Sei sulla pagina 1di 2

Latino e Italiano

Adro te devte
Adro te devte, latens Ditas, Quae sub his figris vere ltitas: Tibi se cor meum totum sbiicit, Quia te contmplans totum dficit. Visus, tactus, gustus in te fllitur, Sed audtu solo tuto crditur. Credo, quidquid dixit Dei Flus: Nil hoc verbo Verittis vrius. In cruce latbat sola Ditas, At hic latet simul et humnitas; Ambo tamen credens atque cnfitens, Peto quod petvit latro panitens. Plagas, sicut Thomas, non inteor; Deum tamen meum te confteor. Fac me tibi semper magis crdere, In te spem habre, te dilgere. O memorile mortis Dmini! Panis vivus vitam praestans hmini! praesta meae menti de te vvere. Et te illi semper dulce spere. Pie pellicne, Iesu Dmine, me immndum munda tuo snguine.
Adoro Te devotamente, oh Dio nascosto, Sotto queste apparenze Ti celi veramente: A te tutto il mio cuore si abbandona, Perch, contemplandoTi, tutto vien meno. La vista, il tatto, il gusto, in Te si ingannano Ma solo con l'udito si crede con sicurezza: Credo tutto ci che disse il Figlio di Dio, Nulla pi vero di questa parola di verit. Sulla croce era nascosta la sola divinit, Ma qui celata anche l'umanit: Eppure credendo e confessando entrambe, Chiedo ci che domand il ladrone penitente. Le piaghe, come Tommaso, non vedo, Tuttavia confesso Te mio Dio. Fammi credere sempre pi in Te, Che in Te io abbia speranza, che io Ti ami. Oh memoriale della morte del Signore, Pane vivo, che dai vita all'uomo, Concedi al mio spirito di vivere di Te, E di gustarTi in questo modo sempre dolcemente. Oh pio Pellicano, Signore Ges, Purifica me, immondo, col tuo

Cuius una stilla salvum fcere Totum mundum quit ab omni sclere. Iesu, quem veltum nunc aspcio, Oro fiat illud quod tam stio; Ut te revelta cernens fcie, Visu sim betus tuae glriae. Amen.

sangue, Del quale una sola goccia pu salvare Il mondo intero da ogni peccato. Oh Ges, che velato ora ammiro, Prego che avvenga ci che tanto bramo, Che, contemplandoTi col volto rivelato, A tal visione io sia beato della tua gloria.