Sei sulla pagina 1di 4

la Rinascita

Foglio informativo dell’Associazione Vivi Alife Anno I - n. 1 Novembre /Dicembre 2010

Come la prua
Adesso vogliono farci ridere:
di una nave promettono soldi dal Piemonte!
Era doveroso, sul numero Ma ci sono o ci fanno? La domanda sorge tività di protezione civile effettuate “ai sen-
precedente del nostro Foglio, spontanea a chi osserva questo andare avan- si della Legge Regionale 14 aprile 2003, n.
far inaugurare questo spazio ti della Maggioranza in ordine sparso. L’ul- 7”. Ma ecco la denuncia di Cirioli: la Legge
a Daniele Cirioli, la voce tima da raccontare c’è stata nel Consiglio della Regione Campania n. 7 del 2003 non
di ViviAlife in Consiglio comunale di fine anno. Si doveva discutere è datata 14 aprile ma 14 marzo. Tale Leg-
comunale. una Delibera per l’istituzione del Gruppo Vo- ge non riguarda la Protezione Civile, ma la
Dalle vicende amministrative lontari Protezione Civile, ma dietro....c’era “disciplina degli interventi regionali di pro-
di Alife – alcune già lette, il nulla! Più che interessante, la proposta è mozione culturale”. Tale Legge non ha un
altre le troverete su questo finita per essere divertente! Pensate: il Sin- articolo 23, in quanto composta di 21 arti-
numero – emerge chiaro lo daco f. f. e la Maggioranza vo- coli. Inoltre, Cirioli ha rile-
stupore di fronte a tanta levano fare approvare un Re- vato che la Legge 14 aprile
cattiva gestione. Sembra golamento che dava “diritto” 2003 n. 7, che contiene pure
difficile cambiare Alife, ai volontari di Alife di chiede- l’articolo 23 sui contributi
complicatissimo far cambiare re contributi.... indovinate?.... alla Protezione civile, non
noi alifani. alla regione Piemonte!!! Avete è della regione Campania
Con quale spirito allora far letto bene: regione Piemonte! ma della regione Piemonte.
rinascere Alife? E’ possibile questo? Certo che A questo punto la domanda:
Ri-nascere, cioè nascere non è possibile! E come sem- può il comune di Alife be-
di nuovo, come dopo la pre, pure questa “svista” (chia- neficiare dei contributi della
guarigione da una malattia: miamola così) è stata scoperta regione Piemonte? E’ chiaro
anziché un ostentato da ViviAlife. Il Consigliere che è una cosa impossibile.
atteggiamento di sicurezza, Cirioli si è detto d’accordo sull’iniziativa E poi, la regione Campania non ha ancora
da parte dell’attuale ma ha bocciato le modalità procedurali, de- una sua normativa in tema di Protezione ci-
Maggioranza guidata da Di nunciando tutto come “un bellissimo spot vile. In realtà, dunque, quella proposta del
Muccio e Vitelli, di fronte elettorale”! Nel suo intervento ha dimostra- Sindaco f. f. e della Maggioranza era solo
alle indagini giudiziarie in to la nullità della proposta di Regolamento. un bellissimo spot elettorale! Perché era
corso, occorrerebbe piuttosto Questo Regolamento chiamava in causa la qualcosa che poteva restare solo sulla carta
una seria riflessione proprio Regione Campania dichiarando che essa (la e da utilizzare per fare “promesse” a qual-
da loro che occupano ruoli di Campania) potesse concedere soldi per le at- che Cittadino.
responsabilità. È ottimistico
e troppo semplicistico pensare
che tutto si risolverà con la fine
Per Alife amministratori rispettabili e competenti
dell’attuale amministrazione. Il dramma del futuro di Alife, per alcuni osservatori, sembra essere la possibile (o meno)
Allora, come si fa a ripartire, ricandidatura a Sindaco di Daniele Cirioli. Con tutti i problemi economici e morali che
a rinnovarsi? Alife ha sulle spalle, c’è ancora qualcuno che si preoccupa di sostenere che “...Cirioli
Più che una risposta, vuole fare solo il Sindaco…” che “...a Cirioli piace comandare…”! Per noi sono solo
è interessante accogliere questa pettegolezzi: lo testimonia il lavoro di “opposizione” che, fino a prova contraria, lo
sfida, vincendo la rassegnazione sta conducendo proprio e solo Cirioli. Un’opposizione anche costruttiva, dal momento
e corresponsabilmente favorire che egli stesso, non solo rileva e denuncia situazioni amministrative piene di ombre
l’impegno di chi sente la e iniziative politiche utilitaristiche, ma propone soluzioni alternative e chiama tutti
necessità di porsi al servizio dei a discuterle. In vista delle prossime elezioni amministrative, l’associazione ViviAlife
cittadini. Non chi ha interessi ha discusso ed è convenuta su alcune norme di comportamento per le candidature,
privati, ma un gruppo di consapevole soprattutto che il ruolo di un Sindaco - “Primo cittadino” - è rilevante:
persone con la passione comporta maggiore visibilità ma pure preoccupazioni e responsabilità.
e una discreta esperienza, Un buon princìpio per la costruzione di una Lista potrebbe essere, dunque, quello
senza particolari coperture, di riunire Cittadini rispettabili, benvoluti e anche (o forse soprattutto) con una certa
come la prua di una nave competenza. Oltre questo, tre regole: apertura a tutti; impegno a costruire un tavolo
che si misura con una sfida aperto a chi, anche singoli Cittadini, condivide che ad Alife c’è bisogno di una
non più all’orizzonte: competente alternativa amministrativa; nessuna precondizione sulle candidature: “tutti”
far rinascere Alife, presto. hanno pari dignità e pari diritto a decidere la formazione e i ruoli in Lista (consigliere o
sindaco) della squadra da sottoporre al voto dei Cittadini.
D aniele M artino Associazione ViviAlife
Presidente Associazione ViviAlife
2 la Rinascita Anno 1 - n. 1

Quel filo rosso che lega Vitelli a Di Muccio


Vecchi e nuovi problemi. Breve cronistoria di un anno di (cattiva) amministrazione
Le cronache dell’attuale ViviAlife, al termine della di euro cancellati il 29 atti; ma è tardi, ed ha poco
amministrazione sono seduta. dicembre 2009. tempo per studiare le carte.
legate da un filo rosso: il Perciò, al momento della
metodo di gestione. Che 14 gennaio 2010 Ottobre 2010 discussione, abbandona
è lo stesso del passato. Il Consigliere di ViviAlife Il Prefetto scrive di nuovo l’Aula per protesta contro
Anche adesso che, sui Cirioli invia la Relazione al Sindaco f.f. per la gestione del Comune
Bilanci (e non solo) del sul Rendiconto 2008, letta «conoscere, con urgenza, da parte del Sindaco f.f.,
Comune proseguono le nel Consiglio comunale le iniziative adottate o Di Muccio, contraria a
indagini della Guardia del 29 dicembre 2009, agli che si intendono adottare ogni forma di democrazia
di Finanza e della Corte Organi competenti, tra cui per rimuovere le criticità e, peggio, alla Legge.
dei conti chiamata in Corte dei conti e Prefetto rilevate» dal Revisore Stavolta sono assenti
causa da Daniele Cirioli. di Caserta. «nella gestione finanziaria “tutti” i Consiglieri di
Se un “malgoverno” e contabile». Leali per Alife.
dovesse venirne fuori, le 18 gennaio 2010
responsabilità non potranno Viene inviata alla Corte dei 19 novembre 2010 Due conclusioni.
farsi ricadere su qualche conti una “Relazione in La Maggioranza vota La prima: Cirioli, oltre che
dipendente comunale. La merito all’approvazione del le variazioni al Bilancio valutare “politicamente”
Corte dei conti (sentenza n. Rendiconto per l’esercizio 2010. Cirioli si oppone l’attività amministrativa, si
268/2010), infatti, afferma finanziario 2008”, firmata per presunte violazioni di è dovuto mettere a fare il
che nei Comuni il Sindaco dal Responsabile Area Legge. Sono assenti tre controllore della contabilità
ha il ruolo prevalente Finanziaria. La nota è (dei quattro) Consiglieri del Comune. E il Revisore
rispetto agli uffici e ai suoi tenuta “top secret” dalla di Leali, l’altra minoranza dei conti? E il Revisore,
responsabili. Maggioranza. Ne veniamo (eppure, l’argomento è invece, ha fatto molto
Intanto, si continua ad a conoscenza, per caso, il importante....). meno... e pensare che viene
amministrare in ordine 12 settembre 2010 (nove pagato proprio per svolgere
sparso....ecco una breve mesi dopo!). 25 novembre 2010 questo controllo!
cronistoria delle vicende Cirioli chiede a tutti La seconda: è Vitelli
amministrative. 11 maggio 2010 i Consiglieri, di che comanda sul Comune.
Il Prefetto scrive a Sindaco Maggioranza e di La Di Muccio conta poco.
29 dicembre 2009 f. f. e Revisore dei conti Minoranza, di convocare O niente. Mette la fascia
Il Consiglio comunale e chiede spiegazioni sulle un Consiglio per discutere tricolore, ma gli ordini
sul Rendiconto 2008 irregolarità denunciate da sul “presunto” Referto di amministrazione li
si chiude con il parere Cirioli. e sui compensi in più detta Vitelli. Il quale,
positivo di Masullo, (circa 3 mila euro) che ha infatti, è riuscito a far
Revisore dei conti, e con 20 maggio 2010 intascato il Revisore. Per passare la nomina del
l’approvazione da parte Il Revisore dei conti convocare il Consiglio Revisore, facendo votare il
della Maggioranza. Viene risponde alla richiesta del servono le firme di quattro Professionista espressione
dato l’ok sui 30mila euro Prefetto dell’11 maggio Consiglieri. Cirioli non le della sua passata gestione
di banane, sui mancati (vedi sopra), producendo ottiene. E resta solo, perché amministrativa. Altrimenti,
incassi delle lampade al una sorta di “Referto” abbandonato anche dai se fosse il Sindaco f.f. a
cimitero, sui 7 mila euro al in cui evidenzia, ma quattro Consiglieri di Leali tenere in mano le redini
portavoce, sui 55mila euro senza dettagli, alcune che si rifiutano di firmare la della Maggioranza,
al funzionario. E vengono irregolarità. I Consiglieri richiesta di convocazione l’avrebbe spuntata lei (su
cancellati, tra l’altro, comunali non vengono del Consiglio! Vitelli), per esempio con
ben 80 milioni di euro di informati del Referto, un Revisore nuovo, tutto
Residui, cioè di soldi che nonostante l’obbligo di 30 novembre 2010 suo, che pure era in gioco.
il Comune dice di dovere comunicazione sia previsto In Consiglio si deve Questa la strategia
incassare. dalla Legge. votare l’assestamento di Vitelli: distrarre,
del Bilancio 2010, ma distogliere l’attenzione dal
4 gennaio 2010 30 settembre 2010 prima dell’incontro non vero “cuore” dei problemi
Il Segretario comunale In Consiglio comunale, viene fornita alcuna amministrativi di Alife.
invia alla Corte dei conti la Maggioranza cancella documentazione alla In questo modo, sta
la Relazione letta in altri 7,5 milioni di euro Minoranza. Solo nella legando il vecchio metodo
Consiglio dal Consigliere di Residui attivi (di tarda mattinata del giorno agli attuali Consiglieri
Cirioli. Atto richiesto dallo crediti). Un “abbuono” che fissato per il Consiglio, di Maggioranza. E molto
stesso stesso Consigliere di si somma agli 80 milioni Cirioli riesce ad avere gli meno a se stesso.
3 la Rinascita ANNO 1 - N. 1

Il mercato, da risorsa a fardello della Città


Lo spostamento ha messo in crisi i commercianti. A rischio le antiche Mura
Problemi, difficoltà, vero problema per i com- la gente che vi affluisce il man che è indescrivibile!
spazi strettissimi dove mercianti e per i cittadini, martedì, molta provienen- Discorsi che non toccano
far camminare i passanti: conviene leggere il pro- te dai paesi limitrofi, non i nostri Amministratori:
è la tristissima situazio- gramma della Lista Toro entra proprio nel centro loro non sono abituati a
ne del mercato di Alife. per Alife, cioè dell’attuale storico! E i nostri com- frequentare il mercato!
E intanto - assurdo per Maggioranza. mercianti possono lavora- Basterebbe una passeggia-
assurdo - i commercianti A pagina 7 (chi ne con- re meno e riposare di più! ta per rendersi conto che
della città, al martedì, non serva copia può andare Andiamo avanti; a pagina non c’è spazio per cam-
hanno più l’afflusso di a verificare) , c’è scritto: 8 si parla di «migliora- minare: dove correre in
clientela che avevano una «costruzione di un’area mento delle viabilità sul caso di soccorso? Camion
volta. mercato attrezzata». territorio comunale con e tendoni che quasi si
I detti non tradiscono mai: Appunto: costruzione di la possibile realizzazione schiacciano sulle antiche
sbagliare è umano, perse- un’area mercato e non di una variante o strada Mura: speriamo che a
verare è diabolico! Ed è spostamento da una parte alternativa al tratto di nessuno venga mai l’idea
ciò che viene da dire sullo all’altra della città. A circonvallazione da Porta di piantarvi un chiodo
spostamento del mercato pagina 15 c’è scritto di Roma a Porta Napoli per per sostenere la banca-
settimanale nel tratto di un impegno per il Piano decongestionare il traffico rella! Ciò dimostra che
strada di via delle Mura commerciale naturale, di mezzi pesanti». Chiac- questa Maggioranza si è
Romane, tra la caserma «per tutelare gli esercizi chiere! Provate ad andare presentata agli alifani con
dei Carabinieri e Porta commerciali di Alife». E il martedì su quel tratto di un programma e poi, una
Roma. invece? Invece trasferendo strada: diventa a doppio volta vinte le elezioni, si è
Per una puntuale analisi di il mercato fuori Alife han- senso, con un ingorgo diretta in un’altra direzio-
questo che è diventato un no fatto in modo che tutta di auto, camion e pull- ne. Quella opposta.

A san Michele è vietato passeggiare No figli? No party!


La Maggioranza non ha tenuto promessa sui limitatori di velocità Tre figli? Tre Bauli!
Sullo scorso numero è stato detto della man- strada provinciale di San Michele, perché le Devo ammetterlo: grazie al
cata apertura dell’ufficio postale a San Mi- auto sfrecciano a eccessiva velocità senza Sindaco f.f. e all’Assessore
chele e della chiusura, per sempre, di quello rispettare il codice della strada. Le bande ai Servizi Sociali, è stato
a Totari. Ecco un’altra situazione, ancora più sonore o altri indicatori potrebbero aiutare un Natale diverso per me.
semplice da risolvere, per ora impantanata, almeno l’attraversamento pedonale nei pun- Sulla tavola sono abbon-
come molte altre, a danno dei Cittadini. ti nevralgici: dinanzi alle scuole, nei pressi dati panettoni: tre figli, tre
Sempre nel programma elettorale dell’attuale delle chiese o dei nuclei abitativi. panettoni!
Maggioranza c’è scritto che «per la frazione Tutti possono notare come, nel vicino comu- Permettete? Non è giusto
San Michele, la coalizione s’impegna a ga- ne di Sant’Angelo d’Alife, nei pressi della per niente: è stata un’azio-
rantire: l’installazione di limitatori di velo- scuola che sta sulla nazionale per Caianello, ne moralmente deprecabi-
cità (dossi artificiali) sulle strade provinciali sono stati messi degli indicatori di velocità le! Tre figli, tre panettoni!
Una razione del genere, se
e su altre arterie viarie al fine di garantire e un bel semaforo che lampeggia e indica il ricordo bene, l’ultima volta
la sicurezza del transito pedonale». Siamo pericolo della presenza di pedoni. Ci vuole l’ho letta sui libri di storia
tutti d’accordo nel sostenere che il transito tanto a copiare i vicini santangiolesi? dei primi del Novecento:
pedonale è assolutamente impossibile sulla FELICETTa LaURELLa i bambini messi in fila….
uno alla volta… in silen-
La Maggioranza perde pezzi....è Santagata! Che non rispetta gli elettori zio…la stretta di mano....
Camillo Santagata, eletto nella Maggioranza, non partecipa più alla vita amministrativa. gli auguri.... e finalmente il
dono per tutta la famiglia:
Negli ultimi Consigli comunali, infatti, è risultato sempre assente, tranne per la votazione il pane...ttone!
del Revisore dei conti. Evidentemente, per il consigliere Santagata, la “nomina del Reviso- Tre figli, tre panettoni!
re” è l’unica necessità per Alife. Sicuramente più importante dei Bilanci, del Piano sociale Devo ammetterlo: mi han-
2009/2011, dell’acquisizione al patrimonio comunale di strade a uso pubblico, dell’istituzio- no letteralmente spiazzato
ne del gruppo di volontari di Protezione civile: argomenti su cui non ha preso parte, né par- e lasciato senza parole.
tecipato alla discussione, né alla votazione. Lo capite voi? Noi, no! Dispiace per i Cittadini Secondo voi, è anche que-
che lo hanno votato: da chi sono rappresentati, adesso, in Consiglio comunale? E dove sta il sto un “servizio sociale” ?
senso di responsabilità di un “eletto” che non rispetta gli impegni presi? DaNIELE CIRIOLI
4 la Rinascita Anno 1 - n. 1

Lavoro, le opportunità perse L’operazione verità


parte con due falsità
Il voucher avrebbe garantito più soldi e una pensione
il consiglio comunale del 30
di Daniele Cirioli all’inps per una pensione? Sono novembre, poteva essere un
assicurati all’inail per gli infortuni? clamoroso dietrofront per la
i cittadini non meritano di essere La risposta sarà sicuramente Maggioranza targata Di Muc-
presi in giro. Se davvero questa negativa. invece, se fossero stati cio-Vitelli. infatti, il sindaco
maggioranza avesse avuto a cuore utilizzati i “buoni lavoro” che sto f.f. lo ha introdotto così: “con
il benessere collettivo, allora perché suggerendo da più di un anno, ma orgoglio vi annuncio che da sta-
non ha utilizzato le opportunità che senza trovare ascolto, quei nostri sera comincia l’operazione veri-
arrivano dalla normativa statale? concittadini adesso avrebbero tà”. Peccato che alle parole non
corrispondano i fatti. Vediamo.
L’ho detto mille volte, ma non avuto qualche soldo messo da parte 1) il sindaco f.f. non ha ancora
hanno mai voluto ascoltare. perché all’inps per la pensione e all’inail risposto all’interrogazione di
non si è fatto ricorso ai cosiddetti un’assicurazione per gli infortuni! cirioli riguardo allo staff, os-
“buoni lavoro” (i voucher che Questo, più che erariale, è un danno sia all’assunzione temporanea
vengono pubblicizzati anche in morale! di due professionisti per colla-
televisione) che gli enti locali (il cambio discorso, ma la musica borare all’attuazione del pro-
comune è un “ente locale”), manco resta la stessa. Secondo voi, è gramma. a cosa serve questo
a farlo apposta, possono utilizzare giusto quanto riescono a prendere staff? che cos’altro si può più
anche nei “lavori di emergenza o di i soci della “cooperativa mensa”? programmare? Questi soldi,
solidarietà”? Sarebbe stato tutto più Quanto spendono in consulenze per piuttosto, non si potevano uti-
facile e trasparente: è forse questo la contabilità, per le varie imposte e lizzare per ridurre il costo della
che li spaventa? Quante occasioni per i vari bolli da pagare? Hanno una mensa scolastica alle famiglie?
2) il sindaco f.f. si è appropria-
che sono state perse! regolare busta paga? possono contare ta di un titolo, quello di “Sin-
per le strade di Alife, vediamo su una pensione per la vecchiaia? daco” (senza f.f.), che non gli
spesso i nostri concittadini attendere Sono assicurati all’inail per gli spetta. infatti, è così che risulta
al compito di volontari ausiliari del infortuni? stampato su vari volantini e sul
traffico: come e quanto è retribuita Quante opportunità che sono state recente libro, peraltro “stori-
la loro prestazione? Sono assicurati perse! co” ma in tal modo snaturando
la storia. Pensate che colmo:
un libro storico che contiene un
falso storico! tra 20-30 anni,
La mancata rivoluzione del Piano traffico chi leggerà quel libro crederà
di sapere la verità su chi fosse
e’ passato un anno dall’entrata in vigo- così da permettere ai clienti dei negozi di il sindaco di alife nel 2010:
re del piano traffico voluto dal compianto sostare il tempo necessario a fare gli acqui- una falsa verità, perché quel
Sindaco iannelli. in un tranquillo lunedì di sti. invece no! L’amministrazione ha preso sindaco è un “sindaco f.f.”,
questo mese di gennaio, facciamo un giro una decisione salomonica: ha chiuso metà non la vera Persona eletta dai
per il centro storico con in mano la pianti- dell’area con le fioriere, con il risultato che cittadini. Un indovinello per
na della città distribuita allora, per vedere le auto continuano a parcheggiare, anche chiudere: se il 30 novembre Di
se è rimasto qualcosa di ciò che si annun- in doppia fila, e occupano la carreggiata Muccio annuncia il via all’ope-
ciava come una rivoluzione. partiamo da stradale. Lasciamo piazza vescovado, svol- razione verità, allora signifi-
piazza vescovado e subito notiamo che ci tiamo a destra in via roma. Troviamo auto ca che prima ha amministrato
sono auto parcheggiate dappertutto, anche parcheggiate ovunque: davanti a ingressi di con... ?
intorno alla fontana: la piantina dice che lì negozi e abitazioni, agli incroci! non è raro
non dovrebbero esserci auto parcheggiate. assistere, di mattina, a qualche esercente la Rinascita
Andiamo avanti. il divieto di accesso ver- che per alzare la serranda del negozio deve
so porta roma è rimasto con buona pace chiamare i vigili urbani. e pensare che an- Editore: Associazione Vivi Alife
Sede: Piazza Vescovado, 6
dei commercianti! Lo spazio adiacente al che qui, con il disco orario, si risolvereb-
81011 Alife (CE)
Sagrato della cattedrale, secondo le inten- bero i problemi. Arriviamo presso l’ufficio
zioni del piano, doveva essere sgombero postale. Qui, in un delicato gioco d’incastri Direttore: Daniele Martino
Direttore Responsabile: Daniele Cirioli
da auto, dando così il colpo di grazia alle che ricorda un puzzle, ogni automobilista Grafica/Impaginazione: a cura di Gibi All
attività commerciali. i commercianti inte- sfrutta un minimo di spazio per parcheggia- Stampato in proprio - www.vivialife.it
ressati hanno chiesto e ottenuto una riunio- re. e’ consuetudine giornaliera: l’imbotti- Registrato al Tribunale di S.Maria
C.V. al n. 756 del 7 maggio 2010
ne in comune a cui ho partecipato anch’io. gliamento mattutino.
e’ stato chiesto al consigliere incaricato per ora ci fermiamo qui constatando che L’Editore garantisce la riservatezza dei dati forniti e le
possibilità di rettifica e di cancellazioni. Le informazioni
Angelo Delli veneri l’adozione di un disco nulla è cambiato rispetto a dodici mesi fa. custodite sono utilizzate al solo scopo di inviare ai Lettori

orario in quell’area e lo spostamento del di- Anzi..... la testata e gli allegati (L.675/96)

vieto di accesso di 50 mt verso porta roma, L uigi F appiano


Chiuso in redazione il 24 gennaio 2011