Sei sulla pagina 1di 1

,

I I
l

t
> . _- _-- - .- .-.
5 ETO Dieci bambini, cattolici e musulmani, ospiti in famiglie: dovranno imparare a convivere

k ‘ .
Bambini in fuga da Beslan e dall’odioreligioso
VITTORIO VENETO - (T.B.)Da tempr, sono
periodicamente accolti nel Vittoriesei “bam-
soggiornoin Italia gli servirà come esperien-
za di convivenza, amicizia e pace.
bini di Chernobyi”. Ora c’è una nuova A Vittorio Veneto dovrebbero arrivare 5
proposta di solidarietà: ospitare i “ragazzi di cristiani e 5 musulmani con due accornpa-
Beslan”, la città deli‘ossezia del Nord, nel gnatori, per un soggiorno di tre settimane a
Caucaso, tristemente nota per la strage di settembre 2011. Vivranno tutti assieme, e
bambini, awenuta a scuola il 3 settembre non divisi in famiglie ospitanti, proprio per
2004.Il progetto verrà presentato venerdì, potersi meglio conoscere. Si tratterebbe
itlle 20.45, a Casa Fender1 nella serata della terza esperienza di questo tipo in
“Diamoci una mano”, con Massimo Bonfat- Italia. «Alcuni - spiega Ceresa - hanno già
ti, presidente di “Mondo in cammino”, e dato la propria disponibilità ad aiutare:
parlano il russo. Potremo contaye sulla
Massimo Ceresa, di Salsa, cofondatore di solidarietà della Nottoli Nuoto e della sezio-
“Armaviva“. I “ragazzi di Beslan” sono ne di Vittorio Veneto del Cai, più diverse
cristiani e musulmani che vivono fianco a associazioni vittoriesi del Progetto Baratto
fianco in Ossezia, ma sono stati educati a Culturale e, naturalmente, Armaviva)).
Odiarsi e a vivere su fronti separati ostili. UNIMMA@INEdi orrore e sofferenza a Beclan Info: www.mondoincammino.org

Interessi correlati