Sei sulla pagina 1di 1

Macedonia

Prima era Macedonia, fu chiamata così l'Emazia dal nome del re Emezio, di cui le prime prove
di valore ancora sussistono in quei luoghi. Di questa come furono scarsi gli aumenti ( di
territorio ), così i confini furono sempre piccoli. Era chiamata Beozia il territorio dove
regnavano i Pelasgi. Ma poi per il valore dei re e l'operosità della gente forzati dapprima i
confini, subito dopo forzati i popoli e le nazioni, estesero il dominio fino agli estremi confini
dell'oriente. Nella regione della Poemia, che era una parte della Macedonia, si dice che abbia
regnato Pelagono, padre di Aristopeo, il cui nome abbiamo appreso tra gli illustri difensori della
città durante la guerra di Troia in Macedonia. Europo regnò da un'altra parte in Europa. Ma
anche Carano, che aveva ricevuto dall'oracolo l'ordine di cercare dei territori in Macedonia,
arrivando ad Emazia con una grande quantità di Greci, senza che i cittadini se ne accorgessero
a causa di grandi piogge e nebbia, inseguì un gregge di capre che fuggivano la pioggia, occupò
la città di Edessa; e ricordandosi (revocatus "in memoria") dell'oracolo, dal quale aveva
ottenuto l'ordine di cercare di ottenere il dominio con i comandanti e animali, stabilì la capitale
del regno.