Sei sulla pagina 1di 2

LAliseo Numero Unico -

Dicembre 2011

Pagina 4

Dopo il Coro a voci bianche Sof- paese, una ricchezza e un onore fio di Vento, lo scorso 16 dicem- per tutti noi. Grazie. Insieme a questo numero trovate la bre ha tenuto a battesimo, durante mappa Pramaggiore: monumenti un ricco concerto, la propria gioin memoria dei caduti realizzata vane orchestra: violino, arpa, chida LAliseo in occasione dei 150 anni tarre, organo, percussioni, trombe dellUnit dItalia e presentata lo score flauti. Letizia, la nostra giovane so 28 aprile. Vuole essere un omaggio e promettente soprano, Lorenzo, a quanti hanno speso la loro vita per la con il ricco reportage fotografico nostra libert e un monito alla nostra di un anno di avvenimenti a Pramemoria. Ci scusiamo per il refuso maggiore, hanno contribuito a nella descrizione del monumento n. 5: rendere indimenticabile la serata. alla quinta riga, dove si riporta il diQuesta uneccellenza del nostro scorso di Don Carlo Bulfon, lanno tra parentesi il 1944 e non il 45. Gi un anno fa, in seguito ad alcuni crolli dellintonaco interno e crepe che si sono formate sui muri, stata portata allattenzione della comunit lurgente necessit di mettere in sicurezza e recuperare la Chiesetta della Madonna della Salute. Le vibrazioni soprattutto dei mezzi pesanti che transitano nella provinciale che delimita il lato destro della struttura, oltre al tempo, agli agenti atmosferici ecc. richiedono un intervento non pi dilazionabile. Dopo alcuni incontri si costituito un apposito Comitato, coordinato da Bruno Pivetta e formato da alcuni cittadini che hanno a cuore ledificio oltre che dal parroco don Giuseppe Giannotto e dal Sindaco. Sar necessario lapporto di tutti: Enti, civili e religiosi, ditte, istituti bancari, comitati festeggiamenti, associazioni, privati cittadini. Ad ognuno richiesto di interrogarsi su cosa pu fare o dare per il recupero alloriginaria bellezza e sicurezza della nostra Madona de a Saute. Il Comitato sta organizzando una manifestazione pubblica, da farsi entro la met di febbraio, con Molti cittadini, anche a causa dei lunghi tempi di attesa per il passaggio dei treni o per la risoluzione dei frequenti guasti alle barriere del passaggio a livello in localit Carline, ci chiedono a quando la realizzazione di questo sottopasso e di quello in via Boa. Il piano triennale opere pubbliche approvato il 21.10.2011 ha rinvia-

Corale il Cigno sempre pi vitale

IN BREVE

Numero Unico

Chiesetta della Madonna della Salute: avvio raccolta fondi per restauro urgente.

la partecipazione della Corale Il Cigno, per poter informare dettagliatamente tutta la cittadinanza illustrando il progetto di recupero, avviare la raccolta di donazioni presso gli Istituti di Credito locali, e raccogliere qual si voglia altro contributo anche di idee per la realizzazione dellimportante progetto. Lideale recupero della Chiesetta, per una migliore fruibilit della struttura e per permettere allintervento di durare negli anni, accarezza il sogno di riuscire a deviare per un tratto la contigua strada provinciale distanziandola dalle pareti delledificio. Lo spazio ci sarebbe, lutilit per la pubblica viabilit pure in quanto con una lieve deviazione della strada provinciale 64 verrebbe smorzata la velocit dei veicoli che transitano nellimportante asse viario allingresso del paese. Questanno la festa della Madonna della Salute si svolta sotto tono: auspichiamo che il 21 novembre 2012 lintera comunit di Pramaggiore possa incontrarsi per inaugurare la Chiesetta recuperata alloriginario splendore.

Nellintervista a Stefania Sandre pubblicata su questo numero si lamenta la difficolt di potersi impratichire, soprattutto nella pronuncia e conversazione con la lingua inglese. Daniele V., madrelingua inglese, amico de LAliseo, d la sua disponibilit, A TITOLO COMPLETAMENTE GRATUITO, per chi volesse impratichirsi con linglese per incontri di CONVERSAZIONE. Chi interessato pu inviare una mail a aliseo.pramaggiore@libero.it

Per le vostre segnalazioni: aliseo.pramaggiore@libero.it

Aiutateci a migliorare LAliseo, visitate il nostro blog e scriveteci le vostre opinioni: http://aliseo.splinder.com Ora ci trovate anche in Facebook!
LAliseo. La voce alternativa.
Foglio informativo dellAssociazione Culturale LAliseo
Direttori responsabili: Flavio Collovini, Giacomo Pascotto Redazione: Ornella Boattin, Giuliano Borsoi, Ercole Calderan, Luciano Camerotto, Stefano Collovini, Elisabetta Fanton, Maria Pia Fratter, Claudio Leorato, Teresa Lubiato, Adriana Magnarin, Adriana Marinatto, Sergio Miglioranza, Fulvio Pascotto, Paola Pascotto, Nadia Perin, Fausto Perissinotto, Rinaldo Verona. Scrivi la tua opinione allindirizzo e-mail: aliseo.pramaggiore@libero.it La redazione dellAliseo si assume la totale responsabilit di quanto riportato. STAMPATO IN PROPRIO

PASSAGGI A LIVELLO: A QUANDO LA SOLUZIONE ?

to la questione al 2014. Sembravano di imminente realizzazione gi nel 2007, allinizio di questa amministrazione. Nel 2012 sono previsti lavori di sistemazione di percorsi pedonali del centro urbano casualmente programmati proprio durante la campagna elettorale per le prossime amministrative.

La manovra del governo Monti diventata legge dello Stato, il decreto Salva Italia stato approvato dalle due Camere del Parlamento. Se il suo varo stato pi facile e spedito del solito, di certo chiaro che ci impegna tutti a fare degli sforzi particolari per contribuire alla messa in sicurezza dei conti pubblici. Numerose e legittime sono le richieste di miglioramento del testo portate avanti da partiti politici, sindacati e cittadini in queste settimane, e il Governo in un sano rapporto dialettico col Parlamento ne ha recepito almeno una parte (pensiamo soprattutto al ripristino dellaggiornamento inflazione delle pensioni fino a 1400, alla proroga delle detrazioni per le famiglie). E vero pure che laumento delle tasse sulla benzina e dellIVA non sono gradite in generale, ma soprattutto sui redditi bassi che colpiscono duro. Daltra parte non era facile il compito del Prof.Monti e del suo Governo, dovendo assicurare ai mercati e allEuropa che possibile per lItalia perdere alcuni suoi antichi vizi che la fanno ritenere cos poco affidabile. La scelta necessaria stata quindi di individuare credibili fonti di entrate (diversamente da quanto fatto dal Governo Berlusconi e le sue precedenti tre manovre) rinunciando ai tagli orizzontali che tanti danni hanno fatto finora. Nuovi e importanti temi cominciano ad essere discussi : giovani, donne, futuro. Se unequit immediata non sembra essere stata raggiunta pienamente, di certo sono apprezzabili le intenzioni anticipate per la continuazione del lavoro del governo: non molto spesso negli ultimi decenni abbiamo visto progetti che andassero oltre la legislatura e limmediato incasso elettorale. Questa fase pu davvero incidere positivamente sulla situazione congelata del nostro Paese. LItalia gi passata attraverso periodi davvero difficili, ed certo che ce la far pure questa volta con limpegno di tutti. BUON NATALE!

Editoriale

LAliseo
Blog - http://aliseo.splinder.com

LA VOCE ALTERNATIVA

Dicembre 2011

60 anni di vita e storia di Pramaggiore

Pramaggiore paese di mulini fin dal medioevo: in passato ben sei sorgevano lungo il Loncon, trasformavano in farina e derivati i cereali coltivati nei territori circostanti sfruttando lenergia dellacqua per muovere le grandi macine in pietra. Lo hanno ben sottolineato nel loro lavoro di ricerca recentemente esposto in Biblioteca anche i ragazzi della scuola secondaria locale. Lultimo a cessare attivit, alla fine degli anni trenta, fu quello di Belfiore, di propriet della famiglia Della Pasqua, annesso allomonima villa. A met del secolo scorso questi mulini ad acqua sono stati sostituiti da quelli alimentati a energia elettrica. Il primo venne costruito nel 1947 a Belfiore, localit Belvedere, gestito inizialmente dalla famiglia Cereser di S. Don di Piave, poi dai Gobbo di Motta di Livenza e dal 1952 dai fratelli Bonotto Franco e Carlo provenienti da Rai di S. Polo di Piave. Gi nel 1955 ingrandirono il mulino con nuovi impianti, per ottenere fino a 8 colonne di farina. Ricordano ancora le commesse della signora Della Pasqua per la macinazione del suo grano. Franco allepoca era un giovanotto di 22 anni giunto nel mulino di via Stazione per caso: aveva frequentato una scuola tecnica industriale ed era stato chiamato a fare manutenzione agli ingranaggi del mulino. Proveniva da una famiglia di produttori e commercianti di vino. Il padre era un uomo forte e tenace: nel 38, 39 e 40 aveva fatto parte della squadra trevigiana di Tiro alla Fune che partecip ai campionati nazionali indetti dal duce a Firenze. Nel 39 si classificarono primi: campioni italiani di tiro alla fune. Per premio una bicicletta. La chiese piccola per poterla dare al figlio Franco di 9 anni affinch potesse andare a scuola e dare una mano nelle tante necessit della vivace famiglia. Dopo gli studi Franco aveva iniziato a lavorare alla Zoppas, ma senza soddisfazione. Chiamato cos al mulino per delle manutenzioni decise di dedicarsi al mestiere di mugnaio insieme a Carlo (assieme nella foto). Con passione e dedizione hanno svolto questa attivit per 60 anni, intessendo migliaia di relazioni, dispensando consigli e suggerimenti. Con la chiusura del mulino Bonotto unaltra pagina della storia di Pramaggiore termina.

LAliseo Numero Unico -

Dicembre 2011

Pagina 2

LAliseo Numero Unico -

Dicembre 2011

Pagina 3

Sta volgendo al temine anche questa amministrazione. Quali scenari si preparano per le prossime consultazioni a Pramaggiore? Abbiamo posto qualche domanda ad alcuni navigati ed illustri politici locali: Moretto Luciano (sindaco di Pramaggiore dal 1970 al 1995 e dal 1998 al 2002),che secondo il sondaggio pubblicato sul nostro Blog molti vorrebbero ancora come sindaco, Filippi Ferruccio (assessore dal 1980 al 1990), Stival Daniele (Consigliere comunale dal 1995 ad oggi , consigliere ed assessore regionale) che per non ha risposto alle nostre domande. Compenseremo con alcune sue dichiarazioni apparse sulla stampa ultimamente. Moretto e Filippi concordano nel giudicare positivamente loperato dellamministrazione Visentin che ha saputo realizzare molte opere pubbliche, anche se, afferma lex sindaco, per alcune come la piazza, bisognava essere pi attenti e pungolare opportunamente i progettisti affinch lopera potesse avere una maggiore personalit e rispettare lidentit del paese. Il gruppo di minoranza- continua lex sindaco al di fuori del consiglio comunale si fatto sentire poco, sulle cose da fare mancata la voce dellopposizione abbastanza accondiscendente. Ci sono molte cose da fare: dalla manutenzione delle strade allentrata al parcheggio del cimitero. Doveva essere una voce diversa, per svegliare un po. Entrambi i navigati politici sono daccordo che le liste alle prossime amministrative dovranno essere civiche non espressione di partiti. Filippi a tal proposito afferma: Non faccio questioni di singolo partito ma di persone soprattutto capaci di essere vicine ai bisogni e alle aspettative della gente, con esperienza di amministrazione in vari settori e associazioni, capaci di amministrare e disponibili per lintero mandato. Alla domanda se sarebbe disponibile a rimettersi in gioco, magari candidandosi a Sindaco alle prossime amministrative, Moretto, sorridendo, ha risposto: - Ho unet da pensionato. Ci sono persone che possono

IN PRIMAVERA SI VOTA: alcune riflessioni della politica locale.

fare bene il sindaco sia nella lista di maggioranza che in quella di opposizione. Ritengo che il paese abbia bisogno di un sindaco che sia un po come un Pater familias, capace di amministrare, guidare la barca e soprattutto che abbia un po di tempo disponibile, ( ecco, questo forse mancato negli ultimi anni), un sindaco con un po di esperienza amministrativa. Molto puntuale nel leggere la situazione socio economica attuale. Siamo di fronte ad un cambiamento epocale della societ, e delleconomia del nostro paese e dellEuropa dice Moretto leconomia negli ultimi decenni aveva alla base la teoria del consumismo che ci ha fatti correre, consumare, consumare fino ad avvitarsi su s stessa. La crisi, la disoccupazione destinata a continuare per molto tempo. Bisogna ripartire con piccole cose, da contatti con le piccole aziende, gli artigiani, gli agricoltoriUna delle cose che il comune pu fare per leconomia favorire le aziende pi grosse a cooperare per commerciare con lestero. Filippi sarebbe pi possibilista alleventualit di rimettersi politicamente in gioco; ci dice: Il desiderio c, per far fronte al bisogno dei cittadini di Belfiore, oggi non ben rappresentati. Stival dichiara invece che pu venir riconfermata lattuale coalizione: a Pramaggiore . non esistono al momento problemi per riconfermare lattuale alleanza con la lista civica, che ricordo non il Pdl ma un insieme di forze di centrodestra. Pochissimi i consensi ad un eventuale Sindaco donna espresso dai cittadini interrogati in merito dal carroccio: solo il 30% favorevole. Scenario immutato quindi in primavera, quando verr applicata lultima riforma in materia elettorale: non pi 16 bens 12 consiglieri comunali, 8 di maggioranza pi il Sindaco e tre di minoranza. Gli elettori si troveranno una scheda con due liste civiche, una di centrodestra e laltra di centrosinistra, tra le quali scegliere, come 5 anni fa? Dipende anche dalla voglia di mettersi in gioco o a disposizione dei cittadini.

La crisi economica sta mettendo in crisi anche le tradizionali imprese locali: le industrie del legno, ledilizia e la produzione del vino. I giovani non riescono pi a trovare un lavoro nel proprio paese appena terminati gli studi, cos sempre pi giovani italiani decidono di proiettare il proprio futuro al di fuori del territorio nazionale. Abbiamo intervistato Stefania Sandre che, in compagnia di unamica, ha deciso di lavorare come stagionale in Australia. Come mai hai scelto lAustralia? Sono arrivata a Sydney lo scorso 24 Ottobre. Ho deciso di venire proprio qui perch lAustralia sempre stato un mio sogno fin da quando andavo al liceo. ( se ti ricordi parte anche del mio romanzo). Non come me la immaginavo molto meglio, le persone sono molto gentili e disponibili. Gli australiani non hanno problemi di stress o cosa, fanno le cose con molta tranquillit, pure nella city. Finora che cosa ti ha colpito positivamente e cosa negativamente? Quale stata la difficolt maggiore? Per quanto riguarda pro e contro potrei andare avanti per giorni. Mangiare fuori qui molto costoso, per questo i primi giorni abbiamo svaligiato il Mcdonald. Per bisogna dire che le paghe qui sono molto buone,

AUSTRALIA: NUOVE OPPORTUNITA DI LAVORO NEL MONDO

gli australiani guadagnano molto bene. Per quanto riguarda inconvenienti di percorso quelli succedono sempre ma qui ti aiutano tutti e ne vieni comunque fuori in qualche modo. Come ti sei trovata con linglese? Il mio inglese sempre stato buono ma non di certo grazie alle scuole. Molti degli italiani che ho conosciuto qui sono venuti con la speranza di imparare la lingua iscrivendosi a corsi proprio qui. Da noi c poca conversazione che quello che serve per imparare a mio parere. Hai qualche messaggio, consiglio, per i tuoi coetanei che hanno fatto scelte diverse dalla tua? Il mio messaggio questo: se volete venire qui dovete dimenticare lItalia, lo stress e i problemi, perch qui non esistono. E soprattutto, ma questa una mia personalissima opinione, non dovete venire qui con lidea di farvi come prima cosa amici italiani, perch la maggior parte delle volte il fatto che veniate dallo stesso paese non ha alcuna importanza. E questo vale anche se decidete di lavorare per degli italiani (non pensate che tutto vi sia dovuto perch siete connazionali). (Per leggere lintervista integrale visitate il nostro blog: http://aliseo.splinder.com ) stato denominato il PAT del vino dar la possibilit di costruire piccoli grattacieli circondati da vigneti? 4. La modifica dellart. 44 del Consiglio Comunale con lintroduzione della videoregistrazione e trasmissione via web, dal sito del comune, delle sedute consiliari. La modifica avvenuta in seguito a proposta del Gruppo Consigliare Voi con Noi ancor del 2009. Purtroppo non sempre effettiva: lultimo consiglio del 19 dicembre non stato trasmesso. Un problema tecnico o una precisa volont? 5. Lapprovazione di una serie di convenzioni per lo svolgimento di alcuni servizi quali il trasporto di utenti a La Nostra Famiglia (con Cinto e altri comuni); la mediazione linguistica con la provincia di Venezia. Poich la legge prevede che i comuni sotto i 5.000 abitanti devono convenzionarsi per almeno 2 servizi essenziali entro il 31.12.2011, la maggioranza ha approvato per la Polizia Municipale una convenzione con Annone Veneto; per i Servizi Sociali con Annone, Cinto e Gruaro. Due atti puramente formali perch non c un reale svolgimento associato dei servizi. La minoranza consigliare ha scelto di operare contribuendo alla realizzazione de lAliseo (blog, foglio informativo), promuovendo la nascita del Comitato contro i Disagi per il Digitale terrestre (problema assai diffuso nel Veneto Orientale al quale la politica a tuttoggi non ha saputo dare una risposta),raccogliendo le firme pro referendum acqua pubblica e per modificare la legge elettorale e impegnandosi in molte altre iniziative di interesse collettivo, come sul tema della crisi del mondo del lavoro. A voi cittadini il giudizio sulloperato dei nostri amministratori.

Dopo libri come La Casta, Sanguisughe, ecc., sollecitati anche dai tempi di crisi e di grandi sacrifici richiesti soprattutto alle fasce pi deboli (e numericamente molto pi ampie e senza la facolt di sottrarsi al fisco) si sente molto parlare e indignarsi per i costi della politica. Dei costi di deputati, senatori, ministri si scritto e detto molto. Certamente non una questione di partiti ma di volont politica. Da questo foglio possiamo solo riportare con precisione i costi della politica locale, per coloro che ce li hanno chiesti e per chi vuol conoscere.

I COSTI DELLA POLITICA A PRAMAGGIORE

SINDACO: indennit mensile di funzione lorda di 1.952,21 ASSESSORI: indennit mensile di funzione lorda di 292,83 ; se lavoratori dipendenti 146,42 CONSIGLIERI COMUNALI: gettone di presenza per ogni consiglio di euro 16,27. Tutti i 5 consiglieri del Gruppo di minoranza Voi con Noi hanno rinunciato al gettone di presenza a favore del progetto della Parrocchia di Pramaggiore Adozioni a distanza nelle Filippine.

NOTA DELLASSOCIAZIONE CULTURALE LALISEO LAssociazione Culturale LAliseo intende esprimere piena solidariet e vicinanza alla propria socia dott.Ornella Boattin, che negli ultimi giorni stata bersaglio di alcuni attacchi da parte dellAmministrazione Comunale di Pramaggiore per aver organizzato con successo la 22esima Mostra del libro di Cinto Caomaggiore. Ci uniamo al Sindaco di Cinto C. nellapprezzamento della passione e professionalit che essa mette in ogni progetto in cui si impegna, amareggiati dalle difficolt che spesso incontriamo nel svolgere la nostra attivit.

La distanza da s che la gente imputa alla politica e il discredito nel quale caduto il ruolo del politico - un privilegiato che pensa solo al proprio interesse e non a quello collettivo- sono unesperienza quotidiana. Noi continuiamo a credere che la gestione della cosa pubblica affare di tutti e richiede la partecipazione di ognuno. Per la doverosa conoscenza dei cittadini, sintetizziamo un anno di Consigli Comunali. Le sedute effettuate nel 2011 sono state 6. Oltre agli argomenti imposti dalla legge (bilanci ecc.) poche sono state le problematiche trattate. Segnaliamo: 1. La costituzione del Gruppo Consigliare Liga Veneta Lega Nord formato dai consiglieri Stival, Pippo e Piazza, che ha sancito ufficialmente la rottura con il consigliere leghista Schileo e un distinguo rispetto agli altri consiglieri di maggioranza. 2. La celebrazione dei 150 anni dellUnit dItalia stato oggetto di ben due consigli: il 16 e il 30 marzo. Questultima seduta si conclusa con il Va Pensiero. Ossequio a Verdi o al verde sole delle Alpi? 3. Ladozione del P.A.T., Piano che delinea le scelte strategiche di Assetto e di sviluppo per il governo del Territorio comunale per i prossimi 10 anni. Il PAT adottato dal Consiglio Comunale di Pramaggiore il 13 ottobre stabilisce i limiti quantitativi per lo sviluppo degli insediamenti sia residenziali che industriali. Prevede il futuro insediamento di ulteriori 1143 abitanti e la possibilit di trasformare un massimo di circa 300.000 mq. di superficie agricola in zone con altra destinazione. Non poco se si pensa che il nostro comune aumentato di 1200 abitanti solo nel trentennio di massimo sviluppo, dal 1971 al 2001. Questo che

2011: UN ANNO DI POLITICA AL SERVIZIO DEL CITTADINO?