Sei sulla pagina 1di 1

LA FISARMONICA QUIZ N.

1
1. In che cosa la fisarmonica è simile al
La fisarmonica è dotata di una tastiera con tasti pianoforte?
bianchi e neri simili al quella del pianoforte. Le Ha una tastiera con tasti bianchi e neri simili al
parti principali della fisarmonica, oltre alla quella del pianoforte.
tastiera, sono il mantice e la bottoniera. Nella
fisarmonica “a bottoni” la tastiera tipo 2. Quali sono le parti principali della
pianoforte è sostituita da una bottoniera. fisarmonica?
La fisarmonica è lo strumento principale delle Tastiera, mantice e bottoniera.
orchestre di musica da ballo tradizionale, detto
liscio.L’orchestra di liscio più prestigiosa è quella 3. Cos’ha di diverso la fisarmonica a bottoni?
di Castellina-Pasi. Di questa orchestra ascoltiamo La tastiera tipo pianoforte è sostituita da una
la sigla del cartone animato Lupin II. bottoniera.
La fisarmonica nasce verso la metà
dell’Ottocento in Europa centrale. Lo strumento 4. La fisarmonica è lo strumento principale di
ebbe un grande impatto nell’ambito della musica quale genere?
popolare dell’epoca e contribuì ad avvicinare alla La fisarmonica è lo strumento principale delle
musica un gran numero di persone. orchestre di musica da ballo tradizionale, detto
Ci sono molte varianti di questo strumento a liscio.
seconda dei paesi.
5. Qual è l’orchestra di liscio più prestigiosa?
L’orchestra di liscio più prestigiosa è quella di
Castellina-Pasi.

6. Quale famoso brano appartiene a questa


orchestra?
La sigla del cartone animato Lupin II.

7. Quando e dove nasce la fisarmonica?


La fisarmonica nasce verso la metà
dell’Ottocento in Europa centrale.

IL CANTO GREGORIANO

1. Il revival. Negli anni Novanta il canto


gregoriano è diventato un successo discografico
mondiale, quando il CD registrato dai monaci di
un monastero spagnolo salì ai vertici di tutte le
classifiche di vendita.

2. Come nasce .Non è del tutto conosciuto come


questo genere di canto sacro sia nato. La
leggenda posteriore ne ha attribuito la paternità
al santo papa Gregorio Magno (590-604), che in
realtà fu semplicemente riordinatore e
codificatore. Il canto gregoriano si chiama così
appunto dal nome di papa Gregorio.