspetti salienti dello sviluppo, negli ultimi ventanni, di una prospettiva teorica che lega strettamente estetica e filosofia del linguaggio, secondo cui lemergere della rappresentazione simbolica e del linguaggio si radica in primo luogo nella corporeit, nellintelligenza nonlinguistica (ossia nei sistemi percettivi, sensomotori, emozionali e immaginativi) e va perci inquadrato nella generale storia evolutiva del mondo animale. Testi per lesame: M. Donald, Levoluzione della mente, Bollati-Boringhieri, Torino 2010 (solo i capitoli 4, 5, 6, 7); F. Ferretti, I. Adornetti, Dalla comunicazione al linguaggio, Mondadori, Milano 2012; P. Marolda, Dalla filosofia degli automi alle embodied theories: la metamorfosi della teoria del linguaggio, in Metamorfosi. Continuit e Discontinuit nelle Culture Americane, a c. di C. Giorcelli e E. Finazzi-Agr, Loffredo, Napoli 2011, pp. 217-236. E-mail: paolo.marolda@tiscali.it Lezioni: II semestre

TEORIE E PRATICHE DEL CINEMA DIGITALE Immagini numeriche, dispositivi e architetture visive tra cinema e metropoli (L-ART/06) crediti 6 - docente: Christian Uva

Programma: nozioni che definiscono la tecnologia digitale e la sua applicazione nel cinema con riferimento allo scenario teorico e pratico. Dallalta alla bassa definizione, dai visual effects al 3D. Analisi di alcuni esempi filmici. Dallarchitettura delle nuove immagini a quella della

metropoli in relazione ai cambiamenti del panorama mediale contemporaneo. Prova d'esame: scritta o orale. Testi per l'esame: C. Uva, Cinema digitale. Teorie e pratiche, Le Lettere, Firenze 2012; S. Arcagni, Screen City, Bulzoni, Roma 2012. Filmografia: sar fornita in seguito. E-mail: christian.uva@uniroma3.it Lezioni: II semestre

TEORIE E TECNICHE DEI NUOVI MEDIA (SPS/08) crediti 6 - docente: Lorenzo Mosca

Programma: dopo unintroduzione generale sulle caratteristiche dei media digitali (con una particolare attenzione ad internet), si discuteranno le implicazioni delle nuove tecnologie della comunicazione in diverse sfere dellagire umano, evidenziando i limiti di approcci deterministici e sottolineando le strette interrelazioni fra ambienti online ed offline. Il corso si concentrer in particolare sul nesso fra partecipazione politica e media digitali, con un approfondimento specifico dedicato ai social network. Testi per l'esame: L. Mosca, La webpolitica. Istituzioni, candidati, movimenti fra siti, blog e social network, Le Lettere, Firenze 2012; L. Mosca, C. Vaccari (a cura di), Nuovi media, nuova politica? La partecipazione e le mobilitazioni online da MoveOn al Movimento 5 stelle, FrancoAngeli, Milano 2011; G. Riva, I social network, Il Mulino, Bologna 2011. E-mail: lorenzo.mosca@ymail.com Lezioni: II semestre

LAUREA MAGISTRALE IN DAMS-TEATRO-MUSICA-DANZA La Laurea Magistrale in DAMS Teatro-Musica-Danza si articola in un unico percorso formativo che consente lapprofondimento degli strumenti metodologici e critici per la comprensione dello "spettacolo dal vivo" nella storia e nel presente. Permette di utilizzare, in modo autonomo e consapevole, gli strumenti per interventi efficaci al fine di garantire lo sviluppo culturale dello spettacolo dal vivo e la sua gestione nelle strutture che lo organizzano e di acquisire esperienze significative e originali rispetto alle pratiche creative. Per lammissione sono necessari i seguenti requisiti: diploma di laurea; studi gi avviati nel campo del teatro, della musica e della danza; capacit di usare gli strumenti informatici e della comunicazione telematica, oltre che di utilizzare almeno una lingua straniera negli ambiti di competenza. Il corso di Laurea Magistrale strutturato in un unico curriculum nel quale, accanto al nucleo fondamentale delle discipline dello spettacolo dal vivo e della musica, articolata una meditata offerta degli altri ambiti disciplinari. Tale articolazione tende a favorire il confronto tra studi e contesti della cultura teatrale e analisi di altre forme espressive. Prevede il conseguimento di 120 crediti distribuiti in due anni accademici e in un numero massimo di 12 esami di profitto. Allinizio del primo anno le/gli studenti presentano il proprio Piano di Studi. Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati Ricerca storica, teorica e critica, sulla cultura dello spettacolo dal vivo; ideazione, produzione, attuazione e promozione diniziative di spettacolo dal vivo presso enti pubblici e privati;

documentazione e editoria dello spettacolo dal vivo presso case editrici, organi dinformazione e archivi pubblici e privati; pratiche creative dello spettacolo dal vivo presso teatri pubblici e privati, nelle attivit teatrali presenti nella scuola secondaria, nelle strutture sociali e nellarea del disagio e delle politiche giovanili. Le/i laureati del Corso di Laurea Magistrale in Musica Teatro e Danza hanno la possibilit di accedere ad un corso di Dottorato di ricerca o ad un Master di I e di II livello.

LAUREA MAGISTRALE IN DAMS-TEATRO-MUSICA-DANZA


ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI Discipline linguistiche e letterarie Discipline geografiche, storiche, sociologiche e della comunicazione e Discipline critiche semiologiche CARATTERIZZANTI 66 (n. esami 9) CFU 6 MODULI L-FIL-LET/10 Generi e autori della letteratura italiana A scelta tra: L-FIL-LET/14 Letteratura e comunicazione audiovisiva (6 cfu) M-DEA/01 Antropologia sociale (6 cfu) L-ART/07 Analisi dellinterpretazione musicale (6 cfu) L-ART/07 Estetica musicale (6 cfu) L-ART/05: Fonti e metodologie della storia del teatro (6 cfu) Cultura teatrale e cultura letteraria (12 cfu) Teorie e pratiche della danza (XIX-XXI sec.) (6 cfu) Teorie e pratiche del lavoro teatrale (12 cfu) Problemi di storiografia dello spettacolo (6 cfu) A scelta tra: M-STO/04 Storia e storiografia dellet contemporanea (6 cfu) SPS/08 Comunicazione pubblicitaria (6 cfu) SPS/08 Comunicazione artistica (6 cfu) L-ART/03 Storia e teorie dellarte contemporanea

12

Discipline dello spettacolo, della musica e della costruzione spaziale

42

Discipline geografiche, storiche, sociologiche e della comunicazione o AFFINI E INTEGRATIVE Discipline linguistiche e 12 letterarie (n. esami 2) Discipline delle arti A SCELTA 12 (n. esami 0-1/ idoneit 0-2) ALTRE 6 (n. idoneit 1) PROVA FINALE 24 TOTALE 120 (n. esami 11-12) (n. idoneit 1-3)

A scelta dello studente

12

Laboratorio di arti dello spettacolo

24

120

SCANSIONE PER ANNI:


LAUREA MAGISTRALE IN DAMS-TEATRO-MUSICA-DANZA I anno 60 CFU
ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI Discipline linguistiche e letterarie Discipline geografiche, storiche, sociologiche e della comunicazione e Discipline critiche semiologiche MODULI L-FIL-LET/10 Generi e autori della letteratura italiana A scelta tra : L-FIL-LET/14 Letteratura e comunicazione audiovisiva (6 cfu) M-DEA/01 Antropologia sociale (6 cfu) L-ART/07 Analisi della interpretazione musicale L-ART/05 - a scelta tra: Fonti e metodologie della storia del teatro (6 cfu) Discipline dello spettacolo, della musica e della costruzione spaziale Cultura teatrale e cultura letteraria (12 cfu) Teorie e pratiche della danza (XIX-XXI sec.) (6 cfu) Teorie e pratiche del lavoro teatrale (12 cfu) Problemi di storiografia dello spettacolo (6 cfu) AFFINI E INTEGRATIVE A SCELTA ALTRE Discipline delle arti L-ART 03 Storia e teorie dellarte contemporanea 6 6 CFU

CARATTERIZZANTI

24

A scelta dello studente Laboratorio di arti dello spettacolo

6 6

LAUREA MAGISTRALE IN DAMS-TEATRO-MUSICA-DANZA II anno 60 CFU


ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI MODULI L-ART/07 Estetica musicale L-ART/05 a scelta tra: Discipline dello spettacolo, CARATTERIZZANTI della musica e della costruzione spaziale Fonti e metodologie della storia del teatro (6 cfu) Cultura teatrale e cultura letteraria(12 cfu) Teorie e pratiche della danza (XIX-XXI sec.) (6 cfu) Teorie e pratiche del lavoro teatrale (12 cfu) Problemi di storiografia dello spettacolo (6 cfu) A scelta tra : Discipline geografiche, storiche, sociologiche e della comunicazione M- STO/04 Storia e storiografia dellet contemporanea (6 cfu) SPS/08 Comunicazione pubblicitaria (6 cfu) SPS/08 Comunicazione artistica (6 cfu) 6 18 CFU 6

AFFINI E INTEGRATIVE

A SCELTA ALTRE PROVA FINALE

24

LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE La Laurea Magistrale in Cinema, televisione e produzione multimediale consente lapprofondimento degli strumenti metodologici e critici per lo studio del cinema, della televisione e dei nuovi media; lapprofondimento delle conoscenze storiche, teoriche, critiche e pratiche negli stessi campi. Sviluppa inoltre elevate capacit di studio e interpretazione dei fenomeni comunicativi ed espressivi del passato e del presente, con una attenzione particolare rivolta alle trasformazioni tipologiche e tecnologiche degli ultimi decenni. Per lammissione sono necessari i seguenti requisiti: diploma di laurea; studi gi avviati nel campo del cinema, della televisione, della comunicazione multimediale; capacit di usare gli strumenti informatici e della comunicazione telematica, oltre che di utilizzare almeno una lingua straniera. Il corso di Laurea Magistrale strutturato in un unico curriculum. Prevede il conseguimento di 120 crediti distribuiti in due anni accademici e in un numero massimo di 12 esami di profitto. Allinizio del primo anno le/gli studenti presentano il proprio Piano di Studi. Gli studenti che si iscriveranno alla Laurea Magistrale in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale potranno optare per un percorso finalizzato allottenimento di un titolo di laurea europeo congiunto in Studi sul cinema e gli audiovisivi. Gli studenti ammessi al programma trascorreranno il primo e il quarto semestre a Roma Tre e andranno in mobilit il secondo e il terzo semestre. La mobilit riguarder due diverse universit e possibilmente due paesi stranieri diversi. Ogni semestre lo studente dovr ottenere tutti i crediti formativi previsti dalla convenzione. Alla fine del progetto formativo gli studenti

otterranno un diploma congiunto/multiplo dalle 3 universit frequentate riconosciuto dai paesi coinvolti. Partecipano al programma le seguenti universit: Universit de Lige (Belgio), Ruhr Universitt Bochum (Germania), Universit Paris 3 Sorbonne nouvelle (Francia), Birkbeck College University of London (Gran Bretagna), University of Amsterdam (Olanda), Universit Paris Ouest Nanterre La Dfense (Francia), Universitt Pompeo Fabra (Spagna), Goethe Universitt Frankfurt am Main (Germania), Universit degli studi di Udine (Italia), Universit Cattolica del Sacro Cuore di Milano (Italia). Nella.a. 2012-13 potranno essere ammessi un massimo di 5 studenti. La domanda di ammissione dovr essere fatta secondo le modalit previste dal bando dall1 agosto al 17 settembre 2012. Per ulteriori informazioni si veda il sito del Collegio didattico oppure si contatti la prof.ssa Veronica Pravadelli (pravadel@uniroma3.it). Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati Attivit creative e gestionali di elevata responsabilit nelle istituzioni e negli enti pubblici e privati operanti nel campo del cinema, televisione e della comunicazione multimediale; attivit professionali nell'ambito cinematografico, radio-televisivo e multimediale; attivit di critica e di ricerca nei settori indicati; insegnamento di cinema e linguaggio audiovisivo nella scuola preuniversitaria e universitaria. Le/i laureati del Corso di Laurea Magistrale in Cinema, televisione e produzione multimediale hanno la possibilit di accedere ad un corso di Dottorato di ricerca, o ad un Master di I e di II livello.

LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE


ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI Discipline delle arti CFU 6 MODULI L-ART/03 Storia e teorie dell'arte contemporanea L-ART/06 Storia della critica e della teoria del cinema (12 cfu) L-ART/06 Interpretazione e analisi del film (12 cfu) L-ART/06 Modi di produzione e stile del cinema e della televisione (6 cfu) L-ART/06 Media digitali: televisione, video, internet (6 cfu) L-ART/06 Movimenti e autori del cinema (6 cfu) A scelta tra: SPS/08 Comunicazione politica (6 cfu) SPS/08 Comunicazione pubblicitaria (6 cfu) SPS/08 Comunicazione artistica (6 cfu) A scelta tra: M-DEA/01 Antropologia sociale (6 cfu) M-STO/04 Storia e storiografia dellet contemporanea (6 cfu) L-FIL-LET/10 Generi e autori della letteratura italiana (6 cfu)

CARATTERIZZANTI 60 (n. esami 8)

Discipline dello spettacolo, della musica e della costruzione spaziale

42

Discipline critiche semiologiche, sociologiche e della comunicazione Discipline storiche e antropologiche e discipline linguistiche e letterarie A scelta dello studente

12

AFFINI E INTEGRATIVE 12 (n. esami 2) A SCELTA 12 (n. esami/idoneit 1-2) ALTRE 12 (n. idoneit 2) PROVA FINALE 24 TOTALE (n. esami 10-12) (n. idoneit 2-4)

12

12 6 6 24 120 Laboratorio di critica cinematografica Laboratorio di cinema documentario

SCANSIONE PER ANNI:


LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE I anno 66 CFU
ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI Discipline delle arti MODULI L-ART/03 Storia e teorie dell'arte contemporanea L-ART/06 Storia della critica e della teoria del cinema (12 cfu) L-ART/06 Interpretazione e analisi del film (12 cfu) CFU 6

CARATTERIZZANTI

Discipline dello spettacolo, della musica 6 cfu a scelta tra: e della costruzione L-ART/06 Modi di produzione e stile del spaziale cinema e della televisione (6 cfu) L-ART/06 Media digitali: televisione, video, internet (6 cfu) L-ART/06 Movimenti e autori del cinema (6 cfu) Discipline geografiche, A scelta tra: storiche, sociologiche e SPS/08 Comunicazione artistica (6 cfu) della comunicazione SPS/08 Comunicazione politica (6 cfu) SPS/08 Comunicazione pubblicitaria (6 cfu) Discipline storiche e antropologiche e Discipline linguistiche e letterarie A scelta tra: M-DEA/01 Antropologia sociale (6 cfu) M-STO/04 Storia e storiografia dellet contemporanea (6 cfu) L-FIL- LET/10 Generi e autori della letteratura italiana (6 cfu)

30

AFFINI E INTEGRATIVE

12

A SCELTA ALTRE

A scelta dello studente Laboratorio di critica cinematografica

6 6

LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE II anno 54 CFU


ATTIVIT FORMATIVE AMBITI DISCIPLINARI MODULI A scelta tra: L-ART/06 Modi di produzioni e stile del cinema e della televisione (6 cfu) L-ART/06 Media digitali: televisione, video, internet (6 cfu) L-ART/06 Movimenti e autori del cinema (6 cfu) A scelta tra: SPS/08 Comunicazione politica (6 cfu) SPS/08 Comunicazione pubblicitaria (6 cfu) SPS/08 Comunicazione artistica (6 cfu) A SCELTA ALTRE PROVA FINALE Prova Finale A scelta dello studente Laboratorio di cinema documentario 6 6 24 6 12 CFU

Discipline dello spettacolo, della musica e della costruzione spaziale

CARATTERIZZANTI

Discipline geografiche, storiche, sociologiche e della comunicazione

PROGRAMMI
LAUREA MAGISTRALE IN DAMS-TEATRO-MUSICA-DANZA LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE

ANALISI DELL'INTERPRETAZIONE MUSICALE L'interpretazione musicale tra suono, immagine, emozione (L-ART/07) crediti 6 - docente: Luca Aversano

Programma: la prima parte tratter la storia della prassi esecutiva. La seconda discuter le questioni teoriche relative all'interpretazione musicale, anche mediante esemplificazioni sonore. In particolare, si analizzeranno le relazioni dellesecuzione musicale con recitazione, immagini, emozioni, ambienti fisico-acustici di riferimento. Testi per l'esame: parte generale: selezione di saggi indicati dal docente allinizio delle lezioni. Parte monografica: per i frequentanti: relazione scritta (tra 10.000 e 15.000 caratteri) su un tema attinente alle esemplificazioni sonore date nel corso delle lezioni; per i non frequentanti: un libro a scelta tra: H.H. Unger, Musica e retorica fra XVI e XVIII sec., a c. di E. Zoni, Alinea Editrice, Firenze 2003; I. Cavallini, Il direttore dorchestra. Genesi e storia di unarte, Marsilio, Venezia 1998; P. Rattalino, Storia del pianoforte, Il Saggiatore, Milano 2008; B. Sherman, Interviste sulla musica antica. Dal canto gregoriano a Monteverdi, Edt, Torino 2002; Interpretare Mozart, a c. di M.T. Dellaborra, G.

Salvetti, C. Toscani, Atti del convegno internazionale di studi, Lim, Lucca 2008. E-mail: laversano@yahoo.it Lezioni: II semestre

ANTROPOLOGIA SOCIALE Dalletnia alletnicizzazione del sociale nellAfrica contemporanea (M-DEA/01) crediti 6 - docente: Michela Fusaschi

Programma: il corso si concentrer su dinamiche e ragioni di alcuni conflitti dellAfrica sub-sahariana. Dopo una ricognizione critica di concetti come situazione coloniale, razza/etnia, identit etnica/etnicit si analizzer lagire genocidario e letnicizzazione del sociale su terreni locali (Grandi laghi e Camerun). Grazie ad alcune etnografie su violenze estreme (stupro di massa, tortura ecc.), si analizzeranno studi di caso avvalendosi anche di materiali video e fotografici. Testi per l'esame: M. Fusaschi, a cura, Rwanda. Etnografie del postgenocidio, Meltemi, Roma 2009; F. Pompeo e M. Fusaschi, Etnopolitiche. Antropologie storiche di costruzioni identitarie (uscita gen/feb 2013); una serie di articoli in lingua francese e/o inglese fornita allinizio del corso. Per coloro che non hanno mai affrontato un corso di antropologia F. Pompeo, Elementi di antropologia critica, Meti, Roma 2011. E-mail: fusaschi@uniroma3.it Lezioni: II semestre

COMUNICAZIONE ARTISTICA (mutuato dal Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione) (SPS/08) crediti 6 docente: Anna Lisa Tota

Programma: nella contemporaneit le arti influenzano il discorso

pubblico, divenendo fabbrica di senso, laboratorio della societ civile, spazio e luogo della memoria pubblica, arene in cui definire socialmente le identit di genere, le appartenenze etniche e di classe sociale. La prima parte del corso dedicata allo studio della produzione artistica e delle politiche del consumo culturale. Affronta i seguenti temi: le teorie della morte dellautore, le teorie della ricezione, larte come pratica sociale, le definizioni istituzionali del valore artistico, i casi di mancato riconoscimento e le politiche del plagio, le politiche del genio, la canonizzazione e le pratiche di esclusione sociale, le teorie del capitale culturale, la formazione dei canoni artistici nella societ dei media, il rapporto tra arte e pubblicit. La seconda parte invece concerne le istituzioni artistiche e affronta i seguenti temi: arte e sfera pubblica, il monumento nello spazio urbano, l'arte come tecnologia della memoria, il consumo culturale del passato, cinema e storia, i modelli sociologici di analisi dei musei e le politiche di allestimento museale, la rappresentazione nei musei delle identit etniche, i musei come tecnologie di genere, i musei on line, l'arte elettronica e l'arte multimediale, sociologia del teatro e studi sul pubblico teatrale. Testi per l'esame: A. L. Tota, Sociologie dellarte. Dal museo tradizionale allarte multimediale, Carocci, Roma 2001; A. L. Tota, Etnografia dellarte. Per una sociologia dei contesti artistici, Ledizioni, Milano 2010. E-mail: tota@uniroma3.it Lezioni: I semestre COMUNICAZIONE POLITICA (SPS/08) crediti 6 - docente: Edoardo Novelli

Programma: la prima parte del corso dedicata alle principali trasformazioni in atto allinterno della scena

pubblica ed ai pi rilevanti contributi teorici nel campo. Nella seconda parte verranno presi in esami i principali ambiti di trasformazione della comunicazione politica in relazione alla recente storia dItalia. Nella terza parte verr analizzato il ruolo svolto dalla televisione nellazione di popolarizzazione della politica. Per gli studenti frequentanti il corso prevede la visione di materiali audiovisivi darchivio. Testi per l'esame: Edoardo Novelli, La turbopolitca, Bur-Rizzoli, Milano 2006; G. Mazzoleni e A. Sfardini, La politica pop, Il Mulino, Bologna 2009; Comunicazione politica, numero monografico dedicato alla Popolarizzazione della politica, n. 2, 2013. Per gli studenti frequentanti il programma desame potr subire delle variazioni che saranno comunicate dal docente. E - mail: edonovelli@fastwebnet.it Lezioni: II semestre

COMUNICAZIONE PUBBLICITARIA (SPS/08) crediti 6 docente: Anna Lisa Tota

Programma: il corso analizza, da una prospettiva sociologica, le dimensioni fondamentali della pubblicit, come ad esempio la sua influenza nella costruzione pubblica dei valori sociali e degli stili di vita. Il corso diviso in tre parti: 1) introduzione dei concetti analitici necessari per analizzare il processo di codifica e decodifica di un testo pubblicitario; 2) analisi di spot televisivi e pubblicit sulla stampa e sul web; 3) movimenti anti-brand e tecniche culturali di sovversione dei significati inscritti nelle pubblicit (culture jamming). Testi per l'esame: A. Testa, La pubblicit, il Mulino, Bologna 2003. Inoltre tre testi a scelta fra i seguenti articoli (questi testi saranno messi a disposizione degli studenti nella versione inglese, ma sono quasi tutti disponibili anche tradotti in italiano): S. Hall, Encoding, Decoding (1980), in The Cultural

Studies Reader, ed. S. During, Routledge, London 1993, pp. 90103; R. Barthes, The Rhetoric of the Image (1964), in Image-MusicText (1977), ed. S. Heath, Fontana, London 1977, pp. 32-51; Csikszentmihalyi, Design and Order in Everyday Life in Design Issues, 8:1, 1991, pp. 26-43; I. Kopytoff, The Cultural Biography of Things in Social Life of Things: Commodities in Cultural Perspective, ed. A. Appadurai, Cambridge University Press, Cambridge 1986, pp. 64-94; G. Kress & T. van Leewuen, Modality: Designing Models of Reality, in Reading Images: The Grammar of Visual Design. Routledge, London 1996, pp. 154174; G. Kress & T. van Leewuen, Representation and Interaction: Designing the Position of the Viewer in Reading Images: The Grammar of Visual Design, cit. , pp. 114-153; R. Beasely & M. Danesi, Creating Recognizability for the Product, in Persuasive Signs: The Semiotics of Advertising, Mouton de Gruyter, Berlin-New York 2002, pp. 49-93. E-mail: tota@uniroma3.it Lezioni: II semestre

CULTURA TEATRALE E CULTURA LETTERARIA (L-ART/05) crediti 12 - docente: Stefano Geraci

Programma: il corso offre unanalisi delle relazioni tra scena e libro, attori e scrittori, pratiche di composizione letteraria e drammaturgica. Verranno affrontati i principali temi storiografici e gli esempi pi significativi relativi ai teatri e agli spettacoli dell Ottocento e del Novecento. Prova desame scritta o orale. Testi per l'esame: dispense (Il Novecento) a cura del docente, S. M. jzentejn, Stili di regia, Marsilio, Venezia 1987 e succ. ed.; F. Taviani-C. Meldolesi, Teatro e spettacolo nel primo Ottocento, Laterza, Roma-Bari 1994 e succ. ed., e a scelta uno dei seguenti volumi: B. Brecht, Scritti teatrali, Einaudi, Torino 1962 e succ. ed.; S. M. jzentejn, La natura non indifferente,

Marsilio, Venezia 1988 e succ. ed. ; P. Szondi,Teoria del dramma moderno, Einaudi, Torino 1962 e succ.ed. E-mail: geraci@uniroma3.it Lezioni: II semestre

ESTETICA MUSICALE Delocalizzare la musica darte: usi e abusi cinematografici (L-ART/07) crediti 6 - docente: Giovanni Guanti

Programma: la riflessione sulle partiture composte ex novo espressamente per il cinema si sempre accompagnata a quella sullutilizzo cinematografico di musiche nate con finalit altre in epoche e contesti assai differenti: musiche cui tale sradicamento ha causato talvolta una brutale alienazione; tal altra, invece, una vera e propria rinascita, con lacquisto di nuovi significati e platee pi ampie. Obiettivo del corso riflettere sulle trasformazioni degli statuti estetici della musica darte preesistente e susseguente alla sua utilizzazione nel cinema. Testi per l'esame: K. Kalinak, Musica da film. Una breve introduzione, EDT, Torino 2012; dispense del docente. E-mail: giguanti@alice.it o gguanti@uniroma3.it Lezioni: II semestre

FONTI E METODOLOGIE DELLA STORIA DEL TEATRO Lattore tra teatro e cinema nella cultura sovietica (1920-30) (L-ART/05) crediti 6 docente: Raimondo Guarino

Programma: lettura di testi di Benjamin e Ejzentejn. Analisi del rapporto tra cinema e teatro in Unione Sovietica negli anni Venti. Il film come documento sullattore. Prova desame: orale.

Testi per l'esame: A. M. Ripellino, Il trucco e lanima, Einaudi, Torino 1965, e succ. ed.; W. Benjamin, Lopera darte nellepoca della sua riproducibilit tecnica, Einaudi, Torino 1966 e succ. ed., oppure Donzelli, Roma ; S. M. Ejzentejn, Il movimento espressivo, Marsilio, Venezia 1998; S. M. Ejzentejn, Sulla biomeccanica. Azione scenica e movimento, Armando, Roma 2009. Filmografia: Il gabinetto del dottor Caligari di R. Wiene; Metropolis di F. Lang; Il vecchio e il nuovo (La linea generale) di S. M. Ejzentejn; La madre di V. Pudovkin; La terra di A. Dovenko; Dura lex di L. Kuleov; Diario di una donna perduta di G. W. Pabst. E-mail: raguarin@tin.it Lezioni: I semestre

FORMAT E NARRAZIONI TELEVISIVE (L-ART/06) crediti 6 docente: Marta Perrotta

Programma: come si costruisce un format e come si analizza? Che rapporto c fra format e generi TV? I format funzionano anche per la serialit? Perch nel mondo si guardano gli stessi programmi, dalla Ruota della Fortuna a Extreme Makeover? Nel corso si affronteranno questi temi, con riferimento alla produzione internazionale e contatti con professionisti della TV. Prova desame: orale + presentazione paper format (linee guida su www.mediastudies.it) Testi per l'esame: M. Perrotta, I format televisivi. Caratteristiche, circolazione internazionale, usi e abusi, Quattroventi, Urbino 2007. un testo a scelta tra: AA.VV., Link 8. Che fare ? La tv dopo la crisi, Mediaset-RTI, Milano 2009; AA.VV., Link Mono. Ripartire da Zero. Televisioni e culture del decennio, Mediaset-RTI, Milano 2010; G. Feyles, La televisione secondo Aristotele, Editori Riuniti, Roma 2005; P. Taggi, Il DNA dei programmi TV. Come scrivere e leggere l'intrattenimento TV Audino, Roma 2008; K.

Thompson, Storytelling. Forme del racconto tra cinema e televisione, Rubbettino, Soveria Mannelli 2012. E-mail: marta.perrotta@uniroma3.it Lezioni: II semestre

GENERI E AUTORI DELLA LETTERATURA ITALIANA Lavoro/lavori. La rappresentazione del lavoro di donne e uomini in opere di scrittrici e scrittori (L-FIL LETT/10) crediti 6 - docente: Laura Fortini

Programma: dedicato a: 1) il lavoro della conoscenza in Il lavoro culturale di L. Bianciardi e Nel buio della notte di A. de Cspedes; 2) il lavoro di maestre e maestri in Il maestro di Vigevano di L. Mastronardi e ne Il diario di una maestrina di M. Giacobbe; 3) il lavoro della poesia in La ragazza Carla di E. Pagliarani e ne Il mondo salvato dai ragazzini di E. Morante. Prova desame: scritta e orale. Le/gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente. Testi per l'esame: a) uno dei seguenti gruppi di testi: 1) L. Bianciardi, Il lavoro culturale (1957), Feltrinelli, Milano 2007; A. de Cspedes, Nel buio della notte, Mondadori, Milano 1973; 2) M. Giacobbe, Diario di una maestrina (1957), Il maestrale, Nuoro 2012; L. Mastronardi, Il maestro di Vigevano (1962), Einaudi, Torino 2005; 3) E. Pagliarani, La ragazza Carla (1962); E. Morante, Il mondo salvato dai ragazzini (1968), Einaudi, Torino 1995; b) dispense a cura della docente. Programma completo sul sito del Dams. E-mail: lfortini@uniroma3.it Lezioni: II semestre

INTERPRETAZIONE E ANALISI DEL FILM Cinema e psicoanalisi (L-ART/06) crediti 12 docente: Lucilla Albano

Programma: dopo unintroduzione generale alla psicoanalisi e alla teoria psicoanalitica del cinema, si passer ad analizzare e ad interpretare alcuni film che, evidenziando, a livello di stile e di scrittura, una vicinanza alla logica dellinconscio, riguardano tematiche importanti per la psicoanalisi. Si parler dellinconscio e delle sue leggi, del perturbante, delloggetto perduto e delloggetto piccolo a, dello stadio dello specchio e della specularit, del voyeurismo e del feticismo. Prova desame: orale. Testi per lesame: alcuni scritti di S. Freud, Cinque conferenze sulla psicoanalisi, 1909, Compendio di psicoanalisi, 1938, Il poeta e la fantasia, 1907, Il perturbante, 1919, Feticismo, 1927, Edizioni Bollati Boringhieri; L. Albano, Lo schermo dei sogni. Chiavi psicoanalitiche del cinema, Marsilio, Venezia 2004; L. Albano, Ingmar Bergman, Fanny e Alexander, Lindau, Torino 2009; antologia di testi a cura della docente e depositati presso la Libreria Libetta, in via Libetta. Filmografia: Freud, di J. Huston, 1962; Spellbound (Io ti salver) di A. Hitchcocok, 1946; Fanny e Alexander di I. Bergman, 1982; Lanne dernire a Marienbad (Lanno scorso a Marienbad), di A. Resnais, 1961; Strategia del ragno, di B. Bertolucci, 1969; The Searchers (Sentieri selvaggi) di J. Ford, 1956. E-mail: albano@uniroma3.it Lezioni: I semestre

LETTERATURA E COMUNICAZIONE AUDIOVISIVA Letteratura e cinema: due media a confronto (L-FIL-LET/14) crediti 6 docente: Arturo Mazzarella

Programma: analisi di alcune tra le modalit particolarmente significative attraverso le quali si articolato il rapporto tra letteratura e cinema. Prova desame: scritta.

Testi per lesame:. F. Sabouraud, Ladattamento cinematografico, Lindau, Torino 2007; G. Tinazzi, La scrittura e lo sguardo. Cinema e letteratura, Marsilio, Venezia 2010 (entrambi obbligatori per tutti), pi due testi a scelta tra: A. Schnitzler, Doppio sogno, Adelphi, Milano 1998; G. Flaubert, Madame Bovary, Garzanti, Milano 2007; J. Conrad, Cuore di tenebra, Einaudi, Torino 2005; Th. Mann, La morte a Venezia, Feltrinelli, Milano 2002; F. Kafka, Il Processo, Einaudi, Torino 2005; R. Saviano, Gomorra, Mondadori, Milano 2006. Filmografia: analisi di due film tra i seguenti (da selezionare in corrispondenza ai testi letterari scelti): Eyes Wide Shut (S. Kubrick, 1999); Madame Bovary (C. Chabrol, 1999); Apocalypse now (F. F. Coppola, 1979); Morte a Venezia (L. Visconti, 1971); Il processo (O. Welles, 1962); Gomorra (M. Garrone, 2008). E-mail: mazzarel@uniroma3.it Lezioni: I semestre

MEDIA DIGITALI: TELEVISIONE, VIDEO, INTERNET (L-ART/06) crediti 6 - docente: Enrico Menduni

Programma: A) digitalizzazione dei media audiovisivi, convergenza multimediale, crossmedialit, moltiplicazione delle piattaforme distributive, multimedia storytelling; B) prosumer, spettautori, Users Generated Contents: linterattivit, i dispositivi e le pratiche. Web 2.5, social network, fandom, mashup, il nuovo regime della visione; C) seminario: Produzioni di futuro nella fantascienza: Philip Dick e il cinema. Prova d'esame: orale. Testi per l'esame: E. Menduni, I media digitali. Tecnologie, linguaggi e usi sociali, Laterza, Roma-Bari 2008; E. Menduni, G. Nencioni, M. Pannozzo, Social network. Facebook, Twitter, YouTube e gli altri: relazioni sociali, estetica, emozioni, Mondadori

Universit, Milano 2011; Imago n. 3, 2011: Rivoluzioni digitali e nuove forme estetiche. E-mail: menduni@uniroma3.it Lezioni: I semestre

MODI DI PRODUZIONE E STILE NEL CINEMA E NELLA TELEVISIONE La regia nel cinema italiano dal neorealismo a oggi (L-ART/06) crediti 6 - docente: Vito Zagarrio

Programma: il modulo intende ri-vedere il cinema italiano, dal Neorealismo agli anni 2000, passando per il cinema degli Autori, la Commedia allitaliana, il cinema di genere, linizio della Crisi e poi la Rinascita del nuovo cinema italiano. Vengono presi in considerazione vari film emblematici del cinema italiano classico, coniugando lapproccio tecnico a quello estetico. Attraverso una rivisitazione della storia del cinema italiano, il corso offre uno strumento teorico su come fare analisi del film. Prova desame: scritta allappello riservato ai frequentanti, orale dagli appelli successivi Testi per lesame: V. Zagarrio, Regie. La messa in scena del grande cinema italiano, Bulzoni, Roma 2011; V. Zagarrio (a cura di), Nanni Moretti. Lo sguardo morale, Marsilio, Venezia 2012. E-mail: zagarrio@uniroma3.it Lezioni: I semestre

MOVIMENTI E AUTORI DEL CINEMA L'immaginario urbano nel cinema sperimentale e d'avanguardia (L-ART/06) crediti 6 - docente: Stefania Parigi

Programma: dalle riflessioni tardo-ottocentesche e novecentesche di Simmel e Benjamin alle teorie attuali sulla post-metropoli e sulla post-medialit. L'immagine della citt nel cinema delle avanguardie storiche, nelle sperimentazioni

degli anni '60, nel tessuto intermediale della contemporaneit: videoarte, computer grafica, music video, VJ'ing, installazioni e performance, spot pubblicitari, web-art. Testi per l'esame: G. Ravesi, La citt delle immagini, Rubbettino, Soveria Mannelli 2011; raccolta di materiali a cura della docente. Filmografia: sar fornita all'inizio del corso. E-mail: parigi@uniroma3.it Lezioni: I semestre

PROBLEMI DI STORIOGRAFIA DELLO SPETTACOLO Dialettali deccezione. Viviani tra Napoli e lEuropa (L-ART/05) crediti 6 docente: Valentina Venturini

Programma: oggetto specifico di indagine sar il teatro dialettale deccezione (in particolare quello di Raffaele Viviani), tassello essenziale per osservare in maniera nuova quel momento della storia del teatro italiano che la storiografia identifica con gli anni del ritardo rispetto al fenomeno della nascente regia teatrale. prevista lanalisi di film tratti dai testi teatrali di Viviani (La tavola dei poveri, regia di A. Blasetti, 1932, e I dieci comandamenti, regia di M. Martone, 2000) e di spezzoni documentari inediti. Prova desame: orale. Testi per lesame: V. Venturini, Raffaele Viviani. La compagnia, Napoli e lEuropa, Bulzoni, Roma 2008 (escluso il cap. IV); Materiali a cura del docente; F. Angelini, Teatro e spettacolo nel primo Novecento, Laterza, Roma-Bari 2009 (per gli studenti non frequentanti). Filmografia: La tavola dei poveri di A. Blasetti; I dieci comandamenti di M. Martone. E-mail: v.venturini@uniroma3.it Lezioni: II semestre

STORIA DELLA CRITICA E DELLA TEORIA DEL CINEMA Le teorie del cinema dal 68 ad oggi; Le teorie femministe e le teorie del postmoderno (L-ART/06) crediti 12 - docente: Veronica Pravadelli

Programma: nel primo modulo il corso analizza le diverse teorie del cinema e del film da fine anni 60 e in particolare: la teoria psicoanalitica, lanalisi del testo, le teorie femministe, gli studi culturali, postcoloniali, le teorie cognitiviste, Deleuze. Nel secondo modulo verranno approfondite due linee di ricerca: 1) le teorie femministe e di genere; 2) le teorie sul cinema postmoderno e postclassico. Testi per l'esame: bibliografia parziale: R. Stam, Teorie del film, vol. II, Dino Audino Editore, Roma 2005; L. Mulvey, Cinema e piacere visivo (in corso di pubblicazione); antologia di saggi a cura della docente; altri testi saranno indicati allinizio del corso. Filmografia: sar indicata allinizio del corso. E-mail: pravadel@uniroma3.it Lezioni: II semestre

STORIA E STORIOGRAFIA DELLET CONTEMPORANEA Diritti umani (M-STO/04) crediti 6 - docente: Giancarlo Monina

Programma: prende le mosse dagli aspetti di metodologia della ricerca storica, intesa sia come insieme di tecniche e strumenti operativi, sia come teoria storiografica per poi concentrarsi sulla storia dei diritti umani. Testi per l'esame: G. De Luna, La Passione e la ragione. Il mestiere dello storico contemporaneo, Bruno Mondadori, Milano 2004; M.

Flores, Storia dei diritti umani, il Mulino, Bologna 2008; antologia di testi a cura del docente. E-mail: monina@uniroma3.it Lezioni: I semestre

STORIA E TEORIE DELLARTE CONTEMPORANEA Modernismo (L-ART/03) crediti 6 - docente: Stefano Chiodi

Programma: il corso 2012-13 ripercorre larco delle esperienze moderniste dallet delle avanguardie sino agli anni sessanta del Novecento, analizzando e mettendo a confronto opere, poetiche, linguaggi, e dando rilievo agli aspetti teorici ed estetici di volta in volta implicati. Particolare attenzione sar rivolta al dibattito critico sul modernismo, attraverso la lettura di saggi in argomento e il confronto tra le diverse interpretazioni. Testi per l'esame: la bibliografia sar indicata nel corso delle lezioni. Per la preparazione generale, un manuale di storia dellarte a scelta dello studente tra H. Foster et al., Arte dal 1900, Zanichelli, Bologna 2006; G. Dorfles, A. Vettese, Arti visive. Il Novecento, Atlas, Bergamo 2005. E-mail: profstefanochiodi@gmail.com Lezioni: I semestre

TEORIE DELLIMMAGINE Lemozione filmica: teoria, espressione, esperienza (L-ART/06) crediti 6 - docente: Enrico Carocci

Programma: dopo aver posto alcune questioni cruciali nel dibattito contemporaneo sulla teoria dellimmagine, si prenderanno in esame le principali teorie sullemozione

filmica, con particolare riferimento alle relazioni tra narrazione, stile ed esperienza spettatoriale. Testi per l'esame: saranno indicati allinizio del corso. E-mail: enrico.carocci@hotmail.it Lezioni: II semestre

TEORIE DELLINTERMEDIALIT La televisione creativa nel caso Italia, dal 1930 a oggi: un laboratorio teorico e operativo attraverso due secoli (L-ART/06) crediti 6 - docente: Marco Maria Gazzano

Programma: linee di sviluppo teorico e storiografico, dagli anni Trenta del Novecento a oggi, di concetti quali intermedialit, expanded arts, artmix, drammaturgia delle arti. Studio delle ricadute intermediali nelle storie del cinema come in quelle della comunicazione e dei nuovi media audiovisivi. lezioni-incontro con artisti e cineasti. Relazione scritta sulle singole lezioni e successivo colloquio orale per i frequentanti; esame scritto sui testi indicati per i non frequentanti. Testi per l'esame: un volume a scelta tra quelli consigliati alla voce attivit didattica nella pagina personale del docente su www.dicospe.it; Paolo Bertetto, La macchina del cinema, Laterza, Roma-Bari 2010; Marco Maria Gazzano, dispense disponibili sul sito del Dipartimento di Comunicazione e Spettacolo; un ulteriore testo sar indicato dal docente allinizio del corso. Filmografia: Laboratorio assistito di videoarte e arti elettroniche. E-mail: gazzano@uniroma3.it Lezioni: II semestre

TEORIE E PRATICHE DELLA DANZA (XIX-XXI SEC.) Emigrazione e migrazioni. I cambiamenti nella concezione del corpo danzante (L-ART/05) crediti 6 - docente: Concetta Lo Iacono

Programma: Per verificare la permanenza e il divenire dellideale classico nel teatro di danza il corso approfondir: a) la Bella Figura del danzatore e i cambiamenti della concezione del corpo danzante; b) la coreografia italiana allestero. Emigrazione di danzatrici tra Europa e Russia (XIX sec.); c) la scena internazionale ai giorni nostri. Migrazioni di culture, immagini e forme coreografiche. Prova d'esame: orale. Testi per l'esame: C. Lo Iacono, Dispense; E. Cervellati, Thophile Gautier e la danza, Clueb, Bologna 2007; E. Vaccarino, Danze plurali/laltrove qui, Ephemeria, Macerata 2009. In pi per i non frequentanti: S. L. Foster, Coreografia e narrazione, Audino, Roma 2003 oppure M. L. Catoni, La comunicazione non verbale nella Grecia antica, Bollati Boringhieri, Torino 2008. Lelenco dei video obbligatori disponibile in biblioteca. E-mail: cloiacon@uniroma3.it Lezioni: I semestre

TEORIE E PRATICHE DEL LAVORO TEATRALE La conquista della differenza: dalle pratiche alla teoria (L-ART/05) crediti 12 - docente: Mirella Schino

Programma: il corso verte sul caso Odin Teatret, interrogato come punto di partenza per uno studio sullattore: formazione, preparazione allo spettacolo, allenamento, valori. Testi per l'esame: frequentanti: E. Barba, La conquista della differenza, Bulzoni, Roma 2012; M. De Marinis, Il nuovo teatro, Milano, Bompiani (nel caso risultasse di difficile reperibilit

pu essere sostituito da: M. De Marinis, In cerca dellAttore, Bulzoni, Roma 2000); E. Barba, La terra di cenere e diamanti, Ubulibri, Milano 2004; Il volume 30 della rivista Teatro e Storia. Non frequentanti: M. Schino, La nascita della regia teatrale, Laterza, Roma-Bari 2008 (oppure, a scelta dello studente, M. De Marinis, In cerca dellAttore); F. Cruciani, Registi pedagoghi e comunit teatrali, Editoria & Spettacolo, Roma 2006; E. Barba, La conquista della differenza; E. Barba, La terra di cenere e diamanti; Gabriele Vacis, Awareness, Rizzoli BUR, Milano 2001 (nel caso risultasse di difficile reperibilit: M. Schino, Alchimisti della scena, Laterza, Roma-Bari 2009). Filmografia: visione del documentario sullOdin Teatret contenuto nel DVD I cinque sensi del teatro (presso la Biblioteca di Dipartimento). E-mail: mirella.schino@tiscali.it Lezioni: I semestre

TEORIE E PRATICHE POSTCOLONIALI DEL CINEMA E DEI MEDIA LAfrica in Italia Modi di rappresentazione, attorialit, autori afrodiscendenti (L-ART/06) crediti 6 - docente: Leonardo De Franceschi

Programma: tre saranno gli assi teorico-interpretativi di riferimento: modi di rappresentazione, pratiche di casting e attorialit, insorgenza dei primi registi afrodiscendenti. Partendo dallesperienza del cinema coloniale fascista, si prenderanno in esame le strategie con le quali il cinema italiano ha raccontato lAfrica e i suoi personaggi. Prova desame: orale. Testi per l'esame: L. De Franceschi, LAfrica in Italia (in corso di pubblicazione); dispensa a cura del docente. Filmografia: Sotto la croce del sud (Brignone, 1938), Senza piet (Lattuada, 1948), Seduto alla sua destra (Zurlini, 1967), Il corpo

(Scattini, 1974), Lalbero dei destini sospesi (Benhadj, 1997), Il sangue non acqua fresca (Eshetu, 1997), Lettere dal Sahara (De Seta, 2005), Bianco e nero (Comencini, 2007), La giusta distanza (Mazzacurati, 2007), Come un uomo sulla terra (Segre, Yimer, Biadene, 2008), Good morning Aman (Noce, 2009), Terraferma (Crialese, 2011). E-mail: ldefranceschi@uniroma3.it Lezioni: II semestre