Sei sulla pagina 1di 20

OV N

T I

09 0
TECNOLOGIA DEL CALORE

Sistema di contabilizzazione primaria

Sistema di contabilizzazione

per la distribuzione, la regolazione e il controllo nel sistema di contabilizzazione dacqua sanitaria calda/fredda e per il riscaldamento/ raffrescamento di unit immobiliari. Sistema brevettato.

Modulo per contabilizzazione acqua sanitaria e riscaldamento con by-pass

Il sistema CONTAPI elabora e sviluppa il concetto della contabilizzazione centralizzata, migliorandone la gestione e facilitando la messa in opera da parte dellinstallatore. I sistemi di contabilizzazione offrono la possibilit di: - eliminare le singole canne fumarie e i relativi inestetismi; - gestire in maniera autonoma, sebbene si parli di sistema centralizzato, la temperatura dei singoli appartamenti; - contabilizzare nel modo pi efficace il reale consumo di ciascuna unit, senza sprechi e in base al reale utilizzo dellimpianto. PANTHERM offre qualcosa in pi del sistema classico di contabilizzazione. CONTAPI infatti una unit installata nel posto idoneo (giro scala, cavedio ricavato da progetto, centrale termica ecc..), dove allinterno si concentrano i regolatori e i contatori per ogni singolo appartamento o unit abitativa. Non sar necessario da parte dellimpresa edile, ricavare ulteriori vani per linserimento delle cassette singole di contabilizzazione. Il comodo armadietto da esterno, provvisto di ante di chiusura in laminato verniciato, con chiave di sicurezza, lunico ingombro nella struttura abitativa. La sicurezza data dal solo accesso e rilevamento dei consumi da parte dellamministratore del condominio o la trasmissione dei dati tramite sistema M-BUS con concentratore, il completamento del sistema PANTHERM, sicuro ed efficace.

SCHEMA DISTRIBUZIONE PRIMARIA PER BASSA TEMPERATURA

1. 2. 3.

3.1. 4. 5.

6.

7.

8.

9. 10. 11. 12.

Linee primarie di alimentazione Collettore PANTHEGEO manuale con contatore volumetrico per acqua sanitaria calda e fredda Collettore PANTHEGEO termostatizzabile in mandata con regolatore di flusso sul ritorno per la distribuzione e la contabilizzazione al singolo appartamento, comprensivo di contacalorie Particolare modulo di ritorno con regolazione del flusso Gruppo by-pass con regolazione visualizzazione del flusso Gruppo di rilancio nel singolo appartamento per distribuzione impianto a pannelli radianti in materiale termoplastico, termostatizzabile in mandata e regolatore di flusso sul ritorno Gruppo distribuzione per sistema sanitario sfilabile in materiale termoplastico provvisto di chiusura generale e per ogni singola via Modulo concentratore di dati per la raccolta con sistema M-BUS dei dati di ogni singolo contacalorie Termostato per la regolazione ambiente della temperatura e contatto in parallelo al termoattuatore posto sul collettore primario PANTHEGEO Armadio di contenimento sistema CONTAPI Contabilizzazione primaria Gruppo centrale termica Integrazione solare

Descrizione del sistema


Lo schema antecedente ripropone in esempio la tipologia con un sistema di contabilizzazione per riscaldamento e sanitario per 4 appartamenti. Larmadietto di contenimento del sistema CONTAPI (9), con gli allacciamenti dal primario (1) (caldaia a condensazione, pompa di calore ecc.) ha posto al suo interno una coppia di collettori per la distribuzione sanitaria (2) e per riscaldamento (3).

2. Collettore per la distribuzione sanitaria calda e fredda 2. Coppia di collettori modulari mod. PANTHEGEO realizzati in materiale polimerico rinforzato in fibra di vetro specifici per la distribuzione sanitaria: certificato NSF51 (USA), B86920 (UK), soddisfa la Normativa Europea della Direttiva 90/128 ECC. Moduli di mandata manuali con volantino di colore rosso da un minimo di 2 a un massimo di 6 vie. Moduli di ritorno manuale con volantino di colore blu. Contatore volumetrico per acqua calda e fredda, installato a bordo collettore con cavo per trasmettere dati sul regolatore per limpianto di riscaldamento/raffrescamento. Gruppi attacco, riduzioni e quantaltro per la messa in funzione del sistema.

3. Collettore per la distribuzione per riscaldamento

3. Coppia di collettori modulari mod. PANTHEGEO realizzati in materiale polimerico rinforzato in fibra di vetro, completi di gruppo carico/scarico impianto e sfogo aria, moduli di mandata termostatizzabili con applicati termoattuatori 220V-2 fili da un minimo di 2 a un massimo di 6 vie. Moduli di ritorno con regolazione micrometrica delle portate (3-1). Gruppo by-pass manuale in mandata e con regolazione pi visualizzazione della portata sul ritorno (4). Regolatore per riscaldamento o riscaldamento/raffrescamento con contaimpulsi applicato sul circuito del ritorno. Gruppi attacco, sonde e portasonde, riduzioni e quantaltro per la messa in funzione del sistema.

Per la distribuzione relativa al sistema di riscaldamento (3) sono presenti i regolatori:

9. Armadietto di contenimento per sistema CONTAPI in lamiera con fissaggi per i collettori e carter di chiusura in lamiera verniciata con chiave di serraggio Contacalorie comprensivo del regolatore elettronico con display LCD, per la contabilizzazione in riscaldamento e in riscaldamento/raffrescamento, comprensivo di sonde di misura per le differenze di temperature e contatore volumetrico per la portata. Lintegratore elettronico predisposto per ricevere la misurazione della portata dal sistema sanitario caldo/freddo. In aggiunta uscita con sistema M-BUS per la concentrazione della lettura su un pannello remoto o linterfaccia al sistema operativo NOVAPRO. Nel sistema da inverno a estate avviene automaticamente tramite differenza di T tramite mandata e ritorno. Opzione di stoccaggio del regolatore o a bordo collettore o su pannello a parte

Fissati nel sistema per distribuzione sanitaria (2), sono i contatori volumetrici:

Contatore volumetrico monogetto di portata per applicazioni in sistema sanitario con acqua calda e fredda. Unit idraulica autonoma e modulo di misura a trasmissione magnetica. Conforme agli standard metrologici CEE/ISO. Diametro nominale standard 1/2 - Opzione su richiesta da 3/4.

Misure e ingombri dei gruppi collettori primari

2. Collettore per la distribuzione sanitaria calda e fredda

3. Collettore per la distribuzione per riscaldamento

Dallarmadietto della contabilizzazione primaria partono le derivazioni che vanno ad alimentare i collettori per riscaldamento e collettori distribuzione sanitaria per ogni appartamento. Le tubazioni che si possono utilizzare sono relativamente piccole, ci dato dal fatto che CONTAPI utilizza un sistema di rilancio appartamento per appartamento che garantisce portata e scambio termico, sopperendo alle perdite di carico dellimpianto. Laccensione del sistema data da un consenso dal termostato dellunit abitativa (8). Il contatto d lavvio del circolatore di rilancio installato nel

gruppo collettore dellappartamento singolo (5), simultaneamente il termoattuatore posto sul singolo modulo del collettore CONTAPI, alimentato, permette il passaggio del fluido caldo, creando una circolazione tra il primario e il secondario e automaticamente inizia la contabilizzazione. Una volta raggiunta la temperatura ambiente, impostata dal termostato, vi larresto del circolatore e la chiusura del termoattuatore quindi la cessione della contabilizzazione. La temperatura di mandata impostata a monte dellimpianto quindi dalla caldaia a condensazione, pompa di calore ecc.

Ingombri sistema CONTAPI

Specifiche sul sistema


Il contabilizzatore CONTAPI viene fornito gi assemblato in armadio di contenimento, dove al suo interno sono gi posti i gruppi primari del sistema, tranne i regolatori e i contatori volumetrici. In alternativa, installati sui collettori primari, sono presenti 2 gruppi di collegamento (dime) utilizzabili per la messa in pressione dellimpianto (vedi figure).

10

Particolare modulo sanitario con dima di collegamento

Particolare modulo riscaldamento ambiente con dima di collegamento

Entrambi i cilindri a perdere, sono della lunghezza idonea per essere sostituiti con i regolatori e

contatori senza tagliare o riadattare le tubazioni di alimentazione.

CONTAPI arriver nella seguente struttura:

11

Consigli pratici per linstallazione del CONTAPI


- Forare, utilizzando lapposita maschera in dotazione, il muro per inserire i tasselli di sostenimento dellarmadio CONTAPI. importante calcolare laltezza utile per il passaggio delle tubazioni di alimentazione ai singoli appartamenti. (Fig. 1) - A lato del carter dellarmadio sono presenti i fori in corrispondenza con gli ingressi per lalimentazione del collettore primario. (Fig. 2)

Maschera in dotazione per lidentificazione dei fori per tasselli di sostenimento

12

Altezza H utile per il passaggio delle tubazioni per lalimentazione ai singoli appartamenti. Consigliata 20 cm

Fig. 1

Fig. 2

PROCEDIMENTO PER LINSTALLAZIONE DEL SISTEMA


Fissato larmadio di contenimento a muro pu essere utile, per facilitare lallacciamento delle tubazioni, iniziare dal collettore in alto con il posizionamento del medesimo e i relativi tubi, come da figura. Successivamente si procede allallacciamento delle tubazioni per lacqua fredda sanitaria sempre utilizzando la maschera per facilitare il posizionamento.

13

Il completamento dellassemblaggio avviene con la parte riguardante il riscaldamento. I relativi collettori e le tubazioni di adduzione al sistema sono fissate con i relativi raccordi e guidate dalla stessa maschera (2).

Misure e ingombri dei gruppi collettori primari


SISTEMA DI RILANCIO NEL SINGOLO APPARTAMENTO
CENTRALINA DI RILANCIO PER BASSA TEMPERATURA PER COLLETTORE FLOORSTAR Centralina di rilancio con circolatore in materiale totalmente termoplastico antiusura e anticondensa, ideale per sistema di raffrescamento. Tutto il sistema installato su cassetta di contenimento in materiale termoformato per spessori da 8 a 11 cm. Disponibile con circolatori dalle seguenti caratteristiche: UPS 15-40 UPS 15-50 UPS 15-60 con attacco MOLEX.
CURVE PORTATA POMPE
14

TIPO DI COLLETTORE MASSIMO INGOMBRO QUOTA DI MONTAGGIO

n. vie A mm B mm

3 264,8 55

4 319,8 110

5 374,8 165

6 429,8 220

7 484,8 275

8 539,8 330

9 594,8 385

SCHEMA DISTRIBUZIONE TIPO SANITARIO (BAGNO-CUCINA)


Il conteggio dei consumi dacqua calda e fredda, estratti dal contatore volumetrico iniziano con lafflusso dacqua potabile da una singola utenza sanitaria. Ogni sistema sanitario parte da un collettore peer unit abitativa, modello SMARTBLOK (6), dotato di chiusura per ogni singolo utilizzo.

15

SCHEMA DISTRIBUZIONE PRIMARIA CON CONTAPI PER RAFFRESCAMENTO

16

17

Descrizione del sistema


Il sistema di alimentazione e distribuzione in riscaldamento e raffrescamento sfrutta limpianto di contabilizzazione primaria CONTAPI, utilizzando il regolatore specifico per riscaldamento/raffrescamento. Il conteggio del consumo delle frigorie, avviene in automatico perch alla variazione di T in ingresso, il regolatore inverte il settaggio interno per contabilizzare il consumo in raffrescamento. Allamministratore di condominio o alla persona delegata, non competer nessuna impostazione o variazione di parametri sul regolatore stesso o sulla distribuzione primaria. Allinterno della singola unit, il sistema, visto in precedenza per il riscaldamento, sar il medesimo con lintegrazione di un controllo sulla gestione delle temperature e umidit ambiente. Il termostato (8) impostato in estate, d lavvio al sistema in appartamento e automaticamente tramite lalimentazione del termoattuatore posto sul primario, inizia a far defluire il fluido refrigerato al collettore dellunit abitativa, iniziando la contabilizzazione. Il materiale igroscopico e polimerico del sistema di rilancio presente nellappar tamento, non necessita di isolamento anticondensa. Sul collettore presente una o pi vie aggiuntive per lalimentazione del deumidificatore presente in ambiente (10). La temperatura di mandata sar identica sia per limpianto a pannelli radianti che per il sistema di integrazione ambiente. Su ogni circuito del collettore predisposto un termoattuatore 220V-4 fili. Il contatto di avvio del circolatore sul collettore termoplastico di rilancio avviene tramite il micron aggiuntivo dei termoattuatori posti su ogni via del collettore medesimo. Al raggiungimento della temperatura impostata, con la chiusura dei motorini elettrici, anche il circolatore cesser il suo funzionamento. Lavvio del deumidificatore ambiente avviene tramite linserimento di un umidostato ambiente (11) che impostando il valore di umidit prescelta, attiva il funzionamento del termoattuatore posto sul circuito specifico, dando in contemporanea la partenza del circolatore sul collettore di rilancio e lavvio della contabilizzazione sul primario, indipendentemente se attivo il termostato ambiente per limpianto a pannelli radianti. Il completamento del controllo in ambiente avviene inserendo un altro umidostato con funzione di sicurezza (12), in cui si imposter un valore di umidit massima raggiungibile (esempio 80%). Al superamento di tale percentuale registrata, il contatto intercetter la chiusura dei termoattuatori posti sulle vie relative alla sola alimentazione dei circuiti dellimpianto a pannelli radianti, lasciando per attiva la via dedicata al sistema di deumidificazione. Il sistema ripartir non appena sceso il valore di umidit impostata come sicurezza. La temperatura di mandata indicativa che arriver al sistema di rilancio sar sui 17C.Tale valore da verificare secondo le condizioni atmosferiche ambientali, il grado di isolamento dellabitazione e il progetto specifico relativo alla struttura abitativa.

18

MATERIALE OPZIONALE SU RICHIESTA


Lamministratore di condominio che sar in possesso delle chiavi per aprire e chiudere lo sportello dellarmadietto, potr verificare ed estrapolare i consumi delle singole unit abitative sia per il riscaldamento che per uso sanitario o tramite cavo M-BUS trasmettere i dati su un concentratore (7) esterno o via modem su PC.

TRAMITE MODEM LETTURA SU PC MODULO CONCENTRATORE

CAVO M-BUS

19

Software di gestione per PC nato e sviluppato per la gestione centralizzata di dati remoti provenienti dalle unit periferiche, collegate fra loro in sistema M-BUS. Il software di gestione stato realizzato in modo da consentire la lettura dei dati con le seguenti possibilit: lettura automatica predefinita (tipicamente 1 o 2 volte al giorno); lettura manuale

Filtro a Y raccolta impurit femmina - femmina da 1 1/4 oppure 3/4 da installarsi sul circuito di mandata del collettore primario per CONTAPI oppure prima dellingresso del regolatore per la contabilizzazione

Il contenuto del presente listino formulato in via del tutto indicativa e non impegna in alcun modo per le possibili inesattezze. Tutti i dati espressi possono essere soggetti a modifiche senza preavviso alcuno.
AZIENDA CERTIFICATA EN ISO 9001:2000 nQAIC/IT/90079

PANTHERM S.p.A. I-37060 Sona (VR) Italy - via dellArtigianato, 21 - tel. +39 045 6095166 - fax +39 045 6095200

info@pantherm.it

www.pantherm.it

IN ZONA:

Luglio 2009