Sei sulla pagina 1di 24

SCOPRIAMO LA CALABRIA

TERRITORIO CLIMA E
POPOLAZIONE
 La Calabria è una penisola lunga e stretta che si
protende nell’ Italia meridionale fra il Mar
Tirreno a ovest e il Mar Ionio a est.
 È separata dalla Sicilia dallo Stretto di Messina.
 Il territorio è prevalentemente montuoso e
collinare . Al confine con la Basilicata c’è il
massiccio del Pollino,che fa parte dell’appennino
Lucano.
 La regione è attreversata da nord a sud dall’
Appennino Calabro,formato dall’altopiano della
Sila ,dalle Serre e dal massiccio dell’ Aspromonte.
 Sui monti della Sila,ricchi di vegetazione,sono
AAstati creati tre laghi artificiali
 (l’ Ampollino,l’Arvo e il Cecita) che costituiscono
un’attrattiva per i turisti e una risorsa per la
produzione di energia elettrica.
COSENZA
Pur essendo circondata da una periferia
poco invitante,il cuore medievale di
Cosenza è uno dei centri storici meglio
conservati della Calabria,sopravvissuto ai
tanti terremoti che hanno reso al suolo
gran parte della regione. Grazie al suo
passato culturale,Cosenza è ricordata
come l’Atene della Calabria.
Culture e tradizioni alimentari in
calabria, italia e nel mondo
OGGI IN TUTTO IL MONDO SI POSSONO GUSTARE
TUTTI I CIBI. LA CUCINA ITALIANA È VARIA PER LE
DIVERSE CULTURE
BOOM INDUSTRIALE

COLTIVAZIONE DI
PRODOTTI NATURALI
I CIBI IN CALABRIA SONO: ESSENZIALI , POVERI
E SEMPLICI. SONO VARI E SPEZZIATI PERCHÉ LA
CALABRIA HA AVUTO MOLTE INVASIONI.
PIRAMIDE ALIMENTARE,GUIDA
ALLA CORRETTA
ALIMENTAZIONE
TRADIZIONI ALIMENTARI CALABRESI
IL TURISMO TRA MARI E MONTI,MONTAGNE E
BOSCHI DA ESPLORARE IN BICI , A PIEDI E IN
TRENO .
FLORA E FAUNA IN CALABRIA
VACANZE SUL MARE
VACANZE SUL MARE
CALABRIA E
CULTURA
GERACE
Gli studiosi hanno accertato Gran parte della sua
che il luogo era già abitato storia è legata alla sua
nella preistoria e, prima importanza in campo
dell’arrivo dei Greci, da religioso e
popolazioni locali. spirituale:arrivò ad avere
Il borgo antico e ricci di un’ottantina di
chiese, palazzi e abitazioni chiese,una dozzina di
scavati direttamente nella conventi e ben otto
pietra monasteri,tra le chiese
spicca una cattedrale
L’area del parco
SIBARI archeologico e divisa in
La forma di Sibari era settori,ognuno dei quali e
costituita in primo luogo identificato con il nome del
dalla sua posizione:non
cantiere di scavo.
solo si trovava vicino al
mare,in una larga e Il museo archeologico
fertiile pianura,attorno Nazionale conserva ancora
boschi folti , ma sorgeva tutti i materiali
anche tra due fiumi. provenienti dagli scavi e
dal territorio circostante
IL CASTELLO IN MEZZO AL MERE

In una splendida baita,all’estremità del Golfo, verso Capo


Rizzuto, sono ancora visibili gli imponenti resti di
castello una fortificazione collocata su un’isoletta,in una
posizione spettacolare che lo rende uno dei castelli più
affascinate non solo del Sud ma anche dell’intera
penisola
I GRECI
In Calabria i greci
fondarono
(REGGIO,SIBARI,CROTO
NE E LOCRI),che a loro
volta diedero vita poi ad
altre colonie . Le città
calabre della Magna Grecia
raggiunsero un altissimo
livello di civiltà: Sibari era
la più ricca e popolosa città
d’antichità,nota per la
raffinatezza dei costumi
Le due grandi statue
furono recuperate e
portate al Museo
archeologico Nazionale
di Reggio Calabria,dove
venne iniziata la
pulitura delle superfici
dei depositi marini:il
loro volto,infatti,era
completamente nascosto

BRONZI DI RIACE
La cattolica e una piccola
chiesa bizantina che
venne costruita intorno
al x secolo d.c.,in un
piccolo spazio sui
pendici del Monte
Consolino che domina
l’ampia vallata del
fiume Stilaro, proprio al
fronte del Mar Ionio

LA CATTOLICA DI STILO