Sei sulla pagina 1di 5

NOI NON SAPPIAMO CHI ERA RIT.

Noi non sappiamo chi era

noi non sappiamo chi fu, ma si faceva chiamare Ges Pietro lo incontr sulla riva del mare, Paolo lo incontr sulla via di Damasco Vieni, fratello, ci sar un posto, posto anche per te RIT. Noi non sappiamo chi era Maria lo incontr sulla pubblica strada Disma lo incontr in cima alla croce. Vieni fratello, ci sar un posto, posto anche per te. RIT. Noi non sappiamo chi era Noi lo incontrammo all'ultima ora. Io l'ho incontrato all'ultima ora. Vieni, fratello, ci sar un posto, posto anche per te. RIT. Ora sappiamo chi era, ora sappiamo chi fu, era Colui che cercavo si faceva chiamare Ges.

Ave Maria splendore del mattino Ave Maria splendore del mattino puro il tuo sguardo ed umile il tuo cuore protegga il nostro popolo in cammino la tenerezza del tuo vero amore.

Madre non sono degno di guardarti per fammi sentire la tua voce fa' che io porti a tutti la tua pace e possano conoscerti ed amarti. Madre tu che soccorri i figli tuoi fa' in modo che nessuno se ne vada sostieni la sua croce e la sua strada fa' che cammini sempre in mezzo a noi. Madre non sono degno di guardarti per fammi sentire la tua voce fa' che io porti a tutti la tua pace e possano conoscerti ed amarti. Ave Maria splendore del mattino puro il tuo sguardo ed umile il tuo cuore protegga il nostro popolo in cammino la tenerezza del tuo vero amore.

POVERA VOCE Povera voce di un uomo che non c' la nostra voce se non ha pi un perch: deve gridare, deve implorare che il respiro della vita non abbia fine. Poi deve cantare perch la vita c', tutta la vita chiede l'eternit; non pu morire, non pu finire la nostra voce che la vita chiede all' Amor. Non povera voce di un uomo che non c', la nostra voce canta con un perch.

CANTICO DEI REDENTI Rit. Il Signore la mia salvezza e con lui non temo pi perch ho nel cuore la certezza la salvezza qui con me. Ti lodo Signore perch un giorno era lontano da me ora invece sei tornato e mi hai preso con te. Rit. Il Signore la mia salvezza Berrete con gioia alle fonti alle fonti della salvezza. E quel giorno voi direte: lodate il Signore invocate il suo nome. Rit. Il Signore la mia salvezza Fate conoscere ai popoli tutto quello che lui ha compiuto e ricordino per sempre ricordino sempre che il suo nome grande. Rit. Il Signore la mia salvezza Cantate a chi ha fatto grandezze e sia fatto conoscere al mondo; grida forte la tua gioia, abitante di Sion, perch grande con te il Signore. Rit. Il Signore la mia salvezza IL DISEGNO Nel mare del silenzio una voce s'alz da una notte senza confini una luce brill dove non c'era niente quel giorno.

Rit. Avevi scritto gi il mio nome lass nel cielo, avevi scritto gi la mia vita insieme a te avevi scritto gi di me. E quando la mia mente fece splendere le stelle e quando le tue mani modellarono la terra dove non c'era niente quel giorno. RIT. Avevi scritto gi E quando hai calcolato le profondit del cielo e quando hai colorato ogni fiore della terra dove non c'era niente quel giorno. RIT. Avevi scritto gi E quando hai disegnato le nubi e le montagne e quando hai disegnato il cammino di ogni uomo l'avevi fatto anche per me. Rit. Se ieri non sapevo, oggi ho incontrato Te e la mia libert il tuo disegno su di me non cercher pi niente perch... Tu mi salverai. CAMMINER rit. Camminer, camminer nella tua strada, Signor. Dammi la mano, voglio restar per sempre insieme a Te. Quando ero solo, solo e stanco del mondo, quando non cera lAmor, tante persone vidi intorno a me sentivo cantare cos: Rit. Camminer Io non capivo, ma rimasi a sentire

quando il Signor mi parl, Lui mi chiamava, chiamava anche me e la mia risposta si alz: Rit. Camminer Or non mimporta se uno ride di me, lui certamente non sa del gran regale che ebbi quel d Rit. Camminer A volte son triste, ma mi guardo intorno, scopro il mondo e lAmor; son questi i doni che Lui fa a me, felice ritorno a cantar: Rit. Camminer