Sei sulla pagina 1di 1

Luned 12 settembre 2011

Il Mattino

Primo piano Napoli 39

Lamministrazione, la polemica

Gli 007 al Comune, scontro De Magistris-Cgil


Il sindacato: Autoritari i controlli sui dipendenti. La replica: Efficienza, macch Stato di polizia
Luigi Roano
Botta e risposta tra la Cgil e il sindaco Luigi de Magistris. Gli 007 istituti per stanare fannulloni e imbroglioni - che eventualmentesiannidanonegliuffici diPalazzo San Giacomo - fanno venire lorticaria al pi grande sindacato della sinistra Atto autoritario dicono i sindacalisti. De Magistris si rizela e e non le manda a dire: Polemica inutile e incomprensibile dice il primo cittadino. Che non ha fatto mancare il gonfalonedelComunealloscioperoindettodallaCgillasettimanascorsa.Pertestimoniare un comune sentire con la linea della Camusso. Evidentemente la sintonia di l da venire. Ancora una volta si alimenta una polemica incomprensibile-sileggeinunanotafirmatadadeMagistris-Questaamministrazione,findalsuo insediamento,ha sempre affermato chiaramente la volont di valorizzare i dipendenti dellamministrazione pubblica, considerandoliunarisorsastrategicaperlacitteperlattivitdelComune.Ilsindaco precisa e ribatte ai cigiellini - che lo hanno paragonato al ministro Renato Brunetta-ilsuopuntodivista:Lapolitica dellamministrazione quella di contrastareladisorganizzazione,lanegligenzaelinefficienza,chepurecisono state segnalate dai cittadini e dalle stesse organizzazioni dei lavoratori, e che in questi anni non hanno visto alcuna operazione di contrasto da chi Tensione Il sindaco De Magistris durante un incontro con i dirigenti del Comune; sotto, il segretario Cgil Giuseppe Errico avrebbedovutoattuarla.Cosa significa? Che Cisl e Uil dopo anni di trincea napohanno sempre denunciato, letana avranno altri incarisenzapreconcetti,ifannullochi di uguale valore. Creni:Ilmetodo- silegge ancodo,poi,chegliobiettividelranellanota- quellodiprelefficienza, della eliminamiare la maggioranza dei dizione degli sprechi, della pendentipubblicichelavorameritocrazia e dellindivinocon impegno e che sono il duazioni di eventuali sacvero tesoretto su cui si deve chedinegligenzaeviolaziopuntare.Perfarlo,indispen- La protesta ne dei doveri lavorativi siasabilepromuovereunarazio- Il sindacato stepenali,civili edella CortedeiConnocomuniatutti.CgilcomLiniziativa nalizzazione delle funzioni e ti che pendono sul Comune per le presa ovviamente. dei compiti dei dipendenti lancia passate gestioni? La svolta di Palazzo Si litiga in pubblico ma del Comune, eliminando le la raccolta in privato si tesse la tela per Poteri giudiziari ai controllori San Giacomo porta la firma del prisacche di inoperativit e gli di firme mocittadinoLuigideMagistris,conun riavvicinamento. Il renche metteranno ai raggi x sprechiperpotenziarelinte- per ottenere tenuta in un decreto sindacale della dez-vous annunciato dal lattivit della burocrazia ro processo amministrativo finedagostoesichiamaauditinginsindacocosasignifica?Sine gestionale. Spiegate le li- la revoca terno. Si tratta di una procedura ben tendemodificarelauditinneeguidadelComunearriva- del decreto nota alle aziende private e che lAmterno? Da Palazzo San Giano gli affondi: Il provvediCosa lauditinterno chesta metten- ministrazionedella terzacittdItalia como trapela che non sono mento sindacale del 30 agodo a dura prova i rapporti tra Comu- ha fatto propria, istituendo un grupprevisti dietrofront n passto va in questa direzione e non com- si indietro. Certo sarebbe ben strano ne e Cgil? Si tratta di ispettori che il po di segugi con poteri speciali e porta nessuno stato di polizia n lo se la banale costituzione di un organisindaco mette in campo il cui compi- funzionidi poliziagiudiziaria, dipensguinzagliamento di alcuna polizia lo- smo di controllo interno, che tutte le todisupportareilsindacostessonel- denti che ben conoscono lattivit da cale. Per quanto riguarda il metodo di organizzazioni private e pubbliche le attivit di controllo della macchina passare al microscopio, incaricati di lavorodiquestaamministrazioneriba- hannogi in dotazione,si arenasse suburocratica. Il loro compito indivi- accertare fatti, analizzare procedure, disco la volont di portare avanti un bito.Giovaricordarechesolodistipenduare dove si annidano i problemi segnalareproblemimaanchevalorizconfrontocon i sindacati come fatto fi- diicomunalicostano600milionidieudellAmministrazioneestanarli,sen- zareleeccellenzeesoprattuttosnidano ad ora, tanto che mia intenzione ro allanno. Un terzo della manovra di za aver paura di fare nomi e cognomi re i fannulloni, che saranno poi sanconvocare, per lultima settimana di bilancio. Senza che la citt in termini e richiamare chi non fa il suo dovere zionati cos come prevede la legge, settembre, un incontro che vedr pro- diservizinericevaadeguatacontroparalleproprieresponsabilit,ancheda- anche con esposti allautorit giuditagonisti il sindaco, gli assessori com- tita.LarivoluzionearancionedideMavantiallalegge.Inunaparoladevono ziariaeallaCortedeiconti.questulpetentieleorganizzazionideilavorato- gistris poggia su due principi che in dare la caccia ai fannulloni, agli im- timo punto che rappresenta una rotri. De Magistris conclude la nota lan- campagnaelettoralehannofattoladifbroglioni e a chi non concretizza gli turanettarispettoalpassato:finoraal ciando una sfida al sindacato rosso ferenza: legalit e meritocrazia. E i naobiettivi che lamministrazione fissa Comune non era mai stata presa una cheentro il mese cambierpelle e diri- poletani non dimenticano. a iniziodi ognianno.Come si spighe- decisione cos forte nel perseguire le genti. Peppe Errico e Michele Gravano rebberoaltrimentiledecinediinchie- vicende interne. Laudit interno, co RIPRODUZIONE RISERVATA

Il progetto

Porto Fiorito oggi la consegna del cantiere


Alle 11, questa mattina, con la firma definitiva del sindaco Luigi De Magistris e del presidente dell'Autorit Portuale, il cantiere del porto turistico Marina di Vigliena sar ufficialmente aperto. Il cantiere sar consegnato al presidente di Porto Fiorito Claudio Fogliano. Terminata la bonifica delle aree, si passa ora alla fase esecutiva. Saranno presenti tra gli altri i sottosegretari Riccardo Villari, e Bruno Cesario, il governatore Stefano Caldoro, lammiraglio Domenico Picone Direttore Marittimo della Campania. Interverr il direttore del Mattino Virman Cusenza.

Lanticipazione Sul Mattino di venerd scorso listituzione al Comune dellaudit interno: una task force del sindaco a caccia di fannulloni e inefficienze

Via alla task force anti-fannulloni ispezioni su abusi e inefficienze

La decisione LAudit interno stato istituito con un decreto sindacale, il gruppo di lavoro riferir direttamente al primo cittadino

stoladelServiziorelazioniistituzionali del Comune e dunque di diretta dipendenza di Luigi de Magistris e del suo capo di gabinetto, il colonnello dei carabinieri Attilio Auricchio. Una prima esigenza di varare questo nucleo la si era ravvisata nelle indagini interne-ancoraincorso-conseguenti il contestato sgombero degli immigrati da via Brin dellagosto scorso. PoiilsindacoeAuricchiohannodeciso di mettere nero su bianco la mission della neonata struttura. Si sostanzia - si legge nel decreto del primocittadino-inunaattivitfinalizzata al miglioramento dellefficacia e dellefficienza dellorganizzazione chenonsirisolvainunsemplicecontrollodelleproceduremasiconcretizziinunaveraepropriaattivitdivalutazione critica dellintero processo amministrativoegestionaleeunvalidoed efficacesistemadi prevenzione di eventuali comportamenti contrari ai doveri dufficio. Nel momento in cui lAmministrazione sar informata da cittadini, esponenti politici, dipendenti o mass media di disfunzioni gravi, potr dunque attivare i suoi segugi che avranno compito di accertamentodi fatti e situazioni che richiedano una specifica attivit di approfondimentoosupportoacommissioni ad hoc.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Intervista

Bagnoli, metr e grandi eventi: cos Napoli pu farcela


Parla Clos, ex sindaco di Barcellona e promotore del World Urban Forum La citt superer la crisi rifiuti
Pietro Treccagnoli
a bene, ogni tanto, sentirsi rincuoratidalleanalisiedagliincoraggiamenti di esperti del calibro di Joan Clos. Perch Napoli agli occhi dellex-sindaco di Barcellona (il sindaco della rinascita della citt catalana) e ora direttore di Un-Habitat, lagenzia dellOnu che si occupa dello sviluppo delle citt, una realt viva e, per certi aspetti,ancheallavanguardia.Clos,venerd scorso, ha firmato con il ministro FrancoFrattini laccordo definitivo per ilWorldUrbanForumchesiterr aNapolidal1al7settembredellannoprossimo. Il tema sar: La prosperit delle citt: coniugare ecologia, economia ed equit.Sabato,aOlivetoCitra,glistato assegnato il Sele doro. Direttore, che cosa stato decisivo

per la scelta di Napoli come sede del World Urban Forum? Napoli una delle grandi capitali del mondo. In passato il Forum si tenuto Nairobi, Barcellona, Vancouver, Nanjing e Rio de Janeiro. Partecipano ministri, sindaci, studiosi e Ong di circa 150 Paesi e alla scorsa edizione di Rio si sono state dodicimila presenze. una sorta di anticipo del Forum delle Culture del 2013, che ritorno potr avere per Napoli? Sia il Forum delle Culture che il World Urban Forum sono delle finestre sul mondo. Parlano i numeri, ma, comunque, per Napoli sar loccasione per esporre la sua realt e i suoi progetti, dalla grande rete dei trasporti a Bagnoli. Su Bagnoli forse troppo fiducioso, ma sui trasporti, quando funzionano... Guardi che la mobilit un elemento centrale nei fenomeni di urbanizzazione, attorno al quale c un grande dibattito nel mondo. Molte

Lappello necessario il consenso anche delle opposizioni per affrontare le trasformazione urbane

Ex sindaco Joan Clos, direttore dellAgenzia Onu U-Habitat

metropoli sono collassate proprio perch prive di un modello per affrontare i trasporti urbani. Una citt che si sviluppa non pu farne a meno. Napoli abbastanza avanti se si guarda a quello che accade altrove. Pensi che solo 200 citt al mondo hanno una ferrovia metropolitana. Qual laltra questione al centro del dibattito sullurbanizzazione? La segregazione urbana. Molte grandi citt dallArgentina alla Cina, dagli Stati Uniti al Sudafrica, dalla Russia allAustralia, stanno diventando delle gated community, fatte di quartieri chiusi da cancelli o addirittura da muri. Secondo lei, quanto pesa su Napoli limmagine sporcata della spazzatura per strada? Credo che i napoletani amplifichino da soli questa immagine negativa. Una forma di autodenigrazione? Non voglio dire questo. Il problema c, forte e va risolto. Ma Napoli ha una grande tradizione urbana. tra le

citt pi antiche del mondo. E popolata da sempre. Appunto. Nella sua storia possono esserci dei problemi. Ma il destino di una citt non determinato da un solo problema. Napoli superer lemergenza dei rifiuti e potr avere un futuro eccellente. Per, una grande citt per creare sviluppo ha soprattutto bisogno di una competitivit economica, di universit che facciano ricerca e di imprenditori che non temano di correre rischi in proprio. Da ex-sindaco di una citt come Barcellona che consigli darebbe al neosindaco Luigi de Magistris? Un sindaco non d consigli a un altro sindaco, soprattutto attraverso i giornali. Allora, giriamola in un altro modo. Quale risultato le ha dato maggiori soddisfazioni dei suoi dieci anni da primo cittadino? Il consenso che sono riuscito a creare tra le forze di governo e di opposizione sulla trasformazione di Barcellona, un consenso a livello cittadino, regionale e nazionale. E naturalmente il consenso della gente che sopportava i fastidi degli ingenti lavori pubblici sapendo che solo cos la citt sarebbe rinata.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Composite IL_MATTINO - CITY - 39 - 12/09/11 ----

Time: 12/09/11

00.53