Sei sulla pagina 1di 16

Pagina 1 di 16 Policontrol s.a.s.

INTRODUZIONE AL SISTEMA AQUATRIM


Il sistema di misura Aquatrim é un misuratore on-line in tempo reale del contenuto residuo di umidità in
materiali di diverso genere e forme, Le sue applicazioni sono possibili in svariati campi grazie alla
flessibilità e modularità del sistema che permette di controllare dalle polveri ai liquidi, pellettati, scaglie
ecc.

FUNZIONE E COSTRUZIONE
Il sistema utilizza il materiale in esame come un componente elettrico di un circuito a radio frequenza, la
“qualità” di questo componente dipende dalla sua composizione chimica e conseguentemente dalla quantità
di acqua in esso contenuta.

ELEMENTO DI MISURA
L’elemento di misura é un sistema reattivo che utilizza il materiale da analizzare come un dielettrico. E’
formato essenzialmente da un lato caldo (che, salvo alcune applicazioni, non é a contatto diretto con il
materiale stesso) ed un lato freddo che é a contatto diretto.
Le variazioni di reattanza legate alle variazioni della composizione chimica del prodotto (quindi alla sua
umidità) provocano una variazione di risposta nel circuito risonante che é funzione della misura stessa.
L’applicazione del principio alla reale esigenza di misurare diverse forme di materiale ha portato alla
realizzazione di diversi tipi di sensore che possono soddisfare tutte le esigenze.

PROBE A:
-Applicazione su materiali in grani, pellettati, polveri, scaglie ecc.

materiale

lato freddo (acciaio)

lato caldo
isolamento in teflon
Pagina 2 di 16 Policontrol s.a.s.

PROBE C-P
-Applicazione su liquidi, fluidi in genere e granuli plastici (brevettato)

lato caldo lato freddo (acciaio)

flusso materiale

isolamento in pirex

ELETTRONICA

Per ottenere i migliori risultati di stabilità e ripetibilità il sistema di misura utilizza un oscillatore quarzato
e tutta l’elettronica del sensore é mantenuta a temperatura costante e ventilata per evitare le possibili
formazioni di condensa.. Le tarature vengono gestite in maniera digitale sul microprocessore nella CPU.
Questa soluzione, oltre all’attenta scelta dei materiali utilizzati ed alla realizzazione, consente di poter
eseguire tarature ripetibili nel tempo che non risentono di problemi come l’invecchiamento dei componenti
e vibrazioni.
L’utilizzo di un centralino gestito a microprocessore permette una maggiore flessibilità che consente di
memorizzare in maniera permanente nel sistema 10 scale di misura (per 10 tipi diversi di materiale) con i
relativi limiti per l’allarme (ogni scala completamente indipendente).
Il sistema è in grado di eseguire autonomamente l’auto calibrazione per la compensazione delle eventuali
variazioni meccaniche del sensore.
La comunicazione verso sistemi di regolazione e acquisizione dati è facilitata dalla presenza standard di
uscite analogiche 4-20 mA (completamente programmabili) per le grandezze misurate e da una porta
seriale di comunicazione RS485 full-duplex.
Pagina 3 di 16 Policontrol s.a.s.

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

Il montaggio meccanico del sensore non richiede particolari accorgimenti, Il sensore modello Probe A,
viene installato sulla parete del contenitore (metallico) dove andrà inserita la Sonda.
Per ottenere buoni risultati di misura é consigliabile fare in modo che la parte “sensibile” (in teflon) sia
completamente immersa nel materiale stesso e il supporto in acciaio fuoriesca dalla parete del contenitore
stesso per almeno 5-10 mm.

Il sensore per liquidi Probe C viene fornito con flange standard alimentari (std=DN50) e l’unico
accorgimento per una corretto montaggio è l’installazione su tubi fissati in modo da evitare inutili e
dannose vibrazioni eccessive della Sonda stessa. E’ consigliato il montaggio verticale per evitare bolle
d’aria.
Pagina 4 di 16 Policontrol s.a.s.

Il sensore per granuli plastici Probe P viene inserito direttamente nel canale di alimentazione prima
dell’estrusore oppure all’uscita di un sistema di essiccazione. E’ collaudato per una temperatura di esercizio
massima di 200°C.

Su richiesta, vengono realizzati sensori speciali per ogni specifica applicazione del sistema di misura.
Pagina 5 di 16 Policontrol s.a.s.

DIMENSIONI SENSORI

Probe A (solidi, pellettati, scaglie, polveri ecc.)

L= 80mm
300 mm

H=120mm diam 30 mm

150mm

P=55mm

Probe C (liquidi, fluidi) Probe P (granuli plastici)

80mm diam.interno 98mm

155mm 180mm

LE MISURE SONO INDICATIVE


Pagina 6 di 16 Policontrol s.a.s.

Accensione impianto

All’accensione, l’apparecchiatura esegue il test interno e si prepara a funzionare; in sequenza il display


indica i seguenti messaggi:

SYSTEM POWER UP…… accensione alimentazione


LOADING DATA…………. caricamento firmware
SWITCH-ON SENSOR…. accensione alimentazione sensore
START MEASURING……. inizio misura

Dopo la sequenza iniziale viene visualizzato il frame di lavoro che visualizza il valore letto di umidità (in
% o PPM) e, se utilizzata, la temperatura materiale (in °C o F). All’accensione, normalmente, il sensore
non ha ancora raggiunto la temperatura di lavoro e conseguentemente viene visualizzato il messaggio di
dati non validi oltre all’allarme per temperatura sensore sotto i limiti. Nell’ultima riga del visore viene
visualizzata la data, l’ora (real time clock), la curva utilizzata ed il tipo di filtro (N= media matematica,
D= camping, media variabile).
Il led SAMPLING lampeggia indicando il funzionamento della apparecchiatura.

U: 4876 PPM Tm: 014 °C


* DATI NON VALIDI *

18/12/00 23:26 C:01N

Quando il sensore raggiunge la temperatura di funzionamento (>50°C) il messaggio di dati non validi e il
relativo allarme vengono disattivati.

Accesso ai menù-Tastiera-Led

Sotto al display è presente una tastiera semplificata che consente di accedere a tutte le funzioni del
sistema ed alla modifica dei parametri.
Pagina 7 di 16 Policontrol s.a.s.

Premendo il tasto ESC/CAL viene eseguita l’auto-calibrazione solo se viene inserita correttamente la
password livello 1 o 2 (DA ESEGUIRE SOLO CON SENSORE IN TEMPERATURA DI
FUNZIONAMENTO DA ALMENO 10 MINUTI E SENZA MATERIALE).
Premendo il tasto EDIT/Alarm viene visualizzato l’allarme attivo e viene tacitato il buzzer (se
attivo),
Il led SAMPLING (di fianco al display) lampeggia segnalando l’aggiornamento dei valori misurati
Il led PC-LINK (di fianco al display) lampeggia segnalando la comunicazione via seriale
Il led ALARM (di fianco al tasto EDIT/Alarm) si accende in presenza di almeno un allarme attivo
Il led CALIBRATION (di fianco al tasto ESC/CAL) si accende al comando esterno di auto-zero
Premendo il tasto ENTER vengono visualizzati i seguenti menù:

> ALLARMI MEMORIZZATI


NORMALIZZAZIONE
IMPOSTAZ. SISTEMA
OPZIONI
SERVIZIO

Spostandosi con le frecce su/giù selezionare il menù desiderato e premere ENTER….

! ALLARMI MEMORIZZATI

Questo menù permette la visualizzazione dello storico allarmi che vengono memorizzati dalla
apparecchiatura in modo non volatile. Premendo “ENTER” il display visualizza l’ultimo
allarme memorizzato.

ALLARMI MEMORIZZATI intestazione pagina


TEMPERATURA SENSORE
SOTTO I LIMITI descrizione allarme
01:25/11/00 19:32.18 nr allarme: data, ora, secondi

Spostandosi con le frecce su/giù possono essere visualizzati tutti gli allarmi memorizzati.
Premendo il tasto “ESC/CAL” si torna alla pagina di lavoro.

! NORMALIZZAZIONE

Da questo menù di accede direttamente alle curve di taratura dell’apparecchiatura

DATI NORMALIZZAZIONE
Num.Curva : 01 scelta tra 01 e 10
Num.di Punti : 20 scelta tra 02 e 20
Tipo : ( P ) scelta tra P e %

Num.Curva= selezione numero curva memorizzata


Nu. di Punti= selezione del numero step che formano la singola curva
Tipo= selezione tra visualizzazione in Parti per milione (P) o percentuale (%)
Pagina 8 di 16 Policontrol s.a.s.

Per accedere alle opzioni premere EDIT/Alarm, digitare la password livello 2 (default 9999) e
inserire i dati (frecce su/giù) confermando con ENTER.
Agendo sulla freccia giù viene visualizzata la pagina del data base relativo alla curva selezionata.

01: G: 0000 N: 9999 step nr.01 G,N scelta tra 0000 e 9999
02: G: 0500 N: 0987 step nr.02 G,N scelta tra 0000 e 9999
……….
20: G: 1500 N: 2347 step nr.20 G,N scelta tra 0000 e 9999

G= valore “grezzo” sensore espresso in mV (menù servizio, LG)


N= valore “normalizzato” relativo a LG

I VALORI “G” DEVONO ESSERE INSERITI IN ORDINE CRESCENTE

La taratura dello strumento va eseguita relazionando i valori letti nel menù servizio (LG) espressi
in mV al relativo valore rilevato in Laboratorio. Per una corretta taratura è necessario
eseguire diversi campioni a diversi livelli di umidità con metodo statistico.
Esempio

Valore LG = 2547 mV -------- Valore Laboratorio 450 PPM


Valore LG = 1470 mV --------- Valore Laboratorio 100 PPM
Valore LG = 1100 mV --------- Valore Laboratorio 30 PPM

450

100

30

step…………………………….1……….2………………………………………..3…………….

Con visualizzazione in PPM impostare direttamente il valore misurato, con visualizzazione in %


impostare senza decimali, es.: Valore desiderato 12,45% => 1245

! IMPOSTAZ. SISTEMA

Per accedere all opzioni premere EDIT/Alarm, digitare la password livello 1 (default 1111) e
inserire i dati (frecce su/giù) confermando con ENTER.

Curva da Usare : 01 scelta curva tra 1 e 10


Tipo Temper. : ( °C ) scelta tra °C e °F
Filtro . ( 01 / 1 ) scelta tra 01/1 e 60/1
Auto Cal. : 5000 mV scelta tra 3000 e 7000

Curva= taratura specifica per diversi materiali (Vedi paragrafo precedente)


Pagina 9 di 16 Policontrol s.a.s.

Tipo Temper.= visualizzazione in °Celsius o °Farenight


Filtro= tempo di aggiornamento valori in secondi (media di…)
Auto Cal.= valore in mV auto-azzermento sonda (DA NON CAMBIARE!!!)

LIVELLI ALLARME (UR)


Tipo UR : ( P ) scelta tra P e %
Val. Min : 0000 scelta tra 0000 e 9999
Val .Max : 9999 scelta tra 0000 e 9999

Tipo UR= visualizzazione in parti per milione, PPM (P) e percentuale (%)
Val.Min/Max= impostazione soglia allarme minimo/massimo
Con visualizz. In PPM impostare soglia direttamente
Con visualizz. In % impostare senza decimali, es.:
Valore desiderato 12,45% => 1245

LIVELLI ALLARME (TM)


Tipo TM : (G) (°C) visualizz. Grandezza,scelta tra °C e °F
Val. Min : 000 scelta tra 0000 e 9999
Val .Max : 999 scelta tra 0000 e 9999

Tipo TM= gradi Celsius o Farenight (scelta °C o °F)


(G)=valore misura LG (lineare grezzo)
(U)=valore segnale umidità
(S)=valore temperatura scheda
(M)=valore temperatura materiale
Val.Min/Max= impostazione soglia allarme minimo/massimo

IMPOSTA CANALE (UR) impostazione ripetitore analogico Umidità


Tipo UR : ( P )
4mA : 0000
20mA : 9999

IMPOSTA CANALE (TM) impostazione ripetitore analogico ausiliario


Tipo TM : (G) (°C)
4mA : 0000
20mA : 9999

REGISTRAZ. OROLOGIO
Data : 19 . 12 . 2000
Ora : 18 : 47 . 34
G.Sett.: 1 0=Lunedì,1=martedì,2=mercoleedì,3=giovedì
4=venerdì,5=sabato,6=domenica

Usa PT100 : ( Y ) scelta Y=si, N=no


Offset (°) : +00 scelta +/- 05
Usa Blocco : ( N ) scelta Y=si, N=no
Tipo : ( N . O . ) scelta N.O.=norm. aperto, N.C.=norm. Chiuso
Pagina 10 di 16 Policontrol s.a.s.

! OPZIONI

Per accedere all opzioni premere EDIT/Alarm, digitare la password livello 2 (default 9999) e
inserire i dati (frecce su/giù) confermando con ENTER.

PASSWORD DI SISTEMA
Livello : ( 1 )
Vecchia Passw.: 0000 valori da 0000 a 9999
Nuova Password: 0000 valori da 0000 a 9999

PASSWORD DI SISTEMA
Livello : ( 2 )
Vecchia Passw.: 0000 valori da 0000 a 9999
Nuova Password: 0000 valori da 0000 a 9999

E’ possibile inserire una password personalizzata (da ricordare) per accedere alle funzioni dello
strumento.

PASSWORD LIVELLO 1…………………………………………………………….

PASSWORD LIVELLO 2…………………………………………………………….

OPZIONI VISUALIZZAZ.
Media : ( N) N=media matematica D= media variabile
Lingua : ( I ) I=italiano,E=inglese,D=tedesco,F=francese
Data : ( D . M . Y ) D=giorno,M=mese,Y=anno

AUTODIAGNOSISISTEMA

Entra in ADS ( N ) N=no,Y=si

L’autodiagnosi del sistema consente di controllare tutta la centralina, vengono visualizzati i


seguenti sottomenù,

L’USO DELLE FUNZIONI DI AUTODIAGNOSI E’ RISERVATO A


PERSONALE COMPETENTE E POTREBBE INIBIRE IL CORRETTO
FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA

L’USCITA DALL’AUTODIAGNOSI SI ESEGUE SPEGNENDO E


RIACCENDENDO L’APPARECCHIATURA.
Pagina 11 di 16 Policontrol s.a.s.

> LED test dei led fronte quadro


KEYBOARD test dei tasti fronte quadro
E2PROM test della E2Prom installata
FLASH test della memoria Flash
XRAM test della memoria RAM
ANALOG IN test dei canali di ingresso analogici
ANALOG OUT test dei canali analogici di uscita
DIGITAL IN test dei canali digitali di ingresso
DIGITALOUT test dei canali digitali di uscita
I2C OUT test del bus espansioni uscita
I2C IN test del bus espansioni ingressi
REAL TIME CLOCK test orologio interno
PT100 CHANNEL test ingresso sensore temperatura materiale
SERIAL W TimeOut test porta seriale con time out
SERIAL W/OtimeOut test porta seriale senza time out
INITIALIZE RTC reset orologio interno

VERSIONE FIRMWARE
===================
AQUATERM : 01.00 Versione programma installato
INDIRIZZO: 000 Indirizzo centralina (net work seriale)

PARAMETRI CALIBRAZIONE SENSORE (DA NON CAMBIARE!!)

CALIBRAZIONE SENSORE
====================
Deriva : 00,0 mV Deriva espressa in mV/°C sensore
Amplif. :+00,0 % Variazione Amplificazione sensore percentuale

NOTA IMPORTANTE:
I parametri di calibrazione sensore vengono inseriti in sede di taratura finale del sistema e non
vanno più cambiati se non in caso di sostituzione del sensore per riportare la risposta calibrata
precedentemente nelle identiche condizioni di lavoro.
Pagina 12 di 16 Policontrol s.a.s.

! SERVIZIO

Questo menù consente di visualizzare oltre alle grandezze misurate (umidità e temperatura) anche
i valori misurati sul sensore:temperatura della scheda, valore in mV del livello, valore in mV
relativo al sensore di temperatura, stato del sistema, data, ora e curva utilizzata.

U: 4876 PPM Tm: 014 °C


LG: 3540mV PT : 0147
Ts: 050°C Status:0000
18/12/00 23:26 C:01N

U= umidità materiale (% o PPM) Tm= temperatura materiale (°C o F)


LG= livello (mV) PT= valore in mV temperatura materiale (10mV=1°C)
Ts= temperatura scheda C: numero curva, tipo media (N-D)
Status 0000 nessun errore 0001 collegamento Umidità
0002 valore U> max 0004 valore U< min
0008 collegamento Ts 0010 PT100 interrotta
0100 Tilt sensor attivo 0200 sensore freddo
0400 U fuori scala 0800 Ts fuori scala
Pagina 13 di 16 Policontrol s.a.s.

CONNESSIONI CENTRALINO

Tutti i collegamenti elettrici sono nella morsettiera del centralino. Le alimentazioni sono protette da
fusibili rapidi auto-ripristinanti oltre ad un fusibile di protezione sull’alimentazione AC.

POWER Alimentazione 220Vac +/- 15% (50-60 Hz) + Terra -Max assorbimento 30 VA
EXTERNAL BUS Bus per espansioni sistema
LOCAL I/O OUT1 Uscita relè contatto N.A. (max 2A-250Vac-220Vdc)
OUT2 Uscita relè contatto N.A. (max 2A-250Vac-220Vdc)
IN-DIG Ingresso digitale contatto pulito
IN-OPTO Ingresso digitale optoisolato (15…30 Vdc)
SENSOR +24/0V Uscita alimentazione sensore
+UR- Ingresso segnale umidità da sensore
+TE- Ingresso segnale temperatura interna sensore
OUT 4-20 mA +UR- Uscita segnale umidità linearizzato
+TE- Uscita segnale ausiliario
uscite 4-20 mA max R carico 500 Ohms (tipica 250 Ohms)
PT100 RA-RB sensore PT100
SENS conduttore di compensazione (PT100 2fili ponte con RB)
RS422/485 +Rx- Linea ricezione seriale della CPU
+Tx- Linea trasmissione seriale della CPU
GND Riferimento di zero (non indispensabile)
Seriale RS485 full-duplex per collegamento fino a 32 CPU sullo stesso BUS
Pagina 14 di 16 Policontrol s.a.s.

CONNESSIONI SENSORE

Le connessioni tra sensore e centralino sono eseguite con un cavo a sei (6) conduttori di diametro
superiore a 0,25 mm per una lunghezza massima di 30 mt.

SENSOR +24/0V Alimentazione sensore


+UR- Segnale umidità
+TE- Segnale temperatura interna sensore

sensore per misura su nastro sensore per fluidi/liquidi sensore per granuli plastici
Pagina 15 di 16 Policontrol s.a.s.

Step C 01 Valore mV Valore laboratorio

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
Pagina 16 di 16 Policontrol s.a.s.

PARAMETRI SENSORE

Descrizione Valore
Deriva sensore (mV/°C)
Amplificazione (%)

Policontrol s.a.s. di L.Campagna & C.


Via L.da Vinci 6/7
25080 MAZZANO (BS) –Italy-
tel. +390302126243
fax. +390302120920
e-mail policontrol@tin.it
web http://www.policontrol.it