Sei sulla pagina 1di 1

LUNED 31 DICEMBRE 2012

LA GAZZETTA DELLO SPORT

29

SERIE BWIN 22a GIORNATA

Tavano&Big Mac LEmpoli quarto Reggina a picco


Sarri chiude lanno con la 9a vittoria in 13 gare Dionigi al quarto k.o. interno: Ora i rinforzi
REGGINA EMPOLI 0 3
PRIMO TEMPO 0-1 MARCATORI Tavano su rigore al 30' p.t.; Tavano al 22', Maccarone al 42' s.t.

ai calabresi di rientrare in partita. Ai toscani basta mezzora per far propria la gara; trenta minuti in cui la Reggina non demerita, ma che bastano per mostrare tutti i suoi limiti. Lepisodio-clou, al 29 del primo tempo, esemplifica al meglio la diversit tra linesperta Reggina e lattrezzato squadrone toscano. Quel volpone di Tavano si inserisce nellincertezza mia-tua di Baiocco e Adejo, conquista la palla vagante costringendo il difensore a cinturarlo in area. Rigore, realizzato con freddezza: per lui dal dischetto sono 20 reti in B su 23 calciati. Partita spaccata in due con gli amaranto che subito dopo (34) stampano sulla traversa un gran tiro di Fischnaller. Sar lunico segno di reazione.
Fragilit Dionigi prova a cor-

LA SFIDA PIU DELICATA PAURA PER MADONNA

Lo Spezia si rialza Vicenza contestato E Breda in bilico


VICENZA SPEZIA 2 3
PRIMO TEMPO 0-2 MARCATORI Porcari (S) al 26, Benedetti (S) al 45 p.t.; Martinelli (V) al 12, Di Gennaro (S) al 13, Malonga (V) su rigore al 37 s.t.

VICENZA (4-3-3) Coser 5; Brighenti 6,


Martinelli 6, Pisano 5, Di Matteo 5,5 (dal 1 s.t. Laczko 6); Padalino 5,5, Giandonato 6, Castiglia 6; Semioli 5,5 (dal 18 s.t. Malonga 6), Giacomelli 5,5, Pinardi 6 (dal 7 s.t. Plasmati 5,5). PANCHINA Pinsoglio, El Hasni, Mustacchio, Maiorino. ALLENATORE Breda 5.

REGGINA (3-5-2) Baiocco 5; Adejo 5,


Freddi 5, Lucioni 5; Melara 5 (dal 29' s.t. Campagnacci 5,5), Bombagi 5 (dal 12' s.t. Sarno 6), Castiglia 5, Rizzo 5, Rizzato 6; Fischnaller 5,5 (dal 21' s.t. Comi 5,5), Ceravolo 5,5. PANCHINA Facchin, Ely, Di Bari, Hetemaj. ALLENATORE Dionigi 5,5.

EMPOLI (4-3-1-2) Pelagotti 6,5; Laurini


6, Tonelli 6, Regini 6, Hisaj 6,5; Moro 7, Valdifiori 6, Croce 6 (dal 32' s.t. Signorelli 6); Saponara 6,5; Tavano 7,5 (dal 38' s.t. Michedlidze s.v.), Maccarone 6,5 (dal 44' s.t. Romeo s.v.). PANCHINA Dossena, Spinazzola, Cristiano, Pucciarelli. ALLENATORE Sarri 7. ARBITRO Candussio di Cervignano 6. GUARDALINEE Stallone 6 - Valeriani 6. ESPULSI nessuno. AMMONITI Adejo (R) per comportamento non regolamentare; Laurini (E) e Comi (R) gioco scorretto. NOTE paganti 890, incasso di 11.390 euro; abbonati 3.724, quota di 31.646 euro. Tiri in porta 3-5. Tiri fuori 5-1. In fuorigioco 6-1. Angoli 12-3. Recuperi: p.t. 1, s.t. 4.

reggere le scelte iniziali, facendoli subentrare Sarno e Comi nella ripresa. Ma niente pu fare rispetto alle amnesie della sua retroguardia mentre gli attaccanti sembrano rimbalzare contro gli aitanti difensori di Sarri. Che esulta ancora due volte. ancora Tavano a colpire al 22 della ripresa, dopo unubriacante serpentina di Saponara con la difesa amaranto stordita e attonita; e Maccarone arrotonda il risultato sul finale di gara (42).

SPEZIA (4-3-1-2) Iacobucci 6,5; Piccini


6, Benedetti 6, Goian 5,5, Madonna s.v. (dal 4 p.t. Mario Rui 5,5); Bovo 6,5, Porcari 7, Mandorlini 5,5; Crisetig 6 (dal 4 s.t. Di Gennaro 6,5); Antenucci 6 (dal 42 s.t. Pasini s.v.), Okaka 6,5. PANCHINA Mozzachiodi, Lollo, Izzillo, Sansovini. ALLENATORE Serena 6,5. ARBITRO Baracani di Firenze 6,5. GUARDALINEE Vivenzi 6,5 Colella 6,5. ESPULSI nessuno. AMMONITI Pisano (V), Brighenti (V), Antenucci (S), Porcari (S), Bovo (S) e Piccini (S) per gioco scorretto; Giandonato (V) per comportamento non regolamentare. NOTE paganti 1.948, incasso di 16.439 euro; abbonati 5.211, quota di 21.764 euro. Tiri in porta 4-7. Tiri fuori 4-4. In fuorigioco 3-3. Angoli 11-3. Recuperi: p.t. 5', s.t. 5'.

subito un cambio per l'infortunio di Madonna, rimasto a terra per un colpo in faccia ricevuto fortuitamente in uno scontro di gioco: ricoverato in ospedale, stato sottoposto a una Tac per fortuna negativa. Ma la squadra di Serena non ha patito contraccolpi, ha imposto dall'inizio una superiorit fisica, tecnica e tattica sfociata in una serie di occasioni non finalizzate da Okaka e Antenucci e nel vantaggio firmato da Porcari al 26' con un gran tiro su punizione dai 25 metri e ribadita al 45' da Benedetti con un colpo di testa sul quale, come pure sul primo gol, non parso ineccepibile Coser. Il Vicenza

h7 il migliore
PORCARI (Spezia) Rompe lequilibrio con il gol su punizione e sostiene da solo tutto il centrocampo

h 7,5 il migliore
TAVANO (Empoli) Incisivo, ficcante, spina nel fianco degli avversari: ha raggiunto quota 10 gol

ALBERTA MANTOVANI VICENZA

Da sinistra Francesco Tavano, 33 anni, festeggiato da Saponara FOTOPRESS


Rischia Dionigi? Naturale che

ROSARIO DE LUCA REGGIO CALABRIA

LA CURIOSIT

Tavano-Big Mac bum bum! LEmpoli passa a Reggio rilanciando le sue fiches alla roulette della lotta promozione e affossando le ambizioni di continuit della squadra amaranto. Vittoria nata dalle invenzioni dei suoi uomini di maggior prestigio ed esperienza, virtuale contraltare dellorganico incompleto ed inesperto a disposizione di Davide Dionigi. Ma lEmpoli non solo la sua coppia dattacco, supportata da un ispirato Saponara; anche un grande Mori che sostiene la doppia fase come pochi e un Pelagotti impegnato poco, ma che impedisce

Il quarto posto continua a cambiare E i playoff sono sempre pi a rischio


Guardando oggi la classifica, i 10 punti tra la terza e la quarta (massimo distacco stagionale) significherebbero niente playoff: se la distanza sar tale a fine stagione, infatti, gli spareggi promozione non saranno giocati, come avvenuto solo nel 2006-07 quando in A andarono dirette Juventus, Napoli e Genoa (+10 sul Piacenza). In realt per alla classifica attuale mancano due partite del Varese: quella contro il Grosseto virtualmente vinta (3-0 con 8 da giocare) e quindi i punti sono 33, e quella contro il Brescia (31) dar per forza punti a una o entrambe le squadre e in ogni caso i 10 punti di distacco non ci sarebbero. Ma il problema un altro: il quarto posto scomodo. LEmpoli la decima squadra che si sistema su quel gradino (se si escludono le prime due giornate), visto che nessuno riesce a restarci in modo stabile: prima ci sono stati Spezia, Verona, Varese, Ternana, Padova, Juve Stabia, Cittadella, Modena e Brescia. Che far adesso Sarri?

circoli linterrogativo dopo la quarta sconfitta interna e una classifica che non decolla. Della Reggina, peraltro, restano solo un paio di flash: un discreto avvio di gara, la traversa di fine primo tempo e un colpo di testa di Freddi al 37 ben respinto da Pelagotti. Troppo poco per impensierire la corazzata empolese. Ma per il momento non si prevedono cambi e Dionigi, forte di un contratto biennale, pensa al futuro, cio al mercato di gennaio. Dobbiamo individuare le figure giuste e mirate per avere pedine migliori in alcuni ruoli Frase che pi di un commento sui limiti attuali.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Nella partita delle panchine a rischio Roberto Breda a restare con il cerino in mano: la seconda sconfitta consecutiva, un bottino di due punti nelle sei partite di dicembre e il terzultimo posto rendono assai traballante la posizione del tecnico, anche se il vicepresidente Dario Cassingena ha detto che nessuna decisione verr presa prima di un vertice societario che si svolger forse dopo Capodanno. Michele Serena invece prende una boccata d'ossigeno con il ritorno alla vittoria dello Spezia, che tuttavia appare ancora convalescente, visto il finale in cui ha rischiato di vanificare una partita ben giocata e gi vinta sul 3-1, fino a farsi minacciare da avversari cui restava solo l'orgoglio e arrivati solo al 3-2.
Partenza con lo spavento Lo Spezia ha dovuto bruciare

non ha tirato in porta e ha costruito l'unica occasione al 47' con Martinelli, un difensore, che s' rifatto al 12' della ripresa accorciando le distanze con un colpo di testa su punizione di Giandonato. Ma lo Spezia ha messo palla al centro e con Di Gennaro ha allungato di nuovo con un delizioso sinistro. Quando per Breda s' deciso, tardivamente, a inserire anche Malonga oltre a Plasmati, dando il necessario peso a un attacco inesistente, lo Spezia ha denunciato i suoi limiti in fase difensiva, pagati con il rigore con cui Malonga al 37' ha riaperto una gara che il Vicenza per non ha pi avuto la forza di riequilibrare.
Caldo dopo gara Alla fine i tifosi del Vicenza hanno contestato la squadra e la dirigenza. Contatto anche con un gruppo di sostenitori dello Spezia e lancio di bottiglie di quest'ultimi: la situazione non degenerata per l'intervento della Polizia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LEGA PRO I GIOVANI

SERIE D
MERCATO

Cos i premi Cestani e Laudano Poi la parata a Carpi e Reggio


Riflettori sui giovani della Lega Pro. Mentre il c.t. Bertotto far il primo stage a Coverciano nei giorni 8 e 9 gennaio con 30 giocatori (inizia la preparazione per la Universiadi di luglio), il tradizionale Quadrangolare si svolger dal 22 al 24 a Carpi e Reggio Emilia. Tra i giovani in campo ci saranno anche quelli che si stanno contendendo i premi che Lega Pro e La Gazzetta dello Sport hanno istituito anche per questa stagione e che andranno al miglior giovane (premio Cestani) e al miglior marcatore giovane (premio Laudano): sono ammessi i calciatori nati dal 1992 in poi, quelli da utilizzare per ricevere i contributi, compresi quelli in prestito da A e B e gli stranieri.
Premio Cestani Il miglior giovane viene scelto con le medie voto della Gazzetta. In caso di parit, vince quello che ha gioca-

i recuperi La Maceratese a -3 dalla vetta Chiavari, S. Paolo e S. Nicol: gli ultimi tre colpi in trasferta
Si sono giocati altri 7 recuperi in serie D. La Maceratese (F) vince di misura e arriva a -3 dalla vetta: ecco i risultati. GIRONE A Asti-Chiavari 0-1; Derthona-Borgosesia 1-1; Folgore Caratese-Verbano 1-0. Classifica: Bra p. 37; Santhi e Lavagnese 36; Chieri 33; Borgosesia* 29; Verbania 28; F. Caratese 25; Chiavari 24; Gozzano 23; Derthona 22; Tortona* 20; Sestri L.* e Bogliasco* 18; Trezzano 17; Asti 14; Verbano 13; Novese 10; Imperia 7. (* una gara in meno). GIRONE B Seriate-San Giorgio 2-1. Classifica: Pontisola p. 43; Pergolettese 40; Caronnese 38; Voghera e Olginatese 35; Lecco (-3) 30; Caravaggio 29; Seriate e Castellana 27; Atletico Montichiari 26; Alzano Cene e Mapellobonate 24; Seregno 22; Darfo (-1) e San Giorgio 20; Pro Sesto 19; Fersina P. 18; Mezzocorona 13; Sant'Angelo 12; Trento (-1) 10. GIRONE C Kras Repen-San Paolo 1-2. Classifica: Virtus Vecomp e Sambonifacese p. 40; Pordenone 37; Porto Tolle 36; Real Vicenza 34; Trissino Valdagno 30; Sandon Jesolo e Sacilese 29; Belluno e Clodiense 28; Este e Legnago 26; San Paolo 25; Tamai e Montebelluna 23; Giorgione 22; Cerea 19; Sanvitese 14; Kras Repen 8; Union Quinto 6. GIRONE F Maceratese-Astrea 1-0; Termoli-San Nicol 0-1. Class.: San Cesareo p. 39; Samb 37; Maceratese 36; Termoli e Ancona 31; Vis Pesaro 28; Astrea 25; Agnonese 24; Jesina 21; Civitanovese e Fidene 20; Celano, Amiternina e Isernia 18; R. Curi 17; Marino 15; Recanatese 12; San Nicol 9. PROSSIME PARTITE Il 9 gennaio sono in programma gli ultimi tre recuperi: Borgosesia-Sestri Levante e Tortona-Bogliasco (girone A); Fidenza-Fortis Juventus (D).

Treviso, Ruotolo non se ne va Lecce: arrivato Martinez


Situazione paradossale al Treviso: Ruotolo ha diretto ancora lallenamento malgrado lesonero (la squadra dovrebbe tornare a Maurizi), la societ aspetta la riapertura degli uffici della Lega Pro per avere lavallo dellesonero. Riguardo il mercato, il Lecce ha raggiunto l'accordo con Gilberto Martinez, 33 anni, difensore ex di Brescia, Roma e Sampdoria: aperta per lattacco lipotesi Di Michele (Chievo), ma prima va ceduto Jeda. Al Catanzaro invece va Bacchetti dal Lanciano ( del Pescara). In Seconda infine in via di soluzione la crisi dellAlessandria: unazienda di Spinetta Marengo ha garantito una importante sponsorizzazione. LA SITUAZIONE Questa la Prima divisione alla fine dellandata. GIRONE A La classifica dopo 16 giornate: Carpi e Lecce p. 30; Alto Adige 29; Trapani 26; Entella e Pavia 23; Cuneo 22; Cremonese (-1) e Lumezzane* 20; San Marino* 19; Feralpi Sal* 18; Como (-1) 17; Portogruaro (-2) e Reggiana 15; AlbinoLeffe (-10) 14; Tritium* 9; Treviso (-1) 6. (* una partita in meno). Cos domenica 6 (ore 14.30): Alto Adige-AlbinoLeffe; Carpi-Trapani; Cremonese-Lecce; Cuneo-Treviso; Entella-Tritium; Feralpi Sal-Pavia; Lumezzane-Reggiana; San Marino-Como; riposa Portogruaro. GIRONE B La classifica dopo 15 giornate: Avellino p. 29; Latina* (-1) 27; Frosinone (-1) e Pisa 24; Nocerina 23; Prato e Gubbio 22; Perugia (-1) e Viareggio 21; Paganese* 20; Benevento 19; Catanzaro 18; Andria (-2); 17; Carrarese 10; Barletta e Sorrento 8. (* una partita in meno). Cos domenica 6 (ore 14.30): Andria-Nocerina; Barletta-Catanzaro; Benevento-Perugia; Carrarese-Frosinone; Gubbio-Sorrento; Latina-Pisa (luned 7, 20.45); Paganese-Viareggio; Prato-Avellino.

1.257) 6,39; Degeri (1992, Cremonese, 835) 6,33; Thiam (1992, Alto Adige, 1.135), Angiulli (1992, Avellino, 1.042) e Frabotta (1993, Frosinone, 810) 6,33; Piacenti (1992, Foligno, 990) 6,32.

Premio Cestani Premio Laudano


to pi minuti e, in caso di parit, quello pi giovane. Vengono considerati solo i giocatori che hanno giocato almeno il 50% dei minuti del campionato. Classifica: Andrea Belotti (1993, AlbinoLeffe, 1.326), Matteo Politano (1993, Perugia, 1.168) e Dario Maltese (1992, Viareggio, 1.037) media voto 6,50; Iali (1992, Castiglione, 1.170), Vassallo (1993, Foligno, 1.261) e Mungo (1993, Chieti, 1.202) 6,47; Venturi (1992, Gubbio,

Premio Laudano Vince chi segna pi gol. In questo caso, se ci sono pi giovani a parit di reti, vince quello che ha giocato meno minuti e, in caso di parit, quello pi giovane. Classifica: Giacomo Beretta (1992, Pavia, 1.212 minuti giocati) 7 reti; Rossi (1992, Alessandria, 724), Mancuso (1992, Carrarese, 1.015), Politano (1993, Perugia, 1.168) e A. Belotti (1993, AlbinoLeffe, 1.326) 6; Magnaghi (1993, Viareggio, 1.029) 5; DAppolonia (1993, Venezia, 418), Romero (1992, Savona, 754), Filippi (1993, Forl, 843), e Finotto (1992, Monza, 1.217) 4.
RIPRODUZIONE RISERVATA