Sei sulla pagina 1di 43
STRATEGIE DI VENTILAZIONE DEGLI AMBIENTI Pordenone, 27-05-2011 Relatore: STEFANO BOREAN SFAER srl Via Armenia, 12

STRATEGIE DI VENTILAZIONE DEGLI AMBIENTI

Pordenone, 27-05-2011 Relatore: STEFANO BOREAN

AMBIENTI Pordenone, 27-05-2011 Relatore: STEFANO BOREAN SFAER srl Via Armenia, 12 Z.I. Ponte Rosso 33078 San

SFAER srl

Via Armenia, 12 Z.I. Ponte Rosso 33078 San Vito al Tagliamento (Pn)

T 0434 85 433 F 0434 85 70 29

www.sfaer.it

info@sfaer.it

• E’ un marchio SFAER Srl • Nasce per il mercato domestico • Qualità dell'aria

E’ un marchio SFAER Srl

Nasce per il mercato domestico

Qualità dell'aria a 360°

• E’ un marchio SFAER Srl • Nasce per il mercato domestico • Qualità dell'aria a
• E’ un marchio SFAER Srl • Nasce per il mercato domestico • Qualità dell'aria a

VENTILAZIONE

MECCANICA

CONTROLLATA

Alta efficienza energetica

Benessere ambientale

Qualità dell'aria

VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA • Alta efficienza energetica • Benessere ambientale • Qualità dell'aria
VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA • Alta efficienza energetica • Benessere ambientale • Qualità dell'aria

COS'È LA VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

INSIEME DI PARTICOLARI TECNOLOGIE IMPIANTISTICHE IMPIEGATE PER LE OPERAZIONI DI RICAMBIO DELL'ARIA NEGLI AMBIENTI CIVILI.

DI PARTICOLARI TECNOLOGIE IMPIANTISTICHE IMPIEGATE PER LE OPERAZIONI DI RICAMBIO DELL'ARIA NEGLI AMBIENTI CIVILI.

È OBBLIGATORIO GARANTIRE LA VENTILAZIONE DEGLI EDIFICI?

SI

Ove non sia garantito il ricambio minimo di 0,5 vol/h in modo naturale deve essere previsto impianto di aerazione.

SI Ove non sia garantito il ricambio minimo di 0,5 vol/h in modo naturale deve essere

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

Immissione di aria di rinnovo in specifici ambienti in cui l'uomo svolge prevalentemente attività come soggiornare e dormire

Estrazione dai locali in cui le attività svolte dall'utenza comportano una maggiore produzione di vapore acqueo, anidride carbonica e odori ( cucina e bagni )

svolte dall'utenza comportano una maggiore produzione di vapore acqueo, anidride carbonica e odori ( cucina e
svolte dall'utenza comportano una maggiore produzione di vapore acqueo, anidride carbonica e odori ( cucina e

PRINCIPALI SISTEMI VMC

Apertura delle finestre

A semplice flusso con ingresso aria autoregolabile

A doppio flusso con recuperatore di calore autonomo

A doppio flusso con recuperatore centralizzato ( residenziale collettiva )

A doppio flusso con recuperatori autonomi e ventilatori centralizzati ( residenziale collettiva )

collettiva ) • A doppio flusso con recuperatori autonomi e ventilatori centralizzati ( residenziale collettiva )
collettiva ) • A doppio flusso con recuperatori autonomi e ventilatori centralizzati ( residenziale collettiva )
collettiva ) • A doppio flusso con recuperatori autonomi e ventilatori centralizzati ( residenziale collettiva )

RECUPERATORI DI CALORE

Rotativi

RECUPERATORI DI CALORE • R o t a t i v i • A flussi incrociati

A flussi incrociati

RECUPERATORI DI CALORE • R o t a t i v i • A flussi incrociati
RECUPERATORI DI CALORE • R o t a t i v i • A flussi incrociati

ALTA

EFFICIENZA

ENERGETICA

ALTA EFFICIENZA ENERGETICA

EFFICIENZA

RECUPERATORI

EFFICIENZA RECUPERATORI
EFFICIENZA RECUPERATORI
EFFICIENZA RECUPERATORI

COMPARAZIONE TRA SISTEMI DI RICAMBIO ARIA

Consumi di Energia Primaria (EP) in kWh/m2 stagionale per la SOLA ventilazione a Torino

60,00

45,00 30,00 15,00 0,00 Consumi di EP espressi in kWh/m2 stagionale
45,00
30,00
15,00
0,00
Consumi di EP espressi in kWh/m2 stagionale

apertura delle finestre

EP per il funzionamento dei ventilatoridi EP espressi in kWh/m2 stagionale apertura delle finestre EP per il riscaldamento dell'aria di ventilazione

EP per il riscaldamento dell'aria di ventilazionedelle finestre EP per il funzionamento dei ventilatori VMC a portata fissa VMC con recupero di

VMC a portata fissa

VMC con recupero di calore al 50%

TIpologie di impianto

VMC con recupero di calore al 90%

VMC a portata fissa VMC con recupero di calore al 50% TIpologie di impianto VMC con

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA

VMC

=

ALTA CLASSE ENERGETICA

La ventilazione residenziale con sistema di recupero del calore ARIEGGIARE è la chiave per garantire il massimo del risparmio energetico e l’ottima qualità dell'aria.

del calore ARIEGGIARE è la chiave per garantire il massimo del risparmio energetico e l’ottima qualità
del calore ARIEGGIARE è la chiave per garantire il massimo del risparmio energetico e l’ottima qualità

La classe energetica dell'edificio, definita con il rilascio dell'attestato di certificazione energetica ( ACE ), è in funzione dell'indice di prestazione energetica invernale ( EPi ) espresso in kWh/ Mq di consumo di energia primaria.

Il calcolo dell'EPi deve essere eseguito imponendo un ricambio d'aria minimo di 0,5 vol/h.Tale limite garantisce la buona qualità dell'aria ed il benessere degli occupanti.

d'aria minimo di 0,5 vol/h.Tale limite garantisce la buona qualità dell'aria ed il benessere degli occupanti.

NORME DI RIFERIMENTO

UNI EN 10339:95 - Impianti aeraulici al fine del benessere. Generalità, classificazione e requisiti.

UNI EN 13465:04 - Ventilazione degli edifici - Metodi di calcolo per la determinazione delle portate d'aria negli edifici residenziali.

UNI EN 15242:08 - Ventilazione degli edifici - Metodi di calcolo per la determinazione delle portate d'aria negli edifici, comprese le infiltrazioni.

UNI EN 15251:08 - Criteri per la progettazione dell'ambiente interno e per la valutazione delle prestazioni energetiche degli edifici, in relazione alla qualità dell'aria interna, all'ambiente termico, all'illuminazione e all'acustica.

in relazione alla qualità dell'aria interna, all'ambiente termico, all'illuminazione e all'acustica.

BENESSERE

AMBIENTALE

BENESSERE AMBIENTALE

BENESSERE

Il BENESSERE ( da ben - essere = " stare bene " o " esistere bene " ) è uno stato che coinvolge tutti gli aspetti dell'essere umano.

O come proposto dalla Commissione Salute dell'Osservatorio Europeo

" Stato emotivo, mentale, fisico, sociale e spirituale di BEN-ESSERE che consente alle persone di raggiungere e mantenere il loro potenziale personale nella società ".

di BEN-ESSERE che consente alle persone di raggiungere e mantenere il loro potenziale personale nella società

FATTORI CHE INFLUENZANO IL BENESSERE TERMOIGROMETRICO

Temperatura dell'aria

Umidità dell'aria

Velocità dell'aria

Temperatura media radiante

Vestiario

Attività esercitata

Tali fattori sono strettamente correlati tra loro:

Il BENESSERE dipende dalla loro combinazione

Attività esercitata Tali fattori sono strettamente correlati tra loro: Il BENESSERE dipende dalla loro combinazione

TEMPERATURA

L'uomo può sopportare un'ampia gamma di temperature, da -60º C a +60º C

Generalmente il benessere è raggiunto tra i 15º e i 30ºC a seconda di come siano le altre componenti

La L. 10/91 sul risparmio energetico prevede per i locali residenziali una T° Max invernale di 20ºC ( -2º+2ºC )

• La L. 10/91 sul risparmio energetico prevede per i locali residenziali una T° Max invernale

UMIDITÀ DELL'ARIA

L'umidità dell'aria è costituita dall'acqua che si trova nell'aria allo stato di vapore acqueo.

Lo stato igrometrico dell'aria viene solitamente espresso in % come umidità relativa.

stato di vapore acqueo. • Lo stato igrometrico dell'aria viene solitamente espresso in % come umidità
Umidità e temperatura sono strettamente correlate: • Ad alte temperature l'umidità massima è più elevata
Umidità e temperatura sono
strettamente correlate:
• Ad alte temperature l'umidità
massima è più elevata
• A parità di vapore acqueo se la T
diminuisce si può raggiungere il
punto di rugiada.
massima è più elevata • A parità di vapore acqueo se la T diminuisce si può

LE CONSEGUENZE PER L'ALTA UMIDITÀ

Malessere delle persone

Formazione di condensa

Formazione di muffe sui muri

Degrado dell'involucro edilizio

delle persone • Formazione di condensa • Formazione di muffe sui muri • Degrado dell'involucro edilizio
delle persone • Formazione di condensa • Formazione di muffe sui muri • Degrado dell'involucro edilizio

VELOCITÀ DELL'ARIA

Il movimento dell'aria è dovuto a:

Differenza di temperatura dell'aria di diverse zone

Differenza di pressione

Negli ambienti confinati il movimento è generato da:

Differenza di t o p tra ambienti attigui

Aperture verso l'esterno

il movimento è generato da: • Differenza di t o p tra ambienti attigui • Aperture

LA VENTILAZIONE

Facilita la dispersione del calore corporeo

In condizioni di umidità elevata è utile contro la formazione di muffe o condensa sulle pareti

Può risultare fastidiosa per valori maggiori di 1,5 m/s

utile contro la formazione di muffe o condensa sulle pareti • Può risultare fastidiosa per valori

TEMPERATURA MEDIA RADIANTE

La temperatura media radiante dipende dalla temperatura di tutte le superfici dell'involucro che contorna la persona e da quella di ogni altra superficie con la quale il corpo umano possa instaurare uno scambio termico.

È di fondamentale importanza per il benessere ambientale

la quale il corpo umano possa instaurare uno scambio termico. È di fondamentale importanza per il

VALORI INDICATIVI DI BENESSERE AMBIENTALE

Stagione

Temperatura

Umidità

Velocità

dell'aria

relativa

dell'aria

Inverno

19-22º C

40-50%

0,05-0,1 m/s

Estate

24-26º C

50-60%

0,1-0,2 m/s

dell'aria Inverno 19-22º C 40-50% 0,05-0,1 m/s Estate 24-26º C 50-60% 0,1-0,2 m/s

QUALITÀ

DELL'ARIA

QUALITÀ DELL'ARIA

DEFINIZIONE DI INQUINAMENTO INDOOR

" qualsiasi alterazione delle caratteristiche chimico, fisiche e biologiche dell'aria, determinata sia da variazioni di concentrazione dei suoi normali costituenti sia, e soprattutto, dalla presenza di sostanze estranee alla sua composizione normale in grado di determinare effetti di danno e/o molestia all'uomo.

La presenza, nell'aria di ambienti confinati, di contaminanti fisici, chimici e biologici non presenti naturalmente nell'aria esterna di sistemi ecologici di elevata qualità ".

( Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, 1991 )

di sistemi ecologici di elevata qualità ". ( Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, 1991

AGENTI INQUINANTI

CHIMICI:VOC, ossidi di carbonio, azoto, zolfo, ozono, fumo di tabacco,

FISICI: fibre naturali e artificiali, campi elettromagnetici, radon,

BIOLOGICI: microrganismi, virus, batteri, funghi, particelle organiche, allergeni,

campi elettromagnetici, radon, • BIOLOGICI: microrganismi, virus, batteri, funghi, particelle organiche, allergeni,
campi elettromagnetici, radon, • BIOLOGICI: microrganismi, virus, batteri, funghi, particelle organiche, allergeni,

PIÙ INQUINAMENTO ALL'INTERNO O ALL'ESTERNO?

ESPOSIZIONE MEDIA DI ALCUNI INQUINANTI

Monossido di carbonio 50 41 4 5 Biossido di azoto 48 35 15 2 Formaldeide
Monossido di carbonio
50
41
4
5
Biossido di azoto
48
35
15
2
Formaldeide
63
34
1
2
VOC
69
18
3
10
0%
25%
50%
75%
100%
2 Formaldeide 63 34 1 2 VOC 69 18 3 10 0% 25% 50% 75% 100%

IN CASA

2 Formaldeide 63 34 1 2 VOC 69 18 3 10 0% 25% 50% 75% 100%

ALTRI EDIFICI

2 Formaldeide 63 34 1 2 VOC 69 18 3 10 0% 25% 50% 75% 100%

ALL'ESTERNO

2 Formaldeide 63 34 1 2 VOC 69 18 3 10 0% 25% 50% 75% 100%

IN AUTO

2 Formaldeide 63 34 1 2 VOC 69 18 3 10 0% 25% 50% 75% 100%

È POSSIBILE MIGLIORARE LA QUALITÀ DELL'ARIA INDOOR?

SI

CON UN IMPIANTO DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

È POSSIBILE MIGLIORARE LA QUALITÀ DELL'ARIA INDOOR? SI CON UN IMPIANTO DI VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

COME?

Prelevando aria meno inquinata dall'esterno per immetterla negli ambienti confinati e contemporaneamente estraendo aria inquinata per espellerla all'esterno ( vedi principi funzionamento VCM ).

e contemporaneamente estraendo aria inquinata per espellerla all'esterno ( vedi principi funzionamento VCM ).

VMC CI PERMETTE DI:

Diluire gli inquinanti

Diminuire l'umidità relativa

Immettere aria ossigenata

Eliminare la condensa e le muffe

Tenere d'occhio la temperatura con il recupero del calore

aria ossigenata • Eliminare la condensa e le muffe • Tenere d'occhio la temperatura con il

POSSIAMO MIGLIORARE ANCORA?

SI

Filtrazione adeguata

Canali aria antimicrobici SFAER

Usando al meglio le norme tecniche

ANCORA? SI • Filtrazione adeguata • Canali aria antimicrobici SFAER • Usando al meglio le norme

FILTRAZIONE

Pre-filtri classe G

Filtri classe F

Filtri assoluti classe H

FILTRAZIONE • Pre-filtri classe G • Filtri classe F • Filtri assoluti classe H
FILTRAZIONE • Pre-filtri classe G • Filtri classe F • Filtri assoluti classe H

CANALI PREISOLATI ANTIMICROBICI

SFAER-ARIEGGIARE

CANALI PREISOLATI ANTIMICROBICI SFAER-ARIEGGIARE
CANALI PREISOLATI ANTIMICROBICI SFAER-ARIEGGIARE

TECNOLOGIA CHE FA LA DIFFERENZA

Debella più di 600 famiglie di microrganismi ( legionella pneumophila, escherichia coli, staphylococcus aureus, aspergillus Niger,

salmonella choleraesuis,

)

Tasso di abbattimento oltre il 99,9999%

Testato dal Ministero della Salute

Carica microbica dispersa inf. del 77% rispetto ad una condotta tradizionale

Attività antimicrobica garantita per 10 anni al

100%

dispersa inf. del 77% rispetto ad una condotta tradizionale • Attività antimicrobica garantita per 10 anni

PRINCIPIO ATTIVO

Il principio chimico è lo scambio ionico; nella superficie interna della condotta sono inclusi ioni d'argento che, scambiati con gli ioni di sodio presenti nell'aria, svolgono l'azione antimicrobica.

ioni d'argento che, scambiati con gli ioni di sodio presenti nell'aria, svolgono l'azione antimicrobica.
ioni d'argento che, scambiati con gli ioni di sodio presenti nell'aria, svolgono l'azione antimicrobica.

DOVE SI APPLICA

Ospedali

Industrie farmaceutiche

Camere bianche

Industrie alimentari

Luoghi di pubblico spettacolo

Uffici e luoghi residenziali

• Camere bianche • Industrie alimentari • Luoghi di pubblico spettacolo • Uffici e luoghi residenziali
• Camere bianche • Industrie alimentari • Luoghi di pubblico spettacolo • Uffici e luoghi residenziali

I SERVIZI

Consulenza tecnica specifica

Soluzioni personalizzate per soddisfare le esigenze più diverse

Progettazione

Assistenza e organizzazione in cantiere

personalizzate per soddisfare le esigenze più diverse • Progettazione • Assistenza e organizzazione in cantiere
personalizzate per soddisfare le esigenze più diverse • Progettazione • Assistenza e organizzazione in cantiere
personalizzate per soddisfare le esigenze più diverse • Progettazione • Assistenza e organizzazione in cantiere

VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA

VENTILAZIONE MECCANICA CONTROLLATA UNA BOCCATA D'ARIA FRESCA NELLE NOSTRE CASE Casarsa Della Delizia, 27-04-2011

UNA BOCCATA D'ARIA FRESCA NELLE NOSTRE CASE

Casarsa Della Delizia, 27-04-2011 Relatore: STEFANO BOREAN

Casarsa Della Delizia, 27-04-2011 Relatore: STEFANO BOREAN SFAER srl Via Armenia, 12 Z.I. Ponte Rosso 33078

SFAER srl

Via Armenia, 12 Z.I. Ponte Rosso 33078 San Vito al Tagliamento (Pn)

T 0434 85 433 F 0434 85 70 29

www.sfaer.it

info@sfaer.it

Pordenone, 27 maggio 2011 Il valore del serramento nell’isolamento della casa Strategie di ventilazione degli
Pordenone, 27 maggio 2011 Il valore del serramento nell’isolamento della casa Strategie di ventilazione degli

Pordenone, 27 maggio 2011 Il valore del serramento nell’isolamento della casa Strategie di ventilazione degli
Pordenone, 27 maggio 2011 Il valore del serramento nell’isolamento della casa Strategie di ventilazione degli

Pordenone, 27 maggio 2011

Il valore del serramento nell’isolamento della casa Strategie di ventilazione degli ambienti domestici Problematiche tecniche ed aspetti legali

ambienti domestici Problematiche tecniche ed aspetti legali Impianti domestici di Ventilazione Meccanica Controllata San

Impianti domestici di Ventilazione Meccanica Controllata San Vito al Tagliamento (PN)

www.arieggiare.it

Controllata San Vito al Tagliamento (PN) www.arieggiare.it LABORATORIO PROVE Rustignè di Oderzo (TV)
Controllata San Vito al Tagliamento (PN) www.arieggiare.it LABORATORIO PROVE Rustignè di Oderzo (TV)

LABORATORIO PROVE Rustignè di Oderzo (TV)

www.tvtecnologia.it

PROVE Rustignè di Oderzo (TV) www.tvtecnologia.it Infissi - serramenti - scale Castions di Zoppola (PN)

Infissi - serramenti - scale Castions di Zoppola (PN)

www.pellegrinisrl.biz

- scale Castions di Zoppola (PN) www.pellegrinisrl.biz LABORATORIO DEL DIRITTO - STUDIO LEGALE PORDENONE

LABORATORIO DEL DIRITTO - STUDIO LEGALE PORDENONE

info@laboratoriodeldiritto.it