Sei sulla pagina 1di 10

Economia del Lavoro 2010

Capitolo 3 La domanda di lavoro


-

La domanda di lavoro con molti fattori produttivi

La domanda di lavoro La domanda di lavoro con molti fattori produttivi


Ampliamo la teoria ipotizzando che ci siano molti tipi differenti di lavoratori (i.e. specializzati, non specializzati) e molti tipi differenti di capitale (i.e. macchinari vecchi e nuovi). La tecnologia di produzione descritta dalla funzione di produzione: q f ( x1 , x2 , x3 ,..... xn ) (3 - 18)
dove xi = quantit delli-esimo fattore usato nella produzione.

La funzione ci dice quanto prodotto finale viene prodotto da una qualsiasi combinazione dei fattori. prodotto marginale delli-esimo fattore (Mpi ): variazione del prodotto provocata dallaumento di una unit di fattore i, mantenendo costanti le quantit di tutti gli altri input.
2

La domanda di lavoro La domanda di lavoro con molti fattori produttivi


Unimpresa che massimizza il suo profitto acquista liesimo fattore fino al punto in cui il suo prezzo (ovvero wi) uguale al valore del prodotto marginale di quel fattore:
wi p MP i
(3-19)

Rimangono validi i risultati chiave del caso di funzione di produzione a due fattori: le curve di domanda di breve e lungo periodo per ogni fattore sono inclinate verso il basso; la curva di domanda di lungo periodo pi elastica di quella di breve periodo; una variazione nel salario genera sia un effetto sostituzione che un effetto scala.
3

La domanda di lavoro La domanda di lavoro con molti fattori produttivi


Ovviamente ci sar una curva di domanda per ogni fattore, che potr essere pi o meno elastica al variare del prezzo di quello stesso fattore. Risultato empirico comune in letteratura: la domanda

di lavoro per i lavoratori non specializzati pi elastica di quella degli specializzati => per ogni dato aumento
percentuale nel salario, la riduzione delloccupazione sar maggiore per i lavoratori non specializzati.
Interpretazione interessante: loccupazione pi instabile per i lavoratori non specializzati che per quelli specializzati, specie a seguito di shock economici. w skilled: forse non li licenziano. Ma se w degli unskilled?
4

La domanda di lavoro La domanda di lavoro con molti fattori produttivi


Elasticit

incrociata della domanda di un fattore: la variazione percentuale della domanda per un fattore i che deriva dalla variazione dell1% del prezzo (w) del fattore j.:
Elasticit incrociata della domanda di un fattore var iazione percentual e di xi var iazione percentual e di w j

(3-20)

=> domanda per i aumenta quando costo di j aumenta: i e j sono detti sostituti nella produzione (aumento di wj riduce la domanda per j e aumenta domanda per i ). Negativa => domanda per i diminuisce se aumenta wj: i e j sono detti complementi nella produzione (aumento di wj riduce la domanda per j e riduce la domanda per i)
Positiva
5

Figura 3-15 La curva di domanda di un fattore di produzione influenzata dai prezzi degli altri fattori AUMENTA IL PREZZO DELLINPUT J

La domanda di lavoro La domanda di lavoro con molti fattori produttivi


Illustriamo questa definizione in termini di spostamento della curva di domanda del fattore i: Figura 3-15a : curva di domanda per fattore i si spostata verso lalto quando il prezzo di j aumentato: i due fattori sono sostituti. Quando j diventato pi costoso, i datori di lavoro lo hanno sostituito con i. Figura 3-15b : curva di domanda del fattore i si spostata verso il basso quando il prezzo di j aumentato: la domanda di entrambi i fattori diminuita quando j diventato pi costoso. Limpiego dei due fattori va nella stessa direzione: sono complementi.
7

La domanda di lavoro La domanda di lavoro con molti fattori produttivi


Studi empirici: il lavoro non specializzato e il capitale

sono sostituti, e il lavoro specializzato e il capitale sono complementi.


Se il prezzo dei macchinari AUMENTA i datori di lavoro li sostituiscono con lavoratori non specializzati. Allopposto, se il prezzo dei macchinari DIMINUISCE e i datori di lavoro aumentano il loro uso di attrezzature di capitale, la domanda per i lavoratori specializzati aumenta perch i lavoratori specializzati e le attrezzature di capitale vanno insieme. tecnologia occupazione skilled
8

La domanda di lavoro La domanda di lavoro con molti fattori produttivi


Studi empirici: Una riduzione del 10% del prezzo del capitale riduce del 5% loccupazione dei lavoratori non specializzati e aumenta del 5% loccupazione di quelli specializzati: ipotesi di complementariet di capitalespecializzazione. Es.: La riduzione del prezzo dei computer (80 e 90) ha aumentato la domanda (ed i w) dei lavoratori specializzati e ridotto la domanda (ed i w) di quelli non specializzati (SBTC: cambiamento tecnologico che favorisce il lavoro skilled)
9

La domanda di lavoro La domanda di lavoro con molti fattori produttivi


Implicazioni di politica economica: i sussidi agli investimenti in capitale fisico (e.g. credito dimposta sugli investimenti) avranno un impatto diverso su diversi tipi di lavoratori. Se stimolano gli investimenti in K fisico nelleconomia: 1) peggiorano le condizioni economiche relative dei lavoratori non specializzati 2) Migliorano le condizione relative dei lavoratori altamente specializzati 3) hanno impatto sulla disuguaglianza nella distribuzione del reddito (SBTC).
10