Sei sulla pagina 1di 3

I. Completa con il congiuntivo passato. 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. Siamo felici che (voi decidersi) ad accettare il nostro invito.

Credo che Anna (arrivare) ieri mattina. Ho paura che mia cugina non (riuscire) a superare l'esame. Non so se quella ragazza (fare) il suo compito. Non capisco perch Paola (trasferirsi) a Firenze. Mi pare che Luisa (arrivare) ieri mattina. Mi dispiace che nessuno (avvertirti) della festa. probabile che Laura (lasciare) gli occhiali da sole al bar. improbabile che tu (fare) tutto da solo. Ho paura che Mario (prendere) l'influenza. Temo che anche questa volta Alessandro (perdere) il treno. II. Completa con il congiuntivo presente o passato. 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. Nonostante Benedetto (essere) vecchio e malato, lavora molto. Sebbene lui (essere) in Italia qualche volta, non mai venuto a trovarmi. Bench Giulia (lasciarlo) da tre anni, Romeo continua a pensare a lei. Nonostante che (passare) tanto tempo, me la ricordo benisssimo. Bench non (fare) freddo, preferisco mettermi il giubbotto. Voglio dirvi ci che penso prima che voi (andarsene) . Ti presto i libri a patto che tu (rendermeli) entro la fine del mese. Bench lo (desiderare) , non pu partire III. Completa con il congiuntivo presente. 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. Temo che (essere) cos come dice lui. Tutti sperano che domani (esserci) il sole. Immagino che (voi trovarsi) bene in questa classe. Desidero che voi (andare) a incontrarlo. necessario che tu (cambiare) subito vita. Non giusto che Cinzia (dovere) andare via. Anna, che cosa chiedi a un uomo? Voglio che mi (corteggiare) , che mi (aprire) la porta, che mi (portare) fuori a cena. E (pagare) lui.

IV. Completa il testo con i verbi al congiuntivo presente. Penso che Federico e Monica (dare) una festa per il compleanno di Monica e mi sembra che la (fare) a casa loro perch credo che (avere) una casa molto grande. Credo che (andarci) molti dei nostri compagni di corso. Io non so ancora se posso andarci perch i miei ultimamente credono che io (uscire) troppo e (bere) troppo alcol. Ma se pensano che io a casa sabato sera si sbagliano perch penso che

(essere) giusto divertirsi il fine settimana poich studio tutta la settimana. Ma alla fine penso che i miei non mi (dire) niente e mi (dare) il permesso di andarci. Lunica cosa che non voglio andarci da sola. Forse potrei chiedere a Serena perch credo che (andare) anche lei alla festa. V. Completa con il presente indicativo o congiuntivo. Cari amici, Mi fa piacere che voi sono cinque mesi che cos mi auguro che Non capisco come voi voi (essere) molto contenti di vivere a Bolzano. Ma ormai (abitare, voi) in Alto Adige per motivi di lavoro e (trovare) presto la possibilit di ritornare qui a Roma. (potere) resistere il freddo e la neve. Credo che per (essere) pi bella e naturale ma non so se

(contare) molto la carriera e i soldi. (essere) solo una questione di monumenti famosi. un fatto che qui si

La mia vita a Roma secondo me (vivere) meglio malgrado anche vero che Roma citt che (avere) mai visto. Spero che voi quest'estate (venire) meglio che strade

(fare) molto caldo d'estate. (essere) una citt caotica. Ma per me non c' nessuna

(avere) lo stesso fascino, ed la citt pi impressionante che io (avere) il tempo di venire. Quando (prendere) il treno perch c' il pericolo che sulle

(esserci) troppo traffico.

VI. Completa con il congiuntivo imperfetto. 1. Pensavo che (fidarsi, voi) di noi e invece abbiamo scoperto che non avete mai credito in noi che disillusione! 2. Nel Medioevo gli uomini credevano che la terra (stare) ferma al centro delluniverso e che il sole le (girare) intorno. 3. Insegno tedesco al liceo e vorrei tanto che i ragazzi (leggere) di pi e (passare) meno tempo davanti alla Play Station! 4. Speravo proprio che tu (venire) con me al cinema, sai che non mi piace guardare i film gialli da sola! Sarebbe ora che tu (smettere) di fare i capricci, se i film gialli ti fanno paura guarda solo film damore! 5. Pulire, cucinare, lavare, stirare sarebbe bello se una cameriera (fare) tutto il lavoro e io (avere) pi tempo libero! 6. Il Preside e i professori pensavano che (scherzare, noi), invece abbiamo occupato la scuola e adesso comandiamo noi! 2

7. Sarebbe proprio fantastico se mia suocera (cambiare) casa e (trasferirsi) in una a 500 chilometri della nostra! 8. Pensavo che Claudia e Lorena non (fumare) pi. Anchio speravo che (smettere), ma non facile. 9. La lingua italiana pi facile di quanto (pensare, noi), vorremmo solo che la professoressa non ci (dare) tanti esercizi! 10. Vorrei proprio che voi (eseguire) i miei ordini senza tante discussioni e invece ogni volta una guerra! VII. Completa con il congiuntivo imperfetto o trapassato. 1. Non sapevo che tu mi (chiamare) in ufficio, la mia segretaria non me lha detto. 2. Pensavo che Giulia gi (partire), per questo non lho invitata. 3. Nonostante (bere) un po troppo, ci sentivamo benissimo. 4. Malgrado (nevicare) tutta la notte, non faceva molto fredo. 5. Non ho pagato laffitto perch credevo che l' (fare) tu! 6. Non li avevo mai visti cos contenti, sembrava che (vincere) la lotteria. 7. Si diceva che da giovane lei (essere) una donna molto ricca e importante. 8. Credevamo che tu gi (andare) a letto, per questo parlavamo cos piano. 9. Siccome non arrivavate, temevamo che (avere) un incidente. 10. Pensavamo che Maria (uscire) con Gianni, invece ancora a casa. 11. Se (vivere) nel diciannovesimo secolo, avrei probabilmente fondato un giornale per diffondere le mie idee. 12. Non vorrei che tu (essere) un'emergenza ma tra bene ed amore c' solo Laura e la mia coscienza. 13. Questo bel Paese forse poco saggio, ha le idee confuse; ma se (nascere) in altri luoghi, poteva andarmi peggio. 14. Cari professori miei, io vorrei che in giro (esserci) meno bulli del cazzo e pi gay. 15. Pensavamo che Maria (andare) a fare una gita di piacere. 16. Ti regaler una rosa, una rosa bianca, come (essere) la mia sposa, una rosa bianca che ti serva per dimenticare ogni piccolo dolore. 17. Quando ho incontrato Luigi, mi sembrava che (bere) troppo perch diceva sciocchezze. 18. Non sono uscito perch avevo l'impressione che fuori (fare) troppo freddo. 19. Quando non ho visto arrivare le mie amiche, ho creduto che (dimenticare) l'appuntamento. 20. Dalla tua espressione mi sembrava che ieri non (rimanere) soddisfatto dell'esito del colloquio. 21. Gli antichi pensavano che la terra (essere) piatta e non (girare) su se stessa.